TRAFFICO PORTI Forse è iniziata la ripresa? I dati su alcune banchine danno fiducia nel futuro. segue a pagina 6

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRAFFICO PORTI Forse è iniziata la ripresa? I dati su alcune banchine danno fiducia nel futuro. segue a pagina 6"

Transcript

1 AUTOTRASPORTO Giachino propone una piattaforma di principi segue a pagina 3 TRAFFICO PORTI Forse è iniziata la ripresa? I dati su alcune banchine danno fiducia nel futuro segue a pagina 5 MSC E dopo il buio la cantieristica ritorna a vedere la luce segue a pagina 6 Prezzo Euro 3, Anno LIII 8 Marzo 2010 Numero SETTIMANALE INDIPENDENTE D INFORMAZIONE Direttore F. Paolo Li Donni Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, AUT. CNS/CBPA/CENTRO1 valida da L Alto Adriatico avanza e dà alla luce il Napa Nata l associazione dei porti di Capodistria, Trieste, Ravenna e Venezia. Ora si attende l ingresso di Rijeka, e la benedizione dell Ue GIOVANNI GRILLI presidenti dei porti di Capodistria, Ravenna, Trieste e Ve- I nezia hanno sottoscritto l atto costitutivo del Napa (North Adriatic ports association). Gli scali dell Alto Adriatico si impegnano formalmente a cooperare e a creare sinergie tra le realtà per proseguire fianco a fianco nel percorso di promozione territoriale per lo sviluppo dell attività marittima lungo le rotte nord-sud tramite l Alto Adriatico. In accordo con le linee comunitarie che promuovono la creazione di hub multiporto, prosegue il percorso intrapreso dai porti nel 2009 con la firma del memorandum (...) SEGUE A PAGINA 2 SAILING LIST ANCONA... 8 CAGLIARI... 8 GENOVA... 8 GIOIA TAURO...10 LA SPEZIA...10 LIVORNO...11 MARINA DI CARRARA...12 NAPOLI...12 RAVENNA...13 SALERNO...14 TRIESTE...14 VENEZIA...15 mettono a fattor comune le proprie risorse per favorire la creazione di un network di servizi di logistica integrata; sviluppare sinergie con i sistemi portuali di riferimento delle due piattaforme; sostenere l espansione e internazionalizzazione (...) segue a pagina 3 Editoriale Committenza e autotrasporto. Siamo alla rottura? di F. PAOLO LI DONNI Dopo ben sei incontri tra autotrasporto e committenza, tra le due componenti del tavolo a tre con il Governo sembra essere calato nuovamente il gelo. Non si può certo parlare di una pausa di riflessione, piuttosto a preoccupare il sottosegretario e non solo, è il rischio di veder sfumare l opportunità di un compromesso fin qui considerato praticabile. La commitenza, Confindustria e Confetra, sono compatte e confermano la loro attiva partecipazione al tavolo di confronto. Sul fronte opposto comincia a segue a pag. 7 Bologna e Campania, interporti a sistema MARCO LEVI F irmato a Bologna l accordo di collaborazione fra l interporto di Bologna e l interporto Campano con lo scopo di offrire servizi di logistica intermodale sull asse Nola-Bologna, spina dorsale del Corridoio I (Berlino-Palermo) delle Ten-T, le reti transeuropee di trasporto. Nel tentativo di colmare un gap connettivo tra nord e sud, due delle più importanti realtà interportuali della penisola strategicamente collocate in posizioni nodali per l interscambio delle merci,

2 2 PRIMO PIANO Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 Da sinistra: Claudio Boniciolli Presidente del AP di Trieste; Gregor Veselko Presidente del porto di Koper e Presidente in carica del NAPA; Paolo Costa Presidente del AP di Venezia; Guido Ceroni Direttore operativo porto di Ravenna Alto Adriatico, il Napa per cooperare meglio I porti di Capodistria, Ravenna, Trieste e Venezia hanno decretato la nascita GIOVANNI GRILLI presidenti dei porti di Capodistria, Ravenna, Trieste e Ve- I nezia hanno sottoscritto l atto costitutivo del Napa (North Adriatic ports association). Gli scali dell Alto Adriatico si impegnano formalmente a cooperare e a creare sinergie tra le realtà per proseguire fianco a fianco nel percorso di promozione territoriale per lo sviluppo dell attività marittima lungo le rotte nord-sud tramite l Alto Adriatico. In accordo con le linee comunitarie che promuovono la creazione di hub multiporto, prosegue il percorso intrapreso dai porti nel 2009 con la firma del memorandum of understanding North Adriatic ports articulation che istituiva un rapporto privilegiato tra gli scali in modo da presentarsi con maggiore forza e determinazione sui mercati internazionali e di fare del Nord Adriatico la piattaforma logistica europea per i traffici, provenienti dal Far east e diretti verso l Europa centrale e centrorientale. Gestire la crescita. Per gestire l aumento dei traffici i porti appartenenti al Napa hanno progettato importanti piani di investimento, con fondi pubblici e privati (banche e operatori di settore), per potenziare la dotazione infrastrutturale e assicurare competitività agli scali. E questo un passo strategico con l obiettivo di migliorare il potenziale commerciale, la qualità e l efficienza del sistema portuale dell Alto Adriatico, dando nuova linfa alla progettazione e alla realizzazione delle infrastrutture collegate. Tra le prime iniziative che i porti condurranno in comune è prevista la partecipazione congiunta alla fiera Transport & logistic 2010 a Shanghai. La condivisione dei progetti di rinnovamento delle strutture portuali già in corso o di prossima realizzazione rappresenta pertanto un passaggio fondamentale per fare squadra e poter diventare un punto di riferimento per il mercato dello shipping che cerca oggi soluzioni logistico-portuali integrate cui affidarsi per l inoltro delle merci. I commenti. E un grande onore ospitare a Trieste un avvenimento di tale rilievo ha affermato Claudio Boniciolli, presidente dell Autorità portuale di Trieste. La costituzione del Napa è un passaggio fondamentale per rafforzare le sinergie tra gli scali e permettere alla competizione di andare di pari passo con la collaborazione, in modo da sfruttare al massimo i mercati di riferimento di ciascun porto. Grazie ai lavori già in corso e agli ambiziosi progetti in programma, il Nord Adriatico si sta presentando ai mercati internazionali pronto ad accogliere un maggior numero di operatori e navi e a diventare un punto di riferimento per l Europa intera. A tale proposito ci auguriamo che anche il porto di Rijeka possa al più presto aderire all iniziativa. E ancora. Con questa Porto di Pescara, il dragaggio preoccupa G. G. La questione del dragaggio del porto di Pescara sta as- sumendo contorni molto preoccupanti. Nonostante i 500 mila euro stanziati dalla giunta regionale, non si riesce ad attivare l appalto a distanza di 6 mesi dal finanziamento. Federagenti, la Federazione nazionale degli agenti marittimi interviene sul porto di Pescara: Ci sono segnali molto concreti di un possibile abbandono degli armatori che abitualmente scalano a Pescara; se ciò dovesse concretizzarsi si determinerebbero grosse difficoltà economiche per gli agenti e tutti gli operatori portuali locali. A supporto delle realtà locali. Da Federagenti fanno sapere che si attiveranno, pertanto, a supporto delle realtà locali, affinché le autorità coinvolte - e cioè l assessorato all Ambiente della Regione Abruzzo, l Arta (Agenzia regionale di tutela ambientale) e il provveditorato Opere marittime di Roma - possano presto trovare un intesa e procedere a un opera fondamentale per il porto e per l economia locale. Su questo concetto è in- Si attende l adesione dello scalo di Rijeka L obiettivo: promozione lungo le rotte nord-sud Necessario il gradimento della Unione europea tervenuto Bruno Santori, amministratore delegato dell Agenzia marittima Sanmar e vicepresidente della Camera di commercio di Pescara, dichiarando: Il porto di Pescara è strategico per l economia abruzzese: è infatti l unico scalo regionale a effettuare collegamenti passeggeri; è interessato a scali di navi da crociera e vede la presenza della seconda flotta peschereccia regionale. Nel porto vengono movimentate circa 450 mila tonnellate di idrocarburi, mentre gli sbarchi di merci secche e semilavorati forniscono materie prime e approvvigionamenti per le industrie locali. Dalla Sanmar si augurano, pertanto, che le istituzioni possano provvedere quanto prima a sbloccare la situazione e a consentirci di lavorare in modo competitivo. firma - ha dichiarato Paolo Costa, presidente dell Autorità portuale di Venezia - si concretizza il lavoro di una anno nel quale i quattro porti si sono impegnati per trovare ogni forma di collaborazione che potesse valorizzare e promuovere i servizi portuali sia al mercato dello shipping - oggi sempre più interessato a risalire l Adriatico per l accesso ai mercati del Est Europa - sia al ricco retroterra, il Nordest, che caratterizza i nostri scali. La stessa Assoporti nell ultimo consiglio ha riconosciuto ufficialmente l associazione che di fatto si pone l obiettivo di promuovere lo sviluppo economico e infrastrutturale di questo nuovo hub. Sono inoltre lieto di annunciare che il 28 aprile saranno ospiti dell onorevole Can-

3 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 cian e dell onorevole Serracchiani per presentare il Napa al Parlamento europeo a Bruxelles e ufficializzare così la realizzazione di quella porta marittima d accesso ai mercati che la stessa Ue ha richiesto. La complementarietà dei porti del Nasa. Ecco la posizione di Giuseppe Parrello, presidente dell Autorità portuale di Ravenna: E fondamentale, come è stato già detto in passato avere una associazione che sviluppi il sistema del Nord Adriatico soprattutto in momenti come questo nel quale manca un progetto complessivo a livello nazionale della portualità. L associazione vuole consolidare quel sistema portuale Nord Adriatico capace di valorizzare le singole specificità di ciascuno scalo all interno di un disegno comune finalizzato ad attrarre traffici e a presentarsi più competitivi sui mercati internazionali. Questo è possibile, e la firma lo dimostra, tanto più che abbiamo la fortuna di avere nel Napa porti che sia per mercati di riferimento e vocazione storica, sia per merci e traffici, si integrano tra di loro, peraltro superando il limite di interessi particolari che possono annullare benefici, molto maggiori, derivanti dal lavorare insieme. Infine, ecco quanto ha affermato il presidente del Porto di Koper e numero uno del Napa, Gregor Veselko: Oltre alla promozione dell associazione a livello mondiale, attraverso iniziative quali la partecipazione alla fiera di Shanghai, è fondamentale che il Napa venga riconosciuto e sostenuto dalla Comunità europea. In questo modo, potrà trovare una propria collocazione nell ambito delle politiche europee, sfruttando così gli interessi crescenti di Bruxelles per il Mediterraneo come alternativa ai porti del Nord Europa. Affinché ciò accada, i porti dell Alto Adriatico necessitano inoltre di una funzionale e moderna rete infrastrutturale, anche terrestre. Ci auguriamo, pertanto, che questa nostra richiesta venga accolta con concreti supporti da parte dell Unione europea. PRIMO PIANO Emergenza carceri, Fincatieri propone il mare D. O. L Giachino propone una piattaforma di principi Una sintesi per punti dei 6 tavoli Autotrasporto-Committenza DANILA OLIMPIERI rosegue quindi il confronto tra com- ed autotra- Pmittenza sporto. Il prossimo incontro presso il ministero è previsto per mercoledì 10. A questo punto il sottosegretario Giachino ha proposto una sorta di piattaforma di principi come sintesi dei pareri sin qui espressi. Il sottosegretario ha quindi invitato i rappresentanti delle imprese a presentare le loro proposte in tempo utile. Qui di seguito i punti della piattaforma di principi : 1) per regolamentare il mercato dei servizi di autotrasporto, si è ritenuto necessario creare condizioni di trasparenza sul fronte dell offerta attuando una normalizzazione degli albi provinciali e, conseguentemente, dell Albo Nazionale Campania e Bologna a sistema gli interporti Firmato l accordo per migliori servizi di logistica intermodale dell autotrasporto anche attraverso la cancellazione di imprese senza veicoli stimata in circa 50 mila. 2) il recepimento della Direttiva sui controlli, unitamente all attivazione del nuovo regolamento europeo sull esercizio dell autotrasporto, dovranno dar luogo all istituzione di una Banca dati comune dei vettori europei che consenta di valorizzarne la regolarità contributiva (una white list contrapposta ad una black list), la correttezza relativa ai tempi di guida e alla sicurezza stradale con l obiettivo di arrivare alla premialità (fiscale e normativa) della correttezza degli interlocutori: vettori in regola e committenti che utilizzeranno solo vettori in regola. Consapevoli che questa alleanza virtuosa porti ad una maggiore regolarità e correttezza del mercato. MARCO LEVI sato firmato a Bologna l accor- di collabo- Edo razione fra l Interporto di Bologna e l Interporto Campano con lo scopo di offrire servizi di logistica intermodale sull asse Nola-Bologna, spina dorsale del Corridoio I (Berlino-Palermo) delle TEN-T. Nel tentativo di colmare un gap connettivo tra nord e sud, due delle più importanti realtà interportuali della penisola strategicamente collocate in posizioni nodali per l interscambio delle merci, mettono a fattor comune le proprie risorse per favorire la creazione di un network di servizi di logistica integrata; sviluppare sinergie con i sistemi portuali di riferimento delle due piattaforme; sostenere l espansione ed internazionalizzazione dell iniziativa con la creazione di modelli cooperativi allargati ad altre piattaforme multimodali; spingere la promozione verso i clienti finali dei vantaggi offerti da entrambe le piattaforme, in termini logistici e idea di affrontare il sovraffollamento delle carceri anche attraverso la realizzazione di strutture galleggianti nasce dall impegno del Governo di favorire la costruzione di piattaforme galleggianti quale soluzione flessibile atta a far fronte all emergenza carceraria, ribadito al tavolo della cantieristica aperto presso il Ministero dello sviluppo economico. Ogni piattaforma costerebbe 90 milioni di euro e potrebbe detenere 640 carcerati in 320 celle. Il progetto prevede celle da 14 mq (più 2 mq di bagno). Ha una lunghezza di 126 m, una larghezza di 33 m e un altezza di 34,8 m, dimensioni che possono essere espanse in virtù della modularità del progetto. Le aree accessorie per detenuti (aule didattiche, laboratori, officine) si dispongono su una superficie di mq, ai quali si aggiungono i mq di uffici, aree colloqui, infermeria, sala polifunzionale e direzione mq sono di aree esterne. La cubatura è di mc e la stazza lorda indicativa di gt. La piattaforma è progettata per restare permanentemente ormeggiata a una banchina in un area 3) dal versante della domanda si è prospettata anche la necessità di accordi volontari di settore, per filiera, che possano accorciare il numero degli attori ed adeguare alle concrete esigenze di vettori e committenti gli aspetti più rilevanti di operatività, qualità e tecnologia della filiera logistica. Da queste precondizioni può discendere una semplificazione del rapporto vettore-committente che per legge privilegia i contratti scritti; l accordo di settore può, soprattutto per i contratti continuativi o a tempo, migliorare il rapporto domanda/offerta, anche per quanto riguarda: 4) i tempi di pagamento, comuni per tutti i soggetti della filiera, che possono essere differenziati a seconda che le prestazioni di trasporto siano riferibili a contratti occasionali, cioè sganciati E ora sono necessari i servizi ferroviari come integrazione protetta dai flutti, come in aree portuali, industriali, arsenali militari o tratti di costa non sfruttabili commercialmente o turisticamente. Il posizionamento a ridosso di una banchina rende l accessibilità alla struttura galleggiante del tutto equivalente a quella di un carcere a terra. Con questo progetto Fincantieri ritiene di poter dare il suo contributo concreto al sistema carcerario. da un rapporto contrattuale organico, o a un contratto di durata. 5) art. 83 bis: monitoraggio del funzionamento anche alla luce delle diverse modificazioni per verificarne l impatto sul mercato 6) per i tempi di carico e scarico delle merci, è opportuno stabilire delle franchigie, differenziate a seconda delle filiere, al cui superamento venga riconosciuta una indennità, da negoziare negli accordi di settore o nei contratti stipulati tra le imprese. In caso di assenza di contratti scritti o di accordi di settore, potrebbe essere definito un valore di riferimento sulla base dei parametri di costo definiti in sede di osservatorio per i servizi di autotrasporto. 7) un impostazione così definita richiama d obbligo una politica di sanzioni, immobiliari. Parte integrante di questa collaborazione è l attivazione di servizi ferroviari quotidiani, gestiti da ISC Interporto Servizi Cargo (impresa ferroviaria privata controllata da Interporto Campano), che mettono in connessione stabile i due nodi logistici di Nola e Bologna. L accordo, la cui firma sarà apposta rispettivamente da Pietro Spirito Direttore Generale dell Interporto di Bologna e da Carlo Calenda Direttore Generale dell Interporto Campano, sarà ufficializzato in occasione del kick off meeting del progetto Hinterport, progetto europeo che si inserisce nel programma di finanziamento Marco Polo. 3 maggiormente differenziate a seconda della gravità delle violazioni, e pertanto dei controlli, non soltanto su strada, ma anche presso la sede delle aziende. La sicurezza in una politica così strutturata rappresenta una conseguenza reale di operatività e non una precondizione. 8) distribuzione urbana delle merci. 9) la razionalizzazione del processo legato all imballaggio delle merci in particolare dei pallets, la cui gestione deve essere di competenza del committente/destinatario. Per questi temi specifici sono stati e verranno organizzati degli incontri ad hoc per definire le procedure, raccogliendo anche quanto si sta realizzando nei diversi tavoli di lavoro, costituiti nei diversi organismi di studio.

4 4 ATTUALITA Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 Armatori contro il porto di Trieste Cisterne: multe contro gli alti contenuti di zolfo nel combustibile DANILA OLIMPIERI ntertanko protesta per la decisione del Iporto di Trieste di multare le navi che utilizzano combustibile con un tenore di zolfo superiore allo 0,10 per cento in massa. L International association of independent tanker owners (associazione degli armatori del settore cisterniero) ha evidenziato che tale decisione, in vigore dalla scorsa settimana, contravviene alle disposizioni della direttiva europea del 6 luglio 2005 sul tenore di zolfo dei combustibili per uso marittimo e prevede che ai trasgressori vengano comminate sanzioni da 15 mila a 150 mila euro. La sicurezza sacrificata sull altare del profitto. Ciò significa - secondo Intertanko - che la sicurezza di navi e porti può essere sacrificata al solo scopo di generare introiti locali per il porto. L associazione ha rilevato anche le conseguenze sulle possibilità di approdo in Italia determinate da tale decisione: Nel caso in cui una nave venga nuovamente sanzionata a Trieste perché non conforme con le disposizioni di tale direttiva europea, sia alla nave che all armatore o all operatore e al comandante verrebbe vietato l ingresso in tutti i porti italiani. Tre possibilità per chi non usa Mgo. Sempre secondo Intertanko - per le navi che non sono ancora state adattate all impiego di combustibile Mgo (Marine gas oils) a basso tenore di zolfo e alle quali non è consentito l utilizzo di combustibile Hfo (Heavy fuel oils), i cosiddetti combustibili pesanti, con ridotto tenore di zolfo - sussistono tre possibilità: possono scegliere di utilizzare fuel Mgo con tenore di zolfo entro 0,1 per cento e adottare tutte le misure possibili per gestire i rischi connessi; oppure possono puntare alla sicurezza e utilizzare fuel Hfo a ridotto tenore di zolfo nelle loro caldaie e, in tal caso, essere soggetti a sanzioni; infine possono evitare di fare scalo a Trieste sino a che non sono state portate a termine le modifiche per l utilizzo di combustibile a basso tenore di zolfo. Il particolare tecnico tra uso e adattamento di diversi tipi di combustibile. In particolare, l associazione ha sottolineato che per alcune navi il passaggio da fuel Hfo a Mgo effettuato senza aver apportato le necessarie modifiche è considerato notevolmente meno sicuro rispetto all alternativa di utilizzare combustibile Hfo a ridotto tenore di zolfo. I produttori di caldaie e le società di classificazione, ha spiegato Intertanko, hanno esplicitamente respinto ogni responsabilità per il consumo di Mgo nelle caldaie nei casi in cui abbiano indicato che sussiste la necessità di apportare modifiche. Molte di queste modifiche, ha precisato l associazione, non sono ancora state portate a termine a causa della lenta risposta da parte dei produttori di caldaie. Questo è un fattore fuori dal controllo degli armatori e degli operatori, molti dei quali hanno iniziato il processo di modifica quasi un anno fa dopo essere stati sviati da precedenti avvisi da parte dei produttori di caldaie circa il fatto che le loro caldaie potevano funzionare in sicurezza con l utilizzo di distillati petroliferi, avvisi che successivamente sono stati ritrattati. La lettera alla capitaneria di porto di Trieste. Intertanko ha reso noto di aver inviato una lettera alla capitaneria di porto di Trieste invitandola a riconsiderare la sua decisione, che ha definito rigida e inattesa. L associazione ha concluso evidenziando che la sicurezza delle navi e dei loro equipaggi non dovrebbe essere messa a rischio dalla necessità delle autorità portuali di generare introiti. Ha infine auspicato che le informazioni fornite dalle navi circa le procedure di modifica in atto siano considerate alla luce della raccomandazione Ce (Comunità europea), la quale riconosce che vi possono essere problemi operativi e connessi rischi per la sicurezza a causa dell impiego dei combustibili prescritti da parte di navi che non siano state oggetto di adeguamenti tecnici e che invita gli Stati membri a prendere in considerazione l esistenza di prove dettagliate delle misure assunte dalle navi per garantire il rispetto della sicurezza in conformità con la direttiva. Uirnet: operativa la rete telematica G. G. VENEZIA ostituite le imprese che attueranno le Calleanze per creare la rete telematica tra infrastrutture e operatori. Uirnet annuncia la costituzione di quattro nuove società operative che seguiranno il progetto per attuare la rete telematica. In particolare, tali società dovranno realizzare le alleanze con i diversi sistemi informatici e telematici del comparto trasporti e con i soggetti tecnico-operativi (aziende di autotrasporto, interporti, porti e ferrovie) interessati a ottimizzare i flussi di trasporto, a una razionalizzazione dei servizi e a un controllo sul movimento delle merci, afferma Uirnet. Le nuove quattro imprese sono costituite come srl con capitale sociale di 10 mila euro ciascuna ma nel 2010 diventeranno spa. Avranno proprie risorse - da fondi governativi e regionali - per sviluppare servizi per le associazioni dell autotrasporto. Le società sono: Uno (Uirnet Nordovest srl, presieduta da Roberto Arghenini, ad di Interporto di Rivalta Scrivia spa); Une (Uirnet Nordest srl, presieduta da Tommaso Riccoboni, di Nethun); Upu (Uirnet Puglia srl, presieduta da Emanuele Degennaro di Interporto Puglia); Uto (Uirnet Toscana srl, presieduta da Marco Susini di Interporto toscano). Uirnet ha già approvato la costituzione di altre società veicolo per l Italia centrale e il Lazio, la Calabria e la Sicilia. L obiettivo di Uirnet è realizzare un controllo capillare via Gps e Gprs e, successivamente, via satellite sui flussi di traffico merci in Italia, con una serie di obiettivi prioritari: ottimizzare l utilizzo dei mezzi, in particolare dei camion; innalzare i livelli di sicurezza sulle strade italiane, fornire indicazioni sui flussi di traffico, utili in sede di programmazione delle nuove infrastrutture; monitorare i carichi anche ai fini di sicurezza. Da Tnt il software per l ultimo miglio A. D. a Tnt express italiana ha realizzato Lil Dynamic round planning, un software per riorganizzare i percorsi di ogni singolo veicolo Tnt della distribuzione sulla base delle informazioni acquisite automaticamente dai terminal informatici dell azienda e dell effettivo volume da gestire. È l evoluzione del nostro programma Microzone, che ci aveva già permesso di rimappare scientificamente tutto il territorio italiano in base a criteri di funzionalità, superando la storica imprecisione dei Cap - ha spiegato Graziano Malerbi, country subcontractor manager di Tnt express Italy -. Con Dynamic planning possiamo conoscere in anticipo il carico di lavoro relativo a ogni microzona gestita dai conducenti ed effettuare simulazioni che permettano di riallocare la loro sfera d azione, così da equilibrare i carichi di lavoro e rendere più efficiente il nostro servizio di consegna. Il programma, sviluppato da Act solutions, traduce in immagini sullo schermo le spedizioni in arrivo in ogni filiale, permettendo agli operatori Tnt i dettagli di ogni singola spedizione, strada per strada. Gli operatori possono così interagire con il programma ed effettuare con un semplice trascinamento sulla mappa del territorio simulazioni relative a riallocazioni manuali delle microzone, con immediata visibilità sugli effetti in termini di produttività, chilometri percorsi e tempi operativi. Il Dynamic fornisce ai responsabili Tnt il programma della giornata, con i percorsi di consegna programmati sulla base delle reali esigenze. Il brevetto di questo progetto è italiano, infatti Tnt express Italy lo ha testato nella filiale di Pisa, con risultati positivi in termini di incremento della produttività, diminuzione dei chilometri percorsi e migliorando della qualità del servizio. Il sistema è ora implementato in tutte le filiali italiane e sarà anche esportato nelle altre società del gruppo entro il 2011.

5 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 Porti e crisi forse comincia la ripresa Lo dicono i numeri di alcuni scali italiani: è in atto la ripresa dei traffici ATTUALITA 5 ANGELA GENNARO la crisi, bellezza. Ma dalla crisi, Eprima o poi, si esce. E quanto raccontano per il momento i dati di alcuni scali italiani. Da Napoli e La Spezia, infatti, arrivano notizie di un inizio d anno fatto di ripresa dei traffici. La Spezia e Napoli. A gennaio sono stati movimentati teus, pari ad un incremento del 27% rispetto ai dati del 2009 horribilis. Bene La Spezia container terminal, che vede un +19,2% ( teus), e performance positiva anche per il terminal del Golfo con teus movimentati registra un +35,8% sono i container pieni movimentati in totale dal porto: l incremento, rispetto a gennaio 2009, è del 32%. Anche Napoli registra dati incoraggianti: non solo ha chiuso in positivo il 2009 nel mercato container, ma vede già un +18,50% per il primo bimestre del anche le previsioni sono positive: secondo il maggior terminalista partenopeo, Conateco, gli impegni assunti dalle principali compagnie di trasporto container per i prossimi mesi fanno sperare in una tenuta del trend. I due principali players, Cosco e Msc, hanno potenziato i loro traffici, e altrettanto ha fatto la compagnia iraniana Hds lines. Lo scalo partenopeo rivendica il risultato, raggiunto spiegano dall Autorità portuale anche grazie all esecuzione dei lavori di dragaggio dei fondali per circa metri cubi, e al recente accordo con l Interporto di Nola. Un accordo che metterà a disposizione nel porto 225 mila metri quadrati di aree riservate al traffico container nelle aree retro portuali, portando i terminalisti ad incrementare i volumi globali di container movimentati. La previsione parla di un +30% in due anni e +50% in tre. E Soteco, a fine febbraio, registra un +43,78%. Il futuro di Napoli? Superare il tetto dei container teu. Un risultato che sarà possibile, spiegano dall Ap, se verrà confermata la scelta dei maggiori carriers di inviare qui le navi madre, le portacontainer più grandi della loro flotta. Ma la conditio sine qua non il porto punta per lo sviluppo è il dragaggio, una vera emergenza per la quale è attesa a giorni la prescritta autorizzazione del Ministero dell Ambiente. Sotto la Lanterna. A Genova, però, lo scenario cambia: a gennaio il traffico delle merci nel porto è diminuito del 7%. Il principale scalo italiano ha visto un parziale recupero del traffico di merci varie, ma ora registra un -7% del traffico complessivo rispetto all inizio dello scorso anno. E la Lanterna non dimentica che già gennaio 2009 registrava un -13,7% rispetto al 2008: in due anni, insomma, il porto ha perso il 20,7%. Particolarmente pregnante l attività del terminal di Ponte San Giorgio, dove sono drasticamente diminuiti i volumi di oli minerali e di rinfuse secche movimentate. A gennaio sono state movimentate in totale 3,8 milioni di tonnellate, a fronte dei 4 milioni dello stesso mese del Albo, una strada telematica al servizio dell autotrasporto Intervista a Rocco Giordano: Il ministero vuole il legame con Uirnet A. G. occo Giordano è consulente per Rl Albo degli autotrasportatori. Professore, come funziona il progetto telematico? Esiste da qualche anno per assistere le aziende iscritte all albo. I servizi sono tre. Il primo dà una mappa nazionale, con tutte le aree di sosta attrezzate ai fini della sicurezza, e la possibilità di metterle in rete. La piattaforma permette agli operatori di ottenere informazioni su ogni area di sosta. Il secondo riguarda l infomobilità: assistere le aziende sul percorso con supporti legati alla sicurezza. Il terzo è la messa in rete Logistica mondiale, l affondo dell Antitrust A. D. Autorità per la concorrenza ha Lcomunicato che la procedura d inchiesta su possibili cartelli dei prezzi nella logistica internazionale avviata a novembre 2009 coinvolge altre quattro imprese, che si aggiungono alle venti già sotto indagine. Le nuove realtà sono sia filiali italiane di multinazionali (come Dhl express srl, Geodis Wilson Italia spa) che realtà nazionali come Alpi Padana srl e Spedipra srl. Secondo il garante, la violazione delle norme sulla competizione sarebbe avvenuta mediante scambio d informazioni commercialmente sensibili e un coordinamento delle strategie commerciali e, in particolare, delle politiche di prezzo. Il coinvolgimento di Dhl dei centri di revisione mobile. La motorizzazione ha 27 centri di revisione mobile che consentono una revisione su strada ai veicoli che vengono fermati. Abbiamo messo in rete un software per avere in tempo reale i risultati dei controlli dei 27 centri. Allargheremo il progetto anche alle merci pericolose sui valichi alpini: ora express srl deriva dal fatto che dall 1 gennaio 2005 le spedizioni stradali internazionali effettuate in Italia da Deutsche post sono state trasferite alla stessa Dhl express da Dhl global forwrading Italy, che è una delle compagnie inizialmente indagate dall Antitrust. Geodis Wilson è coinvolta in quanto dall 1 gennaio 2008 è la nuova denominazione delle attività di spedizione stradale di Geodis Zust Ambrosetti spa. Le altri due società italiane sarebbero state coinvolte da documentazione giunta all Antitrust il 10 gennaio L Autorità garante aveva deciso lo scorso novembre di avviare un istruttoria per verificare se venti società di spedizioni attive in Italia avessero realizzato un intesa restrittiva della concorrenza. tato centrale dell albo abbia una compatibilità con Uirnet: ha quindi coordinato e trovato un punto di incontro per evitare la sovrapposizione e fare in modo che i due servizi siano distinti. I due sistemi sono complementari. Quindi questi due sistemi potrebbero confluire in un sistema unico non abbiamo rilevazioni del loro movimento in entrata e uscita dal nostro Paese. Vorremmo rilevare i dati attraverso delle telecamere, per un informazione dinamica. Il progetto è collegato ad altri sistemi di telematica del ministero dei Trasporti? Il ministero ha richiesto che la piattaforma del comiprima o poi? I dati affluiscono in un sistema comune: la piattaforma del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Noi diamo supporto e informazione alle imprese, Uirnet fa un altro tipo di attività, ma il punto di raccolta delle informazioni è comunque il ministero. In questo quadro come si colloca il Sistri? Sul Sistri c è un problema reale: bisogna capire la vera tracciabilità sulle merci pericolose. Fino a questo momento è stato portato avanti come problema di ordine ambientale, ma c è anche quello della sicurezza. Tra le varie tecnologie c è la possibilità di montare a bordo sistemi che diano la possibilità di tracciare il veicolo in tutto il percorso. Ovviamente questo sistema deve trovare compatibilità con le piattaforme già attive: la strumentazione di bordo deve essere una sola, e comunicare con tutti i sistemi. Tutte le informazioni devono essere raccolte da una sola black box con diverse funzionalità.

6 6 ATTUALITA Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 ANDREA DRUDI P rimi segnali di ripresa per il gruppo cantieristico Stx France. Sono state apposte, pochi giorni fa, le firme sulla lettera d intenti con il gruppo Msc per la costruzione di una nuova nave da crociera di circa 140 mila tonnellate di stazza lorda. La lettera sarà trasformata in ordine dopo la finalizzazione dei dispositivi di finanziamento della commessa, che è attesa dalla divisione francese del gruppo navalmeccanico Stx Europe per riempire un portafoglio ordini attualmente pressoché vuoto. La nuova nave, che si chiamerà Msc Favolosa, sarà consegnata dal cantiere navale di Saint Nazaire a giugno La nuova unità potrà viaggiare a una velocità massima di 23,7 nodi, sarà lunga 330 metri, larga 38 metri ed avrà cabine, cento in più rispetto alle due gemelle. Siamo orgogliosi di annunciare la firma della lettera d intenti per la costruzione di una nuova nave, la Msc Favolosa - ha dichiarato l amministratore delegato di Msc Crociere Pierfrancesco Vago -. In un momento in cui molte compagnie sono caute negli investimenti con questo ordine Msc Crociere va ancora una volta in controtendenza. La nuova nave porterà la capacità di movimentazione della compagnia a 1,4 milioni di passeggeri nel 2013, confermando sia il successo della nostra strategia che la nostra fiducia in un ulteriore crescita. Questo ordine è anche una dimostrazione della nostra fiducia nel cantiere Stx Europe, che siamo lieti di poter sostenere in questo periodo di difficoltà. Molto lavoro in più. Stx France ha spiegato che il nuovo ordine genererà circa cinque milioni di ore di lavoro per lo stabilimento di Saint Nazaire e per il suo indotto, in totale si tratta di 2 anni di lavoro per mille dei addetti del cantiere francese. Questa lettera di intenti - ha sottolineato il presidente di Stx France Spiragli di luce per la cantieristica Boccata d ossigeno per il gruppo Stx France Jacques Hardelay - dimostra l eccellente ed eccezionale collaborazione tra Stx a Saint Nazaire e Msc Crociere. Siamo pronti ad attuare le nostre competenze per soddisfare nuovamente la promessa di qualità eccezionale, rispetto dei tempi di consegna e design per Msc Crociere. Non per tutti i cantieri però la situazione inizia a migliorare, ad esempio il canadese Davie Yards ha presentato istanza alla Corte d appello del Québec per essere posto in amministrazione controllata nell ambito del Companies creditors arrangement act, la norma che pone le aziende in difficoltà al riparo dalle richieste dei creditori. Il gruppo ha annunciato che saranno tagliati circa 160 posti di lavoro e che Accordo con Msc per una nuova nave Adottate misure di sostegno in Europa circa dipendenti stanno per essere posti in cassa integrazione. Si tratta di una misura, ha assicurato l azienda, che per la gran parte dei lavoratori sarà di natura temporanea. Le misure di sostegno dell Europa. In Europa il settore per superare la crisi ha richiesto all Unione europea misure di sostegno attraverso il finanziamento di progetti nel settore ambientale. In tal proposito la Community of european shipyards (Cesa) e la European wind energy association (Ewea), l associazione europea cui fanno capo le aziende del settore dell energia eolica, hanno esortato la Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti a sostenere finanziariamente la costruzione di nuove navi destinate al mercato dell energia eolica offshore. In particolare, le due associazioni hanno sollecitato la Commissione di Bruxelles a definire programmi e meccanismi di finanziamento e hanno chiesto alla Bei di predisporre le misure necessarie per coprire i rischi correlati a significativi investimenti in questo settore. Investimenti di peso. Secondo Cesa e Ewea questi investimenti in nuove navi dovrebbero ammontare a 2,4 miliardi di euro per consentire l installazione entro il 2020 di migliaia di turbine eoliche offshore e dei relativi impianti. Dal ha spiegato il segretario dell Ewea Eddie O Connor - vedremo la produzione offshore di 40 mila megawatt all anno. Ciò richiederà da dieci a dodici nuove navi per carichi pesanti, altre navi per il trasporto delle strutture di fondazione, rimorchiatori, navicelle ed eliche. Finnlines Un 2009 in caduta libera G. G. VENEZIA el 2009 la compagnia di navi- Finnli- Ngazione nes del gruppo armatoriale napoletano Grimaldi ha registrato un passivo netto di 41,7 milioni di euro su un ricavo di 494,4 milioni rispetto a un utile netto di 1 milione su un ricavo di 735,7 milioni. Il ridimensionamento del volume d affari ha avuto un impatto anche sul risultato operativo che è ammontato a 37,4 milioni di euro (-61,9%). Il calo dei ricavi è stato determinato principalmente dalla diminuzione dello scambio dei volumi di merci causato dalla crisi economica che ha colpito in particolare l area scandinava. La compagnia ha reso noto che nel 2009 le importazioni via mare in container, camion e trailer della Finlandia, sono diminuite del 24% e che le esportazioni sono calate del 21%; inoltre il traffico di camion e trailer trasportati tra la Svezia meridionale e la Germania è diminuito del 20%, il traffico passeggeri tra la Finlandia e la Germania è sceso dell 11%. Nel 2009 Finnlines ha trasportato circa unità di carico ( nel 2008), autovetture ( ) e tonnellate di merci. Inoltre sono stati trasportati circa passeggeri con una diminuzione del 13% rispetto a nell anno precedente. Nell ultimo trimestre del 2009 Finnlines ha totalizzato una perdita netta di 7,5 milioni di euro su un ricavo di 122,1 milioni di euro rispetto ad una perdita netta di 13,4 milioni di euro su un ricavo di 157,8 milioni di euro nel quarto trimestre dell anno precedente. L utile operativo si è attestato a 9,3 milioni di euro (-22,5%). Vado, un pool di banche per la piattaforma A. D. nl, Biis (Banca infrastrutture inno- e svilup- Bvazione po), Mps capital service e Banca popolare di Vicenza hanno formulato l offerta per il finanziamento della quota pubblica per la realizzazione della piattaforma di Vado Ligure. Su cui sorgerà il nuovo container terminal del porto di Savona-Vado operato dalla Apm Terminals del gruppo armatoriale danese Ap Møller-Mærsk. Il progetto verrà realizzato dall associazione temporanea d imprese formata da Maersk, Grandi lavori Fincosit e Technital. In totale un investimento complessivo di 450 milioni di euro, di cui 300 milioni di risorse pubbliche e 150 milioni da parte dell associazione Maersk - Glf - Technital. L Autorità portuale di Savona ha precisato di aver impostato, con riferimento alla finanziaria del 2006 e al precedente studio dell Università Bocconi, il finanziamento della piattaforma di Vado attraverso l utilizzo di parte del gettito Iva prodotto dall esercizio della stessa. Questa impostazione, seguita per la prima volta in Italia - ha sottolineato l Autorità portuale - prevede un forte coinvolgimento degli istituti di credito, non solo sul piano finanziario, ma anche e soprattutto nella verifica e nella valutazione dei parametri relativi alla credibilità dell opera e dello sviluppo economico da essa generato. L Autorità portuale ha inoltre evidenziato anche il ruolo di particolare rilievo avuto da Bnl-Bnp Paribas, capofila del raggruppamento di banche, che, in un momento certamente non facile per la situazione generale del credito ha saputo approfondire i dati economici dell operazione e su questi ha coinvolto le altre banche della compagine. L ente portuale ritiene infine che questa iniziativa possa essere propedeutica anche al consolidamento del concetto di autonomia finanziaria, tema sui quali, con il prezioso aiuto dell VIII commissione del Senato - ha precisato -, si sta procedendo speditamente.

7 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 IN BREVE 7 A Coeclerici il premio Creatore di Valore Coeclerici è stata premiata come migliore azienda nell ambito dei Milano Finanza Company Awards 2010, i prestigiosi riconoscimenti assegnati alle aziende italiane che si sono distinte sul mercato per la strategie di crescita. Trend negativo delle performance economiche di Kuehne + Nagel Nel 2009 il settore della logistica è stato particolarmente colpito dalla recessione economica mondiale. Neppure Kuehne + Nagel è stato immune dall impatto della crisi. Il gruppo elvetico ha archiviato l esercizio 2009 con un utile netto di 471 milioni di franchi svizzeri su un ricavo di milioni di franchi svizzeri, con diminuzioni rispettivamente del 19,9% e del 19,4% rispetto all esercizio precedente. Il risultato operativo (EBITDA) è ammontato a 885 milioni di franchi svizzeri (-13,2%). RCA aumenta le tariffe del combinato Il ministero dei Trasporti austriaco ha autorizzato la compagnia ferroviaria pubblica Rail Cargo Austria ad aumentare le tariffe dei trasporti combinati del 10%. L aumento entrerà in vigore dal primo luglio prossimo. In questi giorni si è parlato della compagnia austriaca anche per una dichiarazione del suo portavoce, Friedrich Macher, riportata da Eurailpress secondo cui RCA starebbe cercando un partner finanziario cui cedere il 25% del capitale. Questa parziale privatizzazione servirebbe alla compagnia ferroviaria del gruppo ÖBB per ricavare risorse per nuovi investimenti. UPS nella top ten del Climate Innovation Index UPS è al 9 posto tra le prime 100 società al mondo selezionate per il primo indice che misura l innovazione per la salvaguardia dell ambiente, il Climate Innovation Index un premio indetto dalla Maplecroft, una società di ricerca e consulenza con sede nel Regno Unito che studia i rischi collegati alla sostenibilità. UPS è sesta tra le 100 più grandi aziende degli Stati Uniti ed è l unica società di trasporto delle Top 10. Al Gruppo Tarros la certificazione Ambiente e Sicurezza Bureau Veritas aumenta la consistenza della flotta certificata Nel 2009 la società di classificazione francese Bureau Veritas ha incrementato del 18,2% l utile netto, che è ammontato a 273,5 milioni di euro rispetto a 231,4 milioni di euro nell esercizio annuale precedente. I ricavi sono cresciuti del 3,9% a 2.647,8 milioni di euro e l utile operativo si è attestato a 433,2 milioni di euro (+11,8%).Nel settore Marine la società ha totalizzato ricavi per 316,5 milioni di euro (+7,8%) e un utile operativo di 98,6 milioni di euro (+12,7%). Se i risultati economici hanno mostrato una evidente progressione, è sul fronte degli ordini che si evidenzia l impatto della crisi economica mondiale: lo scorso anno Bureau Veritas ha incamerato nuovi ordini per 607 navi per una stazza lorda complessiva di 4,6 milioni di tonnellate rispetto ad ordini per 12,8 milioni di tonnellate di stazza lorda nel Per il 2010 il gruppo francese prevede una riduzione dei ricavi generati dalla divisione Marine a causa del differimento dei progetti di nuove costruzioni e per la possibile cancellazione di ordini di nuove navi. Tale flessione dovrebbe risultare analoga a quella (-4,3%) registrata nell ultimo trimestre dello scorso anno. Il 3 marzo 2010 a La Spezia è stata rilasciata un importante certificazione al Gruppo Tarros con riferimento alle attività del Gruppo svolte nel rispetto dell ambiente e della sicurezza dei lavoratori. La prestigiosa Certificazione multi sito è stata consegnata dal Dottor Giovanni Oliveri, Amministratore Delegato del Lloyd s Register Quality Assurance (oggi tra i primi cinque Organismi di Certificazione al Mondo) all Ingegner Alberto Musso, Presidente del Gruppo Tarros presso il terminal portuale Terminal del Golfo. Si tratta del Certificate of approval of Management System Standards ISO 14001:2004 e Certificate of approval of Management System Standards OHSAS 18001:2007 raramente riconosciuti contemporaneamente all insieme delle attività di un gruppo italiano, che comprende oltre alla capogruppo Tarros SpA, il gestore del terminal portuale Terminal del Golfo SpA, il deposito a S. Stefano Magra Nora SpA e le due agenzie CMS Srl agenzia doganale e CMS Mare S.r.l. agenzia marittima. Fedespedi apre due nuove sezioni nella federazione Due nuove sezioni operative interne a Fedespedi, Servizi alle Imprese e Sviluppo Territoriale. Più in particolare, Servizi alle Imprese si occuperà di fornire un supporto alle aziende associate nella ricerca di nuove opportunità e nella facilitazione in alcuni ambiti tra cui il finanziamento alle imprese ed in generale il rapporto con gli istituti di credito, i prodotti assicurativi di settore, degli appalti pubblici, del commercio con l estero, delle agevolazioni di settore, delle nuove tecnologie, di nuove opportunità di business per le imprese e, più in generale, delle convenzioni a favore degli Associati. Sviluppo Territoriale si occuperà invece di rafforzare la presenza sul territorio della Federazione, attiva a livello nazionale con 30 Associazioni Territoriali in rappresentanza di circa aziende associate, ampliandone la base associativa. Luca Castigliego, Vice Presidente di Fedespedi - Federazione Nazionale delle Imprese di Spedizioni Internazionali - e Guido Giumelli, Vice Presidente di Spediporto - Associazione Corrieri e Trasportatori di Genova sono i presidenti delle due sezioni. La Sogester al fallimento Avviata la procedura di fallimento della società di trasporto container dopo lo stallo per la cessione a IMP Defendini. La decisione è venuta dopo la proposta avanzata dalla Impeco Cargo International Defendini per l acquisizione del ramo d azienda di Sogester e che avrebbe comportato la riassunzione di una settantina di lavoratori, un numero minore rispetto a quanto previsto in precedenza. Intanto, Sogester è ancora operativa con circa sessanta persone, in forma di affitto alla stessa Impeco Cargo International Defendini (che finora rimane l unica realtà che ha avanzato una formale proposta di acquisto). Autotrasportatore di Terni evade l IVA Il padroncino ternano scoperto dalla Guardia di Finanza durante alcuni controlli nel settore immobiliare. L uomo avrebbe nascosto al fisco introiti per almeno un milione e mezzo di euro, provocando così un mancato versamento d Iva per circa 310mila euro. Direttore Responsabile F. Paolo Li Donni Editoriale Trasporti S.r.l. Presidente Paolo Silvestri Amministratore delegato Laura Di Perna Sede legale Genova V.le Brigata Bisagno, 14/4 Direzione e redazione Roma Piazza San Silvestro, 13 Tel Fax Iscritto al Tribunale di Genova N 437 del 2 Dicembre 1958 Iscrizione ROC N 3486 Codice ISSN Centro Stampa Galeati Industrie Grafiche Srl - Via Selice, 187/ Imola (BO) Distributore nazionale Poste Italiane S.p.A. Pubblicità Editoriale Trasporti S.r.l. Resp. commerciale Eleonora Canessa tel cell Abbonamento Annuale Italia 150,00 Estero 260,00 Bonifico bancario intestato a: Editoriale Trasporti Srl Banca Monte dei Paschi di Siena Sede di Orvieto (TR) IBAN IT 40 T Conto corrente postale intestato a: Editoriale Trasporti Srl C/C Postale n Numero chiuso in tipografia Venerdì 5 Marzo alle ore 12:00 Consegnato alle PT Sabato 6 alle ore 12:00 Sito web: Testata associata all USPI Unione Stampa Periodici Italiani Editoriale segue dalla prima serpeggiare, invece, un sentimento di defezione. L autotrasporto, questo era il timore di molti, stretto dalla morsa della crisi torna a dividersi. Ecco quindi delinearsi due scuole di pensiero: la prima che persegue il confronto nonostante tutto, portando al tavolo le proprie proposte; la seconda scuola che ritiene la controparte, i commitenti, poco credibile per i reiterati comportamenti vessatori praticati tutt oggi e che ritiene giunto il momento di tornare a contrapporsi allo storico nemico di sempre a modo suo, senza filtri. Se nelle parole Unatras continua a rivolgersi al Governo valutando...la possibilità di organizzare azioni di sensibilizzazione per sollecitare l azione dell esecutivo e per evidenziare il forte stato di malessere delle imprese di autotrasporto, traspare invece un riacuirsi dei rapporti con i commitenti. Ecco spiegato quindi il comunicato di Unatras che sostiene di aver più volte...chiesto al Governo di farsi promotore di proposte normative che sintetizzino le posizioni che sono emerse dal confronto tra committenza ed autotrasporto, che ormai si protrae da più di due mesi, ma al momento l unico risultato prodotto sono le dichiarazioni di intenti che... il Sottosegretario ha illustrato nel corso della riunione. Sarà capace la mediazione del Governo a convincere la Committenza e l autotrasporto a concordare su un nuovo quadro normativo che autoregolamenti il suo mercato garantendo legalità e sicurezza?

8 8 SAILING LIST Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 OPERATORI PORTUALI Operatori portuali TEL. FAX Operatori portuali TEL. FAX Operatori portuali TEL. FAX Operatori portuali TEL. FAX Operatori portuali TEL. FAX Operatori portuali TEL. FAX ANCONA (071) DELTA MEDSEA MARINA SHIPPING AG MARITTIMA RAVENNATE EVERGREEN ITALY ADRIA FERRIES EURAGENT ING. A. PERIOLI MARISPED MARTINI VITTORIO GASTALDI & C AMATORI FINSEAS PERIOLI MAGGIANI RENATO RAVENNA CARGO GLOBAL MARITIME ARCHIBUGI FREMURA SPEDIAMAR TIRRENA LE NAVI SEAWAYS LLOYD TRIESTINO EUROFERRIES HANJIN ITALY TARROS VINCIMAR S.I.A.M. RAVENNA MAERSK ITALIA FRITTELLI MARITIME GROUP HAPAG LLOYD UASAC SPEDRA MONFALCONE (0481 MEDITERRANEA GLOBAL SERVICE GENOA MARINE SERVICE YANG MING ITALY CAP. L. CATTARUZZA TURCHI RAFFAELE & C NAVIMAR INTERFREIGHT GRANDI NAVI VELOCI LIVORNO (0586) MARLINES A.S.P PARISI K LINE MAURO G A.E.M SAMER & CO. SHIPPING COLUMBIA TRANSPORT PRIOGLIO T LE NAVI MINOAN AGENCY AGRIMAR ERRANI SPEDIZIONI RO-RO TRANSHIP MAERSK LINE NAPOLI (081) MORANDI F.LLI & C AUSTRAL EXPORT COOP MAR-INT ALILAURO SAMER & CO. SHIPPING CHINA SHIPPING ITALY INTERMED SHIPPING CAGLIARI (070) MESSINA IGNAZIO & C BUCCI R TARABOCHIA CIPRIANI EZIO LEVANTE SERVICE AGENAVE NAVIMED CAMBIASO & RISSO TECNOMAR CMA CGM ITALY MARIANI SPEDIZIONI CARIMAR NAVITRANS COSTAMAR TRIMAR CONTI NA.DEP CINCOTTA NYK LINE ITALY F.LLI COSULICH CSA OLYMPIA DI NAVIGAZIONE TRIPCOVICH LLOYD SARDEGNA PA.MAR DEEP SEA D ALESIO SPEDIZIONI RAVENNA UASAC NOLARMA PROSPER DELTA DEEP SEA RAMAR LINE WETZLER SUCC PLAISANT SCERNI PAOLO GRIMALDI SOC. DI NAV DELTA S.A.I.M.A. AVANDERO ZANGRANDO SEAMAR SEALOG LE NAVI EVERGREEN ITALY SEAMOND ITALIA VENEZIA (041) CHIOGGIA (041) SEFIMAR MARIMED FANFANI S.F.A.C.S ADRIATICA NAVIGAZIONE AGEMAR S.R.L SPEDIMAR MARINTER FREMURA S.I.A.M. RAVENNA BORIANI TRANSOCEANIA ARMEC SOTECO AGENCIES GHIANDA L.V SPEDITRANS CLODIAMAR TRIPCOVICH TIRRENIA DI NAVIGAZIONE A. BELLARDI & C GIANI VIGLIENZONE ADRIATICA COLUMBIA TRUMPY HUGO BOS UMBERTO & Co HANJIN ITALY PORTO NOGARO (0431) CORSINI & CO S.R.L UASAC SALERNO (089) CATTARUZZA SHIPPING INCRES CISCATO & CO FR YANG MING ITALY AUTORI M COSULICH F.LLI LLOYD SARDEGNA FRIULTRANS GOSPED ZIM ITALIA BUCCI R CSAV MAERSK ITALIA MARLINES GALLOZZI DAL BON & Co NAVAL SPEDIZIONI GIOIA TAURO (0966) MANNARI EUGENIO NAVIMAR TRIMARCO F.LLI EVERGREEN ITALY SAIMA D.G.CARGO MEDITERRANEAN SEA AG NOGAROSPED DEEP SEA MESSINA IGNAZIO & C SAVONA (019) FAVRET GENOVA (010) RAVENNA (0544) A.E.M EUROAGENCIES PROSPER BERLINGIERI E GASTALDI & C A. ARCHIBUGI & F A.M.U /830 MEDITERRANEAN C. S SCERNI PAOLO CAMPOSTANO GROUP INTERTRANSIT A.S.A SAIMARE SEFIMAR LIVORNO CSA LE NAVI VENETO APL BELLA GIOVANNI SERPORT SPADONI ALDO DODERO & DODERO MAERSK ITALIA BULK SERVICE LINES AG BELLARDI & C UASAC SPADONI S LISEC MARITTIMA RAVENNATE CAMBIASO & RISSO CASADEI & GHINASSI TERMINAL DARSENA TOSCANA MARITTIMA SPEDIZIONI RADONICICH G. & Co CEMAR LA SPEZIA (0187) CORSHIP TRUMPY HUGO /159 REEFER TERMINAL SANTI MIRCO CHINA SHIPPING ALINGHIERI ERRANI MARITTIMA UASAC SAIDELLI SCHIAVON SHIPPING CIPRIANI A.M.U FIORE CASA DI SPEDIZIONI YANG MING ITALY SAVONA TERMINAL AUTO CMA CGM ITALY DI VITA GIUSEPPE F.LLI COSULICH SERMAR LINE ZIM ITALIA COSCON ITALY DI VITA PAOLO PIETRO GIUSEPPE & GIOVANNI MAURO TRIESTE (040) SPEDITRANS COSTA CONTAINER LINES LA MERCANTILE MARINA DI CARRARA (0585) HUGO TRUMPY AGEMAR SPEDRA COSULICH F.LLI LARDON AL.FA I.M.S. Intermarine Shipping AG. MAR MEDITERRANEA TONOLO CSA LAVIOSA BOGAZZI INTERCONTINENTAL A.M.A.A TRIPCOVICH CSAV L.C.A BOGAZZI VITTORIO & FIGLI ITALTEAM SHIPPING BILLITZ SUCC TRUMPY HUGO DEEP SEA LE NAVI DANESI MARCANDIA CAMBIASO & RISSO UASAC DEL BENE MARIMAR DELTAMAR MARGEST COSULICH ZIM ITALIA PARTENZE PASSEGGERI dal 09/03 al 15/03 MSC MSC Armonia 9 gg - Ilha Grande, Rio de Janeiro, Ilhabela, Punta del Este partenza da Buenos Aires Costa Romantica 15 gg - Port Louis, Mahe, Mombasa, NosyBe, Diego Suarez, St. Denis partenza da Port Louis Costa Luminosa 8 gg - Dubai, Muscat, Fujairah, Abu Dhabi, Bahrain, Dubai partenza da Dubai CARNIVAL Carnival Liberty 12 gg Cozumel, Gran Cayman, Ocho Rios partenza da Miami Norwegian Pearl 9 gg - Samana (Rep. Domenicana), St. Thomas, Tortola, Great Stirrup Cay (Bahamas) Partenza da Miami MSC Lirica 18 gg - Buzios, Salvador Bahia, Recife, Mindelo, Tenerife, Funchal (Madeira), Tangeri, Alicante, Marsiglia partenza da Rio de Janeiro MSC Poesia 8 gg - Key West, Playa del Carmen, George Town, Montego Bay, Nassau partenza da Ft. Lauderdale MSC Orchestra 8 gg - Ilheus, Maceio, Salvador Bahia, Buzios partenza da San Paolo MSC Melody 15 gg - Mindelo, Tenerife, Casablanca, Gibilterra, Malaga partenza da Salvador Bahia COSTA Costa Atlantica 8 gg - St. Thomas, San Juan, Nassau partenza da Ft. Lauderdale Costa Classica 15 gg - Manila, Kotakinabulu/Borneo, Bandar Seri Begawan, Singapore, Ho Chi Min City, Hue/ Danang, Sanya, Hong Kong partenza da Hong Kong Costa Serena 12 gg - Barcellona, Casablanca, Arrecife, St. Cruz de Tenerife, Funchal (Madeira), Malaga partenza da Savona Costa Marina 15 gg - Barcellona, Casablanca, Agadir, Arrecife, Las Palmas (Gran Canaria), St. Cruz de la Palma, St. Cruz de Tenerife, Funchal (Madeira), Malaga, Marsiglia partenza da Savona Carnival Spirit 9 gg - Acapulco, Zihuatanejo, Manzanillo partenza da San Diego Carnival Liberty 11 gg - Cozumel, Gran Cayman, Ocho Rios partenza da Miami Carnival Valor 11 gg - Gran Cayman, Isla Roatan, Belize, Cozumel partenza da Miami Carnival Miracle 9 gg - Philipsburg (St.Maarten), St. Lucia, St. Kitts partenza da Ft. Lauderdale Carnival Liberty 11 gg - Cozumel, Grand Cayman, Ocho Rios partenza da Miami Carnival Destiny 6 gg - Ocho Rios, Grand Cayman partenza da Miami Carnival Dream 8 gg - Cozumel, Isla Roatan, Belize, Costa Maya partenza da Port Canaveral STAR CLIPPER Royal Clipper 8 gg - Rodney Bay/St. Lucia, Roseau, Falmouth Harbour, Basseterre/St.Kitts, Iles des Saintes, Martinica partenza da Bridgetown Star Clipper 8 gg - Malacca, Langkawi, Ko Lipe, Phan Nga/Ko Hong, Ko Miang partenza da Singapore Star Flyer 8 gg Moorea, Huahine/Society Islands, Raiatea, Tahaa, Bora-Bora, Opunohu Bay, Papeete/Tahiti partenza da Papeete Costa Concordia 19 gg - Rio de Janeiro, Ilheus, Salvador Bahia, Recife, Las Palmas (Gran Canaria), Funchal (Madeira), Lisbona, Barcellona, Marsiglia partenza da San Paolo Costa Concordia 18 gg - Ilheus, Salvador Bahia, Recife, Las Palmas (Gran Canaria), Funchal (Madeira), Lisbona, Barcellona, Marsiglia partenza da Rio de Janeiro Costa Mediterranea 8 gg. - St. Maarten, La Romana, Isola Catalina, Tortola, Antigua, St. Lucia partenza da Guadalupa Costa Fortuna 8 gg - Nassau, Ocho Rios, Gran Cayman, Cozumel partenza da Ft. Lauderdale Costa Pacifica 8 gg - Savona, Barcellona, Palma di Mallorca, Tunisi, La Valletta, Catania partenze da Civitavecchia e Savona Costa Fortuna 15 gg - Nassau, Ocho Rios, Gran Cayman, Cozumel, Ft. Lauderdale, St. Thomas, San Juan, Grand Turks partenza da Ft. Lauderdale Costa Deliziosa 8 gg - Muscat, Fujairah, Abu Dhabi, Bahrain, Dubai partenza da Dubai Carnival Freedom 9 gg - Cozumel, Puerto Limon (Costa Rica), Colon, Panama partenza da Ft. Lauderdale Carnival Splendor 8 gg - Puerto Vallarta, Mazatlan/Mexico, Cabo San Lucas partenza da Los Angeles Carnival Legend 8 gg - Grand Cayman, Cozumel, Belize, Isla Roatan partenza da Tampa Carnival Victory 8 gg - St. Thomas, Dominica, Barbados, St. Lucia, Antigua, St. Kitts partenza da San Juan Carnival Glory 8 gg - Nassau, St. Thomas, San Juan, Grand Turks partenza da Miami NORVEGIAN CRUISE LINE Costa Atlantica 15 gg - St. Thomas, San Juan, Nassau, Ft. Lauderdale, Key West, Gran Cayman, Roatan, Cozume partenza da Ft. Lauderdale Costa Mediterranea 8 gg - Isola Catalina, Tortola, Antigua, St. Lucia, Guadalupa, St. Maarten partenza da La Romana Pride of America 10 gg - Honolulu, Oahu, Kahului/Maui, Hilo, Kona (Hawaii), Nawillwili/Kauai partenza da Honolulu PARTENZE MERCI ANCONA... pag8 CAGLIARI... pag8 GENOVA... pag8 GIOIA TAURO... pag10 LA SPEZIA... pag10 LIVORNO... pag11 MARINA DI CARRARA... pag12 NAPOLI... pag12 RAVENNA... pag13 SALERNO... pag14 TRIESTE... pag14 VENEZIA... pag15 ANCONA EUROPA MEDITERRANEO CIPRO GRECIA Salonicco MARJESCO Sermar Line Volos MARJESCO Sermar Line MALTA La Valletta CRILLON Sermar Line MAR NERO BULGARIA Varna GEORGIA Poti NIA Constanza RUSSIA Novorossiysk UKRAINA Ilichevsk ASIA ISRAELE Ashdod Haifa LIBANO SIRIA Lattakia TURCHIA Gemlik MARJESCO Sermar Line MARJESCO Sermar Line AFRICA EGITTO CAGLIARI EUROPA SPAGNA Valencia OOCL CALIFORNIA Maersk Safmarine OOCL NEW YORK Maersk Safmarine OCEANO ATLANTICO GERMANIA Bremerhaven OOCL CALIFORNIA Maersk Safmarine OOCL NEW YORK Maersk Safmarine Felixstowe OOCL CALIFORNIA Maersk Safmarine OOCL NEW YORK Maersk Safmarine SPAGNA Algeciras OOCL CALIFORNIA Maersk Safmarine OOCL NEW YORK Maersk Safmarine SVEZIA Goteborg OOCL CALIFORNIA Maersk Safmarine OOCL NEW YORK Maersk Safmarine ASIA MAR ROSSO GOLFO ARABICO/PERSICO GIORDANIA Aqaba BAHRAIN EMIRATI ARABI Fujairah Jebel Ali Khor Fakkan Sharjah IRAN KUWAIT OMAN QATAR OCEANO PACIFICO CINA Shanghai Shekou Yantian HONG KONG Hong Kong MALAYSIA Laem Chabang Port Qasim SINGAPORE Singapore TAIWAN Kaohsiung INDIA Bombay Mumbay Mundra Nhava Sheva PAKISTAN SRI LANKA Colombo NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Montreal HANJIN MONTREAL Hapag Lloyd ENDURANCE Hapag Lloyd Charleston New York Newark Norfolk Savannah CENTRO AMERICA GOLFO DEL MESSICO SUD AMERICA COSTA ATLANTICA BRASILE Itajai Paranagua Rio de Janeiro AFRICA OCEANO ATLANTICO GUINEA Conakry KENYA Mombasa TANZANIA Dar Es Salaam GENOVA EUROPA ITALIA Palermo Partenze giornaliere G.N.V. Mn. Splendid Porto Torres Partenze giornaliere G.N.V. Mn. Splendid Salerno MUNTEDIEP Tripcovich Termini Imerese Quattro partenze settimanali Adriatica di Navigazione CIPRO FAST CHALLENGER Meditalia GRECIA SKANDERBORG Trumpy FAST CHALLENGER Meditalia SCHACKENBORG Trumpy RUTH BORCHARD Cosulich MAGELLAN STAR Cosulich RUTH BORCHARD Cosulich MALTA La Valletta JOLLY GRIGIO Messina JOLLY AMARANTO Messina TATARBUNARY Tripcovich

9 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 SAILING LIST 9 OCEANO ATLANTICO CANARIE Servizio settimanale full containers A.M.U. Fuerteventura SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog Lanzarote SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog Las Palmas SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog S. Cruz de Tenerife SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog ASIA ISRAELE Ashdod RITA SIBUM Coscon DINAH B. Cosulich LOUISE B. Cosulich Haifa RITA SIBUM Coscon DINAH B. Cosulich LOUISE B. Cosulich LIBANO SKANDERBORG Trumpy FAST CHALLENGER Meditalia SCHACKENBORG Trumpy JOLLY GRIGIO Messina JOLLY AMARANTO Messina SIRIA Lattakia SKANDERBORG Trumpy VENTO DI BORA Tarros FAST CHALLENGER Meditalia SCHACKENBORG Trumpy VENTO DI ALISEO Tarros Tartus VENTO DI BORA Tarros FAST CHALLENGER Meditalia VENTO DI ALISEO Tarros TURCHIA Aliaga RUTH BORCHARD Cosulich MAGELLAN STAR Cosulich RUTH BORCHARD Cosulich Ambarli RUTH BORCHARD Cosulich MAGELLAN STAR Cosulich RUTH BORCHARD Cosulich Gemlik VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros Haidarpasa RUTH BORCHARD Cosulich MAGELLAN STAR Cosulich RUTH BORCHARD Cosulich RUTH BORCHARD Cosulich MAGELLAN STAR Cosulich RUTH BORCHARD Cosulich SKANDERBORG Trumpy VENTO DI BORA Tarros SCHACKENBORG Trumpy RUTH BORCHARD Cosulich VENTO DI ALISEO Tarros MAGELLAN STAR Cosulich RUTH BORCHARD Cosulich SKANDERBORG Trumpy VENTO DI BORA Tarros FAST CHALLENGER Meditalia SCHACKENBORG Trumpy VENTO DI ALISEO Tarros MAR ROSSO GIORDANIA Aqaba YEMEN Hodeidah GOLFO ARABICO/PERSICO EMIRATI ARABI Khor Fakkan Jebel Ali IRAN Bandar I. Khomeini KUWAIT Kuwait city OMAN Salalah QATAR OCEANO PACIFICO CINA Chiwan Ningbo China Shipping HANJIN AMSTERDAM Coscon HANJIN BREMERHAVEN Coscon EVER EXCEL Evergreen COSCO SINGAPORE Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon Qingdao Shanghai China Shipping HANJIN AMSTERDAM Coscon HANJIN BREMERHAVEN Coscon EVER EXCEL Evergreen COSCO SINGAPORE Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon Shekou HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon Xiamen HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon Yantian HANJIN AMSTERDAM Coscon EVER EXCEL Evergreen COSCO SINGAPORE Coscon COREA SUD Busan HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon Kwangyang GIAPPONE Osaka EVER EXCEL Evergreen Tokyo EVER EXCEL Evergreen HONG KONG Hong Kong HANJIN AMSTERDAM Coscon EVER EXCEL Evergreen COSCO SINGAPORE Coscon MALAYSIA Laem Chabang Port Klang SINGAPORE Singapore HANJIN AMSTERDAM Coscon HANJIN BREMERHAVEN Coscon COSCO SINGAPORE Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon TAIWAN Kaohsiung HANJIN BREMERHAVEN Coscon EVER EXCEL Evergreen HANJIN SHENZHEN Coscon INDIA Mundra Nhava Sheva PAKISTAN JOLLY BIANCO Colombo EVER EXCEL Evergreen OCEANIA OCEANO PACIFICO AUSTRALIA Brisbane Melbourne NUOVA ZELANDA Auckland Lyttelton Napier Nelson Port Chalmers Tauranga Timaru NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Halifax Montreal HANJIN MONTREAL Le Navi Hapag Lloyd ENDURANCE Le Navi Hapag Lloyd Toronto Baltimora SKODSBORG Trumpy Charleston Jacksonville SKODSBORG Trumpy Miami New York(Newark) Norfolk Savannah GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira ROME EXPRESS CSAV Hapag Lloyd Veracruz SKODSBORG Trumpy ROME EXPRESS CSAV Hapag Lloyd SKODSBORG Trumpy ROME EXPRESS CSAV Hapag Lloyd New Orleans ROME EXPRESS CSAV Hapag Lloyd COSTA DEL PACIFICO CANADA Vancouver HUMBOLDT EXPRESS Hapag Lloyd Oakland HUMBOLDT EXPRESS Hapag Lloyd Portland HUMBOLDT EXPRESS Hapag Lloyd CENTRO AMERICA GOLFO DEL MESSICO DOMINICANA R. Rio Haina SKODSBORG Trumpy S.to Domingo GUADALUPA Pointe a Pitre GIAMAICA Kingston MARTINICA Fort de France

10 10 SAILING LIST Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 PANAMA Colon/Cristobal COSTA DEL PACIFICO GUATEMALA S. Tomas de Castilla SKODSBORG Trumpy PANAMA Manzanillo HUMBOLDT EXPRESS Hapag Lloyd SUD AMERICA GOLFO DEL MESSICO COLOMBIA Cartagena HUMBOLDT EXPRESS Hapag Lloyd Santa Marta VENEZUELA La Guaira SKODSBORG Trumpy Puerto Cabello COSTA ATLANTICA ARGENTINA Buenos Aires Hapag Lloyd ELQUI CSAV BRASILE Belem Hapag Lloyd Hapag Lloyd Fortaleza Hapag Lloyd Hapag Lloyd Itajai Hapag Lloyd Hapag Lloyd Paranagua Hapag Lloyd Hapag Lloyd Rio de Janeiro ELQUI CSAV Rio Grande Hapag Lloyd Hapag Lloyd Salvador Bahia Santos Hapag Lloyd Hapag Lloyd ELQUI CSAV São Francisco do Sul Vitoria Hapag Lloyd Hapag Lloyd URUGUAY Montevideo Hapag Lloyd Hapag Lloyd ELQUI CSAV AFRICA ALGERIA Algeri ASTRID Messina Annaba ASTRID Messina Bejaia ASTRID Messina Orano Skikda ASTRID Messina EGITTO AUSTRIA China Shipping FAST CHALLENGER JOLLY GRIGIO Messina ZIM SAN FRANCISCO DINAH B. Cosulich JOLLY AMARANTO Messina LOUISE B. Cosulich SCHACKENBORG Trumpy Port Said FAST CHALLENGER Meditalia HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon LIBIA Benghazi Khoms Misurata SCHACKENBORG Trumpy Tripoli TUNISIA La Goulette Servizio settimanale ogni mercoledì Brointermed Mn. MAJESTIC Rades TOR HUMBRIA Cosulich TOR HUMBRIA Cosulich Tunisi Servizio containers partenze ogni lunedì e giovedì Mn. SALAMMBO 7 CTN CIELO DI CASABLANCA Delta Sealog CIELO DI CASABLANCA Delta Sealog MAR ROSSO ERITREA Massawa GIBUTI Gibuti SUDAN Port Sudan OCEANO ATLANTICO BENIN Cotonou CAMEROON Douala COSTA D AVORIO Abidjan ER DURBAN Coscon San Pedro GHANA Takoradi Tema ER DURBAN Coscon GUINEA Conakry MAROCCO Agadir SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog Casablanca CIELO DI CASABLANCA Delta Sealog CIELO DI CASABLANCA Delta Sealog MAESTRO UNIVERSE AMU Dakhia SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog MAURITANIA Nouadibou SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog Noukchott SKIRNER Sealog NEUBURG Sealog NAMIBIA Walvis Bay NIGERIA Lagos/Apapa Lagos Tin Can ER DURBAN Coscon REPUBBLICA SUDAFRICANA Cape Town SENEGAL Dakar KENYA Mombasa MOZAMBICO Beira Maputo Nacala TANZANIA Dar es Salaam REPUBBLICA SUDAFRICANA Durban East London Port Elizabeth GIOIA TAURO EUROPA GRECIA Heraklion Salonicco Volos ASIA SIRIA Lattakia TURCHIA Gemlik NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Montreal MSC POH LIN Le Navi MSC COLOMBIA Le Navi GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira MSC POH LIN Le Navi MSC COLOMBIA Le Navi Veracruz MSC POH LIN Le Navi MSC COLOMBIA Le Navi MSC POH LIN Le Navi MSC COLOMBIA Le Navi New Orleans MSC POH LIN Le Navi MSC COLOMBIA Le Navi AFRICA EGITTO LA SPEZIA EUROPA OCEANO ATLANTICO BELGIO Anversa DANIMARCA Aarhus FINLANDIA Helsinki Kotka Rauma FRANCIA Le Havre GERMANIA Amburgo Bremerhaven GRAN BRETAGNA Felixstowe Liverpool Tilbury IRLANDA Dublino IRLANDA DEL NORD Belfast LETTONIA Riga LITUANIA Klaipeda NORVEGIA Oslo OLANDA Rotterdam POLONIA Gdynia RUSSIA San Pietroburgo SVEZIA Gothenburg VENTO DI NORTARDA Tarros Salonicco Volos ITALIA Cagliari MUNTEDIEP Tripcovich Salerno MUNTEDIEP Tripcovich Taranto GREEN ISLAND Tripcovich MALTA La Valletta BF ESPERANZA Tarros MAR NERO BULGARIA Varna GEORGIA Poti NIA Constanza RUSSIA Novorossiysk UKRAINA Ilichevsk ASIA LIBANO SIRIA Lattakia VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros Tartus VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros TURCHIA Gemlik VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros MAR ROSSO GIORDANIA Aqaba YEMEN Aden Hodeidah GOLFO ARABICO/PERSICO BAHRAIN EMIRATI ARABI Khor Fakkan Sharjah IRAN KUWAIT OMAN QATAR OCEANO PACIFICO CINA Chiwan Danang Fuzhou Ningbo HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon Qingdao Shanghai HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon Shekou HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon Xiamen HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon CIPRO GRECIA Iraklion

11 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 SAILING LIST 11 Xingang Yantian COREA SUD Busan GIAPPONE Nagoya Osaka HONG KONG Hong Kong INDONESIA Belawan Djakarta Semarang Surabaya MALAYSIA Laem Chabang Pasir Gudang Penang Port Klang SINGAPORE Singapore HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon TAIWAN Kaohsiung HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon THAILANDIA Bangkok VIETNAM Ho Chi Minh INDIA Bombay - Mumbay Mundra Nhava Sheva PAKISTAN OCEANIA OCEANO PACIFICO AUSTRALIA Brisbane Melbourne Sydney NUOVA ZELANDA Auckland Lyttelton Napier Port Chalmers Tauranga Wellington NUOVA CALEDONIA Noumea TAHITI Papeete TASMANIA Burnie AUSTRALIA Adelaide Fremantle NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Halifax Montreal Toronto Baltimora Boston Charleston Jacksonville Philadelphia Port Everglades New York Gastaldi K line Norfolk Gastaldi K line Savannah GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira Veracruz New Orleans COSTA DEL PACIFICO Long Beach Oakland CENTRO AMERICA BAHAMAS Freeport Nassau BARBADOS Bridgetown COSTA RICA Puerto Limon HAITI Port au Prince TRINIDAD E TOBAGO Port of Spain COSTA DEL PACIFICO PANAMA Manzanillo SUD AMERICA COSTA DEL PACIFICO CILE Antofagasta Arica Iquique San Vicente Valparaiso COLOMBIA Buenaventura Cartagena ECUADOR Guayaquil PERU Callao COSTA ATLANTICA VENEZUELA Puerto Cabello AFRICA ALGERIA Algeri ASTRID Tarros ROBUR Cnan Annaba ROBUR Cnan Bejaja ROBUR Cnan Orano ASTRID Tarros Skikda ROBUR Cnan EGITTO Port Said HANJIN BREMERHAVEN Coscon HANJIN SHENZHEN Coscon LIBIA Benghazi BF ESPERANZA Tarros Khoms Misurata BF ESPERANZA Tarros Tripoli BF ESPERANZA Tarros MAROCCO Casablanca SFL EUROPA CMA CGM ITALY TUNISIA Sfax Servizio decadale Sea Project Sousse Servizio decadale Sea Project Tunisi MAR ROSSO ERITREA Massawa GIBUTI Gibuti SUDAN Port Sudan ISOLE COMORE Longoni PASSAT SPRING CMA CGM Moroni MSC SILVANA Spadoni Mutsamudu MSC SILVANA Spadoni KENYA Mombasa MSC SILVANA Spadoni MADAGASCAR Diego Suarez MSC SILVANA Spadoni Mahajanga MSC SILVANA Spadoni Tamatave MSC SILVANA Spadoni Toamasina PASSAT SPRING CMA CGM MAURITIUS Port Louis PASSAT SPRING CMA CGM REUNION Pointe des Galets PASSAT SPRING CMA CGM TANZANIA Dar es Salaam Tanga LIVORNO EUROPA ITALIA Catania Partenze ogni due giorni ADRIATICA di NAVIGAZIONE Palermo Cinque partenze settimanali M/v VICTORY Ghianda Salerno MUNTEDIEP Tripcovich Taranto KIRSTEN Tripcovich SPAGNA Barcellona OCEANO ATLANTICO SPAGNA Algeciras CANARIE Fuerteventura Lanzarote Las Palmas S. Cruz De Tenerife ASIA CIPRO GRECIA ISRAELE Ashdod Haifa LIBANO SIRIA Lattakia Tartus TURCHIA MAR ROSSO GOLFO ARABICO/PERSICO BAHRAIN EMIRATI ARABI Jebel Ali KUWAIT OMAN Salalah OCEANO PACIFICO CINA Ningbo HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon Shanghai HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon Shekou Yantian HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon COREA DEL SUD Busan HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon Kwangyang HONG KONG Hong Kong HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon MALAYSIA Port Klang SINGAPORE Singapore HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon THAILANDIA TAIWAN Kaohsiung INDIA Mumbay PAKISTAN Colombo OCEANIA OCEANO PACIFICO AUSTRALIA Brisbane Melbourne Sydney NUOVA ZELANDA Auckland Lyttelton Napier Port Chalmers Tauranga Timaru AUSTRALIA Fremantle NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Halifax Montrel Toronto Baltimora SKODSBORG Trumpy SKANDERBORG Trumpy Cosa aspetti! Richiedi il tuo abbonamento... Dati anagrafici Nome Cognome Società Indirizzo CAP Città Provincia Telefono Fax Informativa ex art. 13 dlgs 196/03. Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs 196/03 Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, InDa s.r.l. La informano di quanto segue. 1. Finalità dei trattamento dei dati I Suoi dati personali vengono richiesti serviranno per le seguenti finalità: a. invio della rivista cartacea CORRIERE DEI TRASPORTI 2. Modalità dei trattamento dei dati Il trattamento è effettuato sia con l'ausilio di strumentazioni automatizzate che mediante supporti cartacei. Alcune operazioni di trattamento potranno essere svolte da società terze nominate Responsabili del trattamento per conto di InDa s.r.l. Lei potrà avere gli estremi degli eventuali responsabili del trattamento inviando una mail a: 3. Conferimento dei dati I Dati contrassegnati dall'asterisco nel form devono essere necessariamente resi per poterle inviare la rivista CORRIERE DEI TRASPORTI e per poterle fornire informazioni riguardo l'esito della procedura di acquisto. La resa dei Dati non contrassegnati dall'asterisco è invece facoltativa. L'eventuale rifiuto al conferimento dei dati contrassegnati con l'asterisco non ci consentirà di Modalità di pagamento Bonifico Bancario Intestato a: Editoriale Trasporti Srl Banca Monte dei Paschi di Siena Sede di Orvieto (TR) IBAN IT 40 T Bollettino Postale Intestato a: Editoriale Trasporti Srl C/C Postale n inviarle la rivista CORRIERE DEI TRASPORTI. 4. Comunicazione, diffusione e trasferimento dei dati all'estero I Suoi Dati non verranno né diffusi, né trasferiti all'estero. I Suoi Dati potranno essere comunicati a terze società. I Dati verranno trattati, all'interno di InDa s.r.l. e/o delle Altre società, da soggetti allo scopo nominati responsabili e/o incaricati del trattamento. 5. Diritti dell'interessato Lei ha il diritto di accedere ai dati che La riguardano, di farli correggere, di integrare, aggiornare, ottenere il blocco e la cancellazione o di opporsi al trattamento esercitando i diritti di cui all'art. 7 del d.lgs 196/ Titolari del trattamento Titolare del trattamento è Editoriale Trasporti Srl Piazza San Silvestro, Roma CONSENSO La finalità di cui al punto a. (invio della rivista cartacea CORRIERE DEI TRASPORTI) non necessita del consenso ai sensi dell'art. 24 c. 1 lett. b del d.lgs 196/03. Ai sensi dell'art. 23 del d.lgs 196/03 e dell'articolo 130 d.lgs 196/03, l'utente dichiara di avere preso visione della "Informativa ex art. 13 dlgs 196/03". Abbonamento Annuale Italia Estero 150,00 260,00 Ritaglia e invia il modulo compilato con allegata la ricevuta del pagamento al fax

12 12 SAILING LIST Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 Charleston Jacksonville SKODSBORG Trumpy SKANDERBORG Trumpy Miami China Shipping New York(Newark) ZIM SAN FRANCISCO China Shipping CMA CGM Hapag Lloyd Norfolk China Shipping CMA CGM Savannah China Shipping CMA CGM Hapag Lloyd GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira Hapag Lloyd Tampico Hapag Lloyd Veracruz SKODSBORG Trumpy Hapag Lloyd SKANDERBORG Trumpy SKODSBORG Trumpy Hapag Lloyd SKANDERBORG Trumpy New Orleans Hapag Lloyd COSTA DEL PACIFICO CANADA Vancouver ROME EXPRESS Hapag Lloyd Long Beach ROME EXPRESS Hapag Lloyd Oakland ROME EXPRESS Hapag Lloyd Portland ROME EXPRESS Hapag Lloyd CENTRO AMERICA GOLFO DEL MESSICO ANTILLE Antiba Aruba Dominica Nevis Santa Lucia St. Kitts St. Maarten Tortola BAHAMAS Freeport Nassau BARBADOS Bridgetown BELIZE Belize DOMINICANA R. Rio Haina Santo Domingo SKODSBORG Trumpy MARFRET DURANDE AEM Maersk CMA CGM SKANDERBORG Trumpy GIAMAICA Kingston GRENADA St. Georges GUADALUPA Pointe a Pitre MARFRET DURANDE AEM CMA CGM HAITI Port au Prince HONDURAS Puerto Cortes ISOLE CAYMAN Georgetown MARTINICA Fort de France MARFRET DURANDE AEM Maersk CMA CGM PANAMA Colon/Cristobal MARFRET DURANDE AEM Maersk CMA CGM Cristobal Manzanillo ROME EXPRESS Hapag Lloyd MARFRET DURANDE Maersk CMA CGM PUERTO RICO San Juan Hapag Lloyd OCEANO PACIFICO COSTA RICA Puerto Limon GUATEMALA S. Tomas de Castilla SKODSBORG Trumpy SKANDERBORG Trumpy NICARAGUA Managua SUD AMERICA GOLFO DEL MESSICO COLOMBIA Barranquilla Cartagena ROME EXPRESS Hapag Lloyd MARFRET DURANDE AEM Santa Marta MARFRET DURANDE AEM GUYANA Georgetown GUYANA FRANCESE Degrade des Cannes SURINAME Paramaribo TRINIDAD E TOBAGO Port of Spain MARFRET DURANDE AEM Italcertifer, Società partecipata dal Gruppo Ferrovie dello Stato e da 4 tra le maggiori Università italiane, è Organismo Notificato n 1960 per la certificazione europea di componenti e sottosistemi ferroviari per la rete AV e per la rete Convenzionale grazie alle caratteristiche di indipendenza, eccellenza dei suoi laboratori e professionalità del Personale. Fondata nel 2001, Italcertifer si configura come elemento di rilevanza in una strategia di integrazione tra le strutture di certificazione, ricerca e sperimentazione, fornendo, nella propria area di competenza, un supporto qualificato a livello europeo. VENEZUELA La Guaira SKODSBORG Trumpy MARFRET DURANDE AEM SKANDERBORG Trumpy Maracaibo Puerto Cabello MARFRET DURANDE AEM COSTA ATLANTICA ARGENTINA Buenos Aires Puerto Madryn Ushuaia BRASILE Fortaleza Itajai Manaus Paranagua Rio de Janeiro MSC CAROLINA CMA CGM Incres Spadoni MSC GENEVA CMA CGM Incres Spadoni Rio Grande MSC CAROLINA CMA CGM Incres Spadoni MSC GENEVA CMA CGM Incres Spadoni Salvador Bahia Santos MSC CAROLINA Incres Spadoni MSC GENEVA Incres Spadoni São Francisco do Sul MSC CAROLINA Incres Spadoni MSC GENEVA Incres Spadoni Vitoria URUGUAY Montevideo MSC CAROLINA Incres Spadoni MSC GENEVA Incres Spadoni COSTA DEL PACIFICO CILE Antofagasta Arica Iquique San Antonio MSC CAROLINA Incres MSC GENEVA Incres COLOMBIA Buenaventura ECUADOR Guayaquil PERU Callao Paita AFRICA EGITTO OCEANO ATLANTICO BENIN Cotonou COSTA D AVORIO Abidjan GHANA Takoradi Tema MAROCCO Agadir Dakhia MAURITANIA Nouadibou Noukchott NAMIBIA Walvis Bay NIGERIA Lagos/Apapa SENEGAL Dakar KENYA Mombasa MADAGASCAR Toamasina MAURITIUS Port Louis MOZAMBICO Beira Maputo Nacala TANZANIA Dar es Salaam Zanzibar REPUBBLICA SUDAFRICANA Cape Town Durban East London Port Elizabeth MARINA DI CARRARA ASIA MAR ROSSO GOLFO ARABICO/PERSICO GOLFO BAHRAIN EMIRATI ARABI IRAN KUWAIT OMAN QATAR INDIA Mundra PAKISTAN NAPOLI EUROPA SPAGNA Barcellona ASIR Yang Ming CIPRO GRECIA ASIA ISRAELE Ashdod Haifa LIBANO JOLLY AMARANTO Messina MALTA La Valletta JOLLY AMARANTO Messina TURCHIA MAR NERO GEORGIA Poti RITA SIBUM CMA CGM UKRAINA Odessa RITA SIBUM CMA CGM ASIA MAR ROSSO JOLLY BIANCO Messina GIORDANIA Aqaba JOLLY BIANCO Messina YEMEN Aden Hodeidah JOLLY BIANCO Messina GOLFO ARABICO/PERSICO BAHRAIN EMIRATI ARABI Jebel Ali Khor Fakkan Sharjah IRAN KUWAIT OMAN QATAR

13 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 SAILING LIST 13 OCEANO PACIFICO CINA Chiwan Dalian Da Nang Fuzhou Ningbo HANJIN AMSTERDAM Coscon ASIR K line Yang Ming UASAC COSCO SINGAPORE Coscon Qingdao ASIR K line Yang Ming UASAC MSC SILVANA Le Navi Shanghai HANJIN AMSTERDAM Coscon ASIR K line Yang Ming UASAC COSCO SINGAPORE Coscon Xiamen Xingang Yantian HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon COREA SUD Busan HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon GIAPPONE Kobe ASIR K line Yang Ming UASAC Nagoya ASIR K line Yang Ming UASAC Osaka Tokyo ASIR K line Yang Ming UASAC HONG KONG Hong Kong HANJIN AMSTERDAM Coscon ASIR K line Yang Ming UASAC COSCO SINGAPORE Coscon INDONESIA Belawan Djakarta Semarang Surabaya MALAYSIA Laem Chabang Pasir Gudang Penang Port Klang ASIR K line Yang Ming UASAC SINGAPORE Singapore HANJIN AMSTERDAM Coscon COSCO SINGAPORE Coscon TAIWAN Kaohsiung K line Yang Ming Keelung THAILANDIA Bangkok VIETNAM Ho Chi Minh INDIA Bombay - Mumbay Mundra Nhava Sheva PAKISTAN Port Qasim AUSTRALIA Adelaide Fremantle OCEANO PACIFICO AUSTRALIA Brisbane Melbourne Sydney NUOVA ZELANDA Auckland Lyttelton Tauranga Wellington TASMANIA Burnie NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Montreal Baltimora Boston Charleston Jacksonville New York Norfolk Savannah GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira Manzanillo Veracruz New Orleans COSTA DEL PACIFICO Los Angeles RITA SIBUM CMA CGM Oakland RITA SIBUM CMA CGM CENTRO AMERICA BAHAMAS Freeport Nassau BARBADOS Bridgetown CUBA La Havana COSTA RICA Puerto Limon HAITI Port au Prince TRINIDAD E TOBAGO Port of Spain VENEZUELA Puerto Cabello SUD AMERICA COSTA DEL PACIFICO CILE Antofagasta Arica Iquique San Vicente Valparaiso COLOMBIA Buenaventura Cartagena ECUADOR Guayaquil PERU Callao COSTA ATLANTICA ARGENTINA Buenos Aires BRASILE Paranagua Rio de Janeiro Rio Grande Salvador Bahia Santos URUGUAY Montevideo AFRICA ALGERIA Algeri Bejaja Orano Skikda EGITTO JOLLY AMARANTO Messina Damietta RITA SIBUM CMA CGM TUNISIA Tunisi MAR ROSSO ERITREA Massawa MSC SILVANA Spadoni JOLLY BIANCO Messina GIBUTI Gibuti JOLLY BIANCO Messina SUDAN Port Sudan JOLLY BIANCO Messina OCEANO ATLANTICO COSTA D AVORIO Abidjan RITA SIBUM Coscon GHANA Tema RITA SIBUM Coscon ISOLE COMORE Moroni MSC SILVANA Spadoni Mutsamudu MSC SILVANA Spadoni NIGERIA Lagos/Lagos Tin Can RITA SIBUM Coscon ISOLE COMORE Longoni KENYA Mombasa MADAGASCAR Diego Suarez Mahajanga Tamatave MAURITIUS Port Louis MOZAMBICO Beira Maputo REUNION Pointe des Galets TANZANIA Dar es Salaam Tanga REPUBBLICA SUDAFRICANA Cape Town JOLLY PLATINO Messina Durban JOLLY PLATINO Messina Port Elizabeth JOLLY PLATINO Messina RAVENNA EUROPA ALBANIA Durazzo Servizio decadale tutto contenitori Agency Service Assistance CIPRO Servizio quindicinale RoRo full container Servizio settimanale Seamond VALENCIA Sermar Line SUSAN BORCHARD Cosulich MSC ADELE Le Navi MELODY Sermar Line MSC ACCRA Le Navi MIRIAN BORCHARD Cosulich BISANZIO Seamond GRECIA Iraklion Servizio settimanale RoRo full container BF IPANEMA Le Navi MSC MIRELLA Le Navi MSC ADELE Le Navi MSC EDITH Le Navi MSC GIORGIA Le Navi MSC ACCRA Le Navi Salonicco MARJESCO Sermar Line Volos MARJESCO Sermar Line ITALIA Catania Ro-Ro ESPRESSO RAVENNA Spedra Ro-Ro ESPRESSO RAVENNA Spedra Ro-Ro ESPRESSO CATANIA Spedra Gioia Tauro Taranto Servizio feeder settimanale Spedra SLOVENIA Koper Servizio settimanale RoRo full container SPAGNA Barcellona Valencia OCEANO ATLANTICO BELGIO Anversa DANIMARCA Aarhus Esbjerg GERMANIA Bremerhaven GRAN BRETAGNA Felixstowe Tilbury IRLANDA Cork OLANDA Rotterdam ASIA ISRAELE Ashdod Servizio settimanale RoRo full container SUSAN BORCHARD Cosulich MIRIAN BORCHARD Cosulich Haifa Servizio settimanale RoRo full container SUSAN BORCHARD Cosulich MIRIAN BORCHARD Cosulich LIBANO Servizio settimanale Seamond VALENCIA Sermar Line MSC ADELE Le Navi MELODY Sermar Line MSC ACCRA Le Navi BISANZIO Seamond Tiro Servizio quindicinale RoRo full container SIRIA Lattakia Servizio quindicinale RoRo full container VALENCIA Sermar Line MELODY Sermar Line Tartous Servizio quindicinale RoRo full container VALENCIA Sermar Line MELODY Sermar Line TURCHIA Antalya Gemlik Servizio settimanale RoRo full container MSC MIRELLA Le Navi MSC GIORGIA Le Navi MSC MIRELLA Le Navi MSC GIORGIA Le Navi MARJESCO Sermar Line MARJESCO Sermar Line Mersin VALENCIA Sermar Line BF IPANEMA Le Navi MELODY Sermar Line MSC EDITH Le Navi MAR NERO BULGARIA Burgas Varna GEORGIA Poti NIA Constanza RUSSIA Novorossiysk UKRAINA Ilichevsk Odessa MAR D AZOV RUSSIA Yeysk RMT1 Spedra ASIA MAR ROSSO ARABIA SAUDITA GIORDANIA Aqaba YEMEN Aden Hodeidah ARABICO/PERSICO Jubayl BAHRAIN EMIRATI ARABI Jebel Ali Sharjah

14 14 SAILING LIST Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 IRAN Bandar I. Khomeini IRAQ Umm Qasr KUWAIT Yanbu OMAN Salalah QATAR Mesaieed Ras Laffan OCEANO PACIFICO CINA Dalian Huangpu Nanjing Ningbo Qingdao Quanzhou Shanghai Shekou Shenzhen Tianjin Xiamen Xingang Yantian COREA SUD Busan HONG KONG Hong Kong INDONESIA Djakarta Semarang Surabaya Laem Chabang Penang Port Klang SINGAPORE Singapore THAILANDIA Bangkok VIETNAM Ho Chi Minh INDIA Calcutta Madras Mumbay Nhava Sheva PAKISTAN Port Qasim OCEANIA OCEANO PACIFICO AUSTRALIA Brisbane Melbourne Sydney NUOVA ZELANDA Auckland Napier Nelson Port Chalmers Tauranga Timaru AUSTRALIA Adelaide Fremantle NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Montreal Toronto Baltimora Boston Charleston Miami New York(Newark) Norfolk GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira Veracruz New Orleans CENTRO AMERICA BAHAMAS Freeport BARBADOS Bridgetown DOMINICANA R. Rio Haina HAITI Port au Prince TRINIDAD E TOBAGO Port of Spain AFRICA EGITTO Servizio decadale ro-ro/conts Grimaldi Group Napoli Servizio settimanale RoRo full container Servizio settimanale Seamond VALENCIA Sermar Line BF IPANEMA Le Navi MELODY Sermar Line MSC EDITH Le Navi BISANZIO Seamond Damietta Ro-Ro TABA Tripcovich Port Said VALENCIA Sermar Line MELODY Sermar Line Ro-Ro TABA Tripcovich LIBIA Benghazi Khoms MAR ROSSO GIBUTI Gibuti SUDAN Port Sudan KENYA Mombasa TANZANIA Dar es Salaam Zanzibar SALERNO EUROPA OCEANO ATLANTICO SPAGNA Barcellona Valencia EUROPA CIPRO JUDITH B. Gallozzi SARA B. Gallozzi GRECIA JUDITH B. Gallozzi SARA B. Gallozzi VENTO DI NORTADA Tarros VENTO DI LEVANTE Tarros VENTO DI MAESTRALE Tarros ISRAELE Ashdod JUDITH B. Gallozzi SARA B. Gallozzi Haifa JUDITH B. Gallozzi SARA B. Gallozzi LIBANO SIRIA Lattakia VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros Tartous VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros TURCHIA Gemlik VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros JUDITH B. Gallozzi SARA B. Gallozzi VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros MAR ROSSO GIORDANIA Aqaba GOLFO ARABICO/PERSICO BAHRAIN EMIRATI ARABI Fujairah Khor Fakkan Sharjah IRAN KUWAIT OMAN Port Sultan Qaboos QATAR INDIA Bombay Mumbay Mundra Nhava Sheva Port Qasim CENTRO AMERICA COLOMBIA Cartagena COSTA RICA Puerto Limon PANAMA Cristobal Manzanillo PUERTO RICO San Juan VENEZUELA La Guaira Puerto Cabello SUD AMERICA COSTA ATLANTICA ARGENTINA Buenos Aires ELQUI Pa.Mar. San Antonio ELQUI Pa.Mar. BRASILE Sao Francisco do Sul ELQUI Pa.Mar. COSTA DEL PACIFICO CILE Antofagasta Arica Iquique San Antonio San Vincente Puerto Montt Punta Arenas ECUADOR Guayaquil PERU Callao AFRICA EGITTO VENTO DI BORA Tarros VENTO DI ALISEO Tarros VENTO DI BORA Tarros TRIESTE EUROPA OCEANO ATLANTICO BELGIO Anversa DANIMARCA Aarhus Esbjerg GERMANIA Bremerhaven GRAN BRETAGNA Felixstowe Tilbury IRLANDA Cork OLANDA Rotterdam CIPRO BISANZIO Seamond SPAGNA Barcellona Valencia GRECIA Iraklion MSC ADRIANA Mediterranea MSC MIRELLA Mediterranea MSC PROVIDER Mediterranea MSC GIORGIA Mediterranea Salonicco LIBANO BISANZIO Seamond MALTA La Valletta BISANZIO Seamond MAR NERO BULGARIA Burgas Varna MSC MIRELLA Mediterranea MSC GIORGIA Mediterranea GEORGIA Poti MSC MIRELLA Mediterranea MSC GIORGIA Mediterranea NIA Constanza RUSSIA Novorossiysk MSC MIRELLA Mediterranea MSC GIORGIA Mediterranea UKRAINA Ilichevsk MSC MIRELLA Mediterranea MSC GIORGIA Mediterranea Odessa ASIA ISRAELE Ashdod Haifa TURCHIA Antalya Gemlik MSC MIRELLA Mediterranea MSC GIORGIA Mediterranea MSC MIRELLA Mediterranea MSC GIORGIA Mediterranea MSC ADRIANA Mediterranea MSC PROVIDER Mediterranea BISANZIO Seamond MAR ROSSO GIORDANIA Aqaba YEMEN Aden Hodeidah GOLFO ARABICO/PERSICO BAHRAIN EMIRATI ARABI Jebel Ali Sharjah IRAN Bandar I. Khomeini IRAQ Umm Qasr KUWAIT OMAN QATAR OCEANO PACIFICO CINA Dalian Huangpu Nanjing Ningbo Qingdao Quanzhou Shanghai Shenzhen Tianjin Xiamen Xingang Yantian COREA SUD Busan HONG KONG Hong Kong INDIA Calcutta Madras Nhava Sheva PAKISTAN Port Qasim

15 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010 SAILING LIST 15 INDONESIA Djakarta Semarang Surabaya MALAYSIA Laem Chabang Penang Port Klang SINGAPORE Singapore THAILANDIA Bangkok VIETNAM Ho Chi Minh OCEANIA AUSTRALIA Adelaide Brisbane Fremantle Melbourne Sydney NUOVA ZELANDA Auckland Napier Nelson Port Chalmers Tauranga Timaru NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Montreal Toronto Baltimora Boston Charleston Miami New York Norfolk GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira Veracruz New Orleans CENTRO AMERICA BAHAMAS Freeport BARBADOS Bridgetown DOMINICANA R. Rio Haina HAITI Port au Prince TRINIDAD E TOBAGO Port of Spain AFRICA EGITTO MSC ADRIANA Mediterranea MSC PROVIDER Mediterranea LIBIA Benghazi Khoms MAR ROSSO GIBUTI Gibuti SUDAN Port Sudan KENYA Mombasa TANZANIA Dar es Salaam Tanga Zanzibar VENEZIA EUROPA BELGIO Anversa DANIMARCA Aarhus Esbjerg GERMANIA Bremerhaven GRAN BRETAGNA Felixstowe Tilbury IRLANDA Cork ITALIA Bari Servizio settimanale ADRIATICA DI NAVIGAZIONE Catania Servizio settimanale ADRIATICA DI NAVIGAZIONE OLANDA Rotterdam SPAGNA Barcellona Valencia CIPRO MSC ADELE Le Navi MELODY Sermar Line SUSAN BORCHARD F.lli Cosulich VALENCIA Sermar Line MSC ACCRA Le Navi MIRIAN BORCHARD F.lli Cosulich GRECIA Iraklion MSC ADELE Le Navi BF IPANEMA Le Navi MSC MIRELLA Le Navi MSC ACCRA Le Navi MSC EDITH Le Navi MSC GIORGIA Le Navi Salonicco MARJESCO Sermar Line Volos MARJESCO Sermar Line ISRAELE Ashdod SUSAN BORCHARD F.lli Cosulich MIRIAN BORCHARD F.lli Cosulich Haifa SUSAN BORCHARD F.lli Cosulich MIRIAN BORCHARD F.lli Cosulich LIBANO MSC ADELE Le Navi MELODY Sermar Line VALENCIA Sermar Line MSC ACCRA Le Navi MALTA La Valletta CRILLON Sermar Line SIRIA Lattakia MSC ADELE Le Navi MELODY Sermar Line VALENCIA Sermar Line MSC ACCRA Le Navi Tartous MELODY Sermar Line VALENCIA Sermar Line TURCHIA Antalya Gemlik MSC MIRELLA Le Navi MSC GIORGIA Le Navi MSC MIRELLA Le Navi MARJESCO Sermar Line MSC GIORGIA Le Navi MARJESCO Sermar Line BF IPANEMA Le Navi MELODY Sermar Line VALENCIA Sermar Line MSC EDITH Le Navi MAR NERO BULGARIA Burgas Varna MSC MIRELLA Le Navi MSC GIORGIA Le Navi GEORGIA Poti MSC MIRELLA Le Navi MSC GIORGIA Le Navi NIA Constanza RUSSIA Novorossiysk MSC MIRELLA Le Navi MSC GIORGIA Le Navi UKRAINA Ilichevsk MSC MIRELLA Le Navi MSC GIORGIA Le Navi Odessa ASIA MAR ROSSO (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich WIENIAWKI Tripcovich Yanbu GIORDANIA Aqaba YEMEN Aden Hodeidah GOLFO ARABICO/PERSICO Jubail (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich BAHRAIN EMIRATI ARABI Jebel Ali Sharjah IRAN Bandar I. Khomeini IRAQ Umm Qasr KUWAIT OMAN Salalah QATAR Mesaieed Ras Laffan OCEANO PACIFICO CINA Dalian (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich WIENIAWKI Tripcovich Huangpu Nanjing Ningbo Qingdao Quanzhou Shanghai (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich WIENIAWKI Tripcovich Shenzhen Tianjin Xiamen Xingang (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich WIENIAWKI Tripcovich Yantian COREA SUD Busan (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich HONG KONG Hong Kong INDONESIA Djakarta Semarang Surabaya MALAYSIA Laem Chabang Penang Port Klang SINGAPORE Singapore THAILANDIA Bangkok Mat Ta Put (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich VIETNAM Ho Chi Minh INDIA Calcutta Cochin Madras Mumbay (da Porto Marghera) SZYMANOWSKI Tripcovich WIENIAWKI Tripcovich Marmugao Nhava Sheva PAKISTAN Port Qasim OCEANIA OCEANO PACIFICO AUSTRALIA Adelaide Brisbane Fremantle Melbourne Sydney NUOVA ZELANDA Auckland Napier Nelson Port Chalmers Tauranga Timaru NORD AMERICA COSTA ATLANTICA CANADA Halifax Montreal Toronto Baltimora Boston Charleston Miami New York Norfolk GOLFO DEL MESSICO MESSICO Altamira Veracruz New Orleans CENTRO AMERICA BAHAMAS Freeport BARBADOS Bridgetown DOMINICANA R. Rio Haina HAITI Port au Prince TRINIDAD E TOBAGO Port of Spain AFRICA EGITTO Servizio convenzionale e RoRo Tonolo BF IPANEMA Le Navi MELODY Sermar Line VALENCIA Sermar Line MSC EDITH Le Navi Port Said MELODY Sermar Line VALENCIA Sermar Line LIBIA Benghazi MAR ROSSO GIBUTI Gibuti SUDAN Port Sudan KENYA Mombasa TANZANIA Dar es Salaam Tanga Zanzibar

16 16 Corriere dei Trasporti n.10-8 Marzo 2010

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Napoli, 2 Marzo 2016 Arianna Buonfanti Researcher Maritime Economy Observatory SRM Il Mediterraneo

Dettagli

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Lo sviluppo asiatico e il business logistico Roma, 24 gennaio 2007 Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Il Mediterraneo torna al centro del mondo Nel mercato globale - e nella Grande Europa

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO

STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO AUTORITA' PORTUALE DI LIVORNO STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO Titolo elaborato: RELAZIONE ILLUSTRATIVA GENERALE RELAZIONE "A3" ANALISI DELLA DOMANDA

Dettagli

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19 La Nuova Venezia Data: 08.10.11 Pagina: 19 Corriere del Veneto Data: 08.10.11 Pagina: 12 Il Gazzettino Data: 09.10.11 Pagina: 19 Il Gazzettino di Venezia Data: 10.10.11 Pagina: 19 Ansa Veneto e Ansa Mare

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Pur se separata

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova I numeri del porto - 51,9 Mil.Ton (anno 2014) - 2,17 Mil.Teus - 3,8 Mil. Mtl - 6.000 Accosti/anno Milioni Ton. 60-4.000 automezzi in/out al

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

IV Commissione consiliare (Trasporti)

IV Commissione consiliare (Trasporti) IV Commissione consiliare (Trasporti) Lavori settima dal 7 all 11 gennaio 2008 In commissione Trasporti l audizione dei rappresentanti dell autotrasporto. I problemi dell autotrasporto sardo sono stati

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

Presentazione del Programma di Cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2020. La cooperazione al cuore del Mediterraneo

Presentazione del Programma di Cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2020. La cooperazione al cuore del Mediterraneo Presentazione del Programma di Cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2020 La cooperazione al cuore del Mediterraneo Carta d identità Chi? 5 regioni di Francia e Italia: PACA, Corsica, Liguria, Toscana,

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia

Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia LO SVILUPPO DEI NUOVI MERCATI PER IL CLUSTER MARITTIMO: LE POTENZIALITÀ DEL BACINO DEL MEDITERRANEO E FOCUS SU TURCHIA Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia Alessandro

Dettagli

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Con sfida in tre mosse il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio vuole far recuperare alla portualità italiana il tempo perso, per cogliere l opportunità

Dettagli

Roma, 4 luglio 2015. Per la competitività e la ripresa economica del Paese serve un Sistema Mare che funzioni.

Roma, 4 luglio 2015. Per la competitività e la ripresa economica del Paese serve un Sistema Mare che funzioni. Roma, 4 luglio 2015 PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA: IL SISTEMA MARE, UNA RISORSA, UNA SFIDA ED UN OPPORTUNITÀ PER L ITALIA Per la competitività e la ripresa economica del

Dettagli

Shippingonline.it IL FINANZIAMENTO. Data: 24.06.11. Pagina: - UE, 1.4 MILIONI DI EURO PER I PORTI NAPA

Shippingonline.it IL FINANZIAMENTO. Data: 24.06.11. Pagina: - UE, 1.4 MILIONI DI EURO PER I PORTI NAPA Shippingonline.it IL FINANZIAMENTO UE, 1.4 MILIONI DI EURO PER I PORTI NAPA Bruxelles - I porti dell associazione Napa (North Adriatic Ports Association) Venezia Trieste Ravenna Capodistria (Slovenia)

Dettagli

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1 Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato pag. 1 Strategie di sviluppo in mercati maturi e competitivi pag. 2 La società Costituita nel 1992, Grandi Navi Veloci é una delle principali compagnie

Dettagli

Trasporto merci. Luglio 2014

Trasporto merci. Luglio 2014 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 38 SINTESI Luglio 2014 Trasporto merci Dopo aver chiuso il 2012 con una dinamica settoriale complessivamente negativa, il 2013 mette in evidenza per

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 COMPARTO AEREO: Vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie e le curiosità relative all' Aeroporto "C. Colombo"? Iscriviti GRATUITAMENTE alla Newsletter inviando una e- mail

Dettagli

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo Bologna 28 Gennaio 2013 Oliviero Baccelli Vicedirettore CERTeT Centro di Economia

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

POSTE ITALIANE: NEI 9 MESI UTILE NETTO QUASI RADDOPPIATO A 622 MLN

POSTE ITALIANE: NEI 9 MESI UTILE NETTO QUASI RADDOPPIATO A 622 MLN POSTE ITALIANE: NEI 9 MESI UTILE NETTO QUASI RADDOPPIATO A 622 MLN Radiocor - Il cda di Poste Italiane ha chiuso i nove mesi con un utile pari a 622 milioni di euro, quasi raddoppiato rispetto ai 333 milioni

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli

ROADSHOW PMI INFRASTRUTTURE, TRASPORTI E PMI. A cura di Confcommercio

ROADSHOW PMI INFRASTRUTTURE, TRASPORTI E PMI. A cura di Confcommercio ROADSHOW PMI INFRASTRUTTURE, TRASPORTI E PMI A cura di Confcommercio Premessa L efficienza dei sistemi di trasporto e logistica costituisce una condizione essenziale per la capacità competitiva di tutto

Dettagli

CIMspa. Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa

CIMspa. Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa 1. La Società 2. L evoluzione strutturale operativa 3. Il Piano Nazionale per la Logistica 4. L Atto di Indirizzo per il sistema del traffico merci e la logistica

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci

Tavolo regionale per la mobilità delle merci Tavolo regionale per la mobilità delle merci Scenari e prospettive di contesto Milano 04 Marzo 2011 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi Indice dei temi trattati Gli scenari socio-economici di riferimento

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014.

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. 28/04/2015 Sommario Premessa Dati e analisi dei settori Le performance migliori Spedizioni internazionali In breve L'andamento positivo del traffico

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti

IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti IL BACINO ADRIATICO-IONIO I traffici marittimi al 2006 Le politiche delle infrastrutture e dei trasporti Ida Simonella OSSERVATORIO TRAFFICI MARITTIMI IN ADRIATICO-IONIO Ancona, 12 marzo 2007 0 I TRAFFICI

Dettagli

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network;

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Porto di Ancona Posizionamento Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Corridoio scandinavo-mediterraneo (38% traffico tir del porto proviene da Paesi lungo questo asse, Italia esclusa);

Dettagli

Sorrento, 21 novembre 2015

Sorrento, 21 novembre 2015 Sorrento, 21 novembre 2015 «Mezzogiorni d Europa d e Mediterraneo» e mobilità delle merci Linee guida per lo sviluppo dei trasporti e della logistica nel Mezzogiorno Sergio Curi, Fabrizio Dallari, Marco

Dettagli

Priorità per i Trasporti e la Logistica

Priorità per i Trasporti e la Logistica Priorità per i Trasporti e la Logistica Audizione presso Comitato Scientifico Consulta Generale per l Autotrasporto e la Logistica Sommario Premessa: le Linee Guida del Piano per la Logistica... 2 Descrizione

Dettagli

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Liguria Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia Federazione Regionale Gruppi Giovani Imprenditori Confindustria Piemonte Una

Dettagli

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti Arch. Cynthia Fico Autorità di Gestione del PON Reti e Mobilità Ing. Giovanni Infante Responsabile Linea di Intervento Porti e Interporti Pagina 0 Traffico merci nel Mediterraneo Pagina 1 , Bando di gara

Dettagli

La certificazione 14001 e le azioni per promuovere la sostenibilità ambientale

La certificazione 14001 e le azioni per promuovere la sostenibilità ambientale La certificazione 14001 e le azioni per promuovere la sostenibilità ambientale Milano 9 Luglio 2013 Relatore Lorenzo Leone Gruppo Arcese: chi siamo Arcese Trasporti è stata fondata nel 1966. In oltre 40

Dettagli

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA Riccardo Roscelli INFRASTRUTTURE E CRESCITA SOSTENIBILE Il Corridoio dei due mari ed il Mediterraneo 30/10/2013 Gli scenari: dove stanno andando le

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community

L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community I NUOVI SERVIZI DEL PORTO DI VENEZIA Palazzo Giacomelli Treviso, Piazza Garibaldi n. 13 Lunedì 14 febbraio

Dettagli

IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE WEB DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA SICILIANA

IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE WEB DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA SICILIANA Logistica e distribuzione internazionale delle merci 18/19 marzo 2005, Palermo IL PROGETTO DI INTEGRAZIONE WEB DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA SICILIANA Abstract / Contributo alla sessione La logistica dei

Dettagli

Inaugurazione mezzi Euro Sei

Inaugurazione mezzi Euro Sei Inaugurazione mezzi Euro Sei 21 febbraio 2015 Catania Rassegna stampa a cura di Sabato 21 febbraio, ore 10.00, zona Industriale Catania (XX Strada) ECOMEZZI E ASSET-SHARING, MODELLO VIRTUOSO SOTTO IL

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012 Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 211 a cura del Centro Studi Confetra Anno XV - febbraio 212 Nota congiunturale sul trasporto merci Anno XVII - marzo 214

Dettagli

i dossier ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta 661 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 L intervista al Corriere della Sera Sull entrata di Poste

Dettagli

Legge sulla crescita e gli investimenti Growth Act Liguria. 16 novembre 2015

Legge sulla crescita e gli investimenti Growth Act Liguria. 16 novembre 2015 Legge sulla crescita e gli investimenti Growth Act Liguria 16 novembre 2015 1 Vision La nuova maggioranza crede fermamente nello sviluppo sostenibile della propria economia e nella possibilità di portare

Dettagli

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Oliviero Baccelli Direttore Università Bocconi 03 Dicembre 2015 Obiettivi, contesto

Dettagli

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino - Palermo Rapporto Finale Dicembre 2009 Dicembre 2009 pagina 1 Uniontrasporti è una società promossa da Unioncamere

Dettagli

Il traffico crocieristico in Italia nel 2012

Il traffico crocieristico in Italia nel 2012 1 Il traffico crocieristico in Italia nel 2012 IL TRAFFICO CROCIERISTICO IN ITALIA NEL 2012 Risposte Turismo realizza per il terzo anno uno speciale dedicato al turismo crocieristico, dedicato in particolare

Dettagli

I servizi di autotrasporto per il comparto portuale di Ravenna. Ravenna, 5 Maggio 2009

I servizi di autotrasporto per il comparto portuale di Ravenna. Ravenna, 5 Maggio 2009 I servizi di autotrasporto per il comparto portuale di Ravenna Ravenna, 5 Maggio 2009 Sommario La nuova indagine: metodologia e soggetti coinvolti Contesto di riferimento La visione da parte degli autotrasportatori

Dettagli

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI TERMINAL CONTAINER A VOLTRI Il terminal Voltri Terminal Europa di Genova-Voltri, entrato recentemente nel pieno della sua operatività, rappresenta il classico esempio di terminale marittimo creato ex novo,

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007 LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola Roma, Gennaio 2007 1 Indice Definizioni La logistica La logistica integrata Il trasporto intermodale L interporto La

Dettagli

Sardegna Piattaforma Logistica del Mediterraneo?

Sardegna Piattaforma Logistica del Mediterraneo? Sardegna Piattaforma Logistica del Mediterraneo? Quando durante il convegno C è posto nel Med? La Sardegna fra Europa e Mediterraneo organizzato nel febbraio scorso da Sardegna 2050 e OpenMed mi è stata

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI ANNO 2012

INFORMAZIONI GENERALI ANNO 2012 T.T.M. Tel. 010 53881 -Fax 010 5388314 Email info@ttmweb.it Concessionaria Pubblicità Publirama S.p.A. Tel. 010 5388243/240/272/287 - Fax +39 010 5388241 Email ttm@publirama.it Piazza Piccapietra 21 16121

Dettagli

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW Traduzione informale a cura di ASSOPORTI EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW CE 2010 Consultazione sulla futura politica delle Reti Transeuropee

Dettagli

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Il programma di Sviluppo Italia

Dettagli

Rotta PO.L.ARE. (porti - logistica - mare) MEDITERRANEAN LOGISTIC and TRANSPORT SYSTEMS

Rotta PO.L.ARE. (porti - logistica - mare) MEDITERRANEAN LOGISTIC and TRANSPORT SYSTEMS Rotta PO.L.ARE. (porti - logistica - mare) MEDITERRANEAN LOGISTIC and TRANSPORT SYSTEMS Filiere di riferimento TRASPORTO MARITTIMO NAUTICA DA DIPORTO E TURISMO SUL MARE SERVIZI PORTUALI E SISTEMA INTEMODALE

Dettagli

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Information Memorandum Strettamente privato & confidenziale Novembre 2012 Con la consulenza fornita da: Indice & Disclaimer 1. Finalità della presentazione

Dettagli

Il Porto della Spezia

Il Porto della Spezia Il Autorità Portuale della Spezia 2010 1 Autorità Portuale della Spezia: funzioni Così come previsto dalla legge di riforma dei porti del 1994, l Autorità Portuale della Spezia svolge funzioni di indirizzo,

Dettagli

AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO. Antonella Querci. Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it

AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO. Antonella Querci. Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO Antonella Querci Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it Livorno core network EU La Direttiva Europea 2012/33/UE fissa i limiti al tenore di zolfo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Alitalia apre nuovi voli e migliora performance su dati di traffico, puntualità e riconsegna bagagli.

COMUNICATO STAMPA. Alitalia apre nuovi voli e migliora performance su dati di traffico, puntualità e riconsegna bagagli. COMUNICATO STAMPA Alitalia apre nuovi voli e migliora performance su dati di traffico, puntualità e riconsegna bagagli. Alitalia, grazie ai forti recuperi di efficienza e produttività del personale navigante

Dettagli

Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade

Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade Il Sole 24 Ore Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade Dopo un quadriennio lacrime e sangue, nel 2013 il traffico merci italiano ha cominciato a dare segni di

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici 1. La Società 2. L evoluzione operativa 3. Possibili sviluppi strategici Novara, 13.1.2010 1. La Società CIM spa realizza e gestisce l Interporto di Novara. Secondo la definizione che ne dà la Legge 240/1990

Dettagli

IL TERZO POLO VENETO DELLA LOGISTICA. Risultati ottenuti e prospettive future. Portogruaro, 28/10/2014

IL TERZO POLO VENETO DELLA LOGISTICA. Risultati ottenuti e prospettive future. Portogruaro, 28/10/2014 IL TERZO POLO VENETO DELLA LOGISTICA. Risultati ottenuti e prospettive future Portogruaro, 8//4 LA CRONISTORIA Protocollo d intesa 3 4 dicembre Protocollo d intesa finalizzato alla stesura di una proposta

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 Risultati 2011 in crescita rispetto all esercizio 2010 Ricavi gestionali 1 : 579,3 milioni di Euro (+5,3%) EBITDA gestionale 1

Dettagli

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Comunicato stampa EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Le imprese associate a Eurogroup sono quasi 37 mila (+8,6% rispetto al 2006) L avanzo di gestione ante imposte è di 6,3

Dettagli

2014 Profilo aziendale

2014 Profilo aziendale Profilo aziendale 2014 Il gruppo Interporto gestisce oggi una delle infrastrutture logistiche e intermodali più grandi in Europa, 1971 2014 piattaforma sostenibile di una logistica innovativa e globale

Dettagli

Costa: sei la benvenuta!!! Ma spegni i motori in porto!!!

Costa: sei la benvenuta!!! Ma spegni i motori in porto!!! Costa: sei la benvenuta!!! Ma spegni i motori in porto!!! Incontro alla UBIK con l Ing. Roberto Cuneo e l Ing. Antonella Fabri Il fumo fa male Foto di Savona News Foto Mauro Baracco Giovedì 6 novembre

Dettagli

LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta

LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta OBIETTIVI E CONTENUTI Quali sono le principali caratteristiche del

Dettagli

Oggetto: Relazione annuale 2011 art. 9, comma 3, lettera c) della legge n. 84/94.

Oggetto: Relazione annuale 2011 art. 9, comma 3, lettera c) della legge n. 84/94. Direzione generale per i porti Roma, 23 marzo 212 A tutte le Autorità Portuali Loro sedi Ai Collegi dei Revisori c/o le rispettive Autorità Portuali Divisione 2 Prot. M/TRA/PORTI/ 3898 e, p.c. Ad Assoporti

Dettagli

Prima riunione del Tavolo Tecnico Jesi, 14 dicembre 2005 Resoconto dell incontro

Prima riunione del Tavolo Tecnico Jesi, 14 dicembre 2005 Resoconto dell incontro Progetto Corridoio Esino Prima riunione del Tavolo Tecnico Jesi, 14 dicembre 2005 Resoconto dell incontro Progetto Sistema Prima riunione del Tavolo tecnico, Jesi 14 dicembre 2005 Che cosa è il Progetto

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Fondo Housing Toscano

Fondo Housing Toscano Fondo Housing Toscano HOUSING SOCIALE_ Definizione Nuova offerta di alloggi e servizi con forte connotazione sociale per coloro che non riescono a soddisfare il proprio bisogno abitativo sul mercato per

Dettagli

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 - Premessa Il trasporto marittimo, pur tra alti e bassi, è sempre stato un anello strategico dell economia mondiale e così continuerà ad essere. Da qui si evince che è sempre

Dettagli

RELAZIONE DEL GRUPPO AD ALTO LIVELLO SULLO SVILUPPO DI UNO SPAZIOUNICO EUROPEO DEI TRASPORTI SINTESI DELLE RACCOMANDAZIONI

RELAZIONE DEL GRUPPO AD ALTO LIVELLO SULLO SVILUPPO DI UNO SPAZIOUNICO EUROPEO DEI TRASPORTI SINTESI DELLE RACCOMANDAZIONI RELAZIONE DEL GRUPPO AD ALTO LIVELLO SULLO SVILUPPO DI UNO SPAZIOUNICO EUROPEO DEI TRASPORTI Giugno 2012 Gruppo ad alto livello presieduto dal professor B. T. Bayliss SINTESI DELLE RACCOMANDAZIONI Il gruppo

Dettagli

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione - 26 maggio 2015 - Continua a crescere il numero di start-up innovative nel nostro Paese: a fine aprile avevano

Dettagli

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*)

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*) Tab. 1 Movimentazione merce in container in complesso nei principali porti italiani per ripartizione geografica Anni 1990 2000 (numero di contenitori espresso in teu e composizione percentuale) 1 PORTI

Dettagli

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia 1 LogIS: il Port Community System di Venezia LogIS è il Port Community System del Porto di Venezia. Il sistema è una piattaforma informatica

Dettagli

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale AZIONI INTEGRATE INNOVATIVE. LA RETE DEI TERRITORI

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale AZIONI INTEGRATE INNOVATIVE. LA RETE DEI TERRITORI AZIONI INTEGRATE INNOVATIVE. LA RETE DEI TERRITORI Progetto Territorio Snodo di Jesi Verso una piastra logistica verde per l Italia centrale Daniele Olivi, Assessore Comune di Jesi ANCONA JESI Indice della

Dettagli

ORGANIZZAZIONE TRASPORTI INTERNAZIONALI E MARITTIMI. Il partner più affidabile nel settore delle spedizioni MARITTIMO AEREO IMPIANTI TERRESTRE

ORGANIZZAZIONE TRASPORTI INTERNAZIONALI E MARITTIMI. Il partner più affidabile nel settore delle spedizioni MARITTIMO AEREO IMPIANTI TERRESTRE ORGANIZZAZIONE TRASPORTI INTERNAZIONALI E MARITTIMI Il partner più affidabile nel settore delle spedizioni MARITTIMO AEREO IMPIANTI TERRESTRE IMBARCAZIONI COMPANY PROFILE Dal 1948 al vostro fianco OTIM

Dettagli

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit sarà all altezza delle esigenze di mercato? Nel 2008, circa 900.000 spedizioni stradali hanno attraversato le Alpi svizzere

Dettagli

P R O G E T T O P E R L A S C U O L A. P R O G E T T A R E E O P E R A R E N E L L A S C U O L A D E L L A U T O N O M I A

P R O G E T T O P E R L A S C U O L A. P R O G E T T A R E E O P E R A R E N E L L A S C U O L A D E L L A U T O N O M I A PROGETTO PER LA SCUOLA. PROGETTARE E OPERARE NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA PARTE II - CAPITOLO 7 P R O G E T T O P E R L A S C U O L A. P R O G E T T A R E E O P E R A R E N E L L A S C U O L A D E L L A

Dettagli

INTESA. tra la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed il Libero Stato di Baviera

INTESA. tra la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed il Libero Stato di Baviera INTESA tra la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed il Libero Stato di Baviera La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed il Libero Stato di Baviera, qui di seguito denominate di comune accordo le

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

Audizione X Commissione Senato sulla Strategia Energetica Nazionale. Roma, 10 ottobre 2012.

Audizione X Commissione Senato sulla Strategia Energetica Nazionale. Roma, 10 ottobre 2012. Audizione X Commissione Senato sulla Strategia Energetica Nazionale. Roma, 10 ottobre 2012. Intervento di Bruno Lescoeur, Amministratore Delegato, Edison Nella prima occasione in cui ho parlato a questa

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Logistica esterna - intermodalità PREMESSA SISTEMA DEI TRASPORTI Costituisce un organizzazione tecnico

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Analisi dei Fabbisogni Formativi: Sicurezza sul lavoro analisi dei bisogni formativi SPEDIMAR 2015

Analisi dei Fabbisogni Formativi: Sicurezza sul lavoro analisi dei bisogni formativi SPEDIMAR 2015 Analisi dei Fabbisogni Formativi: Sicurezza sul lavoro analisi dei bisogni formativi SPEDIMAR 2015 Sistema di rilevazione: Progetto Ambiente in collaborazione con Spedimar, Associazione tra le imprese

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. Alle dirette dipendenze dell Amministratore Delegato è istituita la DIREZIONE GENERALE OPERATIVA PASSEGGERI (in seguito DGOP),

Dettagli

FOCUS ON BORSA TRASPORTI INTERVISTA AL GENERAL MANAGER Dott. Angelo Coletta

FOCUS ON BORSA TRASPORTI INTERVISTA AL GENERAL MANAGER Dott. Angelo Coletta 1. CHE COS E, COME NASCE L IDEA DI CREARE UNA BORSA MERCI E DA QUALI ESIGENZE? Borsa Trasporti è l ultima nata tra le borse merci telematiche ed è un portale interamente dedicato al mondo del trasporto

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Anno XIV - n 2 Ottobre 2011 Periodo di osservazione gennaio-giugno 2011 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA

MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA OPPORTUNITÀ: Dato che il settore logistico in senso stretto (considerando cioè gli operatori di piattaforme o snodi di traffici merci dove vengono compiute operazioni

Dettagli

Avv. Davide Santini. Dati personali

Avv. Davide Santini. Dati personali Avv. Davide Santini Dati personali Nato alla Spezia il 14 settembre 1965 Residente a Lerici, via Andrea Doria n. 25 Segretario Generale dell Autorità Portuale della Spezia già Avvocato Cassazionista iscritto

Dettagli

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

Appendice 2 Alcuni casi di eccellenza nella Pubblica Amministrazione. Premessa

Appendice 2 Alcuni casi di eccellenza nella Pubblica Amministrazione. Premessa Appendice 2 Appendice 2 Alcuni casi di eccellenza nella Pubblica Amministrazione di rilievo per il progetto di riorganizzazione del Comune di Montecatini Terme Premessa Nella ormai vasta letteratura che

Dettagli