Bollettino Speciale. Spoglio dei Periodici. n. 1 /

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino Speciale. Spoglio dei Periodici. n. 1 / 2 0 1 4"

Transcript

1 Bollettino Speciale Prevenzione e repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione ( L e g g e 6 N ov e m b r e , n ) Spoglio dei Periodici a cura della n. 1 /

2 Il nuovo Bollettino Speciale intitolato Prevenzione e repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione nasce dall esigenza di diffondere, in ambito SNA, quanto pubblicato in materia sui periodici della biblioteca della sede centrale. I titoli scelti non hanno pretesa di completezza, ma offrono un panorama della dottrina giuridica italiana tratta da autorevoli riviste di settore. Gli articoli, in formato elettronico, possono essere richiesti in biblioteca agli indirizzi e mail: La consultazione è consentita esclusivamente agli utenti della Scuola Nazionale dell Amministrazione. 2

3 Pluris Online MATTARELLA Bernardo Giorgio La responsabilità disciplinare dei docenti universitari dopo la legge Gelmini Giornale di diritto amministrativo 1/2013 MERLONI Francesco La nuova disciplina degli incarichi pubblici - il regime delle inconferibilità e incompatibilità nella prospettiva dell'imparzialità dei funzionari pubblici Giornale di diritto amministrativo 8-9/2013 PONTI Benedetto La nuova disciplina degli incarichi pubblici - la vigilanza e le sanzioni Giornale di diritto amministrativo 8-9/2013 SAVINO Mario La nuova disciplina della trasparenza amministrativa - il commento Giornale di diritto amministrativo n. 8-9/2013 SEVERINO Paola La nuova Legge anticorruzione Diritto penale e processo 1/2013 SIRIANNI Guido La necessaria distanza tra cariche politiche e cariche amministrative Giornale di diritto amministrativo 8-9/2013 3

4 Leggi d Italia BRUNO Francesco La disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte delle PA Azienditalia, 6/2013 CORBETTA Stefano Ancora sulla differenza tra "costrizione" e "induzione dopo la novella n. 190 del 2012 Diritto Penale e Processo 4/2013 CORBETTA Stefano Induzione indebita a dare o promettere utilita' Diritto Penale e Processo 5/2013 COSMAI Paola Le misure di trasparenza e il codice di comportamento nel p.t.p.c. Azienditalia - Il Personale, 2014 COSMAI Paola Gli effetti del decreto trasparenza sulla gestione del personale Azienditalia - Il Personale, 6/2013 COSMAI Paola Il vademecum di Palazzo Vidoni sul responsabile della prevenzione della corruzione e le linee guida del comitato interministeriale Azienditalia - Il Personale, 4/2013 COSMAI Paola La mappatura e la gestione del rischio per i P.T.P.C. Azienditalia - Il Personale, 1/2014 DI FILIPPO Amedeo Ridefinire il sistema dei controlli interni negli enti locali: vincoli organizzativi e possibili applicazioni Azienditalia - Il Personale, 2/2013 DI SERI Chiara L'aggiornamento dei programmi triennali per la trasparenza e l'integrita' secondo il d.lgs. n. 33/2013 Giornale Dir. Amm., 2014 FARNETI Giuseppe 4

5 Dal codice di comportamento dei dipendenti pubblici una grande spinta al rinnovamento gestionale, anche per gli enti locali Azienditalia, 8-9/2013 KRANZ Sylvia Di dirigenti e dipendenti delle pubbliche amministrazioni e delle società partecipate Azienditalia - Il Personale, 6/2013 KRANZ Sylvia Il nuovo codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni Azienditalia - Il Personale, 7/ 2013 LEONORI Giovanna Il decreto "crescita 2.0" Giornale Diritto Amministrativo, 3/2013 LUPO Nicola, RIVOSECCHI Guido Le incandidabilita' alle cariche elettive e i divieti di ricoprire cariche di governo Giornale Diritto Amministrativo, 6/2013 LAZZARO Francesco La trasparenza delle amministrazioni pubbliche Azienditalia, 6/2013 MATTARELLA Bernardo Giorgio Il nuovo codice di comportamento dei dipendenti pubblici Giornale Diritto Amministrativo, 10/2013 MUSELLA Alessandro Corruzione internazionale, responsabilita' delle societa' e modelli organizzativi di prevenzione del reato Società, 11/2013 PATUMI Riccardo Il whistleblowing, come introdotto dalla legge anticorruzione Azienditalia - il personale, 8-9/2013 PISA Paolo Il "nuovo" delitto di traffico di influenze Diritto Penale e Processo, 8/ 2013 PONTI Benedetto La nuova disciplina degli incarichi pubblici Giornale Diritto Amministrativo, 8-9/2013 POZZOLI Stefano, BONADUCE Cristiana, SERGEEVA Nadezda Inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso Azienditalia, 2013, 8-9 SPENA Alessandro Corruzione fra privati Diritto Penale e Processo, 2013, 8 5

6 SPOTO Giuseppe Profili civilistici della nuova disciplina di contrasto alla corruzione Contratto e Impresa, 2013, 6 TENTONI Francesco L' oscura trasparenza Azienditalia, 2013, 3 TENTONI Francesco Il Programma triennale della trasparenza: indicazioni operative per la stesura Azienditalia, 11/2013 6

7 De Jure BUSCEMA Angelo La giurisdizione della corte dei conti negli appalti pubblici: criticità ed evoluzione giurisprudenziale. Foro Amministrativo - T.A.R. (Il), fasc.10, 2013 DOLCINI Emilio Appunti su corruzione e legge anti-corruzione Rivista Italiana di Diritto e Procedura Penale, fasc.2, 2013 MANGANARO Francesco La specialità del lavoro presso le amministrazioni pubbliche Foro amministrativo - T.A.R. (il), fasc.6, 2013 MARIANI Paola L'adesione dell'italia alla convenzione civile del consiglio d'europa sulla corruzione: la tutela privatistica dei diritti lesi da pratiche corruttive Diritto del Commercio Internazionale, fasc.2, 2013 SILVESTRE Pasqualino La riforma novellistica dei reati contro la p.a. nell'ottica del diritto penale sostanziale Giurisprudenza di Merito, fasc.11, 2013 ZULIANI Alberto, AURISICCHIO Gabriele, DE BENEDETTO Maria et alii La responsabilità per danno erariale alla prova del contenzioso Rivista Trimestrale di Diritto Pubblico, fasc.2,

8 Diritto e Pratica amministrativa ITALIA Vittorio I nuovi problemi dell accesso civico e della trasparenza Settembre 2013 MADEO Eugenio Il danno all immagine dopo la legge anticorruzione Giugno 2013 ZERMAN Paola Maria Il codice di comportamento dei dipendenti pubblici Luglio-agosto

9 Guida al Diritto CANAPARO Paolo Dipendenti pubblici, obblighi più stringenti con il Codice di comportamento 2/2014 CANAPARO Paolo Via libera al nuovo Codice di comportamento dei dipendenti pubblici 2/2014 GIULIANI Roberta Anticorruzione: trasmessa alla Civit la proposta di Piano nazionale 2/2014 9

10 Guida al Pubblico impiego CHIONNA Concepita Il dietrofront del Legislatore 11-12/2013 CHIONNA Concepita Il nuovo ruolo della Civit 10/2013 TESTA Vincenzo Con le linee guida sul Programma arrivano le istruzioni operative 11-12/2013 TESTA Vincenzo Organismi indipendenti di valutazione:attestazione entro il 31 gennaio 1/2014 TESTA Vincenzo Piani anticorruzione: dalla teoria alla pratica entro il 31 gennaio /2013 TESTA Vincenzo Organismi indipendenti di valutazione:il calendario degli adempimenti 1 febbraio 2014 VERBARO Francesco Venti anni di pubblica amministrazione 1 febbraio

11 Autori Citati AURISICCHIO Gabriele Pag. 7 BONADUCE Cristiana Pag. 5 BRUNO Francesco Pag. 4 BUSCEMA Angelo Pag. 7 CANAPARO Paolo Pag. 9 CHIONNA Concepita Pag. 10 CORBETTA Stefano Pag. 4 COSMAI Paola Pag. 4 DE BENEDETTO Maria Pag. 7 DI FILIPPO Amedeo DI SERI Chiara Pag. 4 Pag. 4 DOLCINI Emilio Pag. 7 FARNETI Giuseppe Pag. 4 GIULIANI Roberta Pag. 9 GUAGNANO Giuseppina Pag. 6 ITALIA Vittorio Pag. 8 KRANZ Sylvia Pag. 5 LEONORI Giovanna Pag. 5 LUPO Nicola Pag. 5 LAZZARO Francesco Pag. 5 MADEO Eugenio Pag. 8 MANGANARO Francesco Pag. 7 MARIANI Paola Pag. 7 11

12 MATTARELLA Bernardo Giorgio Pag. 3/5 MENICHINO Paola MERLONI Francesco Pag. 6 Pag. 3 MUSELLA Alessandro Pag. 5 PATUMI Riccardo Pag. 5 PISA Paolo Pag. 5 PONTI Benedetto POZZOLI Stefano RIVOSECCHI Guido Pag. 3/5 Pag.5 Pag.5 SERGEEVA Nadezda Pag. 5 SEVERINO Paola Pag. 3 SILVESTRE Pasqualino Pag. 7 SIRIANNI Guido Pag. 3 SPENA Alessandro Pag. 5 SPOTO Giuseppe Pag. 6 TENTONI Francesco Pag. 6 TESTA Vincenzo VERBARO Francesco Pag. 10 Pag.10 ZERMAN Paola Maria Pag. 8 ZULIANI Alberto Pag. 7 12

Presidenza del Consiglio dei Ministri S cuola Superiore della Pubblica Amministrazione

Presidenza del Consiglio dei Ministri S cuola Superiore della Pubblica Amministrazione Presidenza del Consiglio dei Ministri S cuola Superiore della Pubblica Amministrazione della Sede di Roma SPECIALE RIFORMA BRUNETTA a cura di: Dott.ssa Anna Marchianò Il Bollettino - Speciale Riforma Brunetta

Dettagli

Modelli ex d.lgs. 231/01 e Modelli di prevenzione della corruzione ex L. 190/2012. Massimo Malena & Associati 20 maggio 2015

Modelli ex d.lgs. 231/01 e Modelli di prevenzione della corruzione ex L. 190/2012. Massimo Malena & Associati 20 maggio 2015 Modelli ex d.lgs. 21/01 e Modelli di prevenzione della corruzione ex L. 190/2012 Massimo Malena & Associati 20 maggio 2015 L impatto immediato e diretto della L. 190/2012 sul d.lgs. 21/01 La Legge 190

Dettagli

LEGGE ANTICORRUZIONE. Le novità in materia di appalti

LEGGE ANTICORRUZIONE. Le novità in materia di appalti LEGGE ANTICORRUZIONE Le novità in materia di appalti LEGGE ANTICORRUZIONE LE NOVITÀ IN MATERIA DI APPALTI Bologna, 14 marzo 2013, dalle 9.00 alle 14.00 Sala riunioni, terzo piano, viale Aldo Moro 64, Bologna

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2016 2017 2018 EMISSIONE Dicembre 2015 DECORRENZA Gennaio 2016 Redazione a cura di: Responsabile Prevenzione della corruzione Approvato da: Consiglio di

Dettagli

Università degli Studi di Firenze

Università degli Studi di Firenze Università degli Studi di Firenze Piano per la formazione del personale dell Università degli Studi di Firenze nell ambito della prevenzione della corruzione Anni 2013-2015 PIANO PER LA FORMAZIONE DEL

Dettagli

PIANO DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE

PIANO DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE PIANO DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE pagina 1 di pagine 8 PREMESSA La legge 190/2012 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e la repressione della

Dettagli

Accordo SNA -CRUI- COINFO

Accordo SNA -CRUI- COINFO Accordo SNA -CRUI- COINFO Corso specialistico per Responsabili e Referenti Anticorruzione nelle Università Programma di dettaglio INDICE 1. Premessa...3 2. Obiettivi...3 3. Destinatari...4 4. Coordinamento

Dettagli

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO A Z I E N D A P E R L A S S I S T E N Z A S A N I T A R I A N. 1 T R I E S T I N A REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA TRIESTE Decreto n 28 del 29/01/2015 OGGETTO Adempimenti connessi alla Legge 6 novembre

Dettagli

CORSO SPE.S 2014 MODULO III Legalità, Trasparenza e controlli ( 4-8 maggio 2015) Giorno Orario Programma Docente

CORSO SPE.S 2014 MODULO III Legalità, Trasparenza e controlli ( 4-8 maggio 2015) Giorno Orario Programma Docente CORSO SPE.S 2014 MODULO III Legalità, Trasparenza e controlli ( 4-8 maggio 2015) Giorno Orario Programma Docente La corruzione amministrativa, Le nuove procedure e responsabilità dopo la legge anticorruzione,

Dettagli

Laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza

Laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza INFORMAZIONI PERSONALI Simone Santini Via Pievaiola, 207/B-3 Loc.S.Sisto 06132 Perugia +39 07551596527 s.santini@arpa.umbria.it Sesso M Data di nascita 29/11/1973 Nazionalità Italiana POSIZIONE RICOPERTA

Dettagli

Data di nascita RPC. Maria Domenica Giaccari 10 agosto 1054 DG

Data di nascita RPC. Maria Domenica Giaccari 10 agosto 1054 DG C.F. Denominazione Amministrazione Nome RPC Cognome RPC Data di nascita RPC Qualifica RPC Data inizio incarico di RPC Il RPC svolge anche le funzioni di Responsabile della trasparenza: (Si/No) 80045210582

Dettagli

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di Firenze

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di Firenze DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 3 del 22-01-15 ORIGINALE Oggetto: APPROVAZIONE PIANO PER LA PREVENZIONE DELLA CORRU= ZIONE 2015/2017 E RELATIVI ALLEGATI. L'anno duemilaquindici il giorno ventidue

Dettagli

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO CORSI POSTUNIVERSITARI DI SPECIALIZZAZIONE E/O PERFEZIONAMENTO E MASTER

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO CORSI POSTUNIVERSITARI DI SPECIALIZZAZIONE E/O PERFEZIONAMENTO E MASTER CURRICULUM VITAE NOME: Claudio COGNOME: Genovese DATA DI NASCITA: 2 giugno 1964 LOCALITA DI NASCITA: Roma INDIRIZZO: via della Pisana 1301, c.a.p. 00163, Roma RECAPITO TELEFONICO: 0665932437 INDIRIZZO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO ISTITUZIONALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO ISTITUZIONALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE N. 2 DEL 19.02.2015 (Protocollo Generale n. 160 del 19.02.2015) OGGETTO: Approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione

Dettagli

Trasparenza ed Anticorruzione

Trasparenza ed Anticorruzione Trasparenza ed Anticorruzione Prof. Giuseppe D Onza Professore Associato Direttore Master Auditing e Controllo Interno Università di Pisa Esperto Autorità Nazionale Anticorruzione Lucca, 12/01/2014 gdonza@ec.unipi.it

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE Premessa Lo scorso 28 novembre è entrata in vigore la legge 6 novembre 2012 n. 190 contenente le disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione

Dettagli

LEGGE N. 190/2012 DISPOSIZIONI PER LA PREVENZIONE E LA REPRESSIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LEGGE N. 190/2012 DISPOSIZIONI PER LA PREVENZIONE E LA REPRESSIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LEGGE N. 190/2012 DISPOSIZIONI PER LA PREVENZIONE E LA REPRESSIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Torino, 10 Aprile 2013 La legge 190/2012 introduce degli strumenti per

Dettagli

PROPOSTA FORMATIVA 2015

PROPOSTA FORMATIVA 2015 PROPOSTA FORMATIVA 2015 IL NUOVO APPROCCIO DELL AZIONE AMMINISTRATIVA: LA REVISIONE DEL PIANO ANTICORRUZIONE COME STRUMENTO PER MIGLIORARE PERFORMANCE E TRASPARENZA (L.n. 190/2012) La gestione del rischio

Dettagli

La gestione delle risorse umane nel pubblico impiego dopo la riforma della P.A. (D.L. n.90 del 2014 e Disegno di legge delega S1577)

La gestione delle risorse umane nel pubblico impiego dopo la riforma della P.A. (D.L. n.90 del 2014 e Disegno di legge delega S1577) FORMAZIONE AVANZATA La gestione delle risorse umane nel pubblico impiego dopo la riforma della P.A. (D.L. n.90 del 2014 e Disegno di legge delega S1577) 1. Scenario di riferimento La formazione del personale

Dettagli

Azienda di Servizi alla Persona

Azienda di Servizi alla Persona CHARITAS - ASP: Servizi assistenziali per disabili Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Strada Panni, 199 41125 Modena Tel : 059/ 399 911 Fax : 059/39 99 25 e-mail : amministrazione@pec.charitasasp.it

Dettagli

RELAZIONE DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

RELAZIONE DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE RELAZIONE DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 14 DELLA L. 6-11-2012 n. 190 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità

Dettagli

IL RESPONSABILE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE NELLE SOCIETÀ PARTECIPATE ALLA LUCE DEI RECENTI ORIENTAMENTI INTERPRETATIVI MEF-ANAC

IL RESPONSABILE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE NELLE SOCIETÀ PARTECIPATE ALLA LUCE DEI RECENTI ORIENTAMENTI INTERPRETATIVI MEF-ANAC IL RESPONSABILE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE NELLE SOCIETÀ PARTECIPATE ALLA LUCE DEI RECENTI ORIENTAMENTI INTERPRETATIVI MEF-ANAC di Annalisa De Vivo L applicazione della legge 6 novembre 2012,

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS. Corso Breve IN POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS. Corso Breve IN POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS Corso Breve IN AMMINISTRAZIONI ED IMPRESE NEL NUOVO SISTEMA ANTICORRUZIONE In collaborazione con POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT Il corso rappresenta

Dettagli

COMUNE DI BOSISIO PARINI PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI BOSISIO PARINI PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI BOSISIO PARINI PROVINCIA DI LECCO Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 (articolo 1, commi 8 e 9 della legge 60 novembre 2012 numero 190 recante le disposizioni per la prevenzione

Dettagli

Il Sistema anticorruzione di cui alla Legge. n. 190/2012 come strumento per prevenire la Mala-amministrazione

Il Sistema anticorruzione di cui alla Legge. n. 190/2012 come strumento per prevenire la Mala-amministrazione Il Sistema anticorruzione di cui alla Legge. n. 190/2012 come strumento per prevenire la Mala-amministrazione 15 aprile 2015 A cura della Dott.ssa Giuseppina Massara SOMMARIO cos è la c.d. «Legge Anticorruzione»;

Dettagli

Nuovo Decreto Trasparenza (Decreto legislativo - 14 marzo 2013, n. 33) PROGRAMMA TIRENNALE PER LA TRASPARENZA L INTEGRITA

Nuovo Decreto Trasparenza (Decreto legislativo - 14 marzo 2013, n. 33) PROGRAMMA TIRENNALE PER LA TRASPARENZA L INTEGRITA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 Via Umberto I n. 5-35028 PIOVE DI SACCO (PD) TEL. 049/9702922 fax 049/9708471 COD. MECC. PDIC8AA004 - COD. FISCALE 92258450284 e-mail: pdic8aa004@istruzione.it pec: PDIC8AA004@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

DECRETO DEL SEGRETARIO GENERALE N. 17 DI DATA 27 MARZO 2015

DECRETO DEL SEGRETARIO GENERALE N. 17 DI DATA 27 MARZO 2015 DECRETO DEL SEGRETARIO GENERALE N. 17 DI DATA 27 MARZO 2015 OGGETTO: Approvazione del Piano per la prevenzione della corruzione e del Programma per la Trasparenza e l Integrità 2015-2017 dell Autorità

Dettagli

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00 IL PROGRAMMA 2016 MODULO I - I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO PENALE DELL IMPRESA 1 22 gennaio 2016-15.00-19.00 Il diritto penale dell impresa nell evoluzione legislativa e giurisprudenziale: le norme e

Dettagli

Piano Anticorruzione It.City S.p.A.

Piano Anticorruzione It.City S.p.A. Piano Anticorruzione It.City S.p.A. 2014 2016 Indice Premessa... 2 Organizzazione... 4 Referenti... 5 Compiti operativi dei Referenti... 7 Aree di rischio... 8 I Controlli... 9 La Trasparenza... 10 Codice

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2014-2016 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 22 dicembre 2014 INDICE Premessa I contenuti del Programma triennale della trasparenza pag.3 pag.4 Misure

Dettagli

Dipartimento di Giurisprudenza

Dipartimento di Giurisprudenza Dipartimento di Giurisprudenza VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA 1)TEMA DEL CORSO ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA 2)TITOLO DEL CORSO SCHEDA SINTETICA

Dettagli

DELIBERA DI GIUNTA N. 16

DELIBERA DI GIUNTA N. 16 COMUNITA VALSUGANA E TESINO DELIBERA DI GIUNTA N. 16 OGGETTO : Adozione piano triennale di prevenzione della corruzione (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. L anno 2014, il giorno 23

Dettagli

LEGE 6.11.2012, N.190

LEGE 6.11.2012, N.190 LEGE 6.11.2012, N.190 Anno 2015 1 Premessa... 3 I corsi... 4 I destinatari della formazione e la selezione dei partecipanti... 5 Le modalità di realizzazione della formazione... 6 Monitoraggio dei risultati

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE DELIBERA N. 39 DEL 30.1.2014-OGGETTO: UOC GESTIONE DEL PERSONALE APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DELL AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

Scuola Superiore dell Economia e delle Finanze Dipartimento delle Scienze Tributarie. Master in Diritto Tributario Ezio Vanoni

Scuola Superiore dell Economia e delle Finanze Dipartimento delle Scienze Tributarie. Master in Diritto Tributario Ezio Vanoni Scuola Superiore dell Economia e delle Finanze Dipartimento delle Scienze Tributarie SAF SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE Master in Diritto Tributario Ezio Vanoni I edizione: 2009/2010 Master in Diritto Tributario

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS. Corso Breve IN POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT

POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS. Corso Breve IN POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT POLITECNICO DI MILANO GRADUATE SCHOOL OF BUSINESS Corso Breve IN AMMINISTRAZIONI ED IMPRESE NEL NUOVO SISTEMA ANTICORRUZIONE In collaborazione con POLITECNICO DI MILANO SCHOOL OF MANAGEMENT Il corso rappresenta

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017. (Ai sensi del decreto legislativo n. 33/2013) Prot. n. 521/U/2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017. (Ai sensi del decreto legislativo n. 33/2013) Prot. n. 521/U/2014 Prot. n. 521/U/2014 Ferrara, 18 dicembre 2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017 (Ai sensi del decreto legislativo n. 33/2013) Documento approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2015 2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA

PIANO TRIENNALE 2015 2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA PIANO TRIENNALE 2015 2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA E PROGRAMMA TRIENNALE 2015 2017 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PARTE PRIMA PIANO TRIENNALE 2015-2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2016 - 2017

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2016 - 2017 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2016 - 2017 1 CONTENUTI Premessa Pag. 3 1. Oggetto e finalità Pag. 4 2. Contesto organizzativo Pag. 4 3. Individuazione delle aree di rischio e azioni

Dettagli

Bollettino Speciale. Trattamento dei dati personali: la privacy. Spoglio dei Periodici

Bollettino Speciale. Trattamento dei dati personali: la privacy. Spoglio dei Periodici Presidenza del Consiglio dei Ministri S c u o l a Superiore d e l l a Pubblica A m m i n i s t r a z i o n e Bollettino Speciale Trattamento dei dati personali: la privacy Spoglio dei Periodici a cura

Dettagli

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 PROGRAMMA ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 Avv. Renato Botrugno - Avvocato in Roma La normativa prevista dalla legge

Dettagli

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta N. del Reg. 31 Comune di Sassari Deliberazione della Giunta OGGETTO PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2013/2014/2015/2016 - ADOZIONE L anno duemilaquattordici addì ventotto mese di gennaio

Dettagli

TPER SPA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016

TPER SPA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016 TPER SPA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016 Direzione Generale Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 12.12.2014 1 Sommario Fonti di riferimento pag. 3 I contenuti del

Dettagli

Comune di CESANO BOSCONE. Relazione 2014. Responsabile per la prevenzione della corruzione

Comune di CESANO BOSCONE. Relazione 2014. Responsabile per la prevenzione della corruzione (All. A1 del PTPC 2014) Comune di CESANO BOSCONE (provincia di Milano) Relazione 2014 del Responsabile per la prevenzione della corruzione (articolo 1, comma 14, legge 60 novembre 2012 numero 190 recante

Dettagli

SOCIETA PARMAZEROSEI S.P.A. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE ANNO 2014-2016

SOCIETA PARMAZEROSEI S.P.A. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE ANNO 2014-2016 SOCIETA PARMAZEROSEI S.P.A. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE ANNO 2014-2016 PREMESSA A seguito dell entrata in vigore della Legge Anticorruzione n. 190/2012 recante Disposizioni per la prevenzione

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE C I TT A D i G E R A C E 1. Oggetto del Piano PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE 1. Il piano di prevenzione della corruzione: a) fornisce il diverso livello di esposizione degli

Dettagli

COMUNE DI CERRO MAGGIORE (Provincia di Milano)

COMUNE DI CERRO MAGGIORE (Provincia di Milano) (Provincia di Milano) INDICE Articolo 1 La corruzione...pag. 1 Articolo 2 Il Responsabile della prevenzione della corruzione...pag. 1 Articolo 3 Compiti e responsabilità dei Dirigenti...Pag. 1 Articolo

Dettagli

PER IL TRIENNIO 2014-2016

PER IL TRIENNIO 2014-2016 Pagina1 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE dell ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PROVINCIA DI TORINO (art. 1, comma 8, Legge 6 novembre 2012, n. 190) PER IL TRIENNIO

Dettagli

Piano Formativo Anticorruzione 2014-2016

Piano Formativo Anticorruzione 2014-2016 Piano Formativo Anticorruzione 2014-2016 Sommario 1 Gli Obiettivi del Piano della Formazione sull'anticorruzione... 3 1.1 Ambito di Applicazione.... 3 2 Quadro normativo Piano Formazione Anticorruzione...

Dettagli

DI GIORGIO MARIA TERESA

DI GIORGIO MARIA TERESA C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome DI GIORGIO MARIA TERESA Data di nascita 22/8/1966 Qualifica FUNZIONARIO DIRETTIVO AMMINISTRATIVO Amministrazione COMUNE DI GENOVA Incarico

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE (P.T.P.C.) 2015 2017 TITOLO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Paragrafo 1 (Premessa) 1. La legge 6 novembre 2012, n. 190 Disposizioni per la prevenzione e la repressione

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2017

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2017 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2017 Adottato ai sensi della legge 6 novembre 2012, n. 190, recante Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell illegalità

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 COMUNE DI COLLAZZONE Provincia di Perugia PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 Adottato con deliberazione di Giunta Comunale n.. del. Premessa: Il presente programma triennale

Dettagli

SETA SPA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2015-2017. Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 16.02.2015

SETA SPA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2015-2017. Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 16.02.2015 SETA SPA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2015-2017 Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 16.02.2015 1 Sommario Fonti di riferimento pag. 3 I contenuti del Programma pag. 3

Dettagli

Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti oggetto di pubblicazione ai sensi dell'art. 18 del d.lgs. 33/2013 aggiornato al 9 settembre 2015

Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti oggetto di pubblicazione ai sensi dell'art. 18 del d.lgs. 33/2013 aggiornato al 9 settembre 2015 CERCIELLO Luigi Corsi di "Diritto dell'ambiente" e "Diritto Amm.vo nell'ambito del Corso di "Pianificaz. Sanitaria e Comunicazione nelle attività sportive" in qualità di cultore della materia Univ. degli

Dettagli

Misure organizzative e gestionali per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza

Misure organizzative e gestionali per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza Z.I.T.A.C. S.p.A. Zona Industriale Tecnologica Artigianale del Cittadellese Misure organizzative e gestionali per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza Prima applicazione 2014-2016 Proposto

Dettagli

COMUNE DI CENTO Provincia di Ferrara PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015/2017

COMUNE DI CENTO Provincia di Ferrara PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015/2017 COMUNE DI CENTO Provincia di Ferrara PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015/2017 Predisposto dal responsabile per la Trasparenza Segretario Generale Dott.ssa Margherita Clemente Adottato

Dettagli

Piano triennale di avvio per la prevenzione della corruzione

Piano triennale di avvio per la prevenzione della corruzione AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI Piano triennale di avvio per la prevenzione della corruzione Anni 2014-2016 INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI PRELIMINARI Paragrafo

Dettagli

CORRUZIONE PUNTI CARDINALI

CORRUZIONE PUNTI CARDINALI Prof. Luciano Hinna Macerata 22 ottobre 2013 CORRUZIONE PUNTI CARDINALI Prof. Luciano Hinna I punti che si intendono toccare Corruzione: aspetti definitori Il costo della corruzione Lotta alla corruzione:

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome TERESA NICOLAZZI Indirizzo Via Cecilio Stazio 45 - Roma Telefono 06.46656509 E-mail t.nicolazzi@politicheagricole.it VICOIII@politicheagricole.it vico3@politicheagricole.gov.it

Dettagli

MICHELE TIRABOSCHI - FRANCESCO VERBARO

MICHELE TIRABOSCHI - FRANCESCO VERBARO LE NUOVE LEGGI Una collana concepita per coniugare tradizione di divulgazione giuridica ed esigenze pratiche dell avvocato. Ogni volume è un utile strumento di lavoro finalizzato a coordinare le novità

Dettagli

Foggia 15 dicembre 2014. Direzione generale Palazzo Ateneo PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Foggia 15 dicembre 2014. Direzione generale Palazzo Ateneo PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE Foggia 15 dicembre 2014 Direzione generale Palazzo Ateneo PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE RELAZIONE 2014 1 Premessa L introduzione della legge c.d. anticorruzione, avvenuta nel mese di novembre 2012, ha portato

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA. Consigliere Segretario. I l'atto si compone di N C l tjq V{ pagine compreso il frontespizio i

CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA. Consigliere Segretario. I l'atto si compone di N C l tjq V{ pagine compreso il frontespizio i CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Segreteria Generale del Consiglio DIPARTIMENTO OGGETTO Approvazione Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2014-2016. L'Ufficio di Presidenza, riunitosi

Dettagli

PADOVA ATTIVA SRL PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015 2017 (adottato con determina n. 3/2015)

PADOVA ATTIVA SRL PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015 2017 (adottato con determina n. 3/2015) PADOVA ATTIVA SRL PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 015 017 (adottato con determina n. 3/015) 1. PREMESSA Nel d.lgs. n. 150/009 Attuazione della legge 4 marzo 009 n.15 in materia di OTTIMIZZAZIONE

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017 Premessa Il Consorzio è stato costituito ai sensi dell art. 31 del T.U di cui al D.Lgs 267/2000

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA L INTEGRITA 2014-2016 AZIENDA SPECIALE SERVIZI PUBBLICI LOCALI VIA SOLFERINO, 13 56022 CASTELFRANCO DI SOTTO (PI) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 Con la redazione del programma triennale per la

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2014-2016

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2014-2016 COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2014-2016 rev 1/2014 1 PREMESSA Il presente Programma Triennale per la Trasparenza e l'integrità, di seguito P.T.T.I.,

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BASSANO DEL GRAPPA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BASSANO DEL GRAPPA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BASSANO DEL GRAPPA Allegato C) alla delibera dell 1/02/2016 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE (P.T.P.C.) DELLA REGIONE PUGLIA PER IL TRIENNIO 2014-2016. Elaborato III - Allegati -

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE (P.T.P.C.) DELLA REGIONE PUGLIA PER IL TRIENNIO 2014-2016. Elaborato III - Allegati - PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA (P.T.P.C.) DELLA REGIONE PUGLIA PER IL TRIENNIO 2014-2016 Elaborato III - Allegati - ALLEGATO I (Mappatura dei Processi) Cenni metodologici ed avvertenze Ai fini della

Dettagli

COMUNE DI TRAVERSETOLO

COMUNE DI TRAVERSETOLO COMUNE DI TRAVERSETOLO Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014/2016 (d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33; Deliberazione CIVIT n. 50/2013) Approvato con deliberazione della Giunta comunale n...del

Dettagli

Segnalazione di articoli e sentenze tratti dalle riviste in dotazione alla Biblioteca giuridica

Segnalazione di articoli e sentenze tratti dalle riviste in dotazione alla Biblioteca giuridica Direzione regionale Affari giuridici e legislativi Area Studi e salvaguardia delle competenze normative della Regione Biblioteca giuridica - Segnalazione di articoli e sentenze tratti dalle riviste in

Dettagli

CURRICULUM. Prof. Avv. Fabio Francario Via Flavia n. 112 00187 ROMA. Studio: Palazzo Bernini Via della Mercede,11 00187 ROMA

CURRICULUM. Prof. Avv. Fabio Francario Via Flavia n. 112 00187 ROMA. Studio: Palazzo Bernini Via della Mercede,11 00187 ROMA CURRICULUM Prof. Avv. Fabio Francario Via Flavia n. 112 00187 ROMA Studio: Palazzo Bernini Via della Mercede,11 00187 ROMA Tel. +39/06/69924959 - Fax +39/06/6991012 E-mail: ffrancario@gmail.com Luogo e

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014/2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014/2016 Comune di Ronchis Provincia di Udine PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014/2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Il Decreto Legislativo n. 33/2013 ha confermato

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Codice CIFRA:PER / DEL / 2013 /00

REGIONE PUGLIA. Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Codice CIFRA:PER / DEL / 2013 /00 REGIONE PUGLIA Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale Codice CIFRA:PER / DEL / 2013 /00 OGGETTO: Presa d atto del programma triennale della trasparenza e integrità e del Codice di comportamento

Dettagli

PROFILI PRIVATISTICI DELLA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

PROFILI PRIVATISTICI DELLA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE PROFILI PRIVATISTICI DELLA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE Osservazioni sugli aspetti di diritto sostanziale e spunti critici GAETANO EDOARDO NAPOLI il Mulino COLLANA DI STUDI GIURIDICI promossa dall Università

Dettagli

LA NUOVA NORMATIVA ANTICORRUZIONE: EFFETTI PER LE SOCIETA L ADEGUAMENTO DEL MODELLO ORGANIZZATIVO ALLA NORMATIVA ANTICORRUZIONE: ESPERIENZE AZIENDALI

LA NUOVA NORMATIVA ANTICORRUZIONE: EFFETTI PER LE SOCIETA L ADEGUAMENTO DEL MODELLO ORGANIZZATIVO ALLA NORMATIVA ANTICORRUZIONE: ESPERIENZE AZIENDALI LA NUOVA NORMATIVA ANTICORRUZIONE: EFFETTI PER LE SOCIETA L ADEGUAMENTO DEL MODELLO ORGANIZZATIVO ALLA NORMATIVA ANTICORRUZIONE: ESPERIENZE AZIENDALI Avv. Andrea Sandulli 1 Il modello organizzativo adottato,

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.)

Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) Programma triennale per la trasparenza e l integrità (P.T.T.I.) 2014 2016 Predisposto dal Responsabile per la trasparenza e l integrità Adottato in data 28 gennaio 2014 con deliberazione n. 4 del Consiglio

Dettagli

diploma di maturita magistrale abilitazione all esercizio della professione di avvocato

diploma di maturita magistrale abilitazione all esercizio della professione di avvocato RASOLI NIVES CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI Stato civile: CONIUGATA Nazionalità: ITALIANA Data di nascita: 21.2.68 Luogo di nascita: BERGAMO Dirigente Amministrativo A.O Papa Giovanni XXIII. Tel.: 035/2673889

Dettagli

Programma Triennale per la trasparenza e l integrità del Comune di Allumiere 2015-2017 SEGRETERIA GENERALE

Programma Triennale per la trasparenza e l integrità del Comune di Allumiere 2015-2017 SEGRETERIA GENERALE Programma Triennale per la trasparenza e l integrità del Comune di Allumiere 2015-2017 SEGRETERIA GENERALE ALLEGATO N. 2 AL PIANO DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE DEL COMUNE DI ALLUMIERE Marzo 2015 1 1)

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA. Risk management Internal auditing e governance dei processi per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

FORMAZIONE AVANZATA. Risk management Internal auditing e governance dei processi per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali FORMAZIONE AVANZATA Risk management Internal auditing e governance dei processi per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali INDICE 1. Obiettivi didattici pag. 3 2. Destinatari pag. 3 3. Coordinamento

Dettagli

Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II

Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II 1. Premesse Lo scenario di riferimento Il profondo mutamento del panorama normativo posto

Dettagli

Codice ente 10082 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PROGRAMMA TRIENNALE 2015-2017 PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'.

Codice ente 10082 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE PROGRAMMA TRIENNALE 2015-2017 PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'. ORIGINALE COMUNE DI COMUN NUOVO PROVINCIA DI BERGAMO Codice ente 10082 DELIBERAZIONE N. 7 in data: 20.01.2015 Soggetta invio capigruppo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE

Dettagli

PIANO TRIENNALE ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA. Brianzacque srl. Viale Fermi, 105 20900 Monza. Allegato al Modello Organizzativo D.

PIANO TRIENNALE ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA. Brianzacque srl. Viale Fermi, 105 20900 Monza. Allegato al Modello Organizzativo D. PIANO TRIENNALE ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA Brianzacque srl Viale Fermi, 105 20900 Monza Allegato al Modello Organizzativo D.Lgs 231/01 Sistemi integrati di gestione organizzativa Adempimenti ai sensi

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Opere Sociali di N.S. di Misericordia Savona

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Opere Sociali di N.S. di Misericordia Savona PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA La trasparenza è uno strumento per il controllo diffuso da parte dei cittadini dell attività amministrativa e un elemento dell azione di prevenzione

Dettagli

QUADERNI del Consiglio Superiore della Magistratura

QUADERNI del Consiglio Superiore della Magistratura QUADERNI del Consiglio Superiore della Magistratura LA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO Roma, 27-30 gennaio 2003; 24-27 febbraio 2003; 6-8 febbraio 2003; 17-19 febbraio 2003 QUADERNI DEL CONSIGLIO SUPERIORE

Dettagli

COMUNE DI MINEO PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI MINEO PROVINCIA DI CATANIA COMUNE DI MINEO PROVINCIA DI CATANIA AVVISO AL PERSONALE DIPENDENTE Procedura di consultazione interna: ai fini dell aggiornamento del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2015-2017 (P.T.P.C.)

Dettagli

PANDORA LE ULTIMISSIME TRACCE

PANDORA LE ULTIMISSIME TRACCE Roberto GAROFOLI PANDORA LE ULTIMISSIME TRACCE PER IL CONCORSO IN MAGISTRATURA ULTIMISSIME TRACCE DI CIVILE, PENALE E AMMINISTRATIVO AD ALTA PROBABILITÀ CONCORSUALE 2014 SOMMARIO PARTE PRIMA CIVILE SEZIONE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LODI

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LODI AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LODI Sede: 26900 Lodi Via Fissiraga, 15 C.F. - P.I. n. 03426440966 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE Servizio/U.O. proponente A.O. Dipartimento Tecnico Amministrativo Numero

Dettagli

Determinazione del Segretario Generale Responsabile della Prevenzione della Corruzione

Determinazione del Segretario Generale Responsabile della Prevenzione della Corruzione C I T T A' D I I S P I C A (Provincia di Ragusa) Determinazione del Segretario Generale Responsabile della Prevenzione della Corruzione Approvazione relazione del responsabile della prevenzione della corruzione

Dettagli

Ordine degli Psicologi della Campania PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

Ordine degli Psicologi della Campania PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Ordine degli Psicologi della Campania PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (2015-2017) Componenti: a) N. 15 Consiglieri componenti

Dettagli

Azienda provinciale foreste e demanio

Azienda provinciale foreste e demanio Landesbetrieb für Forst- und Domänenverwaltung Azienda provinciale foreste e demanio Azienda provinciale foreste e demanio Piano triennale di prevenzione della corruzione 2013 2015 (ai sensi della legge

Dettagli

INDICE GENERALE (per collocazione) DIRITTO DI FAMIGLIA

INDICE GENERALE (per collocazione) DIRITTO DI FAMIGLIA INDICE GENERALE (per collocazione) DIRITTO DI FAMIGLIA DIR. FA. 1 COLELLA Pasquale TITOLO: Sulla rilevanza statuale dell attività svolta nel processo ecclesiastico matrimoniale EDITORE: Napoli, Jovene,

Dettagli

CALENDARIO ELENCO DOCENTI ORARIO

CALENDARIO ELENCO DOCENTI ORARIO II CORSO DI QUALIFICAZIONE ED AGGIORNAMENTO IN MEDICINA ASSICURATIVA CALENDARIO ELENCO DOCENTI ORARIO DOCENTI Prof. Giancarlo BRUNO - Medico legale, Consulente Centrale Gruppo Toro Assicurazioni Dr. Gianluca

Dettagli

Curriculum vitae et studiorum

Curriculum vitae et studiorum Curriculum vitae et studiorum I Notizie anagrafiche e formazione. Massimo Spinozzi, nato a San Benedetto del Tronto (AP) il 09.09.1976, dopo la maturità classica conseguita presso il Liceo- Ginnasio G.

Dettagli

AZIENDA SPECIALE CONSORTILE PER I SERVIZI ALLA PERSONA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

AZIENDA SPECIALE CONSORTILE PER I SERVIZI ALLA PERSONA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA AZIENDA SPECIALE CONSORTILE PER I SERVIZI ALLA PERSONA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione n.41/2014 INDICE PREMESSA... 3 1. LE PRINCIPALI

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE Fondazione Provinciale Bresciana per L Assistenza Minorile onlus PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE Triennio 2014 2016 Indice Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo 4. Articolo 5. Articolo

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta comunale. n. 8 dd. 27.01.2014

Verbale di Deliberazione della Giunta comunale. n. 8 dd. 27.01.2014 Deliberazione n. 8 dd. 27.01.2014 Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN LORENZO I N BANALE P r o v i n c i a d i T r e n t o Verbale di Deliberazione della Giunta comunale n. 8 dd. 27.01.2014 OGGETTO: Adozione del

Dettagli

Oggetto: Adozione documento di politica in materia di informazione tecnico scientifica. Immediatamente eseguibile

Oggetto: Adozione documento di politica in materia di informazione tecnico scientifica. Immediatamente eseguibile DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 42 Del 27/02/2015 Oggetto: Adozione documento di politica in materia di informazione tecnico scientifica. Immediatamente eseguibile NO Struttura proponente: Direzione

Dettagli

IN QUESTO NUMERO GLI ADEMPIMENTI PER L APPLICAZIONE DELLE NORME DEL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE SUPPLEMENTO N. 22.

IN QUESTO NUMERO GLI ADEMPIMENTI PER L APPLICAZIONE DELLE NORME DEL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE SUPPLEMENTO N. 22. SUPPLEMENTO N. 22 27 giugno 2015 Reg. Tribunale di Milano n. 51 del 1 marzo 2013 IN QUESTO NUMERO GLI ADEMPIMENTI PER L APPLICAZIONE DELLE NORME DEL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE GLI ADEMPIMENTI

Dettagli