Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.bankingdiploma.it"

Transcript

1

2 Le aziende partecipanti 2

3 Il profilo dei partecipanti 52% Maschi 48% Femmine alle precedenti edizioni I numeri del Banking & Financial Diploma 17 edizioni già diplomati titolo di studio età sesso 3% < 28 anni 19% Diploma 14% Altre lauree 1% Master 4% Laurea in scienze politiche 7% Laurea in ingegneria 30% > 35 anni 68% anni 47% Laurea in economia 8% Laurea in giurisprudenza Oltre partecipanti 12% Sud 3% Isole 40 referenti aziendali per edizione 72 Tutor per edizione provenienza geografica 16% Centro 12 poli territoriali 69% Nord 3

4 Prorogato fino al 31 dicembre 2014 l Avviso F.B.A. 4/13 che finanzia interamente la partecipazione al Banking & Financial Dipolma La prossima edizione partirà il 3 dicembre, con grandi novità. Tempi di aprendimento più rapidi: 12 mesi; all insegna del mobile learning: con un nuovo format per contenuti e risorse didattiche; sui social network: tra condivisione e strategie di engagement. E sempre, conseguendo la certificazione finale nazionale, ed europea. Banking & Financial Dipolma, un percorso di successo: 17 edizioni, oltre partecipanti.

5 Il Banking & Financial Diploma è un programma formativo che soddisfa le esigenze di sviluppo professionale comuni al sistema bancario, sul quale ciascuna azienda può innestare le proprie specificità. Un programma formativo ad ampio respiro le cui caratteristiche principali possono essere così riassunte: certificazione del percorso formativo: rilascio dell Attestato di professionalità bancaria e finanziaria subordinato al superamento dei test finali di tutto il percorso; prospettiva europea, testimoniata dall integrazione, nel Banking & Financial Diploma, della Certificazione Europea dei Fondamenti della Professionalità Bancaria EFCB, risultato di un progetto supportato dall Unione europea e implementato da venti istituti di diciotto paesi europei; metodologia didattica blended basata sull integrazione di apprendimento collaborativo, apprendimento assistito e autoapprendimento individuale su supporti didattici progettati ad hoc per essere fruiti al di fuori dell orario di lavoro e costantemente aggiornati; incontri in aula a livello locale, presso aule distribuite su tutto il territorio nazionale con tutor esperti dei contenuti di ciascun modulo; supervisione e assistenza didattica agli allievi, assicurate da tutor specializzati, in grado di fornire supporto continuo, suggerimenti e approfondimenti su quesiti posti dagli allievi. 5

6 MODULO1 I contenuti Lo scenario dell intermediazione finanziaria - Struttura finanziaria dell economia e tipologie di intermediari finanziari - Evoluzione dei comportamenti finanziari dei settori istituzionali dell economia - Evoluzione dell ordinamento creditizio e di quello dell intermediazione mobiliare - Definizione della strategia in banca e misurazione della performance - Analisi dello scenario macrofinanziario - La politica monetaria: obiettivi e meccanismi di trasmissione - Gli strumenti della politica monetaria - Determinanti fondamentali dei tassi di interesse - Determinanti fondamentali dei tassi di cambio - Modelli interpretativi dell instabilità finanziaria - La crisi finanziaria globale - Le crisi sovrane europee e le prospettive per il recupero della stabilità macrofinanziaria MODULO 2 Retail and Corporate Lending - Retail lending e clientela famiglie - Il credito ai consumatori - Mutui e credito immobiliare alle famiglie - Corporate banking - Politiche di gestione del credito - Il processo di affidamento - Analisi qualitativa e andamentale - Analisi della performance e dell equilibrio aziendale - Analisi della dinamica finanziaria dell impresa - Pianificazione finanziaria e determinazione del fabbisogno finanziario - Fabbisogno finanziario e servizi bancari - Fabbisogno finanziario, investimenti e attività internazionale MODULO 3 Investimenti finanziari e mercati - Aspetti introduttivi e definitori (la cassetta degli attrezzi ) - I titoli di debito (parte prima) Tipologie ed elementi costitutivi - I titoli di debito (parte seconda) Principi di valutazione - I titoli di capitale (parte prima) Tipologie ed elementi costitutivi - I titoli di capitale (parte seconda) Principi di valutazione - I prodotti assicurativi: tipologie, elementi caratteristici e finalità - Gli strumenti derivati: tipologie, elementi caratteristici e finalità - Il mercato primario dei titoli - Il mercato secondario dei titoli - Intermediazione mobiliare, servizi di investimento e servizi accessori - Direttiva MiFID, trasparenza e tutela dell investitore - La consulenza negli investimenti finanziari 6

7 MODULO 4 Private banking e asset management MODULO 5 Il risk management in banca MODULO 6 Management della banca - Il private banking: definizione e mercato di riferimento - La clientela private: segmentazione e caratteristiche - Gli assetti organizzativi degli operatori del settore - Asset allocation - Il processo di gestione del portafoglio - Scelte di investimento e finanza comportamentale - Banking ordinario, gestioni patrimoniali, fondi comuni di investimento ed exchange traded funds - Investimenti alternativi: hedge funds, private equity e commodities - Real estate e mercato dell arte - La pianificazione previdenziale-assicurativa - Trust, società fiduciarie e pianificazione successoria - La consulenza fiscale - I rischi nell attività della banca - Il presidio dei rischi in banca: regole, processi e impatti organizzativi - La previsione del rischio di credito: PD, LGD ed EAD - Il rischio di credito: dai sistemi di rating al capitale a rischio - Il rischio di mercato - Il rischio operativo - Il rischio di liquidità - Il rischio di tasso di interesse - Il rischio di compliance e il rischio reputazionale - L adeguatezza del capitale interno a fronte dei rischi assunti dalla banca - I rischi e la performance della banca - Gli scenari futuri per il risk management in banca - La banca come istituzione complessa: creazione di valore, etica e responsabilità sociale in banca - La corporate governance in banca: modelli alternativi e best practices a confronto - La struttura organizzativa in banca - La struttura organizzativa della rete in banca - La relazione tra persona e organizzazione - La gestione delle risorse umane - La gestione manageriale dei collaboratori e dei team di lavoro - La pianificazione strategica e i sistemi di programmazione e controllo in banca - Le performance di filiale: misurazione e valutazione - Il marketing in banca - La gestione della segmentazione dei clienti - Le leve operative del marketing in banca 7

8 Le caratteristiche del Percorso mi-2 PD TO-2 PC GE MO BO FI Obiettivi Il percorso consente di acquisire i concetti fondamentali per l esercizio efficace della professione bancaria e di sviluppare progressivamente tutte le competenze di cui essa è composta. In particolare, offre un costante aggiornamento professionale nell ambito di uno scenario in continua evoluzione e caratterizzato da forti note competitive. Destinatari Personale dipendente di intermediari creditizi e finanziari con elevato potenziale di crescita. Durata, date e sedi Il percorso dura 12 mesi. La metodologia didattica applicata, basata sul blended learning, prevede l utilizzo di diverse risorse didattiche fruibili on line. Sono previsti inoltre: - una giornata di kick off dell intero percorso; - dodici incontri in aula con tutor specializzati; - sei test finali. Gli incontri si svolgono presso i poli territoriali al fine di limitare gli spostamenti degli allievi dalle sedi di lavoro. RM NA BA 8

9 Le risorse didattiche Icontenuti di ciascuno dei sei moduli del Banking & Financial Diploma sono fruibili on line sia da PC sia da tablet. è consentita anche la stampa dei contenuti al fine di permettere la più ampia flessibilità di utilizzo. Un ampia gamma di risorse didattiche è a disposizione dell allievo, accedendo alla piattaforma e-learning Campus che assicura un interazione continua dell allievo con il suo gruppo di apprendimento e con i tutor. Guida al progetto, questionari di ingresso, test di autovalutazione sono disegnati secondo la metodologia della progettazione per obiettivi didattici e conformi a standard docimologici internazionali, che rendono unico il B&FD. Un percorso formativo che restituisce alle aziende e ai partecipanti un feedback rigoroso e puntuale sulla sua efficacia formativa.

10 I social network Il Banking & Financial Diploma è inoltre presente su Facebook, YouTube e Twitter. Momenti di condivisione, video, chat e discussioni on line fanno del B&FD un percorso social molto apprezzato dagli allievi anche per il successo delle strategie di engagement che sostengono e rinforzano il processo di apprendimento. 10

11 La faculty Prof. Giovanni Ferri Università Lumsa Modulo 1 - Lo scenario dell intermediazione finanziaria Prof. Stefano Cosma Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Modulo 2 - Retail and Corporate Lending Prof.ssa Paola Vezzani Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Modulo 3 - Investimenti finanziari e mercati Prof.ssa Paola Bongini Università degli Studi di Milano La Bicocca Modulo 4 - Private banking e asset management Prof.ssa Lucia Gibilaro Università degli Studi di Bergamo Modulo 5 - Il risk management in banca Prof. Vincenzo Cavaliere Università degli Studi di Firenze Modulo 6 - Management della banca 11

12 Aida Maisano Direttore ABIFormazione Il team di ABIFormazione Massimiliano Conte Responsabile Settore Sviluppo Capacità Professionali Laura Caserio Referente B&FD - Settore Sviluppo Capacità Professionali Roberto Burchietti Settore Sviluppo Capacità Professionali Corrado Iannucci Settore Sviluppo Capacità Professionali Tina Mattei Settore Sviluppo Capacità Professionali 12

13 Modalità di acquisto Le banche che desiderano partecipare al Banking & Financial Diploma possono farne richiesta ad ABIFormazione, utilizzando le apposite schede. Oltre all iscrizione del personale bancario in qualità di allievi, la partecipazione delle banche al progetto può prevedere la designazione di risorse esperte come tutor di contenuto e la messa a disposizione di aule per gli incontri. La disponibilità di aule e di tutor è compensata da sconti sul costo totale di iscrizione degli allievi. Sono previsti, inoltre, sconti sulle iscrizioni per le aziende e i gruppi bancari che iscrivono un numero significativo di allievi e, in aggiunta, un numero di iscritti superiore a quello della XVII edizione. QUOTE DI ISCRIZIONE Per i partecipanti al corso la quota di iscrizione è di e 6.300,00 + IVA. Sono previsti: A) Sconti sulle iscrizioni per le aziende che collaborano all organizzazione dei poli territoriali fornendo tutor e aule: sconto del 40% sulla quota di iscrizione di un allievo, per ogni tutor e aula forniti per un modulo; sconto del 30% sulla quota di iscrizione di un allievo, per ogni tutor fornito per un modulo; sconto del 10% sulla quota di iscrizione di un allievo, per ogni aula fornita, per l intero percorso; sconto del 5% sulla quota complessiva relativa alle iscrizioni per la messa a disposizione di un aula per sei moduli (test finale capienza 250/300 pax). B) Sconti sulle iscrizioni per le singole aziende che iscrivono un numero significativo di allievi: 1 iscrizione gratuita per un numero di iscrizioni superiore a 10 allievi; 2 iscrizioni gratuite per un numero di iscrizioni superiore a 15 allievi; 3 iscrizioni gratuite per un numero di iscrizioni superiore a 20 allievi. 13

14 C) Sconti sulle iscrizioni per i Gruppi bancari che iscrivono un numero significativo di allievi: 6 iscrizioni gratuite per un numero di iscrizioni superiore a 40 allievi. D) Ulteriori sconti del 50%, per le banche che iscrivono un numero di allievi superiore a quello della XVII edizione, applicabili sulle quote eccedenti. E) Per le banche associate ad Assbank è attiva una convenzione che prevede condizioni di particolare favore. F) Le banche appartenenti al settore del credito cooperativo possono beneficiare di un trattamento agevolato e personalizzato, anche prevedendo specifici accordi quadro. Per le banche che intendono usufruire del finanziamento del Fondo F.B.A. sono comunque applicabili forme di agevolazione da valutare insieme al committente. TERMINE DI SCADENZA Al fine di organizzare logisticamente i poli territoriali e procedere all assegnazione degli allievi ai poli in tempo utile per l avvio del Banking & Financial Diploma, le banche dovranno: comunicare la disponibilità a fornire tutor e/o aule (utilizzando le apposite schede Tutor e Aula ), inviare le schede di iscrizione con foto degli allievi (utilizzando l apposita scheda Allievo ) entro il 14 ottobre L allocazione degli allievi ai poli territoriali risponderà all esigenza di limitare gli spostamenti degli stessi dalla sede di lavoro indicata nella scheda di iscrizione, compatibilmente con la disponibilità dei poli. Nell allocazione si terrà conto della data di ricezione della scheda di iscrizione, dando priorità agli allievi delle banche che forniranno tutor e aule. SOSTITUZIONI E RINUNCE La sostituzione di un allievo che rinuncia al corso con un altro allievo della stessa banca è possibile solo se la rinuncia viene comunicata entro una settimana dalla data del kick off. MODALITà di pagamento Il pagamento delle quote di iscrizione dovrà essere effettuato a ricevimento fattura, tramite bonifico bancario intestato a: ABISERVIZI c/o UniCredit S.p.A. Via Piemonte, Roma IBAN: IT12V Codice BIC Swift: UNCRITMMORS Nel caso di iscrizioni da parte di Gruppi bancari che necessitano di fatturazioni separate si prega di segnalarlo al momento dell iscrizione. 14

15 15

16 Per informazioni: Laura Caserio - tel Tina Mattei - tel Massimiliano Conte - tel Divisione di ABISERVIZI S.p.A. Settore Sviluppo Capacità Professionali Roma Via delle Botteghe Oscure, 4

www.bankingdiploma.it

www.bankingdiploma.it www.bankingdiploma.it 2 A partire dal 2015 è aperto alla partecipazione di professional di Aziende ICT, Società di consulenza e Studi professionali, che prestano attività e servizi a supporto delle aziende

Dettagli

www.bankingdiploma.it

www.bankingdiploma.it www.bankingdiploma.it 2 A partire dal 2015 è aperto alla partecipazione di professional di Aziende ICT, Società di consulenza e Studi professionali, che prestano attività e servizi a supporto delle aziende

Dettagli

Banking & Financial Diploma Percorso base

Banking & Financial Diploma Percorso base Banking & Financial Diploma Sono oggi più di 3.000 i partecipanti che hanno conseguito l Attestato ABI di professionalità bancaria e finanziaria, con risultati eccellenti in termini di crescita personale

Dettagli

Scheda Allievo. foto tessera allievo. Percorso base - diciottesima edizione. Banca/Azienda... allievo. Nome... Cognome... e-mail...

Scheda Allievo. foto tessera allievo. Percorso base - diciottesima edizione. Banca/Azienda... allievo. Nome... Cognome... e-mail... Scheda Allievo Banca/Azienda... Iscrive alla diciottesima edizione del Banking & Financial Diploma Percorso base (dic/2014 dic/2015) allievo foto tessera allievo Luogo e data di nascita...... Prov....

Dettagli

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A.

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. FBA Fondo Banche Assicurazioni Avviso 1/2014 Piani aziendali, settoriali e territoriali FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. 1 MOTIVAZIONI AZIENDALI In un momento

Dettagli

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228)

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) Catalogo Corsi 2015 Progetti formativi Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) AREA REGOLAMENTAZIONE (Rischi, Bilancio, Controlli e Legale) a) Normativa antiriciclaggio e terrorismo

Dettagli

Giampietro Nattino PRESIDENTE DEL CDA

Giampietro Nattino PRESIDENTE DEL CDA Il nostro migliore investimento è il tempo dedicato a comprendere e soddisfare le esigenze della clientela, mettendo a disposizione della medesima servizi di consulenza e prodotti finanziari di alta qualità.

Dettagli

Master in Private Banking

Master in Private Banking Master in Private Banking 2 Premessa Di fronte ai cambiamenti e alle evoluzioni del mercato che si susseguono con sempre maggiore forza, il private banker riveste un ruolo insostituibile fondato su una

Dettagli

FINANCIAL RISK MANAGEMENT

FINANCIAL RISK MANAGEMENT RISK MANAGEMENT PERCORSO EXECUTIVE IN FINANCIAL RISK MANAGEMENT INDICE MIP Management Academy 1 AREA TEMATICA 2 Direzione 3 Percorso Executive in Financial Risk Management 4 Programma 5 Costi e modalità

Dettagli

asset management wealth management family office

asset management wealth management family office asset management wealth management family office asset management wealth management family office 03 05 06 09 14 15 16 Chi siamo Punti distintivi Team Wealth Management Family Office Asset Management Finlabo

Dettagli

2009 ACCREDITAMENTO DI UN PERCORSO FORMATIVO FINALIZZATO AL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE FA - uropean Financial Advisor

2009 ACCREDITAMENTO DI UN PERCORSO FORMATIVO FINALIZZATO AL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE FA - uropean Financial Advisor ACCREDITAMENTO DI UN PERCORSO FORMATIVO FINALIZZATO AL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE FA - uropean Financial Advisor PREMESSA La richiesta di accreditamento di un percorso formativo finalizzato al mantenimento

Dettagli

MANAGEMENT BANCARIO: ORGANIZZAZIONE, GESTIONE OPERATIVA E COMPETENZE MANAGERIALI I edizione, 21/11/2011-02/04/2012 Codice RA098

MANAGEMENT BANCARIO: ORGANIZZAZIONE, GESTIONE OPERATIVA E COMPETENZE MANAGERIALI I edizione, 21/11/2011-02/04/2012 Codice RA098 MANAGEMENT BANCARIO: ORGANIZZAZIONE, GESTIONE OPERATIVA E COMPETENZE MANAGERIALI I edizione, 21/11/2011-02/04/2012 Codice RA098 Direttore Franco Fontana, Ordinario di Economia e gestione delle imprese

Dettagli

PREVIFIN. Corso di Finanza quantitativa per la previdenza complementare II edizione

PREVIFIN. Corso di Finanza quantitativa per la previdenza complementare II edizione 2011 PREVIFIN Corso di Finanza quantitativa per la previdenza complementare II edizione master prevcomp di ii livello corso professionalizzante mefop - unitus corsi di alta formazione seminari di specializzazione

Dettagli

PA000. 26 marzo 2015 18 settembre 2015. VIII Edizione / Formula weekend. PA e sanità

PA000. 26 marzo 2015 18 settembre 2015. VIII Edizione / Formula weekend. PA e sanità Economia e Management della Previdenza Complementare Responsabilità, obblighi e competenze degli Amministratori dei Fondi Previdenziali secondo l art. 3 del DM n. 79 del 15/05/2007 2015 PA e sanità PA000

Dettagli

Le regole di Basilea 2 per il credito al consumo

Le regole di Basilea 2 per il credito al consumo Le regole di Basilea 2 per il credito al consumo Francesco Cannata Banca d Italia Vigilanza Creditizia e Finanziaria Convegno ABI Credito alle famiglie 2007 Sessione Parallela A2 L efficienza nel credito

Dettagli

PRIVATE E CORPORATE BANKING CORSO DI ALTA FORMAZIONE

PRIVATE E CORPORATE BANKING CORSO DI ALTA FORMAZIONE FORMAZIONE PERMANENTE PRIVATE E CORPORATE BANKING CORSO DI ALTA FORMAZIONE TERZA EDIZIONE Il Corso è riservato a 16 neolaureati in discipline economiche ai quali verranno destinati: 16 borse di studio

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

SERVIZI PER I CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI

SERVIZI PER I CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI CHI SIAMO Consultique SIM è una società di analisi e consulenza finanziaria indipendente sotto il controllo di Consob e Banca d Italia, che eroga servizi a investitori privati (family office), aziende,

Dettagli

Corporate Banking e Basilea 2: come cambia il rapporto banca-impresa

Corporate Banking e Basilea 2: come cambia il rapporto banca-impresa Corporate Banking e Basilea 2: come cambia il rapporto banca-impresa prof. Stefano Caselli Università Bocconi Brescia, 10 ottobre 2006 Prof. Stefano Caselli - 10 ottobre 2006 1 I temi in agenda L inevitabile

Dettagli

Finstudi nasce nel 1994 come Scuola di Formazione specializzata per banche e altri intermediari finanziari. Si caratterizza per un intensa attività

Finstudi nasce nel 1994 come Scuola di Formazione specializzata per banche e altri intermediari finanziari. Si caratterizza per un intensa attività FINSTUDI Finstudi nasce nel 1994 come Scuola di Formazione specializzata per banche e altri intermediari finanziari. Si caratterizza per un intensa attività di formazione interaziendale attraverso corsi,

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE - IMEF LIVELLO II - X EDIZIONE ANNUALE: A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria

Dettagli

Editoria, formazione e consulenza assicurativa per gli operatori del comparto e gli utilizzatori dei servizi assicurativi.

Editoria, formazione e consulenza assicurativa per gli operatori del comparto e gli utilizzatori dei servizi assicurativi. Editoria, formazione e consulenza assicurativa per gli operatori del comparto e gli utilizzatori dei servizi assicurativi. Dal 1989 l informazione assicurativa indipendente Percorsi formativi di abilitazione

Dettagli

SERVIZI DI WEALTH MANAGEMENT

SERVIZI DI WEALTH MANAGEMENT SERVIZI DI WEALTH MANAGEMENT 1 L approccio al wealth management di FinLABO SIM Analisi esigenze del cliente Definizione struttura operativa e politica investimento Attuazione struttura e politica di investimento

Dettagli

Corso in Store Management

Corso in Store Management Presentazione ed Obiettivi del corso La fase storica che l Italia sta attraversando si caratterizza, tra le altre cose, per un mercato del lavoro le cui dinamiche sono molto cambiate rispetto al passato

Dettagli

XV Introduzione XXI Profili degli autori. 3 Parte prima - Profili istituzionali. 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri

XV Introduzione XXI Profili degli autori. 3 Parte prima - Profili istituzionali. 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri XV Introduzione XXI Profili degli autori 3 Parte prima - Profili istituzionali 5 Capitolo primo Storia ed evoluzione della banca di Stefano Perri 5 1.1 Premessa: l attività bancaria e il moltiplicatore

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI

MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI La Scuola di Amministrazione Aziendale presenta il MASTER IN MANAGEMENT del PATRIMONIO IMMOBILIARE - MPI Gestione e valorizzazione degli asset 1 Value driver dell MPI SAA Obiettivo del master è fornire

Dettagli

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Progettando2006 Approcci e metodologie di Project Management Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Agenda Il Gruppo BPVN SGS - BPVN Un esempio: Il progetto di integrazione tra BPV e BPN Conclusioni

Dettagli

BIM: una realtà innovativa Pag. 1. Le aree di attività Pag. 3. Il servizio e i prodotti offerti Pag. 6. I risultati economico - finanziari Pag.

BIM: una realtà innovativa Pag. 1. Le aree di attività Pag. 3. Il servizio e i prodotti offerti Pag. 6. I risultati economico - finanziari Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA GRUPPO BANCA INTERMOBILIARE BIM: una realtà innovativa Pag. 1 Le aree di attività Pag. 3 Il servizio e i prodotti offerti Pag. 6 I risultati economico - finanziari

Dettagli

FORMAZIONE DI MANTENIMENTO IVASS ANNO 2013

FORMAZIONE DI MANTENIMENTO IVASS ANNO 2013 1. PROGETTO FORMATIVO FORMAZIONE DI MANTENIMENTO IVASS ANNO 2013 Si tratta di un iniziativa formativa svolta in ottemperanza ai disposti del Regolamento Isvap n 5 del 16 ottobre 2006, focalizzata su: mantenimento

Dettagli

CORSO EUCIP CORE Eucip Core : Fase 1 PLAN BUILD OPERATE Pianificazione, uso e gestione dei sistemi informativi (PLAN), PLAN Eucip Core : Fase 2

CORSO EUCIP CORE Eucip Core : Fase 1 PLAN BUILD OPERATE Pianificazione, uso e gestione dei sistemi informativi (PLAN), PLAN Eucip Core : Fase 2 CORSO EUCIP CORE Eucip Core : Fase 1 Presentazione del contesto e descrizione della metodologia utilizzata, presentazione percorso formativo, test diagnostico in ingresso per i moduli PLAN, BUILD e OPERATE

Dettagli

Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria

Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria Milano, 22 Settembre 2011 Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria Milano, 22 Settembre 2011 Paolo Manuelli Gruppo Banca Etruria Michele Tanzi Gruppo ObjectWay 1

Dettagli

AGENTI: 1.375 (2005: 1.408) AGENTI: 469 (2005: 489) SUBAGENTI: 5.422 (2005: 6.799) SUBAGENTI: 1.178 (2005: 1.385) GERENZE ALLIANZ SUBALPINA

AGENTI: 1.375 (2005: 1.408) AGENTI: 469 (2005: 489) SUBAGENTI: 5.422 (2005: 6.799) SUBAGENTI: 1.178 (2005: 1.385) GERENZE ALLIANZ SUBALPINA RAS-Riunione Adriatica di Sicurtà - Bilancio Sociale 26 Canali distributivi Chi sono Agenti assicurativi La missione degli agenti (1.844 a fine 26) è aiutare i clienti a individuare le soluzioni assicurative

Dettagli

La gestione del credito in banca

La gestione del credito in banca FINANCE La gestione del credito in banca La valutazione del merito creditizio delle imprese nell attuale scenario di mercato Come leggere la strategia e il business dell impresa? Come analizzare i piani

Dettagli

La revisione della Direttiva MiFID: impatti sull industria finanziaria italiana

La revisione della Direttiva MiFID: impatti sull industria finanziaria italiana La revisione della Direttiva MiFID: impatti sull industria finanziaria italiana COMPETEN ZE E CONOSCENZE PER LA CRESCITA Milano, 22 aprile 2013 Palazzo Mezzanotte Congress Centre and Services Piazza degli

Dettagli

IL PROGRAMMA. Libertà di stabilimento e di prestazione di servizi da parte degli intermediari comunitari

IL PROGRAMMA. Libertà di stabilimento e di prestazione di servizi da parte degli intermediari comunitari IL PROGRAMMA Modulo I I soggetti e il contesto operativo e regolamentare 1 2 dicembre 2011 - ore 15.00-19.00 Gli intermediari finanziari di cui al Titolo V del TUB a) La nascita della regolamentazione

Dettagli

Corso di PErFEZioNAMENTo IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO

Corso di PErFEZioNAMENTo IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO Corso di PErFEZioNAMENTo Anno Accademico 2015 2016 IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO DIREZIONE: Paula Benevene; Laura Michelini COMITATO SCIENTIFICO: Gennaro iasevoli,

Dettagli

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione SDA Bocconi School of Management seconda edizione l obiettivo del progetto formativo Creare condivisione, costruire e rafforzare l alleanza tra management della banca e direttori di filiale, fondata sulla

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

IL MANAGER 2.0 LA NUOVA CASSETTA DEGLI ATTREZZI BASATA SUGLI STRUMENTI GRATUITI DEL WEB 2.0 A DISPOSIZIONE DEL MANAGER MODERNO. 28 Maggio 2014 Z2111

IL MANAGER 2.0 LA NUOVA CASSETTA DEGLI ATTREZZI BASATA SUGLI STRUMENTI GRATUITI DEL WEB 2.0 A DISPOSIZIONE DEL MANAGER MODERNO. 28 Maggio 2014 Z2111 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION IL

Dettagli

Basilea 3: le nuove regole globali sulla vigilanza delle Banche. Lo scenario attuale e le prospettive future.

Basilea 3: le nuove regole globali sulla vigilanza delle Banche. Lo scenario attuale e le prospettive future. Basilea 3: le nuove regole globali sulla vigilanza delle Banche. Lo scenario attuale e le prospettive future. Perché Basilea 3: dai mutui Subprime alla crisi dei debiti sovrani. Origini ed evoluzione dell

Dettagli

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX

INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX INTERNATIONAL MASTER IN ECONOMICS AND FINANCE Livello II A.A. 2014-2015 Edizione IX Presentazione Il Master approfondisce tutti i più recenti strumenti teorici di indagine economico-finanziaria e la loro

Dettagli

Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità

Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità 1ª edizione In collaborazione con UNIVERSITÀ CATTOLICA del Sacro Cuore ALTA SCUOLA DI ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SISTEMI SANITARI Obiettivi,

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

Master Universitario in Family Banking

Master Universitario in Family Banking Master Universitario in Family Banking La fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l occasione. (Seneca) La storia ci insegna che ogni successo inizia con lo studio e tra le mura

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a.

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a. Prot n.21617-i/7 Foggia, 12/09/2013 Rep. A.U.A. n.313-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

Programma del Corso per il Mantenimento della Certificazione del livello EFP

Programma del Corso per il Mantenimento della Certificazione del livello EFP Programma del Corso per il Mantenimento della Certificazione del livello EFP Prospetto suddivisione Aree tematiche N.B. Durata minima del corso = min 2 ore/max 20 ore MODULI AREE TEMATICHE DURATA IN ORE

Dettagli

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione Indice Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione di Paola Musile Tanzi XI XIII 1 L approccio al mercato private: scelte di posizionamento nel wealth management e modalità di gestione di Paola

Dettagli

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO

Dettagli

Corso in Store Management

Corso in Store Management in collaborazione con presenta Corso in Store Management EDIZIONE SICILIA INDICE 1) Premessa 2) Obiettivo 3) Il profilo professionale in uscita: lo Store Manager 4) Organizzazione delle attività 5) Programma

Dettagli

Master Universitario in Family Banking. Mediolanum Corporate University

Master Universitario in Family Banking. Mediolanum Corporate University Master Universitario in Family Banking Mediolanum Corporate University La fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l occasione. (Seneca) Family Banker. Quando i numeri diventano

Dettagli

OBIETTIVI DESTINATARI

OBIETTIVI DESTINATARI SCENARIO Quando le cose cambiano molto velocemente l esperienza può diventare un nemico ed è chiaro che il mondo si sta radicalmente trasformando. Dare un senso a questo ambiente turbolento e liquido non

Dettagli

lauree specialistiche: recepimento delle lauree triennali

lauree specialistiche: recepimento delle lauree triennali lauree specialistiche: recepimento delle lauree triennali Corso di laurea specialistica in Analisi, consulenza e gestione finanziaria, curriculum Analisi finanziaria Informazioni generali Nelle sezioni

Dettagli

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive AL VOSTRO SERVIZO Forte di oltre 50 anni di esperienza, PKB ha acquisito una profonda conoscenza delle esigenze di privati e famiglie, imprenditori, liberi professionisti e dirigenti. È quindi in grado

Dettagli

Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance. Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre

Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance. Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre Agenda 1. I motivi per iscriversi 2. Obiettivi formativi e destinatari 3.

Dettagli

Business Relationship Management

Business Relationship Management Business Relationship Management CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN PRIVATE E CORPORATE BANKING Il Corso è riservato a 16 neolaureati in discipline economiche ai quali verranno destinati: -16 borse di studio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO DIDATTICO:

Dettagli

Online. istituti professionali ti aiuta a trovare il percorso giusto per te con la formazione online. Ovunque tu sia. Master per impiegato bancario

Online. istituti professionali ti aiuta a trovare il percorso giusto per te con la formazione online. Ovunque tu sia. Master per impiegato bancario Online istituti professionali ti aiuta a trovare il percorso giusto per te con la formazione online. Ovunque tu sia. Master per impiegato bancario Master per impiegato bancario Una figura che ha le giuste

Dettagli

RISCHIO SISTEMICO, RISCHIO

RISCHIO SISTEMICO, RISCHIO RISCHIO SISTEMICO, RISCHIO DI CONTROPARTE E COLLATERAL MANAGEMENT NELLE BANCHE E NELLE SGR Milano 14 15 aprile 2010 Un aggiornamento sulle modalità di credit risk mitigation nelle banche e nelle SGR Palazzo

Dettagli

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE.

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. Oltre 5.000 partecipanti hanno scelto E-Learning24! DEMO WWW.ELEARNING24.ILSOLE24ORE.COM NOVITÀ 2014 MULTI-DEVICE E MULTI-BROWSER PC SMARTPHONE TABLET 02 IL

Dettagli

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Master in ERP 2 Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Motivazioni La globalizzazione dei mercati e la crescente spinta competitiva delle

Dettagli

MANAGEMENT E RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA

MANAGEMENT E RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2012-2013 IX Edizione MANAGEMENT E RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA In convenzione con DIRETTORI: Prof.ssa Helen Alford e Prof Giovanni Palmerio COMITATO

Dettagli

studi professionali finanziari indipendenti

studi professionali finanziari indipendenti studi professionali finanziari indipendenti SERVIZI dedicati www.consultique.com CHI SIAMO Consultique è leader in Italia nell analisi e consulenza finanziaria indipendenti fee only. La società è remunerata

Dettagli

Overview del settore Wealth Management Luca Caramaschi Università di Parma. 6 maggio 2015

Overview del settore Wealth Management Luca Caramaschi Università di Parma. 6 maggio 2015 Overview del settore Wealth Management Università di Parma 6 maggio 2015 Overview e trend del settore Wealth Management 2 Overview del settore Wealth Management - Università di Parma - 06.05.2015 Il Mercato

Dettagli

Corso di Aggiornamento e Formazione Professionale Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook

Corso di Aggiornamento e Formazione Professionale Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali e Formativi Università degli Studi di Firenze a.a. 2011/2012

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

Le difficoltà del passaggio dalla funzione di Ispettorato a Internal Audit Convegno Nazionale AIEA - 19 maggio 2004

Le difficoltà del passaggio dalla funzione di Ispettorato a Internal Audit Convegno Nazionale AIEA - 19 maggio 2004 Modelli organizzativi e procedurali della funzione di Internal Audit in Deutsche Bank Le difficoltà del passaggio dalla funzione di Ispettorato a Internal Audit Convegno Nazionale AIEA - 19 maggio 2004

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

Economia e Management della Previdenza Complementare

Economia e Management della Previdenza Complementare Economia e Management della Previdenza Complementare Responsabilità, obblighi e competenze degli amministratori dei Fondi previdenziali secondo l art. 3 del DM del 15/05/2007 Referenti scientifici Franco

Dettagli

TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE

TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Operazione Rif. PA n 2010-521/Pr Approvata con Delibera della Giunta Provinciale n 554 del 12 ottobre 2010 I SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL ATTIVITA

Dettagli

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Indice OBIETTIVI... 3 REQUISITI TECNICI... 3 ILLUSTRAZIONE DEL PERCORSO... 3 PARTE TEORICA...4 PARTE PRATICA...4

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING Relatore : Marino Baratti Credemfactor spa Pag. 1/8 Il rapporto tra PMI e Sistema creditizio L applicazione della nuova

Dettagli

Credit Controller Risk Manager

Credit Controller Risk Manager per il Executive Master in Credit Controller Risk Manager Sida Group Alta Formazione dal 1985 Strategia Consulenza Formazione Sedi: Roma Napoli Bologna Parma Chieti Perugia Ancona www.mastersida.com OBIETTIVI

Dettagli

a division of Fiera Milano Media The Executive Network strategic management in local banking

a division of Fiera Milano Media The Executive Network strategic management in local banking a division of Fiera Milano Media The Executive Network strategic management in local banking strategic management In local banking executive Program per manager e amministratori delle banche locali roma

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Mod.07.02.01.AA brochure_corso_aggiornamento rev. 01 del 19/11/2012 INDIRIZZI TECNICI DI RISK MANAGEMENT - (8 ore) Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 per tutti

Dettagli

EXECUTIVE. Percorso di specializzazione dell Executive Master in Wine Business Management. 28 FEBBRAIO - 30 MAGGIO 2014 1a EDIZIONE

EXECUTIVE. Percorso di specializzazione dell Executive Master in Wine Business Management. 28 FEBBRAIO - 30 MAGGIO 2014 1a EDIZIONE EXECUTIVE education Winery E-commerce corso EXECUTIVE Percorso di specializzazione dell Executive Master in Wine Business Management 28 FEBBRAIO - 30 MAGGIO 2014 1a EDIZIONE fondazione cuoa Da oltre 50

Dettagli

PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ

PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 I Edizione PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ (MaCrAssets) Agenzia Nazionale per l'amministrazione

Dettagli

CORSO MASTER CLASS [LA GESTIONE DELL AZIENDA] LA GOVERNANCE 360 CORSO INTENSIVO DI 7 GIORNATE

CORSO MASTER CLASS [LA GESTIONE DELL AZIENDA] LA GOVERNANCE 360 CORSO INTENSIVO DI 7 GIORNATE CORSO MASTER CLASS [LA GESTIONE DELL AZIENDA] LA GOVERNANCE 360 CORSO INTENSIVO DI 7 GIORNATE MILANO - dal 4 giugno 2013 ROMA - dal 18 giugno 2013 OBIETTIVO Approfondire gli elementi sostanziali del governo

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione

PROJECT MANAGEMENT Strumento per processi di cambiamento e innovazione Q110 Srl 67100 L AQUILA - S.S. 17 OVEST COMPLESSO PANORAMA - PAL. B TEL. 0862.318379-0862.323890 FAX 0862.1965031 www.q110.it - info@q110.it Ente Formativo accreditato Regione Abruzzo Intensive short MASTER

Dettagli

NOME AZIENDA. UBI Banca Popolare Commercio e Industria COMPANY PROFILE CONTATTI

NOME AZIENDA. UBI Banca Popolare Commercio e Industria COMPANY PROFILE CONTATTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA NOME AZIENDA PROFILO AZIENDA PORTE APERTE ALLE IMPRESE 2011 UBI Banca Popolare Commercio e Industria COMPANY PROFILE UBI Banca Popolare Commercio e Industria fa parte del

Dettagli

Professore Aggregato di Organizzazione degli Intermediari Finanziari

Professore Aggregato di Organizzazione degli Intermediari Finanziari F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAMELIA MAURO Indirizzo VIA DEL CASTRUCCIO, 88 SOVICILLE LOC. SAN ROCCO A PILLI (SI) Telefono 335 307833 Fax E-mail camelia@unisi.it

Dettagli

WEALTH MANAGEMENT ADVISORY

WEALTH MANAGEMENT ADVISORY WEALTH MANAGEMENT ADVISORY Lo Studio Legale Scala, fondato nel 1999 dall Avv. Antonio Scala, fornisce servizi di assistenza legale in ambito giudiziale e stragiudiziale in materia bancaria, finanziaria,

Dettagli

Prospetto suddivisione Aree tematiche. N.B. Durata minima del corso = 90 ore

Prospetto suddivisione Aree tematiche. N.B. Durata minima del corso = 90 ore Programma del Corso per la Certificazione Diploma European Financial Services - DEFS per Professionisti del settore bancario e per aspiranti Promotori Finanziari Prospetto suddivisione Aree tematiche N.B.

Dettagli

AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA

AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI, PER LA LORO AZIENDA E LA LORO FAMIGLIA Come sarà il business della mia azienda fra 5 anni? Quali sono

Dettagli

Il Servizio di Consulenza Private del Gruppo Banca Sella

Il Servizio di Consulenza Private del Gruppo Banca Sella Il Servizio di Consulenza Private del Gruppo Banca Sella Il Private Banking del Gruppo Banca Sella Il Private Banking del Gruppo Banca Sella è una struttura integrata nella rete territoriale delle banche

Dettagli

Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private

Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private Innovazione e asset allocation comportamentale: la segmentazione del cliente private L incrocio tra clusterizzazione e approccio di finanza comportamentale Il delegatore impegnato Informato di finanza

Dettagli

Professione Credito: ABIFormazione per la formazione dei professionisti del credito

Professione Credito: ABIFormazione per la formazione dei professionisti del credito Professione Credito: ABIFormazione per la formazione dei professionisti del credito 2 IL CONTESTO La figura professionale di agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi cambia profondamente dopo

Dettagli