SANPOLINO, IL NUOVO CHE AVANZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SANPOLINO, IL NUOVO CHE AVANZA"

Transcript

1 RAFFAELLA CHIERICI Giornalista Libera Professionista ALBERTO DONELLI Responsabile Tecnico Commerciale dbred - Edilteco Group SANPOLINO, IL NUOVO CHE AVANZA SOMMARIO Sanpolino, a Brescia, sta sorgendo basando la qualità della vita dei suoi futuri abitanti nella bioarchitettura e nel risparmio energetico. Massima attenzione è stata posta nei confronti dei materiali costruttivi, scegliendo quelli in grado di garantire nel tempo prestazioni elevate in materia di isolamento. Ecco perché per l isolamento acustico è stato scelto dbred di Edilteco Group SUMMARY Sanpolino, a district of the city Brescia, is rising by founding the life quality of its future inhabitants on biological architecture and energy save. It was paid maximum attention to the construction materials, by choosing those materials that are able to grant long-term high insulating performances. This is the reason why dbred of the Edilteco Group has been chosen. Sanpolino è una nuova realtà: nuovo il suo nome (derivazione del quartiere attiguo e fratello maggiore San Polo), recentissima la sua storia (nel 2000, per la prima volta, rientra nella pianificazione urbanistica bresciana) e, nuovi, soprattutto, gli aspetti architettonici ed urbanistici. Se fino ad ora, infatti, la progettazione di interi quartieri abitativi era incentrata sulla realizzazione di alloggi per famiglie standard e il vicino quartiere di San Polo ne è una conferma concreta -, Sanpolino rappresenta la risposta ad una domanda sempre più differenziata, fatta di anziani, studenti, componenti di famiglie mononucleari e pendolari. Gli abitanti attesi nell arco dei prossimi dieci anni a Sanpolino (e nei suoi alloggi) saranno circa 6.180, con una media di componenti per famiglia stimata in 3 unità. Sanpolino che si sviluppa su un area di mq - è stato studiato come un vero e proprio centro autonomo e autosufficiente, perfettamente collegato ai quartieri attigui di San Polo e Sant Eufemia. I cinque comparti di cui è composto l intero quartiere vedranno sorgere uffici e negozi, scuole, case e apparta- Quartiere di Sanpolino come da piano di zona dell'agosto

2 Planimetria con destinazione d uso delle superfici Edificio multipiano del Comparto 15 menti, parchi e parcheggi, fermate dei mezzi pubblici (compresa quella del metrobus). Senza dimenticare l attenzione al sociale con la realizzazione di due sale pubbliche, un auditorium, una palestra ed un asilo nido. È un progetto pilota a livello nazionale questo di Sanpolino dove massima attenzione è stata data alla bioedilizia e all architettura biodinamica; le case sono state pensate e progettate con criteri antisismici e con la massima attenzione al risparmio energetico; basti pensare alla dotazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete dell energia elettrica e all utilizzo dei migliori materiali per l isolamento ed il confort acustico e idrometrico. Gli edifici residenziali hanno altezze variabili dai quattro ai sette piani e sono completate da case a schiera più raccolte immerse nel verde dei parchi e dei viali. I comparti attualmente in fase di realizzazione sono tre: il comparto 15, il comparto 14 e il comparto 21. Il comparto 15 è caratterizzato dalla maggiore densità edilizia con la presenza di un edificio a sette piani, palazzine a tre piani e le case a schiera (per un totale di 367 alloggi) e gli spazi riservati al terziario ed ai servizi. Nel comparto 14 saranno realizzati 282 appartamenti, di cui 56 case a schiera, mentre nel comparto 21 il più adiacen- COS È IL RUMORE? Il rumore è una forma di energia meccanica che si propaga in un mezzo elastico: l aria. Il suono è generato da vibrazioni meccaniche, le quali danno origine a piccole oscillazioni delle molecole dell aria. Queste molecole provocano, a loro volta, l oscillazione di altre molecole vicine propagando, così, il suono lontano dalla sua fonte. Il suono viene chiamato onda pressoria in quanto le molecole dell aria si avvicinano tra loro quando la pressione cresce (compressione) e si allontanano quando la pressione diminuisce (rarefazione). Le grandezze fondamentali che descrivono fisicamente il fenomeno sonoro sono: Frequenza (f) = numero di oscillazioni (variazioni di pressione) che si verificano nell unità di tempo (secondo). Si misura in Hertz. Periodo (T) = intervallo di tempo tra 2 istanti consecutivi tra cui si ha un massimo e un minimo della pressione; è l inverso della frequenza. Si misura in secondi. Lunghezza d onda (_) = distanza percorsa dall onda durante un oscillazione completa. Si misura in metri. Timbro = è il parametro che caratterizza la qualità del sono (per esempio due suoni analoghi ma emessi da due strumenti musicali diversi) ed è funzione delle frequenze presenti nel suono. Livello di Pressione / Intensità = ampiezza delle variazioni della pressione sonora; si misura in db (ovvero si misura il livello di intensità sonora usando come unità di misura il decibel). La definizione di decibel verrà introdotta più avanti. Le sorgenti di rumore si caratterizzano essenzialmente per le seguenti proprietà: Potenza: quanta energia viene emessa nell unità di tempo. Frequenza: modalità con cui la sorgente sta vibrando, cioè modalità con cui nel tempo viene erogata l energia, è esattamente la frequenza vista precedentemente. Direttività: modalità con cui l energia emessa si distribuisce nello spazio. 2

3 Edifici a schiera del Comparto 15 te alle case del vecchio quartiere di San Polo sono stati realizzati 217 alloggi. IL PROGETTO ACUSTICO PER L INTERVENTO DI SANPOLINO - COMPARTO 21 Nel caso dell intervento di Sanpolino, il Comune di Brescia, già a partire dal 2000, fissò l obbligo alle società partecipanti al bando di assegnazione dei lavori - di rispettare, oltre ai requisiti richiesti per legge, anche ulteriori gradi di miglioramento acustico. Nel bando venne precisato che il raggiungimento dei requisiti avrebbe dovuto essere presentato in apposita relazione in fase progettuale suggerendo, inoltre, che le prestazioni acustiche dei singoli componenti venissero attestate da certificato fornito dal produttore. I valori richiesti dal Comune di Brescia per accedere alle maggiorazioni erano i seguenti: Parametro Livello [db] R w 58 D 2m,nT,w 42 L n,w 58 L ASmax L Aeq I parametri di riferimento della tabella precedente furono oggetto di discussione nell incontro richiesto dai La palazzina che ospiterà al piano terra un asilo nido I RIFERIMENTI LEGISLATIVI E NORMATIVI NAZIONALI IN MATERIA DI REQUISITI ACUSTICI APPLICATI ALL EDILIZIA Il D.P.C.M. 5/12/97 Requisiti acustici passivi degli edifici, entrato in vigore il 21 febbraio 98, è il decreto attuativo per l edilizia introdotto dalla legge quadro sull inquinamento acustico 447/95. Questo decreto definisce e fissa i limiti di rispetto dei requisiti acustici che i nuovi edifici devono rispettare; tali requisiti sono definiti passivi perché intrinseci agli elementi strutturali e di partizione dell edificio stesso. Le categorie di intervento di competenza del decreto sono i seguenti: categoria A: edifici adibiti a residenza o assimilabili; categoria B: edifici adibiti ad uffici e assimilabili; categoria C: edifici adibiti ad alberghi, pensioni ed attività assimilabili; categoria D: edifici adibiti ad ospedali, cliniche, case di cura e assimilabili; categoria E: edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli e assimilabili; categoria F: edifici adibiti ad attività ricreative o di culto o assimilabili; categoria G: edifici adibiti ad attività commerciali o assimilabili. A partire dalla classificazione in categorie di edificio, vengono definiti i limiti di isolamento che le partizioni devono garantire e i limiti da non superare per il rumore prodotto dagli impianti. Categorie Parametri di cui alla R w (*) D 2m,nT,w L n,w L ASmax L Aeq Tab. A 1. D A, C E B, F, G (*) Valori di R W riferiti a elementi di separazione tra due distinte unità immobiliari. Ai parametri in precedenza citati il D.P.C.M. attribuisce il seguente significato: R w = potere fonoisolante apparente di partizioni fra ambienti; D2m,nT,w = indice dell isolamento acustico standardizzato di facciata; L n,w = indice del livello di rumore di calpestio di solai normalizzato; L Asmax = livello di pressione sonora massimo ponderato A misurato con costante di tempo slow per i servizi a funzionamento discontinuo; L Aeq = livello di pressione sonora equivalente ponderato A per i servizi a funzionamento continuo Per valutare in sede previsionale la resa acustica delle tipologie costruttive e quindi stimare la rispondenza delle scelte ai limiti previsti per il requisito in osservazione si può fare riferimento alle normative UNI emanate in materia e, più precisamente, la UNI EN Acustica in edilizia. 3

4 Strumentazione per collaudo acustico potere fonoisolante delle pareti EDILTECO GROUP, IL PARTNER IDEALE Dal 1981 Edilteco Group pone come punto di partenza, e non di arrivo, la qualità dei propri prodotti ed il consequenziale raggiungimento del miglior clima abitativo per tutti noi. Edilteco, infatti, sviluppa, da subito, prodotti e tecnologie destinate al settore delle malte leggere termoisolanti a base di inerti superleggeri, con particolare riferimento alle perle vergini di polistirene espanso raggiungendo, negli anni, un ruolo di leadership tecnologica, produttiva e di mercato. La volontà di ideare, produrre e commercializzare prodotti innovativi per tutto il mondo delle costruzioni ha spinto Edilteco ad estendere la propria produzione creando malte ed intonaci termoisolanti a base di perle di polistirene espanso, cementi ed additivi; una gamma completa di prodotti per il risanamento delle vecchie murature; additivi per malte ed impasti cementizi dalle elevate prestazioni tecniche. L apertura ed il potenziamento di nuovi mercati ha spinto Edilteco a collaborare con aziende di tutto il mondo per realizzare produzioni locali su licenza fornendo Know-how, assistenza tecnica e commerciale, nonché i componenti speciali da lei stessa ideati. In Italia Edilteco Group, grazie ad una serie di unità produttive ed una capillare rete commerciale, è presente su tutto il territorio nazionale. Con le filiali Poly Stone Technologies France e Poly Stone Technologies Belgique Edilteco è presente direttamente in Francia e Belgio così come in Argentina con l Edilteco Sudamericana; la gamma dei prodotti Edilteco è, inoltre, distribuita (o prodotta su licenza da partner industriali) in numerosi Paesi europei, americani e Africani. Per gestire al meglio i diversi settori di intervento sono state create quattro differenti divisioni al fine di consentire la più capillare e completa assistenza dei clienti e di mantenere un servizio dagli standard qualitativi sempre elevati. Le divisioni sono Thermal Insulation & Chemicals - che si occupa di isolamento termico, risanamento e deumidificazione -, dbred Noise Reduction - incentrata sull isolamento e la correzione acustica -, Protherm Fire Proofing (Joint Venture con il gruppo Amonn) - per la protezione al fuoco e, infine, E&MP Engineering Machines Plants - che promuove specifiche attrezzature da cantiere ed impianti di produzione industriale -. Posa del materassino per l isolamento acustico dei rumori da calpestio tecnici acustici incaricati per i vari comparti (ingg. Arici, Trebeschi e Braga) con i tecnici dell Amministrazione Comunale (arch. Scarsato, arch. Barucco e geom. Cortese, geom. Calzavara Pinton) del giorno mercoledì 7 settembre 2005 in quanto emerse, da subito, l impossibilità tecnica del soddisfacimento in opera del requisito relativo all isolamento tra locali di unità adiacenti (58 db). Si convenne, quindi, di ridurre tale limite di riferimento al valore di 52 db, in congruenza con le prescrizioni emessa della Regione Lombardia in merito all accesso a maggiorazioni per la qualità aggiuntiva per l edilizia residenziale agevolata (D.G.R. 24/07/1988 n. 6/37691 pubblicato sul BURL del 06/08/1998). Il lavoro è stato svolto considerando singolarmente ciascuna tipologia di elemento costruttivo. Inizialmente hanno spiegato i tecnici -, sono state raccolte le descrizioni sulla composizione di ogni singola stratigrafia seguendo le indicazioni fornite dalla ditta costruttrice, e integrandole con relativi certificati di prova dei pacchetti completi (ove disponibili). Per il progetto - e per le successive valutazioni - sono state individuate le divisorie tra alloggi che presentano, per ogni singola tipologia di partizione, le situazioni potenzialmente più critiche: sono state individuate le stanze che presentano Corretta posa delle fasce perimetrali e del materassino 4

5 caratteristiche per le quali il rispetto dei requisiti potrebbe risultare più difficoltoso. È importante sottolineare che, i calcoli teorici non sono in grado di tenere conto di alcuni fattori che possono influire sulle prestazioni acustiche quali una posa in opera eseguita o meno a regola d arte, né della variabilità nel tempo delle caratteristiche fisiche, chimiche e meccaniche dei materiali impiegati. Per questo motivo è stato assunto che le prestazioni acustiche vengano garantite nel tempo dalle ditte fornitrici. Su indicazione fornita dalla committenza, si è sempre considerata la corrispondenza fra le pareti divisorie fra locali sensibili e gli elementi pieni di solaio (travi o cordoli in calcestruzzo), sia a pavimento che a soffitto. Questa ipotesi consente (ad esempio, nel caso di solai tradizionali) di escludere la presenza del vuoto della pignatta nel trasferimento laterale attraverso il solaio del rumore tra un locale e quello attiguo. Tale corrispondenza si assume sia garantita anche per gli elementi verticali divisori (corrispondenza con pilastri pieni in calcestruzzo). Infine, a causa delle frequenti varianti in corso d opera, nelle valutazioni previsionali non è stato valutato l effetto acustico dovuto alla presenza di eventuali impianti sulle prestazioni della singola partizione; ed è stata segnalata l assoluta necessità di garantire sempre il pacchetto acustico e, quindi, se non ci sono le sufficienti stratigrafie derivanti da spaccature, forometrie, tracce ecc., ove necessario si devono realizzare opportune lesene con materiali fonoisolanti. I calcoli previsionali del Comparto 21 RW di parete Innanzi tutto, è importante chiarire che, il calcolo dei parametri è stato eseguito utilizzando uno specifico software di previsione del comportamento acustico di partizioni murarie (basato sulle indicazioni contenute nella norma UNI EN 12354). Nel calcolo dell elemento divisorio si sono considerate: corrispondenza tra progetto architettonico e strutturale dimensioni della superficie oggetto di verifica condizioni al contorno (nodi di collegamento fra pareti e solai) tipologia delle pareti e dei solai adiacenti presenza di strati resilienti presenza di contropareti (vani scala) Desolidarizzazione delle soglie Strumentazione per il collaudo acustico rumori da calpestio Il Comparto 21, realizzato dalle società F.lli Garatti e Sistedim di Brescia, è stato diviso in differenti lotti. Relativamente al LOTTO B1, le principali tipologie di elementi di separazione previste a progetto sono le seguenti: Parete divisoria Intonaco Sp.= 1,5 cm 27 Kg/mq Laterizio forato Sp.= 12,0 cm 126 Kg/mq Pannello dbred W20 Sp.= 2,0 cm 14 Kg/mq Laterizio forato Sp.= 12,0 cm 126 Kg/mq Intonaco Sp.= 1,5 cm 27 Kg/mq Totale Sp.= 29,0 cm 320 Kg/mq Per le pareti divisorie tra alloggi in opera hanno spiegato i tecnici - non sono stati posati laterizi identici a quelli del certificato della prova acustica; per questo abbiamo allegato alla nostra relazione l attestazione del produttore e del fornitore dei materiali acustici che entrambi i materiali avessero analoghe prestazioni acustiche. Nella valutazione delle prestazioni perimetrali si è considerato, inoltre, che la presenza del cappotto attenui la trasmissione laterale di 0,5 db. Si ricorda che l Rw indicato è una proprietà intrinseca della parete (valore caratteristico), che deriva da prove di laboratorio o calcoli teorici; i parametri del bando fanno invece riferimento al valore di R w, valore che prende in considerazione anche tutte le condizioni al contorno (valore apparente), quali elementi laterali (solai e pareti) e nodi strutturali tra essi. Per fenomeni di fiancheggiamento e di collegamento fra le varie strutture, infatti, vi è sempre una diminuzione del potere fonoisolante apparente rispetto a quello caratteristico. Le pareti in c.a. sono dotate di contropareti in laterizio intona- 5

6 Per quanto riguarda, invece, il LOTTO A, le principali tipologie di elementi di separazione previste a progetto sono le seguenti: Parete divisoria Intonaco Sp.=1,5 cm 27 Kg/mq Forato Sp.=8,0 cm 64 Kg/mq Pannello URSA FDP3/XL Sp.=4,0 cm 2 Kg/mq Pannello dbred W10 Sp.=1,0 cm 4 Kg/mq Intonaco rinzaffo Sp.=1,0 cm 18 Kg/mq Doppio UNI Sp.=12,0 cm 132 Kg/mq Intonaco Sp.=1,5 cm 27 Kg/mq Totale Sp.=29,0 cm 274 Kg/mq R w = 59.0 db Posa in opera del DBRED W20 con tassellini in plastica cato di 8 cm con intercapedine con interposto materassino W20. I valori teorici attesi per gli appartamenti dei lotti in esame sono: Lotto B1 Appartamento R w parete 15 52, , ,5 Solaio Intonaco Sp.= 1,5 cm 27 Kg/mq Solaio tradizionale (20/24+4) Sp.= 24 cm 280 Kg/mq Caldana impianti Sp.= 10,0 cm 40 Kg/mq Strato dbred F5 Sp.= 0,5 cm 2 Kg/mq Allettamento Sp.= 5,0 cm 80 Kg/mq Pavimento Sp.= 1,0 cm 23 Kg/mq Totale Sp:= 42,0 452 Kg/mq R w = 61,5 db In tutti i casi in cui prosegue il progettista - sono presenti pareti in c.a. (vani ascensore) si deve utilizzare una controparete in laterizio da 8 cm con interposto un foglio di dbred W20. Nel caso di divisoria tra unità differenti parzialmente realizzata con setto in c.a. da 20 cm, si devono usare un pannello dbred W10 ed una tavella da 6 cm per parte. In corrispondenza delle scale interne agli alloggi si prevede l uso di un panello W10 con tavella da 6 da un lato e un rinzaffo con tavella da 6 dall altro lato (lato della scala). I valori teorici attesi per gli appartamenti dei lotti in esame sono: LOTTO A Appartamento R w parete 1 52, , ,3 Particolari della posa ed accostamento dei pannelli DBRED W20 Giunzione dei pannelli DBRED W20 6

7 Collaudi in opera potere fonoisolante È apparsa assolutamente fondamentale, anche in fase di progetto acustico, per il raggiungimento dei risultati derivanti dal calcolo previsionale, la corretta posa dei materiali. Il materiale resiliente per l isolamento acustico ai rumori da calpestio (origine impattiva) deve essere posato in continuità, facendo attenzione a non lasciare interstizi tra un manto e l altro per garantire l assenza di ponti acustici; successivamente alla posa dei manti, è necessario proteggerli con un foglio di polietilene per garantire l assenza di compenetrazione di materiale cementizio e far lavorare a secco il resiliente. Le fasce perimetrali di contenimento devono essere posate a totale contenimento del successivo massetto cementizio, garantendo la continuità del manto resiliente e l assenza di giunti rigidi tra il sistema galleggiante e la struttura.. Il risvolto deve essere mantenuto fino alla compiuta posa del pavimento (compresa la stesura della malta per la fugatura) e tagliato superiormente ad esso (ovvero la D.L. deve dare prescrizioni che solo il posatore del battiscopa possa tagliare il risvolto verticale dell anticalpestio). I PRODOTTI DBRED NOISE REDUCTION I prodotti della divisione dbred Noise Reduction - di Edilteco Group - isolano dai rumori, rendendo più confortevoli i locali e impedendo la trasmissione dei suoni e delle vibrazioni, sia che si tratti di nuovi fabbricati o di ristrutturazioni. La linea di prodotti dbred è composta da dbred F ideale per tutte le applicazioni di isolamento acustico ai rumori di calpestio in edilizia -, dbred W ottimo per la correzione acustica di partizioni murarie e murature esterne esistenti e/o di nuova concezione, ZerodB - pannelli fonoimpedenti per la correzione acustica di pareti pre- Le misure in opera dbred a Sanpolino Comparto 21 LOTTO RICEVENTE EMITTENTE PARAMETRI VALUTATI App Piano Locale App Piano Locale R w parete DATA RILIEVO B Camera da letto 16 1 Cucina 50 8/02/ Camera da letto 22 1 Camera da letto 51 8/02/ cucina 21 1 Soggiorno 51 1/02/2007 A 1 1 Camera da letto 2 1 Soggiorno 52 26/04/ Camera da letto 38 2 Camera da letto 51 26/04/ Camera da letto 36 2 Camera da letto 52 26/04/2007 7

8 Collaudi in opera potere fonoisolante esistenti e non ed, infine, le tre nuove linee studiate e realizzate nell intento di migliorare ulteriormente dbred sotto il profilo di qualità e quantità. Natural, MattSafe e Improve sono il frutto dello studio di quei materiali - che accoppiati in cantiere ai materassini dbred - siano in grado di migliorarne ulteriormente i risultati di isolamento acustico, di garantire una maggiore protezione superficiale dei materassini acustici posati ed, infine, di ricercare quei materiali economici e naturali destinati a soddisfare tutte le biorichieste che quotidianamente vengono rivolte. dbred F è un isolante acustico in rotoli composto da granuli e fibre di gomma tipo SBR sfogliata, legata a freddo con speciali leganti poliuretanici MDI. dbred F consente l isolamento dai rumori di calpestio, rendendo più confortevoli i locali, impedendo la trasmissione dei rumori e diminuendo l usura prematura dei pavimenti attutendo gli urti. Posato al di sotto di rivestimenti morbidi come PVC o moquette, dbred F aumenta la resistenza dei pavimenti evitando la formazione di dislivelli. dbred W è un pannello monostrato in granuli di gomma SBR con funzione fonoimpedente per la correzione acustica di partizioni murarie e murature esterne esistenti e/o di nuova concezione. Il pannello è composto da soli granuli di gomma SBR ad alta densità ed a granulometria controllata, legati a freddo con resine sintetiche poliuretaniche MDI, in modo da garantire una elevata elasticità permanente nel tempo. dbred W trova applicazione soprattutto nella correzione acustica tra unità abitative adiacenti, garantendo un ottimale effetto fonoimpedente sulle basse e medie frequenze e migliorando, di conseguenza, l isolamento acustico percepito per via aerea. CARATTERISTICHE FISICHE dbred F Spessore: da 3 a 10 mm. Lunghezza: da 6 a 15 ml. Larghezza: 125 cm. Massa Volumica: 680 kg/m3 +/-30. Colorazione: nero/multicolor CARATTERISTICHE TECNICHE dbred F Abbattimento del rumore da calpestio (ISO 140-8): L nt w 55/63 db (misurato in opera) Durezza (Shore A): 35 Resistenza a compressione: 0,03N/mm2 Resistenza a trazione: 0,60N/mm2 Allungamento a rottura: 55% Resa elastica: 30% PROPRIETÀ FISICO-CHIMICHE dbred F Resistenza alle temperature: da - 40 a C Coefficiente di conducibilità termica: 0,102 W/m C Comportamento al fuoco: DIN 4102 CLASSE B-2 Chimicamente neutrale. Ottima resistenza agli olii e ai grassi. Buona resistenza agli acidi e alle soluzioni. 8

9 Collaudi in opera potere fonoisolante Imputrescibile e non pulverulento. Buon isolamento elettrico. Basso modulo elastico con elevato grado di smorzamento. CARATTERISTICHE FISICHE LASTRE dbred W Spessore: mm Lunghezza: mm Larghezza: mm Peso specifico: 770 Kg/m 2 ± 5%. Colorazione: Nero CARATTERISTICHE TECNICHE dbred W Shore-durezza: A = 48 Modulo elastico: ψr = 36% Modulo a compressione: TaB = 5.4 N/mm 2 Modulo di elasticità statica: E = 0.90 N/mm 2 PROPRIETÀ FISICO-CHIMICHE dbred W Resistenza alle basse temperature: fino a -120 C Resistenza alle alte temperature: fino a +300 C (per brevi periodi). Conduttività termica: λz Kµ/Ω 41.0 = Classificazione al fuoco: B2 in accordo alla DIN 4102 Coefficiente di diffusione al vapore acqueo: 21.6µ APPLICAZIONE DEI PRODOTTI DBRED A SANPOLINO Come in tutte lo opere edili soggette ad installazione di materiali per l isolamento acustico, anche a Sanpolino la procedura di montaggio ha comportato diverse fasi di accurato controllo per garantire il corretto funzionamento del sistema progettato. Partizioni verticali Le opere relative all isolamento acustico delle partizioni verticali interne si sono sviluppate partendo dalla posa di apposite fasce da 5 mm di spessore per la desolarizzazione dal solaio, proseguendo quindi attraverso la posa di una prima struttura muraria in laterizio forato comune. Particolare attenzione in questa fase è stata posta al corretto posizionamento della malta di allettamento tra gli elementi, tale da evitare punti di vuoto tra i blocchi in laterizio. Per garantire una buona planarità del sistema tale da facilitare la posa dei successivi pannelli fonoisolanti, è stata predisposta una successiva rasatura con malta cementizia. Per la posa dei pannelli fonoisolante dbred W si è proceduto mediante fissaggio meccanico con tasselli a fungo in plastica, tali da limitare la trasmissione di vibrazioni attraverso la struttura; per assicurare una perfetta adesione al supporto, in alcuni casi si è optato anche per l aggiunta di un adesivo cementizio a presa rapida. Successivamente alla posa dei pannelli, è stata predisposta la controparete sempre in laterizio forato comune e la posa degli intonaci in malta premiscelata da 15 mm di spessore. Rumori da calpestio La posa dei manti per l isolamento acustico al calpestio è stata programmata dopo aver proceduto alla ste- 9

10 Via del Castello, Brescia - Ing. Giuliano Arici (tecnico competente) Ing. Cesare Trebeschi (collaboratore) PRESTAZIONI IN CAMPO ACUSTICO Consulenze e collaborazioni con enti Contratto di collaborazione coordinata e continuativa presso il Settore Ambiente ed Ecologia dal 6 maggio 2002 al 11 maggio 2003 in qualità di tecnico per la gestione di problematiche acustiche. In particolare è stata svolta attività di consulenza e gestione delle pratiche inerenti rilievi acustici ai sensi della Legge 447 del 26 ottobre Consulenza presso il Settore Ambiente ed Ecologia del Comune di Brescia dal 9 giugno 2003 al 31 dicembre Gestione per il Comune di Brescia dell iter amministrativo e dei contatti con i cittadini necessari per l espletamento dei procedimenti amministrativi aperti per la verifica del rispetto dei limiti previsti in campo di inquinamento acustico ai sensi ella Legge Quadro del 26 ottobre 1995 n 447. Delegato del membro esperto in acustica Ing. Angelantonio Capretti nella Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo del Comune di Brescia. Lavori di progettazione degli edifici e bonifica acustica CURRICULUM PROFESSIONALE STUDIO ARICI-TREBESCHI Progetto di Zonizzazione acustica del Comune di Brescia. D.P.C.M per il fabbricato denominato Torre Oberdan sito in Brescia. D.P.C.M per l intervento denominato Sanpolino sito in Brescia per i comparti 15 e 21 (circa 600 unità abitative). D.P.C.M per l intervento denominato Consorzio I.B. sito in Brescia. D.P.C.M per intervento artigianale sito in Pioltello (MI). D.P.C.M per intervento di edilizia scolastica e turistico alberghiera denominato Via Stamira sito in Milano. D.P.C.M per intervento residenziale denominato La Nuova Corte sito in Gardone Val Trompia (BS). D.P.C.M per intervento residenziale denominato Borgo Principe Umberto sito in Corte Franca (BS). D.P.C.M per intervento turistico residenziale denominato Moniga Canestrelli sito in Moniga (BS). D.P.C.M per intervento residenziale denominato Bersai sito in Gardone Val Trompia (BS). D.P.C.M per intervento commerciale sito in Castenedolo (BS). D.P.C.M per intervento residenziale sito in Via Mucchetti a Brescia (BS). Misure in opera dei valori di isolamento per la verifica dei requisiti passivi acustici per complesso residenziale sito in Mazzano. Valutazioni di clima e impatto acustico Valutazione di impatto acustico di studio dentistico in Botticino (BS) Valutazione del complesso commerciale residenziale denominato Le Verole sito in Verola Vecchia (BS) Valutazione di impatto acustico del Cinema Multisala Colosseo sito in Milano. Valutazione preliminare di impatto acustico del Cinema Multisala Eliseo sito in Milano. Valutazione di impatto acustico di centro commerciale sito in Monopoli (BA). Valutazione di clima acustico per intervento artigianale residenziale sito in Bentivoglio (BO). Valutazione di clima acustico per l intervento denominato Quadriportico sito in Brescia. Valutazione di Impatto acustico per l attività delle ditte Officine Bontempi Emiliano e D.P.E. S.r.l. site in Gussago (BS) Valutazione di clima acustico per l intervento residenziale con annesso asilo nido in Marone Consulenza acustica su valutazione di impatto acustico Pubblico esercizio denominato Terzo Cerchio in Rezzato. Valutazione di impatto acustico del Cinema Eden sito in Brescia. Valutazione di impatto acustico nuovo punto vendita Link S.p.a. sito in Assago. Valutazione di impatto acustico del Teatro di Pontevico. sura di uno strato di materiale alleggerito a totale copertura degli impianti; a tal proposito è bene sottolineare che la scelta e la posa in opera planare di questa tipologia di materiale, è fondamentale per garantire la corretta stabilità dimensionale del sistema e di conseguenza il buon funzionamento del manto resiliente. I manti sono stati posati in aderenza prestando attenzione al perfetto accostamento tra i vari strati, evitando quindi di lasciare interstizi tra un manto e l altro. Prima della posa del massetto cementizio di finitura, sono stati installati in successione le fasce di contenimento perimetrali ed un foglio in PE per garantire la tenuta a secco del sistema. Date le caratteristiche di comprimibilità del materiale, non è stato necessario procedere alla posa di una rete di armatura del massetto. 10

Associated with Italcementi Group GEMAFONGOMMA. L isolante acustico per pareti e pavimenti

Associated with Italcementi Group GEMAFONGOMMA. L isolante acustico per pareti e pavimenti Associated with Italcementi Group GEMAFONGOMMA L isolante acustico per pareti e pavimenti GEMAFONGOMMA E la linea di prodotti ACUSTICI per pareti, pavimenti e sottotavolati. GEMAFONGOMMA RTL in rotoli

Dettagli

L ISOLAMENTO ACUSTICO DELLE PARETI CON ZERODB GIPS

L ISOLAMENTO ACUSTICO DELLE PARETI CON ZERODB GIPS L ISOLAMENTO ACUSTICO DELLE PARETI CON ZERODB GIPS La realizzazione di partizioni divisorie tra unità immobiliari distinte, comporta una serie di problematiche legate alla valutazione delle prestazioni

Dettagli

sistema DAMPER isolamento acustico

sistema DAMPER isolamento acustico sistema DAMPER isolamento acustico DAMProll 3 Materassino in gomma per isolamento rumori da calpestio SILEREX 5 Premiscelato sfuso in gomma per isolamento vibrazioni, rumori impattivi e da calpestio DAMPstrip

Dettagli

Wallgran. Pannelli in gomma per insonorizzazione di pareti. Gruppo

Wallgran. Pannelli in gomma per insonorizzazione di pareti. Gruppo Wallgran Pannelli in gomma per insonorizzazione di pareti Gruppo Wallgran Pannelli in gomma per l insonorizzazione di pareti Maxitalia ha studiato a fondo le problematiche dell isolamento acustico delle

Dettagli

ALLEGATO A Calcoli di progetto PREMESSA Scopo della presente relazione, redatta ai sensi della Legge 26 ottobre 1995, n. 447 Legge quadro sull'inquinamento acustico e del Decreto del Presidente del Consiglio

Dettagli

Soluzioni per pareti e solai ISOTEX. Metodo costruttivo in legno-cemento. Fascicolo tecnico realizzato da T.E.P. s.r.l. - Tecnologia e Progetto

Soluzioni per pareti e solai ISOTEX. Metodo costruttivo in legno-cemento. Fascicolo tecnico realizzato da T.E.P. s.r.l. - Tecnologia e Progetto Soluzioni per pareti e solai ISOTEX Metodo costruttivo in legno-cemento Fascicolo tecnico realizzato da T.E.P. s.r.l. - Tecnologia e Progetto La documentazione della ditta C & P Costruzioni è stata analizzata

Dettagli

VALUTAZIONE PREVENTIVA DELLE PRESTAZIONI ACUSTICHE

VALUTAZIONE PREVENTIVA DELLE PRESTAZIONI ACUSTICHE Teatro Electra VALUTAZIONE PREVENTIVA DELLE PRESTAZIONI ACUSTICHE Verifica con D.P.C.M. 05/12/1997 SuoNus - Valutazione preventiva delle prestazioni acustiche - Pag. 1 PREMESSA Scopo della presente relazione,

Dettagli

CAPPOTTO ESTERNO E ISOLAMENTO ACUSTICO DI FACCIATA. PARETI DI TAMPONAMENTO IN ZONE SISMICHE. 1. INTRODUZIONE. Tecnologia delle costruzioni

CAPPOTTO ESTERNO E ISOLAMENTO ACUSTICO DI FACCIATA. PARETI DI TAMPONAMENTO IN ZONE SISMICHE. 1. INTRODUZIONE. Tecnologia delle costruzioni CAPPOTTO ESTERNO E ISOLAMENTO ACUSTICO DI FACCIATA. PARETI DI TAMPONAMENTO IN ZONE SISMICHE. Isolamento acustico di facciata su pareti con isolamento a cappotto in polistirene espanso. ANALISI DEL COMPORTAMENTO

Dettagli

La normativa acustica per le opere edilizie: RELAZIONE VERIFICA DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI D.P.C.M. 5/12/1997

La normativa acustica per le opere edilizie: RELAZIONE VERIFICA DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI D.P.C.M. 5/12/1997 La normativa acustica per le opere edilizie: Requisiti Acustici Passivi degli edifici: relazione verifica D.P.C.M. 5/12/97 CRISTIANA BERNASCONI RELAZIONE VERIFICA DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI

Dettagli

ISOLAMENTO ACUSTICO. Dare valore alla vita di tutti i giorni. Relatore: geom. Alberto Forner Responsabile Commerciale Div. Edilizia [Proxital Spa]

ISOLAMENTO ACUSTICO. Dare valore alla vita di tutti i giorni. Relatore: geom. Alberto Forner Responsabile Commerciale Div. Edilizia [Proxital Spa] ISOLAMENTO ACUSTICO Dare valore alla vita di tutti i giorni Relatore: geom. Alberto Forner Responsabile Commerciale Div. Edilizia [Proxital Spa] 1997/2000 2000/2005 Viene reso attuativo il Decreto che

Dettagli

ABITAZIONI SILENZIOSE DAL D.P.C.M 5/12/97 ALLA CERTIFICAZIONE ACUSTICA

ABITAZIONI SILENZIOSE DAL D.P.C.M 5/12/97 ALLA CERTIFICAZIONE ACUSTICA ABITAZIONI SILENZIOSE DAL D.P.C.M 5/12/97 ALLA CERTIFICAZIONE ACUSTICA Ing. Riccardo Tognarini Design energetico ed acustico degli edifici con studio in San Vincenzo LI Via Pitagora, 3 Tel. 0565705346

Dettagli

RELAZIONE ACUSTICA. Legge 447 del 26 ottobre 1995. D.P.C.M. 05 dicembre 1997

RELAZIONE ACUSTICA. Legge 447 del 26 ottobre 1995. D.P.C.M. 05 dicembre 1997 RELAZIONE ACUSTICA Legge 447 del 26 ottobre 1995 D.P.C.M. 05 dicembre 1997 COMMITTENTE: Mario Bianchi EDIFICIO: Palazzina 4 unità Residenziali INDIRIZZO Via Verdi 12, Milano INTERVENTO: Valutazione del

Dettagli

di Paolo Benzoni, Alessandro Sartori & C.

di Paolo Benzoni, Alessandro Sartori & C. del biessestudio s.a.s. COMUNE DI MONTE MARENZO Piazza Municipale, 5 VALUTAZIONE TEORICA DELLE PRESTAZIONI ACUSTICHE DI ELEMENTI COSTRUTTIVI D.P.C.M. 5 dicembre 1997 Adeguamento delle facciate esistenti

Dettagli

SOLUZIONI FASSA BORTOLO PER L ISOLAMENTO ACUSTICO IN EDILIZIA

SOLUZIONI FASSA BORTOLO PER L ISOLAMENTO ACUSTICO IN EDILIZIA SOLUZIONI FASSA BORTOLO PER L ISOLAMENTO ACUSTICO IN EDILIZIA ORA VEDREMO IN SINTESI LE POSSIBILI SOLUZIONI TECNICHE RELATIVE A: 1. Isolamento acustico per via aerea mediante sistemi in cartongesso per

Dettagli

Premessa. Valori limite dei parametri Parametri R w (*) D 2m,nT,w L n,w L ASmax L Aeq

Premessa. Valori limite dei parametri Parametri R w (*) D 2m,nT,w L n,w L ASmax L Aeq Premessa Scopo della presente relazione, redatta ai sensi della Legge 26 ottobre 1995, n. 447 Legge quadro sull'inquinamento acustico e del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre

Dettagli

Requisiti acustici degli edifici Dalla teoria al cantiere

Requisiti acustici degli edifici Dalla teoria al cantiere Focus PROGETTARE E COSTRUIRE MEGLIO SI DEVE E SI PUO Pollein (AO), 09 ottobre 2012 Requisiti acustici degli edifici Dalla teoria al cantiere Domenico Nicastro nicastro@acusma.com Domenico Nicastro requisiti

Dettagli

SOLUZIONI PER LA REALIZZAZIONE DI INVOLUCRI PERFORMANTI E SICURI IN CASO DI INCENDIO Milano 6 dicembre 2011

SOLUZIONI PER LA REALIZZAZIONE DI INVOLUCRI PERFORMANTI E SICURI IN CASO DI INCENDIO Milano 6 dicembre 2011 SOLUZIONI PER LA REALIZZAZIONE DI INVOLUCRI PERFORMANTI E SICURI IN CASO DI INCENDIO Milano 6 dicembre 2011 Analisi degli aspetti acustici per la protezione dal rumore Arch. Fermo Mombrini Analisi degli

Dettagli

INQUINAMENTO ACUSTICO

INQUINAMENTO ACUSTICO Cremona 27 Ottobre 2006 Ordine degli Ingegneri delle Provincia di Cremona INQUINAMENTO ACUSTICO (Legge Quadro 447/1995) (Regione Lombardia: L.R. 13/2001) Relatore: Dott. Ing. Linda Parati Dottorato Europeo

Dettagli

LEZIONE DI ACUSTICA Fondamenti teorici di base ed introduzione all acustica nell edilizia

LEZIONE DI ACUSTICA Fondamenti teorici di base ed introduzione all acustica nell edilizia Sola Ing. Pierfranco TERMOTECNICO CERTIFICATORE ENERGETICO REGIONE PIEMONTE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA REGIONE PIEMONTE PROFESSIONISTA ANTINCENDIO ISCRITTO NEGLI ELENCHI MINISTERO INTERNI Via A. Savoia

Dettagli

PARETI IN LECABLOCCO PER IL COMFORT ACUSTICO SOLUZIONI PER LA NORMA UNI 11367

PARETI IN LECABLOCCO PER IL COMFORT ACUSTICO SOLUZIONI PER LA NORMA UNI 11367 PARETI IN LECABLOCCO PER IL COMFORT ACUSTICO SOLUZIONI PER LA NORMA UNI 67 LA NUOVA NORMA UNI 67 Classificazione acustica delle Unità Immobiliari. Norma UNI 67. Nel luglio 00 è stata pubblicata la norma

Dettagli

TOPPETTI PRODOTTI INNOVATIVI PER L EDILIZIA LINEA ACUSTICA. Abbiamo progettato il silenzio. Sistema costruttivo per il benessere acustico

TOPPETTI PRODOTTI INNOVATIVI PER L EDILIZIA LINEA ACUSTICA. Abbiamo progettato il silenzio. Sistema costruttivo per il benessere acustico TOPPETTI 2 PRODOTTI INNOVATIVI PER L EDILIZIA LINEA ACUSTICA Abbiamo progettato il silenzio Sistema costruttivo per il benessere acustico Nella nostra vita quotidiana abbiamo spesso a che fare con suoni

Dettagli

CIRFONIC hp CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA: SPECIFICHE APPLICATIVE COGENTI:

CIRFONIC hp CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA: SPECIFICHE APPLICATIVE COGENTI: CIRFONIC hp Manto in agglomerato poliuretanico espanso flessibile con pellicola in polietilene CAMPO DI UTILIZZO: CIRFONIC HP è un prodotto specifico per l isolamento acustico del rumore di calpestio,

Dettagli

Categoria A. Categoria B. Categoria C. Categoria D. Categoria E. Categoria F. Categoria G. Categorie di cui alla Tabella A. R w D 2m,n,T,w L n,w

Categoria A. Categoria B. Categoria C. Categoria D. Categoria E. Categoria F. Categoria G. Categorie di cui alla Tabella A. R w D 2m,n,T,w L n,w Pavigran Il tappeto ecologico in gomma per anticalpestio Pavigran è una gamma di tappeti isolanti in gomma per lo smorzamento delle vibrazioni, da installare sotto il pavimento per risolvere i problemi

Dettagli

Certificazione acustica degli edifici

Certificazione acustica degli edifici ANIT - Associazione Nazionale per l Isolamento Termico e acustico Certificazione acustica degli edifici PREMESSA Il comfort acustico abitativo è uno dei requisiti che caratterizza la qualità ed il valore

Dettagli

Polistirene espanso macinato a granulometria variabile. Polistirene espanso macinato a granulometria variabile,

Polistirene espanso macinato a granulometria variabile. Polistirene espanso macinato a granulometria variabile, Massetti leggeri Perliking : Polistirene macinato e perla vergine per massetti in CLS leggero Tipo PKM Polistirene espanso macinato a granulometria variabile PKM/ADD Polistirene espanso macinato a granulometria

Dettagli

MISURE IN OPERA DEL REQUISITO DI POTERE FONOISOLANTE APPARENTE DI PARTIZIONI VERTICALI

MISURE IN OPERA DEL REQUISITO DI POTERE FONOISOLANTE APPARENTE DI PARTIZIONI VERTICALI MISURE IN OPERA DEL REQUISITO DI POTERE FONOISOLANTE APPARENTE DI PARTIZIONI VERTICALI D.P.C.M. 5/12/97 UNI EN ISO 16283-1 COMMITTENTE: Toppetti 2 srl RELAZIONE CONCLUSIVA Aprile 2014 VIE EN.RO.SE. Ingegneria

Dettagli

Pavitema. Isolamento acustico dei sottopavimenti AGGLOMERATO DI SCHIUMA DI GOMMA ESPANSA. Vantaggi. Pavitema Soft

Pavitema. Isolamento acustico dei sottopavimenti AGGLOMERATO DI SCHIUMA DI GOMMA ESPANSA. Vantaggi. Pavitema Soft Pavitema Isolamento acustico dei sottopavimenti Pavitema rappresenta la soluzione pratica ed economica per risolvere il problema dell isolamento anticalpestio. L offerta della Maxitalia è costituita da

Dettagli

Il Cartongesso e l Edilizia Residenziale

Il Cartongesso e l Edilizia Residenziale Il Cartongesso e l Edilizia Residenziale 2 L AZIENDA Lafarge Gessi è una società del Gruppo multinazionale Lafarge, nata in seguito alla rapida crescita dei sistemi costruttivi a secco che si è registrata

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

CIRFONIC SPECIAL CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA:

CIRFONIC SPECIAL CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA: CIRFONIC SPECIAL Manto in agglomerato poliuretanico espanso flessibile con pellicola in polietilene CAMPO DI UTILIZZO: CIRFONIC SPECIAL è un prodotto specifico per l isolamento acustico del rumore di calpestio,

Dettagli

LINEA ISOLGYPSUM RISANAMENTO TERMICO E ACUSTICO A BASSO SPESSORE DELLE PARETI

LINEA ISOLGYPSUM RISANAMENTO TERMICO E ACUSTICO A BASSO SPESSORE DELLE PARETI LINEA ISOLGYPSUM RISANAMENTO TERMICO E ACUSTICO A BASSO SPESSORE DELLE PARETI Stop a rumore e muffe Via al risparmio LINEA RISANAMENTO RISANAMENTO > APPLICAZIONI A PARETE >LINEA CARTONGESSO RISANAMENTO

Dettagli

INQUINAMENTO ACUSTICO E ISOLAMENTO DELL INVOLUCRO A. Catani by Mondadori Education S.p.A. - MIlano

INQUINAMENTO ACUSTICO E ISOLAMENTO DELL INVOLUCRO A. Catani by Mondadori Education S.p.A. - MIlano SCHEDA 8 INQUINAMENTO ACUSTICO E ISOLAMENTO DELL INVOLUCRO A. Catani by Mondadori Education S.p.A. - MIlano 1. L inquinamento acustico Tra i problemi che riguardano la salubrità degli spazi confinati e

Dettagli

Tabella B requisiti acustici passivi degli edifici, dei loro componenti e degli impianti tecnologici

Tabella B requisiti acustici passivi degli edifici, dei loro componenti e degli impianti tecnologici 1. Classificazione degli ambienti e requisiti da rispettare Nel D.P.C.M. 5.12.97 sono indicate, nella tabella A, le classificazioni degli ambienti abitativi e, nella tabella B, i requisiti acustici passivi

Dettagli

Isolamento acustico anticalpestio

Isolamento acustico anticalpestio Isolamento acustico anticalpestio Isolanti anticalpestio in polietilene espanso reticolato Pavitema Rex è una gamma di isolanti anticalpestio in polietilene espanso reticolato nata per rispondere alla

Dettagli

INTERVENTI DI RIPRISTINO NEL CASO DI DIFETTI DI POSA IN OPERA

INTERVENTI DI RIPRISTINO NEL CASO DI DIFETTI DI POSA IN OPERA INTERVENTI DI RIPRISTINO NEL CASO DI DIFETTI DI POSA IN OPERA Pelucchi Francesco Antonio (1) 1) Studio Pelucchi, Perugia 1. Introduzione In questo lavoro si riportano i risultati di 3 indagini sperimentali

Dettagli

ELEMENTI DI ACUSTICA 08

ELEMENTI DI ACUSTICA 08 I.U.A.V. Scienze dell architettura a.a. 2012/2013 Fisica Tecnica e Controllo Ambientale Prof. Piercarlo Romagnoni ELEMENTI DI ACUSTICA 08 ACUSTICA ARCHITETTONICA 02 FONOISOLAMENTO ASSORBIMENTO, RIFLESSIONE,

Dettagli

blocco termofonoisolante ISO 30 isola dal rumore, dal freddo e dal caldo rispettando l'ambiente

blocco termofonoisolante ISO 30 isola dal rumore, dal freddo e dal caldo rispettando l'ambiente blocco termofonoisolante ISO 30 isola dal rumore, dal freddo e dal caldo rispettando l'ambiente ISO30: il blocco termofonoisolante per pareti divisorie interne Le pareti divisorie tra unità immobiliari

Dettagli

Isolamento ai rumori aerei e d impatto negli edifici

Isolamento ai rumori aerei e d impatto negli edifici Isolamento ai rumori aerei e d impatto negli edifici Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici Introduzione: DPCM 5 Dicembre 1997 La riduzione dell esposizione umana al rumore: è questo

Dettagli

L UNICA. COME NESSUNA.

L UNICA. COME NESSUNA. GESSI LADURA Pregy LaDura L UNICA. COME NESSUNA. Lastra in gesso rivestito rinforzata con fibra di legno. Naturale. LaDura. Indice 3 Il vostro partner di fiducia 4-5 Dati tecnici 6-7 Vantaggi e valore

Dettagli

I REQUISITI ACUSTICI PASSIVI E IL DPCM 5 DICEMBRE 1997

I REQUISITI ACUSTICI PASSIVI E IL DPCM 5 DICEMBRE 1997 E IL DPCM 5 DICEMBRE 1997 SITUAZIONE ATTUALE E SVILUPPI FUTURI Relatore: Danilo BRANDA email: d.branda@studiobranda.it Torino, 7 maggio 2009 1 Percorso Inquadramento Legislativo Il D.P.C.M. 5/12/1997 Gli

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI SAN SPERATE PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI SAN SPERATE PROVINCIA DI CAGLIARI Progetto per il completamento del CENTRO POLIVALENTE RELAZIONE TECNICA DI CALCOLO DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI SECONDO LE NORME UNI EN 12354 Cagliari, 26 Gennaio

Dettagli

REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI

REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI ai sensi della Legge Quadro n 447/95: verifica degli adempimenti di cui al D.P.C.M. del 05/12/97 CERTIFICAZIONE MEDIANTE MISURE SPERIMENTALI DEI REQUISITI ACUSTICI

Dettagli

LATERIZIO & ACUSTICA

LATERIZIO & ACUSTICA Te c n o l o g i a p e r c o s t r u i re b e n e s s e re LATERIZIO & ACUSTICA LATERIZIO & ACUSTICA Il binomio LATERIZIO & ACUSTICA nasce dal fatto che la base del principio fisico su cui si basa l isolamento

Dettagli

Le soluzioni fonoisolanti bauexpert

Le soluzioni fonoisolanti bauexpert Le soluzioni fonoisolanti bauexpert www.bauexpert.it Appiano (BZ) - Tel. 0471 662 119 Borgo Valsugana (TN) - Tel. 0461 753 208 Bressanone (BZ) - Tel. 0472 821 818 Brunico (BZ) - Tel. 0474 572 500 Campo

Dettagli

In attesa e nella speranza che il D.P.C.M. 5.12.97 venga rivisitato e aggiornato, dobbiamo riferirci inevitabilmente ai requisiti acustici che il

In attesa e nella speranza che il D.P.C.M. 5.12.97 venga rivisitato e aggiornato, dobbiamo riferirci inevitabilmente ai requisiti acustici che il Progettazione, scelte tecniche e controlli dell isolamento acustico tra unità abitative, corretta posa in opera di solai, tamponamenti e pareti divisorie Ing. Paolo Giacomin Vice Presidente Commissione

Dettagli

Linee Guida per la redazione del Progetto Acustico

Linee Guida per la redazione del Progetto Acustico Linee Guida per la redazione del Progetto Acustico Arpa Umbria Agosto 2009 Indice Linea Guida per la redazione del Progetto Acustico.3 Contenuti del Progetto Acustico. 7 Esempio di calcolo..8 Calcolo dell

Dettagli

ASSIMPREDIL ANCE CONVEGNO REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI MONZA. Martedì 14 OTTOBRE 2008. L uso di materiali per raggiungere i risultati

ASSIMPREDIL ANCE CONVEGNO REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI MONZA. Martedì 14 OTTOBRE 2008. L uso di materiali per raggiungere i risultati ASSIMPREDIL ANCE CONVEGNO REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI MONZA Martedì 14 OTTOBRE 2008 L uso di materiali per raggiungere i risultati Modernità e tradizione, esempi di stratigrafie differenti Relatore

Dettagli

LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI

LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI LASTRE ARMATE YTONG PER SOLAI E TETTI Le lastre Ytong, sono elementi armati autoportanti che permettono di realizzare solai e tetti di edifici residenziali, con una velocità di posa insuperabile rispetto

Dettagli

EchoSTOP. Tublex. Gruppo. Isolanti acustici fonoimpedenti. L isolante acustico e termico per impianti idrosanitari

EchoSTOP. Tublex. Gruppo. Isolanti acustici fonoimpedenti. L isolante acustico e termico per impianti idrosanitari EchoSTOP Isolanti acustici fonoimpedenti Tublex L isolante acustico e termico per impianti idrosanitari Gruppo EchoSTOP Isolanti acustici fonoimpedenti La gamma EchoSTOP racchiude una serie di prodotti,

Dettagli

OVER-FOIL 311 Over-foil 311 è un isolante termico e acustico riflettente. per pareti e coperture, nonchè una perfetta barriera. all acqua e al vapore.

OVER-FOIL 311 Over-foil 311 è un isolante termico e acustico riflettente. per pareti e coperture, nonchè una perfetta barriera. all acqua e al vapore. Over-foil 311 è un isolante termico e acustico riflettente per pareti e coperture, nonchè una perfetta barriera all acqua e al vapore. L isolamento è un problema... RISOLTO! Over-foil 311 è un innovativo

Dettagli

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente documento, ivi inclusa la

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente documento, ivi inclusa la Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente documento, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA Laboratorio di Acustica Via Saragat, 1 44100 Ferrara Tel. 0532-974852 Fax.

Università degli Studi di Ferrara DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA Laboratorio di Acustica Via Saragat, 1 44100 Ferrara Tel. 0532-974852 Fax. Università degli Studi di Ferrara DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA Laboratorio di Acustica Via Saragat, 1 44100 Ferrara Tel. 0532-974852 Fax. 0532-974870 Misurazioni in opera del livello normalizzato di rumore

Dettagli

CALPESTIO. PARETE DEL SILENZIO HABITAT I e HABITAT II. FORMATO mm 1.200 x 2.800/3.000 o su richiesta 1.400/1.500. SPESSORE 33-43-53 mm

CALPESTIO. PARETE DEL SILENZIO HABITAT I e HABITAT II. FORMATO mm 1.200 x 2.800/3.000 o su richiesta 1.400/1.500. SPESSORE 33-43-53 mm / Data 01/08/2015 FORMATO mm 1.200 x 2.800/3.000 o su richiesta 1.400/1.500 SPESSORE 33-43-53 mm PESO 12-13-14 kg/mq CONDUCIBILITA TERMICA W/mK 0,035 10 C POTERE FONOISOLANTE Rw = 32 db FONOISOLAMENTO

Dettagli

+ Qualità + Risparmio + Risultati + Ecologia

+ Qualità + Risparmio + Risultati + Ecologia + Qualità + Risparmio + Risultati + Ecologia L isolamento acustico per l edilizia. + Qualità Tecnologie avanzate hanno permesso la realizzazione di una linea unica ed efficace tramite lo studio dei materiali

Dettagli

Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici

Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici L isolamento acustico: Come rispettare i parametri previsti dalle normative vigenti Possibili soluzioni e modalità per una corretta posa in opera Ing. S. Mammi Presidente ANIT 1 IL DPCM 5-12-1997 Determinazione

Dettagli

Fonisocal e Fonisocal Plus

Fonisocal e Fonisocal Plus I massetti nelle costruzioni civili e commerciali Fonisocal e Fonisocal Plus Caratteristiche e vantaggi ing. Alessandra Tonti Pescara, Calcestruzzi 26/05/2011 - Italcementi Group Title a.tonti@calcestruzzi.it

Dettagli

Strumenti di progettazione per MAPESILENT SYSTEM

Strumenti di progettazione per MAPESILENT SYSTEM MAPESILENT SYSTEM MAPESILENT System pag. 2 INTRODUZIONE pag. 4 Mapesilent system pag. 4 PRESTAZIONI E POSA IN OPERA pag. 6 ESEMPIO DI CALCOLO ACUSTICO pag. 7 ESEMPIO DI CALCOLO TERMICO pag. 8 COMPONENTI

Dettagli

CELENIT SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO ISOLAMENTO ECOBIOCOMPATIBILE IN LANA DI LEGNO DI ABETE E CEMENTO PORTLAND

CELENIT SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO ISOLAMENTO ECOBIOCOMPATIBILE IN LANA DI LEGNO DI ABETE E CEMENTO PORTLAND CELENIT SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO ISOLAMENTO ECOBIOCOMPATIBILE IN LANA DI LEGNO DI ABETE E CEMENTO PORTLAND SOMMARIO CONTENUTI CELENIT SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO PAG. 5 PAG. 6 PAG. 6

Dettagli

CTP Accertamento Tecnico Preventivo

CTP Accertamento Tecnico Preventivo Ing. Nicola Bettio Acustica Forense info@bnyacoustic.com www.bnyacoustic.com info@acusticaforense.it www.acusticaforense.it CTP Accertamento Tecnico Preventivo Data della relazione: Il Tecnico Ing. Nicola

Dettagli

La previsione della protezione acustica degli edifici con metodi semplificati

La previsione della protezione acustica degli edifici con metodi semplificati La previsione della protezione acustica degli edifici con metodi semplificati EDILTIRRENO EXPO Carrara, 16 Maggio 2008 Simone Secchi Dipartimento di Tecnologie dell Architettura e Design _ Università di

Dettagli

SISTEMI COSTRUTTIVI CON ELEMENTI A FORI ORIZZONTALI

SISTEMI COSTRUTTIVI CON ELEMENTI A FORI ORIZZONTALI SISTEMI COSTRUTTIVI CON ELEMENTI A FORI ORIZZONTALI www.latercom.net GAMMA DISPONIBILE Per la loro natura estremamente versatile, gli elementi a fori orizzontali possono essere impiegati per la realizzazione

Dettagli

Isolamento acustico al calpestio

Isolamento acustico al calpestio Acustica in edilizia Isolamento acustico al calpestio In materia di inquinamento acustico fa testo la legge quadro n.447 del 26 ottobre 1995 che: fissa le competenze di Stato, Regioni, Province, Comuni

Dettagli

VERIFICA REQUISITI ACUSTICI PASSIVI AI SENSI D.P.C.M. 5/12/1997 RESIDENZA VERDE VIA A.TISI,8 44011 ARGENTA (FE)

VERIFICA REQUISITI ACUSTICI PASSIVI AI SENSI D.P.C.M. 5/12/1997 RESIDENZA VERDE VIA A.TISI,8 44011 ARGENTA (FE) VERIFICA REQUISITI ACUSTICI PASSIVI AI SENSI D.P.C.M. 5/12/1997 RESIDENZA VERDE VIA A.TISI,8 44011 ARGENTA (FE) Cliente: Immobiliare Primavera soc.coop Via A.Tisi, 8 Argenta (FE) Gennaio 2010 INDICE 1.

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA. MISURAZIONE IN OPERA DELL ISOLAMENTO DAL RUMORE DI CALPESTIO DI SOLAI secondo la norma tecnica UNI EN ISO 140-7 (2000) Perugia

RAPPORTO DI PROVA. MISURAZIONE IN OPERA DELL ISOLAMENTO DAL RUMORE DI CALPESTIO DI SOLAI secondo la norma tecnica UNI EN ISO 140-7 (2000) Perugia RAPPORTO DI PROVA MISURAZIONE IN OPERA DELL ISOLAMENTO DAL RUMORE DI CALPESTIO DI SOLAI secondo la norma tecnica UNI EN ISO 140-7 (2000) Data di Emissione: 13 febbraio 2007 Luogo di Emissione: Committente:

Dettagli

Gamma disponibile Le tramezze POROTON P800 e POROTON PLAN TM

Gamma disponibile Le tramezze POROTON P800 e POROTON PLAN TM Tramezze Poroton e Poroton Plan TM soddisfano ogni esigenza di cantiere Gamma disponibile Le tramezze P800 e PLAN TM P800 sono elementi in laterizio porizzato caratterizzati da giunti verticali ad incastro.

Dettagli

Isolamento acustico di pareti in laterizio: verifica delle prestazioni in opera

Isolamento acustico di pareti in laterizio: verifica delle prestazioni in opera Cis Edil s.r.l. Via C. Iotti, 92 42045 LUZZARA - REGGIO EMILIA Tel 0522.976128 - Fax 0522.977919 www.cisedil.it - info@cisedil.it Isolamento acustico di pareti in laterizio: verifica delle prestazioni

Dettagli

UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE PROVE IN OPERA

UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE PROVE IN OPERA Associazione Italiana di Acustica 36 Convegno Nazionale Torino, 10-12 giugno 2009 UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE

Dettagli

BENVENUTI IN ISOLMANT

BENVENUTI IN ISOLMANT 28 ottobre 2014 BENVENUTI IN ISOLMANT Tecnasfalti-Isolmant è stata fondata nel 1976 da Ugo Canni Ferrari Produce e distribuisce prodotti per l isolamento acustico e termico Leader in Italia e in Europa

Dettagli

Potere fonoisolante: risultati di prove in opera su pareti in POROTON

Potere fonoisolante: risultati di prove in opera su pareti in POROTON Consorzio POROTON Italia Via Gobetti 9-37138 VERONA Tel 045.572697 Fax 045.572430 www.poroton.it - info@poroton.it News - Acustica 14 febbraio 2006 Potere fonoisolante: risultati di prove in opera su pareti

Dettagli

FERMACELL. L'alta qualità FERMACELL per pareti, soffitti, sottotetti

FERMACELL. L'alta qualità FERMACELL per pareti, soffitti, sottotetti FERMACELL L'alta qualità FERMACELL per pareti, soffitti, sottotetti EDIZIONE 00 0 buone ragioni scegliere l alta qualità FERMACELL! Le lastre in gessofibra FERMACELL hanno le carte in regola per soddisfare

Dettagli

SEDE CROCE ROSSA - VERGATO STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO ALL APPLICAZIONE DI SISTEMI PASSIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

SEDE CROCE ROSSA - VERGATO STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO ALL APPLICAZIONE DI SISTEMI PASSIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO SEDE CROCE ROSSA - VERGATO STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO ALL APPLICAZIONE DI SISTEMI PASSIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO IPOTESI DI MASSIMA DELLA DISTRIBUZIONE INTERNA Dall analisi delle esigenze degli

Dettagli

INDICE MODULISTICA... 3

INDICE MODULISTICA... 3 INDICE MODULISTICA... 3 ESPOSTO PER DISTURBO DA RUMORE... 4 RICHIESTA DI LICENZA DELL ESERCIZIO DI ATTIVITÀ... 5 RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE AD ESERCITARE ATTIVITÀ IN DEROGA AI VALORI LIMITE DELLE IMMISSIONI

Dettagli

IL SUONO. Grandezze Fisiche. Y = Spostamento della particella. t = Tempo

IL SUONO. Grandezze Fisiche. Y = Spostamento della particella. t = Tempo IL SUONO Caratteristiche Generali Il suono é un onda elastica (ha bisogno di un mezzo per propagarsi),longitudinale (la perturbazione avviene parallelamente alla direzione di propagazione); per la sua

Dettagli

COMUNE DI MURAVERA Provincia di Cagliari

COMUNE DI MURAVERA Provincia di Cagliari COMUNE DI MURAVERA Provincia di Cagliari "PIA CA 13-5C EST - SERPEDDI' - REALIZZAZIONE DI UN TEATRO IN LOCALITA' SANTA LUCIA" PROGETTO ESECUTIVO Tavola : A/8 COMUNE DI MURAVERA Prot. n. del Data: Gennaio

Dettagli

Isolamento acustico. Dicembre 2005. I Farinelli srl Cenni sull isolamento acustico. Pagina 1 di 7

Isolamento acustico. Dicembre 2005. I Farinelli srl Cenni sull isolamento acustico. Pagina 1 di 7 Isolamento acustico Dicembre 2005 I Farinelli srl Cenni sull isolamento acustico. Pagina 1 di 7 Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1 Marzo 1991 Limiti massimi di esposizione al rumore

Dettagli

CARNIVAL. Massetto cementizio autolivellante con ottime proprietà fonoassorbenti. konstruktive leidenschaft

CARNIVAL. Massetto cementizio autolivellante con ottime proprietà fonoassorbenti. konstruktive leidenschaft Massetto cementizio autolivellante con ottime proprietà fonoassorbenti konstruktive leidenschaft 01.2016 Vimark 2 5 DESCRIZIONE COMPOSIZIONE MISCELAZIONE E POSA IN OPERA CARNIVAL è un massetto minerale

Dettagli

Isolamento acustico anticalpestio certificato

Isolamento acustico anticalpestio certificato Isolamento acustico anticalpestio certificato L anticalpestio ecologico sotto rivestimento Pavigran e Damtec : l isolamento acustico anticalpestio certificato. CARATTERISTICHE Pavigran e Damtec sono linee

Dettagli

cimosa di sormonto autoadesiva

cimosa di sormonto autoadesiva Polietilene reticolato fisicamente sp. 8 mm nominale cimosa di sormonto autoadesiva. Massa elastoplastomerica Lato posa CARATTERISTICHE TECNICHE Acustic System 10, è un manto bistrato con cimosa adesiva,

Dettagli

La nuova dimensione nella protezione al fuoco Fire protection

La nuova dimensione nella protezione al fuoco Fire protection FERMACELL Firepanel A1 La nuova dimensione nella protezione al fuoco Fire protection Firepanel A1 La nuova lastra incombustibile di FERMACELL La lastra FERMACELL Firepanel A1 rappresenta una novità assoluta

Dettagli

Comportamento acustico dell involucro

Comportamento acustico dell involucro PROGETTAZIONE DI EDIFICI CON STRUTTURE PORTANTI IN LEGNO Comportamento acustico dell involucro Rovereto, 12 Novembre 2010 Ing. Gaia Pasetto La trasmissione del suono negli edifici Trasmissione per via

Dettagli

GAMMA PRODOTTI ISOLAMENTO ACUSTICO. chimica e innovazione industriale

GAMMA PRODOTTI ISOLAMENTO ACUSTICO. chimica e innovazione industriale GAMMA PRODOTTI ISOLAMENTO ACUSTICO chimica e innovazione industriale il silenzio è musica stoppa il rumore A vostra disposizione nei cantieri personale qualifi cato per posa e collaudi in opera. www.proxital.it

Dettagli

eurothex ThermoPlus HI-performance Sistema Sistema ad alta efficienza energetica

eurothex ThermoPlus HI-performance Sistema Sistema ad alta efficienza energetica eurothex HI-performance ad alta efficienza energetica Un sistema di riscaldamento e raffrescamento ad alta efficenza energetica Thermoplus è un sistema di riscaldamento e raffrescamento a pavimento ad

Dettagli

Saint Gobain Isover Italia S.p.A. PROGETTAZIONE INTEGRATA DELL ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO SOLUZIONI. Ottobre 2009

Saint Gobain Isover Italia S.p.A. PROGETTAZIONE INTEGRATA DELL ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO SOLUZIONI. Ottobre 2009 Saint Gobain Isover Italia S.p.A. PROGETTAZIONE INTEGRATA DELL ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO SOLUZIONI Ottobre 2009 QUADRO LEGISLATIVO PARETI ESEMPI APPLICATIVI PARETI QUADRO LEGISLATIVO COPERTURE ESEMPI APPLICATIVI

Dettagli

Non fanno una piega. Sottofondi a Secco Brio

Non fanno una piega. Sottofondi a Secco Brio Non fanno una piega Sottofondi a Secco Brio Sistema Costruttivo a Secco 10/2006 Sottofondi a Secco Brio Leggeri, resistenti e semplici da posare Un passo avanti nella tecnologia delle lastre per sottofondi

Dettagli

La nuova dimensione nella protezione al fuoco Fire protection

La nuova dimensione nella protezione al fuoco Fire protection FERMACELL Firepanel A1 La nuova dimensione nella protezione al fuoco Fire protection Firepanel A1 La nuova lastra incombustibile di FERMACELL La lastra FERMACELL Firepanel A1 rappresenta una novità assoluta

Dettagli

RISANAMENTO ACUSTICO E TERMICO DELLE PARETI

RISANAMENTO ACUSTICO E TERMICO DELLE PARETI RISANAMENTO ACUSTICO E TERMICO DELLE PARETI Isolmant ha creato un intera gamma di prodotti per il risanamento acustico e termico delle pareti, realizzati con lastre in cartongesso accoppiate a pannelli

Dettagli

Verifica di isolamento acustico in opera Murature realizzate con blocco aqtb 25 acustico

Verifica di isolamento acustico in opera Murature realizzate con blocco aqtb 25 acustico Verifica di isolamento acustico in opera Murature realizzate con blocco aqtb 25 acustico Sistema AQTB Caratteristiche tecniche AQTB 25 Acustico Dimensioni nominali Peso medio del blocco Peso medio della

Dettagli

Isolamento acustico: teoria e quadro legislativo

Isolamento acustico: teoria e quadro legislativo Isolamento acustico: teoria e quadro legislativo Dott. Edoardo Piana, Dip. Ingegneria Meccanica e Industriale Università degli Studi di Brescia, via Branze 38, 513 Brescia piana@ing.unibs.it Ing. Ugo Pannuti,

Dettagli

PRESTAZIONI ACUSTICHE DEGLI EDIFICI: PROBLEMATICHE DI MISURA E CRITICITÀ DELLA POSA IN OPERA. Chiara Scrosati ITC-CNR

PRESTAZIONI ACUSTICHE DEGLI EDIFICI: PROBLEMATICHE DI MISURA E CRITICITÀ DELLA POSA IN OPERA. Chiara Scrosati ITC-CNR PRESTAZIONI ACUSTICHE DEGLI EDIFICI: PROBLEMATICHE DI MISURA E CRITICITÀ DELLA POSA IN OPERA Chiara Scrosati ITC-CNR Istituto per le Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Dettagli

VALUTAZIONE TEORICA E SPERIMENTALE DELLE PROPRIETA DI ISOLAMENTO ACUSTICO DI PANNELLI IN SUGHERO

VALUTAZIONE TEORICA E SPERIMENTALE DELLE PROPRIETA DI ISOLAMENTO ACUSTICO DI PANNELLI IN SUGHERO Associazione Italiana di Acustica 36 Convegno Nazionale Torino, 10-12 giugno 2009 VALUTAZIONE TEORICA E SPERIMENTALE DELLE PROPRIETA DI ISOLAMENTO ACUSTICO DI PANNELLI IN SUGHERO Cinzia Buratti, Elisa

Dettagli

CIRFIBER ECO CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA: CARATTERISTICHE FISICHE MECCANICHE:

CIRFIBER ECO CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA: CARATTERISTICHE FISICHE MECCANICHE: CIRFIBER ECO Pannello fonoassorbente in fibra di poliestere rigenerata. CAMPO DI UTILIZZO: CIRFIBER ECO è un prodotto specifico per l isolamento acustico di pareti e soffitti. Il materiale si presenta

Dettagli

Risparmio energetico. Detrazione fiscale Basso spessore RISTRUTTURARE

Risparmio energetico. Detrazione fiscale Basso spessore RISTRUTTURARE Risparmio energetico CoMfort Detrazione fiscale Basso spessore RISTRUTTURARE c o n g l i i s o l a n t i t e r m o r i f l e t t e n t i o v e r- a l l Quando la tecnologia avanza tutto si assottiglia...

Dettagli

GIOVANNI MOCHI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA GIORGIA PREDANI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA

GIOVANNI MOCHI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA GIORGIA PREDANI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA In collaborazione con: COMUNE DI BOLOGNA GIOVANNI MOCHI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA GIORGIA PREDANI DA UNIVERSITA DI BOLOGNA IL TOTAL LOOK DEGLI EDIFICI Bologna 15 aprile 2015 In partnership con: PRESUPPOSTI

Dettagli

Il sottoscritto. in qualità di: legale rapp.te titolare altro (specif.) sede legale DICHIARA

Il sottoscritto. in qualità di: legale rapp.te titolare altro (specif.) sede legale DICHIARA 1 Richiesta di permesso di costruire o D.I.A. (escluse pratiche da presentare a S.U.A.P.) Richiesta di licenza o autorizzazione all esercizio di attività produttive (escluse pratiche da presentare a S.U.A.P.)

Dettagli

DETERMINAZIONE DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI (D.P.C.M. 5 DICEMBRE 1997)

DETERMINAZIONE DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI (D.P.C.M. 5 DICEMBRE 1997) DETERMINAZIONE DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI (D.P.C.M. 5 DICEMBRE 1997) EDIFICIO A DESTINAZIONE RESIDENZIALE Comune di Lecco (LC) Via Monte Sabotino RELAZIONE TECNICA Oggetto: Committenza: Progettista:

Dettagli

MISURAZIONE IN OPERA DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI --- Eseguito ai sensi della Legge n 447/95 in conformità con il DPCM 05/12/1997

MISURAZIONE IN OPERA DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI --- Eseguito ai sensi della Legge n 447/95 in conformità con il DPCM 05/12/1997 MISURAZIONE IN OPERA DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI --- Eseguito ai sensi della Legge n 447/95 in conformità con il DPCM 05/12/1997 IL COMMITTENTE: Benessere Acustico Sr.l. IL TECNICO: Andrea Cerniglia

Dettagli

Il Progetto unisol CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SOLAIO unisol

Il Progetto unisol CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SOLAIO unisol Il Progetto unisol CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SOLAIO unisol Gianfranco Righetti ASSOUNISOL, VERONA 1 - unisol : caratteristiche e prestazioni 1.1 - Caratteristiche generali Il solaio unisol è formato

Dettagli

Il quadro legislativo nazionale; quadro sinottico completo della Normativa tecnica

Il quadro legislativo nazionale; quadro sinottico completo della Normativa tecnica SAIE 2014 Il quadro legislativo nazionale; quadro sinottico completo della Normativa tecnica Giovanni Semprini Luca Barbaresi D.I.N. Scuola di Ingegneria ed Architettura - Università di Bologna giovanni.semprini@unibo.it

Dettagli

L importanza dei materiali e l importanza dei metodi per la qualità acustica del manufatto

L importanza dei materiali e l importanza dei metodi per la qualità acustica del manufatto Boll.Ing. n.10 6-11-2006 10:12 Pagina 6 L importanza dei materiali e l importanza dei metodi per la qualità acustica del manufatto Simone SECCHI INTRODUZIONE La protezione degli edifici dai rumori provenienti

Dettagli

LECABLOCCO TRAMEZZA. semplice, sicuro e vantaggioso

LECABLOCCO TRAMEZZA. semplice, sicuro e vantaggioso LECABLOCCO TRAMEZZA semplice, sicuro e vantaggioso Il Lecablocco Tramezza è un manufatto in calcestruzzo alleggerito con argilla espansa Leca studiato dall ANPEL con sistema di collegamento ad incastri

Dettagli