"La mia casa è in discreto stato ma purtroppo è nella zona rossa"

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""La mia casa è in discreto stato ma purtroppo è nella zona rossa""

Transcript

1 "La mia casa è in discreto stato ma purtroppo è nella zona rossa" Essere single diventa una colpa: si finisce in fondo a tutte le graduatorie "Tutti i giorni da un albergo sulla costa all'aquila per andare al lavoro" La palazzina lesionata: immagine inviata da Letizia S. Franciosi Oltre in "sistemazione autonoma" La nostra è una bellissima casa nel centro storico. E' stata classificata B: i tecnici sono concordi nel dire che è in "discreto" stato. Però la nostra via è stata a lungo inserita nella Zona Rossa e quindi non abbiamo potuto avviare le pratiche in tempi rapidi perché non è stata fatta l'ordinanza per quello che alcuni chiamano il centro storico e che io chiamo invece L'Aquila. Dopo molto tempo, senza che in effetti fosse stato fatto nulla (nella strada ci sono ancora le stesse tegole cadute quella maledetta notte!), la zona è stata riaperta e abbiamo presentato la domanda. Ad oggi non abbiamo ancora avuto risposta. Viviamo a Pescara dove abbiamo affittato un appartamento. Siamo una delle tantissime famiglie in "sistemazione autonoma". Nessuno, citando i numeri del terremoto, considera che, oltre agli aquilani alloggiati negli alberghi, nelle C. A. S. E. o nei MAP, ci sono più di (!) persone - un terzo di tutti gli abitanti dell'aquila - che hanno trovato autonomamente una sistemazione, in genere in altre città. Poiché noi percepiamo un contributo è facile controllare: viene pubblicato ogni mese l'elenco degli aventi diritto. L'ultimo è un lunghissimo documento - ho fatto i conti - di 320 pagine con mediamente 47 nomi per pagina, ciascuno dei quali corrisponde ad una famiglia (potete verificare, lo trovate qui: comune. laquila. it/documenti/terremoto/091221elenco. pdf). Il conto è facile: 2,25x47x320 = persone, ipotizzando una media di 2,25 persone per famiglia! Abbiamo presentato la domanda per il contributo; siamo in attesa di sapere se i costi per il ripristino stimati dall'ingegnere incaricato saranno confermati. Purtroppo la nostra casa è degli anni 20 con una

2 struttura in muratura. Anche se è in discreto stato, i lavori non saranno rapidissimi, forse 6 mesi. Ipotizzando ottimisticamente di avere una risposta tra 3 mesi, arriveremo a Novembre, quando nostro figlio andrà già all'asilo; a Pescara! In famiglia siamo in tre: io, mia moglie e nostro figlio di 2 anni e mezzo. Per nostra fortuna abbiamo un lavoro autonomo, io sono ingegnere informatico e mia moglie è avvocato; abbiamo ricominciato con qualche difficoltà a Pescara. Non abbiamo più uno studio, però ci accontentiamo di lavorare nell'appartamento che abbiamo affittato. Non ci lamentiamo, forse siamo tra i fortunati; avvertiamo solo una grande senso di impotenza. Andrea Di Cesare LE ALTRE STORIE 1 1 Io, single, sono un problema L'agibilità della mia casa è stata verificata dalla struttura DPC (Dipartimento Protezione Civile) il 20 Aprile 2009 ed ho avuto esito "E", (edificio inagibile). Oggi il mio appartamento è sicuramente peggiorato a fronte delle scosse che si sono ripetute nei mesi successivi, al freddo e alla mancanza di una manutenzione. Circa 20 giorni fa sono iniziate le ricognizioni fotografiche e l'analisi dei danni da parte della ditta incaricata della ristrutturazione. Adesso abito presso il residence "MARECHIARO" a Roseto degli Abruzzi e tutti i giorni faccio avanti e indietro da L'Aquila per andare al lavoro. Dal 1 Febbraio scorso abbiamo anche ripreso a pagare il pedaggio autostradale (Le C. A. S. E. e i M. A. P. non bastano). Il fatto è che, essendo io single, sono un "problema"!!! Queste parole esatte sono state pronunciate dal personale della Protezione Civile sia il 20 Maggio scorso che poco tempo fa. Oltre a subire il sisma del 6 Aprile, secondo loro, io dovrei cambiare anche la mia vita in modo drastico e magari convivere con dei perfetti sconosciuti. Attualmente, da quanto posso sapere, le uniche iniziative che sono state intraprese sono i rilevamenti fotografici e l'analisi da parte della ditta del tipo di danni subiti dall'edificio. Non credo che siano stati effettuati carotaggi nel terreno adiacente il palazzo né tantomeno carotaggi sui pilastri. Da quanto ho potuto capire si stanno aspettando dei chiarimenti riguardanti i decreti ma soprattutto si ha paura che non ci siano i soldi promessi. Con le lungaggini burocratiche che sembrano prospettarsi potrò tornare a casa non prima di un paio d'anni, ad essere ottimisti. Come detto sopra sono (purtroppo) solo e questo è gravissimo per la nostra società e soprattutto per la Protezione Civile per la quale noi single siamo "IL" problema. Per quanto riguarda il lavoro, nel mio

3 caso personale, non ho subito ripercussioni a meno della cassa integrazione dal giorno del sisma fino al 20 Aprile circa (ah, anche il Lunedì di Pasqua ero in cassa). Per quanto riguarda la mia azienda in particolare metà dei dipendenti sono attualmente in cassa integrazione ordinaria a zero ore. Agostino Sette Io vivo meglio di prima La mia casa era nella periferia dell'aquila, 50 metri quadri e adesso vivo una casa data dal governo di 80 metri quadri con tuti i confort. Se non ci fosse stato il terremoto una casa del genere me la sognavo. E' stata costruita con i soldi del Trentino Alto Adige. Personalmente mi auguro non facciano nulla, sto bene dove sto. Nella mia casa non ci voglio tornare. Qui mangio, bevo, dormo gratis. I tempi stimati dall'ufficio tecnico del comune dell'aquila per il ripristino della mia vecchia abitazione sono non prima di due anni In famiglia siamo in 4, io, moglie e due figli. Non abbiamo avuto nessun problema sul lavoro, stiamo continuando a svolgere la vita di sempre e siamo grati a questo governo, a Berlusconi e Bertolaso, a Chiodi, Cialente e tutti quelli che si sono prodigati per aiutarci. Mia moglie è casalinga, io sono un operaio presso la Magneti Marelli di San Salvo. Vincenzo Basso Una rovina per la mia vita La mia casa è classificata E, completamente inagibile. L'avevo trovata dopo molta ricerca a 10 minuti a piedi dal lavoro, per non dover più prendere corriere per recarmi a lavorare. Ora sono ospitata a Rosciolo, frazione di montagna di Magliano dei Marsi, ancora in attesa di assegnazione nel progetto C. A. S. E. Per il ripristino della mia casa non stanno facendo niente. Tutto il condominio è ancora in attesa dei finanziamenti. Sembra che prima di tre anni non potremo rientrare nelle nostre case. Io sono sola, un cosiddetto nucleo "monofamiliare" ovvero "single", inserita nella lista "in collocazione" e ancora non mi assegnato una casa, non ne hanno fatte abbastanza ed i "single" devono rimanere senza. Le ripercussioni sul lavoro sono gravissime, perché anche il Palazzo di Giustizia è lesionato e la Procura è stata spostata a Bazzano, accanto a tralicci e generatori elettrici e lontanissima. Ormai passo ore su mezzi pubblici, corriere e autobus, ci sono poche coincidenze, non ci sono pensiline alle fermate. Soffro di discopatie e viaggiare sui mezzi pubblici aggrava la situazione della schiena. Se non riuscirò ad avere una casa o un alloggio da cui sia più raggiungibile il lavoro dovrò mettermi in aspettativa non pagata. Tutto questo è una rovina per la mia vita Marinella Miglio Tutto pronto, ma i lavori non partono Noi abitavamo in un appartamento in un piccolo condominio nel quartiere Pettino. Lo stabile è stato valutato essere in categoria C. I danni non sembrano strutturali. Ora abitiamo nella frazione di Paganica, in una taverna, in affitto concordato (OPCM 3769) da rinnovare ogni 6 mesi finché la casa resta inagibile. Il mio compagno invece si è trasferito fuori regione per lavorare. Abbiamo ottenuto l'approvazione del finanziamento per i lavori di ripristino del nostro appartamento, ma non è ancora possibile cominciare i lavori perché occorre che venga approvata la richiesta che riguarda il condominio (parti comuni). E' tutto pronto, ma non si può partire! Ci hanno detto che, se tutto va bene, potremo tornare a casa verso settembre. Come dicevo, in famiglia siamo in due. Per il mio lavoro, sono

4 passati circa 8 mesi prima di riavere buone condizioni. Mentre il mio compagno aveva un contratto in scadenza e si è poi trasferito fuori regione. Debora Amadori Stiamo meglio nelle case del governo Noi abitavamo vicino al centro, una delle zone più colpite, 60mq. di bilocale modesto e con arredamenti presi circa 8 anni fa. Adesso siamo in una casa concessa dal governo, è un trilocale di 80mq. dove finalmente i miei 2 figli possono avere una cameretta tutta loro. La casa è molto confortevole e tutto l'arredamento compresi elettrodomestici sono nuovi e di ultima generazione. Stanno ancora mettendo in sicurezza il palazzo e quelli adiacenti anche se, a parte i ricordi, tutti noi preferiamo la nuova casa. Per rientrarci ci vorrà aalmeno 1 anno ancora... ma visto lo spavento meglio il più tardi possibile. In famiglia siamo in 4, io moglie e 2 figli di 6 e 11 anni. Nessuna ripercussione: io lavoro a Roma quindi nessun problema, mia moglie è casalinga. Simone Temporiti La mia casa aspetta che trovi il coraggio di andare a svuotarla Sono Raffaella Rosi, non sono nata a L'Aquila, ma a Perugia, però sono diventata aquilana di adozione dal giorno del mio matrimonio con un aquilano, dal lontano Dopo 33 anni L'Aquila non è mai stata tanto la MIA CITTA', come da quel 6 aprile! Perché? perché i miei figli, ormai giovani uomini, sono nati nel "vecchio Ospedale" San Salvatore, la foto dalla finestra della Maternità che guardava sul Viale, in una mattina di marzo bianca dell'ultima neve, giace sul pavimento della mia ex-sala da pranzo, vomitata dalla credenza che non ha tenuto. Insieme a quella delle mascherine della festa di carnevale della scuola elementare del Convitto, dove hanno studiato entrambi, che adesso non esiste più; il cortile dove scendevano a giocare a calcio è ricolmo di macerie, l'ho visto dalle foto che circolavano su internet! I 4 cantoni, dove li aspettavo all'uscita, sono sbarrati. I portici dove hanno fatto le prime passeggiate con le prime fidanzatine sono fasciati e sotto non ci puoi più passare. Come non piangere la città che sento MIA, NOSTRA, dove ho vissuto e stavo invecchiando?! Ci chiedete di raccontare la CASA: sempre la stessa da 33 anni, creata e vissuta con amore, tra amicivicini di una vita; i nostri figli cresciuti insieme a giocare nelle nostre case, nel piazzale; uno di loro, uno dei tre amici del cuore d'infanzia del mio primogenito, adesso non c'è più, si è addormentato per sempre ad Onna. Dietro al mio palazzo c'era la casa dei miei genitori, trasferitisi da pensionati nella mia città per invecchiare vicino a figlia e nipoti; da quel 5 piano sono stati tirati giù, a 87 e 89 anni, dal nipote e dal genero, insieme alla badante. La badante è quasi impazzita per lo schok, non era più in grado di accudirli ed è tornata, appena ha potuto, nel suo paese, in Bulgaria. I miei sono stati accolti da parenti generosi in Umbria; ma mio padre, dopo tre giorni di silenzio e di digiuno assoluti, non ha più camminato; la mamma già cardiopatica cronica non ce l'ha fatta ed alla fine di agosto si è spenta. Ora quella casa dietro la mia è un fantasma, con i mobili dei miei bisnonni abbandonati, la vetrina del primo '900 schiantata sul tavolo spezzato, con i cristalli buoni che la mamma ci voleva lasciare in eredità, a pezzi per terra! Il papà, rimasto vedovo e solo è stato accolto in una struttura per anziani in città (a proprie spese) e aspetta solo di raggiungere la sua compagna lassù. La mia abitazione, catalogata E, aspetta gelida che io trovi il coraggio di andare a svuotarla. Mi è stata assegnata una abitazione del progetto C. A. S. E. alla parte opposta della città. E' stata una benedizione! un posto sicuro e privato, un po' di pace e normalità, dopo 9 mesi di esilio, di 200 km ogni giorno per mio marito e mio figlio che continuavano a lavorare e studiare a l'aquila, tra pioggia, colpi di

5 sonno, panini... Adesso finalmente qualche cosa da cucinare, qualche letto da rifare, non avrei mai immaginato il piacere di fare questi semplici mestieri, dopo essere stata "ospite" per tanti mesi! E il nostro cane, anche lui terremotato con noi, può correre di nuovo, senza guinzaglio, tra le nostre montagne, la sua vera casa! E vero che in questi giorni siamo assediati dal fango, dagli smottamenti argillosi che ci minacciano, per fortuna ancora un po' lontani, ma queste cose ci sembrano piccoli intralci, dopo tante disavventure! Il LAVORO: io sono casalinga, devo dire per fortuna, ed ho potuto seguire in questi lunghi mesi i miei anziani; ma mio marito, dopo aver recuperato con i Vigili qualche computer dallo studio distrutto in pieno centro, ha cercato di continuare a lavorare in una capanna fangosa in un terreno di campagna, alzandosi la tutte le mattine alle 5 per stare a L'Aquila alle 8, attraverso strade affollate di camion, pranzo dove capita, e ritorno alle 22, o 23 se va bene! I figli, stravolti, diventati da spensierati a seri d'improvviso, a fare sudati gli esami a Pineto, le lezioni a Castel di Sangro e poi anche loro a viaggiare ogni giorno, per non lasciare la LORO università, che li aveva risparmiati quel 6 aprile, perché il mostro ha sfondato i lucernari di notte, là dove di giorno, sarebbero stati a mangiare il panino, o a fumare la sigaretta con i loro compagni, nella pausa della lezione! Provo a fare la cosa più difficile, a raccontare anche il FUTURO: per mio padre, ormai a 90 anni, senza più casa, senza più moglie, non c'è futuro. Per noi sì. Ci rimane di trovare il tempo e soprattutto il coraggio di vuotare le case; molte cose so che le butterò, perché hanno preso l'odore delle case terremotate, odore di morte, di abbandono, odore del tradimento che abbiamo subito dalle nostre mura in quella notte. Non so se e quando tornerò là, ma di sicuro il nostro futuro è a L'Aquila, ci è costato troppo starle lontano per tanti mesi, non la lasceremo più, qualunque cosa accadrà, non si abbandona chi sta male peché ci fa pena, lo si consola e lo si sorregge. Più sicuri e più guardinghi, sì, ma sempre qui! Raffaella Rosi Senza casa, viaggio. Sono in Argentina Abitavo in una mansarda in un appartamento a due chilometri dal centro. E' pressoché la stessa nel senso che non ha ricevuto danni importanti all'interno ma l'edificio ha danni strutturali. Per questo sono impossibilitato a viverci. Vista la mancanza di una casa, adesso sto viaggiando e mi trovo in Argentina. Per il ripristino stanno facendo carotaggi del terreno e qualche riunione a livello condominiale ma fino ad ora niente di più. Sul rientro non mi hanno detto niente. Secondo la credenza popolare passerà almeno un altro anno se siamo fortunati. Io faccio nucleo familiare a parte, la mia famiglia è pressoché nella stessa situazione ed è composta da tre elementi. Nessuna ripercussione lavorativa essendo disoccupato da prima del terremoto. Angelo Santucci Siamo distrutti La mia casa è stata classificata E e così è rimasta, purtroppo è caduto il rivestimento esterno (la cortina) e i tempi di riparazione sono considerati di un anno e mezzo. Per riparare l'abitazione abbiamo chiamato un tecnico e una ditta ma il progetto non è ancora stato presentato e i tempi si stanno allungando anche a causa del troppo lavoro che hanno da fare i tecnici ancora impegnati con le abitazioni B e C. Adesso abitiamo a Scoppito nel villaggio Sanofi-Aventis che è stato edificato dalla ditta per la quale

6 lavoro. Per tornare nella mia casa penso che così come stanno andando le cose ossia dopo un anno ancora non partiamo... penso ci vorranno almeno tre anni, se qualcosa cambia speriamo prima. In famiglia siamo 4 ma mia figlia più grande ora sta lavorando a Milano e non può tornare molto spesso, mia madre abitava in centro a via Sallustio e anche loro hanno perso la casa e tutte le loro cose...50 anni di vita. Siamo distrutti Maria Grazia Cantalini Ci vorranno anni La mia casa è classificata E. Da demolire o da sistemare, ancora non ci è stato detto. Vivo da ottobre in una stanza con mia madre alla Scuola Guardia di Finanza. Da quasi 11 mesi la casa è esattamente com'era dal 6 aprile. Nessun lavoro iniziato. Non si sa quando si potrà tornare, passeranno molti anni. Siamo io e mia madre (mio padre è tornato fortunatamente nella sua casa). Letizia S. Franciosi Un'immensa tragedia, ma non possiamo lamentarci La nostra casa era in centro, in via Fortebraccio, una delle strade storiche più belle dell'aquila: è crollata quasi completamente. Nella stessa strada, a un centinaio di metri da casa mia, ho perso mia cugina Giovanna, suo marito Gigi, e i suoi due bambini Francesco e Giorgia (che doveva nascere quel giorno). Dopo 6 mesi nella tendopoli, da ottobre viviamo in un appartamento del progetto C. A. S. E.. Si sta molto bene, la casa è confortevole e dignitosa. Alla luce della immensa tragedia che ci ha colpito, non ci sentiamo di poterci lamentare. In famiglia siamo 6, fortunatamente nessuno ha perso il lavoro. Per quanto riguarda la nostra vecchia casa, al momento sono in opera ancora i lavori di puntellamento, partiti per nostra iniziativa. Per il resto è tutto fermo. Aspettiamo il decreto per la zona rossa. Nessuno ci ha detto quando potremo tornare a viverci. La stima di circa 10 anni fatta da Bertolaso quando venne a parlare con i cittadini in tendopoli è abbastanza verosimile. Raffaella Moretti La mia bellissima casa da abbattere La mia casa era bellissima, appena ristrutturata, 220 mq, ci eravamo andati a vivere io, mio marito ed i nostri 3 bimbi il 12/12/2008, tutti i mobili nuovi i bimbi avevano scelto i mobili per le loro camerette. La mia casa ora è da abbattere. Siamo in un alloggio del progetto C. A. S. E. il località S. Antonio 66 mq. (2 camere). La ricostruzione è assolutamente ferma. Non si sa quando potremmo riavere la nostra casa, comunque non prima di 4 anni e quindi sarà sicuramente necessario trovare un'altra sistemazione (pagare quindi un affitto). Sono una Co. Co. Pro. con contratto fino a novembre Francesca Orzieri Unica risposta: "Fate un consorzio" La nostra casa era appena ristrutturata ed è stata demolita a dicembre. Adesso abitiamo a Tornimparte; abbiamo lasciato Campo di S. Biagio di Tempera ad agosto e fino oggi non abbiamo ricevuto un centesimo. Per le zone rosse non ci sono direttive cosi l'unica risposta che ci danno è: "FATE UN CONSORZIO!". Siamo due persone che vivono da 20 anni Italia (lavorando con onesta) e in questa casa abbiamo tutti nostri risparmi. Grazia Paradowska

7 Siamo stati imbrogliati Avevamo una casa, singola, nel centro storico della frazione di Monticchio, appena ristrutturata, dopo il sisma è stata classificata E, cioè inagibile. Dopo 6 mesi di vagabondaggio, e affitti vari, siamo entrati in albergo il 20 settembre, ora dopo 4 mesi siamo riusciti a farci spostare in un albergo a circa 30 Km da L'Aquila (Rocca di Mezzo). A seguito del censimento di agosto siamo stati imbrogliati e non sappiamo se ci daranno o non ci daranno una sistemazione, per cui, siamo in albergo e non si sa fino a quando. Per il ripristino della nostra casa non succede nulla. Stiamo aspettando che escano gli aggregati per sapere come fare la richiesta e il progetto. Non si sa se e quando inizieranno i lavori. Ovviamente non abbiamo idea di quando potremo tornarci. In famiglia siamo 2 adulti e due bambini in età scolare. Avendo un lavoro autonomo, (scuola di italiano per stranieri) a causa del sisma, si è ridotto il tutto a due mesi l'anno. Non abbiamo aiuti, non abbiamo sovvenzioni. Nei due mesi che abbiamo lavorato solo la Regione Marche ci ha aiutati. attualmente siamo senza lavoro. Rosanna Pellegrino La casa dei nonni La a prima casa dei miei nonni si trova/va in "via Cesura" nel centro storico. E' una palazzina di 2 piani ora è considerata inagibile livello E. La seconda casa di mia madre si trova/va in "via Tre Marie" centro storico è una palazzina storica dell'aquila ora è considerata inagibile livello E. Io abito a Roma. Per il ripristino nessuno sta facendo nulla. Né sappiamo quando saranno di nuovo agibili. Non ho avuto ripercussioni sul lavoro. Riccardo De Cristoforis (2-continua) (23 febbraio 2010)

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

Si ricorda cosa le hanno detto, come l ha saputo?

Si ricorda cosa le hanno detto, come l ha saputo? Intervista rilasciata su videocassetta dalla Sig.ra Miranda Cavaglion il 17 giugno 2003 presso la propria abitazione in Cascine Vica, Rivoli. Intervistatrice: Prof.ssa Marina Bellò. Addetto alla registrazione:

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Livello A2 Unità 7 Istruzione

Livello A2 Unità 7 Istruzione Livello A2 Unità 7 Istruzione Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Ascolta il testo. Vero o Falso? Testo 1 - Ciao Marta. - Ciao Habiba, come stai? - Bene grazie. - E Aziz? Lo hai già iscritto scuola?

Dettagli

Io/tu/lei/lui noi voi loro

Io/tu/lei/lui noi voi loro CONGIUNTIVO PARTE 1 I verbi regolari. Completa la tabella: comprare finire mettere prendere mangiare aprire chiudere partire parlare cantare scrivere trovare vivere cercare dormire preferire abitare capire

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

Una vita a tappe...ricominciare

Una vita a tappe...ricominciare Una vita a tappe...ricominciare Ciao io sono AN DONG, in italiano ANTONIO, sono un ragazzo cinese di 12 anni abito a Terzigno, e frequento la 2 media. Sono nato a Sarno 12 anni fa, ma all'età di quattro

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1 All. 1 1 All. 2 2 All. 3 Visione I sequenza: La partenza I. Chi sono queste persone? Che cosa fanno? Come sono? E. sono i parenti e gli amici. X. Sono contenti perché sperano che trovano lavoro. E. stanno

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 16 Data. 05.11.2007 Ora 18.34 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood

Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood Brani tratti da Lettere di donne che amano troppo Robin Norwood Giornata Mondiale per l Eliminazione delle Violenza sulle Donne Le vie della dipendenza relazionale sono spesso tracciate da un trauma infantile

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Emergency Lunedì io e la mia classe siamo andati nell'aula Magna della nostra scuola. C'erano due persone; la prima persona che abbiamo incontrato si

Emergency Lunedì io e la mia classe siamo andati nell'aula Magna della nostra scuola. C'erano due persone; la prima persona che abbiamo incontrato si Emergency Lunedì io e la mia classe siamo andati nell'aula Magna della nostra scuola. C'erano due persone; la prima persona che abbiamo incontrato si chiama Francesca, era molto simpatica; la seconda invece

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza intermmedio 2 La famiglia Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia, a Milano, con la mia famiglia. Nella mia famiglia

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti

Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti Classi terze A e B Scuola Primaria Statale Teresio Olivelli - Sale di Gussago (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO DI GUSSAGO Concorso CESAR Cibo sano, cibo per tutti A.S. 2013/2014 Ho sentito che il 20 novembre

Dettagli

A pesca di lucci in Svezia

A pesca di lucci in Svezia A pesca di lucci in Svezia Eccomi a raccontare una nuova esperienza di pesca..per chi non lo sapesse io sono nato in Svezia e quindi dopo diverse esperienze di pesca in giro per il mondo quest anno ho

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage] - 1 reference coded [2,49% Coverage] Reference 1-2,49% Coverage sicuramente è cambiato il mondo. Perché è una cosa che si vede anche nei grandi fabbricati dove vivono

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin. Lettura della storia

UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin. Lettura della storia UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin Lettura della storia La famiglia Ratti vive in un ripostiglio di una bella casa. In questa famiglia i ruoli sono chiari: il padre va a lavorare ogni mattina e la

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 2 2 La cucina dai sapori africani S O M M A R I O In Prima 1 Pulizie 2 Eventi 3 Manutenzione 3 Articolo 4 Fashion Pazzi di caffè 5 La cucina è il settore

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

Tutto ciò che sappiamo di noi due

Tutto ciò che sappiamo di noi due Colleen Hoover Tutto ciò che sappiamo di noi due Traduzione di Giulia De Biase Proprietà letteraria riservata Copyright 2012 by Colleen Hoover Italian language rights handled by Agenzia Letteraria Italiana,

Dettagli

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza elementare 1 Presentarsi Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia,

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista Allegato 11 INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08 Proponi ai nonni e ai genitori la seguente intervista Intervista 1. Con che cosa giocavi? 2. Chi ti comprava i giochi? 3. Ne

Dettagli

Indice analitico. Il tempo e i numeri

Indice analitico. Il tempo e i numeri Indice analitico Il tempo e i numeri Esercizio 1 e 2 Il lunedì il parrucchiere è chiuso Il martedì faccio la spesa Il mercoledì accompagno i bambini in piscina Il giovedì c è mercato Al venerdì vado alla

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande

Dagli Appennini alle Ande Dagli Appennini alle Ande Bollettino N 34 Settembre 2010 Leggiamo insieme!... Sulla vita fuori dall hogar L importanza dell impiego La prevalenza del cuore Sulla vita fuori dall hogar Nell ambito del progetto

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Un altra speranza Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Riccardo Dossena Tutti i diritti riservati Progetto scrivere di Riccardo Dossena. Con il mio

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

Aggettivi possessivi

Aggettivi possessivi mio, mia, miei, mie tuo, tua, tuoi, tue suo, sua, suoi, sue nostro, nostra, nostri, nostre vostro, vostra, vostri, vostre loro, loro, loro, loro Aggettivi possessivi L'aggettivo possessivo è sempre preceduto

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Dario Polimeni - Salvatore Le Pira - Salvatore Ferracane Domenico Scalia - Salvatore Motta e Francesco Nicolosi

Dario Polimeni - Salvatore Le Pira - Salvatore Ferracane Domenico Scalia - Salvatore Motta e Francesco Nicolosi Dario Polimeni - Salvatore Le Pira - Salvatore Ferracane Domenico Scalia - Salvatore Motta e Francesco Nicolosi Sei tecnici del Comune di Catania, provenienti da diverse Direzioni, hanno dato la propria

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 3 uscita di giugno 2014 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via Casentinese,73/f

Dettagli

Ristorante "Il Rusticone, Bienne

Ristorante Il Rusticone, Bienne Ristorante "Il Rusticone, Bienne Il datore di lavoro Salvatore Trovato È stata una coincidenza felice: quando M. mi ha proposto di lavorare da me al ristorante "Rusticone", stavo giusto cercando un nuovo

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli