SMILE. La pagina della IB. La classe I B di Casatenovo avrà a disposizione una pagina di SMILE in cui scrivere i propri pensieri...

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SMILE. La pagina della IB. La classe I B di Casatenovo avrà a disposizione una pagina di SMILE in cui scrivere i propri pensieri..."

Transcript

1 N 3 Febbraio 2011 SMILE Il Museo del 900 La pagina della IB SMILE da... Missaglia Giovanna racconta la sua visita al Museo del 900 di Milano... a pag. 2 La classe I B di Casatenovo avrà a disposizione una pagina di SMILE in cui scrivere i propri pensieri... a pag. 7 I ragazzi della scuola Media di Missaglia ci raccontano i loro pensieri e le loro emozioni... a pag. 5 Per i 150 anni dell'unità d'italia vogliamo ricordare il Vessillo di Libertà e il Canto degli italiani La Bandiera Italiana e l'inno... Mazzini la scelse come bandiera per la sua Giovine Italia, e fu subito adottata anche dalle truppe garibaldine. Durante i moti del '48/'49, sventola in tutti gli Stati italiani nei quali sorsero governi costituzionali: Regno di Napoli, Sicilia, Stato Pontificio, Granducato di Toscana, Ducato di Parma, Ducato di Modena, Milano, Venezia e Piemonte. In quest'ultimo caso alla bandiera fu aggiunto nel centro lo stemma sabaudo. La variante sabauda divenne bandiera del Regno d'italia fino al referendum istituzionale del 2 giugno 1946, quando l'italia divenne Repubblica e lo scudo dei Savoia fu tolto. L'articolo 21 della costituzione italiana dice: " La bandiera della repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni"... a pag. 3 Incontro con Angelo Panzeri... Lezione di Giornalismo Le Classi II A, II B, II D e II E martedì 1 febbraio hanno incontrato a Scuola Angelo Panzeri, Caporedattore de "Il Giorno". Panzeri ha tenuto una interessantissima lezione di giornalismo. Alla fine i ragazzi sono stati fotografati in gruppo e la loro foto è stata inserita in un articolo pubblicato su "Il Giorno" il 2 febbraio Qualche nostro alunno diventerà da grande un giornalista??? Noi indichiamo loro anche questa strada... Il Sito della Scuola... Il sito della Scuola Media Agnesi diventa sempre più ricco di informazioni e strumento utile per i Nostri studenti... Lo ricordiamo e invitiamo tutti a visitarlo: a pag. 8

2 SMILE pagina 2 "TEATRO A SCUOLA" La II B ci prova... La classe II B di Casatenovo ha deciso di cimentarsi anche nell'attività Teatrale. Per questo laboratorio ho potuto contare sulla disponibilità della prof.ssa Gabriella Villa che ringrazio personalmente e a nome della classe! Alla fine dell'anno scolastico ci sarà una piccola rappresentazione nell'auditorium della scuola! E' iniziato il Campionato di Giornalismo!!! Quest'anno oltre alla classe II B, parteciperà al Campionato di Giornalismo anche la II A, la II D e la II E. Le nostre sfide sono iniziate mercoledì 9 febbraio. E' importante che tutti voi votiate i Nostri articoli per permettere alla Scuola Media Agnesi di vincere. Andate sul sito ; entrate nell'area VOTA le PAGINE e selezionate la nostra pagina! GRAZIE!!! Luigi Capraro Una visita al Museo del 900 di Milano regala grandi curiosità!!! Il Museo del '900 di Milano Dopo una lunga coda sotto una Milano piovigginosa,io e la mia famiglia siamo entrati nel nuovo museo del '900 vicino al Duomo.La coda era molto lunga,ma (s)fortunatamente i miei genitori avevano una grande forza di volontà, così siamo rimasti lì ad aspettare.l'ingresso al museo avveniva per gruppi, in modo che non entrasse una folla scomposta e disordinata. Una volta dentro siamo rimasti a bocca aperta. La struttura dell'edificio era a spirale e ci si muoveva su e giù attraverso scale mobili o ascensori.i quadri esposti andavano dal bizzarro al magnifico. C'erano opere di Boccioni, De Chirico, Fontana e il famoso "Quarto Stato" di Giuseppe Pellizza da Volpedo. Una tra le cose più straordinarie che ho visto era il soffitto dell'ultimo piano dove era situato il neon di Fontana,ovvero un incrocio di tubi al neon disposti in modo che sembrassero spiccare il volo: fu creato nel 1956, per l'hotel del Golfo, a Procchio, sull'isola d'elba. Un' altra opera, di cui purtroppo non mi ricordo l'autore, era "La Rosa Nera" un dipinto che rappresentava su tela bianca una bellissima rosa nera! Di opere strane ce n'erano,ma quella più bizzarra,e anche leggermente schifosa,era la "Merde D'Artiste" ovvero cacca in scatola di un Piero Manzoni che,a quanto ho letto su Internet,dev'essere una tra le opere più significative del '900. Sembrava quasi tonno e con questo si può dire che non so se io mai capirò la mente degli artisti che chiudono le proprie feci in una scatola di tonno Rio Mare. Inoltre sono stati esposti dipinti di differenti periodi artistici, dal Futurismo alla Metafisica e la Transavanguardia, i gruppi di Milano, Roma e Torino e l'arte Povera. Il Museo del Novecento colma una lacuna storica, essendo mancato un centro fisso per l'esposizione di questi lavori, in una città come Milano che è stata culla di basilari movimenti artistici del novecento. Giovanna Il Natale è passato e con esso la "Magia del Natale"... Che cos'è quel senso di vuoto che si avverte? ESISTE UNA "MAGIA DEL NATALE"? ALICE ESPRIME IL SUO PENSIERO... Il Natale è passato ormai da più di un mese e con esso abbiamo vissuto la "magia del Natale"! Magia di Natale che cos'è? Magia di Natale dove la si vede? Magia di Natale Magia di Natale Magia di Natale un termine che respiriamo nell'aria, ci rimbomba nelle orecchie, ci riscalda il cuore. La magia del Natale è la magia più forte del mondo, è dolcissima, incantevole, efficace, universale. La troviamo nelle strade della nostra città il g- iorno della vigilia, quando tutte le persone sembrano camminare sollevate a pochi centimetri da terra, ed una costellazione di luci elettriche ed addobbi colorati ci regalano gli incantesimi più belli che si possano vedere tutti intorno a noi. Ci sono bancarelle, costumi di Natale, giocattoli e fiocchi regalo, musiche che tutti conosciamo ma che siamo ben felici di riascoltare ogni volta. Poi lentamente la magia del Natale va via così, silenziosa, nei giorni che seguono il 25 dicembre; diventa un salice piangente, bianco e debole, che muore per farci ritrovare la fredda realtà del resto dell'anno. E quel senso di vuoto che proviamo dentro i nostri stomaci quando la festività si spengne e nulla rimane del Natale, quel senso di vuoto è il segno che la "magia" esiste. Alice

3 SMILE pagina 3 Vessillo di libertà conquistato dal popolo... La Bandiera Italiana! La cultura del dialetto nei proverbi Tante Regioni...tanti proverbi!!! I primi a ideare la bandiera italiana sono stati due patrioti e studenti dell'università di Bologna, Luigi Zamboni, natio del capoluogo emiliano, e Giambattista De Rolandis, originario di Castell'Alfero (Asti), che nell'autunno del 1794 unirono il bianco e il rosso delle rispettive città al verde, colore della speranza. Napoleone la adottò il 15 maggio 1796 per le Legioni lombarde e italiane. Nell'ottobre dello stesso anno il tricolore assunse il titolo di bandiera rivoluzionaria italiana ed il suo verde, proclamato colore nazionale, divenne per i patrioti simbolo di speranza per un migliore avvenire: con questo valore fu adottato dalla Repubblica Cispadana il 7 gennaio 1797, qualche mese dopo da Bergamo e Brescia e poi dalla Repubblica Cisalpina. Nella metà del 1802 la forma diviene quadrata, con tre quadrati degli stessi colori racchiusi l'uno nell'altro; questo cambiamento fu voluto dal Melzi (vice presidente della Repubblica Italiana) per cancellare ogni vincolo rivoluzionario legato alla bandiera. Abolito alla caduta del Regno Italico, il tricolore fu ripreso, nella sua variante rettangolare, dai patrioti dei moti del 1821 e del Mazzin- i la scelse come bandiera per la sua Giovine Italia, e fu subito adottata anche dalle truppe garibaldine. Durante i moti del '48/'49, sventola in tutti gli Stati italiani nei quali sorsero governi costituzionali: Regno di Napoli, Sicilia, Stato Pontificio, Granducato di Toscana, Ducato di Parma, Ducato di Modena, Milano, Venezia e Piemonte. In quest'ultimo caso alla bandiera fu aggiunto nel centro lo stemma sabaudo (uno scudo con croce bianca su sfondo rosso, orlato d'azzurro). La variante sabauda divenne bandiera del Regno d'italia fino al referendum istituzionale del 2 giugno 1946, quando l'italia divenne Repubblica e lo scudo dei Savoia fu tolto. L'articolo 21 della costituzione italiana dice: " La bandiera della repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni". Il tricolore non è una semplice insegna di Stato, è un vessillo di libertà conquistata da un popolo che si riconosce unito, che trova la sua identità nei principi di fratellanza, di eguaglianza, di giustizia. Nei valori della propria storia e civiltà. PROVERBI DALLE MARCHE: 1) Le robe che va a la longa,prima o dopo,se stronga - quello che non finisce mai prima o poi si rovina 2) s'ha sempre da senti' le do' campane - bisogna sempre sentire le due campane PROVERBI DALL'EMILIA ROMAGNA: 1. E fug, la tavla e è let i fa impigrì la zenta; Il fuoco, la tavola e il letto rendono pigra la gente 2. E dmanda com e do ad cop, quand la brescla l'è' ad baston; Comanda come il due di coppe, quando la briscola è di bastoni PROVERBI DALLA CAMPANIA: 1. A cannelore verne meze dainte e meze dafore; Alla Candelora (2 febbraio) l'inverno è mezzo dentro e mezzo fuori 2. Denare sott' lu litte, denare beneditte; Denaro sotto il letto, denaro benedetto. PROVERBI DAL SALENTO: 1) Ndrizza u fusticeddru quannu e terereddru, ca quannu e ranne non lu ndrizzi cchiui. - Rendi dritto il ramoscello quando e giovane, perchè quando diventa grande non ci riuscirai. PROVERBI DALLA LIGURIA 1. Se i disonesti foissan nuvie, ghe saieiva de longo o diluvio; Se i disonesti fossero nuvole, ci sarebbe sempre il diluvio. PROVERBI MILANESI 1. se gh'in, gh'in, se gh'in no sciao; Se ci sono ci sono se non ci sono fa niente. II B È stato scritto nell'autunno del 1847 dall'allora ventenne studente e patriota Goffredo Mameli, musicato poco dopo a Torino dal genovese, Michele Novaro. L'immediatezza dei versi e l'impeto della melodia ne fecero il più amato canto dell'unificazione durante la stagione risorgimentale, ma anche nei decenni successivi. - Maria, Matilde L'Inno Nazionale della Repubblica Italiana Il Canto degli Italiani! Non a caso Giuseppe Verdi, nel suo Inno delle Nazioni del 1862, affidò proprio al Canto degli Italiani, e non alla Marcia Reale, il compito di simboleggiare la nostra Patria, ponendolo accanto a God Save the Queen e alla Marsigliese. Fu quasi naturale, dunque, che il 12 ottobre 1946 l'inno di Mameli divenisse... L'INNO NAZIONALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA... Manar, Aurora

4 SMILE pagina 4 THE BEST NEW GAMES Nuovi giochi per XBOX, Wii, PC... Sono tanti i giochi usciti recentemente e noi vogliamo consigliarne alcuni: Per XBOX 360 -Call of duty black ops, gioco di guerra contemporanea in prima persona, regala ai giocatori forti emozioni grazie all'ottima grafica e giocabilità; la campagna, seppur breve offre una vasta gamma di armi ed è molto realistica. Il gioco diventa ancor più appassionante se usato in modalità multigiocatore online, infine sono presenti diversi contenuti extra come ad esempio la modalità zombie per 1 o 4 giocatori. -Pes 2011, gioco di calcio, offre un controllo dei giocatori impressionante e un realismo senza precedenti; inoltre presenta quasi tutte le squadre esistenti. -Stuntman ignition, gioco di macchine in cui ti impersoni in uno stuntman che guida auto di ogni tipo (anche overcraft, camion, moto e altri impensabili veicoli) eseguendo acrobazie incredibili per girare vari film d'azione. Vengono inventati sempre nuovi giochi interattivi...e il divertimento è assicurato!!! Per Wii: Wii party, splendido gioco per famiglie contenente più di ottanta impensabili e stravaganti minigiochi divertentissimi. Quando non sai cosa fare o hai del tempo libero e soprattutto vuoi divertirti in compagnia Wii party è la soluzione ideale al tuo problema. -Donkey kong country returns, è un gioco molto divertente per 1 o 2 giocatori in cui ti impersoni in uno scimmione (donkey kong o diddy kong) che farà di tutto per riprendersi le banane che gli sono state rubate da strani demoni. Per PC -Need for speed hot pursuit, è un gioco di continui inseguimenti; Secret Country è una cittadina non molto tranquilla; i più spericolati guidatori guidano le macchine più esotiche del mondo. La polizia locale non rimane indifferente, ed ha creato L' SCPD. In questo gioco potrai gareggiare con auto sportive oppure guidare le più belle auto della polizia mai create nella modalità SCPO. Guidando spericolatamente potrai guadagnare una taglia maggiore per poi passare di livello fino a raggiungere il massimo. BUON DIVERTIMENTO!!! Leonardo, Davide, Riccardo Per una buona educazione Che cos'è il Galateo? In italiano il termine galateo definisce l'insieme di norme comportamentali con cui si identifica la buona educazione: è un codice che stabilisce le aspettative del comportamento sociale, la norma convenzionale. Il nome galateo deriva da Galeazzo Florimonte. In generale, il galateo è un modo di essere, anche se può in alcuni casi dar luogo a codificazioni scritte. Facciamo alcuni esempi: quando si è a tavola per mangiare, il tovagliolo si tiene aperto sulle gambe; si sta con la schiena eretta, staccata dalla sedia. Il capotavola aspetta che i piatti di tutti i commensali siano serviti, e viceversa i commensali aspettano che il capotavola inizi per primo il suo pranzo. Prima di servire il secondo, bisogna aspettare che tutti i commensali abbiano terminato il primo. È maleducazione mangiare il pane prima di essere serviti o fra un piatto e l'altro, bere senza prima aver passato l'acqua o il vino al commensale alla propria destra o sinistra che ha il bicchiere vuoto. Per sorridere un pò... Barzellette SMILE Il Prof Capraro da' un tema in classe con il seguente soggetto: " Parlare dei Poeti dell' 800' " Svolgimento di Valentino :" I Poeti dell' 800' sono tutti morti " - - " Giovanna in questi momenti di contrapposizioni tra alunni e professori come vorresti che fosse la tua scuola? - Giovanna ci pensa un attimo..e poi risponde " Sempre chiusa prof Paure tra i ragazzi... Attenti agli sconosciuti!!! Ormai non ci si può più fidare di nessuno perché tutti possono essere potenziali assassini, rapitori o stupratori. L'omicidio di Sarah Scazzi da parte dei familiari, la scomparsa di Yara sono fatti che ci spaventano. La paura è stata diffusa dai media che hanno parlato troppo di questa storia, per esempio hanno trasmesso notizie su Sarah Scazzi ogni giorno per più di due mesi. Per questo molti genitori hanno paura di far uscire i propri figli e anche noi abbiamo paura di uscire da soli. Noi di Smile vi consigliamo di uscire sempre con un amico o con un parente e di non accettare mai passaggi dagli sconosciuti. Alcuni nostri compagni ci hanno raccontato la loro esperienza: per esempio V. è stato invitato a salire in macchina da uno sconosciuto; per fortuna lui è riuscito a scappare. Un'altra nostra compagna ci ha raccontato che un'amica di sua madre è stata aggredita da un uomo che, dopo averla buttata per terra, le ha urinato addosso in un bagno pubblico. Tutto questo ci fa paura Lisa e Martina

5 SMILE pagina 5 Dalla Scuola Media di Missaglia i ragazzi ci scrivono SPECIALE "SMILE" MISSAGLIA...basta solo trovare le persone giuste e tutto cambia...in musica! Tre ragazze di III C raccontano...con Voi Tutto è Diverso... Ciao, siamo tre ragazze della III C di Missaglia e siamo felicissime di poter pubblicare un articolo sul vostro giornalino per raccontarvi della nostra esperienza all'interno di questa scuola. Stiamo scegliendo l'istituto superiore da frequentare l'anno prossimo e siamo entusiaste di quello che ci aspetta, anche se sappiamo che ci mancherà questo ambiente. Abbiamo passato tre anni fantastici in questa scuola che ci ha aiutato a crescere, imparare e ci ha insegnato a rapportarci con la gente che ci circonda. La nostra esperienza è iniziata un giorno come tutti gli altri, l'8 settembre 2008, e sinceramente eravamo parecchio titubanti di trovarci in classe con tanti ragazzi che non avevamo mai visto prima.adesso alcuni di questi sono diventati i nostri migliori amici o comunque fanno ormai parte della nostra vita quotidiana. Sono un po' come la nostra seconda famiglia!con loro abbiamo riso, pianto, passato momenti difficili..; ci conoscono per quello che siamo e davanti a loro non possiamo più nasconderci. Non c'è più bisogno di dirci che voto si è preso nell'ultima verifica... Basta guardarsi negli occhi e subito ci capiamo!non siamo stati subito così affiatati...il primo anno è stato difficile e impegnativo...nessuno aveva ancora imparato a fidarsi degli altri e chiudersi in se stessi era all'ordine del giorno. La seconda media è stata la svolta decisiva: non eravamo più soltanto una classe, ma eravamo noi con i nostri difetti e i nostri pregi a condividere tutte le mattine il sonno della prima ora e la fame dell'ultima, la stanchezza dopo un'ora di educazione fisica e le sgridate uscendo dall'aula di musica canticchiando.un consiglio ai ragazzi di prima è di non perdere tempo a litigare, perché non servirà certo a vivere meglio nella vostra "seconda casa", ma trovare quell'equilibrio giusto per capire come andare d'accordo. A quelli di seconda il consiglio è di godersi un anno senza la preoccupazione degli esami e della scelta della scuola. E a voi di terza, o dovremmo dire a noi di terza, auguriamo di passare gli ultimi mesi quasi con la voglia di venire a scuola, pensando che fra qualche mese potreste "lasciare per sempre" quella seconda famiglia che sicuramente vi ha dato tanto, vi ha fatto imparare tanto, crescere tanto Tutto ciò ci ha fatto capire che in fondo la scuola non è poi così male come tutti dicono, basta solo trovare le persone giuste per affrontare questo percorso che può rivelarsi un'esperienza indimenticabile ed educativa. È anche grazie a voi ragazzi di III C che abbiamo potuto scrivere questo articolo Sara, Pamela, Sara Anna Vitali ci dice... L'ambiente scolastico: non ha un grande giardino, ma c'è abbastanza spazio per tutti noi. Gli insegnanti: quasi ogni materia ha un proprio specifico professore. I compagni: andiamo sempre tutti d'accordo. Le materie: adesso tecnologia e arte fanno parte del nostro programma scolastico. Dalla I di Missaglia... L'edificio della scuola media è molto diverso da quello delle scuola elementare: la scuola media ha aule specializzate in alcune materie, la mensa è più piccola e il cibo non viene servito, ma bisogna prendere il vassoio e andare al banco a prenderlo e ci sono due aule multimediali con due lavagne interattive: io e la mia classe ci andiamo sempre durante le lezioni di geografia.

6 SMILE pagina 6 I nostri piccoli scrittori continuano a crescere... La storia di Edward W. (II parte) Edward W. si ritroverà a far parte di un gioco... La trovò, appunto. Quell'unico nome era sbiadito,quasi invisibile. Il nome non si leggeva bene ma le patologie erano le seguenti:schizofrenia a dir poco spaventosa,disturbi psicologici,ridarella folle,visioni terrificanti e istinto omicida. Edward sobbalzò dallo spavento.chiuse il libro in fretta e furia e si mise a correre come mai aveva fatto prima d'ora. Doveva uscire da quel posto,anzi meglio chiamarlo manicomio.mentre correva orrende visioni gli scaturirono dalla quella sua mente confusa:vedeva cadaveri barcollanti,senza pelle e sanguinanti,vedeva corvi svolazzare nel giardino là fuori che gioivano al tetro banchetto a cui stavano per partecipare,vedeva tutte le persone con le loro storie da raccontare,orrende cose essi chiedevano e con mani scheletriche si protendevano. Una risata crudele sferzò l'aria.edward sentiva quella presenza,vicina e indissolubile,si fermò per controllare e... la stanza non era più bianca, "oh no". Il pavimento era freddo e duro,a scacchi neri e bianchi.in quel momento Edward si chiese se non facesse parte di un gioco,seduto lì su quella scacchiera,magari stava solo sognando,era solo un illusione; beh allora non doveva essere tanto normale per sognare cose come quelle.una porta rossa si stagliava sul fondo della scacchiera con aria inquietante; sembrava dire "entra dai,prova LA NOSTRA FANTASIA SI TRASFORMA IN RACCONTI E...I RACCONTI AIUTANO A FANTASTICARE!!! Continua il viaggio di Cristoforo Colombo... "La storia di Cristoforo Colombo" Cristoforo Colombo era molto felice perchè il giorno dopo sarebbe partito con i suoi amici per il viaggio più importante della sua vita: la traversata dell'atlantico.quella notte fece un sogno inquietante e rivelatore: sognò lo spirito della sua defunta madre che gli diceva: -Non partire! I tuoi amici moriranno in un epico scontro!-.la mattina dopo si svegliò molto turbato, ma non diede ascolto al sogno pensando fosse solo la tensione per il viaggio. Andò a chiamare i suoi amici e li trovo già pronti per partire e insieme salparono dal porto di Palos. Così per tre mesi rimasero su quelle tre navi:la Nina, la Pinta e la Santa Maria.Il viaggio fu stancante, la pelle si bruciava al sole e si mangiava malissimo, l'acqua scarseggiava.alcuni suoi amici cucinarono i topi che si trovavano nella stiva.dopo alcuni giorni arrivarono in Africa dove si rifocillarono con frutta fresca; dopo tre giorni ritornaro a navigare con le stive piene di cibi africani.arrivarono nel mar dei Sargassi: era pieno di alghe e non c'era vento... almeno a vedere se questa è l'uscita".un'altra risata si sentì nell'aria e la porta rossa divenne una porta sbilenca e all'improvviso strisce nere e bianche la colorarono. Una strana figura apparve dal nulle,ridacchiava come un matto.era lui.il nome invisibile era lui.doveva essere qui da chissà quanto tempo.all'improvviso si zittì e iniziò a tremare come un ossesso,le orbite gli si rivoltarono all'indietro,un sorriso glaciale gli si dipinse di nuovo sul suo volto e rise ancora,mentre tremava,con gli occhi bianchi per la pazzia. -Chi sei?- Chiese titubante Edward,spostandosi un ciuffo di capelli neri dalla faccia. -Il mio nome è da tempo dimenticato Nessuno lo vorrebbe sapere Io sono il padrone e tu non sei che un misero pezzo del puzzle in cui sei finito Giovanna Lisa, Martina, Alice

7 SMILE pagina 7 LA PAGINA DELLA I B TRA STORIE E RACCONTI...PENSIERI ED EMOZIONI Anche in IB ci sono piccoli scrittori che crescono... Ecco una storia inventata da loro IL PIANOFORTE FANTASMA... Tre anni fa morì un caro zio, che mi lasciò in eredità un antico pianoforte in legno di ciliegio. Credo che abbia pensato a me in punto di morte, perché solo lui sapeva quanto amavo la musica, ma, forse, anche per un altro motivo Posizionai il magnifico strumento in sala, al centro della stanza.la notte di un gelido inverno fui svegliata dalle note del pianoforte. Mi alzai per capire da dove provenisse quel suono e quando entrai in sala per poco non svenni: i tasti del pianoforte si stavano alzando e abbassando da soli!per lo spavento corsi in camera mia,chiusi la porta a chiave e mi infilai sotto le coperte, sperando di addormentarmi il più velocemente possibile. E così fu : la musica dopo poco cessò e io caddi in un sonno profondo.il giorno seguente, con un po' di timore, andai a controllare il pianoforte. Probabilmente mi ero sognata tutto. La notte fui svegliata di nuovo dalla musica. A quel punto non ci furono più dubbi:non me l'ero sognata! Provai a fare varie ipotesi e finalmente mi tranquillizzai al pensiero che mio zio avesse fatto installare un meccanismo nel pianoforte.il mattino dopo mi apprestai a correre al negozio del mio amico Raffaele, a chiedergli di disinnescare il meccanismo, ma mi disse che non c'era alcun meccanismo. Stavo forse impazzendo? Decisi che quella notte avrei svelato il mistero.come mi aspettavo, a mezzanotte il pianoforte suonò e ad ogni accordo usciva dalla cassa armonica una nuvola di fumo che assumeva sembianze umane di cui però, si intravedevano solo i lineamenti.subito dopo se ne materializzarono altri simili.quelle nuvole, non so dire come, mi accerchiarono. La musica del pianoforte diventava sempre più forte e spaventosa. Mi parve di sentire la voce di mio zio morto che mi chiamava.- Melaaniaaa vieeeniiii, ti stiamo apettaaandooooo-pensavo che sarei stata costretta ad andare con quelle ombre, quando dei colpi forti alla parete fecero svanire gli spiriti e tacere il pianoforte.-basta con questa musica! E' mezzanotte!!la mattina seguente andai da loro per assicurarmi che non mi fossi sognata tutto.-mi dovete scusare per la musica di ieri sera, mentii,mi deve essere partita la radio.-ma no,guardi signorina siamo noi che dobbiamo scusarci!mio marito ha pensato che foste stata voi a suonare, ma poi ci siamo accorti che aveva impostato la radiosveglia all'orario sbagliato!-.ma come? Allora mi ero davvero sognata tutto!ma com'era possibile? Sembrava così reale! I tasti che si alzavano e abbassavano! La musica, gli spiriti!quando rientrai in casa mia,vidi che sul pianoforte c'era un biglietto scritto a mano con grafia incerta. Questo era quello che lessi:questa notte verrai con noi negli inferi. Ania Come creare un Ipertesto... Ogni venerdì pomeriggio la professoressa Vargiu ci propone di creare un ipertesto in aula informatica, usando il programma Power point. Fare un ipertesto significa creare un libro in cui le informazioni sono collegate tra loro attraverso dei collegamenti, che si chiamano appunto ipertestuali. Ogni collegamento è indicato da un pulsante di navigazione, che si attiva tramite il clic del mouse o da solo dopo un certo intervallo di tempo. Fino ad oggi abbiamo costruito ipertesti sulla civiltà araba e sulle leggende della Brianza. Questi ipertesti da noi realizzati si possono trovare sul sito nella sezione pubblicazioni per studenti.

8 SMILE pagina 8 Il Caporedattore de "Il Giorno" ha tenuto una lezione di giornalismo Abbiamo incontrato Angelo Panzeri! Martedì 1 Febbraio 2011 è venuto nella nostra scuola Angelo Panzeri, il caporedattore de "Il Giorno", che ci ha raccontato la sua esperienza da giornalista e come si organizza un giornale. Per scrivere un giornale è fondamentale seguire la regola delle 5 W ( chi, dove, quando, come e perché ) che vengono sintetizzate nelle prime 5 righe di stesura di un testo.fondamentali sono anche le foto che devono essere collegate al pezzo.il giornale si sviluppa in una redazione al mattino tra le e le 12.00, dove vengono raccolte le informazioni; alle si svolge l' assemblea della redazione, dove si decidono gli argomenti ( attualità, cronaca, economia, sport, ecc ); tra le e le si disegnano le pagine con i grafici; infine alle si assegnano i servizi e si parte proseguendo fino alle e, se necessario, anche oltre.anche le righe sono importanti e va rispettato lo spazio assegnato.il giornale è nato nel 1600 e poi si è sviluppato nel In passato, esistevano 5 figure che lavoravano per stampare un giornale: caporedattore ( che decideva dove inserire gli articoli); redattori; editore; corrispondenti; collaboratori (tipografo, linotipista,corriere,ecc ). Oggi esistono 2-3 figure: giornalista;tipografo;editore. "Il Giorno" è nato nell' aprile del 1956 ed è stato il primo giornale a colori della storia. Il nome "Il Giorno" è stato creato per dare l' idea di un nuovo giorno.la prima pagina si chiama "vetrina" e il particolare più importante deve essere il titolo, accattivante e interessante allo stesso tempo.la fonte di un articolo, nella maggior parte dei casi, è l' intervista.un articolo non deve essere molto lungo, l' obbiettivo è di colpire l'attenzione della gente e portarla a leggerlo per informarsi sugli accaduti del nostro paese. Il "Giorno" è composto inoltre da 40 pagine o più con tantissimi argomenti.dal 2011 per diventare un giornalista bisogna raggiungere la laurea.non è un lavoro semplice! Ci vogliono almeno 6 ore di lavoro al giorno e si devono rispettare regole e ordini. Per un giornalista è importantissimo, da non dimenticare, annerire le facce sulle fotografie dei minorenni per rispettare la privacy. Ringraziamo il caporedattore Angelo Panzeri per averci fatto entrare nel mondo del giornalismo e chissà se qualcuno di noi potrà vivere questa esperienza prima o poi?! A me, per esempio, è piaciuto e spero in futuro di riuscire a diventare brava come lui!! Gaia La Redazione di SMILE Denise, Claudia, Roberta, Fabio, Margherita, Leonardo, Manar, Lisa, Martina, Davide, Maria, Giovanna, Nimra, Emiliano, Riccardo, Gaia, Assunta, Yvette, Alice, Benjamin, Valentino, Edoardo, Aurora, Matilde, Imma; Luigi Capraro Per la stampa: Carmine

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C Il percorso didattico dedicato agli alberi è iniziato il 19 11 2010, all'interno del progetto Ambiente dedicato

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Gianni e Antonio. Una terra da abitare

Gianni e Antonio. Una terra da abitare Gianni e Antonio Una terra da abitare 2003 Queste foto non hanno nulla di originale. Sono la memoria quotidiana di un viaggiatore qualsiasi, che si è trovato, per un tempo né breve né lungo, a essere,

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Ehi!! PSSS, dopo i doni i doveri!!! Ma non ti preoccupare presto arriverà la mia amica Befana e saranno di nuovo doni. BUON LAVORO

Ehi!! PSSS, dopo i doni i doveri!!! Ma non ti preoccupare presto arriverà la mia amica Befana e saranno di nuovo doni. BUON LAVORO Ehi!! PSSS, dopo i doni i doveri!!! Ma non ti preoccupare presto arriverà la mia amica Befana e saranno di nuovo doni. BUON LAVORO Per avere un ricordo stupendo di questo tuo Natale ricordati di fare il

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose Sean e le Una Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose da Drynites Sean e le Scarpe Luccicose Sean era così timido che quando arrivava il postino a consegnargli una lettera, era troppo timido per salutare.

Dettagli

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Un altra speranza Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Riccardo Dossena Tutti i diritti riservati Progetto scrivere di Riccardo Dossena. Con il mio

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Incredibile Romantica. Dimentichiamoci Questa Città

Incredibile Romantica. Dimentichiamoci Questa Città Siamo Solo Noi Siamo solo noi che andiamo a letto la mattina presto e ci svegliamo con il mal di testa che non abbiamo vita regolare che non ci sappiamo limitare che non abbiamo più rispetto per niente

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

La nostra scuola: ieri e oggi

La nostra scuola: ieri e oggi Istituto Comprensivo Arbe-Zara Scuola Fabbri V.le Zara 96 Milano Dirigente Dott.GabrieleMarognoli La nostra scuola: ieri e oggi Esperienza didattica di ricerca storica e scientifica svolta da tutte le

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali

Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Q-RAS Questionario di Rilevazione delle Abilità Sociali Autore: Fabio Bocci Insegnamento di Pedagogia Speciale, Università degli Studi Roma Tre 1. Quando l insegnante parla alla classe, di solito io :

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI INSEGNANTI DELLA SEZIONE 5 ANNI G. PASCOLI INSEGNANTI DELLE CLASSI 1ª E 5ª DELLA SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson Benvenuti In Italia Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri Fotografia di Ross Thompson La Piazza Raffaele De Ferrari e` la piazza centrale della citta` di Genova. Tutte le feste della citta` avvengono

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2009-2010 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 2 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra In QUESTO Numero Il CCR sta per prendere la patente IL FUMO Percorso CITTA'

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana

PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana giugno 2011 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE 2 PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA SCUOLA PRIMARIA ALDA COSTA FERRARA CLASSE IV A A.S. 2014/15 PARTECIPIAMO AL CONCORSO Luciana Albieri Edizione2015 Associazione Dammi la Mano SON TUTTE BELLE LE FAMIGLIE

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli