Stamina, ecco come gli scienziati combattono la pseudoscienza. Stamina, Elena Cattaneo: Bisogna prendere posizione contro la pseudoscienza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stamina, ecco come gli scienziati combattono la pseudoscienza. Stamina, Elena Cattaneo: Bisogna prendere posizione contro la pseudoscienza"

Transcript

1 17 giugno /06/14 Mattino Napoli L'uomo che cambiava i cuori «Una storia oltre il trapianto» Esposito Pasquale 16/06/14 Wired.it Stamina, ecco come gli scienziati combattono la pseudoscienza Anna Lisa Bonfranceschi 16/06/14 VanityFair.it Stamina, Cattaneo su Nature contro la pseudoscienza Jacopo Pasotti 16/06/14 MeteoWeb.eu Stamina, Elena Cattaneo: Bisogna prendere posizione contro la pseudoscienza F.F. 16/06/14 Le Scienze Scienza contro deregulation per le terapie a base di staminali 16/06/14 Regione Valle d'aosta Stamina: Cattaneo, 80 settimane di lavoro perse a combattere 16/06/14 Corriere della Sera / Salute Stamina, pronta la bozza di decreto per bloccare le infusioni a Brescia 16/06/14 Quotidianosanità.it / Lavoro e Professioni Se la magistratura sale in cattedra per fare scienza Massimo Valsecchi 16/06/14 QN / Fano il Resto del Carlino Stamina, gli avvocati di Pesaro difendono il Tribunale: "Intimidazioni da parte del Csm"

2 16/06/14 Ansa.it / Salute&Benessere Stamina: Ordine avvocati Pesaro contro Csm, 'intimidazione' 16/06/14 QN / Fano il Resto del Carlino Stamina, la mamma di Federico: "Dopo le infusioni sta meglio"

3 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Alessandro Barbano 17-GIU-2014 da pag. 44

4 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Alessandro Barbano 17-GIU-2014 da pag. 44

5 Stamina, ecco come gli scienziati combattono la pseudoscienza Elena Cattaneo e Gilberto Corbellini dalle pagine di Nature spiegano perché a volte è necessario abbandonare i laboratori e trasformarsi in investigatori contro la pseudoscienza Anna Lisa Bonfranceschi Pubblicato giugno 16, 2014 Dopo le dichiarazioni di Luca Pani, il direttore generale dell Aifa, che in esclusiva a Wired.it ha spiegato perché le istituzioni hanno fallito sul caso Stamina, a tornare sulla vicenda, dalle pagine della rivista Nature, sono la senatrice e scienziata Elena Cattaneo il bioeticista e storico della scienza Gilberto Corbellini. L intento però non è tanto quello di lanciare un appello contro la pseudoscienza come già fatto più volte in passato quanto piuttosto quello di raccontare come la si combatte, e cosa significa (in termini di costi personali) lasciare il bancone del proprio laboratorio per far sì che l evidenza delle prove, più che le emozioni e le false credenze, prevalgano in medicina, nell interesse in primo luogo dei pazienti. Per buona parte degli ultimi due anni, scrivono Cattaneo e Corbellini: noi e gli altri (in particolare gli specialisti delle cellule staminali Paolo Bianco e Michele De Luca) ci siamo espressi contro questi trattamenti. Abbiamo visto scaderci termini per il finanziamento di progetti e mancato a incontri professionali per impegnarci in questo. Abbiamo imparato ad applicare le nostre capacità investigative al di fuori delle nostre discipline, e abbiamo riconosciuto le abilità nell aiutare i non-scienziati a cogliere il valore delle prove, il rigore e la valutazione dei rischi. Il riferimento è al lavoro di investigatori fatto insieme a

6 De Luca e Bianco (che sullo stesso numero di Nature firma un commento sul rischio che si corre deregolamentando le terapie a base di cellule staminali) nel portare alla luce tutti i retroscena del caso Stamina (dai legami con la società farmaceutica Medestea alla burrascosa storia del brevetto). Lavoro che li ha portati (oltre a essere il bersaglio di pesanti attacchi da parte di Vannoni stesso) a esser visti in alcuni casi come coloro che volevano impedire l accesso dei bambini a trattamenti salvavita. Una battaglia quella contro la pseudoscienza (che gli scienziati vogliono ricordano sulle pagine della rivista) che è costata loro anche sul piano personale e lavorativo. Interviste, comunicazioni con i politici, con le associazioni di pazienti, le lecture sul caso, la stesura di dossier e appelli sulla vicenda Stamina, hanno tenuto lontano a lungo gli scienziati dai loro laboratori per spiegare la differenza tra credenze e fatti (dalle 60 alle 80 settimane, stimano). E c è stato spazio purtroppo anche per lettere di insulti, attacchi personali o alle istituzioni cui fanno riferimento. Ma i risultati, quasi delle vittorie si potrebbe ben dire, per tutto il lavoro fatto anche se la vicenda è tutt altro che chiusa, con i lavori del nuovo comitato appena cominciati non sono mancati. Il riconoscimento internazionale, a sostegno della legittimità della loro lotta come il premio ricevuto da Cattaneo, Bianco e De Luca per la battaglia a favore di un metodo di ricerca serio e rigoroso o ancora la posizione espressa recentemente dalla Corte Europea dei diritti dell uomo di Strasburgo che legittima lo stop alle cure - è arrivato, contribuendo anche, passo passo e a fatica a dare credibilità a loro, gli scienziati contro Stamina. Qualcosa che fa dire a Cattaneo e Corbellini che in fondo ne è valsa la pena (nella speranza che, alla luce soprattutto delle ultime vicende, l Italia metta presto fino a tutta la vicenda), e che questa lotta alla pseudoscienza fa parte anch essa del dovere di uno scienziato. La scienza, concludono i due su Nature: fa

7 affidamento sulle istituzioni pubbliche ed è fatta nell interesse pubblico- abbiamo il diritto di difenderle entrambe.

8 Stamina, Cattaneo su Nature contro la pseudoscienza La scienziata sulla prestigiosa rivista: «Il nostro è un Paese in cui si aspetta sempre che qualcuno compia un miracolo, nella politica, nella economia, e quindi anche nella salute» di Jacopo Pasotti Dalla penombra di un laboratorio tra alambicchi e supercomputer, la scienza oggi è scesa in piazza, raccontata nei media, entrata in politica, e cammina a braccetto con i pendolari sulla metrò. Lo sa Elena Cattaneo, senatrice a vita dal Unica donna del gruppo invitato a Palazzo Madama dal Presidente Napolitano, e professore ordinario di farmacologia alla Università di Milano. Cattaneo è una esperta mondiale in malattie neurodegenerative e cellule staminali. Da qualche anno è impegnata sul fronte del caso Stamina. Quando Vannoni ha cercato di ottenere che venisse coperta dal sistema sanitario pubblico Cattaneo (e con lei molti altri medici e ricercatori) si è resa conto che sul Paese incombeva una grossa minaccia. Vannoni non ha mai pubblicato ricerche scientifiche sulle proprie cure e si è rifiutato di condividere il metodo con la comunità scientifica. Per contrastare questa minaccia Cattaneo ha deciso di farsi sentire. Da un anno e mezzo Cattaneo è divisa tra ricerca e una intensa attività di informazione. «Durante gli ultimi 18 mesi è stata un'altalena tra speranze, delusioni, trionfi ed offese», scrive in un commento pubblicato oggi sulla

9 prestigiosa rivista Nature (il cui titolo parla chiaro: Prendere posizione contro la pseudoscienza). Tutto tempo sottratto alla ricerca, ma che merita di essere speso così. La comunità scientifica ha dichiarato che la terapia di Vannoni è inconsistente. Ora il metodo Stamina è stato anche bocciato dal ministero della Salute, e la sperimentazione è stata interrotta. Anche la Corte europea dei diritti dell uomo di Strasburgo si è espresso ed ha stabilito che le cure di Stamina sono illegittime. Anche se scienziati e legislatori sono d'accordo, il dibattito continua. La scienziata ha alcune idee su come ciò sia possibile: «Il nostro è un Paese in cui si aspetta sempre che qualcuno compia un miracolo, nella politica, nella economia, e quindi anche nella salute», dice. «Siamo anche un paese sempre all'ombra di una elezione ed i politici cercano il consenso popolare, e certi casi rischiano di renderti impopolare», aggiunge. Poi conclude dicendo: «Il livello di comprensione della scienza, e quindi della ricerca in ambito medico, è bassa", e questo apre varchi in cui la ciarlataneria si insinua facilmente e convince pazienti gravi ad affidarsi a cure fantasma». «Il nostro primo dovere è di essere onesti ed informare il malato», spiega ancora Cattaneo. Se per certe malattie non esistono ancora rimedi efficaci il medico e lo scienziato devono informare il paziente, e metterlo in guardia di fronte a falsi medici e ciarlatani. C è poi il problema della distanza che separa la scienza dalla politica. Da quando ha ricevuto l incarico in Senato Cattaneo si è resa conto che in Italia «c'è diffidenza tra scienziati e politici - dice - e questo è un peccato perchè

10 ambedue servono la società», e quindi propone una alleanza tra questi ed invita gli scienziati a non ritrarsi o nascondersi. «[Noi scienziati] dobbiamo essere capaci di parlare con ciascuno, indipendentemente dalla loro conoscenza scientifica, dal tassista al legislatore». La battaglia tra scienza (i cui risultati di studi e ricerche passano il vaglio della comunità scientifica che ne verifica la validità) e pseudoscienza (che bypassa ogni sperimentazione e scrutinio ed offre soluzioni nel migliori dei casi inutili, talvolta pericolose, spesso dannose, e comunque costose) non è una sola disputa culturale ma «è un impegno pubblico: la dimensione pubblica sostiene la vita di laboratorio», dice infine la scienziata.

11 Stamina, Elena Cattaneo: Bisogna prendere posizione contro la pseudoscienza lunedì 16 giugno 2014, di F.F. Ottanta settimane di lavoro in laboratorio perse nel nome dell evidenza scientifica, contro la pseudoscienza. Tanto è costata la battaglia anti-stamina alla scienziata e senatrice a vita Elena Cattaneo, e ai colleghi che con lei sono scesi in campo per bloccare il metodo proposto da Davide Vannoni. A raccontare in un commento pubblicato sulla rivista Nature i sacrifici e gli sforzi investiti per la causa sono la stessa Cattaneo, esperta di cellule staminali dell università Statale di Milano, e Gilberto Corbellini, storico della medicina dell università Sapienza di Roma. Giornate spese fino a tarda notte per mobilitare le istituzioni e informare stampa e politici, e come prezzo da pagare per essersi esposti anche lettere di minaccia e attacchi informatici. Ma a volte scrivono i ricercatori devono lasciare la comodità di laboratori e uffici per combattere affinché l evidenza scientifica prevalga. Bisogna prendere posizione contro la pseudoscienza, è il messaggio degli scienziati che si sono messi in gioco. Ognuno di noi calcolano Catteno e Corbellini ha sacrificato settimane di laboratorio finora. Ma ne vale la pena.

12 Scienza contro deregulation per le terapie a base di staminali Le cellule staminali e più in generale tutta la cosiddetta medicina rigenerativa sono al centro di un dibattito in cui le ragioni del metodo scientifico per la verifica della sicurezza e dell'efficacia delle terapie si scontrano con la pretesa libertà di cura di chi vorrebbe una deregulation del settore, dietro cui si nascondono interessi commerciali enormi. Sul numero di Nature di questa settimana intervengono sul tema tre dei più fermi sostenitori del rigore scientifico, che si sono esposti in prima persona nelle vicende che hanno interessato di recente l'italia: Elena Cattaneo, Gilberto Corbellini e Paolo Bianco (red) Tre anni di show televisivi, inchieste giudiziarie, appelli degli scienziati: molti hanno seguito con partecipazione le vicende del caso Stamina e alla sperimentazione di cellule staminali per il trattamento di patologie quali la malattia di Parkinson, la distrofia muscolare e l'atrofia muscolare spinale. Ora che la Corte europea per i diritti dell'uomo ha sancito con una sentenza del 28 maggio scorso che ricorrere a una cura senza fondamento scientifico non può considerarsi un diritto, è giunto il momento di qualche riflessione su quanto accaduto: sulla rivista Nature prendono la parola in due articoli di commento alcuni degli scienziati che più hanno combattuto il cosiddetto "metodo Vannoni": Elena Cattaneo, direttrice del Centro per la ricerca sulle cellule staminali dell'università di Milano e senatrice a vita, Gilberto Corbellini, storico della medicina e bioeticista dell'università Sapienza di Roma e Paolo Bianco, ordinario di Anatomia patologica sempre della Sapienza di Roma. Nel primo articolo, Elena Cattaneo e Gilberto Corbellini ripercorrono la vicenda di Stamina, dall'inizio dell'operatività della Fondazione presso gli Ospedali Civili di Brescia, passando per l'avvio della sperimentazione clinica sui pazienti - costata alla sanità pubblica tre milioni di euro - arrivando alla nomina della Commissione di esperti, poi ricusata e ricomposta, che ha espresso parere negativo sui protocolli di cura. Pipetta in un disco di Petri: la ricerca sulle cellule staminali sta facendo progressi enormi, ma la validazione dei loro utilizzi terapeutici è ancora di là da venire ( Andrew Brookes/Corbis) Al di là della cronaca, che i lettori di Nature conoscono meno del pubblico italiano, Cattaneo e Corbellini tirano un bilancio del loro impegno, una crociata dagli alti costi personali, come la definiscono nell'articolo. Per i due studiosi si è trattato di 18 mesi in cui si sono succedute speranze e delusioni, successi e indignazioni, mesi passati a cercare di spiegare le ragioni del rigore scientifico contro quelle dell'emotività. Alla fine le ragioni del metodo scientifico hanno prevalso; grazie anche alla sentenza della Corte europea e l'indagine avviata dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato si può sperare che i trattamenti di dubbia efficacia vengano banditi dal nostro paese, con la raccomandazione a tutti gli scienziati a difendere il metodo scientifico e con esso l'interesse pubblico e le istituzioni.

13 Nel secondo articolo, Paolo Bianco, insieme al collega Duglas Sipp dell'istituto Riken di Kobe, in Giappone, allarga lo sguardo per cogliere i segni di un fenomeno che riguarda tutto il mondo. Da circa un decennio infatti, c'è chi chiede di allentare il rigore con cui vengono attualmente valutati i farmaci e in generale i trattamenti medici. La richiesta è particolarmente accentuata per le cellule staminali, soprattutto per quanto riguarda il trapianto autologo, e la cosiddetta medicina rigenerativa, chesecondo alcuni dovrebbero essere fuori dalla giurisdizione delle autorità regolatorie. Dal punto di vista legale, qualche problema in effetti esiste. Tribunali, scienziati, bioeticisti e clinici argomentano che i prodotti a base di cellule staminali dovrebbero essere considerati alla stregua di farmaci se sono oggetto di una lavorazione o se il loro comportamento terapeutico differisce da quello della loro collocazione originaria. Sul fronte opposto, gli alfieri della libertà di scelta ribattono che si tratta semplicemente di un trattamento medico e quindi non soggetto a un'approvazione formale. Il dibattito ha preso spesso le vie legali, e la Federal and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti si è trovata a sostenere davanti a una corte la propria autorità in materia. La pressione verso la deregulation del mercato delle terapie nasce anche dal fallimento dell'attuale modello di business nel produrre innovazione. Molte aziende non sono equipaggiate per sviluppare terapie basate sui progressi delle scienze biologiche entro i cinque anni circa richiesti dagli investitori: occorrono progetti con un impegno di tempo ben maggiore. Se da una parte dunque le agenzie regolatorie si trovano di fronte a una sfida sempre più complessa per la valutazione dell'efficacia delle terapie a base di staminali, gli Stati hanno bisogno di meccanismi più efficienti per supportare le innovazioni. Per questo, concludono Bianco e Sipp, la ricerca sulle cellule staminali potrà raggiungere il suo potenziale terapeutico solo se scienziati, medici, economisti e politici sapranno lavorare insieme. Se le staminali sono il futuro della medicina, come viene spesso ripetuto, occorre assicurare che i trattamenti siano sicuri ed efficaci.

14 Stamina: Cattaneo, 80 settimane di lavoro perse a combattere Su Nature scienziati raccontano difficoltà lotta 'pseudoscienza' - 16/06/2014 (ANSA) - MILANO, 16 GIU - Un anno e mezzo di lavoro in laboratorio perso: è questo il caro prezzo che i ricercatori come Elena Cattaneo hanno dovuto pagare per scendere in campo e combattere la loro battaglia contro Stamina in difesa del vero metodo scientifico. A raccontarlo è la stessa senatrice a vita sulla rivista Nature, in un articolo di commento pubblicato insieme a Gilberto Corbellini, storico della medicina all'università Sapienza di Roma. ''Gli ultimi 18 mesi sono stati come una montagna russa di speranza, disappunto, trionfo e indignazione'', scrivono Cattaneo e Corbellini ricordando tutte le tappe della ''crociata'' contro Vannoni combattuta insieme a colleghi come Paolo Bianco, direttore del Laboratorio cellule staminali dell'universita' Sapienza di Roma, e Michele De Luca, direttore del Centro di Medicina Rigenerativa 'Stefano Ferrari' dell'universita' di Modena e Reggio Emilia. Nell'articolo si ricordano tutti gli sforzi e i sacrifici fatti, come le nottate passate a ricostruire quanto di torbido si nascondeva dietro Vannoni per poi informarne la stampa e i politici, ma anche le lettere di minaccia e gli attacchi informatici subiti. ''Ciascuno di noi ha sacrificato dalle 60 alle 80 settimane di lavoro'', ''ma ne è valsa la pena''. Il caso Stamina è lo spunto anche per un altro articolo pubblicato su Nature da Paolo Bianco, fra i massimi esperti internazionali di staminali mesenchimali, e Doug Sipp, del Riken Center for Developmental Biology di Kobe, in Giappone. I due esperti affermano che le staminali vengono ormai usate come strumento per scardinare le norme che regolano l'immissione dei farmaci in commercio. Questa 'deregulation', a loro avviso, potrebbe causare gravi conseguenze: da un lato scoraggerebbe la ricerca di nuovi farmaci sempre più efficaci e sicuri, mentre dall'altro permetterebbe alle aziende di scaricare i costi della sperimentazione sui pazienti, che diventerebbero a tutti gli effetti delle cavie per trattamenti di dubbia qualità.(ansa).

15 Stamina, pronta la bozza di decreto per bloccare le infusioni a Brescia Ripetuti appelli sono stati lanciati al ministro della Salute Beatrice Lorenzin per un intervento che tolga dall impasse l azienda ospedaliera bresciana (Ansa) È pronta una bozza di decreto per sospendere le infusioni Stamina agli Spedali Civili di Brescia, da presentare in Consiglio dei ministri. Il testo potrebbe essere discusso in una delle prossime riunioni dell Esecutivo, sicuramente entro fine giugno. Si lavora dunque per la sospensione dei trattamenti, ripresi a Brescia a seguito di ordinanze giudiziarie. Ma la bozza del decreto, prima di andare in porto, andrà condivisa con tutta la compagine governativa. E sono in corso valutazioni sulla fattibilità del provvedimento, sui tempi e sui contenuti. Ripetuti appelli sono stati lanciati al ministro della Salute Beatrice Lorenzin per un intervento che tolga dall impasse l azienda ospedaliera bresciana, schiacciata tra inchieste contro il metodo proposto da Davide Vannoni e ordinanze di giudici che impongono le infusioni. Le infusioni a Federico Ultimo il caso del piccolo Federico Mezzina, bimbo di 3 anni e mezzo con il morbo di Krabbe, oggi all ottava infusione. L ordinanza che ha imposto la ripresa del trattamento ha chiamato in causa il vice presidente di Stamina Foundation, Marino Andolina, nelle vesti di ausiliario del giudice. E il medico triestino ha deciso di somministrare lui stesso l infusione a Brescia. A invocare un decreto per lo stop alle infusioni fino alla pronuncia del nuovo Comitato di esperti nominati dal ministero e al lavoro dalla scorsa settimana, è stato, fra gli altri, l assessore alla Salute della Regione Lombardia, Mario Mantovani. Ma più voci chiedono da tempo un intervento in questo senso: dai rappresentanti di associazioni e del mondo scientifico fino a esponenti politici. (Fonte: Adnkronos Salute) 16 giugno 2014

16 Se la magistratura sale in cattedra per fare scienza Il problema principale non è il numero di magistrati che impongono le loro opinioni in campo scientifico ma il fatto che il sistema di verifica e correzione di queste distorsioni sia inefficiente. Il problema più grave è il non funzionamento dell'organo di autogoverno della Magistratura 16 GIU - La lettura delle cronache giudiziarie delle ultime settimane induce a pensare che una parte non irrilevante della Magistratura sia impegnata ad erodere l'autorevolezza e il consenso rispetto allo strumento dell'autonomia garantitole dalla Costituzione di questo Paese. La Procura di Trani avvierà un indagine epidemiologica per verificare l eventuale correlazione fra autismo e vaccini. Sarà affidata a un pool di esperti (un medico legale, un neurologo e un neuropsichiatra infantile) anche a livello internazionale (La Stampa, 21 maggio 2014). La decisione della Procura di Trani segue la sentenza del Tribunale ordinario di Rimini (2012) che aveva "accertato" che tale relazione sussiste. Dato, invece, che tale relazione è insussistente come viene continuamente affermato da: Organizzazione Mondiale della Sanità, il Ministero della Salute, la rivista Lancet e da tutte le Società Scientifiche nazionali ed internazionali che si occupano di questo problema, quale arrogante senso di autosufficienza può indurre un magistrato a costituire una sua commissione tecnica di indagine? IL 22 aprile 2014 La procura di Torino ha chiuso le indagini su Stamina rinviando a giudizio 20 persone, tra cui Davide Vannoni, il presidente e inventore del cosiddetto metodo stamina, nonché il numero due della fondazione, Mario Andolina. Insieme a Vannoni e al suo vice, sono indagati anche Gianfranco Merizzi di Medestea, Ermanna Derelli, direttrice sanitaria degli Spedali Civili di Brescia e Carlo Tomino, responsabile dell ufficio sperimentazione clinica dell Agenzia italiana del farmaco perché, in un vasto arco di tempo pluriennale protrattosi dal novembre 2006 e ancora oggi pienamente in corso, a mezzo di idonee strutture radicate, e sulla base di mirati programmi attivati sin dall inizio a Torino, si associavano stabilmente tra loro allo scopo di commettere una serie indeterminata di delitti promuovendo, costituendo, organizzando l associazione. Negli atti della Procura si legge che non solo non ci sono stati miglioramenti nella salute dei pazienti sottoposti alla metodica Stamina di Davide Vannoni ma, anzi, si sono verificati eventi avversi in un numero significativo. E' sembrato, così, un atto di buon senso il fatto che Il Tribunale civile di Marsala (Trapani), il 27 maggio, abbia accolto il reclamo presentato dagli Spedali Civili di Brescia contro l'ordinanza del giudice Antonio Genna che lo scorso 15 aprile aveva disposto la ripresa dei trattamenti del metodo Stamina per un bambino marsalese di 2 anni, affetto da Sma, atrofia muscolare spinale. L'azienda ospedaliera aveva fatto ricorso contro la decisione del giudice e il Tribunale lo ha accolto. "A metà aprile eravamo in una situazione impraticabile - ricorda il direttore generale Ezio Belleri all'adnkronos Salute - con la biologa di Stamina assente e i nostri medici che avevano appena confermato la decisione di non praticare più le infusioni, almeno fino al responso del nuovo comitato scientifico nominato dal ministero della Salute e abbiamo deciso di impugnare l'ordinanza. Ora il

17 tribunale di Marsala ha accolto il nostro reclamo che non ha nulla di personale rispetto ai singoli pazienti, ma riguarda per noi l'applicazione delle regole". (Adnkronos Salute 27/05/2014) Non abbiamo avuto neanche il tempo di illuderci che questa ennesima vergogna fosse finita che il Tribunale di Ragusa, il 28 maggio, Sezione Lavoro ha intimato agli Spedali Civili di Brescia di individuare entro 5 giorni un medico che possa infondere col metodo Stamina una bambina di 2 anni ed otto mesi di Modica, colpita dal morbo di Niemann Pick. "Cinque giorni di tempo per lanciare una ricerca a tappeto - si legge nella ordinanza- fra Ordini dei medici, strutture sanitarie pubbliche ed enti di ricerca e trovare camici bianchi disposti a praticare le infusioni secondo il metodo Stamina". (AGI) Tanto perchè non sia possibile farci mancare niente, Il Tribunale collegiale di Pesaro (che già il 13 dicembre 2013 aveva accolto un reclamo dei genitori) ha nominato, il 5 giugno, Marino Andolina, braccio destro di Vannoni (e indagato dalla Procura di Torino) ausiliario esperto con l incarico di curare un bambino affetto dal morbo di Krabbe commissariando il Direttore Generale degli Spedali Civili di Brescia ed aggirando, così, il rifiuto dell ospedale di effettuare il trattamento Stamina. La senatrice Elena Cattaneo auspica l intervento del Consiglio Superiore della Magistratura o del ministro della Giustizia in merito parlando di un pericolosissimo inganno. Mi domando - rileva Elena Cattaneo - se magistrati che ordinano di trasfondere preparati di cui essi non conoscono il contenuto, i cui consulenti tecnici spesso sono i medesimi che hanno ritrattato le diagnosi sui pazienti quando interrogati dalla procura di Torino, non possano essere oggetto di un intervento di approfondimento del Consiglio Superiore della Magistratura o del Ministro della Giustizia. Sbagliare, come ci insegna Popper, è parte ineludibile dell'attività umana tanto è vero che Quello che chiamiamo il metodo scientifico consiste nell imparare sistematicamente dai nostri errori. Il problema principale che abbiamo non è il numero di magistrati che impongono le loro opinioni in campo scientifico (anche se anche questo è un problema sempre più rilevante dato si tratta non di alcune unità ma di diverse decine di giudici che hanno emesso ingiunzioni nei confronti degli Spedali civili di Brescia) ma che il sistema di verifica e correzione di queste distorsioni sia inefficiente. La vitalità di un sistema è proporzionata alla sua capacità di individuare gli errori che commette e alla velocità con cui li elimina. Un esagerata lentezza nell identificare prima e nell eliminare, poi, gli errori evidenziati è un segno certo di bassa qualità del sistema stesso. Segno ancor peggiore è quando lo stesso tipo di errore viene ripetuto sistematicamente nel tempo senza essere corretto. Il problema più grave, dunque, mi pare il non funzionamento dell'organo di autogoverno della Magistratura. A sostegno di questa affermazione ricordo che quello che sta succedendo con Stamina e con le sentenze su autismo e vaccini non è, purtroppo, nient'altro che quello che è già successo nel: , con il siero di Bonifacio a cura del dott. Elio Cappelli della nona sezione della pretura di Roma; \1998 con la cosiddetta Terapia Di Bella propugnata dal Dott.Madaro, Pretore di Maglie, successivamente transitato alla vita politica come Consigliere provinciale, per l Italia dei valori con la carica di Assessore al Mediterraneo con delega allo Sportello dei Diritti. I danni che queste indebite invasioni di campo comportano alla sanità pubblica (e più in generale al buon funzionamento del paese) sono pesanti.

18 Iniziative avvallate dalla Magistratura che generino l'illusione che ci siano terapie miracolose che la scienza ufficiale tiene nascoste alla popolazione truffano la parte più fragile della popolazione stessa. Iniziative avvallate dalla Magistratura che inducano l'opinione pubblica a credere in una inesistente relazione fra vaccinazioni ed autismo, creano colpevole disinformazione ed ostacolano lo sforzo del Servizio Sanitario Nazionale di tenere sotto controllo malattie pericolose come il morbillo o come la poliomielite da poco ricomparsa nel Mediterraneo. Massimo Valsecchi Direttore del Dipartimento di Prevenzione ULSS20 di Verona Componente del Collegio degli Operatori della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI) 16 giugno 2014

19 Stamina, gli avvocati di Pesaro difendono il Tribunale: "Intimidazioni da parte del Csm" Anche la mamma di Federico ha stigmatizzato la mancanza di solidarietà da parte dell'associazione nazionale magistrati nei confronti del presidente del tribunale Perfetti che nominò commissario ad acta Andolina, indagato dalla procura di Torino per truffa e altro Fano, 16 giugno La mamma del piccolo Federico Mezzina, il bimbo di 3 anni affetto dal morbo di Krabbe e sottoposto ad infusioni col metodo Stamina, ha parlato stamane nella sede dell'ordine degli avvocati di Pesaro. Lo ha fatto innanzitutto per dire che Federico dopo l'infusione sta meglio, muove una gambina, mangia e dorme. Poi Tiziana Massaro ha stigmatizzato la mancanza di solidarietà da parte dell'associazione nazionale magistrati nei confronti del presidente del tribunale Mario Perfetti che nominò commissario ad acta Marino Andolina, indagato dalla procura di Torino per truffa e altro. Andolina ha appena somministrato staminali Stamina al piccolo Federico all'interno dell'ospedale di Brescia. La mamma del bambino, Tiziana Massaro, parla dell'apertura di un fascicolo da parte del Csm sui magistrati pesaresi come "intimidazione" nei confronti di tutti gli altri tribunali italiani che potrebbero adottare la stessa strada nel nominare Andolina commissario ad acta per le infusioni di staminali. Si dice dispiaciuta di aver trascinato il presidente Perfetti in questa vicenda. Nello stesso momento, l'ordine degli avvocati attraverso il presidente Arturo Pardi ha parlato di un tribunale come quello di Pesaro che in pochi anni ha raggiunto livelli di eccellenza dando avvio anche al processo telematico. "Rammarica apprendere - dice l'avvocato Pardi - che il nostro tribunale, serio e operoso, sia esposto ad attacchi che sminuiscono il suo ruolo e la sua immagine. Per questo, gli avvocati ribadiscono la loro disapprovazione per l'atteggiamento intimidatorio che certa politica intende esercitare su decisioni giurisprudenziali assunte in assoluta autonomia, correttezza e approfondimento. Pur rispettando le diverse opinioni, e quindi anche quella della ricercatrice Elena Cattaneo, occorre ragionare da giuristi evitando qualsiasi strumentalizzazione. I diritto alla salute è costituzionalmente garantito, e a fronte di tale diritto si è riscontrato un ingiustificato e non consentito rifiuto da parte dei medici in particolare di quelli che hanno sempre collaborato, all'esecuzione del trattamento, ai controlli di sterilità e sicurezza delle cellule da infondere. L'assembla degli avvocati chiede rispetto per la decisione che riguarda la speranza di vita e il futuro di un bambino e si oppone ai tentativi di mettere in pregiudizio l'autonomia della magistratura".

20 Stamina: Ordine avvocati Pesaro contro Csm, 'intimidazione' Nuovo attacco scienziati su Nature, perso un anno e mezzo lavoro - Duro attacco dell'ordine degli avvocati di Pesaro al Csm: l'assemblea degli avvocati, insieme alla mamma del piccolo Federico, il bambino di Fano affetto dal morbo di Krabbe, si schierano infatti in difesa del Tribunale pesarese, che ha nominato Marino Andolina commissario per le infusioni con il metodo Stamina sul bimbo, e parlano di ''intimidazione'' da parte del Csm, ovvero intimidazioni ''che una certa parte politica intende esercitare su decisioni giurisprudenziali assunte in totale autonomia e correttezza''. Non accenna dunque a placarsi la polemica sul trattamento ideato da Davide Vannoni e sul via libera alle infusioni per il piccolo Federico, l'ultimo in ordine cronologico. E sempre oggi, gli scienziati hanno nuovamente attaccato Stamina raccontando sulla rivista Nature le loro difficoltà e sacrifici per portare avanti la lotta a sostegno del metodo scientifico. Sul fronte giuriudico, la mamma di Federico e l'ordine degli avvocati di Pesaro hanno definito la trasmissione degli atti alla prima commissione e alla procura generale della Cassazione, per l'apertura di un eventuale provvedimento disciplinare nei confronti del presidente del Tribunale Mario Perfetti e dei giudici a latere, ''un'intimidazione''. ''Mio figlio sta meglio'' ha detto la madre di Federico, annunciando che insieme ad altri familiari di pazienti in cura con il metodo Stamina presenterà una petizione popolare ''in difesa dell'indipendenza della magistratura''. Un documento scritto verrà trasmesso alla procura generale della Cassazione. ''Pur rispettando le diverse opinioni sul metodo Stamina, e quindi anche quella della ricercatrice Elena Cattaneo - ha osservato il presidente dell'ordine degli avvocati di Pesaro, Arturo Pardi - bisogna ragionare da giuristi, evitando qualsiasi strumentalizzazione.

21 Stamina, la mamma di Federico: "Dopo le infusioni sta meglio" Tiziana Massaro l'iniziativa, a nome di un Comitato di parenti e pazienti in lista d'attesa per Stamina, di aprire anche in provincia di Pesaro e Urbino una petizione popolare a difesa dell'indipendenza della magistratura Fano, 16 giugno La mamma del piccolo Federico Mezzina, il bimbo di 3 anni affetto dal morbo di Krabbe e sottoposto ad infusioni col metodo Stamina, ha parlato stamane nella sede dell'ordine degli avvocati di Pesaro. Lo ha fatto innanzitutto per dire che Federico dopo l'infusione sta meglio, muove una gambina, mangia e dorme. Poi Tiziana Massaro ha stigmatizzato la mancanza di solidarietà da parte dell'associazione nazionale magistrati nei confronti del presidente del tribunale Mario Perfetti che nominò commissario ad acta Marino Andolina, indagato dalla procura di Torino per truffa e altro. La donna ha lanciato l'iniziativa, a nome di un Comitato di parenti e pazienti in lista d'attesa per Stamina, di aprire anche in provincia di Pesaro e Urbino una petizione popolare a difesa dell'indipendenza della magistratura che fino ad ora ha permesso a suo figlio Federico di proseguire le infusioni «vitali» con il metodo Stamina. Nello stesso momento, Tiziana Massaro, che è avvocatessa, intende inviare un documento alla Procura generale della Cassazione per denunciare "l'atteggiamento intimidatorio che certa parte politica intende esercitare su decisioni giurisprudenziali assunte in assoluta autonomia, correttezza, approfondimento e buon senso".

AGENPARL STAMINALI: METODO STAMINA, INCONGRUITA' TUTTA ITALIANA

AGENPARL STAMINALI: METODO STAMINA, INCONGRUITA' TUTTA ITALIANA AGENPARL STAMINALI: METODO STAMINA, INCONGRUITA' TUTTA ITALIANA - Roma 11 giu - Le cellule staminali possono rappresentare una possibile opzione terapeutica per diverse malattie di vari organi e apparati

Dettagli

Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano e Provincia. RASSEGNA STAMPA Milano - 19 Giugno 2014

Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano e Provincia. RASSEGNA STAMPA Milano - 19 Giugno 2014 Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano e Provincia RASSEGNA STAMPA Milano - 19 Giugno 2014 Ordine medici Milano tiene vecchio Giuramento, nuovo dannoso (1) ANSA (CRO) - 19/06/2014-12.27.00

Dettagli

Da dove nasce l idea dei video

Da dove nasce l idea dei video Da dove nasce l idea dei video Per anni abbiamo incontrato i potenziali clienti presso le loro sedi, come la tradizione commerciale vuole. L incontro nasce con una telefonata che il consulente fa a chi

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

Nota illustrativa dell articolo

Nota illustrativa dell articolo Art.2 1. Con regolamento adottato dal Ministro della salute ai sensi dell articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400 sono stabilite, nel rispetto della normativa dell Unione europea, disposizioni

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Telecom condannata dal Tribunale di Napoli al rientegro dei lavoratori interinali ex Tim

Telecom condannata dal Tribunale di Napoli al rientegro dei lavoratori interinali ex Tim TVLUNA TELENOSTRA TVLUNA2 LUNASPORT TBN 16:49:08 Martedì, 14 Settembre 2010 CAMPANIA Napoli Cronaca Telecom condannata dal Tribunale di Napoli al rientegro dei lavoratori interinali ex Tim Telecom condannata

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute La proposta sulla Responsabilità Professionale per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute MARZO 2012 Premessa La responsabilità professionale è diventata negli ultimi anni una questione molto rilevante

Dettagli

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1 Tiratura 09/2015: 391.681 Diffusione 09/2015: 270.207 Lettori Ed. II 2015: 2.458.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 37 24/11/2015 Responsabilità professionale. Intervista a Trojano

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Rubrica Primo Piano 41 Il Messaggero - Cronaca di Roma 11/06/2015 "MI HANNO

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Voci, esperienze, riflessioni delle famiglie. Genitori si diventa onlus

Voci, esperienze, riflessioni delle famiglie. Genitori si diventa onlus Voci, esperienze, riflessioni delle famiglie. Chi siamo, è un associazione familiare,nata nel 1999 dall'esperienza di alcuni genitori adottivi, è oggi presente in quasi tutte le Regioni italiane e svolge

Dettagli

CARTA DEI VALORI DI AREA

CARTA DEI VALORI DI AREA approvata dall Assemblea di Roma l 8 giugno 2013 1. Identità e scopo 1. Siamo magistrati italiani ed europei, orgogliosi di far parte di una magistratura indipendente e autonoma, che, proprio perché tale,

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE 08-04-2014 LETTORI 495.000 TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE (ANSA) - ROMA, 08 APR - I pazienti italiani che soffrono di tumore al pancreas, uno dei piu' letali, hanno la maglia

Dettagli

INTERVISTA A RENÉ MAJOR LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA E LA RECENTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE IN MATERIA DI PSICANALISI

INTERVISTA A RENÉ MAJOR LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA E LA RECENTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE IN MATERIA DI PSICANALISI INTERVISTA A RENÉ MAJOR LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA E LA RECENTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE IN MATERIA DI PSICANALISI Alessandra Guerra: Abbiamo aperto il sito del Manifesto per la difesa della psicanalisi

Dettagli

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati ebook pubblicato da: www.comefaresoldi360.com Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati Perché possono essere una fregatura Come e quanto si guadagna Quali sono le aziende serie Perché alcune aziende ti pagano

Dettagli

Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia

Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia Associazioni delle Persone con Diabete della Lombardia SANITÀ: DALLE ASSOCIAZIONI LOMBARDE DELLE PERSONE CON DIABETE 20 NO ALL IPOTESI DI GARA DI EVIDENZA PUBBLICA, PER LA FORNITURA DEI MATERIALI PER L

Dettagli

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA IL PARERE DEL NOSTRO LEGALE: UNA NUOVA NORMA INVESTE IL PROCESSO CIVILE E IL MONDO ASSICURATIVO Com è noto la Legge n. 10 del 26 febbraio 2011 ha introdotto

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

LA GRANDE BUFALA DELLA

LA GRANDE BUFALA DELLA 805 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LA GRANDE BUFALA DELLA COMMISSIONE EUROPEA SULLA CORRUZIONE IN ITALIA (1) 5 febbraio 2014 a cura di Renato Brunetta 2 Lunedì 3 febbraio 2014 la

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

IL PROTOCOLLO IN SINTESI:

IL PROTOCOLLO IN SINTESI: IL PROTOCOLLO IN SINTESI: Vediamo dunque di ricapitolare il tutto in modo molto semplice e fruibile per tutti. Il protocollo per un intestino sano prevede una fase essenziale composta da questi 2 punti

Dettagli

LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI

LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI RITA BEVACQUA LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI L istituto della Mediazione civile quale strumento alternativo di giustizia è stato introdotto dal Decreto Legislativo 4 marzo 2010,

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI)

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Purtroppo noi scontiamo, in Italia, il fatto che l odontoiatria come branca autonoma rispetto alla medicina si sia affermata solo in anni recenti, e nel passato l odontoiatria

Dettagli

Mariapia Veladiano PAROlE di SCuOlA

Mariapia Veladiano PAROlE di SCuOlA Mar iap ia Veladiano parole di scuola indice Albus Silente 9 Ogni parola 13 Da dove cominciare. Integrazione 19 Da dove cominciare. Armonia 21 Tante paure 27 Paura (ancora) 33 Dell identità 35 Nomi di

Dettagli

1. Concetti chiave della formazione

1. Concetti chiave della formazione 1. Concetti chiave della formazione Obiettivi di apprendimento I partecipanti acquisiranno una conoscenza di base su: - l ONU e le istituzioni internazionali competenti sulla disabilità ed i diritti -

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it ! "! # $ % & # Medici e responsabilità professionale. Quasi nove su dieci già assicurati. Ma le polizze non fanno stare comunque

Dettagli

Il volontariato: ruolo e impegni per la Conferenza dei Servizi

Il volontariato: ruolo e impegni per la Conferenza dei Servizi Il volontariato: ruolo e impegni per la Conferenza dei Servizi Rel. sig. Giancarlo Cavallin Volontarinsieme Coordinamento delle Associazioni di volontariato della provincia di Treviso. Gruppo Salute, ospedale

Dettagli

Progetto vita indipendente

Progetto vita indipendente Buon giorno io sono Leda mamma di Giulia, una ragazza disabile che ha usufruito del Progetto vita indipendente fornito dalla Cooperativa Primavera 85. Mia figlia ha 24 anni e da sempre mi sono impegnata

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Roma, 3 Novembre 2015

RASSEGNA STAMPA Roma, 3 Novembre 2015 RASSEGNA STAMPA Roma, 3 Novembre 2015 Sommario AGENZIA TESTATE DATA ANSA (2 TAKE) 3/11/2015 ADNKRONOS (3 TAKE) 3/11/2015 ASKANEWS (3 TAKE) 3/11/2015 QUOTIDIANI ILMESSAGGERO 4/11/2015 WEB LIBEROQUOTIDIANO.SALUTE.IT

Dettagli

I ritmi di vita imposti dalla società moderna talvolta non permettono di dedicare alle persone che si amano tutto il tempo e le attenzioni dovute.

I ritmi di vita imposti dalla società moderna talvolta non permettono di dedicare alle persone che si amano tutto il tempo e le attenzioni dovute. I ritmi di vita imposti dalla società moderna talvolta non permettono di dedicare alle persone che si amano tutto il tempo e le attenzioni dovute. Frequentemente siamo costretti ad affidare i nostri cari

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

Comitato scientifico. Avv. Gabriella Alboresi Avv. Monica Severi Dr.ssa Vanna Tori Avv. Giovanna Zanolini. Segreteria organizzativa

Comitato scientifico. Avv. Gabriella Alboresi Avv. Monica Severi Dr.ssa Vanna Tori Avv. Giovanna Zanolini. Segreteria organizzativa LO STATUTO DEI DIRITTI DEI FIGLI dalla legge 54/2006 alla legge 219/12 La lunga esperienza di consulenza legale svolta in associazione, ci ha reso consapevoli che spesso per aiutare, tutelare, sostenere

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE LE GRANDI RIFORME Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE Il sistema giudiziario inefficiente penalizza fortemente cittadini e imprese I PUNTI PRINCIPALI DELLA RIFORMA Semplificazione

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

FAQ per i datori di lavoro

FAQ per i datori di lavoro FAQ per i datori di lavoro - Perché io, imprenditore, dovrei aspettarmi aiuto da un istituzione come l ufficio AI? L ufficio AI si impegna a mantenere o reinserire nel mondo del lavoro le persone diversamente

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

ARRIVA IL PERSONAL TRAINER DEL MEDICO DI FAMIGLIA. LA SIMG: GARANTIAMO CURE AL TOP NONOSTANTE I TAGLI

ARRIVA IL PERSONAL TRAINER DEL MEDICO DI FAMIGLIA. LA SIMG: GARANTIAMO CURE AL TOP NONOSTANTE I TAGLI Rassegna Stampa Conferenza stampa ARRIVA IL PERSONAL TRAINER DEL MEDICO DI FAMIGLIA. LA SIMG: GARANTIAMO CURE AL TOP NONOSTANTE I TAGLI Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B

Dettagli

LA ROULETTE RUSSA DELL'ARTICOLO 18 di Andrea Ichino e Paolo Pinotti. La voce.info

LA ROULETTE RUSSA DELL'ARTICOLO 18 di Andrea Ichino e Paolo Pinotti. La voce.info LA ROULETTE RUSSA DELL'ARTICOLO 18 di Andrea Ichino e Paolo Pinotti La voce.info La protezione di un diritto fondamentale della persona è affidata alla roulette russa che si attiva con l assegnazione casuale

Dettagli

Evasione Fiscale. Equità Sociale. Evasione Contributiva. Sicurezza sui Luoghi di Lavoro

Evasione Fiscale. Equità Sociale. Evasione Contributiva. Sicurezza sui Luoghi di Lavoro Evasione Fiscale Equità Sociale Evasione Contributiva Sicurezza sui Luoghi di Lavoro Appunti della Camera del Lavoro di Brescia su equità sociale, evasione fiscale e contributiva, sicurezza sul lavoro

Dettagli

LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE

LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE LE PROPOSTE PER L INNOVAZIONE Ricerca e innovazione in Italia. Le proposte della politica Italianieuropei intervista Maria Chiara Carrozza I ricercatori appartengono alla schiera dei potenziali innovatori.

Dettagli

L Errore Medico Alla ricerca delle Procedure di Provata Efficacia per prevenirlo

L Errore Medico Alla ricerca delle Procedure di Provata Efficacia per prevenirlo FONDAZIONE ARTURO PINNA PINTOR Torino SIQuAS VRQ L Errore Medico Sabato 17 Novembre 2007 Tavola Rotonda Moderatore: F. Ripa L errore medico e la sicurezza del paziente. Il ruolo dei legislatori, amministratori,

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

Sentenza n. 6620 del 19 marzo 2009 della Corte Cassazione - Sezione tributaria

Sentenza n. 6620 del 19 marzo 2009 della Corte Cassazione - Sezione tributaria Sentenza n. 6620 del 19 marzo 2009 della Corte Cassazione - Sezione tributaria Svolgimento del processo - La C.T.P. di Milano, previa riunione, rigettava i ricorsi proposti dalla s.r.l. G.M. avverso avvisi

Dettagli

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto LAVORO SOCIALE IN TASCA COLLANA DIRETTA DA M.L. RAINERI Valentina Calcaterra Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto Indice Introduzione 9 1. Cos è un gruppo di auto/mutuo aiuto 11 I fondamenti

Dettagli

"Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te?

Gli Elementi del Successo non sono per Tutti. Sono per te? "Gli Elementi del Successo" non sono per Tutti. Sono per te? Stiamo cercando persone che possano avere successo nel MLM. Come abbiamo fatto noi. E come vogliamo fare ancora quando c'è il "business perfetto

Dettagli

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico.

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico. Prestazione di servizi e contratto di assicurazione: resoconto del convegno sull argomento e intervista al Prof. Gabriele Racugno Presidente dell AIDA Sardegna, Ordinario di Diritto Commerciale e Avvocato

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

La famiglia davanti all autismo

La famiglia davanti all autismo La famiglia davanti all autismo Progetto Ministeriale di Ricerca Finalizzata - 2004 (ex art. 12 bis d. lgs. 229/99) Ente Proponente Regione Lombardia Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale Responsabile

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Fonte primaonline.it 07 novembre 2013 12:19 Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Upa, Assocom e Unicom hanno sottoscritto un documento che

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alice (15 anni, II ITIS, 8 sett. Appr. Cooperativo, marzo-aprile 2005) E una ragazzina senza alcun problema di apprendimento

Dettagli

Test d ipotesi. Statistica e biometria. D. Bertacchi. Test d ipotesi

Test d ipotesi. Statistica e biometria. D. Bertacchi. Test d ipotesi In molte situazioni una raccolta di dati (=esiti di esperimenti aleatori) viene fatta per prendere delle decisioni sulla base di quei dati. Ad esempio sperimentazioni su un nuovo farmaco per decidere se

Dettagli

1. Introduzione al corso

1. Introduzione al corso E107 WEB SYSTEM Corso on line di progettazione siti dinamici: livello base R E A L I Z Z A Z I O N E D I 1. Introduzione al corso By e107 Italian Team Sito web:http://www.e107italia.org Contatto: admin@e107italia.org

Dettagli

Roberto Farnè Università di Bologna

Roberto Farnè Università di Bologna Roberto Farnè Università di Bologna Ora l apertura della parte scientifica a questi lavori, per capire innanzitutto il senso di questo appuntamento. Non abbiamo bisogno, nessuno di noi credo abbia bisogno

Dettagli

LA MATERNITA SURROGATA:

LA MATERNITA SURROGATA: LA MATERNITA SURROGATA: SFRUTTAMENTO DELLE DONNE DEI PAESI POVERI Bioeticista, Presidente Movimento PER Politica Etica Responsabilità Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio Presidente

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

DONAZIONE e TRAPIANTO di ORGANI e di TESSUTI

DONAZIONE e TRAPIANTO di ORGANI e di TESSUTI DONAZIONE e TRAPIANTO di ORGANI e di TESSUTI A cura del Coordinatore Locale Donazione e Trapianti Asl 1 dott. Ezio Szorenyi I TRAPIANTI NON ESISTONO SENZA DONAZIONI Ad oggi non è possibile sostituire un

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

LE INDAGINI DIFENSIVE Legge 7 dicembre 2000, n. 397

LE INDAGINI DIFENSIVE Legge 7 dicembre 2000, n. 397 LE INDAGINI DIFENSIVE Legge 7 dicembre 2000, n. 397 di VALENTINO SCATIGNA Questo testo ripropone alcuni passaggi della conferenza del Prof. Carlo Taormina, Docente di Procedura penale all Università Tor

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale;

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale; Le reti oncologiche: presente e futuro Auditorium i Ministero i della Salute, Roma Il ruolo del volontariato nelle reti oncologiche Davide Petruzzelli Membro Esecutivo Nazionale F.A.V.O. Federazione Italiana

Dettagli

Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami"

Università, paradossale guerra ai fuori corso Gli atenei finiranno per regalare gli esami INCHIESTA Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami" Il ministero, nell'erogare i fondi, adesso penalizza i centri con troppi studenti in ritardo con le

Dettagli

LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI

LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI GfK Group e gli orientamenti degli italiani e dei giovani LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI Roma, Isabella Cecchini Direttore

Dettagli

EPATITE C: D ANNA (GAL), LORENZIN ACCELERI OK A NUOVI FARMACI E PREPARI

EPATITE C: D ANNA (GAL), LORENZIN ACCELERI OK A NUOVI FARMACI E PREPARI EPATITE C: D ANNA (GAL), LORENZIN ACCELERI OK A NUOVI FARMACI E PREPARI PIANI TERAPEUTICI ROMA, 7 mag - Accelerare, nel rispetto delle norme vigenti, il processo di autorizzazione in Italia dei farmaci

Dettagli

Progetto genitori consapevoli

Progetto genitori consapevoli Progetto genitori consapevoli Corso di formazione a sostegno del difficile compito di essere genitori oggi. Grande affluenza di pubblico L'iniziativa, con lo scopo ben preciso di dialogare insieme su problemi

Dettagli

Ordine del Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano RASSEGNA STAMPA

Ordine del Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano RASSEGNA STAMPA Ordine del Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano GIORNATA MONDIALE PER LA CONSAPEVOLEZZA DELL AUTISMO 2 Aprile 2014 RASSEGNA STAMPA Pag. 1 Pag. 2 Vaccini: Ordine medici Milano, non c'entrano con autismo

Dettagli

Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici

Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici I nostri focus sono la persona, l occupazione, l ambiente, la partecipazione alle attività della nostra vita quotidiana: essi rappresentano gli ambiti nel

Dettagli

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano

Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano Comitato Genitori Istituto Comprensivo di Stezzano In data di giovedì 4 giugno dalle ore 20.45 presso Auditorium Moscheni c/o la scuola secondaria F. Nullo si è tenuto il Comitato Genitori n. 4 per l anno

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Sono consentite ai medesimi coniugi più adozioni, con atti successivi.

Sono consentite ai medesimi coniugi più adozioni, con atti successivi. Legge n. 476/98 Ratifica ed esecuzione della Convenzione per la tutela dei minori e la Cooperazione in materia di adozione internazionale fatta a l Aja il 29 maggio 1993. Modifiche alla legge 4 maggio

Dettagli

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori La Scuola Primaria PAOLO NEGLIA di Vanzago, nell ambito delle manifestazioni organizzate per la Festa di fine anno scolastico, ha promosso la seguente iniziativa frutto della collaborazione fra Volontari

Dettagli

La gestione del rischio clinico nell Organizzazione Sanitaria: Approcci, modalità, strumenti e risultati

La gestione del rischio clinico nell Organizzazione Sanitaria: Approcci, modalità, strumenti e risultati La gestione del rischio clinico nell Organizzazione Sanitaria: Approcci, modalità, strumenti e risultati Il caso della Azienda Sanitaria della Valle d Aosta A cura di Clemente Ponzetti, Massimo Farina

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1352 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore DE LILLO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3 FEBBRAIO 2009 Disposizioni in materia di regolamentazione del diritto

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

RUOLO E PROBLEMATICHE DEL CAREGIVER NELLA DEMENZA

RUOLO E PROBLEMATICHE DEL CAREGIVER NELLA DEMENZA RUOLO E PROBLEMATICHE DEL CAREGIVER NELLA DEMENZA Ricordare che l 80% dei malati vive in famiglia! (indagine Censis 2006) Chi è il caregiver? (letteralmente: colui che presta assistenza) Un familiare Un

Dettagli

Convegno Risk Management vs Health Technology Assessment&Horizon Scanning. Ottobre/ Novembre/ Dicembre 2010

Convegno Risk Management vs Health Technology Assessment&Horizon Scanning. Ottobre/ Novembre/ Dicembre 2010 Convegno Risk Management vs Health Technology Assessment&Horizon Scanning Ottobre/ Novembre/ Dicembre 2010 Il Mattino 25 ottobre 2010 Giornale di Napoli 25 ottobre 2010 Corriere del Mezzogiorno 27 ottobre

Dettagli

Italiano PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD 2012 BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR. Examen

Italiano PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD 2012 BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR. Examen PRUEBA DE ACCESO A LA 2012 Italiano BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR Examen Criterios de Corrección y Calificación Quest'esame ha due opzioni. Deve rispondere solo

Dettagli

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA

SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA SANITÀ: A FEBBRAIO SCIOPERI MEDICI FAMIGLIA FIMMG CONTRO MANOVRA Roma, 14 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I medici di famiglia della Fimmg pronti a dare battaglia contro gli effetti della manovra 'salva-italià

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli