Descrizione variazione Maggiori entrate ,28

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Descrizione variazione Maggiori entrate 83.083,28"

Transcript

1 IL PRESIDENTE Sottopone al Consiglio Comunale l approvazione della seguente proposta di deliberazione posta all ordine del giorno dell odierna seduta in precedenza depositata, nei termini di legge, a disposizione dei Consiglieri Comunali, a firma del Responsabile del Servizio Finanziario. IL CONSIGLIO COMUNALE Visto l art. 175 del D. Lgs n. 267 che detta disposizioni in ordine alle variazioni al Bilancio di Previsione, al fine di assicurare il pareggio del Bilancio medesimo; Vista la deliberazione consiliare n. 4 del , esecutiva ai sensi di Legge, con la quale è stato approvato il bilancio di previsione 2010 ed il Bilancio pluriennale 2010/2012, in conformità ai modelli stabiliti dal D.P.R. 31 gennaio 1996, n. 194; Vista la deliberazione di Giunta Comunale n.13 del , esecutiva ai sensi di legge, con la quale è stato approvato il piano esecutivo della gestione per l esercizio 2010 e sono state assegnate risorse e obiettivi ai Responsabili dei Servizi; Considerato: - che occorre provvedere, per sopravvenute esigenze, a maggiori spese per l esercizio corrente e che si sono verificate maggiori entrate rispetto alle previsioni; - che con propria deliberazione n. 12 del , esecutiva, è stato approvato il rendiconto di gestione anno 2009, e si determinava in ,19, l avanzo di amministrazione dell esercizio finanziario 2009; - che si rende opportuno applicare parte dell avanzo di amministrazione pari a ,76, per il finanziamento di maggiori e nuove spese al titolo secondo, come meglio specificato INTERVEN TO DESCRIZIONE QUOTA SERVIZIO SEGRETERIA CONVENZIONATA (UNA TANTUM) MANUTENZIONE STRAORDINARIA CAMPO SPORTIVO INTERCOMUNALE QUOTA SPESE INVEST. CENTRO SPORTIVO INTERCOMUNALE IMPORTO , , ,00 TOTALE AVANZO APPLICATO ,76 Visto l allegato A ove si evidenziano le singole variazioni di bilancio nonché il prospetto riepilogativo di quadratura; ritenuto, allo scopo di assicurare l equilibrio finanziario del bilancio, di apportare al bilancio stesso le conseguenti variazioni, nelle risultanze complessive di seguito esposte: Descrizione variazione Importo Maggiori entrate ,28

2 Minori spese 7.250,00 Totale delle variazioni in aumento ,28 Descrizione variazione Importo Minori entrate 0,00 Maggiori spese ,28 Totale delle variazioni in diminuzione ,28 Considerato che occorre modificare, ai sensi dell art. 203 del D. Lgs. 267/2000, il Bilancio di Previsione 2010, il Bilancio Pluriennale e la relazione previsionale e programmatica ed il prospetto delle Spese Una Tantum ; Considerato che occorre modificare altresì il P.R.O. approvato con deliberazione di Giunta Comunale n.13 del ; Visto l allegato B quadro dimostrativo degli equilibri di bilancio; Acquisito il parere favorevole espresso dal Responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. n. 267/2000 in ordine alla regolarità tecnico/contabile, alla presente allegato sotto la lettera C quale parte integrante e sostanziale; Acquisito il parere favorevole espresso dal Revisore dei Conti alla presente allegato sotto la lettera D quale parte integrante e sostanziale; Visto il D. Lgs. n. 267/2000, il Regolamento Comunale di Contabilità nonché lo Statuto Comunale vigenti; DELIBERA Per i motivi espressi in premessa: 1. di applicare per i motivi e le finalità espresse in premessa, al bilancio di previsione dell esercizio 2009 parte dell avanzo di amministrazione, pari a ,76= scaturente dall esercizio 2009, dando atto che l avanzo è effettivamente disponibile e utilizzabile; 2. di approvare le variazioni alle previsioni attive e passive del bilancio per l esercizio finanziario 2010 di cui al prospetto allegato A facente parte integrante della presente deliberazione; 3. di dare atto che con le variazioni di cui sopra non vengono alterati gli equilibri di bilancio, come si evince dall allegato prospetto B ; 4. di modificare in conformità alla presente deliberazione, ai sensi dell art. 203, comma 2, del D. Lgs. n. 267/2000, il Bilancio Pluriennale e la relativa Relazione Previsionale e Programmatica ed il prospetto delle Spese Una Tantum ; 5. di dare atto altresì che a seguito delle predette variazioni, sarà modificato il P.R.O. approvato con deliberazione di Giunta Comunale n.13 del IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Lorenza Sonia Villa

3 IL CONSIGLIO COMUNALE Vista la proposta di deliberazione avente ad oggetto: Variazione al bilancio di previsione esercizio 2010 ; Ascoltata la relazione effettuata dal Sindaco nonché gli interventi che ne sono seguiti, così come integralmente riportati nell allegato E alla presente deliberazione; Con n. 8 voti favorevoli, n. 4 contrari (Viani, Benedetti, Comedini, Pirovano Stefano) e nessuno astenuto, espressi per alzata di mano, su n. 12 Consiglieri presenti dei n. 13 assegnati a questo Comune (Sindaco compreso); DELIBERA di approvare la proposta di deliberazione avente ad oggetto: Variazione al bilancio di previsione esercizio 2010 ; Dopo di che su proposta del Sindaco Presidente, IL CONSIGLIO COMUNALE Con n. 8 voti favorevoli, n. 1 astenuto (Cons. Viani) e n. 3 contrari (Comedini, Benedetti e Pirovano), espressi per alzata di mano, su n. 12 Consiglieri presenti dei n. 13 assegnati a questo Comune (Sindaco compreso); DELIBERA di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile.

4 Allegato D alla deliberazione di C.C. n. 21 del Il Segretario Comunale Dott.ssa Marusca Moroni Per intervenute necessità abbiamo predisposto questa variazione di Bilancio che sostanzialmente consiste per quanto riguarda le entrate nell applicazione di avanzo amministrazione per ,76. Un entrata del canone annuo servizio di distribuzione gas di , di cui abbiamo parlato al punto 3 dell odierno ordine del giorno. Sulla base di quanto già incassato fino ad oggi, si prevede un incremento di Euro dell addizionale sui consumi di energia elettrica; + 892,96 Euro incassati in più per assistenza domiciliare a persone con handicap gravi, dovuto per l anno precedente ma che vengono incassati nelle partite correnti di competenza; rimborso spese per arredi lapidi cimiteriali ,31 in quanto sono stati fatti tutta una serie di contratti all inizio dell anno anche per defunti di fine anno 2009, quindi sono stati incassati già quasi Euro per cui si devono aggiungere questi 2.295,31, che è una partita di giro perché poi questi sono entrate che noi poi usiamo per pagare chi fa il lavoro relativi agli arredi lapidi cimiteriali, anzi non è una partita di giro a pareggio ma è in disavanzo per il Comune in quanto fino a una certa data le tariffe erano quelle vecchie, inferiori alle attuali e, quindi, la gente pagava di meno di quello che poi noi spendevamo per far fare il lavoro; poi ci sono 2.170,25 di rimborso per elezioni provinciali 2009, sono arrivati adesso, sarebbero di competenza anno 2009, però non avendo a residuo la voce li abbiamo messi nel Bilancio di competenza; poi, c è un contributo di Verderio Superiore per manutenzione straordinaria del Centro sportivo intercomunale per Euro, questo contributo è in conto capitale; poi ci sono rimborsi diversi per parte capitale pari a 300 Euro, che è un rimborso di acquisto di una licenza per il CAD. Per quanto riguarda le spese abbiamo ,76 per quote spese per servizio segreteria generale riferita agli anni ; è relativa alla convenzione precedente con Robbiate ed Imbersago che è stata sciolta il Sono stati diminuiti di Euro gli stipendi fissi al personale di Ragioneria e, conseguentemente, 500 Euro per i conseguenti oneri previdenziali. Sgravi e restituzione tributi: c erano in bilancio solo 1.000, siccome ne abbiamo già restituiti quasi tutti i 1.000, vengono aggiunti perché abbiamo altre restituzioni da fare. C è una spesa che è sotto la voce debiti fuori bilancio per 2.147,40, di cui si parlerà al punto successivo. Minori spese per la Commissione elettorale mandamentale di 450 Euro; 700 Euro per la mensa ai dipendenti comunali, visto che ci sono meno dipndenti che fanno rientro pomeridiano quindi non si paga il buono mensa. Poi c è assistenza domiciliare educativa minori: ,12, per tutta una serie di costi che sono emersi in questo periodo e per Euro che originariamente previsti come contributo a famiglie per assistenza domiciliare per uno specifico intervento verso un ragazzo (legge 162/98), ora lo facciamo rientrare nell assistenza domiciliare educativa minori. Poi c è un incremento di Euro per assistenza invalidi e diversamente abili: avevamo già in bilancio, sicuramente dobbiamo aggiungerne altri Euro e non sappiamo se poi tutto ciò basterà perché dei soldi già previsti di competenza, abbiamo dovuto pagare 6.231,30 Euro di costi del 2009 per assistenza educativa scolastica che però Retesalute ci ha comunicato solo quest anno; quindi vanno messi altri Euro. Aumentiamo i contributi vari per servizi sociali di Euro, in quanto con questo intervento abbiamo finanziato per Euro l Associazione ANPIL per il terremoto in Haiti, e altri 500 per l Associazione Pro-Vita Onlus. Aumentiamo di 475 il contributo per il Servizio di Protezione Civile; + 22 Euro per la quota ordinaria al Parco del Rio Vallone; per l acquisto arredi per lapidi, tenuto conto che erano già previsti a fronte di un entrata di 6.000, per le entrate sono state aumentate di mentre aumentiamo di solo le uscite perché c erano già Euro in più rispetto alle entrate. Per le spese in conto capitale abbiamo messo quei 300 che abbiamo incassato come contributo in conto capitale per l acquisto della licenza CAD, che ora mettiamo nell intervento automazione servizi

5 comunali perché è collegato all acquisto del software che è stato fatto per l Ufficio Tecnico. Si mettono Euro per manutenzione straordinaria campo sportivo intercomunale e per arredamenti e attrezzature Centro sportivo intercomunale, per un totale di spesa di di cui sono finanziati da Verderio Superiore. In sostanza noi, l avanzo di amministrazione di ,76 lo utilizziamo per pagare il debito per la quota servizio segreteria convenzionata fino al 2007; per la manutenzione straordinaria del Centro Sportivo intercomunale ed quale quota parte per spese e investimento del Centro Sportivo intercomunale; nella proposta di deliberazione c è scritto scuola elementare ma non è scuola elementare ma Centro Sportivo intercomunale Ecco questi sono gli interventi di bilancio oggetto di modifica. Se ci sono interventi di merito o richieste di chiarimenti sono aperti gli interventi. CONSIGLIERE COMEDINI Solo un elemento, la manutenzione straordinaria del campo sportivo che poi è palestra. Io non so, qual è la durata della convenzione attualmente in atto con le società sportive, ma so che questa convenzione porta nelle casse del Comune una cifra veramente ridicola per la capitalizzazione che viene utilizzata. Quindi dell ordine di Euro. Dopodiché vediamo che abbiamo anche le manutenzioni straordinarie, cioè questa società qua che usufruisce di una struttura di così alto valore non sopporta neanche queste spese. La cosa mi suona veramente male, quindi ha veramente ragione il Comune di Verderio Superiore, al di là di quelle che possono essere le difficoltà finanziarie per l ampliamento del Centro sportivo, quindi che cerca delle alternative di finanziamento esterno perché è bene che la gente sappia che la struttura palestra ai cittadini è costata solo come investimento a lavori ultimati oltre 2 miliardi di vecchie lire. Dopodiché al di là di quelle che sono le temporali per le quali ne può usufruire, ma le tariffe che pagano nella struttura che ha già abbondantemente pagato sono allo stesso livello di un struttura privata, quindi c è qualcosa che non funziona. VICE ARLATI La manutenzione straordinaria, da convenzione, è a carico nostro (continua intervento fuori microfono) Questo investimento che andiamo a fare va a rispondere a delle esigenze non del gestore, anche in parte del gestore, ma principalmente esigenze delle attività richieste in palestra da parte di associazioni del territorio (continua intervento fuori microfono). In questi anni c è sempre stata parecchia difficoltà nella riunione che si deve fare ogni anno, a fine stagione, dove vengono recepite tutte le richieste delle varie società che di norma chiedono l occupazione di una certa fascia d orario, indicativamente dalle alle e, quindi, avendo a disposizione soltanto un campo c è un po questa difficoltà; è questa lotta tra associazioni a richiedere questi spazi, c è una difficoltà anche del gestore nel gestire e a coordinare queste richieste. Con questo intervento viene fatto un investimento su un telo divisorio, un telo. fonoassorbente che viene installato all interno della palestra per dividere, appunto, il campo a metà e dare nelle ore critiche la possibilità di fare allenare contemporaneamente e fare eseguire attività in contemporanea. Quindi il fondo stanziato principalmente è su questo intervento e su un intervento di inserimento degli specchi nella, chiamiamola, palestrina laterale dove vengono svolte tutte le attività di corsi di danza; viene poi posizionato un piano fisso all esterno per dare la possibilità di utilizzare anche lo spazio esterno per attività estive. Quindi questo intervento principalmente vuole cercare di porre un po un freno, non un freno, cercare di dare una risposta a queste esigenze che vengono che emergono poi durante queste riunioni con tutte le realtà associative locali e anche esterne che ricevono la palestra. C è il dato oggettivo che l ampliamento della palestra è ancora in una fase poco chiara e quindi in questo momento la prima risposta che abbiamo voluto dare alle associazioni era: cercare questi nuovi spazi in modo tale da limitare il contrasto e le tensioni che si vengono a creare anche poi durante l anno tra le varie associazioni che si fanno un po questa guerra per ottenere questi spazi in queste ore critiche, perché poi durante le prime ore del pomeriggio la maggior parte dei ragazzi è ancora a scuola e quindi non ha bisogno di questi spazi.

6 Volevo aggiungere alcune cose. Io dall anno 1995 sto aspettando una società privata, qualsiasi soggetto che venga a gestire la nostra palestra a costo zero per l Amministrazione Comunale oppure con un canone minimo. Noi abbiamo fatto gare pubbliche, a evidenza pubblica, non ha partecipato nessuno. Abbiamo affidato alla precedente Associazione dopo una negoziazione; dopo aver fatto l offerta se noi non intervenivamo a sostenere per un tempo limitato il costo del gas si sarebbe subito allontanata e noi avremmo avuto nessuno disposto a gestire la struttura gestita. Se il Consigliere Comedini, domani mattina (perché l affidamento della gestione è in scadenza e dobbiamo rinnovarla) ci segnala una società che ci garantisca costo zero per l Amministrazione, noi faremmo una gara pubblica; adesso, sulla base di quanto previsto dalla Legge Regionale, possiamo fare un affidamento diretto alle Associazioni sportive. È quello che stiamo facendo; a tutt oggi l unica società/associazione sportiva che si rende ancora disponibile a rinnovare questo contratto è l attuale Associazione, che ha gestito e che sta gestendo finora la palestra con risultati, secondo me, soddisfacenti. Certo tutti noi auspichiamo di poter avere un canone da Euro, non spendere niente in manutenzione straordinaria, ecc. Se lei è in grado di indicarci un soggetto in grado di fare questo, noi abbiamo ancora tempo per fare una gara ad evidenza pubblica. Questa è la prima cosa viste tutte le questioni che leggiamo sui giornali Verderio Superiore qua che noi ci mettiamo dentro soldi per fare questa gestione, ecc.; però chiedo che chi fa queste osservazioni ci aiuti a trovare una soluzione a costo zero. Io sarei, come Assessore al Bilancio, quello più felice. Questa è la questione. Quindi, o si portano indicazioni che questa soluzione è percorribile o altrimenti è sempre la solita questione. È chiaro che noi dobbiamo stare attenti, ecc. L intervento previsto nella variazione di bilancio è un investimento, è un modo per favorire l utilizzo della palestra visti i tempi oramai lunghi per arrivare al potenziamento del Centro sportivo intercomunale, visto quanto si è verificato con Verderio Superiore; l ampliamento non è nell immediato, non c è nessun intervento di ampliamento e ci vorranno ancora lunghi tempi per realizzare un ampliamento del Centro. Nel frattempo noi dobbiamo andare a rinnovare, a trovare un gestore ancora per un biennio/triennio, in attesa che magari tra tre anni si sviluppi qualche soluzione che permetta una gestione migliore e anche più appetibile anche per soggetti terzi (privati, associazioni o misti) di cui c è la massima disponibilità da parte nostra. Noi adesso vogliamo offrire questa opportunità per rendere anche al gestore più appetibile la gestione di questa struttura; non dimentichiamo che i primi anni 98 e 99, c erano persone che ci lavoravano dentro e che stavano lì delle ore e ore a costi non di mercato perché altrimenti (intervento fuori microfono) quindi dice che le tariffe sono (intervento fuori microfono).. Io non so se le tariffe nostre sono a livello delle altre, so che c è una forte richiesta da parte (intervento fuori microfono). e sempre maggiore richiesta anche di associazioni di altri Comuni che chiedono l utilizzo della nostra palestra e noi dobbiamo conciliare tutte le richieste, perché ci sono anche Associazioni esterne al Comune. È chiaro che noi, per la convenzione che c è, privilegeremo le associazioni di Verderio, ma contestualmente dobbiamo permettere al gestore di avere degli utenti che gli permetta di sostenere la gestione. CONSIGLIERE COMEDINI Per quanto ha detto il Vicesindaco Arlati, normalmente in un contratto di locazione o qualsivoglia (continua intervento fuori microfono) le spese di manutenzione straordinaria Mi pare che in questo caso qua, questo investimento che è stato previsto, anche se la cifra è modesta non è semplicemente una questione di principio, è semplicemente, non un investimento per mettersi a norma per creare la sicurezza, ma semplicemente (continua intervento fuori microfono) sicuramente per agevolare Mi è sembrato di capire questo. Mentre invece, per quello che riguarda la gestione della palestra quindi la gara è andata deserta, nessuno si è presentato e quindi viene offerto. Io non faccio questo mestiere, ma faccio semplicemente un osservazione: è inutile che compri un automobile se poi non sono capace di guidarla. Quindi la devo dare, per andare a spasso, a un altro. E una conferma

7 indiretta ce l ha il fatto che dice: altri Comuni richiedono di poter utilizzare la nostra palestra. Vuol dire che altri Comuni non hanno fatto gli investimenti altre associazioni perché non trovano la palestra dove stanno di casa, quindi vuol dire che altri Comuni non hanno fatto questo tipo di investimento, è chiaro? CONSIGLIERE BENEDETTI Allora, ricapitolando, io.un canone di affitto irrisorio quindi comunque si interviene anche su richiesta del gestore con un intervento che va a carico del Comune. Un altra domanda: se chiaramente facendo questa divisione degli spazi, quindi anziché un associazione ve ne sono due, chi guadagna il Comune o il gestore? Prima domanda. Altro caso: poi il confine fra manutenzione ordinaria e straordinaria è particolare perché non voglio star qui a dire la straordinaria è a carico del locatario, ecc., dico semplicemente che se fosse manutenzione ordinaria sarebbe a carico del gestore e definirla straordinaria insomma qui il confine è abbastanza labile. Poi qui c è delle due l una perché o il bando non funziona, e allora è colpa di chi fa il bando, oppure la struttura non va bene e allora è colpa di chi ha fatto il progetto, cioè non può essere che è sempre bello tutto quello che si fa, o il progetto non sta in piedi. Anche se però vedo che maggior richiesta di utilizzo da parte di altre associazioni di altri Comuni, quindi c è richiesta di strutture, quindi o il progetto va bene, però allora c è qualcosa che non va nella gestione e quindi nel fatto di dare la gestione a questo locatario, oppure c è qualcosa d altro perché o è uno o è l altra, eh? Non può essere sempre la cosa perfetta, perché qui o c è un errore nel progetto oppure c è qualcosa che non va nel bando. Non c è un errore nel progetto, nel senso che quando è stata progettata questa palestra è chiaro che quello che è stato costruito era un primo intervento, sulla base delle disponibilità che allora i Comuni avevano disponibili per la realizzazione. Però è da anni che stiamo discutendo che per rendere più economicamente gestibile la cosa bisogna procedere a un ampliamento in modo che renda appetibile ad un soggetto terzo, in questo caso anche privato, la gestione. Ci siamo mossi anche in questi anni, ecc., contattando anche società che hanno fatto in altri Comuni investimenti e che poi si sono tenuti anche la gestione. Ma anche su questo, questi soggetti, quindi, si sono un po tirati indietro in questo momento, o meglio, sarebbero disponibili però bisogna agevolarli con altri interventi di tipo immobiliare, che in questo momento non è fattibile, eccetera. Quindi ci siamo mossi anche in questo modo. Chiaramente Verderio Superiore ci ha comunicato questa decisione, perché a questo punto ha dato priorità a un intervento viabilistico rispetto all intervento sul Centro sportivo, perché nel momento in cui sta entrando in campo una soluzione viabilistica, questa richiede una compartecipazione per il finanziamento dell opera e quindi ci ha detto chiaramente che in questo momento non è in grado di sostenere entrambi gli interventi. Quindi abbiamo previsto di fare anche questi interventi; si tratta di manutenzione straordinaria e sono spese investimento, quindi a carico sicuramente (intervento fuori microfono) perché gli specchi per fare un attività sono investimenti, il separatore è un investimento.. rimangono in capo al proprietario della struttura. E quindi questo va a vantaggio anche del gestore? Sicuramente ha la sua convenienza perché, nel momento in cui amplia, può ampliare l utilizzo della struttura, perché dividendo il campo questo può essere contemporaneamente utilizzato da associazioni o da gruppi diversi, è chiaro che diventa in questo momento più appetibile e gestibile la cosa. Chiaramente se non ci fosse l attuale gestore che si (intervento fuori microfono).. dalle prime verifiche,m e rammento che l Assessore ha già fatto una riunione con tutte le associazioni sportive per vedere di coinvolgerle, l unico ad oggi che a quanto sembra è ancora disponibile è l Associazione Sport +. Se non ci fosse Sport +, da settembre la palestra rimane chiusa perché il Comune direttamente non può gestirla, visti i costi che ciò comporterebbe. Quindi noi, in attesa che arrivino, che ci siano sul mercato altri operatori disponibili ad assumere la gestione di questa struttura e a costo zero per il Comune.(interruzioni fuori microfono) Ripeto, noi siamo ancora in tempo a fare una gara ad

8 evidenza pubblica; ma mi sembra difficile trovare un operatore privato visto l esito di una verifica con un operatore per l ampliamento e successiva gestione del Centro, in quanto l operatore condiziona i suoi investimenti ad altre cose che in questo momento non sono accoglibili. La progettazione iniziale non era stata sbagliata; ripeto, è stata fatta e commisurata con le risorse che allora erano disponibili e quindi non è che si poteva fare un mega-centro alla fine degli anni 80 inizi anni 90; già questo ha comportato un grosso investimento da parte dei due Comuni. Adesso noi eravamo disponibili, avevamo messo già le risorse per fare un ulteriore ampliamento che permettesse anche di rendere più appetibile la gestione della struttura. Ci sono stati problemi, per cui adesso abbiamo scelto di fare questo intervento minimale che razionalizza e migliora il modo di usufruire di questa struttura. CONSIGLIERE BENEDETTI Proprio perché è un intervento minimale che potrebbe essere inserito come manutenzione ordinaria perché, voglio dire, se io sono in affitto in un appartamento e vado a cambiare i sanitari o cambio le piastrelle o cambio i tavolati, quindi miglioro comunque anche l estetica dell appartamento, do un valore aggiunto, ma è sempre a carico di chi è dentro in affitto, quindi, proprio perché sono modifiche piccole, dovevano essere a carico del gestore. Poi, comunque, qui è colpa del progetto e mi si ammette che il progetto è comunque incompleto perché andava terminato e c erano altre cose da fare. Di fatto, si è fatta la classica cattedrale nel deserto. Questo è assolutamente falso perché basta vedere le modalità di utilizzo di chi partecipa alle attività sportive. Lo testimonia il fatto che tutte le volte devono vedere di limare le richieste, a chi fare usufruire certi orari, ecc., quindi, non è una cattedrale del deserto, è una struttura funzionante. Ringraziamo le associazioni che da 12 anni permettono ai cittadini di Verderio di usufruire di questa struttura, e se voi avete delle soluzioni migliori portatele su questo tavolo altrimenti è solo una polemica senza fine. CONSIGLIERE VIANI Va bene, c è un po di contraddizione in quello che lei dice per il semplice fatto che se la palestra funziona, è così gettonata e non ho ombra di dubbio, perché è lì da vedere, significa che l utenza c è, c è il pagamento di un corrispettivo che, oltretutto, non è così lontano dai prezzi di mercato e mi sto riferendo al privato, quindi c è un incasso, quindi non si capisce perché non si riesca a trovare un gestore in condizioni di pagare quanto è dovuto. Mi sembra che c è un po di speculazione su questo. Ci sono privati che investono ingenti capitali, quelli che il Comune ha investito, e li tirano fuori di tasca propria per aprire una palestra che funziona e guadagna. Come mai la struttura pubblica non deve avere le stesse prerogative? Punto numero uno. Perché, ripeto, l ha detto lei, lei è in contraddizione: la palestra funziona, l utenza c è, gli incassi ci sono e quindi non si capisce, ribadisco, come non funzioni questa cosa. E inutile che lei si stizzisce ogni volta su questa questione. E un dato di fatto, c è un investimento, un ingente investimento che due comunità hanno fatto e continuiamo a mantenere questa palestra, che io non credo non abbia dei guadagni, non ci credo, non ci credo per i motivi che ho detto. Gli interventi che vengono fatti sono a beneficio delle associazioni in primis, credo, però non si può negare che beneficia anche il gestore perché io escludo il fatto che dividendo con un telone o quel che è la palestra, quindi la contemporaneità dell utilizzo da parte delle associazioni, ci si accontenti di incassare per uno, cioè si farà pagare da entrambe le società quindi il gestore ci guadagna. Lei diceva prima, oltretutto, che è impossibile una gestione in proprio, non capisco a questo punto quali siano le difficoltà della gestione in proprio, ci sono comuni che sono limitrofi a noi che sono anni e anni da sempre che hanno una palestra ad uso della scuola media e che le ore dove non viene utilizzata dalla scuola media la fanno gestire dal proprio personale e non ce ne sono di problemi, la palestra funziona,

9 l utenza c è, gli incassi ci sono, si coprono le spese e quanto meno se si farà un po di cassa sarà per gli investimenti. Però francamente io non credo al fatto che chi sta gestendo la palestra è un buon samaritano che fa beneficenza alle comunità di verderio inferiore e verderio superiore. In ultima ipotesi, a questo punto, mettiamola in vendita a un privato almeno incassiamo il capitale e poi continuano a gestirlo e i servizi li abbiamo lo stesso. VICE ARLATI Una puntualizzazione per quanto riguarda le tariffe. Diciamo che nelle ore di punta, in cui la palestra è più richiesta, vengono totalmente occupate dalle Associazioni di Verderio, che hanno delle tariffe, io presumo non di mercato, perché sono molto agevolate. Quindi queste tariffe molto agevolate non permettono, nelle ore di punta in cui il gestore avrebbe tantissime richieste, non gli permetterà sicuramente di fare lo stesso introito, quindi, di coprire le stesse spese, se avesse la possibilità di non dare queste ore di punta, alle Associazioni di Verderio, com'è stabilito invece da Convenzione, perché le Associazioni di Verderio hanno la priorità sulle altre, ma quindi di darle in gestione ad Associazioni esterne o da privati. Questo per dire che, per sfatare un po' questo mistero, sono tariffe agevolate, adesso non le ho qui sotto mano, questo era solo per dire che, ci sono tariffe agevolate, agevolate per le Associazioni non per il gestore, che sono la stragrande parte della maggioranza, e occupano le ore più richieste. E quindi non permettono l'introito, come lei pensa che possa esserci, non permettono sicuramente un introito e una gestione completa, come se fosse un gestore esterno. CONSIGLIERE COMEDINI Chiedo al Vicesindaco due elementi di valutazione. Uno qual è la tariffa agevolata, quindi, espressa in percentuale rispetto ad un pari servizio privato. Secondo qual è l'ampiezza della fascia più critica delle Associazioni di Verderio. Quindi se è un'ora, due ore, tre ore, cinque ore. Vorrei ricordare che stiamo parlando di una variazione di bilancio, non stiamo approfondendo una questione delle fasce, delle tariffe. (interruzione fuori microfono). Io rimango in attesa, entro giugno, di qualche segnalazione di qualcuno disponibile a gestire la palestra, se c'è qualcuno che ci indica, visto che si guadagna così tanto o si ritiene di guadagnare così tanto, se c'è qualcuno che si propone di guadagnare gestendo questa palestra, si faccia avanti e noi potremmo oggettivamente fare una gara, perché sarebbe una convenienza da parte dell'amministrazione comunale dare in gestione la palestra, a costo zero, anzi guadagnandoci sopra. Se questo è fattibile, noi saremmo maggiormente contenti; l'esperienza che si sta verificando adesso è che l'unica Associazione, ripeto, che è disponibile, è Sport +. E Sport +, una delle condizioni poste per il rinnovo, è quella di migliorare la funzionalità della palestra, perché altrimenti non c'è la disponibilità nemmeno a continuare la gestione. Quindi questo è un modo per rendere appetibile, trovare un gestore che sia in grado di portare avanti, ancora per due o tre anni, in attesa di un ampliamento, che a quel punto dovrebbe dare la possibilità di ampliare la platea di potenziali gestori. Quindi una volta che noi potenzieremo il centro, lì ci sarà la possibilità di fare una gara ad evidenza pubblica, come abbiamo già fatto, alla fine degli anni novanta, che è andata due volte deserta, e le condizioni di oggi non è che siano cambiate rispetto ad allora. Questo intervento, che è un intervento in conto capitale ed è un investimento, va nel senso di migliorare l accessibilità da parte delle Associazioni, in modo da favorire una contemporaneità in determinati orari, che invece creavano dei problemi nell'assegnazione degli orari, delle fasce orarie; questo lo facilita. Quindi in alcuni casi non vuol dire nemmeno ampliare sempre l'utenza, perché molte volte

10 questo lo permetterà per certi tipi di attività, mentre è chiaro che se giocano a pallacanestro o a calcetto, non è che possano giocare su due campetti divisi, ma certe attività possono essere fatte congiuntamente, una da parte e una dall'altra, in modo che si potrà anche favorire, facilitare l'accesso delle Associazioni di Verderio in quegli orari che di solito sono quelli più appetibili, che non sono quelli dalle ore a mezzanotte, ma quelli intorno alle ore 18.00, 19.00, 20.00; ciò permetterà di favorire una contemporaneità per certi tipi di attività. CONSIGLIERE BENEDETTI Volevo intervenire ancora, perché francamente sono sconcertato. Nel senso che questa palestra funziona benissimo, vi è praticamente un sovraccarico di richieste, però da più di dieci anni, da quello che ho capito, non si fa un bando. Poi francamente faccio un accostamento con il Consiglio Provinciale, non è che sono consigliere provinciale e mi fa una interrogazione e gli rispondo: trova tu una soluzione migliore, oppure taci. Perché voi siete stati eletti voi per amministrare, e voi dovete amministrare. Siamo stati eletti noi, siamo qui ad amministrare, il bando non si fa da dieci anni perché la gara precedente prevedeva una durata di dieci anni; quella gestione è cessata due anni fa, tre anni fa, e ora dovremmo rifare lo stesso bando, andato deserto? e quindi lo andiamo a rifare? L'altra volta non è stata assegnata tramite bando, perché non c'era nessuno che ha partecipato al bando; non c'era nessun privato e solo l'associazione di allora si è resa disponibile, dopo diverse trattative susseguenti al bando. L'ultima volta, due anni fa, quando la precedente Associazione non era più disponibile a gestire, visto che guadagnava così tanto che non era più disponibile a gestire, è subentrata questa Associazione SPORT +, che secondo me, ha gestito in modo positivo in questi anni, e quindi, adesso si ripropone perché non c'è nessun altra Associazione sportiva che si sta proponendo per la gestione. Se la gestione è talmente conveniente e fruttuosa, dal punto di vista economico, non vedo perché le altre Associazioni non intervengano loro direttamente. CONSIGLIERE BENEDETTI Beato Sindaco, che ha queste grandi certezze, perché io francamente non vivo di queste certezze assolute. Credo che dopo dodici anni che non si fa un bando, avere la certezza assoluta che questo bando andrà deserto, mi sembra francamente, non so, o che avete capacità paranormali, o altrimenti credo che tutto sommato, dopo dodici anni, anche soltanto per un discorso di trasparenza, un bando sarebbe la cosa più giusta e legittima da fare. Se una Associazione si rende disponibile a farlo, purché noi sosteniamo determinati costi, la legge regionale lo permette di fare; quindi non è una cosa illegale, perché è una cosa normata dalla legge regionale che permette questi affidamenti. L Associazione è un'associazione; non è un privato che deve guadagnarci, giustamente, per vivere, per vivere lui e la sua famiglia, con queste tariffe che sono decise da noi, e non dal gestore, sono ferme dal 2007, dopo che erano state ferme per dieci anni. Quindi se già l attuale gestore dice che per continuare a fare questa attività di gestione è necessario, indispensabile, che rimangono queste condizioni, anzi, che vengano migliorate attraverso l intervento da finanziare, io come posso immaginare che un privato possa intervenire, visto che quel privato deve guadagnare molto ma molto di più rispetto a ciò che incassano le Associazioni, che tra spese e ricavi, riescono a tirare fuori con fatica risorse per sostenere gli istruttori, per pagare l'enel, per pagare il gas, per pagare l'acqua, viste che tutte le utenze sono a loro carico, e sappiamo quanto costano.

11 CONSIGLIERE COMEDINI Io sono veramente, veramente, scioccato, quando lei dice: attualmente c'è questa situazione, perché c'è una sola struttura, però un giorno diventerà appetibile quando le metteremo intorno altre cose. Allora dicevo prima, e riferendomi alle vecchie lire, come costo palestra, la struttura palestra, è costata ai cittadini circa 2 miliardi, la nuova struttura che è stata progettata, quindi, la tensostruttura, viene a costare, sempre riferito alle vecchie lire, altrettanto, quindi, vuol dire un altro investimento di circa 2 miliardi di vecchie lire. E lei pensa che andando a raddoppiare la struttura, fisicamente, poi, sarà destinata a cose diverse, possa trovare chi passa dalle Euro all'anno, a a o a ? Mi sembra veramente una cosa po' fuori da questo mondo. La struttura progettata non è di di lire, ma sono ,00 Euro; il terreno è all interno del costo complessivo, era del Comune di Verderio Superiore, e noi pagavamo la metà. Ora ci stiamo ripetendo parecchie volte, quindi, a parte che non era in votazione la questione della palestra, ma la variazione del bilancio, che ho illustrato, se non ci sono altri interventi, chi è d'accordo? ASSESSORE CEREDA La situazione, perché sembra che noi non abbiamo fatto conti, non abbiamo fatto verifiche sui costi, sulla gestione o meno, tutte cose che sono state fatte. C'è una consulta dello Sport, può verificare tutte queste cose, fare una verifica dello stato di fatto della gestione, tenendo presente alcune cose, che per esempio, all'interno della gestione ci sono le Associazioni di Verderio, che sono beneficiati di un costo ben inferiore rispetto al costo di mercato, c'è la scuola che la può utilizzare gratuitamente, e i costi di gestione della palestra rimangono del gestore. Quindi quello che propongo è, rimandiamo alla consulta, che può eventualmente verificare anche tutto il lavoro che è stato fatto, perché tutte le verifiche dei costi di gestione, e verificare, praticamente, se una struttura così non è che se ne esce bene, questi conti sono stati fatti, ci sono, sono agli atti si possono verificare e quindi tirare una certa conclusione. CONSIGLIERE COMEDINI Non voglio prolungare, capisco perfettamente non è l'argomento in discussione, ma per dare una risposta sintetica a Cereda. Allora prima ho fatto una domanda, per dire le Associazioni sportive di Verderio, quanto sono agevolate e qual è la finestra temporale in cui la occupano. Allora faccio un appunto, la palestra è stata costruita, pagata, e quindi, costruita per i cittadini di Verderio. Le Associazioni sportive di Verderio non sono in grado di autogestirsi la palestra? Domanda. E lasciamo fuori tutti gli altri. Non è obbligatorio ricevere in una struttura pagata dai nostri cittadini, cittadini che sono di altre comunità. Se non ci sono altri interventi, chi è d'accordo sulla variazione del bilancio di previsione esercizio 2010, chi è d'accordo alzi la mano. Contrari? Quattro contrari. Per l immediata esecutività. Chi è d accordo? Contrari? Tre contrari. Astenuti? Un astenuto.

12 Allegato C alla delibera C.C. UFFICIO RAGIONERIA La sottoscritta Lorenza Sonia Villa, in qualità di Responsabile del Servizio Finanziario del Comune di Verderio Inferiore; Vista la proposta di deliberazione da parte del Consiglio Comunale avente per oggetto: Variazioni al Bilancio esercizio 2010 come da prospetti allegati e comportante:

13 Descrizione variazione Importo Maggiori entrate ,28 Minori spese 7.250,00 Totale delle variazioni in aumento ,28 Descrizione variazione Importo Minori entrate 0,00 Maggiori spese ,28 Totale delle variazioni in diminuzione ,28 Esperita l istruttoria di competenza e accertato l equilibrio finanziario di gestione in funzione delle entrate e delle uscite di bilancio. Ai sensi dell art. 153 del D.Lgs n.267, e successive modificazioni ed integrazioni, in relazione alle sue competenze in ordine alla regolarità contabile sulla Variazione di Bilancio in atto, esprime PARERE FAVOREVOLE Esprime altresì parere favorevole: all utilizzo di una parte dell Avanzo di Amministrazione risultante dal Conto Consuntivo 2009 pari a ,76= scaturente dall esercizio 2009, dando atto che l avanzo è effettivamente disponibile e utilizzabile. Al fine di poter operare correttamente la gestione ordinaria dell Ente è stata richiesta l immediata esecutività della presente deliberazione, ai sensi dell art. 134 c.4 del D.Lgs n.267. Verderio Inferiore, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Lorenza Sonia Villa

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà:

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà: CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2015 Interventi dei sigg. consiglieri Armonizzazione dei sistemi e degli schemi contabili di cui al D.Lgs. n.118/2011, rinvio al 2016 dell adozione del principio della contabilità

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006.

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. Svoltosi il seguente dibattito: Moressa: Vorrei che fossero precisate alcune voci di spesa, e quali ritorni esse abbiano

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI:

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI: Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno n. 106 avente per oggetto: programma triennale dei lavori pubblici 2008-2010. Variazione all'elenco annuale per l'anno 2008. (Durante la discussione

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

Oggetto: Ricognizione stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Oggetto: Ricognizione stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri di bilancio. Oggetto: Ricognizione stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri di bilancio. RELAZIONA IL SINDACO: L art. 193 del testo unico, approvato con il D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267, dispone

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa A ACQUISIZIONE INCARICO PRESENTAZIONE DA 1 MINUTO Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa Posso dare un occhiata veloce alla

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE 2011 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA NON PUBBLICA N. 89 IN DATA 19/07/2007 O G G E T T O BILANCIO DI PREVISIONE DELL'ESERCIZIO 2007.

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

DELIBERAZIONE ASSEMBLEA N. 16 dd. 24 settembre 2012

DELIBERAZIONE ASSEMBLEA N. 16 dd. 24 settembre 2012 DELIBERAZIONE ASSEMBLEA N. 16 dd. 24 settembre 2012 Oggetto: assestamento al bilancio di previsione anno 2012 Il Relatore riferisce che: Le previsioni iniziali di entrata e di spesa contenute nel bilancio

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 Assessorato al Bilancio Comune di Ostra (AN) 1 - Premessa Con queste diapositive si vuol tentare di illustrare come funziona il bilancio di un comune

Dettagli

BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE ESERCIZIO 2016

BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE ESERCIZIO 2016 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI B A R I BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE ESERCIZIO 2016 RELAZIONE DEL PRESIDENTE Assemblea degli Iscritti Bari, 27 novembre 2015 Gentili colleghe

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE

RELAZIONE DEL TESORIERE RELAZIONE DEL TESORIERE Carissimi colleghi, il bilancio consuntivo 2013 che vi sottoponiamo oggi all approvazione rappresenta anche il primo bilancio del nuovo Consiglio Regionale insediatosi dopo le elezioni

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla legge al 30 di novembre, questi assestamenti al bilancio previsionale che abbiamo

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA 1/6 La seduta inizia alle 18.29. PRESIDENTE. Siamo in audizione durante la seconda missione in Puglia come Commissione parlamentare

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

DELIBERA C.C. N. 15 DEL 29.07.2014 OGGETTO: CONFERMA ALIQUOTA ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF - ANNO 2014.

DELIBERA C.C. N. 15 DEL 29.07.2014 OGGETTO: CONFERMA ALIQUOTA ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF - ANNO 2014. DELIBERA C.C. N. 15 DEL 29.07.2014 OGGETTO: CONFERMA ALIQUOTA ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF - ANNO 2014. Il Sindaco- Presidente introduce l argomento in oggetto sottolineando che, trovandosi l Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO *

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * SCHEMA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE * PROT. N 21051 DEL 15/06/2010 UFFICIO ISTRUTTORE: RAGIONERIA * CAPO SETTORE:

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE ( 174 20/11/2012) Oggetto: VARIAZIONE AL BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 - ASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO Premesso: IL - che con iberazione Consiglio Comunale n. 56 26/07/2012

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2015 DELIBERAZIONE N. 14 del 09/03/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 97

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 97 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 97 Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Francesco Vezzaro OGGETTO: VARIAZIONE D'URGENZA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2013,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 37 OGGETTO: Attuazione degli indirizzi forniti dal Consiglio comunale con atto n. 57 del 22 dicembre 2009. Contratto

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI.

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. N. 21 in data 21 aprile 2009 OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. Introduce l argomento il Sindaco, evidenziando che all O.D.G.

Dettagli

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO BIKE TO WORK Di Giulio Valesini FUORI CAMPO Se andate a lavoro in bicicletta il comune vi paga. L ha proposto ai suoi cittadini il sindaco di Massarosa. Un paese in provincia di Lucca, che indossa di diritto

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO

XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO ANNO 2014 RELAZIONE DELL ORGANO ESECUTIVO AL RENDICONTO DI GESTIONE 2014 Articolo 231

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER...

BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER... BENVENUTO/A ALLA GUIDA CHE CAMBIERA' IL TUO STATUS ECONOMICO CON SFI SEI MESI PER... SE STAI LEGGENDO QUESTA GUIDA VUOL DIRE CHE SEI VERAMENTE INTERESSATO/A A GUADAGNARE MOLTI SOLDI CON QUESTO NETWORK.

Dettagli

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione

Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione ALLEGATO 2 (SCHEMA TIPO) Statuto dell Organizzazione di Volontariato Associazione Art. 1 Costituzione e Sede E costituita ai sensi dell art. 36 e seguenti del C.C., l Organizzazione di Volontariato denominata,

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

RELAZIONE AL PROGETTO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA LEGGE SUL DIRITTO ALLO STUDIO

RELAZIONE AL PROGETTO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA LEGGE SUL DIRITTO ALLO STUDIO RELAZIONE AL PROGETTO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA LEGGE SUL DIRITTO ALLO STUDIO Ecc.mi Capitani Reggenti, On.li Membri del Consiglio Grande e Generale Con il provvedimento che sottoponiamo al Consiglio Grande

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 121 Seduta del 20/06/2013 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE

Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO REGISTRO COMUNALE DELLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE Approvato con deliberazione del C.C. n. 120 del 28.11.2005 1 INDICE Titolo I - Registro delle associazioni

Dettagli

Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti

Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti Il Bilancio del Comune spiegato in 15 punti 1. Che cos è il bilancio del Comune? Il bilancio è lo strumento con il quale il Comune programma le attività e i servizi dell ente per l anno successivo. Al

Dettagli

Deliberazione di C.C. n. 17 del 30/09/2014 OGGETTO: ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 2014. VARIAZIONE ALIQUOTA.

Deliberazione di C.C. n. 17 del 30/09/2014 OGGETTO: ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 2014. VARIAZIONE ALIQUOTA. Deliberazione di C.C. n. 17 del 30/09/2014 OGGETTO: ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 2014. VARIAZIONE ALIQUOTA. Il SINDACO introduce il presente argomento all o.d.g. e relaziona nel merito. Egli riferisce: Negli

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEI GENITORI DEI BAMBINI CHE HANNO PARTECIPATO AL CENTRO ESTIVO A. ANALISI DI SFONDO: STRUTTURA FAMILIARE a) Da quante persone è composta la sua famiglia?

Dettagli

TRAPIANTI DI PERSONA

TRAPIANTI DI PERSONA TRAPIANTI DI PERSONA Illustrazione di Matteo Pericoli 2003 Lui. [Si ferma davanti a un portone.] Che mal di testa. [Concitato, legge la targa.] Clinica Zoom. Trapianti Ogni Organo. Ogni organo? È quello

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

Lo SPORT tra COMUNE. e SOCIETÀ

Lo SPORT tra COMUNE. e SOCIETÀ Lo SPORT tra COMUNE e SOCIETÀ Grazie della partecipazione I Consiglieri Comunali SINDACO La Giunta Comunale Presidenti società sportive Tecnici sportivi Assessori Sport di altri Comuni Persone importanti

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI PIANORO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2016 IL CONSIGLIO COMUNALE Premesso che: - con l entrata in vigore del D.Lgs. 164/2000 e s.m.i., il settore della distribuzione del gas naturale

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO SCOLASTICO RELATIVO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA TRA I COMUNI DI GARBAGNA NOVARESE NIBBIOLA

CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO SCOLASTICO RELATIVO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA TRA I COMUNI DI GARBAGNA NOVARESE NIBBIOLA CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO SCOLASTICO RELATIVO ALLA SCUOLA DELL INFANZIA TRA I COMUNI DI GARBAGNA NOVARESE E NIBBIOLA Ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. 267/2000 Allegato alla deliberazione

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari Regione Molise -25- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERPELLANZA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FUSCO PERRELLA, LATTANZIO, CAVALIERE,IORIO, AD OGGETTO: "CONVENZIONE TRA LE FORZE DI POLIZIA E TRENITALIA -

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

A cura di: Giangiacomo Freyrie

A cura di: Giangiacomo Freyrie 1 Buongiorno. La collaborazione con Federcongressi&eventi entra nel vivo e nella fase più operativa. Partiamo dal gruppo dei PCO. Il primo con cui siamo entrati in contatto e con cui abbiamo cominciato

Dettagli

DECRETO DELIBERATIVO DEL PRESIDENTE. d intesa con il DIRETTORE GENERALE

DECRETO DELIBERATIVO DEL PRESIDENTE. d intesa con il DIRETTORE GENERALE COPIA DECRETO DELIBERATIVO DEL PRESIDENTE d intesa con il DIRETTORE GENERALE N 5 del 23 Gennaio 2015 OGGETTO: ESERCIZIO PROVVISORIO 2015. CONTINUAZIONE SERVIZIO SISTEMA BIBLIOTECARIO PROVINCIALE - APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MOMO Provincia di Novara

COMUNE DI MOMO Provincia di Novara Deliberazione n. 09 COMUNE DI MOMO Provincia di Novara VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: VARIAZIONE E STORNO DI FONDI AL BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO 2011. L'anno Duemilaundici

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile Approvato con D.C.C. n. 32 del 24/04/2008 Modificato con D.C.C. n. 9 del 14/04/2011 Art. 1 - Istituzione

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 OGGETTO: Mozione presentata dai consiglieri Munafò e Menghi del Comitato Anna Menghi in merito all aumento dei prezzi dopo l entrata in vigore dell Euro. RITIRATA.

Dettagli

OGGETTO: 2^ VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017 E RELATIVI ALLEGATI CON ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUO. IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: 2^ VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017 E RELATIVI ALLEGATI CON ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUO. IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: 2^ VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017 E RELATIVI ALLEGATI CON ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUO. Su relazione dell assessore al Bilancio Cinzia Vallone PREMESSO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DI GESTIONE 2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DI GESTIONE 2013 COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna Cap. 40027, Via Bacchilega n. 6 Tel. 0542/56911 Fax 56900 E-Mail: urp@mordano.provincia.bologna.it Sito Internet: www.comunemordano.it DELIBERAZIONE N. 15 DEL 29/04/2014

Dettagli

L AUTOARBITRAGGIO: Istruzioni per l uso

L AUTOARBITRAGGIO: Istruzioni per l uso L AUTOARBITRAGGIO: Istruzioni per l uso Visti i positivi riscontri avuti, nella corrente stagione sportiva le gare della categoria Pulcini dovranno essere arbitrate con il metodo dell autoarbitraggio [

Dettagli

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6 LEZIONE MONITORARE UN PROGETTO FORMATIVO. UNA TABELLA PROF. NICOLA PAPARELLA Indice 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3 2 di 6 1 Il

Dettagli

COMUNE DI GUIGLIA REGOLAMENTO

COMUNE DI GUIGLIA REGOLAMENTO COMUNE DI GUIGLIA P R O V I N C I A D I M O D E N A Piazza Gramsci, 1-41052 Guiglia -Tel. 059 709911 - Fax 059 709955 e-mail: guiglia@comune.guiglia.mo.it REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1

Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1 Allegato A REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI IN FORMA CIVILE ART.1 La celebrazione del matrimonio, come regolato degli art.101 e 106 e seguenti del Codice Civile, è attività istituzionale garantita.

Dettagli

Modifiche al Regolamento per l individuazione delle. modalità di assegnazione degli alloggi E.R.P. e per la

Modifiche al Regolamento per l individuazione delle. modalità di assegnazione degli alloggi E.R.P. e per la Allegato 1) PUNTO N. 2 all O.d.G.: Modifiche al Regolamento per l individuazione delle modalità di assegnazione degli alloggi E.R.P. e per la gestione della mobilità dell utenza. Legge regionale n. 24/2001

Dettagli

Contabilità ordinaria, semplificata e altri regimi contabili

Contabilità ordinaria, semplificata e altri regimi contabili Contabilità ordinaria, semplificata e altri regimi contabili Obiettivi del corso Iniziamo, con questa prima lezione, il nostro corso dal titolo addetto alla contabilità. Si tratta di un corso base che

Dettagli

CITTÀ DI CASTIGLIONE DELLE STIVIERE Provincia di Mantova

CITTÀ DI CASTIGLIONE DELLE STIVIERE Provincia di Mantova Oggetto: ESAME ED APPROVAZIONE RENDICONTO DI GESTIONE RELATIVO ALL ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 IL CONSIGLIO COMUNALE -UDITO l Assessore al Bilancio, avv. Marco Galli, e la discussione che ne è seguita,

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 232 Seduta del 25/11/2013 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli