I. PROGRAMMAZIONE E BUDGET... 3 II. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE... 16

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I. PROGRAMMAZIONE E BUDGET... 3 II. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE... 16"

Transcript

1 PREMESSE... 1 I. PROGRAMMAZIONE E BUDGET... 3 I. A) Obiettivi strategici ed operativi... 4 I. B) Consistenza del patrimonio immobiliare diviso per zona, tipologia e proprietà I. C) Fiscalità II. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE II. A) CONTO ECONOMICO PREVENTIVO II. A) 1. Valore della produzione II. A) 2. Costi della produzione II. A) 3. Proventi e oneri finanziari II. A) 4. Proventi e oneri straordinari II. A) 5. Imposte sul reddito d esercizio II. B) RICLASSIFICAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE E CALCOLO INDICI II. C) INVESTIMENTI II. D) PREVISIONE DEI FLUSSI FINANZIARI II. D) 1. Flussi finanziari derivanti dalla gestione reddituale II. D) 2. Flussi finanziari derivanti dall attività di investimento II. D) 3. Flussi finanziari derivanti dall attività di finanziamento CONCLUSIONI... 48

2 PREMESSE Il presente Bilancio di previsione per l anno 2016 è stato redatto ai sensi dell art. 22 dello Statuto aziendale e costituisce lo strumento contabile che quantifica, programma e indirizza, in termini monetari, l acquisizione e l impiego dei fattori produttivi per lo svolgimento della gestione, nel rispetto dell equilibrio economico e finanziario. La recente nomina del nuovo Commissario Straordinario, con decorrenza 2 ottobre 2015, ha comportato la necessità di avviare il processo previsionale per il 2016 nell ottica della continuità con gli indirizzi programmatici del Pertanto la redazione del Budget - annualità non ha inizialmente seguito il processo logico previsto dall'art. 6 del Regolamento di contabilità, ma si è ispirato ad un approccio misto Top down / Bottom up, nell ottica del principio di buon andamento dell attività aziendale, del rispetto delle condizioni di equilibrio economico-finanziario, nonché nel rispetto delle disposizioni normative vigenti e dei principi contabili della competenza, della prudenza e della continuità dell attività aziendale. In considerazione del risultato d esercizio del 2014, delle previsioni dello scorso anno, delle successive variazioni e dell andamento gestionale dell esercizio 2015, è stato stimato un pareggio di bilancio, incluse le imposte sul reddito, a conferma del trend storico positivo. Una importante novità nella redazione del presente bilancio è rappresentata dall utilizzo del software BPC (Business Planning and Consolidation) di SAP, la cui implementazione ha determinato uno RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 1

3 slittamento dei tempi di presentazione del bilancio previsionale rispetto a quelli statutari, ma ha garantito una ottimale formazione e gestione dei dati e dei documenti di budget. Più in generale, la continua evoluzione dei software contabile SAP ERP e gestionale ha consentito l estrazione, in tempo reale, dei dati necessari a tutti i Centri di Costo/Profit Center per la definizione di previsioni sempre più aderenti alla realtà gestionale. Le modalità operative utilizzate dal Comitato di budget, che si è occupato sia della fase di analisi del nuovo prodotto informatico BPC sia del supporto all utilizzo da parte di tutti i referenti dei Centri di responsabilità, si sono mostrate particolarmente efficaci, grazie alla consolidata esperienza maturata, all impegno profuso, nonché alla fattiva collaborazione dei Centri di Responsabilità. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 2

4 I. PROGRAMMAZIONE E BUDGET Le Linee programmatiche per l anno 2016 sono state definite dal nuovo Commissario Straordinario con Delibera n. 3 del 19 novembre Il Direttore Generale ed i Dirigenti hanno declinato la programmazione strategica in programmazione operativa (obiettivi operativi) e gestiranno nel corso del 2016 le risorse a loro disposizione per il raggiungimento degli obiettivi loro assegnati. Il presente Budget potrà subire, in corso d anno, specifici adeguamenti per intervenute esigenze, i quali saranno gestiti secondo le modalità disciplinate dal Regolamento di contabilità. Qualora invece fosse necessaria una complessiva attività di revisione o di riallineamento dei dati previsionali, sarà possibile attivare la procedura di Forecast, già opportunamente implementata nel software BPC. Tali operazioni sono conseguenza sia del ritardo nella definizione delle linee programmatiche aziendali e, quindi, della variante nel processo di definizione delle previsioni iniziali che, per come sono state stimate, potrebbero aver necessità di revisione sia di esigenze gestionali relative a sopravvenuti accadimenti aziendali difficilmente prevedibili. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 3

5 I. A) Obiettivi strategici ed operativi Di seguito vengono rappresentati per grandi linee gli obiettivi operativi di attuazione degli obiettivi strategici previsti per l annualità 2016 tratti dalle Linee Programmatiche del Commissario Straordinario e improntate su due rilevanti profili: le prospettive di riforma complessiva delle ATER della Regione Lazio, quale risulta dalla proposta di legge regionale n. 245 del 14 aprile 2015, attualmente all esame degli organi legislativi della Regione; l esigenza di assicurare la massima trasparenza dell azione aziendale, innalzandone i livelli di conoscibilità e conformità a regole chiare e semplici. OBIETTIVO 1 - PIANO FINANZIARIO E INCREMENTO DELLE ENTRATE a) Piano Finanziario - Raggiungimento dell equilibrio di bilancio e del risanamento finanziario dell Azienda attraverso i nuovi modelli, le procedure di bilancio e di controllo definite e codificate e l evoluzione del nuovo sistema di budget, di concerto con una gestione aziendale oculata, che ricerchi ed elimini qualunque spreco di risorse e individui possibili riduzioni di spesa (spending review). Tale equilibrio interno unitamente alle auspicabili nuove risorse finanziarie regionali e statali può dare certezza al piano di interventi manutentivi e costruttivi sul patrimonio dell ATER. - Individuazione di soluzioni fiscali più consone ad una Azienda che pone al centro della sua attività la tutela delle classi sociali più fragili economicamente. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 4

6 - Sistemazione dell arretrato IMU attraverso la rateizzazione del debito residuo. - Attuazione delle strategie finalizzate alla definizione del debito ICI con il Comune di Roma attraverso la conferma e l attuazione delle proposte avanzate a Roma Capitale, al Commissario Straordinario del Comune di Roma e ad Equitalia. Contestuale ricognizione della situazione debitoria/creditoria verso Roma Capitale e monitoraggio dei giudizi fiscali pendenti. - Cooperazione con Federcasa per proporre soluzioni valide a livello regionale in grado di contenere l irrazionale pressione fiscale sul patrimonio ERP. b) Incremento delle Entrate da: Canoni di locazione: adeguamento del canone minimo ad un livello idoneo almeno alla copertura dei costi di gestione, amministrazione e fiscale; copertura effettuata dalla Regione, con la forma del contratto di servizio della differenza tra il canone sociale, a sostegno delle fasce di reddito più basse, e i costi di gestione; articolazione dei canoni volta ad incrementare il turn over negli alloggi destinati alle fasce più deboli. Servizi a rimborso: elaborazione di un metodo di gestione delle utenze tale che l Azienda non dovrà più finanziare in via anticipata alle imprese i consumi delle utenze, monitoraggio sul territorio per la verifica di allacci abusivi, reale attribuzione dei consumi e recupero tempestivo dei costi sostenuti dall Azienda, miglioramento dei servizi, offerta all utenza di costi concorrenziali e segnalazione in tempo reale all Avvocatura, attraverso un programma informatico, delle morosità per consentire l avvio della procedura di recupero. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 5

7 Alienazioni: - adeguamento delle vendite al D. Lgs Lupi che comporta l aumento dell offerta di alloggi in quanto consente l alienazione degli stessi in deroga alla L.560/1993, una prima ricognizione del patrimonio alienabile individua circa alloggi e riassorbe tutti gli alloggi inseriti nei vecchi piani di vendita approvati dalla Regione Lazio; - valutazione sulla convenienza di un frazionamento di alloggi di grandi dimensioni, pianificazione delle risorse economiche derivanti dalla vendita da reinvestire nella realizzazione di nuovi alloggi di ERP e nella manutenzione del patrimonio esistente, studio dell impatto fiscale di tale piano di vendita per la gestione delle plusvalenze derivanti dal processo di alienazione; - verifica della consistenza del patrimonio non residenziale e della possibilità della conversione della destinazione d uso, revisione dei programmi di vendita, anche in termini di ridefinizione dei prezzi di cessione alla luce dei valori di mercato, e piano di utilizzo dei proventi derivanti. OBIETTIVO 2 - GESTIONE E MANUTENZIONE DEL PATRIMONIO Obiettivo primario dovrà essere il completamento e la asseverazione della conoscenza del patrimonio, l aggiornamento del censimento degli assegnatari, la definizione della massa della morosità e la misurazione del fenomeno occupazioni. Tra gli altri obiettivi si rileva: - applicazione delle norme su anticorruzione e trasparenza e quelle che garantiscono maggiori diritti agli utenti in tema di procedimenti amministrativi nell attività di line dell Azienda nei confronti dell utenza, affidata agli uffici operativi della gestione; RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 6

8 - riduzione dei tempi di lavorazione delle istanze e mappatura dei processi e delle procedure in modo da garantire certezza ed uniformità nell azione amministrativa; - revisione delle procedure riguardanti le operazioni comportanti spesa, in modo da prevenire, con gli strumenti più efficaci, il rischio di scorrettezze, compiacenze o complicità corruttive; - ampliamento della pubblicità della contrattazione fin dalla fase programmatica delle gare; - elaborazione di protocolli di comportamento idonei a prevenire il rischio di corruzione; - rivisitazione delle modalità di bando delle aste per la locazione e la vendita dei beni non residenziali; - riorganizzazione della struttura competente la gestione condominiale, monitoraggio dell operato di ogni singolo amministratore, tempestivo recupero delle morosità anticipate dall Azienda per quote di spettanza dell inquilino, con segnalazione in tempo reale all Avvocatura aziendale al fine dell immediato avvio delle necessarie procedure legali. Valutazione della opportunità di costituire una struttura deputata alla gestione condominiale ATER; - predisposizione di programmi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulla base di verifiche dello stato manutentivo del patrimonio. Avvio dell accordo quadro per la manutenzione; - programmazione dell attività manutentiva degli impianti; - continuità nel processo di abbattimento delle barriere architettoniche, realizzazione di nuovi ascensori e di impianti fotovoltaici sulla base delle norme in materia di bioedilizia; - rispetto di requisiti ecocompatibili nelle nuove progettazioni e negli interventi di manutenzione ordinaria, privilegio dell impiego delle RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 7

9 lampade LED e dell uso di apparati di schermatura anti-inquinamento luminoso quanto alla illuminazione esterna di aree di pertinenza; - completamento delle procedure di gara per assicurare all Azienda la manutenzione degli ascensori, degli impianti di sollevamento idrico e del servizio integrato di pulizia e giardinaggio. OBIETTIVO 3 - CONTRASTO DELL ILLEGALITA - Integrazione ed aggiornamento del Piano Nazionale Anticorruzione, del Programma triennale per la trasparenza e l integrità, del Modello organizzativo D.Lgs 231/2001 e dell impianto regolamentare che ne è derivato. Completamento della mappatura dei processi aziendali, semplificazione ed informatizzazione degli stessi e dematerializzazione dei documenti. - Perseguimento di tutte le forme di illegalismo attuate contro gli interessi sociali dell Azienda soprattutto delle occupazioni abusive. - Attività di contrasto delle false certificazioni reddituali e delle false dichiarazioni di residenza, con la messa a disposizione di Roma Capitale del sistema informativo aziendale, anche attraverso la definizione di un apposito protocollo. - Recupero morosità con procedure stringenti e codificate supportate da un rafforzamento delle funzioni di gestione del precontenzioso dei crediti, di recupero stragiudiziale della morosità e di messa in esecuzione dei titoli, attraverso la costituzione di un apposito Gruppo recupero presso l Avvocatura. - Potenziamento della Unità recupero alloggi. - Potenziamento della comunicazione con l esterno. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 8

10 OBIETTIVO 4 - PROGRAMMI DI VALORIZZAZIONE - Progetto Rigenerare Corviale, adempimenti necessari per la realizzazione del processo di rigenerazione e valorizzazione del quadrante sud ovest della città. - Interventi sul quadrante Laurentino: realizzazione di interventi di housing sociale con finanziamenti regionali; applicazione della normativa sul Piano Casa attuabile tramite densificazione e cambio di destinazione d uso dei ponti da Non Erp a residenziale; realizzazione Programma integrato PRINT già previsto dal Piano Regolatore Vigente, ambito di riferimento nel quale ricade il Laurentino 38 e si applica al fine di ristrutturare impianti urbani disomogenei e incompiuti, favorendo, mediante incentivi urbanistici, il diradamento o trasferimento delle costruzioni e il reperimento di aree per servizi pubblici, e il concorso privato nel finanziamento delle opere pubbliche. OBIETTIVO 5 - AZIONI PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE - Ottimizzazione dell utilizzo dei fondi europei destinati a progetti di riqualificazione energetica per l edilizia residenziale pubblica e partecipazione ad altri bandi regionali. - Sviluppo del settore illuminotecnico quale settore estremamente specialistico ed integrato con la natura architettonica e di arredo degli stabili di ATER, cercando di cogliere le opportunità fornite dai Fondi Strutturali e d Investimento Europei di realizzare impianti di illuminazione a LED ad alto rendimento e basso consumo. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 9

11 * * * Prima di analizzare le principali componenti dei documenti di bilancio, si ritiene opportuno evidenziare gli aspetti maggiormente significativi per la gestione aziendale. I. B) Consistenza del patrimonio immobiliare diviso per zona, tipologia e proprietà Le tabelle seguenti espongono la consistenza del patrimonio immobiliare, di proprietà e non, che Ater gestisce, i dati estratti dal gestionale Ref2Ater mostrano anche la tipologia delle unità distribuita sulle sei zone amministrative. L estrazione da sistema effettuata al termine del I semestre 2015 riporta complessivamente n unità immobiliari. Riepilogo consistenza patrimonio immobiliare Tipologia unità immobiliare Alloggi Locali Cantine Posto_auto_moto Terreno Cartellonistica Proprietà Ater Comune Demanio Enasarco Cooperative Totale RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 10

12 Patrimonio immobiliare di proprietà Ater Zona Tipologia unità immobiliare Alloggi Locali Cantine Posto_auto_moto Terreno Cartellonistica Totale Patrimonio immobiliare Enasarco Zona Tipologia unità immobiliare Alloggi Locali Cantine Posto_auto_moto Terreno Cartellonistica Patrimonio immobiliare Demaniale Zona Tipologia unità immobiliare Alloggi Locali Cantine Posto_auto_moto Terreno Cartellonistica Totale RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 11

13 Patrimonio immobiliare del Comune di Roma Tipologia unità immobiliare Zona Alloggi Locali Cantine Posto_auto_moto Terreno Cartellonistica Totale Patrimonio immobiliare delle Cooperative Tipologia unità immobiliare Zona Alloggi Locali Cantine Posto_aut o_moto Terreno Cartellonistica * Totale * Gli alloggi per i quali non è definita la zona di ubicazione sono convenzionalmente allocati nella zona fittizia 8. Per l'anno 2016 si prevede il seguente piano di dismissioni: Cessione alloggi RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 12

14 La cessione del patrimonio Ater, per ciò che riguarda gli alloggi, è fortemente influenzata dalle leggi regionali e nazionali che impongono di fatto la determinazione di un prezzo medio per alloggio molto basso, di circa: per le vendite ai sensi della Legge 560/93; per le vendite ai sensi della L.R. 42/91; per le vendite ai sensi della L. 80/2014. Tali valori andranno posti all attenzione degli Organi legislativi, al fine del raggiungimento di maggiori introiti per l Azienda e maggiore equità sociale. L eventuale scostamento tra la previsione del prezzo di cessione e l incasso stimato deriva dalla ipotesi di vendita di alloggi con pagamento rateizzato. Cessione locali commerciali e terreni Il Servizio competente ha previsto la vendita di n. 7 locali commerciali per un incasso previsto di e di n. 3 aree commerciali per un importo di RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 13

15 I. C) Fiscalità Uno dei fattori che influisce maggiormente sul risultato d esercizio stimato è senza dubbio quello riferito alle imposte, in merito al quale si ritiene necessario esporre alcune premesse e considerazioni. Imposta unica comunale Ad oggi è in corso di approvazione la Legge di Stabilità per il 2016 e, in assenza di elementi certi, il Servizio Patrimonio ha stanziato nel budget 2016 costi di "Imposta unica comunale" per 14,4 milioni, determinati secondo la vigente normativa (L. 147/2013): sulla base delle regole Imu, per le unità immobiliari non aventi le caratteristiche dell alloggio sociale e per gli immobili strumentali; sulla base delle regole Tasi secondo le aliquote previste, per tutto il patrimonio immobiliare. Debito I.C.I. Il debito Ici verso il Comune di Roma, ad oggi risultante nei ruoli delle cartelle esattoriali notificate da Equitalia Sud Spa, continua a maturare annualmente gli interessi di mora, stimati per il 2016 in circa 17,2 milioni di euro. Imposte sul reddito La previsione delle imposte sul reddito - Ires ed Irap - per il budget 2016 si fonda sulla effettiva ricostruzione del probabile reddito imponibile derivante dal conto economico di budget corretto delle riprese fiscali in aumento e in diminuzione. Si è adottato un criterio di RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 14

16 determinazione basato sull applicazione delle norme fiscali vigenti e sull ipotesi di continuità, rispetto agli anni precedenti. Ne è scaturita una previsione di 9,5 milioni per Ires ed 3,1 milioni per Irap di competenza del E importante evidenziare che il calcolo per l anno 2016 è stato effettuato mediante ricorso ad alcuni dati disponibili nell ultimo modello Unico presentato, in aggiunta alle effettive previsioni sulle voci di costo e ricavo. Il mancato versamento dell Ires e dell Irap a saldo per il 2011 ha determinato un debito per complessivi 23,5 milioni, notificato all Azienda tramite cartella esattoriale nel corso del Per tale cartella è stata presentata ed ottenuta istanza di rateazione, che l Azienda mensilmente provvede a pagare e che comporterà, per l anno 2016, l esborso di 2,8 milioni circa per il pagamento delle rate, di cui 630 mila per interessi di dilazione di competenza Nel corso dell esercizio 2015 sono state notificate due comunicazioni da parte dell Agenzia delle Entrate per sanzioni su mancati versamenti in acconto Ires e Irap per l anno L Azienda ha concordato la rateazione trimestrale delle comunicazioni che genereranno nell anno 2016 interessi di dilazione per circa 20 mila. * * * Si passa ora ad illustrare tramite la Nota Integrativa gli schemi del Bilancio di previsione per l esercizio RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 15

17 II. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE Ai sensi dell art. 5 del vigente Regolamento di contabilità, il Bilancio di Previsione è stato formulato con i criteri dell art e seguenti del codice civile, integrato con la previsione del fabbisogno di cassa, e si compone dei seguenti documenti: 1. Conto economico preventivo per il 2016, redatto in conformità della struttura e dei criteri del Bilancio consuntivo; 2. Previsione dei flussi finanziari, che rappresenta il saldo netto di cassa previsto al 31/12/2016, mediante l individuazione degli incassi e dei pagamenti che si prevedono di effettuare nel corso dell esercizio. Si procede ad illustrare le principali voci esposte nel Conto economico, nel budget degli Investimenti e nei Flussi finanziari previsti per il RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 16

18 II. A) CONTO ECONOMICO PREVENTIVO 2016 Il Conto economico preventivo è redatto in base allo schema di cui all art del codice civile ed espone in modo comparato: nella prima colonna il dato preventivo 2016; nella seconda colonna le previsioni 2015, adottate con Delibera commissariale n. 77 del 30/12/2014; nella terza colonna le previsioni 2015 aggiornate con tutte le variazioni intervenute, ai sensi del Regolamento di contabilità, fino alla data del 15/11/2015. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 17

19 Adottato importi in 2015 con variazioni al 15/11/2015 A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni ) Variazioni dei lavori in corso ) Incrementi immobiliz.ni per lavori interni ) Altri ricavi e proventi di cui contributi in c/esercizio TOTALE VALORE DELLA PRODUZIONE B) COSTI DELLA PRODUZIONE 6) Per materie prime, sussidiarie, di consumo ) Per Servizi ) Per godimento di beni di terzi ) Per il personale a) Salari e stipendi b) Oneri sociali c) Trattamento di fine rapporto d) Trattamento di quiescienza e simili e) Altri costi del personale ) Ammortamenti e svalutazioni a) Ammortamento delle immobilizzazioni imm.li b) Ammortamento delle immobilizz.ni materiali c) Altre svalutazioni delle immobilizzazioni d) Svalut.ne dei crediti compresi attivo circ ) Variazione delle rimanenze di mat. prime, suss. e con ) Accantonamenti per rischi ) Altri accantonamenti ) Oneri diversi di gestione di cui minusvalenze ordinarie TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE DIFFERENZA TRA VALORI E COSTI DELLA PRODUZIONE (A-B) C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 15) Proventi da partecipazioni ) Altri proventi finanziari a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni b) da titoli iscritti nelle immobilizzazioni che non cost. part.ni c) da titoli iscritti nell'attivo circolante che non cost. part.ni d) proventi diversi dai precedenti ) Interessi e altri oneri finanziari ( ) ( ) ( ) TOTALE PROVENTI E ONERI FINANZIARI ( ) ( ) ( ) D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE 18) Rivalutazioni a) di partecipazioni b) di immobilizzazioni fin. che non cost. partecipazioni c) di titoli iscritti all'att circolante che non cost. partecipazioni ) Svalutazioni a) di partecipazioni b) di immobilizzazioni fin. che non cost. partecipazioni c) di titoli iscritti all'att circolante che non cost. partecipazioni TOTALE RETTIFICHE E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 20) Proventi straordinari a) Plusvalenza da alienazioni b) Altri proventi straordinari ) Oneri straordinari ( ) ( ) ( ) a) Minusvalenze da alienazioni b) Imposte e tasse anni precedenti c) Altri oneri straordinari ( ) ( ) ( ) TOTALE DELLE PARTITE STRAORDINARIE RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE ) Imposte sul reddito dell'esercizio ( ) ( ) ( ) RISULTATO D'ESERCIZIO RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 18

20 Il risultato di pareggio espresso nel preventivo economico per l esercizio 2016 include anche le imposte sul reddito, stimate in 12,6 milioni. Il risultato ante imposte esprime, un utile di 12,6 milioni che, al netto dell Imposta sugli immobili, stimata per il 2016 in 14,4 milioni, e degli interessi di mora per imposte non pagate (Ici, Ires, Irap), per 17,9 milioni circa, si trasformerebbe in un risultato positivo di 44,9 milioni. * * * Di seguito si analizzano la composizione e la movimentazione delle principali voci previste nel Conto Economico dalle singole Strutture competenti (Centri di costo e Centri di profitto) e, ove significativo, eventuali scostamenti con l anno precedente. II. A) 1. Valore della produzione Complessivamente si rileva una riduzione del valore della produzione rispetto alle previsioni del 2015 di RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 19

21 importi in BUDGET 2016 BUDGET adottato 2015 A) VALORE DELLA PRODUZIONE ) Ricavi delle vendite e delle prestazioni Canoni di locazione alloggi Erp Canoni di locazione fabbricati in amministrazione Canoni locazione immobili commerciali Canoni di locazione Non Erp Canoni locazione aree Canoni per targhe e insegne Canoni occupazioni temporanee Rimborsi vari da inquilini Servizi a rimborso - acqua Servizi a rimborso - illuminazione parti comuni Servizi a rimborso - ascensori Servizi a rimborso - riscaldamento Servizi a rimborso - igiene ambientale Competenze tecniche varie Compensi da sindacati inquilini Corrispettivo per rinunzia diritto prelazione Servizi a rimborso - antincendio Recupero costi generali su servizi a rimborso ) Variazioni dei lavori in corso 0 0 4) Incrementi immobilizzazioni per lavori interni 0 0 5) Altri ricavi e proventi Contributi in c/esercizio Contributi in c/esercizio Contributo in c/esercizio - impianti fotovoltaici GSE - ricavi per vendita energia Altri Rimborsi vari Rimborso da inquilini - imposta registro e bollo Recupero spese legali Recupero spese da acquirenti e inquilini Proventi vari Plusvalenze ordinarie Proventi da imprese - istruttoria e stipula contratti Indennità occupazione risarcitoria RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 20

22 Ricavi delle vendite e delle prestazioni L'importo dei "Ricavi delle vendite e delle prestazioni", pari ad può essere dettagliato come di seguito specificato. La voce "Ricavi per immobili di proprietà", pari ad rappresenta i ricavi derivanti dalla locazione degli immobili di proprietà (alloggi Erp e non Erp, locali ad uso commerciale e cantine). La voce Fabbricati in amministrazione, pari ad , accoglie i ricavi derivanti dagli immobili di proprietà dello Stato o di altri enti istituzionali in gestione da parte di ATER Roma. Per "Canoni di locazioni non Erp" si rileva un incremento rispetto all anno precedente di , corrispondente a nuovi contratti di locazione degli alloggi siti in Barcaccia e Boccea, nonché al completamento delle stipule dei patti di futura vendita del complesso edilizio acquistato dalle ex cooperative Vega e Veronese. Le voci per "Canoni locazione aree" e "Canoni per targhe e insegne", pari ad , rappresenta i ricavi derivanti dall affitto di aree, cartelloni pubblicitari e da canoni in stabili e spazi di proprietà. Le voci che riguardano i cosiddetti rimborsi per servizi, pari ad , rappresenta per la quota di competenza dell anno derivante dal rimborso dei servizi erogati all utenza (acqua, illuminazione, pulizia, ascensori, riscaldamento, pulizia giardini, igiene ambientale, antincendio), per rappresenta la quota di costi generali per la gestione dei servizi stessi. La voce "Competenze tecniche varie", pari ad , rappresenta prevalentemente i compensi a favore dell Ater di Roma per la direzione lavori e la progettazione riferite agli appalti di lavori costruttivi e di manutenzione finanziati dalla Regione, di cui per i compensi che si prevede di fatturare a Roma Capitale e alle Cooperative edilizie per l'attività di verifiche varie svolte dai nostri tecnici su alloggi del Comune. La voce "Compensi da sindacati inquilini", pari ad , si compone di ricavi sempre riconducibili all attività caratteristica posta in essere dall Ater di Roma, come i compensi da parte dei sindacati inquilini per l attività di incasso dagli utenti delle quote d iscrizione. La voce "Corrispettivo per rinunzia diritto di prelazione" è pari ad e rappresenta l importo che i proprietari di alloggi versano all Ater di Roma ai sensi della L. n. 560/93 e s.m.i., nel caso in cui decidano di vendere l immobile, da loro acquistato da almeno 10 anni, e l Azienda rinunci al diritto di riacquisto. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 21

23 Altri ricavi e proventi La voce, pari ad , è composta principalmente dalle seguenti previsioni: per Plusvalenze ordinarie relative alla stima di cessione di n. 200 alloggi in base alla L. 80/2014, vendita di n. 20 alloggi in base alla L.R. 42/91 e di cessione di n. 80 alloggi per la L.560/93 effettuata dall'ufficio Vendite Alloggi ERP; per "Recupero spese da acquirenti e inquilini" che riguardano le spese amministrative per l'estinzione del diritto di prelazione e le spese di cancellazione di ipoteca effettuate dal Servizio Alienazioni, nonché le spese amministrative per rinnovo dei contratti realizzate dalle sei Zone amministrative; per "Proventi vari" riguardanti i diritti di segreteria su pratiche riferite agli appalti ed ai rapporti con l utenza come le spese di esazione per RID introitate con la bollettazione e importi relativi agli accessi agli atti; per "Indennità occupazione risarcitoria", assegnata quest'anno per la prima volta alle sei Zone amministrative, stimata sulla base dei dati estratti da Ref2Ater per la morosità degli utenti in tipologia "B" (occupanti abusivi). L'indennità di occupazione si divide in corrispettiva, dovuta dall'accertamento dell'occupazione, contabilizzata tra i Canoni, e risarcitoria, dall'emanazione del provvedimento di rilascio. II. A) 2. Costi della produzione La voce Costi della produzione per l esercizio 2016 è stimata in complessivi con un decremento rispetto alle stime 2015 di 3,2 milioni dovuto ad un attenta opera di spending review, considerato anche che numerose spese sono per loro natura incomprimibili. Si segnala, in particolare, la riduzione dei costi del personale e di quelli di pulizia. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 22

24 importi in BUDGET 2016 BUDGET adottato 2015 B) COSTI DELLA PRODUZIONE ) Per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci Spese falegnameria Magazzino Affari Generali Beni di consumo ) Per Servizi Spese energia elettrica Spese acqua Spese gas Spese telefoniche Spese automezzi Costi manutenzione ordinaria Costi pulizia Costi riscaldamento (carburante e manutenzione) Costi ascensori Servizi informatici Spese postali Spese per servizi bancari Spese varie Fotocopie Spese obbligatorie per gare Spese rappresentanza Assicurazioni immobili Assicurazioni uffici Assicurazioni autovetture Spese formazione e aggiornamento del personale Servizio sostitutivo mensa Indennità chilom. entro tariffe Aci dipendenti Rimborso spese di viaggio/trasferte dipendenti Compensi professionisti e prestazioni diverse Compensi e contributi per prestazioni occasionali Compensi e contributi CO.CO.CO. e CO.CO.PRO Emolumenti e contributi ai membri C.d.A Emolumenti e contributi al Collegio Revisori Assicurazioni per rischi e responsabilità del personale Assicurazioni vita e infortuni dirigenti Condomini - spese legali Condomini - quote ordinarie Spese di vigilanza Spese antincendio Spese condominiali uffici Visite mediche e servizi vari al personale RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 23

25 BUDGET 2016 BUDGET adottato ) Per godimento di beni di terzi Canoni alloggi Enasarco Noleggi vari Canoni passivi di locazione ) Per il personale a) Salari e stipendi b) Oneri sociali c) Trattamento di fine rapporto e) Altri costi ) Ammortamenti e svalutazioni a) Ammortamento delle immobilizzazioni immateriali b) Ammortamento delle immobilizzazioni materiali d) Svalutazione dei crediti compresi nell'attivo circolante ) Variaz.ne rimanenze di mat. prime, suss. e cons ) Accantonamenti per rischi ) Altri accantonamenti ) Oneri diversi di gestione Costi generali IVA Contributi associativi Oneri consortili Abbonamenti e pubblicazioni varie Occupazione spazi Rifiuti solidi urbani Spese varie alloggi Enasarco Oneri vari Imposte di registro, ipotecarie e di bollo Imposta Unica sugli Immobili Imposte e tasse varie Risarcimento danni e penali contrattuali Spese legali RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 24

26 Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo La voce in esame accoglie i costi previsti per l acquisizione di materie prime e beni di consumo per un valore di , relativi principalmente al materiale per il laboratorio di falegnameria, agli acquisti dell Economato (cancelleria) ed a beni di consumo vari. Costi per servizi I Costi per servizi sono previsti per complessivi e comprendono le voci di costo così come di seguito illustrate. Le spese per Energia elettrica ( ) ed Acqua" ( ) si riferiscono sia ai costi delle parti comuni dei fabbricati Ater, sia ai costi delle utenze degli uffici Ater. L ammontare dei costi di Manutenzione ordinaria, pari ad si riferisce agli interventi sui fabbricati ed è così composto: per la manutenzione del patrimonio in locazione; per la manutenzione negli uffici aziendali. I Costi di pulizia includono l appalto di pulizia integrata delle parti comuni dei fabbricati Ater, pari ad , ed i costi di pulizia degli uffici Ater. I costi di competenza del 2016 derivanti dall appalto del servizio energia Costi riscaldamento sono previsti per e quelli dall appalto del servizio ascensori per La previsione dei costi di riscaldamento si riferisce per 13,2 milioni ai consumi di gas e per 5 milioni alla manutenzione ordinaria degli impianti, e l aumento rispetto allo scorso esercizio è dovuto alla stima della revisione dei costi del carburante, considerato che il contratto è stato stipulato a fine La previsione delle spese per Servizi informatici", di , si riferisce ai canoni di assistenza e adeguamento normativo delle licenze d uso e dei software ed alla manutenzione e assistenza sistemistica dell hardware. Le Spese postali, stimate in , sono rappresentate in massima parte dai costi derivanti dalla Convenzione Postel per il servizio di stampa e spedizione delle bollette all utenza. La previsione di Compensi professionisti e prestazioni diverse, di , si compone delle previsioni per: le parcelle degli avvocati esterni, stimate dal Servizio Avvocatura in In un'ottica di contenimento dei costi l'orientamento dell'ater è quello di assegnare la trattazione del contenzioso prevalentemente all'avvocatura aziendale, per cui il ricorso a professionisti esterni riguarda RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 25

27 esclusivamente procedimenti penali a carico di dipendenti o componenti delle precedenti amministrazioni ATER, controversie riguardante il personale dipendente e perizie e pareri diversi per particolari questioni di carattere generale; le consulenze tecniche per relative a progettazione, direzione lavori, collaudi, grafica e studio su potenzialità di risparmio energetico (bandi Europei); la convenzione con l'università Tor Vergata per l'attività di "medico competente" e consulenze varie per la sicurezza, per ; compensi ai notai per le stipule dei contratti di vendita e per le procure, la consulenza fiscale ed altre previsioni di consulenze e prestazioni diverse per ; sono stati previsti occorrenti alle attività di censimento reddituale biennale previsto dalla normativa, che si svolgeranno nel corso del 2016 con le consuete code nei primissimi mesi dell anno successivo. Come previsto dal Servizio competente, si è ritenuto di attenersi agli importi previsti già per lo scorso censimento (2014). I costi per le "Assicurazioni" sono suddivisi tra: per la polizza globale fabbricati; per le assicurazioni uffici ed autovetture; per assicurazioni varie al personale dipendente, tra cui le polizze infortuni per i dirigenti e le polizze per verificatori e progettisti, aumentate in funzione della previsione di interventi costruttivi manutentivi. La stima dei costi che Ater deve sostenere in quanto proprietaria di unità immobiliari in stabili costituiti in condomini privati ammonta a complessivi , così articolati: per quote ordinarie; per eventuali spese legali per decreti ingiuntivi da parte degli amministratori; per spese condominiali riferite ad uffici di proprietà. Le "Spese di vigilanza" sono suddivise in per la vigilanza nei fabbricati ed per la vigilanza negli uffici aziendali. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 26

28 Costi per godimento di beni di terzi La voce in oggetto, pari a , è composta: dai canoni passivi per gli alloggi Enasarco per ; dai canoni per il noleggio di n. 3 furgoni, di n. 4 autovetture (di cui n. 2 con contratto in scadenza ad aprile 2016), delle fotocopiatrici in uso presso gli uffici, dei telefonini aziendali, nonché dai canoni per le attrezzature informatiche presso il nuovo archivio e per il servizio di protezione del patrimonio (VPS) per , per un totale di L aumento di circa è da imputare a maggiori costi per il noleggio degli apparati di VPS di telesorveglianza degli alloggi e locali liberi in attesa di assegnazione. Costi per il personale I costi del personale, stimati dal Servizio Risorse Umane, ammontano a complessivi e sono composti dalle seguenti voci: a) Salari e stipendi. Si prevede, per il 2016, una spesa complessiva di di cui: i. retribuzioni e indennità per relativamente al personale non dirigente e per relativamente al personale dirigente, inclusa la previsione di assunzione di due dirigenti esterni, per un importo complessivo di calcolato tenendo conto: ii. - del costo medio delle retribuzione di tutto il personale sostenuto fino al 31/10/2015, delle economie dei dimessi nell'anno 2015, incluso il maggior costo per le progressioni orizzontali e verticali a seguito delle richieste ex art. 12 del CCNL Federcasa nelle varie aree contrattuali del personale non dirigente; - della previsione prudenziale di costi, calcolati a forfait, a copertura di ulteriori oneri causati da contenzioso del lavoro; - delle retribuzioni alla persona ex artt. 64 e 69 del CCNL FEDERCASA ; indennità varie per , stimate tenendo conto: - delle indennità sostitutiva delle ferie; - delle indennità centralinisti ipovedenti ex Legge n. 113/1985; RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 27

29 iii. iv. - dei compensi per i componenti e segretari di commissioni e incarichi per perizie tecniche di parte. retribuzione accessoria per il personale dirigente per , stimata tenendo conto: - delle retribuzioni di risultato stabilite in base alla fascia di appartenenza della struttura attribuita a ciascun dirigente; - della retribuzione di struttura corrisposta a cinque dirigenti (tre già in forza e due nuovi assunti) e determinata in base alla fascia del Servizio affidato a ciascun dirigente interessato ; - della retribuzione aggiuntiva per i dirigenti di servizi ad interim nell ipotesi di affidamento al Direttore Generale di numero due Servizi; - degli onorari al personale dirigente legale. retribuzione accessoria per il personale non dirigente per , così articolata: - fondo per il lavoro straordinario; - indennità di sgombero alloggi; - indennità di call center; - compenso di partecipazione ex art. 10 C.C.A.; - indennità di responsabilità di sezione/staff ex art. 15 C.C.A.; - indennità di maneggio valori e di reperibilità; - fondo per il premio di risultato relativo ai progetti di produttività, ex art 69 CCNL Federcasa e art. 11 C.C.A.; - onorari agli avvocati interni; v. incentivi per la progettazione D.Lgs. n. 163/02 art.92, per , non rientranti per loro natura negli stanziamenti del fondo per il salario accessorio stabiliti dall Azienda. b) Oneri sociali. Si prevede, per il 2016, un costo complessivo di contributi a carico dell Azienda per , determinato come segue: - applicazione dell aliquota media dei contributi previdenziali ed assicurativi, attestata al 27,05%, sulle voci retributive imponibili (fisse e accessorie) di tutto il personale dipendente prevista per l anno 2016, tenuto conto delle novità previdenziali introdotte dall art. 20 RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 28

30 del D.L. n. 112 del 25/06/2008 convertito in Legge 06/08/2008, n. 133; - assistenza sanitaria integrativa (FASI) dei dirigenti nonché la previdenza complementare per il personale non dirigente e dirigente così come previsto dal D. lgs. n. 252 del 5/12/2005 e dai CCNL FEDERCASA e CISPEL Confservizi; c) Trattamento di fine rapporto. Si prevede, per il 2016, un costo complessivo di , determinato come segue: - rivalutazione monetaria sul TFR accantonato al 31/12/2015; - quota annuale di accantonamento TFR. e) Altri costi per il personale. Si prevede, per il 2016, un costo complessivo di di cui: - oneri per distacchi sindacali per ai sensi dell art. 9, comma 2, lettera c) del CCNL Federcasa , riferiti ai permessi retribuiti nell ambito dello svolgimento di attività sindacale a tempo pieno; - rimborso quota di iscrizione all Albo degli avvocati interni (art.73 c. 3 CCNL Federcasa), per 2.000; - altri oneri per , dovuti al ricalcolo INPS, gestione ex INPDAP, per benefici ex Legge 336 del 24 maggio 1970, art. 2 comma 2; - contributo annuale CRAL Erp Lazio art. 11 comma 5 CCNL Federcasa, per Il Servizio Risorse Umane ha fornito i dati della ripartizione del personale in servizio al , come dettagliato nella seguente tabella: RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 29

31 Ammortamenti e Svalutazioni La voce, pari complessivamente a , si compone dei seguenti importi: relativo all ammortamento delle immobilizzazioni immateriali (software, licenze d uso, diritti di superficie), determinato in base ai piani di ammortamento attualmente in essere e tenuto conto delle previsioni di acquisto formulate dai Servizi competenti per il 2016; relativo all ammortamento dei beni mobili, determinato in base ai piani di ammortamento attualmente in essere e tenuto conto delle previsioni di acquisto formulate dal Servizio Risorse Umane e Affari Generali per il 2016; relativo all ammortamento degli immobili strumentali (locali commerciali, cantine non pertinenziali, uffici) tenuto conto dei piani di ammortamento in essere e dell ipotesi di cessione di n. 7 locali formulata dal Servizio Alienazioni; L Azienda ha dato applicazione alla facoltà prevista dall'oic16 di non ammortizzare gli immobili abitativi; pertanto le quote di ammortamento dei beni immobili sono stimate solo con riferimento agli immobili strumentali (locali, uffici), mediante l'applicazione dell'aliquota del 3%; relativo alla stima di svalutazione dei crediti verso gli inquilini assegnatari degli alloggi e dei locali, per i quali crediti sono in atto una serie di azioni di verifica e monitoraggio. Accantonamento per rischi Non si prevede accantonamento per rischi. Oneri diversi di gestione La voce presenta una previsione per il 2016 pari ad All interno della voce "Oneri diversi di gestione" trova collocazione il conto Costi generali IVA indetraibile, stimato in , che rappresenta l Iva indetraibile da pro-rata che si prevede verrà sostenuta nel corso del La contabilizzazione dell Iva non detraibile ex art. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 30

32 19, comma 5, e art. 19-bis del D.P.R. 633/1972 all interno degli oneri diversi di gestione è sostenuta dalla norma di comportamento n. 152 dell Associazione Dottori Commercialisti di Milano secondo cui l onere costituisce una spesa generale. A conferma della interpretazione il Ministero delle Finanze, con la R. M. n. 9 del 19/01/1980 afferma che l Iva indetraibile non può essere considerata afferente le singole operazioni di acquisto, poiché determinata a fine anno in relazione al complesso delle operazioni poste in essere, inoltre l indetraibilità non è determinata né dalla natura del singolo bene, né dalla singola operazione, bensì dalla situazione generale della azienda derivante dalla presenza sia di attività imponibili Iva, sia di attività esenti. Ne consegue, pertanto, che tale onere deve essere considerato costo generale deducibile nell esercizio di competenza. Trovano altresì allocazione nella voce "Oneri diversi di gestione" i seguenti costi: per contributi associativi, di cui per quota associativa a Federcasa; per oneri consortili, relativi alla partecipazione al Consorzio Panorama Cinquina; per abbonamenti e pubblicazioni varie, per occupazione spazi; per rifiuti solidi urbani, riguardante la TARI sugli uffici aziendali; per oneri vari, riferiti principalmente all attività manutentiva ed alla prevenzione degli incendi nell ambito dell appalto riscaldamento; per imposte di registro e bolli, dovute in massima parte per la registrazione dei contratti e delle sentenze; per imposte e tasse varie, tra cui il contributo unificato di iscrizione a ruolo degli atti giudiziari e le tasse di concessione governativa; per risarcimenti danni, dovuti per la maggior parte agli utenti per mancati lavori manutentivi negli alloggi; per spese legali stimate per sentenze di condanna relative al contenzioso passivo aziendale. RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 31

33 II. A) 3. Proventi e oneri finanziari a: Proventi finanziari La voce "Altri proventi finanziari", pari ad , si riferisce importi in BUDGET 2016 BUDGET adottato 2015 C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 16) Altri proventi finanziari Proventi diversi a) da imprese controllate 0 0 b) da imprese collegate 0 0 c) da imprese controllanti 0 0 d) da altri Interessi attivi bancari e postali Interessi attivi vs utenti - mora e rateizzazione Interessi attivi vs acquirenti - su rateizzazione prezzo cessione alloggio Si precisa che la voce Interessi attivi verso utenti, accoglie sia gli interessi calcolati in fase di adesione alla transazione della morosità deliberata nel 2006 dal giorno del mancato pagamento al momento della transazione, sia gli interessi che matureranno nell anno 2016 a seguito della rateizzazione della morosità accertata o dei conguagli dei servizi a rimborso dovuti. Tra gli interessi attivi vengono contabilizzati anche gli interessi legati alle vendite degli alloggi con rateizzazione del prezzo, stimati in RELAZIONE PROSPETTICA E NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE pag. 32

PIANO DEI CONTI Conto economico 2014 Situazione al 31/12/2014 Situazione al 31/12/2013 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285

PIANO DEI CONTI Conto economico 2014 Situazione al 31/12/2014 Situazione al 31/12/2013 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285 A.R.T.E. Imperia Prospetto Conto Economico 2014 4 RICAVI DI ESERCIZIO 4.414.285 5.233.762 41 A) Valore della produzione 4.236.580 3.522.864 41.1 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni 2.866.596 2.669.004

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO

BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO I.R.P.E.T. Istituto Regionale per la Programmazione Economica della Toscana BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO 2015 2 INDICE Conto economico preventivo annuale Proiezione triennale del Conto economico preventivo

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Introduzione Ai sensi delle disposizioni contenute nel Codice Civile in tema di bilancio di esercizio e in ottemperanza a quanto previsto dall art. 2427,

Dettagli

ATER ALTO FRIULI Bilancio di previsione anno 2014

ATER ALTO FRIULI Bilancio di previsione anno 2014 2014 2013 2014 A) Valore della produzione 2.409.303,00 2.258.862,00 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni 1.802.373,00 1.784.932,00 a) Corrispettivi cessioni di beni e prestazioni di servizi a cui

Dettagli

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA NOTA TECNICA SUL PIANO CASA L art. 11 della legge 133/08 ha inteso rilanciare un Piano Casa per realizzare un offerta di alloggi in proprietà e in locazione prima casa nelle aree di bisogno abitativo,

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

ALLEGATOA1 alla Dgr n. 780 del 21 maggio 2013 pag. 1/12

ALLEGATOA1 alla Dgr n. 780 del 21 maggio 2013 pag. 1/12 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA1 alla Dgr n. 780 del 21 maggio 2013 pag. 1/12 Piano dei conti ATTIVITA' CREDITI PER QUOTE ASSOCIATIVE DA INCASSARE Crediti per quote associative da incassare Crediti

Dettagli

Linee Guida per la redazione del Piano economico-finanziario

Linee Guida per la redazione del Piano economico-finanziario Linee Guida per la redazione del Piano economico-finanziario LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO Con la presente nota l Amministrazione Comunale fornisce alcune linee guida per

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia Oggetto: Parere del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria ai sensi dell art. 153 del D.Lgs 267/2000. Bilancio di previsione anno 2014. Bilancio Pluriennale 2014/2016. Il sottoscritto Stefano Baldoni,

Dettagli

A.P.S.P. CASA LANER - FOLGARIA

A.P.S.P. CASA LANER - FOLGARIA A.P.S.P. CASA LANER FOLGARIA BUDGET 2011 L1 L2 L3 L4 L5 L6 S o t t o c o n t o Budget 2010 Budget 2011 ECONOMICO RICAVI 2.836.142,05 2.841.600,00 3 CONTO ECONOMICO 1 VALORE DELLA PRODUZIONE 2.836.142,05

Dettagli

ORDINE DEI GIORNALISTI Consiglio Regionale delle Marche Via G. Leopardi, 2-60122 Ancona - tel 071/57237 fax 071/2083065

ORDINE DEI GIORNALISTI Consiglio Regionale delle Marche Via G. Leopardi, 2-60122 Ancona - tel 071/57237 fax 071/2083065 ORDINE DEI GIORNALISTI Consiglio Regionale delle Marche Via G. Leopardi, 2-60122 Ancona - tel 071/57237 fax 071/2083065 Bilancio consuntivo chiuso il 31/12/2014 A) STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' 2014 2013

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 Nota integrativa al bilancio al 31/12/2012 Premessa Il bilancio dell'esercizio

Dettagli

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Codice fiscale 02225450309 Partita iva 02225450309 VIA CARNIA LIBERA 1944, 15-33028 TOLMEZZO UD Numero R.E.A. 244558 Registro Imprese di UDINE n. 02225450309 Capitale Sociale

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLA GESTIONE DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 Il rendiconto

Dettagli

Stampa Bilancio Dal 01/01/2013 Al 31/12/2013 (Artt. 2424 e 2424-bis)

Stampa Bilancio Dal 01/01/2013 Al 31/12/2013 (Artt. 2424 e 2424-bis) Pag. 1 CONTO ECONOMICO A) Valore della produzione 2.337.018,68 2.304.701,40 RICAVI DA VENDITE E PRESTAZIONI 2.260.952,32 2.245.293,22 RICAVI R.S.A. - CASA DI SOGGIORNO 2.090.612,80 2.096.274,38 RICAVI

Dettagli

METELLIA SERVIZI SRL UNIPERSONALE. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014. redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

METELLIA SERVIZI SRL UNIPERSONALE. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014. redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CAVA DE' TIRRENI viale GUGLIELMO MARCONI, 52 Capitale Sociale versato e 100.000,00 C.C.I.A.A. SALERNO n. R.E.A317123 Partita IVA: 03734100658 Codice Fiscale: 03734100658 Nota Integrativa al bilancio

Dettagli

OPERA DELLA PROVVIDENZA SANT ANTONIO

OPERA DELLA PROVVIDENZA SANT ANTONIO OPERADELLAPROVVIDENZASANT ANTONIO ViadellaProvvidenzan.6835030Rubano BILANCIOESERCIZIO2015 (RAMOATTIVITÀONLUS) Opera della Provvidenza Sant'Antonio Sede legale Via della Provvidenza n. 68 35030 Rubano

Dettagli

Variazione delle rimanenze del prodotti In corso di lavorazione, e finiti (Euro 2.956.15)

Variazione delle rimanenze del prodotti In corso di lavorazione, e finiti (Euro 2.956.15) Senato della Repubblica - 545 - Camera dei deputati Variazione delle rimanenze del prodotti In corso di lavorazione, e finiti (Euro 2.956.15) semilavorati L'importo si riferisce per la sua totalità alla

Dettagli

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata società consortile a responsabilità limitata Sede Via Pietrasantina c/o Bus Terminal - 56100 PISA (PI) Codice Fiscale, partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Pisa n. 0170429 050 9 Repertorio Economico

Dettagli

Allegato A5 DGR 780 del 21/05/2013 - Bilancio economico annuale di previsione analitico e per centri di costo/responsabilità

Allegato A5 DGR 780 del 21/05/2013 - Bilancio economico annuale di previsione analitico e per centri di costo/responsabilità ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N.R 06 DEL 27 FEBBRAIO 2015 Allegato A5 DGR 780 del 21/05/2013 - Bilancio economico annuale di previsione analitico A VALORE DELLA PRODUZIONE Valore della produzione attività

Dettagli

ENTE PARCO DELL'ANTOLA parco naturale regionale Sede amministrativa: Via XXV Aprile, 17 16012 Busalla (GE)

ENTE PARCO DELL'ANTOLA parco naturale regionale Sede amministrativa: Via XXV Aprile, 17 16012 Busalla (GE) ENTE PARCO DELL'ANTOLA parco naturale regionale Sede amministrativa: Via XXV Aprile, 17 16012 Busalla (GE) tel. 010 9761014 fax 010 9760147 e-mail: info@parcoantola.it www.parcoantola.it BILANCIO ECONOMICO

Dettagli

NOTA ILLUSTRATIVA AL BILANCIO PREVENTIVO

NOTA ILLUSTRATIVA AL BILANCIO PREVENTIVO NOTA ILLUSTRATIVA AL BILANCIO PREVENTIVO Premessa L'attività del Consorzio Intercomunale Smaltimento Rifiuti consisteva originariamente nello smaltimento dei rifiuti solidi urbani, provenienti dai comuni

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

Bilancio economico annuale di previsione pag.:

Bilancio economico annuale di previsione pag.: RICAVI 031010 RICAVI DELLE PRESTAZIONI EROGATE 031010010 Rette Ospiti 13.418.000,00 14.118.726,63 700.726,63 031010020 Quote regionali di residenzialità 9.044.000,00 9.350.000,00 306.000,00 031010030 Rette

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota Integrativa parte iniziale Ai sensi delle disposizioni del codice civile in tema di bilancio si forniscono le informazioni seguenti ad integrazione

Dettagli

PIANO DEI CONTI COAN. CA.01.010.02.01.01 Terreni 5. CA.01.010.02.01.02 Fabbricati 5. CA.01.010.02.01.03 Impianti sportivi 5

PIANO DEI CONTI COAN. CA.01.010.02.01.01 Terreni 5. CA.01.010.02.01.02 Fabbricati 5. CA.01.010.02.01.03 Impianti sportivi 5 CA.01 ATTIVO 1 CA.01.010 IMMOBILIZZAZIONI 2 CA.01.010.01 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 3 CA.01.010.01.01 Costi di impianto, di ampliamento e di sviluppo 4 CA.01.010.01.02 Diritti di brevetto e diritti di

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE CAMPANIA. Sede in NAPOLI Via Amerigo Vespucci 9 (NA) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE CAMPANIA. Sede in NAPOLI Via Amerigo Vespucci 9 (NA) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 ORDINE ASSISTENTI SOCIALI REGIONE CAMPANIA Sede in NAPOLI Via Amerigo Vespucci 9 (NA) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 Criteri di formazione Criteri di valutazione Immobilizzazioni Il

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015

RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015 RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015 Il Bilancio di Previsione dell esercizio 2015 (All.A), è stato redatto in conformità alle norme contenute nel regolamento di cui al D.M.

Dettagli

AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO

AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO Sede in ARIANO IRPINO Codice Fiscale 02318880644 - Numero Rea AVELLINO 150113 P.I.: 02318880644 Capitale Sociale Euro 1.067.566 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica

Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica Camera dei Deputati - 4 0 1 - Senato della Repubblica 70 B )-10) Ammortamenti e svalutazioni Gli ammortamenti sono di seguito riportati: DESCRIZIONE 2013 2012 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI SOFTWARE 254

Dettagli

Adelante Dolmen società cooperativa sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano

Adelante Dolmen società cooperativa sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano Adelante Dolmen società cooperativa sociale Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21 Registro delle Imprese di Milano Codice fiscale e numero di iscrizione 12237260158 Numero di iscrizione all Albo delle

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA DEL CONSORZIO ZIPA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA DEL CONSORZIO ZIPA REGOLAMENTO DI CONTABILITA DEL CONSORZIO ZIPA Approvato dal Consiglio Generale con deliberazione n. 555. del 14/05/2007 CAPO I ART. 1 FINALITA E PRINCIPI Principi generali L attività amministrativa del

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2016. Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi

BILANCIO DI PREVISIONE 2016. Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi BILANCIO DI PREVISIONE 2016 Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi Il Direttore Generale Federico Luchetti Il Presidente Antonio Catricalà

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al Consiglio Regionale dell Ordine degli Assistenti Sociali

Dettagli

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro.

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro. NOTA INTEGRATIVA Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro. CRITERI DI FORMAZIONE Il seguente bilancio

Dettagli

S.R.R. TRAPANI PROV NORD SOC. CONS. P.AZ

S.R.R. TRAPANI PROV NORD SOC. CONS. P.AZ S.R.R. TRAPANI PROV NORD SOC. CONS. P.AZ Sede in C/DA RIGALETTA MILO-VIALE CROCCI 2 ERICE (TP) Codice Fiscale 02484440819 - Numero Rea TP 174377 P.I.: 02484440819 Capitale Sociale Euro 120000.00 Settore

Dettagli

REGIONE TOSCANA PRSE 2007 2010 Linea di intervento 1.5 Infrastrutture per il trasferimento tecnologico

REGIONE TOSCANA PRSE 2007 2010 Linea di intervento 1.5 Infrastrutture per il trasferimento tecnologico REGIONE TOSCANA PRSE 2007 2010 Linea di intervento 1.5 Infrastrutture per il trasferimento tecnologico PAR FAS 2007 2013 P.I.R. 1.3 - Linea di azione 1 infrastrutture per i settori produttivi Fondo per

Dettagli

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro.

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro. NOTA INTEGRATIVA Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro. CRITERI DI FORMAZIONE Il seguente bilancio

Dettagli

Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003

Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003 Alerion Industries S.p.A. Relazione trimestrale al 31 marzo 2003 Indice pag. Premessa 3 Valore e costi della produzione consolidati 4 Posizione finanziaria netta consolidata 5 Note di commento 6 Stato

Dettagli

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21 Registro delle Imprese di Milano Codice fiscale e numero di iscrizione 12237260158 Numero di iscrizione all Albo

Dettagli

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2015

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2015 ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2015 Lo schema di conto economico 2015, redatto nelle modalità indicate dalla delibera regionale n. 279 del 12.03.2007,

Dettagli

bilancio di previsione 2015

bilancio di previsione 2015 bilancio di previsione 2015 consulenti del lavoro ente nazionale previdenza assistenza bilancio di previsione 2015 3 Componenti Organi Ente consulenti del lavoro ente nazionale previdenza assistenza

Dettagli

RADIOLOGIACLINICASRL. Bilancio dell esercizio chiuso al 31/12/2013

RADIOLOGIACLINICASRL. Bilancio dell esercizio chiuso al 31/12/2013 RADIOLOGIACLINICASRL Bilancio dell esercizio chiuso al 31/12/2013 Sede legale VIA LUIGI CADORNA N. 19 PADOVA PD Iscritta al Registro Imprese di PADOVA C.F. e numero iscrizione 01506850286 Iscritta al R.E.A

Dettagli

SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015

SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015 SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015 Il Preventivo Economico 2015, approvato dal Consiglio con delibera n.13 del 16/12/2014, è stato redatto secondo le indicazioni dettate

Dettagli

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE Sede in TORRE EUROPA - VIA ANNOVAZZI, 00053 CIVITAVECCHIA (RM) Codice Fiscale 03908900586 - Numero Rea RM 911152 P.I.: 01259061008 Capitale Sociale Euro - i.v. Forma

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO 31.12.2012

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO 31.12.2012 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CONSUNTIVO 31.12.2012 La Federazione Italiana Disabilità Intelletiva e Relazionazionale (F.I.S.D.I.R.) è una federazione sportiva Paralimpica, riconosciuta ai fini sportiva

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

Imposte sul reddito d esercizio

Imposte sul reddito d esercizio Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 25 novembre 29 Reddito esercizio e reddito fiscale Determinazione del reddito fiscale (IRAP e IRES) Imposte sul reddito d

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

$.,$ $/,,, $ *1$$2, ' $3 &) )) 6&+ 7*)!) $33 ', $33 '!, $35 &) )) 6&! &!"**&$35 3'*,,$$2 $3% 5',,,, $3%

$.,$ $/,,, $ *1$$2, ' $3 &) )) 6&+ 7*)!) $33 ', $33 '!, $35 &) )) 6&! &!**&$35 3'*,,$$2 $3% 5',,,, $3% !"#!! % &'( )&#!*&&+&,., /,, 0,,, *12, ' 3 &4&+ &5353% &) )) 6&+ 7*)!) 33 ', 33 '!, 35 &) )) 6&! &!"**&35 3'*,,2 3% 5',,,, 3% ',, 88,, 3 +,, 53%53 3 +( 3. 6'4 * )*9& 53%74 4 3. * 3. *,: 3/ *,,,*, 3/ 30

Dettagli

FONDAZIONE CRESCI@MO

FONDAZIONE CRESCI@MO FONDAZIONE CRESCI@MO Sede in 41123 MODENA (MO) VIA CRISTOFORO GALAVERNA 8 Codice Fiscale 03466300369 - Numero Rea MO 390164 P.I.: 03466300369 Capitale Sociale Euro 50.000 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices COMUNE DI ALESSANDRIA DIREZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 Premessa

Dettagli

ARTE - LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI. Provvedimento di autorizzazione. Provvedimento di autorizzazione

ARTE - LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI. Provvedimento di autorizzazione. Provvedimento di autorizzazione ARTE LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICO BILANCIO CONTABILITA' ECONOMATO NORMA INIZIO PROC. ISTRUTTORIA ATTO FINALE tempi TERMINE O Budget L.R. 10/2008 Apertura conti Piano triennale

Dettagli

A.DI.S.U. PERUGIA. : Bilancio di Previsione su 6 colonne : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist. Data della stampa : 16/02/2015

A.DI.S.U. PERUGIA. : Bilancio di Previsione su 6 colonne : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist. Data della stampa : 16/02/2015 A.DI.S.U. PERUGIA Stampa : Bilancio di Previsione su 6 colonne Nome file : D:\AscotWeb\tmp\ascotweb\FBI34481.ist Eseguito da : F00CAPST Data della stampa : 16/02/2015 +----------------------------------------------+

Dettagli

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI RIMINI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA'

AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI RIMINI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA' AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA PROVINCIA DI RIMINI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA' Approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 25 del 17.12.2001 1 CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Crema

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Crema Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Crema Circoscrizione del Tribunale di Crema BILANCIO DI PREVISIONE 2012 Assemblea generale degli Iscritti 25nov11 Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014 STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014 41 STATO PATRIMONIALE 2014 ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI CON SEPARATA INDICAZIONE DELLA PARTE GIA' RICHIAMATA B) IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

Bilancio al 31 dicembre 2013

Bilancio al 31 dicembre 2013 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI MILANO Sede in Milano Via Pergolesi 25 Bilancio al 31 dicembre 2013 ATTIVO: B) IMMOBILIZZAZIONI I - Immateriali 2) Costi di utilizzo software: - Software 734 1.238

Dettagli

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012 31/12/2011 31/12/2012 A ATTIVO Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti B Immobilizzazioni 274.850,12 204.984,48 I Immobilizzazioni immateriali II Immobilizzazioni

Dettagli

Preventivo Economico Finanziario anno 2015

Preventivo Economico Finanziario anno 2015 Preventivo Economico Finanziario anno 2015 1 Risultato della gestione patrimoniale individuale 720.000 2 Dividendi e proventi assimilati: 250.000 a) da società strumentali b) da altre immobilizzazioni

Dettagli

FONDAZIONE THEVENIN - Onlus. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2014

FONDAZIONE THEVENIN - Onlus. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2014 C.F. 80000150518 P.I. 02106220516 FONDAZIONE THEVENIN - Onlus Sede in via Sassoverde n.32-52100 AREZZO (AR) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2014 Premessa Attività svolte La Fondazione svolge

Dettagli

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Codice fiscale 10954791009 Partita iva 10954791009 VIA FRATTINA 89-00187 ROMA RM Numero R.E.A. 1267202 Registro Imprese di ROMA n. 10954791009 Capitale Sociale 1.500.000,00

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO 2015

BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO 2015 BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO 2015 A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1) RICAVI a) DELLE VENDITE E DELLE PRESTAZIONI 1- Ricavi vendita contanti 880.000,00 886.155,63 578.443,03 2- Ricavi vendita assistenza S.S.N.

Dettagli

ASSOCIAZIONE ONLUS COMITATO ADDIO PIZZO

ASSOCIAZIONE ONLUS COMITATO ADDIO PIZZO ASSOCIAZIONE ONLUS COMITATO ADDIO PIZZO Sede: via Lincoln n. 131 Palermo (PA) Codice Fiscale: 972585825 PEC: addiopizzo@pec.it BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31/12/213 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/213 31/12/212

Dettagli

Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio Contabilità e bilancio di Paolo Montinari IMPORTANTE PDF Il volume è disponibile anche in versione pdf Le istruzioni per scaricare il file sono a pag. 493 N.B.: Nelle versioni elettroniche del volume tutti

Dettagli

RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016. Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato

RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016. Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato RENDICONTO CONSUNTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2016 Relazioni del Tesoriere Relazione del Revisore in allegato INDICE Rendiconto Consuntivo 2015 pag. 3 Relazione del Tesoriere sul Rendiconto pag. 3 Bilancio

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO FERMO

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO FERMO AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO FERMO RELAZIONE DEL PRESIDENTE AL BUDGET ANNUALE 2013 Egregi Consiglieri, il Bilancio di Previsione per l esercizio 2013 che mi appresto ad illustrare, è stato formulato conformemente

Dettagli

RELAZIONE UNIFICATA SULL ECONOMIA E LA FINANZA PUBBLICA PER IL 2008 5.3 SETTORE STATALE. 5.3.1 Risultati per il triennio 2005-2007

RELAZIONE UNIFICATA SULL ECONOMIA E LA FINANZA PUBBLICA PER IL 2008 5.3 SETTORE STATALE. 5.3.1 Risultati per il triennio 2005-2007 5.3 SETTORE STATALE 5.3.1 Risultati per il triennio 2005-2007 Il settore statale ha registrato nel 2007 un fabbisogno di 29.563 milioni e un avanzo primario di 38.038 milioni (nel 2006 rispettivamente

Dettagli

Rendiconto O.U.A. 2013. Il rendiconto OUA 2013 presenta un risultato di sostanziale pareggio, sia in termini economici che

Rendiconto O.U.A. 2013. Il rendiconto OUA 2013 presenta un risultato di sostanziale pareggio, sia in termini economici che Rendiconto O.U.A. 2013 Premessa Il rendiconto OUA 2013 presenta un risultato di sostanziale pareggio, sia in termini economici che finanziari. È opportuno precisare che tale risultato, dipeso anche dall

Dettagli

Deliberazione n. 2 del 14.01.2014 All. sub A)

Deliberazione n. 2 del 14.01.2014 All. sub A) A A01 A02 A03 VALORE DELLA PRODUZIONE Ricavi delle vendite e delle prestazioni Variazione delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti Variazione dei lavori in corso su ordinazione

Dettagli

PREVENTIVO ECONOMICO 2016 RICLASSIFICATO

PREVENTIVO ECONOMICO 2016 RICLASSIFICATO PREVENTIVO ECONOMICO 2016 RICLASSIFICATO 77 78 l'esercizio A) VALORE DELLA PRODUZIONE 2.336.778.000 2.374.469.200 22.640.800 2.397.110.000 A) 1 RICAVI E PROVENTI CONTRIBUTIVI 2.263.800.000 2.300.292.000

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA'

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA' Centro Residenziale per Anziani Umberto Primo (CRAUP) di Piove di Sacco REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA' in esecuzione all'articolo 8, comma 2, Legge Regionale 23 novembre 2012, n. 43 (approvato con

Dettagli

S.E.A.B. S.p.A. Nota Integrativa Bilancio al 31/12/2011

S.E.A.B. S.p.A. Nota Integrativa Bilancio al 31/12/2011 B.9. Costi per il personale La voce comprende l intera spesa per il personale dipendente ivi compresi i passaggi di categoria, i miglioramenti di merito e contrattuali, gli accantonamenti di legge e derivanti

Dettagli

Quote albo 2012 5.236.825,00

Quote albo 2012 5.236.825,00 RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO PREVENTIVO 2012 ENTRATE CORRENTI Quote albo 2012 5.236.825,00 La previsione per il 2012 è calcolata sui dati forniti dagli Ordini regionali e sull importo dovuto per le quote

Dettagli

allegati A) e B) dall allegato C)

allegati A) e B) dall allegato C) AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMPRENSORIO DI CIVITAVECCHIA RELAZIONE DEL COMMISSARIO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Il Bilancio di Previsione per l anno 2015 (di seguito

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MODENA BILANCIO PREVENTIVO DELL ANNO 2016

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MODENA BILANCIO PREVENTIVO DELL ANNO 2016 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MODENA BILANCIO PREVENTIVO DELL ANNO 2016 1. Preventivo finanziario gestionale; 2. Quadro generale riassuntivo della gestione finanziaria;

Dettagli

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI ALTRI INTERESSI SU IMMOBILI PATRIMONIO SU VEICOLI A MOTORE SOGGETTI IRPEF SOGGETTI IRES BANCHE ASSICURAZIONI

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO DELLA CAMPANIA. Codice fiscale 95098980634 VIA SANTA BRIGIDA, 51-80132 NAPOLI (NA)

PARTITO DEMOCRATICO DELLA CAMPANIA. Codice fiscale 95098980634 VIA SANTA BRIGIDA, 51-80132 NAPOLI (NA) PARTITO DEMOCRATICO DELLA CAMPANIA Codice fiscale 95098980634 VIA SANTA BRIGIDA, 51-80132 NAPOLI (NA) NOTA INTEGRATIVA AL RENDICONTO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31.12.2013 Gli importi presenti sono espressi

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2012

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2012 Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2012 Introduzione Ai sensi delle disposizioni contenute nel Codice Civile in tema di bilancio di esercizio e in ottemperanza a quanto previsto dall art. 2427,

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013 VALORI ESPRESSI IN UNITA DI EURO

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013 VALORI ESPRESSI IN UNITA DI EURO 1 GIOVANI E AMICI COOPERATIVA SOCIALE A RL Sede in TERRASSA PADOVANA, VIA NAVEGAURO, 50 Codice Fiscale e Partita Iva: 02269930281 Iscrizione Albo Cooperative n. A122759 Sezione Cooperative Mutualità Prevalente

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 Introduzione Il Bilancio al 31 Dicembre 2014 è formato dallo

Dettagli

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici CIRCOLARE gennaio 2014: La Legge di Stabilità e le altre novità fiscali Vi riepiloghiamo le principali e più rilevanti novità introdotte in materia fiscale dalla Legge 27.12.2013 n 147 (Legge di Stabilità

Dettagli

LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 Registro Imprese di Livorno n.00967250499 Rea 88815 LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale Sede in piazza del Municipio n 1 - Livorno Capitale sociale Euro 19.500,00 i.v. Nota integrativa

Dettagli

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2014

ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2014 ANALISI ILLUSTRATIVA DELLO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO DEL BILANCIO PREVISIONALE PER L ANNO 2014 Lo schema di conto economico 2014, redatto nelle modalità indicate dalla delibera regionale n. 279 del 12.03.2007,

Dettagli

il rendiconto di gestione 2014, sottoposto alla Vostra visione per l approvazione, evidenzia un

il rendiconto di gestione 2014, sottoposto alla Vostra visione per l approvazione, evidenzia un ORDINE DEI FARMACISTI DELLE PROVINCE DI MILANO, LODI, MONZA E BRIANZA Milano 20129 Viale Piceno 18 NOTA INTEGRATIVA AL RENDICONTO GESTIONALE DELL ESERCIZIO 2014 Gentili Colleghe, Egregi Colleghe, il rendiconto

Dettagli

ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO. Bilancio Consuntivo al 31/12/2014

ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO. Bilancio Consuntivo al 31/12/2014 ISTITUZIONE CULTURALE DI MONTEROTONDO Sede in PIAZZA MARCONI 4-00015 MONTEROTONDO (RM) Bilancio Consuntivo al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Osservatorio Enti Locali Febbraio 2013

Osservatorio Enti Locali Febbraio 2013 CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Osservatorio Enti Locali Febbraio 2013 a cura DELL ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Stefano

Dettagli

BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO

BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO QUATTROTRETRE SpA Sede legale: Foro Buonaparte, 44 20121 MILANO Capitale sociale: Euro 5.000.000 i.v. Registro Imprese Milano n. 07642730969 Cod. Fisc. e P. IVA 07642730969 BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO

Dettagli

ATO SR 1 S.P.A.IN LIQUIDAZIONE

ATO SR 1 S.P.A.IN LIQUIDAZIONE Sede in SIRACUSA - VIA ADDA, 33 Capitale Sociale versato Euro 100.001,00 Iscritta alla C.C.I.A.A. di SIRACUSA Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01415800893 Partita IVA: 01415800893 - N. Rea:

Dettagli

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013 ESATTO S.P.A. Sede legale in Piazza unità d'italia 4, cap 34121 Trieste Capitale Sociale euro 1.800.000,00 i.v. Iscritta al Registro delle Imprese di Trieste 01051150322 Codice Fiscale 01051150322 Relazione

Dettagli

BILANCIO ARCA SpA Previsionale 2015 Importi IVA Esclusa

BILANCIO ARCA SpA Previsionale 2015 Importi IVA Esclusa BILANCIO ARCA SpA Previsionale 2015 Importi IVA Esclusa NR. CONTO DESCRIZIONE CONTO Previsione 2015 2.000.000.000 VALORE DELLA PRODUZIONE 2.000.100.001 Contributi da Regione Lombardia in c/esercizio 9.350.000

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO - RENDICONTO FINANZIARIO GESTIONALE - ENTRATE

CONTO DEL BILANCIO - RENDICONTO FINANZIARIO GESTIONALE - ENTRATE ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI 16 apriille 2014 Anno 2013 CODICE DESCRIZIONE Iniziali ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI REGGIO EMILIA CONTO DEL BILANCIO - RENDICONTO FINANZIARIO

Dettagli

Il controllo del margine e del conto economico scalare della farmacia

Il controllo del margine e del conto economico scalare della farmacia Il controllo del margine e del conto economico scalare della farmacia Dott. Michele Crippa Docente e Consulente di controllo di gestione economico/finanziaria della farmacia L evoluzione Decreto STORACE:

Dettagli