Newsletter Rotary2032 Contenuti di testo dell edizione agosto 2013 NEWSLETTER ROTARY2032 AGOSTO 2013 TUTTI I CONTENUTI DI TESTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Newsletter Rotary2032 Contenuti di testo dell edizione agosto 2013 NEWSLETTER ROTARY2032 AGOSTO 2013 TUTTI I CONTENUTI DI TESTO"

Transcript

1 NEWSLETTER ROTARY2032 AGOSTO 2013 TUTTI I CONTENUTI DI TESTO

2 LETTERA DEL GOVERNATORE AGOSTO 2013 LA QUALITÀ DEI SOCI RAFFORZA I CLUB Carissimi Amiche ed Amici, siamo giunti alle tanto attese ferie estive, forse non per tutti in un periodo così critico per l economia del nostro Paese. Per noi Rotariani è il mese dell espansione interna ed esterna. Il rafforzamento dei Club è una delle nostre priorità strategiche. Dobbiamo chiederci quale sia il significato profondo di questa necessità, a parte l ovvio riferimento al dato quantitativo e cioè alla crescita dell effettivo. Se ci riflettiamo sopra, scopriamo che esso ha molte interpretazioni. Ad esempio, se dopo una qualunque azione, discussione, servizio, scelta, ecc. aumenta nei soci l orgoglio dell appartenenza al Rotary, allora certamente abbiamo rafforzato il Club. Rafforzare i Club significa, inoltre, porre attenzione alla composizione e alle diverse competenze dei soci, cioè alle classifiche che oggi sono un po dimenticate, ma, viceversa, io penso che le classifiche siano state e siano uno degli ingredienti del successo del Rotary, perché dalla sua completezza, riferita al territorio in cui il Club opera, dipende, in grande misura, l efficienza del Club stesso. Restando nel tema della composizione di un Club, rafforzare il Club significa pensare anche a quella anagrafica e a quella della parità sessuale: dobbiamo, cioè, pensare alla presenza femminile e alla presenza dei giovani. Dobbiamo, purtroppo, constatare che la presenza femminile nel Rotary non riflette neppure quella, già modesta, del mondo del lavoro e su questo argomento dobbiamo porre la dovuta attenzione, ricordando che Paul Harris ha sempre ripetuto che : «La società cambia e il Rotary deve cambiare con essa». Infine, ritornando al primo ovvio significato, rafforzare il Club significa aumentare l effettivo, restando inteso però che non è la quantità, ma è la qualità dei nuovi soci che rafforza il Club. Un abbraccio Fabio LA NEWSLETTER Quaranta Club quaranta notizie Non chiediamoci che cosa la Newsletter può raccontare di noi, ma piuttosto chiediamoci che cosa possiamo raccontare noi alla Newsletter. La Newsletter, questo di agosto è il secondo, è nata con l obiettivo di creare una rete di conoscenza e scambio di progetti tra i quaranta Rotary Club del Distretto 2032, perché è opportuno ricordare sempre i rotariani devono fare, fare bene e devono anche fare sapere. Le grandi, e sono davvero tante, iniziative dei singoli Club devono essere condivise, a livello di informazione, con tutti: il silenzio non premia. Nella società della comunicazione i rotariani sono chiamati a dare il loro contributo informativo sulle iniziative dei Club, per rafforzarne l immagine. La Newsletter non è patrimonio riservato del Distretto 2032, è piuttosto una risorsa messa a disposizione di tutti gli oltre rotariani di Liguria e Piemonte. Le risorse, come i talenti del Vangelo, vanno utilizzate e devono essere messe a frutto, altrimenti rischiano ei essere sprecate. Tutti i soci sono chiamati a dare il proprio contributo di informazioni e notizie rotariane. La Newsletter, più dinamica, più rapida e più economica rispetto al vecchio Tabloid di carta,andato in pensione nel giugno scorso, permette di diffondere in maniera facile e rapida le notizie dei singoli Club. Basta mettersi al computer e inviare all indirizzo di posta elettronica quanto si desidera far conoscere. I Rotary Club del Distretto 2032 sono 40, sarebbe davvero bello che ogni mese ci fossero quaranta notizie per la Newsletter. NOTIZIE DAL RC GENOVESI Una carovana per i piccoli del Gaslini Dieci Rotary Club genovesi hanno unito le forze per fornire all associazione Onlus il Porto dei piccoli un pulmino, per il trasporto dei pazienti assistiti all istituto pediatrico Giannina Gaslini e ai loro familiari. Il Porto dei Piccoli, per soddisfare le necessità di trasporto legate alla propria attività di supporto ai bambini malati e alle loro famiglie, e per il trasporto di attrezzature per rappresentazioni e spettacoli, percorre ogni anno oltre 40 mila chilometri: una media di 850 chilometri alla settimana.

3 Per garantire il servizio, il Porto dei piccoli ha dovuto finora noleggiare idonei mezzi di trasporto, con una spesa che varia dai 16 mila ai 20 mila euro all anno. Il pulmino farà risparmiare almeno 10 mila euro ogni anno. È una somma importante che potrà essere utilizzata a favore dei piccoli malati e a rendere più leggeri i difficili giorni delle cure mediche. Al fianco del RC Genova Golfo Paradiso, che ha lanciato l iniziativa di solidarietà, ci sono i RC Genova Est, Genova Nord Ovest, Golfo di Genova, Genova Nord, Genova Sud Ovest, Portofino, Genova Ovest, Centro Storico, Genova San Giorgio. L unione ha permesso di realizzare il progetto. L associazione Il Porto dei Piccoli è attiva da otto anni nelle Unità Operative dell Istituto Giannina Gaslini, presso le Case di Accoglienza della Croce Rossa, delle Associazioni Cilla e Unitalsi, nonché nelle Strutture Pediatriche degli Ospedali di Savona, Sanremo, Imperia e La Spezia. Il Porto dei Piccoli avvicina i bambini ricoverati in ospedale e le loro famiglie all affascinante cultura del mare, del porto e della natura. L obiettivo è raggiunto attraverso un percorso di gioco e di conoscenza, guidato da operatori e volontari formati con l intenzione di distrarre i piccoli pazienti dalla preoccupazione e dalla sofferenza della malattia. Il risultato è raggiunto, creando per bambini occasioni piacevoli di socializzazione e apprendimento. I piccoli malati finora coinvolti nei laboratori promossi dal Porto dei Piccoli sono quasi 10 mila Ai progetti in ospedale si affiancano numerose attività esterne, chiamate festosamente esplorazioni, perché anche le parole, evocando avventurose esplorazioni, possono aiutare se non a guarire, almeno a soffrire meno. Ogni esplorazioni è una giornata dedicata ai bambini, che ovviamente sentito il parere dei medici, sono in grado di affrontare la trasferta fuori dall ospedale e così possono scoprire realtà d interesse artistico, turistico, culturale. L esplorazione è un occasione di apprendimento e divertimento in cui viene coinvolta anche la famiglia dei bambini, per offrire un momento di svago, socializzazione e dialogo tra i vari nuclei familiari. Il pulmino, anzi la Carovana, sarà di grande aiuto. DISTRETTO IN ROSA Anna Spalla guida il 2050 Anna Spalla, del RC Certosa di Pavia, professore ordinario di Topografia e Cartografia presso l Università di Pavia, è la prima donna a guidare il Distretto Il Distretto 2050 del Rotary International annovera 65 club, su un territorio del Nord Italia che comprende le province di Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia, Piacenza e alcuni comuni della provincia di Milano. Anna Spalla, che ha partecipato all assemblea del distretto 2032, è nata a Voghera nel 1954, ha conseguito la maturità classica al Liceo Grattoni di Voghera nel 1973 e si è laureata in Ingegneria Civile presso l Università di Pavia nel È iscritta all Albo dell Ordine degli Ingegneri di Pavia dal Nel 1992, per concorso nazionale, diventa Professore Associato di Topografia e Cartografia. Nel febbraio 2001 risulta prima classificata fra gli idonei nel concorso nazionale di valutazione comparativa per un posto di professore ordinario nel settore Topografia e Cartografia. Dal gennaio 2001 è professore ordinario di Topografia e Cartografia della Facoltà di Ingegneria dell Università di Pavia. Nell ambito di ricerche a finanziamento del Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (MIUR) ha realizzato negli anni 90 studi sui sistemi di codifica, sugli standard di trasferimento dei dati di cartografia numerica e sulla generalizzazione di cartografie a differenti scale. Ha partecipato a ricerche cofinanziate dal MIUR negli anni 1997, 1998 e 2001 in veste di ricercatore, nel 1999 e nel 2000 in veste di responsabile di ricerca. Nell ambito di PRIN (Progetti di Rilevante Interesse Nazionale) nel 1999 ha realizzato la prima stazione permanente GPS in Lombardia e nel 2000 ha sperimentato l uso del laser a scansione per il rilievo di siti archeologici. È coautore del progetto di sistema cartografico integrato di TIM per la progettazione e la gestione di reti di telefonia mobile che ha portato alla realizzazione, tra gli altri prodotti, della cartografia numerica 3D di 110 città italiane. È stata coordinatore nazionale per due mandati, nei bienni e , dell AUTeC, Associazione Universitari Topografia e Cartografia, associazione in cui converge la quasi totalità dei Docenti Universitari Strutturati del Settore Scientifico Disciplinare Topografia e Cartografia. Attualmente fa parte della Giunta della stessa Associazione ed è vice direttore del DICAr, Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell Università di Pavia. Anna Spalla è entrata nel Rotary nel 2003 come socio fondatore del RC Certosa di Pavia.

4 Progetti del Distretto Rotary 2032 Solidarietà: 432 mila euro erogati in quattordici anni Il Fondo interdistrettuale di solidarietà nasce su iniziativa del PDG Giuseppe Capone nel 1999, nell ambito del Congresso del Distretto 2030, nel corso del quale egli ne propose l istituzione, destinando, come dotazione iniziale, l Avanzo di Gestione del suo Esercizio (1997/98), pari a lire, pari a ,25 euro. Il Fondo costituisce una riserva finanziaria a disposizione dei Distretti 2031 e 2032 per consentire loro di intervenire con tempestività a favore di persone o imprese che venissero a trovarsi in condizioni di grave emergenza a causa di calamità naturali (terremoti, alluvioni, esondazioni, ecc.) che avessero a verificarsi sul territorio nazionale. Il Fondo è alimentato dai versamenti effettuati dai Distretti, dai rispettivi Club o da singoli Rotariani. Sono ben accetti, ovviamente, versamenti di terzi, anche al di fuori dell ambito rotariano. L individuazione dei casi bisognosi di aiuto e la consegna delle elargizioni deliberate a loro favore, debbono avvenire, se possibile, a cura di Rotariani appartenenti al Distretto localizzato nella zona colpita dalla calamità. Per il terremoto in Abruzzo sono stati raccolti euro; per l alluvione del Ponente Ligure ,00; per l alluvione del Levante Ligure Genova ,00; per il terremoto dell Emilia Romagna Il totale delle raccolte particolari ammonta a euro. In quattordici anni di attività da quanto è stato istituito, il Fondo di Solidarietà ha elargito euro. Rotary Campus 2013 IN SUPER ABILI PER IL NONO ANNO IN VACANZA CON GLI AMICI DIVERSAMENTE ABILI; UNA STRAORDINARIA ESPERIENZA DI AMICIZIA E SERVIZIO Gioiosi Amici del mare, figli dell amicizia pura, piccole menti tormentate; io ritorno a casa ma voi portatemi nel vostro cuore... Con queste parole di saluto, riportate al computer da Vittorio, un ragazzo con numerose problematiche di disabilità, non ultima quella della parola in una mente indecifrabile, si chiudeva il Rotary Campus del Un anno dopo ci troviamo ancora a Spotorno, in provincia di Savona, la vacanza è finita, gli amici se ne vanno e in noi restano i ricordi e le gioie di una settimana traordinariamente diversa. Ma che cos è il Campus? Il Campus è un occasione di Servizio Rotariano - risponde Gianni Montalenti già Governatore del Distretto Il Campus permette di promuovere informazione, solidarietà e conoscenza del mondo dell handicap e, al tempo stesso, permette di alleggerire, anche se soltanto per pochi giorni, la fatica dei familiari o di chi si prende cura, quotidianamente, dei nostri amici con disabilità medio-alta. Il Campus è Amicizia e Servizio - prosegue Gianni Schinzo RC Courgnè e Canavese il Campus non è la solita conviviale, non si parla di vacanze esotiche, di professionisti prestigiosi o di posizioni di comando... qui al Campus troviamo chi veramente dimentica il suo ruolo nella società e viene a dare la sua disponibilità per aiutare i ragazzi ad uscire dai loro problemi, a ritrovare quella fiducia in se stessi che hanno perduto. Al Campus riscopriamo la gioia di stare insieme, quella della condivisione, dello scambio umano, del colloquio sereno: in quei momenti i ragazzi sono il centro dell universo, il resto non conta. Questo è l aspetto sorprendente del Campus; di aiuto ai ragazzi è vero, ma è principalmente una nuova lettura morale per noi rotariani. Una sobria analisi che ridimensiona ogni aspetto della nostra vita, guidandoci verso la ricerca di nuovi orizzonti, meno materialistici, più partecipativi e solidali verso gli altri, i più deboli. Quando è iniziata questa straordinaria esperienza? Era il 2005, - interviene Piero Portaluppi RC Casale Monferrato è stato il PDG Giuseppe Nuzzo a ideare il Campus come una vacanza diversa per ragazzi portatori di handicap e ai relativi accompagnatori. Nuzzo ne parlò con Montalenti, lui ne discusse con me e l idea prese forma.rivolto a un utenza con disabilità medio-alta, in prevalenza giovane (15-50 anni), il Campus ha visto negli anni aumentare le richieste di partecipazione fino a raggiungere nelle ultime edizioni il ragguardevole traguardo di 50 ospiti. Come è possibile partecipare al Campus e quali sono le maggiori difficoltà che si riscontrano in fase programmatica? Il reclutamento - precisa Silvia Gambotto RC Courgnè e Canavese e Medico del Campus avviene dietro segnalazione delle Assistenti Sociali, delle Scuole o per conoscenza personale. Programmare la vacanza con le Scuole è tutto più semplice, gli insegnanti di sostegno aderiscono con entusiasmo e questo lo trasmettono ai ragazzi. Diverso e più problematico è il rapporto con le famiglie, sempre molto restie a permettere ai loro figli di allontanarsi da casa senza la loro presenza, molto spesso dominante e protettiva. Temono che nessuno sia in grado di

5 prendersi cura dei loro cari, come lo fanno loro e hanno paura che i loro figli, lontani da casa, possono smarrirsi, soli come sono senza la loro protettiva presenza. E sono sopraffatti da laceranti sensi di colpa... fino a quando non vengono a trovarli nel corso della settimana e scoprono che i ragazzi vivono benissimo senza troppe nostalgie, si divertono con i nuovi amici e, senza genitori, si sentono più responsabilizzati e collaborativi. Come vengono programmate le giornate? Con gli amici rotariani e il gruppo dei volontari commenta Elisabetta Micheletti RC Gattinara - ci ritroviamo due volte al giorno: una al mattino, dopo colazione e una alla sera, dopo la cena e prima delle attività ricreative. Ogni avventurosa giornata è programmata dopo aver scrutato il cielo ed esaminato la temperatura; solo allora si decide se scendere in spiaggia, la meta più ambita dai ragazzi dal momento che si possono fare molti giochi, o se dopo una passeggiata lungomare, si prende un gelato a Noli. Se è prevista un uscita fuori struttura, come al maneggio, al campo sportivo, alla Caserma dei Pompieri di Savona o all Acquario di Genova o a Spotorno, con passaggio obbligato nel giorno del mercato. In particolare quest anno abbiamo avuto due momenti magici - prosegue Elisabetta il primo è stato l allenamento al campo comunale di Spotorno con i preparatori atletici della Juventus che, dopo aver suddiviso in gruppi omogenei i ragazzi, hanno programmato un vero e proprio allenamento calcistico con partitella finale e calci di rigore. Il secondo appuntamento è stata la visita al Porto Antico di Genova, dal Bigo con il suo panorama mozzafiato, al ristorante dei Tre Merli, con la cucina tipica a base di farinata e focaccia al formaggio e, nel primo pomeriggio, la visita indimenticabile all Acquario, ospiti del Presidente del RC Genova Est Beppe Costa. Due giornate, due momenti di semplicità e di allegria che resteranno nel cuore e nei ricordi dei nostri ragazzi. Quale è il momento più significativo della giornata? Il vero momento clou conclude Giovanni Bianchetta RC Courgnè e Canavese è quello dei pasti. Nel grande salone della Casa al mare di Maria SS dell Incoronata, dove stiamo stretti stretti a gomito, dove le grida gioiose dei ragazzi echeggiano, i goffi tentativi di noi rotariani, maldestri camerieri improvvisati nel servire a tavola, si mescolano ad allegre e divertite chiacchiere di quanto avvenuto nella giornata, quello è il momento più significativo, quello è il momento di Servire in Amicizia, preso alla lettera. È allora che il cuore si riempie di gioia per essere presenti con loro e per essere riusciti a regalare con le sole nostre forze e il nostro impegno, un momento di felicità. È una sensazione bellissima che anche per un solo giorno ogni rotariano dovrebbe provare. Insieme, uniti in un magico clima di serena amicizia studentesca, riusciamo con rinato entusiasmo a condividere con i ragazzi diversamente abili, una sorta di autentica felicità quasi fanciullesca. Il Rotary Campus 2013 ha chiuso i battenti e anche io, che ho partecipato per il secondo anno a questa straordinaria esperienza formativa, vorrei lasciare una breve testimonianza. Partecipare al Campus è stato come se in questa indimenticabile settimana il resto del mondo non esistesse. Per me e per tutti il Campus è un universo che è soltanto nostro e loro, dei diversamente abili (ma poi siamo realmente certi che i diversi siano loro e non noi?) e ancora il Campus non è soltanto un appuntamento fisso, che il prossimo anno festeggerà i dieci anni, ma anche, e soprattutto un occasione di servizio rotariano. Provare per credere, io ci sarò anche il prossimo anno chi viene con noi? Luigi de Concilio Responsabile distrettuale 2032 Comunicazione e Immagine NOTIZIE DAL CONSIGLIO DI LEGISLAZIONE Assenteismo dei soci: la decisione è dei Club Il Consiglio di Legislazione del Rotary International si è svolto a Chicago nell aprile scorso. I Past Governatori Giuseppe Viale e Pinuccio Nuzzo hanno fornito una sintesi relativa agli aspetti di più immediato rilievo per i Club, perché la normativa è entrata in vigore dall inizio dell Anno rotariano 2013/2014. Va rilevato che la proposta formulata a suo tempo dal Distretto 2030, concernente la discrezionalità dei Club nel deliberare la giustificazione, o la cessazione di appartenenza di Soci che disertino in varia misura le riunioni, è stata presentata al Consiglio e approvata a larga maggioranza. Il suo scopo era quello di attribuire ai Club la possibilità di adottare decisioni appropriate nei singoli casi, e di evitare per l avvenire l attuale sistematica violazione di norme formalmente vincolanti, ma largamente disattese. La proposta, redatta da Lorenzo Mazzola per conto del Club di Imperia e approvata nel corso del Convegno Distrettuale di Spinetta Marengo (novembre 2011), è risultata la sola presentata dai Distretti italiani. Ecco le altre indicazioni del Consiglio di Legislazione: inviare il rapporto semestrale dei club anche ai soci; Segretario e Tesoriere di Club fanno parte ex officio del Consiglio Direttivo, mentre rimane opzionale la cooptazione

6 del Prefetto. All interno del direttivo del Club possono esser eletti uno o più vicepresidenti. Alla carica di Presidente di Club, anche di nuova costituzione, può essere designato solo un Rotariano con almeno un anno di anzianità nel Sodalizio. I Soci di ciascun Club sono tenuti a partecipare in qualche misura alle attività del Club. La quota 85, che consente la dispensa dall obbligo di frequenza, può essere ora raggiunta anche da Soci di età inferiore a 65 anni, purché gli anni di appartenenza al Rotary, sommati all età anagrafica, consentano il raggiungimento di detta quota. Hanno titolo all ammissione al Rotary partners (sic!) che abbiano svolto la loro attività solo entro le mura domestiche, ovvero che abbiano abbandonato la loro attività professionale per dedicarsi alla cura della casa e del nucleo ivi afferente e, per così dire, famigliare. È stata ulteriormente facilitata la possibilità di trasferimento di Soci da uno ad altro Club, pur permanendo in materia l insindacabile discrezionalità del Club ricevente, che può rifiutare il trasferimento ove non ricorrano motivi ritenuti plausibili. L Assemblea Distrettuale diviene Assemblea di Addestramento per la Leadership di Club, mantenendo le prerogative tradizionali, ma concentrando l attenzione sulla formazione. Nelle votazioni distrettuali riguardanti persone o atti, i Club titolari di più voti (1 ogni 25 Soci e frazione maggiore di 25) indicano una sola opzione per tutti i voti dei quali dispongono. Il Governatore ha l obbligo di accertare che il Regolamento adottato dai Club del suo Distretto sia aderente alla normativa generale rotariana. La Commissione di Nomina del Governatore, allargata al Consiglio dei past Governatori, può designare un Vice Governatore, scelto fra gli ultimi 5 Governatori distrettuali, che sostituirà il Governatore in caso di sua impossibilità all esercizio della funzione. NOTIZIE DAL RC GENOVA SUD OVEST Guarire: nuove frontiere della medicina su misura Oltre la diagnosi: la medicina personalizzata ovvero come la tecnologia può aiutare nella scelta della cura migliore per il nostro paziente. È stato il tema della relazione tenuta al Rotary Club Genova Sud Ovest dal Professor Giacomo Pongiglione, Direttore del Dipartimento Medico Chirurgico di Cardiologia Pediatrica degli Ospedali Bambino Gesù di Roma e Taormina. «Oltre la diagnosi - ha spiegato Pongiglione - c è la capacità di predire il corso della malattia lasciata a se ( e cioè in storia naturale) e l esito delle varie terapie. Per fare che ci permette di definire gli effetti delle malattie e delle terapie in una popolazione definita. Così facendo, però, noi non siamo in grado di predire l esito di una qualsivoglia terapia in uno specifico paziente. Il passo avanti è costituito dalla medicina personalizzata che, basandosi sulla possibilità di predire l esito della terapia nel singolo paziente, si propone quindi di arrivare ad una decisione clinica individualizzata. Grosse capacità di integrazione dei dati e della capacità di calcolo sono necessarie per questo obiettivo, unitamente all impiego di strumenti propri dell intelligenza artificiale, per arrivare alla costruzione di modelli matematici della patologia su cui testare le opzioni terapeutiche». Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia nel luglio 1973, Giacomo Pongiglione ha conseguito la Specializzazione in Pediatria nel Luglio 1976 ed in Cardiologia nel Luglio Ha poi conseguito l abilitazione all esercizio professionale negli USA nel Dopo il training italiano Pongiglione è stato clinical fellow presso l Hospital for Sick Children di Toronto e ha poi lavorato a più riprese presso il Children Memorial Hospital di Chicago per complessivamente altri tre anni. Tornato in Italia è stato responsabile dell Emodinamica dell Istituto Giannina Gaslini dove è diventato primario nel 1999 e quindi Direttore del Dipartimento Cardiovascolare nel Nel 2004 ha creato all Istituto Gaslini la prima sala di cateterismo ibrida formalmente riconosciuta in Italia. Dal 2009 si è trasferito a Roma dove dirige il Dipartimento Medico Chirurgico di Cardiologia Pediatrica ed il Centro Cardiologico del Mediterraneo di Taormina, entrambi dell Ospedale Bambino Gesù. Più di 400 persone lavorano nel Dipartimento per un totale di 600 interventi pediatrici in circolazione extracorporea e oltre 800 procedure intervenzionali per anno. NOTIZIE DAL RC CASALE MONFERRATO Sarà la prima scuola a 100 Mega d Italia Nell Aula Magna del complesso scolastico dell Istituto Balbo in piazza Castello a Casale Monferrato, il Rotary Club ha consegnato nel corso di una cerimonia alla presenza del Sindaco della città ingegner Demezzi, del corpo insegnante e degli studenti l infrastruttura in fibra ottica che connette i licei alla dorsale a larga banda e che

7 consente alla scuola di fregiarsi della qualifica di prima scuola italiana a 100 Mega che è la massima velocità di trasmissione dati, attualmente possibile con le società di telefonia. La fibra ottica costituisce un collegamento valido per molti anni e che consentirà anche il passaggio a velocità superiore quando sarà fornito. Il lungo lavoro, che anticipa l agenda digitale del Governo con l obiettivo di superare il gap del digital divide, è stato eseguito in stretta collaborazione con i tecnici della AMC del Comune di Casale e con la società privata Lan Service che ha curato la connettività. NOTIZIE DAL RC GENOVA NORD OVEST Il mio diario, le memorie di Gesù di Nazareth Un idea originale e intrigante, sviluppata con una certa dose di coraggio: raccontare la vita di Gesù in forma diretta, come un diario personale tenuto per fissare nella memoria non solo fatti ed avvenimenti, ma soprattutto pensieri, riflessioni, emozioni. È la sintesi della conversazione tenuta dal rotariano torinese Gianluigi De Marchi (genovese esiliato - come ama ricordare con un po di nostalgia- a Torino) presentando al Rotary Club Genova Nord Ovest la sua più recente fatica letteraria, Il mio diario. Un libro che, come ha tenuto a sottolineare l autore, non è un testo di teologia né un testo di storia, ma una sorta di fiction, un tentativo di esplorare la vita di Gesù da un altro punto di vista, quello interiore. E così conosciamo un Gesù un po diverso dal solito, che soprattutto nella parte iniziale della sua vita conduce un esistenza del tutto normale, con due genitori che si adorano (l autore lo rileva in numerosi passaggi, illustrando le giornate di un bimbo e di un ragazzo che vive nella sua famiglia), e i fratelli e le sorelle con cui ha un bellissimo rapporto (anche se in realtà sono fratellastri, come spiega l autore, accogliendo la narrazione di un vangelo apocrifo). I primi avvenimenti della sua vita sono narrati attraverso flash back in cui protagonisti-narratori sono i genitori o gli amici che hanno vissuto gli episodi salienti della sua fanciullezza, dalla nascita alla visita dei pastori e dei Magi, alla strage dei bimbi ordinata da Erode e così via. La narrazione prende un tono diverso quando Gesù giunge al punto di svolta della vita: il battesimo ricevuto da Giovanni, che gli apre la vista su un mondo diverso, in cui prende coscienza della sua missione. Da quel punto la narrazione è più fitta, seguendo i brani evangelici nei punti più significativi, fino al termine della sofferta notte con l ultima cena e la preghiera nel Getsemani. L esposizione di Gianluigi De Marchi ha suscitato molto interesse e innescato le domande dei soci. QUADRIFOGLIO CRESCERE INSIEME AL SANT ANNA ONLUS Due Distretti Rotaract per i neonati prematuri I Distretti Rotaract 2031 e 2032, a ulteriore dimostrazione della stretta collaborazione tra loro, quest anno propongono un progetto Apin comune, in collaborazione con la Fondazione Crescere Insieme al Sant Anna Onlus. Il tema affrontato è la neonatologia: in particolare ci si occuperà di neonati prematuri. Non è una scelta casuale, ma un problema urgente e concreto. Forse non tutti lo sanno ma ben tre neonati su dieci nascono prematuramente. Non solo, di questi, più di uno alla settimana è affetto da encefalopatia ipossio ischemica, una patologia che causa problemi muscolari e respiratori, a volte anche con crisi epilettiche, con conseguenze negative spesso per tutta la vita. Il progetto è stato ribattezzato Operazione Sant Anna, in breve: OSA. Un invito, quello a osare, che vorremmo che tutti sentissero proprio: un buon proposito a fare meglio e più, non solo il semplice acronimo del nostro service comune. La Fondazione Crescere Insieme al Sant Anna Onlus è l interlocutrice naturale per un progetto del genere: si tratta di un polo neonatologico di riconosciuta eccellenza, i risultati delle cui ricerche sono spesso pubblicati sulle pagine delle migliori riviste internazionali di settore. In accordo con la Fondazione, il progetto Apin multidistrettuale avrà un duplice obiettivo: da un lato finanzieremo due borse di studio a sostegno della ricerca sull encefalopatia ipossio ischemica, dall altro acquisteremo un macchinario di ultima generazione per il monitoraggio integrato delle incubatrici. Insomma, mai come quest anno... Memento audere semper! Maria Francesca Lanzio, Presidente Commissione Apin 2032

8 Cinzia Rossero, Presidente Commissione Apin 2031 CONCORSO FOTOGRAFICO Inquadra, scatta, OSA, e vinci l estate Scatta i momenti migliori della tua estate per l Apin OSA. L avere raggiunto un grande risultato con l ultimo progetto Apin mostra chiaramente cosa possono fare i nostri Distretti gemelli quando s impegnano a fondo in un attività in cui credono. Ora, nonostante la pausa estiva e le ferie/vacanze meritate da tutti, la commissione Apin non si riposa e continua a ingegnarsi in vista del prossimo anno sociale. Infatti i soci dei Distretti 2031 e 2032 sono invitati a partecipare al concorso OSA e Vinci d Estate in vista del progetto Apin del prossimo anno. Per partecipare al concorso OSA siamo invitati ad acquistare gli occhiali da sole della commissione, ad armarci di macchina fotografica, tablet o smartphone e a fotografare i momenti più belli dell estate. Successivamente, le fotografie dovranno essere pubblicate su Facebook e taggate sul profilo OSA Apin La commissione, entro la Distrettuale di apertura sceglierà la foto migliore tra tutte quelle taggate; il vincitore si aggiudicherà un memorabile dopocena gratuito in occasione delle Distrettuale di apertura! Indossa gli occhiali, scatta e OSA. VITA DEL DISTRETTO Il calendario delle visite a settembre Nel mese di luglio il governatore Fabio Rossello ha visitato 10 Club del Distretto Dopo la pausa di agosto, le visite riprenderanno lunedì 2 settembre. Ecco il calendario delle visite ai Club nel mese settembre: Lunedì 2 RC Bra Martedì 3 RC Sanremo Hanbury Lunedì 9 RC Casale Monferrato Martedì 10 RC Imperia Giovedì 12 RC Albenga Venerdì 13 RC Novi Ligure Lunedì 16 RC Alessandria Martedì 17 RC Canale Roero Giovedì19 RC Gavi Libarna Lunedì 23 RC Genova Golfo Paradiso Martedì 24 RC Mondovi Giovedì 26 RC Tortona Appuntamenti distrettuali Campionato del Mondo di Ciclismo Rotariano 30/31 AGOSTO - 1 SETTEMBRE Distretto 2090 Il Club di Avezzano (L Aquila) è al lavoro per l organizzazione del Campionato del Mondo di Ciclismo Rotariano che si svolgerà alla fine di agosto 2013, grazie alla disponibilità ed alla collaborazione di un comitato organizzatore efficiente, coordinato dal pluricampione di categoria, GABRIELE FRANCIOSI. È attivo un ottimo sito internet, completo di ogni indicazione necessaria, e in più lingue I ciclisti interessati possono scegliere il programma di soggiorno, senza dimenticarsi di iscriversi alla Fellowship Italiana del Ciclismo Rotariano con la possibilità di ordinare la maglia ufficiale della Squadra Italiana. Potete farlo cliccando qui. Allenatevi, io vi aspetto ad Avezzano! Franco Piola Presidente Italiano della Fellowship del Ciclismo Rotariano

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Essere fratelli di. Supporto psicologico ai fratelli di persone con gravi disabilità EDIZIONE 2012

Essere fratelli di. Supporto psicologico ai fratelli di persone con gravi disabilità EDIZIONE 2012 Essere fratelli di Supporto psicologico ai fratelli di persone con gravi disabilità EDIZIONE 2012 Contesto di riferimento e obiettivi generali La famiglia è senza dubbio il luogo più importante per la

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA DIREZIONE DIDATTICA DI CASTEL MAGGIORE PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA Nelle Indicazioni Nazionali per i Piani di Studio Personalizzati delle Attività Educative nella Scuola dell Infanzia

Dettagli

ANALISI DI CONTESTO E OBIETTIVI

ANALISI DI CONTESTO E OBIETTIVI Allegato 1.1) FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER PROGETTI A VALENZA REGIONALE PER ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSI DA SOGGETTI PRIVATI SENZA FINI DI LUCRO RIVOLTI A PREADOLESCENTI E ADOLESCENTI PUNTO

Dettagli

MOdena e REggio Emilia Città Amiche degli Studenti

MOdena e REggio Emilia Città Amiche degli Studenti MOdena e REggio Emilia Città Amiche degli Studenti L 1 r C d P p S i d M m I m S n L ATENEO DI MODENA E REGGIO EMILIA 12 Facoltà, 31 Dipartimenti, quasi 19.000 iscritti ai soli corsi di studio, un numero

Dettagli

Le famiglie adottive e la scuola: il dialogo e il confronto

Le famiglie adottive e la scuola: il dialogo e il confronto Le famiglie adottive e la scuola: il dialogo e il confronto Anna Guerrieri, Genitori si diventa Onlus, Coordinamento CARE componente dei gruppi di lavoro MIUR sul tema adozione e scuola Convegno Una scuola

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

Milano, 30 agosto - 2 settembre

Milano, 30 agosto - 2 settembre In occasione di Milano, 30 agosto - 2 settembre La scelta dell Università è il primo di una serie di passaggi chiave per la costruzione della propria identità umana e professionale. Una scelta consapevole

Dettagli

INDAGINE del Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi sui Servizi Psicologici nella scuola

INDAGINE del Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi sui Servizi Psicologici nella scuola INDAGINE del Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi sui Servizi Psicologici nella scuola Svolta in collaborazione con gli IRRE e con i Consigli Territoriali dell Ordine degli Psicologi 1. Attività

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Provincia di Cremona

Provincia di Cremona Provincia di Cremona REGOLAMENTO DELLA CONSULTA PROVINCIALE PER IL COORDINAMENTO DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI CREMONA Approvato con Delibera di Consiglio Provinciale N 17 del

Dettagli

TI DIAMO UNA SPINTA PER REALIZZARE I TUOI SOGNI.

TI DIAMO UNA SPINTA PER REALIZZARE I TUOI SOGNI. TI DIAMO UNA SPINTA PER REALIZZARE I TUOI SOGNI. I COLORbandi Sei un sognatore nato? Per te c è il bando IL MIO SOGNO. Ti piacciono i mestieri legati alle tradizioni del nostro Paese? Scegli il bando PETER.

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 IL MODO IN CUI UNA SQUADRA GIOCA NEL SUO COMPLESSO, DETERMINA IL SUO SUCCESSO: POTREBBE ESSERE LA PIU GRANDE

Dettagli

Periodico d informazione del Club ANNO 2015/2016-14 aprile

Periodico d informazione del Club ANNO 2015/2016-14 aprile Periodico d informazione del Club ANNO 2015/2016-14 aprile 100 Percent Paul Harris Fellow Club www.rotaryclubdalminecentenario.org Il mentalismo e la prestidigitazione Nella serata del 14 aprile Gian Battista

Dettagli

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi Comunicato stampa L identikit e le scelte dei diplomati calabresi I diplomati calabresi si raccontano prima e dopo il diploma. Quest anno la Regione Calabria ha esteso il progetto AlmaDiploma - l associazione

Dettagli

UNA CASA SPECIALE per l accoglienza di famiglie con bambini che necessitano di cure sanitarie presso l ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma

UNA CASA SPECIALE per l accoglienza di famiglie con bambini che necessitano di cure sanitarie presso l ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma UNA CASA SPECIALE per l accoglienza di famiglie con bambini che necessitano di cure sanitarie presso l ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma Anno 2015 CHI SIAMO - SOS Villaggi dei Bambini SOS Villaggi

Dettagli

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV Riunione del 13/06//2013 celivo. - AIDO ass. donatori organi tessuti e cellule; - Ass. Il Cesto;

Dettagli

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania 8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania Catania corre per Catania Corri Catania è una corsa-camminata non competitiva di solidarietà aperta a tutti che dal 2009 coniuga sport, emozioni, divertimento

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DI ASSOCIAZIONE STATUTO DI ASSOCIAZIONE ART 1 DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA È costituita l Associazione Centro Europeo Formazione e Orientamento, da ora definita Associazione. L Associazione ha sede in Roma, Largo Jacobini,

Dettagli

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma Torino, 30 settembre 2013 Gentili Dirigenti Scolastici ed Insegnanti, è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma il tuo Natale, promosso dalla Fondazione Ospedale Infantile

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE

STATUTO DI ASSOCIAZIONE STATUTO DI ASSOCIAZIONE ART 1 DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA È costituita l Associazione Centro Europeo Formazione e Orientamento, da ora definita Associazione. L Associazione ha sede in Roma. L Associazione

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più

L unica linguaggi, consueti. domande e ambiti imprevisti o, comunque, diversi, in generale, da quelli più GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO PER 2009 SCUOLA - 2010 PRIMARIA Il di Centro Gruppo Matematica di ricerca F. Enriques sulla didattica dell'università della matematica degli Studi nella scuola di Milano,

Dettagli

Alpi Latine Cooperazione TRAnsfrontaliera. PROGETTO Peer Education

Alpi Latine Cooperazione TRAnsfrontaliera. PROGETTO Peer Education Alpi Latine Cooperazione TRAnsfrontaliera PROGETTO Peer Education I partner: ASL CN2 Alba-Bra Mutualité Française Provence-Alpes-Côte d Azur (PACA) ASL 1 Imperiese ASL VCO Scuola Universitaria Professionale

Dettagli

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità:

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità: Tutti i gruppi delle parrocchie di S.Agnese e S.Andrea sono invitati a confrontarsi sulla seguente bozza di progetto educativo e a dare il proprio contributo nel corso dell incontro di venerdì 28 marzo

Dettagli

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 870 MILA UNITÀ, OLTRE 9 MILA IN PIÙ NELL ULTIMA SETTIMANA

I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 870 MILA UNITÀ, OLTRE 9 MILA IN PIÙ NELL ULTIMA SETTIMANA Roma, 20 Novembre 2015 I giovani presi in carico sono 537.671. A più di 228 mila è stata proposta almeno una misura. Crescere in Digitale: oltre 35.100 gli iscritti a dieci settimane dal lancio I GIOVANI

Dettagli

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Allegato 2 Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Il progetto è stato modificato rispetto alla griglia di progettazione presentata a giugno. Il tempo che è stato possibile

Dettagli

2011 Anno Europeo del volontariato

2011 Anno Europeo del volontariato L'avete fatto a me Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S. Medici, infermieri, psicologi, educatori e amministrativi Volontari per la Formazione del personale locale a Sud del Mondo. Anno 8, n.

Dettagli

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI Nell ambito delle attività previste dal servizio di Counseling Filosofico e di sostegno alla genitorialità organizzate dal nostro Istituto, si propone l avvio di un nuovo progetto per l organizzazione

Dettagli

Percorso raccomandato:

Percorso raccomandato: Percorso raccomandato: 1) Ottenere una diagnosi accurata. 2) Crescere il paziente come un bambino o una bambina (il consiglio dei medici è di grande aiuto in questa fase). 3) Ottenere informazioni dettagliate

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

- ATELIER DELLA FANTASIA:

- ATELIER DELLA FANTASIA: Carissimi genitori e bambini, la fine dell estate si sta avvicinando insieme all inizio di un nuovo e spumeggiante anno scolastico noi di Gaiacorte abbiamo preparato per voi nuovissime proposte creative

Dettagli

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto.

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Organizza un'esperienza nella tua home gallery #MHGDAY Vademecum #MHGDAY settembre 2015 Il bando chefare MyHomeGallery sta concorrendo per vincere

Dettagli

Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo)

Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo) Regolamento nazionale ANPI (in attuazione dell art. 5 comma 2 lettera f dello Statuto associativo) Art. 1 L iscrizione 1. Tutti possono chiedere l iscrizione all ANPI, alle condizioni previste dallo Statuto

Dettagli

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni)

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Per prepararci all evento finale IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Mentre le attività scolastiche e quelle delle ACS stanno svolgendosi ancora a pieno ritmo, cominciamo a

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO Il Centro di Psicoterapia e Psicologia Clinica è un Associazione Professionale di psicoterapeuti di formazione psicoanalitica e di psicologi clinici che opera nell ambito

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO www.sositalia.it DIVENTA UN AMICO SOS. MOSTRA A QUESTI BAMBINI IL LATO MIGLIORE DEGLI ADULTI. In Italia circa 32.300 bambini sono allontanati

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

LIBERI DI VOLARE. Concorso di pittura a premi

LIBERI DI VOLARE. Concorso di pittura a premi LIBERI DI VOLARE Concorso di pittura a premi Arzignano, 11 Aprile 2014 Premessa della giuria: gli elaborati prodotti dagli alunni partecipanti, hanno evidenziato un notevole impegno; molti lavori si sono

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Ridere li rende più forti!

Ridere li rende più forti! Ridere li rende più forti! La magia di un mondo a colori Fondazione Theodora nasce in Svizzera nel 1993 per offrire un sostegno concreto ai bambini ricoverati in ospedale e alle loro famiglie. A tale scopo,

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio delle ragazze e dei ragazzi di Spinea. Le

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

Distretto 2110 Club Palermo Ovest anno rotariano 2013-2014 Presidente: Maria C. Pandolfo

Distretto 2110 Club Palermo Ovest anno rotariano 2013-2014 Presidente: Maria C. Pandolfo Distretto 2110 Club Palermo Ovest anno rotariano 2013-2014 Presidente: Maria C. Pandolfo Palermo, 30 aprile 2014 Circolare n. 10 Ai sigg.ri Soci del Rotary Club Palermo Ovest Al sig. Governatore del Distretto

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE CARATTERISTICHE PROGETTO

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE CARATTERISTICHE PROGETTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: ENTE CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e

Dettagli

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso DISTRETTO ROTARACT 2041 - DISTRETTO ROTARACT 2042 - DISTRETTO ROTARACT 2050 PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso INTRODUZIONE Il Rotaract è un Programma formativo del Rotary International.

Dettagli

Rispondi alla domanda. Quali sono le differenze fra i programmi di studio americani e quelli italiani?

Rispondi alla domanda. Quali sono le differenze fra i programmi di studio americani e quelli italiani? I. Prova di comprensione di testi scritti. a) eggi attentamente il testo che segue. a nuova moda è studiare in America I giovani italiani sbarcano negli USA. Molti adolescenti non esitano a lasciare amici

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento

ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento GRUPPO BRIANZA NORD RRUPPO DEI PARCHI RRUPPO MONZA BRIANZA ROTARIADI C.C.R. La nuova versione del regolamento REGOLAMENTO 2012/2013 1) I SOGGETTI a) I R.C. del Distretto 2040, rappresentati dai Presidenti

Dettagli

Roberto Farnè Università di Bologna

Roberto Farnè Università di Bologna Roberto Farnè Università di Bologna Ora l apertura della parte scientifica a questi lavori, per capire innanzitutto il senso di questo appuntamento. Non abbiamo bisogno, nessuno di noi credo abbia bisogno

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Progetto Da donna a donna

Progetto Da donna a donna Progetto Da donna a donna Un mosaico di iniziative in occasione dei 40 anni del Circolo BNL Presentato dalla Sezione Palcoscenico CCRS BNL di Roma in collaborazione con Il circolo BNL Nel cuore La fase

Dettagli

Centro di Milano " Romolo Monti "

Centro di Milano  Romolo Monti Centro di Milano " Romolo Monti " NEWS N. 9 Gennaio 2013/9 SALUTO DEL PRESIDENTE Cari Soci, volontari e utenti, mi è gradito poter porgere gli auguri di buon anno a Voi che, con la Vostra amicizia o con

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201 DISTRETTO 2071 2014/201 COMMISSIONE DISTRETTUALE PER LA PROMOZIONE DELLA 106 ROTARY CONVENTION DI SAN PAOLO 2015 CONGRESSO 2015 SAN PAOLO, BRASILE SAB. 6 GIUGNO - MAR. 9 GIUGNO Carissimi Amici, il Governatore

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

Clubhouses: Comunità che Creano Opportunità per Persone con Malattie Mentali

Clubhouses: Comunità che Creano Opportunità per Persone con Malattie Mentali Clubhouses: Comunità che Creano Opportunità per Persone con Malattie Mentali Cos è una Clubhouse? Una clubhouse è prima di tutto una comunità di persone. Molto di più di un semplice programma, o di un

Dettagli

Intelligenza o abilità?

Intelligenza o abilità? a Intelligenza o abilità? L apprendimento è stato spesso collegato con l intelligenza, e l intelligenza è stata misurata dagli psicologi con vari tipi di test. Ma come funziona un «tipico» test di intelligenza?

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici

Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici Siamo Terapisti Occupazionali non siamo politici I nostri focus sono la persona, l occupazione, l ambiente, la partecipazione alle attività della nostra vita quotidiana: essi rappresentano gli ambiti nel

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Quadro statistico: alunni con cittadinanza non italiana nelle scuole statali e non statali di Vinicio Ongini

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. luogo di accoglienza, nel quale, passata l emergenza, poter riflettere sul proprio PROGETTO GENERALE

CARTA DEI SERVIZI. luogo di accoglienza, nel quale, passata l emergenza, poter riflettere sul proprio PROGETTO GENERALE CARTA DEI SERVIZI PROGETTO GENERALE L associazione, attraverso la comunità educativa mamma-bambino denominata Casa Cinzia e gli alloggi per l autonomia denominati Cinzia 1 e Cinzia 2, collegati a Casa

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia)

IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) IL NOSTRO PERCORSO OPERATIVO (8 comuni del Veneto gruppi di nidi e scuole del infanzia) modalità e mezzi per organizzare il lavoro didattico sull intercultura e sulla fiaba con i bambini, i genitori e

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

ART. 2 COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE MENSA COMUNALE...2 ART. 3 PRESIDENZA E MODALITA DI CONVOCAZIONE...3

ART. 2 COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE MENSA COMUNALE...2 ART. 3 PRESIDENZA E MODALITA DI CONVOCAZIONE...3 REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA COMUNALE PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E SOCIALE INDICE SOMMARIO: ART. 1 FINALITA...2 ART. 2 COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE MENSA COMUNALE...2 ART. 3 PRESIDENZA

Dettagli

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto

Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto LAVORO SOCIALE IN TASCA COLLANA DIRETTA DA M.L. RAINERI Valentina Calcaterra Attivare e facilitare i gruppi di auto/mutuo aiuto Indice Introduzione 9 1. Cos è un gruppo di auto/mutuo aiuto 11 I fondamenti

Dettagli

2070 DISTRETTO INTERNAZIONALE. Numero 4-10 9 Gennaio 2009. Pagina 1 di 10

2070 DISTRETTO INTERNAZIONALE. Numero 4-10 9 Gennaio 2009. Pagina 1 di 10 NOTIZIARIO Pagina 1 di 10 Gennaio :: Mese della Sensibilizzazione al Rotary Servire al di sopra degli interessi personali LE PAROLE E LA SAGGEZZA DI PAUL HARRIS Il Rotary è la porta della amicizia. Lasciamola

Dettagli

Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO

Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO 3 4 Capo I Natura e scopi dell A.N.S.I. Art. 1 È costituita l Associazione Nazionale Scuola Italiana (A.N.S.I.) con sede centrale in Roma. Art. 2 L A.N.S.I.

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in

STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in STATUTO ASSOCIAZIONE ITALIANA PAZIENTI ANTICOAGULATI A.I.P.A. ****** Art.1 Ragione Sociale e Sede Premesso che è costituita in Parma, con sede in Parma Via Gramsci,14 presso il Centro per le Malattie dell

Dettagli

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA ITALIANA (CVX ITALIA) L E G A M I S S I O N A R I A S T U D E NT I (L M S) Via di San Saba, 17-00153 Roma Tel. 06.64.58.01.47 - Fax 06.64.58.01.48 cvxit@gesuiti.it Roma, 22 novembre

Dettagli

Relazione presentata al convegno Modelli sistemici e contesti che cambiano Milano, 15-17 Ottobre 1998, parzialmente modificata

Relazione presentata al convegno Modelli sistemici e contesti che cambiano Milano, 15-17 Ottobre 1998, parzialmente modificata Lo psicologo e il Distretto Sociale 1 Atti del convegno AUPI su Il lavoro dello psicologo nell U.S.L.: specificità ed integrazione con altre figure professionali. Ritengo utile fare alcune premesse al

Dettagli

Più valore alla terza età

Più valore alla terza età Più valore alla terza età UNA RISORSA PER LE FAMIGLIE Le Residenze Anni Azzurri sono nate per dare risposte efficaci a un esigenza sempre più sentita nella realtà di oggi: l assistenza agli anziani. In

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Attività interculturali a favore delle donne immigrate

Attività interculturali a favore delle donne immigrate Progetto PENELOPE Attività interculturali a favore delle donne immigrate A conclusione del progetto Spazio di mediazione culturale e linguistica, attività rivolta ai minori stranieri, si è riscontrato

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 3 - PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA RETE PEDIATRICA REGIONALE Art. 20 - Art. 21 - Art. 22 - Art. 23 - Art. 24 - Art. 25 - Verso

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA Art. 1 - Finalità, durata, e modalità di assegnazione 1. La

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Prot. n. 3104/P5 Roma, 21 giugno 2007 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di T R E N T O Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in

Dettagli

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli

llpunto di vista dei genitori e delle commissioni mensa

llpunto di vista dei genitori e delle commissioni mensa IO MANGIO A SCUOLA: IGIENE E SICUREZZA DEL CIBO 16 Settembre 2014 Via Bologna 148 TORINO llpunto di vista dei genitori e delle commissioni mensa Alessandra Rosso Facciamo le presentazioni... Mamma di 2

Dettagli

MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza

MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza IL NOSTRO TEAM Siamo tre ragazze ed un ragazzo, studenti universitari di Giurisprudenza e Relazioni internazionali e Diritti umani. Siamo appassionati di musica,

Dettagli