Campegine. Comune. L editoriale Equità ed universalità. La Giunta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Campegine. Comune. L editoriale Equità ed universalità. La Giunta"

Transcript

1 di il Comune Campegine Periodico di Informazione dell Amministrazione Comunale - Autorizzazione del Tribinale di Reggio Emilia n del 5/12/ Numero 1 luglio 2013 Proprietario Comune di Campegine, nella persona del Sindaco Paolo Cervi - Direttore Responsabile Germana Bertozzi - Stampa Toriazzi srl Parma - L editoriale Equità ed universalità Care Famiglie, E un grande piacere riprendere la pubblicazione del periodico dell Amministrazione Comunale rinnovato e con un nuovo formato. Nel 2012 il giornalino ha visto un momento di stop, legato all avvicendarsi della vecchia con la nuova Amministrazione, ma anche a causa dei pesanti tagli che lo Stato ci ha imposto e che hanno portato a scelte molto difficili per tutto il corso dell anno. Il momento che tutti quanti stiamo vivendo impone posizioni molto salde e coraggiose, spesso anche dolorose, ma con la consapevolezza che sempre di più occorre lavorare per trovare risorse ed efficienze anche al di fuori dei confini del proprio Comune. In questa fase storica infatti sono i servizi ai cittadini ad essere a rischio. La forte disoccupazione, la crisi delle aziende e l inesorabile avanzata delle nuove fascie di povertà, hanno messo sotto stress l equilibrio raggiunto dalla macchina Comunale. Il capo saldo che questa Amministrazione vuole perseguire perciò è quello che vede mantenere fermi i principi che hanno sempre contraddistinto i nostri servizi: Equità ed Universalità. Il rischio nel non mantenere questa barra ferma è la perdita della coesione sociale ed un ancor più grave peggioramento delle condizioni della comunità del nostro paese. Questo giornalino ha perciò l ambizione di condividere ed informare i cittadini sulle decisioni e le azioni intraprese dall Amministrazione, consapevoli del fatto che dovrà essere uno strumento flessibile e coerente con i tempi che stiamo vivendo. Proprio nello spirito del momento si aggiungerà a questo il formato on-line e la nuova Amministrazione si doterà di nuovi strumenti informatici di comunicazione, proprio per non perdere il contatto con i propri cittadini. Siamo ben consci che avvicinare l Amministrazione Comunale ai cittadini non è e non sarà sufficiente per risolvere i problemi di questi anni, ma pensiamo che possa essere certamente utile ad affrontare con coesione questo difficile passaggio storico. Il Sindaco Paolo Cervi La Giunta Paolo Cervi è stato eletto Sindaco del Comune di Campegine nelle consultazioni amministrative del 6 e 7 maggio 2012 per la lista Insieme per Campegine. Il Sindaco Cervi si occupa di: - Affari generali - Bilancio - Personale - Scuola e Politiche Giovanili Indirizzo Riceve il pubblico tutti i giorni feriali previo appuntamento: (tel. 0522/677645) Il Sindaco Cervi ha nominato i seguenti Assessori: Luigi Arata, Vicesindaco ed assessore con delega: - Sport - Attività produttive - Cultura Marisa Lasagni Consigliere Comunale con delega: - Sanità - Volontariato - Politiche sociali Gianluca Catellani con delega: - Urbanistica - Lavori pubblici - Edilizia privata - Ambiente Per contattare gli assessori è possibile inviare una mail agli indirizzi indicati o telefonare per fissare un appuntamento al n. 0522/ (Rossella o Daniela).

2 2 Il bilancio 2013 Il 27 Giugno è stato presentato ed approvato il bilancio di previsione 2013 del Comune di Campegine.Anche quest anno le risorse a disposizione dell amministrazione Comunale hanno subito pesanti tagli e nonostante la costante opera di contenimento dei costi e la volontà di amministrare al meglio i soldi dei cittadini, ci troviamo nelle condizioni di aumentare anche nel 2013 la pressione fiscale. L opera di contenimento del disavanzo italiano deve certamente vedere la partecipazione dei Comuni. In questi anni però le famigerate spending review hanno tagliato impunemente i fondi destinati alle comunità locali, mentre la spesa pubblica nazionale continuava a galoppare. Con il 2013 si è raggiunto un nuovo record: da quest anno infatti Campegine vedrà azzerati i trasferimenti statali. Lo Stato però attraverso IMU e TARES costringerà i comuni a fare da gabellieri recuperando da Campegine oltre 800 mila euro. Nel giro di pochi anni perciò si sono acuite le difficoltà dei cittadini, anche di quelli rappresentati da amministrazioni che erogano molti servizi. Tagliare i servizi però non è certamente raccomandabile in una situazione economica come quella che stiamo vivendo: il rischio è quello di un esplosione degli equilibri sociali della nostra comunità. La scelta di quest amministrazione è perciò quella di difendere i nostri servizi recuperando le risorse necessarie da IMU e IRPEF. Una scelta certamente non semplice, ma che va nella direzione di mantenere insieme ai servizi, la nostra equità sociale. Entrate correnti Tributarie (IMU), addizionale IRPEF, TARES, imposta Euro ,00 pubblicità Trasferimenti Stato, Regione ed altri enti Euro ,00 Extratributarie (rette scuola comunale infanzia, nido, Euro ,00 trasporto scolastico ) Proventi concessioni edilizie che finanziano bilancio Euro ,00 corrente Totale entrate correnti Euro ,00 Spese correnti Amministrazione Euro ,00 Polizia locale Euro ,00 Istruzione pubblica Euro ,00 Cultura e beni culturali Euro ,00 Sport e ricreazione Euro ,00 Viabilità e trasporti Euro ,00 Territorio e ambiente Euro ,00 Settore Sociale Euro ,00 Sviluppo economico Euro ,00 Rimborso di prestiti (tit. 3) euro ,00 Totale uscite correnti euro ,00 I TAGLI Dopo i pesanti tagli 2012 dovuti alle spending review, il 2013 vede una nuova ed importante diminuzione dei trasferimenti statali. Il 2012 ha visto l introduzione dell IMU che, nonostante il maggiore gettito rispetto all ICI, ha tamponato solo in parte i tagli. L Amministrazione infatti ha cercato di non riversare tutte le mancate entrate sui cittadini, riducento le spese al minimo indispensabile. Il 2013 infine parte con ulteriori 250mila euro di taglio che azzerano di fatto tutte le risorse trasferite da Roma; oramai non vi è più nemmeno il tentativo di mascherare questi tagli giustificandoli con i millantati sprechi dei comuni: si taglia e basta. IMU L IMU 2013 vedrà un rialzo che permetterà al comune di recuperare in gran parte i mancati trasferimenti dello Stato. L impostazione del 2012 che poneva particolare attenzione alla prima casa ed ai beni strumentali è stata mantenuta, pur dovendo aumentare in maniera diffusa tutte le categorie. Categoria Aliquota 2013 Prima casa 5,3 Seconde case 10,2 Uffici, negozi, fabbricati industriali, terreni agricoli 10,2 Negozi utilizzati, fabbricati artigiani, proprietà strumentali 8 Aree fabbricabili 10,2 Abitazione principale con detrazione di euro 200 Rendita catastale Euro 500 Rivalutazione 5% Euro 525 Moltiplicatore Aliquota IMU 4,80 5,30 Detrazione IMU Simulazione d imposta Euro 203,20 Euro 245,20 Delta Euro 42,00 Abitazione principale con detrazione di euro 200 Rendita catastale limite paga/ non paga Euro 230 Rivalutazione 5% Euro 242 Moltiplicatore Aliquota IMU 4,80 5,30 Detrazione IMU Simulazione d imposta Euro 0 Euro 0 Delta Euro 42,00 Altri immobili abitativi Rendita catastale Euro 500 Rivalutazione 5% Euro 525 Moltiplicatore Aliquota IMU 9,60 10,20 Detrazione IMU 0 0 Simulazione d imposta Euro 606,40 Euro 656,80 Delta Euro 50,40 Edifici industriali cat. D Rendita catastale Euro Rivalutazione 5% Euro Moltiplicatore Aliquota IMU 9,60 10,20 Detrazione IMU 0 0 Simulazione d imposta Euro 6.048,00 Euro 6.961,50 Delta Euro 913,50 Quota Comune Euro 3.654,00 Euro 1,774,50 Quota Stato 2,394,00 Euro 5.187,00 Negozio categoria C1 Rendita catastale Euro 480 Rivalutazione 5% Euro 504 Moltiplicatore Aliquota IMU 9,60 10,20 Detrazione IMU 0 0 Simulazione d imposta Euro 266,22 Euro 282,74 Delta Euro 16,63 IRPEF Nel 2013 si chiederà un ulteriore sforzo ai cittadini di Campegine andando a ritoccare le aliquote IRPEF. Pur mantenendo l agevolazione sui redditi più bassi, i cittadini vedranno un aumento che porterà nelle casse comunali quasi 80 mila euro. Redditi Aliquota IRPEF 2013 Fino a euro esenti euro 0,50% euro 0.55% euro 0,65% euro 0,75% Oltre euro 0.80% Pressione fiscale pressione fiscale comunale pro capite (totale entrate tributarie/numero abitanti al 31/12/2012 n 5078) euro 661,20 pressione fiscale comunale percentuale (totale entrate tributarie/totale imponibile IRPEF) 5,33% PATTO DI STABILITA Mai come quest anno il Patto di Stabilità diventa insostenibile. Questo balzello impedisce ogni tipo di investimento sul proprio territorio in un periodo in cui gli Oneri di Urbanizzazione sono ai minimi storici. Le fondamentali opere di manutenzione ed ammodernamento dei nostri edifici sono praticamente bloccate. Questo non fa che acuire una situazione di crisi generale: da un lato il patto impedisce di far lavorare le aziende, o addirittura di pagarle, dall altra si mettono in ulteriore difficoltà i Comuni che sono costretti a dover ottenere risparmi senza però poter mettere in cantiere le doverose opere atte a migliorare le efficienze delle strutture comunali.

3 TARES Tariffe comunale sui rifiuti e sui servizi Dal 2013 la TARSU sarà sostituita dalla TARES, la Tassa sui rifiuti e servizi. La TARES ( Tassa Rifiuti E Servizi, o anche RES, più propriamente Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi ) è un imposta in tema di gestione dei rifiuti introdotta dal D.L. 06 dicembre 2011 n. 206 (c.d. decreto salva italia ) e convertita con Legge 22 dicembre 2011 n. 214, in sostituzione della TIA e della vecchia TARSU. Il nuovo tributo è in vigore dal 1º gennaio 2013 e consiste in un imposta basata non solo sulla superficie dell immobile di riferimento ma anche sul numero dei componenti del nucleo familiare, che ha come obiettivo la copertura economica per intero del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti del comune. La Tares rispetterà nuovi parametri che ne aggraveranno il peso sulle tasche dei contribuenti. A questo si aggiunge il fatto che la Tares dovrà finanziare anche le spese dello Stato; infatti 0,3 euro mq aggiuntivi verranno trasferiti a Roma aggravando ulteriormente la tariffa del In verità la partenza della raccolta differenziata porta a porta ha comportato un aumento dei costi di smaltimento che si attesta intorno al 9%, ma la nuova modalità di determinazione delle tariffe porta a scostamenti molto differenti. Purtroppo il 2013 è un anno molto difficile e certamente l aumento consistente di questa tariffa non fa che gravare ulteriormente sulle famiglie e sui cittadini di Campegine. Come già accade per il gettito IMU che in buona parte resta allo Stato, anche in questa occasione il potere centrale, non contento dei tagli, ha deciso di utilizzare le amministrazioni locali come gabellieri per recuperare le risorse che dovrebbero riscuotere direttamente. Questa certamente è una situazione che sta diventando sempre più insopportabile per i cittadini, che vedono, in un momento già complesso, l ulteriore aumento di imposte e tariffe. L amministrazione, però, anche in questo caso si trova suo malgrado a dover recepire scelte fatte ad un altro livello, seppur non condivise. Consci di tutto ciò saremo a piena disposizione per qualsiasi ulteriore delucidazione e invitiamo i cittadini a presentarsi presso i nostri uffici che sono a disposizione per ogni necessità. Il pagamento del tributo TARES da quest anno sarà suddiviso in 3 rate con scadenza: 1.a rata 30 luglio 2.a rata 30 settembre 3.a rata 30 novembre COMUNE DI CAMPEGINE Anno UTENZE DOMESTICHE TARES RIFIUTI TARES SERVIZI TOTALE TARES Famiglie Superficie Quota Quota Quota Quota media fissa variabile Comune Stato Aumento Stato 0.3 euro/ m 2 Importo totale TARES TOTALE TARSU Importo totale TARSU Euro/Utenza Euro euro/ m 2 Euro Euro Euro componenti m 2 Euro/ m , ,07 0, ,77 80, , ,35 0, ,65 145, , ,10 0, ,90 150, , ,23 0, ,73 149, , ,35 0, ,85 158, , ,53 0, ,43 147,48 1) Importi al netto di Addizionale Provinciale (5 %) (2) Simulazione per utenza che occupa la superficie media della propria categoria, compreso Addizionale Provinciale (5%), al netto di sconti da regolamento (3) Simulazione per utenza che occupa la superficie media della propria categoria. (4) Simulazione per utenza che occupa la superficie media della propria categoria, compreso Addizionale Provinciale (5%), compresa maggiorazione servizi indivisibili 0,3 /mq,al netto di sconti da regolamento, Patto dei Sindaci e PAES Anche Campegine intraprende il cammino europeo per ridurre le emissioni di gas inquinanti e promuovere il risparmio energetico I cambiamenti climatici sono da almeno vent anni un problema molto sentito non solo dai governi nazionali e locali ma dall intera collettività. Nel 2005 la Commissione Europea ha lanciato la Campagna Energia sostenibile per l Europa con l obbiettivo di raggiungere i parametri sanciti dal Protocollo di Kyoto in cui gli agenti inquinanti immessi in atmosfera, in particolare la Co2, sono stati individuati come i maggiori responsabili dei cambiamenti climatici e del surriscaldamento globale. Il Patto dei Sindaci rappresenta il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali impegnate nel ridurre le emissioni in atmosfera ad aumentare l utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori, attraverso il perseguimento del cosiddetto pacchetto clima-energia (conosciuto anche come pacchetto ) che ha fissato gli obiettivi da raggiungere entro il 2020 sul fronte del: risparmio energetico (+20%), incremento della produzione da fonti energetiche rinnovabili (+20%) riduzione dei gas serra (-20%). Nel mese di aprile il Comune di Campegine ha aderito al Patto dei Sindaci insieme a tutti i Comuni della Val d Enza impegnandosi a realizzare il Piano di Azione per la Sostenibilità Ambientale (PAES) come atto obbligatorio conseguente. Il Patto dei Sindaci è uno degli strumenti ideati dalla Commissione europea per raggiungere gli obiettivi del pacchetto clima-energia dell Unione Europea. Il Patto richiede agli enti locali di affrontare i problemi legati al cambiamento climatico tramite l attuazione di politiche locali in materia di energia sostenibile. All inizio del 2013 in tutta Europa il Patto dei Sindaci è stato sottoscritto da circa enti locali, che in questo modo hanno coinvolto attivamente circa 170 milioni di cittadini europei nel raggiungimento di questo obiettivo comune. I governi locali svolgono infatti un ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico, soprattutto se si considera che l 80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO 2 è associato alle attività urbane. Come si dà concreta attuazione al patto dei Sindaci? Al fine di tradurre il loro impegno politico in misure e progetti concreti, i firmatari del Patto si impegnano a preparare un Inventario di Base delle Emissioni e a presentare, entro l anno successivo all adesione al Patto, un Piano d azione per l energia sostenibile (PAES). Il PAES è un documento che definisce le politiche energetiche che il Comune di Campegine adotterà per raggiungere l obiettivo europeo di riduzione delle emissioni di CO 2 del 20% entro il 2020 attraverso azioni volte a diminuire i consumi energetici del Comune e incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili. Alcune di queste azioni potranno essere: - campagne informative verso i cittadini sui temi del contenimento del consumo energetico - riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare pubblico e dell illuminazione stradale - riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare privato e produttivo - incentivazione degli spazi verdi alberati per il contenimento della CO 2 3 COSTO RACCOLTA RIFIUTI 2012 COSTO RACCOLTA RIFIUTI 2013 TOTALE TASSA 2013 CON QUOTA DELLO STATO EURO ,00 EURO ,00 EURO ,00

4 4 Il Porta a Porta integrato A Campegine una nuova modalità di raccolta dei rifiuti Dalla fine di maggio è entrato in vigore nel nostro Comune un nuovo sistema di raccolta differenziata, il Porta a porta integrato. Il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti prevede un maggiore coinvolgimento dei cittadini, ai quali viene chiesto di separare, più di quanto fatto finora, le varie tipologie di rifiuti. Il secco residuo, l organico e il sacco del Giroverde verranno raccolti a domicilio, mentre verrà effettuata la raccolta stradale di carta, plastica e vetro. La raccolta domiciliare dei rifiuti avviene secondo un calendario prestabilito: una volta alla settimana per il secco e il vegetale, due volte alla settimana per l organico aumentate a tre nei mesi estivi (da giugno a settembre). Quindi da fine maggio i rifiuti: Secco residuo; frazione organica; Giro verde sono raccolti a domicilio. Tutti i contenitori stradali grigi adibiti al rifiuto indifferenziato verranno progressivamente ritirati dalla strade e riqualificati per usi diversi a spese di IREN. Con la raccolta domiciliare ogni utente deve esporre CORRETTAMENTE il contenitore carrellato (o sacco, o pattumiera, a seconda dei casi) Davanti alla propria abitazione La sera antecedente il giorno di raccolta Su area pubblica e in posizione ben visibile Gli operatori addetti alla raccolta, una volta svuotato il contenitore, lo lasciano nella stessa posizione. Spetta all utente rimettere il contenitore all interno della proprietà privata. Gli operatori addetti alla raccolta hanno il compito di segnalare: rifiuti non conformi esposizione non conforme esposizione ritardata : In questi casi il rifiuto non viene raccolto (e viene ritirato nel successivo turno di raccolta del rifiuto corrispondente) Nel calendario delle raccolte che consegnato all utenza sono evidenziate le giornate di raccolta. Sulle strade rimarranno quindi solamente i cassonetti per la raccolta differenziata di carta e plastica e le campane per il vetro. Per ridurre le distanze che i cittadino devono percorrere per conferire tali rifiuti sul territorio comunale verranno posizionati bidoni carrellati da 240/360 lt. E importante utilizzare il sottolavello aerato in dotazione: evita la formazione di cattivi odori e fa respirare il rifiuto lasciandolo asciutto. Attenzione: NON utilizzare sacchetti di plastica per raccogliere i rifiuti organici ma solo i sacchetti in materbi o o materiale biodegradabile (forniti da IREN). Anche i sacchetti del pane, di carta, possono essere utilizzati. Non gettare alimenti caldi o liquidi che sciolgono il sacchetto biodegradabile. Nel sacco del vegetale andranno conferiti solamente sfalci d erba, fogliame, piccole potature. Il sacco non deve essere chiuso con fil di ferro o corda. Il Giroverde passerà come di consueto il giovedì. Carta e cartone andranno conferiti nel cassonetto stradale o bidone carrellato di colore BLU. Attenzione: carta molto sporca o unta, la carta chimica del fax, la carta plastificata o auto copiante NON vanno gettate nel contenitore della carta!! Nei cassonetti e bidoni carrellati di colore bianco andranno conferiti gli imballaggi in plastica (dal mese di maggio anche piatti e bicchieri usa e getta) mentre NON vanno inseriti nei contenitori giocattoli, custodie per CD, spazzolini da denti, rasoi monouso, appendiabiti e tutti i contenitori con la plastica accoppiata ad latri materiali (alluminio o carta). Nella campana/bidone verde andranno gettati vetro, alluminio e barattolame: bottiglie, vasi e vasetti, lattine, scatolette in metallo, carta stagnola e vaschette per alimenti. NON inserire ceramica, porcellana specchi, lampadine, pirofile, oggetti in vetro infrangibile. Nel contenitore grigio per il rifiuto secco residuo andrà inserito tutto ciò che non può essere differenziato: sacchi per aspirapolvere, piatti e stoviglie in porcellana, giocattoli, pannolini e pannolini, cassette audio, penne e pennarelli, tubi in gomma, vetri infrangibili, ecc. PILE, BATTERIE e FARMACI sono rifiuti PERICOLOSI e vanni messi solo negli appositi contenitori (non nel rifiuto secco residuo) Nel Centro di Raccolta (ex Stazione Ecologica attrezzata) di Via Traccole (dietro al cimitero) i cittadini possono conferire gratuitamente i rifiuti ingombranti (elettrodomestici, mobili, materassi, TV, olio minerale lubrificante per auto ed alimentare, rottami ferrosi e metallici, sfalci e potature di grandi dimensioni, ecc. Orari di apertura del centro di raccolta Orario invernale (ora solare) martedì, giovedì e venerdì dalle 14 alle 17, il sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 Orario estivo (ora legale) martedì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 18, il sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 I rifiuti ingombranti possono essere conferiti al Centro di Raccolta oppure è possibile usufruire del servizio gratuito di ritiro a domicilio. I materiali vengono ritirati previo appuntamento telefonando al numero verde (da lunedì al venerdì dalle 8 alle 17, il sabato dalle 8 alle 13 oppure inviando una mail a Per il materiale di consumo (sacchetti biodegradabili e giro verde) è possibile rivolgersi Al centro di raccolta di Via Traccole All Ufficio Ambiente del Comune (Piazza Caduti del Macinato 1 nelle giornate di martedì, giovedì e sabato dalle 11 alle 13) Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare il numero verde di IREN Un paese ad emissioni zero... Il 30 dicembre 2012 sono entrati in funzione i tre impianti fotovoltaici che il Comune di Campegine ha fatto installare sui tetti della Palestra della Scuola secondaria di primo grado, del Palazzetto dello Sport e della Scuola Materna. Anche Villa Diamante ha beneficiato di questa iniziativa partecipando al Bando redatto dall Amministrazione. In un 2012 che ha visto un marcato calo degli investimenti pubblici in tutta Italia, causato della crisi economica e dello scellerato Patto di Stabilità, il Comune di Campegine è riuscito di fatto ad investire circa 482mila euro in un progetto che porterà ad avere circa mq di pannelli, per una produzione di circa ,00 KW/h annui ed una potenza complessiva di 213 KW. Un investimento che non ha inciso sul Patto di stabilità grazie ad un bando che permetterà alle casse comunali di trarre beneficio fin dai primi mesi di produzione di energia. Questo importante investimento si colloca nel solco di un progetto di riduzione di emissioni inquinanti e di utilizzo di energie rinnovabili che vede Campegine in prima linea. Il progetto mira anche ad una riduzione dei costi delle bollette dell illuminazione pubblica. L intervento porterà importanti benefici al sempre più magro bilancio comunale. Infatti, oltre al consistente risparmio sui consumi energetici, il Comune beneficerà di un importante contributo dal 4 conto energia che permetterà di fatto di ripagare in cinque anni l intero investimento, alleggerendo fin da subito le spese vive del Comune. Non solo energia pulita Grazie all installazione dei pannelli fotovoltaici sono stati effettuati i lavori di ristrutturazione del tetto della scuola media, bloccati a causa del Patto di Stabilità. I lavori di rifacimento della copertura del tetto, sono stati inseriti all interno del bando per i pannelli fotovoltaici, risparmiando sull allestimento del cantiere e dei ponteggi. Identico procedimento per il tetto di Villa Diamante, che prima dell installazione dei pannelli fotovoltaici, ha subito un intervento di manutenzione straordinaria del manto di copertura.

5 Grazie a Mamma e Papà Lavori in corso con i genitori dei bambini del Nido e della Scuola Comunale dell Infanzia L Intercomitato delle Famiglie, composto dai rappresentanti dei genitori di ciascuna sezione e del personale scolastico, ha progettato un articolato percorso di partecipazione attiva delle famiglie proponendo, oltre ad attività di promozione di cultura dell infanzia (Genitori Oggi 2013), anche attività di manutenzione all interno dei servizi. La proposta nasce dalla consapevolezza delle difficoltà economiche in cui si dibatte l Amministrazione Comunale a seguito dei tagli da parte dello Stato. Il percorso coordinato dall Intercomitato ha lavorato a piccoli gruppi promuovendo diverse attività e molteplici giornate lavorative. E stato un lavoro impegnativo anche per noi genitori, ma siamo soddisfatti di ciò che abbiamo fatto Lo abbiamo fatto per i nostri figli dicono alcuni genitori volontari. Il 25 febbraio scorso, al loro ingresso nei locali del nido e della scuola dell infanzia, i bambini e le bambine di Campegine hanno trovato una bella sorpresa! Locali tinteggiati di fresco dai genitori che si sono impegnati, sotto la guida esperta di Gianluca Artoni, a ridipingere alcuni locali scolastici rendendoli più accoglienti, salubri e vivaci! I bambini hanno guardato con stupore l ambiente che, quel lunedì mattina, ha assunto, ai loro occhi, un aspetto del tutto nuovo. Dopo i primi attimi in cui è stato necessario familiarizzare con la novità, i bambini hanno espresso il loro entusiasmo per il lavoro fatto dai loro genitori, dalle educatrici ed insegnanti: C era anche la mia mamma sabato! Mi piace tanto questo colore, è il mio preferito! Il 4 Maggio, dopo alcune prove, è stato registrato un CD con cantanti e musicisti molto speciali! Il gruppo musicale, composto dai genitori dei bambini di entrambi i servizi e dalle educatrici del Nido Aquilone, ha inciso alcune delle canzoni che si cantano all interno dei servizi. Il gruppo ha inciso il CD in un vero e proprio studio di registrazione, Macchina Magnetica di Nocetolo, che ha offerto in modo volontario le proprie attrezzature, la propria esperienza e disponibilità nel completare il proficuo lavoro del gruppo! Sabato 11 Maggio, sono continuati i lavori. All interno del nido, grazie alla disponibilità e professionalità di Angelo Fragale, è stato sanificato il muro dell ingresso. Contemporaneamente, all esterno, un altro gruppo di genitori si è occupato di ridipingere alcune pareti esterne al fine di poter dipingere sulle stesse dei murales che riproducono delle grafiche create dai bambini che attualmente frequentano i nostri servizi dell infanzia e restaurare le tende degli indiani. L ambiente esterno di un servizio dell infanzia assume maggior valore se organizzato ed allestito in modo da costituire un elemento per favorire l apprendimento, la scoperta e la creatività. Per questo i genitori e le educatrici hanno creato uno spazio esterno di manipolazione degli elementi naturali. In occasione del decennale dell intitolazione del nido Aquilone, è stato organizzato uno spettacolo con tutti i bambini e le bambine che hanno frequentato il nido dal 2003 ad oggi. Lo spettacolo è stato ideato dalle insegnanti e dai genitori per ricordare il decennale dell attribuzione dell identità al servizio. Un esempio davvero edificante di volontariato da parte dei genitori e da parte di coloro che hanno prestato la loro professionalità, che, oltre al ringraziamento dell Amministrazione Comunale, merita il plauso di tutta la nostra Comunità. Asilo Nido Aquilone Una grande festa per il decennale dell intitolazione Quanto può essere grande un Aquilone? Beh, a vedere come lo trascinano bimbi, maestre e genitori, lo è tanto. Quell Aquilone, negli ultimi dieci anni è il simbolo che rappresenta l asilo nido di Campegine. Un istituzione che ha appena spento le sue 10 candeline anche se, a dire il vero, sarebbero 15 considerando che il nido del paese è stato inaugurato nel 1998 (allora si chiamava Centro Verde) mentre la sua attuale denominazione è frutto dell amministrazione targata Daniele Menozzi. Da allora l asilo nido ha cambiato volto, ha offerto un servizio sempre più qualificato grazie a un gruppo di educatrici che sì, è mutato nel tempo, ma ha dato continuità a un idea ben precisa di educazione partecipata. Sono solo due le maestre superstiti al tempo che corre: Giorgia Giroli, attualmente nella sezione dei più grandi, e Sonia Milziadi, in forza al corpo insegnanti della prima sezione. I dieci anni sono un compleanno importante, e lo sa bene anche Giovanni Cagnolati, ex responsabile dell ufficio scuola e ora in pensione, che ha vissuto in prima persona la crescita della scuola cercando di trovare, impresa non da poco, le risorse necessarie per dare risposte alle nuove esigenze educative. E Cagnolati non poteva certo mancare alla festa per il decennale del suo asilo alla quale ha partecipato anche l attuale sindaco Paolo Cervi lo scorso 15 giugno. Protagonisti assoluti, però, i bambini che hanno invaso il parco della struttura per assistere allo spettacolo inscenato da alcuni genitori col gran finale di un concerto di voci solo materne. Perché chi meglio delle mamme dei piccoli campeginesi poteva intonare le canzoni della scuola? I genitori del nido quest anno hanno fatto le cose in grande. Complice la mancanza di risorse nelle casse comunali, trascinati dall entusiasmo martellante delle educatrici, nelle settimane precedenti alla festa per i dieci anni della scuola, mamme e papà si sono messi in gioco mettendo alla prova la propria resistenza fisica cimentandosi come imbianchini, per poi lasciarsi andare in un coro gospel con tanto di finale in sala di incisione. Il risultato? Un asilo più bello e restaurato sia all interno sia all esterno oltre a un CD musicale presentato alla festa del decennale. Alle celebrazioni non poteva nemmeno mancare uno spazio espositivo dedicato alla storia del nido. Dalle fotografie della prima inaugurazione agli articoli di giornale della Gazzetta di Reggio che aveva raccontato il progetto politico e la successiva realizzazione della scuola. E ora? Nessuno si sbilancia sui progetti futuri dell asilo in termini di investimenti e visti i tempi di ristrettezze economiche è difficile pensare a nuovi sforzi. Ma quell Aquilone, cosi grande, continuerà a volare. Marco Martignoni Genitore del Nido Aquilone Ringraziamento alla Polisportiva Anche quest anno le insegnanti della Scuola Primaria di Campegine desiderano esprimere la propria gratitudine alla Polisportiva Campeginese che continua a collaborare con la scuola per qualificare l educazione motoria all interno dell attività scolastica. Grazie infatti all intervento di un esperto (Fabio Cervi) ogni classe del plesso ha potuto svolgere da ottobre 2012 a maggio 2013 un ora settimanale di attività in palestra. Un ringraziamento particolare a Fausto Cocconi per la disponibilità e l attenzione mostrata verso il mondo della scuola. Le insegnanti del Plesso 5

6 6 Il Campo estivo 2013 Il Paese delle meraviglie Le novità dell edizione 2013 L organizzazione del campo estivo quest anno comporta alcune novità di rilievo, rivolte soprattutto alle famiglie che lavorano e non possono contare in maniera continuativa su una rete familiare per quanto riguarda la gestione dei figli. Una prima novità riguarda il consistente ampliamento dell orario di erogazione del servizio. Al mattino infatti il centro estivo sarà aperto dalle ore 8 alle ore 13, con possibilità di ingresso anticipato alle ore 7,45 ed uscita posticipata alle ore 13,15. Ricordiamo che lo scorso anno il servizio mattutino era attivo solo dalle ore 8,30 alle ore 12. Inoltre è prevista la possibilità di fermarsi per il pranzo (portandosi il pranzo da casa) potendo contare sulla presenza di un educatore. Il centro estivo quest anno inoltre offrirà ai suoi ospiti la possibilità di andare in piscina (tre uscite nell arco delle cinque settimane) e sperimentare nuove attività ludico-sportive. Il 26 luglio inoltre ci sarà una grande festa finale per tutti i partecipanti al centro estivo. Il paese delle meraviglie Il campo estivo 2013 si rivolge ai ragazzi residenti e non residenti dai 6 ai 12 anni. Come di consueto il Campo estivo si svolgerà presso l atrio ed il parco della scuola primaria. Il campo giochi prevede cinque moduli settimanali e si svolgerà dal 24 giugno al 26 luglio, dal lunedì al venerdì, con il seguente orario: Attività dalle ore 8 alle ore 13 (con orari flessibili e possibilità di entrata alle 7,45 ed uscita alle ore 13,15) Pausa pranzo dalle ore 13,00 alle ore 14,30 Al pomeriggio sono previsti dei laboratori con possibilità di frequenza GIORNA- LIERA e articolati in due moduli: modulo 1) dalle ore 14,30 alle ore 16,30 modulo 2) dalle ore 16,00 alle ore 18,00 Ogni famiglia quindi, sulla base delle proprie esigenze organizzative, potrà scegliere giorno per giorno se far frequentare il centro estivo al proprio figlio/a anche al pomeriggio e fino a che ora. Per ogni modulo è prevista una quota di partecipazione di euro 3,00. I laboratori, organizzati il Parco della Pace comprenderanno tutti giorni attività diverse: laboratori di cucina per mamme e bambini/e; laboratori di costruzione di giochi con materiale di recupero; giochi con l acqua; laboratorio creativo di costruzioni; laboratori sportivi Iscrizioni ed informazioni presso la Biblioteca e l Ufficio Scuola. Il programma settimanale prevede: laboratori di narrazione, laboratori sportivi, laboratori e sport con l acqua, esplorazioni e laboratori nel paese, l orto delle meraviglie e una uscita settimanale (Piscina di San Polo, Gita al castello di Bianello, Piscina Acquatico, Gita a Mirabilandia e Piscina di Montecavolo). Inoltre, venerdì 26 luglio, una grande festa finale per tutti! Le tariffe Le tariffe settimanali per il campo giochi Estate ragazzi 2013 sono state approvate dalla Giunta nel maggio 2013: Mattina euro 35,00 - Pomeriggio euro 29,00 - Tutta la giornata euro 60,00 E stato riconosciuto uno sconto del 10% a chi frequenta tutte le 5 settimane: Euro 157,00 per 5 settimane (solo mattino) Euro 130,00 per 5 settimane (solo pomeriggio) Euro 270,00 per 5 settimane (giornata intera) Viene inoltre riconosciuto uno sconto del 10% per i figli oltre il secondo: Mattina euro 31,00 - Pomeriggio euro 26,00 - Tutta la giornata euro 54,00 E prevista l applicazione di una quota aggiuntiva per l ingresso e/o l uscita posticipate di euro 5,00 a settimana. L Amministrazione comunale offre agli utenti la possibilità di rimanere presso il centro durante la pausa pranzo consumando un pranzo al sacco (a proprio carico), alla presenza di un educatore, versando una quota aggiuntiva di euro 5,00 settimanali. I laboratori del pomeriggio prevedono una tariffa di euro 3,00 per ciascun modulo (1 modulo ore 14, modulo ore 16-18) Le tariffe indicate NON comprendono: gli ingressi a pagamento nel corso delle escursioni; il trasporto a mezzo noleggio per le due gite di una giornata, per ognuna della quali è prevista un integrazione di euro 10,00 pro-capite a carico degli iscritti o eventuali famigliari aggregati. Come è stata scelta la ditta che gestirà il Campo estivo? I criteri di assegnazione dei punteggi Il bando di gara per l affidamento della gestione del campo giochi comunale denominato Estate ragazzi per l anno 2013/2014 (con possibilità di rinnovo per gli anni 2015/2016) prevedeva una procedura aperta con aggiudicazione secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa. Il corrispettivo presunto della gestione era fissato in euro ,00 (al netto dell IVA e degli oneri per la sicurezza). In particolare il punteggio cumulabile dai singoli offerenti era dato dalla somma tra l offerta TECNICA (max 80 punti) e l offerta economica (max 20 punti). L offerta tecnica richiedeva di sviluppare e illustrare una serie di elementi ritenuti necessari per poter effettuare una valutazione qualitativa: Organizzazione del lavori degli operatori (max 15 punti) Progetto educativo (differenziazione delle attività per fascia di età; valorizzazione delle attività sportive e loro diversificazione; realizzazione attività di gioco libero e strutturato; conoscenza dell ambiente e del territorio ) (max 25 punti) Modalità di collaborazione con soggetti istituzionali e non presenti sul territorio al fine di creare sinergie positive (max 10 punti) Interventi aggiuntivi volti a migliorare la qualità del servizio (max 20 punti) Predisposizione strumenti di valutazione e verifica del servizio erogato (max 10 punti) Entro il termine prefissato (22 aprile 2013) sono pervenute quattro offerte e precisamente (in ordine cronologico di presentazione): 1. RE.search soc. coop. sociale (Reggio Emilia) 2. Coop. Solidarietà 90 (Reggio Emilia) 3. Un mondo di avventure snc (Milano) 4. Associazione Culturale Musicamica (Campegine) Tutte le sedute della commissione di gara si sono svolte in forma pubblica. Tutti i concorrenti sono stati ammessi e in base alla valutazione della documentazione presentata la gestione del campo giochi estivo è stata pertanto affidata alla Coop. Solidarietà 90 di Reggio Emilia, che ha riportato il punteggio maggiore (82,16/100). La Coop.va Solidarietà 90 Profilo e caratteristiche del nuovo gestore del Campo giochi estivo Solidarietà 90, Società Cooperativa Sociale e di Produzione e Lavoro con sede a Reggio Emilia, nasce nel 1991, per volontà di un gruppo di volontari per fornire supporto ed assistenza a cittadini stranieri. E una cooperativa sociale di tipo A, nata per creare lavoro per i propri soci lavoratori attraverso l erogazione di servizi alla persona e fornire ai propri stakeholders servizi improntati alla qualità e al benessere della persona. Nel corso degli anni Solidarietà 90 ha ampliato il suo campo di intervento nel sociale, sviluppandosi prevalentemente nel settore socio-educativo. I soci lavoratori sono ad oggi 210 (quasi tutti dipendenti e più del 75% a tempo indeterminato): educatori professionali, pedagogisti, psicologi, atelieristi, ecc. Solidarietà 90 collabora e gestisce servizi educativi in convenzione con Enti locali, Istituzioni scolastiche, Associazioni di volontariato, altre cooperative e clienti privati. Nelle province di Reggio Emilia, Parma, Mantova e Milano Solidarietà 90 aderisce a Legacoop Reggio Emilia e al Consorzio Cooperative Sociali Quarantacinque. La Coop. Solidarietà 90 è attiva nei segmenti Prima e Seconda Infanzia, Scuola, attività extrascolastiche e Anziani. In particolare si occupa di: Asilo nido e Scuole dell infanzia; Laboratori e atelier Integrazione scolastica bambini diversamente abili Itinerari educativi con i genitori - interventi sulla genitorialità Sportelli psicopedagogici e interventi di counseling Integrazione interculturale scolastica Ludoteche e campi estivi presso altri Comuni della nostra provincia come Canossa, Campagnola, Albinea, Rio Saliceto, Reggio Emilia, S. Ilario, Correggio ecc.

7 Vivi Campegine 2013 La città partecipata CamPedibus Il primo obiettivo del Comitato genitori di Campegine 7 Domenica 8 giugno si è svolta a Campegine la 15.a edizione della manifestazione Vivi Campegine. Le strade, le piazze e le aree verdi del centro urbano per tutta la mattinata sono state chiuse al traffico e pacificamente invase dalla cittadinanza, soprattutto dai bambini che almeno per una giornata si sono sentiti i veri padroni del loro paese. La manifestazione, organizzata da tutte le scuole del territorio, genitori, associazioni e realtà economiche locali, riuniti nel Comitato Vivi Campegine nasce per promuovere ed organizzare iniziative con e per i bambini e intende sostenere la cultura della partecipazione e della sostenibilità urbana a favore soprattutto dell infanzia. Un grosso sostegno alla manifestazione è stato dato dai volontari dell Associazione Nazionale Carabinieri di Sant Ilario che hanno vigilato sull osservanza del divieto di transito nel centro del paese, garantendo l incolumità dei partecipanti. Le piazze e le strade di Campegine si sono riempite di musica con i laboratori per la costruzione di strumenti musicali con materiale di riciclo, laboratorio di ascolto dei suoni della natura e dei versi di animali. Danze, giochi musicali, artisti di strada, esercitazioni di judo, balli e giochi sportivi. Per finire nel parchetto del Municipio il ritrovo di tutte le scuole di Campegine per il saluto finale. In serata si è svolta la manifestazione Campegine per le scuole, organizzata dalla Polisportiva Campeginese in collaborazione con i genitori del gruppo Missione Impossibile per raccogliere fondi da destinare alle scuole di ogni ordine e gradi di Campegine, finalizzati allo svolgimento di attività per i bambini. Cena in compagnia, tanto divertimento per grandi e piccini e gran finale in musica con il concerto del gruppo ACAI. L Amministrazione Comunale ringrazia tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita della festa: tutti i cittadini che hanno partecipato e in ogni modo hanno dato il loro contributo, bambine e bambini, ragazze e ragazzi, genitori, Nido d Infanzia Aquilone, Micronido parrocchiale, Scuola Comunale dell Infanzia, Scuola Materna parrocchiale, Scuola Primaria e secondaria, Biblioteca Comunale, Polisportiva Campeginese, U.S. Virtus Campegine, Associazione Culturale Musicamica, Scuola di Musica Comunale, Parrocchia di Campegine, AUSER, Clus 113, Centro di Educazione Ambientale, Croce Bianca, ATI Campegine c è, Gelateria Azzurra, Komodo Campegine e Villa Diamante. Appuntamento a giugno 2014, con la 16.a edizione di ViviCampegine! Servizi Sociali e territorio Avviato il Tavolo Comunità I Servizi Sociali del Comune di Campegine provano ad aprirsi al territorio. Sabato 13 aprile si è svolto il primo incontro del Tavolo Comunità che ha visto la partecipazione degli amministratori (Sindaco e Assessore alle Politiche Sociali), del Servizio Sociale del Comune (assistenti sociali, educatori, operatori) e la presenza di 21 realtà associative presenti sul territorio, divise tra Associazioni di Volontariato (sociale, sanitario, culturale, sportivo, ambientale), Cooperative Sociali, Enti ecclesiastici, gruppi di cittadini volontari, ecc. Il tavolo, che si incontrerà periodicamente, si è dato l obiettivo di costruire progetti di collaborazione per dare risposte più incisive alla povertà, economica, sociale e relazionale, che sta attanagliando i nostri territori. Da parte delle Associazioni è stata espressa una pressoché unanime disponibilità a mettersi in gioco, a fare rete, prima di tutto per approfondire la relazione tra varie realtà e per affrontare insieme i problemi sociali delle fasce più deboli di Campegine (famiglie senza lavoro con problematiche legate ai figli minori, anziani, disabili, adulti in difficoltà, sfratti, ecc). Questo primo incontro ha dovuto per forza di cose essere molto generale: sono stati illustrati dagli operatori dei Servizi Sociali i dati di bilancio 2012 e soprattutto il numero di utenti seguiti dai Servizi. I dati sono riportati nella tabella per rendere un idea della complessità della situazione. Nonostante l incontro sia stato generico, sono nati Nel mese di maggio 2013, tramite la sottoscrizione di un regolamento interno, si è costituito il primo Comitato Genitori di Campegine. Il Comitato dei Genitori è l organo che consente la partecipazione dei genitori che volontariamente decidono di riunirsi e collaborare con la Scuola e il Comune al fine di raggiungere obiettivi comuni. La funzione del Comitato Genitori è quella di sostenere le attività della scuola e del territorio, promuovendo la più ampia e mirata partecipazione dei genitori e creando un collegamento civile tra genitori, organi scolastici ed istituzioni locali, attraverso la discussione, il dibattito e l informazione. Il primo progetto che il Comitato Genitori di Campegine intende promuovere, in collaborazione con la Polisportiva Campeginese, è quello del Campedibus, da far partire già dal prossimo anno scolastico, sull impronta (è proprio il caso di dire!) di altri comuni limitrofi che stanno sperimentando con successo questa interessante iniziativa. Il Pedibus è nato da una sollecitazione dell Amministrazione Comunale che si farà carico degli oneri assicurativi e dei costi legati alla strutturazione del servizio, mentre il Comitato Genitori ne curerà gli aspetti organizzativi. Il pedibus è un bus GRATUITO ed ECOLOGICO che fa bene ai grandi e ai piccini e riduce il traffico davanti alla scuola. Con il pedibus i bambini vanno a scuola a piedi, muovendosi autonomamente ma in modo sicuro, coperti da assicurazione e affidati a volontari fidati: infatti ogni percorso pedibus è sotto la responsabilità di 2 adulti, un autista che apre la fila ed un controllore che la chiude. Camminando insieme, i bambini sono coinvolti nei temi di educazione stradale e ambientale, imparano ad apprezzare il piacere di muoversi, incrementano il senso di responsabilità verso sé stessi, verso il gruppo e verso il paese nel quale vivono. Campedibus funziona come un vero autobus, con un suo itinerario, con fermate prestabilite ad orari precisi; presta servizio ogni giorno, in determinati periodo dell anno e secondo il calendario scolastico. I bambini devono trovarsi alle fermate agli orari indicati ed indossare una pettorina ad alta visibilità; gli itinerari e gli orari dettagliati saranno definiti tenendo presente l ubicazione delle abitazioni degli alunni che aderiranno al progetto. Naturalmente, oltre alle adesioni dei bambini, occorreranno anche quelle di volontari accompagnatori: l impegno è limitato a circa mezz ora al giorno, ed è possibile dare la propria disponibilità anche solo per un giorno alla settimana. Per promuovere l iniziativa, il Comitato Genitori ha organizzato una dimostrazione di pedibus in occasione di ViviCampegine: i bambini, dotati di distintivo Campedibus, sono stati accompagnati dalle insegnanti lungo i 2 percorsi segnalati scuola-centro paese, ed infine accolti ad un dolcissimo capolinea con la distribuzione di caramelle per tutti. Per la pre-iscrizione al progetto da parte di alunni e volontari, o per richiedere qualsiasi informazione, è possibile scrivere all indirizzo oppure telefonare al Il Comitato Genitori di Campegine è aperto alla partecipazione di tutti, perché il contributo di ognuno è prezioso: in questo momento di grande difficoltà, è importante, oltre che arricchente, restare uniti, collaborare e fare qualcosa di utile per i propri figli e il paese in cui si vive. Per saperne di più è possibile visitare il blog del Comitato Genitori, in continuo miglioramento ed evoluzione, all indirizzo comitatogenitoricampegine.blogspot.it Il Comitato Genitori sarà presente in paese con un banchetto informativo anche domenica 30 giugno in occasione della tradizionale Fiera di SS. Pietro e Paolo. alcuni spunti progettuali: 1) proposte di volontariato estivo per giovani e adulti senza lavoro, all interno delle nostre Associazioni o Cooperative; 2) promozione e divulgazione, con incontri ad hoc, del progetto dell Affido famigliare, curato dal Centro per le Famiglie della Val d Enza e dal Servizio Sociale Minori. Il confronto è aperto e il percorso è cominciato: l obiettivo è consolidarlo e promuovere un senso di Comunità a Campegine. Senso di comunità, di solidarietà e di collaborazione in primo luogo tra tutti gli attori del volontariato per poi includere anche le persone fragili e le famiglie in difficoltà, che sono il vero obiettivo del nostro lavoro. Il tavolo è aperto a tutti coloro che abbiano idee e voglia di impegnarsi per la propria Comunità. Per informazioni: Servizi Sociali del Comune di Campegine tel (lunedì, martedì, giovedì e sabato mattina) Numero di utenti in carico ai Servizi Sociali di Campegine ad oggi minori (<18) adulti (18-65) anziani (>65) numero Persone e Famiglie in carico al Servizio numero di accessi allo Sportello Sociale dal gennaio 2012 al giugno numero di sfratti dal gennaio 2012 al giugno

8 8 Rassegna CampeginEstate 2013 Ogni mercoledì dal 10 luglio al 28 agosto e state con noi in piazza A. Cervi a Campegine Inizio spettacoli ore 21,30 Ingresso gratuito Offerto da SNATT Logistica, Cassa Padana, Riunite, Ardagh Group Info: Centro Culturale Comunale I. Cantoni, tel /907 Fiabe al chiaro di luna Bimbi e genitori di Campegine si sono ritrovati la sera del 24 maggio per la nona edizione di Fiabe al Chiaro di Luna. Purtroppo i rigori del clima non hanno consentito lo svolgimento della manifestazione nella piazza centrale del paese e la biblioteca ha offerto asilo ai partecipanti. Ancora una volta l affascinante avventura di narrare ed ascoltare si è manifestata grazie al puntuale impegno della Biblioteca Comunale, dei genitori e del personale dei Servizi per l Infanzia del territorio (Scuola dell Infanzia, Nido Comunale e Scuola Materna Parrocchiale) per coinvolgere tutti i bambini dagli 0 ai 6 anni. La serata ha visto i genitori narranti, attorniati da piccoli gruppi di bambini e si è conclusa con lo spettacolo di burattini, menestrelli e giullari Il Cacciatore di Draghi della Compagnia Teatro Laboratorio delle Fiabe. Fiabe al chiaro di Luna rappresenta la conclusione della stagione degli incontri in Biblioteca con i piccoli lettori e sostiene gli intenti del progetto nazionale Nati per Leggere (promosso dall Associazione Italiana Biblioteche, dall Associazione Culturale Pediatri e dal Centro per la salute del bambino) cui la Biblioteca di Campegine aderisce. La semplice e straordinaria bellezza delle fiabe è spesso affidata ai ricordi dell infanzia, quando voci familiari ci narravano storie incredibili e noi, vicini ai genitori o ai nonni, con gli occhi sgranati, seguivamo i gesti, i sospiri, le pause di quelle storie, che avremmo voluto non finissero mai. Potevamo chiedere, interrompere: - Mamma, perché... - Papà, ma cosa sono... - Nonna, e se lì ci fosse stato... Non di rado a queste sollecitazioni, il narratore rispondeva reinventando, modificando, su quel canovaccio fantastico: personaggi, ruoli, luoghi, vicende. Ci piaceva ascoltare, perché era come fossimo dentro quella fiaba. Questa tensione coinvolgente ed emozionante, che quasi attrae chi narra e chi ascolta è in grado di generare relazioni umane compiute ed autentiche. Il tempo dedicato alla narrazione, alla lettura per i più piccoli è un tempo importante, negli ambiti della scuola, della famiglia, della società. Un Estate al Cinema Organizzato da AVIS Campegine prosegue con i seguenti appuntamenti: Offerte alla Croce Bianca In Memoria di Orlandini Velia offrono: le amiche dell UDI, Tiziana, Elsa, Giovanna, Mariella, Deanna; Paola Medici, Crotti Daniela, Franzoni Antonella, Orioli Patrizia, Miari Annamaria e Carmignani, Morena Bigi e Ferrarini, Stefania Fanti, Sandra; Mirna, Dina e famiglie In Memoria di Melegari Palmiro nel trentennale della scomparsa, la famiglia offre. In Memoria di Imelde Tagliavini offrono: famiglia Ricci Mario e Monica. In Memoria di Maghenzani Valda offrono: amici e amiche Brugnoli Rosanna, Saccani Denis e Valeria, Campanini Willer e Ortensia. In Memoria di Corradini Dino offrono: famiglia Grossi e Corradini. In Memoria di Ferretti Peppino offrono:ferretti Ninetto, Iolanda, Dario; Aguzzoli Franco, Tagliavini Idillio e Fabrizio; Tagliavini Giacomo; Bonoretti Giacomo; Camminati Anna. In Memoria di Faccini Guerrino offrono: le famiglie di via della Repubblica; Cesarina e famiglia River Tagliavini; Zanichelli Vienna. In Memoria di Cantoni Firmino offrono: Claudio Simonazzi. Mirko, Cinzia, Ines, Maicol, Cesare. In Memoria di Chiesi Antonietta offrono: famiglie Bertani e Tagliavini; Strozzi Achille. In Memoria di Lusuardi Oride offrono: Zanichelli Vienna, Salati Gemes, Milziadi William, Rozzi Luigi, Rozzi Lino, Giovanardi Giuliano, Arduini Otello, Brugnoli Mauro, Rozzi Luciana, Rinaldini Valerio; le famiglie Lorenzani Ermanno, Lorenzani Paolo, Cocconi Irene, Bianco Antonio. In Memoria di Pasturini Bluette offre Codeluppi Bruna. In Memoria di Bertolotti Luigia offre il figlio Paolo. In Memoria di Cugini Cesarina offrono: Incerti Willi, Tagliavini River, Franciosi Gaetano, Cervi Mauro, Tagliavini Iller. In Memoria di Boni Maria offre Ferretti Sante e famiglia. In Memoria di Catellani Stefania offrono: gli amici e colleghi del figlio del CO- NAD; centro AUSER comunale di Campegine. In Memoria di Donelli Luigia offrono: Isa, Nadia, e Germana Montanini. In Memoria di Crotti Efro offrono: famiglia Simonazzi Igino; fam. Conti Fernando, fam. Conti Ivo, Conti Rolfe, fam. Manghi Renzo e Bruna, fam. Codeluppi Bruno e Concetta; fam. Luongo Nello; Ferrari Carlo; le colleghe della figlia: Sonia, Francesca, Cristina, Cinzia, Felicia, Maria, Lidia, Nilde, Anna, Lorenza, Giorgia, Margherita, Silvia, Silvana, Leda, Elisa, Federica P. Valentina, Tiziana, Federica N., Federica S., Lara. In Memoria dello Zio Efro da Ernesto, Alessandro e Carla. In Memoria di Manghi Antonietta offrono: famiglie Lorenzani Ermanno, Paolo, Marco e Cocconi Irene. In Memoria di Bottazzi Augusto offrono: la sorella Dialme con i nipoti Wainer, Enza, Gianmaria e Learca; la sorella Ester con i nipoti Giuseppe e Mara; la sorella Werfex e la famiglia Domiziani; famiglia Bottazzi Ione con Sabrina e Tatiana. In memoria di Zanichelli Arnaldo offrono: Marinella Magnani e figlia Roberta. Campegine Lunedì 1 luglio Quartet Lunedì 8 luglio Immaturi il viaggio Lunedì 15 luglio Red Tre anziani cantanti d opera vivono in una casa di riposo per artisti. All improvviso arriva Jean, sconvolgendo l equilibro della casa (durata Alcuni ex compagni di liceo, ormai quarantenni, decidono di fare il fatidico viaggio post esame di maturità, che vent anno prima non erano riusciti a fare (durata 100 min.) Paul è un ex agente segreto. Quando il nuovo capo della CIA viene a conoscenza di quello che ha fatto e degli scottanti segreti che detiene, decide di eliminarlo (durata 111 min.) Piazza A. Cervi (retro Municipio) - Inizio spettacoli ore 21,30 - Ingresso libero

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara nido comunale d infanzia Birillo Identità e filosofia di un ambiente Storia Il nido d infanzia comunale Birillo viene inaugurato nel 1971. Nasce come nido costituito da due sezioni

Dettagli

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara nido comunale d infanzia Aquilone Identità e filosofia di un ambiente Storia Il nido d infanzia comunale Aquilone viene inaugurato nel 1974. Nasce come nido costituito da tre sezioni

Dettagli

Programma Amministrativo Alla gente di Ranica chiederemo sempre di partecipare e di esprimere le opinioni e le proposte di ciascuno sui vari problemi: sarà per noi il punto di partenza per risolverli.

Dettagli

Identità e filosofia di un ambiente

Identità e filosofia di un ambiente Comune di Novellara scuola comunale dell infanzia Arcobaleno Identità e filosofia di un ambiente Storia La scuola dell infanzia Arcobaleno nasce nel 1966 ed accoglie 3 sezioni. La scuola comunale è stata

Dettagli

CENTRO MULTIFUNZIONALE PER L'INFANZIA

CENTRO MULTIFUNZIONALE PER L'INFANZIA Asilo nido Scuola materna Ludoteca - Doposcuola Via San Francesco, 71 Latina CENTRO MULTIFUNZIONALE PER L'INFANZIA Pensato e creato per bambini da zero a dieci anni, è il luogo in cui il bambino apprende

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Sede legale: via Umberto I, 9 10088 VOLPIANO Sede operativa: via Pascoli 7/c - 10070 Caselle T.se (TO) tel. 011.99.68.133 cell. 335.711.64.

Sede legale: via Umberto I, 9 10088 VOLPIANO Sede operativa: via Pascoli 7/c - 10070 Caselle T.se (TO) tel. 011.99.68.133 cell. 335.711.64. 1 PROPOSTA PROGETTUALE.. CORSO di RISPARMIO ENERGETICO PREMESSA Il presente progetto rappresenta una proposta formativa il cui obiettivo è sensibilizzare i bambini verso una nuova consapevolezza di rispetto

Dettagli

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Allegato DGC 110/2015 PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Premessa Negli ultimi anni si sta registrando una presenza di alunni che manifestano, all ingresso della scuola primaria

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2015

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2015 Comune di Vicenza Bilancio di previsione 2015 IL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 ANALISI DI CONTESTO ED INDICATORI DI CONFRONTO Il contesto di riferimento Tagli ai trasferimenti (addizionali rispetto all anno

Dettagli

Il Comune di Ravenna a-

Il Comune di Ravenna a- "Sicurezza dei pedoni": ecco la risposta di Ravenna LA CAMPAGNA REGIONALE II Comune aderisce a "Nati per Camminare" e il sindaco scrive una lettera che verrà distribuita nelle scuole: "L'auto non deve

Dettagli

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2016

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2016 Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2016 INDICE COSA CI SARÀ A CREVALCORE: CENTRI ESTIVI COMUNALI: SCUOLA PRIMARIA Pag. 3-4 SCUOLA DELL INFANZIA Pag. 5 ATTIVITA DI ASSOCIAZIONI

Dettagli

INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ

INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ FONDAZIONE MANODORI Bando 2013 rivolto al Terzo Settore INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ 1. PREMESSA Stiamo vivendo un periodo storico connotato da una crisi economica che

Dettagli

Relazione Intermedia

Relazione Intermedia Relazione Intermedia Dopo il terremoto: più vicini-più sicuri/più sicuri-più vicini _Unione dei Comuni Bassa Reggiana_ Data presentazione: 31/01/2013 Progetto partecipativo finanziato con il contributo

Dettagli

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO PIEDIBUS SCUOLA PRIMARIA

REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO PIEDIBUS SCUOLA PRIMARIA REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO PIEDIBUS SCUOLA PRIMARIA APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 33 DEL 28/11/2014 IL SINDACO (Alberto PILLONI) IL SEGRETARIO COMUNALE (DOTT.SSA Valentina MARVALDI) INDICE

Dettagli

riqualificare risparmiare guadagnare

riqualificare risparmiare guadagnare riqualificare risparmiare guadagnare Il valore da proteggere Spesa annua per il riscaldamento domestico Francia 1150 Spagna 1116 Germania 1104 Ambiente, Energia e Casa. Tre parole unite da un unico comune

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA. 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani

4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA. 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani 4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani INDICE Inquadramento strategico.................... pag. 125 Risorse impiegate...................... pag. 126-127 Principali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Comune di Lesignano de Bagni COSA VI VIENE FORNITO CARTA, VETRO, PLASTICA, BARATTOLAME e CONTENITORI TETRA PAK Ad ogni famiglia

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Rio Saliceto COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare

Dettagli

Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012

Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012 Comune di Desenzano del Garda Bilancio di previsione 2010/2012 1 Il quadro finanziario dei Comuni si inserisce in un contesto di finanza pubblica particolarmente indebolito dalla crisi economica che ha

Dettagli

con il Chiosco equo e solidale

con il Chiosco equo e solidale con il Chiosco equo e solidale Cooperativa Karibù Cooperativa Il Ponte Comune di Villa Carcina Villa Glisenti ed il suo parco Villa Glisenti è stata edificata, su progetto del costruttore Cassa di Cogozzo,

Dettagli

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2016

Comune di Vicenza. Bilancio di previsione 2016 Comune di Vicenza Bilancio di previsione 2016 Bilancio di previsione entro dicembre Quest anno la giunta si è posta l obiettivo di predisporre il bilancio di previsione anticipando fortemente i tempi per

Dettagli

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Comunicato Stampa FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Ieri sera l incontro con i cittadini cormanesi per parlare di territorio e residenza Cormano,

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA

PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA ASILO NIDO DON FORNASINI CASALECCHIO DI RENO ANNO SCOLASTICO 2004/2005 PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA OPERATRICI GIULIANA DE GREGORI (EDUCATRICE COMUNE DI CASALECCHIO) MARIA LORENZANO (EDUCATRICE

Dettagli

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri

Il ciliegio. Nido d infanzia. Nido comunale d infanzia Gualtieri RE. Comune di Gualtieri Nido d infanzia Comune di Gualtieri Il ciliegio Nido comunale d infanzia Il ciliegio Gualtieri RE Via G. di Vittorio tel. 0522 828603 nidociliegio@alice.it www.asbr.it storia 1978 Il nido d infanzia Il

Dettagli

Oltre ad acquisire una maggiore comprensione dell ambiente sociale con cui sono a contatto, gli allievi del corso trarranno i seguenti vantaggi:

Oltre ad acquisire una maggiore comprensione dell ambiente sociale con cui sono a contatto, gli allievi del corso trarranno i seguenti vantaggi: Senso e scopo La conoscenza della realtà locale costituisce la condizione preliminare per poter prendere parte alla vita sociale del comune di residenza. Il presente strumento permette ai docenti che lavorano

Dettagli

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI REPORT DI RILEVAZIONE DEL GRADIMENTO DEL SERVIZIO EDUCATIVO 0-3 anni Anno Scolastico 2011/12 A cura della Direzione Servizi Educativi - Affari

Dettagli

CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I

CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I parte Introduzione Generale Acqua, rifiuti ed energia rappresentano tre questioni fondamentali per il futuro del nostro pianeta. Emergenze ambientali

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI CAMPEGINE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI CAMPEGINE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ******************************************************* ORIGINALE N. 36 DEL 30/07/2013 OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE

Dettagli

1 GIUGNO 2012 PARTE LA NUOVA GESTIONE SPECIALE RIFIUTI. Raccolta dei rifiuti a Sale Marasino: COMUNE DI SALE MARASINO

1 GIUGNO 2012 PARTE LA NUOVA GESTIONE SPECIALE RIFIUTI. Raccolta dei rifiuti a Sale Marasino: COMUNE DI SALE MARASINO COMUNE DI SALE MARASINO L obiettivo delle norme italiane, conforme alle indicazioni dell Unione Europea, è il 65% di Raccolta Differenziata entro il 31 dicembre 2012 per garantire una migliore qualità

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese.

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese. I COMUNI RISPARMIANO, MA LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI SPENDONO. TAGLIARE ANCORA VUOL DIRE TOGLIERE 6 MILIARDI DI EURO ALLE IMPRESE E MOLTI SERVIZI AI CITTADINI. I Comuni sono oggetto di una ingiusta campagna

Dettagli

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N.

FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS. con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. FONDAZIONE DI COMUNITÀ VICENTINA PER LA QUALITÀ DI VITA ONLUS con sede in Montecchio Precalcino - via Europa Unita, 2 Codice Fiscale N. 00946860244 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL BILANCIO

Dettagli

P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA. plesso Polo

P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA. plesso Polo P.T.O.F. 2 0 1 6 / 2 0 1 9 PROGETTI SCUOLA INFANZIA plesso Polo 1 ACCOGLIENZA Docente referente: Colomba Maristella Docenti coinvolti: Le docenti di sezione della scuola dell'infanzia. Alunni coinvolti:

Dettagli

Progetto di cittadinanza attiva

Progetto di cittadinanza attiva Comune di Sant Antioco Progetto di cittadinanza attiva Il Consiglio Comunale dei ragazzi Il Consiglio Comunale dei ragazzi Nell'ambito del programma dell Amministrazione comunale di Sant Antioco, in particolar

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Campegine COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare è un

Dettagli

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ;

IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI; IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE; IL CALCIO È CREATIVITÀ; IL CALCIO È DINAMICITÀ; IL CALCIO È ONESTÀ; IL CALCIO È SEMPLICITÀ; IL CALCIO DEVE ESSERE SVOLTO

Dettagli

Ciao, avevo bisogno di una mano per stare bene

Ciao, avevo bisogno di una mano per stare bene Cooperativa Sociale Mission. Promuovere e perseguire lo sviluppo d autonomie di persone con svantaggi psicofisici, favorendo l integrazione e la cultura dell accoglienza nella comunità locale, attraverso

Dettagli

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13 IL CASO DI MISANO GERA D ADDA CHE COS E IL BILANCIO COMUNALE Strumento di pianificazione e gestione economica e finanziaria dei Comuni. In esso vengono dettagliate tutte le entrate e le spese dell'ente

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO

Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione Empowerment of Migrant Associations for Co-development,

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione

COMUNE DI ROVIGO. Presentazione Presentazione Rendiconto della Gestione 2007 1 IL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2007 Come sono stati spesi i soldi dei cittadini di Rovigo nel 2007 1. La popolazione* nell ultimo triennio Abitanti al 31.12.2005

Dettagli

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012

Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Scuola dell'infanzia A.Cocchetti Brescia a.s. 2011/2012 Il progetto Circe Time Il progetto Circe-Time è quello che letteralmente riguarda il momento del cerchio. Il cerchio è uno dei rituali più importanti

Dettagli

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Ecoabita è un progetto della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Provincia

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio COMUNICATO STAMPA ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio Il nuovo organismo creato per sviluppare la cultura al risparmio e alla legalità economica in Italia è stato presentato

Dettagli

Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo

Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Il bilancio per il cittadino - Comune di Venezia Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo 2 Premessa Il rapporto Civicum-Politecnico di Milano sul Comune di Venezia ha l obiettivo di sintetizzare

Dettagli

QUI, GIOCANDO E SPERIMENTADO CON I MIEI AMICI, MOLTE ALTRE NE IMPARERO! MA LA SCUOLA NON E UN ATTACCAPANNI

QUI, GIOCANDO E SPERIMENTADO CON I MIEI AMICI, MOLTE ALTRE NE IMPARERO! MA LA SCUOLA NON E UN ATTACCAPANNI IO VADO A SCUOLA. La scuola dell infanzia è un luogo per stare insieme, con precise finalità educative: per favorire nel bambino graduali apprendimenti e la formazione della sua personalità sviluppando

Dettagli

CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015

CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 30/06/2015 Gazzetta di Modena Pagina 21 Banchi di frutta irregolari : «Vigilare» 1 30/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena)

Dettagli

L Assessore Sara Grigis

L Assessore Sara Grigis RELAZIONE AL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 I comuni sono chiamati a svolgere una funzione sempre più importante nell ambito dell Istruzione e della Formazione, elementi universalmente

Dettagli

Comune di. Canegrate

Comune di. Canegrate Comune di Canegrate UMIDO ORGANICO Nei sacchetti in Mater-Bi dentro l apposito cestino aerato. Per la raccolta il sacchetto va spostato nel MASTELLO MARRONE da mettere fuori casa. Grandi quantità di verde

Dettagli

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI Comune di Montefiore Conca Provincia di Rimini Certificazione del 14/09/2002 COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI S e r v i z i o C i v i l e P e r g l i a l t r i. P e r t e. HAI L'ETÀ GIUSTA PER

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

I principali servizi educativi gestiti direttamente dal comune sono i nidi, le scuole dell infanzia e i ricreatori.

I principali servizi educativi gestiti direttamente dal comune sono i nidi, le scuole dell infanzia e i ricreatori. I Servizi Educativi del Comune di Trieste rappresentano una tradizione storica, un patrimonio di tradizione culturale di cui la città e le famiglie vanno orgogliose. Un patrimonio storico che negli anni

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE

BILANCIO DI PREVISIONE Comune di Cernusco Lombardone BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015 al 19 maggio 2015 www.comune.cernuscolombardone.lc.it BILANCIO COME FUNZIONA Il bilancio di previsione del Comune risulta in pareggio: il

Dettagli

Più differenzi, più riduci, più risparmi.

Più differenzi, più riduci, più risparmi. Più differenzi, più riduci, più risparmi. Da luglio 2014 la tassa sui rifiuti diventa su misura Comune di Medesano Più differenzi, più riduci, più risparmi La raccolta differenziata a Medesano è diventata

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Castelnovo nè Mon COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare

Dettagli

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Proposte Didattiche Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Il Progetto Un bambino è una persona piccola, con piccole mani, piccoli piedi e piccole orecchie, ma non per questo con idee piccole.

Dettagli

RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI

RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI Il tema della disabilità mette a prova tutti i passaggi dei cicli di vita delle persone. Attraverso le vicende biografiche di chi attraversa questa particolare condizione è possibile

Dettagli

Governance interna. In questa sezione si coglie l occasione per fare un quadro della gestione delle risor-

Governance interna. In questa sezione si coglie l occasione per fare un quadro della gestione delle risor- Questo capitolo è dedicato alla descrizione del sistema di relazioni dell Ente - la governance - secondo la ormai classica tripartizione: : si tratta dell organizzazione politica e amministrativa, rispettivamente

Dettagli

COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO)

COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO) COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO) Ufficio Ecologia Per informazioni rivolgersi Tel. 02.93962.212 Vanzago, 4 Luglio 2015 Comunicato Stampa Potenziamento della raccolta rifiuti e riduzione

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

LABORATORI EXTRACURRICULARI

LABORATORI EXTRACURRICULARI Scuola dell Infanzia Paritaria Parrocchiale San Vincenzo de Paoli Allegato al POF LABORATORI EXTRACURRICULARI Anno Scolatico 2014-2015 I bambini che fanno il loro ingresso nella Scuola dell infanzia sono

Dettagli

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI All. B10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE R.Gio/CPA AMBITO ZONALE ALTO AGRI CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI Art.1 Definizione Il centro di aggregazione giovanile

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. 2 IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI La lotta ai cambiamenti climatici prevede che tutti i cittadini europei

Dettagli

La nostra idea di bambino...

La nostra idea di bambino... Conservare lo spirito dell infanzia Dentro di sé per tutta la vita Vuol dire conservare la curiosità di conoscere Il piacere di capire La voglia di comunicare (Bruno Munari) CITTÀ DI VERCELLI Settore Politiche

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria 2008 2009 2010 Decreti Affidi servizio sociale 172 210 195 Inserimenti in comunità 49 (+15 madri) 33 (+12 madri)

Dettagli

PROGETTO PER L INSERIMENTO DELLA COOPERATIVA NEL REGISTRO DI ENTI GESTORI ATTI ALLA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI SOSTEGNO IN AMBITO DOMICILIARE

PROGETTO PER L INSERIMENTO DELLA COOPERATIVA NEL REGISTRO DI ENTI GESTORI ATTI ALLA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI SOSTEGNO IN AMBITO DOMICILIARE PROGETTO PER L INSERIMENTO DELLA COOPERATIVA NEL REGISTRO DI ENTI GESTORI ATTI ALLA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI SOSTEGNO IN AMBITO DOMICILIARE ALLA PERSONA CON DISABILITÀ INDICE A FINALITÀ 1 B OBIETTIVI

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

Scarica l App! COMUNE DI

Scarica l App! COMUNE DI Scarica l App! COMUNE DI rognano COMUNE DI ROGNANO Il comune al servizio del cittadino ORARI E NUMERI UTILI BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA TEL. 0382.925512 FILIALE DI MARCIGNAGO DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ

Dettagli

La raccolta del SECCO NON RICICLABILE

La raccolta del SECCO NON RICICLABILE Comune di Teolo Cittadella, 1 febbraio 2015 Oggetto: Secco, vetro, carta e cartone, umido e verde negli appositi contenitori Gentile Cittadino, dal 1 giugno 2015 i rifiuti secco non riciclabile, vetro,

Dettagli

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO.

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. COMUNE DI Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI PER RENDERE EFFICIENTE UN SERVIZIO AL CITTADINO NEL RISPETTO DELLE REGOLE DETTATE DALLA COMUNITA

Dettagli

Scuola Primaria LABORATORIO DI EDUCAZIONE ALL IMMAGINE

Scuola Primaria LABORATORIO DI EDUCAZIONE ALL IMMAGINE Scuola dell Infanzia MOSTRA DEI LAVORI Scuola Primaria LABORATORIO DI EDUCAZIONE ALL IMMAGINE Scuola Primaria LABORATORIO DI EDUCAZIONE TEATRALE Scuola Secondaria di 1 grado LABORATORI DI ITALIANO E MUSICA

Dettagli

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE

COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE 1 COS E IL MICRONIDO PICCOLI PASSI E COSA OFFRE La Scuola dell Infanzia Silvio Moretti offre il servizio di Micro-nido ai bambini residenti e non, in età compresa dai 18 ai 36 mesi. Il nido nasce per far

Dettagli

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 -

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - 1. AZIONI DI PROTEZIONE delle persone anziane con fragilità fisiche e sociali: Azione 1.1 Consolidamento del Call

Dettagli

Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile

Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile Gianluigi Trento I Piedibus di Bassano SSL-ERATE ESPERIENZE E PERCORSI DI SOSTENIBILITA URBANA Bassano del Grappa 29/04/2014 Che cosa è un Piedibus

Dettagli

AMPLIAMENTO CAMPOSANTO

AMPLIAMENTO CAMPOSANTO AMPLIAMENTO CAMPOSANTO FATTO Importo lavori: 250.785,74 Realizzati: n 80 loculi e n 10 cappelline. METANIZZAZIONE FRAZIONE TENNA FATTO In pochi mesi realizzata la metanizzazione della frazione Tenna. RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

Più differenzi, più riduci, più risparmi.

Più differenzi, più riduci, più risparmi. Più differenzi, più riduci, più risparmi. Nel 2013 la tassa sui rifiuti diventa su misura Comune di Colorno Tariffa puntuale Colorno.indd 1 22/04/2013 8.04.09 Più differenzi, più riduci, più risparmi La

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

C O M U N E DI S P I N E A 30038 Prov.di Venezia SETTORE SERVIZI AI CITTADINI

C O M U N E DI S P I N E A 30038 Prov.di Venezia SETTORE SERVIZI AI CITTADINI C O M U N E DI S P I N E A 30038 Prov.di Venezia SETTORE SERVIZI AI CITTADINI PROTOCOLLO D INTESA Fra i seguenti soggetti: AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SPINEA : Responsabile Settore Servizi Ai Cittadini

Dettagli

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il settore energetico è ormai ampiamente orientato verso l utilizzo delle fonti di energie alternative, in particolare verso l'energia solare. L impiego

Dettagli

COMUNE DI TORRE BOLDONE INIZIATIVA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI: IL PANNOLINO RIUTILIZZABILE

COMUNE DI TORRE BOLDONE INIZIATIVA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI: IL PANNOLINO RIUTILIZZABILE COMUNE DI TORRE BOLDONE INIZIATIVA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI: IL PANNOLINO RIUTILIZZABILE Il nostro Comune, fin dall inizio del 1997, ha lanciato una campagna di sensibilizzazione, che continua tuttora,

Dettagli

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015

Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO 2014/2015 La facciata ristrutturata Comune di Castiglione d Adda Via Roma 130, 26823 - Castiglione d Adda Tel. 0377/900403 Fax.

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Proposte per l estate 2016

Proposte per l estate 2016 COMUNE DI VANZAGO Assessorato all educazione Servizi alla Persona - Ufficio Scuola Proposte per l estate 2016 Ufficio Scuola Aperto da lunedì a sabato dalla ore 10.00 alle ore 12.00 martedì e giovedì anche

Dettagli

CONFERENZA STAMPA presentazione Bilancio di previsione 2016 e Piano Triennale Investimenti

CONFERENZA STAMPA presentazione Bilancio di previsione 2016 e Piano Triennale Investimenti CONFERENZA STAMPA presentazione Bilancio di previsione 2016 e Piano Triennale Investimenti IL COMUNE DI IMOLA SI INSERISCE NELLA GRANDE STAGIONE RIFORMATRICE AVVIATA DAL GOVERNO, PER UNO STATO MODERNO

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2010/2011

laboratori ANNO SCOLASTICO 2010/2011 laboratori ANNO SCOLASTICO 2010/2011 L'ORTO DELLE ARTI Via Paolo Rembrandt, 49 20147 Milano Tel. 02 4043450 Cell. 347 4817456 enzoguardala@tiscali.it A CACCIA DI STORIE Scuola dell infanzia - Sviluppare

Dettagli

scuola elementari kugy - scuola materna rutteri 13 maggio 2011 LA PRIMA FESTA DI PRIMAVERA che bella giornata o no?!!

scuola elementari kugy - scuola materna rutteri 13 maggio 2011 LA PRIMA FESTA DI PRIMAVERA che bella giornata o no?!! scuola elementari kugy - scuola materna rutteri 13 maggio 2011 LA PRIMA FESTA DI PRIMAVERA che bella giornata o no?!! Quest anno il comitato genitori della scuola di Banne ha organizzato in concomitanza

Dettagli

Dal 1 luglio 2013 La tassa rifiuti e servizi (Tares) diventa su misura

Dal 1 luglio 2013 La tassa rifiuti e servizi (Tares) diventa su misura Più differenzi, Più riduci, Più risparmi. La TARES PUNTUALE Dal 1 luglio 2013 La tassa rifiuti e servizi (Tares) diventa su misura Colorno, maggio 2013 TARES PUNTUALE È un sistema di misurazione dei rifiuti

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

e ilgioco com inciò..

e ilgioco com inciò.. e ilgioco com inciò.. PROGETTO EDUCATIVO 1.1 PRESENTAZIONE GENERALE Il progetto CRD si rivolge a bambini/e e ragazzi/e della scuola primaria e secondaria di primo grado del paese con attività diurne presso

Dettagli