Statistica con R. Jody Tubi.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Statistica con R. Jody Tubi. Email: jodytubi@outlook.it"

Transcript

1 Statistica con R Jody Tubi.

2 INTRODUZIONE.

3 Accesso ai dati. La diffusione dei PC ha reso disponibile una quantità di dati immensa: le imprese private dispongo di dati su clienti e fornitori e gli enti pubblici dispongono di dati sulla cittadinanza. La necessità di migliorare beni e servizi ha reso indispensabile studiare i dati a disposizione e, per questo motivo sono disponibili molti programmi di statistica come per esempio, STATA, SPSS, SAS, e R. 3/37

4 Perché usare R? Sebbene ci siamo molti software, esistono delle ragioni specifiche per usare R: a differenza di molti software, R è gratuito; permette pressoché qualsiasi tipo di analisi statistica; offre la possibilità di estendere le funzionalità di base attraverso l'uso dei pacchetti; è disponibile per sistemi Windows, Mac OS e Linux e la sintassi è sempre la stessa. 4/37

5 Perché usare RStudio? RStudio è un'applicazione che integra alcuni strumenti di R rendendoli più accessibili, e consentendo, così, di essere produttivi. Ad esempio, ha una migliore gestione degli script; rende più facile l'installazione e l'aggiornamento dei vari pacchetti; ha la stessa interfaccia grafica indipendentemente dal sistema operativo; consente di produrre report facilmente riproducili. 5/37

6 Cos'è R? R è un linguaggio e un ambiente per calcoli statistici. Nasce da un'idea di John Chambers ed è in grado di fornire un'ampia scelta di tecniche statistiche e grafiche. R è un linguaggio di programmazione object oriented: permette di creare (definire) oggetti che possono interagire gli uni con gli altri. Le capacità del linguaggio possono essere ampliate tramite l'installazione e l'uso di pacchetti specifici che contengono ulteriori funzioni. 6/37

7 I pacchetti. I pacchetti sono dei file che estendono le possibilità di R e contengono funzioni e dati. Vanno installati con uno specifico comando. Se, ad esempio, vogliamo installare il pacchetto car, usiamo il comando install.packages() install.packages(car) I pacchetti devono essere richiamati all'avvio del programma. Per richiamare car, usiamo il comando library(): library(car) Sul sito si trovano le istruzioni per tutte le funzioni presenti nei vari pacchetti. In alternativa, si può usare il tab Help nel pannello in basso a destra di RStudio. 7/37

8 GLI OGGETTI IN R.

9 Gli oggetti. Gli oggetti sono semplicemente le "cose" che creiamo (o meglio, definiamo) all'interno di R. Alcuni degli oggetti più comuni sono, ad esempio: i vettori; i data-frame; le serie storiche. 9/37

10 I vettori - 1. Un vettore può essere pensato come la colonna di una tabella. Può essere chiamato anche variabile. ESEMPIO: creiamo il vettore v contenente i numeri da 1 a 5: v = c(1,2,3,4,5) La c è una funzione generica che concatena gli elementi per formare un vettore. 10/37

11 I vettori - 2. Esistono diversi tipi di vettori: vettori numerici (numeric vectors); vettori con caratteri (character vectors); vettori logici (logical vectors). a = c(1,2,5.3,6,-2,4) # vettore numerico b = c("uno","due","tre") # vettore con caratteri c = c(true,true,true,false,true,false) # vettore logico 11/37

12 I dataframe - 1. Un data-frame è un insieme di vettori e, banalmente, può essere pensato come una tabella con più colonne. Spesso è chiamato anche dataset. Esempio: creiamo le colonne della tabella d = c(673,773,845,923) e = c("rosso","verde","blu","bianco") f = c(true,true,true,false) Creiamo la tabella con il comando data.frame() dat = data.frame(d,e,f) 12/37

13 I dataframe - 2. Infine, visualizziamo la tabella scrivendo il nome che le abbiamo assegnato: dat ## d e f ## rosso TRUE ## verde TRUE ## blu TRUE ## bianco FALSE 13/37

14 Lavorare con i dataframe. A volte può essere necessario lavorare solo con alcune variabili del data-frame. Per fare ciò ci sono 2 modi: usare i comandi attach() e detach() attach(dat) # "apro" il dataframe e # richiamo la variabile detach(dat) # "chiudo" il dataframe usare il comando $ dat$e # sintassi: NomeDataFrame$NomeVariabile 14/37

15 Le serie storiche. Le serie storiche sono, semplicemente, dei dati legati al tempo. In R, il comando ts() è la serie storica più semplice e consente di trasformare un insieme di dati in serie storiche. Per fare questo è necessario conoscere l'istante di partenza della serie storica e la frequenza. 15/37

16 Esempio. Disponiamo del numero di laureati triennali in materie umanistiche rilevato annualmente fra il 2002 e 2008 e vogliamo "trasformare" il vettore in una serie storica. lut=c(77312,90929,102935,121557,144322,143881,140697) LUT=ts(lut,start=2002,frequency=1) LUT ## Time Series: ## Start = 2002 ## End = 2008 ## Frequency = 1 ## [1] /37

17 RAPPRESENTAZIONE DEI DATI.

18 Scatterplot - 1. È importante rappresentare graficamente i dati di cui si dispone per renderli più comprensibili. Uno dei grafici più comuni è il grafico a dispersione o "scatterplot", un tipo di grafico che mette in relazione 2 variabili. data(mtcars) plot(mtcars$hp, mtcars$mpg, xlab = "Potenza (cv)", ylab = "Consumo (miglia US/gallone)", cex.lab=1.2, cex.main=1.8, main="consumo e Potenza", font = 2, font.lab = 2, col.lab="dodgerblue", col.main="darkslategray", pch = 16, col = "RoyalBlue") abline(lm(mtcars$mpg~mtcars$hp), lwd = 3,lty = 4, col = "SeaGreen") text(155,25,"retta di regressione", font=2,col = "SeaGreen", cex=1.5) 18/37

19 Scatterplot /37

20 STATISTICA DI BASE.

21 Statistica di base. Con R calcolare le statistiche di base come media, è davvero molto semplice. v1=c(134,636,139,131,237,144,901,656,149,604,093,154,918,648,161,304,728, 163,293,324,944,594,110,189,132,502,844,604,147,264,156,976,156,854,434) mean(v1) # calcola la media ## [1] median(v1) # calcola la mediana ## [1] /37

22 var(v1) # calcola la varianza campionaria ## [1] sd(v1) # calcola la standard deviation campionaria ## [1] v2=c(134636,139131,144901,149040,154918,161030,163293) v3=c(94494,110189,132004,147264,156976,156854,159434) cor(v2,v3) # calcola la correlazione ## [1] /37

23 Statistica di base - 3. Esistono delle funzioni, poi, che con un unico comando ci riassumono tutte le informazioni che ci servono: summary(v1) ## Min. 1st Qu. Median Mean 3rd Qu. Max. ## library(psych) describe(v1) ## vars n mean sd median trimmed mad min max range skew kurtosis ## ## se ## /37

24 I TITOLI AZIONARI.

25 Le serie storiche delle azioni - 1. Le serie storiche dei titoli azionari sono oggetti più complessi degli oggetti ts che abbiamo visto prima: in R sono scaricati con il pacchetto quantmod e gestiti dal pacchetto xts. #install.packages("quantmod") # installo il pacchetto quantmod library(quantmod) # richiamo il pacchetto quantmod getsymbols("fca.mi") # scarico i valori dell'azione ## [1] "FCA.MI" L'oggetto ottenuto ha classe xts zoo. 25/37

26 Le serie storiche delle azioni - 2. tail(fca.mi, n = 5) ## FCA.MI.Open FCA.MI.High FCA.MI.Low FCA.MI.Close FCA.MI.Volume ## ## ## ## ## ## FCA.MI.Adjusted ## ## ## ## ## /37

27 Ancora grafici - 1. La prima cosa da fare quando abbiamo una qualsiasi serie storica è tracciarne il grafico. Nel caso delle serie storiche finanziarie usiamo il comando chartseries(): FCA.MI.xts=FCA.MI[' :: '] chartseries(fca.mi.xts, type = "candlesticks", name="fiat Chrysler Automobiles", theme = charttheme("black")) 27/37

28 Ancora grafici /37

29 Le serie storiche delle azioni - 3. In pratica, l'oggetto FCA.MI è una specie di data-frame composto da 6 colonne e ciascuna colonna è una serie storica. Come per i data-frame, è possibile usare delle colonne con il comando $. Ad esempio, per usare solo la colonna con i valori di apertura scriviamo: FCA.MI$FCA.MI.Open. 29/37

30 Ancora grafici - 2. Per esempio, diciamo di voler rappresentare i valori di chiusura del titolo: chartseries(fca.mi.xts$fca.mi.close, name="fiat Chrysler Automobiles") 30/37

31 RENDIMENTI.

32 Rendimenti giornalieri del titolo FCA. Anche calcolare i rendimenti giornalieri di un titolo azionario con R è molto semplice, basta usare la funzione periodreturn() contenuta nel pacchetto quantmod: rendimenti1=periodreturn(fca.mi,period='daily',type='log') rendimenti2=periodreturn(fca.mi.xts,period='daily',type='log') Per avere un data-set sui rendimenti dei giornalieri, settimanali, mensili, trimestrali e annuali, si può usare la funzione allreturns(): RendGen=allReturns(FCA.MI,type="log") 32/37

33 Statische sui rendimenti - 1. È possibile applicare le funzioni della statistica descrittiva di base anche ai rendimenti: mean(rendimenti1); sd(rendimenti1) ## [1] ## [1] mean(rendimenti2); sd(rendimenti2) ## [1] ## [1] /37

34 Statische sui rendimenti - 2. Eventualmente, è possibile anche usare le funzioni riassuntive summary() e describe() per avere un quadro più completo: describe(rendimenti1); summary(rendimenti1) ## vars n mean sd median trimmed mad min max range ## daily.returns ## skew kurtosis se ## daily.returns ## Index daily.returns ## Min. : Min. : ## 1st Qu.: st Qu.: ## Median : Median : ## Mean : Mean : ## 3rd Qu.: rd Qu.: ## Max. : Max. : /37

35 describe(rendimenti2); summary(rendimenti2) ## vars n mean sd median trimmed mad min max range skew ## daily.returns ## kurtosis se ## daily.returns ## Index daily.returns ## Min. : Min. : ## 1st Qu.: st Qu.: ## Median : Median : ## Mean : Mean : ## 3rd Qu.: rd Qu.: ## Max. : Max. : /37

36 Grafico dei rendimenti. plot(rendimenti1, main="rendimenti dal 2007", col.main="#4682b4", font=2) 36/37

37 plot(rendimenti2, main="rendimenti da ottobre 2015", col.main="#2e8b57", font=2) 37/37

LAB LEZ. 1 STATISTICA DESCRITTIVA CON R

LAB LEZ. 1 STATISTICA DESCRITTIVA CON R LAB LEZ. 1 STATISTICA DESCRITTIVA CON R 1 2 L AMBIENTE DI SVILUPPO DI RStudio 1 3 4 2 1 FINESTRA PER GLI SCRIPT E PER VISUALIZZARE I DATI 2 CONSOLE DEI COMANDI 3 VARIABILI PRESENTI NELLA MEMORIA DEL PROGRAMMA

Dettagli

ANOVA a un fattore between in R

ANOVA a un fattore between in R ANOVA a un fattore between in R Il file Excel Il file sinburn.xlsx contiene i dati dello studio sulla sindrome da burnout in quindici infermieri ospedalieri di tre diversi reparti. Importare dati in R

Dettagli

INTR T O R D O UZ U IO I N O E N A 1

INTR T O R D O UZ U IO I N O E N A 1 INTRODUZIONE A 1 Cos è R R può essere definito come un sistema per l analisi statistica. È contemporaneamente un linguaggio ed un software. Lo stesso R Development Core Team[1], parlando di R, preferisce

Dettagli

APPENDICE III. CONSIGLI PER L USO DEL SOFTWARE R (a cura del Dott. Lorenzo Giolli)

APPENDICE III. CONSIGLI PER L USO DEL SOFTWARE R (a cura del Dott. Lorenzo Giolli) APPENDICE III. CONSIGLI PER L USO DEL SOFTWARE R (a cura del Dott. Lorenzo Giolli) AIII.1. Installazione del software R Aprire il browser e andare alla pagina www.r-project.org e cliccare CRAN (Download,

Dettagli

R - Esercitazione 1. Lorenzo Di Biagio dibiagio@mat.uniroma3.it. 30 Settembre 2013. Università Roma Tre

R - Esercitazione 1. Lorenzo Di Biagio dibiagio@mat.uniroma3.it. 30 Settembre 2013. Università Roma Tre R - Esercitazione 1 Lorenzo Di Biagio dibiagio@mat.uniroma3.it Università Roma Tre 30 Settembre 2013 Introduzione a R R è un software open-source, per Linux, Mac OS X, Windows, distribuito secondo la licenza

Dettagli

Disegni di Ricerca e Analisi dei Dati in Psicologia Clinica. Rcmdr

Disegni di Ricerca e Analisi dei Dati in Psicologia Clinica. Rcmdr Disegni di Ricerca e Analisi dei Dati in Psicologia Clinica Rcmdr http://www.r-project.org http://qplab.psy.unipd.it Che cos è Rcmdr? Rcmdr è un pacchetto che possiamo scaricare dal CRAN e installare su

Dettagli

Laboratorio di Statistica con R

Laboratorio di Statistica con R Laboratorio di Statistica con R R è un vero e proprio linguaggio di programmazione. Il suo nome, è dovuto probabilmente al nome dei suoi sviluppatori:robert Gentleman e Ross Ihaka Le principali funzioni

Dettagli

Indice. 1 Introduzione ai modelli lineari 2. 2 Dataset 3. 3 Il Modello 8. 4 In pratica 12 4.1 Peso e percorrenza... 12

Indice. 1 Introduzione ai modelli lineari 2. 2 Dataset 3. 3 Il Modello 8. 4 In pratica 12 4.1 Peso e percorrenza... 12 Indice 1 Introduzione ai modelli lineari 2 2 Dataset 3 3 Il Modello 8 4 In pratica 12 41 Peso e percorrenza 12 1 Capitolo 1 Introduzione ai modelli lineari Quando si analizzano dei dati, spesso si vuole

Dettagli

XTOTEM offline sul proprio PC

XTOTEM offline sul proprio PC Pagina 1 XTOTEM offline sul proprio PC Sommario XTOTEM offline sul proprio PC...1 Introduzione...2 1. Installare IIS...3 2. Installare un programma FTP...5 Installazione di Filezilla...5 Sistema di protezione

Dettagli

Introduzione al software SAS

Introduzione al software SAS Introduzione al software SAS Metodi Quantitativi per Economia, Finanza e Management Esercitazione n 1 Orario di ricevimento Alberto Saccardi alberto.saccardi@nunatac.it asaccardi@liuc.it Lunedì 17-18 Aula

Dettagli

Dai dati al modello teorico

Dai dati al modello teorico Dai dati al modello teorico Analisi descrittiva univariata in R 1 Un po di terminologia Popolazione: (insieme dei dispositivi che verranno messi in produzione) finito o infinito sul quale si desidera avere

Dettagli

Software Specifico per la Gestione e la Bilanciatura della Linea di Assemblaggio

Software Specifico per la Gestione e la Bilanciatura della Linea di Assemblaggio Tempi & Metodi di Giorgio Andreani Servizi di Controllo e di Organizzazione dei Processi Produttivi Iscrizione al Registro delle Imprese CCIAA di Verona REA 357269 Partita Iva 03686020235 - Cod. Fisc.

Dettagli

Corso sul pacchetto R

Corso sul pacchetto R Corso sul pacchetto R Introduzione ad R http://www.r-project.org ! R è un ambiente di sviluppo specifico per elaborare dati, eseguire calcoli ed effettuare rappresentazioni grafiche, che utilizza un linguaggio

Dettagli

Come archiviare i dati per le scienze sociali

Come archiviare i dati per le scienze sociali Come archiviare i dati per le scienze sociali ADPSS-SOCIODATA Archivio Dati e Programmi per le Scienze Sociali www.sociologiadip.unimib.it/sociodata E-mail: adpss.sociologia@unimib.it Tel.: 02 64487513

Dettagli

Acronis License Server. Manuale utente

Acronis License Server. Manuale utente Acronis License Server Manuale utente INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 Panoramica... 3 1.2 Politica della licenza... 3 2. SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI... 4 3. INSTALLAZIONE DI ACRONIS LICENSE SERVER...

Dettagli

Strumenti informatici 2.3 - Le statistiche descrittive con Excel e SPSS

Strumenti informatici 2.3 - Le statistiche descrittive con Excel e SPSS Strumenti informatici 2.3 - Le statistiche descrittive con Excel e SPSS Per ottenere le statistiche descrittive di una o più variabili in Excel occorre utilizzare le funzioni, che sono operatori matematici,

Dettagli

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione Corso Eclipse 1 Introduzione 1 Prerequisiti Uso elementare del pc Esecuzione ricerche su Internet Esecuzione download Conoscenza elementare della programmazione 2 1 Cos è Eclipse Eclipse è un IDE (Integrated

Dettagli

EPG Metodologia della ricerca e Tecniche Multivariate dei dati. Dott.ssa Antonella Macchia E-mail: a.macchia@unich.it. www.psicometria.unich.

EPG Metodologia della ricerca e Tecniche Multivariate dei dati. Dott.ssa Antonella Macchia E-mail: a.macchia@unich.it. www.psicometria.unich. EPG Metodologia della ricerca e Tecniche Multivariate dei dati Dott.ssa Antonella Macchia E-mail: a.macchia@unich.it www.psicometria.unich.it GIORNI E ORARI LEZIONI Sabato 01-03-2014 h 08:00-12:00 Sabato

Dettagli

Appendice A. Guida per l'installazione

Appendice A. Guida per l'installazione Appendice A Guida per l'installazione Nella pagina internet Download software Compilazione Moduli C.E., sono elencati i tre componenti da installare come qui sotto:. [A] Compilazione Moduli C.E. [B] Microsoft

Dettagli

Biblioteca di Cervia NOZIONI BASE DI INFORMATICA

Biblioteca di Cervia NOZIONI BASE DI INFORMATICA Biblioteca di Cervia NOZIONI BASE DI INFORMATICA NOZIONI DI INFORMATICA Il PC è composto solitamente di tre parti principali: - Il Case, ovvero il contenitore del cuore del computer, da qui si accende

Dettagli

Quando GIMP viene avviato per la prima volta, ci troveremo davanti la seguente schermata:

Quando GIMP viene avviato per la prima volta, ci troveremo davanti la seguente schermata: Marincola Francesco classe G6 Compito 4 settimana Guida all uso di GIMP GIMP è un programma multipiattaforma per l'elaborazione delle immagini. È un'applicazione di Software Libero, coperta dalla licenza

Dettagli

Componente evalue. ZUFFELLATO SERVICE s.r.l.

Componente evalue. ZUFFELLATO SERVICE s.r.l. Componente evalue Componente: evalue Autore: Tommaso Fin e Manuel Pasti Referenti del progetto: Valeria Ferioli (v.ferioli@zuffellato.com), Isacco Occhiali Introduzione Questo componente permette di creare

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Conoscere il concetto di espressione 2 1 Introduzione

Dettagli

Laboratorio di ST1 Lezione 2

Laboratorio di ST1 Lezione 2 Laboratorio di ST1 Lezione 2 Claudia Abundo Dipartimento di Matematica Università degli Studi Roma Tre Frequenze in R ESEMPIO Fiori preferiti da n=6 ragazze In R: fiori=c("rosa", "orchidea", "violetta",

Dettagli

STATISTICA 1, metodi matematici e statistici Introduzione al linguaggio R Esercitazione2: 04-03-2005

STATISTICA 1, metodi matematici e statistici Introduzione al linguaggio R Esercitazione2: 04-03-2005 esercitazione 2 p. 1/12 STATISTICA 1, metodi matematici e statistici Introduzione al linguaggio R Esercitazione2: 04-03-2005 Luca Monno Università degli studi di Pavia luca.monno@unipv.it http://www.lucamonno.it

Dettagli

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic LIBRERIA WEB 6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic PROGETTO Il centro sportivo Olympic organizza corsi di tipo diverso: nuoto, danza, karate, ecc. Ogni corso ha un unico istruttore prevalente,

Dettagli

Elaborazione dei dati su PC Regressione Multipla

Elaborazione dei dati su PC Regressione Multipla 21 Elaborazione dei dati su PC Regressione Multipla Analizza Regressione Statistiche Grafici Metodo di selezione Analisi dei dati 21.1 Introduzione 21.2 Regressione lineare multipla con SPSS 21.3 Regressione

Dettagli

Gli attrezzi indispensabili.

Gli attrezzi indispensabili. I Servizi di per le ASSOCIAZIONI. Gli attrezzi indispensabili. Gli attrezzi per le associazioni Lo Spazio di Coworking propone un set di servizi realizzati dalle aziende e dai professionisti che operano

Dettagli

Breve guida a Linux Mint

Breve guida a Linux Mint Breve guida a Linux Mint Il Desktop. Il "desktop" (scrivania) è la parte del sistema operativo che è responsabile per gli elementi che appaiono sul desktop: il Pannello, lo sfondo, il Centro di Controllo,

Dettagli

Preparazione del PC per la lingua giapponese

Preparazione del PC per la lingua giapponese Preparazione del PC per la lingua giapponese INDICE INTRODUZIONE...2 SISTEMA OPERATIVO WINDOWS...2 Windows XP...2 Windows Vista e Windows 7...3 Come usare l'ime di Windows...3 LINUX... 4 Ubuntu...4 Red

Dettagli

Informa(ca Appun% dal laboratorio 2

Informa(ca Appun% dal laboratorio 2 Informa(ca Appun% dal laboratorio 2 Conce- fondamentali Esistono programmi, come Microso8 Word oppure Acrobat Reader, che vengono usa% dagli uten% per far eseguire al computer determinate operazioni (come

Dettagli

Flow!Works Manuale d uso

Flow!Works Manuale d uso Flow!Works Manuale d uso Questa guida ti sarà utile per comprendere le informazioni e le diverse funzioni del software, in modo da permetterti un corretto utilizzo nella più completa autonomia. Smartmedia

Dettagli

QG Gestione Assenze. Inserimento per Classe. Per la gestione delle assenze accedere dal Menu Giornaliere->Assenze e Giustificazioni

QG Gestione Assenze. Inserimento per Classe. Per la gestione delle assenze accedere dal Menu Giornaliere->Assenze e Giustificazioni QG Gestione Assenze Per la gestione delle assenze accedere dal Menu Giornaliere->Assenze e Giustificazioni Le voci principali che permettono l inserimento delle assenze sono: Inserimento per Classe Inserimento

Dettagli

Esercitazione di riepilogo 23 Aprile 2013

Esercitazione di riepilogo 23 Aprile 2013 Esercitazione di riepilogo 23 Aprile 2013 Grafici Grafico a barre Servono principalmente per rappresentare variabili (caratteri) qualitative, quantitative e discrete. Grafico a settori circolari (torta)

Dettagli

Autoware Ladder Tool (per Arduino ) Basic Tutorial

Autoware Ladder Tool (per Arduino ) Basic Tutorial Per iniziare. Utilizzare il ns. pacchetto Autoware Ladder Tool (in breve Ladder Tool) per Arduino è veramente semplice. Elenchiamo qui di seguito i passi necessari per eseguire la ns. prima esercitazione.

Dettagli

TANTO PER COMINCIARE: INTRODUZIONE VELOCE AD R

TANTO PER COMINCIARE: INTRODUZIONE VELOCE AD R TANTO PER COMINCIARE: INTRODUZIONE VELOCE AD R Andrea Onofri Dipartimento di Scienze Agrarie ed Ambientali Università degli Studi di Perugia Versione on-line: http://www.unipg.it/ onofri/rtutorial/index.html

Dettagli

Worm I worm arrivano come allegato di posta. Se si clicca su allegato il worm inizierà a replicarsi e ad inviarsi a tutta la vostra rubrica.

Worm I worm arrivano come allegato di posta. Se si clicca su allegato il worm inizierà a replicarsi e ad inviarsi a tutta la vostra rubrica. A-squared 2 1. Introduzione 2. Minacce rilevate 3. Interfaccia 4. Aggiornamenti 5. Modalità di Scansioni 6. Scansione 7. Quarantena 8. Impostazioni 9. Conclusioni Introduzione Anche se non possiamo usarlo

Dettagli

IRISPen Air 7. Guida rapida per l uso. (Windows & Mac OS X)

IRISPen Air 7. Guida rapida per l uso. (Windows & Mac OS X) IRISPen Air 7 Guida rapida per l uso (Windows & Mac OS X) La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare IRISPen Air TM 7. Leggere la guida prima di utilizzare lo scanner e il

Dettagli

Guida rapida alla prima installazione

Guida rapida alla prima installazione Guida rapida alla prima installazione Power Print è un software che permette una gestione di una qualunque stampante superiore a quella permessa utilizzando direttamente il driver windows. Il software

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione Maggio 2007 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2007 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

Esistono sostanzialmente due metodi per inserire un video online (preso da siti di video sharing come Youtube) in un powerpoint slideshow :

Esistono sostanzialmente due metodi per inserire un video online (preso da siti di video sharing come Youtube) in un powerpoint slideshow : Arricchire con contenuti multimediali uno slideshow di Powerpoint, sia per fare presentazioni a carattere professionale, didattico o per presentare una tesi-relazione, in determinate circostanze può veramente

Dettagli

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Grazie a Chiara, Guido e Luca per la traduzione dal giapponese; l'adattamento è colpa di Paolo Attivissimo. L'originale è scaricabile da http://wms.selene.jaxa.jp/3dmoon/manual.html.

Dettagli

TUTORIAL REGISTRO ELETTRONICO NUVOLA

TUTORIAL REGISTRO ELETTRONICO NUVOLA TUTORIAL REGISTRO ELETTRONICO NUVOLA Gasbarro Margherita INTRODUZIONE MODALITA' OPERATIVE La ditta produttrice del registro elettronico garantisce che tutto funziona bene se la navigazione viene effettuata

Dettagli

STATISTICA ECONOMICA ED ANALISI DI MERCATO Previsioni Economiche ed Analisi di Serie Storiche A.A. 2003 / 04 ESERCITAZIONE 2

STATISTICA ECONOMICA ED ANALISI DI MERCATO Previsioni Economiche ed Analisi di Serie Storiche A.A. 2003 / 04 ESERCITAZIONE 2 STATISTICA ECONOMICA ED ANALISI DI MERCATO Previsioni Economiche ed Analisi di Serie Storiche A.A. 2003 / 04 ESERCITAZIONE 2 Introduzione all uso di EViews di Daniele Toninelli 1. INTRODUZIONE ad EViews

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Introduzione a Python Dottore Paolo Parisen Toldin - parisent@cs.unibo.it Argomenti trattati Che cosa è python Variabili Assegnazione Condizionale Iterazione in una lista di

Dettagli

Installazione di Microsoft Office 2012-09-12 Versione 2.1

Installazione di Microsoft Office 2012-09-12 Versione 2.1 Installazione di Microsoft Office 2012-09-12 Versione 2.1 INDICE Installazione di Microsoft Office... 2 Informazioni pre-installazione... 2 Installazione di Microsoft Office... 3 Guida introduttiva...

Dettagli

Guida Dental World Management

Guida Dental World Management Anagrafica: Guida Dental World Management N ella sezione anagrafica possiamo inserire i nostri pazienti con il tasto "aggiungi", poi compilare i rispettivi campi, calcolare il codice fiscale dopo aver

Dettagli

CALENDARIO. Eventi scolastici

CALENDARIO. Eventi scolastici CALENDARIO In questa menù del pannello di amministrazione vengono gestiti gli eventi scolastici inserendo le date e gli orari degli eventi in modo da visualizzarli nel blocco CALENDARIO del sito e all'interno

Dettagli

Introduzione al foglio elettronico

Introduzione al foglio elettronico Introduzione al foglio elettronico 1. Che cos'è un foglio elettronico? Un foglio elettronico è un programma che permette di inserire dei dati, di calcolare automaticamente i risultati, di ricalcolarli

Dettagli

Guida Software GestioneSpiaggia.it

Guida Software GestioneSpiaggia.it Caratteristiche Guida Software GestioneSpiaggia.it 1. Gestione prenotazioni articoli (ombrellone, cabina, ecc ) ed attrezzature (sdraio, lettino ecc ) 2. Visualizzazione grafica degli affitti sia giornaliera

Dettagli

AMPL Plus: Introduzione all uso

AMPL Plus: Introduzione all uso AMPL Plus: Introduzione all uso A cura di Renato Bruni, Giovanni Fasano, Giampaolo Liuzzi, Sara Mattia Preliminari In questa breve introduzione verranno chiariti alcuni aspetti di base relativi all uso

Dettagli

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system)

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) 1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) Sistema Operativo: è un componente del software di base di un computer che gestisce le risorse hardware e software, fornendo al tempo stesso

Dettagli

Programma MANUTENZIONE

Programma MANUTENZIONE Programma MANUTENZIONE MANUALE UTENTE @caloisoft Programma MANUTENZIONE 1 IL PROGRAMMA MANUTENZIONE Il programma dispone di una procedura automatica di installazione. INSTALLAZIONE Per installare il programma

Dettagli

ShellPictionary. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio

ShellPictionary. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio Progetto Software to Fit - ShellPictionary Pagina 1 Presentazione ShellPictionary Il progetto è finalizzato alla realizzazione di una interfaccia per disabili motori verso l applicativo Pictionary. Pictionary

Dettagli

IL MIO PRIMO SITO: NEWS

IL MIO PRIMO SITO: NEWS Pagina 1 IL MIO PRIMO SITO: NEWS Sommario IL MIO PRIMO SITO: NEWS...1 Introduzione...2 I Contenitori...2 Creo un Contenitore...3 I Tracciati...4 Creo le Notizie...6 Inserisco il Testo...6 Inserisco un

Dettagli

Limiti della gestione tradizionale degli archivi. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli

Limiti della gestione tradizionale degli archivi. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Limiti della gestione tradizionale degli archivi IIS Altiero Spinelli Limiti degli archivi tradizionali La gestione tradizionale degli archivi presenta numerosi limiti Gli archivi non consentono un accesso

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

I TUTORI. I tutori vanno creati la prima volta seguendo esclusivamente le procedure sotto descritte.

I TUTORI. I tutori vanno creati la prima volta seguendo esclusivamente le procedure sotto descritte. I TUTORI Indice Del Manuale 1 - Introduzione al Manuale Operativo 2 - Area Tutore o Area Studente? 3 - Come creare tutti insieme i Tutori per ogni alunno? 3.1 - Come creare il secondo tutore per ogni alunno?

Dettagli

Inferenza statistica. Statistica medica 1

Inferenza statistica. Statistica medica 1 Inferenza statistica L inferenza statistica è un insieme di metodi con cui si cerca di trarre una conclusione sulla popolazione sulla base di alcune informazioni ricavate da un campione estratto da quella

Dettagli

IBM SPSS Statistics - Essentials for R- Istruzioni di installazione per Windows

IBM SPSS Statistics - Essentials for R- Istruzioni di installazione per Windows IBM SPSS Statistics - ssentials for R- Istruzioni di installazione per Windows Le istruzioni riportate di seguito sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics - ssentials for R su sistemi operativi

Dettagli

REALIZZARE ATTIVITÀ MULTIMEDIALI PERSONA- LIZZATE... CON UN JCLIC

REALIZZARE ATTIVITÀ MULTIMEDIALI PERSONA- LIZZATE... CON UN JCLIC UN PRODOTTO NOTE SULL AUTORE REALIZZARE ATTIVITÀ MULTIMEDIALI PERSONA- LIZZATE... CON UN JCLIC La realizzazione di attività multimediali personalizzate con il software libero JCLIC di Ivana Sacchi La personalizzazione

Dettagli

Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com

Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Installazione e Configurazione della strumentazione necessaria Programmi accessori per poter sviluppare

Dettagli

SOFTWARE. È l insieme delle istruzioni che è necessario fornire alla macchina per il suo funzionamento. Vi sono due categorie di software:

SOFTWARE. È l insieme delle istruzioni che è necessario fornire alla macchina per il suo funzionamento. Vi sono due categorie di software: 1 SOFTWARE È l insieme delle istruzioni che è necessario fornire alla macchina per il suo funzionamento. Vi sono due categorie di software: SOFTWARE DI SISTEMA (o di base), che deve gestire le funzioni

Dettagli

Manuale dell utente. Ahead Software AG

Manuale dell utente. Ahead Software AG Manuale dell utente Ahead Software AG Indice 1 Informazioni su InCD...3 1.1 Cos è InCD?...3 1.2 Requisiti per l uso di InCD...3 1.3 Aggiornamenti...4 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...4 2

Dettagli

Progetto SIT Sistema Informativo Territoriale

Progetto SIT Sistema Informativo Territoriale Progetto SIT Sistema Informativo Territoriale I dati del Sistema Informativo Territoriale sono consultabili all' indirizzo http://sit.rup.cr.it tramite l'interfaccia web-based della Rete Unitaria della

Dettagli

CONTROLLI AUTOMATICI E AZIONAMENTI ELETTRICI Ingegneria Meccatronica

CONTROLLI AUTOMATICI E AZIONAMENTI ELETTRICI Ingegneria Meccatronica CONTROLLI AUTOMATICI E AZIONAMENTI ELETTRICI Ingegneria Meccatronica CONTROLLI AUTOMATICI e AZIONAMENTI ELETTRICI INTRODUZIONE A MATLAB Ing. Alberto Bellini Tel. 0522 522626 e-mail: alberto.bellini@unimore.it

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

CGIL NAZIONALE. Tess Print. Versione 1.7 17 gennaio 2011

CGIL NAZIONALE. Tess Print. Versione 1.7 17 gennaio 2011 CGIL NAZIONALE Tess Print Versione 1.7 17 gennaio 2011 Indice generale Obiettivi...3 Installazione...4 Creazione Driver ODBC ARGO-FOX...6 Configurazioni...8 Funzionamento...11 Modalità di Avvio...19 TessModify...21

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA Nome docente Vessecchia Laura Materia insegnata T.I.C. Classe I A/B Manutenzione Ore complessive di insegnamento 2 ore sett. ( tot. 66) Clippy extra - Corso di informatica per il primo biennio - Vol.1

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione CLIENT

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione CLIENT Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione CLIENT Nota: con il termine "SUITE OFFIS" si intendono tutti i prodotti ad esso collegati (offis_pra, offis_par etc.) Premessa La versione CLIENT

Dettagli

R.O.A.S. Roll Out Alpitel System

R.O.A.S. Roll Out Alpitel System 1 (36) Rev. Motivo della revisione R.O.A.S. Roll Out Alpitel System (Manuale Operativo) 2 (36) Per effettuare un inserimento con il nuovo programma Roll Out Infotel System. una volta in rete cliccare su

Dettagli

Software. Definizione, tipologie, progettazione

Software. Definizione, tipologie, progettazione Software Definizione, tipologie, progettazione Definizione di software Dopo l hardware analizziamo l altra componente fondamentale di un sistema di elaborazione. La macchina come insieme di componenti

Dettagli

Centro Iniziative Sociali Municipio III

Centro Iniziative Sociali Municipio III Centro Iniziative Sociali Municipio III C.I.S Municipio III Corso di informatca Roberto Borgheresi C ORSO BASE DI I NFORMATICA Centro Iniziative Sociali Municipio III Coordinatore: Roberto Borgheresi Insegnanti:

Dettagli

Personalizzazione Stampe

Personalizzazione Stampe Personalizzazione Stampe Validità: Dicembre 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. 24 ORE SOFTWARE non offre alcuna garanzia, esplicita od implicita, sul contenuto. I marchi e le denominazioni

Dettagli

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati Corso di Access Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati 2 1 Introduzione Un ambiente DBMS è un applicazione che consente

Dettagli

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP)

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) 12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica,

Dettagli

Dott.ssa Michela Nelli. Dott.ssa Ilaria Giannelli. Dott. Francesco Pennasilico. Aggiornato al 03/06/2013

Dott.ssa Michela Nelli. Dott.ssa Ilaria Giannelli. Dott. Francesco Pennasilico. Aggiornato al 03/06/2013 MANUALE SIDIP - Versione per Cancelleria- Dott.ssa Michela Nelli Dott.ssa Ilaria Giannelli Dott. Francesco Pennasilico Aggiornato al 03/06/2013 1 INDICE CAPITOLO 1: Consultazione e stampa dei documenti

Dettagli

14 maggio 2010 Versione 1.0

14 maggio 2010 Versione 1.0 SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN SISTEMA PER LA RILEVAZIONE DELLA QUALITÀ PERCEPITA DAGLI UTENTI, NEI CONFRONTI DI SERVIZI RICHIESTI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ATTRAVERSO L'UTILIZZO DI EMOTICON. 14 maggio

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

SPOT. Sistema Puglia per l Osservatorio Turistico

SPOT. Sistema Puglia per l Osservatorio Turistico SPOT Sistema Puglia per l Osservatorio Turistico Innovazione e semplificazione nella gestione delle informazioni turistiche Modalità Completa Manuale d uso del sistema Ver. 2.0 maggio 2014 Progetto Sistema

Dettagli

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido Personalizzare quest'area in modo che i comandi preferiti siano sempre visibili.

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido Personalizzare quest'area in modo che i comandi preferiti siano sempre visibili. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft Project 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

Esploriamo Javascript! 1 di Ivan Venuti

Esploriamo Javascript! 1 di Ivan Venuti Esploriamo Javascript! 1 di Ivan Venuti L Html è stato pensato (e creato) per presentare contenuti statici che, visualizzati da utenti diversi, diano sempre lo stesso risultato. Per sopperire a questa

Dettagli

Primi passi con R. D. Fioredistella IEZZI e-mail: stella.iezzi@uniroma2.it

Primi passi con R. D. Fioredistella IEZZI e-mail: stella.iezzi@uniroma2.it Primi passi con R Che cosa è Ø R è un ambiente di programmazione (un insieme di funzioni, librerie, oggetti) Ø R è specializzato in analisi dei dati e rappresentazioni grafiche Ø R opera su sistemi operativi

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

MODULO 1 CONCETTI BASE DEL ITC (17 ORE)

MODULO 1 CONCETTI BASE DEL ITC (17 ORE) PIANO DI LAVORO ANNUALE Classe I A Disciplina: Tecnologie informatiche A.S. 2014/2015 Docente: prof. Vidhi Meri, prof. Solazzo Alessandro Ore settimanali: 3 ( di cui 2 di laboratorio) Analisi della situazione

Dettagli

Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco. Indice. Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011

Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco. Indice. Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011 Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011 Indice Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco...1 Requisiti...2 Finalità...2 Software...2 Documentazione...2

Dettagli

Getting started. Creare una applicazione Client su protocollo TCP/IP

Getting started. Creare una applicazione Client su protocollo TCP/IP Getting started Creare una applicazione Client su protocollo TCP/IP Revisioni del documento Data Edizione Commenti 03/12/2009 1.0 - Sielco Sistemi srl via Roma, 24 I-22070 Guanzate (CO) http://www.sielcosistemi.com

Dettagli

SIMULAZIONE CIRCUITI LOGICI CON LOGISIM

SIMULAZIONE CIRCUITI LOGICI CON LOGISIM SIMULAZIONE CIRCUITI LOGICI CON LOGISIM Introduzione In questo articolo spiegherò come è possibile simulare i circuiti spiegati a lezione di architettura degli elaboratori (= Calcolatori Elettronici per

Dettagli

SidekickPC 3.0 Risoluzione Problemi 31 MAGGIO 2012

SidekickPC 3.0 Risoluzione Problemi 31 MAGGIO 2012 SidekickPC 3.0 Risoluzione Problemi 31 MAGGIO 2012 2012 Electrolux Italia S.p.A., All rights reserved INDICE 1. ERRORI DI PROGRAMMA DOPO AGGIORNAMENTO ALLA VERSIONE 3.0... 2. MESSAGGI NELLA FINESTRA DI

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09

SISTEMI OPERATIVI. Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 SISTEMI OPERATIVI Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Che cos è il sistema operativo Il sistema operativo (SO) è il software che gestisce e rende accessibili (sia ai programmatori e ai programmi, sia agli

Dettagli

Google Apps for Education

Google Apps for Education Google Apps for Education dalla condivisione in Drive a Classroom Istituto Comprensivo di Bellano GAFE Insieme di servizi e applicazioni on -line 2 Cloud Computing Che cos è? Cloud Computing Un insieme

Dettagli

GeCoTi WEB. Gestione rapporti e turni Polizia comunale 1) CHE COSA È... 2 2) VANTAGGI... 2 3) COME FUNZIONA... 3

GeCoTi WEB. Gestione rapporti e turni Polizia comunale 1) CHE COSA È... 2 2) VANTAGGI... 2 3) COME FUNZIONA... 3 GeCoTi WEB Gestione rapporti e turni Polizia comunale 1) CHE COSA È... 2 2) VANTAGGI... 2 3) COME FUNZIONA... 3 a) Definizione dei turni di lavoro e servizi... 3 b) Pianificazione mensile... 5 c) Definizione

Dettagli

Il Gestionale: Gestionalino-Magazzino

Il Gestionale: Gestionalino-Magazzino Tempi & Metodi di Giorgio Andreani Servizi di Controllo e di Organizzazione dei Processi Produttivi Iscrizione al Registro delle Imprese CCIAA di Verona REA 357269 Partita Iva 03686020235 - Cod. Fisc.

Dettagli

Tutorial e lavoro su altre caratteristiche di Grasshopper Arch. A. Di Raimo

Tutorial e lavoro su altre caratteristiche di Grasshopper Arch. A. Di Raimo Tutorial e lavoro su altre caratteristiche di Grasshopper Arch. A. Di Raimo Abbiamo già introdotto il concetto di parametro: come abbiamo osservato si tratta ancora di una variabile che ci permette di

Dettagli

Guida all'utilizzo del software KACARS

Guida all'utilizzo del software KACARS Guida all'utilizzo del software KACARS 1 PREMESSA Prima di installare il software KACARS è necessario procedere prima all'installazione di FSUIPC, in quanto kacars non riuscirà ad interfacciarsi correttamente

Dettagli

SALIX SOFTWARE SPECIFICO PER LA GESTIONE DELLE ASSOCIAZIONI DI PUBBLICA ASSISTENZA GUIDA DEL PROGRAMMA DEL

SALIX SOFTWARE SPECIFICO PER LA GESTIONE DELLE ASSOCIAZIONI DI PUBBLICA ASSISTENZA GUIDA DEL PROGRAMMA DEL SALIX SOFTWARE SPECIFICO PER LA GESTIONE DELLE ASSOCIAZIONI DI PUBBLICA ASSISTENZA GUIDA DEL PROGRAMMA DEL SINCRONIZZATORE DEL DATABASE CROCE BIANCA MILANO Salix Alba Salice Bianco Salix Guida del sincronizzatore

Dettagli

Attività in una classe Edmodo

Attività in una classe Edmodo Attività in una classe Edmodo Bene, adesso sei entrato nella classroom. Vediamo come si lavora in classe tutti insieme, ti ricordo che sei entrato in Edmodo come studente invitato da un insegnante a partecipare

Dettagli

Amministrazione dominio

Amministrazione dominio Installatore LAN Progetto per le classi V del corso di Informatica Amministrazione dominio 20/01/08 Installatore LAN - Prof.Marco Marchisotti 1 Configurazione guidata 20/01/08 Installatore LAN - Prof.Marco

Dettagli

Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook

Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook Interfaccia di Smart Notebook 2 I menu di Notebook 3 Barra degli strumenti orizzontale 4 Barra degli strumenti verticale 5 Barra degli strumenti mobili 6 I principali

Dettagli