aumento gravi malattie muscolari diabete mellito scompenso cardiaco arteriosclerosi ipotiroidismo xantomatosi ecc.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "aumento gravi malattie muscolari diabete mellito scompenso cardiaco arteriosclerosi ipotiroidismo xantomatosi ecc."

Transcript

1 ESAME CHIMICO DET SANGUE esame nell'adulto aumento reperti patologici diminuzione azotemia (azoto ureico) mg/100 ml insufficienza cortico-su rrenale tossicosi gravidica occlusione intestinale uremra periton ite insufficienza cardiaca ecc. creatinem ia 0,76-1,28 mg/100ml gravi malattie muscolari creatininemia 0,95-1,29 mg/l00 ml scompenso cardiaco colesterolo totale mg/100 ml arteriosclerosi ipotiroidismo xantomatosi ecc. ipertiroidismo epatopatie croniche ecc. glicemia mgl100 ml ipertrofia cortico-surrenalica feocromocitoma ecc, crisi ipoglicemiche iperinsulinismo glicogenosi ecc. lipidi totali mg/l00 ml arteri oscl erosi xantomatosi nefrosi lipoidea ipotiroidismo digiuno stati cachettici da tumori trigliceridi mg/1oo ml a rte rioscle ros i iperlipemie 18 u ncemra 2-5 mg/100 ml gotta eclampsia ecc.

2 esame nell'adulto aumento reperti patologici diminuzione cloremia potassiemia (o kaliemia) mg/100 ml : 9z-109 mecll mg/100 ml : 3,8-5,4 meq/l eclampsia ipertrofia prostatica cardiopatie anemia anestesia eterea morbo di Addison infezioni acute uremra diarrea diabete vomito stati febbrili digiuno ustion i i pertrofia corticosurrenal ica d isid ratazione sodiemia (o natriemia) calcemia totale mgl100 ml = meq/l 9-11 mg/100 ml ostruzione pilorica ipertensione arteriosa mieloma multiplo sarcoma osteogenetico iperparatiroidismo deficit di alcali morbo di Addison mixedema tetania infantile o ipoparatiroidismo rachitismo osteomalacia d iarrea morbo cefalico nefrosi fosforo i norgan ico bilirubinemia totale fibrinogeno iodoprotidemia sideremia (ferro) 2,4-4,4 mg/100 ml (adulti) 4-7 mg/100 ml (bambini) 0,25-0,80 mgl100 ml mg/100 ml 3-6 gamma/100 ml gamma/100 ml nefríte ipoparatiroid ismo riparazione di fratture ossee epatopatia itterica malattie emolitiche necrosi del pancreas infezioni acute nefrosi tumori ipertiroidismo gozzo esòftalmico Sozzi tossici anemia perniciosa anemia aplastica anemia emolitica trasfusion i terapia marziale rachitismo osteomalacia cirrosi epatica cretin ismo ipotiroidismo mixedema anemie ipocromiche diminuito assorbiment<r resecati gastrici acloridrie carenze vitaminiche 19

3 ESAME EMOCROMOCITOMETRICO emoglobina (metodo Coulter-Counter) valore globulare valore ematocrito serre rossa globuli rossi (quale ossiemoglobina) serie piastrinica numero: serie bianca globuli bianchi (metodo Coulter-Counter) nell'adulto 13-16,40 g/100 ml = : % 0,90-1,05 nef f'uomo 43-49"/0 di globuli rossi nef fa donna /0 di globuli rossi per mmc per mmc 4-B 000 per mmc nell'adulto formula Ieucocitaria granulociti neutrofili 5O-7Oo/o granulociti basofili granulociti eosinofili linfociti monociti elementi immaturi o atipici 0-1"/o 1-5"/o 20-40"/" 2'6"/" assenti nel soggetto noríìale Nota: le variazioni dell'esame emocromocitometrico in rapporto alle varie patologie sono molte e molto diverse fra di loro. PRINCIPATI PROVE EMOGENICHE PER TO STUDIO DEttA FRACILITÀ VASALE, DETIA COAGUTAZIONE DEL SANGUE E DEII-A SUA TIPIZZAZIONE test tempo di emorragia (metodo Duke) orova del laccio prova del martello prova del pizzicotto tempo di coagulazione (metodo Lee-White) retrazione del coagulo tempo di protrombina (metodo Quick) attività protrombinica (metodo Quick) protrombina residua (metodo Quick) tempo di ricalcificazione (metodo Howell) thrombotest (metodo Owren) tempo di tromboplastina parziale (PTT) gruppo sanguigno fattore RH.. inizro termine reazione di Coombs diretta sul sangue (in gravidanza) reazione di Coombs indiretta sul siero (in gravidanza) 1'-3' (minuti primi) 3'-5' (minuti primi) 5'-9'(minuti primi) presente e completa dopo 2 h controllo 15" (minuti secondi di media) 1000/" 10-25o/o 90"-100" (minuti secondi) 70" -130" (minuti secondi) 40"- 60" (minuti secondi)

4 PRINCIPATI RICERCHE ENZIMATICHE NET SIERO /ml reperti patolobici diminuzione aldolasi 1-6 mu epatite virale infarto miocardico ecc. am ilasi (d iastas i) 8-32 U.D. pancreatite acuta fibrosi e atrofia del pancreas/ epatopatle ecc. colinesterasl mu nefrosi lipoidea, ipertiroidismi epatite virale, cirrosi e- pàtica, ipotiroidismi, ànemie, intossicazioni (insetticidi) creatiníosfochinasi (CPK) 0-1 mu infarto miocardico, miopatie gravi ecc. fosfatasi alcalina mu itteri occlusivi, neoplasie epatiche, iperpararachitismo :::]0,'rn', fosfatasi acida carcinoma della Prostata, ipertrofia Prostatica, prostatiti, carcinoma della mammella, morbo di"paget latticodeid rogenasi (LDH) infarto del miocardio, del cervello o del Polmone, mononucleosi infettiva, leucemia mieloide, epatopatie infettive e tossiche ecc. leucinoaminopeptidasi (LAP) 8-22 mu colostasi intra- ed extraepatica, epatite acu' ta, pancreatite acuta I i pasi 0-1,5 u.l. malattie del Pancreas acute, ipertireosi epatopatie, Pancreatìti cron iche malicodeid rogenasi (MDH) mu infarto miocardico, e- patite virale, cirrosi e- patica, alcuni tumori, coma diabetico ecc. transam i nasi gl utamm icoossalacetica - (cor) 1-20 mu infarto del miocardio, epatiti acute e croni' che, miopatie transam i nasi glutamm icopiruvica - (CPT) 1-17 mu epatite acuta e cronica, itiero occlusivo, infarto miocardico

5 QUADRO STEROPROTETCO ETETIROFORETTCO g/100 ml % aumento diminuzione proteinetotali 6,50-B 100 mieloma multiplo d isidratazione nefrosi, nefriti, anemia, deperimento da neoplasre ecc. albumine 3,38-s, d isid ratazione nefrosi, nefriti, epatopatie croniche, stati disnutrizionali globuline 2,34-3, tumori maligni, nefrosi, epatopatie croniche, mieloma ecc. 0,20-0, ,45-0, ,52-0,80 B-10 0,33-0, o,91-1, rapporto albumine, tglobuline 1,10-1,80 inversione del rapporto albuminef gtobuline: neue alterazioni del parenchirna epatico e nelle nefrosi QUADRO UPOPROTEICO ETETTROFORETICO (SSENZIAIE NEttO STUDIO DETLE ALTERAZIONI DEI- METABOLISMO DEI TIPIDI) aumento otmtnuztone lipoproteine cr 21-45o/o lipoproteine pre-b e B 55-79o/o rapporto B/a lipoproteine 1,2-3,6 arteriosclerosi, infarto del miocardio, nefrosi, cirrosi epatica e cirrosi biliare (per diminuzione delle lipoproteine a), mieloma, mixedema, diabete, xantomatosi, glicogenosi epatiti acute gravi (per diminuzione delle lipoproteine B), ipoalimentazione, malattie infettive croniche (tubercolosi) 22

6 TEST PER LA MATATTIA REUMATICA E L'ARTRITE REUMATOIDE tesl reperti patologici velocità di eritrosedimentazione (VES) indice di Katz: uomo: 4-10 donna:4-15 la VES aumenta nella malattia reumatica. artriti e artrosi; nelle malattie infettive, in molte emopatie. nelle neoplasie, nell'infarto miocardico ecc.; non è un test specifico, ma soltanto un indice di attività di molte malattie. proteina C reattiva (PCR) aumenti (da+a )si hanno nella malattia reumatica, artrite reumatoide, infezioni batteriche, infarto miocardico, tubercolosi ecc. antistreptolisina O i{sl; m ucoprotei na (sieromucoide di Winzler) determinazione del fattore reumatoide nel siero (Ra-Test o Reuma-Test) fino a 200 U/ml mg 2-5o/o negativo titoli aumentati fino a 2500 U/ml nella tonsillite acuta e cronica, cardiooatie di origine reumatica, febbre reumaiica, endocardite, glorperùlo, eritema nodoso ecc. (tutte le infezioni sostenute da streptococchi betaemolitici del gruppo.{) aumento fino e oltre mg 1}o/o nella malattia reumatica e nelle collagenosi aumenti (da + a t) nella artrite reumatoide e in molte malattie da autoaggressione dove sono presenti fattori autoimmunitari PROVE DI SERIOI-ABII.ITA COLTOIDATE (SOTITAMENTE E IMPROPRIAMENTE CHIAMATE PROVE DI FUNZIONATITA EPATICA) reperti patologici tesl Takata-Dohmoto U. Takata diminuzione: cirrosi epatica, epatiti croniche, colostasi intra- ed extraepatica; tubercolosi, lue, collagenosi ecc. Mac Lagan 0-4 U. timolo aumento: epatiti acute e croniche, cirrosi, collagenosi, malattie infettive croniche Ki.inkel 0-B U. zinco cirrosi, epatiti croniche, neoplasie epatiche, collagenosi, infezioni croniche ecc. Wuhrmann-Wunderly 0-B U. cadmio aumento: cirrosi epatica, epatiti, malattie infettive croniche ecc. Hanger positiva (da + a *): epatiti, cirrosi. malattie infettive acute e croniche (tubercolosi, lue, malaria) ecc. 2,

7 PRINCIPATI RICERCHE ORMONAL] SULLE URINT ormonl sesso valorì normalì 17-chetosteroid i uomlnl donne 8-20 mg/2a h 7-\s mgl24 h 17-id rossicortico id i uomini 3-s m1/z+ h donne I z,l-z,s mgl24 h 11-corticosteroidi ad u lti bambini 't,b-s mgl2a h 0,8-1,6 mg/24 h gonadotropi ne ipofisarie lunità Utero Topo : U.U.T.) gonadotropine corioniche estrogen I pregnandìolo

UNO SGUARDO ALLA VETERINARIA di Alberto Sani

UNO SGUARDO ALLA VETERINARIA di Alberto Sani UNO SGUARDO ALLA VETERINARIA di Alberto Sani GLI ESAMI DEL SANGUE Quando un cane manifesta sintomi di malessere e viene portato dal veterinario per una visita, il più delle volte per individuare al più

Dettagli

ESAMI DEL SANGUE. ESAMI DEL SANGUE Conosciamoli per comprenderli

ESAMI DEL SANGUE. ESAMI DEL SANGUE Conosciamoli per comprenderli ESAMI DEL SANGUE Pochi minuti per conoscerli 1 ESAMI DEL SANGUE Conosciamoli per comprenderli Con decreto del Ministero della Sanità del 3 marzo 2005 si stabilisce che i donatori di sangue vengano sottoposti

Dettagli

Una sintetica «biblioteca» dei principali valori che si possono trovare sul referto degli esami del sangue.

Una sintetica «biblioteca» dei principali valori che si possono trovare sul referto degli esami del sangue. Una sintetica «biblioteca» dei principali valori che si possono trovare sul referto degli esami del sangue. Capire e interpretare gli esami di laboratorio è compito del medico. I valori dei test ematici,

Dettagli

CAPIRE GLI ESAMI DEL SANGUE

CAPIRE GLI ESAMI DEL SANGUE CAPIRE GLI ESAMI DEL SANGUE ACE Enzima che converte l'angiotensina (una proteina presente nel sangue) dalla forma inattiva (angiotensina I) in quella attiva (angiotensina II) che restringe i vasi del sangue

Dettagli

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo...... in qualche cc di sangue Ogni volta che facciamo un analisi del sangue scopriamo se tutte le sostanze (numerosissime!) alla base del buon

Dettagli

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo...... in qualche cc di sangue Ogni volta che facciamo un analisi del sangue scopriamo se tutte le sostanze (numerosissime!) alla base del buon

Dettagli

CARDIOCHEK P*A 4 SEMPLICI PASSAGGI PER CONTROLLARE IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE ED IL DIABETE. 1. Inserire il MEMo chip ed accendere lo strumento.

CARDIOCHEK P*A 4 SEMPLICI PASSAGGI PER CONTROLLARE IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE ED IL DIABETE. 1. Inserire il MEMo chip ed accendere lo strumento. CARDIOCHEK P*A Strumento Portatile a lettura colorimetrica per analisi su sangue capillare con strisce reattive. PIÙ SEMPLICE, PIÙ RAPIDO, PIÙ CONVENIENTE!!! 4 SEMPLICI PASSAGGI PER CONTROLLARE IL RISCHIO

Dettagli

Classificazione delle proteine secondo la loro funzione biologica!

Classificazione delle proteine secondo la loro funzione biologica! Tipo di esempi Classificazione delle proteine secondo la loro funzione biologica Localizzazione o funzione Enzimi Esocinasi Lattico deidrogenasi Citocromo c DNA polimerasi Proteine di deposito Ovalbumina

Dettagli

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE

MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE ALLEGATO A DEFINIZIONE DI MALATTIA 253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 414 ALTRE FORME DI CARDIOPATIA ISCHEMICA 002.414 CRONICA 416 MALATTIA CARDIOPOLMONARE CRONICA 002.416

Dettagli

SLIM KOMBU TABELLA RIASSUNTIVA DONNA

SLIM KOMBU TABELLA RIASSUNTIVA DONNA SLIM KOMBU TABELLA RIASSUNTIVA DONNA Peso Torace Vita Bacino Cdx Csx 1 giorno 63 93 78 102 53 52 3 giorno 62 93 77 101 53 52 7 giorno 61 92 76 100 53 52 2 settimana 59,5 92 75 99 52 51 3 settimana 58 92

Dettagli

DI SANGUE FRATRES ASSOCIAZIONE DONATORI LUIGIA SANDOLI PATERNOPOLI -AV GRUPPO DONATORI DI SANGUE FRATRES LUIGIA SANDOLI 83052 PATERNOPOLI -AV-

DI SANGUE FRATRES ASSOCIAZIONE DONATORI LUIGIA SANDOLI PATERNOPOLI -AV GRUPPO DONATORI DI SANGUE FRATRES LUIGIA SANDOLI 83052 PATERNOPOLI -AV- ASSOCIAZIONE DONATORI DI SANGUE FRATRES LUIGIA SANDOLI PATERNOPOLI -AV Pag. 2 PROFILO DELL'ASSOCIAZIONE FRATRES (Associazione Volontari Donatori di Sangue FRATRES PATERNOPOLI) è una associazione senza

Dettagli

AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO CRONICA. (Escluso:.453.0 Sindrome di Budd-Chiari)

AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO CRONICA. (Escluso:.453.0 Sindrome di Budd-Chiari) Codice esenzione Definizione di malattia Malattia o Condizione DURATA MINIMA DELLA TESSERA DI ESENZIONE 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO ACROMEGALIA E GIGANTISMO 002.414 ALTRE FORME DI CARDIOPATIA ISCHEMICA

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Capire e interpretare gli esami di laboratorio è compito del medico. I valori dei test ematici, infatti, molto raramente dicono qualcosa presi singolamente. Possono assumere

Dettagli

SCEGLI IL TUO CHECK- UP

SCEGLI IL TUO CHECK- UP CONTROLLA IL TUO STATO DI SALUTE ACCESSO DIRETTO - SENZA CODE Consigliamo profili per SCEGLI IL TUO CHECK- UP DONNA età < 40 aa DONNA età > 40 aa ONCOLOGICO DONNA ONCOLOGICO DONNA + PAP TEST ENDOCRINOLOGICO

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Ad ogni donazione, dovunque venga fatta, il sangue prelevato viene sottoposto ad analisi dal Centro Trasfusionale dell Ospedale San Michele ( Brotzu ) ed i relativi risultati

Dettagli

Tabella 1 : Glucosio Età

Tabella 1 : Glucosio Età Tabella 1 : Glucosio Età V.R. (mg/dl) Fino a 2 giorni 40 60 Da 2 giorni a 1 mese 50 80 Da 1 mese a 12 anni 60 110 Da 12 anni a 60 anni 70 105 Da 60 anni a 70 anni 80 115 Oltre 70 anni 83 105 Tabella 2

Dettagli

GESTIONE TELESOCCORSO Linea Vita

GESTIONE TELESOCCORSO Linea Vita GESTIONE TELESOCCORSO Linea Vita SCHEDA SANITARIA La presente scheda deve essere compilata a discrezione del medico curante che dovrà indicare le patologie che ritiene opportuno segnalare nel caso di attivazione

Dettagli

ALLA SCOPERTA DEI TUOI ESAMI E DELLE TECNICHE TRASFUSIONALI SPEEDY GLI UTILI VADEMECUM CON IL DONO DELLA SINTESI

ALLA SCOPERTA DEI TUOI ESAMI E DELLE TECNICHE TRASFUSIONALI SPEEDY GLI UTILI VADEMECUM CON IL DONO DELLA SINTESI ALLA SCOPERTA DEI TUOI ESAMI E DELLE TECNICHE TRASFUSIONALI SPEEDY GLI UTILI VADEMECUM CON IL DONO DELLA SINTESI A V I S R E G I O N A L E V E N E T O Edito dall AVIS - ABVS Regionale Veneto Via dell Ospedale

Dettagli

NUOVO SERVIZIO DI AUTOANALISI IN FARMACIA

NUOVO SERVIZIO DI AUTOANALISI IN FARMACIA NUOVO SERVIZIO DI AUTOANALISI IN FARMACIA i Chroma Reader Con i Chroma Reader tecnologia all'avanguardia per risultati affidabili e garantiti! TEST SEMPLICI E VELOCI, NON INVASIVI! NON SERVE ESSERE A DIGIUNO!

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE A

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE A LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE A cura della Dott.ssa Donatella Pia Dambra Medico responsabile gestione per la qualità e UdR Sezione EMAROMA Aurelia Hospital Capire e interpretare gli esami di laboratorio

Dettagli

Parte I Cenni di immunologia 1

Parte I Cenni di immunologia 1 P00Cap00-Patologia 13-01-2009 11:30 Pagina V Autori Nota dell editore Presentazione Introduzione XI XIII XV XVII Parte I Cenni di immunologia 1 1 Immunologia e immunopatologia 3 La difesa contro le aggressioni:

Dettagli

Diagnosi Acidosi 276.2 Acromegalia 253.0 Adenoma ipofisario 227.3 Adenoma surrenalico 227.0 Alcalosi 276.3 Aldosteronismo glucocorticoide dipendente

Diagnosi Acidosi 276.2 Acromegalia 253.0 Adenoma ipofisario 227.3 Adenoma surrenalico 227.0 Alcalosi 276.3 Aldosteronismo glucocorticoide dipendente Malattia Codice Diagnosi Acidosi 276.2 Acromegalia 253.0 Adenoma ipofisario 227.3 Adenoma surrenalico 227.0 Alcalosi 276.3 Aldosteronismo glucocorticoide dipendente 255.11 Alterazioni della secrezione

Dettagli

Esenzione ticket. Categorie di persone con Esenzione

Esenzione ticket. Categorie di persone con Esenzione Esenzione ticket Riferimenti di legge Il D.M. 329/99 ha in allegato l elenco delle patologie esenti dal pagamento ticket. Il Decreto ministeriale 245/98 è relativo all esenzione ticket per la tutela della

Dettagli

ALLEGATO 1 - II parte

ALLEGATO 1 - II parte CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD-9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL Codice Definizione di malattia Codice esenzione 394 MALATTIE DELLA

Dettagli

Gli esami di laboratorio e il loro significato A cura dei biologi responsabili del laboratorio analisi Eosmed

Gli esami di laboratorio e il loro significato A cura dei biologi responsabili del laboratorio analisi Eosmed Gli esami di laboratorio e il loro significato A cura dei biologi responsabili del laboratorio analisi Eosmed ACIDO URICO O URICEMIA L acido urico è una sostanza di scarto del metabolismo che viene eliminata

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU38 22/09/2011

REGIONE PIEMONTE BU38 22/09/2011 REGIONE PIEMONTE BU38 22/09/2011 Codice DB2005 D.D. 20 luglio 2011, n. 544 Attestati di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per patologie croniche e invalidante - D.M. 329/99 e s.m.i..

Dettagli

INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD-9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO

INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD-9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO 253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 394 MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE 002.394 AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO 395 MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA 002.395 AFFEZIONI DEL

Dettagli

ESAMI EFFETTUATI PRESSO I CENTRI TRASFUSIONALI A TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE

ESAMI EFFETTUATI PRESSO I CENTRI TRASFUSIONALI A TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE ESAMI EFFETTUATI PRESSO I CENTRI TRASFUSIONALI A TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE EMOCROMOCITROMETRICO Numero dei globuli rossi Quantità di globuli rossi presenti in un mmc. di sangue. tra 4,4 e 5,6 milioni/microlitro

Dettagli

CAPITOLO 5 LA MORTALITA EVITABILE

CAPITOLO 5 LA MORTALITA EVITABILE CAPITOLO 5 LA MORTALITA EVITABILE CAP 5 LA MORTALITA EVITABILE 5.1 LA MORTALITA EVITABILE PER TIPOLOGIA D INTERVENTO In accordo con quanto indicato dalla letteratura internazionale più recente e accreditata,

Dettagli

Le analisi del sangue (da albanesi.it)

Le analisi del sangue (da albanesi.it) Le analisi del sangue (da albanesi.it) Ultimi aggiornamenti: 2014 Le analisi del sangue sono uno strumento di basilare importanza per monitorare le proprie condizioni di salute; la dicitura analisi del

Dettagli

(0,1.37] (1.37,2.84] (2.84,4.7] (4.7,5.43] (5.43,9.75]

(0,1.37] (1.37,2.84] (2.84,4.7] (4.7,5.43] (5.43,9.75] Donne, Malattie infettivo e parassitarie, eta' : Tutte le età (0,1.37] (1.37,2.84] (2.84,4.7] (4.7,5.43] (5.43,9.75] Donne, Tubercolosi, eta' : Tutte le età ( 0 ) ( 0.15 ) Donne, Tubercolosi polmonare,

Dettagli

Esami per la valutazione della funzionalità epatica. www.slidetube.it

Esami per la valutazione della funzionalità epatica. www.slidetube.it Esami per la valutazione della funzionalità epatica Enzimi epatici si dividono in markers di danno epatico markers di ostruzione delle vie biliari ENZIMI EPATICI Alanina aminotransferasi (ALT) Aspartato

Dettagli

Indice generale. Presentazione...

Indice generale. Presentazione... Indice generale Presentazione... III Brevi cenni di chimica generale... 1 Unità di misura... 1 Soluzioni... 1 Acqua e soluzioni... 2 Dissociazione elettrolitica... 2 Idrolisi... 3 Acidi e basi... 3 pk...

Dettagli

DIAGNOSTICA ENZIMATICA

DIAGNOSTICA ENZIMATICA DIAGNOSTICA ENZIMATICA GLI ENZIMI SI DOSANO SU DIVERSI LIQUIDI BIOLOGICI: - PLASMA O SIERO - Altre matrici: URINE, SALIVA, ESSUDATI, ecc. I CONTESTI DIAGNOSTICI IN CUI SI USANO QUESTI DOSAGGI SONO DUE:

Dettagli

Fegato e Vie biliari. Anatomia. Funzioni del fegato. Rigenerazione. Anatomia chirurgia. Struttura microscopica

Fegato e Vie biliari. Anatomia. Funzioni del fegato. Rigenerazione. Anatomia chirurgia. Struttura microscopica Anatomia Fegato e Vie biliari Il fegato è un organo parenchimatoso sito nell ipocondrio di destra. Anatomia chirurgia Struttura microscopica Funzioni del fegato Il fegato estrae dal sangue nutrienti, sostanze

Dettagli

Regione Lombardia. (Intestazione dell Ente)

Regione Lombardia. (Intestazione dell Ente) All ASL di BRESCIA Regione Lombardia. (Intestazione dell Ente) CERTIFICAZIONE ai sensi dell art. 4, comma 1 del Decreto Ministero Sanità 28 maggio 1999, n. 329 Regolamento recante norme di individuazione

Dettagli

La donazione di sangue

La donazione di sangue La donazione di sangue Storia della trasfusione 1616: Scoperta della circolazione del sangue da parte del medico inglese William Harvey. 1665: prima trasfusione di sangue da cane a cane documentata, effettuata

Dettagli

(0,1.8] (1.8,2.41] (2.41,5.94] (5.94,10.2] (10.2,10.9]

(0,1.8] (1.8,2.41] (2.41,5.94] (5.94,10.2] (10.2,10.9] Uomini, Malattie infettivo e parassitarie, eta' : Tutte le età (0,1.8] (1.8,2.41] (2.41,5.94] (5.94,10.2] (10.2,10.9] Uomini, Tubercolosi, eta' : Tutte le età ( 0 ) ( 1.37 ) Uomini, Tubercolosi polmonare,

Dettagli

D.M. 28 maggio 1999, n.329. (Supplemento Ordinario alla G.U. 25 settembre 1999, n.226.) NOTE ESPLICATIVE

D.M. 28 maggio 1999, n.329. (Supplemento Ordinario alla G.U. 25 settembre 1999, n.226.) NOTE ESPLICATIVE D.M. 28 maggio 1999, n.329. (Supplemento Ordinario alla G.U. 25 settembre 1999, n.226.) Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti NOTE ESPLICATIVE Novembre 1999

Dettagli

001.253.0 acromegalia e gigantismo

001.253.0 acromegalia e gigantismo 253.0 394 395 396 397 414 416 417 424 426 ACROMEGALIA E GIGANTISMO MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA MALATTIE DELLE VALVOLE MITRALE E AORTICA MALATTIE DI ALTRE STRUTTURE ENDOCARDICHE

Dettagli

PROGRAMMA ANATOMIA PATOLOGICA 2013/2014

PROGRAMMA ANATOMIA PATOLOGICA 2013/2014 PROGRAMMA ANATOMIA PATOLOGICA 2013/2014 ARGOMENTI V ANNO ANATOMIA PATOLOGICA APPARATO CARDIO-VASCOLARE Aterosclerosi: meccanismi patogenetici, lesioni elementari e complicanze. Arteriolosclerosi IMA (cause

Dettagli

MALATTIE DEI GLOBULI ROSSI. www.slidetube.it

MALATTIE DEI GLOBULI ROSSI. www.slidetube.it MALATTIE DEI GLOBULI ROSSI Cellule normali del sangue Maturazione degli eritrociti Early Intermediate Late Proerythroblast (Pronormoblast) Basophilic Normoblast Polychromatophilic Normoblast Orthochromatophilic

Dettagli

MALATTIE DELL APPARATO URINARIO

MALATTIE DELL APPARATO URINARIO MALATTIE DELL APPARATO URINARIO Diuresi = quantità di urina emessa nelle 24ore (1500 ml) Sintomi e segni legati all apparato urinario: - Ematuria = sangue nelle urine - piuria = pus nelle urine - oliguria

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz DANNO CELLULARE

www.fisiokinesiterapia.biz DANNO CELLULARE www.fiokineterapia.biz DANNO CELLULARE 1 iposa o anosa: è la più comune, ed é particolarmente diretta verso i mitocondri. 2 fattori fici: temperature estreme (alte e/o basse), contatti con l'elettricità

Dettagli

ACIDO URICO ADRENALINA ALBUMINA

ACIDO URICO ADRENALINA ALBUMINA ACIDO URICO Prodotto di scarto derivante dalla decomposizione (scissione) degli acidi nucleici presenti nelle cellule dell organismo. Una piccola quantità di acido urico viene prodotta anche dalla digestione

Dettagli

METABOLISMO DELLA BILIRUBINA E CLASSIFICAZIONE DEGLI ITTERI

METABOLISMO DELLA BILIRUBINA E CLASSIFICAZIONE DEGLI ITTERI GLI ITTERI METABOLISMO DELLA BILIRUBINA E CLASSIFICAZIONE DEGLI ITTERI Fisiologia METABOLISMO DELLA BILIRUBINA La bilirubina proviene dal catabolismo dell eme (porzione attiva dell emoglobina e di numerosi

Dettagli

FATTORI DI AGGRAVAMENTO PROGNOSTICO.

FATTORI DI AGGRAVAMENTO PROGNOSTICO. LA VALUTAZIONE DEL PAZIENTE NEL CARICO IMMEDIATO: FATTORI DI AGGRAVAMENTO PROGNOSTICO. IL CARICO IMMEDIATO NELL IMPLANTOLOGIA ORALE RAPPRESENTA UN NUOVO PASSATO O UN VECCHIO PRESENTE? Risponderemo nelle

Dettagli

Malattie ematologiche maligne

Malattie ematologiche maligne Malattie ematologiche maligne Sono tutte condizioni di crescita cellulare incontrollata di cellule emopoietiche. Malattie quindi di notevole gravità. CELLULA MIELOIDE CELLULA LINFOIDE Malattie mieloproliferative

Dettagli

Cellulite...31 Cheloidi...32 Cheratosi attinica...33 Cirrosi epatica...34 Claudicatio intermittens...36 Coagulopatie...37 Coartazione aortica...

Cellulite...31 Cheloidi...32 Cheratosi attinica...33 Cirrosi epatica...34 Claudicatio intermittens...36 Coagulopatie...37 Coartazione aortica... 3 indice Acromegalia... 1 Actinomicosi... 2 Addison: malattia di -... 144 ADH: sindrome da inappropriata secrezione di -... 197 Alcolismo... 3 Alzheimer: malattia di -... 145 Anafilassi... 4 Anemia falciforme...

Dettagli

Laboratorio analisi. scheda 02.05 Esami strumentali

Laboratorio analisi. scheda 02.05 Esami strumentali Laboratorio analisi scheda 02.05 Esami strumentali Cos è Profili di laboratorio Il di MediClinic è una struttura organizzata secondo gli standard più moderni e attrezzata con tecnologie di ultima generazione.

Dettagli

http://d-nb.info/1029986282

http://d-nb.info/1029986282 I N D I C E EMATOLOGIA 1 Malattie della serie rossa 2 Sideropenia ed anemia sideropenica 5 Anemie megaloblastiche 8 Porfirie 13 Anemie emolitiche 16 Anemie sideroblastiche 25 Anemia da patologìa renale

Dettagli

Da che cosa è composto il sangue?

Da che cosa è composto il sangue? DONAZIONE DEL SANGUE La donazione di sangue non è solo un gesto di altruismo, ma soprattutto una necessità per l intera collettività. A tutt oggi non esiste sangue artificiale, cioè un sostituto con le

Dettagli

DIABETE MELLITO. Patologia cronica del metabolismo conseguente a disfunzione insulinica. Patologia multisistemica e multifattoriale

DIABETE MELLITO. Patologia cronica del metabolismo conseguente a disfunzione insulinica. Patologia multisistemica e multifattoriale DIABETE MELLITO Patologia cronica del metabolismo conseguente a disfunzione insulinica Patologia multisistemica e multifattoriale Parametri clinici: iperglicemia glicosuria - poliuria - polidipsia cheto-acidosi

Dettagli

C.I. DIAGNOSTICA CLINICA

C.I. DIAGNOSTICA CLINICA II ANNO I SEMESTRE C.I. DIAGNOSTICA CLINICA CFU : 5 OBIETTIVI DEL CORSO: Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di conoscere: 1) le basi razionali della scelta degli esami diagnostici e di laboratorio

Dettagli

SCHEDA ANAGRAFICA UTENTE TELESOCCORSO (da compilarsi a cura dell utente) in via n telefono / C.a.p. Composizione nucleo famigliare

SCHEDA ANAGRAFICA UTENTE TELESOCCORSO (da compilarsi a cura dell utente) in via n telefono / C.a.p. Composizione nucleo famigliare SCHEDA ANAGRAFICA UTENTE TELESOCCORSO (da comparsi a cura dell utente) residente a Prov. in via n telefono / C.a.p. Composizione nucleo famigliare e nome Data di nascita Grado di parentela Cod. ( vedi

Dettagli

Alterazioni equilibrio acidobase

Alterazioni equilibrio acidobase Alterazioni equilibrio acidobase In base all equazione di HendersonHasselbalch ph = pk+ log [HCO 3 ] [CO 2 ] Acidosi: rapporto HCO 3 /CO 2 ph. Se diminuzione dipende da: HCO 3 acidosi metabolica (nonrespiratoria)

Dettagli

IL TITOLO ANTISTREPTOLISINICO (TAS): E SEMPRE UTILE RICHIEDERLO? Dott. Giuseppe Di Mauro Dott. Lorenzo Mariniello ASL CE/2 Regione Campania

IL TITOLO ANTISTREPTOLISINICO (TAS): E SEMPRE UTILE RICHIEDERLO? Dott. Giuseppe Di Mauro Dott. Lorenzo Mariniello ASL CE/2 Regione Campania IL TITOLO ANTISTREPTOLISINICO (TAS): E SEMPRE UTILE RICHIEDERLO? Dott. Giuseppe Di Mauro Dott. Lorenzo Mariniello ASL CE/2 Regione Campania Che cos è il TAS? Il TAS rappresenta la concentrazione nel siero

Dettagli

UNITà 9 Malnutrizioni e malattie correlate all alimentazione

UNITà 9 Malnutrizioni e malattie correlate all alimentazione unità Malnutrizioni e malattie correlate all alimentazione I termini e i concetti fondamentali 1 lo stato di nutrizione Lo stato di nutrizione è la particolare condizione biologica data dal rapporto tra

Dettagli

TABELLA DI CORRISPONDENZA

TABELLA DI CORRISPONDENZA TABELLA DI CORRISPONDENZA CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE - ICD- 9-CM MALATTIE E CONDIZIONI CRONICHE O INVALIDANTI CHE DANNO DIRITTO ALL'ESENZIONE DALLA PARTECIPAZIONE AL COSTO ICD9CM DEFINIZIONE

Dettagli

La pressione osmotica del plasma è 28mmHg

La pressione osmotica del plasma è 28mmHg PRESSIONE OSMOTICA capacità di una soluzione più concentrata di richiamare acqua attraverso una membrana semipermeabile (cioè permeabile solo all H 2 O). La pressione osmotica del plasma è 28mmHg 1 SPAZI

Dettagli

Esami strumetali. Ematochimici. Ematochimici. Imaging Endoscopia Biopsie. flogosi. anemizzazione. sepsi. shock. acidosi. alcalosi

Esami strumetali. Ematochimici. Ematochimici. Imaging Endoscopia Biopsie. flogosi. anemizzazione. sepsi. shock. acidosi. alcalosi 2 Esami strumetali Ematochimici Imaging Endoscopia Biopsie 1 Ematochimici flogosi anemizzazione sepsi shock acidosi alcalosi Appendicite acuta 4 Emocromo più formula Leucociti Neutrofili PCR 3 Anemizzazione

Dettagli

21/05/2014 13.23.30 TABELLA PATOLOGIE Pag. 1 =============================================================================== 001 ACROMEGALIA E

21/05/2014 13.23.30 TABELLA PATOLOGIE Pag. 1 =============================================================================== 001 ACROMEGALIA E 21/05/2014 13.23.30 TABELLA PATOLOGIE Pag. 1 001 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 90.11.4 CALCIO TOTALE [S/U/dU] 0 001 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 90.35.1 ORMONE SOMATOTROPO (GH) 0 001 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 91.49.2

Dettagli

Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie:

Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie: ESENZIONE TICKET RILASCIO TESSERE DI ESENZIONE DAL TICKET Le tessere di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti categorie: Affetti dalle patologie

Dettagli

Gravidanza fisiologica e a rischio

Gravidanza fisiologica e a rischio WOMAN IN CHANGE Donne che cambiano Modena, 25 / 26 / 27 marzo 2010 Gravidanza fisiologica e a rischio Dr.ssa Rossana Bellucci Direttore Laboratorio Test Modena Durante la gravidanza tutte le donne si sottopongono

Dettagli

TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA

TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA TICKET ESENZIONE PATOLOGIA E INVALIDITA RILASCIO CERTIFICAZIONE DI ESENZIONE DAL TICKET I certificati di esenzione dal pagamento del ticket, in attuazione delle vigenti leggi, sono erogate alle seguenti

Dettagli

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG Vitamina D: passato, presente e futuro Dott. Giuliano Bucciardini MMG Un po' di storia Nel 1650 l'inglese Francis Glisson descrive accuratamente il rachitismo (peraltro noto sin dall'antichità) in De rachitade.

Dettagli

Adattamenti. -Rigonfiamento o danno reversibile -Accumuli di sostanze intra- ed extra-cellulari. Degenerazioni. Stress. -Necrosi -Apoptosi.

Adattamenti. -Rigonfiamento o danno reversibile -Accumuli di sostanze intra- ed extra-cellulari. Degenerazioni. Stress. -Necrosi -Apoptosi. Adattamenti Stress Degenerazioni -Rigonfiamento o danno reversibile -Accumuli di sostanze intra- ed extra-cellulari Morte -Necrosi -Apoptosi ADATTAMENTI CELLULARI CON MODIFICAZIONI A LIVELLO BIOCHIMICO,

Dettagli

002.394 AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO (escluso: 453.0 sindrome di Budd-Chiari)

002.394 AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO (escluso: 453.0 sindrome di Budd-Chiari) CODICE DEFINIZIONE DI MALATTIA CODICE ESENZIONE Malattia o Condizione 253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 001.253.0 ACROMEGALIA E GIGANTISMO 394 MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE 395 MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA

Dettagli

Sub Cod. Cod. Min. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 Si (verde) Esenzione totale. G Guerra.

Sub Cod. Cod. Min. da 01 a 56. malattie croniche. da RAnnn a RQnnn. R Malattie Rare. 01 IG11 Si (verde) Esenzione totale. G Guerra. REGIONE LOMBARDIA- TABELLA ESENZIONI PER L ACCESSO AI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE (PATOLOGIE CRONICHE E RARE, STATI DI INVALIDITA E ALTRE CONDIZIONI) - Aggiornamento a

Dettagli

QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO

QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO QUESTIONARIO SANITARIO DI II LIVELLO Il presente questionario deve essere redatto personalmente dall Assicurato o, se minore, dalla persona esercente la potestà, anche con il supporto del medico curante.

Dettagli

Il sangue. Tessuto connettivo liquido

Il sangue. Tessuto connettivo liquido Il sangue Tessuto connettivo liquido IL SANGUE Tessuto connettivo fluido, rinchiuso in un sistema di canali comunicanti (vasi arteriosi e venosi) Costituito da una parte liquida: plasma e da elementi figurati

Dettagli

APPARATO ENDOCRINO. Principali ghiandole endocrine. Meccanismi di regolazione della secrezione

APPARATO ENDOCRINO. Principali ghiandole endocrine. Meccanismi di regolazione della secrezione APPARATO ENDOCRINO L apparato endocrino regola importanti funzioni dell organismo operando tramite gli ORMONI Gli ormoni sono sostanze di natura chimica diversa che raggiungono tramite il sangue i loro

Dettagli

Check-up personalizzati

Check-up personalizzati Check-up personalizzati Scegli il check up che meglio risponde alle tue necessità: Prevenzione donna Prevenzione uomo Screening generale Internistica Cardiologia (Check up completo ) Prevenzione donna

Dettagli

FISIOPATOLOGIA. dello SHOCK

FISIOPATOLOGIA. dello SHOCK FISIOPATOLOGIA dello SHOCK SHOCK O COLLASSO CARDIOCIRCOLATORIO insufficienza acuta del circolo periferico, causata da uno squilibrio tra massa liquida circolante e capacità del letto vascolare Si verificano:

Dettagli

Mestre - Marghera Gruppo Giovani. Colora la tua Vita. L i n e e G u i d a

Mestre - Marghera Gruppo Giovani. Colora la tua Vita. L i n e e G u i d a Mestre - Marghera Gruppo Giovani Colora la tua Vita L i n e e G u i d a Mestre - Marghera I n f o > Tel: 041 981372 Fax: 041 5056385 mestremarghera.comunale@avis.it INFO GENERALI PER LA DONAZIONE Età minima

Dettagli

Questionario anamnestico di approfondimento

Questionario anamnestico di approfondimento Questionario anamnestico di approfondimento Il presente questionario deve essere redatto personalmente dall Assicurato o, se minore, dalla persona esercente la potestà, anche con il supporto del medico

Dettagli

LORO SEDI. OGGETTO: ulteriori precisazioni alla Circolare 19/SAN/2009 Pandemia A/H1N1v 2009.

LORO SEDI. OGGETTO: ulteriori precisazioni alla Circolare 19/SAN/2009 Pandemia A/H1N1v 2009. Giunta Regionale Direzione Generale Sanità Data 29.09.2009 Protocollo H1.2009.0034360 Ai Direttori Generali delle ASL della Regione Lombardia LORO SEDI OGGETTO: ulteriori precisazioni alla Circolare 19/SAN/2009

Dettagli

Principali patologie renali -Pielonefrite acuta e cronica -Glomerulonefrite acuta e cronica -Sindrome nefrosica -Insufficienza renale reversibile e irreversibile -Calcolosi renale Pielonefrite acuta Da

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO SULLA PREPARAZIONE AGLI ESAMI E MODALITA DI PRELIEVO

OPUSCOLO INFORMATIVO SULLA PREPARAZIONE AGLI ESAMI E MODALITA DI PRELIEVO OPUSCOLO INFORMATIVO SULLA PREPARAZIONE AGLI ESAMI E MODALITA DI PRELIEVO PREPARAZIONE DEL PAZIENTE E MODALITÀ DI PRELIEVO L esecuzione del prelievo del sangue richiede generalmente un digiuno standard

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LEUCOGRAMMA

VALUTAZIONE DEL LEUCOGRAMMA EMATOLOGIA VETERINARIA DI BASE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AGLI EMOPARASSITI. seminario organizzato nell'ambito del corso di Diagnostica cito-istologica veterinaria a.a. 2004-2005 Udine, Martedì 13 settembre

Dettagli

FERRITINA TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE

FERRITINA TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE FERRITINA TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE FERRO Potenzialmente pericoloso quanto utile: la reazione di Fenton Fe 2+ + H 2 O 2 HO. + HO - + Fe 3+ O 2.- + Fe 3+ Fe 2+ + O 2 O 2.- + O 2.- + 2H + H 2 O 2

Dettagli

PLASMIDI puc ALTRI TIPI DI VETTORI. VETTORI λ 17-06-2010

PLASMIDI puc ALTRI TIPI DI VETTORI. VETTORI λ 17-06-2010 PLASMIDI puc ALTRI TIPI DI VETTORI VETTORI λ (15-20 Kb) = vettori ottenuti apportando delle modifiche al genoma del batteriofago λ. COSMIDI (40-45 Kb) = plasmidi che contengono i siti cos di λ utili per

Dettagli

Donare il sangue è un gesto di solidarietà... Significa dire con i fatti che la vita di chi sta soffrendo mi preoccupa.

Donare il sangue è un gesto di solidarietà... Significa dire con i fatti che la vita di chi sta soffrendo mi preoccupa. Donare Perché donare Donare il sangue è un gesto di solidarietà... Significa dire con i fatti che la vita di chi sta soffrendo mi preoccupa. Il sangue non è riproducibile in laboratorio ma è indispensabile

Dettagli

CLASSIFICAZIONE del DIABETE

CLASSIFICAZIONE del DIABETE Il DIABETE Malattia cronica Elevati livelli di glucosio nel sangue(iperglicemia) Alterata quantità o funzione dell insulina, che si accumula nel circolo sanguigno TASSI di GLICEMIA Fino a 110 mg/dl normalità

Dettagli

INSUFFICIENZA RENALE ACUTA

INSUFFICIENZA RENALE ACUTA - alterazione funzione renale con quadro clinico molto vario da muto a gravissimo - patogenesi varia, distinta in tre forme: 1. pre-renale (funzionale) 2. renale (organica) 3. post-renale (ostruttiva)

Dettagli

Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidità Malattie Rare

Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidità Malattie Rare Assessorato Politiche per la Salute Report regionale Patologie Croniche ed Invalidanti Invalidità Malattie Rare Edizione 2013 Esenzioni Ticket (dati al 31 dicembre 2012) Patologie Croniche ed Invalidanti,

Dettagli

Cause di malattia Genetiche:

Cause di malattia Genetiche: omeostasi Cause di malattia Genetiche: relativamente poche e derivano da alterazioni a carico di uno o più geni. Esempio: sindrome di Down (dovuta a trisomia del cromosoma 21); sindrome di Turner (dovuta

Dettagli

L 80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dall irradiazione solare in quanto il contenuto di vitamina D nei comuni alimenti è scarso.

L 80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dall irradiazione solare in quanto il contenuto di vitamina D nei comuni alimenti è scarso. Premessa La vitamina D è un gruppo di pro-ormoni liposolubili costituito da 5 diverse vitamine: vitamina D1, D2, D3, D4 e D5. Le due più importanti forme nella quale la vitamina D si può trovare sono la

Dettagli

Campagna di vaccinazione antinfluenzale 2013-2014

Campagna di vaccinazione antinfluenzale 2013-2014 Campagna di vaccinazione antinfluenzale 2013-2014 E p.c. Egr. Direttore Dipartimento Cure Primarie ASL Lecco Dott. Valter Valsecchi Valmadrera 10.10.2013 Egr. Sig. Sindaco Comune di Valmadrera via Roma

Dettagli

4. Bilancio nutrizionale

4. Bilancio nutrizionale 4.1 Stato Magnesio 4.2 Alimentazione e infiammazione 4.3 Metabolismo ferro BILANCIO NUTRIZIONALE Affaticamento, stress, sports, studio alimenti industriali Gravi problemi di alimentazione, persone anziane

Dettagli

PROTOCOLLI DI IDONEITÀ ALLA GUIDA

PROTOCOLLI DI IDONEITÀ ALLA GUIDA PROTOCOLLI DI IDONEITÀ ALLA GUIDA Malattie renali PREMESSA: In tutti i casi di malattia a carico dell emuntorio renale deve essere richiesta la visita specialistica nefrologica con allegati esami ematochimici

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE LA DONAZIONE DI SANGUE Testi ed illustrazioni dal sito www.avis.it 1 Perché Donare? Perché il sangue non è riproducibile in laboratorio, ma è indispensabile alla vita. Perché tutti domani potremmo avere

Dettagli

REGOLE DI SELEZIONE DELLA CAUSA DI MORTE REGOLE PER LA SELEZIONE DELLA CAUSA INIZIALE. (ICD X)

REGOLE DI SELEZIONE DELLA CAUSA DI MORTE REGOLE PER LA SELEZIONE DELLA CAUSA INIZIALE. (ICD X) REGOLE DI SELEZIONE DELLA CAUSA DI MORTE REGOLE PER LA SELEZIONE DELLA CAUSA INIZIALE. (ICD X) Causa iniziale di morte. La codifica è : Un atto di umiltà nei confronti del medico curante Che ha assistito

Dettagli

L eccesso di calcio darà: disturbi legati al metabolismo degli zuccheri, artritismo e arteriosclerosi.

L eccesso di calcio darà: disturbi legati al metabolismo degli zuccheri, artritismo e arteriosclerosi. Gli oligoelementi (dal greco olos poco), sono dei composti infinitesimali delle piante, della frutta e degli ortaggi, indispensabili al buon funzionamento dei nostri organi, per un benessere fisico e mentale.

Dettagli

16/05/2005. Fegato - Enzimi

16/05/2005. Fegato - Enzimi Fegato - Enzimi 1 Principali funzioni del fegato Ruolo centrale metabolismo glucidico, lipidico, proteico Metabolismo bilirubina e produzione bile Detossificazione di composti endogeni (bilirubina, ormoni)

Dettagli

COM E FATTO IL SANGUE?

COM E FATTO IL SANGUE? REGIONE PIEMONTE MOD SIMTSV 050 MODELLO INFORMATIVO PER LA SENSIBILIZZAZIONE E INFORMAZIONE DEL CANDIDATO DONATORE (D.M. 3 marzo 2005 Protocolli per l accertamento della idoneità del donatore di sangue

Dettagli

Cinque minuti per conoscerci...

Cinque minuti per conoscerci... i t u n i m e u q n i C ep r conoscerci... Cinque minuti per conoscerci... 2 L AVIS è un Associazione di volontariato che fonda la propria attività su principi etici e che persegue finalità di promozione

Dettagli

Cosa sono i Macatori Tumorali?

Cosa sono i Macatori Tumorali? Marcatori tumorali Cosa sono i Macatori Tumorali? Sostanze biologiche sintetizzate e rilasciate dalle cellule tumorali o prodotte dall ospite in risposta alla presenza del tumore Assenti o presenti in

Dettagli

Funzioni delle proteine del sangue:

Funzioni delle proteine del sangue: PROTEINE DEL SANGUE Funzioni delle proteine del sangue: 1. Funzioni nutrizionali 2. Regolazione dell equilibrio acido base 3. Ripartizione dell acqua nei vari distretti 4. Funzione di trasporto 5. Coagulazione

Dettagli

ANNO 2006 Totale Provincia 4047

ANNO 2006 Totale Provincia 4047 ANNO 2006 Totale Provincia 4047 Codice Distretto Totale 93 Comuni Distretto Comune testo Totale 37 Patologia 1 TUMORI MALIGNI DELL'OROFARIGE Patologia 1 3 Patologia 1 TUMORI MALIGNI DEL COLON Patologia

Dettagli