Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 Ringrazio il direttore che ha fatto questa scelta e tutti voi per essere presenti a questo saluto, in un luogo che è il simbolo del nostro lavoro di questi anni, il progetto più ambizioso e la realizzazione più importante. Stiamo, infatti, nell Auditorium non ancora finito ma che lo sarà certamente per l inizio del nuovo anno accademico : il primo lotto è concluso e il secondo, riguardante l arredamento e l illuminazione è già stato avviato: la gara per le poltrone è stata aggiudicata, così come quella per l illuminazione; la gara per la fornitura delle pannellature acustiche è in corso di attuazione e entro la metà di giugno dovremmo aver individuato la ditta vincitrice alla quale effettuare l ordine. La spesa complessiva sarà di euro, 1 milione dei quali ottenuti con due finanziamenti del ministero, 200 mila euro da un mutuo contratto dal comune, 200 mila euro da un prelievo dall avanzo di amministrazione presente nel nostro bilancio degli anni scorsi. Sono passati quattro anni e mezzo dal primo finanziamento del ministero del novembre 2008, quattro anni dalla firma del Protocollo di intesa tra noi, comune e provincia necessario a dare concretezza alla decisione dei soggetti firmatari di trasformare quella che era la palestra della ormai soppressa scuola media annessa al Conservatorio in Auditorium da quattrocento posti, sono passati tre anni dall approvazione del progetto definitivo, è passato un anno e mezzo dalla firma del contratto per la realizzazione del primo lotto. Tempi lunghi, per la complessità delle operazioni svolte, per incertezze legate all inesperienza e anche alla limitata cultura gestionale, in questo campo, della nostra struttura amministrativa, priva di tecnici ed esperti in gare pubbliche, ma soprattutto per la barocca lentezza delle procedure pubbliche, spesso accompagnate da un fiacco impegno di chi, con maggiore solerzia e senso delle proprie responsabilità, avrebbe potuto risparmiarci molte ansie, molte settimane di tempo. Per fortuna abbiamo potuto contare su collaboratori e professionisti preziosi e scrupolosi, come il progettista architetto Angelo Delli Gatti, e poi ancora più decisivi - il direttore dei lavori Gianni Fontana, l assistente al Rup Ferdinando Criscuolo e la stessa ditta Paglia vincitrice dell appalto che ci hanno permesso di non accumulare ulteriori ritardi e di arrivare fin qui nel rispetto assoluto del quadro economico sul quale abbiamo riversato i risparmi d asta per inserire opere migliorative in un primo momento non previste. In questo incontro voglio, con maggiore brevità del solito ma senza rinunciarci, fare con voi il punto delle attività in corso, ragguagliarvi sullo stato delle opere progettate e in cantiere. Il progetto di ampliamento con la costruzione della mensa e della cucina e della biblioteca-mediateca è stato approvato dal CdA ed è da cinque mesi all esame degli uffici comunali che debbono dare il loro parere urbanistico, premessa per passare alla fase successiva del progetto definitivo e della gara per la realizzazione. La ricostruzione della copertura del Chiostro, non è stata ancora avviata, nemmeno per la fase di progettazione, perché ancora non si è proceduto alla rimozione del crollo: dal 16 dicembre, la procura ha dato il nulla osta, la provincia a fine dicembre ha indetto la gara che è stata aggiudicata l 8 febbraio: da allora, nonostante la nostra quotidiana insistenza, non si è messo mano alle operazioni di sgombero; l ultimo 1

2 impedimento arriva dal comune che non risponde alla richiesta avanzata dalla provincia un mese fa, e reiterata quindici giorni fa, di fornire il nulla osta per i lavori (visto che si tratta di un fabbricato di proprietà comunale anche se gestito dalla provincia). Questa mattina ci è arrivata, infine, la notizia che con ogni probabilità la rimozione verrà effettuata a partire dal prossimo lunedì. Aspettiamo fiduciosi, ma i ritardi, nel primo come nel secondo caso, sono particolarmente gravi perché impediscono la realizzazione di progetti già finanziati; una responsabilità storica di amministrazioni autoreferenti che non percepiscono non solo il disagio della nostra situazione, ma anche la portata di una crisi economica senza precedenti che potrebbe essere meno cruda, e forse più facile da superare, se le amministrazioni pubbliche facilitassero, con un comportamento operoso e attento alle esigenze di tutti, gli investimenti possibili, la messa in cantiere delle opere, il lavoro e la nuova occupazione che le aziende impegnate potrebbero creare. Paradossale, persino, la vicenda del collettore fognario che lo abbiamo scoperto, affrontando la trasformazione della palestra in Auditorium passa sotto i nostri edifici e che, a causa dei difetti di costruzione, è responsabile dei danni subiti nel passato con le inondazioni verificatesi in coincidenza di forti precipitazioni che hanno devastato la palestra. Abbiamo messo in protezione l Auditorium con interventi di drenaggio e scarico delle acque fatti rientrare nel quadro economico dei lavori di trasformazione; resta però il fatto che quella fogna mal costruita continua a correre sotto il Conservatorio e il comune, nonostante la proposta da noi avanzata ufficialmente di intervenire finanziariamente, con un anticipo a scomputo dei tributi dovuti nei prossimi anni, continua a tergiversare: sono passati sedici mesi dalla nostra prima lettera ufficiale di segnalazione della grave anomalia; otto dall incontro con il nuovo sindaco della città per sollecitarlo a prendere provvedimenti, cinque dall incontro tecnico tenutosi qui da noi con gli addetti dell Acea e l assessore comunale per concordare i dettagli dell intesa: da quest ultima data, è stato un gioco a rimpiattino sconcertante e indecoroso, che avvilisce tutti anche noi che ci sentiamo parte del sistema istituzionale e siamo sconcertati nel momento in cui lo scopriamo incapace di assumere un impegno, onorare un appuntamento, immaginare una soluzione. In un incontro avutosi ieri c è stato detto che il lavoro verrà fatto direttamente dal Comune: ricomincia il gioco dell oca che ci rimanda continuamente indietro ogni volta che ci sembra di toccare la meta. In questi ultimi mesi è stato fatto comunque molto lavoro: se leggiamo le Linee Guida approvate quest anno e negli anni precedenti, le relazioni ai diversi bilanci preventivi e quelle ai bilanci consuntivi (l ultimo è stato approvato con puntualità lo scorso 30 aprile e non è una cosa da poco, per diverse ragioni), possiamo verificare che una parte importante di quanto programmato e deciso ha trovato attuazione o è stato impostato in modo che possa trovarla in tempi ragionevoli. Possiamo riferirci, per esempio, al progetto del fotovoltaico il cui documento definitivo approveremo nel CdA del 16 maggio, avviando la gara per la ricerca della Società che eseguirà i lavori in cambio della concessione in uso dello spazio su cui porre i pannelli si tratterà di 2

3 parte delle vetrate sulle quali si faranno anche correttivi che permetteranno di conseguire maggiore efficienza energetica, senza perdere di luminosità. È un obiettivo strategico, che varrà soprattutto negli anni futuri per conseguire un autonomia energetica sempre maggiore e liberarci da costi che oggi sono sostenuti dalla provincia ma domani con ogni probabilità cadranno sul bilancio del Conservatorio. È proprio questo il punto. Non è semplice lavorare in questi anni, dovunque ma in particolare, possiamo dirlo, nei Conservatori, perché si deve avere lo sguardo rivolto alle esigenze di oggi ma nello stesso tempo si deve cercare di leggere il futuro per anticiparlo, per fare in modo che non ci precipiti addosso: un futuro questa è la difficoltà che spesso si manifesta secondo traiettorie impreviste, scarti, difficile quindi da decifrare tempestivamente. I conservatori sono ancora in mezzo al guado, nonostante il lungo periodo di assestamento della riforma sia formalmente concluso. Ed è una condizione di incertezza che può paralizzare, se non si decide che comunque bisogna muoversi, tentare, provare tutte le piste percorribili in modo da lasciarsi a disposizione il ventaglio più ampio di possibilità. Qui a Frosinone ci siamo mossi cercando i ponti per passare dall oggi al domani. Posso dire che questo criterio, che può essere definito come uno strabismo necessario, ha ispirato e guidato con sempre maggiore decisione tutta l attività che abbiamo svolto, tutti i programmi che abbiamo lanciato e i progetti sui quali abbiamo cercato di costruire alleanze civili, complicità culturali e politiche, dialoghi istituzionali. Il nostro Conservatorio non è un Conservatorio qualsiasi; non lo è nemmeno rispetto ai grandi e famosi conservatori di città importanti e con tradizione musicale consolidata. Un Conservatorio, come questo di Frosinone, deve svolgere il suo ruolo nel sistema dell alta formazione musicale del nostro paese, ma deve anche accettare di svolgere un ruolo che possiamo definire di supplenza all interno di un territorio che manca di forti presidi culturali e artistici, in cui il sistema istituzionale non assicura una committenza pubblica - necessaria sempre, ma in un periodo di crisi ancora di più - e non esprime perciò una richiesta di qualità capace di garantire un offerta di qualità. La preoccupazione di superare il gap territoriale, in questo campo, è stata sempre presente nel Conservatorio Licinio Refice, fin dalla nascita io l ho appreso da voi, studiando l opera del Maestro Paris; è stato uno dei segni di una continuità ripresa in questi anni, che penso non verrà più smarrita nel futuro. Risponde a questo disegno il progetto di un Politecnico delle Arti, sia pure nella parziale declinazione del Polo Afam, che abbiamo proposto alle figure istituzionali che si sono succedute al vertice delle amministrazioni e che sono stati i nostri interlocutori. C è stata una possibilità concreta di portare a cento metri da qui l Accademia di Belle Arti, facendo in modo che sorgessero in questi spazi - i nostri e i loro - servizi comuni, ma soprattutto attività e sperimentazioni comuni, sia didattiche che di produzione artistica. Sarebbe stata la strada più efficace per salvaguardare la presenza, e il rango, sia del Conservatorio che dell Accademia nella città, prendendo senza incertezze la strada nuova indicata dalle leggì, finora solo 3

4 abbozzate ma che prima o poi verranno approvate modificando il profilo stesso del settore. Si sono preferite altre soluzioni, con un atto di cecità politica che ha molti colpevoli, i quali tutti insieme si sono chiusi a una novità che avrebbe giovato alla città, alla provincia, ai suoi Istituti di Alta formazione, agli studenti. Non dobbiamo, però, scoraggiarci, anzi dobbiamo essere in grado di rilanciare: con la nostra azione abbiamo costruito opere e intessuto di fatto una rete di relazioni proiettate verso questo obiettivo: le convenzioni con l Accademia e le Università di Cassino, Tor Vergata e La Sapienza; i protocolli di intesa con la Camera di Commercio; gli accordi con i comuni; la partecipazione ai bandi provinciali della legge 32 che hanno permesso di finanziare le nostre iniziative; l adesione al Consorzio Garr, rete della ricerca e dell università, che ci ha portato la fibra ottica con tutte le sue potenzialità didattiche, di ricerca, di produzione artistica: il 22 febbraio scorso, data di battesimo della nuova infrastruttura, che da ieri è disponibile anche per tutti gli uffici e le aule del Conservatorio, per i docenti, per gli studenti, è stato secondo me uno dei giorni più importanti della storia recente dell Istituto. Adesso penso ci siano le possibilità di un nuovo grande passo in avanti: se pensiamo a come potrà essere questa area fra due o tre anni - con la cucina e la mensa, con la biblioteca e mediateca, con l Auditorium funzionante - possiamo anche affermare che qui si sta formando il nucleo iniziale di un complesso più vasto, un Parco dell Arte e della Musica, posto in una zona strategica per la regione: una struttura che, definita nelle forme istituzionali opportune, potrà essere destinataria di risorse europee, acquisendo i mezzi per diventare un esemplare operativo di quella economia della conoscenza che i programmi europei continuano a porre nell orizzonte, non più così distante, del Prevedo l obiezione e capisco la preoccupazione di chi, tra noi, si interroga se non si rischi, per questa via, di perdere la centralità del Conservatorio, la sua identità formativa. La verità, però, è che questo disegno non allontana dal Conservatorio, spostandone la missione e deformandone il ruolo: cosa che non vuole nessuno e non sarebbe utile a nessuno. Al contrario, la costituzione del Politecnico delle Arti rafforza la missione del Conservatorio, rinnova il suo ruolo, lo difende da tutti i tentativi di declassificazione che periodicamente si tentano con campagne denigratorie, all insegna del motto che siamo troppi e che per ottenere la qualità bisogna invece essere in pochi. Non è così, non facciamo passare questo messaggio, e soprattutto rispondiamo con i fatti dimostrando tutte le capacità che custodiamo e alimentiamo al nostro interno, svolgendo il nostro lavoro. In sei anni di presidenza non saprei dire quante cose abbia imparato e abbia ricevuto da voi, tante certamente e che non avrei mai ricevuto né imparato senza questa esperienza. Ho sentito subito amicizia, fiducia; mi sono servite da incoraggiamento per operare, decidere, chiedere, ottenere: mi è sembrato, ed è stato così, che i progetti fossero tutti realizzabili perché erano già pronti, maturi, formatisi nel sapere collettivo di questa Istituzione. E dall inizio mi sono mosso conseguentemente, andando a verificare quanto era stato deliberato dagli organi di governo e che era rimasto lettera morta fino a quel momento: penso, per esempio, al CREA il cui profilo di massima ho trovato appena delineato nelle carte del Consiglio Accademico 4

5 e che è diventato da subito un obiettivo il primo raggiunto della nuova dirigenza del Conservatorio, presidente e direttore. Credo di poter dire con tranquillità che non uno dei problemi che il nostro Conservatorio aveva o che è maturato negli anni della mia presidenza sia restato senza risposta o non ci abbia mosso a cercarla: molti di questi problemi siamo riusciti a risolverli, altri non li abbiamo risolti e stanno ancora davanti a noi, altri ancora possono avere avuto risposte parziali o persino sbagliate: ma non si può dire che da parte mia e di tutti i dirigenti ci sia stata volontaria omissione, distrazione, superficialità. Con molti di voi sono diventato amico, nel modo che io conosco e che non porta mai all eccessiva familiarità, ma solo per una mia forma di pudore non per tiepidezza di sentimento. Ho potuto conoscere da vicino la vostra generosità, la vostra attenzione ai bisogni degli studenti che spinge sempre a fare qualcosa in più del dovuto. Il progetto più delicato (in ogni senso) e ambizioso che abbiamo realizzato insieme si chiama Musica per Vivere e punta sull efficacia dello studio della musica per inserire nella società, migliorandone la qualità della vita, i giovani autistici; non da per tutto si sarebbe riuscito ad attuare questo progetto; qui ci siamo riusciti per la felice congiunzione di sentimenti positivi e dedizione professionale. I progetti europei dell Erasmus e del Working With Music non sarebbero l importante realtà che sono, e che ci pone a punto di riferimento di tanti altri Conservatori italiani, se non fossero sostenuti da cuore e intelligenza di docenti e personale non docente del Conservatorio di Frosinone. Oggi è un momento bello e amaro nello stesso tempo. Sei anni sono volati, come volano gli anni più belli della vita. Il Conservatorio me li ha riempiti; mi ha dato l occasione di servire come ho sempre desiderato la causa nobile della formazione pubblica, che io conosco come l unico vero strumento di mobilità e progresso sociale a disposizione di tutti: purché non venga negato a nessuno, purché lo Stato questo ascensore lo metta a disposizione di tutti i giovani, meritevoli anche se privi di mezzi, come recita un articolo architrave della nostra Costituzione. Ho tanti ringraziamenti da fare Consulta degli studenti, Consiglio accademico, tutti i dipendenti, il CdA, il Nucleo di Valutazione, il Collegio dei revisori - e in queste ultime due settimane ci saranno altri appuntamenti che mi permetteranno di renderli tutti. In questa sede uno è dovuto, in particolare, quello che voglio rivolgere al Direttore D Antò, che tutti vi rappresenta. Molti di voi sanno che io sono presidente di questo Conservatorio per un idea di D Antò, con cui ci conoscevamo appena, ma l uno sapeva dell altro e l uno nutriva per l altro sentimenti di stima. Credo di non aver deluso quella sua aspettativa di sei anni fa; e se ho lavorato proficuamente è per l intesa senza cedimenti che c è stata tra noi: le nostre idee, le nostre proposte si sono spesso confuse, in molti casi non saprei dire chi abbia pensato prima una realizzazione, un opera, una cosa da fare; so però che poi ci abbiamo lavorato insieme, senza scalciare per la primogenitura. L intesa tra presidente e direttore, nel rispetto dei ruoli e delle competenze peraltro ben definiti dalla legge, sono fondamentali, sono il vero segreto perché questa Istituzione progredisca e non sia paralizzata da tensioni e polemiche. 5

6 Molta coesione c è stata nel Consiglio di Amministrazione, quello di ieri e quello di oggi; non si è determinato mai un dissenso, un distinguo sulle scelte: ne do atto, per tutti, al carissimo vicepresidente Giandomenico Valente. Abbiamo un giovane direttore amministrativo, pieno di voglia di fare e di entusiasmo professionale; abbiamo una responsabile di ragioneria rigorosa e capace: su loro due poggia una struttura amministrativa giovane e brillante, più ampia di quella che ho trovato, e che si è arricchita per numero e competenze grazie a un concorso che non è stato facile indire e svolgere, ma che ha permesso a diverse persone di trovare un buon lavoro, non solo nel nostro Conservatorio ma in altri Istituti che hanno attinto dalle nostre graduatorie. Abbiamo una squadra di coadiutori tuttofare sui quali sappiamo di poter contare. Voglio dire che mi allontano da questo Conservatorio, sapendo che il mio lavoro resta consegnato in buone mani. Ho già detto, nei giorni scorsi, che l amarezza del momento è molto addolcita dalla nomina del nuovo presidente, il professor Marcello Carlino, verso cui nutro non da ora sentimenti di amicizia e stima. Il Consiglio Accademico ha indicato una terna di grande valore, persone e professionisti da me conosciuti e apprezzati: oltre a Carlino, Maurizio Agamennone, etnomusicologo e organizzatore di eventi che hanno rilanciato la conoscenza, per così dire colta, della musica popolare; Renato Incitti, il giovane manager di uno dei consorzi di cooperative sociali e di formazione più importanti e solidi del nostro paese: certamente ognuno di loro avrebbe portato alla presidenza qualcosa di suo e di più. In queste indicazioni del Consiglio Accademico ho colto un segno di rispetto per me, di valorizzazione del lavoro e del ruolo di presidente che, lo dico senza risentimento, prima del mio arrivo non ricordo che venisse considerato con il rilievo di oggi. La scelta operata dal ministro mette a disposizione del Conservatorio un intellettuale di prestigio, un docente universitario esperto e attento al dialogo con gli studenti, una persona conosciuta e apprezzata nella nostra provincia, la cui autorevolezza aiuterà non poco a sbrogliare le matasse impicciate dei nostri rapporti con le autorità locali. Il giorno 28 maggio effettueremo il passaggio ufficiale delle consegne, ma con Carlino ci siamo già visti e nei prossimi giorni mi accompagnerà alla Direzione generale dell Afam in modo che io possa presentarlo al direttore generale Civello, al quale, accomiatandomi, chiederò che sia con lui tanto attento quanto lo è stato con me e le esigenze del Conservatorio che gli ho rappresentato. Vi saluto, dunque. Con amicizia; di più, con affetto. Sentirò la vostra mancanza. Spero che anche voi, senza togliere nulla alla giusta considerazione per il nuovo presidente, sentiate la mia. Tarcisio Tarquini Presidente del Conservatorio Statale di Musica Licinio Refice 6

7 Conservatorio di Frosinone, Auditorium Daniele Paris Il 14 Maggio,

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

Da dove nasce l idea dei video

Da dove nasce l idea dei video Da dove nasce l idea dei video Per anni abbiamo incontrato i potenziali clienti presso le loro sedi, come la tradizione commerciale vuole. L incontro nasce con una telefonata che il consulente fa a chi

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr

Verona Innovazione 19/06/2015. Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi. Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr Verona Innovazione Chiara Remundos Responsabile Servizio Orientamento Verona Innovazione CCIAA Vr 19/06/2015 Giovani e Imprese Valorizziamo i saperi La parola ai nostri protagonisti Diario descrittivo

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

"Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te?

Gli Elementi del Successo non sono per Tutti. Sono per te? "Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te? Stiamo cercando persone che possano avere successo nel MLM. Come abbiamo fatto noi. E come vogliamo fare ancora quando c'è il "business perfetto

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

HEAD OF THE BOARD 2015. Corso per Consiglieri di Amministrazione

HEAD OF THE BOARD 2015. Corso per Consiglieri di Amministrazione HEAD OF THE BOARD 2015 Corso per Consiglieri di Amministrazione Che cos è Head of the board Il progetto Head of the Board 2015 : - è il corso per consigliere di amministrazione finalizzato a sostenere

Dettagli

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI

SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI SALUTO CONSIGLIO NAZIONALE DEL CONI Milano Expo Padiglione Italia Giovedì 2 luglio 2015 La città di Roma, con la votazione favorevole dell Assemblea Capitolina il 25 giugno scorso, ha detto sì alla candidatura

Dettagli

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti Classi terze A e B Scuola Primaria Statale Teresio Olivelli - Sale di Gussago (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO DI GUSSAGO Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti A.S. 2013/2014 Ho sentito che il 20 novembre

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE Le immagini contenute in questa presentazione sono estratte da pagine web, se qualcuno dovesse trovare immagini coperte da copyright,

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Grazie mille. sono io la violenza, scusatemi tanto, spero che sia una bella violenza in realtà. Mi piaceva molto il titolo della

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati. A tutti i componenti del CIG. A tutti i componenti del CdA

A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati. A tutti i componenti del CIG. A tutti i componenti del CdA PROT.81790/U/31.07.2012 A tutti i Presidenti dei Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati A tutti i componenti del CIG A tutti i componenti del CdA Roma, martedì 31 luglio 2012

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Mercoledì, 09 aprile 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Mercoledì, 09 aprile 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Mercoledì, 09 aprile 2014 09/04/2014 Gazzetta di Modena Pagina 12 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Mercoledì, 09 aprile 2014 Dossier Confcommercio Modena «Il Palatipico in piazza

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email.

I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email. I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email.it CTI Monza, 20 Novembre 2015 Prima parte: comprendere

Dettagli

Wired: http://blog.wired.it/codiceaperto/2013/06/30/e-se-linnovazione-passasse-dalluniversita.html

Wired: http://blog.wired.it/codiceaperto/2013/06/30/e-se-linnovazione-passasse-dalluniversita.html E se l'innovazione passasse dall'università? Intervista al nuovo rettore dell'università di Torino Intervistatrice: Flavia Marzano Wired: http://blog.wired.it/codiceaperto/2013/06/30/e-se-linnovazione-passasse-dalluniversita.html

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

CRESCERE LAVORANDO IN GRUPPI AUTENTICI

CRESCERE LAVORANDO IN GRUPPI AUTENTICI Progetto in rete I CARE CRESCERE LAVORANDO IN GRUPPI AUTENTICI ISTITUTO COMPRENSIVO DI CURNO SCUOLA SECONDARIA DI CURNO LA CELLULA Docenti: Ilaria Topan Vi allego le schede relative ad un'attività che

Dettagli

A cura di: Giangiacomo Freyrie

A cura di: Giangiacomo Freyrie 1 Buongiorno. La collaborazione con Federcongressi&eventi entra nel vivo e nella fase più operativa. Partiamo dal gruppo dei PCO. Il primo con cui siamo entrati in contatto e con cui abbiamo cominciato

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

SEMPLICE MENTE ENERGIA

SEMPLICE MENTE ENERGIA SEMPLICE MENTE ENERGIA NOI SIAMO ENERGIA L affermazione siamo fatti di energia è ormai diventata assunto scientifico. Ed al di là di quanto affermato da scienziati e filosofi, conosciamo molto bene, per

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Ciao, avevo bisogno di una mano per stare bene

Ciao, avevo bisogno di una mano per stare bene Cooperativa Sociale Mission. Promuovere e perseguire lo sviluppo d autonomie di persone con svantaggi psicofisici, favorendo l integrazione e la cultura dell accoglienza nella comunità locale, attraverso

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano PITTURA Brera per chi non disegna Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Fotografie di Matteo Girola Dipartimento di Arti Visive Scuola di Pittura

Dettagli

Sondaggio dell Associazione Isnet. Riforma del Terzo Settore: una valutazione dei diretti interessati

Sondaggio dell Associazione Isnet. Riforma del Terzo Settore: una valutazione dei diretti interessati Sondaggio dell Associazione Isnet Riforma del Terzo Settore: una valutazione dei diretti interessati Grande consenso sui principi generali, ma molti non ancora approfondito Per il 18.6% partecipare alla

Dettagli

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla legge al 30 di novembre, questi assestamenti al bilancio previsionale che abbiamo

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Roberto Farnè Università di Bologna

Roberto Farnè Università di Bologna Roberto Farnè Università di Bologna Ora l apertura della parte scientifica a questi lavori, per capire innanzitutto il senso di questo appuntamento. Non abbiamo bisogno, nessuno di noi credo abbia bisogno

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta

Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta Scuola dell infanzia: S.Giuseppina De Muro Insegnanti: Maria Caronna Angela Marotta FINALITA -EDUCARE ALLA CITTADINANZA PER SCOPRIRE GLI ALTRI, GESTIRE CONTRASTI, RICONOSCENDO DIRITTI E DOVERI ATTRAVERSO

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/5 MISSIONE IN CALABRIA 10 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 19.45. PRESIDENTE. Buonasera. Noi abbiamo già assunto una serie di notizie che riguardano la presenza

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare

Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare di Claudio Bottagisi VALMADRERA Avete fatto passi non soltanto giusti ma addirittura straordinari e siete un modello nazionale e un esempio

Dettagli

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il «Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il benessere dei nostri figli. Tutte le donne e gli uomini che lavorano

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Sarà perché la popolarità delle

Sarà perché la popolarità delle Banca etica Adulta a 15 anni Nata nel 1999, è ormai una struttura consolidata, che finanzia 7.500 progetti coniugando solidarietà e mercato di Nerina Trettel Sarà perché la popolarità delle banche continua

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS)

Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Casa di cura e di riposo per anziani di Gundeldingen, Basilea (BS) Werner Wassermann, datore di lavoro La signora L. lavora da noi da tanto tempo. È stata capo reparto e noi, ma anche gli altri collaboratori

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

Rassegna stampa 14/05/2014 Il Resto del Carlino

Rassegna stampa 14/05/2014 Il Resto del Carlino Rassegna stampa 14/05/2014 Il Resto del Carlino «L Idrovia rilancerà il welfare, ricerca e turismo», pag.20 La Nuova Ferrara Sull Idrovia ok all intesa tra Provincia e Comune, pag. 18 Estense.com Idrovia,

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione

INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione INTERVENTO DEL DR. SAMMARCO AL SEMINARIO DAL TITOLO: Orientamento ai risultati: costruire la cultura della misurazione Forum P.A. - ROMA, 6 Maggio 2003 Vorrei utilizzare questo tempo a mia disposizione

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Università di Genova MATEMATICA Il

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Università di Genova MATEMATICA Il Lezione 5:10 Marzo 2003 SPAZIO E GEOMETRIA VERBALE (a cura di Elisabetta Contardo e Elisabetta Pronsati) Esercitazione su F5.1 P: sarebbe ottimale a livello di scuola dell obbligo, fornire dei concetti

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

Progetto vita indipendente

Progetto vita indipendente Buon giorno io sono Leda mamma di Giulia, una ragazza disabile che ha usufruito del Progetto vita indipendente fornito dalla Cooperativa Primavera 85. Mia figlia ha 24 anni e da sempre mi sono impegnata

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem Relazione del Presidente Dino Piacentini Assemblea Generale Aniem 26 giugno 2015 Cari amici e colleghi, anzitutto grazie. Per aver condiviso un percorso in un periodo non certo facile per le nostre imprese,

Dettagli

Rimini Fiera 7-10 novembre 07 ECOMONDO

Rimini Fiera 7-10 novembre 07 ECOMONDO Rimini Fiera 7-10 novembre 07 Presentazione La presenza dell U.O.S. Tutela dell Ambiente Naturale fra le iniziative previste nella manifestazione fieristica 2007 nasce dal desiderio di approfittare di

Dettagli

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO I PRESTITI AGEVOLATI SONO DELLE FORME DI FINANZIAMENTO (

Dettagli

Dott.ssa Lorenza Fontana

Dott.ssa Lorenza Fontana Dott.ssa Lorenza Fontana Nonostante l aula fosse il posto più tranquillo della scuola, continuavo ad avere difficoltà ad ascoltare la maestra. Scivolavo in me stessa, mi dissolvevo e me ne andavo. Mi cambiarono

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2)

Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2) Lezione n 2 L educazione come atto ermeneutico (2) Riprendiamo l analisi interrotta nel corso della precedente lezione b) struttura dialogica del fatto educativo Per rispondere a criteri ermenutici, l

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

21 marzo 2012: Il Consiglio Comunale incontra i ragazzi dell'istituto Comprensivo

21 marzo 2012: Il Consiglio Comunale incontra i ragazzi dell'istituto Comprensivo 21 marzo 2012: Il Consiglio Comunale incontra i ragazzi dell'istituto Comprensivo Mercoledì 21 marzo u.s. si è svolto presso il nostro istituto l'incontro tra gli studenti della scuola secondaria e primaria

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa Bozza provvisoria FILIPPO SABETTA, Presidente del Consiglio d area di ingegneria aerospaziale dell Università La Sapienza di Roma. Io parlerò brevemente del ruolo della ricerca e dell università nelle

Dettagli

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due Donato ROTUNDO A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due anni fa se ci fossimo trovati in questa

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Un corso di Marco De Veglia Brand Positioning: la chiave segreta del marketing Mi occupo di Brand Positioning

Dettagli

Gestione del conflitto o della negoziazione

Gestione del conflitto o della negoziazione 1. Gestione del conflitto o della negoziazione Per ognuna delle 30 coppie di alternative scegli quella che è più vera per te. A volte lascio che siano gli altri a prendersi la responsabilità di risolvere

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli