L ora delle energie pulite

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ora delle energie pulite"

Transcript

1 Distribuzione Gratuita BMW 320D berlina del 2005 km ufficiale Bmw Italia int. pelle xeno TEL Le altre offerte a pag. 8 Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero Brillanti - Disimpegno polizze PAGAMENTO IN CONTANTI 10,00 TIVOLI - viale Tomei, 103 tel Anno XI - Autor. Trib. di Roma 403/98 del Tel Fax LUGLIO 2009 L ora delle energie pulite IL RISCALDAMENTO del pianeta ed i conseguenti cambiamenti climatici hanno rappresentato uno dei temi principali al G8 dell Aquila. Occorre produrre meno CO2 e quindi utilizzare meno combustibili fossili. Il risparmio energetico è l obiettivo principale: è necessario utilizzare automobili meno inquinanti, occorre costruire e ristrutturare le case in modo diverso, le leggi dello Stato e delle Regioni, Lazio compresa, impartiscono disposizioni chiare ma pochi le rispettano ed i Comuni si ostinano a non modificare i regolamenti edilizi adeguandoli. Intanto è il momento degli impianti che utilizzano le energie rinnovabili promossi da rilevanti incentivi. PRIVATI ED ENTI LOCALI colgono al volo il momento ed i pannelli fotovoltaici, i generatori eolici, fanno sempre più parte del panorama. Poi le contraddizioni del Governo, che ripropone centrali nucleari pronte forse tra vent anni basate su tecnologie ormai obsolete che nessuno utilizza più e che da una parte incentiva il solare e dall altra impone incredibilmente il pagamento dell Ici a chi installa impianti fotovoltaici. L auspicio è che intervengano almeno i Comuni ad esentare dalla tassa sugli immobili gli impianti che utilizzano il sole. a pag. 7 MUSICA Il Festival rock a Tivoli a pag. 15 TIVOLI Una crisi rinviata a pag. 3 Valle dell Aniene Il calendario di Feste e Sagre a pag. 15 e 19 GUIDONIA I nomi degli assessori va in ferie La redazione augura a tutti una felice estate Arrivederci a giovedì 10 settembre LA CUCINA ARREDAMENTI Cede alla crisi e SVENDE TUTTO SOTTOCOSTO TIVOLI - Piazzale Nazioni Unite, 6 Tel Buone vacanze affiliato Piazza San Vincenzo, 17 - TIVOLI Tel Tel. e Fax Tecnocar Automobili srl TIVOLI viale Tomei, 103 tel TIBUR MEDICA TIVOLI Via delle Piagge, 38 ELIMINA GRASSO E CELLULITE IN 10 SETTIMANE GARANTITO CON by Endermologie via Maremmana inferiore km 0,500 e 1,500 VILLA ADRIANA - TIVOLI Tivoli - Viale Tomei, 5 Tel Cell.: tel ISTITUTO TORINESE IMMOBILIARE network CIRCUITO NAZIONALE FINANZIARIO IMMOBILIARE Via Colsereno, 59 - TIVOLI Tel prima dopo VIA DELLE PIAGGE, 38 TIVOLI TIVOLI Via Due Giugno, 13/15 Tel Climartec 2006 di Domenico Panatta Riscaldamento Condizionamento VILLA ADRIANA Via Imperatore Adriano, 12 Tel. e fax Cell via Maremmana inferiore, 28 Tel

2 16 luglio 2009 TERRITORIO 3 GUIDONIA - Mercoledì 8 luglio, aula municipale di via Baden Powell. Questa la cornice spazio-temporale nella quale si è ufficialmente consumato l atto primo, scena prima della nuova amministrazione targata Rubeis. È qui che si è svolta infatti la prima seduta della neo-assise consiliare guidoniana. Seduta impegnativa, che prevedeva all ordine del giorno diversi punti: la convalida dei consiglieri comunali, il giuramento del sindaco, l elezione del presidente e dei vicepresidenti del Consiglio comunale, le comunicazioni del primo cittadino afferenti la composizione della Giunta e la nomina della Commissione elettorale comunale. Nessuna sedia vuota fra i banchi di maggioranza e opposizione: l assise, riunita in seduta plenaria con 31 consiglieri presenti, si è messa subito al lavoro per espletare le proprie funzioni istituzionali. Detto, fatto. Come prevedibile, non si è fatta attendere l annunciata designazione dell avvocato ex Udc Stefano Sassano alla carica di Presidente del Consiglio comunale: 22 i voti riportati, a fronte degli 8 di Michele Pagano. Una sola preferenza accordata invece a Vittorio Messa. «L elezione alla seconda carica più importante in ambito locale, oltretutto con un quorum così elevato che a mia memoria non ricordo sia mai stato raggiunto a Guidonia ha commentato con orgoglio l ex sindaco Sassano mi concede un ulteriore strumento per agire nell esercizio delle mie funzioni con la massima imparzialità ed istituzionalità nel rispetto dei ruoli ma soprattutto in vista del raggiungimento del bene superiore della collettività». Ad aggiudicarsi invece ex aequo con 11 voti la poltrona della vice-presidenza tanto la piddiellina Marianna De Maio, quanto il filo-lippielliano Aldo Cerroni ma è subito scontro aperto: chi fra i due sarà relegato al secondario ruolo di presidente vicario? «Sarà un atto separato successivo, discrezionale e monocratico, del Presidente del Consiglio a decretarlo» taglia corto Sassano appellandosi a commi, regolamenti e statuti. Si infiammano gli animi, in un continuo rimpallo di interventi al vetriolo fra esponenti degli opposti schieramenti: frecciatine avvelenate ed affondi diretti, in men che non si dica finiscono col saturare l aria della gremita aula consiliare. «Questo Consiglio comunale non comincia affatto bene tuona Vittorio Messa, indignato stiamo assistendo ad un interferenza, ad un anomala incursione della maggioranza fra i banchi dell opposizione! È questo un segnale assolutamente negativo: laddove la legge prevede il voto limitato proprio per salvaguardare la normale dialettica tra maggioranza ed opposizione, qui si sta sconfinando apertamente nel terreno della minoranza, in barba a quanto prescritto dalla prassi e suggerito dal più elementare bon ton». Si accalora, nel suo intervento, Sabatino Leonetti: «Lo svolgimento dei lavori non è stato usuale. In questo Consiglio si è appena consumato un fatto gravissimo, mai verificatosi in nessuno degli altri comuni della provincia di Roma! Si tratta di un fatto politico molto serio, di un metodo inedito nella storia di Guidonia Montecelio che dà proprio il senso della degenerazione del potere: l occupazione anche delle postazioni democratiche spettanti all opposizione, il pensare comando tutto io!. Non si fa cappotto in questo modo. La maggioranza prende tutto per sé: è questo il messaggio più chiaro inviato all opposizione e al 48% dei cittadini che hanno sostenuto Pagano al secondo turno». Non esita a rincarare la dose Pagano, osservando a margine della seduta consiliare che «le premesse non sono certo state ottime». Purtuttavia il suo auspicio è Amministraziome Rubeis: lo start up Ai nastri di partenza la nuova Amministrazione guidoniana di centrodestra. Da segnalare tra gli assessori una sola donna e l ingresso dell ex capo staff di Lippiello che avrà la delega alla Pubblica istruzione e cultura. La prima delibera votata il 13 luglio dalla nuova Giunta è stata la costituzione di parte civile del Comune nel processo dei terribili fatti di stupro di via Selciatella Gli assessorati con le deleghe Eligio Rubeis, Sindaco; Mauro Lombardo, Vicesindaco; Ernelio Cipriani, Servizi sociali; Federico Pietropaoli, Lavori pubblici; Massimo Casavecchia, Urbanistica; Enrico Scattone, Ambiente; Andrea Di Palma, Istruzione e cultura; Patrizia Salfa, Affari generali e anagrafe; Adriano Mazza, Finanza e personale; Marco Berlettano, Demanio e Patrimonio; Domenico Zulli, Commercio e attività produttive. Presidente del consiglio: Stefano Sassano; vicepresidente Marianna De Maio e per l opposizione, Aldo Cerroni. che «la neo-amministrazione partorisca qualcosa di buono in un momento delicato come quello attuale, in cui notevole è lo scollamento e decisamente scarso il rapporto fiduciario tra la cittadinanza locale e la politica laddove soltanto il 47% degli aventi diritto si è recato alle urne». Un dato allarmante che dovrebbe far riflettere e responsabilizzare ogni amministratore degno di questo nome. Uno scenario preoccupante, intimamente correlato alla dilagante disaffezione registrata nei confronti della politica, alla perdita del senso delle istituzioni, del rispetto reciproco e del limpido confronto dialettico fra opposti schieramenti. Un vero e proprio affievolimento/deterioramento del sentimento politico che, ormai generalizzato e diffuso ovunque, si manifesta prepotente a Guidonia Montecelio. Dove capita di tutto, ogni paradosso, ogni anomalia. Anche che in un ex mensa scolastica adibita ad aula consiliare, in sede di votazione, improvvisamente una maggioranza a 18 consiglieri si trasformi in un altra a 22. Insomma a Guidonia la matematica diventa eccome un opinione! Capita perfino che l ex capo staff della precedente, lippielliana Amministrazione si ritrovi per imperscrutabili alchimie sul carrozzone della successiva squadra di governo, targata Rubeis. Le priorità del sindaco Sirini VICOVARO - A poco più di un mese dall insediamento al palazzo comunale la nuova Giunta comunale di centrodestra è a lavoro a pieno ritmo. Dopo una prima fase tecnica burocratica, che ha riguardato anche l assegnazione da parte del sindaco degli assessorati, si entra gradualmente nella fase operativa. Abbiamo chiesto al sindaco Giovanni Sirini: Quali le priorità che i neo amministratori dovranno affrontare prima della pausa delle vacanze estive? «Siamo impegnati nell analisi delle problematiche del territorio per studiare strategie d intervento. Abbiamo cominciato con la pulizia del paese per dargli un aspetto più decoroso, abbiamo trovato una sistemazione provvisoria al consultorio di via Roma per permettere alla Asl di fare i lavori di riqualificazione dello stabile. Gli ambulatori sono stati trasferiti in alcuni locali delle scuole medie e ci siamo assicurati che per l inizio del nuovo anno scolastico verranno riconsegnati alla scuola per permettere il normale svolgimento della didattica. Durante l estate verranno eseguiti i lavori alle scuole medie che riguarderanno il completamento della scala antincendio e l installazione dell impianto fotovoltaico sul tetto dell edificio e i lavori alla scuola materna. A breve si apriranno i cantieri nella zona sottostante la porta Capu, quella che costeggia la via Tiburtina. Il progetto prevede spazi verdi e ricreativi». Insomma in questa prima fase avete provveduto a concretizzare dei lavori già finanziati. «Il nostro obiettivo è quello di rendere questo paese moderno e funzionale. Abbiamo cominciato con il concretizzare progetti ereditati dai nostri predecessori, proseguiremo avvalendoci di tutte le risorse disponibili sia in termini economici attraverso i finanziamenti pubblici sia valorizzando al meglio le risorse umane a nostra disposizione. E proprio partendo da questi presupposti che tutti e undici i componenti che hanno formato la nostra lista saranno parte attiva nella gestione amministrativa». Sono previsti tagli della spesa pubblica e snellimenti delle procedure burocratiche come espresso nel vostro programma elettorale? «Dopo che avremo completato l analisi generale ed avremo un quadro preciso della situazione economica e sociale adotteremo tutte le misure necessarie per eliminare gli sprechi e agevolare le procedure burocratiche. Purtroppo un mese è poco per essere più preciso su queste questioni». Costantina Ferrandino A volte ritornano, si sa. Il vintage è sempre di moda. I 15 consiglieri di maggioranza del Pdl stentano a capire la presenza di Di Palma al loro fianco. Polemizzano. Gli avversari politici gridano invece all inciucio, al trasversalismo, ad un «ritorno al passato alla faccia del tanto propagandato segnale di discontinuità». Nella fantapolitica guidoniana, del resto, capita di tutto: chissà che bussando bussando alla porta del Pd, sia invece il portone dell Udc a spalancarsi al cospetto di Filippo Lippiello e fedelissimi? Molti sembrano i tavoli di discussione aperti nella Capitale: all ex sindaco imprenditore del travertino non resta che scegliere dove accomodarsi Federica Addari Esponenti tiburtini del Pd ai vertici di Cotral Patrimonio Piero Ambrosi è il presidente di Cotral patrimonio, la società che gestisce il trasporto pubblico locale del Lazio. Nel consiglio d amministrazione entrano anche Mauro Calamante, Maurizio Venafro, Andrea Palma e Antonio Picarazzi. Ambrosi è stato sindaco di Tivoli dal 1988 al 92 e assessore provinciale di Roma alle Politiche della viabilità e delle infrastrutture dal 96 al 98. Incarico che ha continuato a ricoprire nella giunta Gasbarra dal 2003 al Primo coordinatore regionale della Margherita dal 2001 al 2004, Ambrosi è poi entrato nella direzione nazionale della Margherita e attualmente è membro della direzione nazionale e dell Unione comunale di Tivoli del Partito Democratico. Da Tivoli (Villa Adriana) entra nel consiglio di amministrazione di Cotral Patrimonio anche Antonio Picarazzi sempre in quota Partito Democratico (ma di altra corrente rispetto ad Ambrosi). È attualmente, oltre che assessore al bilancio del comune di Tivoli, anche segretario dell Unione comunale del PD. Di questi due incarichi (come da lui stesso annunciato) sembrano essere prossime le dimissioni. Tivoli: la crisi politica e amministrativa rimandata a settembre Se ne riparlerà a metà settembre, il Consiglio comunale di lunedì scorso 13 luglio non ha mostrato segni di ricomposizione della crisi politica che attraversa il Partito Democratico tiburtino e di riflesso l amministrazione retta dal sindaco Giuseppe Baisi. Una crisi le cui vere motivazioni restano nel mistero degli incontri riservati, senza essere portate a conoscenza di quel 56% di elettori tiburtini che l attuale amministrazione hanno eletto e qualche diritto di essere informati correttamente lo hanno pure. Nell aula consiliare agli interventi duri delle opposizioni di centro destra hanno fatto seguito quelli degli esponenti del PD che hanno fatto scoppiare la crisi: Bernardini, Conti, Romiti, Pisapia, con qualche distinzione Ielo, hanno chiesto più collegialità ed un diverso metodo di conduzione dell amministrazione. L appuntamento a Settembre è stato dato dal Sindaco che nel suo intervento conclusivo ha sottolineato il fatto che nessuno ha dichiarato apertamente di non avere più fiducia nella sua persona. È indubbio che la situazione politica resta difficile, il Partito Democratico non sembra aver tratto nessuna esperienza dalle vicende di Guidonia Montecelio dove le lacerazioni personali e di gruppi interni al PD hanno prima causato una situazione di crisi e poi letteralmente aperto la strada al governo del centro destra, e non solo, hanno dimostrato inesorabilmente che il cittadino, se è vero che al ballottaggio solo il 46% degli elettori ha votato, è letteralmente nauseato. Un masochismo evidente sembra attraversare gli esponenti più in vista di quel partito che doveva rappresentare un progetto per il futuro del centrosinistra e l alternativa al centro-destra. La base, che in questi giorni viene coinvolta nel tesseramento in vista del congresso di ottobre, osserva e resta fortemente perplessa e mugugnante. Intanto anche le rappresentanze tiburtine di Italia dei Valori, Sinistra Democratica, Città dei Diritti, Sinistra e Libertà, Rifondazione Comunista e Partito Socialista, con un manifesto affisso sui muri della città, hanno indicato al Sindaco Baisi quella che per loro è l unica soluzione possibile: condivisione, consultazione, e ritorno a quella maggioranza che nella primavera 2008 ha vinto largamente le elezioni al primo turno. Se ne parlerà a metà Settembre, forse, visto che il congresso del PD sarà allora alle porte. Intanto tutto si ferma e stavolta non c entrano le vacanze estive.

3 4 TERRITORIO n Stazione FS di Tivoli... benvenuti Via Tiburtina Valeria uguale pericolo! TIVOLI - È un tratto di strada urbana anche se fa parte della Strada Statale n. 5, ed è in uno stato disastroso, si moltiplicano le cadute di ciclisti e moto. Dal comando della polizia locale fino alla Crocetta, allo stato fatiscente dell asfalto che vede buche diffuse e tracce profonde di uno scavo, il cui ripristino è stato effettuato in modo approssimativo, si aggiunge il terriccio che cade dalla scarpata ogni volta che in primavera viene effettuato il taglio delle erbe infestanti e lì resta. A seguito dei temporali poi, le buche ed il terriccio, diventato fango, moltiplicano la pericolosità della strada, già di per sé molto stretta. La foto evidenzia lo stato di abbandono e dimostra la necessità di un intervento di emergenza che dovrebbe prevedere almeno un rattoppo delle buche e l asportazione dei cumuli di terriccio ed erbe secche presenti a lato della carreggiata. Sicuramente ciclisti e scooteristi, che più volte hanno chiamato in redazione, ringrazierebbero l Amministrazione comunale per l intervento. (G.I.) TIVOLI Nasce la protesta dei genitori della scuola media statale Emilio Segrè, che dopo ripetuti incontri e dopo anni di proteste, sono stufi di essere presi in giro, per la mancata risoluzione della ristrutturazione a norma e l avvio dell iter per costruire una nuova scuola.. Si avete capito bene, i genitori e in testa il dirigente scolastico devono elemosinare un diritto che viene sancito dalla Costituzione. Il diritto allo studio è un diritto soggettivo tutelato dagli artt. 33 e 34 della Costituzione italiana. È assicurato mediante interventi diretti a facilitare, principalmente, la frequenza nelle scuole dell infanzia e dell obbligo di istruzione. Il diritto allo studio è mirato a consentire l inserimento nelle strutture scolastiche dei bambini e dei giovani diversamente abili; a eliminare i casi di evasione scolastica e di inadempienze dell obbligo scolastico. La titolarità fa capo ai comuni, alle province e alla regione. LA STORIA - Quindi per ritornare alla Segrè la scuola è nata dalla fusione della Scuola Media Petrocchi con la Scuola Media Coccanari nel 1999; la Scuola Media Petrocchi raccoglieva un utenza notevole, poi c è stato lo spostamento dal palazzo Tommaseo, oggi tribunale, e la sistemazione che inizialmente sembrava provvisoria all interno del Convitto nazionale, con la requisizione da parte dell allora sindaco Gallotti (1999) del primo, secondo e terzo piano. Era stato previsto anche un contratto di locazione tra le due parti, contratto che ad inizio luglio 2009 non è stato mai stilato. Dai tre piani requisiti, anno dopo anno, il convitto ha rosicchiato aule su aule (per esempio nel recuperare al secondo piano due stanze, le hanno destinate al ping pong per gli alunni del convitto). Adesso si paventa una requisizione del primo piano, per questo alcuni genitori e il dirigente scolastico su interessamento e sulla sensibilità del presidente della Commissione Bilancio Tognazzi ha disposto un audizione lunedì 6 luglio dove sono state esposte le problematiche della scuola alla presenza di alcuni consiglieri e di un geometra del Comune in rappresentanza del dirigente competente. Sono state ribadite la lungaggine, le menzogne, le prese in giro che in 10 anni la scuola ha dovuto mandare giù per inefficienza e poca sensibilità al problema della Segrè che, come esposto sopra la sede del convitto è una struttura rimaneggiata, ma ancor peggio la succursale di via Lione dove in un palazzo storico, ma non adatto ad ospitare una scuola, imbarca acqua al secondo piano, a terra sono presenti degli spacchi e in alcune aule (forse è troppo definirle così) non vengono rispettati i famosi mt 1,80 a bambino. Per non parlare della via di fuga: difatti in caso di evacuamento, gli alunni devono aprire una porta che dà negli uffici comunali adiacenti Tra l altro questi uffici sono occupati in modo in proprio perché provengono da un lascito testamentario e devono essere utilizzati o per una biblioteca o per una scuola. Il geometra ha cercato di illustrare alcuni lavori che il comune intende fare, come la ristrutturazione in parte del secondo piano ma scordandosi che la scuola ospita dei ragazzi con handicap, non si parla di ascensore (per arrivare al terzo piano bisogna salire 105 scalini) insomma una serie di interventi che non risolverebbero la questione. LE PROPOSTE Per iniziativa della commisione bilancio inseriranno la progettazione di una nuova sede nel Piano Triennale delle opere pubbliche prevedendo le risorse necessarie con il prossimo bilancio di previsione del comune. Far rispettare i parametri della legge perché via Lione ha tutti i requisiti per essere chiusa di non fermarsi all ipotesi ma di mettere nero su bianco le proposte e valutarne in modo organico tutte le possibilità per risolvere il problema. Nel concreto la palestra Maramotti di proprietà del comune (dove gli alunni della Segre si recano per fare attività fisica attraversando il centro cittadino): può essere demolita e ricostruita? Si è parlato del Rosmini, il demanio ha dato l area al comune lo stesso primo cittadino in un precedente incontro aveva comunicato questa TIVOLI - Una città turistica come quella tiburtina, la cui fama nel mondo è grandissima, dovrebbe sempre tener fede al suo ruolo di città Unesco. Le immagini dei suoi monumenti ineguagliabili campeggiano spesso sulle pagine delle riviste specializzate e sugli schermi televisivi ma troppo spesso il decoro urbano lascia a desiderare. Esemplari sono i particolari che accolgono quei turisti, e sono molti, che da Roma, preferiscono il treno per raggiungere la città. All uscita della stazione, sulla piazza, nessun cartello indica la direzione da prendere per dirigersi verso i monumenti cittadini ed il centro, nessun cartello indica che c è un servizio di autobus urbano, figuriamoci l orario. In compenso fa ancora mostra di sé il cartello arrugginito installato all epoca della costruzione del Ponte della Pace, il percorso pedonale che ad esso conduce non è più delimitato dalla staccionata i cui resti sono ancora abbandonati a terra in mezzo ad un assortimento vario di rifiuti, le cabine telefoniche pubbliche si trovano in uno stato pietoso. Uno spettacolo che le foto illustrano abbondantemente. E non solo i turisti, anche i pendolari tiburtini osservano quotidianamente lo spettacolo indecoroso ricavandone un senso di scoraggiamento e scetticismo che non invita davvero a comportamenti rispettosi nei confronti del bene pubblico. Si tratta, dopo tutto, di interventi che richiedono poca spesa. La prima immagine della città non può continuare ad essere quella che colpisce in negativo per la trascuratezza e l abbandono, non è detto poi che Villa d Este e Villa Gregoriana riescano a compensare, se l ultima immagine prima di ripartire è la stessa dell arrivo. (G.I.) Scuola Segrè... è tempo di risolvere la questione Purtroppo a distanza di dieci anni la situazione della precarietà della sede sembra essere divenuta permanente. Alcuni genitori e il dirigente scolastico in commissione bilancio per reclamare il sacrosanto diritto allo studio. Proposte varie soluzioni sia a breve che a lungo termine da parte dei genitori che paventano una manifestazione il 14 settembre, primo giorno di scuola La palestra Maramotti ipotesi Oppure dobbiamo attendere la costruzione del Liceo Classico e sistemare la Segre nella vecchia sede di via Tiburto Perchè non valutare anche l ipotesi di un istituto comprensivo, cioè medie (Segre) ed elementari (primo circolo via del Gesù) e capire che potenzialità ci sono insomma mi sembra che manchi la progettualità (e vero anche i fondi..) gli uomini in comune capaci ci sono fatevi avanti...altrimenti il 14 settembre primo giorno di scuola i genitori con i loro figli staranno sotto palazzo San Bernardino ha manifestare un diritto: quello allo studio. Piergiorgio Monaco Un collettore pericoloso preoccupa gli abitanti di Roviano ROVIANO Il violento temporale che si è scatenato su Roviano nel pomeriggio di giovedì 2 luglio ha nuovamente causato l allagamento delle cantine e dei garage di molte abitazioni in via Montessori e i cortili di altre case edificate tra questa e viale Italia e, di conseguenza le proteste dei cittadini coinvolti, ormai sempre più rassegnati per l indifferenza che dal 1996 mostra l Amministrazione comunale verso un problema che, paradossalmente, essa stessa ha creato. Si progettano e si asfaltano strade in periferia (il nuovo Prg incombe ) ma non si mette mano, al centro del paese, al vecchio collettore incassato nell alveo del fosso che nel passato raccoglieva solo le acque del frantoio del principe e quelle meteoriche dell area della Vigna della Corte. Collettore che, come abbiamo già denunciato nel numero 15/2007 di, è ormai al collasso, ricevendo, oggi, le acque meteoriche e le fognature di quasi mezzo Roviano. Così, senza più nemmeno la forza di bestemmiare, in via Montessori, passata la bufera, i cittadini si sono messi a svuotare le cantine e spazzare l acqua dai cortili, rinviando alla mattinata successiva l esposizione al sole dei materiali da asciugare. «Non si può andare avanti così si è lamentata la signora E. ogni volta che piove l acqua esce dalla fogna sotto il muro e riempie tutto il cortile e il garage. Non si riesce a capire perché». Non sta meglio il signor M. che ha perennemente allagate le cantine a causa delle infiltrazioni d acqua provenienti dalla soprastante via Montessori dove, all altezza di un misero tombino, quando piove si forma sempre una enorme pozzanghera. «Dovrebbero metterlo in galera il geometra che ha fatto il progetto per rifare le fogne comunali borbotta il signor L., mentre osserva galleggiare cassette e secchi, tavole e scarponi nella buia cantina. Io qua ci abito da più di cinquant anni e quello che succede ora non c è mai stato prima». Durante gli allagamenti degli anni passati ci sono stati interventi dei Vigili del Fuoco, sopralluoghi di tecnici e vigili urbani, impegni di assessori («presenteremo un progetto alla Regione») ma una verifica sullo stato del fosso-collettore che passa sotto e a fianco di diverse abitazioni non è stato fatto; interventi in altri punti del paese per alleggerirne la portata, nemmeno a parlarne; l eliminazione dello sbarramento che si crea all innesto delle fognature (nere e bianche) con il collettore all altezza del numero civico 26 in via Montessori, e causa di quasi tutti gli allagamenti lamentati, è rimasto ancora un progetto Speriamo per poco. (A.T.)

4 16 luglio 2009 TERRITORIO 5 Gli angeli della Bielorussia 23 anni fa, nella notte del 26 aprile 1986, scoppiò il reattore numero 4 della centrale nucleare di Chernobyl. Le sue conseguenze furono catastrofiche tanto da essere definito il danno ambientale più grave nella storia dell umanità causando la morte di migliaia di vittime innocenti. A pagarne le conseguenze più alte fu la piccola repubblica della Bielorussia. Il 70% del materiale radioattivo si riversò su di essa e, purtroppo, ancora oggi gli echi del disastro si fanno sentire; piombo e cesio si accumulano ancora nell organismo della popolazione colpita, causando l indebolimento del sistema immunitario con bambini malati di cancro, leucemia, danni alla tiroide. A distanza di anni dal disastro l emergenza per la popolazione rimane sempre la stessa poiché quelle sostanze dannose hanno vita lunga prima del loro completo annientamento 70 giovani provenienti da 17 Paesi del mondo TIVOLI Il 9 luglio un gruppo di oltre 70 bambini e ragazzi provenienti da 17 Paesi del mondo ospiti in questi giorni a Tivoli nell ambito di una iniziativa di promozione culturale organizzata dall associazione Cisv, Children international summer village, in collaborazione con l Amministrazione comunale hanno incontrato il Sindaco di Tivoli e l assessore alla Cultura. Dopo aver visitato Palazzo San Bernardino, ogni giovane ha ricevuto in omaggio dal Sindaco una guida turistica e una cartina della città. A distanza di 23 anni, le associazioni italiane continuano a scendere in campo per portare supporti economici e morali alla popolazione che da sola, data la situazione socio economica, non riesce a far fronte, promuovendo iniziative soprattutto per non lasciare nelle mani dell oblio un dramma così atroce. Paladino del problema di Chernobyl è anche l Associazione Aspettando un Angelo attiva sul territorio di Villanova dal 2006, che si pone come scopo principale l attività di volontariato dando supporto e tutela a tutti i bambini che vivono situazioni di disagio attraverso iniziative di accoglienza temporanea presso strutture o famiglie italiane che siano in grado di regalare un sorriso, amore e protezione ai minori privati dei diritti necessari per svolgere una vita normale. L obiettivo primario è dunque quello di ospitare minori provenienti dagli istituti di infanzia abbandonata della zona contaminata. La famiglia, tende a precisare il responsabile del progetto Alessandro Mancini, viene continuamente seguita da operatori competenti che fungono da tramite tra loro e il bambino soprattutto per la comprensione della lingua mediante incontri monitorati. Non si tratta di affidamento o di adozione ma di ospitalità temporanea. Ospitare, infatti, un bambino di Chernobyl significa regalare loro l opportunità di ridurre la radioattività assorbita dal loro organismo, grazie alla possibilità di permanere in un luogo lontano dalla contaminazione. Dati statistici affermano che per i bambini bielorussi che soggiornano 30 giorni in Italia (periodo minimo utile) il cesio assorbito, si riduce del 30/50%; del 70 o 80% per una permanenza di 55 giorni. Attraverso questo progetto, infatti, i bimbi bielorussi riducono la possibilità di ammalarsi di tumore. Degne di lode e onore sono alcune delle famiglie del territorio di Guidonia che hanno aderito al progetto di accoglienza bambini di Chernobyl durante il periodo estivo per 20 bambini bielorussi di età compresa tra i 7 e i 13 anni (entro il 15 settembre è possibile fare domanda per l accoglienza durante il periodo invernale: dicembre/gennaio). La famiglia ospitante non incorre a nessun rischio a livello sanitario ma aiuta il bambino a rafforzare le sue difese immunitarie. Una parte delle spese è a carico della famiglia e una parte a spese dell Associazione. Nel periodo di accoglienza temporanea le famiglie e i bambini avranno modo di incontrarsi con tutti gli operatori dell associazione che ad oggi conta circa 33 soci. Il 17 luglio, infatti, le famiglie e bambini potranno passare una giornata all insegna del divertimento presso il nuovo parco acquatico Zoo Marine al quale seguiranno altri appuntamenti che renderanno, per i bambini, entusiasmante il soggiorno estivo. Un altro progetto che sta a cuore all associazione è quello del sostegno a distanza (Sad) lanciata dalla stessa nel 2008 per i bambini orfani della Bielorussia che non rientrano nei viaggi di risanamento stipulando degli accordi con il Dipartimento bielorusso regionale, per aiuti umanitari, e con alcuni direttori di tre orfanotrofi. Gli accordi prevedono il sostegno di 10 bambini per ogni istituto per un minimo di 24 mesi. Debora D Errico Per tutte le informazioni e per l accoglienza temporanea: Sede gruppo Guidonia via Settembrini, 60 (Villanova) Tel. 329/ Alessandro Mancini TIVOLI TIVOLI: Vicolo del Pilaro Appartamento 55 mq piano, soggiorno, angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, bagno. Ristrutturato. Rif. 182 TIVOLI: Via Villa di Cassio Appartamento 65 mq piano, ingresso, salone, cucina abitabile, camera matrimoniale, cameretta, bagno, balcone, buone condizioni. Rif. 131 TIVOLI: Via E. Toti Appartamento 62 mq Piano terra, ingresso, soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno, giardino lastricato 50 mq ca, cantina. Da ristrutturare. Rif. 183 TIVOLI: Via degli Oliveti Appartamento 80 mq piano, (occupato fino ad agosto 2010) ingresso, salone, cucina, 2 camere matrimoniali, bagno, soppalco, 2 balconi panoramici. Buone condizioni. Rif. 156 TIVOLI: Via Silla Rosa De Angelis Appartamento 80 mq piano, ingresso, salone, cucina, camera, cameretta, bagno, ripostiglio, balcone, cantina, ascensore. Rif. 145 TIVOLI: Viale Picchioni Appartamento 77 mq piano, ingresso, soggiorno, camera, cameretta, cucina, bagno, ripostiglio, balcone, cantina. Buono stato. Rif. 153 TIVOLI: Via A.T. Segrè Appartamento 50 mq piano terra, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno, terrazzo mq 120, garage doppio. Rif. 181 TIVOLI Arci: Via Empolitana Appartamento 115 mq piano terra, ingresso, salone triplo, cucina abitabile, camera matrimoniale, 2 camerette, 2 bagni, ripostiglio, balcone, cantina, box- 60 mq. Rif. 121 TIVOLI: Piazza Santa Croce Appartamento 80 mq piano, ingresso, salone singolo, cucinotto, camera matrimoniale, cameretta, 2 bagni, ripostiglio, balcone. Rif. I 2003 TIVOLI: Via Tiburtina Appartamento 90 mq piano, ingresso, soggiorno, 2 camere matrimoniali, cucina, 2 bagni, ripostiglio, 2 balconi, terrazzo, ascensore. Rif. 162 TIVOLI: Arci Villa indipendente 120 mq ingresso, salone con camino, cucina, camera matrim., 2 camerette, 2 bagni, giardino, posto auto doppio scoperto, cantina. Rif. I 2063 www. 100metriquadri.com TIVOLI: Via Francesco Bulgarini Appartamento 90 mq piano, soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, 1 cameretta, 2 bagni, termoautonomo. Rif. 176 TIVOLI: Via di Villa Braschi Appartamento 140 mq piano, ingresso, salone quadruplo, cucina abitabile, 3 camere matrimoniali, 2 bagni, ripostiglio, posto auto scoperto, possibilità box, buone condizioni. Rif. 129 TIVOLI: Arci Villino 190 mq livelli, taverna, camino, 3 bagni, 3 camere matrimoniali, 1 cameretta, 2 saloni, 2 cucine, ripostiglio, terrazzo, portico, giardino 500 mq, box singolo, posto auto scoperto triplo. Rif. 159 TIVOLI: Arci Villino 200 mq livelli, rustico, 2 angolo cottura, salone, saloncino con camino, 2 camere, terrazzo, posti auto, mansarda, giardino, box. Rif. 142 TIVOLI: Via Enrico Toti Appartamento 140 mq Piano terra, salone con camino, 3 camere, cucina abitabile, 2 bagni, cantina 30 mq, giardino 80 mq, box singolo. Buono stato. Rif. 193 TIVOLI: Via I. Giordani Appartamento 140 mq su 2 livelli livello, seminterrato, salone doppio, camera matrimoniale, 2 camerette, bagno, ripostiglio, giardino 30 mq; 2 livello, piano terra ingresso, salone singolo, angolo cottura, cameretta, bagno, soppalco, terrazzo 40 mq. Rif. 198 TIVOLI: Via Tiburtina Appartamento 130 mq piano: ingresso, salone doppio, cucina abitabile, 3 camere, 2 bagni, balcone 22 mq, giardino, box, ascensore. Panoramico. Rif. 144 TIVOLI: Arci Villa unifamiliare 300 mq livelli, 6 camere da letto, 4 bagni, cucina abitabile, giardino, garage doppio + posti auto scoperti. Ottimo stato. Divisibile in 3 unità abitative. Rif. 203 TIVOLI: Via Tiburto Box coperti da 25 mq Box coperti forniti di luce ed acqua. ISTITUTO TORINESE IMMOBILIARE network CIRCUITO NAZIONALE FINANZIARIO IMMOBILIARE FUORI TIVOLI BIVIO DI GUIDONIA: Viale Roma Appartamento 90 mq piano, ingresso, salone singolo, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno, ripostiglio, terrazzo 12 mq, balcone, ascensore. Rif. 177 VILLALBA: Via Palermo Appartamento 120 mq piano, ingresso, salone, 3 camere, cucina abitabile, 2 bagni, ripostiglio, balcone, terrazzo 43 mq, ascensore, garage. Aria condiz. infissi nuovi. Rif. 179 TIVOLI TERME: Via Lago della Regina Appartamento 140 mq piano, salone doppio con camino, cucina abitabile, camera matrimoniale. con bagno privato, 2 camerette, 2 bagni, balcone 60 mq, accessori. Rif. 109 VILLA ADRIANA: Via Abruzzo Appartamento 105 mq piano, ingresso, salone, tinello e cucina, 2 camere matrimoniali, cameretta, bagno, ripostiglio, balcone. Rif. 108 VILLA ADRIANA: Strada di Paterno Villa unifamiliare 390 mq livelli, Psi: garage, sala hobby 130 mq; Piano terra: salone triplo, studio, cucina abitabile, bagno; 1 piano: 3 camere, 2 bagni, ripostiglio, balcone; 2 piano: mansarda 50 mq, bagno, balcone, terrazzo panoramico. Possibilità acquisto dependance 45 mq. Rif. 173 VILLA ADRIANA Villa a schiera su 4 livelli 240 mq Tratt. Ris. Seminterrato: salone con camino, angolo cottura, bagno, 2 ripostigli; P.T.: ingresso, salone, cucina, bagno, giardino lastricato; 1 P.: 2 camere matrimoniali, bagno, balconi; 2 P. mansardato: 2 camere matrimoniali, bagno, garage, grate antifurto, zanzariere, impianti certificati. Rif. 196 VILLANOVA: Via Manara Appartamento 75 mq piano, ingresso, salone singolo, cucina ab., camera matr., cameretta, bagno, ristrutturato. Rif. 126 VILLANOVA: Via Cialdini Appartamento 60 mq piano, ingresso, soggiorno, angolo cottura, camera matrimoniale, cameretta, 2 bagni, ripostiglio, soppalco, terrazzo 15 mq, ascensore, box doppio. Rif. 197 GERANO: Via Torricello Appartamento 50 mq piano, salone, cucina abitabile con camino, bagno, camera matrimoniale, cameretta. Rif. 200 Via Colsereno, 59 - Tivoli (Rm) - Tel www. 100metriquadri.com GERANO: Via del Palazzo Appartamento in palazzo d epoca 107 mq 1 piano, ingresso, salone doppio, angolo cottura, 2 camere matrimoniali, bagno, ripostiglio, soppalco, terrazzo 30 mq, balcone. Rif. 199 CASTEL MADAMA: Via delle Mura Appartamento 50 mq P.T., ingresso indipendente, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale con balcone, bagno, ripostiglio. Rif. 175 CASTEL MADAMA: Vicolo Orsini Appartamento 60 mq P.T., salone singolo, angolo cottura, camera matrim., cameretta, bagno, balcone. Rif. 214 CASTEL MADAMA: Colle Passero Villa su 2 livelli 150 mq P.T., cantina, rustico con camino, angolo cottura e bagno; P.1, soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, cameretta, bagno e portico. Dependance di 25 mq, doppio ingresso sia carrabile che pedonale con mq di terreno. Rif. 165 GUADAGNOLO: Vicolo Verdi Appartamento 60 mq piano terra, 1 livello (piano terra): cucina abitabile; 2 livello (piano rialzato): salone, camera matrimoniale, bagno, da ristrutturare. Rif. 141 AFFITTI TIVOLI: Via di Villa Braschi 200/mese Box varie metrature 15 o 18 mq. TIVOLI: Via del Trevio 900/mese 2 piano, ingresso/soggiorno camera matrimoniale, cameretta, bagno, cucina, arredato. TIVOLI: Via di Villa Braschi centralissimi da 550/mese appartamenti anche uso ufficio bi/trilocali. TIVOLI: Colli Santo Stefano 2.000/mese Villa in ampia tenuta 4 camere, 2 bagni, cucina, camino, cantina/grotta, ampio giardino, posti auto. Ideale per dirigenti COMMERCIALE TIVOLI: Via Antonio del Re Commerciale 160 mq ampio locale commerciale con 4 vetrine bagno altezza 4 mt circa Rif. 185 VILLA ADRIANA: Via Rosolina Pizzeria/Panificio Laboratorio e vendita su 2 livelli: ampia sala con tavoli interni/esterni, 2 bagni, spogliatoio. Completo di licenza/macchinari e arredo Rif. 191 VICOVARO: Via dell Archivio Locale commerciale 47 mq + 47 mq di cantina (parrucchiera) vendita o affitto Rif. 150 TIVOLI: Strada Arci 500/mese Magazzino/deposito 80 mq ca NUOVE COSTRUZIONI RESIDENCE SIRENE (EX HOTEL SIRENE) Nello splendido scenario della Villa Gregoriana, alle pendici del Tempio di Vesta, in uno dei posti più suggestivi di Tivoli. APPARTAMENTI E UFFICI VARIE METRATURE TIVOLI - VIA DI VILLA BRASCHI Ultime disponibilità appartamenti bi/tri locali con ampio balcone e/o corte/giardino e/o box auto FAVALE - VIA CASAL BELLINI Complesso immobiliare a tre piani abitativi con terrazzo e/o balcone, GARAGE, cantine. CONSEGNA FINE 2009 ORVINIO - VIA LICINESE 840 MT SLM Complesso immobiliare composto da una palazzina di 3 piani abitativi con appartamenti bi-trilocali, ampio balcone, cantina, posto auto. CONSEGNA FINE 2009 CASE VACANZA BRACCIANO Appartamento 200 mq, piano terra, ingresso, soggiorno con camino, 3 camere matrimoniali, 2 bagni, ripostiglio veranda, termoautonomo CALABRIA: località Botricello (CZ) Villagio Carioca porzione di villetta a schiera, ammobiliata a 100 metri dal mare, due livelli ATTENZIONE! A chi vende o acquista con noi, UNA SETTIMANA DI SOGGIORNO

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI?

VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? VUOI VENIRE AL MARE DA NOI? copia omaggio www.vacanzemizar.it 2 PRENOTA OGGI STESSO LE TUE MERAVIGLIOSE VACANZE A VALVERDE! IL REGNO DEL BUON PESCE ALLA SCOPERTA DELLA QUALITA 4 MIZAR VACANZE TI OFFRE

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo.

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo. Chi abita in una zona ventosa può decidere di sfruttare il vento per produrre energia elettrica per gli usi domestici. In modo simile al fotovoltaico godrà di incentivi per la realizzazione, ma prima è

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia

COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO Variazioni ecografiche- numerazione civica esterna Numerazione civica interna Riferimenti normativi: Legge 24 dicembre 1954, n. 1228 artt. 9 e 10 D.P.R.

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Ministero dei lavori pubblici Direzione generale edilizia statale e sovvenzionata div. XVI-bis: Norme per i collaudi dei fabbricati costruiti da cooperative edilizie fruenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli