LA PORTA MAGICA MATERIALISMO O PENSIERI FILOSOFICI? New Edition Perchè la fotografia deve comunicare emozioni e cultura.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA PORTA MAGICA MATERIALISMO O PENSIERI FILOSOFICI? New Edition Perchè la fotografia deve comunicare emozioni e cultura."

Transcript

1 New Edition Perchè la fotografia deve comunicare emozioni e cultura. Realizzato in associazione con i componenti di Fotopanic.com LA PORTA MAGICA MATERIALISMO O PENSIERI FILOSOFICI? ALLA RICERCA DELLA PIETRA FILOSOFALE Art. n 1 Maggio Fotografia di Daniele Maura

2 Ci tengo a precisare che questo affascinante cammino di ricerca è scaturito dall insistenza di un mio collega di lavoro, con il quale abbiamo iniziato questo percorso. La nostra teoria cerca di andare oltre le apparenze, cercando di cogliere la vera essenza della magia, distaccandoci dal lato materiale, e avvicinandoci molto di più a quello del pensiero filosofico. La magia esiste davvero? Tra le magie possiamo collocare anche l Alchimia? Cos è in realtà la pietra filosofale? Cercheremo con razionalità di avvicinarci a questo mondo sconosciuto e fatto di enigmi ed interrogativi rivelandovi verità sconvolgenti. La pietra filosofale (lapis philosophorum) sembra essere l oggetto mistico attorno al quale ruota tutta la ricerca degli alchimisti. Lo scopo principale degli alchimisti non è quello, come si crede, di trasformare ogni cosa in oro, come avviene per re Mida nella mitologia greca, questa proprietà di trasmutazione infatti sarebbe propria solo dei metalli. Il termine alchimia sembra derivare dall unione di una parola araba ed una greca il cui significato sarebbe quello di fondere, legare, saldare, tutto ciò che ha a che fare con i metalli caldi o fusi. Ma chi erano gli alchimisti? Persone che cercano realmente di tramutare i metalli in oro o nei loro studi c è qualcosa di più profondo. La cosa strana è che tra i maggiori alchimisti di tutti i tempi si trovino i nomi di due importanti membri del clero, Ruggero Bacone, frate francescano amico del Papa Clemente IV, e San Tommaso d Aquino, uno dei più grandi filosofi e teologi italiani. Ma ha cimentarsi in questa opera sono stati anche nobili e personaggi misteriosi perseguitati dall inquisizione. Perché? 2...Roma A.d. l'ombra di un uomo avvolta nel suo mantello che fugge tra i vicoli cercando riparo dalle guardie del Santo Uffizio(L'inquisizione n.d.r.) che lo inseguono... L'uomo ormai alle strette,si rifugia entrando in un portone di una maestosa residenza in via Merulana...ma chi è quest'uomo? E perché scappa?e perché è entrato proprio in quel portone? Non si è mai saputo se chi scappava fosse uno sconosciuto pellegrino o il nobiluomo Francesco Giuseppe Borri. Ma quella del Borri è l'ipotesi più credibile perché costui era uno strano personaggio,aveva la fama di guaritore e di alchimista, cacciato per questo dal collegio dei Gesuiti e ricercato dalla Santa Inquisizione! La residenza in Via Merulana,la strada che unisce S. Giovanni in Laterano con S. Maria Maggiore era Quella del ricco Marchese di Pietraforte, Massimiliano di Palombara. Il Marchese quella sera era affacciato alla finestra della sua camera, quando vide un'ombra furtiva introdursi nel cortile della sua abitazione senza chiedere permesso, così diede subito ordine ai suoi inservienti di condurre lo sconosciuto al suo cospetto. Ma chi sono questi personaggi! E cos è l alchimia araba? Anche Ruggero Bacone venne accusato di stregoneria per aver praticato questa scienza. Ma è realmente una scienza? Molte domande e fino ad ora poche risposte. Forse per capire è necessario guardare gli eventi al microscopio. GIUSEPPE FRANCESCO BORRI Il più grande alchimista della sua epoca nasce da una famiglia nobile a Milano il 4 maggio del 1627, studia in un seminario di gesuiti dal quale viene espulso per aver alimentato una rivolta di studenti, continua poi i suoi studi di medicina ed alchimia in Vaticano, ma qualche anno più tardi, proprio coloro che gli diedero la possibilità di approfondire questa scienza leggendaria, lo condanneranno per eresia a morire nelle carceri di Castel Sant Angelo. Dopo essere fuggito in Danimarca, Svizzera ed in Olanda, dove ebbe anche modo di approfondire la sua arte, il Borri rientra in Italia arrestato dalle guardie del Santo Uffizio e dopo un breve periodo di reclusione, nel 1678 gli viene concessa la semilibertà e la possibilità di esercitare la sua dottrina medica. Secondo la leggenda, Giuseppe Francesco Borri, nel 1680 avrebbe aiutato il marchese Palombara a costruire la Porta Alchemica a Piazza Vittorio Emanuele II in Roma. Il Borri era quindi un alchimista ed anche una persona misteriosa, come la sua arte, operava spesso sotto falso nome ed aveva un carattere ribelle, aveva studiato le scienze e frequentato luoghi di fede, aveva infatti studiato all interno di strutture ecclesiastiche. Il Borri non è un caso, può essere considerato il ma- Porta Magica o Porta Alchemica, un monumento misterioso conservato nei giardini di Piazza Vittorio Emanuele II a Roma. Il monumento consiste in una porta marmorea decorata con alcune iscrizioni e sorvegliata da due divinità egizie. Seconda la leggenda, in epoche passate sarebbe scomparso attraverso questa porta un uomo in grado di trasformare i metalli in oro, cioè colui che conserva il segreto degli alchimisti e della pietra filosofale. Ma è realmente così o c è qualcosa che non sappiamo?

3 ster degli alchimisti, uno scienziato iniziato alla conoscenza della religione Cristiana, un parametro importante che segnò, e segnerà in futuro il destino dei più grandi alchimisti della storia come Tommaso d Aquino e Ruggero Bacone alchimisti contemporanei del A Tommaso d Aquino vengono attribuiti alcuni opuscoli alchemici, nei quali è dichiarata la possibilità della produzione dell'oro e dell'argento. RUGGERO BACONE L alchimia è una scienza spirituale e a dimostrarlo è proprio il fatto che molti grandi teologi della storia siano stati anche alchimisti. Intorno al 1200 era fortissimo il dibattito teologico ed i contendenti erano prevalentemente due, l ordine dei francescani e l ordine dei domenicani con Tommaso d Aquino. Tra i frati francescani c era un certo Ruggero Bacone, un frate professore ad Oxford, un uomo indignato contro i metodi di analisi e di ricerca arretrati usati dal Vaticano. Bacone contestava infatti l ignoranza linguistica di chi studiava le sacre scritture, i testi infatti, sempre secondo Bacone, riportavano enormi errori di traduzioni ed errate interpretazioni. Il frate si era anche dedicato a studi di astronomia ed affermava già la sfericità della terra e l espansione dei corpi celesti. Per Bacone l esperienza diretta era il modo più efficace per ottenere la conoscenza del mondo tramite i cinque sensi, ed era anche l unico modo per conoscere il reale ed il non reale. Ruggero Bacone viene imprigionato ben due volte dallo stesso ordine di cui faceva parte, la seconda volta l ordine dei francescani lo imprigiona nel 1278 con l accusa di diffondere concetti dell alchimia araba e di stregoneria. Rimarrà in prigione per più di dieci anni, fino a quando l intercessione di alcuni nobili, suoi amici, gli varrà la libertà. ALCHIMIA ARABA La più grande biblioteca di tutti tempi, ad Alessandria d Egitto, conteneva migliaia di testi, alcuni dei quali erano trattati di alchimia, un alchimia teocratica. Il pensiero e l intelletto producevano teorie per l anima e lo spirito che non lasciavano spazio alla pratica ed ai corpi. Ma l uomo strappava dalla terra il suo materiale più prezioso e poi con il fuoco lo dominava e lo plasmava a suo piacimento, batteva forte ferro contro ferro, quasi violentando la materia, e da quella violenza nasceva il suo strumento di conquista ed una nuova scienza per la pratica ed i corpi, l alchimia araba. Tra il 600 ed il 700 d.c. con la conquista dell Egitto da parte degli arabi, i quali acquisiscono così la cultura ellenistica conservata ad Alessandria, si inizia a diffondere in Europa e soprattutto in Spagna il germe del metodo scientifico, il seme da cui ha avuto origine la nostra scienza moderna. Gli arabi infatti si avvicinano con profondo rispetto alle menti greche di Aristotele, Socrate e Platone, ne studiano gli insegnamenti, e con Pitagora apprendono le basi della geometria, avranno la conoscenza e la diffonderanno in tutto il mondo. Ogni cosa, anche inanimata, racchiuderebbe in sé un energia cosmica, un fluido di vita, l alchimia araba infatti cerca di congiungere ciò che è spirituale con quello che è materiale, il filosofico ed il pratico, il sacro ed il profano, scienza e religione sarebbero dunque due facce della stessa medaglia. Non a caso questi principi sarebbero alla base della dottrina gnostica, che non si allontana da Dio per mezzo della scienza, ma si avvicinerebbe ad esso proprio tramite lo studio, unico strumento per avere la conoscenza della verità. Il primo alchimista arabo di cui abbiamo documenti storici fu Abu Musa Jabir Ibn Haiyan al-azdi, meglio conosciuto in Europa con il nome di Geber. Tramite lui e la cultura araba si diffuse la dottrina che la materia era principalmente composta da quattro elementi, Aria, Fuoco, Acqua e Terra che combinati fra loro in diverse percentuali davano luogo a tutti gli altri elementi. Nonostante ciò Geber aveva già intuito l esistenza di altri elementi sconosciuti che avrebbero formato il Fuoco, l Acqua, la Terra e l Aria, una sorta di particelle subatomiche, questi elementi, chiamati da Geber sostanze naturali unite ad alcune condizioni come il tasso di umidità e la temperatura avrebbero dado origine ai quattro elementi naturali. Tutta l Europa accetta queste innovazioni scientifiche e teologiche, molti sovrani invitano presso le proprie corti alchimisti e scienziati di ogni tipo, ma in Italia queste menti saranno torturate, bandite, perseguitate, l alchimista manipolatore dei metalli, proprio per il suo stretto legame con il fuoco verrà associato al maligno, a Lucifero principe delle tenebre e signore dell inferno, coloro che dominavano il fuoco e plasmavano i metalli verranno arsi vivi o imprigionati in gabbie di ferro. Dall alchimia araba dello Zolfo-Mercurio, che prevede un utilizzo frequente di questo non metallo si assocerebbe il maligno all odore sgradevole che non è neppure dello zolfo, che è inodore, ma del solfuro d idrogeno, forse anche perché lo zolfo è sempre legato al fuoco, infatti si possono trovare concentrazioni pesanti di questo elemento in zone vulcaniche, eppure è indispensabile per gli organismi viventi. A distruggere il profondo pensiero alchemico in Italia furono proprio i protagonisti più importanti di questa scienza, il Borri e tutti gli altri si limitarono, per gli aspetti teorici spirituali, a copiare dai loro Maestri Arabi prima ed Europei dopo, senza lasciare alcun contributo proprio alla dottrina alchemica, in pratica si dedicarono completamente alla vita di laboratorio scindendo completamente lo spirito dalla materia e 3

4 curando solo l aspetto tangibile ma ovviamente senza alcun risultato. L attività alchemica in Italia, iniziata intorno all anno mille d.c. con lo studio dei testi sacri e con una ricerca dello spirito anche nella materia delle cose, elevando non solo l aspetto intellettuale e scientifico dell uomo ma anche quello religioso e spirituale, un alchimia quindi che derivava direttamente dalla dottrina Cattolica, si concluse intorno al XVII secolo d.c. con uno stupro della natura volto soltanto alla speculazione economica, calpestando anima, spirito ed intelletto. Non ci si preoccupava più dei grandi interrogativi della vita, l uomo non si impegnava più ad osservare e a decodificare gli enigmi della natura studiandola e manipolandone gli elementi in tutti i loro stati, ma li straziava, li spremeva, li torturava affinché gli dessero l oro, solo oro. Nacquero così, un po ovunque in Italia, truffatori travestiti da poeti filosofi alchimisti trasmutatori e non v è dubbio quindi che i più grandi cercatori d oro della storia furono gli alchimisti italiani del XVII secolo. LA PORTA ALCHEMICA Forse non sappiamo proprio tutto dell alchimia. Riprendendo l introduzione, la leggenda legata alla misteriosa porta alchemica, narra di un forestiero che in una misteriosa notte venne ospitato nella villa del Marchese Palombara, il forestiero sarebbe stato alla ricerca di una misteriosa erba in grado di trasmutare il metallo in oro. Il mattino seguente venne visto scomparire attraverso la leggendaria porta ornata da misteriosi simboli di alchimia esoterica e a guardia della quale si trovano due divinità egizie. Il forestiero lasciò però dietro di se alcune pagliuzze d oro, a testimonianza della riuscita trasmutazione ed un manoscritto enigmatico che se decifrato svelerebbe il segreto della pietra filosofale. La leggenda si chiuse così e nel tempo venne dimenticata, c era chi pensava che il forestiero sarebbe stato lo stesso Borri istruito dai gesuiti ma col tempo tutto svanì. A volte però le cose non svaniscono proprio del tutto, basta sollecitare un poco la memoria ed ecco che i ricordi riaffiorano, è quello che successe a proposito di uno strano libro. Uno statunitense, un certo Wilfrid Voynich, mercante di libri rari si reca a Roma, nei pressi di Frascati nel 1912 per acquistare dai gesuiti di Villa Mondragone un misterioso libro indecifrabile. Nel libro che prende il nome dal suo acquirente Manoscritto Voynich, sono presenti illustrazioni di piante ed annotazioni in una lingua incomprensibile, c è chi lo attribuirebbe, per il suo legame con i gesuiti, proprio a Giuseppe Francesco Borri, secondo questa teoria infatti il libro sarebbe il manoscritto ritrovato nella villa del Marchese Palombara dopo la scomparsa del forestiero. Molti studiosi si sono cimentati nello studio dell opera e ad oggi nessuno è riuscito a decifrarla. Il libro è conservato presso l Università di Yale negli Stati Uniti e dagli studi fatti si è certi che è di provenienza alchemica ma non sembra avere alcun legame con il Borri e la misteriosa Porta Alchemica di Roma. Studiare l alchimia è difficilissimo, quasi impossibile. Ne esistono diverse, alcune si sviluppano contemporanea- Porta Magica è l unico monumento alchemico conosciuto nalla città di Roma. L ungo gli stipiti vediamo chiaramente nei simboli l associazione dei metalli ai pianeti. Saturno-Piombo, Giove-Stagno, Marte-Ferro, Venere- Rame, Luna-Argento, Mercurio-Mercurio. Anche il metodo di lettura di questa porta è enigmatico, dal basso verso l alto a destra e poi dall alto verso il basso a sinistra. 4 mente ed indipendentemente come quelle cinese ed araba, altre più tardi come quella europea meno filosofica e più materialista, concetto che raggiunge il suo apice in Italia con la speculazione dei testi alchemici del 1600 per produrre l oro, solo oro. Le alchimie sono tutte legate fra loro da alcuni concetti base, la teoria araba dello Zolfo-Mercurio, principio secondo il quale ogni metallo sa-

5 rebbe composto in diverse percentuali da questi due elementi; la trasmutazione dei metalli in oro, concetto che ritroviamo in tutte le alchimie, da quella cinese a quella araba fino a quella italiana. I significati ed i concetti che vogliono esprimere sono però profondamente diversi, alcune sono più legate ad un pensiero filosofico e spirituale con l intento di scoprire, in un certo senso, l energia divina all interno dei legami che compongono la materia stessa, altre come quella cattolica portata avanti da Tommaso d Aquino studiavano l alchimia al solo scopo di screditarne la valenza filosofica a vantaggio della teologia ecclesiastica, altre ancora del tutto legate al solo ed unico aspetto materiale e speculativo, il cui unico intento era quello di produrre più oro possibile. La parola alchimia deriva dal greco Fondere, io penso che l intento dei veri alchimisti sia stato quello di conoscere Dio attraverso il mondo, scoprendolo, capendolo, conferendo ai loro studi un valore spirituale. Scienza e religione si fondono diventando una sola cosa, un pensiero nobile eppure molti di questi valori con il tempo si persero ed il risultato fu praticamente l opposto e ad oggi scienza e religione appaiono sempre più divergenti e in disaccordo. TEORIA DEI QUATTRO ELEMENTI Come per lo Zolfo-Mercurio, anche i quattro elementi sembrerebbero teorici. Acqua, Aria, Fuoco, Terra, infatti non sarebbero veri e propri elementi ma rappresenterebbero i quattro stati in cui la materia si presenterebbe. Terra = Stato Solido Acqua = Stato Liquido Aria = Stato Gassoso Fuoco = Stato Gassoso Particolare Il Fuoco è un Elemento particolare, viene considerato propriamente, nella forma più filosofica, come energia vitale, ma anche come forza distruttrice nella sua considerazione più materialista, una forza distruttrice dalla quale però la natura stessa ne estrae l energia vitale per la sua rigenerazione. Il Fuoco è anche visto come l energia contenuta nella materia stessa. La luce emessa da un oggetto potrebbe essere considerata Fuoco. Partendo da questa teoria possiamo immaginare il Fuoco come energia e non come uno stato tangibile della materia. Il Fuoco sarebbe quindi contenuto, con diverse concentrazioni, in ognuno dei tre elementi Terra, Acqua, Aria. Il Fuoco potrebbe dunque indicare la forza di un legame molecolare, più forte nella Terra-Stato Solido, minore nell Acqua-Stato Liquido, e debolissimo nell Aria-Stato Gassoso. E importante tentare di capire e decodificare queste informazioni, il concetto che l Alchimia come Zolfo-Mercurio, sia legata all aspetto proprio dei metalli al solo scopo di produrre oro, è da considerare universalmente sbagliato, poiché non riuscirebbe a spiegare il ramo vegetale di questa scienza naturale, che pure parte dalle stesse teorie di base, lo Zolfo-Mercurio ed i Quattro Elementi. Il Fuoco esplode dall interno della terra, dagli inferi, come la collera degli uomini che in un abbraccio mortale stritola i popoli. La Furia della terra porta in superficie zolfo, metalli e pietre preziose. L odore dello zolfo, quando si lega con l idrogeno, è associato quindi alla distruzione ed alla morte, all inferno, da dove proviene. Ma la cenere e lo zolfo renderanno la terra fertile ed una vegetazione rigogliosa, in pochi anni invaderà la superficie del vulcano, ed il miracolo della vita avrà così origine dalla morte, così come il fuoco che avvolge gli sposi nel loro tenero abbraccio d amore dal quale nuova vita si genererà. E l araba fenice risorgerà dalle sue ceneri, giovane, forte e splendente volerà verso il sole, simbolo dell oro alchemico. Il Fuoco e la fenice prendono parte anche nella religiosità Cristiana dove secondo alcuni studi si manifesterebbero con la fiammella dello Spirito Santo ed in Gesù Cristo che risorge dopo tre giorni dalla morte. Secondo alcuni scritti alchemici la Fenice rappresenterebbe la Pietra Filosofale. LA QUINTESSENZA In sostanza, tutto ciò che non si conosce. Diversa da Dio. Dio c è sempre e comunque, guida gli uomini nel loro cammino. La Quintessenza rappresenterebbe, in un certo senso, l ignoto che attende di essere svelato, Dio non è l ignoto, è la certezza, il lume delle menti. COSA RAPPRESENTA PER ME LA PORTA MAGICA Una leggenda vuole che un certo alchimista spagnolo nato a Palma de Maiorca nel 1235, un certo Raimondo Lullo, filosofo europeo e tra i più celebri alchimisti della sua epoca, all interno della Torre di Londra, abbia trasmutato in oro ventidue tonnellate di vile metallo per poter finanziare una crociata del re Enrico III o secondo alcuni II o secondo altri V. E ovvio quindi che quando si hanno citazioni così contrastanti, soprattutto dal punto di vista cronologico, è molto difficile risalire, o quantomeno avvicinarsi alla verità. Partendo da queste leggende però potremmo avvicinarsi allo studio di alcune scienze, ritenute magiche e provare a capirne il significato. Da una serie di esperienze vissute durante il percorso di studio sulla Porta Magica, sul Matrimonio, sulla lettura della Bibbia, e su molte altre cose, mi sono accorto che molto spesso le persone sono portate a giudicare un determinato 5

6 evento storico, una persona, o un rito particolare, una scienza ritenuta magica, soltanto dall apparenza. L apparenza ci dà un idea di ciò che abbiamo di fronte, ma questa è un esperienza che coinvolge il solo senso della vista. Gli alchimisti tendono invece a coinvolgere tutti i sensi. Un esempio lampante potrebbe essere quello della grappa, o dell alcool puro, se ci limitassimo alla sola osservazione visiva potremmo stabilire con facilità che si tratti di semplice acqua, ma se invece coinvolgiamo tutti gli altri sensi e principalmente il gusto e l olfatto giungeremo facilmente alla conclusione esatta. Molte persone giudicano le cose dal di fuori, senza scendere nei dettagli, nei particolari che sono i fattori che poi distinguono una cosa dall altra. L alchimia è stata una scienza purtroppo malfamata, rappresentava una profonda ricerca interiore di Dio attraverso lo studio del mondo naturale e delle proprietà intrinseche della materia, chi però osserva da lontano questo fenomeno culturale ne assimila solamente l aspetto più materiale e meno significativo della trasmutazione dei metalli in oro, senza assaporarne il viaggio, senza comprenderne il significato più profondo e senza avere la possibilità di applicare il metodo scientifico che portò a certe conclusioni. Come tutti quelli che hanno la voglia e la fretta di arrivare in un posto che finiscono per non godersi il viaggio. Nascono così stupide leggende ed opinioni sbagliate che applicano etichette diffamatorie su fenomeni che per noia o presunzione di sapere in realtà non si conoscono affatto. Le intuizioni dell uomo, sono utili solo se sperimentate e verificate tramite il metodo scientifico che non ne diminuirebbe la valenza filosofica ma al contrario la esalterebbe perché concreta ed applicabile. Un intuizione o un pensiero inapplicabile scientificamente è da ritenere utopistico e finisce per distrugge l uomo dove uno con l altro si scontreranno sul fronte di chi ha ragione. Molti affermano che Dio non esiste, altri si dimenano affermando che invece esiste, ci si infervora sui dogmi della fede, in passato si sono fatte guerre in nome di Dio, oggi si controlla la vita degli altri, infondendo profondi sensi di colpa o portando il mondo ad un decadimento totale dei valori morali e salutari delle persone, ma nessuno di queste persone, e dico nessuno, può provare l una o l altra cosa. Per questo motivo inviterei certa gente che ritiene di sapere, quando invece non sa, a starsene in silenzio, perché è ovvio che è più facile dare l impressione di sapere che invece ammettere di essere ignoranti e continuare a cercare ponendosi domande sul perché alcune persone la pensino diversamente da noi, senza deridere nessuno, o lasciare accantonate teorie che in realtà non si possono smentire. Questo messaggio è chiaro che rimarrà vano, poiché certa gente in realtà non è aperta al confronto, negano anche di fronte all evidenza, e si nascondono dietro i misteri della scienza o della fede, non capendo cosa stessero cercando di fare gli alchimisti. La ricerca alchemica è qualcosa che va oltre la materia, cerca di entrarvi dentro e di scoprirne la forza e l energia che la compone, e questa energia della materia è provata oggi con la scissione dell atomo quando si rompe, ma è ancora più grande questa energia quando due atomi si uniscono, come l idrogeno nella fusione calda o fredda. La ricerca di queste energie spingeva gli alchimisti a credere che la materia potesse mutare, ed anche questo è provato dalle reazioni nucleari e dal processo di combustione delle stelle, l idrogeno diventa elio e così anche il piombo diventerebbe oro. Ciò che non vediamo non è detto che non esista, basta pensare agli atomi o alle particelle subatomiche, fino a prova contraria però non possiamo neanche imporre che esista, possiamo solamente continuare a cercare e a studiare senza avere la presunzione di affermare di essere arrivati ad una verità assoluta ed universale, poiché questo concetto porta all assolutismo ed a uno scontro ideologico scientifico/religioso senza precedenti, chiude i confronti e reclude le società all interno dei propri confini, chiude le menti e rallenta il progresso della società e la vera conoscenza e comprensione del mondo. L alchimia secondo me è la fusione fra scienza applicata e religione, rappresenta la scoperta di Dio attraverso il metodo scientifico e filosofico, una cosa non esclude l altra, l uomo vive in armonia con la natura e la controlla, la manipola senza però sconvolgerne i tempi, semplicemente la piega dolcemente, senza spezzarla, crea così un equilibrio cosmico che unisce l uomo come protagonista all interno della natura e lo spirito che come energia vive in tutte le cose, animate o inanimate. Conoscere profondamente la materia, comprenderne lo spirito e l energia significa poterne sfruttare le proprietà, usare questa energia a vantaggio dell uomo, senza però fare del male alla natura, che significa di riflesso, fare del male anche all uomo. Se dovessi quindi dare una valenza simbolica alla Porta Alchemica di Roma, direi che rappresenta per me la soglia da superare per un mondo migliore, significa andare oltre le ipocrisie, oltre le usanze popolari, oltre l individualismo, come la spada nella roccia di San Galgano rappresenta un punto fermo della vita da dove ricominciare, la Porta Alchemica rappresenta la soglia da varcare se veramente abbiamo intenzione di cambiare, è un passaggio che anche attraverso lo studio storico dell arte alchemica ci proietta in un'altra dimensione, dove l uomo non si limita a vedere, ma osserva attentamente con pazienza anche con gli altri sensi e il suo intelletto, per comprendere i fenomeni della vita e della natura del mondo. 6

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston è un gabbiano fuori dal comune: non segue mai lo stormo e va ad esercitarsi da solo per migliorare la tecnica del volo ad alta quota. Questo

Dettagli

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa.

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa. 1 22 febbraio 2013 Sesto incontro Introduzione Nella Teologia Spirituale troviamo tre tappe per la crescita dello spirito. Nella Religione Cattolica le tre dimensioni sono: la purificazione, l illuminazione,

Dettagli

I filosofi greci del IV secolo a.c. come Platone e Aristotele ritenevano che le stelle fossero oggetti celesti eterni e immutabili, che ruotavano

I filosofi greci del IV secolo a.c. come Platone e Aristotele ritenevano che le stelle fossero oggetti celesti eterni e immutabili, che ruotavano Corso di Astronomia I filosofi greci del IV secolo a.c. come Platone e Aristotele ritenevano che le stelle fossero oggetti celesti eterni e immutabili, che ruotavano attorno alla Terra con orbite circolari.

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE Le immagini contenute in questa presentazione sono estratte da pagine web, se qualcuno dovesse trovare immagini coperte da copyright,

Dettagli

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne Enzo Bianchi Raccontare l amore Parabole di uomini e donne Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06573-3 Prima edizione: maggio 2015 Le traduzioni dei testi classici,

Dettagli

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato 30/11/2014 1 IL DISCERNIMENTO Adattamento de Il discernimento. Una comunità cristiana

Dettagli

MANDALA PER BAMBINI COLORARE INCOLLARE DISEGNARE SCIENZA E NATURA

MANDALA PER BAMBINI COLORARE INCOLLARE DISEGNARE SCIENZA E NATURA MANDALA PER BAMBINI COLORARE INCOLLARE DISEGNARE SCIENZA E NATURA PROGETTO MANDALA PER BAMBINI CONOSCERSI, GIOCANDO CON IL MANDALA E possibile imparare la geometria, le scienze, un metodo di studio e rappresentare

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

Bambini e ragazzi tra scienza e fede

Bambini e ragazzi tra scienza e fede Bambini e ragazzi tra scienza e fede Come educarli a un approccio equilibrato e serio 1) ALLA RICERCA DELLA VERITÀ L uomo è da sempre alla ricerca della verità su ogni cosa : del proprio corpo, di ciò

Dettagli

SOMMARIO. Scopri che albero sei. In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di bosco?...pag. 19

SOMMARIO. Scopri che albero sei. In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di bosco?...pag. 19 SOMMARIO Introduzione Gli alberi, antenati maestosi e sacri, specchio di noi stessi...pag. 7 Scopri che albero sei Primo passo In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

Apporti, Asporti e Regali

Apporti, Asporti e Regali Apporti, Asporti e Regali Collana: Ali d Amore N. 9 A Dilaila e alle anime candide dell Altra Dimensione A P P O R T I Gli apporti sono materializzazioni di oggetti, di animali, di piante o fiori, che

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

LA FELICITÀ Istruzioni d uso per comuni mortali. Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita

LA FELICITÀ Istruzioni d uso per comuni mortali. Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita INTRODUZIONE Iniziai a svegliarmi tutte le mattine col pensiero fisso di dover cambiare qualcosa nella mia vita Quando hai 27 anni un bimbo di 8 mesi, un buon lavoro, una casa un buon marito, cosa ti manca?

Dettagli

QUESTA NON E' LA FINE MA SOLO L'INIZIO!

QUESTA NON E' LA FINE MA SOLO L'INIZIO! Domenica 31 Marzo 2013 QUESTA NON E' LA FINE MA SOLO L'INIZIO! Gesù è risorto e noi vogliamo risorgere con lui. GEREMIA 29:11 Dio dice io so i pensieri che medito per voi, pensieri di pace e non di male

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

Prof. Alberto Cottino. Storico dell arte. Torino MAESTRO DELLE VANITAS. (attivo a Roma? Intorno alla metà del XVII secolo)

Prof. Alberto Cottino. Storico dell arte. Torino MAESTRO DELLE VANITAS. (attivo a Roma? Intorno alla metà del XVII secolo) MAESTRO DELLE VANITAS (attivo a Roma? Intorno alla metà del XVII secolo) Natura morta di fiori in un vaso di vetro poggiato su un libro, un globo, una candela e altri libri su un tappeto da tavola (Vanitas)

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura

La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura Pina Montesarchio Fare filosofia con i bambini è vivere un altra relazione educativa che trova nel non sapere

Dettagli

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio Il Credo Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo, nato da Maria, nato a Betlemme, vissuto a Nazareth, quel Gesù di cui parlano i vangeli di Matteo, Marco, Luca, Giovanni, quel Gesù

Dettagli

LA CHIESA NEL RINASCIMENTO

LA CHIESA NEL RINASCIMENTO LA CHIESA NEL RINASCIMENTO SI PERCEPISCE L URGENTE NECESSITA DI UN RINNOVAMENTO DI TUTTA LA CHIESA IL LIVELLO DI DECADENZA AVEVA RAGGIUNTIO IL CAMPO RELIGIOSO, MORALE E CIVILE LA VITA MORALE DI ALCUNI

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE Anno 2014-2015

I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE Anno 2014-2015 I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE 1. Unità di apprendimento: IL MISTERO DELL ESISTENZA - Chi sono io? Le domande di senso nell esistenza di qualsiasi

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Looking for Africa (Cercando l Africa)

Looking for Africa (Cercando l Africa) Looking for Africa (Cercando l Africa) testo ed immagini di Lorenzo Vitali Che cosa significa addentrarsi in una terra? Penetrarne l essenza? Assorbirne gli umori? Per me ha significato viverla nella sua

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

V INCONTRO. L atto di FEDE

V INCONTRO. L atto di FEDE V INCONTRO L atto di FEDE Siamo al quinto incontro. Come per tutte le altre volte vogliamo fare un riassunto delle puntate precedenti. Per questo lavoro chiediamo l aiuto di un personaggio conosciuto a

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

La chimica e il metodo scientifico. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti

La chimica e il metodo scientifico. Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti La chimica e il metodo scientifico Lezioni d'autore di Giorgio Benedetti INTRODUZIONE (I) VIDEO INTRODUZIONE (II) VIDEO INTRODUZIONE (III) Fino alla fine del settecento, la manipolazione dei metalli, degli

Dettagli

***! Le letture di Edgar Cayce parlano molto a favore dell importanza del matrimonio.!

***! Le letture di Edgar Cayce parlano molto a favore dell importanza del matrimonio.! Gli Aspetti Spirituali del Matrimonio nelle Letture di Cayce *** Le letture di Edgar Cayce parlano molto a favore dell importanza del matrimonio. D: Il matrimonio come l abbiamo è necessario e consigliabile?

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

SEGUIRE GESU' Questo giovane ; Riconosce in Gesù Colui davanti al quale ci si può inginocchiare ed anche qui s impone una facile considerazione:

SEGUIRE GESU' Questo giovane ; Riconosce in Gesù Colui davanti al quale ci si può inginocchiare ed anche qui s impone una facile considerazione: SEGUIRE GESU' Uno dei capi lo interrogò, dicendo: "Maestro buono, che devo fare per ereditare la vita eterna?".e Gesù gli disse: "Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, tranne uno solo, cioè Dio.Tu conosci

Dettagli

Enz o Bi a n c h i è nato a Castel Boglione (AT) in Monferrato il 3 marzo 1943. Dopo gli studi alla Facoltà di Economia e Commercio dell Università

Enz o Bi a n c h i è nato a Castel Boglione (AT) in Monferrato il 3 marzo 1943. Dopo gli studi alla Facoltà di Economia e Commercio dell Università Terebinto 11 Il Terebinto è una pianta diffusa nella macchia mediterranea. Nella Bibbia è indicata come l albero alla cui ombra venne a sedersi l angelo del Signore (Gdc 6,11); la divina Sapienza è descritta

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

Racconto dell infanzia di Gesù (solo su Lc e Mt) Parabola Racconto di segni-miracoli Racconto di risurrezione

Racconto dell infanzia di Gesù (solo su Lc e Mt) Parabola Racconto di segni-miracoli Racconto di risurrezione 3) ANALISI DI UN TESTO BIBLICO Scegli uno tra i due testi biblici qui sotto proposti e completa la tabella 1. Lc 2,1-20 La nascita di Gesù Chi è l evangelista? In quale lingua ha redatto il vangelo? Per

Dettagli

Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica

Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica Il testo che segue è una sintesi della prima parte dello Science Framework di PISA 2006. Il testo definitivo sarà pubblicato dall OCSE entro il mese

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

La scuola pitagorica - Storia 1. Gianluigi Bellin

La scuola pitagorica - Storia 1. Gianluigi Bellin La scuola pitagorica - Storia 1 Gianluigi Bellin December 22, 2010 Storia. Di Pitagora sappiamo che nacque a Samo intorno al 570 ac., che viaggiò molto, anche in Egitto ed a Crotone, nel golfo di Taranto,

Dettagli

IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE

IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE IL CORPO, LA MENTE, LA COMUNICAZIONE. Sai che cosa è la propriocezione? SI SENTIRE TUTTE LE PARTI DEL PROPRIO CORPO IN TESTA. Quindi essere padrone delle singole parti del proprio corpo in ogni momento

Dettagli

I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione

Dettagli

Cenni sulla legge di causa ed effetto

Cenni sulla legge di causa ed effetto Cenni sulla legge di causa ed effetto di Patrick Given-Wilson * La prigione della vita - La legge di causa ed effetto - La legge e le quattro Nobili verità - Dal passato al presente - Nel presente - Nel

Dettagli

www.stephankampowski.com/corsi.html

www.stephankampowski.com/corsi.html Introduzione alla teologia moral fondamentale Prof. Stephan Kampowski Email: kampowski@istitutogp2.it Ufficio: 06 698 95 539 Dopo la lezione le diapositive saranno disponibile qui: www.stephankampowski.com/corsi.html

Dettagli

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno?

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno? 1 17 gennaio 2014 Introduzione al quarto incontro L introduzione è relativa a uno studio nuovo, che ho fatto, e ci introduce nella Scrittura per quanto riguarda il respiro: sono i primi cinque versetti

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

CHARLES DARWIN di Fabio Ferrari

CHARLES DARWIN di Fabio Ferrari CHARLES DARWIN di Fabio Ferrari La vita Le scoperte Le conseguenze delle sue teorie La vita Un ritratto di Darwin da giovane Charles Darwin nacque nel 1809 in Inghilterra da una famiglia colta e portata

Dettagli

I Solidi Regolari??-??- 2001

I Solidi Regolari??-??- 2001 I Solidi Regolari??-??- 2001 Cosa sono i Solidi Platonici 1 I Solidi Platonici sono solidi convessi delimitati da facce costitute da poligoni regolari tutti uguali tra loro. Un Solido di questo genere

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti:

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti: Recupero TVI per matricole straniere a.a. 2010-11 Rosella Bozzone Costa - Lingua Italiana (13049 e 92020) Materiale 1b (Rg) TEST D INGRESSO Data Nome Cognome Matr.: Risultato della prova: PROVA DI COMPRENSIONE

Dettagli

UN ALFABETO MISTERIOSO

UN ALFABETO MISTERIOSO UN ALFABETO MISTERIOSO Oggi in classe i bambini hanno trovato una strana iscrizione sulla lavagna: Mattia, il più studioso, riconosce subito i simboli della scrittura utilizzata nell antico Egitto: il

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

IL TERZO GIORNO RISUSCITÒ DA MORTE

IL TERZO GIORNO RISUSCITÒ DA MORTE ILTERZOGIORNORISUSCITÒDAMORTE At2,22 32 1Cor15,1 26 Lc24,1 12 Risurrezione:originedellaComunità Dicendo:"Ilterzogiornorisuscitòdamorte",lafedecristianadichiaraqualè: ilsuofondamentoe lasuaorigine. La fede

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

Il matrimonio cristiano. chi si sposa in chiesa sa quello che fa?

Il matrimonio cristiano. chi si sposa in chiesa sa quello che fa? Il matrimonio cristiano chi si sposa in chiesa sa quello che fa? Antonio Tavilla IL MATRIMONIO CRISTIANO chi si sposa in chiesa sa quello che fa? religione e spiritualità www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

IL SENSO DEL CAMMINO metodo, dinamica, caratteristiche

IL SENSO DEL CAMMINO metodo, dinamica, caratteristiche IL SENSO DEL CAMMINO metodo, dinamica, caratteristiche 1. Il metodo Numerose comunità di base pongono al centro delle loro riunioni la Bibbia e si propongono un triplice obiettivo: conoscere la Bibbia,

Dettagli

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza.

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza. Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza Statistiche alla mano, si può affermare che il 60% della popolazione mondiale

Dettagli

LA CLASSE II B AL MUSEO GIARDINO DI ARCHIMEDE

LA CLASSE II B AL MUSEO GIARDINO DI ARCHIMEDE stituto Comprensivo Galileo Galilei di Pieve a Nievole LA CLASSE B AL MUSEO GARDNO D ARCHMEDE Firenze - 8 Marzo 2013 by Paolo Sturlini Fonti utilizzate: wikipedia, fotografie Alla scoperta del Giardino

Dettagli

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ Scuola Mater Gratiae Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ ASCOLTIAMO INSIEME GESÙ MOTIVAZIONE Una delle priorità importanti nel nostro progetto educativo didattico della scuola dell infanzia

Dettagli

La nascita della filosofia in Grecia

La nascita della filosofia in Grecia La nascita della filosofia in Grecia Zenone di Elea o di Cizio Socrate Platone Aristotele Anassimandro Parmenide Empedocle Pitagora Filosofi PRESOCRATICI??? Eraclito Filosofi PRESOFISTI?? Filosofi PREPLATONICI???

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

IL PICCOLO PRINCIPE PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014

IL PICCOLO PRINCIPE PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA CASA DEL BAMBINO ABBADIA LARIANA PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 IL PICCOLO PRINCIPE Non si vede bene che col cuore. L essenziale è invisibile agli occhi Antoine de Saint-

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco)

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco) INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA (Nepi Veneto Grugliasco) ASSISI, 3 5 aprile 2009 Dal 3 al 5 aprile 09 ci siamo ritrovati ad Assisi come Laici Missionari della Consolata di Nepi,

Dettagli

IL CALENDARIO CELESTE DEGLI ANTICHI

IL CALENDARIO CELESTE DEGLI ANTICHI Libri pubblicati in Russia nel 2011 T.V. Fomenko, A. T. Fomenko, G.V. IL CALENDARIO CELESTE DEGLI ANTICHI Gli zodiaci egiziani. La storia dei secoli di mezzo sulla carta del cielo. L astronomia cinese.

Dettagli