Nicoletta Gramantieri In bilico sui tetti, ponti e cieli Poised on roofs, bridges and skies

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nicoletta Gramantieri In bilico sui tetti, ponti e cieli Poised on roofs, bridges and skies"

Transcript

1 Nicoletta Gramantieri In bilico sui tetti, ponti e cieli Poised on roofs, bridges and skies Allora è questo, il posto mio 1 Quelli che seguono vogliono essere appunti di lavoro. Appunti quindi che non hanno ambizioni di precisione e di esaustività rispetto all argomento trattato e in cui il richiamo a testi, ad autori, a riferimenti teorici è costruito seguendo suggestioni piuttosto che esatti riferimenti e informazioni che abbiano aspirazioni di completezza. Coi termini di lavoro intendo invece confinare quanto scriverò all ambito in cui viene concepito e in cui in seguito verrà utilizzato: al mio operare quotidiano all interno della biblioteca, al rapporto con i libri e al rapporto con i ragazzi che i libri vanno a leggere. La promozione alla lettura che inevitabilmente e ordinariamente trova spazio in biblioteca necessita di una attenzione puntuale nell individuare fra le tante offerte del mercato editoriale quei libri che per qualità stilistiche, linguistiche, narrative, formali, concorrano ad aiutare i ragazzi a costruire le competenze necessarie a godere della letteratura e in ultima analisi a divenire lettori. Questo modo di approcciarsi ai libri considera il lettore soggetto attivo nel suo rapporto con i testi, con le narrazioni e fa sì che scegliendo i libri per la biblioteca diventi importante chiedersi ogni volta quale sia il lavoro di cooperazione col testo che il lettore è chiamato a fare nel momento in cui apre quel determinato libro. La letteratura svedese per ragazzi ha avuto fortuna in Italia. A partire dagli anni Cinquanta sono stati tradotti i libri di Astrid Lindgren e il Nils di Selma Lagerlöf e la produzione svedese è sempre stata da allora guardata con attenzione dagli editori italiani. Quello su cui mi interessa ora interrogarmi è se esistano delle specificità nei testi svedesi nel momento in cui il punto di osservazione che privilegiamo è il lettore nel suo rapporto con il testo. Trovo interessante chiedermi quali peculiarità i lettori abbiano l opportuni- 1 I versi che aprono i paragrafi sono di Bruno Tognolini. Si tratta di una filastrocca inedita intitolata Filastrocca per imparare a volare realizzata per la Melevisione che riprendeva, in parte, alcuni versi della canzone So volare scritta per il film La gabbianella e il gatto di Enzo D Alò uscito nel Ringrazio l autore per avermi permesso di utilizzarla in questo modo 95

2 1 The verses that open the paragraphs are by Bruno Tognolini. They are from an unpublished nursery rhyme entitled Filastrocca per imparare a volare (Nursery Rhymes for Learning to Fly) created for Melevisione, which reproduced parts of the piece for the song So volare (I Know How To Fly) written for the film Lucky and Zorba by Enzo D Alò released in Much thanks to the author for allowing its use here So this is it, my place 1 The following are working notes. Notes therefore that haven t got a precise ambition nor an exhaustive argument for the subject matter; references to books, authors and theories have been made according to suggestions rather than exact information that would resemble completion. With the term work, on the other hand, I mean how much I write about something within certain confines and how much it will be utilized later: with my daily work inside the library, my relationship with books and with the young people who come to read those books. The promotion of reading, which simply and inevitably must have space in a library, must also give attention to understanding the myriad of books published for young readers; with different stylistic, linguistic, narrative and formal styles all claim to help young people gain the competences necessary for enjoying literature and to eventually become readers. This method of approaching books considers the reader an active subject in his/her relationship with the text, with the narrative, and thus in choosing books it becomes important to ask what the work will be in cooperation with the text that the reader must do when s/he opens a certain book. Swedish children s literature has had good fortune in Italy. Beginning in the 1950s many of Astrid Lindgren s books were published, as well as Nils by Selma Lagerlöf, and from that point forward Swedish books were always on the radar of Italian publishers. The question of interest for me now is if there is a particular point in Swedish publications in which the reader is privileged in his/her relationship with the text. I find it interesting to ask how particular readers have come to find Swedish children s literature and if it is possible to glean, to some measure, recurrences or regularity in the 96

3 role of the reader drawn to this literature. Is there and then what is the place of the reader? I m not afraid anymore I visited Stockholm, the Junibacken, the museum of children s literature, which is made to be experienced interactively by infants and children. Among the various offering of the museum there is the possibility to complete a journey through Astrid Lindgren s stories, characters and settings. This is done by getting up on top of a wagon and being transported around, looking down at various reconstructions of sets from the books. One sees Maggie atop a woodpile, Emil s little sister hanging from the flagpole, the horrors of the fantastic world of the Brothers Lionheart, the towering landscapes of Ronia, Karlson s living area. I immediately realized that from my perspective, high atop the wagon, that many of the characters, for reasons tied to the narrative, were looking down on their world. The perspective, this consideration, this sensation reminded me of other books that have put into scenes a certain point in the narration, a view from high, an ascension, a look downward. So, while I enjoyed the tour of people and places, I promised myself to investigate this idea further. Without dwelling on Nils who travels on the wings of a wild duck and who inarguably has an aerial view, we can in fact trace, in all of Lindgren s books, a point when the protagonist sees and narrates from above. The White Rose gang in Kalle s hide-out, 2 the Changing points of view and perspective can allow the avoidance of stereotypes tà di trovare nella letteratura svedese per ragazzi e se sia possibile intravedere, in qualche misura, ricorrenze o regolarità nel ruolo che il lettore è chiamato ad assumere nel corso della lettura. Quale e se ci sia un posto proprio del lettore. Ora non ho paura più Ho visitato, a Stoccolma, lo Junibacken, museo della letteratura per l infanzia concepito in modo da essere fruito in modo attivo da bambini e da ragazzi. Fra le varie offerte del museo c è la possibilità di compiere un percorso fra le storie, i personaggi e gli ambienti dei libri di Astrid Lindgren. Si tratta di salire su un vagone appeso e di lasciarsi trasportare guardando sotto di sé alternarsi le ricostruzioni di scene tratte dai romanzi. Si vedono Martina sul colmo della legnaia, la sorellina di Emil appesa all asta della bandiera, gli orridi del mondo fantastico dei fratelli Cuordileone, i paesaggi torreggianti di Ronja, l aerea abitazione di Karlson. Mi ha colpito subito il fatto che io da un punto di osservazione elevato vedessi molti personaggi che loro volta assumevano, per necessità legate alla narrazione, uno sguardo dall alto verso il basso nei confronti del loro mondo. Questa percezione, questa considerazione, questa sensazione, mi ha portato immediatamente alla memoria Nella pagina precedente immagine di Gustaf From Gli sguardi di Kalle, Pippi, Mio, Emil, i fratelli Cuordileone, Ronja e del lettore che attraverso di loro si trova a osservare sono spesso realizzati da prospettive insolite. Sono diversi da quel basso verso l alto che per ragioni evidenti i piccoli sono costretti ad assumere 98 99

4 2 Throughout the article I refer to the following novels: A. Lindgren, Bill Bergson and the White Rose Rescue (orig. Kalle Blomkvist och Rasmus, 1953), Pippi Longstocking (orig. Pippi Långstrump, 1946), Emil of Lönneberga (orig. Emil i Lönneberga, 1963), Ronia the Robber s Daughter (orig. Ronja rövardotter, 1981), The Brothers Lionheart (orig. Bröderna Lejonhjärta, 1973), Mio, My Son (Mio, min Mio, 1954), Madicken (1960) altri libri che mettevano in scena, a un certo punto della narrazione, una visione dall alto, una ascensione, uno sguardo verso il basso. Così, mentre godevo del materializzarsi di paesaggi e personaggi, mi sono ripromessa di indagare al proposito. Senza soffermarsi su Nils che viaggia sulle ali di un anatra selvatica e che incontestabilmente ha un punto di vista aereo possiamo rintracciare in ogni libro della Lindgren un momento in cui il protagonista vede e narra dall alto. Il rifugio della banda della Rosa Bianca in Kalle, 2 la capacità di volare, di stare in equilibrio sui tetti, di arrampicarsi di Pippi, 3 la visione dall asta della bandiera della sorellina di Emil, 4 gli alberi su cui tutti si arrampicano, il castello di Ronja, 5 lo scrutare nelle valli dei fratelli Cuordileone 6 e di Mio 7 raccontano anche un modo peculiare non solo di guardare, sbirciare il mondo, a volte senza essere visti, ma anche un modo di narrare. È di questo che ci dice Keri Smith nel suo Come diventare esploratore del mondo in cui suggerisce a chi legge molti modi di porre lo sguardo sul mondo ricordando come l osservazione sia un fatto fisico, letteralmente, una questione di cambiamento di punto di vista o di prospettiva. 8 Il libro mette in fila proposte di esplorazioni, numerandole e rendendo già nella struttura l approccio e il metodo che l autrice suggerisce in ogni esplorazione. Trova un modo di alterare la tua percezione fisica del mondo (i tuoi sensi) durante le esplorazioni. Prova a incrociare gli occhi per sfocare la vista, indossare occhiali con le lenti colorate, tenere un occhio chiuso, mettere dei tappi per le orecchie, appenderti a testa in giù per un po, camminare più lentamente possibile, tapparti il naso mentre mangi. 9 Si tratta di ricercare stati alterati che permettano di scorgere ciò che a uno sguardo quotidiano e solito finisce per sfuggire, che permettano di uscire dal già visto o dal reiterare aspettative sempre imability to fly, to balance on roof-tops, to climb of Pippi, Emil s little sister s view from the flagpole, the trees they all climb, the castle of Ronia, the probing of the Brothers Lionheart s valley and in Mio, they speak not only of watching, but of peeping at the world, without being seen, but also as a way of narrating. This is what Keri Smith says in her book How to Be an Explorer of the World, in which she suggests that one reads in many ways, positioning one s view of the world remembering how observation is a physical fact, literally, a question of a change of point of view or perspective. The book proposes this in the various ways of exploration, numbering them and making this idea an immediate presence in the structural approach of the book and the method for exploration the author suggests. Find a way to change your physical perception of the world (your senses) while you explore. Try to cross your eyes to blur your vision, wear glasses with colored lenses, keep one eye shut, put in some earplugs, hang your head low for a bit, walk as slowly as possible, hold your nose while you eat. This method is asking us to look at alternate states of being that allow us to appreciate things that, during daily life, simply go unnoticed; that allow us to leave the already seen and to reinterpret unchangeable aspects. The points of view of Kalle, Pippi, Mio, Emil, the Brothers Lionheart, Ronia, and of the reader who looks through their eyes are found in looking at things from a somewhat unusual point of view. They are different from the bottom up perspective children are basically forced to take for obvious reasons. In Madicken the protagonist climbs atop a woodshed with her little sister Lisa. The little one is frightened during the climb, she shakes with nervousness, but once she reaches the top she begins to have fun. 2 A. Lindgren, Kalle Blomkvist, il grande detective, Feltrinelli Kids, A. Lindren, Pippi Calzelunghe, Salani, A. Lindgren, Emil, Nord-sud, A. Lindgren, Ronja, Mondadori, A. Lingren, I fratelli Cuordileone, Salani,

5 Look you can see all the way to the Nilsson s kitchen, Martina nodded Yes. I told you it was a great view. You can see everything the Nilsson s do. I ve seen it all many times. And they would stand there watching the Nilssons for hours on end. Abbe, as usual, made cookies. You couldn t see Mrs. Nilsson. Mr. Nilsson was lying on the sofa in the kitchen, fast asleep. There is no more fear because from up there the world is quite different than usual and what Lisa and Maggie are doing is exactly what the reader is doing while s/ he reads and sees the other in respect to how much s/he is used to taking in. The different perspective creates a new narrative, free of stereotypical views. Recalling Barthes The Pleasure of the Text, underlining the connection between the stereotype and the repeated word, free of magic or enthusiasm, as if it were natural, as if by some miracle this reoccurring word came back each time suitable for different reasons, as if an imitation could no longer be understood as an imitation. From an aerial view characters see, tell, but do not necessarily understand, it is the reader that articulates assumptions and expectations Now I know who I am Changing points of view and perspective can allow the avoidance of stereotypes. These children who look from above and force the reader to also assume this perspective that has an implied distance are able to narrate to a fuller extent. It is not then by chance that Bleza Picherle in Rileggendo Astrid Lindgren [Rereading Astrid Lindgren] underlines the presence of children and adolescents blessed with mutate. Gli sguardi di Kalle, Pippi, Mio, Emil, i fratelli Cuordileone, Ronja e del lettore che attraverso di loro si trova a osservare sono spesso realizzati da prospettive insolite. Sono diversi da quel basso verso l alto che per ragioni evidenti i piccoli sono costretti ad assumere. In Martina di Poggio di Giugno 10 la protagonista sale con la sorellina sul tetto della legnaia. Lisa, la piccola, prova timore nella salita, addirittura trema dall apprensione, ma una volta giunta in cima comincia a divertirsi. Guarda si vede perfino dentro la cucina dei Nilsson. Martina fece sì con la testa. Eh, già, te lo avevo detto che c è un bel panorama. Si vede tutto quello che fanno i Nilsson. L ho visto tante volte. E se ne stettero lì per molto tempo a guardare quello che facevano i Nilsson. Abbe come al solito faceva i biscotti. La signora Nilsson non si vedeva. Il signor Nilsson era sdraiato sul divano della cucina e dormiva. La paura passa perché da lassù il mondo è diverso dal solito e quello che fanno Lisa e Martina è esattamente quello che fa un lettore mentre legge e vede altro rispetto a quanto è abituato a intravedere. La prospettiva diversa crea una narrazione nuova, permette di uscire da aspettative stereotipate. Lo ricordava in Il piacere del testo Barthes sottolineando il nesso fra lo stereotipo e la parola ripetuta, al di fuori di ogni magia, di ogni entusiasmo, come fosse naturale, come se per miracolo questa parola che ritorna fosse ogni volta adeguata per ragioni diverse, come se imitare non potesse più essere sentito come un imitazione. 11 Ora lo so chi sono io Cambiare sguardo e prospettiva può permettere dunque di non incorrere in stereotipi. Questi bambini che guardano dall alto e che costringono chi legge ad assumere uno sguardo che molto com- 7 A. Lindgren, Mio piccolo mio, Salani, K. Smith, Come diventare esploratore del mondo, Corraini, 2012, pag Ibidem, pag A. Lindgren, Martina di Poggio di Giugno, Salani, R. Barthes, Il piacere del testo, Einaudi, 1975, pag

6 prende vedono più lontano e possono narrare di più. Non a caso Blezza Picherle nel suo Rileggendo Astrid Lindgren sottolinea la presenza nei libri della scrittrice di bambine e adolescenti dotate di forza, coraggio e autonomia, figure nuove e singolari come le piccole Martina e Melina, oppure le adolescenti Ronja e Karin, così autentiche nella loro trasgressività e complessità esistenziale 12 e di personaggi maschili con tratti originali e innovativi, ma anche l emergere di una rinnovata quanto inedita descrizione dei personaggi adulti, sia femminili che maschili, i quali assumono uno spessore psicologico significativo. 13 La scena dei romanzi della Lindgren è variamente popolata così come lo è il mondo reale che sta fuori dalle pagine. Il lettore riesce ad avvicinarsi a esperienze, impressioni, punti di vista diversi dai propri, a indagare su cosa si celi negli adulti, nelle loro occupazioni e a prefigurarsi cosa il futuro, l età adulta, riservi. Un narratore che assume per il suo narrare uno sguardo articolato permette a chi legge di mettere in campo competenze complesse e di definirsi in maniera maggiormente strutturata. Una narrazione che evita gli stereotipi permette anche a chi legge la possibilità di definirsi aldilà dei luoghi comuni. 12 S. Blezza Picherle (a cura di), Rileggendo Astrid Lindgren, Edizioni del Cerro, 2008, pag Ibidem, pag 26 Perché son io che guardo giù Ho ritrovato in altri romanzi svedesi questa caratteristica, questa capacità di porre uno sguardo dall alto, uno sguardo che va verso l esterno, verso la definizione di un mondo che è complesso e che si contrappone a una modalità narrativa, in cui spesso ci si imbatte nelle nuove uscite editoriali, che tende a semplificare, a non articolare i piani della narrazione e a limitarne l universo all ambito ristretto delle esperienze dei giovani protagonisti. Nei romanzi che ho preso in considerazione questa qualità legata allo strutturar- A lato immagine di Katrine Sloth 105

7 great strength, courage and autonomy, new and singular characters such as little Maggie and tiny Melina, or the adolescents Ronia and Karin, so authentic in their transgressivity and complexity and masculine characters with original and innovative traits. Also mentioned are unpublished descriptions of adult characters, both male and female, which demonstrate meaningful psychological depth. The setting for Lindgren s novels is populated as variably as the real world off the page. The reader is able to come close to experiences, impressions, points of view different from his/her own, to investigate what lies in adults, in their worries and to grasp what the future may hold, adulthood, secrets. A narrator that assumes a clearly articulated point of view allows the reader to enter a complex semiotic field and to define him/herself in a structured manner. A narration that avoids stereotypes also allows the reader to place him/herself outside of common settings or places. Because it is me looking down I found this characteristic in other Swedish novels as well, this ability to propose a glance from above, a look outward, towards a complex definition of the world that conflicts with a traditional narrative, which one usually comes across in contemporary literature, that tends to simplify instead of articulate the various levels of a narration, which tends to limit the universe and the scope of experience of the young protagonists. In the novels I have considered this structural quality is tied to the thematic approach thus making the narrative an effective vehicle for a particular story. From an aerial view characters see, tell, but do not necessarily understand, it is the reader that articulates assumptions and expectations. In these novels there are no captions, no interfering voice si della narrazione permette di approcciare tematiche complesse rendendole efficaci motori narrativi. Nella visione aerea i personaggi vedono, raccontano, ma non necessariamente comprendono, è chi legge che articola supposizioni e aspettative. Non c è in questi romanzi nulla di didascalico, non intervengono voci a dettare a chi legge cosa sia necessario e giusto pensare rispetto a un determinato argomento. È chi narra, e quindi chi legge, che guarda giù. Guardano giù i personaggi di Le scarpe magiche del mio amico Percy, 14 subito all inizio del libro, quando salgono sul tetto della rimessa per sbirciare le inservienti della casa di riposo che prendono il sole sul prato senza costume. Questo sbirciare dall alto vale anche come indicazione di lettura per tutto quello che verrà. La voce narrante è quella di Ulf, il protagonista. Il momento della narrazione si situa in un momento successivo a quello degli eventi narrati. Possiamo quindi avvertire la presenza di due voci: quella di Ulf, bambino e ingenuo, che rende conto di accadimenti e situazioni e li punteggia utilizzando gli strumenti propri dell età e fatica a comprendere quello che avviene nella sua interezza, e quella di un Ulf più adulto, che ha maggiore consapevolezza, ma che riduce al minimo i suoi interventi. Ulf ci narra del nuovo arrivato nella scuola, Percy, dell attrazione che esercita sugli altri ragazzi, delle scarpe rotte, vecchie e puzzolenti, ma dotate di poteri magici, che indossa e del suo desiderio di im- 14 U. Stark, Le scarpe magiche del mio amico Percy, Feltrinelli, 2006 Questi bambini che guardano dall alto e che costringono chi legge ad assumere uno sguardo che molto comprende vedono più lontano e possono narrare di più

8 3 U. Stark, My Friend Percy s Magical Gym Shoes (orig. Min vän Percys magiska gymnastikskor, 1991); I. Lindhal Priset (2002); H. Mankell, A Bridge to the Stars (orig. Hunden som sprang mot en stjärna, 1990); A. Thor, Sanning eller konsek vens (1997) telling the reader what is right or necessary to think about. It is s/he who narrates, therefore who reads, that looks down. The characters in My Friend Percy s Magical Gym Shoes 3 are looking down right from the beginning of the book, when they climb up on the roof of the toolshed to peek at the folks from the nursing home sunbathing without swimsuits. This peek from high up is also valid as a point of entry for all that will occur. The narrative voice is Ulf s, the protagonist. The narrative occurs moments after the events have taken place. We can then sense the presence of two voices: that of Ulf, childish and naive, who realizes occurrences, situations and turning points using instruments of his age, who is tired and finds difficulty in understanding his surroundings. The other voice is that of a more adult Ulf, who is more aware, but reduces his participation to a minimum. Ulf tells us about the new person at school, Percy, how he attracts the other kids, of the ruined shoes he wears, old and smelly, but filled with powerful magic. He tells us about his desire to possess these shoes and finally walk smoothly across the balance beam and escape the humiliation he faces every time he goes to gym class. We readers construct a parallel narrative. We understand, like Ulf the adult, that Percy is a deprived and enterprising child who is able to use Ulf s naivety and gullibility to get the things he wants, objects and conditions he would otherwise be unable to attain. Ulf will get the shoes and Percy will believe in them, and once again a view from above will be ratified to bring about change in the story. Ulf, owner of the shoes, wants everyone to notice his brand new identity. To do this he summons his friends to the bridge, and before their amazed and terrified eyes, he walks along the parapet. I wavered back and forth. I saw the ground beneath me; I felt my head possessarsi di quelle calzature che gli permetteranno, finalmente, di camminare senza problemi sulla trave d equilibrio e di sottrarsi alle umiliazioni che l ora di ginnastica gli riserva. Noi che leggiamo costruiamo una narrazione parallela. Capiamo, insieme all Ulf adulto, che Percy è un bambino deprivato e intraprendente che riesce a utilizzare l ingenuità e la credulità di Ulf per procurarsi oggetti, condizioni, spazi che il suo stato di svantaggio non gli permette. Ce la farà Ulf ad avere le scarpe, ce la farà Percy a cedergliele e di nuovo sarà una visione dall alto a sancire il cambiamento avvenuto nella storia. Ulf, proprietario delle scarpe magiche vuole rendere conto a tutti della sua identità nuova di zecca. Per farlo convoca gli amici al ponte e sotto i loro occhi esterrefatti e terrorizzati cammina sul parapetto. Ondeggiavo avanti e indietro. Vidi il terreno sotto di me, e sentii che mi girava la testa... L ultimo tratto del ponte lo percorsi lentamente. Il cuore mi batteva forte al pensiero che stavo per farcela. E quando arrivai in fondo i miei compagni si misero ad acclamarmi U. Stark, op. cit., pag 94, I. Lindhal L inverno non è per sempre, Feltrinelli, 2008 E vedo cieli e vedo mari Interessante anche per quello che riguarda i punti di vista è un altro romanzo che amo L inverno non è per sempre 16 di Inger Lindahl. Anche qui la voce narrante è una protagonista che ci rende un racconto parziale che solo la nostra competenza di lettori può completare. Solo se riusciamo a staccarci da Lina e assumere una prospettiva più esterna possiamo smascherare le sue reticenze e il tentativo di mascherare la realtà. Lina ha 14 anni e narra di sé, della sua famiglia, della scuola, dell amicizia e dell amore. Molti indizi nel testo ci fanno però pensare che la narrazione non sia completa, che qualcosa ci venga celato. Come tutte le narrazioni ben costru

9 spinning... I took the last bit of the bridge very slowly. My heart was beating fast at the thought of having made it across. And when I arrived at the end my friends began to cheer. And I see skies and seas Another book that I love, which is also interesting for examining point of view, is Inger Lindhal s Priset. The narrative voice once again gives only partial information and it is up to our competence as readers to fill in the missing bits. It is only if we are able to separate ourselves from Lina and take on an external point of view that we can unmask her reticence and her tendency to obscure reality. Lina is fourteen years old and narrates about herself, her family, her school, her friends and love. There are many clues within the text that indicate that she may not be telling us everything, something is being concealed. Like many wellconstructed texts, in regards to its relationship with the reader, this story s plot is organized something like that of a thriller, which Brooks in Reading for the Plot defines as deviations, swerves, intentions to frustrate while waiting... characteristics of the narratable, of life when it becomes material for a story, of the tale full of plot twists. In this text we also find when there is a need to clarify or explain the story told from an elevated position: We went out to sit at the top of the hill where the Church of Masthugget stands, to watch the sea and the port from above. There was a bit of tension between us. We were silent: we were both stalling. Looking out over the sea and the port Lina is able to redefine herself in relationship to her friend and their We readers construct a parallel narrative ite anche questa si organizza in una trama che ha caratteristiche, per quello che riguarda il rapporto col lettore, assimilabili al giallo e che presenta ciò che Brooks definisce come deviazioni, scarti, precise intenzioni di frustrare le attese... caratteristiche del narrabile, della vita, quando diventa materiale di racconto, della fabula che si trasforma nell intreccio. 17 Anche qui alcuni momenti legati al bisogno di chiarire e di meglio comprendere sono sottolineati dal raggiungimento di una posizione elevata: Uscimmo e andammo a sederci in cima alla collina della chiesa di Masthugget a guardare dall alto il mare e il porto. C era un po di tensione tra noi. Eravamo silenziose: stavamo temporeggiando tutt e due. 18 Di fronte alla visione del mare e del porto Lina riesce a ridefinirsi nei confronti dell amica e della loro amicizia. Il mare e il porto sono quelli su cui e da cui partirà nel finale, una volta che la narrazione avrà svelato a noi, e in parte anche a lei, il nodo centrale di reticenze, finzione e dolore. E vento che mi porta via Anche ne Il cane che inseguiva le stelle 19 di Henning Mankell troviamo il resoconto di una esperienza simile a quella di Ulf: l arrampicarsi su un ponte. Il romanzo fa parte di una quadrilogia che racconta l infanzia e l adolescenza del protagonista. Joel vive con il padre, dopo che la madre li ha abbandonati, in una condizione di difficoltà. Il padre fa il taglialegna, ma continua a sognare il mare, è insoddisfatto della sua vita e l insoddisfazione contagia Joel che si sente in qualche modo colpevole sia dell abbandono della madre sia della frustrazione del padre. È fra tutte queste difficoltà che Joel tenta di definirsi e di tracciare il suo futuro. Lo fa nella vita familiare di tutti i giorni, a scuola, nei rapporti col paese. Lo 17 P. Brooks, Trame, Einaudi, 1995, pag I. Lindhal, op. cit., pag H. Mankell, Il cane che inseguiva le stelle, Rizzoli,

10 friendship. The sea and the port are the points upon which and from which we arrive in the end, once the narrative has revealed to us, and in part also to her, the central junction of reticence, lies and pain. And the wind that carries me away We find a similar revelatory experience to Ulf s in Henning Mankell s A Bridge to the Stars: climbing up onto a bridge. The novel is part of a four-part series that recounts the life of its protagonist from infancy to adolescence. Joel lives with his father in rather difficult conditions; his mother has abandoned them. His father is a lumberjack who is unsatisfied with his life and dreams of being near the sea. This dissatisfaction infects Joel, who can sense the father s sense of abandonment from his wife and general frustration with life. It is among all of this that Joel tries to define himself and mark out his future. He does it everyday, in his family life, at school, around town. He also does it at night, when the adults are tucked away asleep in their houses, he can sneak around without getting caught. It is during the night he meets Ture for the first time, a new boy in the town, who drags Joel on night raids, to vandalism and tests of courage he cannot shy away from. Joel and the reader sense the danger and the wrong in this night activities with Ture, but it seems Joel uses these moments to further understand himself. Climbing the arch of Climbing the arch of the bridge, which dominates the town, will be an act that will reestablish relationships, roles and affections fa, però anche di notte, quando gli adulti dormono o sono rintanati nelle case, quando può sbirciare senza essere visto. È nella notte che incontra per la prima volta Ture, anche qui un ragazzo nuovo alla vita del luogo, che lo trascina in scorribande notturne, in atti vandalici, in prove di coraggio a cui non riesce a sottrarsi. Joel percepisce, e noi con lui, la pericolosità e la scorrettezza delle azioni notturne concepite da Ture, ma sembra utilizzarle per ritrovare una più chiara definizione di sé. Sarà infatti l atto estremo, l arrampicarsi sulla campata del ponte che domina il paese, a ristabilire le relazioni, i ruoli, gli affetti. Joel rimane all imbocco del ponte e leva lo sguardo a una delle campate arrotondate che scompaiono nel buio. Sotto di lui c è un fiume ghiacciato. Bisogna arrampicarsi. Non pensare. Non guardare giù. 20 Nell arrampicarsi sul ponte Joel sembra agire consapevolmente quello che ha fatto nel corso di tante notti: cercare l avventura, il rischio per distogliere l attenzione dal dolore, dalle difficoltà, dai timori. Dopo questo Joel uscirà dalla situazione di confusione e potrà iniziare a riprogettare quel futuro che sogna, lontano dal paese e dai boschi. E queste braccia sono ali Obbligo o verità 21 di Annika Thor è un altro romanzo dalla struttura narrativa interessante. Chi narra è la protagonista che alterna ai capitoli che raccontano come sia stata coinvolta in una situazione di bullismo nel ruolo di persecutore, commenti a ciò che è successo. Anche qui la voce che narra è sdoppiata: abbiamo il punto di vista della protagonista nel momento in cui si verificano gli eventi e quello a posteriori, una volta che la storia è giunta a compimento che è reso con parti in corsivo rispetto alla linea di narrazione principale. La seconda voce concorre ad articolare la nostra struttura 20 H. Mankell, op. cit., pag A. Thor, Obbligo o verità?, Feltrinelli,

11 di attesa e rende molto interessante il lavoro di cooperazione col testo che il lettore deve fare. Chi legge sa dall inizio che qualcosa di terribile è avvenuto ed è portato a fare supposizioni che si modificano man mano che la storia si dispiega. Di nuovo troviamo quindi una trama che possiamo assimilare per alcuni aspetti a quella del giallo. Il meccanismo concorre a portare il finale continuamente dentro alla narrazione rendendo esplicito quanto Brooks ritrova in tutte le narrazioni: ogni narrazione, in poche parole, desidera nel finale riportarci alla sua zona centrale, alla ragnatela del testo, catturandoci così di nuovo nelle sue trappole già scattate. 22 I due sguardi, inoltre, rendono impossibile assumere posizioni semplicistiche rispetto al fenomeno bullismo. Qui non c è nessuno che ci dica cosa dobbiamo pensare, ci sono i fatti, gli eventi e le situazioni emotive del momento in cui la protagonista compie determinate scelte senza conoscerne o prevederne le conseguenze. Allo stesso modo c è la possibilità di valutare i fatti una volta che gli effetti si sono verificati. Una visione dall alto apre la narrazione. La protagonista sale, il primo giorno di scuola, prima dell inizio delle lezioni, sul quadro svedese e dall alto osserva l avvicinarsi dei compagni e i loro movimenti. Sono salita in cima al quadro svedese e mi sono seduta. Mi piace arrampicarmi, e da lì riuscivo a vedere entrambi gli ingressi del cortile... Poi mi sono messa a testa in giù, agganciandomi con le 22 P. Brooks, op. cit., pag 120 La scena dei romanzi della Lindgren è variamente popolata così come lo è il mondo reale che sta fuori dalle pagine. Il lettore riesce ad avvicinarsi a esperienze, impressioni, punti di vista diversi dai propri A lato immagine di Ebba Forslind 115

12 the bridge, which dominates the town, will in fact be an extreme act, an act that will reestablish relationships, roles and affections. Joel remains at the entrance to the bridge and raises his glance towards the rounded arches disappearing into the darkness. Beneath him runs the icy river. He must climb. Not think. Not look down. Climbing the bridge Joel is knowingly acting on what he has thought of night after night: looking for adventure, a great risk to take away the pain, to take away the struggles and fears. After this confusing incident Joel is able to move forward and begin to think of his future dreams again, far from the town and forests. And these arms are wings Sanning eller konsek vens by Annika Thor is another novel with an interesting narrative structure. The protagonist narrates, alternating the chapters from the role of a bully, commenting on what has happened. The narrative voice here is doubled: we have the protagonist s point of view as things occur as well as after they have happened, once the story comes to an end, the lines in italics meet the main narrative. The second voice contributes to articulating our sense of waiting and makes the act of cooperation in the text very interesting for the reader. The reader knows from the beginning that something terrible has happened and is led to make assumptions that change as the story unfolds. Once again we are met with a plot that resembles a thriller. This mechanism assists in bringing the ending continually into the narration, something Brooks finds in all narratives: every narrative, in so many words, wishes to bring us back to the central action in its ending, the web of the text, capturing us once again in traps already used. The two points of view make it impossible to ginocchia. È divertente vedere tutto capovolto, le case, gli alberi, le persone e le macchine per strada. Ti senti come se tutto il mondo fosse sottosopra e tu fossi l unica persona girata dalla parte giusta. Adesso tutto il mondo è sottosopra, e non è affatto divertente. 23 Dall alto del quadro svedese la protagonista pensa di prendere il controllo su quanto avviene nel cortile. Lo stesso avviene con la narrazione. Nelle ultime pagine chi racconta trova parole per dire come l inserire i fatti e gli eventi in una trama permetta di chiarire la situazione e avere di nuovo consapevolezza rispetto a quanto si è verificato. È un sollievo avere raccontato tutto. Non è che serva a tornare indietro, ma è diventato tutto più chiaro, non ingarbugliato all inverosimile com era prima. 24 E questo cielo è casa mia La presentazione di romanzi potrebbe continuare. Ne ho in mente molti, appartenenti alla contemporanea letteratura svedese per ragazzi, che presentano caratteristiche simili a quelli che ho presentato e che con convinzione propongo quindi a bambini e a ragazzi. Tutti presentano una visione complessa, dall alto, possiamo dire, in termini di narrazione e di struttura dell intreccio. Vorrei sottolineare il fatto, molto importante a mio parere se si assume come centrale il lettore, che nei romanzi che ho preso in considerazione vengono trattati temi quali l alcolismo, il bullismo, la difficoltà di crescere, l incapacità dei genitori di prendersi cura dei 23 A. Thor, op. cit., pag Ibidem, pag 196 Qui non c è nessuno che ci dica cosa dobbiamo pensare, ci sono i fatti e le situazioni emotive del momento in cui la protagonista compie determinate scelte senza conoscerne o prevederne le conseguenze

13 assume a simplistic position in respect to the phenomenon of bullying. There is no one here telling us what to think, there are the facts, the events and the emotional situations that the protagonist carries out within the moment, without choosing or knowing the consequences. In the same way it is possible to evaluate the facts after the effect of the duel narrative has occurred. A vision from above opens the narration. The protagonist rises, the first day in school, before the lessons begin; on the Swedish gymnastic bars she observes the others and their movements. I went up onto the bars and I sat there. I like climbing, and from there I was able to see both entrances to the courtyard... Then I lowered my head, between my knees. It s fun to see everything from up top, the houses, the trees, the people and cars on the street. You feel like the whole world is upside down and you re the only person turned right side up. Now all the world s upside down, and it isn t really fun. From up on the gymnastic bars the protagonist thinks she has taken control over what happens in the courtyard below. The same thing happens in the narration. In the last pages the narrator finds words and ways to insert facts and events that clarify the plot and give new awareness and truth to situations. It is a relief to have told everything. Turning back would be useless, but everything has become clearer, it s not tangled up beyond belief like it was before. figli, il disagio sociale, la complessità delle relazioni e degli affetti, l abbandono, rendendoli efficaci motori narrativi. Non si tratta di cronache o di resoconti giornalistici, ma di narrazioni forti in grado di avvincere e di far crescere le competenze dei lettori. Inoltre se le narrazioni sono significative e capaci diventano davvero luoghi, case, in cui i lettori possono cercare di comprendere e di capire sé e il mondo. La narrazione è uno dei nostri modi di parlare, una delle categorie del nostro pensiero. La trama è il filo conduttore del progetto e la forza attiva che le conferisce la forma, il prodotto del nostro rifiuto di permettere al tempo di scorrere senza che assuma un qualche significato, e della nostra ostinata insistenza a ricavare un senso dalla vita e dal mondo che ci circonda. 25 Allora è questo, il posto mio Ora non ho paura più Ora lo so chi sono io Perché son io che guardo giù E vedo cieli e vedo mari E vento che mi porta via E queste braccia sono ali E questo cielo è casa mia P. Brooks, op. cit., pag Vedi nota n. 1 And this sky is my home The list of novels could go on. I ve got plenty of them in my head, all from contemporary Swedish children s literature, full of similar characteristics to those I have discussed and I am ready to propose those to young readers as well. All of them present the reader with a complex vision, from above, with interwoven narrative structures

14 I would like to underline the fact, a very important fact in my opinion, especially if we put the reader at the center of our discussion, that the novels I have taken into consideration here have some difficult themes, themes that also help the plot to be so effective in moving forward. Present in these stories are things such as alcoholism, bullying, the difficulties of growing up, incapable parents, social problems, the complexities of relationships and affection, abandonment. These are not news reports, but powerful narratives able to capture the reader and help his/her reading skills as s/he grows. Besides, if the narratives are meaningful and clever, they become real people, real places, houses, the readers can try to comprehend, thus trying to understand themselves. Narration is one of our ways of speaking, one of our categories of thought. The plot is the conductor of the journey and the active force that gives form; the end product comes from our refusal to allow time to run out without giving meaning, and out of our stubborn insistence to make sense of life and the world around us. So this is it, my place I m not afraid anymore Now I know who I am Because it is me looking down And I see skies and seas And the wind that carries me away And these arms are wings And this sky is my home approfondimenti 120

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale The Elves Save Th Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale Bianca Bonnie e and Nico Bud had avevano been working lavorato really hard con making molto impegno per a inventare new board game un nuovo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dieci

U Corso di italiano, Lezione Dieci 1 U Corso di italiano, Lezione Dieci U Ricordi i numeri da uno a dieci? M Do you remember Italian numbers from one to ten? U Ricordi i numeri da uno a dieci? U Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette,

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventotto

U Corso di italiano, Lezione Ventotto 1 U Corso di italiano, Lezione Ventotto M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione di spaghetti M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione

Dettagli

ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES

ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES ESPERIENZA ITALIA GUIDELINES Il 150 dell unità d Italia rappresenta un evento di cruciale importanza per Torino e il Piemonte. La prima capitale d Italia, come già fece nel 1911 e nel 1961 per il Cinquantenario

Dettagli

La tecnica della tartaruga. Una metodo per insegnare l autocontrollo

La tecnica della tartaruga. Una metodo per insegnare l autocontrollo La tecnica della tartaruga Una metodo per insegnare l autocontrollo La tecnica della tartaruga è un metodo per insegnare ai bambini, fin dall età prescolare ad acquisire la capacità di controllare la propria

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Sette

U Corso di italiano, Lezione Sette 1 U Corso di italiano, Lezione Sette M Two friends meet at the restaurant U Ciao, Paola M Hi, Paola U Ciao, Paola D Ciao Francesco, come stai? F Hi Francesco, how are you? D Ciao Francesco, come stai?

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results)

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results) GCE Edexcel GCE Italian(9330) Summer 006 Mark Scheme (Results) Unit Reading and Writing Question Answer Testo.. B B C - A 4 Testo. a. passione che passione b. attrae c. sicuramemte d. favorito ha favorito

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Uno

U Corso di italiano, Lezione Uno 1 U Corso di italiano, Lezione Uno F What s your name? U Mi chiamo Francesco M My name is Francesco U Mi chiamo Francesco D Ciao Francesco F Hi Francesco D Ciao Francesco D Mi chiamo Paola. F My name is

Dettagli

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news news n. 04 10/2011 VICO MAGISTRETTI KITCHEN ISPIRATION VIVO MAGIsTReTTI KITCHen IsPIRATIOn news Il nostro rapporto con il "Vico" è durato per più di quarant anni. era iniziato verso la metà degli anni

Dettagli

I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO CON ESEMPI BASATI SULLA TRADUZIONE DELLA BIBBIA (ITALIAN EDITION) BY BRUNO OSIMO

I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO CON ESEMPI BASATI SULLA TRADUZIONE DELLA BIBBIA (ITALIAN EDITION) BY BRUNO OSIMO I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO CON ESEMPI BASATI SULLA TRADUZIONE DELLA BIBBIA (ITALIAN EDITION) BY BRUNO OSIMO READ ONLINE AND DOWNLOAD EBOOK : I CAMBIAMENTI PROTOTESTO-METATESTO, UN MODELLO

Dettagli

CORSO DI CUCINA A CASA!

CORSO DI CUCINA A CASA! Tour N.12 CORSO DI CUCINA A CASA La classe a lavoro Un fantastico modo per imparare a cucinare le più tipiche pietanze Toscane, senza muoversi da casa vostra Il nostro chef arriverà direttamente nella

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciotto

U Corso di italiano, Lezione Diciotto 1 U Corso di italiano, Lezione Diciotto U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? M Excuse-me, what time do shops open in Bologna? U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? D Aprono alle nove F

Dettagli

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale 20 quesiti ripartiti nelle aree: storia e cultura politico-istituzionale, ragionamento logico, lingua italiana, lingua inglese. 5 quesiti supplementari nell area matematica per chi volesse iscriversi in

Dettagli

HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com

HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com HOTEL SPADARI AL DUOMO via Spadari, 11 20123 Milano Tel: +39.02.72002371 Fax: +39.02.861184 e.mail: reservation@spadarihotel.com It all began with a small building in the heart of Milan that was in need

Dettagli

THREE LITTLE PIGS. Contenuti tematici : BODY S PARTS, THE HOUSE, THE FAMILY. Obiettivi linguistici:

THREE LITTLE PIGS. Contenuti tematici : BODY S PARTS, THE HOUSE, THE FAMILY. Obiettivi linguistici: THREE LITTLE PIGS Contenuti tematici : BODY S PARTS, THE HOUSE, THE FAMILY Obiettivi linguistici: - ascoltare - comprendere - memorizzare lessico e strutture attraverso un testo narrativo noto - seguire

Dettagli

Fate Ora: 1. quaderno é rosso. (my) Possessive Adjectives. Possessive Adjectives **Must agree in gender and number!!

Fate Ora: 1. quaderno é rosso. (my) Possessive Adjectives. Possessive Adjectives **Must agree in gender and number!! Fate Ora: Using the model, write that the object given belongs to the subject given. EX: macchina/marcello La macchina di Marcello. 1. la famiglia/carlo 2. la zia/ Maria e Giuseppe 3. la cognata/ Rosa

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking

AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking Lesson 1 Gli Gnocchi Date N of students AIM OF THE LESSON: for the students to familiarise themselves with the language of cooking The following activities are based on "Communicative method" which encourages

Dettagli

AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION

AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION READ ONLINE AND DOWNLOAD EBOOK : AVERE 30 ANNI E VIVERE CON LA MAMMA BIBLIOTECA BIETTI ITALIAN EDITION PDF Click button to download

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti)

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) La seguente scansione dei saperi è da considerare come indicazione di massima. Può essere utilizzata in modo flessibile in riferimento ai diversi libri di testo

Dettagli

A book is the most effective weapon against intolerance and ignorance. Once you learn to read, you will be free

A book is the most effective weapon against intolerance and ignorance. Once you learn to read, you will be free Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere. Lire pour vivre plusieurs fois. Once you learn to read, you will be free A book is the most effective weapon against intolerance

Dettagli

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC Cambiare il testo in rosso con i vostri estremi Esempi di lettere in Inglese per la restituzione o trattenuta di acconti. Restituzione Acconto, nessun danno all immobile: Vostro Indirizzo: Data

Dettagli

MATERIALE DI SUPPORTO RILEVAZIONE SITUAZIONE IN INGRESSO SUPPORT MATERIAL ENTRY TEST

MATERIALE DI SUPPORTO RILEVAZIONE SITUAZIONE IN INGRESSO SUPPORT MATERIAL ENTRY TEST Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Comune di Pontassieve Centro Interculturale Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi MATERIALE DI SUPPORTO RILEVAZIONE SITUAZIONE IN INGRESSO

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Due

U Corso di italiano, Lezione Due 1 U Corso di italiano, Lezione Due U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? M Hi, my name is Osman. What s your name? U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? D Ciao,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciassette

U Corso di italiano, Lezione Diciassette 1 U Corso di italiano, Lezione Diciassette U Oggi, facciamo un esercizio M Today we do an exercise U Oggi, facciamo un esercizio D Noi diremo una frase in inglese e tu cerca di pensare a come dirla in

Dettagli

Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11. Internet Explorer 10

Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11. Internet Explorer 10 Italiano: Explorer 10 pagina 1, Explorer 11 pagina 2 English: Explorer 10 page 3 and 4, Explorer 11 page 5. Compatibilità del Portale Piaggio con Internet Explorer 10 e 11 Internet Explorer 10 Con l introduzione

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

Il Futuro. The Future Tense

Il Futuro. The Future Tense Il Futuro The Future Tense UNIT GOALS Unit Goals By the end of this unit the learner will be able to: 1. Conjugate the Futuro Semplice Simple Future regular verbs of all three major Italian conjugations.

Dettagli

Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday is in I ve got My telephone number is

Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday is in I ve got My telephone number is Scuola Elementare Scuola Media AA. SS. 2004 2005 /2005-2006 Unità ponte Progetto accoglienza Scheda dati personali Inserisci i tuoi dati poi formula delle frasi per parlare di te stesso I m My birthday

Dettagli

Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA-

Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA- Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA- I verbi di una frase possono reggere dei complementi oppure altre frasi, le quali vengono dette proposizioni subordinate, e possono

Dettagli

the creative point of view www.geomaticscube.com

the creative point of view www.geomaticscube.com the creative point of view www.geomaticscube.com side B THE CREATIVE approach 03 Another point of view 04/05 Welcome to the unbelievable world 06/07 Interact easily with complexity 08/09 Create brand-new

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO Via Giulia, 38-00186 ROMA! tel. 06 121125965 fax. 0668300813 www.liceostatalevirgilio.gov.it

Dettagli

LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE

LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE Verbi ESSERE e AVERE TO BE e TO HAVE (TO indica l infinito) Sono verbi ausiliari (aiutano gli altri verbi a formare modi e tempi verbali): TO BE (forma progressiva, forma

Dettagli

Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose

Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose Roma, 3 luglio 2015 Giornalismo, diritto di cronaca e privacy Diritto di cronaca e privacy: può succedere che il rapporto si annulli al punto che

Dettagli

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE CLASSE IG ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Prof.ssa Rossella Mariani Testo in adozione: THINK ENGLISH 1 STUDENT S BOOK, corredato da un fascicoletto introduttivo al corso, LANGUAGE

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Otto

U Corso di italiano, Lezione Otto 1 U Corso di italiano, Lezione Otto U Ti piace il cibo somalo? M Do you like Somali food? U Ti piace il cibo somalo? D Sì, mi piace molto. C è un ristorante somalo a Milano. É molto buono. F Yes, I like

Dettagli

Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August)

Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August) Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August) Please, note that this packet will be recorded as four grades the first week of school: 1) homework grade 2) test grade 3) essay grade 4)

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we?

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we? Lesson 1 (A1/A2) Verbo to be tempo presente Forma Affermativa contratta Negativa contratta Interrogativa Interrogativo-negativa contratta I am ( m) I am not ( m not) Am I? Aren t I? you are ( re) you are

Dettagli

Il fazzoletto rosa, di Paolo Copparoni A simplified book for learners of Italian from OnlineItalianClub.com. Il fazzoletto rosa. di Paolo Copparoni

Il fazzoletto rosa, di Paolo Copparoni A simplified book for learners of Italian from OnlineItalianClub.com. Il fazzoletto rosa. di Paolo Copparoni Il fazzoletto rosa di Paolo Copparoni A simplified book for learners of Italian, published by OnlineItalianClub.com Level A2/B1 (Intermediate) (Listen to this story at: https://soundcloud.com/onlineitalianclub/sets/il-fazzoletto-rosa)

Dettagli

FOUNDATION CERTIFICATE OF SECONDARY EDUCATION UNIT 1 - RELATIONSHIPS, FAMILY AND FRIENDS (ITALIAN) LISTENING (SPECIMEN) LEVEL 4.

FOUNDATION CERTIFICATE OF SECONDARY EDUCATION UNIT 1 - RELATIONSHIPS, FAMILY AND FRIENDS (ITALIAN) LISTENING (SPECIMEN) LEVEL 4. FOUNDTION ERTIFITE OF SEONDRY EDUTION UNIT 1 - RELTIONSHIPS, FMILY ND FRIENDS (ITLIN) LISTENING (SPEIMEN) LEVEL 4 NME TOTL MRK: NDIDTE NUMBER ENTRE NUMBER 10 Task 1 Personal details What does this girl

Dettagli

I.C. AMEDEO DI SAVOIA AOSTA Martina Franca (Ta) Disciplina: INGLESE a.s. 2012 2013

I.C. AMEDEO DI SAVOIA AOSTA Martina Franca (Ta) Disciplina: INGLESE a.s. 2012 2013 I.C. AMEDEO DI SAVOIA AOSTA Martina Franca (Ta) LINEE DI PROGETTAZIONE ANNUALE DELLA CLASSE Disciplina: INGLESE a.s. 2012 2013 Traguardi PREMESSA per lo sviluppo DISCIPLINARE delle competenze L apprendimento

Dettagli

Unità 2: Presentazione per "I giorni di scuola" Produce a multimedia rich presentation on school life in the United States and Italy.

Unità 2: Presentazione per I giorni di scuola Produce a multimedia rich presentation on school life in the United States and Italy. Unit 2: All about school Rough Draft: Due January 11 Final Draft: Due January 17 Presentations: January 25 and 28 Produce a multimedia rich presentation on school life in the United States and Italy. That

Dettagli

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI Speak english now Il corso completo per imparare l inglese da soli DI A.A. CONTI UNIT 1 Costruzione della frase inglese Non c è niente di difficile nella

Dettagli

L uomo è un piccolo mondo. Igor Zanti. Curatore e critico d arte

L uomo è un piccolo mondo. Igor Zanti. Curatore e critico d arte L uomo è un piccolo mondo. Igor Zanti Curatore e critico d arte The World is a book, and those who do not travel read only a page. Each man is a little world The journey beyond our usual places inspired

Dettagli

Get Instant Access to ebook Venditore PDF at Our Huge Library VENDITORE PDF. ==> Download: VENDITORE PDF

Get Instant Access to ebook Venditore PDF at Our Huge Library VENDITORE PDF. ==> Download: VENDITORE PDF VENDITORE PDF ==> Download: VENDITORE PDF VENDITORE PDF - Are you searching for Venditore Books? Now, you will be happy that at this time Venditore PDF is available at our online library. With our complete

Dettagli

Fare: to do/to make. io faccio. voi date. io vado. chap. 2A irregular are verbs.notebook. August 14, 2013. noi andiamo. gli amici. stanno. Front.

Fare: to do/to make. io faccio. voi date. io vado. chap. 2A irregular are verbs.notebook. August 14, 2013. noi andiamo. gli amici. stanno. Front. chap. 2A irregular are verbs.notebook August 14, 2013 Fate Ora: Complete each sentence with the correct word/verb from the choices given. 1. Mi piace a calcio con i miei amici. (gioco, giochiamo, giocare)

Dettagli

IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE LARCHITRAVE CARPENTIERI E SEYMOUR INTRODUZIONE BY JD SALINGER

IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE LARCHITRAVE CARPENTIERI E SEYMOUR INTRODUZIONE BY JD SALINGER IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE LARCHITRAVE CARPENTIERI E SEYMOUR INTRODUZIONE BY JD SALINGER READ ONLINE AND DOWNLOAD EBOOK : IL GIOVANE HOLDEN FRANNY E ZOOEY NOVE RACCONTI ALZATE

Dettagli

Italian Extension. Written Examination. Centre Number. Student Number. Total marks 40. Section I Pages 2 7

Italian Extension. Written Examination. Centre Number. Student Number. Total marks 40. Section I Pages 2 7 Centre Number 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Student Number Italian Extension Written Examination Total marks 40 General Instructions Reading time 10 minutes Working time 1 hour and 50 minutes

Dettagli

materiali plastici colorati per occhialeria colored plastics for eyewear lo veste per natura Trust who wears colours by nature

materiali plastici colorati per occhialeria colored plastics for eyewear lo veste per natura Trust who wears colours by nature materiali plastici colorati per occhialeria colored plastics for eyewear FIDATI di chi il colore lo veste per natura Trust who wears colours by nature COLORAZIONE MATERIE PLASTICHE. ANCHE...L OCCHIALE

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO SCUOLA Liceo Linguistico Manzoni A.S._2014-2015 DOCENTE: Wright Mark D. MATERIA: _Conversazione inglese Classe 3 Sezione H FINALITÀ DELLA DISCIPLINA OBIETTIVI:

Dettagli

percorso didattico di INGLESE (L2) CLASSE v B

percorso didattico di INGLESE (L2) CLASSE v B percorso didattico di INGLESE (L2) CLASSE v B SCUOLA PRIMARIA DI SAN FLORIANO anno scolastico 2007/2008 insegnante Peccolo Stefania Obiettivi della unità Conoscere e confrontare le proprie tradizioni natalizie

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA - CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA - CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA - CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO IMPARA LE LINGUE CON I FILM AL CLA Vedere film in lingua straniera è un modo utile e divertente per imparare o perfezionare una lingua straniera.

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO PRESENTAZIONE delle INIZIATIVE di FORMAZIONE ORGANIZZATE dai SOGGETTI ACCREDITATI o RICONOSCIUTI COME QUALIFICATI (DM 177/00 - Direttiva 90/03) Allegato B ENTE: Periodo 2010/2011 Numero iniziative proposte:

Dettagli

L esperto come facilitatore

L esperto come facilitatore L esperto come facilitatore Isabella Quadrelli Ricercatrice INVALSI Gruppo di Ricerca Valutazione e Miglioramento Esperto = Facilitatore L esperto ha la funzione principale di promuovere e facilitare la

Dettagli

Italian II Chapter 9 Test

Italian II Chapter 9 Test Match the following expressions. Italian II Chapter 9 Test 1. tutti i giorni a. now 2. di tanto in tanto b. sometimes 3. ora c. earlier 4. tutte le sere d. usually 5. qualche volta e. every day 6. una

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania. Test d ingresso Classi Prime 2015-16 Potenziamento Inglese. Cognome... Nome...

Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania. Test d ingresso Classi Prime 2015-16 Potenziamento Inglese. Cognome... Nome... Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei Catania Test d ingresso Classi Prime 2015-16 Potenziamento Inglese Cognome... Nome... Punteggio della prova Domande di Inglese Punti... Domande di Matematica Punti...

Dettagli

Mappe e disegni da Parla l inglese magicamente! Speak English Magically! di Antonio Libertino. Copyright Antonio Libertino, 2015.

Mappe e disegni da Parla l inglese magicamente! Speak English Magically! di Antonio Libertino. Copyright Antonio Libertino, 2015. di Antonio Libertino Copyright Antonio Libertino, 2015 License note Hai il mio permesso di distribuire questo ebook a chiunque a patto che tu non lo modifichi, non chieda dei soldi e lasci inalterati il

Dettagli

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) PREMESSA: RICHIAMI DI GRAMMATICA Il pronome (dal latino al posto del nome ) personale è quell elemento della frase

Dettagli

Comunicare l Europa Il ruolo del Dipartimento Politiche Europee

Comunicare l Europa Il ruolo del Dipartimento Politiche Europee Comunicare l Europa Il ruolo del Dipartimento Politiche Europee Roma, 19 settembre 2014 Massimo Persotti Ufficio stampa e comunicazione Dipartimento Politiche Europee m.persotti@palazzochigi.it Cosa fa

Dettagli

Sentences with Indirect Objects & Indirect Object Pronouns

Sentences with Indirect Objects & Indirect Object Pronouns ITALIANO 102 Sig. Cerosaletti Unità 5: A indirect objects I COMPLEMENTI OGGETTO INDIRETTO E I SUOI PRONOMI Sentences with Indirect Objects & Indirect Object Pronouns The INDIRECT OBJECT is always the person

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quattro

U Corso di italiano, Lezione Quattro 1 U Corso di italiano, Lezione Quattro U Buongiorno, mi chiamo Paolo, sono italiano, vivo a Roma, sono infermiere, lavoro in un ospedale. M Good morning, my name is Paolo, I m Italian, I live in Rome,

Dettagli

Interface. Grammar for All 2. Ripasso sommativo per l Esame di Stato. 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro

Interface. Grammar for All 2. Ripasso sommativo per l Esame di Stato. 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro Interface Grammar for All 2 Ripasso sommativo per l Esame di Stato 1. Completa gli aggettivi di sentimento e stato d animo, poi abbinali alla loro traduzione. 1 w A contento 2 x d B imbarazzato 3 p s C

Dettagli

9.00 12.00 lezione all università 12.30 mensa con Roberto 13.00 14.00 lezione di danza classica

9.00 12.00 lezione all università 12.30 mensa con Roberto 13.00 14.00 lezione di danza classica Contesti Studente(ssa) 1 Lezione 2A 7 A che ora? (student text, p. 42) You and your partner each have two schedules. One shows your own activities. The other shows a partial list of your partner s activities,

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August)

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) (Before doing this homework, you might want to review the blendspaces we used in class during level 2 at https://www.blendspace.com/classes/87222)

Dettagli

BLUE. collezioni GRAZIE PER LA FIDUCIA

BLUE. collezioni GRAZIE PER LA FIDUCIA CURA, ATTENZIONE, TECNICHE D'AVAN- GUARDIA, GUSTO, STILE ED ESPERIENZA, SONO GLI INGREDIENTI DELLE COLLEZIONI D'AUTORE BELLOSTA RUBINETTERIE GRAZIE PER LA FIDUCIA CARE, ATTENTION, AVANTGARDE TECHNIQUE,

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

FRIDAY, 4 MAY 1.30 PM 2.30 PM. Date of birth Day Month Year Scottish candidate number

FRIDAY, 4 MAY 1.30 PM 2.30 PM. Date of birth Day Month Year Scottish candidate number FOR OFFICIAL USE C Total 900/3/0 NATIONAL QUALIFICATIONS 0 FRIDAY, 4 MAY.30 PM.30 PM ITALIAN STANDARD GRADE Credit Level Reading Fill in these boxes and read what is printed below. Full name of centre

Dettagli

At the airport All aeroporto

At the airport All aeroporto At the airport All aeroporto Can you tell me where the international/ domestic flights are? What time is the next flight due to leave? A return An open return A one-way single ticket for Milan Is there

Dettagli

CONGIUNTIVO IMPERFETTO Imperfect subjunctive

CONGIUNTIVO IMPERFETTO Imperfect subjunctive CONGIUNTIVO IMPERFETTO Imperfect subjunctive The congiuntivo presente and congiuntivo passato that we have learned in Unit 9 are used only when the verb in the main clause (expressing a thought, opinion,

Dettagli

Come stai? / Vieni stato (gentile)? Prego!

Come stai? / Vieni stato (gentile)? Prego! English Phrases Frasi Italiane English Greetings Hi! Good morning! Good evening! Welcome! (to greet someone) How are you? I'm fine, thanks! And you? Good/ So-So. Thank you (very much)! You're welcome!

Dettagli

dopo tanti anni passati insieme a studiare l'inglese, spero di essere riuscita a trasmettervi la passione per questa lingua o almeno la curiosità.

dopo tanti anni passati insieme a studiare l'inglese, spero di essere riuscita a trasmettervi la passione per questa lingua o almeno la curiosità. Cari ragazzi, dopo tanti anni passati insieme a studiare l'inglese, spero di essere riuscita a trasmettervi la passione per questa lingua o almeno la curiosità. Vi auguro di far sempre meglio negli anni

Dettagli

Giuseppe Guarino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1

Giuseppe Guarino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1 Giuseppe Guarino arino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1 Giuseppe Guarino A LEZIONE DI INGLESE CON I FUMETTI Lesson One Batman # 2 Lezioni di inglese? Ma quale inglese? E chi legge si chiederà:

Dettagli

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky:

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky: Focusky Focusky è l innovativo e professionale software progettato per creare resentazioni interattive ad alto impatto visivo e ricco di effetti speciali (zoom, transizioni, flash, ecc..). A differenza

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ):

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ): Lesson 17 (B1) Future simple / Present continuous / Be going to Future simple Quando si usa Il future simple si usa: per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi

Dettagli

Istituto Comprensivo San Cesareo. Viale dei Cedri. San Cesareo. Lingua Inglese. Classi I II III IV V. Scuola Primaria E Giannuzzi

Istituto Comprensivo San Cesareo. Viale dei Cedri. San Cesareo. Lingua Inglese. Classi I II III IV V. Scuola Primaria E Giannuzzi Istituto Comprensivo San Cesareo Viale dei Cedri San Cesareo Lingua Inglese Classi I II III IV V Scuola Primaria E Giannuzzi Anno Scolastico 2015/16 1 Unità di Apprendimento n. 1 Autumn Settembre/Ottobre/Novembre

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Sedici

U Corso di italiano, Lezione Sedici 1 U Corso di italiano, Lezione Sedici U Dove abiti? M Where do you live? U Dove abiti? D Abito nella città vecchia, davanti alla chiesa. F I live in the old town, in front of the church. D Abito nella

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

Introduzione alla storia dell intelligenza artificiale e della robotica

Introduzione alla storia dell intelligenza artificiale e della robotica STORIA DELLE CONOSCENZE SCIENTIFICHE SULL UOMO E SULLA NATURA a.a. 2016 2017 Prof., PhD. Introduzione alla storia dell intelligenza artificiale e della robotica Modulo I Introduzione I propose to consider

Dettagli

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato STRUTTURE GRAMMATICALI VOCABOLI FUNZIONI COMUNICATIVE Presente del verbo be: tutte le forme Pronomi Personali Soggetto: tutte le forme

Dettagli

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir

DA DUE A TRE. dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ. Virginia Satir DA DUE A TRE dall innamoramento, all amore, alla GENITORIALITÀ Voglio poterti amare senza aggrapparmi, apprezzarti senza giudicarti, raggiungerti senza invaderti, invitarti senza insistere, lasciarti senza

Dettagli