Sulla foto di un disabile scatta la causa milionaria

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sulla foto di un disabile scatta la causa milionaria"

Transcript

1 Sulla foto di un disabile scatta la causa milionaria Adam Holland, originario del Tennessee, affetto dalla sindrome di Down, aveva solo 17anni nel 2004, quando gli è stata scattata una fotografia mentre partecipava a un corso d arte presso il Vanderbilt Kennedy Center. Una struttura per persone con disabilità dello sviluppo. Nella foto Adam è ritratto sorridente mentre soddisfatto mostra all obiettivo un foglio con un disegno da lui appena realizzato. Quasi dieci anni più tardi, tuttavia, i genitori del giovane Holland, Pamela e Bernard, hanno presentato una denuncia dicendo di essere rimasti storditi nel trovare l immagine del proprio figlio alterata e pubblicata più volte sul web. In particolare, gli Holland hanno scoperto che una stazione radio di Tampa, in Florida, ha postato la foto del figlio sostituendo la scritta originale del disegno con le parole Retarded News. Un altro sito, poi, avrebbe utilizzato l immagine di Adam per pubblicizzare un dispositivo scaricabile a pagamento chiamato Retarded Handicap Generator. Una terza istanza presentata dalla famiglia riguarda il caso di un uomo del Minnesota che ha postato su Flickr un immagine che sostituisce le parole disegnate dal ragazzo Down con un espressione che richiama espliciti atti sessuali. Sulla base di questi fatti gli Holland hanno presentato davanti un tribunale federale una causa nei confronti della stazione radio, del proprietario del sito online e dell utente di Flickr. Secondo i genitori la pubblicazione di immagini ingannevoli, false, fuorvianti e diffamatorie non autorizzate ha causato grave angoscia mentale e stress emotivo e chiedono danni compensativi e punitivi per un totale di 18 milioni di dollari. In dibattito pubblico è aperto per un caso unico nel suo genere. Nel paese della libertà non ci possono essere argomenti tabù, e nessun individuo sulla terra può essere al di sopra della satira. Tuttavia, molti sostengono che sia cosa completamente diversa prendere l immagine di un ragazzo disabile, senza il suo permesso, e usarla per prendersi gioco di lui. Non si può semplicemente utilizzare la foto di qualcuno e attribuirgli commenti disumanizzanti, ha detto l avvocato della famiglia Holland. Si tratta di un settore del diritto che non ha tenuto il passo con la tecnologia moderna e la famiglia, attraverso il ricorso davanti ai giudici, spera di stimolare il cambiamento. Varrà 18 milioni di dollari? Improbabile secondo alcuni giuristi americani. Con un po di fortuna, però, la querela farà in modo che d ora in avanti ci si penserà due volte prima di appropriarsi di immagini altrui utilizzandole in modo umiliante e beffardo nei confronti di un intera comunità di persone. fonte: west-info.eu 7 maggio 2013

2 Negato l'ingresso in Inghilterra ad un artista senza braccia: non poteva fornire le impronte digitali L'uomo kazako, nato senza braccia, si è visto negare l'ingresso nel Regno Unito Karipbek Kuyukov, un artista 44enne kazako nato senza braccia, avrebbe dovuto prendere parte ad una conferenza anti-nucleare ad Edinburgo: tuttavia, la sua richiesta di un visto d'ingresso nel Regno Unito è stata rifiutata per via dei "parametri biometrici non ottimali". In particolare, il visto è stato rifiutato in quanto l'uomo non ha fornito impronte digitali: cosa difficile, in quanto l'uomo non ha mai avuto delle dita. L'uomo è stato dunque costretto a cancellare la sua presenza alla conferenza: "potrebbero esserci stati dei problemi di comunicazione", ha dichiarato l'uomo. "Tuttavia, ho specificato di essere un artista senza braccia che usa la bocca e i piedi per dipingere". L'uomo è nato nella regione del Semipalatinsk, zona di test nucleari durante l'epoca sovietica: molte persone nate in quella zona in quegli anni hanno sofferto gravi disabilità per via delle radiazioni nucleari. fonte: masterviaggi.it 8 maggio 2013

3 Ledha chiede la chiusura dei Magazzini Generali All'origine del caso una giovane in carrozzina elettrica che avrebbe dovuto assistere a un concerto: unico modo per accedervi essere sollevata a braccia. Di qui l'istanza al Comune di Milano per chiedere la chiusura del locale L accessibilità non sono un paio di braccia, per quanto robuste di un buttafuori, capace di sollevare di peso una carrozzina o direttamente una persona non in grado di superare una rampa di scale. Perché un luogo sia veramente accessibile una persona con disabilità deve poterci accedere liberamente. Ed è quello che non è avvenuto ai Magazzini Generali - noto locale milanese secondo quanto la denuncia della Ledha (Lega per per i diritti delle persone con disabilità), che ha presentato un'istanza al Comune di Milano per chiedere la chiusura temporanea dei "Magazzini generali" in base a quanto previsto dalla legge 104 del Protagonista della vicenda F.C., residente in provincia di Bergamo che ricorda una nota della Ledha - nelle scorse settimane aveva acquistato tramite la società "Vivo Concerti srl" il biglietto per assistere a un concerto in programma nel locale milanese il 18 marzo scorso. F.C., che si sposta su una carrozzina elettrica, aveva scritto diverse mail per informarsi sull'accessibilità del locale. Ricevute risposte positive dalla società che organizzava l'evento ha organizzato il viaggio a Milano. Una volta arrivata nel locale, però, l'amara sorpresa: una rampa di scale le ha impedito l'accesso al piano rialzato dei "Magazzini Generali" dove si sarebbe svolto il concerto. "L'accessibilità" garantita dai titolari del locale era in realtà affidata un robusto buttafuori che avrebbe dovuto sollevare la carrozzina a forza di braccia. Soluzione che però non è stato possibile applicare perché la carrozzina elettrica di F.C. è particolarmente pesante. «La richiesta di chiusura del locale - si legge nell'istanza redatta dall'avvocato Gaetano De Luca del Servizio Legale LEDHA - trova le sue ragioni anche nel fatto che il titolare dei Magazzini Generali ha assunto una posizione intransigente, ritenendo che l'attuale sistema di accessibilità consenta di scongiurare l'addebito di condotte discriminanti». La richiesta di sanzione amministrativa presentata da Ledha, infatti, arriva a qualche settimana di distanza dall'episodio contestato: si è voluto lasciare un certo lasso di tempo alle società coinvolte per metterle nelle condizioni di risolvere in problema. Ma questo non è mai avvenuto. Per il titolare dei "Magazzini Generali", l'attuale sistema di accessibilità è più che sufficiente. È invece evidente che la prassi di sollevare a braccia la carrozzina, oltre che pericolosa, sia un sistema completamente inadeguato a garantire un eguale trattamento tra persone con disabilità e il resto degli spettatori. «La situazione in cui si è venuta a trovare la ragazza costituisce una inaccettabile discriminazione, vietata e sanzionata civilmente dalla normativa antidiscriminatoria italiana (legge 67/2006)», commenta l'avvocato Gaetano De Luca. Al centro dell'azione legale promossa da Ledha ci sono sia "Vivo Concerti srl", ritenuta civilmente responsabile in quanto organizzatore e promotore dell'evento culturale, sia i "Magazzini Generali srl" che dovrà invece rispondere della discriminazione da un punto di vista amministrativo, rischiando anche la chiusura.

4 «Occorre peraltro riconoscere la grande differenza di atteggiamento tra le due società. Mentre Magazzini Generali S..r.l. ha respinto fermamente qualsiasi addebito sostenendo di non aver tenuto alcuna condotta discriminatoria, Vivo S.r.l. ha invece ammesso e riconosciuto la propria responsabilità offrendo la propria disponibilità a risarcire i danni subiti dalla ragazza. È evidente che solo un adeguato risarcimento del danno che tenga conto del disagio e umiliazione subita e d in generale della lesione alla dignità personale potrà scongiurare il ricorso al Tribunale di Milano per vedere accertata e dichiarata la discriminazione». Secondo il presidente di Ledha, Fulvio Santagostini: «Il raggiungimento di una piena accessibilità e fruibilità della nostra città, come della maggior parte delle altre città italiane, è ancora tortuosa e piena di ostacoli. Il Comune di Milano dovrebbe stabilire una certificazione di accessibilità per ogni licenza pubblica, per ogni nuova costruzione e per i lavori sull'arredo urbano». È importante, sottolinea infine Santagostini, cambiare punto di vista: «Anche a livello politico si continua a ragionare in termini di barriere architettoniche da abbattere, e non sul diritto all'accessibilità e alla fruibilità universale». fonte:vita.it 9 maggio 2013

5 Roma, casa di riposo sull'aurelia va a fuoco: 26 disabili salvi per miracolo Incendio in una casa di riposo, questa notte, su via Aurelia. I poliziotti, intervenuti sul posto, hanno messo in salvo 26 persone. Divampato poco dopo la mezzanotte, l'incendio è scaturito da una delle stanze del secondo piano e si è propagato velocemente. La richiesta di soccorso al 113 ha messo in allarme l'operatore della sala operativa della Questura, che ha subito fatto convergere sul posto diverse pattuglie. I primi ad arrivare sono stati gli equipaggi dei commissariati Aurelio e Monte Mario i quali, accortisi della gravità della situazione, si sono subito adoperati per entrare all'interno della struttura. Con l'utilizzo di manichette antincendio ed estintori, hanno cercato di ridurre la portata dell'incendio e poi si sono prodigati per mettere al sicuro le persone rimaste intrappolate a causa della scarsa visibilità provocata dal fumo. Alcuni disabili sono stati presi di peso dagli agenti e trasportati all'esterno. Poco dopo, sul posto, sono giunti anche i Vigili del Fuoco che hanno provveduto a spegnere definitivamente l'incendio mentre personale medico giunto a bordo delle ambulanze del 118, si è prodigato per assistere alcuni anziani rimasti leggermente intossicati dal fumo. Gli accertamenti sulle cause dell'incendio da parte di personale dei Vigili del Fuoco e della Polizia Scientifica della Questura sono ancora in atto. Dichiarata inagibile buona parte della struttura. Delle persone soccorse sul posto nessuno ha avuto bisogno di ulteriori accertamenti presso strutture ospedaliere mentre alcuni agenti sono rimasti lievemente intossicati. fonte: leggo.it 14 maggio 2013

6 Senza buoni taxi condannati a restare in casa Si sono ritrovati ieri sotto il Comune i disabili privati dei loro buoni taxi e hanno protestato sino a quanto non sono stati ricevuti dal sindaco Fassino «Non ce ne andiamo di qui a mani vuote». Alla fine, qualcosa hanno ottenuto i disabili che ieri sono andati a manifestare davanti al Comune contro le modifiche alla regolamentazione dei buoni taxi: il sindaco Piero Fassino e l assessore alla mobilità Claudio Lubatti hanno deciso di posticipare dal primo giugno al primo luglio l entrata in vigore della delibera di un anno fa che lega alle fasce di reddito Isee il valore dei buoni erogati. E fin da subito si riaprirà un nuovo tavolo di concertazione. «Faremo domani o mercoledì una nuova delibera per posticipare la precedente - ha detto Fassino dopo che la discussione sembrava essere a un punto morto - ma, per ora, cambia solo la data. Poi, dopo la discussione, vedremo». E già qualcosa per le oltre 200 persone che ieri pomeriggio hanno manifestazione davanti a Palazzo Civico, che in realtà chiedevano una sospensione immediata della delibera. «Ci sono persone che stanno pensando di rinunciare al lavoro - ha detto il presidente provinciale dell Unione italiana ciechi e ipovedenti, Enzo Tomatis - perché il loro stipendio se ne andrebbe quasi interamente per il trasporto». Dopo un presidio a suon di fischetti e cori, Fassino e Lubatti hanno sospeso la seduta del consiglio comunale, e hanno ricevuto una delegazione. «Sono impiegata - racconta Chiara Vogliolo, non vedente - e questo servizio mi ha permesso di acquisire piena autonomia. Lasciare il lavoro sarebbe un ritorno indietro. Invece di ghettizzarci, dovrebbero essere orgogliosi di noi». Il valore dei singoli buoni taxi era stato ridotto un anno fa da 13,60 euro a 9 euro. Dal primo giugno di quest anno era prevista l applicazione della fasce Ise: 9 euro il valore del buono per chi rientra nelle fascia di reddito più bassa, a scalare fino a un valore di 2 euro per chi ha redditi più alti. Le associazioni vorrebbero eliminare il parametro Isee. Ma l assessore Lubatti obietta che una ridistribuzione in base al reddito è necessaria per consentire a circa 1600 disabili in lista d attesa di accedere ai buoni taxi. In base ai calcoli, il primo giugno almeno duecento delle persone escluse avrebbero potuto accedervi. «Con i nuovi criteri, c è chi spende euro per andare a lavorare», spiega Paolo Osiride Ferrero, presidente della Consulta per le persone in difficoltà. Vent anni fa - replica l assessore Lubatti - quando vennero istituiti i buoni tax, i trasporti pubblici erano molto meno accessibili. Oggi le cose sono cambiate e con Gtt stiamo anche mettendo a punto un applicazione che consentirà di sapere in tempo reale l accessibilità ai mezzi: se il bus in arrivo è attrezzato e se lo è anche la pensilina». I disabili fanno esempi: «Si prenda, ad esempio, il buono del valore di 9 euro. Il disabile lo paga 1,50. Quindi, il valore effettivo, è di 7,50. Ma quando il taxi arriva a casa, ha già un costo sul tassametro che oscilla tra i 3 e i 7 euro, la cosiddetta «bandiera», a cui si aggiunge poi il costo della corsa. Risparmio: 50 centesimi.» Sull importo della bandiera è in corso una trattativa con i tassisti: «Vorremmo fissare la tariffa a 2,50 euro» dice Ferrero. fonte: lastampa.it 14 maggio 2013

7 Fanno esplodere una bomba tra le mani di un autistico. Australia bullismo in azione Gioco da bullo, ma dopo la bravata non si riderà, lacrime e sgomento per la brutalità umana. Succede in Australia e con più precisione in Leichardt, una località nei pressi di Ipswich, Brisbane, un adolescente affetto da una forma di autismo lieve, era in giardino di una casa, in compagnia degli orchi che solo per poco hanno dimostrato di riuscire ad avere un atteggiamento amicale con il ragazzo, trasformandosi ben presto nei carnefici di Michael Boggan. Il ragazzo avrebbe raccontato che mentre giocava con questi fantomatici esseri umani che osiamo definire ragazzi, gli hanno proposto uno scambio, una sigaretta in cambio di una pallina da golf, dopo qualche resistenza, Michael Boggan il quindicenne autistico, accetta e inizia a giocare con la sfera donatagli dai goliardici amici; ma dopo qualche minuto una deflagazione, getta a terra l'ingenuo diversamente abile, in realtà la pallina era un ordigno artigianale, che avrebbe provocato la perdita di tutte le dita di entrambi le mani del giovane adolescente. Presso il vicino nosocomio, i medici avrebbero riscontrato varie ustioni e traumi incalcolabili all'estetica del ragazzo, ma ora ci interroghiamo quali siano i danni provocati a quella sfera che se pur non si vede, caratterizza le personalità? Cosa ne sarà di Boggan e sopratutto cosa ne sarà dei suoi amici o considerati tali da qualche giornale della zona? I dottori starebbero tentando di recuperare qualche dito per permettergli quanto meno di lenire le sofferenze di un adolescente in difficoltà, vittima di uno scherzo che non fa sorridere, vittima di una voglia di bravate senza conseguenza, vittima di ineducazione e mancanza di sensibilità. Gli inquirenti, attualmente indagano sul fatto accaduto, tenendo sotto scacco 4 ragazzi, 3 dei quali accusati di non aver impedito, pur potendo l'avvenirsi della terribile vicenda, la madre chiede chiarezza e sopratutto giustizia; prende sempre più valore la tesi di Assic Asimov, quando affermava che la violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci, bisogna mica rassegnarci che questi atti di esuberanza di goliardia sia la retorica della nostra epoca? Vero è, che il dilagare di sistemi educativi sempre più permissivi e non mirati all'insegnamento del valore di per sé intrinseco ed insito nella storia sociale di una cultura, comporta questi tipi di danni, si erra a pensare che certi tipi di valori siano di bagaglio concettuale già disposto, in quanto sembrerebbe essere che la violenza e l'insoddisfazione stia aumentando in ogni angolo di questo mondo. fonte: cervelliamo.blogspot.it 15 maggio 2013

8 Uffici inaccessibili: Poste Italiane condannate al risarcimento di una disabile Il Tribunale di Jesi ha condannato l ente Poste per comportamenti discriminatori nei confronti di una donna con disabilità motorie, che sarà risarcita Barriere architettoniche: un problema diffuso e sul quale molto ancora c è da fare nel nostro Paese. La limitazione dell autonomia della persona disabile, come purtroppo ben sappiamo, arriva anche da un semplice gradino che impedisca una normale attività, come può essere quella di entrare e muoversi in un ufficio. Neanche una settimana fa vi parlavamo della vicenda del concerto inaccessibile per una ragazza in carrozzina, episodio denunciato dalla Ledha (Lega per i diritti delle persone con disabilità), mentre oggi al centro della vicenda ci sono alcuni uffici postali, per la cui inaccessibilità Poste Italiane è stata multata. Questa la vicenda: a seguito d'intervento dell' Associazione Luca Coscioni, sulla base del ricorso avanzato dal Consigliere Generale dell Associazione Luca Coscioni, l avvocato Alessandro Gerardi, il tribunale di Jesi si è espresso ordinando all ente delle Poste la cessazione dei comportamenti discriminatori nei confronti di una donna con disabilità motoria, la quale non riusciva ad accedere agli uffici a causa della presenza di barriere architettoniche. Ebbene, il Tribunale ha dunque stabilito che la donna dovrà messere messa in condizione di accedere agli spazi, ed ha inoltre condannato l ente postale al versamento di tremila euro quali danni morali. La vicenda ha, tra l altro, del paradossale, come fa notare l avvocato Gerardi, il quale ricorda come Poste Italiane avesse emesso poco più di un anno fa un francobollo celebrativo proprio in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. Purtroppo la nostra esperienza ben ci insegna che i casi di spazi pubblici e privati inaccessibili sono numerosi, e che questo è di certo solo uno dei numerosissimi casi che si potrebbero prendere a esempio dell arretratezza del nostro Paese su questo fronte. In questa sede è interessante sottolineare come la condanna sia per comportamento discriminatorio, e questo poiché la persona disabile non è messa in condizione di svolgere autonomamente le proprie attività senza l aiuto o l intervento di qualcuno. In particolare, è la Legge n.67 del 2006 ( Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazioni, ndr) a stabilire come l omessa rimozione di qualsivoglia ostacolo alla integrazione della persona disabile nell ambiente circostante o alla sua relazione con gli altri, rappresenti discriminazione che viola la dignità della persona non autosufficiente. La cosa che talvolta non è chiara, è che ciò che si chiede - e che spetta di diritto - è la messa in campo di tutti gli strumenti affinchè la persona disabile sia a tutti gli effetti parte della società, in grado quindi di svolgere autonomamente attività anche le più comuni. Non dover dipendere dal buoncuore o dalla sensibilità di chi ci possa aprire una porta o aiutare a superare i gradini è il sacrosanto diritto di chiunque viva in paese che si ritenga avanzato e civile. fonte: disabili.com 20 maggio 2013

9 Bimbo nato disabile, risarcimento beffa La sentenza è stata chiara: 3milioni e mezzo di euro è quello che i ginecologi Vincenzo Trengia, all epoca (nel 2002) a Pesaro, e Raffaella Pagni di Ancona, in solido con le aziende ospedaliere di Pesaro e Ancona, devono pagare come risarcimento danni a una coppia pesarese e al figlio nato disabile a causa di errori commessi dai due medici in fase di diagnosi (diabete gestazionale della mamma sottovalutato) e di terapie successive (somministrate in ritardo). Ma l assicurazione delle aziende, le Generali, non la pensa così. Al punto da riscriversi di fatto la sentenza, ritoccando, al ribasso, la somma da versare. Al difensore della famiglia del bambino (che oggi ha 11 anni e vive su una sedia a rotelle), l avvocato Ennio Luponio del Foro di Roma, è arrivata una lettera dalle Generali con dentro un assegno di circa 360mila destinato ai genitori. Un quinto di quello che il giudice civile di Ancona ha condannato a pagare aziende e medici solo per la mamma e il papà. Quello «che è da noi ritenuto equo e congruo si legge nella lettera - e come verrà dichiarato nel giudizio di appello che intendiamo promuovere». Non solo. Le assicurazioni avvisano anche che verseranno l importo per il bambino sempre «nella parte che riterranno equa e congrua». La missiva ha provocato l immediata reazione dell avvocato Luponio che ha annunciato di «procedere nei prossimi giorni a eseguire pignoramenti nei confronti dei due medici, dato che per legge per agire contro le aziende si devono attendere 120 giorni dalla notifica della sentenza». Sentenza che, sempre a rigor di legge, è immediatamente esecutiva. fonte: ilmessaggero.it 30 maggio 2013

10 Inchiesta sui "paradisi fiscali", l'unione ciechi presenta una denuncia contro ignoti Si era fatto anche il nome dell'associazione, lo scorso aprile, nell'ambito dell'inchiesta pubblicata dall'espresso su operazioni finanziarie oltreconfine. A maggio il settimanale aveva pubblicato la smentita dell'uic. Oggi la querela dell'associazione L'avvocato Daniele Bocciolini, su mandato del presidente nazionale e legale rappresentante dell'unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti onlus, ha presentato denuncia-querela contro ignoti in riferimento all'articolo intitolato "Dynasty tra gioielli e fondazioni - Un intreccio di casate vip e lo "schermo" di enti caritatevoli", pubblicato nel numero del 4 aprile scorso del settimanale "L'Espresso". Tra i nomi di tre associazioni citati nell'inchiesta - incentrata su risparmi indirizzati verso noti paradisi fiscali - compariva, infatti, anche l'unione italiana ciechi e ipovedenti, che fin da subito aveva reagito con stupore e preoccupazione anche per il danno di immagine. "Lo stesso settimanale - ricorda oggi l'organizzazione - ha pubblicato nella rubrica on line "Preciso che..." e nel numero 21 del 30 maggio 2013 che l'unione è totalmente all'oscuro dell'operazione finanziaria descritta nel predetto articolo, e nega qualsivoglia coinvolgimento o rapporto, anche indiretto, con tutte le persone ivi indicate. Il presidente nazionale dell'unione, Tommaso Daniele, ha categoricamente smentito ogni rapporto con i trust citati nel servizio, del tutto sconosciuti alla sede centrale e alle sedi periferiche dell'associazione. Si ribadisce, quindi - si legge nella nota odierna che annuncia l'avvio della querela verso ignoti - che l'associazione non ha conti offshore, non ha rapporti con alcun trust o con le persone indicate nell'inchiesta citata e non risulta ad alcun titolo beneficiaria di qualsivoglia passaggio di denaro con le persone in essa coinvolte". L'associazione puntualizza anche che "il direttore dell'espresso ha manifestato la propria disponibilità a pubblicare sul settimanale una intervista al professor Daniele, nella quale verrà posta in rilievo l'attività che l'unione svolge a sostegno dei ciechi e degli ipovedenti in Italia". fonte: superabile.it 30 maggio 2013

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari

C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari C O M U N E D I S E N O R B Ì Provincia di Cagliari Regolamento per il Servizio di Assistenza Domiciliare e dei Servizi Tutelari SOMMARIO: Art. 1 Finalità del Servizio; Art. 2 Gestione del Servizio; Art.

Dettagli

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA IL PARERE DEL NOSTRO LEGALE: UNA NUOVA NORMA INVESTE IL PROCESSO CIVILE E IL MONDO ASSICURATIVO Com è noto la Legge n. 10 del 26 febbraio 2011 ha introdotto

Dettagli

Progetto vita indipendente

Progetto vita indipendente Buon giorno io sono Leda mamma di Giulia, una ragazza disabile che ha usufruito del Progetto vita indipendente fornito dalla Cooperativa Primavera 85. Mia figlia ha 24 anni e da sempre mi sono impegnata

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA. Servizio Educazione e Cultura Anno scolastico 2014-2015 SERVIZIO SCUOLABUS DELIBERA G. C. N. 103 DEL 19-06-2014

COMUNE DI PISTOIA. Servizio Educazione e Cultura Anno scolastico 2014-2015 SERVIZIO SCUOLABUS DELIBERA G. C. N. 103 DEL 19-06-2014 COMUNE DI PISTOIA Servizio Educazione e Cultura Anno scolastico 2014-2015 SERVIZIO SCUOLABUS Gli utenti che intendono usufruire del servizio di trasporto scolastico devono presentare domanda su apposito

Dettagli

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Milano, 3 Novembre 2014 UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Uno dei più grandi punti di forza del Liceo Musicale

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014)

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014) LAVORARE... occupare un posto di lavoro realizzazione personale, familiare indipendenza percepire uno stipendio, reddito conquistare un ruolo attivo riconoscibile dalla comunità, partecipazione sociale,

Dettagli

Ricerca I consumatori diversamente abili e l accesso ai servizi di formazione formale e informale, ai servizi sanitari e al trasporto pubblico.

Ricerca I consumatori diversamente abili e l accesso ai servizi di formazione formale e informale, ai servizi sanitari e al trasporto pubblico. Ricerca I consumatori diversamente abili e l accesso ai servizi di formazione formale e informale, ai servizi sanitari e al trasporto pubblico. Introduzione La ricerca condotta nell'ambito del progetto

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande

Dagli Appennini alle Ande Dagli Appennini alle Ande Bollettino N 34 Settembre 2010 Leggiamo insieme!... Sulla vita fuori dall hogar L importanza dell impiego La prevalenza del cuore Sulla vita fuori dall hogar Nell ambito del progetto

Dettagli

DIFFERENTE TUTELA PER ORFANI E INVALIDI IN CASO DI LICENZIAMENTO RIDUZIONE PERSONALE sente.cass. 30 ottobre 2012, n. 18645 commento e testo

DIFFERENTE TUTELA PER ORFANI E INVALIDI IN CASO DI LICENZIAMENTO RIDUZIONE PERSONALE sente.cass. 30 ottobre 2012, n. 18645 commento e testo DIFFERENTE TUTELA PER ORFANI E INVALIDI IN CASO DI LICENZIAMENTO RIDUZIONE PERSONALE sente.cass. 30 ottobre 2012, n. 18645 commento e testo Colaci.it Si richiama la sentenza della Corte di Cassazione sotto

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

PER. Associazioni di Promozione Sociale, di cui all art. 7 della. legge 7 dicembre 2000 n. 383, in persona del Segretario

PER. Associazioni di Promozione Sociale, di cui all art. 7 della. legge 7 dicembre 2000 n. 383, in persona del Segretario j TRIBUNALE CIVILE DI (luogo di domicilio/residenza del disabile) Ricorso ex articoli 3 e 4, comma 1, legge n. 67/2006 i PER Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, con sede legale

Dettagli

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014

DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 DIRETTIVE E CRITERI PER L ACCESSO AL BUONO DOMICILIARITÀ ANNO 2014 Art. 1 - Oggetto delle direttive Le presenti direttive disciplinano l erogazione del Buono Domiciliarità a favore di anziani non autosufficienti

Dettagli

DISLESSIA ED ADOLESCENZA: ASPETTI PSICOLOGICI ED EMOTIVI

DISLESSIA ED ADOLESCENZA: ASPETTI PSICOLOGICI ED EMOTIVI GIORNATE DI SUPPORTO ALLA FORMAZIONE DEI REFERENTI PER LA DISLESSIA DELLA LOMBARDIA 22 Aprile 2008 DISLESSIA ED ADOLESCENZA: ASPETTI PSICOLOGICI ED EMOTIVI Rosy Tavazzani Montani PERCHE L INSEGNANTE DOVREBBE

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

LE SEDUTE DI AIUTO EDUCATIVO IN AMBIENTE SCOLASTICO

LE SEDUTE DI AIUTO EDUCATIVO IN AMBIENTE SCOLASTICO LE SEDUTE DI AIUTO EDUCATIVO IN AMBIENTE SCOLASTICO In un percorso educativo, all'interno di una istituzione scolastica, la Pratica Psicomotoria diventa un'attività privilegiata per il bambino. Egli agisce

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

La Dignità. L unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità, libertà, uguaglianza e solidarietà

La Dignità. L unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità, libertà, uguaglianza e solidarietà La Dignità L unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità, libertà, uguaglianza e solidarietà Essa pone la persona al centro delle sue azioni istituendo la cittadinanza dell Unione e

Dettagli

Jerome Lejeune: il medico, lo scienziato, l uomo

Jerome Lejeune: il medico, lo scienziato, l uomo Jerome Lejeune: il medico, lo scienziato, l uomo Jerome Lejeuene 1923-199.. Viaggio alla scoperta di un grande genetista e di un grande uomo Jerome Lejeune (Montrouge, 13 giugno 1926 Parigi, 3 aprile 1994)

Dettagli

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A.

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. Sede in Milano, Viale F. Restelli n. 3/7 Registro delle Imprese di Milano n. 1595443 www.retelit.it Relazione illustrativa redatta dagli

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

Comune di POGGIO RENATICO

Comune di POGGIO RENATICO Comune di OGGIO RENATICO DELIBERAZIONE N. 86 rovincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Straordinaria - Adunanza in rima convocazione - Seduta ubblica OGGETTO: GIORNATA

Dettagli

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Mercoledì, 25 Novembre 2015 13:3 Lamezia Terme Una cascata di scarpe rosse ha colorato la scalinata dell edificio Scolastico Maggiore Perri di Lamezia.

Dettagli

Come operare in sicurezza al CSCS

Come operare in sicurezza al CSCS Come operare in sicurezza al CSCS Cosa fare in caso di emergenza Sicurezza, salute e ambiente (Sicherheit, Gesundheit und Umwelt SGU) 2 Indice Introduzione... 5 Segnalazioni emergenze concetti di base...

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

DISCIPLINARE COMUNALE

DISCIPLINARE COMUNALE COMUNE DI GESICO GESTIONE DEL PROGRAMMA REGIONALE AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA LINEA D INTERVENTO 3 CONCESSIONE DI SUSSIDI PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO CIVICO DISCIPLINARE COMUNALE Programma anno

Dettagli

"SPARTIZIONE DI DEMOLIZIONI E MACERIE" I VIGILI DEL FUOCO VANNO IN PROCURA

SPARTIZIONE DI DEMOLIZIONI E MACERIE I VIGILI DEL FUOCO VANNO IN PROCURA mercoledì, 06 febbraio 2013 "SPARTIZIONE DI DEMOLIZIONI E MACERIE" I VIGILI DEL FUOCO VANNO IN PROCURA L'AQUILA Il Conapo, sindacato autonomo dei vigili del fuoco informa una nota ha presentato un dettagliato

Dettagli

CONSIDERAZIONI SUL BULLISMO

CONSIDERAZIONI SUL BULLISMO CONSIDERAZIONI SUL BULLISMO Caratteristiche generali Bullismo = azioni di aggressione o di manipolazione sociale da parte di singoli o gruppi di pari perpetrati in maniera intenzionale e sistematica Diffuso

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Rassegna stampa. A cura dell Ufficio Stampa FIDAS Nazionale. Venerdì 15 gennaio 2016. Rassegna associativa. Rassegna Sangue e emoderivati

Rassegna stampa. A cura dell Ufficio Stampa FIDAS Nazionale. Venerdì 15 gennaio 2016. Rassegna associativa. Rassegna Sangue e emoderivati Rassegna stampa A cura dell Ufficio Stampa FIDAS Nazionale Venerdì 15 gennaio 2016 Rassegna associativa Rassegna Sangue e emoderivati 2 Rassegna sanitaria, medico-scientifica e Terzo settore 10 Prima pagina

Dettagli

Fidarsi tra operatori: la collaborazione tra professionisti nel processo di affido familiare. Lecco, 28 gennaio 2010 (2 incontro)

Fidarsi tra operatori: la collaborazione tra professionisti nel processo di affido familiare. Lecco, 28 gennaio 2010 (2 incontro) Fidarsi tra operatori: la collaborazione tra professionisti nel processo di affido familiare Lecco, 28 gennaio 2010 (2 incontro) Costanza Marzotto Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia, Università

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

L'analisi del fenomeno della violenza attraverso le rilevazioni dell'istat

L'analisi del fenomeno della violenza attraverso le rilevazioni dell'istat L'analisi del fenomeno della violenza attraverso le rilevazioni dell'istat Maria Giuseppina Muratore Pisa, 26 novembre 2013 Gli omicidi di donne: un quadro costante nel tempo Gli omicidi risultano in forte

Dettagli

BeLL Questionario. www.bell-project.eu

BeLL Questionario. www.bell-project.eu Q BeLL Questionario www.bell-project.eu Gentile corsista, L obiettivo di questa indagine è raccogliere informazioni sulla sua esperienza di apprendimento in età adulta. Siamo interessati in particolare

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa LA SIMG: SIAMO LE SENTINELLE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE PARTE VÌOLA, IL PROGETTO PER ABBATTERE IL MURO DEL SILENZIO Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Dettagli

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00 Diritto in diretta l'avv. Daniela Bardoni risponderà ai quesiti degli ascoltatori. Per aiutarvi nelle controversie grandi e piccole della vita quotidiana Partecipa in diretta 06 899291 Sms/Wapp 393 8992913

Dettagli

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca.

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. 1. Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. Circa un bambino su cinque è vittima di varie forme di abuso o di violenza sessuale. Non permettere che accada al tuo bambino. Insegna al tuo bambino

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 06 marzo 2014 Giovedì, 06 marzo 2014 06/03/2014 Pagina 14 Salute, sport e divertimento in pillole per passare dal divano allo stile... 1 06/03/2014 Pagina 18

Dettagli

Unità 2. La licenza di venditore ambulante. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Commercio CHIAVI

Unità 2. La licenza di venditore ambulante. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Commercio CHIAVI Unità 2 La licenza di venditore ambulante CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni su come ottenere la licenza di venditore ambulante parole relative ai tipi di documenti

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

I RISULTATI DI UN QUESTIONARIO SUL TEMA

I RISULTATI DI UN QUESTIONARIO SUL TEMA COMUNICATO STAMPA PER L 8 MARZO TANTI GIOVANI SI SONO CONFRONTATI SUL TEMA DELLA VIOLENZA SULLE DONNE CON L INIZIATIVA DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PARI OPPORTUNITA, DI AMNESTY INTERNATIONAL E DELL L

Dettagli

Oggetto: Disposizioni per la sicurezza e la vigilanza gli alunni

Oggetto: Disposizioni per la sicurezza e la vigilanza gli alunni Circolare n. 11 Muravera, 16/09/2015 Ai Docenti Agli ATA Loro Sedi E p.c. Al Dsga Agli Atti Oggetto: Disposizioni per la sicurezza e la vigilanza gli alunni La vigilanza è un obbligo che investe tutto

Dettagli

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS)

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Werner Wassermann, datore di lavoro La signora L. lavora da noi da tanto tempo. È stata capo reparto e noi, ma anche gli altri collaboratori

Dettagli

Circolare n. 84 del 2 dicembre 2011 SOMMARIO. Condominio: Cassazione, non commette spoglio l'amministratore che "restringe" i posti auto

Circolare n. 84 del 2 dicembre 2011 SOMMARIO. Condominio: Cassazione, non commette spoglio l'amministratore che restringe i posti auto Redazione a cura di Agostino Lombardi Francesco Venunzio Tutte le Newsletter sono pubblicate sul sito www.anacilombardia.net Circolare n. 84 del 2 dicembre 2011 SOMMARIO News Giurisprudenziali Condominio:

Dettagli

AUTISMO in Italia: Un disagio sociale spesso sconosciuto. Tante domande e poche risposte alle famiglie. di Annalisa Anastasi

AUTISMO in Italia: Un disagio sociale spesso sconosciuto. Tante domande e poche risposte alle famiglie. di Annalisa Anastasi AUTISMO in Italia: Un disagio sociale spesso sconosciuto. Tante domande e poche risposte alle famiglie di Annalisa Anastasi Un bambino autistico ogni centocinquanta nati. Sono queste le ultime stime dell

Dettagli

Libero di concentrarti sul lavoro

Libero di concentrarti sul lavoro Libero di concentrarti sul lavoro Con AXA tuteli i tuoi obiettivi dalle conseguenze di eventi imprevisti Protezione Impresa Piccolo o grande, il tuo progetto merita la migliore protezione LAVORO PROTETTO

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare..

È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il File sharing È un sistema di condivisione di file mediante internet e tramite l utilizzo di software distribuiti gratuitamente come emule, kazaa, bearshare.. Il file sharing nasce come mezzo per favorire

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI MILANO. Membro designato dalla Banca d'italia. (MI) SANTORO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: (MI) GAMBARO (MI) LUCCHINI GUASTALLA (MI) ORLANDI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (MI) SANTORO Membro designato

Dettagli

Cass. Sez. III 02 Luglio 2010 n 15706

Cass. Sez. III 02 Luglio 2010 n 15706 Il danno tanatologico Cass. Sez. III 02 Luglio 2010 n 15706 Veronica Maina Valeria Mastrolembo Barnà Parti Familiari della vittima Generali Assicurazioni SpA T.R. Fatti Il minore viaggiava sul ciclomotore

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FUCCI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FUCCI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 262 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FUCCI Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario Presentata

Dettagli

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore.

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore. Pagina 1 di 6 SENTENZA DELLA CORTE (Settima Sezione) 31 marzo 2011 (*) «Inadempimento di uno Stato Ambiente Direttiva 2008/1/CE Prevenzione e riduzione integrate dell inquinamento Condizioni di autorizzazione

Dettagli

6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook. SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi

6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook. SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi 6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi AVVISO NON HAI IL DIRITTO DI RISTAMPARE, MODIFICARE, COPIARE O RIVENDERE

Dettagli

La Rete siamo noi. Iniziative per un uso sicuro della rete Internet e del cellulare da parte dei minori. Dati raccolti in provincia di Bologna

La Rete siamo noi. Iniziative per un uso sicuro della rete Internet e del cellulare da parte dei minori. Dati raccolti in provincia di Bologna Difensore Civico Regione Emilia-Romagna CORECOM Regione Emilia-Romagna La Rete siamo noi Iniziative per un uso sicuro della rete Internet e del cellulare da parte dei minori Dati raccolti in provincia

Dettagli

Web. Meglio chiedere

Web. Meglio chiedere Di cosa si tratta Sono molti coloro che si divertono a creare software particolari al solo scopo di causare danni più o meno gravi ai computer. Li spediscono per posta elettronica con messaggi allettanti

Dettagli

L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...?

L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...? L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...? nella foto Luigi Alfarano Ai funerali di Luigi Alfarano l omicida folle che ha ucciso sua moglie e l incolpevole

Dettagli

La Sieropositività come condizione cronica

La Sieropositività come condizione cronica La Sieropositività come condizione cronica Alcune parti sono state tratte da: Vivere con HIV: malattia e terapia, nuove speranze e nuove difficoltà Di Maria Bolgiani Centro psicoanalitico di studio dei

Dettagli

DGR 2889 DD. 26.9.2003

DGR 2889 DD. 26.9.2003 DGR 2889 DD. 26.9.2003 VISTO il documento di indirizzo programmatico per l anno 2003 predisposto, ai sensi dell art. 6 della L.R. 27 marzo 1996, n. 18 e successive modificazioni ed integrazioni, dalla

Dettagli

Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali

Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali Le opinioni degli studenti raccolte tramite i gruppi Facebook Sondaggio promosso dai Rappresentati degli Studenti nel

Dettagli

Laboratorio per preadolescenti Questo non è lavoro e tanto meno festa

Laboratorio per preadolescenti Questo non è lavoro e tanto meno festa Laboratorio per preadolescenti Questo non è lavoro e tanto meno festa in preparazione all Incontro Mondiale delle Famiglie di Milano 2012 L IDEA - I più piccoli sono sempre i primi a gioire e sempre pronti

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura Comune di Assago Area Istruzione e Cultura I diritti dei bambini in parole semplici Il Consigliere delegato alla cultura Emilio Benzoni Il Sindaco Graziano Musella L Assessore alla Pubblica Istruzione

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 ALLEGATO N. 2 ALLA DELIBERAZIONE N. DEL AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA ANNO 2011 PREMESSA Con il presente programma, parte essenziale del più complessivo programma di interventi a favore delle politiche

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia. Venezia, 17 marzo 2014

RASSEGNA STAMPA. Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia. Venezia, 17 marzo 2014 RASSEGNA STAMPA Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia Venezia, 17 marzo 2014 www.provincia.venezia.it 18 marzo 2014 Trovare lavoro in un mercato che cambia,

Dettagli

Sarno (UIL) Incendi in carcere : L Italia come il Cile

Sarno (UIL) Incendi in carcere : L Italia come il Cile Comunicato Stampa 8 dicembre 2010 Sarno (UIL) Incendi in carcere : L Italia come il Cile Mentre commentiamo stupiti ed attoniti l incendio sviluppatosi nel penitenziario di Santiago del Cile, che ha portato

Dettagli

I bambini e le persecuzioni antiebraiche:

I bambini e le persecuzioni antiebraiche: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO CORSO DI LAUREA IN EDUCATORE DELLA PRIMA INFANZIA A.A. A 2007/2008 I bambini e le persecuzioni antiebraiche: ricordi ed immaginii i (tratto da Itinerari nella storia dell

Dettagli

Newsletter. Notiziario settimanale 11-17 marzo 2002. Telecamere in discoteca. Multa per mancata informativa ai clienti. Sì ai consigli comunali in tv

Newsletter. Notiziario settimanale 11-17 marzo 2002. Telecamere in discoteca. Multa per mancata informativa ai clienti. Sì ai consigli comunali in tv Newsletter Notiziario settimanale Telecamere in discoteca. Multa per mancata informativa ai clienti Sì ai consigli comunali in tv Sorveglianza lavoratori Usa. Filtri per bloccare accesso ad Internet 1

Dettagli

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che:

ADOZIONE DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA. PREMESSO che: Sindaco Paolo Mascaro paolo.mascaro@comune.lamezia-terme.cz.it Presidente del consiglio comunale Francesco De Sarro francesco.desarro@comune.lamezia-terme.cz.it Oggetto: mozione ex art. 18 regolamento

Dettagli

La sicurezza di Internet sei tu

La sicurezza di Internet sei tu La sicurezza di Internet sei tu Modena, 21-10-2011 Michele Colajanni Università di Modena e Reggio Emilia michele.colajanni@unimore.it http://weblab.ing.unimo.it/people/colajanni Le 3 dimensioni + 1 Tecnologie

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A I N N O M E D E L P O P O L O I T A L I A N O. La Corte d Appello di Brescia, Sezione Lavoro, composta dai

R E P U B B L I C A I T A L I A N A I N N O M E D E L P O P O L O I T A L I A N O. La Corte d Appello di Brescia, Sezione Lavoro, composta dai R E P U B B L I C A I T A L I A N A I N N O M E D E L P O P O L O I T A L I A N O La Corte d Appello di Brescia, Sezione Lavoro, composta dai Sigg.: Dott. Antonella NUOVO Presidente Dott. Geo ORLANDINI

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

ParcheggiTrenitalia.it TERMINI E CONDIZIONI

ParcheggiTrenitalia.it TERMINI E CONDIZIONI ParcheggiTrenitalia.it TERMINI E CONDIZIONI 1. ParcheggiTrenitalia.it è solamente un agenzia di prenotazioni e di conseguenza ogni responsabilità, anche legali, per tutti i veicoli ricadono sul parcheggio,

Dettagli

Cartella: L esperienza del contare. Attività: CONTIAMO I FAGIOLI

Cartella: L esperienza del contare. Attività: CONTIAMO I FAGIOLI Cartella: L esperienza del contare Attività: CONTIAMO I FAGIOLI www.quadernoaquadretti.it Attività testata da Martina Carola (Gruppo di ricerca sulla scuola primaria del Seminario di Didattica della Matematica

Dettagli

Incendio presso la sede di Latinafiori

Incendio presso la sede di Latinafiori Pagina 1/5 CAMPO DI APPLICAZIONE Tutto il personale presente nella sede di Latinafiori, compresi visitatori, ditte esterne, collaboratori; Coordinatore della squadra di emergenza (o suo sostituto); Componenti

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2)

Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2) Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2) Riprendiamo l analisi interrotta nel corso della precedente lezione b) struttura dialogica del fatto educativo Per rispondere a criteri ermenutici, l

Dettagli

Oggetto: Osservazioni sul Progetto di regolamento generale di esenzione per categoria

Oggetto: Osservazioni sul Progetto di regolamento generale di esenzione per categoria European Commission Directorate General for Competition State aid Registry HT 364 B 1049 Brussels Prot. N. BLD/im 474/07 Milano, 1 giugno 2007 Oggetto: Osservazioni sul Progetto di regolamento generale

Dettagli

Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi

Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi A cura del Centro Regionale di Documentazione per l Infanzia e l Adolescenza Istituto degli Innocenti Per quanto le adozioni, coerentemente con quanto avviene

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 31 Aiuto, Controllo e Conoscenza Una delle cose di cui necessita sempre

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE?

COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE? COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE? Ogni genitore desidera essere un buon educatore dei propri figli, realizzare il loro bene, ma non è sempre in armonia con le dinamiche affettive, i bisogni,

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Il campione regionale

Il campione regionale Difensore Civico Regione Emilia-Romagna CORECOM Regione Emilia-Romagna La Rete siamo noi Iniziative per un uso sicuro della rete Internet e del cellulare da parte dei minori Dati regionali Il campione

Dettagli

PARLAMENTO EUROPEO. Commissione per le petizioni COMUNICAZIONE AI MEMBRI

PARLAMENTO EUROPEO. Commissione per le petizioni COMUNICAZIONE AI MEMBRI PARLAMENTO EUROPEO 2004 Commissione per le petizioni 2009 21.10.2008 COMUNICAZIONE AI MEMBRI Oggetto: Petizione 1285/2007, presentata da Giovanni Maria Turra, cittadino italiano, a nome della Società Centro

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

Gli istituti principali del contratto estero il contenzioso

Gli istituti principali del contratto estero il contenzioso Gli istituti principali del contratto estero il contenzioso Presentazione dell avvocato Fabio Petracci, avvocato giuslavorista del Foro di Trieste 1. Fattispecie e definizioni Quali sono gli elementi di

Dettagli

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE Le immagini contenute in questa presentazione sono estratte da pagine web, se qualcuno dovesse trovare immagini coperte da copyright,

Dettagli

LA DISTRUZIONE DEL BALLO

LA DISTRUZIONE DEL BALLO LA DISTRUZIONE DEL BALLO Un bel giorno una ballerina era a casa a guardare la TV quando, all improvviso,suonò il campanello. Andò ad aprire era un uomo che non aveva mai visto il quale disse: Smetti di

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011 La rete siamo noi Uso della rete internet e dei social network Bologna, 19 maggio 2011 Il progetto La Rete Siamo Noi è un progetto nato dalla collaborazione tra il Difensore Civico e il CORECOM Emilia-Romagna.

Dettagli