MUOIONO SE MANGIANO... MA NON SMETTEREBBERO MAI DI MANGIARE!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MUOIONO SE MANGIANO... MA NON SMETTEREBBERO MAI DI MANGIARE!"

Transcript

1 ANNO VI - N Primavera 2008 Poesia, narrativa, letteratura, cultura generale RIVISTA TRIMESTRALE Poste Italiane. Spedizione in abbonamento postale - 70% aut. DRT/DCB/Torino - N. 1 - Anno CARTA E PENNA, Via Susa Torino - REALIZZATO DA: MUOIONO SE MANGIANO... MA NON SMETTEREBBERO MAI DI MANGIARE! LA SINDROME DI PRADER WILLI COLPISCE UN BIMBO OGNI NATI. LA DIAGNOSI PRECOCE PUÒ AIUTARE I PAZIENTI E LE LORO FAMIGLIE A VIVERE MEGLIO! VISITA IL SITO O CONTATTA LA FEDERAZIONE AL PER EVENTUALI DONAZIONI: BANCA SELLA - DIP. TORINO, PIAZZA CARDUCCI - C/C ABI 3268 CAB Studio fotografico Daylight Studio - Torino Associazione Culturale Carta e Penna Via Susa, Torino Tel Con il patrocinio della Federazione tra le Associazioni Prader Willi Si ringrazia Elena Santarelli per la sensibilità dimostrata

2 Il Salotto degli Autori IL SALOTTO DEGLI AUTORI ANNO VI - N Primavera 2008 Editore: Carta e Penna - Via Susa, TORINO Tel.: Cell.: Registrato presso il Tribunale di Torino al n dell 11 luglio 2003 DIRETTORE RESPONSABILE: Donatella Garitta Stampato in proprio SITI INTERNET: I testi pubblicati sono di proprietà degli autori che si assumono la responsabilità del contenuto degli scritti stessi. L editore non può essere ritenuto responsabile di eventuali plagi o irregolarità di utilizzo di testi coperti dal diritto d autore commessi dagli autori. La collaborazione è libera e gratuita. I dati personali sono trattati con estrema riservatezza e nel rispetto della normativa vigente. Per qualsiasi informazione e/o rettifica dei dati personali o per richiederne la cancellazione è sufficiente una comunicazione al Direttore del giornale, responsabile del trattamento dei dati, da inviarsi presso la sede della testata stessa: Via Susa, Torino. Sommario Dante Alighieri -opere minori di Carlo Alberto Calcagno (Arenzano - Ge) Raccontami una storia... d amore Rubrica a cura di Gennaro Battiloro Il pensiero ha bisogno del cuore di Giovanni REVERSO (Torino) Storia del Teatro di Maria Francesca Cherubini (Perugia) Elaborare il lutto di Giuseppe Dell Anna (Torino) Sark, dove il tempo si è fermato di Gianfranco Gremo (San Gillio TO) Conoscere Torino attraverso passeggiate a tema di Micaela Martini (Torino) Casa Leopardi: attrazione turistica marchigiana di Corrado Alessandrini La brutalità della vita e la brutalità della parola nel romanzo di N. Ammaniti, COME DIO COMANDA di Francesca Luzzio (Palermo) Prete cattolico felicemente sposato pur continuando a fare il prete? Si può! Ecco la storia di Franco Pignotti L iceberg di Gian Franco Micheletti (Orbassano TO) Fiabe e storie albanesi di Bruna Tamburrini Ricordando Fischer di Claudio GIOVANARDI (Novara) La sacralità della vita di Cinthia De Luca (Roma) gennaio: Giorno della memoria... per non ripetere con altri semiti di Fulvio Ferrero (Torino) Narrativa Recensioni Premi Letterari

3 Primavera 2008 La vetrina dei libri pubblicati dagli autori di Carta e Penna Tutti i libri pubblicati da Carta e Penna sono presentati sia al sito sia in queste pagine - I lettori interessati all acquisto dei testi possono contattare la segreteria che provvederà a far recapitare il libro direttamente dall autore - Per ulteriori informazioni sia per la stampa, sia per l acquisto dei libri contattare la segreteria dell associazione allo oppure al cellulare n o inviare un a - Nelle pagine centrali di questa rivista sono riportate le modalità associative e di pubblicazione dei libri senza codice ISBN - IN CAMMINO... di Antonio BICCHIERRI - ISBN: Antonio Bicchierri ha vinto il primo premio nella sezione poesia della quarta edizione del Premio Letterario Internazionale Prader Willi - Anno Questo libro è il premio che l Associazione Carta e Penna, promotrice del concorso, ha messo in palio; la raccolta contiene le prime poesie scritte dall autore che ha iniziato da poco a cimentarsi nella stesura di versi. Il poeta ha scelto di raccogliere le proprie liriche in diversi capitoli, raggruppandole in base ai contenuti e all ispirazione che hanno guidato il nascere del verso. Nella premessa Antonio Bicchierri sostiene che La vita è passione, sentimento, felicità, dolore, tormento e nelle sue poesie vi sono questi sentimenti, espressi con versi chiari, semplici e mai banali, utili ad esternare le proprie emozioni. Leggendo i versi di Antonio Bicchierri si coglie l attenzione al dettaglio, la riflessione dettata dalla sensibilità del poetare per arrivare a comunicare al lettore i propri convincimenti o dubbi. L amore per la propria terra, il duro lavoro del contadino, i grandi e terribili eventi che hanno costellato la storia, diventano argomenti duttili sotto la penna del poeta attento che, con poche pennellate, ritrae un quadro ardente e ricco di sfumature... PERCORSI - Raccolta poetica di Giacomo GIANNONE - ISBN: Prezzo: 7,00. GIACOMO GIANNONE ha vinto il primo premio nella sezione poesia della terza edizione del Premio Letterario Internazionale Prader Willi - Anno La sensibilità poetica di G.G. ha portato i giurati ad esprimere un corale consenso nei confronti delle poesie Sul monte crateri fumanti - Cocci di terracotta - Dalla cuna della casa antica presentate al concorso poiché i versi dell autore colpiscono per la profondità e per la delicatezza con cui espone il proprio sentire. Questo libro è il premio che l Associazione Carta e Penna, promotrice del concorso, ha messo in palio e l autore ha scelto di raccogliere le proprie poesie in tre diversi capitoli, raggruppandole in base ai contenuti e all ispirazione che hanno guidato il nascere del verso. Nei componimenti l autore affronta argomenti anche gravosi quali l emarginazione, il difficile rapporto tra generazioni (vicine, ma così diverse da non riuscire quasi più ad intendersi) o il passar del tempo e la malattia e si può osservare una grande attenzione al dettaglio che offre l ispirazione. L autore effettua un attenta ricerca di termini e analogie per esprimere il proprio punto di vista e questo coinvolge il lettore che si lascia avvolgere dall atmosfera creata. Inoltre la ricerca attenta delle parole porta alla creazione di un verso con una sintesi lessicale elegante, mai scarna ma equilibrata e capace di comunicare le forti emozioni del poeta. FINALMENTE...L AMORE VERO di Maria Rosa GELLI ISBN: Maria Rosa Gelli è nata e vive in Toscana. Giornalista pubblicista collabora regolarmente a delle testate giornalistiche in seno alle quali cura rubriche e articoli vari. Poetessa e narratrice ha al suo attivo, tra l altro, due sillogi poetiche: Una promessa è una promessa e Dietro lo specchio editate da G. Laterza di Bari e un romanzo Una goccia nell oceano ed. Colombo. Tali pubblicazioni sono state accolte dalla Critica ufficiale con lusinghieri giudizi. Diverse riviste specializzate e antologie, italiane e straniere, riportano poesie cui seguono commenti assolutamente favorevoli. Presente e conosciuta nel mondo della cultura, ha ricevuto significativi premi e riconoscimenti. Fa parte, quale Accademica, di varie strutture italiane

4 Il Salotto degli Autori LE LACRIME DEL SOLE di Giuseppina IANNELLO SICCARDO ISBN: Prezzo: 13 euro Questo mio libro Le Lacrime del sole, ha come tema di fondo, la figura umana nella interezza della propria spiritualità. Racchiude altresì, il concetto del rispetto per ogni forma di vita e per ogni espressione della vita stessa articolata secondo un sano equilibrio e rapporto tra spiritualità e materia e, se trovo simpatici, perfino alcuni oggetti, una statuina, una scatola, un bacile, è perché dalla loro fattura, traspare il temperamento artistico e poetico di chi tali opere ha costruito (demiurgo). Nelle Lacrime del sole, sole auspicato dagli esseri umani, quasi sempre, immagino che il celebre astro, versi una lacrima di commozione, ogni qualvolta, un bambino viene alla luce. Per lacrime intendo anche la rugiada, quella per la quale un giardino appare ancora più incantevole perché baciato dalla luce delle emozioni; ecco perché ros solis, mi è sembrato un titolo appropriato per ciò che io voglio esprimere. In conclusione, il mio libro tratta argomenti autobiografici e non, ma con un contenuto ed una forma che sono il risultato di una sottile fusione tra realtà e fantasia; fusione, anche, tra pianto ed umorismo. Acquistando una copia si avrà in omaggio il volume di poesie dell autrice: Nel mare dei miei sogni. A SUD DI NESSUNO di Agostino MARANO ISBN: Prezzo: 8. Agostino Marano è nato a Napoli il , dove vive e opera. Pittore poeta e scrittore. Scrive poesie da vari anni in napoletano, italiano e francese. L autore in questa raccolta di racconti colleziona attimi di vita quotidiana, esperienze di vita vissuta e sentimenti veri, guidando il lettore tra le esperienze ch egli ha vissuto o immaginato. Per desiderio dell autore i proventi ricavati dalla vendita di questo volume saranno devoluti a favore dell Associazione Prader Willi, malattia genetica rara che colpisce un nato ogni causando ipotonia, appetito insaziabile, obesità, ritardo mentale, ritardo funzionale, bassa statura negli adulti e problemi comportamentali, legati alla mancanza del senso di sazietà. Questo è uno dei problemi maggiori: il paziente, essendo privo del senso di sazietà, a causa di un anomalia nel centro che controlla questo stimolo nel cervello, ha un appetito inestinguibile; allo stesso tempo la malattia causa una disfunzione nel metabolismo che riduce notevolmente la capacità dell organismo di bruciare le calorie assunte. La diagnosi precoce è di primaria importanza in quanto dà la possibilità di intervenire con farmaci e cure affinché, sin dai primi mesi, si possa migliorare la qualità della vita del bimbo e della famiglia. RISVEGLIO E ALTRE STORIE CON LE ALI di Giuseppina RANALLI - Prezzo: 13,00 euro ISBN Le farfalle, delicate creature, le cui ali sembrano tele di pittore sulle quali la natura si diletta a dipingere usando ogni colore della tavolozza, sollecitano l immaginazione degli artisti, che nella loro danza, nel loro fondersi ai colori dei fiori, e nelle loro metamorfosi, vedono la vita dell uomo, mutevole, magnifica e crudele, ma soprattutto breve. Alla, la protagonista di tutti e quattro i racconti, è una farfalla dalle ali completamente bianche. È una creatura semplice e sensibile, con un senso profondo dell amicizia. È l esempio di come nella vita sia importante essere e non apparire, di come le qualità della mente siano più importanti di quelle del corpo. Non manca tra i racconti, un mito, genere di favola che tanto piace all autrice e che ancora una volta, con Risveglio e altre storie con le ali, ci guida nel mondo della fantasia, raccontandoci la vita col suo scrivere semplice e scorrevole. LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA ALTERNATIVA, GIOELE E IO di Susanna Voccia ISBN: Prezzo: 12,50. Questo libro fornisce delle indicazioni su come gestire la CAA dall inizio con un bambino diversamente abile. Gli strumenti utilizzati mi sono stati forniti da diverse logopediste ma anche da altre mamme che come me avevano un bimbo speciale. Altre cose le ho inventate e sperimentate con Gioele. Sicuramente la cosa indispensabile per conseguire risultati è la costanza, la collaborazione con più persone e la fiducia nelle possibilità di mia figlia e nel sistema CAA. Mi rendo conto che ogni bambino è un mondo a se ma forse potrete trovare tra le pagine qualcosa di utile. Per contatti diretti con l'autrice: - Cellulare:

5 Primavera 2008 PRIME POESIE di Giacomo ABBATE Le poesie raccolte in questo volume sono, come si evince dal titolo, i primi scritti dell'autore e toccano gli argomenti più disparati: l'handicap, il ruolo dela donna, i ricordi... Proponiamo alcuni versi dedicati alla moglie: Da più di vent anni noi siamo sposati, belli dolci e sani abbiamo tre figli abbastanza studiosi e aperti ai consigli ci amiamo come quando ci siamo incontrati. Mia moglie è una donna opulenta e formosa ha belle curve da accarezzare e da vedere incantato dalle movenze del sedere piene ho le mani della sua carne setosa Belle le rughe profonde d espressione ha amato, ha sofferto, si è anche divertita ha partorito i figli, ha amato la vita ha dato tanto con dolcezza e passione. IL MIO ESSERE VITA di Andrea BERTI- 13. Dalla prefazione di Marzia Carocci: Andrea Berti nasce a Firenze, dove trascorre la propria vita attingendo all arte poetica, uomo sensibile e fortemente religioso, è dotato di spiccate capacità artistiche ed umane. Già autore di volumi poetici, si cimenta in questo libro aprendo il suo cuore, mettendo a nudo un anima semplice, liberandosi da ogni inibizione, ci offre così un quadro limpido e traboccante di vissuto. Le sue riflessioni ci regalano emozioni forti e ne comprendiamo tutta la sua interiorità, ciò fa del Berti un uomo di altri tempi, con radici ben radicate al richiamo familiare, al Credo religioso, dove trova rifugio ad ogni suo timore umano, ogni paura sembra scomparire al cospetto di Colui che fa sperare mondi migliori. Il poeta è ben conscio della realtà conforme alla natura umana con tutti i suoi drammi ed ostacoli, descrive esperienze personali, stati d animo, dubbi, il tutto narrato servendosi reminiscenze spesso dolorose, ma sempre guardando avanti, attraverso immagini luminose, senza retoriche o banalità e comunque mai pessimistiche. NEI GIARDINI DI SPAGNA di Oreste BONVICINI Note di viaggio e letteratura Non sapere che itinerari / la sera il vento il cuore / sopra la pietra che si è fatta ombra. (Souvenir, Giorgio Simonotti Manacorda) Ci sono mete che si raggiungono all alba come il risveglio dopo una notte di sogni torbidi e gravi, quando la luce filtra la cortina delle tende. Ci sono mete che si oltrepassano smarrendo l occasione di riconoscerle. Ci sono mete che non si raggiungono mai. E invano il cammino si affanna ripercorrendo il già percorso sui sentieri del tempo, invocando anche l intercessione divina, aspettando la luce delle stelle indicarci la direzione. Di tanti valori avevamo caricato il viaggio in Andalusia, meta raggiunta all alba di una primavera che stentava a decollare, fredda ancora, con sbalzi umorali di pioggia e squarci di sereno e notti fresche o fredde e improvvisi rovesci, meta oltrepassata perché tutto concorre a far della Spagna di questi anni un cantiere dove il passato si annulla, nella frenesia di nuovi modelli economici che hanno nel consumismo quel desiderio di rivincita che la nostra esperienza ha maturato in decenni ormai trascorsi... SOGNANDO IN VENTI MINUTI di Paolo BONZO - Prezzo: 8. Il continuo oscillare tra il razionale e l irrazionale, la realtà e l irrealtà elementi sempre più vivi e presenti nell epoca dove sembrerebbe facile poter dare una spiegazione a tutti gli eventi che completano la nostra vita, mi ha indotto a scrivere questo breve libro che vorrei fosse di aiuto a chi avrà la pazienza e la voglia di leggerlo, per meglio comprendere tra gli innumerevoli enigmi che stuzzicano la curiosità umana, uno in particolare con il quale ci troviamo costantemente in diretto rapporto senza preoccuparci della sua importante e entusiasmante naturalità, cioè i sogni. Intendo riferirmi ai sogni come dire gli incoscienti o forse coscienti fatti di estasi e vagabondaggi dello spirito, di abbandoni e di aspirazioni, di contemplazioni e bisogni emotivi che si avviano nel cervello quando Morfeo ci chiude le palpebre e stende sulla nostra vita da svegli una coltre trasparente e leggera...il nostro corpo, allora giace inerte appena turbato dal respiro, alla vita attiva, cosciente, subentra per ragioni fisiche la vita incosciente, inattiva. Il corpo riposa ma il centro della vita, il cervello, non rinuncia alla sua attività, costruisce per mezzo delle impressioni sensoriali quelle meravigliose sequenze di momenti che sanno di beatitudine e di dolore, di gioie e di disillusioni, il nostro corpo è quasi immobilizzato, mentre la mente costruisce una vastità enorme di fantasie...

6 Il Salotto degli Autori PUZZLE - Racconti gialli e del mistero di Matilde CISCOGNETTI Poetessa e scrittrice napoletana, Matilde Ciscognetti ha pubblicato vari libri, tra cui La luna nelle mani (Premio Città di Vallesenio) e Kimeo e altri racconti per la narrativa. Per la poesia Cuore di legno, Il fiore di sabbia(versi haiku), Axidie (poesie in vernacolo), Le voci del tempo, E chi se non il vento, Versi sciolti, ed altri. Autrice anche di testi teatrali, ha di recente ottenuto il premio Città di Mesagne (BA) per il teatro, per il lavoro Il pegno galeotto. L autrice cura personalmente le copertine dei suoi libri con disegni, foto e composizioni grafiche di sua creazione. Le storie narrate in questi racconti, scritti agli inizi degli anni '90, si succedono con i loro personaggi, fatti e luoghi, sullo sfondo della imponderabilità umana che, pure sfuggendo al controllo della razionalità, finisce per diventare filo conduttore di eventi plausibili, possibili nella loro dinamica di svolgimento, e suscettibili di una interpretazione logica anche dell'inconscio. Ciò in virtù di un meccanismo di scrittura avvincente e nel contempo attenta agli aspetti inconoscibili dell'animo umano. IL VALORE DELLE COSE - Racconti di Edda PELLEGRINO CONTE - Dal primo racconto che dà il titolo alla raccolta: Si sentiva un intruso. Forse la memoria gli suggeriva visioni ingannevoli, illusa da un vissuto lontano. Non ritrovava né persone né cose che avessero un legame con la sua infanzia. L ambiente era mutato, il vivere diverso, la gente sconosciuta. Quello non gli sembrava il suo paese, né quella era la sua gente. Si chiedeva se gli anni trascorsi altrove potessero essere motivo sufficiente a creare tale sensazione di estraneità. Invano ricercava la bellezza dei vasti orizzonti, o il colore della sua terra: terra rossa sotto ulivi giganti, in mezzo a viti generose e forti. Una società nuova aveva cancellato il georgico candore di un tempo. Trattori moderni e congegni automatizzati avevano sostituito la fatica dell uomo nei campi. Il vivere quotidiano ne risultava rivoluzionato. Anche lui, del resto, non era più la stessa persona che un giorno lasciò la terra dei padri per un vivere diverso. Con la sua fuga l aveva forse tradita, quella sua terra, che oggi non lo riconosceva, che forse lo rifiutava... Un triste ritorno, una serie di pensieri amari di uno che tornava, chiamato ad assolvere un triste compito, quello di raccogliere i resti di una modesta eredità. ALI NEL TEMPO di Ermanno CROTTO Ermanno Crotto è nato a Torino nel 1974 dove vive e lavora. Divide il suo tempo libero tra scrivere poesie, pensieri e l hobby per la fotografia prediligendo paesaggistica, ritratti, macro. Attivo come cantante (baritono) nel Sunshine Gospel Choir di Torino. E alla sua prima pubblicazione con Carta e Penna editore. La poesia che segue è tratta dalla silloge: Le tue mani nei passaggi silenziosi inesplorati del tuo presente immortale scorrevano sul suono di un rinnovato idealismo che il tuo animo dipingeva sulle ali del tempo, CHIARO DI LUNA celato forse dagli attriti di un tempo prematuro suggerivi vibrazioni nuova luce Agata Fernandez Motzo, è nata a Trapani il 9 marzo 1927, ha conseguito la laurea in Lettere classiche all Università di Palermo, è sposata, ha tre figli e un nipotino.insegnante in pensione può dedicarsi con più disponibilità di tempo al binomio Religione-Poesia. È francescana secolare dal 1950, attualmente nella fraternità Immacolata concezione di Roma. Ha pubblicato finora, in seguito a premiazioni e segnalazioni conseguite in concorsi letterari, su riviste letterarie e antologie; con Carta e Penna Editore ha pubblicato la silloge poetica Una voce divina, quale primo premio del concorso Re Sole bandito da Penna Magica, associazione letteraria di Garbagnate Milanese. Ha inoltre pubblicato, con Carta e Penna Editore, le raccolte poetiche Il Sacro fuoco e Col nodo più stretto e, tra i quaderni del Convivio, la silloge Misteriosi orizzonti. nell etere spargevi ancora una volta l infinito ebbe la meglio sulle tempeste del mondo (al maestro Ludwig Van Beethoven)

7 Primavera 2008 CENISCHIA E MORIANA - Raccolta poetica di Fulvio FERRERO - Dalla premessa dell'autore: Primo Levi è lo scrittore che preferisco, una delle mie radici. Al Museo della Resistenza, lo vidi ritratto con lo sfondo del ghiacciaio delle Evettes: anche lui in Moriana e nel periodo della foto ero negli stessi luoghi! Adoro il libro Sistema periodico, racconti legati ad un elemento chimico. Mi avvince sempre il racconto del Carbonio. Quest ultimo marcò il mio mestiere d alchimista, quando ebbi la sorte di manipolarlo nei polimeri. Era solo materia inanimata. Mi coinvolge soprattutto perché ricomincia senza sosta il ciclo tra anidride carbonica, calcari e la materia vivente. Negli anni 90 incominciai a scrivere ricordi d escursioni. Per affinità (od imitazione di Primo?), volli dare loro il nome di un fiore alpino. Narro trentacinque anni di gite sulle montagne sorelle della bassa Val Susa e della Haute Maurienne. Qui ne riporto alcuni con poesie. Sono grato a Silvio che me le fece scoprire. Mi fece assaggiare, la carne dell orso come il Sandro del Ferro ed imparai a superare pericoli, paure non solo sulle pietre e sui ghiacci. Le cime sono ormai irraggiungibili. Pensai che avrei sofferto molto, mi sono adattato, è la regola della natura. SINFONIA CELESTE di Elio Porfirio GASBARRO - 10 euro L autore è nato a L Aquila risiede a Ciampino (Roma). Ha frequentato Licei classici in Istituti religiosi. Dirigente importante Società Responsabile Abruzzo. Ha partecipato a molti Concorsi letterari Nazionali e Internazionali, riscuotendo sempre ed ovunque lusinghieri successi. Nomina a Membro Honoris causa a vita della Unione Pionieri della Cultura Europea - CDAP - UPCE. Finalista in più Associazioni tra cui la Ibiskos di A. Ulivieri; Associazione Primavera Strianese; Associazione Il Simposio, Libera Associazione Poeti e Scrittori ed altre. Tra i vari premi vinti si segnalano i più recenti: Premio Letterario Nazionale Cuore di Sicilia, concorso Internazionale Arte e Letteratura Città di Avellino Trofeo verso il futuro - Premio Festival della Poesia Europea - Associazione Culturale Il Pianeta dell amore - Premio Associazione Culturale Astra - Premio Nazionale Cuore di Sicilia / Quasimodo - Premio Accademia Italiana gli Etruschi. Premio al VI Festival della poesia europea, Ass. Il Pianeta dell Amore - Diploma d onore Accademico Contea di Modica - Secondo premio Terza Biennale d Arte e Letteratura 2006, Omaggio alla Città di Roma. UOMINI E DONNE... SEMPRE PIÙ SOLI di Gianfranco GREMO - 12 euro L autore è nato il 17 ottobre 1947 a Torino. Ama scrivere racconti, poesie e commedie; la sua opera Nostalgia del presente è stata più volte replicata con successo in diversi teatri torinesi. Questo è il secondo volume che pubblica con Carta e Penna ed è il proseguimento del primo poiché continua l escursione dell autore nel mondo emotivo degli uomini e delle donne. Un mondo affascinante, nonostante quel sempre più che tende a colorarlo di pessimismo. Questa volta il suggerimento è di ricavare forza dalle difficoltà relazionali che si incontrano nella vita. Affrontarle per vincerle è il compito di tutti noi. IL BAMBINO VENUTO DAL CIELO di Roberta LOLLI Una persona speciale ha attraversato, come un angelo, le nostre vite. Spesso però ci si dimentica delle persone che con la loro dedizione e la loro rassegnazione silenziosa, hanno fatto sì che queste persone diventino speciali. E per questo che ho scritto queste poche righe, per ricordare la dedizione esemplare dei genitori di Emanuele e la rassegnazione e la rinuncia ad un loro abbraccio da parte di Luca, grandissimo fratello; e un po per tutti noi che l abbiamo accolto ed amato. Ho sempre creduto che i numeri fossero in qualche modo legati ad un significato ben preciso e si presentino a noi in momenti ben definiti. 3 è il numero della S. Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo. 7 è il numero perfetto di Dio. Nella Sacra Bibbia è un numero ricorrente: in 7 giorni Dio compie la Creazione, 7 sono i bracci dei candelabri ebrei,... e infine 7 sono gli anni della sua vita. Affiancando i due numeri si ha proprio la data di nascita di Emanuele: Ecco, la Vergine concepirà e partorirà un figlio che sarà chiamato Emmanuele, che significa Dio con noi ( Matteo 1,23 ) - 7 -

8 Il Salotto degli Autori I GIALLI DEI LIMONI di Silvio Minieri - 10 euro Dall introduzione: Il protagonista di queste brevi storie è, ad oggi, l ultimo arrivato tra i commissari di polizia della letteratura italiana di genere giallo e da neofita è sicuramente un po intimidito dalla compagnia illustre, in cui si è venuto a trovare. E un personaggio abbastanza evanescente, appartiene al Mondo 3 di Popper, ha la stessa consistenza dei disegni animati o delle figurine dei fumetti, forse non esiste, come dice di essere sicuro Eco di tali personaggi (A passo di gambero, p.264), anche se Gadamer afferma la entità dei prodotti dello spirito umano. E verosimilmente uno dei tanti simulacri o idola, che scivolato via dall esistenza di una sua particolare realtà, si aggirerà per sempre negli infiniti spazi, a dirla con il linguaggio di Epicuro e di Lucrezio, per andare a finire chissà dove. Eppure oggi molti di codesti simulacri vengono captati con frequenza quotidiana dalle potenti antenne televisive e noi li vediamo muoversi sul piccolo schermo di casa: chissà se sono veri (reality) o falsi (fiction)! Dicevo della timidezza del mio commissario: è un giovane, direi un giovanissimo, di carattere riservato, più sognatore che policeman, quasi un poeta con i suoi gialli dei limoni di montaliana memoria. Se consideriamo la sua attività, ci rendiamo conto che esordisce con un arresto spettacolare abbastanza discutibile, per poi ripiegarsi nell interiorità di un suo infelice amore.... FARFALLE raccolta poetica di Lina PALMIERI Lina Palmieri, è nata a Sessa Aurunca (CE). Vive a Torino, dove ha lavorato come insegnante in alcune scuole elementari. Da quando è andata in pensione, ha potuto dedicarsi con più impegno alla scrittura, che ha sempre amato. Con Carta e Penna Editore ha pubblicato i suoi primi racconti nel libro Arcobaleno; di esso fanno parte i Racconti Bonsai, da lei ideati, cioè racconti brevi che si svolgono in un breve arco di tempo. In questa silloge, Farfalle, l autrice ha raccolto poesie scritte nell arco di molti anni, e due opere del marito, Pier Paolo Bassignana. LUCI NOTTURNE ( ) L AURORA ROSA ( ) NEL MIO CUORE ( ) Luci notturne scintillano nell aria: stille di vita. L aurora rosa dipinge il mio cielo: calda speranza. Nel mio cuore albergano visioni; sogni d amore. IL GRANDE BOSCO di Fiorella REY di VILLAREY Che cosa vorrà mai comunicare un poeta, oggi? Credo abbia ancora un senso consegnare dei versi ad un libro. Chi li scrive trasmette emozioni,vuol essere un amico che racconta il giorno,l eterno, il dolore che ci attornia, tra muri di solitudine e la ricerca del volo. Fiorella, anche lei nel labirinto della vita, alla ricerca di certezze, tra aneliti e realtà, scandisce il suo pensiero con parole alte, di cristallo. La forma essenziale, ove scorre la musica, i contenuti equilibrati, tendenti all ottimismo,rivelano schiettezza di sentire e capacità di ascolto dell altro. Fulvio Ferrero A pagina 19 l omoma poesia di apertura del libro RACCOLTA DELLE OPERE DI POESIA DEL CONCORSO LETTERARIO INTERNAZIONALE PRADER WILLI ISBN: euro RACCOLTA DELLE OPERE DI NARRA- TIVA DEL CONCORSO LETTERARIO INTERNAZIONALE PRADER WILLI ISBN: euro Contattare la segreteria per prenotazioni di copie: Tel:

9 Primavera 2008 Cinque gioielli firmati dalla scrittrice partenopea Monica FIORENTINO: LA STORIA DELL ANGELO AZZURRO - LA STORIA DELL AQUILA NANA - LA LEGGENDA DEL DRAGO TURATI E DELLA STREGA CHE NON VOLEVA CUCIRGLI L ALA - LA FANTASTICA AV- VENTURA DELL ELFO SILVANO - IL RACCONTO DEL FOLLETTO LUCIDASTELLE - In questi libri tascabili Monica Fiorentino ha raccolta delle brevi ma intense storie dedicate ai lettori in cerca di letture che facciano volare la fantasia tra personaggi immaginari e leggende antiche. Il dottor Manzo (poeta, filosofo, teologo, traduttore di classici greci, latini e della letteratura internazionale) prosegue con la pubblicazione di sue poesie, saggi e traduzioni. Ecco gli ultimi titoli: ESSER SANTO OGGI - L AVATARA KRISHNA - CONFUCIO E LAOZI - ORIGENE, PRINCIPII - QUALCOSA DI TE IN ME, DI ME IN TE - AURELIO CLEMENTE PRUDENZIO INNI DI OGNI GIORNO - POESIA GRE- CA - POESIA LATINA - A fianco: l autore con Kabir Bedi, interprete del celebre sceneggiato televisivo Sandokan, tratto dai romanzi di Emilio Salgari

10 Il Salotto degli Autori Quattro chiacchiere col Direttore Gentili Autrici, Gentili Autori, negli ultimi mesi si sono susseguite moltissime novità! Inizio con quella che mi coinvolge in prima persona e che introduco con una battuta: ebbene sì, anche i direttori pubblicano i propri libri! È uscito, alla fine di dicembre, pubblicato dalla Neos Edizioni di Rivoli il mio primo romanzo intitolato Il rio racconta Una storia del 600; è un romanzo storico ambientato a Torino e in altri luoghi che mi sono particolarmente cari. Chi avesse piacere di leggere il libro può richiederlo all editore o direttamente a me ai miei soliti recapiti: sarà inviato senza spese postali all indirizzo che vorrete indicare. Un altra bella novità è data dalla diffusione dello spot realizzato a favore della diffusione della conoscenza della Sindrome di Prader Willi. Il 16 febbraio, durante il telegiornale delle 13,00 su Canale 5 è stato trasmesso il servizio realizzato da Beppe Gandolfo, corrispondente del TG5 da Torino, nell ambito della rubrica Indignato speciale e curata da Andrea Pamparana; in questo servizio si metteva in rilievo il fatto che, purtroppo, lo spot realizzato grazie alla collaborazione gratuita di tante persone, sarebbe rimasto in un cassetto poiché la Fondazione Pubblicità Progresso ha negato gli spazi per trasmetterlo in televisione. Quel servizio ha, come si suol dire, smosso le acque e portato i primi risultati concreti; a pochi minuti di distanza dalla trasmissione del servizio il telefono di Via Susa ha iniziato a suonare quasi ininterrottamente erano persone che volevano esprimere la propria solidarietà! Siamo stati contattati dal direttore della rivista TRENTAGIONI, mensile a distribuzione gratuita che ci ha dato la disponibilità di una pagina per la pubblicazione del manifesto che vedete in copertina. Successivamente ci ha contattati l associazione Associazione per la tutela degli utenti della strada che ha predisposto un link all interno del proprio sito Il NetWork di Daniele Proietto con varie WebTv (totalizza più di 6 milioni di accessi al mese da tutta Italia) ha trasmesso gratuitamente per un intera settimana lo spot nell ambito di alcune TV presenti in Internet. Inoltre su è stata pubblicata un intervista, realizzata da Fabio Muzzio, in merito alla S.P.W. Un altro bel regalo è stato fatto da SKY TV, la televisione satellitare che lo ha trasmesso per due settimane su vari canali grazie all interessamento di Enrico Di Rosa, nostro associato che ha curato anche la parte organizzativa della realizzazione. Ovviamente continueremo a cercare spazi dove poter trasmettere lo spot, confidando nella disponibilità dei funzionari televisivi. Passando alle notizie dei vari concorsi a pagina 59 troverete le graduatorie della seconda edizione del premio letterario Infermierionline AIOL 2007 e del concorso letterario Città di San Gillio: un ringraziamento a tutti i partecipanti e complimenti ai vincitori. Si è anche concluso il PREMIO DEL DIRETTORE e la graduatoria finale è la seguente: Sezione articoli: 1 posto Giulia Del Giudice; 2 posto Pacifico Topa; 3 posto ex æquo Rubbianesi Silvia e Paolo Bonzo; Sezione poesia: 1 posto Tina Piccolo; 2 posto Mariateresa Biasion Martinelli; 3 posto Gianclaudio Vassarotto. Ringrazio sentitamente la giuria, composta dai lettori della rivista e mi complimento con i vincitori che si sono classificati, come si suol dire, sul fil di lana! Sempre in tema di concorsi si è svolta a Torino il 25 novembre 2007, presso il Circolo Eridano di Corso Moncalieri, 88, la premiazione della quarta edizione del concorso Prader Willi. È stata una giornata piacevole, trascorsa nelle accoglienti sale del Circolo affacciato sulla riva del Po e sede estiva del circolo degli Artisti di Torino. Sono stati con noi, oltre agli autori premiati, la Segretaria dell Ass. S.P.W. del Piemonete con suo figlio Fabio, incaricato di consegnare i premi. A pagina 58 il bando completo della quinta edizione che chiude le iscrizioni il 30 giugno. Sono anche state realizzate due antologie contenenti tutte le opere che hanno partecipato al concorso, una per la narrativa e una per la poesia, presentate tra i libri nelle pagine successive; chi fosse interessato ad averne copia potrà richiederla alla segreteria oppure, se pensa di visitare la Fiera del Libro che si terrà a Torino dall 8 al 12 maggio, potrà trovarla allo stand che condividiamo con la Federazione Malattie Rare Infantili di Torino. Al momento non ci è ancora stato comunicato il numero dello stand ma lunedì 12 maggio alle ore 18,30 Spazio Autori Calligaris B si terrà la conferenza stampa di presentazione delle nuove iniziative associatie e degli autori presenti in Fiera. Donatella Garitta Carissima Donatella, eccoci a riprendere il nostro cammino letterario nel Innanzitutto desidero ringraziare te e quanti, tra gli amici autori, mi siete stati vicini per la perdita del mio papà. C è un senso di grande tristezza che avvolge l animo in queste circostanze e per superare un simile stato emozionale è pur necessario attraversarlo fino in fondo, viverlo nella sua interezza per poterlo poi lasciare partire e aprire così una nuova porta. In realtà, per riuscire ad esprimermi

11 Primavera 2008 in questo modo, ho fatto un corso di preparazione al lutto e cioè alla perdita, a qualcosa che termina, ma per poter entrare successivamente in una nuova fase. Sono stato indeciso fino all ultimo, ma ho poi accolto lo stimolo interno di scrivere un articolo sull esperienza appena vissuta, col profondo desiderio di essere d aiuto a me stesso e a coloro che, in queste circostanze, ne hanno bisogno. Ho notato che hai già stilato un programma operativo per il 2008, l augurio che tutto proceda per il meglio, sia attraverso la tua attività, sia attraverso la nostra presenza e collaborazione. Buon lavoro a te e agli amici autori. Giuseppe Dell Anna (Torino) Cara Donatella, siamo arrivati ad un nuovo Otto Marzo, ed è piacevole porre a tutte le rappresentanti femminili del Salotto, un caloroso Augurio, così come mi preme ricordare che l Otto Marzo 2006 a Vinovo, è stato presentato il libro Ottimesia, un altro modo di vedere ed apprezzare la vita. Giuseppina Ranalli ideatrice del Progetto si è prodigata nel relazionare circa l Ottimesia, spiegando che è il desiderio condiviso di molti poeti di evidenziare l aspetto positivo della vita, in quanto la scrittura, in modo particolare della poesia, è un efficace metodo terapeutico perché aiuta l uomo a liberarsi di pesanti fardelli condividendoli con gli altri e permettendo loro di prenderne coscienza, tanto da scoprire, attraverso lo scritto, l universalità del proprio dolore (che diventa condivisione e quindi liberazione). L Ottimesia si prefissa come scopo, ci ricorda sempre l ideatrice del progetto, di condividere attraverso la poesia, non solo i momenti più dolorosi della vita, ma anche le emozioni più gioiose, quindi di trasmettere un messaggio positivo che sappia infondere fiducia. E senz altro uno sforzo che vale la pena di compiere per ritagliarsi anche un piccolo spazio, che sia una boccata d aria pura contro l inquinamento, di tutti i tipi, sempre più aggressivo e diffuso. E un dovere morale verso se stessi ed una piccola grande gioia della vita, poter avere una scansia della memoria in cui riporre pensieri positivi da condividere con gli altri. Di notizie pessimistiche e negative, abbiamo già riempito la mente tanto da farci condizionare e anche al mercato dell insipienza, non possiamo più venderne né regalarne perché ormai tutti ne possediamo già oltre il dignitoso fabbisogno. E una grande occasione quindi questa Ottimesia, una grande opportunità che ci permette di stare meglio con noi stessi e con gli altri. Ricordiamocene, permettendole di allargare i suoi confini. E a questo punto, che l Otto Marzo sia, oltre che la festa dell altra metà del cielo che brilla nell universo dei sentimenti, anche quella dell Ottimesia. Auguri a tutti! Aldo Di Gioia (Torino) Il romanzo è ambientato nei dintorni di Torino e nella città stessa negli anni che vanno dal 1630 al 1642, trattando un particolare assedio subito dalla città nel Quest'assedio è poco conosciuto ma piuttosto insolito: Maria Cristina, sorella del Re di Francia Luigi XIII e soprannominata Madama Reale, reggente del Ducato di Savoia è barricata nella Cittadella Fortificata con alcuni soldati francesi a lei fedeli; la città, che circonda la cittadella, è in mano ai principisti che, col sostegno degli spagnoli, cercano di resistere all'accerchiamento dei francesi che vogliono conquistare Torino e liberare Madama Reale i militari della cittadella. L'esercito francese, però, è a sua volta accerchiato da quello spagnolo che ha tutto l'interesse di liberare la città dalla morsa francese... In tutto questo trambusto fatto di alleanze, tradimenti e inganni si muove Sebastiano, un giovane obbligato a lasciare la propria casa a causa della peste... la stessa epidemia resa famosa dal Manzoni e che colpì tutt'italia e non solo! La vita di Sebastiano e degli altri protagonisti si intreccia con quella dei grandi personaggi, che hanno segnato tappe significative nella Storia dei Savoia. Tutto inizia col ritrovamento, in una biblioteca devastata dall'alluvione, di alcuni documenti... In appendice è stata inserita la ricerca storica effettuata per poter ambientare adeguatamente fatti e personaggi. IL RIO RACCONTA di Donatella Garitta Saracino Neos Edizioni - ISBN ,00 euro Per richiedere il libro: NEOS EDIZIONI Via Genova 57 - Rivoli (TO) Tel.: Fax

12 Congratulazioni a... ERNESTO D ACQUISTO: nominato Ambasciatore di Pace nel mondo dalla Commissione di lettura internazionale della Casa Editrice Edizioni Universum (Trento) ROBERTO BRUCIAPAGLIA: si è classificato al primo posto al concorso letterario Emilio Gay ALBERTINA ZAGAMI: si è aggiudicata il primo premio della Minerva Edizioni con la pubblicazione di una raccolta di racconti; inoltre la sua favola Joy e l invisibile re condor è stata pubblicata nel volume Il nonno racconta (Priuli e Verlucca Editore) GIUSEPPINA RANALLI: la sua favola intitolata La casa è stata premiata con la pubblicazione nel volume Il nonno racconta (Priuli e Verlucca Editore) FOSCA ANDRAGHETTI: si è classificata al 3 posto al Premio Garcia Lorca, ass. Due Fiumi di Chieri con l opera Quello che ancora non sai. MARIA CRISTINA SACCHETTI: 1 posto al concorso letterario Giovanni Casale di Pralormo con la poesia La carezza della luna. Il Salotto degli Autori La giuria del premio PENSIERI IN VERSI ha premiato, tra gli autori di Carta e Penna: Sezione poesia: SANTI ZAGAMI: 4 posto per l opera Ricordo; MATTIA BADALUCCO CAVASINO: 5 posto per l opera Le lacrime degli angeli; Sezione silloge poetica: CINTHIA DE LUCA: per la raccolta Infiniti meandri di luce; SALVO INSERAUTO: per la raccolta Nudi incompleto; GIOVANNI TAVCAR: segnalazione di merito per Nulla vi è di eterno. CLAUDIO RACCAGNI: sabato 15 marzo, alle ore presso l Hotel ERMITAGE DU RIOU di Mandelieu La Napoule (Cannes), ha presentato, in qualità di unico scrittore, in una manifestazione dedicata alla pittura il libro Passo, dopo passo, edito da Carta e Penna. Claudio Raccagni durante la presentazione. CRONA ONACA CON TEST a cura di Eugenio Borra La Camera approva la Finanziaria 2008, ora passa al Senato e c'è chi scommette: cade o non cade il Governo? Ma durerà Le Nazioni Unite approvano una Risoluzione che chiede la sospensione delle pene capitali in tutto il mondo Scontri con morti a decine in Pakistan dopo l'assassinio di Benazir Bhutto rivendicato da Al Qaeda e attribuito al governo militare. Anche in India tumulti, chiese incendiate e cristiani uccisi Mentre Libano e Palestina lamentano morti e feriti, in Italia sentiamo di una regione mezza annegata nei rifiuti, di ordinanze che impongono la chiusura di discariche. Qualcuno ha il coraggio di scherzarci su - spazzatura made in Italy, primi esportatori nel mondo Dopo il voto di fiducia al Senato (161 NO e 156 SI) Romano Prodi si dimette e il Presidente Napolitano inizia le consultazioni per un nuovo Governo Incaricato il Presidente del Senato Marini di formare un governo per concordare una nuova Legge elettorale Il Presidente della Repubblica scioglie il Parlamento. Nuove elezioni indette per il 13 e 14 di Aprile Strage a Kandahar in Afghanistan Elezioni in Pakistan Risposta israeliana ai missili dalla striscia di Ghaza: morti a decine "Colpo di fulmine" vince il Festival di Sanremo. Intanto salgono a 177 (diconsi centosettantasette) i simboli presentati per le elezioni di Aprile. SOLUZIONI del 18 quiz: Iguaçù, Marmore, Niagara e Paranà. DICIANNOVESIMO QUIZ Unire le sillabe, qui elencate in ordine alfabetico, in modo da formare l'inizio di una famosa lirica: A AL BE BEI CUI DAI DE DE FIOR GLI GO GRA IL L' LA LET LO MA ME MI NO NO PAR RO TA TEN VER VER VI

13 Primavera 2008 DANTE ALIGHIERI OPERE MINORI di Carlo Alberto CALCAGNO (Arenzano - Ge) Questio florulenta ac perutilis de duobus elementis aquae et terrae Epistole Forse Dante si recò a Mantova 1 nel 1319 e qui nacque, come ci racconta il poeta stesso 2, una grossa disputa, la quale egli volle poi trattare e definire in una conferenza nella chiesa di S. Elena a Verona il 20/01/ Tale questione concerneva il fatto se l acqua in qualche punto fosse più alta della terra, visto che per i dotti l elemento più nobile deve stare sempre in alto (fuoco su aria, aria su acqua, acqua su terra) 4. Dante affronta l argomento anche per rispondere alle critiche ricevute per la sua cosmografia dell Inferno 5 ed è per la negativa: la terra è in ogni punto più alta dell acqua, che pure è elemento più nobile, per l attrazione esercitata dalle stelle; porta a sostegno delle sue considerazioni Aristotele, Tolomeo e Alfergano 6 oltreché ad esperienze di carattere fisico che hanno per il poeta la maggior importanza. La scienza di Dante tuttavia non supera quella del suo tempo nonostante porti qualche buona ragione (ad es. l illusione dei naviganti in alto mare di vedere la terra più bassa): l opera tuttavia ha un valore storico perché fa il punto sullo stato delle conoscenze del secolo. Interessa anche la dichiarazione del poeta di essere vissuto fin dalla puerizia nell amore della verità e la condanna delle indagini volte a cose che trascendono il nostro intelletto. Il valore letterario è invece discutibile: il latino utilizzato è piano e dimesso, seppure l architettura del trattato sia armonica 7. L attribuzione a Dante è per alcuno 8 incerta perché la concezione dell Inferno è contrastante ed inoltre i commentatori antichi hanno ignorato quest opera che è stata ritrovata solo nel XVI secolo. Però c è anche da rilevare che D. parlò della questione al clero di Verona (ne è testimone il figlio Pietro) e che l Inferno e la Questio divergerebbero solo perché il primo è frutto di invenzione fantastica. Dell Alighieri si sono conservate poche epistole ma quelle di cui disponiamo sono di grande importanza: dirette ad uomini pubblici importanti, dibattono temi politici e sociali di grande attualità e ci consegnano degli spaccati assai preziosi del secolo XIV. Nel marzo del 1304 D. scrive una lettera al Cardinale Niccolò di Prato a nome dei Bianchi fuoriusciti, perché il vescovo di Ostia e legato pontificio, riporti la pace in Firenze. In altra epistola si conduole con Guido e con Oberto da Romena della morte del loro zio Alessandro (estate del 1304); è dubbio che appartenga a Dante perché questo Alessandro troverà posto nell Inferno. Un epistola anteriore al 1306 è diretta a Cino da Pistoia e ha ad oggetto la risposta ad una questione - posta da Cino con un sonetto - se l anima possa passare dall amore per una persona all amore per un altra con la stessa facoltà. D. risponde affermativamente con il sonetto Io sono stato con amore insieme e spiega meglio nella lettera che la potenza dell anima non si esaurisce in un atto e quando questo è compiuto essa passa ad un altro. Altre tre epistole, dallo stile polemico e personale (contrariamente a quanto richiesto dall epistolografia latina) sono scritte in occasione della discesa di Arrigo VII: una ai Principi di Italia: ai re d Italia, ai signori dei feudi, ai senatori romani, perché accolgano l Imperatore voluto da Dio (1310), un altra «agli scelleratissimi fiorentini di dentro» perché non resistano alla calata di Arrigo VII (1311); la terza all Imperatore stesso, in uno stile solenne tanto quanto il destinatario cui tale epistola è rivolta (1311). Ancora nel 1311 Dante indirizza un epistola al marchese Moroello Malaspina di Giovagallo: in essa confida all amico che appena allontanato dalla Curia (quella del Marchese o di Arrigo VII) giunse sulle acque dell Arno dove vide una donna che lo infiammò di una passione terribile (anche in questo caso forse si tratta di un allegoria). Della primavera del 1311 sono anche tre biglietti di ringraziamento scritti da Dante in nome della contessa Gherardesca di Battifolle (figlia del conte Ugolino) e destinati all imperatrice Margherita (moglie di Arrigo VII). Altra epistola è diretta ai cardinali convenuti in conclave dopo la morte di Clemente V nel 1314, perché si accordino ad eleggere un papa più degno (Clemente V aveva ingannato Arrigo VII) e soprattutto eleggano un pontefice italiano in modo che la sede di Pietro sia riportata a Roma. Del 1315 è invece un epistola destinata ad un amico fiorentino (di valore inferiore rispetto a quelle scritte in occasione della calata di Arrigo VII) che il poeta non vuole nominare: D. scrive in occasione dell amnistia concessa da Firenze, affermando di non volerne fruire poiché egli è sempre stato innocente e quindi non ha intenzione di piegarsi ad inutili umiliazioni, ma preferisce seguire la ragione che appunto gli impedisce il ritorno. L ultima epistola è diretta al signore di Verona Cangrande della Scala (Par., XVII, 76 e ss.) ma sull autenticità i dantisti sono quanto mai discordi; per contrac-

14 cambiare i favori ricevuti l autore di questa lettera offre a Cangrande il Paradiso, con parole che fanno presumere che fosse già ultimato. D. ci spiega che un opera dottrinale (così definisce la sua) va indagata su sei punti: soggetto, autore, forma, fine, titolo del libro, il genere di filosofia; che la sua opera ha due sensi quello letterale e quello allegorico (il morale l anagogico sono qui da ricomprendere nell allegorico); c è quindi un chiaro riferimento al Convivio. Il poeta passa poi a spiegare i sei punti: il soggetto di tutta l opera nel senso letterale è «lo stato delle anime dopo la morte, semplicemente preso; nell allegorico, l uomo che meritando o demeritando per la libertà dell arbitrio, sia soggetto alla giustizia del premio o della pena». Il fine dell opera per il poeta è quello di rimuovere i viventi in questa vita presente dallo stato di miseria e condurli allo stato di felicità. Il genere di filosofia è quello morale, perché l opera è composta non con un intento speculativo ma pratico e se vi si trattano questioni speculative ciò è sempre in vista dell operare. Il titolo di Commedia è giustificato in quanto l opera ha principio aspro e fine felice ed è scritta in stile dimesso ed in lingua volgare «nella quale anche le donnicciole conversano», all opposto della tragedia che ha principio mirabile e quieto e fine orribile e stile sublime. Ma, indipendentemente dal fatto che non è sicuro che il titolo di Commedia sia stato dato da Dante al suo poema, quel che è certo è che lo stile illustre e difficile del Paradiso mal si conciliano con la definizione sovraesposta. Premesse queste cose l autore passa all esposizione letterale della cantica, cominciando dal prologo, cioè dai primi 36 versi del canto I. Parla diffusamente dei primi 12 versi. Poi opera un affrettata divisione dell invocazione e d improvviso si interrompe protestando che la povertà lo incalza così da costringerlo ad abbandonare queste ed altre cose utili allo stato. In un rapido ultimo paragrafo poi traccia le linee generali della cantica fino alla visione di Dio. NOTE 1 Purtroppo però della disputa mantovana o della conferenza veronese non abbiamo notizia sicura in nessun documento storico e in nessun commentatore e biografo di Dante, ad eccezione di un cenno nel commento di Pietro Alighieri alla Commedia. Sfortunatamente non possediamo neppure un codice manoscritto della Quaestio, che però conosciamo perché nel secolo XVI Benedetto Moncetti, Priore degli Agostiniani di Padova, scoprì l autografo e la pubblicò a Venezia nel 1508 in 14 facciate di testo. Tuttavia tale autografo andò perduto ed abbiamo notizia soltanto una successiva ristampa del L accenno al fatto di Verona è contenuto nella seconda egloga di Dante a Giovanni del Virgilio, scritta dopo il 20 gennaio Il Salotto degli Autori Mantova e Verona erano città culturalmente vivaci per la presenza di dotti ingegni e scuole di scienze fisiche. 4 Il problema dei reciproci rapporti tra l acqua e la terra abitata si era imposto alla attenzione della cultura medioevale quando questa si accolse l aristotelismo e la visione cosmologica che poneva la terra al centro dell universo e postulava la concentricità delle quattro sfere (terra, acqua, aria, fuoco) ove, nell ordine, la sfera precedente è tutta circondata dalla seguente, e quindi la terra doveva risultare conglobata e sommersa dall acqua, il che appariva in contrasto, oltre che con l esperienza, anche con la separazione delle acque affermata dal Genesi. 5 La narrazione dell emersione della terra nell emisfero boreale causato dalla caduta di Lucifero [Inf., XXXIV) aveva attirato gravi critiche, per cui Dante vuol dimostrare qui che è anche in grado di darne spiegazione razionale e scientifica. Mentre la visione teologica spiega l emersione in termini di repulsione, quella scientifica la precisa in termini di attrazione. 6 Al Farghani (nato a Baghdad, visse IX sec. e morì nell 861 in Egitto), astrofisico e astronomo revisore del sistema tolemaico, fu al servizio del califfo di Baghdad tra l 813 e l 833. I suoi studi sulla cosmologia tolemaica sono esposti nell opera nota come Compendio sulla scienza degli astri e tradotta in latino con il titolo di Rudimenta astronomica da Gherardo da Cremona. Essa contiene considerazioni interpretative sulle eclissi di Sole e di Luna, che nel sistema geocentrico richiedevano spiegazioni meccaniche diverse da quelle attuali (la previsione delle eclissi forniva quindi un ulteriore meccanismo di verifica della validità della cosmologia di Tolomeo). Inoltre Alfergano (latinizzazione del nome Al Farghani) fissa le dimensioni degli astri e le loro distanze fornendo una descrizione quantitativa dell universo che lo stesso Dante Alighieri accetterà come modello dell universo, come si evince inoltre dalle citazioni presenti nel Convivio e dai riferimenti astronomici nella Divina Commedia. 7 E si dipani secondo l ordine tipico delle Summae scolastiche: alla tesi avversarie Dante oppone la solutio auctoris, per ribattere poi uno ad uno gli argomenti contrari; all interno delle varie sezioni, l argomentazione segue i princìpi ed i moduli scolastici e gli abituali schemi sillogistici. 8 I primi dubbi li avanzò Giuseppe Pelli nel 1758, seguito dal Tiraboschi, dal Foscolo ed altri. Si giunse perfino ad attribuirla bizzarramente a un Dante III, umanista veronese del Il primo che fondò l opinione negativa su argomenti seri fu il Bartoli, seguito da Lodrini, Passerini, Ricci, Scartazzini e Luzio-Renier. La tesi dell autenticità fu validamente sostenuta da Angelitti, Moore, Russo, Toynbee, Biagi e più recentemente da Mazzoni, mentre la tesi negativa trovava ancora agguerriti sostenitori in Boffito e in Nardi (v. Pio Gaja, Introduzione QUESTIO DE AQUA ET TERRA DE FORMA ET SITU DUORUM ELEMENTORUM AQUE VIDELICET ET TERRE di Dante Alighieri, su

15 Primavera 2008 Raccontami una storia... d amore UN AMORE D ALTRI TEMPI Rubrica a cura di Gennaro Battiloro Questa è una storia realmente vissuta, ma anche se non lo fosse, sarebbe ugualmente una storia importante, perché è una storia d amore. Diversi anni fa viveva in un paesino del centro-sud Italia una soave fanciulla dagli occhi verdi, languidi e sognanti. Era molto bella e tutti i ragazzi del paese le facevano la corte e, tra questi, c era anche un bel ragazzo bruno dallo sguardo ammaliatore, che si era perdutamente innamorato di lei. Anche la ragazza non rimaneva indifferente alle amorose attenzioni che il giovane le rivolgeva ogni volta che la incontrava, ed insieme formavano davvero una bella coppia che era invidiata da tutti. Ma il ragazzo era povero e non rappresentava certo un buon partito, come si usava dire allora, agli occhi dei genitori che diedero la figlia in sposa a un uomo che, all epoca, rappresentava un buon partito. Il povero ragazzo bruno ne soffrì tanto e non si dava pace al non poter più incontrare la donna che amava tanto, perché si era trasferita col marito in una città molto lontana. Passarono tanti anni, ma il ragazzo, che era diventato un uomo, non dimenticò mai quella fanciulla dagli occhi verdi: la portava sempre nel cuore e avrebbe dato qualsiasi cosa per rivederla ancora una volta. Ne soffriva tanto e lo confidò al fratello di lei, il quale, di fronte a un sentimento così grande, si offrì di aiutarlo a rivedere sua sorella, ance se per una sola volta, appena fosse venuta a far visita ai genitori. L occasione capitò e il fratello fece in modo di farlo incontrare casualmente con la giovane, che si stava avviando verso la macchina, dove il marito la stava spettando per far ritorno alla città in cui abitavano ormai da anni. Lei si fermò per salutare il fratello che, facendo finta di nulla, le ditte Ti presento un amico! Lei lo riconobbe subito, non ostante fossero trascorsi tanti anni e, forse, sentì il cuore battere forte Lui la guardò intensamente negli occhi, in quegli occhi verdi che aveva tanto amato e, porgendole la mano, gliela strinse fortemente, disperatamente, presumendo che non l avrebbe più rivista. Poi, con l allontanarsi dell auto lui sentì che si stava portando via anche il suo cuore. Potete chiudere in gabbia una rondine, ma non potete cancellare dai suoi occhi la libertà, la fantasia, il volo, l amore Meditate gente, meditate JORGE LUIS BORGES: UNA VITA DI POESIA Edizioni Spirali Pag Collana L Alingua - Isbn Prezzo Nuova edizione integrale, in lingua originale con traduzione a fronte, illustrata con fotografie inedite - Un Borges più che mai sorprendente, ironico, impertinente, umile, epico, immortalato nelle sue lezioni italiane. Il testamento spirituale e poetico di un grandissimo della letteratura mondiale. Ospite per una serie di lezioni presso la villa San Carlo Borromeo di Senago, Borges parla per l ultima volta a Milano nel Dicembre 1985 (solo cinque mesi prima della morte), lungo dodici conferenze organizzate dall Università internazionale del secondo rinascimento. Il maestro - l Omero del XX secolo come è stato definito - offre la sua ultima visione del mondo: parla del potere della poesia, del sublime piacere della lettura, della differenza tra il presente vissuto ed il futuro da costruire, del senso dell esistenza. In questo volume sono raccolte le risposte a domande e sollecitazioni emerse in quell occasione; davanti al grande vecchio, ormai completamente cieco, sfila gente comune ed ospiti importanti (intellettuali come Vittorio Mathieu, Viktor Nekrasov, Fernando Arrabal ed altri) cui Borges offre perle di saggezza e di cultura: Io vivo pensando che sono immortale, anche se è un illusione ; a quale genere letterario appartiene la realtà? Al sogno ; non so se ci sia un senso della Storia, non credo, a me basterebbe un progresso etico... ; noi americani siamo europei in esilio. Il cuore della cultura rimane l Europa ; e a chi gli chiede perché il massimo poeta dell antichità fosse cieco, risponde: Quel che più conta è l ascolto. Jorge Luis Borges (Buenos Aires, Agosto 1899 Ginevra, Giugno 1986) è tra i principali protagonisti della letteratura del Novecento. Cresce in una famiglia in cui si parla sia l inglese sia il castigliano: a sette anni effettua la sua prima composizione letteraria, a nove la prima traduzione. Nel 1914 arriva in Europa a causa della guerra, fermandosi per alcuni anni a Ginevra. Tornato in Argentina, pubblica libri di poesia e di saggistica, svolgendo intanto attività di redattore, collaboratore e traduttore per riviste. Negli anni 40, pubblica le prime grandi opere (Ficciones e El Aleph). Presidente della Società argentina degli Scrittori che resiste al regime di Peron, diviene direttore della Biblioteca Nazionale e, nel 56, professore di letteratura inglese all Università di Buenos Aires. Numerosissimi i premi, riconoscimenti illustri e lauree honoris causa ricevute negli anni, tra i quali spicca il mancato Nobel. SPIRALI / THE SECOND RENAISSANCE - via Fratelli Gabba 3, Milano (MI)

16 Il Salotto degli Autori IL PENSIERO HA BISOGNO DEL CUORE di Giovanni REVERSO (Torino) Ogni pensiero, qualsiasi pensiero, non nasce mai dal nulla. Qualcosa preesistente l ha costruito, l ha fatto nascere, l ha tirato fuori, l ha fatto vivere, gli ha dato la carica necessaria a renderlo operante. Nessun pensiero è inutile, perché ogni pensiero finisce col materializzare qualcosa, materializzandosi. I poteri e i limiti del pensiero sono radicati nel corpo. Il cuore, motore della vita, ha una parte importantissima nella creazione del pensiero. I pensieri più importanti partono dal cuore e vanno diritti al cervello, il quale li elabora e può già materializzarli, oppure farli ritornare al cuore affinché si spieghi meglio. Il cuore che tutto comprende, riprende il pensiero, lo perfeziona, lo aggiusta, se necessario lo amplia e lo rimanda al cervello. Il cervello, ricevuto il pensiero-cuore, può gioire come può soffrire. Difficilmente le sue cellule sensibilissime rimangono indifferenti. Un aridità di cuore può creare un aridità di cervello, ma un aridità di cervello non può durare a lungo. Crea insoddisfazione agli altri organi che, prima o poi si ribellano, somatizzando malumori e sofferenze in malattie anche gravi. Pertanto il cervello deve poter contare su un cuore sensibile, che sappia percepire l evolversi della vita, le sue fasi, le situazioni più strane e imprevedibili, gli eventi più impensati. Un cuore palpitante che, vibrando ad ogni pensiero creato dalla vita, sappia modellarlo a suo favore chiedendo sostegno e rinforzo alla razionalità del cervello, dal quale devono e non possono che passare tutti i pensieri che nascono. Ritengo che la mente sia la creazione dell incontro tra il cuore e il cervello. Insieme questi due organi danno vita a ciò che poi esprime il pensiero. La mente è il magazzino dove la fucina cuore-cervello, invia la sua produzione quasi continua di pensieri. Il cuore, come il cervello, non riposa mai. Se si fermasse si fermerebbe la vita, e questo sarebbe la fine di tutto. Il pensiero, attraverso il cuore, vive la sensibilità che si è formata dentro ognuno di noi. Sensibilità che la vita, il vivere quotidiano, può trasformare di continuo. Il pensiero prodotto dal cuore può incorrere in errori, per questo inviato al cervello, può subire modifiche che eliminando gli eventuali errori rendano il pensiero stesso, degno di essere esternato affinché viva di una vita sua propria, che può essere breve o molto lunga a seconda della sua importanza. Una mente operosa è quella che senza tregua sa assimilare i pensieri più fecondi che non devono servire solamente a chi li riceve materializzati, ma anche a chi li formula costantemente nel connubio cuore-cervello. I pensieri che nascono dal cervello e non dal cuore, dovrebbero seguire il cammino inverso: non cervello-cuore, ma cuore-cervello. Solo in questo modo sono completi e validi. Diversamente possono incorrere in errori a volte molto gravi e di vitale importanza. Il pensiero dato dal cervello e non sottoposto al vaglio del cuore, sarà sempre arido, senza sentimento, più che mai senza amore, quell amore che muove il mondo e, fors anche le stelle. Ogni idea se è già un pensiero, ha la sua credibilità. Puntare su questa idea e crederci, vuoi dire realizzarla, vuoi dire andare avanti, lottare, combattere e non lasciarsi sopraffare da idee contrarie che generano fermate, sofferenze, rinunce. Non bisogna mai rinunciare alla realizzazione di una buona idea. Rinunciarci vuoi dire perdere la fiducia in se stessi, nelle proprie capacità realizzatrici, vuol dire insomma subire una sconfitta. Avanzare dunque, a volte anche fermarsi solo per meglio riprendere il cammino, ma mai rinunciare. Ciò che ci fa credere in qualcosa, è un pensiero positivo nato dal cuore e passato dal cervello. Vitalità di pensiero ed energia della parola. Più il pensiero è vitale, più la parola che l esprime è piena di quell energia che la rende vera, accettabile. I limiti sono dentro di noi. Il segreto per dominarli è avere sempre pensieri positivi. Il pensiero positivo ha una sua forza particolare che, a volte, può realizzare risultati impensabili, se non addirittura ritenuti impossibili. Dietro a ciò che sembra incomprensibile, sovente non c è nulla da scoprire. È dalle idee che nascono e si creano soluzioni. Anche le tecnologie apro-no molte strade. Quale sarà quella migliore dipende dalle nostre scelte. Saper scegliere dipende anche dalla nostra esperienza che dà vita al futuro, che è creato dal pensiero, che sempre di più ha bisogno del cuore. VERTICALI GEOMETRIE di Giovanni TAVÈAR (Trieste) Passa invano la brezza sul grumo di pensieri aggrovigliati. Il cuore oppresso vaga nell esilio degli sbiaditi orizzonti. L anima stenta a districarsi Nell intrico delle stridenti dissonanze. Fluttuanti parvenze di abissi e di misteri risuonano nel fievole eco di una lontana voce perduta che chiama nell afono silenzio di una giovinezza già da tempo sfiorita. Nelle verticali geometrie di fughe continue e di laceranti ferite girandola veloce una vita in ciondolanti frantumi.

17 Primavera 2008 STORIA DEL TEATRO Rinascimento: la Commedia Italiana - Quarta parte - di Maria Francesca CHERUBINI (Perugia) Giordano Bruno Anche il grande filosofo Giordano Bruno ( ), il sostenitore del «senso dell infinità illimitata del cosmo, onnicentrico, popolato di mondi innumerevoli e di innumerevoli forme di vita, pervaso in ogni suo aspetto da un unico afflato vitale, al quale appartengono le anime stesse degli uomini» 1 si fece sedurre dal fascino del Teatro. Giordano Bruno, il filosofo «dal linguaggio immaginoso, rapito, travolto da un acceso lirismo, a volte involuto, barocco, sovrabbondante, insofferente di ogni schema, genialmente mosso, attraverso cui il senso e la commozione si esprimono» 2, cadde attratto dall inquietante musa del Teatro. Egli scrisse la Commedia «Il Candelaio» (1582) che raccolse intorno a sé tanti consensi e altrettanti dissensi. Ci fu chi pose la sua opera, per altezza e profondità, accanto all opera somma di Niccolò Machiavelli; chi invece la stroncò come opera di gran lunga minore. Afferma Silvio d Amico «a noi pare che, di tutte le Commedie del secolo, questa opera di Giordano Bruno, scritta sul suo morire, sia la più libera e la meno schiava di modelli greco-latini» 3 «C è un gran sole afoso in questa commedia tutta meridionale: la vita v è napoletanamente contemplata come un viavai di farabutti e di beffati e pare considerare tutti con l indifferente ripugnanza con cui si guarda un immondo brulicare di vermi, in una giornata di calura infingarda. Ma anche, e più che nelle altre faconde commedie del secolo, tutto vi si espone e distende con una prolissità, con un peso, con una spenta lentezza che la magniloquenza del tronfio Manfurio (uno dei protagonisti) e gli scontri e le imprecazioni delle canaglie e delle donnacce, animano a fatica» 4 L intreccio è noto. «Burle e beffe sono il tema in questa Commedia ambientata a Napoli. Il Candelaio, un certo Messer Bonifacio, nonostante sia sposato alla bella Carubina, spasima per donna Vittoria; vi è Manfurio, il pedante che sproloquia in latino, ma è goffo, oltre che credulone; e vi è Bartolomeo, dilettante alchimista.tutti e tre sono facile preda di un gruppetto di imbroglioni di vario calibro, tra i quali Donna Vittoria che vorrebbe approfittare della passione di Bonifacio, per spillargli un po di quattrini. Bonifacio si affida al mago Scaramure, affinché con un incantesimo lo faccia amare da Vittoria; ma al desiderato convegno troverà l indignata Carubina, tanto indignata anzi che, fino ad allora virtuosa, si lascerà convincere, dall innamorato Giovan Bernardo, che non è cosa grave tradire certi mariti. Quanto a Manfurio, viene sbeffeggiato, derubato e più volte bastonato e a Bartolomeo tocca analoga sorte» 5. Al di là delle alterne fortune dell opera Il Candelaio, il nostro autore, Giordano Bruno, deve essere ricordato innanzi tutto per la sua filosofia degli Infiniti mondi e per avere posto Il Vero sopra tutte le cose. Vi sono nelle sue parole, riprese soprattutto dall opera «Spaccio de la Bestia trionfante (1584)» un esaltazione della verità fatta con una accensione, forte come una protesta di fede, in cui pare di presentire il martirio al rogo cui sarà condannato. Egli dice infatti nelle pagine dell opera citata: «Sopra tutte le cose, è situata la Verità; perché questa è la unità che soprasiede al tutto, e la bontà che è preminente ad ogni cosa; perché uno è lo ente,buono e vero; medesimo è vero ente e buono. La verità è quella entità che non è inferiore a cosa alcuna; perché se vuoi fingere qualche cosa avanti la verità, bisogna che stimi quella essere altro che verità; e se la fingi altro che verità, necessariamente la intenderai non aver verità in sé, ed essere senza verità, non essere vera; onde conseguentemente è falsa, è cosa de niente, è nulla, è non ente Dunque la verità è avanti tutte le cose, è con tutte le cose, è dopo tutte le cose; è sopra tutto, con tutto, dopo tutto; ha raggione di principio, mezzo e fine Essa è avanti le cose, per modo di causa e principio, mentre per essa le cose hanno dependenza La verità è la cosa più sincera, più divina di tutte; anzi la divinità e la sincerità, bontà e bellezza de le cose, è la verità; la quale né per violenza si toglie, né per antiquità si corrompe, né per occultazione si sminuisca, né per comunicazione si disperde: perché senso non la confonde, tempo non l arruga, luogo non l asconde, notte non l interrompe, tenebra non la vela; anzi, con essere più e più impugnata, più e più risuscita e cresce. Senza difensore e protettore si difende e però dimora altissima, dove tutti remirano e pochi veggono» 6. Parole nelle quali è già il presentimento della difesa di Giordano Bruno, quando il filosofo portato dinanzi ai giudici protestò di non avere nulla da ritrarre delle proprie dottrine. Giambattista Della Porta Verso la fine del sec. XVI troviamo la vasta produzione teatrale del napoletano Giambattista Della Porta ( ), anch egli filosofo, ma anche viaggiatore e scienziato. Le sue commedie migliori sono: La sorella, La fantesca, I due fratelli rivali, L astrologo. Tali commedie sono state scritte con l intento di rag

18 giungere una notevole originalità e di fatto rappresentano un grande sforzo di allontanamento della imitazione dei classici ricercando soprattutto un accostamento alla realtà della vita contemporanea. In tali opere emergono, nonostante tutto, alcuni personaggi tipici della Commedia classica, ma anche protagonisti completamente nuovi e aderenti all ambiente attuale: il Napoletano, il Tedesco, il Capitano. «La fama dell opera sua, rappresentata inizialmente da dilettanti, si divulgò presto e indusse anche i comici di mestiere a metterla in scena: così si continuò con successo in molte città d Italia per quasi un secolo. Fu con il Settecento che le Commedie del Della Porta caddero in dimenticanza» 7 Solo in questi ultimi tempi studiosi e critici le hanno riportare in auge. Il Croce sostiene che nelle Commedie di Della Porta «l invenzione è quasi costantemente la solita: si parla del giovane che ama una giovane, avversato dal padre o dal rivale o da altri, finchè l impedimento è rimosso per opera del servo o del parassita e un riconoscimento finale lascia tutti, contenti. Ma il vecchio intrigo si svolge con facilità, l azione fila dritta senza scene superflue o altri ristagni: il dialogo è chiaro, netto, senza pretese di eloquenza o di declamazione». E il Torelli sottolinea «Nessuno fino a Goldoni ebbe come lui il così detto senso del Teatro : nessuno fece agire con altrettanta abilità un mondo caotico, rumoroso e pittoresco, dominato dall unico Dio, il Caso La Commedia portiana è d intreccio e il Poeta è veramente un maestro nell ingarbugliare le fila fino all assurdo, e dipanarle poi fino alla semplicità più naturale; un maestro pieno di trovate, che combinate insieme in modo originale, organizzate secondo una personale tonalità, appaiono nuove. Sentimentalità romanzesca, comicità enorme e buffonesca, realismo con punte satiriche: tali le caratteristiche più appariscenti dell arte portiana». La Venexiana La critica recente ha riconosciuto qualità di originalità eccezionale ad una Commedia in 5 atti intitolata La Veneziana, anonima e scoperta dallo studioso Emilio Lovarini. Gli elevatissimi pregi di tale testo sono costituiti in massima parte dal totale abbandono dei modelli classici greco-latini. Non si conosce chi sia il suo autore, ma lo stile è di indubbia appartenenza al Cinquecento. Il realismo rinascimentale, dunque, partorisce il suo frutto più maturo, collegato alla commedia cittadina, agli inizi del Cinquecento. L anonima Venexiana è commedia totalmente originale e già nel titolo mette in luce la centralità della dimensione urbana. La sua assoluta particolarità nasce soprattutto dal fatto che non ha nulla a che vedere con il teatro classico del Cinquecento. Il Salotto degli Autori I protagonisti non sono più i tipi del teatro classico, ma soprattutto non c è più la struttura chiusa della Commedia classica. Inizia con un primo atto che altro non è che un Prologo dove vengono presentati i pochi personaggi. Dopo di esso la Commedia procede diversamente: è come se si aprisse in due parti prive di agganci interni. I protagonisti sono rappresentati, come notorio, da due nobildonne veneziane: la vedova e non più giovane Angela e la giovane maritata Valeria, le quali si contendono l amore di un giovane bello e spregiudicato, un forestiero di nome Iulio. Il secondo e terzo atto trattano dell amore di Angela per il giovane, il quarto e il quinto atto sono dedicati all amore di Valeria per Iulio. È come se, dunque, dopo il Prologo, la Commedia risultasse tagliata in due commedie minori, legate solamente dalla continua presenza e eroticità di Iulio che passa indifferentemente dalla attrazione fisica per Angela a quella per Valeria. La Venexiana si può dire che sia priva di finale: Iulio passa continuamente dalle braccia amorose dell una a quelle dell altra senza che vi sia un epilogo. Dunque, tale Commedia è, come dire, una rappresentazione aperta dell esistenza: non ha una conclusione, come spesso accade nella vita quotidiana che non conclude. BIBLIOGRAFIA Gianni, Balestrieri, Pasquali Antologia della Letteratura Italiana Vol II Parte I, Casa Editrice G.D Anna. Messina-Firenze Aprile 1964 Roberto Alone, Roberto Tessari Manuale di Storia del Teatro UTET Torino Gennaio 2005 Cesare Molinari Storia del Teatro Editore Laterza Bari Marzo 2003 Oscar G. Brockett Storia del Teatro Marsilio Editori Venezia 1988 Silvio D Amico Storia del Teatro Vol I Aldo Garzanti Editore 1960 Enciclopedia della Letteratura A. Garzanti Editore Ottobre 1972 NOTE 1 Gianni Balestrieri Pasquali Antologia della letteratura Italiana Volume II, Parte prima 2 idem 3 Silvio d Amico Storia del Teatro Vol I Aldo Garzanti Editore idem 5 Enciclopedia della Letteratura - A. Garzanti Editore, Ottobre Giordano Bruno dallo «Spaccio de la bestia trionfante (1582) >> 7 Silvio d Amico Storia del Teatro Vol I Garzanti Editore 1960

19 Primavera 2008 LO SPECCHIO di Fabio CLERICI (Milano) Le poetiche parole vagano nell aria, allo specchio della vita, divengono creature; come un sorpreso bimbo, le vedo danzare nella stanza partorite dal mio ventre e per sempre con l inchiostro animate, lo specchio riflette suoni e paesaggi, e storie di umana virtù; le danzanti parole, trovano giusto riparo nei pensieri del poeta, umile cronista degli eventi dell anima. QUASI ALTRAMONTO di Luciano SOMMA (Napoli) Ti ho cercato inutilmente da una vita nell aria, nel vento, nella mano tesa d un povero, nel disperato sguardo d un malato, nel bene, nel male, nell urlo del mare, o nel silenzio d una cattedrale. Forse troppo distratto dai problemi terreni del niente che sembravano tutto non potevo sentirti! Ora, quasi al tramonto, al limite dei miei giorni, vicino al traguardo, alla frontiera, ti vedo nel rigo d un verso, ti sento infinito universo, immagine senza contorni ma viva, luce d un alba diversa che illumini. FESTIVITÀ di Giuseppina IANNELLO SICCARDO (Brescia) Festività, forse i tuoi intenti sono buoni, ma molte gente fa baldoria e di capire il tuo messaggio non se ne parla. Uno schiocco di dita, un batter di ciglia, ed è già Natale, che meraviglia! Natale... Per la gioia dei bambini, per i pranzi delle giovani famiglie, per la solitudine dei vecchi, per chi giace all ospedale. Ed un canto si perde nella notte lungi dalla città, dalle luci forse si ferma su un ponte, forse su un vicolo buio: è il canto gonfio di pianto del viandante, o semplicemente, dello straniero? Che dire? Un uomo sta piangendo: è la notte di Natale. E Natale; le chiese son gremite di gente che andata per pregare, ma, anche, per fermarsi a parlare del più e del meno. La chiesa è illuminata; però c è un angolo discreto, vi sta raccolto il perdente cercando un dialogo con Dio. TI AMERÒ DI NUOVO di Claudio GIOVANARDI (Novara) Prima di ogni tua promessa Lavati le labbra E poi vieni a bermi dalle mani la fatica e i giorni Prima di amarmi di nuovo Lavati il cuore E poi vieni a contendermi coi denti questo morso di pane Solo dopo che sarai rimasta nei miei occhi in silenzio Lascerò che mi abiti la tua voce E diventi il rio della mia anima contadina

20 Il Salotto degli Autori IL GRANDE BOSCO di Fiorella REY DI VILLAREY (Torino) Il grande bosco respira muto e segreto nell aria tremula. Le dita nere delle radici s allungano nell ombra, affiorano e par che affondino nella coltre degli aghi. Le chiome altissime in cerca di luce che sfugge all abbraccio e penetra in lame dorate, formando sentieri di sole nella cattedrale dei pini. Le colonne brunite dei tronchi vibrano piano memoria dell antico retaggio di portare le vele maestre sul mare. Con passo di danza un giovane cervo s avanza il bianco specchio luccicante nell ombra. Ecco, ha sentito il mio odore. Dovrebbe fuggire, come i saggi del branco gli hanno insegnato. Si cela soltanto dietro il tronco e non sa che le orecchie ne sbucano fuori. Poi s allontana con flemma altero nel silenzio del bosco SAPPIAMO AMARE CON PAROLE AMARE di Anna BRUNO (Sommavesuviana - NA) Ci affatichiamo a parlar d amore nel Tempo che ha oscurato le comete, profanato presepi e devastato culle e reso brulle le strade del cuore, ma è un brandir parole come spade per strade che non offrono rifugio e nell indugio la sosta fa paura come tana di malefica creatura. Sappiamo amare con parole amare che ruotano su giostra saracena nel sicuro schianto del toccarsi appena se priva d armatura è la ventura. Ci arrabattiamo per accenti nuovi che tra rovi procedano spediti, ma feriti li salviamo a stento dal tradimento della borra insana. Dal fondo melmoso di frasi stantie, da spudorate spie s alzano le parole spandendo malìe di trepidanti fole. E bivaccando tra fatui sentimenti ai venti disperdiamo il nostro dire su quest amore che non vuol morire, ma si trascina intorno a fuochi spenti. HO RACCOLTO SASSI di Cristina MANTISI (Savona) Ho raccolto sassi, piatti e levigati, rubandoli a composizioni del mare, incastonati sulla rena bagnata. Ne sento, al tocco, ancora la percezione della sabbia, all odore, il profumo dell oceano, all udito, il rumore dell onda in attesa, sospesa lontana, arrotolata e sbuffante come un cavallo che scalpita. Ho raccolto sassi sul sentiero del monte, piccole creste di punte per inventare paesaggi. Ne sento, al tocco, la roccia sotto le dita, all odore, il profumo dei pascoli alti, all udito, il soffio del vento e le sue scorribande tra i passi. Ho raccolto sassi nella macchia di timo, sculture bucate, lasciate dal mare a offrire conchiglie odorose di pini. Ne sento, al tocco, la sabbia dimenticata, all odore, l aroma d acqua salmastra, all udito, il sospiro dell onda obliata nel tempo tra piccole viole all ombra dei lecci. Nei giardini di pietra cerco la mia anima e seguo, nei tuoi occhi, il volo disteso del falco

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Io sono l attimo come il fiume che scorre

Io sono l attimo come il fiume che scorre Io sono l attimo come il fiume che scorre Cristina Pia Sessa Sgueglia IO SONO L ATTIMO COME IL FIUME CHE SCORRE Le mie poesie teatro di vita www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Cristina Pia Sessa

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Il fumetto tra i banchi di scuola

Il fumetto tra i banchi di scuola Il fumetto tra i banchi di scuola Claudio Masciopinto IL FUMETTO TRA I BANCHI DI SCUOLA saggio A Pupa e Angelo Tutte le immagini sono Copyright dei loro autori, dei loro rappresentanti o di chi comunque

Dettagli

Per raggiungere il suo scopo, un testo deve innanzitutto essere comprensibile, completo e coerente.

Per raggiungere il suo scopo, un testo deve innanzitutto essere comprensibile, completo e coerente. Che cos è un testo? Il termine testo (dal latino textus "intreccio, tessuto") sta ad indicare un insieme di parole, scritte od orali, strutturato in base alle norme di una certa lingua per comunicare un

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

La formazione della famiglia

La formazione della famiglia La Famiglia La formazione della famiglia Quando leggiamo la Bibbia notiamo la grande importanza data alla famiglia. È la prima istituzione di Dio per le Sue creature, e ci sono numerose promesse ed esempi

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008

Essere con - Essere per Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Bellissima la coincidenza odierna, qui al Suffragio, che celebra insieme la festa

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Dante Alighieri 1265-1321

Dante Alighieri 1265-1321 Dante Alighieri 1265-1321 La vita Anni Eventi 1265 Nasce a Firenze da una famiglia nobile decaduta 1289 Frequenta i poeti stilnovisti 1295 Inizia l attività politica in Firenze; è un guelfo bianco 1301

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO Il Natale è una festività molto

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

Ci vuole un fiore. Anno scolastico 2007/2008 Concorso nazionale : La classe quinta ha vinto!

Ci vuole un fiore. Anno scolastico 2007/2008 Concorso nazionale : La classe quinta ha vinto! Anno scolastico 2007/2008 Concorso nazionale : Ci vuole un fiore La classe quinta ha vinto! Sul numero 7 del giornale Scuola Italiana Moderna, la maestra Milena ci legge il bando del concorso nazionale

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi POESIA NELLA CITTÀ VERSILIADANZA EDIZIONI DELLA MERIDIANA in collaborazione con COMITATO del CENTENARIO MARIO LUZI 1914-2014 con il sostegno del COMUNE DI FIRENZE - ESTATE FIORENTINA 2014 foto di Andrea

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

Inchiostro in libertà

Inchiostro in libertà Autopubblicati Inchiostro in libertà di Roberto Monti Ci sono parole nascoste in noi, elementi celati negli angoli invisibili dell anima. Fondamenta per la logica umana Abbiamo tutti il diritto ai nostri

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Cinque fiabe per far sognare e sorridere i bambini

Cinque fiabe per far sognare e sorridere i bambini Cinque fiabe per far sognare e sorridere i bambini Teresa Di Clemente CINQUE FIABE PER FAR SOGNARE E SORRIDERE I BAMBINI www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Teresa Di Clemente Tutti i diritti riservati

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY caosfera www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY Angela Grazioso Una corsa in bicicletta Essenza Angela Grazioso Una corsa in bicicletta ISBN 978-88-6628-203-7 copyright 2013 Caosfera Edizioni

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Mariantò cronaca di una vita!

Mariantò cronaca di una vita! Mariantò cronaca di una vita! Maria Antonietta Di Falco MARIANTÒ CRONACA DI UNA VITA! www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Antonietta Di Falco Tutti i diritti riservati Dedicato alla mia meravigliosa

Dettagli

MAMMA E PAPÀ MI RACCONTATE COME SI FANNO I BAMBINI?

MAMMA E PAPÀ MI RACCONTATE COME SI FANNO I BAMBINI? Carla Geuna - Jessica Lamanna MAMMA E PAPÀ MI RACCONTATE COME SI FANNO I BAMBINI? Una storia per educare il cuore di chi sta crescendo ARMANDO EDITORE SOMMARIO Ringraziamenti 7 Introduzione di Fabio Veglia

Dettagli

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì!

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Limerik di Ettore (nipotino grande) 9 PREFAZIONE È stata un emozione

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno?

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno? 1 17 gennaio 2014 Introduzione al quarto incontro L introduzione è relativa a uno studio nuovo, che ho fatto, e ci introduce nella Scrittura per quanto riguarda il respiro: sono i primi cinque versetti

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

ROSSETTI CHRISTINA GEORGINA

ROSSETTI CHRISTINA GEORGINA ROSSETTI CHRISTINA GEORGINA Rossetti, Christina Georgina (Londra 1830-1894) poetessa inglese, di genitori italiani: Gabriele Rossetti noto carbonaro abruzzese e Francesca Polidori amica di Lord Byron e

Dettagli

Introduzione. Ancora una volta... Grazie Poesia!

Introduzione. Ancora una volta... Grazie Poesia! Introduzione Le rime dell anima, è il titolo di questa raccolta di poesie; tre libri in uno, un universo di emozioni autentiche, scatenate dal cuore, rime suggerite dall anima. Io... voi... e poesia...

Dettagli

INTRODUZIONE "La mia storia 2015",

INTRODUZIONE La mia storia 2015, INTRODUZIONE Questa raccolta scaturisce dalla selezione finale delle opere che hanno partecipato al Premio letterario "La mia storia 2015", alla sua seconda edizione. Ancora una volta, il tema è stato

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

***! Le letture di Edgar Cayce parlano molto a favore dell importanza del matrimonio.!

***! Le letture di Edgar Cayce parlano molto a favore dell importanza del matrimonio.! Gli Aspetti Spirituali del Matrimonio nelle Letture di Cayce *** Le letture di Edgar Cayce parlano molto a favore dell importanza del matrimonio. D: Il matrimonio come l abbiamo è necessario e consigliabile?

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Fragili, come le ali di una farfalla. E, SULLE ALI DELLA SPERANZA IN COPERTINA

Fragili, come le ali di una farfalla. E, SULLE ALI DELLA SPERANZA IN COPERTINA IN COPERTINA SULLE ALI DELLA SPERANZA Fare conoscere una malattia rara come l Epidermolisi Bollosa. Raccogliere fondi per la ricerca e sostenere la sperimentazione. Trasformare i sogni e i desideri dei

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA QUADRI D AUTORE Gianna Campigli, Anna Castellacci, Seminario nazionale, Cidi Firenze, 8 maggio 2011 Dal percorso per la terza classe L autobiografia Il percorso sull autobiografia

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

Istituto Maria Consolatrice

Istituto Maria Consolatrice ISTITUTO PARITARIO MARIA CONSOLATRICE Via Melchiorre Gioia, 51 20 124 MILANO Tel. 02/66.98.16.48 - Fax 02/66.98.43.64 - Cod.Fiscale: 01798650154 e-mail:direzioneprimaria@ismc.it sito internet: www.consolatricemilano.it

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli