40 Joule. Lo scorso mese di dicembre. Balistica dell aria compressa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "40 Joule. Lo scorso mese di dicembre. Balistica dell aria compressa"

Transcript

1 Armi sportive

2 Balistica dell aria compressa 40 Joule d aria Lo scorso mese di dicembre abbiamo posto a confronto due noti prodotti nella gamma Field Target calibro 5,5 mm, caratterizzati dal rappresentare un target commerciale diverso per requisiti e finalità. La Air Arms è una carabina di impianto tradizionale, idonea a usi variegati, ivi compresi quelli ludici, di prezzo molto più accessibile, quindi destinata ad una gamma di acquirenti piuttosto vasta. Il prodotto Steyr, come consuetudine della ditta austriaca, è invece una carabina più raffinata e ricercata nei materiali, più tecnologica nell immagine e maggiormente mirata ad attività agonistiche. A parte comunque le differenze estetiche, di materiali impiegati e di impostazione generale, sostanzialmente le due armi in questione differiscono per quattro elementi tecnici fondamentali: lo scatto (quello della Steyr è decisamente da gara); la soluzione adottata per il serbatoio d aria (amovibile nella Steyr, fisso nella Air Arms); le peculiarità della volata (la Air Arms ha un efficiente sistema di recupero dell aria in volata che determina una notevole discrezione nello sparo) e la possibilità o meno di regolazione della potenza (la Air Arms vanta un dispositivo molto semplice, che consente di regolare in modo continuativo la quantità di aria immessa a propulsione, quindi la velocità del pallino). Tralasciando comunque gli aspetti strutturali e meccanici delle due armi, già visti nella precedente puntata, vediamo di focalizzare l attenzione di questo scritto sulle peculiarità balistiche delle stesse, intendendo come tali la velocità (quindi l energia) impartita ai proiettili, la costanza nell ambito dell autonomia In questo secondo articolo vediamo alcuni dati prestazionali e alcune curiosità sulle potenzialità delle armi ad aria compressa calibro 5,5 mm ad alta potenza. Non siamo ancora ai livelli delle.22 anulari, ma il divario prestazionale si sta decisamente assottigliando di Paolo Romanini Pallini sparati e recuperati in cotone, da sinistra: H&N Rabbit Magnum e H&N Barracuda Match sparati in S400 Air Arms. A destra gli stessi pallini sparati in Steyr LG100 di ognuna di esse, la precisione alle distanze di 50 e 100 metri, cogliendo l occasione per testare anche un buon numero di pallini, sia di tipo convenzionale sia di tipo speciale, cioè allestiti con materiale diversi e dotati di finalità particolari. I pallini utilizzati Abbiamo impiegato una decina di tipi di pallini, tradizionali e non. Si va dai leggerissimi Elko HVFP (Hyper Velocity Field Pellets) di 11,5 grani, ai pesantissimi H&N Rabbit Magnum II da 24,5 grani. Chiariamo che immediatamente è risultato chiaro quale fosse, per ambedue le armi, il prodotto più congeniale alla precisione: il pallino H&N Barracuda Match che, come vedremo, ha fornito a tutte le distanze la migliore precisione. Rigature e dinamica Per la rigatura solo una precisazione: ambedue le armi impiegano canne rigate con 12 principi ad andamento elicoidale destrorso. L unica differenza sta nella larghezza di solco (solco sul proiettile, quindi pieno di rigatura) adottato: la Air Arms mostra un pieno largo 0,45 mm, mentre quello della Steyr è un po più largo: 0,60 mm. Le Armi e Munizioni 129

3 Armi sportive Pallino Steyr Air Arms V3 E3 V3 E3 H&N Barr. M Jsb Killfield RWS Diabolo JSB Exact H&N Crown Napier P.H H&N Rabbit II ELKO HLRP ELKO HVFP JSB Predator Tetra Pack da 1 litro pieno d acqua colpito da un pallino Barracuda Match a 285 m/s. Si noti la discreta dose di energia trasferita al liquido che viene proiettato all esterno anche dal tappo superiore. Il contenitore, piuttosto robusto, ha subito anche un notevole squarcio in prossimità dell uscita del pallino misure sono state riscontrate sui pallini mediante microscopio a reticolo misuratore. Altro dettaglio che emerge dall osservazione della rigatura (e non solo di quella di queste armi, ma di tutte quelle ad aria compressa e di tutte le fatture e marche, anche le più blasonate) è la quasi totale mancanza di finitura e lappatura dei letti di riga. A differenza di quanto oggi accade nelle armi da fuoco, le tracce dell utensile sono sempre evidentissime e non si nota alcuna azione di finitura delle superfici. Questo particolare è ben noto a chiunque abbia eseguito indagini comparative su pallini sparati in queste armi, anche in calibro 4,5 mm. C è chi sostiene che ciò sia voluto, al fine di rende più grippante l unione tra piombo e canna, riducendo così l eventualità di effetti slippage : non saprei dire se ciò corrisponde al vero, ma certamente tutto ciò avrà certamente una giustificazione logica. Abbiamo sviluppato queste prove al fine di verificare le prestazioni e la costanza nelle varie fasi di caricamento della bombola. Sebbene ambedue le Pallino Peso g (grs) H&N Barracuda Match 1,37(21) JSB Killfield 1,03 (15,9) RWS Diabolo 0,90 (13,9) JSB Exact 1,03 (15,9) H&N Crown Magnum HP 1,17 (18,06) Napier Power Hunter 1,00 (15,4) H&N Rabbit Magnum II 1,60 (24,7) ELKO HLRP 1,10 (17) ELKO HVFP 0,75 (11,5) JSB Predator 1,03 (16) 130 Armi e Munizioni carabine lavorino sostanzialmente in precamera, un po di differenza al variare delle pressioni si riscontrano, ma sono obiettivamente di modesta entità e hanno pochissimo riscontro I pallini di struttura convenzionale utilizzati nella prova, da sinistra RWS Diabolo, JSB Killfield, Napier Power Hunter, JSB Exact, H&N Barracuda Match, H&N Crown Magnum, H&N Rabbit Magnum

4 Balistica dell aria compressa Da sinistra Elko HVFP, JSB Predator e ELKO HLRP, sparati in S400. Notare che il pallino HLRP ingaggia la rigatura sia anteriormente che posteriormente (come tutti i Diabolo ), mentre l AVFP non mostra contatti anteriori coerenti Particolare dei solchi conduttori rilevati sul Barracuda Match sparato in S400: si notino i letti di rigatura ricchi di microprofili a denotare la scarsa finitura dell anima, particolare comune a tutte le carabina ad aria compressa comprese quelle calibro 4,5 da gara nella precisione intrinseca dell arma. La tabella qui riportata mostra le velocità rilevate al cronografo Oheler 43, sparando con volata posta a 3 metri dal primo detector della barriera. Come specificato in didascalia i valori riportati sono relativi alla media di 5 colpi per ogni pallino mantenendo il valore della pressione dell aria a circa 150 bar in ambedue le carabine: quindi un valore all incirca medio di caricamento. Come si vede la Air Arms, fatta ec- Le due carabine oggetto della prova, qui fotografate sulla rastrelliera del poligono di Pellegrino Parmense. Ben visibili le diverse destinazioni d uso Armi e Munizioni 131

5 Armi sportive Confezione di Elko Hiper Velocity da 11,3 grani. Poco precisi in ambedue le armi Effetti su lattine di Coca Cola piene d acqua provocati dall impatto di un pallino JSB Exact (a sinistra) e da un RWS Diabolo (a destra). Ambedue sono fuoriusciti posteriormente 132 Armi e Munizioni cezione per i Diabolo RWS, riesce a spingere i pallini a qualche metro al secondo in più rispetto alla Steyr: sul piano pratico comunque il divario è trascurabile, anche in relazione alle relative energie sviluppate. Proprio in relazione a questo fattore notiamo che a 2 metri dalla volata e con soli 150 bar di pressione, ambedue le carabine sono perfettamente in grado di mantenere il livello di circa 40 Joule con parecchi pallini, cosa indubbiamente meritoria. Facendo ora riferimento alla relativa tabella, vediamo i risultati della Deviazione Standard ricavati su 50 colpi sparati con la Air Arms S400 partendo con bombola carica a 200 bar e sparando 50 colpi. La SD è espressa sia a settori di 10 colpi cadauno, sia per la serie centrale che va dall 11 al 40 colpo. I valori espressi questa volta sono delle V 0. Parallelamente abbiamo testato la Steyr su 30 colpi, sempre utilizzando pallini JSB Killfield da 1,03 grammi. Si notino gli ottimi valori di SD in am- Impatti su plastilina di alcuni pallini, dall alto Helko HVFP, Helko HLRP, H&N Barracuda Match e RWS Diabolo Confezione di Elko Heavy Long Range Pellets da 16,7 grani: buona precisione bedue i prodotti, sia se calcolati nei singoli settori (ovviamente in questo caso i valor sono inferiori), sia se calcolati su una gamma di colpi più ampia. Relativamente a questo parametro vediamo emergere la Steyr, che presenta una maggiore costanza, anche se, come vedremo, ciò non ha alcuna influenza sulla composizione e ampiezza delle rosate. Necessita ora una breve puntualizzazione sulla curva di andamento velocitario del pallino al variare della pressione della bombola. Si noterà infatti che nella Air Arms, partendo da bombola carica (200 bar), i primi colpi non

6 Balistica dell aria compressa esprimo la velocità massima bensì una velocità inferiore, che nel breve volgere di qualche colpo aumenta raggiungendo valori di vertice attorno ai 180 bar di pressione, per poi stabilizzarsi per un certo tratto (generalmente all incirca tra il 10 e il 35 colpo) per iniziare di nuovo a decrescere quando ci si avvicina ai bassi valori pressori. Ovvio che la fase di riduzione della velocità è perfettamente intuitiva e non necessita di alcuna spiegazione, mentre più strana è la fase ascendente tra il primo colpo (bombola completamente carica) e il colpo, nonostante il contemporaneo abbassamento della pressione. Ciò è dovuto allo specifico sistema di scatto dell arma che, in sintesi, funziona come segue: premendo il grilletto si libera una piccola massa battente all azione di una molla elicoidale deputata a spingere la medesima conto l incudine della valvola dell aria. L impatto della massa determina l apertura impulsiva della valvola stessa la quale nel tempuscolo di apertura consentirà ad un dato quantitativo di aria di affluire in canna al fine di essere utilizzata quale propulsore per il pallino medesimo. La quantità di aria fuoriuscente durante questa fase, a parità di regolazione volontaria, dipenderà dall entità del Sezione di cavità prodotta da pallino JSB Predator in plastilina: notare la rigatura trasferita dal pallino sulle pareti del tramite tempuscolo di apertura della valvola, apertura alla quale contrasta la pressione presente all interno della bombola che preme in senso inverso. Per questo motivo inizialmente, quando la pressione in bombola è molto elevata, si ha un apertura più repentina e di conseguenza una minore fuoriuscita di aria allo scatto; dopo alcuni colpi la pressione scende a regimi che consentono l ottimale apertura della valvola e il sistema si stabilizza. Come si vedrà queste variazioni dinamiche, molto contenute, risultano irrilevanti nella formazione delle rosate, anche alle massime distanze. Pomodoro perino colpito da pallino H&N Barracuda Match a 250 m/s sparato dalla Steyr LG100 Armi e Munizioni 133

7 Armi sportive Andamento velocitario di 50 colpi sparati con S400 Air Arms impiegando pallini JSB Killfield, partendo con serbatoio caricato con una pressione di 200 bar Confezione di pallini JSB Predator: hanno conformazione Diabolo con punta in materiale sintetico: ottimo prodotto Sezione di cavità in stucco evidenziate in rosso dei pallini (da sinistra): Elko HVFP, H&N Barracuda Match, Elko HLRP e RWS Diabolo ti per la bisogna, specialmente se usati con buona luminosità ambientale. A 100 metri le due carabine raggruppano ancora benissimo: le rosate (di 5 colpi) che abbiamo ottenuto, sempre usando i pallini H&N Barracuda Match (di cui pubblichiamo due esempi), fanno registrare diametri compresi tra i 50 e i 60 mm. Va detto che purtroppo le prove sono state eseguite Rosate Per quanto attiene a queste ultime i risultati, con i pallini giusti, sono andati oltre ogni rosea previsione. I risultati migliori, con ambedue le armi, li abbiamo ottenuti sparando i pallini Haendler & Nathermann tipo Barracuda Match. Questi extra heavy sono risultati veramente portentosi: a 50 metri, con ambedue le armi, hanno fatto rosate di 5 colpi di circa 15x11-12 mm, sparando ovviamente con arma in appoggio anteriore e posteriore, attrezzate con ottica NC Star 6-24x50 (la Steyr) e Optisan 4-16x50; strumenti di non certo eccelsa fattura, ma sufficien- L effetto coreografico causato dal transito di un pallino JSB Killfield attraverso una tavoletta di plastilina gialla 134 Armi e Munizioni

8 Balistica dell aria compressa ) 5 colpi 50 metri Air Arms S400 con H&N Barracuda Match; 2) come precedente con Steyr LG100; 3) 5 colpi 50 metri Steyr LG100 con JSB Predator; 4) 6 colpi 50 metri Air Arms S400 con H&N Rabbit Magnum cilindro-ogivali; 5) 7 colpi 100 metri con AIR Arms S400 e pallini H&N Barracuda Match; 6) 5 colpi 100 metri Steyr LG100 con H&N Barracuda Match; 7) 5 colpi 50 metri con ELKO HLRP Steyr LG100; 8) 4 colpi a 50 metri con ELKO HVFP Air Arms S400: questa è la peggior rosata eseguita (la Steyr ha fatto all incirca altrettanto): 150xh220 mm a 50 m!! 8 in presenza di un impietoso vento laterale che certamente non ha aiutato i risultati. Esse possono quindi essere considerate molto realistiche, e comprendono l incidenza di fattori ambientali non favorevoli, in mancanza dei quali, certamente, avremmo ottenuto risultati ancora migliori. Comunque sia già questo risultato può essere considerato ottimo per armi ad aria compressa alla non trascurabile distanza di 100 metri: 5-6 centimetri corrispondono, per capirci, alle dimensioni di un passero! Tutti gli altri pallini, come anticipato, forniscono risultati peggiori: se i Barracuda Match hanno eccelso per precisione, un altro prodotto della H&N ha fatto la figura peggiore, in ambedue le armi: parliamo dei Rabbit Magnum II, pallini di forma cilindro-ogivale (simili ai proiettili da pistola), molto pesanti (quasi 25 grani), con i quali è veramente difficile colpire qualcosa: a 50 metri questi pallini, sparati nella S400, hanno formato una rosata di 110xh65 mm, sempre con arma in appoggio; più o meno stessi risultati con la Steyr. Peggiori di questi solo i leggerissimi Elko Hiper Velocity Field Pellets (0,72 grammi), che però appartengono alla serie per così dire speciale, che alla stessa distanza hanno raggruppato in 220xh150 mm! Questi infatti, privi di piombo, sono allestiti con una parte anteriore in alluminio a forma ogivale acuta e un corpo cilindrico in materiale plastico di colore verde. Sempre della stessa ditta, risultati molto migliori in fatto di precisione ha dato la versione pesante, denominata Heavy Long Range Pellets : questi pesano 1,10 grammi e pur essendo costruiti con gli stessi materiali, presentano un impianto un po diverso. La parte anteriore in lega d alluminio non è ogivale bensì conica e appuntita e presenta un tratto cilindrico a guisa di corpo, dotato di una corona in risalto nell inserzione corpo-punta. A nostro avviso è proprio questo dettaglio, unitamente Armi e Munizioni 135

9 Armi sportive al maggior peso, che rende estremamente migliore questo pallino rispetto alla versione leggera. Osservando infatti i pallini recuperati in cotone, si nota immediatamente che la versione HLRP ingaggia la rigatura con decisione anche sulla corona anteriore, mentre la versione HVFP presenta segni, anche se modesti, di sbandamento anteriore e ingaggio deciso solo posteriormente sulla plastica. Questo delle due corone di ingaggio è un aspetto molto importante nelle armi ad aria compressa, concepite per sparare proiettili a forma biconica. Le prove descritte in questo articolo, seppure nella loro modestia e incompletezza, hanno fornito almeno tre decise indicazioni in tal senso. Quella test è citata, il pessimo risultato dei Rabbit Magnum di forma clindro-ogivale, l ottimo risultato fornito dai Predator della JSB, di cui ancora non abbiamo parlato. Questi Grafico delle deviazioni standard registrate nelle serie di tiri, suddivise per segmenti di 10 colpi e nel segmento centrale di 30 colpi. La parte a sinistra si riferisce alla S400, quella a destra, sviluppata su 30 colpi, alla LG100 pallini infatti, di forma tradizionalmente biconica, sono costituiti da un corpo in piombo tipo Diabolo, sul quale è stato inserita una punta conica in materiale plastico tenace di colore rosso. Questa conferisce al proiettile una buona capacità di penetrazione, mantenendo però un impianto tradizionale, quindi un contatto con la canna sulle due classiche corone anteriore e posteriore. Le prove di rosata hanno infatti confermato una buona capacità di concentrazione di questi pallini in ambedue le armi: certo non siamo al livello dei Barracuda Match, ma per un pallino di questa fattura, con punta in materiale sintetico, raggruppare in 30 mm a 50 metri (5 colpi) non è niente male e gli ha permesso di superare gli altri allestimenti speciali. Come mostra l immagine della sezione del suo transito in plastilina, risulta palese il suo efficace lavoro terminale, grazie alla persistente azione della punta e dell effetto massivo iniziale prodotto dalla conformazione tipo semi wadcutter data dal gradino tra punta e ghiera anteriore; particolare che si accentua all impatto. Nella fase iniziale della penetrazione, in fatto di incisività terminale, esso è superato solo dal tradizionale Diabolo RWS, grazie al minor peso di quest ultimo, dunque della sua velocità, unita al minor coefficiente balistico. Questo però, come mostrano le immagini, si deforma vistosamente, schiacciandosi a mo di disco. Questa supremazia poi è limitata alle brevi distanze, in quanto il Predator, dotato di un c.b. Il pallino ha appena attraversato una barretta di plastica, ricavata dai deflettori dei parapalle dei poligoni per frenare i proiettili: notare il fenomeno di sfilacciamento che segue il pallino Il sistema di percussione della S400, a destra la massa battente su molla che agisce sulla valvola provocando la fuoriuscita dell aria dalla precamera 136 Armi e Munizioni

10 Balistica dell aria compressa nettamente migliore, è in grado di mantenere maggiore dinamica alla distanza. Evoluzione dell effetto provocato da un pallino cal 5,5 mm a 270 m/s sparato attraverso l orifizio anteriore di un tubetto di dentifricio. Il alto la prima fase con l inizio del rigonfiamento, al centro la rottura del tubetto plastico, qui sopra l effetto pirotecnico finale Aspetti terminali Le immagini dei fenomeni terminali che corredano questo articolo sono state eseguite per scopi essenzialmente ludici e per fornire al lettore qualche piacevole e curioso particolare che descrivesse l agire dei pallini sui bersagli. Oltre al sempre piacevole effetto di congelamento del movimento, che consente di ammirare manifestazioni fisiche di trasferimento energetico che altrimenti non sarebbero visibili ad occhio nudo, alcuni impatti possono anche rappresentare motivo di riflessione. Ovviamente non vi è nulla di scientifico in quanto manca la parametrazione di base riferita sia ai bersagli che ai proiettili, ma queste illustrazioni sono sufficienti a mostrare, sia pure in modo arbitrario, la presenza degli effetti energetici a carico dei bersagli vocati in tal senso, come il frutto e il tubero, il Tetra Pack pieno di acqua, il tubetto di dentifricio (che esplode in una affascinante coreografia astratta). Anche gli effetti pressori registrati dalle lattine piene di liquido indicano, sempre arbitrariamente, la capacità di lavoro terminale dei Diabolo.22 e dei 40 Joule di energia che essi mettono a disposizione. Per inciso, riguardo a questi ultimi bersagli, chiarisco che, come è intuibile osservando le fotografie, lo squarcio è relativo al punto di ingresso del pallino, che lì agisce con maggiore incidenza grazie alla sua ancora elevata velocità. Nondimeno riesce ad uscire posteriormente. Armi e Munizioni 137

11 Armi sportive Pallino H&N Barracuda Match sparato in Steyr LG100 poco prima di colpire una carota (sopra) e qualche tempuscolo dopo l impatto: notare la non trascurabile cessione energetica Conclusioni Che dire di questa tipologia di armi ad aria compressa ad alta potenza? Prima di tutto va detto che la dizione Alta Potenza qui è ovviamente usata in senso relativo: cioè queste carabine sono tali in rapporto a questa categoria di armi e non certamente rispetto alle armi da sparo in genere. Ciò, avrete capito, ad uso e consumo dell intellighenzia ministeriale: visto quello che partoriscono quotidianamente è bene non dar nulla di scontato. Ciò premesso, diciamo che allo stato attuale dello sviluppo delle armi ad A.C., il calibro 5,5 si è dimostrato un buon compromesso tra precisione intrinseca e potenzialità: quaranta e passa joule cominciano a rappresentare un discreto livello energetico e i pallini di questa mole mostrano buona incisività terminale mantenendo ottima precisione, anche a distanze ragguardevoli. Le concentrazioni che avete visto sia a 50 che a 100 metri non sono niente male; se a ciò aggiungiamo che tali prestazioni sono state ottenute in condizioni non ottimali, con ottiche modeste e, soprattutto, con tiratore (lo scrivente) non certo di gran pregio, le performance di questi prodotti acquistano ancora maggior pregio. Esse comunque possono dare una chiara idea di quanto si può spremere in un uso reale delle stesse. Le prove hanno poi evidenziato che i risultati migliori continuano a ottenersi con pallini tipo Diabolo : la brutta performance dei Da sinistra JSN Exact e RWS Diabolo sparati: notare il rigonfiamento della gonna di quest ultimo in rapporto al pallino integro, fenomeno non presente nel prodotto JSN causa la differente conformazione della struttura di base cilindro-ogivali Rabbit Magnum II si commenta da sola, nonostante siano essi prodotti provenienti da una ditta blasonata (la H&N appunto). Anche nei pallini in alluminio e plastica della Elke, si è visto che la versione HLRP a dop- 138 Armi e Munizioni

12 Balistica dell aria compressa Steyr LG100 allestita con slitta e ottica. é risultata molto confortevole la larga manetta di armamento dell otturatore pio contrasto (come i Diabolo) ha dato risultati decisamente migliori rispetto la versione HVFP: esiti intuitivamente non giustificati dal solo maggior peso dei primi. Riguardo all aspetto energetico sviluppato da questi pallini, ottenuto con velocità dell ordine dei 290 m/s, non può che notarsi un notevole affinamento delle tecniche di propulsione messe a disposizione da queste carabine, che se fosse lecito, potrebbero tranquillamente essere impiegate per la caccia di volatili e animali fino alla mole di una lepre, a distanze ragguardevoli. Si consideri che durante le prove di rosata a 100 metri, la stragrande maggioranza dei pallini perforavano il compensato da 8 mm sul quale erano posti i bersagli e a 25 metri i pallini trapassavano senza problemi oltre 3 cm di legno truciolato a media densità! Per tirare le somme, queste armi non vanno prese sotto gamba: come abbiamo anticipato nel sommario, esse non sono delle calibro 22 a percussione anulare, ma il divario rispetto alle potenzialità balistiche di queste ultime si sta drasticamente riducendo. Si ringrazia l amico Andrea Turchi per aver messo a disposizione il poligono di Pellegrino Parmense per le prove. Effetto provocato da un pallino H&N Barracuda Match a 250 m/s contro tre matite colorate. La robusta struttura del pallino consente di tranciare i tre bersagli posti in serie Armi e Munizioni 139

GUIDA ALLA RICARICA DI MUNIZIONI DA PISTOLA CON PALLA GUNNY SE Calibro 9x21 IMI

GUIDA ALLA RICARICA DI MUNIZIONI DA PISTOLA CON PALLA GUNNY SE Calibro 9x21 IMI GUIDA ALLA RICARICA DI MUNIZIONI DA PISTOLA CON PALLA GUNNY SE Calibro 9x21 IMI -1- -2- Innanzitutto procedere alla ricalibratura dei bossoli (foto 1). Si dovranno scegliere i più adatti allo scopo. Il

Dettagli

Munizioni non letali Portata effettiva utile (metri)

Munizioni non letali Portata effettiva utile (metri) Chi siamo Maxam Outdoors S.A. è il leader europeo per la produzione e commercializzazione delle cartucce per caccia e tiro sportivo. E una Società totalmente integrata dal punto di vista produttivo perché

Dettagli

LA TEMPESTA PERFETTA. pistole. le prove del mese

LA TEMPESTA PERFETTA. pistole. le prove del mese le prove del mese pistole LA TEMPESTA PERFETTA Abbiamo provato il prototipo della BCM Storm calibro 9x21, pistola semiautomatica destinata a creare una famiglia di armi da difesa e per uso di servizio

Dettagli

Come il lupo cambia il comportamento dei cinghiali

Come il lupo cambia il comportamento dei cinghiali www.lacacciaalcinghiale.com LA CACCIA AL LA CACCIA AL Caccia all estero Turchia: il regno degli «Attila» Come il lupo cambia il comportamento dei cinghiali Regioni Umbria Toscana Basilicata Armi Browning

Dettagli

Metodi d allenamento

Metodi d allenamento Metodi d allenamento Pistola ad aria compressa Pistola libera Pistola sportiva (mirato) 8 1 2 destra 7 3 destra 6 5 4 destra Traduzione di Sabine Marta Unione Italiana Tiro a Segno Indice 1. Metodi generali

Dettagli

ANALISI DI UN SALTO DI LORENZO STRATTA Nella colonna a sinistra le sequenze di un salto di Lorenzo Stratta a 3.80 (record personale Asti, 24 ottobre

ANALISI DI UN SALTO DI LORENZO STRATTA Nella colonna a sinistra le sequenze di un salto di Lorenzo Stratta a 3.80 (record personale Asti, 24 ottobre 1 2 3 ANALISI DI UN SALTO DI LORENZO STRATTA Nella colonna a sinistra le sequenze di un salto di Lorenzo Stratta a 3.80 (record personale Asti, 24 ottobre 2010). Per meglio valutare e commentare l esecuzione

Dettagli

La A.A. Twice: Air Arms S410 Twice

La A.A. Twice: Air Arms S410 Twice lunghe Air Arms S410 Twice La A.A. Twice: scorta d aria esteriore richiama vagamente quello di una doppietta e forse sarà per L aspetto questo motivo che i geni della Commissione l hanno catalogata a 5

Dettagli

COME FARE I CALCHI DELLE MONETE. - di Clive Stannard -

COME FARE I CALCHI DELLE MONETE. - di Clive Stannard - COME FARE I CALCHI DELLE MONETE - di Clive Stannard - La pratica di fare calchi delle monete era molto più diffusa nell ottocento e nei primi decenni del novecento. Le fotografie nei libri classici di

Dettagli

ARMI E MUNIZIONI DA CACCIA E RELATIVA LEGISLAZIONE

ARMI E MUNIZIONI DA CACCIA E RELATIVA LEGISLAZIONE ARMI E MUNIZIONI DA CACCIA E RELATIVA LEGISLAZIONE Cosa significa fucile da caccia ad anima liscia? Vuol dire che la parte interna della canna, è perfettamente levigata. Come si presenta esternamente un

Dettagli

Come è fatta una reflex

Come è fatta una reflex Come è fatta una reflex Per essere un fotografo consapevole iniziamo a conoscere e a familiarizzare con la propria attrezzatura: per migliorare le proprie capacità fotografiche bisogna sapere perché e

Dettagli

Forze come grandezze vettoriali

Forze come grandezze vettoriali Forze come grandezze vettoriali L. Paolucci 23 novembre 2010 Sommario Esercizi e problemi risolti. Per la classe prima. Anno Scolastico 2010/11 Parte 1 / versione 2 Si ricordi che la risultante di due

Dettagli

Lezione 14: L energia

Lezione 14: L energia Lezione 4 - pag. Lezione 4: L energia 4.. L apologo di Feynman In questa lezione cominceremo a descrivere la grandezza energia. Per iniziare questo lungo percorso vogliamo citare, quasi parola per parola,

Dettagli

www.andreatorinesi.it

www.andreatorinesi.it La lunghezza focale Lunghezza focale Si definisce lunghezza focale la distanza tra il centro ottico dell'obiettivo (a infinito ) e il piano su cui si forma l'immagine (nel caso del digitale, il sensore).

Dettagli

PROVE SU PISTA CAN LCU-ONE. LCU-ONE CAN su motori 2 Tempi. Per migliorare la tecnica di guida e per perfezionare la messa a punto del kart

PROVE SU PISTA CAN LCU-ONE. LCU-ONE CAN su motori 2 Tempi. Per migliorare la tecnica di guida e per perfezionare la messa a punto del kart LCU-ONE CAN + TERMOCOPPIA GAS DI SCARICO CONTROLLO PUNTUALE DEL TUO MOTORE PROVE SU PISTA LA PROVA LCU-ONE CAN su motori 2 Tempi UNO STRUMENTO ESSENZIALE Per migliorare la tecnica di guida e per perfezionare

Dettagli

Manuale di istruzioni. Hatsan Bt65

Manuale di istruzioni. Hatsan Bt65 Manuale di istruzioni Hatsan Bt65 LEGGERE QUESTO MANUALE PRIMA DI UTILIZZARE LA CARABINA Grazie per aver scelto la carabina ad aria precompressa Hatsan Bt65. Agite sempre con prudenza quando si maneggia

Dettagli

LA STELLA DEL BOSFORO

LA STELLA DEL BOSFORO PROVA aria compressa Hatsan Bt 65 Sb Black calibro 5,5 mm LA STELLA DEL BOSFORO Una Pcp low cost che, però, offre grande qualità dove serve, calciatura super ergonomica e regolabile, caricatore a tamburo

Dettagli

Pallottole in materiale plastico per tiro ridotto

Pallottole in materiale plastico per tiro ridotto 2/8/2015 Gunny Pallottoleinmaterialeplasticopertiroridotto NuovaversioneTE IlnumerodiSettembre2003di ArmiMagazinecontieneun articolocuratodagianluca Bordinconitesteffettuaticon legunnyedidaticompletidi

Dettagli

LE SUCCESSIONI 1. COS E UNA SUCCESSIONE

LE SUCCESSIONI 1. COS E UNA SUCCESSIONE LE SUCCESSIONI 1. COS E UNA SUCCESSIONE La sequenza costituisce un esempio di SUCCESSIONE. Ecco un altro esempio di successione: Una successione è dunque una sequenza infinita di numeri reali (ma potrebbe

Dettagli

Analisi delle ceneri di rifiuti civili e industriali mediante il microscopio riscaldante

Analisi delle ceneri di rifiuti civili e industriali mediante il microscopio riscaldante Analisi delle ceneri di rifiuti civili e industriali mediante il microscopio riscaldante ing. Chiara Venturelli Expert System Solutions Srl, Modena, Italia Introduzione La termovalorizzazione è un processo

Dettagli

Che cosa si impara nel capitolo 2

Che cosa si impara nel capitolo 2 Che cosa si impara nel capitolo 2 Si può valutare e confrontare il contenuto, ad esempio di tre diversi settimanali, riducendo gli aspetti qualitativi a valori numerici: quante pagine sono dedicate alla

Dettagli

PROVE SU PISTA. Sensore pressione freno. Sensore pressione freno:

PROVE SU PISTA. Sensore pressione freno. Sensore pressione freno: Sensore pressione freno A N A L I S I T E C N I C A D E L T U O K A R T PROVE SU PISTA Sensore pressione freno: come integrare le valutazioni personali sulla frenata con un analisi basata su elementi oggettivi

Dettagli

CARROZZINE SIGMA SIGMA CONFORT ISTRUZIONI PER L USO SGUK0502 P ORTOGALLO

CARROZZINE SIGMA SIGMA CONFORT ISTRUZIONI PER L USO SGUK0502 P ORTOGALLO SGUK0502 P ORTOGALLO CARROZZINE SIGMA SIGMA CONFORT ISTRUZIONI PER L USO 1. Introduzione La carrozzina da autospinta che avete acquistato è parte della gamma prodotti Invacare ed è stata realizzata con

Dettagli

Guido Re. Didattica del minivolley

Guido Re. Didattica del minivolley Guido Re Didattica del minivolley Introduzione Gli sport di squadra maggiori sono il naturale stimolo per l attività motoria e sportiva dei giovanissimi: dalle discipline sportive ufficiali derivano quelle

Dettagli

Scheda n 25 OBBIETTIVO Ottica Turi PL 40/0,65 160/0,17

Scheda n 25 OBBIETTIVO Ottica Turi PL 40/0,65 160/0,17 G. Sini Scheda n 25 OBBIETTIVO Ottica Turi PL 40/0,65 160/0,17 In questo stesso sito, nella scheda tecnica n 14, si è già trattato dell obbiettivo PL 60/0,85, che appartiene alla stessa serie, ed a quella

Dettagli

Airbalete 90. Max scost. Dalla media. Velocità. 16,4 15,3 13,7 Velocità (mt/sec) 11,3

Airbalete 90. Max scost. Dalla media. Velocità. 16,4 15,3 13,7 Velocità (mt/sec) 11,3 Airbalete 9 Fucile: Airbalete 9 canna 11 Monofilo 1 Propulsione: Press. atm Peso asta:,64 Asta 9 x 6,7 monoaletta (originale) - Peso fucile (con mulinello): 1,1 -> %masse fucile/asta (8,6% - 19,4%) distanza

Dettagli

TEST COLTELLO LASER OMERSUB

TEST COLTELLO LASER OMERSUB TEST COLTELLO LASER OMERSUB Per collaudare/testare un coltello non servono pescate e prove particolari, ma serve un utilizzo costante e verificare l usura nel tempo. Il coltello da me provato è il Laser

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI CARATTERI

CLASSIFICAZIONE DEI CARATTERI CLASSIFICAZIONE DEI CARATTERI Come abbiamo visto, su ogni unità statistica si rilevano una o più informazioni di interesse (caratteri). Il modo in cui un carattere si manifesta in un unità statistica è

Dettagli

Linee guida per realizzazione e montaggio di bersagli metallici per le competizioni di Steel Challenge

Linee guida per realizzazione e montaggio di bersagli metallici per le competizioni di Steel Challenge Linee guida per realizzazione e montaggio di bersagli metallici per le competizioni di Steel Challenge a cura del Consigliere Federale FITDS Responsabile di Area Sportiva Steel Challenge Stefano Massa

Dettagli

ALLEGATO 1 NOTE SULL USO DEL METODO DI RILIEVO LASER SCANNER PER LE CAVE DEL COMUNE DI NUVOLENTO.

ALLEGATO 1 NOTE SULL USO DEL METODO DI RILIEVO LASER SCANNER PER LE CAVE DEL COMUNE DI NUVOLENTO. ALLEGATO 1 NOTE SULL USO DEL METODO DI RILIEVO LASER SCANNER PER LE CAVE DEL COMUNE DI NUVOLENTO. A)Generalità Una prima importante precisazione: il metodo non ricorre a tecniche aerofotogrammetriche,

Dettagli

Appunti sul galleggiamento

Appunti sul galleggiamento Appunti sul galleggiamento Prof.sa Enrica Giordano Corso di Didattica della fisica 1B a.a. 2006/7 Ad uso esclusivo degli studenti frequentanti, non diffondere senza l autorizzazione della professoressa

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Meccanica e Meccanizzazione Agricola Organi di propulsione e sostegno Prof. S. Pascuzzi 1 Organi di propulsione e sostegno Organi di propulsione

Dettagli

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri.

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. A partire da questa lezione, ci occuperemo di come si riescono a codificare con sequenze binarie, quindi con sequenze di 0 e 1,

Dettagli

Capitolo 2 Distribuzioni di frequenza

Capitolo 2 Distribuzioni di frequenza Edizioni Simone - Vol. 43/1 Compendio di statistica Capitolo 2 Distribuzioni di frequenza Sommario 1. Distribuzioni semplici. - 2. Distribuzioni doppie. - 3. Distribuzioni parziali: condizionate e marginali.

Dettagli

Minicorso Regole di Disegno Meccanico

Minicorso Regole di Disegno Meccanico Parte 3 Minicorso Regole di Disegno Meccanico di Andrea Saviano Tolleranze dimensionali di lavorazione Accoppiamenti mobili, stabili e incerti Giochi e interferenze Posizione della zona di tolleranza e

Dettagli

Software Specifico per la Gestione e la Bilanciatura della Linea di Assemblaggio

Software Specifico per la Gestione e la Bilanciatura della Linea di Assemblaggio Tempi & Metodi di Giorgio Andreani Servizi di Controllo e di Organizzazione dei Processi Produttivi Iscrizione al Registro delle Imprese CCIAA di Verona REA 357269 Partita Iva 03686020235 - Cod. Fisc.

Dettagli

Strumenti di controllo degli organi meccanici

Strumenti di controllo degli organi meccanici Strumenti di controllo degli organi meccanici Il controllo dello spessore dei denti di un ingranaggio, può essere effettuato mediante il calibro a doppio nonio o mediante un micrometro a piattelli. Calibro

Dettagli

PRESSA MULTIUSO PORTATILE. Perchè utilizzare una pressa diversa dalle convenzionali?

PRESSA MULTIUSO PORTATILE. Perchè utilizzare una pressa diversa dalle convenzionali? PRESSA MULTIUSO PORTATILE di: Mario Favaron Perchè utilizzare una pressa diversa dalle convenzionali? Innanzitutto essa ci permette la ricarica nei campi di tiro in modo da utilizzare un quantitativo di

Dettagli

Levitas. Di Roberto Grassi Regole Base - Ancients

Levitas. Di Roberto Grassi Regole Base - Ancients Levitas Di Roberto Grassi Regole Base - Ancients 1 Cosa è Levitas Indice Levitas è un semplice regolamento per wargame, scritto e concepito in maniera tale che sia immediatamente utilizzabile da chiunque,

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

CILINDRI OLEODINAMICI

CILINDRI OLEODINAMICI CILINDRI OLEODINMICI I cilindri oleodinamici sono degli attuatori lineari che realizzando la conversione dell energia idraulica in energia meccanica producono una forza e lo spostamento lineare del carico.

Dettagli

ESPERIMENTO : 1 Prendete il chiodo, il tappo di sughero, la candela e un oggetto di pongo presenti nel kit, immergeteli in una bacinella d acqua.

ESPERIMENTO : 1 Prendete il chiodo, il tappo di sughero, la candela e un oggetto di pongo presenti nel kit, immergeteli in una bacinella d acqua. Chiara Incerpi IIA Vi ringraziamo per aver scelto il nostro kit. Qui imparerete il segreto del galleggiamento attraverso una serie di esperimenti che potrete eseguire con i diversi materiali. ESPERIMENTO

Dettagli

1- DESCRIZIONE GENERALE

1- DESCRIZIONE GENERALE PPR REELLEEV VA AC CA AM MPPIIO ON NII A AU UTTO OM MA ATTIIC CO O -- H HEER RO ON N 33000000 1- DESCRIZIONE GENERALE Il sistema di campionatura automatico del seme proposto dalla società francese TPLG

Dettagli

UN TERMOMETRO PER LA POSA. Serramenti in PVC. Marco Piana

UN TERMOMETRO PER LA POSA. Serramenti in PVC. Marco Piana UN TERMOMETRO PER LA POSA Serramenti in PVC Marco Piana 1 La posa in opera del componente in edilizia è da sempre argomento ampiamente discusso e controverso. Tutti gli operatori fanno riferimento alla

Dettagli

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO

UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO INTEGRAZIONI UITS ALLA DIRETTIVA TECNICA DT-P1 ED. 2005 DELL ISPETTORATO DELLE INFRASTRUTTURE DELL ESERCITO PER STAND DI TIRO IN GALLERIA PER ARMI A FUOCO DI 1^ CATEGORIA PER

Dettagli

Le macchine termiche e il secondo principio della termodinamica

Le macchine termiche e il secondo principio della termodinamica Le macchine termiche e il secondo principio della termodinamica ) Definizione di macchina termica È sperimentalmente verificato che nel rispetto del primo principio della termodinamica (ovvero della conservazione

Dettagli

IL TIRO SULLE LUNGHE DISTANZE di: Pierre Breuvart

IL TIRO SULLE LUNGHE DISTANZE di: Pierre Breuvart EX ORDINANZA E NON SOLO: IL TIRO SULLE LUNGHE DISTANZE di: Pierre Breuvart Chi deve allenarsi per gare a lunga e lunghissima distanza, troppo spesso non ha lo spazio necessario per farlo. E' però possibile

Dettagli

La forma dei corsi d acqua

La forma dei corsi d acqua La forma dei corsi d acqua L acqua in movimento è in grado di trasportare corpi solidi anche di grosse dimensioni e di elevato peso specifico. All aumentare della velocità di scorrimento aumenta anche

Dettagli

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Conoscere i tipi di fotocamere Uno dei tanti libri di fotografia che avevo letto iniziava con un detto: Povero è il falegname che accusa

Dettagli

Relazione sulle ATTIVITA SPERIMENTALI E NUMERICHE SVOLTE SU PNEUMATICI PER GO KART DA COMPETIZIONE

Relazione sulle ATTIVITA SPERIMENTALI E NUMERICHE SVOLTE SU PNEUMATICI PER GO KART DA COMPETIZIONE Relazione sulle ATTIVITA SPERIMENTALI E NUMERICHE SVOLTE SU PNEUMATICI PER GO KART DA COMPETIZIONE Oggetto e scopo della ricerca Le attività svolte hanno avuto l obiettivo di caratterizzare le prestazioni

Dettagli

Università degli studi di Messina facoltà di Scienze mm ff nn. Progetto Lauree Scientifiche (FISICA) Prisma ottico

Università degli studi di Messina facoltà di Scienze mm ff nn. Progetto Lauree Scientifiche (FISICA) Prisma ottico Università degli studi di Messina facoltà di Scienze mm ff nn Progetto Lauree Scientifiche (FISICA) Prisma ottico Parte teorica Fenomenologia di base La luce che attraversa una finestra, un foro, una fenditura,

Dettagli

Test d ingresso. Classe I D PNI Liceo Scientifico F. Enriques Livorno

Test d ingresso. Classe I D PNI Liceo Scientifico F. Enriques Livorno Test d ingresso Classe I D PNI Liceo Scientifico F. Enriques Livorno 1) Un corpo si muove di moto rettilineo a velocità costante su un piano orizzontale che possiamo considerare privo d attrito. Rappresenta

Dettagli

LE SOSTANZE INCENDIARIE

LE SOSTANZE INCENDIARIE LE SOSTANZE INCENDIARIE Le sostanze incendiarie generano una reazione fortemente esotermica e, per alcune di esse, la reazione può avvenire anche in assenza di ossigeno (metalli incendiari). Per i lanciafiamme

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE PROVE SPERIMENTALI SU PIGNATTE IN PSE RELAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE PROVE SPERIMENTALI SU PIGNATTE IN PSE RELAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE PROVE SPERIMENTALI SU PIGNATTE IN PSE RELAZIONE Il Responsabile Scientifico Dott. Ing. Fausto Mistretta Il

Dettagli

di: Francesco Zanardi

di: Francesco Zanardi LE PISTOLE A RAFFICA di: Francesco Zanardi Tra i tanti argomenti di cui si parla nei poligoni di tiro non mancano mai le pistole a raffica. Queste armi un po particolari hanno sempre affascinato gli appassionati

Dettagli

Orietta Bay - Sestri Levante 2011

Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Fotografare è saper cogliere l essenza delle cose e degli avvenimenti e Scriverli con la luce La macchina fotografica Il cuore originario della

Dettagli

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO CONOSCERE IL SOLARE TERMICO Parte I - Conoscere il solare termico COLLETTORE, FLUIDO, SERBATOIO CIRCOLAZIONE NATURALE E FORZATA Parte II Sistemi a circolazione naturale IL COLLETTORE I SELETTIVI RENDONO

Dettagli

Corso di Componenti e Impianti Termotecnici LE RETI DI DISTRIBUZIONE PERDITE DI CARICO LOCALIZZATE

Corso di Componenti e Impianti Termotecnici LE RETI DI DISTRIBUZIONE PERDITE DI CARICO LOCALIZZATE LE RETI DI DISTRIBUZIONE PERDITE DI CARICO LOCALIZZATE 1 PERDITE DI CARICO LOCALIZZATE Sono le perdite di carico (o di pressione) che un fluido, in moto attraverso un condotto, subisce a causa delle resistenze

Dettagli

CINGHIALE (Sus scrofa)

CINGHIALE (Sus scrofa) CINGHIALE (Sus scrofa) Uso di armi e cani per la caccia al Cinghiale CACCIA AL CINGHIALE: ARMI Un arma è per definizione un oggetto atto a offendere e/o a difendere. Si dividono in: armi bianche, armi

Dettagli

Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE

Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE CERTIFICATO n 40b - 003 GANCI MR INFERIORE E SUPERIORE AD ATTACCO

Dettagli

SCIENZA&SPORT. Scienza per capire lo sport Sport per capire la scienza LA FISICA E LA BICICLETTA

SCIENZA&SPORT. Scienza per capire lo sport Sport per capire la scienza LA FISICA E LA BICICLETTA SCIENZA&SPORT Scienza per capire lo sport Sport per capire la scienza LA FISICA E LA BICICLETTA La bicicletta come laboratorio equilibrio avanzamento cambio di direzione bilancio energetico meccanica Concetti

Dettagli

Cos è questo oggetto?

Cos è questo oggetto? 1 Cos è questo oggetto? 2 Il Paraluce. 3 1) A non rompere l obiettivo 2) Ad impedire alla luce parassita di togliere contrasto alle nostre foto 4 Senza il paraluce, la luce parassita (quella rossa) ossia

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

LA MACCHINA FOTOGRAFICA

LA MACCHINA FOTOGRAFICA D LA MACCHINA FOTOGRAFICA Parti essenziali Per poter usare la macchina fotografica, è bene vedere quali sono le sue parti essenziali e capire le loro principali funzioni. a) OBIETTIVO: è quella lente,

Dettagli

Criteri di valutazione per le gare di Kata

Criteri di valutazione per le gare di Kata Dal sito www.wjjim.it Criteri di valutazione per le gare di Kata (eventualmente valido anche per Embu e Dimostrazione) (a cura del M Carlo Maria Cordio) I criteri di valutazione sono una regola per scegliere,

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html RADIOSITY TUTORIAL La "Profondità Diffusione" che si imposta nella finesta Settaggi Radiosity (render- >parametri rendering->radiosity) stabilisce quante volte una fonte di illuminazione andrà a riflettersi

Dettagli

Indice. 1 Il mercato in concorrenza perfetta ed il suo equilibrio ------------------------------------------- 3

Indice. 1 Il mercato in concorrenza perfetta ed il suo equilibrio ------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI ECONOMIA POLITICA LEZIONE V LE FORME DI MERCATO PROF. ALDO VASTOLA Indice 1 Il mercato in concorrenza perfetta ed il suo equilibrio ------------------------------------------- 3 1.1. Le

Dettagli

Test sul fucile d assalto

Test sul fucile d assalto Formulario 27.071 i Test sul fucile d assalto Corsa per giovani tiratori Corsa per capi di giovani tiratori Stato al 01.10.2010 NDEs 293-1995 / SAP 2542.1934 Test n o 1 sicurezze 1. Che controlli devo

Dettagli

Esperienze del primo semestre del Laboratorio di Fisica I

Esperienze del primo semestre del Laboratorio di Fisica I Esperienze del primo semestre del Laboratorio di Fisica I 25 settembre 2003 Meccanica Pendolo semplice Il pendolo semplice, che trovate montato a fianco del tavolo, è costituito da una piccola massa (intercambiabile)

Dettagli

1 PREMESSE E SCOPI... 3 2 DESCRIZIONE DEI SUPPORTI SOTTOPOSTI A PROVA... 3 3 PROGRAMMA DELLE PROVE SPERIMENTALI... 5

1 PREMESSE E SCOPI... 3 2 DESCRIZIONE DEI SUPPORTI SOTTOPOSTI A PROVA... 3 3 PROGRAMMA DELLE PROVE SPERIMENTALI... 5 DI UN SISTEMA DI FISSAGGIO PER FACCIATE CONTINUE 2 INDICE 1 PREMESSE E SCOPI... 3 2 DESCRIZIONE DEI SUPPORTI SOTTOPOSTI A PROVA... 3 3 PROGRAMMA DELLE PROVE SPERIMENTALI... 5 3.1 STRUMENTAZIONE UTILIZZATA...

Dettagli

LE SEZIONI TRASVERSALI

LE SEZIONI TRASVERSALI LE SEZIONI TRASVERSALI Rappresentano l intersezione del corpo stradale e del terreno con un piano verticale e normale all asse stradale. Vengono eseguite in corrispondenza di ciascun picchetto d asse.

Dettagli

04J-2 SK04J-2 SK04J-2. POTENZA NETTA SAE J1349 15,5 kw - 20,8 HP P ALA COMPATTA. PESO OPERATIVO 1.550 kg. CARICO OPERATIVO 390 kg

04J-2 SK04J-2 SK04J-2. POTENZA NETTA SAE J1349 15,5 kw - 20,8 HP P ALA COMPATTA. PESO OPERATIVO 1.550 kg. CARICO OPERATIVO 390 kg SK 04J-2 P ALA COMPATTA POTENZA NETTA SAE J1349 15,5 kw - 20,8 HP PESO OPERATIVO 1.550 kg CARICO OPERATIVO 390 kg P ALA C O M PAT TA PRESTAZIONI IN SICUREZZA Manutenzione La manutenzione ed i controlli

Dettagli

In uno scenario di aumento dei costi

In uno scenario di aumento dei costi analisi dei costi di esercizio Come scegliere il rotolone più adatto alle proprie esigenze di Giuseppe Taglioli, Giulia Villani, Matteo Boscarato In uno scenario di aumento dei costi di beni e servizi

Dettagli

Andrea Milanese. I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo. Crescere bambini ecologici

Andrea Milanese. I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo. Crescere bambini ecologici Andrea Milanese I comportamenti corretti per la salute del bambino quando viaggia in auto e non solo IL CONCETTO DI SICUREZZA PASSIVA POLITECNICO DI MILANO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA AEROSPAZIALE Laboratori

Dettagli

8 Elementi di Statistica

8 Elementi di Statistica 8 Elementi di Statistica La conoscenza di alcuni elementi di statistica e di analisi degli errori è importante quando si vogliano realizzare delle osservazioni sperimentali significative, ed anche per

Dettagli

Sintesi Scopo Metodo

Sintesi Scopo Metodo Sintesi Scopo: analizzare le variazioni aerodinamiche dovute allo sbandamento in una barca a vela monoscafo. Metodo: - definizione di un modello ideale di vela; - simulazione numerica del flusso d aria

Dettagli

Prese d aria supersoniche [1-14]

Prese d aria supersoniche [1-14] Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria Industriale Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale Insegnamento di Propulsione Aerospaziale Anno accademico 2011/12 Capitolo 4 sezione a2 Prese d aria supersoniche

Dettagli

Espresso 12. La prima macchina da caffè espresso funzionante a 12V

Espresso 12. La prima macchina da caffè espresso funzionante a 12V Espresso 12 La prima macchina da caffè espresso funzionante a 12V Espresso 12 è la nuovissima macchina da caffè espresso alimentabile a 12V. Finalmente è possibile preparare il caffè espresso senza l uso

Dettagli

Esame Venatorio Domande a quiz. Parte 3: ARMI DA CACCIA Agosto 2015

Esame Venatorio Domande a quiz. Parte 3: ARMI DA CACCIA Agosto 2015 Esame Venatorio Domande a quiz La presente raccolta di domande è finalizzata alla preparazione della prova teorica dell esame di caccia altoatesino. Le risposte corrette sono contrassegnate da una crocetta.

Dettagli

ESECUZIONE DELLE FILETTATURE

ESECUZIONE DELLE FILETTATURE asdf ESECUZIONE DELLE FILETTATURE 14 January 2012 Il seguente articolo si propone di realizzare un excursus dei principali metodi di esecuzione di una filettatura. Ci soffermeremo maggiormente su alcuni

Dettagli

Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione. Foronomia

Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione. Foronomia Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione Foronomia In idrostatica era lecito trascurare l attrito interno o viscosità e i risultati ottenuti valevano sia per i liquidi

Dettagli

GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI

GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI Capitolo3:Layout 1 17-10-2012 15:33 Pagina 73 CAPITOLO 3 GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI OBIETTIVI Conoscere le grandezze fisiche necessarie alla trattazione dei circuiti elettrici Comprendere la necessità

Dettagli

Comode guide per gli elettrodomestici: Quadro Compact

Comode guide per gli elettrodomestici: Quadro Compact Comode guide per gli elettrodomestici: Quadro Compact 2 La nuova categoria di comfort per gli elettrodomestici Hettich ridefinisce la cucina perfetta: il comfort entra in ogni parte dell ambiente dai mobili

Dettagli

Traduzione di Cecilia Frasca

Traduzione di Cecilia Frasca Riportiamo qui di seguito il testo tradotto dell articolo Les cartouches sans plomb, tratto dal sito www. http://www.oncfs.gouv.fr dell Office National de la Chasse et de la Faune Sauvage, datato 2004.

Dettagli

Zoom luminosi per Full Frame: Tamron e Sony

Zoom luminosi per Full Frame: Tamron e Sony centro Test MTF studi Progresso FOTOGRAFICO Zoom luminosi per Full Frame: Tamron e Sony Il Tamron SP -mm f/. Di è nuovissimo, mentre il Sony -mm f/. SAM è un poco più datato; entrambi sono obiettivi per

Dettagli

Q4 Ripercorriamo dunque i casi fondamentali esaminati nei precedenti paragrafi relativi al calcolo analitico dei volumi.

Q4 Ripercorriamo dunque i casi fondamentali esaminati nei precedenti paragrafi relativi al calcolo analitico dei volumi. 4. Rappresentazione grafica dei volumi Il problema del calcolo dei volumi, oltre alla soluzione analitica proposta nei paragrafi 3 e 4, può essere anche sviluppato per via grafica con una semplice ed elegante

Dettagli

Aeroplani ed effetto Coanda

Aeroplani ed effetto Coanda tradizione e rivoluzione nell insegnamento delle scienze Istruzioni dettagliate per gli esperimenti mostrati nel video Aeroplani ed effetto Coanda prodotto da Reinventore con il contributo del MIUR per

Dettagli

Diametro nominale. Diametro minimo 4 23,55 23,35 23,75 8 21 20,80 21,20 10 19,50 19,30 19,70 12 18,30 18,10 18,50 14 17,40 17,20 17,60

Diametro nominale. Diametro minimo 4 23,55 23,35 23,75 8 21 20,80 21,20 10 19,50 19,30 19,70 12 18,30 18,10 18,50 14 17,40 17,20 17,60 IL CALIBRO La nozione di calibro si presta a numerosi equivoci perché assume diversi significati quali: - il diametro interno della canna - il diametro del proiettile per una data canna - il diametro convenzionale

Dettagli

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Vieni a vederla dal 14 al 17 aprile al Pressa HC con motore a Risparmio Energetico Questa gamma di macchine di pressofusione è stata studiata per ottenere

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi.

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. Negli ultimi anni, il concetto di risparmio energetico sta diventando di fondamentale

Dettagli

VOLUME E CAPACITA matematica, scienze o educazione ambientale?

VOLUME E CAPACITA matematica, scienze o educazione ambientale? VOLUME E CAPACITA matematica, scienze o educazione ambientale? Percorso didattico per la quinta classe della scuola primaria Seconda parte Anna Dallai, Elena Scubla, 2013 IL volume dei liquidi viene, generalmente,

Dettagli

Manuale BaccoMagazzino. Installazione. UTILIZZO

Manuale BaccoMagazzino. Installazione. UTILIZZO Manuale BaccoMagazzino Il programma BaccoMagazzino è stato sviluppato dalla VERONA SOFTWARE S.r.l, con lo scopo di realizzare una gestione del magazzino specifica per il settore della ristorazione. La

Dettagli

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio In un periodo nel quale si è parlato tanto (e spesso a sproposito) di gabbie salariali

Dettagli

POSA DI CONNETTORI SU TRAVI IN ACCIAIO CON LAMIERA GRECATA

POSA DI CONNETTORI SU TRAVI IN ACCIAIO CON LAMIERA GRECATA www.tecnaria.com tel 02 502029 POSA DI CONNETTORI SU TRAVI IN ACCIAIO CON LAMIERA GRECATA Connettore a piolo Ø 12 mm, piastra di base 8 x 50 mm, chiodi lunghezza 22.5 mm, Ø gambo.6 mm Attrezzature necessarie:

Dettagli

VOGLIAMO AIUTARTI A CREARE UN HARLEY SU MISURA PER TE

VOGLIAMO AIUTARTI A CREARE UN HARLEY SU MISURA PER TE VOGLIAMO AIUTARTI A CREARE UN HARLEY SU MISURA PER TE In Harley-Davidson non crediamo che sia tu a doverti adattare alla moto, o a dover trovare la moto adatta a te, perché siamo certi di poter modificare

Dettagli

Analisi statistiche web mendrisiottoturismo.ch. Gennaio - giugno 2014

Analisi statistiche web mendrisiottoturismo.ch. Gennaio - giugno 2014 Analisi statistiche web mendrisiottoturismo.ch Gennaio - giugno 2014 Indice Obiettivo e analisi Visite I sem. 2014 Lingue e provenienza utenti Canali di provenienza Parole chiave e flusso utenti Tipologia

Dettagli

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito:

INDICI DI BILANCIO. Lo stato patrimoniale, riclassificato, assume la forma che schematizziamo di seguito: INDICI DI BILANCIO L analisi per indici del bilancio consiste nel calcolare, partendo dai dati dello Stato patrimoniale e del Conto economico, opportunamente revisionati e riclassificati, indici (quozienti,

Dettagli

REGOLAMENTO FAENTINO L INIZIO. Il tavolo sarà composto da 4 giocatori dove ognuno gioca per sé stesso.

REGOLAMENTO FAENTINO L INIZIO. Il tavolo sarà composto da 4 giocatori dove ognuno gioca per sé stesso. REGOLAMENTO FAENTINO LE PEDINE Sono 144 così divise: Fiori x 4 (Est, Sud, Ovest, Nord) Stagioni x 4 (Est, Sud, Ovest, Nord) Dall 1 al 9 x 4 Scritti (detti anche caratteri) Dall 1 al 9 x 4 Canne (detti

Dettagli

Macchina per l affilatura delle superfici di spoglia laterali di lame circolari con riporti in metallo duro, da Ø 80 a 650 mm CPF 650 SEGA CIRCOLARE

Macchina per l affilatura delle superfici di spoglia laterali di lame circolari con riporti in metallo duro, da Ø 80 a 650 mm CPF 650 SEGA CIRCOLARE Macchina per l affilatura delle superfici di spoglia laterali di lame circolari con riporti in metallo duro, da Ø 80 a 650 mm CPF 650 SEGA CIRCOLARE / SEGA CIRCOLARE // SUPERFICIE DI SPOGLIA LATERALE UNA

Dettagli