DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione all iniziativa per il contenimento dei prezzi di beni di largo e generale consumo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione all iniziativa per il contenimento dei prezzi di beni di largo e generale consumo"

Transcript

1 COMUNE DI RAVENNA DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione all iniziativa per il contenimento dei prezzi di beni di largo e generale consumo Edizione 2008 SERVIZIO SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE PER LE IMPRESE UFFICIO STATISTICA

2 1. Gli obiettivi dell iniziativa BRAVA Ravennattenta ai prezzi è un iniziativa - promossa dal Comune di Ravenna insieme alla Camera di Commercio, Artigianato e Agricoltura di Ravenna, alle Associazioni di categoria, alle Organizzazioni sindacali ed alle Associazioni dei consumatori aderenti al Protocollo d intesa per l attivazione di un Osservatorio comunale prezzi e di iniziative contro il caro vita firmato in data 4 dicembre 2006 finalizzata al contenimento dei prezzi di prodotti e servizi di largo consumo, oggetto di rilevazione da parte dell Osservatorio comunale prezzi, mediante le pratiche dei prezzi bloccati secondo le modalità ed i contenuti sotto individuati. 2. I beni di largo e generale consumo Il paniere dei prodotti e servizi di largo consumo oggetto dell iniziativa è individuato come da elenco allegato (allegato A), definito in modo condiviso dagli Enti sottoscrittori del Protocollo sopra citato ed allegato allo stesso quale parte integrante e sostanziale. L elenco dei prodotti e dei servizi potrà essere integrato, rivisto ed aggiornato dal Tavolo Tecnico costituito ai sensi dell art. 2 del Protocollo sopra citato- cui partecipano i rappresentanti del Comune, della CCIAA, delle Associazioni di categoria e dei consumatori e delle Organizzazioni sindacali anche sulla base di una valutazione sulla significatività e criticità dell andamento dei prezzi rilevati mensilmente. 3. I soggetti che possono aderire all iniziativa Possono aderire a BRAVA Ravennattenta ai prezzi i seguenti soggetti: - Imprese commerciali - Imprese artigianali e di servizi anche a carattere stagionale, che risultino regolarmente iscritte presso la Camera di Commercio e che abbiano sede a Ravenna. Possono altresì aderire all iniziativa i commercianti su aree pubbliche regolarmente autorizzati ad operare sul territorio comunale nell ambito del mercato bisettimanale del mercoledì e del sabato. Possono aderire all iniziativa anche liberi professionisti che erogano servizi i cui prezzi vengano rilevati mensilmente nell ambito dell Osservatorio Comunale Prezzi di Ravenna.

3 4. I contenuti e la durata dell iniziativa Nell ambito di BRAVA Ravennattenta ai prezzi i soggetti di cui al punto 3 possono aderire all iniziativa: Prodotti e servizi a prezzi bloccati, che prevede che l aderente individui uno o più prodotti e servizi all interno del paniere di prodotti e servizi monitorati mensilmente dall Osservatorio Comunale Prezzi di Ravenna, di cui si impegna a mantenere bloccato il prezzo, individuato con le modalità sotto indicate, per il semestre di riferimento. La partecipazione all iniziativa ha una durata semestrale, rinnovabile per il semestre successivo. La seconda edizione dell iniziativa (avviata in via sperimentale dal 1 luglio al 31 dicembre 2007) farà riferimento al semestre 1 marzo / 31 agosto Il soggetto aderente all iniziativa Prezzi bloccati assume l impegno di mantenere bloccati per l intero semestre dal 1 marzo al 31 agosto 2008 i prezzi di prodotti e servizi, individuati nell ambito del paniere di cui all Allegato A); i suddetti prezzi dovranno essere inferiori o uguali ai valori medi rilevati dall Osservatorio Comunale Prezzi nel mese di dicembre Per le attività a carattere stagionale, l esercente che aderisce, si impegna a mantenere i prezzi bloccati per tutto il periodo di attività stagionale autorizzato per lo specifico esercizio che coincida con il semestre di riferimento. I commercianti su aree pubbliche, aderenti all iniziativa, si impegnano a mantenere bloccati i prezzi per tutte le giornate del mercoledì e del sabato in cui esercitino l attività presso il mercato bisettimanale di Ravenna rientranti nel semestre di riferimento. 5. Le modalità di adesione L adesione all iniziativa può avvenire attraverso la compilazione dell apposito modulo che è reperibile : - collegandosi al sito Internet: - presso l Ufficio Statistica del Comune di Ravenna (Via Sant Agata, Ravenna) - Presso le Associazioni di categoria interessate. Per aderire all iniziativa e segnalare prodotti e/o servizi a prezzo bloccato occorre compilare l apposito modulo disponibile on line fornendo tutte le informazioni di carattere generale richieste e in specifico indicare: la tipologia dei prodotti e dei servizi individuati all interno del paniere di prodotti e servizi monitorati mensilmente dall Osservatorio Comunale Prezzi di Ravenna disponibili per la consultazione sul sito Internet:

4 Vanno specificati in particolare: - per i prodotti a prezzo bloccato: a) il prezzo proposto (che deve essere inferiore o uguale a quello medio rilevato per il medesimo prodotto dall Osservatorio Comunale Prezzi) b) le varietà c) il tipo di confezione (grammatura, numero dei pezzi per confezione, etc.) d) l eventuale indicazione delle marche dei prodotti individuati e) l eventuale offerta di servizi aggiuntivi (es.: consegna gratuita o a prezzo promozionale della spesa a domicilio per anziani e disabili) - per i servizi a prezzo bloccato: a) il prezzo orario della prestazione professionale oppure il prezzo della singola prestazione professionale (es. taglio dei capelli) b) l eventuale costo per diritto di chiamata. Le tariffe dei servizi non devono comunque superare il prezzo medio di riferimento indicato per lo stesso Servizio dall Osservatorio Comunale Prezzi. Il modulo di adesione debitamente compilato in tutte le sue parti e sottoscritto, corredato altresì dalla sottoscrizione dello specifico impegno di aderire e rispettare tutte le condizioni previste nel presente Disciplinare, va inoltrato via fax, con raccomandata ar o consegnato a mano a: COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE PER LE IMPRESE UFFICIO STATISTICA Via Sant Agata, 48 1 piano Ravenna Tel Fax L estensione o la modifica dell elenco dei prodotti/servizi individuati I soggetti partecipanti all iniziativa possono estendere l elenco dei prodotti/servizi individuati, anche in momenti successivi alla formalizzazione dell adesione, purché mantengano l impegno fino al termine del semestre di riferimento e propongano sempre un prezzo inferiore ai valori medi indicati dall Osservatorio Comunale Prezzi per il semestre di riferimento. Alla scadenza del semestre i soggetti aderenti all iniziativa possono avanzare richiesta di: - aumento/riduzione dei prodotti individuati; - riduzione/aumento del prezzo del prodotto/servizio purché il prezzo sia comunque inferiore o uguale al prezzo medio individuato dall Osservatorio Comunale Prezzi per il nuovo semestre di riferimento. Gli aggiornamenti proposti devono essere comunicati al Comune di Ravenna utilizzando la stessa modulistica (e gli stessi recapiti) disponibile per le adesioni.

5 I soggetti che aderiscono all iniziativa si impegnano a garantire la disponibilità dei prodotti e dei servizi individuati per l intero periodo concordato, salvo eventi esterni ed imprevedibili non imputabili alla volontà dell'impresa sottoscrittrice. In tal caso dovranno darne tempestiva e motivata comunicazione al Comune di Ravenna, Ufficio Statistica (Via Sant Agata, Ravenna Tel Fax Le modalità di comunicazione L adesione all iniziativa BRAVA Ravennattenta ai prezzi viene promossa attraverso specifiche modalità di comunicazione finalizzate a informare adeguatamente i consumatori e gli utenti. I soggetti che aderiscono all iniziativa ricevono materiali promozionali appositamente predisposti dal Comune di Ravenna, in particolare: - locandine per affissione interna ai punti vendita dei beni o di erogazione dei servizi dove riportare, in modo ben visibile ed accessibile all utenza, l elenco dei prodotti/servizi e i relativi prezzi bloccati. - vetrofanie che riproducono il logo dell iniziativa e consentono l identificazione e il riconoscimento delle imprese aderenti - eventuali brochure illustrative degli scopi e contenuti dell iniziativa I materiali promozionali possono essere richiesti alle Associazioni di categoria di appartenenza oppure direttamente al Comune di Ravenna Ufficio Statistica (Via Sant Agata, Ravenna Tel Fax I soggetti che aderiscono all iniziativa si impegnano altresì a rendere ben visibili ed accessibili i prodotti e/o i servizi a prezzi bloccati, apponendovi apposita segnalazione al fine di renderli di immediata identificazione e di facile fruizione. Sulla base dei moduli pervenuti, il Comune di Ravenna predispone gli elenchi dei soggetti aderenti all iniziativa, pubblicizzando le relative informazioni di carattere identificativo (denominazione, indirizzo, telefono, fax, posta elettronica). Tali elenchi, che verranno aggiornati periodicamente, sono portati alla conoscenza dei consumatori e degli utenti attraverso: - il sito Internet del Comune di Ravenna ed in particolare nel sito dell Osservatorio Comunale Prezzi (http://brava.comune.ra.it) - gli sportelli degli Enti sottoscrittori del Protocollo d intesa. Le Associazioni e gli Enti che aderiscono all iniziativa possono adottare piani di promozione e comunicazione da attuarsi attraverso propri strumenti e canali informativi, dandone tempestiva segnalazione al Comune di Ravenna Ufficio Statistica (Via Sant Agata, Ravenna Tel Fax I consumatori e gli utenti possono richiedere ulteriori informazioni rivolgendosi direttamente agli Enti sottoscrittori, come da elenco allegato B).

6 8. Il recesso La possibilità di recedere dall iniziativa è consentita in ogni momento e rientra nella discrezionalità del soggetto partecipante. L intenzione di recedere va comunicata tempestivamente, anche per via telematica, al Comune di Ravenna - Ufficio Statistica, esplicitandone i motivi. In caso di recesso, il soggetto è tenuto a eliminare ogni riferimento che possa ricondurre ad una sua partecipazione all iniziativa, restituendo al Comune di Ravenna - Ufficio Statistica (Via Sant Agata, Ravenna) tutto il materiale pubblicitario e promozionale ancora in suo possesso. 9. La perdita dei requisiti Il mancato rispetto da parte degli aderenti di quanto stabilito dal presente Disciplinare si configura come perdita dei requisiti per la partecipazione all iniziativa. In caso di perdita dei requisiti legittimanti la partecipazione, il soggetto interessato dovrà immediatamente cessare ogni tipo di condotta che comporti la possibilità di una fuorviante associazione tra la propria attività e l'iniziativa. In tal senso, si dovrà provvedere all eliminazione di ogni riferimento al logo dell iniziativa dai locali dove si esplica l attività commerciale o professionale, restituendo al Comune di Ravenna tutto il materiale pubblicitario e promozionale ancora rimasto disponibile. 10. I controlli Tutti i soggetti promotori dell iniziativa, sottoscrittori del Protocollo d intesa di cui al punto 1) concorrono alle attività di controllo per assicurare il rispetto, da parte dei partecipanti, delle disposizioni contenute nel presente Disciplinare. La rilevazione di difformità e/o inadempienze va segnalata al Comune di Ravenna Ufficio Statistica (Via Sant Agata, Ravenna Tel Fax che provvede all attivazione di una apposita verifica. Se dalla verifica effettuata emerge la sussistenza di elementi che comportino la perdita dei requisiti di partecipazione, il Comune di Ravenna procede alla cancellazione dell impresa e/o del singolo professionista dall elenco degli aderenti per un periodo minimo di 12 mesi, provvedendo direttamente o indirettamente al ritiro del materiale identificativo (logo) e promozionale (locandine, brochure, vetrofanie).

7

8 ALLEGATO A) PANIERE DI BENI DI LARGO E GENERALE CONSUMO categoria descrizione prodotto prezzo medio in alimentari Acqua minerale ( 6 bottiglie da 1,5 Lt.) 2,15 alimentari Biscotti frollini (1 Kg.) 2,97 alimentari Caffe' tostato (1 Kg.) 8,28 alimentari Carne fresca bovino adulto, I taglio (1 Kg.) 16,76 alimentari Fior di latte di mucca (1 Kg.) 9,73 alimentari Latte intero fresco (1 Lt.) 1,47 alimentari Merenda preconfezionata (1 Kg.) 5,5 alimentari Olio extra vergine di oliva 1 Lt.) 6,7 alimentari Pane (1 Kg.) 3,41 alimentari Parmigiano Reggiano (1 Kg.) 16,78 alimentari Pasta di semola di grano duro (1 Kg.) 1,43 alimentari Pollo fresco (1 Kg.) 4,31 alimentari Prosciutto crudo (1 Kg.) 23,23 alimentari Riso (1 Kg.) 1,98 alimentari Succo di frutta (1 Lt.) 1,42 alimentari Tonno in olio d'oliva (1 Kg.) 8,28 alimentari Uova di gallina ( confezione 6 pezzi) 1,08 alimentari Vino comune (1 Lt.) 1,68 alimentari Yogurt alla frutta (125 g.) 0,48 alimentari Zucchero (1 Kg.) 0,87 cura della persona e della casa Assorbenti igienici per signora (confezione da 16 pezzi) 3,16 cura della persona e della casa Bagno/doccia schiuma (250 ml.) 3,78 cura della persona e della casa Carta igienica (confezione da 4 pezzi) 1,4 cura della persona e della casa Dentifricio (100 ml.) 2,4 cura della persona e della casa Deodorante per la persona (100 ml) 8,73 cura della persona e della casa Detersivo per lavatrice in polvere (1 Kg.) 3,08 cura della persona e della casa Detersivo per stoviglie a mano (1 Lt.) 1,33 cura della persona e della casa Pannolino per bambino (confezione 20 pezzi) 6,82 cura della persona e della casa Rotolo di carta per cucina (confezione da 2 pezzi) 1,37 cura della persona e della casa Sapone toletta (I Kg.) 8,78 cura della persona e della casa Shampoo (250 ml.) 4,24 cura della persona e della casa Tovaglioli di carta (confezione da 100 pezzi) 2,09

9 categoria descrizione prodotto prezzo medio in ortofrutta Arance biondo comune 2,3 (*) ortofrutta Arance moro o sanguinello 1,31 (*) ortofrutta Arance tarocco 2 ortofrutta Banane centro america 2,12 ortofrutta Carciofi senza spine (4 pezzi) 3,38 ortofrutta Carciofi tipo romanesco (mamme,mammole) (3 pezzi) 2,34 (*) ortofrutta Carciofi violetto (4 pezzi) 3,54 (*) ortofrutta Carote (varieta') 1,19 ortofrutta Cavolfiore bianco 1,6 ortofrutta Cipolle bianca 1,64 ortofrutta Cipolle dorata di parma e gialla 1,18 ortofrutta Cipolle rossa 1,76 ortofrutta Cipollotto fresco con gambo(bianco) 2,94 ortofrutta Fagiolini metis (filiformi, cornetti) 3,35 ortofrutta Finocchi tondo 2,12 ortofrutta Insalata indivia riccia 2,26 ortofrutta Insalata indivia scarola 2,26 ortofrutta Insalata lattuga cappuccia 1,91 ortofrutta Insalata lattuga romana 2,04 ortofrutta Insalata lattughina da taglio 9,91 (*) ortofrutta Limoni gialli 1,68 (*) ortofrutta Limoni verdelli 1,95 ortofrutta Mandarini comuni 2,6 (*) ortofrutta Mandarini mandaranci, mandaroni 2,09 ortofrutta Melanzane violette lunghe 3,2 ortofrutta Melanzane violette ovali e tonde 2,64 ortofrutta Mele delicious rosse 2,31 (*) ortofrutta Mele fuji 1,88 ortofrutta Mele golden delicious 2,25 (*) ortofrutta Mele imperatore (morgenduft o rome beauty) 1,27 ortofrutta Mele royal gala 1,61 (*) ortofrutta Patate bintje, buccia rossa 1,08 (*) ortofrutta Patate novelle 1,22 (*) ortofrutta Patate primura 1,09 ortofrutta Peperoni lungo verde 2,62

10 categoria descrizione prodotto prezzo medio in ortofrutta Pere abate fetel 2,27 ortofrutta Pere conference 2,04 (*) ortofrutta Pere decana 2,59 ortofrutta Pere kaiser 1,93 ortofrutta Pere william 2,17 (*) ortofrutta Pesche noci o nettarine 2,35 (*) ortofrutta Pesche pasta bianca 2,56 (*) ortofrutta Pesche pasta gialla 2,38 (*) ortofrutta Pomodori da insalata costoluto 2,72 ortofrutta Pomodori da sugo lampadina o perini rossi 2,95 ortofrutta Spinaci a foglia liscia o riccia 1,99 ortofrutta Uva bianca (regina-pizzuttello) 3,62 (*) ortofrutta Uva cardinal 2,52 (*) ortofrutta Uva fragola o americana 2,71 (*) ortofrutta Uva italia o moscato 3,41 ortofrutta Uva Rosada 4,3 (*) ortofrutta Zucchine chiare o scure 2,59 servizi caffè espresso al bar servito al banco 0,96 servizi lavatura e stiratura completo abito uomo 10,24 (*) servizi oculista libero professionista _ esame piu' prescrizione lenti 90,83 (*) servizi pasto in pizzeria (pizza e bibita) compreso coperto 7,61 servizi riparazione auto: equilibratura gomme controllo convergenza 58,86 (*) servizi taglio capelli uomo con shampoo 23,75 (*) servizi trasporto urbano biglietto corsa normale 0,85 NOTE I prezzi medi sono stati individuati in relazione alle rilevazioni di DICEMBRE Per i prodotti (*) per i quali non era disponibile la rilevazione di dicembre si è fatto riferimento al prezzo medio della rilevazione del 2007 più recente.

11 ALLEGATO B) ELENCO DEGLI ENTI SOTTOSCRITTORI DEL PROTOCOLLO D INTESA PER L ATTIVAZIONE DI UN OSSERVATORIO COMUNALE PREZZI E DI INIZIATIVE CONTRO IL CARO VITA COMUNE DI RAVENNA CCIAA - Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Ravenna API -Associazione Piccole e Medie Industrie della provincia di Ravenna ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI DI RAVENNA, ASCOM - Confcommercio di Ravenna, CONFESERCENTI di Ravenna CNA Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Ravenna CONFARTIGIANATO della provincia di Ravenna AGCI Associazione Generale Cooperative Italiane di Ravenna CONFCOOPERATIVE Unione Provinciale di Ravenna LEGACOOP - Lega Provinciale delle Cooperative di Ravenna CIA Confederazione Italiana Agricoltori di Ravenna, FEDERAZIONE PROVINCIALE COLDIRETTI DI RAVENNA UIMEC UIL Unione Italiana Mezzadri e Coltivatori UNIONE PROVINCIALE DEGLI AGRICOLTORI DI RAVENNA UNIONE GENERALE COLTIVATORI DI RAVENNA CGIL CISL UIL ADICONSUM ADOC CODACONS FEDERCONSUMATORI LEGA CONSUMATORI ACLI

12 Iniziativa promossa da: COMUNE DI RAVENNA Assessorato a Turismo, Commercio, Programmazione Economica, Polizia Municipale e Sicurezza, Organizzazione dei Servizi e Personale, Attuazione del Programma, Affari Istituzionali In collaborazione con: Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Ravenna Associazioni di categoria e Sindacali Associazioni dei consumatori

iocentrocittàdiaosta ogni mese la quarta settimana è quella del risparmio.

iocentrocittàdiaosta ogni mese la quarta settimana è quella del risparmio. iocentrocittàdiaosta ogni mese la quarta settimana è quella del risparmio. in collaborazione con: CAMERA VALDOSTANA DELLE IMPRESE E DELLE PROFESSIONI, ASCOM- CONFCOMMERCIO, CONFESERCENTI, CNA, ASS. ARTIGIANI

Dettagli

Attori coinvolti. Con il coordinamento e la consulenza tecnica dell Istat

Attori coinvolti. Con il coordinamento e la consulenza tecnica dell Istat Osservatorio Regionale Prezzi Spesa consapevole per il benessere dei consumatori Convegno Nazionale Usci Attori coinvolti Dal 2003 la Regione dell Umbria ha promosso la realizzazione di un importante progetto

Dettagli

Progetto Osservatorio Regionale Prezzi MINIPANIERE UMBRO

Progetto Osservatorio Regionale Prezzi MINIPANIERE UMBRO Progetto Osservatorio Regionale Prezzi Regione dell'umbria Giunta Regionale Assessorato Attività Produttive Istituto Nazionale di Statistica Comune di Spoleto MINIPANIERE UMBRO Università degli Studi di

Dettagli

OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara

OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara U.O. STATISTICA DEL COMUNE DI FERRARA OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara Un occhio attento sui prezzi rilevati a Ferrara nei mesi di marzo 2008 relativi a: 63 prodotti alimentari 32 prodotti

Dettagli

DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione all iniziativa per la promozione della qualità dell accoglienza

DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione all iniziativa per la promozione della qualità dell accoglienza COMUNE DI RAVENNA Assessorato al Turismo DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione all iniziativa per la promozione della qualità dell accoglienza AREA PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO Servizio

Dettagli

servizio gratuito tramite messaggistica SMS 48236 4312345

servizio gratuito tramite messaggistica SMS 48236 4312345 SMS CONSUMATORI Il servizio SMS Consumatori è un servizio gratuito di informazione sui prezzi dei principali prodotti ortofrutticoli, tramite messaggistica SMS. L utente ha a disposizione i numeri 48236,

Dettagli

Rilevazione dei prezzi di un paniere di beni di largo consumo nella distribuzione organizzata della regione Lazio.

Rilevazione dei prezzi di un paniere di beni di largo consumo nella distribuzione organizzata della regione Lazio. Rilevazione dei prezzi di un paniere di beni di largo consumo nella distribuzione organizzata della regione Lazio Seconda edizione Note metodologiche Ufficio Sistema Statistico Direzione Risorse Umane

Dettagli

Il prezzo di alcuni generi di largo consumo a Sondrio

Il prezzo di alcuni generi di largo consumo a Sondrio Il prezzo di alcuni generi di largo consumo a Sondrio con il coordinamento scientifico di Novembre 2012 La struttura della presentazione Caratteristiche dell indagine Il paniere di prodotti rilevati Risultati:

Dettagli

LA DINAMICA DEI PREZZI AL DETTAGLIO DELL AGROALIMENTARE

LA DINAMICA DEI PREZZI AL DETTAGLIO DELL AGROALIMENTARE Settimana 18 24 giugno 2012 numero 1/12 6 luglio 2012 LA DINAMICA DEI PREZZI AL DETTAGLIO DELL AGROALIMENTARE L andamento dei prezzi al dettaglio nella settimana compresa tra il 18-24 giugno, rispetto

Dettagli

OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara

OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara U.O. STATISTICA DEL COMUNE DI FERRARA OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara Mercato del lunedì foto: Caterina Malucelli Un occhio attento sui prezzi rilevati a Ferrara nei mesi di novembre 2008

Dettagli

PROGETTO OCCHIO AL PREZZO MONITORAGGIO PREZZI AL CONSUMO NEL COMUNE DI PESARO

PROGETTO OCCHIO AL PREZZO MONITORAGGIO PREZZI AL CONSUMO NEL COMUNE DI PESARO PROGETTO OCCHIO AL PREZZO MONITORAGGIO PREZZI AL CONSUMO NEL COMUNE DI PESARO NOVEMBRE 2003 Direttore del Progetto Marketing Territoriale: dr. Antonio Mezzino Direttore dell Ufficio Statistica: dr. Franco

Dettagli

Il prezzo di alcuni beni e servizi di largo consumo a Monza e in Lombardia. Dicembre 2013

Il prezzo di alcuni beni e servizi di largo consumo a Monza e in Lombardia. Dicembre 2013 Il prezzo di alcuni beni e servizi di largo consumo a Monza e in Lombardia Dicembre 2013 1 Il prezzo di alcuni generi di largo consumo 2 La struttura della presentazione Caratteristiche dell indagine Il

Dettagli

OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara

OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara SERVIZIO STATISTICA DEL COMUNE DI FERRARA OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE Città di Ferrara Un occhio attento sui prezzi rilevati a Ferrara nel mese di luglio 2007 relativi a: 63 prodotti alimentari 17 prodotti

Dettagli

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE GENNAIO 2017

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE GENNAIO 2017 DATI OSSERVATORIO NAZIONALE GENNAIO 2017 Codice 01.1.1.1.0.00.01 Riso gr 1000 1,49 3,99 3,07 9 01.1.1.2.0.00.01 Farina di frumento gr 1000 0,35 1,10 0,68 9 01.1.1.3.1.00.01 Pane fresco gr 1000 2,80 4,50

Dettagli

DIRIGENTE RESPONSABILE UFFICIO DI PIANO Prot. n. 5737 Scandiano, 21 ottobre 2014

DIRIGENTE RESPONSABILE UFFICIO DI PIANO Prot. n. 5737 Scandiano, 21 ottobre 2014 IV SETTORE DIRIGENTE RESPONSABILE UFFICIO DI PIANO Prot. n. 5737 Scandiano, 21 ottobre 2014 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DELLE DIT- TE DA INVITARE PER L AFFIDAMENTO A TERZI DELLA

Dettagli

GRAFICO 4 ORTOFRUTTA 1. Quotazione massima, quotazione minima, quotazione (media) delle referenze più vendute

GRAFICO 4 ORTOFRUTTA 1. Quotazione massima, quotazione minima, quotazione (media) delle referenze più vendute Comune di Perugia Osservatorio Prezzi Flash Comune di Terni marzo 213 Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Economia, Finanza e Statistica N. 9 3 aprile 213 La presente pubblicazione mensile

Dettagli

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE MAGGIO 2016

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE MAGGIO 2016 DATI OSSERVATORIO NAZIONALE MAGGIO 2016 Codice 01.1.1.1.0.00.01 Riso gr 1000 1.49 3.99 3.09 9 01.1.1.2.0.00.01 Farina di frumento gr 1000 0.35 1.1 0.66 9 01.1.1.3.1.00.01 Pane fresco gr 1000 2.6 4.3 3.33

Dettagli

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE MARZO 2016

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE MARZO 2016 DATI OSSERVATORIO NAZIONALE MARZO 2016 Codice 01.1.1.1.0.00.01 Riso gr 1000 1.49 3.99 3.15 9 01.1.1.2.0.00.01 Farina di frumento gr 1000 0.35 1.1 0.66 9 01.1.1.3.1.00.01 Pane fresco gr 1000 2.6 4.3 3.33

Dettagli

prezzo al litro o al Kg. % IVA Prodotto richiesto note prezzo unitario Aceto bianco confezione da lt.1 (prezzo al litro)..

prezzo al litro o al Kg. % IVA Prodotto richiesto note prezzo unitario Aceto bianco confezione da lt.1 (prezzo al litro).. In riferimento al bando di gara di codesta Amministrazione, si riportano, di seguito, le nostre migliori offerte per la fornitura di GENERI ALIMENTARI E SURGELATI, per la mensa della Scuola dell'infanzia,

Dettagli

ALIMENTARI. in aumento:% mese prec

ALIMENTARI. in aumento:% mese prec LA PRESENTE TABELLA HA LO SCOPO DI INDICARE LE MAGGIORI VARIAZIONI DI PREZZO RISCONTRATE DURANTE IL MESE DI RIFERIMENTO NEL MERCATO DI VICENZA. I VALORI ESPRESSI CORRISPONDONO AL VALORE MEDIO TRA TUTTE

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI ALLEGATO A MENU MENSA SCOLASTICA SCUOLA INFANZIA

COMUNE DI GOLFO ARANCI ALLEGATO A MENU MENSA SCOLASTICA SCUOLA INFANZIA COMUNE DI GOLFO ARANCI ALLEGATO A MENU MENSA SCOLASTICA SCUOLA INFANZIA SETTIM. LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI PRIMA Risotto alla parmigiana Prosciutto crudo o cotto Carote crude SECONDA Gnocchetti

Dettagli

LOTTO N. 1 ALIMENTARI VARI

LOTTO N. 1 ALIMENTARI VARI LOTTO N. 1 ALIMENTARI VARI N.Pr. Descrizione Un.Mis. Quantitativo presunto annuo Prezzo a base d'asta Prezzo unitario Prezzo netto % IVA 1 Pane fresco confezionato (rosetta) da gr.70-80 Kg 45.000 2,40

Dettagli

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE SETTEMBRE 2016

DATI OSSERVATORIO NAZIONALE SETTEMBRE 2016 DATI OSSERVATORIO NAZIONALE SETTEMBRE 2016 Codice 01.1.1.1.0.00.01 Riso gr 1000 1.49 3.99 3.05 9 01.1.1.2.0.00.01 Farina di frumento gr 1000 0.35 1.1 0.68 9 01.1.1.3.1.00.01 Pane fresco gr 1000 2.6 4.3

Dettagli

Le associazioni provinciali di rappresentanza, assistenza e tutela delle cooperative sociali:

Le associazioni provinciali di rappresentanza, assistenza e tutela delle cooperative sociali: BOZZA CONVENZIONE QUADRO PROVINCIALE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE DISABILI IN COOPERATIVE SOCIALI B. ART. 22 L.R. 1 /8/ 2005, N. 17 Con la presente convenzione,

Dettagli

PREZZI: ECCO TUTTI GLI AUMENTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI!

PREZZI: ECCO TUTTI GLI AUMENTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI! 11/09/2011 COMUNICATO STAMPA PREZZI: ECCO TUTTI GLI AUMENTI DEGLI ULTIMI 10 ANNI! DALLA LIRA ALL'EURO, AUMENTI MEDI DEL 53% SUI BENI DI LARGO CONSUMO I CONSUMATORI DI CASPER DENUNCIANO: FAMIGLIE MASSACRATE,

Dettagli

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER Settore Sistema Statistico Regionale LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) NELLE CITTA TOSCANE. GENNAIO-FEBBRAIO 2010 A cura di: - Settore Sistema Statistico

Dettagli

SETTORE DI STATISTICA - Lecco. Variazioni prodotti

SETTORE DI STATISTICA - Lecco. Variazioni prodotti SETTORE DI STATISTICA - Lecco Variazioni prodotti Agosto 2011 In Aumento 01 -- alimentari e bevande analcoliche Albicocche 37 B IS Cocomeri-angurie -33 B IS Ananas 24,5 B - Susine -19,7 B IS Zucchine 16,9

Dettagli

Le tendenze dei prezzi al consumo nelle province del FVG

Le tendenze dei prezzi al consumo nelle province del FVG centro stam Le tendenze dei prezzi al consumo nelle province del FVG REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Assessore regionale alle finanze, patrimonio e programmazione Direzione centrale finanze, patrimonio

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA SETTORE CARROZZERIE

PROTOCOLLO D INTESA SETTORE CARROZZERIE PROTOCOLLO D INTESA SETTORE CARROZZERIE Le associazioni di categoria CNA VALLE D AOSTA, CONFARTIGIANATO VALLE D AOSTA, ASSOCIAZIONE ARTIGIANI VALLE D AOSTA e le seguenti associazioni dei consumatori della

Dettagli

Il Concorrente Pagina 1 Il Responsabile del Procedimento

Il Concorrente Pagina 1 Il Responsabile del Procedimento UNITA DI PRODOTTI CON IVA AL 4% 1 AGLIO Kg. 30 2 ALBICOCCHE Kg. 105 3 ARANCE DA SPREMUTA Kg. 735 4 ASPARAGI Kg. 300 5 BANANE Kg. 3150 6 BASILICO Kg. 60 7 BIETA Kg. 2100 8 BROCCOLI Kg. 60 9 CACIOTTA DI

Dettagli

Osservatorio prezzi Bologna. Settembre 2012

Osservatorio prezzi Bologna. Settembre 2012 Osservatorio prezzi Bologna Settembre 2012 Glossario Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura Le tendenze dell

Dettagli

Città di Bari RIPARTIZIONE POLITICHE EDUCATIVE E GIOVANILI SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE SINGOLE PIETANZE DEI MENU

Città di Bari RIPARTIZIONE POLITICHE EDUCATIVE E GIOVANILI SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE SINGOLE PIETANZE DEI MENU Città di Bari RIPARTIZIONE POLITICHE EDUCATIVE E GIOVANILI SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE SINGOLE PIETANZE DEI MENU ALLEGATO N 2 AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE

Dettagli

TABELLE DIETETICHE / PROSPETTO GRAMMATURE

TABELLE DIETETICHE / PROSPETTO GRAMMATURE 1 TABELLE DIETETICHE / PROSPETTO GRAMMATURE ASILI NIDO Le grammature sono indicate al crudo e al netto degli scarti, tranne quando diversamente indicato: CEREALI E DERIVATI 1-3 anni Adulti Pasta asciutta

Dettagli

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) NELLE CITTA TOSCANE. GENNAIO - FEBBRAIO 2006 A cura di: - Settore Sistema Regione Toscana - Settore Tutela dei

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ TERNI ANNO 2009 COMUNE DI TERNI

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ TERNI ANNO 2009 COMUNE DI TERNI COMUNE DI TERNI INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ TERNI ANNO 2009 Di seguito un approfondimento riguardante l andamento che hanno avuto nel corso del 2009 i prezzi dei vari prodotti facenti

Dettagli

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) NELLE CITTA TOSCANE. MARZO - APRILE 2006 A cura di: - Settore Sistema Regione Toscana - Settore Tutela dei Consumatori

Dettagli

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia SEZIONI SPERIMENTALI VIA BARBAGIA E NIDO D'INFANZIA AZIENDALE VIA SATTA: Menù, composizione degli alimenti

Dettagli

Il prezzo di alcuni beni e servizi di largo consumo a Monza. con il coordinamento scientifico di:

Il prezzo di alcuni beni e servizi di largo consumo a Monza. con il coordinamento scientifico di: Il prezzo di alcuni beni e servizi di largo consumo a Monza con il coordinamento scientifico di: La rilevazione 2 LA RILEVAZIONE DEI PREZZI Oggetto della rilevazione: Beni di largo consumo: prodotti alimentari

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) NELLE CITTA TOSCANE. MARZO-APRILE 2007 A cura di: - Settore Sistema Regione Toscana - Settore Tutela dei Consumatori

Dettagli

Disciplinare Rete del Gusto ART.8 OBBLIGHI SPECIFICI PER LE SINGOLE CATEGORIE DI SOGGETTI ADERENTI

Disciplinare Rete del Gusto ART.8 OBBLIGHI SPECIFICI PER LE SINGOLE CATEGORIE DI SOGGETTI ADERENTI INDICE ART.1 OGGETTO ART.2 - DEFINIZIONI ART.3 SOGGETTI PROMOTORI E FINALITA ART.4 GESTIONE ART.5 MARCHIO ART.6 REQUISITI PER L ADESIONE ART.7 OBBLIGHI PER TUTTE LE IMPRESE ADERENTI ALLA RETE ART.8 OBBLIGHI

Dettagli

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA Cereali e derivati Avena 16,9 6,9 55,7 10,6 389 Farina di avena 12,6 7,1 72,9 7,6 388 Farina di castagne 5,8 3,7 71,6 10,9 323 Farina di ceci 21,8 4,9 54,3 13,8 334 Farina

Dettagli

CATEGORIA DESCRIZIONE MISURA

CATEGORIA DESCRIZIONE MISURA FARINE FARINA 00 ESSELUNGA BIO KG. 1 FARINA DI MAIS BRAMATA ESSELUNGA BIO GR. 500 PASTA DI SEMOLA PENNE RIGATE ESSELUNGA BIO GR. 500 DITALINI RIGATI ESSELUNGA BIO GR. 500 FUSILLI ESSELUNGA BIO GR. 500

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :09/02/2016 num :16.022

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :09/02/2016 num :16.022 C.A.R. -- listino del :09/02/2016 num :16.022 pag. 1 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it

Dettagli

Osservatorio prezzi Bologna. Dicembre 2012

Osservatorio prezzi Bologna. Dicembre 2012 Osservatorio prezzi Bologna Dicembre 2012 Glossario Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura Le tendenze dell

Dettagli

Giorno 1. 1 BLOCCO MERENDA 1 yogurt magro (125g)

Giorno 1. 1 BLOCCO MERENDA 1 yogurt magro (125g) Giorno 1 60 (40)g. di prosciutto cotto 2 (l) sottilette light 2 fette da toast di pane di soia 1 (-) pesca 6 olive 3 (-) mandorle 90 g di petto di pollo cotto alla griglia ½ limone 130g di pomodori 450g

Dettagli

Servizio Politiche attive per il Lavoro Servizio Formazione professionale. Titolo. Parti. Tra

Servizio Politiche attive per il Lavoro Servizio Formazione professionale. Titolo. Parti. Tra Servizio Politiche attive per il Lavoro Servizio Formazione professionale Protocollo Titolo CONVENZIONE QUADRO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO NELLE COOPERATIVE SOCIALI DEI LAVORATORI DISABILI CON GRAVI DIFFICOLTA

Dettagli

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER

LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER LE VARIAZIONI DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) NELLE CITTA TOSCANE. APRILE - MAGGIO 2006 A cura di: - Settore Sistema Regione Toscana - Settore Tutela dei Consumatori

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.a.a.t. S.c.p.a. listino del :11/02/2016 num :16.028

LISTINO ORTOFRUTTA C.a.a.t. S.c.p.a. listino del :11/02/2016 num :16.028 LISTINO ORTOFRUTTA C.a.a.t. S.c.p.a. listino del :11/02/2016 num :16.028 P.MIN P.PRE P.MAX PRODOTTO DIFF. GRUPPO AGRUMI 0.50 0.55 0.60 ARANCE MORO 64-73 (8) I A PIU' STRATI SICILIA 0.45 0.50 0.55 ARANCE

Dettagli

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Docente: Dr. Luca La Fauci Biologo Nutrizionista & Tecnologo Alimentare Lezione 2 Principi nutritivi, tabelle nutrizionali e corretto regime

Dettagli

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia NIDI D'INFANZIA DI VIA SATTA, SEZIONE SPERIMENTALE DI VIA BARBAGIA E SEZIONE PRIMAVERA DI VIA BERLINGUER

Dettagli

Partito il servizio "SMS consumatori" Anche l'adiconsum tra le associazioni coinvolte nel progetto

Partito il servizio SMS consumatori Anche l'adiconsum tra le associazioni coinvolte nel progetto Coordinato da Claudio Lucchetta Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 24-7 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Partito il servizio "SMS consumatori" Gratuitamente sul proprio cellulare

Dettagli

Scheda informativa del modulo B3

Scheda informativa del modulo B3 IN QUALI CASI PUOI UTILIZZARE QUESTO MODULO? - Spacci interni di vendita: esercizio dell attività - Vendita al domicilio del consumatore: esercizio dell attività - Vendita per mezzo di apparecchi automatici:

Dettagli

TRA. La PROVINCIA DI BERGAMO rappresentata da.

TRA. La PROVINCIA DI BERGAMO rappresentata da. CONVENZIONE QUADRO PER LA SPERIMENTAZIONE DI UN MODELLO FINALIZZATO ALL INTEGRAZIONE NEL MERCATO DEL LAVORO DELLE PERSONE DISABILI CHE PRESENTINO PARTICOLARI DIFFICOLTA D INSERIMENTO NEL CICLO LAVORATIVO

Dettagli

PROGETTO OCCHIO AL PREZZO MONITORAGGIO PREZZI AL CONSUMO NEL COMUNE DI PESARO

PROGETTO OCCHIO AL PREZZO MONITORAGGIO PREZZI AL CONSUMO NEL COMUNE DI PESARO PROGETTO OCCHIO AL PREZZO MONITORAGGIO PREZZI AL CONSUMO NEL COMUNE DI PESARO OTTOBRE 2003 Direttore del Progetto Marketing Territoriale: dr. Antonio Mezzino Direttore dell Ufficio Statistica: dr. Franco

Dettagli

CITTA DI PORTICI ALLEGATO 2 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO - TABELLE DIETETICHE E GRAMMATURE DEGLI ALIMENTI -

CITTA DI PORTICI ALLEGATO 2 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO - TABELLE DIETETICHE E GRAMMATURE DEGLI ALIMENTI - CITTA DI PORTICI PROCEDURA APERTA - PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO Dl RISTORAZIONE SCOLASTICA COMPRESO I LAVORI Dl ADEGUAMENTO DEL CENTRO Dl COTTURA E DEI REFETTORI DEI PLESSI SCOLASTICI. ALLEGATO 2 AL

Dettagli

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Menu Scuole Don Luciano Sarti Simonetta Cosentino 2013-2014 MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Imparare a mangiare bene per crescere bene La refezione scolastica ha un ruolo fondamentale nell alimentazione

Dettagli

settore Socioculturale Ai GENITORI degli ALUNNI Scuole dell Infanzia Scuole Primarie Scuole Secondarie di 1 grado Asili Nido LORO SEDI

settore Socioculturale Ai GENITORI degli ALUNNI Scuole dell Infanzia Scuole Primarie Scuole Secondarie di 1 grado Asili Nido LORO SEDI www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Socioculturale segreteria.socioculturale@comune.paderno-dugnano.mi.it Responsabile procedimento: dott.sa Pina Di Rago Autore: Catania Silvia 10 giugno 2008 - p.1/3

Dettagli

Allegato A) SCHEMA MENU TIPO

Allegato A) SCHEMA MENU TIPO SCHEMA MENU TIPO Allegato A) Mesi 3 3 pasti di latte intero fresco diluito secondo le dosi indicate dal pediatra del bambino + 5 gr. di zucchero ogni 100 gr. di liquido (oppure malto destrine) + eventuale

Dettagli

Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA

Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Compagnia delle Opere Bergamo Confindustria Bergamo ANCE Bergamo Fiaip Bergamo Confcooperative Bergamo Legacoop

Dettagli

Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali

Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali la Provincia di Rimini la Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini le Associazioni imprenditoriali provinciali di Rimini: Confindustria

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L AVVIO DI UN INIZIATIVA A FAVORE DELLE FASCE DI POPOLAZIONE PIU DEBOLI NEL COMUNE DI VENEZIA DENOMINATA

PROTOCOLLO D INTESA PER L AVVIO DI UN INIZIATIVA A FAVORE DELLE FASCE DI POPOLAZIONE PIU DEBOLI NEL COMUNE DI VENEZIA DENOMINATA PROTOCOLLO D INTESA PER L AVVIO DI UN INIZIATIVA A FAVORE DELLE FASCE DI POPOLAZIONE PIU DEBOLI NEL COMUNE DI VENEZIA DENOMINATA CARTA DIAMANTE. oltre i 65 anni Deliberazione G.C. n 580 del 18.11.2004

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO O PRO SOLVENDO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI

PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO O PRO SOLVENDO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO O PRO SOLVENDO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI Il giorno 2 dicembre 2010, alle ore 11,00, in Como, via A. Volta n. 50, presso la sede

Dettagli

ALLEGATO B. Comune di Viguzzolo Servizio di ristorazione scolastica MENU

ALLEGATO B. Comune di Viguzzolo Servizio di ristorazione scolastica MENU ALLEGATO B Comune di Viguzzolo Servizio di ristorazione scolastica MENU Menù per la Scuola dell Infanzia, Primaria,(doposcuola) Lunedì Minestrina Pizza margherita Crema di legumi con orzo Pasta pomodoro

Dettagli

ALLEGATO B (caratteristiche alimenti, grammature e menu)

ALLEGATO B (caratteristiche alimenti, grammature e menu) ALLEGATO B (caratteristiche alimenti, grammature e menu) Il presente allegato indica le caratteristiche nonché le qualità delle derrate alimentari che dovranno essere utilizzate per la preparazione di

Dettagli

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi inverno 2014/2015

Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi inverno 2014/2015 Ingredienti e grammature, al crudo e al netto, delle ricette del menù nidi inverno 2014/2015 Piatti svezzamento Ingredienti 4/12 mesi Brodo vegetale multicereali - semolino e carne Petto di pollo/fesa

Dettagli

- Risotto giallo - Petto di tacchino al limone - Fagiolini lessati - Pane e frutta

- Risotto giallo - Petto di tacchino al limone - Fagiolini lessati - Pane e frutta I menù dei nidi Al nido vengono proposti due diversi menù stagionali, uno per l'autunno-inverno e uno per la primavera-estate. In base alla diversa gestione del servizio mensa (cucina interna o pasto in

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA per bambini da 3 a 12/14 mesi A cura della Dietista DIRIGENTE M. Teresa Caprasecca Dr.ssa Cristina Ercolani IL DIVEZZAMENTO

Dettagli

Pomodori Verdi Fritti Listino prodotti

Pomodori Verdi Fritti Listino prodotti Casa del Pane di Poirino (grissini e dolci), consegna prevista martedì 13 ottobre Canestrelli bianchi (alla vaniglia) Biscotti 2 hg 4.00 2.00/hg Canestrelli bianchi (alla vaniglia) Biscotti 3 hg 6.00 2.00/hg

Dettagli

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010 I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Per avere un alimentazione varia, senza assumere elevati quantitativi

Dettagli

Asili Nido Comunali Madre Teresa di Calcutta, Salvo d'acquisto, Aldo Moro. menù lattanti fino a 6 mesi

Asili Nido Comunali Madre Teresa di Calcutta, Salvo d'acquisto, Aldo Moro. menù lattanti fino a 6 mesi Anno Educativo 2015-2016 menù lattanti fino a 6 mesi di metà crema crema di tapioca liofilizzato/omogeneizzato liofilizzato/omogeneizzato di liofilizzato/omogeneizzato liofilizzato/omogeneizzato liofilizzato/omogeneizzato

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI C I T T A D I F E R M O Via Mazzini, 4 63900 Fermo Tel. 0734.2841 Fax 0734.224170 Codice fiscale e partita iva 00334990447 - Sito web: www.comune.fermo.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI,

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :05/11/2015 num :15.173

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :05/11/2015 num :15.173 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :05/11/2015 num

Dettagli

SPACCIO LOCALE PER LA VENDITA DIRETTA DEI PRODOTTI DELLA MONTAGNA FIORENTINA

SPACCIO LOCALE PER LA VENDITA DIRETTA DEI PRODOTTI DELLA MONTAGNA FIORENTINA SPACCIO LOCALE PER LA VENDITA DIRETTA DEI PRODOTTI DELLA MONTAGNA FIORENTINA DISCIPLINARE DI PARTECIPAZIONE Il presente protocollo definisce le modalità di partecipazione al progetto Spaccio locale per

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA CENTRO AGROALIMENTARE DI PARMA listino del :10/02/2016 num :16.004

LISTINO ORTOFRUTTA CENTRO AGROALIMENTARE DI PARMA listino del :10/02/2016 num :16.004 Strada del Taglio n. 5/a 43126 Parma Tel. 0521-989452 - Fax. 0521-951070 - mercato@calparma.eu LISTINO ORTOFRUTTA CENTRO AGROALIMENTARE DI PARMA listino del :10/02/2016 num :16.004 P.MIN P.PRE P.MAX PRODOTTO

Dettagli

RICETTARIO Menù invernale

RICETTARIO Menù invernale RICETTARIO Menù invernale Condimenti Parmigiano Reggiano per insaporire i primi piatti Olio extravergine di oliva per la preparazione dei piatti e per il condimento a crudo Succo di limone, erbe aromatiche

Dettagli

Sistema Statistico Nazionale COMUNE DI VICENZA Ufficio Statistica

Sistema Statistico Nazionale COMUNE DI VICENZA Ufficio Statistica VICENZA, 9 giugno 2011 OGGETTO: Rilevazione dei prezzi al consumo del mese di MAGGIO 2011. Nel settore dei beni alimentari, risultano in aumento il pane da toast e la merenda preconfezionata, la crema

Dettagli

VEGRA CAMIN GRAMMATURE E INGREDIENTI DELLE PIETANZE

VEGRA CAMIN GRAMMATURE E INGREDIENTI DELLE PIETANZE VEGRA CAMIN GRAMMATURE E INGREDIENTI DELLE PIETANZE RISTORAZIONE GRAMMATURE A CRUDO (al netto degli scarti) TIPO PIATTO Materna Elementare Media Tortellini o Ravioli 60g 80g 100g Gnocchi di patate 120g

Dettagli

DIETA SPECIALE TIPO A (iperglicidica e ipolipidica)

DIETA SPECIALE TIPO A (iperglicidica e ipolipidica) DIETA SPECIALE TIPO A (iperglicidica e ipolipidica) DATA della richiesta : DATA scadenza dieta : COGNOME E NOME: pasta o riso o orzo o farro con olio e parmigiano reggiano, con pomodoro o con verdure;

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO RETE TUTELA DELL'ASSOCIAZIONE FRA CARROZZIERI GENOVA

PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO RETE TUTELA DELL'ASSOCIAZIONE FRA CARROZZIERI GENOVA PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO RETE TUTELA DELL'ASSOCIAZIONE FRA CARROZZIERI GENOVA Il gruppo Rete Tutela dell'associazione fra Carrozzieri della Provincia

Dettagli

Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato.

Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato. Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato. PREMESSA Con riferimento all art.4, contenuto nella Deliberazione n.204/99

Dettagli

Per poter rispondere alle ultima domande dell articolo precedente sarà sufficiente far riferimento allo schema sottostante:

Per poter rispondere alle ultima domande dell articolo precedente sarà sufficiente far riferimento allo schema sottostante: COME CALCOLARE IL PROPRIO NUMERO DI BLOCCHI Per poter rispondere alle ultima domande dell articolo precedente sarà sufficiente far riferimento allo schema sottostante: DETERMINAZIONE BLOCCHI ZONA SECONDO

Dettagli

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori IN CARTA LIBERA Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori Oggetto: Domanda per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento

Dettagli

RICETTARIO PRIMI PIATTI MENU' INVERNALE A.S.15/16

RICETTARIO PRIMI PIATTI MENU' INVERNALE A.S.15/16 RICETTARIO PRIMI PIATTI MENU' INVERNALE A.S.15/16 SALSA AL POMODORO E BASILICO sedano, carota, cipolla, pomodoro, basilico, olio extra vergine di oliva,, parmigiano SALSA X RISOTTO AL POMODORO E BASILICO

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLA STRUTTURA E ALLA COMPOSIZIONE DEI PASTI

SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLA STRUTTURA E ALLA COMPOSIZIONE DEI PASTI ALLEGATO 2 (AL CAPITOLATO DI GESTIONE) SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLA STRUTTURA E ALLA COMPOSIZIONE DEI PASTI Capitolato di gestione Allegato 2 Pagina 1 di 9 Disposizioni Generali I pasti che l'amministrazione

Dettagli

DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione alla campagna Io Centro promossa dall Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Aosta

DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione alla campagna Io Centro promossa dall Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Aosta DISCIPLINARE E LINEE GUIDA per la partecipazione alla campagna Io Centro promossa dall Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Aosta in collaborazione con: CAMERA VALDOSTANA DELLE IMPRESE E

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO

CENTRO SPORTIVO ITALIANO Via S.Antonio, 5 20122 MILANO REGOLAMENTO RICHIESTA PATROCINIO PREMESSA: Il patrocinio è un riconoscimento con il quale il Centro Sportivo Italiano, esprime la propria simbolica adesione ad iniziative

Dettagli

CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE

CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE PER LA CREAZIONE DEGLI ELABORATI SEZIONE PORTFOLIO SITO DEDICATO AL PROGETTO ITALIA CREATIVA ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI Premessa: Il presente Concorso

Dettagli

LOTTO N. 1 ALIMENTARI VARI

LOTTO N. 1 ALIMENTARI VARI 1 Pane fresco confezionato (rosetta) da gr.70-80 Kg 45.000 2 Pane grattugiato- cf. gr. 500 Kg 300 1,03 3 Farina bianca tipo 00- cf. 1 Kg. Kg 250 0,47 4 Fette biscottate monodose 14-15 gr. circa Kg 3.500

Dettagli

SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l.

SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l. SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l. Via Nazionale,12 - Loc. Santaviela - 33024 FORNI DI SOPRA (UD) Tel +39 0433 88077 - Fax +39 0433 887905 - Email info@sci-forni.it Cod. Fisc.

Dettagli

COMUNE DI TAVERNERIO. Regolamento delle Associazioni

COMUNE DI TAVERNERIO. Regolamento delle Associazioni COMUNE DI TAVERNERIO Regolamento delle Associazioni Art. 1 - Finalità del regolamento 1. Il Comune di Tavernerio riconosce ed afferma il valore delle libere e autonome Associazioni e degli organismi di

Dettagli

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n.

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n. CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI Allegato n. 4 AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI marzo 2015 TABELLA DELLE

Dettagli

BiOriglio@gmail.com Prezzo Quantità Totale Uova fresche 0.7 / pz pz 0. Borsa della VERDURA SORPRESA 25 / pz pz 0

BiOriglio@gmail.com Prezzo Quantità Totale Uova fresche 0.7 / pz pz 0. Borsa della VERDURA SORPRESA 25 / pz pz 0 BiOriglio@gmail.com Prezzo Quantità Totale Uova fresche 0.7 / pz pz 0 Borsa della VERDURA SORPRESA 25 / pz pz 0 Borsa della FRUTTA SORPRESA 15 / pz pz 0 VERDURA Colonna1 100 Aglio min 1kg 10.6 / kg kg

Dettagli

Città di Bari RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO Largo Chiurlia, 27

Città di Bari RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO Largo Chiurlia, 27 Città di Bari RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO Largo Chiurlia, 27 BANDO COMUNALE ASSEGNAZIONE AREE IN CONCESSIONE NEI MERCATI DI BARI (la legge regionale n. 11/2003 e successive modificazioni e integrazioni)

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO BAR E RISTORAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA

PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO BAR E RISTORAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA ALLEGATO N. 1 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO BAR E RISTORAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA DISPOSIZIONI PER LA PREPARAZIONE DEL PASTO E GRAMMATURE

Dettagli

PROCEDURA CONCILIATIVA

PROCEDURA CONCILIATIVA PROCEDURA CONCILIATIVA PROTOCOLLO D INTESA tra Findomestic Banca S.p.A, con sede legale in Via J. Da Diacceto, 48 50128 Firenze (di seguito Findomestic ) e le Associazioni di Consumatori Adiconsum, Adoc

Dettagli

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia NIDI D'INFANZIA DEL COMUNE DI SASSARI Tabelle dietetiche e Menù La nutrizionista La pediatra dell'azienda

Dettagli

Richiesta risarcimento danni

Richiesta risarcimento danni Richiesta risarcimento danni Al Sindaco del Comune di Prato Il/la sottoscritto/a (nome e cognome) nato/a a il, residente a Provincia in via/piazza n. domiciliato/a in (prov. ) in via Telefono Cellulare

Dettagli