Domani. Una Stella per AIL. Destinazione. Il 6, 7 e 8 dicembre scendi in piazza. Martina Stella. Volontaria AIL

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Domani. Una Stella per AIL. Destinazione. Il 6, 7 e 8 dicembre scendi in piazza. Martina Stella. Volontaria AIL"

Transcript

1 Reg. Tribunale di Roma n 112 del Poste Italiane S.p.A. Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n.46) art. 1 comma 2 DRCB ROMA. Le Sezioni AIL Torino provinciali e il sostegno presentano le ai quattro Centri loro iniziative di ematologia Domani Destinazione Anno 8 numero 3 dicembre 2013 Una Stella per AIL Il 6, 7 e 8 dicembre scendi in piazza LE BUONE NOTIZIE DALLE SEZIONI DELL AIL AIL BAT Nuovo polo onco-ematologico AIL Cuneo Un laboratorio per la ricerca AIL Pisa Macchinari all avanguardia AIL Reggio Calabria Un reparto per i pazienti Da Cruciani un altro splendido gadget Quadrimestrale dell AIL Associazione Italiana contro le Leucemie Linfomi e Mieloma Martina Stella Volontaria AIL Foto di Alessandro Rabboni

2 Il sommario 2 la storia AIL Torino «Sosteniamo quattro Centri a favore dei pazienti» l ultima frontiera Il Linfoma di Hodgkin: grandi novità per una malattia già ad ottima prognosi parola di ematologo Ematologia di Mandelli: un testo rivolto agli studenti e agli esperti Pag. 4 Pag. 6 Pag. 8 Destinazione Domani Quadrimestrale dell ail Associazione Italiana contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma onlus PresIdente Franco mandelli CoMItAto scientifico Francesco Lo Coco Fabrizio Pane Francesco Rodeghiero Giorgina specchia Luigi zanesco direttore responsabile Fabrizio Paladini redazione Lorenzo Paladini segreteria di redazione Roberta ardolino Progetto grafico e realizzazione Paolo Fabiani HAnno CoLLAborAto Irene Amodeo, giuseppe Avvisati, Luisa Clausi-schettini, Chiara di Lorenzo, Maria rita grattarola, tiziana Mazzini, Laura Morbilli, francesco Papa, Alessandro Pulsoni, Melania Quattrociocchi, flavia salinetti, Ivano salomone, rita smoljko, giovanni zito, emanuela zocaro Reg. tribunale di Roma n. 112 del 7 marzo 2006 Poste Italiane s.p.a. spedizione in Abbonamento Postale d.l. 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n.46) art. 1 comma 2 drcb roma stampa Postel s.p.a. l attività delle sezioni Le iniziative e i risultati raggiunti dalle sezioni provinciali AIL i nostri partner AIL e MSC Crociere per esplorare nuove rotte contro le leucemie l evento 6, 7 e 8 dicembre, compra una Stella e regala un sogno natale ail Da Cruciani un nuovo splendido gadget: scopri il Natale solidale il testimonial Martina Stella: «Io, volontaria per amore» trasparenza Bilancio consolidato 2012: come abbiamo impiegato i fondi raccolti seminari ail Incontri passati e futuri tra medici, pazienti e i loro familiari come aiutare l ail Scopri come sostenere l associazione Pag. 11 Pag. 20 Pag. 22 Pag. 22 Pag. 24 Pag. 26 Pag. 28 Pag. 31

3 L AIL a sostegno dell anziano per dire: Non siete soli L editoriale 3 L a nostra AIL ha fra i suoi compiti principali, oltre alla Ricerca, anche l Assistenza ai pazienti a cui dedica più della metà dei fondi raccolti. È difficile descrivere quello che le 82 Sezioni provinciali, attualmente presenti in tutte le regioni d Italia, fanno per i pazienti e i loro familiari. Molte Sezioni dell AIL dedicano, anche con l aiuto di migliaia di volontari, grande impegno ai servizi di assistenza principali cioè le Case alloggio e le Cure Domiciliari. Il sensibile allungamento della durata di vita, insieme alle migliori possibilità di cura, ha aumentato il numero di pazienti ematologici di età superiore ai 70 o addirittura 80 anni di età che richiedono particolare assistenza ed amore da parte di medici, infermieri e di tutto il personale sanitario. In una trasmissione televisiva con Lorella Cuccarini che mi chiedeva dei bambini malati e dell importanza di dare loro il massimo sostegno, ho risposto che ero convinto dell impatto anche emotivo dei pediatri e degli ematologi di fronte ad un bambino malato ed ai suoi familiari. Ho però aggiunto che, in più di 50 anni di carriera, non ho mai visto un bambino restare solo perché la mamma ed il papà non abbandonano mai i propri figli. Il problema esiste, invece, per gli anziani che purtroppo spesso restano soli. Mi dà una grande tenerezza vedere moglie e marito soli che alla mia domanda se hanno figli rispondono di sì, due o magari tre, ma che non potevano accompagnarli cercando di giustificarli sempre come tutti i genitori fanno. È quindi una grande gioia per me quando vedo i figli, che hanno avuto tutto dai genitori, ricambiarli accompagnandoli per problemi di salute con tanto affetto. Franco Mandelli A IL è vicina a tutti i pazienti, ma dedica particolare attenzione agli anziani anche perché con l assistenza domiciliare si possono fornire loro, in modo adeguato, non solo trattamenti palliativi ma anche terapie mirate, inserendoli in protocolli di cura in grado di ottenere risultati impensabili fino a pochi anni fa. Un altra attività dell AIL è di sostenere economicamente le persone anziane che non hanno possibilità finanziarie e che sono lasciate sole dai parenti ed anche dai figli. Aiutare gli anziani è, in definitiva, un altro degli obiettivi realizzato dalla nostra AIL anche con l aiuto straordinario dei nostri meravigliosi volontari. Professor Franco Mandelli Presidente nazionale AIL

4 La storia 4 AIL Torino Sostenere quattro ematologie a favore dei pazienti L Associazione Piemontese contro le leucemie nasce il 1 ottobre del 1990 sulla scia del pensiero e dell iniziativa del professor Franco Mandelli che aveva creato a Roma la prima sezione dell AIL. Il professor Luigi Resegotti, 84 anni, referente scientifico delle sezioni AIL di Torino e Biella e presidente del comitato scientifico del CIPES (Confederazione Italiana per la Promozione della Salute e l Educazione Sanitaria), è stato uno dei pionieri di questa realtà oltre ad essere uno dei fondatori dell ematologia di Torino: «Ricordo che il professor Mandelli mi parlava con entusiasmo di questa Associazione e di quello che faceva. Mi sembrò un ottima idea e, insieme ad altri 11 gentiluomini, tra cui il dottor Pier Paolo Filippi, abbiamo costituito l AIL Piemontese, che inizialmente era estesa a tutta la regione. La curiosità è nelle iniziali del nome L AP che forma l acronimo di una delle forme di leucemia più difficile da curare dell epoca: La LAP (leucemia acuta promielocitica) era allora un ostacolo molto duro e aveva una percentuale di mortalità altissima; non come ora, dove le statistiche si sono quasi completamente ribaltate. Una delle prime persone guarite è stata la signora Anna e ancora adesso vado da lei a Porta Palazzo, il mercato rionale più importante della città, a prendere i migliori funghi di Torino!». Indipendentemente dalla malattia che un paziente abbia, AIL Torino si batte affinché il malato possa, oltre al benessere psico-fisico, godere di una positività a livello spirituale. Ed è su questo punto che la sezione sta incentrando le sue attenzioni: «A ottobre c è stato il primo corso per volontari dedicato all accompagnamento spirituale nel Il prof. Mario Boccadoro e Federica Galleano, presidente AIL Torino Dal 1990 a fianco dell AIL. Tanti i risultati raggiunti grazie alla stretta collaborazione con i centri della città. tempo della malattia dice la presidente della sezione, la signora Federica Galleano perché non basta curare le persone ma bisogna farle stare anche bene. Avere dei volontari esperti sul tema ci riempie di orgoglio». AIL Torino però ha un punto di forza che si individua nella collaborazione con ben quattro Centri di Ematologia della città e della provincia: l ospedale San Luigi di Orbassano diretto dal professor Giuseppe Saglio, l ospedale Le Molinette dove sono presenti due ematologie: universitaria diretta dal professor Mario Boccadoro e ospedaliera La dottoressa Franca Fagioli, del pediatrico Regina Margherita Una delle camere sterili dedicate all allotrapianto con a capo il professor Umberto Vitolo e l ospedale pediatrico Regina Margherita che ha come riferimento la dottoressa Franca Fagioli. In specifico l attività più rilevante è quella di preparare personale infermieristico e sanitario qualificato e motivato da inserire nelle unità per i trapianti di midollo presenti presso gli ospedali delle Molinette (per gli adulti) e Regina Margherita (per i bambini). Annualmente vengono assegnate borse di studio a giovani medici specializzandi o già specialisti per le attività di ricerca e assistenza presso i reparti di

5 La storia 5 Medici, tecnici di laboratorio, borsisti (finanziati da AIL Torino) dell ospedale San Luigi di Orbassano. Laboratori dell ospedale Le Molette La sala di criopreservazione, ricerca a -196 oncoematologia degli ospedali di Torino, della sua provincia e del Piemonte. Notevole è il contributo che è stato dato per l acquisto di attrezzature e macchinari per agevolare le attività di ricerca di laboratorio. Nell ultimo anno infatti, ben 237 mila euro sono stati dedicati alle borse di studio e 70 mila euro ad altri beni. Infine non è da dimenticare il sostegno economico e sociale dato a familiari di pazienti provenienti da località distanti da Torino e ricoverati per trapianto midollare o chemioterapia. Il laboratorio di Citogenetica e Biologia Molecolare dell ospedale San Luigi è il fiore all occhiello della struttura: «In tutti questi anni afferma Saglio il laboratorio si è sviluppato in maniera esponenziale grazie soprattutto all AIL che ci ha permesso di accedere a strumentazioni che ci hanno aiutato a velocizzare il nostro lavoro e ad aumentare il personale. Ben 5 borsisti infatti, sono finanziati da AIL». Per quanto riguarda l ospedale Molinette un altro grande risultato è stato provvedere con un finanziamento da circa 70 mila euro, all installazione, a completamento della sala di Criopreservazione, di un laboratorio dove poter lavorare in aria purificata: «Questa installazione dice Boccadoro che completa le attrezzature per i trapianti di midollo, permetterà all ospedale di essere classificato tra i più grandi centri di trapianto in Italia e di ottenere l accreditamento ISO 9000, necessario per poter svolgere le nostre attività». Il Centro di ematologia ospedaliera è composto da 18 letti per la degenza e 5 dedicati all allotrapianto. Le stanze sono dotate di tutti i confort e l AIL ha donato tutti gli arredi delle camere di degenza, delle medicherie e degli spogliatoi. Uno sguardo è rivolto anche ai bambini dove la sezione collabora con l ospedale Regina Margherita. Nello specifico si tratta di sostenere l attività di cure domiciliari che coinvolgono l assistenza di pazienti non residenti sul territorio regionale e quindi colpiti dalle difficoltà logistiche per gli spostamenti dovute ai lunghi tempi della terapia. «È una grande iniziativa sostiene la dottoressa Franca Fagioli che permette di dare una migliore qualità di vita per i piccoli pazienti». Questo finanziamento ha comportato un esborso di circa 35 mila euro. Lorenzo Paladini

6 I confini della scienza 6 Il Linfoma di Hodgkin Grandi novità per una malattia già ad ottima prognosi S ebbene fra tutti i linfomi il linfoma di Hodgkin sia quello descritto per primo (Thomas Hodgkin ne dà una prima descrizione nel 1832) in realtà non è tra i più comuni: i linfomi non Hodgkin comprendono infatti una grande varietà di forme con caratteristiche sia cliniche che biologiche assai diverse, e nell insieme sono assai più comuni. Il LH ha però alcune caratteristiche peculiari: interessa principalmente soggetti di giovane età e presenta una elevata sensibilità al trattamento, sia con la radioterapia che con la chemioterapia. Per questo motivo già da oltre 30 anni è possibile curare la malattia e ottenere la completa guarigione della maggior parte dei pazienti. Tuttavia proprio il fatto che tanti pazienti guariti dal linfoma di Hodgkin sono oggi fra noi e fanno una vita normale ci ha dato modo di verificare gli effetti tossici dei trattamenti effettuati anche molti anni fa. Sappiamo oggi che la radioterapia ed anche la chemioterapia espongono i pazienti guariti ad un rischio di sviluppare seconde neoplasie o altri tipi di tossicità più elevato rispetto ai controlli. Oggi il perfezionamento delle strategie terapeutiche è pertanto rivolto non solo a migliorarne l efficacia, ma anche e soprattutto a ridurne gli effetti tossici. Alla radioterapia si debbono, negli anni 40, i primi successi; tuttavia l impiego di questa potente arma terapeutica è stato drasticamente ridimensionato: se non più tardi di anni fa un paziente anche con malattia in stadio limitato veniva sottoposto ad una radioterapia estesa a tutte le stazioni linfonodali dell organismo, oggi il trattamento associa chemio e radio-terapia, con impiego di quest ultima soltanto su ristrette aree precisamente contornate sulle sedi della malattia. Nei pazienti con malattia più Il perfezionamento delle strategie terapeutiche è rivolto non solo a migliorarne l efficacia, ma anche e soprattutto a ridurne gli effetti tossici. estesa in molti casi si riesce ad abolire completamente la radioterapia. Anche la chemioterapia è stata negli anni progressivamente perfezionata: vecchi schemi polichemioterapici sono stati da tempo abbandonati a favore di altri meno tossici e più efficaci, come l ABVD. Questo schema, messo a punto in Italia negli anni 70 costituisce la terapia di riferimento, utilizzata tuttora in tutto il mondo: l elevata attività antitumorale è associata a tossicità contenuta, consentendo ai pazienti di proseguire le proprie attività senza grandi limitazioni. Presso alcuni centri viene utilizzata una speciale cuffia che, indossata durante l infusione, riesce ad evitare la caduta dei capelli con conseguente limitazione dell impatto psicologico dei trattamenti. Tentativi di migliorare l efficacia della chemioterapia con schemi più aggressivi, come il BEACOPP dei tedeschi e lo STANFORD five degli americani non hanno portato significativi miglioramenti nella sopravvivenza a lungo termine, mentre si accompagnano a maggiore tossicità. Uno studio presentato poche settimane fa al 9 simposio internazionale sul linfoma di Hodgkin in Germania ha dimostrato che la fertilità è frequentemente compromessa anche Alessandro Pulsoni Ricercarore Dipartimento di Biotecnologie Cellulari ed Ematologia Università Sapienza, Roma dopo due soli cicli di BEACOPP, quasi mai dopo l ABVD; e considerando la giovane età della maggior parte dei pazienti si capisce quanto questo aspetto sia importante. Seppure la quota di pazienti che ottiene una risposta completa dopo il BEACOPP è superiore rispetto all ABVD, un recente studio italiano pubblicato sul New England Journal of Medicine, la più prestigiosa fra le riviste scientifiche in area medica, ha dimostrato che impiegando una adeguata terapia di salvataggio anche gran parte dei pazienti che non conseguono una risposta ottimale possono ottenere la guarigione definitiva, e che la quota di pazienti guariti dopo il BEACOPP e dopo l ABVD non è significativamente dissimile. L importanza della PET: se la TAC e la Risonanza magnetica sono fondamentali per la definizione morfologica delle

7 I confini della scienza 7 PET prima e dopo trattamento con Brentuximab in un paziente con linfoma di Hodgkin in fase avanzata. sedi di localizzazione della malattia, oggi la PET ci fornisce delle informazioni sulla attività metabolica dei tessuti in esame, consentendo ad esempio di distinguere un residuo inattivo da un linfonodo in cui c è malattia attiva. Pur se di introduzione relativamente recente in oncologia, oggi la PET ha assunto un ruolo fondamentale nel trattamento dei pazienti con Linfoma di Hodgkin: è utile in fase di stadiazione, per identificare con maggior precisione le sedi in cui è localizzata la malattia prima del trattamento, ma ancor più è importante in corso di trattamento: effettuata dopo i primi 2 cicli è in grado di predire con grande attendibilità se il paziente è avviato alla guarigione o se, al contrario, non sia opportuno intensificare il trattamento (fig. 1). Molti studi in corso, tra cui anche alcuni condotti nel nostro paese chiariranno l utilità di modificare il programma di trattamento in base alla PET. La PET ha assunto quindi un ruolo fondamentale nel consentire ad ogni paziente un trattamento per così dire confezionato in base alle specifiche esigenze, evitando quindi il sottotrattamento ma anche trattamenti più intensi del necessario. Ma le novità più entusiasmanti nel trattamento del Linfoma di Hodgkin riguardano la scoperta di nuovi farmaci che agiscono con meccanismo d azione diverso da quello della chemioterapia: finalmente anche in questa malattia una serie di farmaci biologici, potenzialmente esenti dalle tossicità proprie della chemio e radio-terapia sono in corso di sperimentazione in molti studi clinici. Fra tutti il più promettente è l Adcetris, un anticorpo monoclonale in grado di riconoscere selettivamente le cellule della malattia e di distruggerle veicolando una potente tossina. I risultati di questo farmaco su pazienti con malattia in fase avanzata sono sorprendenti, dimostrandosi efficace e sicuro in gran parte di essi. Il problema della minoranza dei pazienti che non risponde alle cure è infatti tuttora enorme: riguarda fortunatamente una piccola quota di pazienti, ma ciascuno di essi richiede il massimo impegno da parte dei sanitari e la disponibilità di farmaci efficaci. Soltanto negli ultimissimi anni sono stati avviati diversi studi che incorporano farmaci innovativi come l Adcetris ed altri anche nella terapia di prima linea, con l obbiettivo di ottenere cure meno tossiche ed ancor più efficaci per tutti i pazienti, riducendo al minimo la quota dei resistenti.

8 Parola agli esperti 8 Ematologia di Mandelli «Ecco il libro che vi spiegherà il sangue» Un testo diverso dedicato agli studenti e agli esperti Prof. Giuseppe Avvisati Professore di Ematologia Direttore della Divisione di Ematologia Università Campus Bio-Medico Il libro, coordinato dal professor Giuseppe Avvisati, è organizzato in sezioni autonome che abbracciano tutte le competenze che sono necessarie per entrare nel mondo affascinante dell Ematologia. C ome studente iscritto alla Facoltà di medicina e Chirurgia dell Università La Sapienza di Roma, all inizio del 4 anno dovevo seguire le lezioni di Patologia Medica del Prof. Ottaviani. Le lezioni iniziavano alle ore 9 del mattino ed io facendo il pendolare da un paesino dei Monti Lepini (Bassiano), in provincia di Latina, mi alzai molto presto per poter prendere il treno delle ore 6,26 con cui, anche se fosse arrivato in ritardo, sarei sicuramente arrivato in orario per le lezioni. Arrivato a Termini a piedi andai nell aula di malattie infettive del Policlinico Umberto 1 dove si doveva tenere la lezione di Patologia Medica ed essendo il primo arrivato, presi posto in prima fila cominciando a rivedere l orario delle altre lezioni. Alle ore 8 di mattina arrivò in aula un giovane Professore sui 40 anni che cominciò a parlare del sangue, era il professor Mandelli. Io neanche sapevo che cosa fosse l ematologia, ma rimasi talmente affascinato da questa prima lezione e dalle cose dette che non ne saltai neanche una. Alla fine dell anno accademico chiesi al professor Mandelli se potevo frequentare il suo reparto ottenendo una risposta positiva che mi invitava a presentarmi in reparto ad Ottobre, alla fine delle

9 L insistenza dell editore Nicola Piccin di Padova, che vedeva spazio per un testo di Ematologia diverso da quelli già in commercio, mi ha stimolato nel cercare la collaborazione di altri colleghi allievi del professor Mandelli per dare alla luce un nuovo testo che fosse anche un riconoscimento al nostro comune maestro il cui contributo al progresso dell Ematologia Italiana è innegabile. Parola agli esperti 9 Il professor Mandelli insieme ai suoi allievi, autori del libro vacanze ed all inizio del V anno di Medicina. In reparto conobbi anche con il professor Papa (Aiuto e primo collaboratore del Professore) e questo incontro rafforzò ancora di più la mia decisione di diventare ematologo. Pertanto, quando il 1 novembre del 2000 sono stato chiamato come professore di ematologia presso l Università Campus Bio-Medico di Roma, cominciai a elaborare l idea che tutto ciò che mi avevano insegnato il professor Mandelli ed il professor Papa e che io avevo appreso nel corso dei 27 anni di frequentazione dell Ematologia della Sapienza, doveva trovare spazio in un testo di Ematologia. L occasione mi è stata fornita nell Ottobre del 2012 dall insistenza dell editore Nicola Piccin di Padova che vedeva spazio per un testo di Ematologia diverso da quelli già in commercio. Questo mi ha stimolato nel cercare la collaborazione di altri colleghi allievi del professor Franco Mandelli per dare alla luce un nuovo testo che fosse anche un riconoscimento al nostro comune maestro il cui contributo al progresso dell Ematologia Italiana è innegabile. Infatti, il professor Mandelli, ha praticamente fondato la Scuola Ematologica Romana, ha contribuito a rivitalizzare l Ematologia Italiana, è stato l ideatore del Gruppo Cooperativo GIMEMA ed è attualmente presidente dell AIL. Per tutti questi motivi, d accordo con l editore Piccin, si è deciso di chiamare questo testo Ematologia di Mandelli. Il testo, inizialmente indirizzato agli studenti di

10 Parola agli esperti 10 Il nostro impegno è quello di aggiornare il testo ogni 3 anni in modo da mantenere sempre attuale la materia. medicina, è diventato molto più complesso e sicuramente utile anche agli specializzandi ed ai cultori della materia come base di partenza per i loro approfondimenti. Il libro è organizzato in sezioni autonome che abbracciano tutte le competenze che sono necessarie per entrare nel mondo affascinante dell Ematologia, dalle scienze biologiche di base fino alle procedure terapeutiche più avanzate, non tralasciando le terapie di supporto e accenni alla sperimentazione clinica ed alla statistica medica. I capitoli dedicati alle patologie ematologiche più frequenti sono per la maggior parte corredati di un caso clinico reale, preso dalla pratica giornaliera di ognuno dei collaboratori e che descrive bene il tipo di patologia. Il nostro impegno è quello di aggiornare il testo ogni 3 anni in modo da mantenere sempre attuale la materia. Come avrà modo di apprezzare chi acquisterà il libro, grande cura è stata data alla grafica, alle illustrazioni ed all impaginazione che rendono il testo facilmente fruibile da tutti. Dal punto di vista scientifico l ematologia, più di altre specialità, è a cavallo tra la ricerca biomedica di base e la ricerca clinica più avanzata. Questa La scuola ematologica italiana, è riconosciuta come una delle migliori nel mondo e, in Italia, risulta essere la prima come produzione scientifica di alto livello tra le varie specialità mediche. caratteristica è insita nel sangue stesso che, essendo una sostanza liquida, consente agli ematologi di poter disporre facilmente di una biopsia del tessuto per poter studiare in laboratorio i meccanismi molecolari più fini e/o per verificare una loro intuizione e/o l efficacia di una terapia. Infatti, il prelievo di sangue per un ematologo è equivalente ad una biopsia di tessuto solido per un altro specialista ed è anche questa peculiarità che rende l ematologia diversa rispetto ad altre specialità mediche. Inoltre, la scuola ematologica italiana, è riconosciuta come una delle migliori nel mondo, ed in Italia risulta essere la prima come produzione scientifica di alto livello tra le varie specialità mediche. Per tutti questi motivi, chi si avvicina a questa specialità con entusiasmo può raggiungere grossi traguardi scientifici e professionali. Credo che il professor Mandelli abbia trasmesso ai suoi Allievi proprio questo entusiasmo sia nella cura dei pazienti che nella ricerca scientifica, oltre all umanità nella vita di tutti i giorni. A mio parere sono gli inizi che danno l Imprinting ad una persona ed è da come inizia una storia che si capisce come si svilupperà e vedere con quanta energia lavorava ed ancora lavora il professore Mandelli e quanto era ed è lunga la sua giornata lavorativa ha segnato per sempre la vita professionale mia e di tutti i collaboratori che con la loro esperienza hanno contribuito alla realizzazione di questo nuovo testo di Ematologia intitolato, in suo onore: Ematologia di Mandelli. Quel giovane professore scoperto da me per caso in una mattinata fredda del mese di novembre 1973 con il suo entusiasmo è diventato un maestro di vita e di medicina per molti degli ematologi Italiani. A lui il nostro Grazie.

11 I progetti e le iniziative delle Sezioni provinciali 82 AIL Ascoli Piceno Nuovi laboratori Le sezioni provinciali 11 Buone Notizie L o scorso 25 maggio sono stati inaugurati, presso l ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno, i nuovi laboratori di: Citofluorimetria, Citogenetica e quello di Biologia Molecolare intitolato al caro Luigi Filotrani. Hanno partecipato il direttivo, i soci, oltre a tantissimi volonta- AIL Avellino Il nostro nuovo orgoglio: la Casa AIL ri e sostenitori. È stata la giusta occasione per illustrare, in maniera concreta, cosa si può realizzare grazie al volontariato e alla solidarietà delle persone sensibili. AIL BAT Inaugurato il polo onco-ematologico L a sezione di Avellino si è impegnata nella realizzazione di una nuova casa di accoglienza volta a sostituire il vecchio alloggio, divenuto ormai poco funzionale alle esigenze del paziente ematologico, in particolar modo per il recente trasferimento dell AORN Moscati. Per questo motivo, l AIL di Avellino ha concentrato le sue risorse finanziarie, frutto delle raccolte fondi e di eccezionali donazioni Il progetto della nuova Casa AIL. private, all attuazione di questo nuovo progetto, per garantire un servizio più efficiente, con residenze più confortevoli e vicine alla nuova U.O. di Ematologia e Trapianto. La CASA AIL, destinata ai pazienti non residenti e ai loro familiari, ha lo scopo di rendere meno faticose le lunghe e quotidiane terapie, nella fase post trapianto. AIL Benevento Servizio di continuità assistenziale ematologica È iniziata l'attività del servizio di continuità assistenziale ematologica per la provincia di Benevento. La scelta di una differente denominazione, rispetto a quella più nota di "Servizio di Assistenza Domiciliare", rimarca la scelta di assistere a domicilio con i medici della stessa equipe ematologica dell ematologia di riferimento. Sono stati finanziati due contratti di collaborazione per specialisti ematologi per supportare l attività di ricovero e consentire un alternanza dell'attività a domicilio con quella ospedaliera; ne è stato finanziato anche un altro per un collaboratore di segreteria. L'attività infermieristica a domicilio è svolta da personale infermieristico gestito direttamente dalla sezione, che è stato formato attraverso uno specifico corso. Nichi Vendola all inaugurazione insieme ai volontari. I l reparto di ematologia è stato trasferito dall ospedale di Trani a quello di Barletta. Con l inaugurazione è stato completato il polo onco-ematologico che vanta le unità operative di oncologia medica, radioterapia, medicina nucleare ed il servizio di radioterapia metabolica. Il nuovo reparto continuerà a Barletta il lavoro svolto per oltre un decennio a Trani per la cura e l assistenza ai malati ematologici della zona. È dotato di camere sterili ed attrezzatura idonea, potrà eseguire, per la prima volta nel nord barese, interventi di trapianto autologo del midollo osseo. Questa opportunità eviterà ai malati inutili e dispendiosi viaggi della speranza. L inaugurazione è avvenuta alla presenza di Nichi Vendola (Presidente Regione Puglia), Elena Gentile (assessore alle Politiche della Salute) Giovanni Gorgone (Direttore Generale ASL BAT) e Giuseppe Tarantini (Primario unità operativa di Ematologia).

12 Le sezioni provinciali 12 Buone Notizie AIL La Spezia Una macchina per le cure a casa A ttraverso le donazioni degli amici dei pazienti assistiti dal personale della S.C. Immuematologia e Trasfusionale dell'asl5 Spezzino, è stata consegnata un'auto al reparto. L'automezzo, una FIAT Panda, verrà utilizzato per la terapia trasfusionale domiciliare a pazienti non deambulanti e affetti da gravi patologie ematologiche e verrà svolta dall'equipe trasfusionale e sarà garantita gratuitamente in tutto il territorio della ASL5. AIL Massa Carrara Borse di studio in memoria di Marida Dazzi Il locale per la criopreservazione delle cellule staminali. AIL Cuneo Nuovo laboratorio di ematologia È entrato in funzione il nuovo laboratorio dell Ematologia dell ospedale S.Croce, finanziato dalla sezione. Questo, oltre ad avere un locale adibito alla criopreservazione delle cellule staminali e all espletamento delle normali procedure legate all attività clinica dell Ematologia, possiede un locale a contaminazione microbica e particellare controllata, che consente la processazione delle cellule staminali prelevate dai pazienti ematologici (per l autotra- AIL Mantova ASDOM, cure a casa dei pazienti L a sezione ci informa che ha provveduto all assunzione di un medico per le visite onco-ematologiche al fine di snellire i tempi di attesa. Inoltre, la sezione ha dotato al reparto due computer, stampanti e cartelle d'archivio. Il progetto di ASDOM è stato organizzato rivolgendosi al reparto di cure palliative per migliorare e cooperare AIL Napoli pianto) e dai donatori (per l allotrapianto) in condizioni di completa sterilità, secondo la normativa di legge vigente. Si tratta di un finanziamento economicamente importante (30 mila euro) ma fondamentale anche per l accreditamento europeo del centro trapianti (accreditamento JACIE). Inoltre, la sezione ha finanziato la pubblicazione di un opuscolo che viene distribuito ai pazienti per orientarsi meglio all'interno dell Ematologia. nell'assistenza domiciliare e ha acquistato un'auto attrezzata e ulteriori quattro computer con relative stampanti. In futuro la sezione prevede l'assunzione di personale specializzato, come uno psicologo. Il progetto sarà completato con le trasfusioni a domicilio per malati ematologici. Al Federico II importanti novità I l 14 Marzo 2013 si è svolta la premiazione dei vincitori della borsa di studio in memoria di Marida Dazzi. Ai due vincitori è stato consegnato un assegno di 250 euro ciascuno per lo svolgimento del tema Scienza, trapianto, donazione e solidarietà: quale futuro. Sono stati consegnati premi anche ad altri quattro alunni che si sono distinti insieme ai due vincitori. I n occasione della ristrutturazione dell U.O. di ematologia dell Università Federico II, l AIL di Napoli ha messo a disposizione circa euro per l acquisto di nuove attrezzature. Inoltre ha istituito il punto d accoglienza AIL importante per accogliere ed indirizzare i pazienti, gestire le prenotazioni, coadiuvare medici ed infermieri nelle attività di ambulatorio e day hospital. La sezione ha anche donato l installa- zione e l abbonamento mensile di telefonia per la rete WI-FI: la rete renderà la loro degenza meno gravosa, permettendo di restare connessi con le proprie attività sia lavorative che ludiche. Finanziamenti per progetti ed attrezzature approvati 5 progetti di ricerca ed assistenza per complessivi previsto l acquisto di un ecografo portatile per l UOC di Ematologia dell Università Federico II.

13 AIL Prato Convenzione sull assistenza domiciliare È attiva la convenzione per l'assistenza domiciliare con Usl4 Prato che permette di seguire a domicilio anche i pazienti non in fase terminale. Inoltre, la sezione si è impegnata a garantire al dipartimento di oncologia una figura professionale che avrà il compito di seguire il processo di inserimento della struttura ematologia pratese all'interno della rete dei gruppi cooperatori nazionali come il GIME- MA, e la partecipazione agli studi clinici, oltre ad occuparsi della normale assistenza ai pazienti onco-ematologici. Le sezioni provinciali 13 AIL Pisa Macchinari all avanguardia L a sezione ha contribuito all acquisto di un Microscopio Nikon ( euro) corredato da un sistema di acquisizione e gestione immagini a colori ad alta risoluzione che consente un ulteriore sviluppo delle capacità diagnostiche nel campo delle emopatie acute. Inoltre, l importante acquisto di un Cell sorter ( euro) per il laboratorio di manipolazione cellulare terapeutica, pone l ematologia di Pisa all avanguardia nello studio delle cellule staminali. Lo strumento è un separatore cellulare ad elevate performance di sortaggio che consente la quantificazione qualitativa e quantitativa dei liquidi biologici oltre alla separazione fisica delle popolazioni cellulari. Tale strumento è utile al fine di fornire al clinico parametri importanti per una perfetta caratterizzazione della patolo- AIL Reggio Calabria Nuovo reparto di ematologia I l 13 settembre presso i locali dell Azienda ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli (Ospedali Riuniti di Reggio Calabria) ha avuto luogo l'inaugurazione del nuovo Reparto di Ematologia alla presenza dei membri del consiglio direttivo della Sezione Il nuovo strumento di ricerca separerà così le cellule. gia, per una stima del rischio di ricaduta, per la possibilità di guidare la scelta di agenti terapeutici appropriati. Alberto Neri, del personale, degli operatori ludici nonché di un nutrito gruppo di volontari AIL. AIL Palermo Il Centro trapianti di midollo osseo ha compiuto 25 anni di attività H a festeggiato i 25 anni di attività il Centro Trapianti di Midollo Osseo dell ospedale Cervello con il conseguimento dell accreditamento JACIE, che rappresenta un sistema di qualità riconosciuto internazionalmente e indispensabile per poter svolgere le attività che l ospedale si è prefissato. Dal 1988 ad oggi sono state implementate tutte le tecniche di trapianto, dalle più semplici alle più complesse, come quelle da donatore non consanguineo, da cordone ombelicale e da familiare parzialmente compatibile. Ad oggi sono stati realizzati oltre 1300 trapianti fra autologhi ed allogenici. Due momenti dell inaugurazione.

14 Le sezioni provinciali 14 AIL Arezzo Federico Luzzi - Onlus Sede Legale: c/o Centro Francesco Redi Via della Fioraia n. 17/ Arezzo Sede Operativa: c/o Osp. S. Donato - Rep. di Ematologia - VI Settore Piano Zero Via Nenni Arezzo Sede di Rappresentanza: c/o C.T. Federico Luzzi, Via Vecchia n Arezzo Tel. 334/ Fax 0575/ Il 7 luglio c è stata l estrazione della lotteria Un rally per AIL abbinata per il 3 anno al prestigioso evento Rally del Casentino. Generosa la partecipazione di organizzatori e piloti giunti da tutta Europa. Venduti oltre 3000 biglietti e per la sezione Aretina e grande visibilità di pubblico entusiasta in tutte le fasi dell evento. Il pilota Cappelletti ha festeggiati i 10 anni dalla guarigione e ha ricevuto complimenti e auguri dal professor Mandelli in persona. Per la campagna Stelle di Natale è prevista la presentazione della NUOVA STELLA DI FEDERICO fornita dalla UNOAERRE leader nel settore orafo mondiale, dopo il grande successo del primo modello. AIL Biella Fond. Clelio Angelino Onlus Via Malta, Biella Tel. 015/34985 Fax 015/ ANGELI IN CAMMINO A PASSO DI NORDIC La Fondazione Clelio Angelino ha organizzato la seconda edizione della manifestazione "Angeli in Cammino a Passo di Nordic" il 15 settembre a Biella. Il Nordic Walking è una disciplina sportiva accessibile a tutti, indipendentemente dal livello di forma e dell'età. Numerosi sono i vantaggi salutari di questa disciplina tra cui: postura e allineamento del corpo. Alla manifestazione è stata collegata una lotteria benefica con estrazione premi prevista per il giorno 18 dicembre AIL Brescia Onlus Sede Legale: Via R. Lombardi, Roncadelle (BS) Sede operativa: Via Fermi, Roncadelle (BS) Tel. 030/ cell. 338/ Fax 030/ BMF FOR AIL Sabato 7 dicembre 2013 dalle ore 21.00, presso il Teatro Centro Lucia di Botticino (Bs) si svolgerà il BMF for AIL. Il progetto pone da sempre particolare attenzione non soltanto alla valorizzazione di nuovi talenti, cantanti e autori, ma anche alla solidarietà. L incasso della serata sarà interamente devoluto ad AIL Brescia. Il festival Botticinese ha il merito di avere portato sul palco del Teatro Centro Lucia, talenti provenienti da tutta Italia, alcuni dei quali si sono successivamente messi in evidenza con partecipazioni ai contest televisivi nazionali più importanti, come X- Factor e Amici. AIL Brindisi Giuseppina Antelmi Onlus Piazza Cairoli 5, Brindisi Tel. 0831/ / Fax 0831/ CAMBIO TESTIMONE REPARTO EMATOLOGIA Il Presidente della BriAIL Cosimo Alba unitamente al Direttivo e a tutti i volontari, salutano e ringraziano il Primario dell U.O. di Ematologia Dr. Giovanni Quarta che dal 1 aprile è andato in pensione. Una persona eccezionale che rimane ancora oggi un volontario attivo. Alla guida del reparto cè oggi la Dr.ssa Melpignano. CONTINUA IL PROGETTO PASSA (IL) TEMPO L iniziativa è stata pensata e fortemente voluta in favore di quanti, pazienti ed accompagnatori, sono quotidianamente costretti, ad attendere negli ambienti sanitari ore (spesso) interminabili. Il disagio del paziente che si va ad aggiungere al carico emotivo di chi si confronta con la malattia e la cura, si unisce all imbarazzo dell operatore che raccoglie l inquietudine dell attesa. I volontari della BrinAIL, presenti nel Day Hospital di ematologia, offrono il giusto ascolto a queste problematiche e propongono e organizzano l attivazione di laboratori ri-creativi. AIL Caserta Onlus Valentina Picazio Via G.M. Bosco, Caserta Tel. e Fax 0823/ CONVEGNO Il 16 novembre, presso il Grand Hotel Vanvitelli, si è tenuto un convegno dal titolo Qualità di vita del paziente pediatrico oncoematologico - incontro di esperienze. Attraverso un dialogo frontale, didattico e formativo, il convegno ha promosso un incontro tra i diversi attori dell alleanza terapeutica che riferiscono delle rispettive esperienze sullo stato dell arte della Ricerca, delle cure farmacologiche e dei supporti assistenziali, nel campo delle malattie del sangue in età pediatrica, e i benefici raggiunti in termini di qualità di vita dei piccoli pazienti e delle loro famiglie. AIL Catania Onlus c/o Istituto di Ematologia Ospedale Ferrarotto, - Via Salvatore Citelli, Catania Tel. 095/ Fax 095/ SOLIDARIETÀ A PASSO DI DANZA ORIENTALE Il 29 e 30 giugno AIL Catania è stata ospite presso l Anfiteatro di Mascalucia dell Associazione Tery Al Kubra Scuola di Danza Orientale. La Scuola di danza della maestra Sara Pappalardo ha eseguito danze indiane e nordafricane particolarmente suggestive e piene di colore. Sara Pappalardo ha creato una coreografia ispirata all AIL. Sono intervenuti il Presidente dr. Riccardo Bottino e il Prof. Francesco Di Raimondo a cui è stata data la possibilità di spiegare, al numeroso pubblico intervenuto, le attività dell AIL Catania sul territorio. AIL Cremona - Onlus Sede Legale: Via Staffolo, Casalmaggiore (CR) Sede Operativa: Via Cadolini, Cremona Tel. e Fax 0372/ cell. 345/ Ecco un resoconto delle iniziative già realizzate: Il 1 settembre grande successo per la festa benefica nella splendida cornice del Castello di San Lorenzo. All appuntamento hanno partecipato 185 persone tra cui il sindaco di Cremona, il Dott. Lanza, primario del reparto di Ematologia dell Ospedale di cremona e altre autorità. Tanti consensi per lo spettacolo con Leomix, cabartettista e imitatore di Adriano Celentano, e la cantante solista Arianna. il 22 settembre la sezione ha partecipato alla Festa del Volontariato a Cremona e il 20 ottobre, in occasione della Giornata a favore dell AIL a Cremona, si sono esibiti presso il Palazzo Cittanova le allieve/i

15 dei corsi della Scuola Teatrodanza. A conclusione della serata la consueta estrazione della lotteria. AIL Ferrara Onlus c/o Ematologia 1B3, stanza Via Aldo Moro, Cona (FE) Tel. 0532/ / Fax 0532/ MESSAGGIO DEL PRESIDENTE Il periodo estivo rappresenta per AIL Ferrara un momento di grande dimostrazione di apprezzamento e affetto. Numerose sono le manifestazioni che devolvono il ricavato alla nostra associazione desiderando collaborare all impegno che giorno dopo giorno dedichiamo alla lotta contro le leucemie. È straordinario vedere persone di ogni età dedicare il proprio tempo per permetterci di continuare ad aiutare i malati in difficoltà. Domenica in campagna a Poggio Renatico, la Sagra del somarino a Tresigallo, la Sagra di sabbioncello a Villa Mensa una Delizia degli estensi, la Sagra di gaibanella per ricordare Nicola e Milena, la Gara di pesca a Corporeno, il 13 memorial Mirco e Bruno Govoni, La serata Danzante al Kontiki di Vigarano Mainarda, Un gelato per le leucemie alla Gelateria 900 di Tresigallo sono alcuni esempi che testimoniano la fiducia che ci siamo conquistati in provincia dove la nostra assistenza domiciliare è molto apprezzata. Il nostro sito dà molta visibilità a questi eventi tanto preziosi, è il nostro modo per esprimere la nostra profonda riconoscenza. AIL Firenze Onlus Sede Legale: Via di Camporeggi, Firenze Tel. e Fax 055/ Sede Operativa: Piazza di Careggi, Firenze Tel.e Fax 055/ TICKET&TAC 17 Dicembre 2013 ore 21 al Teatro Obi Hall di Firenze andrà in scena a favore di AIL lo spettacolo Ticket&Tac interpretato dalle note attrici Katia Beni ed Anna Meacci, nato in collaborazione con il Lions Club di Firenze. CORSO PER VOLONTARI Dal 12 Settembre al 10 Ottobre 2013 si è svolto il corso per volontari AIL da destinare all Ospedale Pediatrico Meyer nei reparti di Oncoematologia, DH Ematologico, Week Hospital e Centro Prelievi ed al DH Ematologico di Careggi. Il corso è stato tenuto da medici ematologi, infermieri e volontari AIL esperti. A CENA CON AIL 23 Settembre 2013 c è stata la cena solidale a favore di AIL Firenze all interno della Sagra del Tartufo in località Girone. Un grande entusiasmo e partecipazione di persone hanno permesso all iniziativa di riscuotere un grande successo. FOCUS SU PIASTRINOPENIA 4 Ottobre 2013 presso la Casa AILc è stato l incontro Focus su piastrinopenia immune dell adulto. «Poiché si tratta di una patologia rara - dice Alberto Bosi dell AOU Careggi di Firenze - sono pochi i centri in Italia che si occupano di diagnosi e trattamento dell ITP, con casistiche limitate e gli esperti hanno poche occasioni di partecipare ad attività formative specifiche che consentano loro di scambiare opinioni ed esperienze cliniche. È quindi di fondamentale importanza favorire lo scambio di esperienze cliniche tra diversi centri in Italia, in modo da permettere agli specialisti ematologi di aumentare le conoscenze». AIL Frosinone Ireneo Ottaviani Onlus Sede Legale: Via Faito, Frosinone Sede Operativa: Via Claudio Monteverdi, (FR) Tel. 0775/ / Fax 0775/ La sezione ci informa che: a novembre c è stato l incontro con Agape fraterna e i volontari della provincia di Frosinone per scambiare esperienze e rinnovare strategie di comunicazione. Mentre a dicembre si terranno in occasione del Santo Natale concerti in alcuni comuni della provincia di Frosinone. Sarà un occasione per far conoscere i fini dell associazione e sensibilizzare le persone alla causa AIL. AIL L Aquila - Onlus Via Vetoio, Coppito (L'Aquila) Tel. e Fax 0862/ / / CENA SOLIDALE Il giorno 16 novembre siè tenuto presso il ristorante Villa Giulia di L Aquila una cena solidale, con sottofondo musicale curato da Diego Colaiuda, il cui ricavato verrà devoluto alla nostra sezione. MERCATINO Nel periodo estivo si è tenuto un mercatino di manufatti artigianali ad Anversa degli Abruzzi. Il ricavato, tramite l Associazione Culturale ARTIMISTI, già sostenitrice dell AIL-AQ, è stato devoluto alla sezione. Le sezioni provinciali AIL Latina Onlus Sede Legale: Via Boccaccio, Latina Sede Operativa: Via Ippolito Nievo, Latina Tel. 0773/ Fax 0773/ CANZONI ROMANE Il 21 giugno a Sabaudia l AIL di Latina ha celebrato la Giornata nazionale con una serata dedicata alle canzoni romane con la cantante Serena D'Ercole, accompagnata dalla Group Anxur Band, diretta dal Maestro Paolo Di Girolamo. Alla serata sono intervenuti il Sindaco Maurizio Lucci, il Dr. Angelo De Blasio che ha illustrato il lavoro svolto dai volontari ed ha presentato il nuovo reparto ematologico dell Ospedale S.M.Goretti di Latina e la Sig.ra Caterina Allemand presidente della sezione. MEMORIAL RINALDO SUPINO In occasione del 1 anniversario della scomparsa di Rino, volontario AIL, è stata organizzata una serata di beneficenza a favore della sezione. Hanno partecipato il gruppo Sogno Di Rock'n'roll di Mario Tribuzio. La moglie Anna, volontaria AIL, ha voluto fortemente regalare a Rino questa serata per l infinita disponibilità verso tutti, il suo caloroso sorriso e la gioia di essere volontario AIL. ARTE W A FORMIA Il 4 agosto si è svolto al Teatro Remigio Paone di Formia lo spettacolo Arte W per ricordare l attrice Anna Fraula nel giorno in cui avrebbe compiuto 80 anni. Una collaborazione tra l AIL di Latina e la com-

16 Le sezioni provinciali 16 pagnia teatrale Imprevisti e Probabilità diretta da Raffaele Furno. Arte W è stato un perfetto connubio tra divertimento ed impegno: teatro, musica, poesia e buon cibo per festeggiare una donna eccezionale, per raccogliere fondi a favore della ricerca, e per sensibilizzare il numerosissimo pubblico AIL Salento Sezione AIL della Provincia di Lecce Piazza F. Bottazzi 1 c/o ex Ospedale "Vito Fazzi" edificio Guardia Medica Lecce Tel. e Fax 0832/ Cell Presidente: 393/ Cell. segretaria 393/ I LOVE SAIL: VELATERAPIA PER I PAZIENTI La sezione ha organizzato, in occasione del 21 giugno, una veleggiata sottocosta con partenza dal porto di Otranto e arrivo al Porto di Tricase chiamata I Love SAIL. Gli equipaggi delle imbarcazioni coinvolte, formati da skipper professionisti, pazienti in fase riabilitativa, i loro familiari, da medici e infermieri, si sono imbarcati volendo simbolicamente avvicinare i due poli di ematologia di pertinenza a questa sezione. L obiettivo dell iniziativa è stato quello di proporre, oltre alle attività in mare, azioni di promozione e sensibilizzazione sui temi della solidarietà, del volontariato e sull operato e sull impegno che la sezione volge al sostegno e al miglioramento della qualità della vita dei pazienti onco ematologici di qualsiasi età nel territorio. AIL Livorno Onlus Via Donegani, Livorno Tel. 0586/ / Fax 0586/ Tra le tante presenze durante il periodo estivo - dice il presidente di sezione - in tantissime iniziative, quella che veramente ci ha dato soddisfazione, visibilità e un forte aiuto economico, è stata la nostra presenza in occasione del Palio Marinaro, e della sfilata in costumi storici sulla bellissima Terrazza Mascagni. Ci teniamo a ringraziare tutti i volontari per la loro preziosa presenza. AIL Mantova Onlus c/o Padiglione MAMBRINI Azienda Ospedaliera Carlo Poma Strada Lago Paiolo, Mantova Tel. e Fax 0376/ MOTORADUNO PER AIL Domenica 8 settembre si è svolta nella località di Sermide, in provincia di Mantova, la manifestazione di solidarietà MOTOSEPTEMBERFEST FOR CHIL- DREN organizzata dal Gruppo motociclisti Sermide. L evento ha visto la partecipazione di circa 800 centauri, provenienti per la maggior parte dall Italia settentrionale, che si sono riuniti per percorrere assieme un breve tragitto. La sezione ha partecipato attivamente dando il contributo e sostenendo con entusiasmo la riuscita dell evento, mostrando sempre sensibilità verso progetti di volontariato. AIL Massa Carrara - Onlus Via Villafranca, Avenza di Carrara (MS) Tel. 0585/ Fax 0585/55526 OGGI C E ARIA DI FESTA Si è tenuta la 6 edizione di Oggi c è aria di festa nella suggestiva cornice della Chiesa dei Servi di Marina di Massa. I protagonisti sono stati 300 alunni della Scuola Primaria di Marina di Massa e gli alunni frequentanti l ultimo anno della scuola dell Infanzia di Puliche. È stato scelto il gabbiano come simbolo dell iniziativa, che evoca immagini di libertà, come insegna il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach, a perseguire i propri sogni e non arrendersi mai. Le offerte raccolte nel corso dell evento sono state devolute alla sezione. AIL Napoli Sezione Bruno Rotoli ONLUS Viale Augusto, Napoli Tel. 081/ / Fax. 081/ CORTO AIL È stato realizzato un cortometraggio di sensibilizzazione a titolo completamente gratuito da un gruppo di giovani di Torre Annunziata sostenitori dell AIL Napoli. Il corto è visibile sulla pagina FB della sezione. INCONTRO SU ASDOM Il 5 ottobre, presso l Hotel Terme di Agnano di Napoli, l AIL di Napoli Sezione Bruno Rotoli ha organizzato un seminario sull assistenza domiciliare ematologica Una opportunità per le Istituzioni, una necessità per i pazienti, sotto il patrocinio della Regione Campania e con il contributo incondizionato di Celgene. A Dicembre ci sarà il tradizionale spettacolo teatrale. Per maggiori info contattare la sezione. AIL Novara Onlus c/o Azienda Ospedaliera Maggiore della Carità Corso Mazzini, Novara Tel. 0321/ / cell. 333/ N.Verde. (800) Fax 0321/ ANNI DI NOVARAIL In occasione del decennale della sezione sono in programma varie attività. Di seguito l elenco: Un concerto presso l'auditorium del Conservatorio "Cantelli" di Novara; Il rinnovo di un contratto annuale ad un tecnico di laboratorio; Il finanziamento di due prestazioni occasionali; Il finanziamento di 5 contributi di 2000 euro ciascuno per 5 studenti iscritti per l'anno accademico 2013/14 al corso di laurea in biotecnologie mediche purché uno dei cinque svolga l'internato presso un laboratorio oncoematologico e gli altri quattro siano interessati a svolgere in futuro programmi di ricerca e diagnostica ematologica; Il contributo ad un medico dell'ematologia di Novara che svolge l'attività di ricercatore presso la columbia university. AIL Palermo Onlus c/o Ospedali Riuniti Villa Sofia -Vincenzo Cervello Via Trabucco, Palermo Tel. 091/ / Fax 091/ IL CUORE OLTRE L OSTACOLO Soffio vitale non è solo la storia di una malattia, ma il racconto dell importanza di buttare il cuore oltre l ostacolo per poter guarire e per trovare uno scopo

17 nella vita e perseguirlo fino in fondo. Il racconto di Marcello Di Minica, presentato il 23 ottobre nella sede dell Ordine dei Medici, offre la testimonianza personale di un giovane che ha affrontato la malattia e le cure. L autore non dà peso tanto a ciò che la malattia gli ha tolto nel momento più bello della vita, bensì a quello che quest esperienza inattesa, drammatica e assolutamente indesiderata gli ha alla fine regalato. Marcello ha imparato a gustare la vita. AIL Pavia Onlus Piazza Ghislieri, Pavia Tel. 0382/ Fax 0382/ UN CONCERTO PER LA RICERCA Il 15 giugno a Pavia, presso il Cortile Teresiano dell Università, si è tenuto il concerto di cori d opera e sinfonie Viva Verdi a sostegno di PaviAIL. In occasione della ricorrenza del Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, il Coro Universitario del Collegio Ghislieri e l orchestra La Verdi per tutti sotto la direzione di Jader Bignamini, hanno dedicato un grande omaggio al Maestro italiano. Per l occasione è stato allestito uno stand informativo sulle attività AIL. Alla serata hanno partecipato più di 600 persone e l intero incasso della serata è stato devoluto a PaviAIL. AIL Pisa Onlus c/o U.O. Ematologia Ospedale S. Chiara Via Roma, Pisa Tel. 050/ cell. 339/ Fax 0584/ POESIE PER L AIL A luglio cura di Michele D Alascio con l associazione Lucani in Toscana di Pisa, per il centenario della nascita del padre Vincenzo, è stato presentato il libro Poesie, struggenti ricordi e nostalgia dedicati alla moglie scomparsa, il ricavato dell iniziativa è stato donato all AIL. A TUTTA BIRRA Ad agosto la serata di beneficenza a favore dell AIL 3a festa della Birra Schiuma Party è stata organizzata da una volontaria a Monteverdi Marittimo con la partecipazione di moltissimi giovani. AIL Potenza Francesco Pepe - Onlus Via del Gallitello 125 Pal. Basentini Potenza Tel. e Fax 0971/55905 cell. AIL 331/ INSIEME GUARDANDO AL FUTURO Il 14 settembre si e svolto nella sala congressi del Park Hotel a Potenza un incontro dal nome "Insieme guardando al futuro" organizzato dal Dott. Michele Pizzuti primario deil'u.o. di Ematologia del San Carlo di Potenza. L'incontro ha riferito sullo stato della ricerca sulle terapie e sulle patologie socio-assistenziali a supporto delle cure mediche con la testimonianza di alcuni pazienti. LE NOTE DELLA SOLIDARIETÀ Organizzata la seconda edizione di "AILIVE": un concerto in cui si sono esibiti vari gruppi musicali. L'evento oltre che a divertire ed emozionare ha voluto far conoscere l'operato dell'associazione e dei suoi volontari a favore dei malati e dei loro familiari. l ricavati sono stati devoluti all'all. INSIEME PER LE 5 A Il 27 e 28 luglio scorso a Senise si è svolto un convegno medico-scientifico La compatibilità delle 5 A" a favore di cinque associazioni: AVIS AIDO AIL ADMO ADISCO. Tanta la partecipazione delle persone partecipanti entusiaste di far parte delle associazioni e di sostenere la stessa causa. AIL Prato - Onlus Via Ser Jacopo da Pandolfino n Prato Tel. 0574/ cell. 334/ Fax 0574/ www ailprato.org UN TORTELLO PER LA VITA A novembre c'è stata la 9 Edizione de ''Il Tortello di Vallata''. Grazie ai volontari di La Briglia e Vaiano la sezione è stata presente ancora una volta sotto il segno della solidarietà e del volontariato per una serata ricca di prelibatezze e di bontà. Un grande successo che sicuramente aiuterà l associazione a combattere in maniera più efficace le malattie del sangue. AIL Ragusa Onlus Sede Legale e Operativa: Via Archimede, 17/E Ragusa Tel. 0932/ cell. 335/ Fax 0932/ ASSISTENZA E CURA AL MALATO A 360 Il 26 Ottobre, presso l Auditorium S. Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla, c è stato un importante convegno formativo dal titolo Assistenza e cura al malato a 360 : la missione di AIL. Lo scopo è stato quello di far conoscere l impegno dell AIL nell assistenza ai malati oncoematologici della Provincia e alle loro famiglie. Sono state approfondite in generale le ultime novità nel campo della ricerca per la cura delle leucemie e si evidenziata l importanza dell attenzione per la qualità della vita del malato. AIL Ravenna - Onlus c/o U.O. Ematologia Ospedale S. Maria delle Croci Viale Randi, Ravenna Tel. 0544/ Fax 0544/ CON GIACOMO SINTINI CAMPIONE DI VOLLEY Inizia la collaborazione tra Ravenna AIL e Le sezioni provinciali 17 l Associazione Giacomo Sintini: il noto campione di volley, dopo aver vinto la malattia ematologica ha ripreso in pieno la sua attività agonistica, portando la squadra allo scudetto. Ha fondato un associazione a suo nome per raccogliere fondi da destinare alla ricerca contro le malattie del sangue e si è reso disponibile a collaborare con l AIL. Il 26 ottobre, in occasione dell incontro Ravenna - Trento, Jack Sintini ha donato alla sezione una somma da destinare all assistenza domiciliare di Ravenna. Grazie! ROTARACT RAVENNA PER AIL I ragazzi del Rotaract di Ravenna, riunendo le altre sezioni dell Emilia Romagna, hanno realizzato il 7 settembre, un service a favore della sezione, per contribuire al finanziamento dell assistenza domiciliare. La cena a buffet presso il locale BBK di Punta Marina, è stata arricchita dalla vendita di cravatte e foulards in seta. Altre due date che la sezione ci comunica sono state: il 29 settembre per il 3 Memorial Andrea Melandri. Il torneo di beach tennis di beneficenza organizzato dagli amici di Andrea per raccogliere fondi per la ricerca; e il 5 ottobre per la commedia dialettale all Auditorium di Alfonsine dove la Cumpagneia de Bonumor di Granarolo Faentino si è esibita anche quest anno in una delle sue divertentissime commedie in dialetto romagnolo. AIL Reggio Calabria Alberto Neri - Onlus Via Santa Lucia al Parco, Reggio Calabria Tel. 0965/ Fax 0965/ ASPETTANDO BABBO NATALE Anche quest anno in occasione delle festività natalizie il Parco Giochi La Città dei Bambini, sito in Viale La Bocetta in Reggio Calabria, ospiterà la festa natalizia Aspettando Babbo Natale. La giornata organizzata dall Equipe Ludoteca della sezione è dedicata ai bambini in cura presso la divisione di Ematologia dell ospedale Bianchi-Melacrino-Morelli. Per l occasione uno speciale Babbo Natale consegnerà ai bambini tanti regali.

18 Le sezioni provinciali 18 CRESCI...AMO NEL PARCO Domenica 8 settembre, presso la struttura AFOR di Basilicò in Gambiarie (RC), il gruppo Ludoteca in collaborazione con la Comunità S. Arsenio ha organizzato una giornata da inserire nel progetto "Cresci...AMO nel Parco". Per garantire la conoscenza dell ambiente e creare una coscienza ambientale è necessario infatti partire dalle giovani generazioni cercando di utilizzare modi alternativi che richiamano alla tradizione ma attuandole attraverso tecniche innovative. In questa giornata speciale trascorsa a contatto con la natura e con lo splendore delle montagne della provincia reggina sono stati coinvolti i bambini del reparto di ematologia con le rispettive famiglie. I PROFUMI DEL VINO I profumi ed i colori della nostra tradizione vinicola che esalta nuovamente, le magnifiche risorse della nostra terra. Nel mese di settembre i bambini assieme al gruppo Ludoteca AIL sono stati i protagonisti di una visita guidata presso l Azienda Vinicola Tramontana, per conoscere e sperimentare le fasi della produzione del vino. IN MARE A VELE SPIEGATE Nel mese di settembre è stato organizzato un nuovo appuntamento con la regata In mare a vele spiegate Sognando Itaca. Ancora una volta in collaborazione con il Circolo Velico Argonauti, i pazienti del Centro di ematologia hanno potuto trascorrere una giornata in mare accompagnati dai medici, infermieri e volontari AIL. ROMAIL - Onlus Via Rovigo 1A Roma Tel. 06/ Fax 06/ GUSTOSAMENTE E SPORT Il 29 settembre, presso la polisportiva Giardinetti i volontari di Giovane Volo di Speranza hanno organizzato questa iniziativa all'insegna dello sport e della buona forchetta. Si è trattato di una cena-buffet accompagnata da tanta buona musica che si è svolta dopo il 4 torneo di calcetto Giovane Volo di Speranza, ormai un classico degli appuntamenti. Il ricavato della manifestazione è stato devoluto alla sezione. AIL ROVIGO - ONLUS "Sede di Adria" - "Sara e Fabio Bellato" Via Buzzolla, Adria (RO) Tel. e Fax 0426/ IN CORSA PER LA VITA 23 Agosto ad Adria si è svolta una corsa podistica dal nome "Su e So pei Ponti" in ricordo del giovane Mario Greggio, scomparso a causa di una leucemia. Il ricavato è stato devoluto alla sezione. AIL Salerno Sezione Marco Tulimieri Onlus Via Laurogrotto, Salerno Tel. 089/ Fax 089/ CHARMANT QUARTET PER L AIL SALERNO Il 30 Agosto nell ambito dell iniziativa Una serata per Amalfi e le sue perle si è esibito lo Charmant Quartet, formato da giovani musicisti giapponesi di fama internazionale presentando un vasto repertorio classico da Beethoven a Morricone. Vincitori di un importante premio nella città di Osaka, nel loro tour estivo, si sono esibiti in Francia, a Perugia ed a Roma e hanno fatto tappa a Salerno per una serata di solidarietà dedicata all AIL in collaborazione con la Camera di Commercio di Salerno. AIL Sassari - Onlus Via Piandanna, 1/O Sassari Tel. 079/ Fax 079/ ECCO ALCUNI EVENTI DELLA SEZIONE: A ottobre sono ripresi gli incontri (ultimo mercoledì del mese) per mettere a punto nuove manifestazioni, per imparare nuove tecniche e per fidelizzare le nuove socie. A novembre c è stata la mostra del Natale in Villa presso il Villino Ricci, con una ricca esposizione di piccoli manufatti adatti come doni di Natale. Durante l anno scolastico la sezione parteciperà con un ciclo di conferenze al Percorso Caritas, un progetto che mira alla sensibilizzazione degli studenti delle superiori Come sempre Sassari AIL parteciperà all acquisto di apparecchiature per l Istituto di Ematologia di Sassari e per l ospedale Merlo di La Maddalena. AIL Sondrio Anna Battisti Canova - Onlus Sede Legale: Via Trieste, Sondrio Sede Operativa: Vicolo Meneghini, Sondrio Tel. 0342/ Fax 0342/ CONVEGNO DEL VENTENNALE Per festeggiare i 20 anni della sezione AIL il 26 Ottobre si è svolto un convegno dal titolo "le terapie delle leucemie oggi nel bambino e nell'adulto" alla presenza di medici, pediatri, tanti volontari, pazienti e famigliari. Relatori il prof Biondi e il dott Jancovich ematologi dell'ospedale San Gerardo di Monza, il Dott Landi direttore ostetricia e ginecologia dell'ospedale di Sondrio, coordinatore il prof. Lambertenghi Deliliers. AIL Taranto - Onlus Via De Cesare n Taranto Tel. 099/ Fax 099/ GIORNATA DEL CUORE Il 14 settembre i volontari di Palagianello hanno organizzato una giornata di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore dell AIL, durante la quale si sono esibiti gruppi folkloristici e artisti locali. TORNEO NICCOLÒ ALESSANO 2013 L incantevole baia di Lido Gandoli ha ospitato la 16 edizione del torneo internazionale di Beachtennis, dedicata da 6 anni alla memoria del giovane Niccolò Alessano, colpito da leucemia all età di soli 17 anni. A Niccolò è anche dedicato il libro-diario Nicco per sempre scritto dalla mamma Luana durante le varie fasi della malattia e pubblicato da Mursia, diventato un best-seller nazionale. COME LE FARFALLE VOLA LA RICERCA Si è svolta il 15 agosto presso lo stabilimento balneare Conca del Sol Marina di Lizzano (Ta) la manifestazione Come le Farfalle Vola la ricerca, durante la quale i partecipanti sono stati informati sulle attività svolte dalla sezione AIL di Taranto. Nella giornata sono stati distribuiti i braccialetti della solidarietà AIL Cruciani ed altri gadget. AIL Torino Onlus Sede Legale: c/o Studio Sandri rag. Maria Grazia Via Genovesi, Torino Sede Operativa: Via Rubiana, Torino Tel. e Fax 011/ / UN ALZATA PERFETTA Al palazzetto dello sport di Pinerolo durante la serata di presentazione delle squadre di pallavolo dell UnionVolley, tra cui l Eurospin Ford Sara che quest anno gioca in B1, è stato dedicato uno spazio per raccontare che cos è e cosa fa l AIL. Un forte sostegno è venuto dal conduttore della serata, il grande sportivo Andrea Lucchetta, campione del Mondo nel 1990, che con il suo intervento ha sottolineato l importanza di sostenere l associazione per l impegno che profonde nell assistenza ai malati, in ospedale e a domicilio, e nel continuo sostegno alla ricerca.

19 I LOVE BOOBIES Il 13 luglio c è stata la 3 edizione della manifestazione I LOVE BOOBIES, un torneo di beach volley a carattere regionale e uno degli eventi di beneficenza più importanti del Piemonte, al quale quest anno ha partecipato anche AIL Torino. Il ricavato è andato interamente alla sezione. AIL Trentino - Onlus Via Dietro le Mura B, Trento Tel. e Fax 0461/ INSIEME ALL AQUILA BASKET Anche per la stagione 2013/2014 Aquila Basket sarà testimonial ufficiale dell AIL Trentino attraverso l apposizione del logo dell associazione sulle nuove magliette della squadra. Tutto il direttivo dell AIL Trentino dichiara il presidente Luciano Covi - e i tanti volontari che la animano ringraziano dirigenti e giocatori di Aquila Basket per essere ambasciatori di un importante messaggio di solidarietà verso i più deboli. Inoltre la sezione ci informa che: è stato effettuato un finanziamento di una borsa di studio per una ostetrica dedicata alla raccolta del sangue cordonale presso l ospedale S. Chiara di Trento mentre ne è stata rinnovata una per la d.ssa Aloisi Teresa presso l Ematologia dell ospedale S. Chiara di Trento; erogato il finanziamento del progetto Valutazione del dolore e le strategie di coping in età pediatrica (7-14 anni) presso le pediatrie di Trento e Rovereto. Si tratta di un dottorato di ricerca triennale in collaborazione con l università di Trento; effettuato il finanziamento di due progetti di ricerca per laboratorio cellule staminali e di cordone presso la Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova e per l acquisto di un contenitore per materiale criocongelato per la banca del cordone ombelicale di Padova AIL Trieste Giovanni Lapi Onlus Piazza San Giovanni, Trieste Tel. 327/ Fax 040/ LA BARCOLANA E L AIL Nella seconda settimana di ottobre, in occasione della Barcolana: la regata velica che raduna circa 2000 barche da tutto il mondo, la sezione è stata presente con uno stand sia informativo che di raccolta fondi, finalizzato a sostenere un dottorato di ricerca, il sostegno economico ai pazienti, a rendere la permanenza degli stessi in ospedale il più confortevole possibile. La domenica precedente, durante la Barcolina (rivolta ai ragazzi), la regata Open Bic ha avuto il patrocinio dell'ail, con l offerta di premi e di gadget. AIL Varese Onlus Via Giulio Cesare Procaccini, Varese Tel. e Fax 0332/ / RICERCA E VOLONTARIATO AL SERVIZIO DELLA VITA AIL Varese e Ubi Banche per Varese hanno dato vita ad un importante progetto per la realizzazione di una nuova piattaforma molecolare per la cura delle malattie leucemiche presso il laboratorio di genetica dell Ospedale di Varese. La sezione finanzia due Biologi molecolari in servizio presso il laboratorio di genetica diretto dal Dottor Casalone. Per far fronte al crescente numero di pazienti in cura presso l Ematologia si è reso necessario un aggiornamento della strumentazione già esistente. AIL Varese si è rivolta alla Fondazione Ubi Banche che, rilevata la bontà del progetto, ha finanziato l acquisto ( ) dell apparecchiatura REAL TIME PCR richiesta dal professor Passamonti direttore dell Ematologia varesina, che consentirà di rendere più rapida e precisa la ricerca delle mutazioni del DNA relative alle malattie ematologiche. AIL Venezia Onlus Castello Venezia Tel. e Fax 041/ Due serate di grande spettacolo sabato 3 e domenica 4 agosto a Dolo in Piazza Cantiere trasformata nella Île de la Cité parigina con lo spettaccolo: Amore e morte a Notre Dame messo in scena dall Associazione Culturale I Misurabili ed organizzata dal Gruppo AIL Riviera del Brenta per raccogliere fondi per la lotta alle leucemie. L AIL ringrazia il Comune di Dolo, il Rotary Club Riviera del Brenta e tutti gli Sponsor che con la loro preziosa collaborazione hanno permesso la realizzazione dell evento. VERCELLIAIL Carolina Banfo Onlus Via Calatafimi, Vercelli Cell. 333/ ATENA PER AIL Prosegue anche nel 2013 la collaborazione con Atena Trading S.p.A. sotto lo slogan Sosteniamo insieme l energia per l AIL : ad ogni nuovo cliente che sottoscrive l offerta SolidAIL, che prevede la fornitura di gas e energia elettrica, Atena donerà 10 euro a VercelliAIL. Inoltre l Associazione continua a sostenere la Struttura Semplice di Onco-Ematologia di Vercelli finanziando un contratto di un medico ematologo fino al 31dicembre. AIL Verona - Onlus Piazzale Ludovico Antonio Scuro Verona Tel. 045/ Fax 045/ Le sezioni provinciali 19 2 BORSE DI STUDIO PER L EMATOLOGIA L associazione ha messo a disposizione un contributo di Euro a copertura di 2 borse di studio per 2 infermiere, nel periodo estivo della durata di 6 mesi ciascuna, per sostituzione ferie, in modo da mantenere invariato il numero di prestazioni e la qualità del servizio presso il Day Hospital e Ambulatori di Ematologia. FESTA DEL VOLONTARIATO IN PIAZZA BRA A VERONA Il 15 settembre l AIL ha partecipato alla festa del volontariato, organizzata dal Centro Servizi del Volontariato di Verona, vi hanno partecipato circa 80 associazioni presenti sul territorio. Piazza Bra, il cuore di Verona, era invasa da bancarelle dove venivano esposti prodotti di oggettistica varia e abbigliamento, ma soprattutto venivano fornite informazioni sulle Onlus, riguardo obiettivi e servizi che offrono. PICCOLO LORD FOR AIL VERONA Ancora una volta, la sezione ringrazia la famiglia Brun e lo Stand del Riso "Piccolo Lord" per l'ospitalità e la generosità verso i pazienti, i familiari e i volontari dell'associazione per la cena offerta il 24 settembre in occasione della tradizionale Fiera del Riso che si svolge a Isola della Scala (VR). AIL Vicenza (A.VI.L.L.) - Onlus Viale J. Dal Verme nn.39/ Vicenza Tel. e Fax 0444/ INCONTRI NELLE PIAZZE VICENTINE Durante il mese di settembre si sono svolte nel vicentino manifestazioni per valorizzare il mondo del volontariato. AViLL-AIL ha partecipato alle Azioni Solidali Vicentine svoltesi in varie date nel centro storico del comune di Vicenza e del comune di Thiene. Durante le giornate i volontari hanno informato la cittadinanza dei risultati raggiunti grazie al lavoro dell associazione, ed in particolare, il sostegno che sta profondendo all ampliamento del nuovo Day Hospital Ematologico.

20 I nostri partner 20 AIL e MSC Crociere per esplorare nuove rotte Il 24 ottobre a Genova una grande notte di solidarietà a bordo di una delle navi più prestigiose Il 24 ottobre scorso a Genova MSC Crociere ha organizzato, con il patrocinio del Comune, l evento benefico Mettiamoci all opera: perché la leucemia diventi curabile al 100%, con l obiettivo di raccogliere fondi a favore della ricerca contro le leucemie. Dopo un cocktail di benvenuto gli ospiti hanno partecipato ad un asta i cui pezzi forti sono stati un vestito di Sophia Loren, che è da sempre la madrina delle navi della flotta di MSC Crociere, una partitura firmata dal Maestro Morricone, insieme alla sua bacchetta di direttore d orchestra, un casco firmato da Max Biaggi e una maglietta firmata dai giocatori e dall allenatore della Nazionale di Calcio italiana. La serata di gala ha visto la partecipazione di circa 1000 ospiti, rappresentati delle istituzioni, di aziende private, singoli individui. Il programma prevedeva la cena, con un piatto firmato dallo chef Filippo La Mantia, e uno spettacolo a teatro in cui si sono esibiti gli artisti di Zelig capitanati da Katia Follesa. La performance del cantautore Edoardo Bennato ha chiuso l evento, lasciando gli ospiti liberi di approfittare dei servizi della nave, tra cui un casino e una discoteca. Come nasce la collaborazione tra MSC Crociere e l AIL? In molti mi hanno chiesto le ragioni di questo evento risponde Daniela Picco, Head of Onboard Marketing. Sinora MSC Crociere è nota per aver sostenuto un programma pluriennale promosso dall UNICEF e una serie di altre iniziative a carattere più locale. Il naturalista Henry Thoreau scriveva nell Ottocento che Un azienda non ha coscienza di per sé; ma un azienda costituita da uomini di coscienza è un azienda con una coscienza. Credo che la nascita di quest iniziativa non possa essere spiegata meglio. MSC Crociere è una multinazionale che conserva un anima familiare e in quanto tale ha ancora il grande pregio di saper ascoltare i suoi impiegati e le loro storie personali. Quali erano gli obiettivi della serata? La serata è stata un evento benefico in senso classico, ospitata gratuitamente a bordo di una delle navi della flotta, ancorata in porto. I proventi derivanti dalla vendita dei biglietti e dall asta - un totale che è consultabile sulle pagine del nostro sito - sono stati destinati all AIL, ad AREO, che opera a favore dell Unità Operativa Ematologia 1 dell IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino di Genova, all U.O. di Ematologia Clinica e Sperimentale dell Istituto Giannina Gaslini ed al Comitato Maria Letizia Verga Onlus e serviranno per finanziare importanti progetti di ricerca contro la patologia. Infine, per sottolineare il fatto che il nostro è un impegno concreto e non solo teorico, abbiamo voluto cogliere l occasione per conferire anche un carattere scientifico all evento. Per questo abbiamo invitato a Genova uno dei massimi esponenti mondiali della leucemia pediatrica e degli adulti, il Dottor Ching-Hon Pui del St. Jude Children s Research Hospital di Memphis che ha potuto confrontarsi con gli ematologi italiani, favorendo lo scambio e la collaborazione internazionale. I.A.

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO.

IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. IL DONO È ALTRUISMO. UN AIUTO PER LA RICERCA È SOLIDARIETÀ. INSIEME DANNO UNA SPERANZA AL MONDO. SABATO 21 E DOMENICA 22 NOVEMBRE Centro d Abruzzo Ipercoop San Giovanni Teatino www.centrodabruzzo.com Chi

Dettagli

Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova?

Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova? L A.I.L. - Sezione di Padova ONLUS e la Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova dal 1975 INSIEME per la VITA Sai cosa fa l AIL per il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Padova? Passato, presente,

Dettagli

Alla c.a.: - Direttore Generale - p.c.: Ufficio Protocollo OGGETTO: PRESENTAZIONE PROGETTO GRUPPO DI LAVORO EMATOLOGIA

Alla c.a.: - Direttore Generale - p.c.: Ufficio Protocollo OGGETTO: PRESENTAZIONE PROGETTO GRUPPO DI LAVORO EMATOLOGIA Struttura Complessa di ONCOLOGIA MEDICA ED EMATOLOGIA Azienda Ospedaliera CARLO POMA - v.le Albertoni, 1 46100 Mantova (Direttore Dr. Enrico Aitini) Gruppo di LavoroEmatologia Dr. Maria Donatella Zamagni,

Dettagli

ABIO Brianza - Associazione per il Bambino in Ospedale Ospedale San Gerardo - Via Pergolesi 33-20900 Monza Villa Serena, 2 Piano

ABIO Brianza - Associazione per il Bambino in Ospedale Ospedale San Gerardo - Via Pergolesi 33-20900 Monza Villa Serena, 2 Piano ABIO Brianza - Associazione per il Bambino in Ospedale Villa Serena, 2 Piano Tel. 039 233 3653-039 233 9443 Fax 039233 2450 E-mail abiobrianza@hsgerardo.org Sito www.abiobrianza.org Da lunedì a venerdì,

Dettagli

Sai cosa fa l AIL per l Unità Operativa di Ematologia e Immunologia Clinica?

Sai cosa fa l AIL per l Unità Operativa di Ematologia e Immunologia Clinica? L A.I.L. - Sezione di Padova ONLUS e l U.O. di Ematologia e Immunologia Clinica di Padova INSIEME per la VITA Sai cosa fa l AIL per l Unità Operativa di Ematologia e Immunologia Clinica? Passato, presente,

Dettagli

VOL. 6. Progetto S STEGNO. A chi rivolgersi. in caso di necessità

VOL. 6. Progetto S STEGNO. A chi rivolgersi. in caso di necessità Progetto S STEGNO VOL. 6 A chi rivolgersi in caso di necessità A chi rivolgersi in caso di necessità 118 ORE Il 118 è il numero telefonico attivo in Italia per la richiesta di soccorso sanitario. È un

Dettagli

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 DI CORSA FINO AL MIDOLLO 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 Di corsa fino al Midollo è una corsa non competitiva organizzata da ADMO Peperoncino Running in collaborazione con ADMO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II U.O. di Ematologia e Trapianto di Cellule Staminali Emopoietiche

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II U.O. di Ematologia e Trapianto di Cellule Staminali Emopoietiche Carta dei Servizi 1. ORGANIGRAMMA E STRUTTURA 2 2. UBICAZIONE E CONTATTI.. 3 3. ELENCO PRESTAZIONI 4 4. IL CENTRO DI RIFERIMENTO REGIONALE PER ATTIVITA DI TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI.. 4 1. ORGANIGRAMMA

Dettagli

LA PRESA IN CARICO INFERMIERISTICA:

LA PRESA IN CARICO INFERMIERISTICA: LA PRESA IN CARICO INFERMIERISTICA: LE PRINCIPALI CRITICITA? I RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO a BIELLA Gabriella Mozzone CPSE INFERMIERA CAS - BIELLA ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO LA LORO

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti

Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti Scritto Mercoledì 23 maggio 2012 alle 17:42 Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti Mielomi, leucemie, linfomi, neoplasie del sangue: sempre più spesso

Dettagli

ADISCO IN TOSCANA BANCHE IN TOSCANA

ADISCO IN TOSCANA BANCHE IN TOSCANA ADISCO IN TOSCANA BANCHE IN TOSCANA Sezione Regionale Toscana O.N.L.U.S. Via del Lazzeretto 168/15 59100 Prato (PO) C.P. 340 Tel. e fax 0574.540002 - Cell. 335.1341929 e-mail: segreteria@ adiscotoscana.it

Dettagli

Aiutaci a guarire un bambino in più.

Aiutaci a guarire un bambino in più. Aiutaci a guarire un bambino in più. sommario CHI SIAMO IL NOSTRO SOGNO: GUARIRE UN BAMBINO IN PIÙ. TRENT ANNI DI SOGNI REALIZZATI 2013 IL NUOVO CENTRO I NUMERI DI UNA GRANDE FORZA LE AREE DI INTERVENTO

Dettagli

UNITA OPERATIVA COMPLESSA. EMATOLOGIA d.u SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE OSPEDALE POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. Prof.

UNITA OPERATIVA COMPLESSA. EMATOLOGIA d.u SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE OSPEDALE POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. Prof. pag. 7 AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI VERONA SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE UNITA OPERATIVA COMPLESSA EMATOLOGIA d.u OSPEDALE POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI MA 28 Rev. 0 del 12.01.12

Dettagli

Lions Clubs International

Lions Clubs International Un iniziativa Lions Clubs International Distretto 108 Ya Governatore: Avv. Michele Roperto Anno sociale 2011-2012 Responsabile distrettuale tema di studio nazionale La donazione del sangue del cordone

Dettagli

Dr. Michele Cedrone, Ospedale San Giovanni dell Addolorata, Roma

Dr. Michele Cedrone, Ospedale San Giovanni dell Addolorata, Roma Confronto dei Criteri, degli Indicatori e degli Standard scelti per la valutazione multi-dimensionale dell attività di 4 Strutture Complesse di Ematologia certificate ISO 9001-2000 Dr. Michele Cedrone,

Dettagli

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA ASL ASL LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA

Dettagli

Gli Organi. I soci fondatori sono: Francesco Orefice (Presidente) Simona Catuogno (Segretario) Mariavittoria Cicellin

Gli Organi. I soci fondatori sono: Francesco Orefice (Presidente) Simona Catuogno (Segretario) Mariavittoria Cicellin La nostra missione La A.V.E.P. Onlus è un Associazione di volontariato che dal 2009 si propone di raccogliere fondi per finanziare programmi di miglioramento organizzativo e strutturale del Reparto di

Dettagli

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637

AIRFA newsletter. Cari Amici, gentili Famiglie, N 4, Marzo 2014. Devolvi il 5 per mille all Airfa. Codice fiscale N 94073140637 AIRFA newsletter N 4, Marzo 2014 Cari Amici, gentili Famiglie, l Associazione Italiana per Ricerca sull Anemia di Fanconi (AIRFA), in collaborazione con alcuni centri clinico/scientifici italiani e l Associazione

Dettagli

PEDIATRICA. dott.ssa Maria Luisa Moleti

PEDIATRICA. dott.ssa Maria Luisa Moleti L ASSISTENZA LASSISTENZA DOMICILIARE PEDIATRICA dott.ssa Maria Luisa Moleti Grazie ai progressi terapeutici negli ultimi decenni sempre più numerosi i bambini e adolescenti guariti da patologie oncoematologiche

Dettagli

SANGUE DA CORDONE OMBELICALE

SANGUE DA CORDONE OMBELICALE SANGUE DA CORDONE OMBELICALE Tutte le donne che intendano mettere a disposizione di altri (uso Allogenico), e donare il Sangue Cordonale, in maniera che sia disponibile per chiunque sia portatore di una

Dettagli

Progetto dei volontari ABIO Roma Onlus

Progetto dei volontari ABIO Roma Onlus Progetto dei volontari ABIO Roma Onlus 1)) Presentazione 1.1)) Associazione ABIO Italia Onlus La ABIO, Associazione per il Bambino in Ospedale, è stata fondata nel 1978 per promuovere l umanizzazione dell

Dettagli

Ehi tu! Hai midollo? : tornano le iniziative dell'admo

Ehi tu! Hai midollo? : tornano le iniziative dell'admo Società Ehi tu! Hai midollo? : tornano le iniziative dell'admo Il 21 e il 28 settembre numerose piazze in Italia ospiteranno le iniziative per la sensibilizzazione sulla donazione di midollo. Admo, clown

Dettagli

FORMA Onlus. Per un ospedale a misura di bambino CARTELLA STAMPA

FORMA Onlus. Per un ospedale a misura di bambino CARTELLA STAMPA FORMA Onlus Per un ospedale a misura di bambino CARTELLA STAMPA LA FONDAZIONE FORMA Onlus è la Fondazione dell Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, polo pediatrico di rilievo nazionale ad alta

Dettagli

Le Cure Domiciliari per i Malati con Problemi Ematologici

Le Cure Domiciliari per i Malati con Problemi Ematologici Le Cure Domiciliari per i Malati con Problemi Ematologici Claudio Cartoni Cure Palliative, Ematologia Policlinico Umberto I, Roma Associazione contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma DESTINATARI E SETTING

Dettagli

GERBERA D ORO 10 ANNI AL FIANCO DELLE STRUTTURE PER LA LOTTA AL DOLORE

GERBERA D ORO 10 ANNI AL FIANCO DELLE STRUTTURE PER LA LOTTA AL DOLORE GERBERA D ORO 10 ANNI AL FIANCO DELLE STRUTTURE PER LA LOTTA AL DOLORE Gerbera d oro 2006 Il 2006 è l anno in cui è stato istituito il premio Gerbèra d oro : riconoscimento attribuito alla struttura sanitaria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome FERRETTI CARMELA Indirizzo VIA VENTIMIGLIA 3, 10126 TORINO Telefono 011/313.4471-4472 Fax 011/313.4408 E-mail

Dettagli

una sfida del terzo millennio.

una sfida del terzo millennio. CONVEGNO NAZIONALE Cure domiciliari in Ematologia: una sfida del terzo millennio. SEGRETERIA ORGANIZZATIVA FUTURE EVENTS STUDIO S.r.l. Provider ECM n. 11764 00197 Roma - Viale dei Parioli, 72/d Tel. 06

Dettagli

Presentazione Mai Soli.

Presentazione Mai Soli. Presentazione Mai Soli. Libretto per genitori in Oncoematologia Pediatrica presso la Sede della Fondazione Cassa di Risparmio Di Ferrara Via Cairoli, 13 - Ferrara Rassegna Stampa Associazione di Volontariato

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Associazione "Il Porto dei piccoli" ONLUS

Associazione Il Porto dei piccoli ONLUS PROPOSTA SCUOLE ANNO SCOLASTICO 2013-1014 ASSOCIAZIONE IL PORTO DEI PICCOLI ONLUS Mare, gioco e cultura per i bambini in ospedale. L Associazione Il Porto dei piccoli ONLUS nata nel 2005 per volontà della

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Racconta la tua Associazione

Racconta la tua Associazione Racconta la tua Associazione 1 CHE COS E LA LEGA La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori è un Ente Pubblico sotto l alto patronato del Presidente della Repubblica. Da 80 anni la Lega opera nel campo

Dettagli

Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme

Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme Nascere all Ospedale San Giuseppe Guida pratica per future mamme Indice Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme La storia Pag. 2 Benvenuta Pag. 3 L accoglienza Pag. 4 L assistenza

Dettagli

presso l I.R.C.C.S. Burlo Garofolo 34137 Trieste v. dell Istria 65/1 Tel. 040 768362 Fax 040 768362 E mail: agmen@burlo.trieste.it www.agmen-fvg.

presso l I.R.C.C.S. Burlo Garofolo 34137 Trieste v. dell Istria 65/1 Tel. 040 768362 Fax 040 768362 E mail: agmen@burlo.trieste.it www.agmen-fvg. A.G.M.E.N. F.V.G. Associazione Genitori Malati Emopatici Neoplastici Friuli-Venezia Giulia per lo studio, la cura e l assistenza dei bambini con tumore O.N.L.U.S. presso l I.R.C.C.S. Burlo Garofolo 34137

Dettagli

SECONDO INCONTRO SCIENTIFICO DI CAPITANATA ATTUALITA IN ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA PRIMO INCONTRO DI FORMAZIONE PER OPERATORI SANITARI

SECONDO INCONTRO SCIENTIFICO DI CAPITANATA ATTUALITA IN ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA PRIMO INCONTRO DI FORMAZIONE PER OPERATORI SANITARI SECONDO INCONTRO SCIENTIFICO DI CAPITANATA ATTUALITA IN ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA PRIMO INCONTRO DI FORMAZIONE PER OPERATORI SANITARI Coordinatori: Prof. Massimo Pettoello Mantovani - Direttore Clinica

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 30 gennaio 2014 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Notizie generali sulla Psichiatria

Notizie generali sulla Psichiatria Notizie generali sulla Psichiatria Psichiatria: è la branca della medicina specializzata nello studio, nella diagnosi e nella terapia dei disturbi mentali. Oggi si privilegia considerare la Psichiatria

Dettagli

Progetti di marketing sociale 2011

Progetti di marketing sociale 2011 Progetti di marketing sociale 2011 Clown in corsia La medicina del buonumore Il sorriso e il buonumore portati da un clown possono incidere positivamente sui tempi di guarigione del paziente. Il progetto

Dettagli

Maddy s Collection. per ASEOP. Collezione

Maddy s Collection. per ASEOP. Collezione Maddy s Collection per ASEOP Collezione I mmerso nella campagna modenese, il laboratorio si trova a Gaggio in Piano di Castelfranco Emilia (Modena), presso il Borgo Loreto in Via Prati 33, a un passo da

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso Pagina 1 di 6 rassegna stampa 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Un trattamento del paziente attento e dignitoso Tre reparti formati da persone di qualità Codogno Medici di talento, premio ganelli a laura

Dettagli

Assistenza Continuativa in Ematologia. Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma

Assistenza Continuativa in Ematologia. Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma Assistenza Continuativa in Ematologia Claudio Cartoni UOC Ematologia A.O. Policlinico Umberto I - Roma I BISOGNI Le persone affette da malattie oncologiche ematologiche e le loro famiglie presentano bisogni

Dettagli

NATALE CON A.I.L. FESTA PER UN GIORNO. SPERANZA PER TUTTO L ANNO.

NATALE CON A.I.L. FESTA PER UN GIORNO. SPERANZA PER TUTTO L ANNO. NATALE CON A.I.L. FESTA PER UN GIORNO. SPERANZA PER TUTTO L ANNO. V. Schiaparelli, 23 12100 CUNEO Tel.: 0171-69.52.94; 335-29.43.69; fax: 0171-64.96.53 e-mail: info@ail.cuneo.it; web: www.ail.cuneo.it

Dettagli

Adotta UN RICERCATORE

Adotta UN RICERCATORE Fondazione TES Onlus pp 01 Adotta UN RICERCATORE Adotta un ricercatore è un progetto proposto da Avis Veneto per sostenere, attraverso la Fondazione TES, i giovani ricercatori che svolgono la loro ricerca

Dettagli

Associazione per le cure palliative (onlus)

Associazione per le cure palliative (onlus) CON NOI Associazione per le cure palliative (onlus) CON NOI Associazione per le cure palliative Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) Chi siamo "CON NOI" è un'associazione di volontariato

Dettagli

Prima di passare alla relazione sui dati del bilancio, vorremmo ringraziare ed esprimere il nostro sentimento di riconoscenza per Tutti voi soci.

Prima di passare alla relazione sui dati del bilancio, vorremmo ringraziare ed esprimere il nostro sentimento di riconoscenza per Tutti voi soci. Relazione di accompagnamento Bilancio 2015 Prima di passare alla relazione sui dati del bilancio, vorremmo ringraziare ed esprimere il nostro sentimento di riconoscenza per Tutti voi soci. Un anno fa,

Dettagli

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO >> CHI SIAMO L Associazione A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren, è

Dettagli

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari.

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. LA CARTA DEI VALORI ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. DIGNITÀ Ci impegniamo ogni giorno per

Dettagli

autologo: nuove strategie di

autologo: nuove strategie di Bergamo, 15-16 aprile 2012 Cellule staminali e trapianto autologo: nuove strategie di mobilizzazione Coordinamento Scientifico Alberto Bosi Direttore Locale Alessandro Rambaldi sezione di ematologia OBIETTIVI

Dettagli

Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale

Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale PROGETTO: Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale Provincia di Padova Assessorato ai Trasporti

Dettagli

Direttore del dipartimento di Medicina Trasfusionale e Ematologia

Direttore del dipartimento di Medicina Trasfusionale e Ematologia Prati Daniele Data di nascita 20/02/1964 Direttore del dipartimento di Medicina Trasfusionale e Ematologia Direttore di dipartimento Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1991 e diploma di specializzazione

Dettagli

SOLLIEVO Attraverso le cure palliative cerchiamo di portare sollievo dalla sofferenza fisica, psicologica, relazionale e spirituale.

SOLLIEVO Attraverso le cure palliative cerchiamo di portare sollievo dalla sofferenza fisica, psicologica, relazionale e spirituale. LA CARTA DEI VALORI ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. DIGNITÀ Ci impegniamo ogni giorno per

Dettagli

Saper Fare nelle biblioteche

Saper Fare nelle biblioteche 1 Saper Fare nelle biblioteche Come realizzare un servizio bibliotecario in ospedale Saper Fare nelle biblioteche 1 Come realizzare un servizio bibliotecario in ospedale A cura Regione Toscana Giunta regionale

Dettagli

Classe 2^D A.S. 2003/2004. Scuola Media Statale Vibo Marina

Classe 2^D A.S. 2003/2004. Scuola Media Statale Vibo Marina Classe 2^D A.S. 2003/2004 Scuola Media Statale Vibo Marina 1 Presentazione Introduzione La composizione del sangue Cos è il midollo osseo Alcune malattie del sangue: anemia mediterranea e leucemia. Il

Dettagli

Disposizioni per garantire l accesso alle Cure palliative e alla Terapia del dolore (Legge 38 marzo 2010)

Disposizioni per garantire l accesso alle Cure palliative e alla Terapia del dolore (Legge 38 marzo 2010) Unione Giuristi Cattolici Italiani Sezione di Trani Renato Dell Andro (venerdì, 25 febbraio 2011 ) Disposizioni per garantire l accesso alle Cure palliative e alla Terapia del dolore (Legge 38 marzo 2010)

Dettagli

Oggetto: Invito alla Conferenza Internazionale sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

Oggetto: Invito alla Conferenza Internazionale sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker. Roma, 09.01.2014 Oggetto: Invito alla Conferenza Internazionale sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker. Gentilissimi, con la presente desideriamo inoltrarvi l invito per la XII Conferenza Internazionale

Dettagli

25 anni di progressi in Citometria. Dalla biologia alla clinica per la qualità e la standardizzazione.

25 anni di progressi in Citometria. Dalla biologia alla clinica per la qualità e la standardizzazione. 25 anni di progressi in Citometria. Dalla biologia alla clinica per la qualità e la standardizzazione. con il patrocinio di Centro Conservazione e Restauro Venaria Reale [Torino] - 16/17 settembre 2010

Dettagli

workshop le forme mantellari diagnosi prognosi terapia oggi LINFOMI MALIGNI napoli 16-17 DICEMBRE 2010

workshop le forme mantellari diagnosi prognosi terapia oggi LINFOMI MALIGNI napoli 16-17 DICEMBRE 2010 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE ED ALTA SPECIALIZZAZIONE S. ANNA E S. SEBASTIANO DI CASERTA UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI ONCOEMATOLOGIA SECONDA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI DIPARTIMENTO MEDICO

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. 13 dicembre 2013. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. 13 dicembre 2013. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA 13 dicembre 2013 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 6 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 10 Prime Pagine 20 Rassegna associativa

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. non più soli nel dolore Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Regione Toscana 800 880101 Indice.

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

Testata: Corriere dell Irpinia Data: 26 Febbraio 2014 Pag.: 16

Testata: Corriere dell Irpinia Data: 26 Febbraio 2014 Pag.: 16 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 26 Febbraio 2014 Pag.: 16 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 26 Febbraio 2014 Pag.: 17 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 26 Febbraio 2014 Pag.: 17 Testata: Il

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

I contributi all A.L.C. - ONLUS - possono essere detratti dalla dichiarazione dei redditi in base all art. 13 D.LGS. n. 460 del 4/12/97.

I contributi all A.L.C. - ONLUS - possono essere detratti dalla dichiarazione dei redditi in base all art. 13 D.LGS. n. 460 del 4/12/97. L Associazione Laura Coviello è nata nel 1996, indipendente e senza fini di lucro, con lo scopo di aiutare i malati leucemici con informazioni mirate e specifiche e sostenere il Centro Trapianti di Midollo

Dettagli

bologna e napoli in corsa per la lotta contro il tumore al seno

bologna e napoli in corsa per la lotta contro il tumore al seno ATTUALITÀ Bologna e Napoli in corsa per la lotta contro il tumore al seno bologna e napoli in corsa per la lotta contro il tumore al seno a bologna la quarta edizione di Race for the Cure Ottomila in corsa

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM E DELL ATTIVITA DIDATTICA DEL CANDIDATO Prof. Carlo Fundarò

VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM E DELL ATTIVITA DIDATTICA DEL CANDIDATO Prof. Carlo Fundarò PROCEDURA DI SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE N. 240/2010 - PER L AREA 06 SCIENZE MEDICHE, IL MACRO SETTORE 06/G CLINICA

Dettagli

DONATORE ADMO, DONATORE DI VITA 2 EDIZIONE

DONATORE ADMO, DONATORE DI VITA 2 EDIZIONE SINTESI SCHEDA PROGETTO Ente proponente il progetto: A.D.M.O. ASSOCIAZIONE DONATORI MIDOLLO OSSEO EMILIA ROMAGNA ONLUS DONATORE ADMO, DONATORE DI VITA 2 EDIZIONE Settore e Area di intervento: Educazione

Dettagli

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org ONLUS con circa 1700 iscritti, fondata nel 1987 a Piacenza dove tutt ora ha la sede legale, 14 Gruppi Regionali Con l aiuto dei nostri volontari lavoriamo su una

Dettagli

U.O.S. Oncologia Responsabile: Dott. A. Garaventa

U.O.S. Oncologia Responsabile: Dott. A. Garaventa U.O.S. Oncologia Responsabile: Dott. A. Garaventa Missione L Unità Operativa Semplice (U.O.S.) Oncologia svolge attività di assistenza e cura ai bambini affetti da tumori solidi e linfomi, in particolare

Dettagli

Recitiamo! Fantasia, colore e divertimento!

Recitiamo! Fantasia, colore e divertimento! Glossario 1. I bambini imparano ciò che vivono! 2. Un po di me 3. Recitiamo! Fantasia, colore e divertimento! 4. Obbiettivi 5. Tempi e costi 6. Altre piccole chicche 1. I bambini imparano ciò che vivono

Dettagli

trent anni di azioni vere Catalogo NATALE 2009

trent anni di azioni vere Catalogo NATALE 2009 trent anni di azioni vere Catalogo NATALE 2009 Sede di Forlì: Corso Mazzini 65 Tel. 0543 35929 Fax 0543 21467 E-mail: info@ior-forli.it L Istituto Oncologico Romagnolo L Istituto Oncologico Romagnolo (IOR)

Dettagli

PAZIENTI, FAMIGLIARI, DONATORI DI MIDOLLO E MEDICI SI INCONTRANO IN OCCASIONE DI UN CONVEGNO INTERNAZIONALE

PAZIENTI, FAMIGLIARI, DONATORI DI MIDOLLO E MEDICI SI INCONTRANO IN OCCASIONE DI UN CONVEGNO INTERNAZIONALE COMUNICATO STAMPA Milano, Lunedì 17 Marzo 2014 PAZIENTI, FAMIGLIARI, DONATORI DI MIDOLLO E MEDICI SI INCONTRANO IN OCCASIONE DI UN CONVEGNO INTERNAZIONALE A la fine di questo mese, in occasione del 40

Dettagli

Registro Italiano Mastocitosi:

Registro Italiano Mastocitosi: Divisione di Ematologia Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia Serena Merante Registro Italiano Mastocitosi: malattia rara e "orfana" di farmaci Outline Perchè la mastocitosi? Perché un registro

Dettagli

A.I.E.F. vi augura buone feste

A.I.E.F. vi augura buone feste ADERENTE A: Federazione Italiana Epilessie A.I.E.F. vi augura buone feste Associazione Italiana Epilessia Farmacoresistente A.I.E.F. Associazione Italiana Epilessia Farmacoresistente Via Codini, 5-28070

Dettagli

scuola, sport, attività culturali, divertimento e nuovi amici, tutto pensato per te

scuola, sport, attività culturali, divertimento e nuovi amici, tutto pensato per te il Welfare inpdap i convitti dal collegio al social campus scuola, sport, attività culturali, divertimento e nuovi amici, tutto pensato per te Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione

Dettagli

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia

Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia Direzione Regionale Sanità e Servizi Sociali Centro di Riferimento Oncologico Regionale Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia L esperienza del CRO e il programma di una Rete Oncologica Regionale

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

LA NOSTRA OPERA È IN QUESTO SORRISO. gena Opera Gesù Nazareno

LA NOSTRA OPERA È IN QUESTO SORRISO. gena Opera Gesù Nazareno LA NOSTRA OPERA È IN QUESTO SORRISO. gena Opera Gesù Nazareno Migliorare la qualità della vita di persone con disabilità intellettiva. Maria Serra e il figlio, più di cinquanta anni fa. UN OPERA LA STORIA

Dettagli

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE Casina dei bimbi conta su di me Mi chiamo Claudia e sono la mamma di Federico, che oggi avrebbe l età per un simpatico profilo su Facebook.

Dettagli

La Sclerosi Tuberosa celebra il Vero Premio è la vita a Firenze e racconta i Percorsi di presa in carico delle M R dedicati in Toscana

La Sclerosi Tuberosa celebra il Vero Premio è la vita a Firenze e racconta i Percorsi di presa in carico delle M R dedicati in Toscana AST Onlus 1 Progetto sostenuto con i fondi otto per mille della Chiesa Valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) Con il patrocinio di: La Sclerosi Tuberosa celebra il Vero Premio è la vita a Firenze

Dettagli

Un lungo viaggio nel mare della solidarietà a bordo della barca a vela dell AIL

Un lungo viaggio nel mare della solidarietà a bordo della barca a vela dell AIL Sognando Itaca VI Edizione Giugno 2014 -------------------------------------------- Un lungo viaggio nel mare della solidarietà a bordo della barca a vela dell AIL --------------------------------------------

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it marsteller/ B-M Healthcare Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it IN COLLABORAZIONE CON: SI RINGRAZIA: PER AVER SOSTENUTO L AIL NELLA DIFFUSIONE DI QUESTO MESSAGGIO. L

Dettagli

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA RINA LATU Sabato 17 Ottobre 2015 PALERMO CHI SIAMO Principali attività svolte da AVIS su tutto il territorio nazionale

Dettagli

convitti 2011_Layout 1 10/05/11 07.01 Pagina 1

convitti 2011_Layout 1 10/05/11 07.01 Pagina 1 convitti 2011_Layout 1 10/05/11 07.01 Pagina 1 convitti 2011_Layout 1 10/05/11 07.01 Pagina 2 convitti 2011_Layout 1 10/05/11 07.01 Pagina 3 il Welfare inpdap i convitti dal collegio al social campus scuola,

Dettagli

Ventesimo anniversario del Registro Italiano Donatori di CSE

Ventesimo anniversario del Registro Italiano Donatori di CSE Ventesimo anniversario del Registro Italiano Donatori di CSE Il 2009 rappresenta un anno di grande importanza per il Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR): si festeggia, infatti, il ventesimo

Dettagli

16 maggio 2010 Ecco il francobollo

16 maggio 2010 Ecco il francobollo 16 maggio 2010 Ecco il francobollo dedicato agli infermieri! Il 16 maggio scorso è stato emesso un Francobollo di raccolta fondi per la lotta ai tumori del seno, risultato dell impegno del Ministero dello

Dettagli

Il servizio bibliotecario in ospedale. L esperienza toscana

Il servizio bibliotecario in ospedale. L esperienza toscana Il servizio bibliotecario in ospedale. L esperienza toscana Francesca Navarria Settore Biblioteche, Archivi e Istituzioni culturali - Regione Toscana Reggio Emilia, 30 ottobre 2010 Convegno Le biblioteche

Dettagli

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO. HOSPICE Padre L. Tezza. RSA Ovidio Cerruti. Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG. www.operasancamillo.

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO. HOSPICE Padre L. Tezza. RSA Ovidio Cerruti. Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG. www.operasancamillo. Carta dei FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO HOSPICE Padre L. Tezza RSA Ovidio Cerruti Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG www.operasancamillo.net HOSPICE Padre L. Tezza RSA Ovidio Cerruti 1 di 18

Dettagli

Next Generation Sequencing

Next Generation Sequencing Next Generation Sequencing NUOVI TRAGUARDI PER LA DIAGNOSTICA E LE TERAPIE PERSONALIZZATE DELLE LEUCEMIE 11 Maggio 2012 Policlinico S. Orsola - Malpighi Aula Chiantore - Padiglione 8 BOLOGNA RELATORI e

Dettagli

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE

UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE UNA RETE DI SOSTEGNO PER I BAMBINI AMMALATI E PER LE LORO FAMIGLIE Casina dei bimbi conta su di me Mi chiamo Claudia e sono la mamma di Federico, che oggi avrebbe l età per un simpatico profilo su Facebook.

Dettagli

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili Fondazione Ariel 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili La Paralisi Cerebrale Infantile Una malatti a non prevenibile In Italia, un bambino su 500 nuovi nati è affetto da

Dettagli

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico Chi siamo Associazione nata a Brugherio nel 2000 da un gruppo di persone che ha vissuto l esperienza del tumore, convinti della necessità di dare risposta alle molteplici e complesse problematiche che

Dettagli