Iprocessi di valorizzazione e dismissione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Iprocessi di valorizzazione e dismissione"

Transcript

1 LE IMPRESE IMMOBILIARI ITALIANE Un industria a elevata produttività e con una forte spinta occupazionale di Gualtiero Tamburini Presidente Assoimmobiliare - Associazione dell industria immobiliare Iprocessi di valorizzazione e dismissione dei patrimoni immobiliari, accelerati a partire dalla seconda metà degli anni 90, anche grazie ad un ciclo settoriale espansivo, con la diffusione dei programmi di riqualificazione urbana e la nascita di nuovi strumenti di sostegno, quali i fondi immobiliari, la finanza di progetto o le cartolarizzazioni, hanno creato le condizioni per una incisiva trasformazione e modernizzazione dell industria immobiliare italiana. Tali sviluppi si stanno realizzando attraverso profondi cambiamenti strutturali derivanti da un riassetto economico e finanziario degli operatori del settore che induce mutamenti sull intera filiera delle attività immobiliari. A fronte di un diffuso ritardo competitivo del sistema Italia, il Real Estate è infatti interessato da vicende che non si traducono semplicemente in un riposizionamento, ma che tendono a creare valore per le aziende coinvolte e a stimolare la crescita quantitativa e qualitativa di aree di attività innovative e fortemente interrelate, con un rilevante effetto moltiplicativo sugli altri comparti produttivi. Nel contempo si assiste all ingresso nel nostro paese di imprese ed investitori esteri attratti dalle prospettive di sviluppo del mercato italiano, con la conseguente diffusione di formule organizzative di matrice anglosassone che, assieme al miglioramento dell informazione e della trasparenza, che esse stesse richiedono e promuovono, concorrono a migliorare l appetibilità dell offerta immobiliare italiana per gli investitori esteri. Lo sviluppo in atto nel settore è perciò strettamente legato alla necessità delle imprese private e pubbliche di ottimizzare, in un crescente contesto competitivo, l impiego di capitale e di concentrarsi sul loro core business, minimizzando i propri sforzi su beni e servizi non strategici. In tal senso l immobile non costituisce più per l impresa una garanzia per potenziali prestiti, ma uno spazio da utilizzare per accrescere la competitività e la redditività dalla sua gestione caratteristica. Sempre più si sviluppa, pertanto, la tenden- za alla esternalizzazione, in parallelo a operazioni di ristrutturazione aziendale che prevedono la cessione degli immobili (spin-off, cartolarizzazioni, conferimenti in società immobiliari, fondi). E ciò favorisce lo sviluppo di attività di investimento immobiliare da parte di investitori - istituzionali e non - e, simultaneamente, l affermazione di una nuova industria di servizi costituita da operatori terzi con capacità e competenze specifiche per la gestione redditizia dell immobile. IL MERCATO Le imprese di management e service company contribuiscono pertanto, in questo processo, ad accrescere l efficienza complessiva del mercato, oltre che ad incrementare il valore degli immobili da esse gestiti. Di fatto, le imprese di gestione immobiliare o di Real Estate Management concentrano sempre più attività che prima afferivano all utilizzatore o al proprietario-investitore. La complessità del settore è tuttavia tale che, da una parte si ha una nuova figura di proprietario investitore in grado di assolvere direttamente o attraverso proprie controllate a tutte le funzioni di management dei patrimonii immobiliari, dall altra, si assiste allo sviluppo di aziende specializzate nelle varie funzioni che la gestione ottimizzata degli immobili richiede, come: asset management, property management, facility management e building management. Il mercato evidenzia, infatti, una crescente complessità dell attività gestionale a fronte di una domanda di immobili con sempre più elevati standard e di investitori professionali sempre più competitivi. I nuovi modelli organizzativi adottati identificano così, per ciascuna area di innovazione, una serie di attività fortemente integrate all interno della stessa area e nella filiera complessiva, tra cui in particolare: l asset management, che riguarda attività di natura prevalentemente economicofinanziaria finalizzate alla gestione strategica (acquisto-vendita,locazione) del portafoglio di beni immobili: è quindi una tipica attività svolta per creare valore aggiunto per l investitore-proprietario; il property management, che è invece un attività di gestione prevalentemente amministrativo-legale dell immobile, in quanto comprende funzioni che rientrano nella sfera economica non a carattere squisitamente fisico: prestazioni di natura contabile, la gestione dei pagamenti e delle morosità, la gestione fiscale, i censimenti, la gestione dei servizi, il controllo dei costi e le stesse attività di due diligence al momento dell acquisto; Il building e il facility management, ai quali afferiscono tutte le attività gestionali ordinarie e straordinarie finalizzate a mantenere nel tempo l efficienza fisica dell immobile (in particolare la manutenzione edile, la conduzione degli impianti, le attività di ristrutturazione e la gestione delle reti per l energia): al Facility Management fanno capo più propriamente le attività di fornitura di servizi a supporto dell utilizzo dell immobile (quali sono le attività di reception, pulizia, sicurezza, catering, logistica interna, ecc.). NUOVI SVILUPPI DAGLI SPIN-OFF Tra le operazioni immobiliari che hanno contribuito fortemente ai nuovi sviluppi me- 89

2 Tab. 1 ATTIVITÀ IMMOBILIARI ATTIVITÀ IMMOBILIARI SU BENI PROPRI Valorizzazione e vendita immobiliare Questa classe comprende lo sviluppo di progetti immobiliari e la messa in contatto di operatori finanziari e fisici allo scopo di realizzare progetti immobiliari residenziali e non residenziali, per una successiva vendita. Compravendita di beni immobili effettuata su beni propri Questa classe comprende la compravendita di beni immobili effettuata su beni propri, edifici e alloggi residenziali, edifici non residenziali, terreni. Locazione di beni immobili propri e sublocazione Questa classe comprende la locazione e la gestione di beni immobili propri come, ad esempio: edifici ed alloggi residenziali, edifici non residenziali, terreni. Non comprende invece la gestione di alberghi, case con camere ammobiliate, campeggi, aree per roulottes ed altri posti di sistemazione. ATTIVITÀ IMMOBILIARE PER CONTO TERZI Agenzie di mediazione immobiliare Questa classe comprende: agenzie di mediazione per la compravendita, la cessione in multiproprieta e la locazione di immobili e terreni; l acquisto, la vendita, la locazione e la stima di beni immobili per conto terzi; agenzie di consulenza immobiliare. Amministrazione e gestione di beni immobili per conto terzi. ritano una particolare sottolineatura quelle di spin-off immobiliare. I patrimoni immobiliari delle imprese industriali e finanziarie sono stati in passato gestiti con ottica finalizzata prevalentemente alla conservazione del patrimonio piuttosto che all ottimizzazione della sua redditività. Oggi, per via del basso livello di inflazione e per l elevata competizione nei diversi settori, le imprese avvertono sempre più la necessità di valorizzare il proprio patrimonio immobiliare, attraverso una sua gestione attiva, o di alienare i propri compendi immobiliari attraverso la vendita o operazioni di spin-off immobiliare. Nel caso di Tab. 3 IMPRESE IMMOBILIARI ATTIVE spin-off, l impresa conferisce o cede i propri immobili a una nuova società creata ad hoc, con possibilità di divenire locatari degli stessi beni conferiti. Nella prassi corrente, l operazione di spin-off genera benefici diretti non indifferenti: oltre ad una gestione più efficiente, alla riduzione dei costi aziendali e alla valorizzazione del patrimonio immobiliare, è possibile con la nuova società, di fatto una property company, accrescere la propria presenza sul mercato immobiliare come investitore o come società di Real Estate Management, in grado di offrire il proprio knowhow anche ad altre società. Inoltre, in tale Fine anno SOCIETÀ SOCIETÀ DITTE ALTRE CAPITALE PERSONE INDIVIDUALI FORME TOTALE Fonte: Infocamere/Unioncamere (Movimprese) nuovo contesto, le azioni della nuova società entrano nell attivo della società madre: ai compendi immobiliari corrisponderanno di fatto titoli mobiliari,cedibili a terzi, collocabili in borsa. Spettacolare addirittura è stata poi la crescita delle operazioni di finanza immobiliare, tra le quali si segnalano quelle veicolate attraverso i fondi immobiliari che, nati sostanzialmente all inizio di questo decennio, attualmente sono arrivati a gestire investimenti nell ordine dei 10 miliardi di euro, oltre alle cartolarizzazioni private e pubbliche o ai più tradizionali mutui o al leasing, strumenti questi non nuovi, che hanno però innovato profondamente la loro operatività. UN QUADRO DEL SETTORE Le precedenti denominazioni di derivazione anglosassone identificano alcune delle principali categorie innovative di competenza gestionale degli operatori del settore, ma tale terminologia, ormai consolidata nella prassi, risulta difficilmente riconciliabile con la classificazione delle attività immobiliari che il sistema statistico nazionale attualmente utilizza per le sue rilevazioni. Peraltro, le attività economiche integrate che compongono l industria immobiliare nella sua accezione più innovativa sono molto più numerose di quelle ufficialmente riconoscibili nella classificazione delle attività economiche adottata per le rilevazioni censuarie e le statistiche ufficiali secondo la classificazione Ateco91 ( vedi tabella 1) Solo recentemente è stata introdotta una revisione (Ateco01) di tale classificazione che, pur non essendo esaustiva delle problematiche connesse alla riconoscibilità della filiera immobiliare (che, secondo la più moderna impostazione dovrebbe ricomprendere al suo interno anche attività di tipo finanziario e assicurativo), allarga il novero delle attività alla gestione amministrativa dei servizi effettuati da terzi su immobili di proprietà altrui, specificando che in tale dizione vengono ricomprese le attività di property management, facility management e building management. Questa nuova classificazione non è attualmente operativa e quindi, qualora si voglia avere un quadro ufficiale del settore, occorre far riferimento al comparto delle attività dalla Ateco 9, che risulta più circoscritto ma comunque di indubbia valenza economica. Una prima analisi, condotta nella pur limitata sfera di osservazione assegnata al settore dalle statistiche ufficiali, consente comunque di rilevare una forte crescita quantitativa di imprese e di addetti della filiera immobiliare nel periodo intercensuario. Fra il 1991 e il 2001 il numero della imprese passa, infatti, da unità a

3 92

4 Tab. 2 IMPRESE E ADDETTI OPERANTI NELLA FILIERA IMMOBILIARE Imprese Addetti Censimento Censimento Censimento Fonte: ISTAT e il numero degli addetti da a Il tasso medio annuo di crescita nel periodo intercensuario risulta pari al 13,6% per il numero delle imprese (+20,6% nel quinquennio e +6,9% nel quinquennio successivo) e al 10,6% per il numero degli addetti (+15,0% e +6,2% rispettivamente nei due quinquenni). I dati censuari restituiscono il quadro di un settore a quelle date ancora estremamente frammentato, destrutturato e caratterizzato da imprese che, pur costituite sotto forma di società di capitale (42,3%), sono per la maggior parte composte da realtà aziendali di piccole dimensioni (il 98% ha meno di 4 addetti). Il confronto a livello europeo del valore aggiunto per addetto nel settore dei servizi immobiliari, condotto su dati Eurostat, evidenzia che la produttività nel nostro paese, pari a euro per addetto nel 2001, è ancora nettamente inferiore al livello medio dell Unione Europea a 15, risultato pari a euro, ma al contempo molto superiore, di più del 50%, sul piano nazionale, a quello medio dei servizi, che si attesta sui 32 mila euro pro capite. Sempre nel 2001 l Istat rilevava la presenza sul territorio nazionale di imprese a controllo estero operanti nel settore dei servizi immobiliari, delle quali 760 a controllo UE e 337 extra UE). Il tasso di penetrazione di imprese a controllo estero (incidenza sul complesso delle imprese residenti in Italia) risultava nel settore pari allo 0,8%, ovvero nettamente più alto dello 0,1% dell industria delle costruzioni e dello 0,2% dell intero settore dei servizi, all interno del quale solo i comparti dell intermediazione monetaria e finanziaria e dell informatica raggiungono livelli analoghi a quello dei servizi immobiliari confermando, anche sotto questo profilo, l integrazione crescente fra Real Estate e finanza. Il 2001 fotografa, probabilmente, la prima presenza di imprese estere che cominciano ad organizzarsi sul mercato nazionale con operazioni esplorative, 93

5 consolidatesi negli anni successivi e ancora in crescita. Dopo il dato censuario del 2001 le rilevazioni di Infocamere confermano la tendenza alla crescita del numero delle imprese operanti nelle attività immobiliari. Al 31 dicembre 2004 risultavano infatti attive ben imprese, delle quali società di capitale, società di persone, ditte individuali e costituite sotto altre forme. Nell ipotesi prudenziale che il numero medio di addetti per ciascuna forma giuridica sia rimasto costante dal 2002 a oggi, si può stimare in unità l incremento occupazionale generato dalle nuove imprese nel solo Si tratta di una evidente sottostima della reale dinamica occupazionale in quanto non tiene conto dell incremento del volume di affari delle imprese preesistenti, conseguente al soddisfacente andamento del mercato immobiliare nel Il dato precedente può essere corretto con l analisi dei bilanci delle società immobiliari quotate in borsa che mostra come nello scorso anno i ricavi di dette società aumentino dell 8,8% e l occupazione del 3,5%. Nell ipotesi che questo dato possa essere rappresentativo anche dell evoluzione occupazionale immobiliare, l incremento del numero degli addetti nel 2004 può essere allora stimato in unità (+9,4%) con un livello occupazionale complessivo del settore che dovrebbe attestarsi oggi sulle 330 mila unità, ovvero circa un terzo in più di quelle registrate solamente nel 2001 e tre volte tanto rispetto a quelle dell inizio anni 90 (Tab. 3). La buona performance del settore registratasi nel 2004 continuerà, almeno per le aree di attività più innovative, anche nel I risultati del panel di imprese e di esperti del settore organizzato da Assoimmobiliare per individuare le tendenze in atto, evidenziano infatti, pur in presenza di una congiuntura economica generale giudicata debole, valutazioni positive, sia del livello di attività e di occupazione conseguito dalle imprese immobiliari nel 2004, sia della dinamica attesa delle stesse variabili per tutto il Il quadro che si ricava dall analisi precedente è quello dell emersione di un nuovo grande protagonista tra i settori trainanti dell economia italiana. Un protagonista a elevata produttività, capace di creare una forte spinta occupazionale. L impressionante dato quantitativo dell aumento degli addetti dagli 83 mila del 1991 agli oltre 330 mila di oggi non è secondo al cambiamento qualitativo che tecnologia e bisogni dell economia e della società hanno alimentato, cambiamento che continuerà, verosimilmente, ad essere la forza dominante dell industria immobiliare nei prossimi anni. FORUM DI PARTNERSHIP ECONOMICA EMIRATI ARABI UNITI-ITALIA Per la prima volta in Italia, il Forum di partnership economica con gli Emirati Arabi Uniti; vedrà la presenza circa 200 delegati tra esponenti della famiglia reale, del governo e della classe imprenditoriale, guidati da Sua Altezza Sheikha Lubna bint Khalid Al Qasimi, ministro dell Economia e della pianificazione, e le controparti politiche ed economiche italiane. Ne parliamo con la responsabile, Benedetta Paravia. Da cosa nasce l idea del Forum di partnership economica? Il Forum è organizzato dal governo degli Emirati Arabi Uniti e da Index, in collaborazione con AL Wasata marketing consulting e la Sdoa della Fondazione Antonio Genovesi di Salerno. L edizione italiana del Partnership Forum è voluta in ragione Benedetta Paravia del grande successo ottenuto dalle precedenti edizioni estere, quelle tedesca e giapponese, già appuntamento annuale a seguito del volume di business creato. Il governo italiano vi ha aderito con la concessione di 10 patrocini, a cui si sono aggiunti quelli di Confindustria e dell Istituto per il commercio estero. Quali sono gli obiettivi dell EP Forum? Proporre il sistema Italia come fornitore di know-how, tecnologia e competenza, favorire il legame tra istituzioni, imprese, enti e società finanziarie dei due paesi, e sviluppare joint-ventures. Per parteciparvi, basterà registrarsi gratuitamente sul sito e ritirare il pass alla reception del Forum. Quali i fattori che spingono le imprese italiane a partecipare all EP Forum? L economia degli Emirati è liberista ed in crescita, fondata sull abbondanza di greggio e su dazi alle importazioni molto bassi (massimo 5%), assenza di tassazione sulle esportazioni e le re-esportazioni, Ict competitivo a livello internazionale, Free-Zones dotate di tutti i servizi e magnifici progetti edilizi in via di realizzazione. Le infrastrutture sono integrate e moderne: dodici i porti attrezzati, sei eccellenti aeroporti internazionali, sistemi di comunicazione efficienti e una rete stradale sviluppata. A questo si deve aggiungere sicurezza ed alta qualità della vita a basso costo. Collocati tra Europa ed Asia, gli Emirati sono prossimi anche ai mercati dell Africa e del subcontinente indiano con un bacino d utenza di due miliardi di consumatori. Come saranno articolate le tre giornate fieristiche? La trade exhibition fungerà da vetrina per istituzioni, enti e aziende emiratine ed italiane che, attraverso gli stands, presenteranno i servizi e prodotti offerti. Le conferenze vedranno come relatori esponenti del mondo politico, economico ed imprenditoriale della scena internazionale, mentre le sessioni di business to business, curate dall Ice, favoriranno l immediato incontro tra domanda ed offerta. Qual è il target a cui è rivolto l EP Forum? Il Forum è rivolto a tutte le imprese che intendano riallocarsi e vogliano stabilire centri di distribuzione negli Emirati Arabi. Sono benvenute le imprese manifatturiere specializzate nell high-tech, le aziende che operano nell Ict, le istituzioni finanziarie, le imprese edili, le agenzie immobiliari e gli operatori turistici. Con questo evento si vuole offrire alle pmi italiane un nuovo orizzonte di mercato che, ancora insaturo, non ha alterato il vantaggio economico. Le imprese italiane presenti oggi negli Emirati sono appena circa 70 di cui solo 18 di proprietà italiana al 100% perchè presenti nelle Free-Zones: è ora di rilanciare il Made in Italy. 94

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO A cura dell Ufficio Studi Confcommercio LE DINAMICHE ECONOMICHE DEL VENETO Negli ultimi anni l economia del Veneto è risultata tra le più

Dettagli

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE ADVASORY La SEGI REAL ESTATE AZIENDA LEADER NEL SETTORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI GRAZIE AD UNA RETE CAPILLARE DI CONSULENTI ACCREDITATI IN EUROPA E NEL MONDO PUO ESSERE PATNER NELLA VENDITA E CARTOLARIZZAZIONE

Dettagli

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Roma 28 novembre 2013 - Nel 2012 il volume economico generato dal sistema italiano delle costruzioni, compresi i servizi, è stato

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management EDILIZIA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management DEFINIZIONE DEL SETTORE Nel settore edilizio possono essere individuati 2 micro-settori: edilizia residenziale in conto proprio:

Dettagli

Generali Immobiliare Italia SGR

Generali Immobiliare Italia SGR Generali Immobiliare Italia SGR Investitori Istituzionali e Settore Residenziale 25 novembre 2009 Giovanni Maria Paviera Amministratore Delegato e Direttore Generale Agenda 2 Investitori istituzionali

Dettagli

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners Studio Martelli Ulissi & Partners Il Kazakhstan conseguita l indipendenza dall'unione Sovietica e terminato il periodo di transizione con la ristrutturazione organizzativa, economica e legislativa ha dato

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE

INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE L unione di più esperienze e una struttura di vendita competente e dinamica consentono ad IMPRESA di offrire una forte operatività, mirata alla soluzione delle esigenze del

Dettagli

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006

Piano di Impresa 2006 2009. Marzo 2006 Piano di Impresa 2006 2009 Marzo 2006 Ferservizi: Portafoglio servizi e volumi gestiti Consuntivo 2005 Acquisti di Gruppo Volume transato Ristorazione 214 M 12,7 milioni di pasti Servizi Amministrativi

Dettagli

a cura di Raffaella Massaro e Sandro Sanseverinati

a cura di Raffaella Massaro e Sandro Sanseverinati Elaborazione promossa dalla Sezione Servizi Innovativi e Tecnologici di CONFINDUSTRIA PADOVA IL RUOLO DEI SERVIZI INNOVATIVI E TECNOLOGICI NELLA STRUTTURA ECONOMICA DI PADOVA E DEL VENETO Settembre 2010

Dettagli

Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti

Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti Osservatorio Assolombarda e Camera di commercio - Osmi Borsa Immobiliare Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti Grazie ai prezzi più bassi e a una maggiore presenza di immobili di pregio

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

SOGEI E L AGENZIA DEL TERRITORIO

SOGEI E L AGENZIA DEL TERRITORIO SOGEI E L AGENZIA DEL TERRITORIO CHI SIAMO Sogei è la società di ICT, a capitale interamente pubblico, partner tecnologico del Ministero dell Economia e delle Finanze italiano. Progettiamo, realizziamo,

Dettagli

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita GUALTIERO TAMBURINI ASSEMBLEA ANNUALE FEDERIMMOBILIARE ROMA, 18 GENNAIO 2012 Il quadro macroeconomico PIL ed occupazione (variazioni %

Dettagli

MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE

MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE MAGNETE MILANO: UN ATTRATTORE DI ATTIVITÀ TECNOLOGICHE E INNOVAZIONE La proposta del Gruppo Prelios per la rifunzionalizzazione del Padiglione 1 e 2 del Portello Milano PREMESSA (1/2) Prelios S.p.A. è

Dettagli

Private Banking e Fondi Immobiliari

Private Banking e Fondi Immobiliari 0 Private Banking e Fondi Immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari nel mondo e in Europa Nel 2005 il portafoglio dei gestori professionali ha superato gli 800 mld di

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2113 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VANNUCCI, BERSANI Agevolazioni per l arredo della prima casa di abitazione e dell ufficio,

Dettagli

Una condivisione di intenti come fondamento del successo

Una condivisione di intenti come fondamento del successo 2 Una condivisione di intenti come fondamento del successo Chi Siamo Edrasis Group è una realtà che nasce da un esperienza ventennale nel settore dell intermediazione immobiliare, della mediazione creditizia

Dettagli

FOCUS TURISMO TRENTINO. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL TRENTINO S.P.A.

FOCUS TURISMO TRENTINO. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL TRENTINO S.P.A. Provincia autonoma di Trento PATRIMONIO DEL S.P.A. IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento UNIONE ALBERGATORI del TREND CRESCENTE

Dettagli

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Sintesi per la stampa Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Industria: caduta del fatturato nel biennio 2012-13 (-8,3% pari a 56,5 miliardi di euro a prezzi costanti), causata dal previsto

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

ASTON HASTON ASTON HASTON ASTON HASTON

ASTON HASTON ASTON HASTON ASTON HASTON H H H Haston & Aston: la moderna cultura immobiliare UN PARTNER SICURO E AUTOREVOLE Haston & Aston è una società leader del settore immobiliare. I suoi servizi sono concepiti ed organizzati secondo la

Dettagli

La filiera immobiliare. Mario Risso

La filiera immobiliare. Mario Risso La filiera immobiliare Mario Risso 1 L impresa e il suo ambiente Ambiente generale Settore Filiera Fattori Impresa Mercato di fornitura Ambiente specifico Distribuzione Primo mercato Consumatore/Utilizzatore

Dettagli

I NUMERI DELLA DMO. Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili)

I NUMERI DELLA DMO. Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili) 1 I NUMERI DELLA DMO Rappresenta il 58% dei 222 Mdi degli acquisti che vengono fatti nei negozi (cd consumi commercializzabili) Occupa oltre 450.000 dipendenti su 1.845.000 del commercio Investe ogni anno

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE. Iniziativa della CCIAA di Bari per agevolare l accesso al credito MARZO 2015. Con il patrocinio di Confcommercio Bari e

RAPPORTO ANNUALE. Iniziativa della CCIAA di Bari per agevolare l accesso al credito MARZO 2015. Con il patrocinio di Confcommercio Bari e RAPPORTO ANNUALE MARZO 2015 Iniziativa della CCIAA di Bari per agevolare l accesso al credito Con il patrocinio di Confcommercio Bari e Obiettivo finanza, l Iniziativa della CCIAA di Bari per agevolare

Dettagli

Cassa depositi e prestiti

Cassa depositi e prestiti Cassa depositi e prestiti Il Gruppo Cassa depositi e prestiti opera a sostegno della crescita del Paese ed impiega le sue risorse, prevalentemente raccolte attraverso il Risparmio Postale (Buoni fruttiferi

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

I fondi riservati: prospettive e criticità

I fondi riservati: prospettive e criticità I fondi riservati: prospettive e criticità Claudio Cacciamani Università degli Studi di Parma Claudio.cacciamani@unipr.it Sala Capranichetta, Piazza di Montecitorio, 127 Roma Martedì, 18 gennaio 2010 1

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare I prezzi relativi al mercato immobiliare residenziale, dopo un periodo di forte crescita (fig. 10.1), negli anni 90 hanno subito un decremento; poi, con la fine del decennio, la

Dettagli

Centro di competenze qualificate in ambito servizi di valutazione immobiliare

Centro di competenze qualificate in ambito servizi di valutazione immobiliare Centro di competenze qualificate in ambito servizi di valutazione immobiliare La partnership Ribes e Nomisma Ribes ha avviato nel corso del 2010 la predisposizione di un nuovo Piano Industriale con l obiettivo

Dettagli

degli edifici pubblici Rovereto 3-aprile-2009

degli edifici pubblici Rovereto 3-aprile-2009 Prof. Arch. Silvano Curcio Università di Napoli Federico II GESTIONE & EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI PUBBLICI UNI Comitato Normativo Europeo CEN TC 348 Facility Management Energy & Facility Management:

Dettagli

Il factoring tra finanza e servizi

Il factoring tra finanza e servizi Il factoring tra finanza e servizi Intervento di Antonio De Martini Firenze, 6 febbraio 2007 Introduzione: il factoring in Italia In Italia la prima società di factoring nasce nel 1963. Il mercato italiano

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Obiettivi L Indagine sull attività delle Agenzie Immobiliari realizzata nel 2010 ha come obiettivo principale la verifica

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO

ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO 1 Rapporto 2007 sulla occupazione nelle imprese ricettive, di viaggi e di ristorazione della Provincia

Dettagli

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi

Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Intervento del Prof. Carlo Pace all incontro Il Sud Est d Italia: nuovo polo europeo di attrazione degli investimenti produttivi Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Il programma di Sviluppo Italia

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Nel seguito, viene presentato il punto di vista di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE sul tema new business model Articolazione dell intervento

Nel seguito, viene presentato il punto di vista di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE sul tema new business model Articolazione dell intervento MODELLI DI BUSINESS E MACCHINE UTENSILI UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE 1 Razionale Nel seguito, viene presentato il punto di vista di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE sul tema new business model Articolazione dell

Dettagli

DENOMINAZIONE DATI STATISTICI (*) ATTIVITÀ DI RAZIONALIZZAZIONE TEMPI DI ATTUAZIONE E RISPARMI DA CONSEGUIRE Azienda Multiutility Acqua e gas AMAG

DENOMINAZIONE DATI STATISTICI (*) ATTIVITÀ DI RAZIONALIZZAZIONE TEMPI DI ATTUAZIONE E RISPARMI DA CONSEGUIRE Azienda Multiutility Acqua e gas AMAG PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETÀ PARTECIPATE DENOMINAZIONE DATI STATISTICI (*) ATTIVITÀ DI RAZIONALIZZAZIONE TEMPI DI ATTUAZIONE E RISPARMI DA CONSEGUIRE Azienda Multiutility Acqua e

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione MACCHINE E APPARECCHIATURE ELETTRICHE Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore dell industria dell elettronica;

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA a.a. 2009-2010 Facoltà di Economia, Università Roma Tre Archivio Statistico delle Imprese Attive (ASIA) L archivio è costituito dalle unità economiche che

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management CONCESSIONARIE DI PUBBLICITA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management DEFINIZIONI DEL SETTORE Il settore delle «concessionarie di pubblicità» si occupa della vendita di spazi

Dettagli

Le imprese Web Active in Italia

Le imprese Web Active in Italia Le imprese Web Active in Italia per settore di attività Introduzione p. 2 Obiettivo e variabili utilizzate p. 2 La classifica p. 4 Analizziamo i dati p. 5 Metodologia p. 9 1 Le imprese Web Active in Italia

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area

l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area Impruneta, 20 ottobre 2012 Riccardo Perugi Unioncamere Toscana - Ufficio Studi Indice dei contenuti 1. Una

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

trattativa la la è una persona è un dialogo un risultato condiviso

trattativa la la è una persona è un dialogo un risultato condiviso il cliente è una persona tel: +39 06 82084419 mobile:+39 393 3093869 www.volumi-immobiliare.com amministrazione@volumi-immobiliare.com la la trattativa è un dialogo il successo è un risultato condiviso

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

FACILITY MANAGEMENT :

FACILITY MANAGEMENT : 3 a EU FM LAB Laboratorio Europeo del Facility Management L'INNOVAZIONE NEL MERCATO RELAZIONE DI INQUADRAMENTO Prof. Arch. Silvano Curcio FACILITY MANAGEMENT : una nuova filiera di servizi per la gestione

Dettagli

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento*

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* *ma senza le note scritte in piccolo Allineare gli investimenti tecnologici con le esigenze in evoluzione dell attività Il finanziamento è una strategia

Dettagli

Leader in Italia nell intermediazione immobiliare Pag. 1. Il Gruppo e le principali aree di business Pag. 2

Leader in Italia nell intermediazione immobiliare Pag. 1. Il Gruppo e le principali aree di business Pag. 2 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Leader in Italia nell intermediazione immobiliare Pag. 1 Il Gruppo e le principali aree di business Pag. 2 La strategia e il nuovo assetto organizzativo Pag. 4 I

Dettagli

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013 CARTELLA STAMPA di CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE Turismo integrato, motore di Expo 2015 Milano, 10 Dicembre 2013 INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2015 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2015 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 1 trimestre 201 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Maggio 201 1. Gli indicatori congiunturali Nel primo trimestre 201 le imprese

Dettagli

Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero

Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero FVG regione a vocazione manifatturiera Settori di specializzazione FVG Principali

Dettagli

Ance Salerno: Industria culturale, flop-campania

Ance Salerno: Industria culturale, flop-campania 1 Ance Salerno: Industria culturale, flop-campania L industria della cultura in Campania produce il 4,4% del valore aggiunto, incidendo per il 4,5% sul mercato dell occupazione. Con questi risultati la

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione ATTIVITÀ FINANZIARIE Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il settore dell intermediazione monetaria e finanziaria ha acquistato rilevanza nel corso degli ultimi vent anni:

Dettagli

La misurazione e la previsione della domanda

La misurazione e la previsione della domanda La misurazione e la previsione della domanda Le domande fondamentali Quali sono i principi che sottendono alla misurazione e alla previsione della domanda? Come si può stimare la domanda attuale? Come

Dettagli

Logistica e trasporti

Logistica e trasporti Logistica e trasporti La logistica per crescere nelle aziende e nel Paese quando la libertà diventa licenza, può tramutarsi nella peggiore delle schiavitù Antonio Turco LOGISTICA E TRASPORTI LA LOGISTICA

Dettagli

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Max 10 a disposizione Morena Diazzi Direttore generale Direzione

Dettagli

Nel mondo ci sono molte classifiche che

Nel mondo ci sono molte classifiche che L opinione pubblica viene spesso bombardata da una grande quantità di statistiche sui sistemi Paese che dicono tutto e il contrario di tutto. Come orientarsi in questo mare magnum? E come si colloca il

Dettagli

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche Ascoli Piceno, 24 ottobre 2014 Agenda 1 L identikit delle

Dettagli

Il Facility Management secondo Condotte Immobiliare

Il Facility Management secondo Condotte Immobiliare Il Facility Management secondo Condotte Immobiliare CONDOTTEIMMOBILIARESOCIETÀPERAZIONICONDOTTEIMMOBILIARESOCIETAPERAZIONICONDOTTEIMMOBILIARESOCIETAPERAZIONICONDO Mission & Vision Mission & Vision Nel

Dettagli

LA PROPRIETA INTELLETTUALE

LA PROPRIETA INTELLETTUALE LA PROPRIETA INTELLETTUALE Valutazione economica brevetti e marchi Dott.ssa Elisa Barlocco TEL. 019 8485622 E-mail mail@karaghiosoff.com Copyright 2009-2013 Studio Karaghiosoff e Frizzi srl All rights

Dettagli

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO ALLEGATO 3 POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 4.2 P.A. PER L IMPRESA: ANIMAZIONE, SERVIZI REALI, SEMPLIFICAZIONE, INFRASTRUTTURAZIONE SELETTIVA AZIONE 4.2.B SERVIZI REALI ALLE PMI PROGRAMMA SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO

Dettagli

I nostri valori. Pragmaticità: Tende con passione al raggiungimento di risultati concreti, affiancando il Cliente nel cambiamento.

I nostri valori. Pragmaticità: Tende con passione al raggiungimento di risultati concreti, affiancando il Cliente nel cambiamento. Chi siamo SLB ha creato un Organizzazione tra Studi Professionali operanti su tutto il territorio Nazionale per offrire un servizio integrato in grado di soddisfare le richieste della propria Clientela.

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

MAPPATURA DEI RISCHI IMMOBILIARI DEI FONDI REAL ESTATE

MAPPATURA DEI RISCHI IMMOBILIARI DEI FONDI REAL ESTATE MAPPATURA DEI RISCHI IMMOBILIARI DEI FONDI REAL ESTATE Nell ambito del proprio Comitato immobiliari, Assogestioni ha promosso la formazione di un gruppo di lavoro al quale hanno partecipato diverse associate

Dettagli

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto Le problematiche operative e le soluzioni possibili Roma 28 ottobre 2005 SORGENTE Società di Gestione del Risparmio S.p.A.

Dettagli

III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI

III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI 1 Sommario Introduzione 1.1 La valorizzazione del patrimonio immobiliare

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Paolo Di Benedetto Responsabile Dipartimento Valutazione Investimenti e Finanziamenti 21

Dettagli

Unioncamere Calabria - Lamezia Terme - 2 aprile 2015. L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione 2014-2020

Unioncamere Calabria - Lamezia Terme - 2 aprile 2015. L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione 2014-2020 L internazionalizzazione delle PMI nella programmazione 2014-2020 Programmazione 2014-2020 In un mondo oramai globalizzato le PMI devono essere in grado di affrontare la sempre più crescente concorrenza

Dettagli

Il Gruppo: valore per il territorio

Il Gruppo: valore per il territorio Il Gruppo AEB-Gelsia rappresenta una tra le prime multiutility in Lombardia per fatturato e clienti serviti e si colloca tra i primi 20 operatori a livello nazionale. Il Gruppo ha voluto ribadire il proprio

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Le risposte del rapporto SINTESI

Le risposte del rapporto SINTESI SINTESI Il rapporto Crescita digitale. Come Internet crea lavoro, come potrebbe crearne di più, curato da Marco Simoni e Sergio de Ferra (London School of Economics) per Italia Futura, in collaborazione

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, recante Misure urgenti per la crescita del Paese, e,

Dettagli

IL PROCESSO DI VALUTAZIONE DI UN SITO PRODUTTIVO: IL CASO ABBOTT DOPO L ACQUISIZIONE DI KNOLL

IL PROCESSO DI VALUTAZIONE DI UN SITO PRODUTTIVO: IL CASO ABBOTT DOPO L ACQUISIZIONE DI KNOLL IL PROCESSO DI VALUTAZIONE DI UN SITO PRODUTTIVO: IL CASO ABBOTT DOPO L ACQUISIZIONE DI KNOLL Prof. 1Corso: Supply chain management Docente: 1 Considerazioni di sintesi L azienda si posiziona tra le prime

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione PRODOTTI IN METALLO Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore; come misura dell attività si utilizza il valore aggiunto

Dettagli

Fondo Alpha Immobiliare Evoluzione e Situazione al 31 dicembre 2003

Fondo Alpha Immobiliare Evoluzione e Situazione al 31 dicembre 2003 Fondo Alpha Immobiliare Evoluzione e Situazione al 31 dicembre 2003 Evoluzione dell attivo 500 467 461 472 Valore dell'attivo (mln di euro) 450 400 350 300 250 200 150 100 260 292 386 404 50 0 01/03/2001

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura

Capitolo quindici. Produzione globale, outsourcing e logistica. Caso di apertura EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo quindici Produzione globale, outsourcing e logistica Caso di apertura 15-3 Quando ha introdotto la console video-ludica X-Box, Microsoft dovette decidere se produrre

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA PERIODO DI RIFERIMENTO NOVEMBRE 2007 - MARZO 2008 - 2 - SOMMARIO Premessa L indagine ha l obiettivo di valutare l andamento del mercato

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana -Zenit SGR, i nostri valori INDIPENDENTI

Dettagli

L innovazione logistica. Un industria in formazione tra territorio, ambiente e sistema economico

L innovazione logistica. Un industria in formazione tra territorio, ambiente e sistema economico Seminario I fondamenti concettuali della Logistica Economica Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Pianificazione Aula I.1.2, 29 maggio 2003 L innovazione logistica. Un industria in formazione

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Note brevi. Il Rapporto Giovani,imprese e lavoro 2013 1. L economia reale attraverso il contributo dei giovani

Note brevi. Il Rapporto Giovani,imprese e lavoro 2013 1. L economia reale attraverso il contributo dei giovani Note Brevi vi danno appuntamento alla seconda metà di Gennaio 2014 Note brevi n 14 / Dicembre 2013 www.cslegacoop.coop centrostudi@legacoop.coop Il Rapporto Giovani,imprese e lavoro 2013 1 L economia reale

Dettagli