CAMPAGNA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LA PROMOZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAMPAGNA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LA PROMOZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA"

Transcript

1 CAMPAGNA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LA PROMOZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI A FAVORE DI ASSOCIAZIONI PER L ORGANIZZAZIONE DI ECOFESTE OVVERO SAGRE E FESTE PAESANE CARATTERIZZATE DA AZIONI PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI ALLA FONTE, L ATTUAZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA, LA COMUNICAZIONE AMBIENTALE E LA SOSTENIBILITA Art. 1 Premessa Il d.lgs. 152/2006 e s.m.i. art 179 nel definire la gerarchia per la gestione dei rifiuti identifica come prioritaria la riduzione della produzione dei rifiuti alla fonte, seguita dal riutilizzo dei beni e successivamente dal recupero di materia attraverso il riciclaggio. Alla fine della gerarchia dei rifiuti troviamo le azioni per il recupero energetico e lo smaltimento dei rifiuti residui in discarica. Gli artt. 179 e 180 prevedono che le PA perseguano iniziative dirette al rispetto della gerarchia di trattamento dei rifiuti in particolare mediante l immissione sul mercato di prodotti concepiti in modo da non contribuire o da contribuire il meno possibile all incremento della quantità di rifiuti prodotti e/o alla loro nocività e attraverso iniziative quali la promozione di accordi e contratti di programma o protocolli d intesa anche sperimentali finalizzati alla prevenzione e alla riduzione della quantità e della pericolosità dei rifiuti. Il PPGR adottato con DCP n. n. 51 dd promuove prioritariamente la riduzione della quantità di rifiuti alla fonte proponendo l azzeramento delle dinamiche di crescita attraverso diverse azioni tra le quali l utilizzo di pannolini lavabili per i bambini al posto della tipologia usa e getta

2 Richiamata la DCP n. 8 dd di approvazione del piano provinciale di comunicazione ambientale per la riduzione dei rifiuti alla fonte e la valorizzazione della raccolta differenziata che definisce le azioni finalizzate al perseguimento degli obiettivi; Visto che le sagre e le feste paesane, ampiamente diffuse sul territorio provinciale, sono caratterizzate dal massiccio utilizzo di vettovaglie usa e getta in plastica nonché dall utilizzo massiccio di bibite e acqua in bottiglie di plastica e lattine di alluminio e che questo materiale non viene sempre conferito in maniera differenziata e costituisce perciò un onere in termini ambientalei ed economici che si ripercuote sull intera cittadinanza; Si ritiene opportuno procedere con la promozione di compostamenti maggiormente sostenibili che prevedano l utilizzo di prodotti usa e getta in mater-bi compostabili assieme al rifiuto umido e di proceder contestualemnte alla differenziazione dei rifiuti prodotti. Art. 2 Finalità Il presente bando disciplina le procedure di assegnazione ed erogazione di finanziamenti a beneficio di associazioni o Comuni per la sostenibilità ambientale di sagre e feste paesane attraverso l utilizzo di posate e bicchieri compostabili e la raccolta differenziata di plastica, lattine in alluminio e acciaio, vetro, e carta. A tale scopo, le associazioni che desiderano avere un contributo devono compilare la domanda in allegato. Per informazioni sull iniziativa è possibile consultare il sito internet della Provincia di Gorizia il sito della campagna provinciale per la riduzione dei rifiuti e la promozione della raccolta differenziata Facciamolo con amore Riduzione, Riuso, Riciclo o rivolgersi all Osservatorio Rifiuti Provinciale scrivendo una mail a o al telefonicamente dal lunedì al venenrdì dalle 8.30 alle e anche lunedì e mercoledì dalle alle al n Art. 3 Interventi ammissibili Il presente bando prevede la concessione di contributi per l acquisto di stoviglie, piatti e bicchieri in mater-bi biodegradabili e compostabili, sacchi per la raccolta differenziata con le indicazioni del gestore provinciale ISA ambiente nonché per il noleggio di attrezzature per il lavaggio di stoviglie in ceramica e posate in acciaio e per l erogazione di acqua potabile del rubinetto e bibite gassate alla spina a esclusione della birra. Saranno ammesse inoltre le iniziative volte alla sostenibilità ambientale della festa o sagra. A titolo di esempio saranno oggetto di un incremento del contributo previsto le azioni atte alla riduzione dei consumi elettrici e idrici, all approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili, all utilizzo di detersivi e detergenti ecologici biodegradabili al 100%, ogni iniziativa ambientale atta a favorire la riduzione dell impronta ecologica della sagra o festa in un ottica conservativa delle risorse ambientali scarse nonché ogni attività culturale di informazione e formazione che favorisca

3 il miglioramento della consapevolezza collettiva favorendo scelte di vita ambientalmente sostenibili da parte dei cittadini. Art. 4 Interventi obbligatori Per fregiarsi del titolo di Ecofesta- Riduzione, Riuso, Riciclo ed essere dichiarati idonei per la concessione del contributo le azioni minime obbligatorie sono le seguenti: 1. utilizzo di piatti, bicchieri e stoviglie in mater bi compostabili e biodegradabili ovvero beni durevoli (ceramica e vetro) riutilizzabili; 2. attuazione della raccolta differenziata dei rifiuti suddivisi per titologia merceologica (plastica-lattine, vetro, carta, umido+posate in mater-bi) mediante una o più persone dedicate; 3. informazione e formazione all utenza sulla corretta differenziazione dei rifiuti della sagra; 4. pubblicazione del logo della campagna provinciale facciamolo con amore Riduzione, Riuso,Riciclo fornito dalla provincia di Gorizia in versione pdf o jpg su tutta la pubblicità cartacea e web; 5. disponibilità a titolo gratuito di un luogo all interno della festa di dimensioni minime 5X5 m per la comunicazione istituzionale della campagna rifiuti a favore della Provincia di Gorizia e del gestore del ciclo intgrato rifiuti ISA Ambiente 6. citare la campagna provinciale rifiuti, la provincia di gorizia, ISA Ambiente e il Comune nei momenti di comunicazione della festa 7. Impegno a partecipare agli incontri che saranno organizzati dalla Provincia di Gorizia sul tema della sostenibilità ambientale delle manifestazioni 8. Impegno a partecipare al concorso Sagre virtuose organizzato da Lega Ambiente. Art. 5 Destinatari Comuni e Associazioni con sede sul territorio provinciale che organizzino feste e sagre paesane. La sagra dovrà avere carattere e interesse sovraccomunale prevedendo contestualmente un numero di pasti maggiore e uguale a 700 e un numero di giorni maggiore o uguale a 3. Sarà possibile richiedere il contributo per una sola iniziativa nel corso dell anno solare. Art. 6 Modalità di presentazione delle domande Le domande, redatte secondo il modulo allegato al presente bando, dovranno essere sottoscritte dal presidente dell associazione e corredate da una copia del documento di identità in corso di validità e dalla fattura che attesti l avvenuto acquisto dei materiali biodegradabili o il noleggio delle attrezzature. Le domande potranno essere consegnate a mano presso il Protocollo provinciale corso Italia, Gorizia

4 tramite posta indirizzata a: Provincia di Gorizia Osservatorio Rifiuti corso Italia, Gorizia o a mezzo PEC a Art. 7 Entità del contributo Il contributo potrà raggiungere la cifra massima del 50% del costo sostenuto per le iniziative di cui all art. 3 fino a un massimo di Verrà riconosciuto inoltre, con i medesimi criteri, un ulteriore incentivo fino a 150,00 per le iniziative non obbligatorie finalizzate all incremento della sostenibilità ambientale della festa o sagra. Laddove non sarà possibile definire l entità economica dell attività aggiuntiva realizzata, il contributo spettante verrà deciso discrezionalmente dalla Provincia in base all impatto positivo potenziale delle azioni messe in atto. Art. 8 Procedure di approvazione delle domande e rendicontazione Le domande saranno esaminate secondo l ordine cronologico di arrivo e a seguito di una verifica istruttoria saranno accolte se considerate sostenibili dal punto di vista ambientale e otterranno il contributo provinciale. I contributi saranno concessi fino all esaurimento delle risorse economiche disponibili. Art. 9 Raccolta dati analisi e monitoraggio Al fine della verifica del livello di gradimento dell iniziativa, il soggetto beneficiario si impegna a fornire i dati richiesti per il monitoraggio e a compilare un questionario informativo. Art. 10 Tempi per la presentazione delle domande di contributo Le domande di contributo potranno essere presentata entro il 30 settembre 2014 e riguarderanno le iniziative a partire dal 1 ottobre 2014 fino al 30 settembre 2015 Art. 11 Decadenza e revoca del contributo Si procede alla revoca del contributo concesso in caso di mancata effettuazione dell iniziativa o in caso che in seguito alla verifica si constati la mancata effettuazione di una delle condizioni minime previste all Art. 4 del presente bando. Art. 12 Divulgazione del bando

5 Tutta la documentazione (bando e allegati) sarà pubblicata e scaricabile dal sito internet della Provincia di Gorizia e La versione cartacea sarà a disposizione dell utenza presso il Servizio Sviluppo del Territorio Ambiente - Osservatorio Rifiuti, Corso Italia, 61 Primo Piano.

6 Allegato A) RISERVATO ALLE ASSOCIAZIONI CAMPAGNA PROVINCIALE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LA PROMOZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA FACCIAMOLO CON AMORE RIDUZIONE, RIUSO,RICICLO DOMANDA di PARTECIPAZIONE AL PROGETTO ECOFESTE RIDUZIONE, RIUSO,RICICLO Data Alla provincia di Gorizia Servizio Sviluppo del Territorio Ambiente Osservatorio Rifiuti Corso Italia, GORIZIA Il/la sottoscritto/a Nato/a a ( ) il residente a (domiciliato) in via n Tel In qualità di presidente dell associazione con sede in Provincia di Gorizia Comune di, via cap. Vista la delibera della Giunta provinciale n. 99 dd e la determina dirigenziale n1495 dd con la quale si approvava il progettto Ecofeste Riduzione, Riuso,Riciclo realizzate sul territorio provinciale 1 dato obbligatorio 2 dato obbligatorio se presente

7 Con la presente CHIEDE La partecipazione al progetto EcoFeste- Riduzione, Riuso, Riciclo e l accesso al contributo previsto relativamente alla seguente iniziativa che avrà luogo a nei giorni anno e che storicamente coinvolge n. di cittadini/utenti; per quanto riguarda i requisiti obbligatori ai fini dell ammissione al contributo di cui all art. 4 del bando DICHIARA a) che il responsabile per la gestione dei rifiuti prodotti nel corso della manifestazione, è la Sig.ra /Sig., cui spetta il compito di organizzare la formazione degli operatori sulle modalità di conferimento dei rifiuti e a coordinarne le attività b) che saranno utilizzate stoviglie lavabili e non di plastica quali piatti in ceramica, bicchieri e brocche in vetro, posate in acciaio ecc. che saranno mantenute per un triennio nel caso di acquisto ovvero che saranno utilizzare stoviglie, piatti e bicchieri compostabili. c) che saranno predisposti dei contenitori per la racolta differenziata delle frazioni di rifiuto differenziabili e le istruzioni per la corretta differenziazione dei rifiuti nei pressi dei punti di produzione nonché brochure informative atte a sensibilizzare l utenza sul valore ambientrale dell iniziativa; d) che sarà effettuata la raccolta differenziata di carta, vetro, imballaggi in plastica e lattine, e) che sarà effettuata la raccolta dei rifiuti organici (scarti alimentari) e la raccolta dell olio di frittura, f) che gli eventuali beni acquistati con il contributo del presente bando dovranno essere mantenuti nelle disponibilità dell ente beneficiario del contributo per almeno 3 anni, g) che su tutto il materiale pubblicitario (cartaceo e web) dell iniziativa apparirà il logo della Provincia di Gorizia e della campagna rifiuti Facciamolo con amore - Riduzione, Riuso,Riciclo fornito dalla Provincia di Gorizia in versione pdf o jpg ; h) che sarà messo a dsisposizione a titolo gratuito un luogo all interno della festa di dimensioni minime 5X5 m per la comunicazione istituzionale della campagna rifiuti a favore della Provincia di Gorizia e del gestore del ciclo intgrato rifiuti ISA Ambiente i) Che saranno data la massima informazione e formazione all utenza sulla corretta differenziazione dei rifiuti della sagra e sul progetto EcoSagre ; j) che sarà citata la campagna provinciale rifiuti, la provincia di Gorizia, ISA Ambiente, il Comune e Legambiente con il progetto Sagre Virtuose nei momenti di comunicazione della festa inoltre propone le seguenti azioni facoltative 3 : k) l) m) n) 3 ulteriori iniziative finalizzate alla sostenibilità ambientale della festa e per la divulgazione della cultura della sostenibilità come da art. 3 del bando EcoFeste

8 INFORMAZIONI GENERALI ECOFESTA Titolo Manifestazione ORGANIZZATORE Associazione RICHIEDENTE FINANZIAMENTO ASSOCIAZIONE Denominazione CF (o partita IVA) Sede INFORMAZIONI Luogo Data svolgimento RESPONSABILE/ REFERENTE DEL PROGETTO Associazione Nome Indirizzo Telefono/Cellulare Fax

9 DESCRIZIONE SINTETICA DEL PROGETTO E PREVENTIVO DI SPESA Progetto: breve descrizione dell iniziativa e delle azioni che si vogliono compiere. MAX 2000 battute Preventivo di spesa Acquisto di stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Noleggio di stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Acquisto di lavastoviglie Noleggio di lavastoviglie Noleggio di attrezzature per l erogazione di acqua potabile e bibite alla spina, birra esclusa Acquisto di attrezzature per l erogazione di acqua potabile e bibite alla spina, birra esclusa Acquisto piatti bicchieri e stoviglie in mater bi biodegradabili e differenziabili Detersivi e detergenti biodegradabili Costi per le attività di comunicazione per la valorizzazione degli aspetti ambientali dell ecofesta Costo per l acquisto dei sacchi conformi al sistema provinciale obbligatorio per la raccolta Differenziata Attività facoltative 4 TOTALE (I.V.A. COMPRESA) FIRMA ALLEGATO: fotocopia carta d identità del richiedente 4 allegare breve descrizione per punti delle attività facoltative messe in atto

10 Allegato B) RISERVATO ALLE ASSOCIAZIONI CAMPAGNA PROVINCIALE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LA PROMOZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA FACCIAMOLO CON AMORE RIDUZIONE, RIUSO,RICICLO RENDICONTAZIONE MODULO DI RENDICONTAZIONE DELLE ECOFESTE RIDUZIONE, RIUSO,RICICLO Breve descrizione tecnica delle azioni di riduzione rifiuti realizzate con il finanziamento ottenuto. Rendicontazione Economica voce Acquisto di stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Noleggiodi stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Acquisto di lavastoviglie Noleggio di lavastoviglie Noleggio di attrezzature per l erogazione di acqua potabile e bibite alla spina, birra esclusa Acquisto piatti bicchieri e stoviglie in mater bi biodegradabili e differenziabili Acquisto piatti bicchieri e stoviglie in mater bi biodegradabili e differenziabili Detersivi e detergenti biodegradabili Costi per le attività di comunicazione per la valorizzazione degli aspetti ambientali dell ecofesta Costi per le attività facoltative 5 Costo a consuntivo... n. fattura quietanzata/liquidata o scontrino Totale (iva compresa) Si allegano fotografie dell ecofesta in formato digitale per documentare le iniziative di sostenibilità ambientale messe in atto Si allegano inoltre originali dei documenti attestanti le spese sostenute (scontrini, fatture, ricevute) 5 se lo spazio è insufficiente, allegare elenco dei costi sostenuti per la realizzazione dellea ttività facoltative

11 CHIEDE la liquidazione del contributo provinciale spettante mediante (barrare la forma di pagamento scelta) : emissione del mandato di pagamento diretto presso il conto di Tesoreria Provinciale Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia Spa accredito sul cc bancario IBAN intestato (o cointestato) a nome di chi ha presentato la domanda di contributo presso (indicare l istituto di credito e l indirizzo): data il dichiarante allegati: fotocopia documento di identità in corso di validità documenti attestanti gli acquisti effettuati.

12 Allegato C) RISERVATO AI COMUNI CAMPAGNA PROVINCIALE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LA PROMOZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA FACCIAMOLO CON AMORE RIDUZIONE, RIUSO,RICICLO DOMANDA di PARTECIPAZIONE AL PROGETTO ECOFESTE RIDUZIONE, RIUSO,RICICLO Data Alla provincia di Gorizia Servizio Sviluppo del Territorio Ambiente Osservatorio Rifiuti Corso Italia, GORIZIA Il/la sottoscritto/a Nato/a a ( ) il residente a (domiciliato) in via n Tel In qualità di sindaco protempore del Comune di, via cap. provincia di Gorizia Vista la delibera della Giunta provinciale n. 99 dd e la determina dirigenziale n_1495_ dd con la quale si approvava il progettto Ecofeste Riduzione, Riuso,Riciclo realizzate sul territorio provinciale Con la presente CHIEDE 6 dato obbligatorio 7 dato obbligatorio se presente

13 La partecipazione al progetto EcoFeste- Riduzione, Riuso, Riciclo e l accesso al contributo previsto relativamente alla seguente iniziativa che avrà luogo a nei giorni anno e che storicamente coinvolge n. di cittadini/utenti; per quanto riguarda i requisiti obbligatori ai fini dell ammissione al contributo di cui all art. 4 del bando DICHIARA o) che il responsabile per la gestione dei rifiuti prodotti nel corso della manifestazione, è la Sig.ra /Sig., cui spetta il compito di organizzare la formazione degli operatori sulle modalità di conferimento dei rifiuti e a coordinarne le attività p) che saranno utilizzate stoviglie lavabili e non di plastica quali piatti in ceramica, bicchieri e brocche in vetro, posate in acciaio ecc. che saranno mantenute per un triennio nel caso di acquisto ovvero che saranno utilizzare stoviglie, piatti e bicchieri compostabili. q) che saranno predisposti dei contenitori per la racolta differenziata delle frazioni di rifiuto differenziabili e le istruzioni per la corretta differenziazione dei rifiuti nei pressi dei punti di produzione nonché brochure informative atte a sensibilizzare l utenza sul valore ambientrale dell iniziativa; r) che sarà effettuata la raccolta differenziata di carta, vetro, imballaggi in plastica e lattine, s) che sarà effettuata la raccolta dei rifiuti organici (scarti alimentari) e la raccolta dell olio di frittura, t) che gli eventuali beni acquistati con il contributo del presente bando dovranno essere mantenuti nelle disponibilità dell ente beneficiario del contributo per almeno 3 anni, u) che su tutto il materiale pubblicitario (cartaceo e web) dell iniziativa apparirà il logo della Provincia di Gorizia e della campagna rifiuti Facciamolo con amore - Riduzione, Riuso,Riciclo fornito dalla Provincia di Gorizia in versione pdf o jpg ; v) che sarà messo a dsisposizione a titolo gratuito un luogo all interno della festa di dimensioni minime 5X5 m per la comunicazione istituzionale della campagna rifiuti a favore della Provincia di Gorizia e del gestore del ciclo intgrato rifiuti ISA Ambiente w) Che saranno data la massima informazione e formazione all utenza sulla corretta differenziazione dei rifiuti della sagra e sul progetto EcoSagre ; x) che sarà citata la campagna provinciale rifiuti, la provincia di Gorizia, ISA Ambiente, il Comune e Legambiente con il progetto Sagre Virtuose nei momenti di comunicazione della festa inoltre propone le seguenti azioni facoltative 8 : y) z) aa) INFORMAZIONI GENERALI ECOFESTA Titolo Manifestazione ORGANIZZATORE Comune 8 ulteriori iniziative finalizzate alla sostenibilità ambientale della festa e per la divulgazione della cultura della sostenibilità come da art. 3 del bando EcoFeste

14 RICHIEDENTE FINANZIAMENTO (COMUNE) Denominazione CF (o partita IVA) Sede INFORMAZIONI Luogo Data svolgimento RESPONSABILE/ REFERENTE DEL PROGETTO Comune Nome Indirizzo Telefono/Cellulare Fax

15 DESCRIZIONE SINTETICA DEL PROGETTO E PREVENTIVO DI SPESA Progetto: breve descrizione dell iniziativa e delle azioni che si vogliono compiere. MAX 2000 battute Preventivo di spesa Acquisto di stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Noleggio di stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Acquisto di lavastoviglie Noleggio di lavastoviglie Noleggio di attrezzature per l erogazione di acqua potabile e bibite alla spina, birra esclusa Acquisto di attrezzature per l erogazione di acqua potabile e bibite alla spina, birra esclusa Acquisto piatti bicchieri e stoviglie in mater bi biodegradabili e differenziabili Detersivi e detergenti biodegradabili Costi per le attività di comunicazione per la valorizzazione degli aspetti ambientali dell ecofesta Costo per l acquisto dei sacchi conformi al sistema provinciale obbligatorio per la raccolta Differenziata Attività facoltative 9 TOTALE (I.V.A. COMPRESA) FIRMA 9 inserire l elenco delle attività facoltaive messe in atto

16 Allegato D) RISERVATO AI COMUNI RENDICONTAZIONE MODULO DI RENDICONTAZIONE DELLE ECOFESTE RIDUZIONE, RIUSO,RICICLO Breve descrizione tecnica delle azioni di riduzione rifiuti realizzate con il finanziamento ottenuto. voce Costo a consuntivo n. fattura quietanzata/liquidata o scontrino Acquisto di stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Noleggiodi stoviglie lavabili (piatti, bicchieri, posate, brocche ) Acquisto di lavastoviglie Noleggio di lavastoviglie Rendicontazione Noleggio di attrezzature per l erogazione di acqua potabile e bibite alla spina, birra esclusa Economica Acquisto piatti bicchieri e stoviglie in mater bi biodegradabili e differenziabili Acquisto piatti bicchieri e stoviglie in mater bi biodegradabili e differenziabili Detersivi e detergenti biodegradabili Costi per le attività di comunicazione per la valorizzazione degli aspetti ambientali dell ecofesta Costi per le attività facoltative 10 Totale (IVA compresa) Si allegano fotografie dell ecofesta in formato digitale per documentare le iniziative di sostenibilità ambientale messe in atto Si allegano inoltre originali dei documenti attestanti le spese sostenute (scontrini, fatture, ricevute) CHIEDE la liquidazione del contributo provinciale spettante mediante (barrare la forma di pagamento scelta) : emissione del mandato di pagamento diretto presso il conto di Tesoreria Provinciale Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia Spa accredito sul cc bancario IBAN intestato (o cointestato) a nome di chi ha presentato la domanda di contributo presso (indicare l istituto di credito e l indirizzo): data il dichiarante allegati: fotocopia documento di identità in corso di validità documenti attestanti gli acquisti effettuati. 10 se lo spazio è insufficiente allegare elenco dei costi sostenuti per la realizzazione dellea ttività facoltative

Art. 1 Premessa. Art. 2 Finalità

Art. 1 Premessa. Art. 2 Finalità BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI ASSOCIAZIONI PER L ORGANIZZAZIONE DI ECOFESTE: RIDUZIONE, RIUSO, RICICLO OVVERO SAGRE, FESTE PAESANE E MANIFESTAZIONI SPORTIVE CARATTERIZZATE DA AZIONI

Dettagli

Art. 3 Interventi ammissibili Il presente bando prevede la concessione di contributi con riferimento alle seguenti spese:

Art. 3 Interventi ammissibili Il presente bando prevede la concessione di contributi con riferimento alle seguenti spese: ALLEGATO B BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI A FAVORE DI OSPEDALI, ASILI NIDO E STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER BAMBINI PER LA PROMOZIONE DELL USO DI PANNOLINI LAVABILI PER BAMBINI Sommario

Dettagli

COMUNE DI LEVERANO. Prov. LE. Approvato con delibera di C.C. n. 63 del 28.10.2009.

COMUNE DI LEVERANO. Prov. LE. Approvato con delibera di C.C. n. 63 del 28.10.2009. COMUNE DI LEVERANO Prov. LE REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE Approvato con delibera di C.C. n. 63 del 28.10.2009. 1 REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE INDICE ART 1 - PRINCIPI E FINALITA GENERALI Pag. 3 a. Principi

Dettagli

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE. Approvato con delibera n

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE. Approvato con delibera n COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE Approvato con delibera n del REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE INDICE ART 1 - PRINCIPI E FINALITA GENERALI Principi fondativi e valori etici

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE

REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE REGOLAMENTO COMUNALE ECOFESTE Approvato con Deliberazione consiliare n. 13 del 09/06/2011 Approvazione modifiche con deliberazione consiliare n. 9 del 04/03/2013 (all'art. 1-1b ultimo capoverso; all'art.

Dettagli

SCHEDA FESTA. Il sottoscritto in qualità di legale rappresentante dell Ente/Proloco/Associazione con sede in via n. C.A.P. codice fiscale p.

SCHEDA FESTA. Il sottoscritto in qualità di legale rappresentante dell Ente/Proloco/Associazione con sede in via n. C.A.P. codice fiscale p. SCHEDA FESTA Il sottoscritto in qualità di legale rappresentante dell Ente/Proloco/Associazione con sede in via n. C.A.P. codice fiscale p. IVA riguardo la seguente iniziativa organizzata sul territorio

Dettagli

Comune di Monte San Vito REGOLAMENTO COMUNALE PER LE FIERE ECOSOSTENIBILI

Comune di Monte San Vito REGOLAMENTO COMUNALE PER LE FIERE ECOSOSTENIBILI Comune di Monte San Vito REGOLAMENTO COMUNALE PER LE FIERE ECOSOSTENIBILI Approvato dal consiglio Comunale nella seduta del 29 Aprile 2010 Con deliberazione n. 38 Indice Art 1 Principi e finalità generali...pag.

Dettagli

Deliberazione del Commissario Straordinario N. 326 del 28/11/2013

Deliberazione del Commissario Straordinario N. 326 del 28/11/2013 Deliberazione del Commissario Straordinario N. 326 del 28/11/2013 BANDO DI FINANZIAMENTO PER LA PROMOZIONE DI EVENTI VOLTI ALLA RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DI RIFIUTI NELLE FESTE. PREMESSE La Provincia

Dettagli

DIRETTIVE PER LA CONCESSIONE DEL MARCHIO ECOFESTA

DIRETTIVE PER LA CONCESSIONE DEL MARCHIO ECOFESTA DIRETTIVE PER LA CONCESSIONE DEL MARCHIO ECOFESTA 1. Cos è una ECOFESTA Le manifestazioni a carattere pubblico che offrono occasione di svago e divertimento, legate alla somministrazione di cibi e bevande,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -. Il Comune di Fiesso d Artico, interviene mediante l erogazione

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1 Azione 3 Attività 3.1 Organizzazione delle attività di mappatura GENERALITÀ Denominazione della buona pratica: Sconsigli per gli acquisiti Promotore/i: Provincia/Ato Provincia di Ferrara Soggetti partner:

Dettagli

ALLEGATO 1 REGIONE ABRUZZO

ALLEGATO 1 REGIONE ABRUZZO ALLEGATO 1 REGIONE ABRUZZO BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI PER LA DIFFUSIONE DELLE RACCOLTE DIFFERENZIATE DOMICILIARI ED IL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI URBANI L.R.52/00 e s.m.i. 1. FINALITA In esecuzione

Dettagli

Progetto per l organizzazione e la gestione ecocompatibile di sagre, feste ed eventi

Progetto per l organizzazione e la gestione ecocompatibile di sagre, feste ed eventi Progetto per l organizzazione e la gestione ecocompatibile di sagre, feste ed eventi REGOLAMENTO PER I COMUNI/ORGANIZZATORI ADERENTI ALL INIZIATIVA 1. Principi e Finalità generali Il Consorzio per lo Sviluppo

Dettagli

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 Aggregazione, Protagonismo, Creatività PREMESSA

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

Marchio regionale Ecofesta Criteri per l attribuzione

Marchio regionale Ecofesta Criteri per l attribuzione ALLEGATO 1 Marchio regionale Ecofesta Criteri per l attribuzione In ogni anno si svolgono centinaia di iniziative come sagre, feste patronali, manifestazioni culturali e di valorizzazione del territorio,

Dettagli

ECOFESTE 2012 ECOFESTE

ECOFESTE 2012 ECOFESTE REGIONE LIGURIA - DIPARTIMENTO AMBIENTE PROVINCIA DI SAVONA SETTORE TUTELA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE ECOFESTE 2012 ECOFESTE ITER QUALIFICAZIONE QUALIFICAZIONE ECOFESTE ECOFESTA è un modo ecologico

Dettagli

- FONDI A DISPOSIZIONE PER L EROGAZIONE DELLE RISORSE.

- FONDI A DISPOSIZIONE PER L EROGAZIONE DELLE RISORSE. Allegato 1 alla Det. Dir. n 387/2015 BANDO Potenziamento della raccolta differenziata e prevenzione e riutilizzo dei rifiuti urbani D.G.R. Lazio 406/2012 risorse anno 2013 e D.G.R. Lazio 547/2014 risorse

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI C I T T A D I F E R M O Via Mazzini, 4 63900 Fermo Tel. 0734.2841 Fax 0734.224170 Codice fiscale e partita iva 00334990447 - Sito web: www.comune.fermo.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI,

Dettagli

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO Allegato alla deliberazione della G.C. n. 327 del 12/12/2013 BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA TUTELA DELL ATMOSFERA

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AGC 18 SETTORE 02 SPORT, TEMPO LIBERO E SPETTACOLO

REGIONE CAMPANIA AGC 18 SETTORE 02 SPORT, TEMPO LIBERO E SPETTACOLO REGIONE CAMPANIA AGC 18 SETTORE 02 SPORT, TEMPO LIBERO E SPETTACOLO AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI PER MANIFESTAZIONI E INTERVENTI CULTURALI DI RILIEVO NAZIONALE, REGIONALE

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DI GENERATORI DI CALORE Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. 1. FINALITÀ DELL INIZIATIVA La Provincia di

Dettagli

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! Leggi il bando per sapere come fare Per informazioni: Comune di Castelfranco Veneto

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Interventi ammissibili

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Interventi ammissibili BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI SUL TERRITORIO

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Azione 3 - Attività 3.1 Azione 3 - Attività 3.1 Organizzazione delle attività di mappatura GENERALITÀ Denominazione della buona pratica: GreenEvent Promotore/i: Agenzia provinciale per l ambiente della Provincia autonoma di Bolzano

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER LA PROMOZIONE DELLA PRATICA SPORTIVA

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER LA PROMOZIONE DELLA PRATICA SPORTIVA AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER LA PROMOZIONE DELLA PRATICA SPORTIVA La Provincia di Lecco riconosce i valori dello sport con particolare riferimento alla sua funzione educativa e

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SAGRE FESTE ED ECOFESTE

REGOLAMENTO COMUNALE SAGRE FESTE ED ECOFESTE REGOLAMENTO COMUNALE SAGRE FESTE ED ECOFESTE INDICE 1. PRINCIPI E FINALITA GENERALI a. Principi fondativi e valori etici e culturali 2. OGGETTO DEL REGOLAMENTO ED AMBITO D APPLICAZIONE 3. DISPOSIZIONI

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO

COMUNE DI MONTEROTONDO COMUNE DI MONTEROTONDO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, NELL AMBITO DELLE ATTIVITA PROMOZIONALI DELL ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE Approvato con delibera C.C.n.117 del 28/11/2006 Art.

Dettagli

Domanda di contributo per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi esercizio finanziario 2010

Domanda di contributo per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi esercizio finanziario 2010 Ala, OGGETTO: Domanda di contributo per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi esercizio finanziario 2010 Spett/le COMUNE DI ALA Piazza San Giovanni 1 38061 A L A (TN) Il/La sottoscritto/a

Dettagli

PROGETTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE ECOCOMPATIBILE DI SAGRE, FESTE ED EVENTI

PROGETTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE ECOCOMPATIBILE DI SAGRE, FESTE ED EVENTI PROGETTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE ECOCOMPATIBILE DI SAGRE, FESTE ED EVENTI Promosso da Con il Contributo di Con il Patrocinio della L Ente di Bacino VR4 L Ente di Bacino VR4 intende incentivare

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO Prot. n. 4371 del 14/1/2009 PIANO REGIONALE DI TUTELA E RISANAMENTO DELL ATMOSFERA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO INCENTIVI PER LA DEMOLIZIONE

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 AREE DI INTERVENTO

ART. 1 FINALITA ART. 2 AREE DI INTERVENTO BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI ENTI LOCALI PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVI DISTRIBUTORI DI ACQUA POTABILE NELLA TIPOLOGIA MEGLIO CONOSCIUTA COME CASE DELL ACQUA. ART. 1 FINALITA Con deliberazione

Dettagli

2. SOGGETTI BENEFICIARI

2. SOGGETTI BENEFICIARI ALLEGATO A CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, PER PROGETTI INERENTI LE TEMATICHE DEFINITE DAL PIANO REGIONALE ANNUALE DEL DIRITTO ALLO STUDIO 1. CRITERI

Dettagli

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE 2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore della Tutela, promozione

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

BANDO COLTIVA BARRIERA!

BANDO COLTIVA BARRIERA! BANDO COLTIVA BARRIERA! Art. 1 Oggetto e finalità Il Comitato Urban Barriera di Milano (di seguito Comitato) e la Circoscrizione 6, facendo riferimento al Regolamento degli orti urbani della Città di Torino

Dettagli

IL RESPONABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONABILE DEL SERVIZIO AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI PROMOZIONE, TURISTICA, CULTURALE, SPORTIVA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DA PARTE DEL COMUNE DI LERICI ANNO 2016 IL RESPONABILE DEL SERVIZIO - Ritenuto

Dettagli

DENOMINAZIONE DELL ASSOCIAZIONE:

DENOMINAZIONE DELL ASSOCIAZIONE: Modulo per la richiesta di contributi per attività culturali Carta intestata o logo dell ente/associazione COMUNE DI MIRA Servizio Cultura Turismo Piazza IX Martiri, 3 30034 MIRA Oggetto: Richiesta di

Dettagli

Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio

Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Regolamento per la concessione ai Comuni di contributi per la predisposizione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI E PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI E CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI.

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI E PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI E CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI. Comune di Roè Volciano Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI E PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI E CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI. Approvato

Dettagli

CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DIRETTI ALL INCREMENTO DEL LIVELLO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEGLI RSU PRODOTTI SUL TERRITORIO DI ATO

CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DIRETTI ALL INCREMENTO DEL LIVELLO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEGLI RSU PRODOTTI SUL TERRITORIO DI ATO BANDO RISERVATO AI GESTORI DEL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI URBANI E RACCOLTA DIFFERENZIATA DEGLI ATO 5, 6, 10 CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DIRETTI ALL INCREMENTO DEL LIVELLO DI RACCOLTA

Dettagli

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445. ALLEGATI 1-2-3-4 E BANDO ALLA DELIBERA DI GC N. 508 DEL 20.10.2005 Al Sindaco del Comune di Terni Contributi economici per l uso di motori a GPL e metano per autotrazione. RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE

Dettagli

Modello di domanda per Enti e Associazioni ALLA PROVINCIA DI MILANO SETTORE SOSTEGNO E PREVENZIONE DELLE EMERGENZE SOCIALI

Modello di domanda per Enti e Associazioni ALLA PROVINCIA DI MILANO SETTORE SOSTEGNO E PREVENZIONE DELLE EMERGENZE SOCIALI Modello di domanda per Enti e Associazioni ALLA PROVINCIA DI MILANO SETTORE SOSTEGNO E PREVENZIONE DELLE EMERGENZE SOCIALI VIALE PICENO, 60 20129 MILANO DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE ALL AVVISO PUBBLICO

Dettagli

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno.

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Ala, OGGETTO: Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Al COMUNE DI ALA Piazza S. Giovanni 1 38061 -

Dettagli

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione)

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione) Oggetto: Domanda di contributo per la realizzazione di iniziative sportive e del tempo libero. (Ogni domanda deve essere presentata per una singola iniziativa o progetto unitario.) L.R. 9 marzo 1988 n.

Dettagli

INFORMAZIONI UTILI PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE CHE INTENDONO INOLTRARE RICHIESTA DI CONTRIBUTO AL DIPARTIMENTO DELLA

INFORMAZIONI UTILI PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE CHE INTENDONO INOLTRARE RICHIESTA DI CONTRIBUTO AL DIPARTIMENTO DELLA INFORMAZIONI UTILI PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE CHE INTENDONO INOLTRARE RICHIESTA DI CONTRIBUTO AL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE CONTRIBUTI Il Dipartimento può concedere

Dettagli

COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani)

COMUNE DI FAVIGNANA (Provincia Regionale di Trapani) BANDO PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE: EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI BICICLETTE E MEZZI ELETTRICI Approvato con Determinazione settoriale n. 71 del 15/06/2015 1. Finalità e dotazione finanziaria

Dettagli

ENTITA DEL CONTRIBUTO

ENTITA DEL CONTRIBUTO COMUNE DI CITERNA Settore Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ABBATTIMENTO DEI COSTI DI SERVIZI ANNO 2010 A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE NUMEROSE CON UN NUMERO DI FIGLI

Dettagli

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI BUONI PREMIO PER I MIGLIORI

Dettagli

MODULO RICHIESTA LIQUIDAZIONE

MODULO RICHIESTA LIQUIDAZIONE MODULO RICHIESTA LIQUIDAZIONE Spett.le Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola Piazza Castello, 23 41037 Mirandola (MO) tel. 0535 / 27954 fax 0535 / 98781 e-mail: info@fondazionecrmir.it, marcella.bertolini@fondazionecrmir.it

Dettagli

Bando per la concessione di contributi economici a sostegno delle attività culturali da realizzare nel corso delle manifestazioni estive

Bando per la concessione di contributi economici a sostegno delle attività culturali da realizzare nel corso delle manifestazioni estive COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina 5 Settore Sostenibilità Urbana ed Ambientale,Sviluppo Economico,Cultura Servizio Cultura Allegato alla determinazione n 77 del 30/04/2015 Bando per la concessione di

Dettagli

Al Sindaco del Comune di:

Al Sindaco del Comune di: Prot. n.1225 del 16/01/13 Al Sindaco del Comune di: 1. Caivano (NA) 2. Cesa (CE) 3. Ottaviano (NA) 4. Calvizzano (NA) Oggetto: LETTERA DI INVITO PER EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI AI COMUNI CONSORZIATIPER

Dettagli

OGGETTO: DOMANDA DI PATROCINIO, AGEVOLAZIONE ECONOMICA E/O CONTRIBUTO FINANZIARIO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI O COOPERATIVE SOCIALI SENZA FINE DI LUCRO.

OGGETTO: DOMANDA DI PATROCINIO, AGEVOLAZIONE ECONOMICA E/O CONTRIBUTO FINANZIARIO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI O COOPERATIVE SOCIALI SENZA FINE DI LUCRO. Servizio CULTURA e BIBLIOTECA tel. e fax. 049-706986 e-mail: biblioteca@cadoneghenet.it AL SIGNOR SINDACO ALLA GIUNTA COMUNALE Alla RESPONSABILE 2.a P.O. Fadia Misri COMUNE DI CADONEGHE PIAZZA INSURREZIONE,

Dettagli

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ RELATIVE AI SERVIZI TERRITORIALI ED ALLE POLITICHE SOCIO-SANITARIE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA. ANNO 2007 Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A SOSTEGNO DELLE PICCOLE IMPRESE DELL ARTIGIANATO ( Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 112

Dettagli

COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE FONDO PER BENEFICI ECONOMICI A FAVORE DI NUOVE ATTIVITA ECONOMICHE

COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE FONDO PER BENEFICI ECONOMICI A FAVORE DI NUOVE ATTIVITA ECONOMICHE COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER ISTITUZIONE E GESTIONE FONDO PER BENEFICI ECONOMICI A FAVORE DI NUOVE ATTIVITA ECONOMICHE Art. 1 Istituzione fondo E istituito annualmente, ed

Dettagli

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO ANNO 2014 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI. SETTORE D INTERVENTO : CULTURA. PRENOTAZIONE IMPEGNO

Dettagli

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Art. 1 Finalità e risorse La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura

Dettagli

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16)

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) I CONTRIBUTI NON DEVONO RIGUARDARE L ATTIVITA ORDINARIA DEL SOGGETTO PROPONENTE. Per attività ordinaria a titolo esemplificativo

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli REGOLAMENTO Contributi per attività culturali ricreative e sportive Articolo n. 1 OGGETTO L'Azienda

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO AI PROPRIETARI DI AUTOVEICOLI CON ALIMENTAZIONE A BENZINA PER L INSTALLAZIONE IMPIANTO A GPL O METANO allegato alla determinazione dirigenziale

Dettagli

Annotare n. protocollo della comunicazione di avvenuta concessione contributo della Provincia: Rif. Prot. n. del

Annotare n. protocollo della comunicazione di avvenuta concessione contributo della Provincia: Rif. Prot. n. del RICHIESTA LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO SCHEMA ESEMPLIFICATIVO IN AUTOCERTIFICAZIONE DI RELAZIONE E RENDICONTO DA RIPORTARE SU CARTA INTESTATA DEL SOGGETTO RICHIEDENTE Annotare n. protocollo della comunicazione

Dettagli

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Da inviare (su carta intestata dell ente) a: Dichiarazione di Spesa FINALE numero del / / Oggetto: La concessione del contributo/finanziamento è avvenuto

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato.

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato. ALLEGATO A BANDO DI CONCORSO A PREMI A FAVORE DELLE SCUOLE PUBBLICHE D INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI RIDUZIONE E/O RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DELLE MANIFESTAZIONI CON ATTIVITA TEMPORANEA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DELLE MANIFESTAZIONI CON ATTIVITA TEMPORANEA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DELLE MANIFESTAZIONI CON ATTIVITA TEMPORANEA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Art. 1. Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina le modalità

Dettagli

OGGETTO: Progetto 3R. Acquisto di 30 kit di pannolini lavabili per la gestione sperimentale di 3 Pannolinoteche a Trieste. Spesa di euro 9.000,00;.

OGGETTO: Progetto 3R. Acquisto di 30 kit di pannolini lavabili per la gestione sperimentale di 3 Pannolinoteche a Trieste. Spesa di euro 9.000,00;. Pag. 1 / 4 comune di trieste piazza Unità d'italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA EDUCAZIONE UNIVERSITA' RICERCA CULTURA E SPORT SERVIZIO BIBLIOTECHE CIVICHE PO SCUOLE

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento X Servizio n.5. Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica BANDO DI GARA

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento X Servizio n.5. Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica BANDO DI GARA PROVINCIA DI ROMA Dipartimento X Servizio n.5 Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica BANDO DI GARA Iniziative sul tema della Pace e dei diritti umani in collaborazione con

Dettagli

2. Enti interessati Possono accedere ai contributi di cui alla legge regionale n. 20/2007 i comuni, singoli o associati, nonché i municipi.

2. Enti interessati Possono accedere ai contributi di cui alla legge regionale n. 20/2007 i comuni, singoli o associati, nonché i municipi. ALLEGATO B Criteri e modalità per l erogazione dei contributi ai comuni, singoli o associati nonché ai municipi per le spese necessarie ai fini dell istituzione e gestione dei consigli comunali, municipali

Dettagli

COMUNE DI SCERNI Provincia di Chieti

COMUNE DI SCERNI Provincia di Chieti COMUNE DI SCERNI Provincia di Chieti Regolamento comunale per la disciplina delle sagre, feste popolari e similari e per la concessione del patrocinio e di contributi. Approvato dal Consiglio Comunale

Dettagli

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti Avviso pubblico Finanziamenti a favore delle imprese commerciali, artigianali ed agricole con sede nel Comune di Vignola (Determinazione dirigenziale n. 174 del 18.4.2011) 1. Premessa Il Comune di Vignola,

Dettagli

Destinatari e requisiti

Destinatari e requisiti ALL. 1 COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA BANDO PER L ACCESSO, L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI DESTINATI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS METANO E GPL DEGLI AUTOVEICOLI PRIVATI (contributi

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI Prot. n. Budrio, BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, A FRONTE DI SPESE SOSTENUTE, AD IMPRESE ARTIGIANE CON SEDE LEGALE E/O OPERATIVA IN BUDRIO E COMUNQUE OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE- ANNO 2010.

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone Prot. N. 31208 San Vito al Tagliamento, 18 novembre 2015 OGGETTO: Bando e domanda contributo per iniziative di educazione permanente a.s. 2015-2016.

Dettagli

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA UFFICIO ATTIVITÀ TECNICHE ECOLOGICHE Servizio Politica Energetica Qualità dell Aria Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico Rischio Ambiente SINA Via Passolanciano,

Dettagli

rendicontazione del progetto

rendicontazione del progetto contributi a favore della ricerca industriale e dell innovazione LR 47/78 capo VII art. 21, comma 1, lettere a) b) c) art. 22, comma 1, lettere a) b) modulo di rendicontazione vers_02.2013 rendicontazione

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO (in carta semplice)

DOMANDA DI CONTRIBUTO (in carta semplice) Carta intestata dell Ente MODULO A Alla Regione Piemonte Direzione Sanità Settore Assistenza Sanitaria Territoriale Corso Regina 153/bis 10122 Torino Alla Direzione Generale Azienda. BANDO per il personale

Dettagli

Oggetto: L.R. 13/2/95 n. 16 - art. 5 - Domanda di contributo regionale per progetti ed iniziative a favore dei giovani. Piano 2003.

Oggetto: L.R. 13/2/95 n. 16 - art. 5 - Domanda di contributo regionale per progetti ed iniziative a favore dei giovani. Piano 2003. Allegato C Domanda di contributo regionale per progetti ed iniziative a favore dei giovani. Piano 2003 N.B.: L istanza va prodotta in bollo ai sensi delle norme vigenti. Le domande presentate dagli Enti

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI PER MISSIONI ARCHEOLOGICHE, ANTROPOLOGICHE, ETNOLOGICHE ITALIANE ALL ESTERO - ANNO 2015 - Articolo

Dettagli

Bando regionale per la concessione ai Comuni di contributi per il sostegno e la promozione delle banche del tempo (anno 2011).

Bando regionale per la concessione ai Comuni di contributi per il sostegno e la promozione delle banche del tempo (anno 2011). ALLEGATO A) Bando regionale per la concessione ai Comuni di contributi per il sostegno e la promozione delle banche del tempo (anno 2011). IN ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA APPROVATO CON DGR N. 36-396 DEL 26.7.2010

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

LINEE GUIDA DI RENDICONTAZIONE AD USO DEI BENEFICIARI

LINEE GUIDA DI RENDICONTAZIONE AD USO DEI BENEFICIARI Allegato 5 al dds LINEE GUIDA DI RENDICONTAZIONE AD USO DEI BENEFICIARI 1. Premessa Le presenti linee guida sono destinate ai beneficiari dell avviso Generazione Web Lombardia, di seguito denominata GWL,

Dettagli

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente Allegato 1 Udine, COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e dell Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI

Dettagli

Art. 6 - Spese ammissibili non sono ammesse Art. 7 - Presentazione delle domande

Art. 6 - Spese ammissibili non sono ammesse Art. 7 - Presentazione delle domande REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI A SOSTEGNO DELLE INIZIATIVE SVOLTE PER L ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA DEL VERDE PULITO Art.1 - Oggetto del regolamento Il presente

Dettagli

Si informa che il 31 gennaio 2001 scadono i termini per la presentazione delle domande.

Si informa che il 31 gennaio 2001 scadono i termini per la presentazione delle domande. Finanziamento ad artisti (Decreto del Presidente della Giunta provinciale 11 novembre 1988, n. 30 "Approvazione del testo coordinato delle leggi provinciali sulle consulte culturali e fondo provinciale

Dettagli

Richiesta liquidazione a saldo finanziamento Piano Giovani di Zona 2013

Richiesta liquidazione a saldo finanziamento Piano Giovani di Zona 2013 Marca da bollo 14,62 Richiesta liquidazione a saldo finanziamento Piano Giovani di Zona 2013 (da compilare al termine della realizzazione del progetto, per la liquidazione del finanziamento COMUNQUE NON

Dettagli

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale MODULISTICA DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEGLI INVESTIMENTI E DELL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI COSENZA- EDIZIONE 2015 ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI COSENZA Il/la sottoscritto/a

Dettagli

ASSESSORADU DE S IGIENE E SANIDADE E DE S ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORADU DE S IGIENE E SANIDADE E DE S ASSISTÈNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITÀ E DELL ASSISTENZA SOCIALE Allegato alla Determinazione n. 538/18555 del 17.12.2013 Piano straordinario per lo sviluppo dei servizi socio-educativi per la prima infanzia Finanziamenti ai nidi e micronidi privati, già esistenti e

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per gli interventi a sostegno delle attività culturali nella Provincia di Latina per gli anni 2014 e 2015, finanziati ai sensi

Dettagli

ALL ART. 3 LETTERA A)

ALL ART. 3 LETTERA A) BANDO ANNO 2015 DI AMMISSIONE AL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LO SMALTIMENTO DI MATERIALE E/O MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO PRESENTI NEL TERRITORIO COMUNALE. Art. 1 Finalità L Amministrazione Comunale

Dettagli

i prezzi minimo e massimo di ingresso sono fissati nella misura di, ;

i prezzi minimo e massimo di ingresso sono fissati nella misura di, ; MOD 13 O.P. Domanda di contributo per l'attuazione di interventi a tutela della Cultura e della lingua sarda, ai sensi della Legge 15/10/1997, n. 26, art. 13 Organismi Privati Marca da Bollo 14,62 Provincia

Dettagli

Esente da bollo ai sensi D.P.R.26.10.1972, n.642 e succ. mod. ed integr. TAB all.b art.21/bis.

Esente da bollo ai sensi D.P.R.26.10.1972, n.642 e succ. mod. ed integr. TAB all.b art.21/bis. SCHEMA BASE PER LA PREDISPOSIZIONE DI PERIZIA ASSEVERATA RELATIVA ALL INVESTIMENTO E CONTENENTE COMPUTO METRICO CONSUNTIVO COMPLETO DELLE TABELLE DI RAFFRONTO CON IL COMPUTO METRICO ESTIMATIVO PREVENTIVO

Dettagli

Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122

Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122 marca da bollo 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122 DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO DEL SETTORE CINEMATOGRAFICO E AUDIOVISIVO. (L.P. 3 ottobre 2007

Dettagli

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009 L.R. 32/2002 (Società sportive storiche) Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino SPEDIRE A MEZZO RACCOMANDATA A.R. ENTRO IL 15/3/2010 CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO In esecuzione delle seguenti deliberazioni del Coordinamento Istituzionale n. 21 del 26.11.2009, n. 16 del 11.05.2010 e n. 06 del 15.03.2011; VISTO

Dettagli

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA REGIONE LAZIO STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO PROGRAMMAZIONE TURISTICA DETERMINAZIONE N. G01236 del 29/10/2013 Proposta n. 16879 del

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO N.16/C DEL 29/03/2010

ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO N.16/C DEL 29/03/2010 ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO N.16/C DEL 29/03/2010 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE, ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, SOCIETA O ENTI OPERANTI NEL CAMPO DELLA

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli