Gli ebrei sono indubbiamente una razza, ma non sono umani. Adolf Hitler. "Arbeit macht frei", Auschwitz. Julian Studnicki

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli ebrei sono indubbiamente una razza, ma non sono umani. Adolf Hitler. "Arbeit macht frei", Auschwitz. Julian Studnicki"

Transcript

1 Gli ebrei sono indubbiamente una razza, ma non sono umani Adolf Hitler "Arbeit macht frei", Auschwitz. Julian Studnicki Giornata della memoria 27 gennaio

2 27 gennaio GIORNO DELLA MEMORIA Parlamento Italiano Legge 20 luglio 2000, n. 211 ( Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000) Istituzione del Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti Art. 1 La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell abbattimento dei cancelli di Auschwitz, Giorno della Memoria, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. Art In occasione del Giorno della Memoria di cui all articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere. 2

3 Conferenza del Wannsee Nel luglio del 1941 Hitler fece preparare a Goring una direttiva in cui incaricava Heydrich, capo dei servizi di sicurezza, di risolvere la questione ebraica nella sfera di influenza tedesca in Europa. Il 20 gennaio 1942 Heydrich si incontrò con altri 14 alti funzionari dei principali ministeri tedeschi in una residenza tranquilla, lungo un lago a Wannsee (vicino Berlino). La riunione era segretissima e il suo scopo era quello di precisare i termini della soluzione al problema ebraico. I partecipanti alla riunione (oltre ad Heydrich ed al già citato Eichmann) furono: - Gen. SS Heinrich Muller, capo della Gestapo, in rappresentanza della polizia tedesca; - Gen. SS Otto Hoffmann, rappresentante dell Ufficio per la razza e l insediamento; - Col. SS Karl Schongarth, rappresentante della SD, polizia di sicurezza; - Col. SS Gerhard Klopfer, in rappresentanza del partito nazista; - Magg. SS Rudolf Lange, vice-comandante SS in Lettonia; - Gauletier Dr. Alfred Meyer e Dr. Georg Leibbrandt, rappresentanti del Ministero per la Polonia occupata; - Dr. Wilhelm Stuckart, uno degli artefici delle Leggi di Norimberga, rappresentante del Ministero dell Interno; - Dr. Roland Freisler, rappresentante del Ministero della Giustizia; - Dr. Martin Luther, sottosegretario del Ministero degli Esteri; - Dr. Joseph Buhler, segretario di Stato della Polonia tedesca occupata; - Dr. Wilhelm Kritzinger, direttore ministeriale della Cancelleria del Reich; - Dr. Erich Neumann, direttore del piano quadriennale per l economia. 3

4 Il Protocollo del Wannsee: come i nazisti organizzarono la Soluzione Finale All'inizio della discussione, il generale Heydrich, precisò che il problema da risolvere era quello dell eccessiva presenza di ebrei in Germania e nei territori occupati, per cui la politica di emigrazione forzata perseguita dal Reich non era più sufficiente per far fronte al problema ebraico. Una possibile soluzione del problema sarebbe allora consistita in una '"evacuazione" degli ebrei dall'est, termine che in realtà voleva dire eliminazione fisica o pulizia etnica dallo "spazio vitale" tedesco. Le prime operazioni di sterminio, provvisorie, avvennero sul luogo durante la conquista dell Est; gli ebrei catturati erano costretti a scavare grandi fosse comuni per poi essere fucilati in massa e seppelliti nelle stesse fosse. Ma adesso era necessario pianificare lo sterminio in modo più preciso e sicuro e la riunione del Wannsee doveva appunto occuparsi di questo. Approssimativamente undici milioni di ebrei sarebbero stati coinvolti nella soluzione finale del problema; tra questi, cinque milioni di essi vivevano in Unione Sovietica e circa tre milioni erano gli ebrei già sotto il controllo dei tedeschi (in Polonia e nei territori orientali occupati). Bisognava però risolvere la questione in termini legali; la pulizia etnica degli ebrei dallo spazio vitale doveva perciò avvenire seguendo la legge. Così Heydrich affermò che si dovevano riesaminare le leggi di Norimberga e revocare le esenzioni previste che permettevano a molti ebrei di rimanere tra i tedeschi. In ogni caso, le SS avrebbero avuto i poteri decisionali in materia. Restava soltanto da risolvere il lato "tecnico", cioè trovare un sistema più veloce per l uccisione e l eliminazione dei corpi; le fucilazioni in massa creavano problemi tra le truppe ed anche costi eccessivi in fatto di munizioni. Fu così il colonnello Eichmann a spiegare che l utilizzo del gas avrebbe risolto il problema. Il programma "eutanasia", avvenuto prima della guerra, aveva già sperimentato l uso del monossido di carbonio per eliminare i malati di mente a Brandeburgo; adesso, lo stesso sistema poteva essere approntato anche per i campi di concentramento. Nell estate del 1941 il Reichsfuhrer- SS Himmler aveva chiesto di visitare un campo nell Alta Slesia polacca (Auschwitz), per trasformarlo in un grande centro di sterminio. Qui, affermò Eichmann durante la riunione, era possibile eliminare fino a sessantamila ebrei al giorno, attraverso delle speciali camere a gas camuffate da docce o camere di disinfestazione. Inoltre, con la costruzione di appositi forni crematori, si potevano occultare i cadaveri, cremandoli. Lo sterminio degli ebrei, così come pianificato dalla conferenza del Wannsee, iniziò nel marzo 1942 in Polonia, nel campo di Chelmno; successivamente toccò a tutti gli altri campi dislocati nell Europa occupata. L operazione fu poi chiamata "Reinhard" in memoria di Heydrich, ucciso nel luglio del 42 per mano di patrioti cechi (Heydrich si trovava in Cecoslovacchia come Protettore della Boemia e Moravia). La terribile pianificazione dello sterminio, elaborata a Wannsee, costò la vita a circa sei milioni di ebrei, ma questa stima non tiene conto delle vittime della cosiddetta 4

5 "marcia della morte" che i tedeschi in fuga dagli Alleati imposero agli ebrei prigionieri dei campi. Del cosiddetto "Protocollo di Wannsee", è sopravvissuta una sola trascrizione che fu scoperta da agenti segreti americani nascosta al ministero degli Esteri tedesco, nel Si trattava della copia di Martin Luther. Documentazione: Protocollo del Wannsee, 20 gennaio 1942 (English version by The Avalon Project at Yale Law School) Il protocollo di Wannsee (20 gennaio 1942) Nel corso della soluzione finale gli ebrei saranno instradati, sotto appropriata sorveglianza, verso l Est, al fine di utilizzare il loro lavoro. Saranno separati in base al sesso. Quelli in grado di lavorare saranno condotti in grosse colonne nelle regioni di grandi lavori per costruire strade, e senza dubbio un grande numero morirà per selezione naturale. Coloro che resteranno, che certo saranno gli elementi più forti, dovranno essere trattati di conseguenza, perché rappresentano una selezione naturale, la cui liberazione dovrà essere considerata come la cellula germinale di un nuovo sviluppo ebraico (come mostra l esperienza della storia). Narrativa, biografie e testimonianze per adulti 5

6 Affinati, Eraldo - CAMPO DEL SANGUE Un viaggio sulle orme di vittime e carnefici da Venezia ad Auschwitz fa da sfondo a ricordi e riflessioni di un sopravvissuto della seconda generazione verso l'incommensurabilità del Male. - Mondadori, Milano, 1997 Associazione ex deportati politici nei campi nazisti F.R. - NOTTE SULL'EUROPA Una vastissima raccolta di documenti e testimonianze che copre il periodo oscuro che va dall'insediamento del terrore nazista fino al processo di Norimberga. - Roma, 1963 Bassani, Giorgio - IL GIARDINO DEI FINZI-CONTINI A Ferrara, negli anni delle leggi razziali, un gruppo di giovani ebrei si trova escluso dai circoli sportivi, dalle biblioteche e dai luoghi di ritrovo pubblico: è l occasione per i Finzi Contini, famiglia nobile ed altera, di rompere il proprio dorato riserbo e offrire il leggendario giardino della loro villa ai coetanei dei figli, Alberto e Micòl.- Mondadori, Milano, 1983 Luisito, Bianchi - LA MESSA DELL UOMO DISARMATO : UN ROMANZO SULLA RESISTENZA Luisito Bianchi scrive questo romanzo negli anni Settanta, rappresentando con i mezzi della letteratura un'esperienza per lui profonda e cruciale, seppur vissuta in giovanissima età: la Resistenza italiana - Milano, Sironi, 2005 Bruck, Edit - CHI TI AMA COSÌ Romanzo autobiografico in cui il debito nei confronti del passato e del dolore non può dirsi mai saldato completamente. «Quando ero nei campi di concentramento e nessuno veniva a liberarmi, mi chiedevo: come può il mondo essersi dimenticato di noi - Marsilio, Venezia, 1974 Caleffi, Pietro - SI FA PRESTO A DIRE FAME Una delle più sentite testimonianze sulla deportazione. Qui non è l'orrore a emergere: è il dolore umano, sono le personalità calpestate, sono alcune figure delicate e semplici che sembrava impossibile trovare tra tante sofferenze. - Mursia, Milano, 1978 Childers, T. LE ALI DEL MATTINO Nella primavera del 1945, la massiccia offensiva aerea alleata sulla Germania ha ormai raggiunto gli scopi prefissati. Ma i vertici dell'8ª Air Force americana ordinano di effettuare un nuovo raid sul settore di Regensburg. Il 21 aprile 1945, fra i bombardieri impegnati nella missione c'è anche il B- 24 Black Cat comandato dal tenente Farrington, con a bordo altri undici uomini d'equipaggio. La contraerea tedesca, la Flak, colpisce a morte il quadrimotore. Solo in due riescono a lanciarsi con il paracadute e a salvarsi. Coen, Fausto - 16 OTTOBRE 1943 La storia del rastrellamento e della deportazione dei 1022 ebrei del Ghetto di Roma. Sopravvissero 14 uomini e 1 donna. Nessuno degli oltre 200 bambini ritornò a casa. - Firenze, Giuntina,

7 Cristophe, F. NON SONO PASSATA PER IL CAMINO Nel luglio dell 1942, all età di nove anni, Francine Cristophe venne catturata insieme alla madre Marcelle, mentre tentava di raggiungere la Francia per sfuggira alla caccia agli ebrei scatenata dai nazisti. Ebbe un lungo peregrinare nei campi di internamento fino alle complesse fasi della liberazione. Deaglio, Enrico - LA BANALITÀ DEL BENE L'incredibile vicenda del commerciante padovano Giorgio Perlasca che, nell'inverno 1944, a Budapest, riuscì a salvare dallo sterminio migliaia di ebrei, spacciandosi per il console spagnolo. - Feltrinelli, Milano, 2002 Defonseca Misha SOPRAVVIVERE COI LUPI Dieci anni fa Misha ha conquistato la fama con un libro autobiografico in cui raccontava di come dal 1941 al 1945 aveva attraversato l'europa a piedi, dal Belgio all'ucraina, da sola, alla ricerca dei suoi genitori deportati nei lager nazisti. Oggi che il successo è stato coronato anche da un film, l'autrice ammette di aver inventato questa favola drammatica per salvarsi da una realtà dolorosa, quella della guerra, e dalle accuse fatte a suo padre - nella Resistenza belga - di aver parlato sotto tortura. - Ponte alle Grazie, Firenze, 2008 Doron, L. PERCHE NON SEI VENUTA PRIMA DELLA GUERRA? "E ogni anno, al momento di cantare 'Uno è il nostro Dio', Helena sospirava e in una sorta di controcanto chiedeva: "Perché non due? Perché non due?", e poi spiegava il significato di quella domanda: "Perché quello che abbiamo ha sbagliato, e non c'era un altro Dio che correggesse lo sbaglio". E in una tremenda afflizione aggiungeva: "Peccato, peccato che ce n'è uno solo e non di più". Un libro sulla Shoah, di cui non si parla mai espressamente ma che affiora oscura e devastante solo attraverso le ferite e i fantasmi che ossessionano Helena. LA Giuntina, Firenze, Duranti, Francesca - LA BAMBINA La guerra, i tedeschi, una mamma e la sua bambina: ecco i temi semplici che animano questo libro. La bambina ci porta nel vivo dei mesi più tragici dell'occupazione nazista, in un'antica e appartata villa dove vivono nascosti ebrei e perseguitati politici, affidati alla protezione di una astuta e soccorrevole donna di casa. - Rizzoli, Milano, 1985 Eve, Nomi IL FRUTTETO DI FAMIGLIA Una magica saga che abbraccia quasi duecento anni nella vita di una di una incredibile famiglia: una storia di amori infelici e fortunati, di aspirazioni, segreti, tragedie, atti di sacrificio e di coraggio al limite dell'inverosimile. Foer, Jonathan Safran - OGNI COSA È ILLUMINATA Con una vecchia fotografia in mano, un giovane studente ebreo americano intraprende un viaggio in Ucraina alla ricerca della donna che (forse) ha salvato suo nonno dai nazisti. - Guanda, Parma,

8 Frank, Anne - DIARIO La vita della tredicenne Anne Frank nell'alloggio Segreto, anticamera del campo di concentramento di Auschwitz e simbolo oggi di sei milioni di vite perdute. - Einaudi, Torino, 1993 Frank, T. GLI OCCHIALI DI HEIDEGGER Magnifico e commovente romanzo, Gli occhiali di Heidegger getta luce su un aspetto drammatico dell'olocausto: le lettere dei prigionieri dei campi. Neri Pozza, Vicenza, Gies, Miep - SI CHIAMAVA ANNA FRANK La testimonianza di Miep Gies, la donna che aiutò Anna e la sua famiglia durante la permanenza nell'alloggio Segreto. Per oltre due anni Miep e il marito Jan, rischiando la vita, furono il tramite tra la famiglia Frank e quel mondo esterno invaso dai carnefici. - Mondadori, Milano,1987 Ginzburg, Natalia - LESSICO FAMIGLIARE Lessico famigliare è la storia di una famiglia ebrea, quella della stessa scrittrice, che si svolge a Torino fra gli anni Trenta e Cinquanta. - Einaudi, Torino, 1981 Grass, Gunther IL PASSO DEL GAMBERO 30 gennaio 1945, dodicesimo anniversario dell'ascesa al potere di Hitler. La Germania è ormai sconfitta; di fronte all'avanzata dell'armata Rossa, un numero incalcolabile di civili fugge dalle zone orientali del Reich, via terra, ma anche via mare: la 'Wilhelm Gustloff', salpa da Gotenhafen verso un porto più sicuro. Poco dopo le 21, la nave è raggiunta da tre siluri lanciati da un sommergibile sovietico, cola a picco: muoiono circa diecimila persone.. - Einaudi, Torino, 2002 Grossman, David VEDI ALLA VOCE AMORE Un viaggio fantastico nell'immane tragedia dell'olocausto rivissuta attraverso la sensibilità dei protagonisti. Un mondo segnato dal dolore e dalla distruzione che cerca di reinventare con la forza dell'immaginazione la realtà della vita.. - Mondadori, Milano, 1988 Hillesum, Etty - DIARIO Etty è una giovane donna di Amsterdam intensa e passionale. È ebrea ma non osservante. La sua testimonianza, dai giorni della spensieratezza fino alla sua deportazione,rimane fra le più preziose che la persecuzione degli ebrei ci abbia lasciato. - Adelphi, Milano, 1990 Kaniuk, Yoram ADAMO RISORTO Arad, Israele. In questa città sorge un avveniristico Istituto di riabilitazione e terapia, manicomio per reduci della Shoah, finanziato da una ricca americana. Ad aiutarla nell'impresa una donna ebrea in attesa di una nuova rivelazione per bocca di uno dei malati di mente, tra i quali c'è Adam Stein, ex pagliaccio, ebreo, vissuto in Germania prima della guerra. - Einaudi, Torino, 2001 Keneally, Thomas LA LISTA DI SCHINDLER 8

9 Che cosa significava esattamente finire nella "lista di Schindler"? E chi era in realtà Oskar Schindler,? Basandosi sulle testimonianze di quanti lo conobbero, Keneally ricostruisce la vita straordinaria di questo personaggio: Schindler sottrasse uomini, donne e bambini ebrei allo sterminio nazista, trasferendoli dai lager ai suoi campi di lavoro in Polonia e in Cecoslovacchia e versando enormi somme di denaro. - Frassinelli, Milano, 1985 Kertèsz, Imre ESSERE SENZA DESTINO Premio Nobel per la letteratura del 2002, Kertèsz ha dovuto aspettare il crollo del muro di Berlino per vedere riconosciuta la sua opera, sia in patria che all estero. Il libro è autobiografico e ripercorre la sua esperienza: dal lavoro forzato alla Shell alla deportazione ad Auschwitz. - Feltrinelli, Milano, 2006 Jesurum, Stefano - ESSERI EBREI IN ITALIA Diversi personaggi, famosi e non, inseriti nel contesto sociale e politico del nostro Paese e fondamentalmente ignari della lingua e delle tradizioni religiose del popolo ebraico, spiegano cosa significhi appartenere a una minoranza con radici spirituali così forti. - Longanesi, Milano, 1987 Lanzmann, Claude - SHOAH Il libro realizza una ricostruzione del passato con una stupefacente economia di mezzi: dei luoghi, delle voci, dei volti. La grande arte di Lazmann consiste nel far parlare i luoghi, nel risuscitarli attraverso e, al di la delle parole, nell'esprimere l'indicibile attraverso i volti. - Rizzoli, Milano, 1977 Levi, Lia - UNA BAMBINA E BASTA La storia di una bambina ebrea e del suo rapporto con la madre. Nascosta in un convento cattolico, è attratta dal dio «buono dei cristiani e non da quello sempre arrabbiato degli ebrei» ma quando è a un passo dall'abbracciare la nuova fede interviene la madre, per difendere la sua identità minacciata. - E/O, Roma, 1997 Levi, Primo - I SOMMERSI E I SALVATI In otto, densi capitoli Primo Levi torna sull'esperienza dei Lager nazisti per leggerla non come un fatto conchiuso, un incidente della Storia, ma come una vicenda esemplare attraverso cui è possibile capire fin dove può giungere l'uomo nel ruolo del carnefice e in quello della vittima. - Einaudi, Torino, 1986 Levi, Primo - IL SISTEMA PERIODICO La storia di una generazione attraverso gli anni del fascismo e poi nelle drammatiche vicende della guerra e della deportazione. Ognuno dei ventun momenti trae lo spunto da un elemento della tavola periodica che ne riassume sia lo spirito che il legame con la materia. - Einaudi, Torino, 1982 Levi, Primo - LA TREGUA 9

10 La tregua, il libro del ritorno, odissea dell'europa tra guerra e pace, è il seguito di Se questo è un uomo. E' il diario del viaggio dal Lager all'italia attraverso i mercati clandestini di Cracovia e di Katowice, le tradotte bibliche dell'armata Rossa, le camerate piene di sogni degli italiani sulla via del ritorno - Einaudi, Torino, 1980 Levi, Primo - SE QUESTO È UN UOMO Se questo è un uomo è uno dei libri più alti sull'inferno del Lager: una testimonianza sconvolgente, nella sua nudità di cronaca, e al tempo stesso un capolavoro letterario di una misura e di una compostezza già classiche. - Einaudi, Torino, 1989 Levi, Primo - SE NON ORA, QUANDO? Con questo romanzo-epopea, Primo Levi ci dà un quadro dell'ebraismo dell'europa orientale, presentato non più nella realtà delle piccole città-ghetto russe, ma in quella epica, in parte ancora ignota, delle brigate partigiane durante la Seconda Guerra Mondiale. - Einaudi, Torino, 1982 Levi, Primo - AUTORITRATTO Ferdinando Camon, scrittore di matrice cattolica, interroga Levi creando un autoritratto, piano e accessibile a tutti, che scava alla radice dei problemi che hanno segnato la sua vita e la sua epoca. L'incontro tra i due è anche una rivisitazione delle «colpe» della Storia cristiana. - Nord-Est, Padova, 1987 Loewenthal, Elena - LETTERA AGLI AMICI NON EBREI: LA COLPA DI ISRAELE Eppure è così, caro amico mio. Per secoli e millenni, ai miei avi il loro padri e le loro madri hanno insegnato, con una fitta al cuore, che noi, popolo d'israele, esistevamo nonostante tutto. Ai miei figli, con tutto il cuore, io sto cercando di insegnare che non siamo né meglio né peggio degli altri - Bompiani, Milano, 2003 Elena Loewenthal - CONTA LE STELLE SE PUOI Moise Levi ha solo ventitré anni la mattina di fine estate in cui lascia Fossano portandosi dietro un carretto di stracci... Meno male che nel 1924 a quel "brutto muso di Mussolini" gli è preso un colpo secco, altrimenti la storia di nonno Moise e della sua discendenza sarebbe stata molto diversa L autrice, nel raccontare la storia di una normale famiglia ebraica, prova a inventarsi un lieto fine, come se non fosse successo quello che è successo. - Torino, Einaudi, c2008 Loy, Rosetta - CIOCCOLATA DA HANSELMANN Anni Trenta: un uomo, un giovane scienziato ebreo, di cui due sorellastre, Isabella e Margot, sono entrambe innamorate. La serenità di un tranquillo rifugio in Svizzera non riesce a cancellare gli orrori della guerra e delle persecuzioni razziali - Rizzoli, Milano, 1995 Maurensig, Paolo - LA VARIANTE DI LÜNEBURG 10

11 Dietro un suicidio una mossa di scacchi, dietro la mossa di scacchi un odio inesauribile tra due giocatori. Una mossa che spalanca un inferno che ha la forma di scacchiera. Che uno dei due giocatori sia un ebreo e l'altro sia stato un ufficiale nazista è solo uno dei corollari del teorema. - Adelphi, Milano, 1993 Millu, L. TAGEBUCH: IL DIARIO DEL RITORNO DAL LAGER Nell'autunno del 1944 Liana Millu fu trasportata da Birkenau al campo di concentramento di Malchow nel Meclemburgo. Liberata nel maggio del 1945, trovò, in un fattoria abbandonata, un Tagebuch (diario) e una matita. Con quest'ultima riempì, giorno dopo giorno, tutte le 112 facciate che aveva a disposizione. Lo fece in un arco di tempo che va da maggio al 1 settembre del 1945, data nella quale varcò il confine italiano. Millu, L. IL FUMO DI BIRKENAU Sei racconti sulla vita delle prigioniere del Lager femminile di Auschwitz Birkenau. Sei storie tragiche e toccanti che rappresentano la condizione femminile nei lager. L autrice scrisse questa testimonianza subito dopo il suo ritorno da Auschwitz. Giuntina, Firenze, 2005 Modiano, R. DI RAZZA EBRAICA "Di razza ebraica" è la scritta in rosso che contrassegna la pagella di Renzo Modiano bambino e della sua compagna di banco, la bionda Rachel. Renzo e Rachel sono ebrei e presto, in quel tragico ottobre 1943, le loro fragili esistenze saranno travolte dagli eventi. Durante la grande retata nazista del 16 ottobre (1056 ebrei romani deportati), Rachel scompare su un treno della morte. Renzo viene nascosto in campagna e tutti i suoi familiari si sparpagliano in una dolorosa diaspora. Morante, Elsa - LA STORIA A questo romanzo Elsa Morante consegna la massima esperienza della sua vita "dentro la Storia" quasi a spiegamento totale di tutte le sue precedenti esperienze narrative: da "L'isola di Arturo" a "Menzogna e sortilegio". La Storia, che si svolge a Roma durante e dopo la seconda guerra mondiale, vorrebbe parlare in un linguaggio comune e accessibile a tutti. - Einaudi, Torino, 1995 Navarro, Amalia - SIAMO ANCORA VIVE Ebrea, sopravvissuta ai campi di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau, Bergen- Belsen, Buchenwald, Theresienstadt, il 20 settembre 1945, al rientro a casa, scrive questo diario che non ha più voluto rileggere. Solo oggi ha deciso di pubblicarlo. - Messaggero, Padova, 2002 Nemirovsky, I. SUITE FRANCESE - Nei mesi che precedettero il suo arresto e la deportazione ad Auschwitz, Irène Némirovsky compose febbrilmente i primi due romanzi di una grande "sinfonia in cinque movimenti" che 11

12 doveva narrare, quasi in presa diretta, il destino di una nazione, la Francia, sotto l'occupazione nazista. Non riuscì purtroppo a completare l opera - Adelphi, Milano, 2005 Nissim, Gabriel - IL TRIBUNALE DEL BENE Esiste a Gerusalemme un luogo chiamato Giardino dei Giusti, dove è stato piantato un albero per ogni uomo che durante la Shoah ha salvato almeno un ebreo dalla persecuzione. Questa è la storia di Moshe Bejski, il presidente del Tribunale del Bene e colui che ha creato il Giardino dei Giusti. - Mondadori, Milano, 2002 Oberski, Jona - ANNI D'INFANZIA L autore, all'epoca un bambino olandese di origine ebraica, narra le vicende vissute nella sua fanciullezza, in un periodo, cioè, nel quale non era consapevole del dramma di cui era partecipe e dove subì inconsciamente le tristi vicende della deportazione - La Giuntina, Firenze, 2001 Olla, Roberto - ANCORA CILIEGIE, ZIO SS A Terezin, il lager ghetto inventato dalla propaganda del Terzo Reich, va in scena una rappresentazione terribile. Si lotta per la vita recitando le battute scritte dai nazisti. Terezin è l'altro estremo dell'olocausto. Il campo di attesa e selezione per lo sterminio. L'interfaccia di Auschwitz - RAI-ERI, Roma, 2001 Olla, Roberto - LE NON PERSONE: GLI ITALIANI NELLA SHOAH Quattro storie raccontano il ruolo dell'italia nella Shoah. C'è un piano ed è conosciuto. Prevede una soluzione finale: l'eliminazione di tutti gli ebrei. Inizia col derubarli di beni e diritti e arriva alla volontà di cancellare anche la loro anima. Ucciderli deve essere l'ultimo atto di un processo di annullamento. - RAI-ERI, Roma, 1999 Pahor, B. NECROPOLI Campo di concentramento di Natzweiler-Struhof sui Vosgi. L'uomo che vi arriva, una domenica pomeriggio insieme a un gruppo di turisti, non è un visitatore qualsiasi: è un ex deportato che a distanza di anni è voluto tornare nei luoghi dove era stato internato. Ritornano la sofferenza per la fame e il freddo, l'umiliazione per le percosse e gli insulti, la pena profondissima per quanti, i più, non ce l'hanno fatta. - Fazi, Roma, 2008 Pansa, Giampaolo - IL BAMBINO CHE GUARDAVA LE DONNE Il protagonista è un bambino di undici anni, intelligente e curioso.un giorno compare nel suo caseggiato una nuova inquilina, una ragazza che tutti chiamano la Fascista perché ausiliaria nella Repubblica di Salò. Tra i due nasce una tenera amicizia. Ma ben presto si stabilisce nel caseggiato un altro ospite, un giovane ragazzo ebreo sopravvissuto ad Auschwitz... - Sperling & Kupfer, Milano, 1999 Romano, Sergio - LETTERA A UN AMICO EBREO Sergio Romano riapre il libro del passato per capire il presente, passando in rassegna uomini, fermenti e idee che lungo il cammino della storia europea hanno alimentato da una parte il morbo sottile e devastante dell'antisemitismo, del razzismo, dall'altra la nascita del sionismo e, più tardi, dello stato di Israele - Longanesi, Milano,

13 Rütter Barzaghi, Ursula - UN BAMBINO PIANGE ANCORA Con grande onestà, e con grande coraggio, Ursula Rütter Barzaghi ha scavato nella memoria e ha ricostruito la sua storia di bambina e di ragazza, cresciuta come tanti altri suoi coetanei ascoltando storie dell'orrore sui bambini cristiani rapiti dagli ebrei, o sui russi in agguato nei boschi in mezzo ai lupi; ignorando a scuola la tragedia appena conclusa e andando poi a giocare in mezzo alle macerie prodotte dai bombardamenti alleati. - TEA, Milano, 2004 Schlesak, Dieter - IL FARMACISTA DI AUSCHWITZ "Victor Capesius era farmacista a Sighisoara. Una fotografia del 1929 lo mostra sorridente in uno stabilimento balneare della cittadina, con alcuni conoscenti. Anni dopo, Capesius si trova ad Auschwitz, a inviare tanti di questi suoi vicini nella camera a gas, selezionandoli personalmente e dicendo loro di spogliarsi per andare a prendere un bagno. - Milano : Garzanti, 2009 Schneider, Helga - L'USIGNOLO DEI LINKE:MEMORIE DI UN'INFANZIA Attraverso le parole di Kurt, un piccolo profugo prussiano, riviviamo la tragedia delle centinaia di migliaia di tedeschi orientali che nell'inverno '44-'45, cercarono di raggiungere i porti del Baltico per sfuggire alla rappresaglia dell'armata Rossa. - Adelphi, Milano, 2004 Schneider, H. LA BARACCA DEI TRISTI PIACERI Questo libro parla delle donne.donne i cui corpi venivano esposti ai sadici abusi delle SS e dei prigionieri maschi - spesso veri e propri relitti umani che malgrado tutto preferivano rinunciare a un pezzo di pane per scambiarlo con pochi minuti di sesso. Donne che alla fine della guerra, schiacciate dall'umiliazione e dalla solitudine, invece di denunciare quella tragedia fecero di tutto per nasconderla e seppellirla dentro di sé. In questo capitolo della memoria storica personale e collettiva, Helga Schneider continua, con lucidità e compassione, ma anche con implacabile giudizio, a dare testimonianza di ciò che è accaduto perché non si ripeta mai più. Salani, 2009 Schneider, Helga LASCIAMI ANDARE, MADRE In una Vienna livida e nebbiosa, perfetto sfondo per una vicenda sospesa tra angoscia e ricordo, si dipana il dramma interiore di Helga, abbandonata a cinque anni dalla madre,guardiana del campo di sterminio a Birkenau. Helga incontrerà la madre per la seconda volta in cinquantasette anni. - Adelphi, Milano, 2004 Schröeder, Nina - LE DONNE CHE SCONFISSERO HITLER La storia delle donne, mogli e madri degli ebrei imprigionati in Rosenstrasse, che manifestarono pacificamente per giorni davanti alla sede amministrativa della Comunità ebraica, trasformata in carcere dai nazisti, fino alla sorprendente liberazione dei loro mariti, dei loro figli. - Pratiche, Milano, 2002 Singer, Isaac B. - OMBRE SULL'HUDSON Nella New York degli ultimi anni '40 s'intrecciano le vite di ricchi ebrei sopravvissuti all'olocausto, il cui ricordo è ancora troppo recente per non influire sui comportamenti e le coscienze. Romanzo di grande respiro, comico e tragico insieme, è pervaso da un'ironia che è solo l'altra faccia della disperazione. - Longanesi, Milano,

14 Spiegelman, Art - MAUS «Maus è una storia splendida. A poco a poco si entra in questo linguaggio di vecchia famiglia dell'europa orientale, in questi piccoli discorsi fatti di sofferenze, umorismo, beghe quotidiane, si è presi da un ritmo lento e incantatatorio, e quando il libro è finito, si attende il seguito con la disperata nostalgia di essere stati esclusi da un universo magico» - Umberto Eco - - Mondadori, Milano 2000 Stille, Alexander - UNO SU MILLE Le vite di cinque famiglie ebraiche durante il ventennio fascista. Cinque casi esemplari che mostrano l'evoluzione del rapporto tra gli ebrei italiani e il regime fascista: dalla pacifica convivenza dei primi anni alla tragedia dei tradimenti e delle deportazioni. - Mondadori, Milano, 1992 Szpilman, Wladyslaw - IL PIANISTA È la storia straordinaria della tenacia di un uomo di fronte alla morte: la vita di Szpilman fu salvata da un ufficiale tedesco che lo udì suonare il Notturno di Chopin su un pianoforte trovato tra le macerie. Da questo libro è stato tratto il film vincitore della Palma d'oro a Cannes. - Baldini e Castoldi, Milano, 2002 Tisma, Aleksandar - IL LIBRO DI BLAM Convertitosi durante l'occupazione nazista, Miroslav Blam, ebreo di Novi Sad, è scampato all'olocausto, unico tra i suoi, cerca una giustificazione alla propria colpevole sopravvivenza nella caccia all'uomo che ha tradito e denunciato la sua famiglia - Feltrinelli, Milano, 2000 Uhlman, Fred - TRILOGIA DEL RITORNO "L'amico ritrovato", "Un'anima non vile" e "Niente resurrezioni, per favore", i tre romanzi brevi che costituiscono la "Trilogia del ritorno", nascono dalla tragedia di chi, disperatamente innamorato della Germania e della sua cultura, se ne vide nel 1933 improvvisamente allontanato in nome di una motivazione aberrante come quella razziale. - Guanda, Parma, 1989 Vaisman, S. L INFERNO SULLA TERRA Sima Vaisman fu deportata in vari campi prima di approdare ad Auschwitz nel 1942, dove venne impiegata come medico. Otto giorni dopo la sua liberazione scrisse questa testimonianza oggettiva e dettagliata. Non parlò, né mai rilasciò interviste sulla sua esperienza. Giuntina, Firenze, 2004 Vanzan, p. GIOVANNI PALATUCCI: IL QUESTORE GIUSTO Il libro racconta la vita di Giovanni Palatucci ( ), poliziotto e commissario di pubblica sicurezza. Morì di stenti e tra le sevizie nel campo di concentramento di Dachau, dove era stato internato dopo aver salvato oltre ebrei dalla deportazione. Immortalato tra gli attuali 417 italiani finora riconosciuti "giusti tra le Nazioni. Venezia, S. SONDERKOMMANDO AUSCHWITZ "Tutto mi riporta al campo. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa veda, il mio spirito torna sempre nello stesso posto... Non si esce mai, per davvero, dal Crematorio." Sono parole di Shlomo Venezia, ebreo di Salonicco, di nazionalità italiana; è uno dei pochi sopravvissuti del Sonderkommando di Auschwitz-Birkenau, una squadra speciale selezionata tra i deportati con l'incarico di far funzionare la spieiata macchina di sterminio nazista. 14

15 Vercors IL SILENZIO DEL MARE Dal 1940 Parigi e la Francia sono sotto l'occupazione tedesca. Nel 1942 il libro viene stampato clandestinamente in trecentocinquanta copie. Il successo è immediato. Tutti vogliono leggerlo. Ma chi si nasconde sotto lo pseudonimo di Vercors? Solo a guerra finita il mistero venne svelato: Vercors era il disegnatore satirico Jean Bruller, fondatore delle Editions de Minuit. Einaudi, Torino, 1966 Wander, Fred IL SETTIMO POZZO Fred Wander venne deportato in vari campi di concentramento, fra cui Auschwitz e Buchenwald: in questo libro restituisce voce ai suoi compagni di detenzione, ricordando e ribadendo con forza la dignità delle singole persone prima di lager. - Einaudi, Torino, 2007 Wiesenthal, S. GIUSTIZIA, NON VENDETTA Autobiografia del più noto e implacabile cacciatore di nazisti. Simon Wiesenthal, sopravvissuto ai campi di concentramento. - Mondadori, Milano, Wieviorka, Annette - AUSCHWITZ SPIEGATO A MIA FIGLIA Annette Wieviorka risponde alle domande di sua figlia Mathilde su Auschwitz e la distruzione degli ebrei in Europa. Domande crude e dirette che esprimono l'incredulità di chi non può concepire l'assurda tragedia dei lager nazisti. - Einaudi, Torino, 1999 Proposte di approfondimento per adulti Adorno, Theodor W. - CONTRO L'ANTISEMITISMO In quattro brillanti saggi, Theodor W. Adorno, il maestro della «teoria critica», riflette sulle radici sociali e psicologiche del pregiudizio antisemita, sulla mentalità autoritaria, sui tentativi di minimizzare e di relativizzare il passato nazista e lo sterminio di un intero popolo. - Manifestolibri, Roma, 1994 Arendt, Hanna - L'IMMAGINE DELL'INFERNO: SCRITTI SUL TOTALITARISMO I tre saggi compresi in questo libro costituiscono passaggi cruciali di quella riflessione sull' Olocausto che porterà la Arendt alla stesura di uno di quei capisaldi del pensiero novecentesco, Le origini del totalitarismo. - Roma, Editori Riuniti, 2001 I bambini dell Iqbal Masih SISSEL E GLI ALTRI Come affrontare a scuola, coi bambini e coi ragazzi, il tema della Memoria dello sterminio degli ebrei e degli zingari avvenuto negli anni della Seconda Guerra Mondiale? Questo libro, che è il risultato di un anno di studi, dimostra che il modo migliore è rendere protagonisti gli stessi bambini e ragazzi. Condaghes, Cagliari,

16 Barbujani, G. L INVENZIONE DELLA RAZZA Razza: un concetto ancora oggi utilizzato nel dibattito politico-culturale e in diverse aree scientifiche (antropologia, genetica, farmacologia,...). Ma è corretto usarlo? Secondo l'autore no. In questo libro, attraverso un percorso storico-critico, si decostruisce il concetto di razza mostrando come esso non corrisponda ad alcuna entità scientificamente riconoscibile e sia inutile per comprendere le basi delle nostre differenze biologiche e culturali. RCS, 2008 Bensoussan, Georges - L'EREDITÀ DI AUSCHWITZ George Bensoussan indaga con sguardo acuto e lucido non tanto la dinamica della Shoah come fatto storico, quanto il modo in cui la civiltà occidentale ha gestito e gestisce la memoria dell'evento: una memoria spesso mistificante e conciliatrice che tende ad attenuare il portato traumatico dell'accaduto, piuttosto che farsi responsabilità bruciante. - Torino, Einaudi, 2002 Breitman, Richard David - HIMMLER, IL BUROCRATE DELLO STERMINIO Una biografia completa con documenti inediti dell'efficiente pianificatore della Soluzione Finale. Colui che ha saputo trasformare, dietro ordine di Hitler, il genocidio nella prima catena di montaggio della morte della storia: i campi di sterminio. - Mondadori, Milano, 1991 Collotti, Enzo - HITLER E IL NAZISMO Una breve ma esaustiva panoramica della storia del Terzo Reich, dal 1933, anno dell'insediamento di Hitler alla Cancelleria della Repubblica di Weimar, fino al processo di Norimberga. - Giunti, Firenze, 1994 Collotti, Enzo - L'EUROPA NAZISTA:IL PROGETTO DI UN NUOVO ORDINE EUROPEO La configurazione della guerra nazista come guerra di sterminio nasce dalla combinazione di una serie di fattori che sono caratterizzanti della qualità della guerra come guerra totale. Le forme che assunse il conflitto erano la risultante di due caratteristiche: l'espansionismo e l'ideologizzazione estrema che accompagnarono la guerra. - Giunti, Firenze, 2002 De Fontette, François - IL PROCESSO DI NORIMBERGA François de Fontette racconta in queste pagine il più famoso processo della storia moderna: i fatti che lo precedettero, le polemiche che lo accompagnarono, il destino degli uomini che teorizzarono e attuarono, nel cuore dell'europa, il più inquietante massacro di cui si abbia memoria - Editori Riuniti, Roma, 1997 Fargion, Liliana Picciotto - PER IGNOTA DESTINAZIONE : GLI EBREI SOTTO IL NAZISMO 16

17 Per ignota destinazione ci offre una panoramica completa del genocidio, con le sue macabra cifre, i suoi luoghi infernali le sue tecnologie di morte, suffragata dalle testimonianze più eloquenti di sopravvissuti e aguzzini. - Mondadori, Milano, 1994 Finzi, Roberto - L'ANTISEMITISMO: DAL PREGIUDIZIO CONTRO GLI EBREI AI CAMPI DI STERMINIO Male oscuro che ha a lungo covato nell'organismo dell'europa, l'antisemitismo moderno è la punta di un iceberg sotto cui si cela una grande parte immersa fatta di pregiudizi e false credenze. [...] A mezzo secolo dagli orrori della Shoah, il male oscuro è ancora un tema di sconcertante attualità - Giunti Casterman, Firenze, 1997 Foa, Anna - EBREI IN EUROPA: DALLA PESTE NERA ALL'EMANCIPAZIONE Anna Foa studia la persecuzione degli ebrei in un contesto ampio: quello dei rapporti -che continuarono anche nell'età dei ghetti- tra ebrei e cristiani. - Laterza, Roma, 1999 Ghiretti Maurizio - STORIA DELL'ANTIGIUDAISMO E DELL'ANTISEMITISMO Un'acuta analisi dell'ostilità antiebraica dall'antichità a oggi. Una minoranza, quella ebraica, che, a causa della sua dispersione all'interno di macrosocietà, si differenzia dalle altre minoranze, minando le certezze, le sicurezze di chi la incontra. - Mondadori, Milano, 2002 Goldhagen, Daniel Jonah - I VOLONTEROSI CARNEFICI DI HITLER: I TEDESCHI COMUNI E L'OLOCAUSTO Dicendo verità terribili, ineludibili, Goldhagen mette per sempre al bando le idee superficiali di colpevolezza e innocenza che sono andate a ricoprire le ceneri e le tombe comuni delle vittime. Per chiunque voglia capire l'enormità del genocidio, questa è una lettura obbligata. - Simon Schama - - Mondadori, Milano, 1997 Grossman, Vasilij Erenburg, Il'ja - IL LIBRO NERO:IL GENOCIDIO NAZISTA NEI TERRITORI SOVIETICI Le testimonianze sull'attuazione della soluzione finale nei territori sovietici occupati dai nazisti. Un libro fatto scomparire dalla censura staliniana per mistificazione ideologica che rivede la luce dopo 50 anni, grazie all'unica copia salvata dalla figlia di Erenburg. - Mondadori, Milano, 1999 Grynberg, Anne - SHOAH, GLI EBREI E LA CATASTROFE La storia del più terribile genocidio ricostruita sulla base dei documenti e delle testimonianze. Perché nessuno dimentichi. - Electa/Gallimard, Torino, 1995 Gusto, Hedvig ADOLF HITLER: IL VOLTO DEL MALE NELLA STORIA DELL'UOMO Il libro segue le fasi salienti della vita dello spietato dittatore tedesco, a partire dalla formazione e passando per l'ingresso nella vita politica che lo ha portato alla conquista del potere e alla guerra. Alla fine la biografia è corredata di cronologia e immagini storiche che ne ritraggono il protagonista. - Mondadori, Milano,

18 Laqueur, W. IL TERRIBILE SEGRETO Il problema preso in esame da Laqueur è il seguente: chi era al corrente della soluzione finale nel ? Chi sapeva e ha taciuto? Questo libro dimostra che alleati, neutrali ed ebrei dei paesi liberi sapevano: non hanno creduto o non hanno parlato in tempo. - Giuntina, Firenze, 2005 Lewy, Guenter - LA PERSECUZIONE NAZISTA DEGLI ZINGARI Con la loro cultura nomade gli zingari rappresentavano per i nazisti un'inaccettabile anomalia dell'ordine sociale e minacciavano «la purezza della razza». Perseguitati e deportati nei campi di sterminio vi morirono a migliaia: una strage assai poco conosciuta e troppo spesso dimenticata. - Einaudi, Torino, 2002 Loy, Rosetta - LA PAROLA EBREO Questo libro spiega il clima degli anni in cui l'autrice e la sua famiglia, cattolica, e una certa borghesia italiana, anche non apertamente schierata con il fascismo, accettarono le leggi razziali senza avere coscienza della tragedia che si stava compiendo. - Einaudi, Torino, 1997 Modiano, R. - DI RAZZA EBRAICA "Di razza ebraica" è la scritta in rosso che contrassegna la pagella di Renzo Modiano bambino e della sua compagna di banco, la bionda Rachel. Renzo e Rachel sono ebrei e presto, in quel tragico ottobre 1943, le loro fragili esistenze saranno travolte dagli eventi. Durante la grande retata nazista del 16 ottobre (1056 ebrei romani deportati), Rachel scompare su un treno della morte. Renzo viene nascosto in campagna e tutti i suoi familiari si sparpagliano in una dolorosa diaspora. Di rozza ebraica è la storia di quegli eventi e di quei lunghi e difficili mesi; una storia fatta di fame, freddo, paura, fughe, amicizia, scoperte, banalità, tragedie, eroismi e vigliaccherie, tutto visto attraverso gli occhi e le parole di un bambino di sette anni. Molesini, Andrea - NERO LATTE DELL'ALBA... Questo libro si rivolge agli insegnanti di scuola media e del biennio, ai bibliotecari, e a quanti desiderano suggerire ai ragazzi libri che raccontano l'olocausto. Propone una serie di schede dettagliate su racconti e testimonianze che affrontano uno degli eventi più tragici di tutta la Storia. - Mondadori, Milano, 2003 Moro, Renato - LA CHIESA E LO STERMINIO DEGLI EBREI Una introduzione storica al problema, delicato e controverso, dell'atteggiamento tenuto dalla Chiesa cattolica di fronte alla Shoah. - Il mulino, Bologna, 2002 Nirenstein, Fiamma - GLI ANTISEMITI PROGRESSISTI La Nirenstein rivisita il termine antisemitismo ed il suo significato al di fuori della confini della Shoah, fino ad arrivare all'odierna situazione in Israele. - Rizzoli, Milano, 2004 Nissim, Gabriele - L'UOMO CHE FERMÒ HITLER La storia drammatica e misconosciuta di un eroe del nostro secolo: l'uomo che sfidò Hitler per salvare ebrei bulgari e fu perseguitato dai comunisti, processato, accusato di antisemitismo e dimenticato da tutti. - Mondadori, Milano,

19 Nolte, Ernst CONTROVERSIE: NAZIONALSOCIALISMO, BOLSCEVISMO, QUESTIONE EBRAICA NELLA STORIA DEL '900 Nolte cerca di comprendere perché la reazione antibolscevica di Hitler abbia individuato nel mito della razza l'unica risposta efficace all'internazionalismo sovietico, perché l'ebreo sia divenuto nella mitologia nazista il perfido artefice dello Stato comunista. - Corbaccio, Milano, 1999 Nozza, Marco - HOTEL MEINA La storia degli ebrei di Meina ricostruita da Marco Nozza con un lavoro di anni è la summa di una persecuzione tanto chiara nei suoi effetti quanto oscura nelle sue origini. Se questa atroce pagina rimase nel vago in quei mesi del '43, se poi fu travisata dalla storia a posteriori, ora in questo prezioso lavoro appare fissata per sempre nella nostra storia. - Giorgio Bocca - - Mondadori, Milano, 1993 Romero Castellò, Elena - Macìas Kapòn, Uriel - GLI EBREI E L'EUROPA: DUEMILA ANNI DI STORIA Scritto da autorevoli esperti e splendidamente illustrato da immagini mai fini a se stesse, questo libro ricostruisce la storia della presenza, spesso drammatica, delle comunità ebraiche in Europa. - Fenice 2000, Milano, 1994 Saracini, Eugenio - BREVE STORIA DEGLI EBREI E DELL'ANTISEMITISMO Saracini spiega al lettore, in forma divulgativa e sintetica, chi sono gli ebrei, quali sono stati i momenti fondamentali della loro storia, la loro religione, i loro usi e costumi, sfatando vecchi e inveterati pregiudizi, fonte prima dell'antisemitismo religioso e politico - Elio Toaff - - Mondadori, Milano, 1977 Sarfatti, Michele - LE LEGGI ANTIEBRAICHE SPIEGATE AGLI ITALIANI DI OGGI Destinato al mondo della scuola e a coloro che desiderano un'illustrazione sintetica di quel tragico periodo storico, il volume contiene anche alcuni brani che ampliano il dibattito mai sopito su fascismo e storia d'italia e su fascismo e nazismo. - Einaudi, Torino, 2005 Sessi, Frediano - NON DIMENTICARE L'OLOCAUSTO Dall'autore di Auschwitz un saggio completo sulla tragedia dell'olocausto, sulle cause che lo hanno generato e sulle modalità di attuazione del Piano Finale. - BUR, Milano, 2002 Sofsky, Wolfgang - L'ORDINE DEL TERRORE Wolfgang Sofsky riesce nell'impossibile: dare una spiegazione razionale dei campi di concentramento senza perdere di vista la sofferenza umana che l'uso del terrore implica. Sofsky espone il potenziale di immoralità che la modernità porta con sé, e che può portare l' ordine a trasformarsi in terrore. - Ralf Dahrendorf - Laterza, Roma, 1995 Stefani, Piero - GLI EBREI Attraverso la religione e i riti, le tradizioni, le vicende storiche, questo libro spiega le ragioni della specificità ebraica, e mostra il grande contributo di un piccolo popolo alla nostra cultura. - Il mulino, Bologna,

20 Stella, G.A. NEGRI, FROCI, GIUDEI & CO. L'inondazione di odio in Internet, i cori negli stadi contro i giocatori neri, il risveglio del demone antisemita, le spedizioni squadristiche contro gli omosessuali, i rimpianti di troppi politici per "i metodi di Hitler", le avanzate in tutta Europa dei partiti xenofobi, le milizie in divisa para-nazista, i pestaggi di disabili, le rivolte veneziane contro gli "zingari" anche se sono veneziani da secoli e fanno di cognome Pavan, gli omicidi di clochard, gli inni immondi alla purezza del sangue...tutte le forme di persecuzione e razzismo che stanno rifiorendo vengono analizzate in questo interessante libro. - Rizzoli, Milano, 2009 Tola, Pietro - IL LAGER NEL BOSCO Un diario dall' abisso di disprezzo e di barbarie dei campi di concentramento tedeschi rivolto soprattutto ai giovani. -CUEC, Cagliari, 2001 Vercelli, C. TANTI OLOCAUSTI Nei lager confluirono prigionieri non soltanto ebrei: la deportazione coinvolse anche categorie di persone come omosessuali, zingari, Testmoni di Geova, malati di mente e altre tipologie. In questo volume vengono affrontate analogie e differenze tra l internamento ebraico e gli altri internamenti. - Giuntina, Firenze, 2005 Viberti, Pier Giorgio LAGER: INFERNO E FOLLIA DELL'OLOCAUSTO Documenti e fotografie unici per non dimenticare la brutalità di un genocidio avvenuto nel civile e moderno Novecento. Non solo i freddi numeri del massacro, ma un tragico diario delle umiliazioni e angherie nei campi di sterminio. - Giunti, Firenze, 1999 Voghera, Gadi Luzzato - ANTISEMITISMO: STORIA DEI MOVIMENTI E DELLE IDEE L'antisemitismo moderno. Il suo linguaggio e le connessioni con il razzismo. Le conseguenze sulle comunità ebraiche fra Ottocento e Novecento. I temi dell'antisemitismo contemporaneo, fra echi premoderni e nuovi strumenti di comunicazione. - Feltrinelli, Milano, 1997 Wistrich, Robert S. - HITLER E L'OLOCAUSTO «Pensare all'olocausto è come guardare in fondo a un abisso e sperare che questo non ci guardi a sua volta. L'Olocausto è il caso estremo e ultimo: un buco nero nella storia che non solo sfida le nostre facili assunzioni circa la modernità e il progresso, m ci spinge a domandarci cosa significa appartenere alla razza umana. - Rizzoli, Milano, 2003 LEGGERE L'OLOCAUSTO: PROPOSTE DI LETTURA PER RAGAZZI ED EDUCATORI Una panoramica dei principali siti internet e musei sul tema dell'olocausto. Proposte di lettura per ragazzi e adolescenti e un utile strumento di lavoro per i docenti. - Idest, Campi Bisenzio,

21 VIAGGIO AD AUSCHWITZ : 31 RAGAZZI ALLA SCOPERTA DELL OLOCAUSTO ; LEGGERE L OLOCAUSTO : PROPOSTE DI LETTURA PER RAGAZZI ED EDUCATORI / a cura di Domenico Bartolini e Riccardo Pontegobbi. Questa pubblicazione prende origine da un viaggio di studio ad Auschwitz nel maggio 1997, al quale hanno partecipato 31 ragazzi delle scuole medie, oltre ad alcuni amministratori, insegnanti e genitori. La visita ad Auschwitz ha fatto seguito ad iniziative analoghe con visite al campo di concentramento austriaco di Mathausen compiute negli anni precedenti. Campi Bisenzio : Idest, 1998 Narrativa, biografie e testimonianze per ragazzi Birger, T. Ho sognato la cioccolata per anni Trudi Birger è sopravvissuta quasi per caso all olocausto e si è poi trasferita a Gerusalemme dove si è occupata per anni dei bambini più poveri, a qualsiasi religione o etia appartenessero. Ho sognato per anni la cioccolata calda, tradotto in sedici lingue ha commosso il mondo, riscuotendo ovunque un grandissimo successo. Boyne, J. - IL RAGAZZO CON IL PIGIAMA A RIGHE. Siamo nel 1942 e il padre di Bruno è il comandante di un campo di sterminio. Non sarà dunque difficile comprendere che cosa sia questo recinto di rete metallica, oltre il quale si vede una costruzione in mattoni rossi sormontata da un altissimo camino. Ma sarà amaro e doloroso, com'è doloroso e necessario accompagnare Bruno fino a quel recinto, fino alla sua amicizia con Shmuel, un bambino polacco che sta dall'altro lato della rete, prigioniero. - Fabbri, Milano, 2006 Bruckner, W. - I RAGAZZI DI VARSAVIA Sono gli ultimi mesi del ghetto di Varsavia: gli ebrei polacchi che vivono rinchiusi senza distinzione di sesso ed età, si rendono conto ogni giorno di più che non avranno scampo perché i nazisti sono insensibili alla pietà. - Giunti, Firenze, 1978 Cercenà, V. VIAGGIO VERSO IL SERENO Maggio Un gruppo di ebrei in fuga dalla persecuzione nazista si imbarca verso la Palestina. Inizia in questo modo l avventura di sette ragazzi, che riusciranno a non perdere l entusiasmo e la voglia di vivere anche in mezzo alla tragedia nazista. - El, Trieste,

22 Detti, E. - ESTRELLA Romanzo d avventura sullo sfondo della seconda guerra mondiale. Protagonisti sono due ragazzi, Van, che narra la storia, ed Estrella, misteriosa e bellissima ragazza in perenne fuga, aiutati da un emblematico contrabbandiere onesto e generoso.. - Nuove e. romane, Roma, 2000 Elzbieta. - FLON-FLON E MUSETTA Flon-Flon e Musetta sono due piccoli amici che giocano sulle rive di un fiume, una sera leggendo il giornale, il padre di Flon-Flon disse: Una brutta notizia! Presto ci sarà la guerra, e dal giorno i due amici vennero divisi da una siepe di filo spinato e non poterono più vedersi fin quando la guerra, coi sui rumori, non se ne andò. - Aer, Bolzano, 1995 Frank, A. DIARIO Il diario di Anna Frank ha inizio nel giugno Nel giugno 42, la sua vita presenta ancora qualche somiglianza con la vita di una qualunque ragazzina della sua età. Ma siamo ad Amsterdam, l Olanda è in mano ai tedeschi da due anni e le SS vanno per le case cercando gli ebrei. A tredici anni appena compiuti Anna trasmette la sua triste esperienza tramite le confessioni scritte fatte alla sua cara Kitty.. - Einaudi, Torino, 1966 Gutman, C. - L ALBERGO DEL RITORNO Vicenda tratta dalla vita di David che, dal giorno in cui ha visto portar via dai nazisti i suoi genitori e i suoi compagni, attende il momento del ritorno sviluppando il desiderio di vendetta animato dall esperienza della lotta partigiana. - E. Elle, Trieste, 1992 Gutman, C. - LA CASA VUOTA Francia, seconda guerra mondiale. David, ragazzo ebreo di 15 anni, vive in una grande casa di pietra rosa dove vengono accolti tutti i giovani rimasti senza genitori. Dopo una notte nei boschi insieme alla sua innamorata, al rientro scopre che le SS hanno portato via i suoi compagni. - Einaudi, Trieste, 1994 Gutman, C. - PARIGI RITROVATA La foto dei genitori morti nei campi di concentramento nazisti è tutto ciò che resta a David. Del suo paese, che ha chiuso gli occhi lasciando che il male si compisse non è rimasto più nulla. Non resta che partire e raggiungere la Palestina, ma dopo aver provato i campi di prigionia inglesi, David capirà che solo a Parigi sarà possibile ritrovare un futuro. - Einaudi, Torino, 1998 Joffo, J. UN SACCHETTO DI BIGLIE Storia di una famiglia di ebrei francesi dal 1941 alla fine della guerra, in particolare storia di due fratelli, Joseph di dieci anni e Maurice di dodici, e di come sono sopravvissuti alla persecuzione, alla povertà, alla paura, alla separazione dalla famiglia. 22

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013

GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA 25 GENNAIO 2013 RACCONTIAMO DI LUOGHI E DI FATTI CHE NON DEVONO ESSERE DIMENTICATI RICORDIAMO COLORO CHE HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI SCEGLIERE IL BENE Classe v Scuola Primaria di

Dettagli

La scrittura e la memoria (prima parte) Testimonianze letterarie sull esperienza concentrazionaria. Lezioni d'autore

La scrittura e la memoria (prima parte) Testimonianze letterarie sull esperienza concentrazionaria. Lezioni d'autore La scrittura e la memoria (prima parte) Testimonianze letterarie sull esperienza concentrazionaria Lezioni d'autore Il dibattito sulla scrittura dopo Auschwitz Differenza tra testimonianza e opera letteraria.

Dettagli

27 gennaio 2010. Disegna ciò che vedi. perché l oblio non ci appartiene. I ragazzi della 2C. Avanti

27 gennaio 2010. Disegna ciò che vedi. perché l oblio non ci appartiene. I ragazzi della 2C. Avanti 27 gennaio 2010 Disegna ciò che vedi perché l oblio non ci appartiene. I ragazzi della 2C Avanti In origine Theresienstadt (così era inizialmente il suo vero nome, in onore dell imperatrice Maria Teresa

Dettagli

La seconda guerra mondiale

La seconda guerra mondiale La seconda guerra mondiale La seconda guerra mondiale dura dal 1939 al 1945 ed è una guerra totale, cioè coinvolge tutto il mondo. da un lato i regimi nazifascisti, gli STATI DELL ASSE, cioè Germania,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Largo Dino Buzzati. Progetto d Istituto Giornata della Memoria e del Ricordo

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Largo Dino Buzzati. Progetto d Istituto Giornata della Memoria e del Ricordo ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Largo Dino Buzzati Progetto d Istituto Giornata della Memoria e del Ricordo Vedrai che è bello vivere Chi s'aggrappa al nido non sa che cos'è il mondo, non sa quello che tutti

Dettagli

27 GENNAIO 2016 GIORNATA DELLA MEMORIA

27 GENNAIO 2016 GIORNATA DELLA MEMORIA 27 GENNAIO 2016 GIORNATA DELLA MEMORIA Mostra e flash mob per non dimenticare l orrore della Shoah 27 Gennaio 1945 Vengono abbattuti i cancelli del lager di Auschwitz Il 20 luglio 2000, con la legge 211,

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli

In occasione della Giornata della Memoria, Green Cross Italia raccoglie le riflessioni del vicepresidente nazionale dell Aned

In occasione della Giornata della Memoria, Green Cross Italia raccoglie le riflessioni del vicepresidente nazionale dell Aned In occasione della Giornata della Memoria, Green Cross Italia raccoglie le riflessioni del vicepresidente nazionale dell Aned Gli anni della persecuzione nazista Dario Venegoni li ha vissuti attraverso

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

LA GIORNATA DELLA MEMORIA: 27 GENNAIO

LA GIORNATA DELLA MEMORIA: 27 GENNAIO LA GIORNATA DELLA MEMORIA: 27 GENNAIO Oggi, dieci febbraio 2010, nella classe quinta B, sono venuti due adulti che ci hanno portato e parlato della giornata della memoria. All'inizio si sono presentati:

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI GRUPPO DI EBREI ADOTTATI Il 15 giugno 2009, pranzai presso la Villa Immacolata a Torreglia (PD), nello stesso tavolo con la signora Alberoni Angelina detta Imelda di Vigodarzere. In quella circostanza

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Pio Lando Di Stefano, un arzillo nonnino di novanta anni, ha vissuto gli orrori della seconda guerra Mondiale ed ha

Pio Lando Di Stefano, un arzillo nonnino di novanta anni, ha vissuto gli orrori della seconda guerra Mondiale ed ha Libertà. Per capire il significato di questa parola, bisogna conoscere il significato della parola opposta: prigionia. Questo termine significa essere prigionieri, schiavi, servitori di un padrone. Non

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Il progetto, nato da una collaborazione tra le Biblioteche Civiche Torinesi e il Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei

Il progetto, nato da una collaborazione tra le Biblioteche Civiche Torinesi e il Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei 2010 Il progetto, nato da una collaborazione tra le Biblioteche Civiche Torinesi e il Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà, presenta una serie di proposte

Dettagli

Giorno della Memoria. 27 gennaio 1945-2015. Un ricordo per le vittime, gli eroi e gli interpreti.

Giorno della Memoria. 27 gennaio 1945-2015. Un ricordo per le vittime, gli eroi e gli interpreti. Giorno della Memoria 27 gennaio 1945-2015 Un ricordo per le vittime, gli eroi e gli interpreti. Il 27 gennaio 1945 il campo di concentramento di Auschwitz viene liberato dalle truppe russe. Il 27 gennaio

Dettagli

IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO

IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO Era il Konzentrationslager (campo di concentramento in tedesco). Il campo di concentramento di Auschwitz fu uno dei tre campi principali che formavano il complesso concentrazionario

Dettagli

(dal romanzo La tregua)

(dal romanzo La tregua) 1 DIFFICOLTÀ LINGUISTICA: contatto (framework A1) CONTENUTI CULTURALI: gli orrori dei lager nazisti LESSICO: termini legati alla tematica della guerra e del ricordo RIFLESSIONE SULLE FORME: gli articoli

Dettagli

Signor Presidente della Repubblica, gentili autorità, cari docenti e cari ragazzi,

Signor Presidente della Repubblica, gentili autorità, cari docenti e cari ragazzi, Signor Presidente della Repubblica, gentili autorità, cari docenti e cari ragazzi, come avete appena sentito negli interventi che mi hanno preceduto, nella veste di Ministro dell Istruzione ho voluto che

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

La seconda guerra mondiale

La seconda guerra mondiale La seconda guerra mondiale Il 1 settembre 1939 Hitler attacca la Polonia con il pretesto di occupare il corridoio di Danzica video A questo punto Francia e Inghilterra, decise a non permettere ulteriori

Dettagli

SALVARE I SOMMERSI L ETICA DELLA TESTIMONIANZA ILSE WEBER: UN ESPERIENZA DIDATTICA

SALVARE I SOMMERSI L ETICA DELLA TESTIMONIANZA ILSE WEBER: UN ESPERIENZA DIDATTICA SALVARE I SOMMERSI L ETICA DELLA TESTIMONIANZA ILSE WEBER: UN ESPERIENZA DIDATTICA YAD VASHEM monumento e nome "Io darò loro, nella mia casa e tra le mie mura, un monumento (yad)e un nome (shem) più che

Dettagli

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo:

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo: 01 Perchè si ha il ascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra Nel dopoguerra (alla fine della prima Guerra Mondiale, che si chiama anche Grande Guerra) l Italia si trova in una situazione difficile. In

Dettagli

La repubblica delle farfalle

La repubblica delle farfalle La repubblica delle farfalle le storie e gli oggetti originali del ghetto di Terezin progetti per adulti e ragazzi a cura di Matteo Corradini In futuro, quando la mia casa non sarà più un giaciglio di

Dettagli

Lungo cammino verso la libertà. I genocidi parte Il genocidio degli ebrei

Lungo cammino verso la libertà. I genocidi parte Il genocidio degli ebrei Lungo cammino verso la libertà Corso introduttivo alla conoscenza dei diritti umani e delle loro violazioni I genocidi parte Il genocidio degli ebrei XIX INCONTRO Video invettive Quando venne presa la

Dettagli

Le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono per la prima volta al mondo l orrore del genocidio nazista.

Le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono per la prima volta al mondo l orrore del genocidio nazista. 70 Anniversario Il 27 Gennaio 1945 le truppe sovietiche arrivarono presso la città polacca di Auschwitz, scoprendo il campo di concentramento e liberandone i pochi superstiti. Le testimonianze dei sopravvissuti

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

Giornata della Memoria Note Bibliografiche

Giornata della Memoria Note Bibliografiche Comune di Genova Municipio IV Media Val Bisagno Giornata della Memoria Note Bibliografiche BIBLIOTECA F. CAMPANELLA Via Struppa 214/A Tel. 010802184 e-mail biblcampanella@comune.genova.it Orari: dal lunedì

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Progetto cineforum Con gli occhi di un bambino Classi quinte sezz. C-D IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE

Progetto cineforum Con gli occhi di un bambino Classi quinte sezz. C-D IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE Progetto cineforum Con gli occhi di un bambino Classi quinte sezz. C-D IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE Il film è tratto dal romanzo omonimo di John Boyne Regia e sceneggiatura: Mark Herman Cast: D. Thewlis,

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI Il Centro Pastorale C. M. Martini nell Università degli Studi di Milano - Bicocca è lieto di invitare alla presentazione del libro La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo che si terrà venerdì 14 novembre

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

INTERVENTO PER IL 70 ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE E DELLA FINE DEL SECONDO CONFLITTO MONDIALE 25 APRILE 2015.

INTERVENTO PER IL 70 ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE E DELLA FINE DEL SECONDO CONFLITTO MONDIALE 25 APRILE 2015. INTERVENTO PER IL 70 ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE E DELLA FINE DEL SECONDO CONFLITTO MONDIALE 25 APRILE 2015. A tutti gli oggionesi, ai rappresentanti delle Istituzioni, alle autorità militari e di polizia,

Dettagli

Progetto educare alla memoria 2015. Percorsi didattici

Progetto educare alla memoria 2015. Percorsi didattici Progetto educare alla memoria 2015 L ETICA DELLA TESTIMONIANZA 70 anni dalla liberazione di Auschwitz Salone della scuola Primaria P.Di Cerbo di Dugenta E allestita una mostra fotografica sul giusto Giovanni

Dettagli

Scuola elementare G. Pascoli - Biella Vaglio Classe IV - Insegnante: Delzoppo Silvia

Scuola elementare G. Pascoli - Biella Vaglio Classe IV - Insegnante: Delzoppo Silvia Scuola elementare G. Pascoli - Biella Vaglio Classe IV - Insegnante: Delzoppo Silvia PAROLE VERBI amore armi assenza libertà crudeltà disperazione dolore egoismo fame fascisti guerra incoscienza innocenti

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

NOTIZIARIO DELLA DIREZIONE DIDATTICA NAZARIO SAURO

NOTIZIARIO DELLA DIREZIONE DIDATTICA NAZARIO SAURO IL C O R R IE R E D E L S A U R O NOTIZIARIO DELLA DIREZIONE DIDATTICA NAZARIO SAURO ANNO 4 - Numero 3 www.scuolanazariosauro.it LA SHOAH Anche quest'anno, per non dimenticare l'orrore delle leggi razziali

Dettagli

UNA VOLTA NELLA VITA

UNA VOLTA NELLA VITA Buonasera, vi inoltro qui di seguito le proposte dei film per la Giornata della Memoria 2016. Quest anno sono molti e a questi tre nuovi aggiungerei soprattutto per le classi più piccole (prime superiori

Dettagli

Nazismo Repubblica di Weimar Hindenburg 1929 Partito Nazionalsocialista 1923 Mein Kampf pangermanesimo Reich millenario

Nazismo Repubblica di Weimar Hindenburg 1929 Partito Nazionalsocialista 1923 Mein Kampf pangermanesimo Reich millenario Dopo la sconfitta della Prima guerra mondiale, nel 1918 in Germania viene proclamata la Repubblica di Weimar. La Germania è condannata a pagare ingenti danni di guerra ai vincitori e per questo la situazione

Dettagli

Liceo Tasso Il viaggio della Memoria 2012

Liceo Tasso Il viaggio della Memoria 2012 Liceo Tasso Il viaggio della Memoria 2012 Al professor Sandro Baldi e alla presidenza del Liceo classico T. Tasso di Roma Da domenica 1 a martedì 3 aprile 2012 si è tenuto il Viaggio della Memoria, patrocinato

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 dagli 11 anni LA GRANDE AVVENTURA Robert Westall Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 L autore Scrittore inglese, nato nel 1929

Dettagli

il commento al vangelo della domenica

il commento al vangelo della domenica il commento al vangelo della domenica CHI DI VOI E SENZA PECCATO, GETTI PER PRIMO LA PRIETRA CONTRO DI LEI commento al vangelo della quinta domenica di quaresima (13 marzo 2016) di p. Alberto Maggi: Gv

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

La nostra intervista a Michaela Sidenberg, curatrice delle arti visive del Museo Ebraico di Praga, per la Giornata della Memoria

La nostra intervista a Michaela Sidenberg, curatrice delle arti visive del Museo Ebraico di Praga, per la Giornata della Memoria La nostra intervista a Michaela Sidenberg, curatrice delle arti visive del Museo Ebraico di Praga, per la Giornata della Memoria Erano in 15.000, per lo più bambini, ma solo un centinaio è sopravvissuto

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

RELAZIONE VISITA AL MUSEO DELLA MEMORIA DI ASSISI

RELAZIONE VISITA AL MUSEO DELLA MEMORIA DI ASSISI RELAZIONE VISITA AL MUSEO DELLA MEMORIA DI ASSISI Il giorno 01/02/13 noi alunni della classe 3 A della scuola sec. di 1 grado Frate Francesco, siamo andati a visitare il Museo della Memoria di Assisi,

Dettagli

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d Egitto, dove i suoi genitori, che erano originari di Lucca, si erano trasferiti in quanto il padre lavorava alla realizzazione del

Dettagli

IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE

IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE IL MIRACOLO DELLA TREGUA DI NATALE CENTENARIO DELLE TREGUE DI NATALE Venerdì 25 dicembre 1914, Belgio, settore settentrionale del fronte occidentale, trincee delle Fiandre, sud di Ypres: è il primo Natale

Dettagli

La Scuola a Cinema. I.T.I.S. Antonio Monaco (CS) Coordinatrice e referente: Professoressa Florio Francesca. Classi: 5 Eia, 5 Bet, 5 Ci, 5 Aet, 5 Am

La Scuola a Cinema. I.T.I.S. Antonio Monaco (CS) Coordinatrice e referente: Professoressa Florio Francesca. Classi: 5 Eia, 5 Bet, 5 Ci, 5 Aet, 5 Am La Scuola a Cinema 12 Edizione I.T.I.S. Antonio Monaco (CS) Classi: 5 Eia, 5 Bet, 5 Ci, 5 Aet, 5 Am Coordinatrice e referente: Professoressa Florio Francesca Il progetto La Scuola a Cinema è giunto quest

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Augustin BAUDOUIN. Buongiorno a tutti ragazzi, non so se la vostra professoressa vi ha detto perché sono qui oggi?

Augustin BAUDOUIN. Buongiorno a tutti ragazzi, non so se la vostra professoressa vi ha detto perché sono qui oggi? Augustin BAUDOUIN Buongiorno a tutti ragazzi, non so se la vostra professoressa vi ha detto perché sono qui oggi? Vengo per parlare della vita nei campi di concentramento. Prima dovete sapere che i deportati

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

E successo solo 60 anni fa eppure non tutti ricordano

E successo solo 60 anni fa eppure non tutti ricordano 27 gennaio 27 gennaio La "Giornata della Memoria" " è stata istituita dal Parlamento Italiano nel 2000 per ricordare le vittime delle persecuzioni fasciste e naziste degli ebrei, degli oppositori politici,

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

RELAZIONE VIAGGIO DELLA MEMORIA dal 25/10/11 a 29/10/11

RELAZIONE VIAGGIO DELLA MEMORIA dal 25/10/11 a 29/10/11 RELAZIONE VIAGGIO DELLA MEMORIA dal 25/10/11 a 29/10/11 Erano le ore 5.30 del mattino quando, dalla stazione di Desenzano del Garda, io e uno sconosciuto gruppo di ragazzi provenienti da diverse scuole

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

La repubblica di Weimar

La repubblica di Weimar Hitler e il nazismo La repubblica di Weimar Mentre gli eserciti degli imperi centrali stavano perdendo la guerra, in Germania vi fu una rivoluzione che portò nel novembre 1918 al crollo dell impero (il

Dettagli

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia

L inizio del conflitto: l invasione della Polonia L inizio del conflitto: l invasione della Polonia La seconda Guerra Mondiale scoppiò nel 1939 dopo l invasione della Polonia da parte dei Tedeschi. La Repubblica Polacca non accettò le imposizioni tedesche

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura

La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura Pina Montesarchio Fare filosofia con i bambini è vivere un altra relazione educativa che trova nel non sapere

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

I bambini e le persecuzioni antiebraiche:

I bambini e le persecuzioni antiebraiche: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO CORSO DI LAUREA IN EDUCATORE DELLA PRIMA INFANZIA A.A. A 2007/2008 I bambini e le persecuzioni antiebraiche: ricordi ed immaginii i (tratto da Itinerari nella storia dell

Dettagli

DENTRO il LIBRO LA VITA È UNA BOMBA! Luigi Garlando IL CONTENUTO

DENTRO il LIBRO LA VITA È UNA BOMBA! Luigi Garlando IL CONTENUTO DENTRO il LIBRO dai 9 anni LA VITA È UNA BOMBA! Luigi Garlando Illustrazione di copertina: Annalisa Ventura Pagine: 96 Codice: 978-88-566-4991-8 Anno di pubblicazione: 2015 IL CONTENUTO Il libro si struttura

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici La voce de "Gli Amici" Testo più grande Cerca domenica 2 maggio 2004 Home page News Newsletter Disabili mentali: amici senza limiti Handicap e Vangelo Pagina precedente Gli Amici La mostra di pittura Scarica

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012

ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012 ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012 regia: Benjamin Renner, Vincent Patar, Stéphane Aubier sceneggiatura: Daniel Pennac scenografia: Zaza e Zyk montaggio: Fabienne Albarez-Giro musica:

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012.

LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012. LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012. II INCONTRO DI PASTORALE FAMILIARE 23.11.2013 [13] Un angelo del

Dettagli

27 GENNAIO: GIORNO DELLA MEMORIA DESCRIZIONE DEL PERCORSO

27 GENNAIO: GIORNO DELLA MEMORIA DESCRIZIONE DEL PERCORSO DIREZIONE DIDATTICA DI GUARDIAGRELE PLESSO DI VIA CAVALIERI - classe 5^ anno scolastico 2010-11 ins. Giulia Primavera MI RIGUARDA? 27 GENNAIO: GIORNO DELLA MEMORIA DESCRIZIONE DEL PERCORSO 1^ FASE: Brainstorming

Dettagli

e quando tutta la tomba era ormai coperta di fiori siamo tornati a casa anche noi orfani di una vita esemplare.

e quando tutta la tomba era ormai coperta di fiori siamo tornati a casa anche noi orfani di una vita esemplare. il tamtam triste di questa sera a raccontare di un orfano dell'adozione a Distanza che non è riuscito a superare un'ultima prova che lo aveva portato al grande ospedale di Lilongwe il Kamuzu Central Hospital,

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

Enzo l incontro con Gesù

Enzo l incontro con Gesù Enzo l incontro con Gesù Enzo Casagni ENZO L INCONTRO CON GESÙ Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Enzo Casagni Tutti i diritti riservati A Gesù che mi ha sempre seguito fin dal seno

Dettagli

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini 1 modulo CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini Con questo primo modulo si vuole intraprendere un percorso di individuazione di immagini e comportamenti diffusi fra i bambini riguardo alle figure

Dettagli

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO Il 21 marzo si celebra la Giornata Internazionale per l Eliminazione della Discriminazione Razziale che rappresenta un occasione per chiunque di riprendere contatto con

Dettagli

OFFERTA DIDATTICA. Anno scolastico 2013-2014. Via Pietro Micca, 15-10121 Torino. info@fondazionecdf.it

OFFERTA DIDATTICA. Anno scolastico 2013-2014. Via Pietro Micca, 15-10121 Torino. info@fondazionecdf.it Via Pietro Micca, 15-10121 Torino info@fondazionecdf.it OFFERTA DIDATTICA Anno scolastico 2013-2014 Interventi in classe su razzismo, nazismo, Shoah Storia della scuola ebraica di Torino durante la Shoah

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO Il Natale è una festività molto

Dettagli