livello globale, nel corso della conferenza i risultati di una ricerca ISPO commissionata da UPA e di un indagine sul valore dell advertising.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "livello globale, nel corso della conferenza i risultati di una ricerca ISPO commissionata da UPA e di un indagine sul valore dell advertising."

Transcript

1 Media Key 286 mediakey25anni Convegno UPA Pubblicità, si naviga a vista aspettando tempi migliori Lorenzo Sassoli de Bianchi, riconfermato alla guida di UPA per il prossimo triennio, ha delineato un quadro sicuramente poco positivo per il mercato pubblicitario nel L incertezza della situazione continua a frenare gli investimenti. Per l anno in corso si stima un calo complessivo degli investimenti intorno al 12%, mentre la ripresa è prevista solo a partire dal di Gianni Martinelli Si è tenuta a Milano, presso l Hotel Four Season, la conferenza stampa di Lorenzo Sassoli de Bianchi, rieletto recentemente Presidente dell UPA (Utenti Pubblicità Associati) per il prossimo triennio. Si è trattato di un importante occasione per riflettere sul difficile e complicato momento che il mercato pubblicitario sta attraversando. Le difficoltà che investono il settore non riguardano solo l Italia ma coinvolgono tutto il mondo e non ci sono segnali che possano indurre all ottimismo. La crisi economica si affianca, inoltre, anche a una crisi strutturale del mondo dei media che inevitabilmente si interseca col destino della pubblicità. Oltre a delineare i trend della pubblicità a Lorenzo Sassoli de Bianchi, Presidente di UPA. livello globale, nel corso della conferenza stampa sono stati anche presentati i risultati di una ricerca ISPO commissionata da UPA e di un indagine WFA (World Federation of Advertisers) sul valore dell advertising. Il commento di Lorenzo Sassoli de Bianchi La pubblicità frena in Italia come in tutto il mondo, ha affermato Lorenzo Sassoli de Bianchi, Presidente di UPA. Tra i mezzi la televisione si conferma portante, internet rallenta la crescita, la stampa è in forte calo ovunque. Non ci sono segnali che possano indurre a un ottimismo di maniera, anche se da parte del mercato non c è rassegnazione ma una realistica presa di coscienza del momento: abbiamo aziende che rischiano e investono all estero e abbiamo altrettante imprese che hanno un atteggiamento prudente verso gli investimenti in comunicazione. A testimonianza di ciò c è un 40% delle aziende nostre associate che ha confermato o incrementato gli investimenti dell anno precedente per l anno in corso e un 60% che li diminuisce. Prevediamo quindi per la fine dell anno un calo medio del 12%, ma già dal 2010 ci attendiamo una reazione: siamo consapevoli dell importanza di tenere sugli investimenti e di usare la comunicazione come arma di innovazione contro la crisi. Già oggi il 20% dei nostri associati usa la pubblicità in funzione anticiclica: la crisi si combatte con la fiducia, chi investe oggi in comunicazione si troverà un capitale di notorietà da spendere al momento della ripresa. Oggi si pianifica con la tecnica del just in time : è il venduto che in buona parte determina l investimento. È il segno di una politica di corto respiro, ma il momento costringe le aziende a una accurata selezione. Non si spara più nel mucchio, perché il consumatore si muove su un paradigma nuovo: il prodotto non è più inteso solo come un rapporto tra prezzo e qualità ma come un condensato di valori: credibilità, affidabilità, durata, attenzione all ambiente. Vince il miglior prodotto, non quello più o meno caro. Il prezzo conta ma non quanto la percezione del valore. Le motivazioni che hanno portato a rivedere in diminuzione l investimento pubblicitario da parte delle aziende risentono solo per un quinto dell incertezza della situazione, per il resto sono relative al calo di fatturato e/o della redditività. Anche per UPA, ha continuato Lorenzo Sassoli de Bianchi, questa è una fase di difficile interpretazione. Non siamo abituati ai segni meno e dobbiamo preparare le nostre aziende a confrontarsi con scenari in rapidissimo mutamento. Stiamo affinando tecniche e strumenti, ci confrontiamo con i massimi esperti, mettiamo a disposizione degli associati dati, previsioni, momenti di conoscenza e di confronto. È una strada obbligata che passa attraverso l evoluzione della marca nella direzione della piena centralità del consumatore. Il summit Tutto cambia. Cambiamo tutto?, per esempio, è stato una sfida coraggiosa in un momento particolarmente delicato, mettendo a confronto aziende e massimi esperti internazionali. Dal convegno di Ro- 80

2 Convegno UPA Media Key 286 Tav. 1: Mercati maturi e mercati emergenti Gennaio-marzo 2009 Variazione % sul 2008 Francia* Regno Unito Germania Italia Spagna Stati Uniti , ,5 Europa dell Est ma è emerso chiaro un messaggio: la pubblicità è una leva irrinunciabile per sostenere la domanda. Chi ha il coraggio di investire uscirà prima e più forte dalle avversità. Da questa fase si esce solo attraverso l innovazione: non è una scelta teorica ma un atteggiamento irrinunciabile, l innovazione sarà l elemento fondante solo se diventerà strutturale nelle aziende. Intorno all Italia il mondo è cambiato: anche noi italiani siamo condannati all innovazione, che non è solo colpo di genio ma soprattutto metodo e in- vestimento. Questo è quello che facciamo e faremo in UPA, lavorare con metodo per continuare a essere un punto di riferimento per le imprese e se possibile per l intero sistema della comunicazione. Il mondo dei media è alle prese con un fermento sconosciuto anche a sé stesso. Torno da un viaggio di studio negli Stati Uniti, dove ho incontrato manager editoriali e televisivi, ricercatori, massmediologi, sociologi dei consumi. Non danno risposte, piuttosto si pongono domande come: la stampa troverà un nuovo Tav. 2: Andamento settori in Italia Gennaio-aprile 2009 Variazione % sul 2008 Alimentari Automobili Telecomunicazioni Abbigliamento Finanza/Assicurazioni Abitazione Farmaceutici/Sanitari Bevande/Alcoolici Cura persona Distribuzione Toiletries Gestione casa Turismo/Viaggi Enti/Istituzioni Industria/Edilizia/Attività Tempo libero Oggetti personali Elettrodomestici Giochi/Articoli scolastici Informatica/Fotografia Moto/Veicoli Fonte: UPA India Cina 45,5 42,8 14 Fonte: Nielsen Global Adview Pulse *TNS 20% 10% 0% 30,5 25,6 20,9 21,9 22,4 19,5 22,4 13,2 10,5 11,6 11,3 10,2 13,2 14,2 22,8 18,3 3,4 50% 25% 0% 6 +2,5 +0,3 +6,5 posizionamento sul web? Le tavolette sostituiranno i libri e i giornali? Quale dose di canali giornalieri può assorbire una singola persona? Come cambia la fruizione televisiva davanti agli schermi HD ormai adottati dal 40% delle famiglie americane? Certamente nell era digitale non ha più senso parlare di mezzi nuovi e mezzi tradizionali: la televisione, per esempio, cambia le rotte pur restando l ancora mediatica della famiglia. I trend della pubblicità Confrontando il primo quarto del 2009 con quello analogo del 2008, il mercato della pubblicità in Italia risulta in calo del 18%. Tenendo conto che la seconda parte del 2008 non è stata sicuramente positiva, si arriva quindi ragionevolmente al 12% già citato da Lorenzo Sassoli de Bianchi. Ma l Italia non è un caso isolato, perché se si escludono Francia e Germania, dove il calo degli investimenti pubblicitari non è stato così elevato (rispettivamente 3% e 1,5%) gli altri paesi non se la passano meglio. La Spagna, sempre nel primo quarto del 2009, perde addirittura il 19%, gli Stati Uniti il 12% e i Paesi dell Est il 14%. In flessione anche l India, che cala del 6%, mentre l unico mercato a crescere è quello cinese che registra un incremento del 2,5%. Per quanto riguarda l andamento dei diversi settori industriali in Italia, da gennaio ad aprile del 2009 si registra una fortissima riduzione degli investimenti da parte delle aziende che operano nel settore dell oggettistica personale ( 45,5%). Anche gli elettrodomestici calano considerevolmente del 42,8%, mentre l abbigliamento cede il 30,5% rispetto al 81

3 Media Key 286 Convegno UPA Tav. 3: Andamento dei mezzi in Italia Gennaio-aprile 2009 Variazione % sul 2008 Televisione (63%) 15,3 Periodici (12%) Quotidiani (10%) 29,6 27,0 Internet (7%) +8,0 Radio (5%) 20,0 Fonte: UPA Outdoor (2%) Cinema (1%) 31, Calano gli investimenti anche nell automotive ( 20,9%) e nel settore delle bevande alcoliche ( 21,9%). Se analizziamo più nel dettaglio le dinamiche interne al settore automotive, notiamo che la situazione di flessione è generalizzata, a esclusione della Germania (+1,3%) e dell India (+3,5%). La Spagna è il paese nel quale le industrie automobiliste fanno registrare la massima contrazione degli investimenti pubblicitari ( 32,2%), seguito a ruota da Italia e Stati Uniti con 24,8%. Per quanto riguarda l andamento dei media, la televisione rimane ancora di gran lunga il mezzo che registra il massimo degli investimenti pubblicitari (63%) nel periodo da gennaio ad aprile del Rispetto 21,9 40% 30% 20% 10% 0% +10% allo scorso anno è data però in calo del 15,3%. L outdoor crolla del 31,8%, la stampa periodica del 29,6%, i quotidiani del 27%, la radio del 20%, il cinema del 21,9%. L unico mezzo in controtendenza rimane internet, che però non cresce più a doppia cifra ma si ferma a un modesto +8%. Innovazione, trasparenza, responsabilità Il ruolo del consumatore è cambiato in maniera profonda in questi ultimi anni e la pubblicità deve quindi cambiare di conseguenza. Lo sta già facendo, ma la strada per arrivare a una comunicazione veramente adeguata ai diversi target di riferimento è ancora molto lunga. Per ca- Tav. 4: L importanza dell innovazione Secondo lei quanto è importante che nella comunicazione di un azienda si percepisca la sua capacità di innovazione dei prodotti o dei servizi che essa produce? Molto d accordo soprattutto i 25-34enni (51%) e i laureati (53%) Molto 39% Per nulla 3% 86% Poco 9% Non sa 2% Abbastanza 47% pire i trend del presente e individuare i possibili scenari futuri, UPA è convinta del valore delle ricerche. Ha quindi commissionato a ISPO (Istituto per gli studi sulla Pubblica Opinione), guidato da Renato Mannheimer, una ricerca per investigare la percezione da parte dei consumatori di tre importanti valori guida: innovazione, trasparenza e responsabilità. La ricerca si è articolata in due fasi. La prima, esplorativa e di tipo prettamente qualitativo, ha permesso di raccogliere idee, stimoli e suggestioni nell ottica di testare l argomento della ricerca e le domande da sottoporre al campione quantitativo, definendo le aree tematiche più interessanti e individuando la terminologia più adeguata. La seconda fase, conoscitiva e di tipo invece quantitativo, ha approfondito il punto di vista dei consumatori sulle tematiche oggetto di indagine, nell ottica di misurare le percezioni della popolazione in modo scientifico, al fine di fornire vere e proprie statistiche proiettabili sull universo dei consumatori. Presentiamone brevemente i risultati. Un primo dato è emerso inconfutabile: i tre valori di innovazione, trasparenza e responsabilità sono il nuovo manuale di sopravvivenza, e diventeranno presto una guida al comportamento e una mappa per non sprecare la crisi in atto. I consumatori si trasformeranno da consumatori di merce a consumatori di senso. La pubblicità, oggi, è un prodotto culturale e il consumatore è una persona e un cittadino che chiede contenuti e valori in cambio di un adesione. La pubblicità esce dal monologo autoreferenziale e diventa sempre più strumento di dialogo, la nuova fron- 82

4 Convegno UPA Media Key 286 Tav. 5: Innovazione, responsabilità e trasparenza sono tre concetti tutti importanti per il futuro... trasparente Quanto vorrebbe che in futuro la pubblicità fosse... (voti da 1 a 10) voto medio 8,9 responsabile ,6 innovativa tiera è la collaborazione stretta tra azienda e consumatore. Il 74% degli 800 intervistati rappresentativi di tutti i target si dichiara d accordo sull affermazione che attraverso la pubblicità il consumatore diventa parte di un dialogo. La marca deve raccontare una storia, interessare, coinvolgere, penetrare nell entropia informativa a cui è soggetto il consumatore che riceve centinaia di messaggi al giorno col rischio che nessuno di questi possa apportare un cambiamento nella sua vita. Venendo ai tre concetti chiave precedentemente citati, l innovazione è sicuramente un esigenza per le aziende, un asset importante sul quale investire, il mezzo per esserci in quanto azienda attiva e attenta. Secondo l 86% del target intervistato, l innovazione è importante nella comunicazione di un azienda: attraverso di essa si deve percepire la sua capacità di innovazione dei prodotti o dei servizi che essa produce. Secondo i consumatori la pubblicità è innovativa se incuriosisce ed è creativa, se è utile per conoscere le novità, se % 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% molto d accordo abbastanza d accordo non so poco d accordo per nulla d accordo 7,5 è bella da vedere o da ascoltare. La pubblicità innovativa è anche semplice e tecnologica. La semplicità è un elemento imprescindibile per qualsiasi innovazione, perché i messaggi devono essere accessibili, fruibili, condivisibili e non devono creare barriere. La tecnologia deve invece fare leva sulla multisensorialità: musica, colori, movimento, dinamismo. La comunicazione, per incuriosire, deve essere qualcosa che non si ferma mai, sempre in movimento, che si rinnova/innova di continuo. Ma la pubblicità deve essere anche trasparente: basta con le incertezze e gli asterischi che vengono percepiti dai consumatori come strumenti utilizzati dalle aziende che nascondono qualcosa. Per l 88% degli intervistati la pubblicità trasparente è quella che è facile da capire e non usa codici linguistici illusori che insinuano nel consumatore il dubbio di non sapersi orientare. La pubblicità deve invece dare tutte le informazioni necessarie ed essere veritiera, non vendere illusioni ma usare uno stile semplice ed essenziale. Tav. 6:...ma se dovessero scegliere, i consumatori metterebbero al primo posto la trasparenza Trasparenza Responsabilità Innovazione TOTALE 1 posto 53% 34% 13% 100% 2 posto 36% 45% 19% 100% 3 posto 12% 20% 68% 100% La responsabilità è percepita come la storia dell azienda, e dunque la responsabilità in comunicazione è inscindibile dalla responsabilità nel fare e nell agire. Secondo l 85% degli intervistati la pubblicità è responsabile se mette al primo posto gli interessi dei consumatori e affronta argomenti importanti quali l ecologia e lo sviluppo sostenibile. Ma responsabilità è intesa anche come prossimità, casa e calore ; si innesca un processo di umanizzazione dell azienda, che ci mette la faccia, crede in sé stessa e lo certifica, rinnovandosi ma rimanendo coerente nel tempo. Da tutto questo emerge quindi in modo deciso il nuovo ruolo guida della pubblicità: il 63% degli intervistati è molto d accordo con l idea di una pubblicità che promuova uno stile di vita e di consumo più responsabile. Emerge un nuovo sistema di riferimento all interno del quale le aziende si vedono attribuire un ruolo, se non di docenza, comunque di orientamento. Devono avere un ruolo di educatore, non di moralizzatore, e devono trasferire valori importanti. Lorenzo Sassoli de Bianchi conclude sottolineando come tutti e tre i concetti siano importanti per il futuro: innovazione, trasparenza e responsabilità sono fondamentali per oltre l 80% degli intervistati. L innovazione senza responsabilità e trasparenza è overstatement del prodotto, mentre con trasparenza e responsabilità è comunicazione di senso, evoluzione. The Value of Advertising UPA lavora a stretto contatto con l associazione mondiale WFA (World Federation of Advertisers), la 83

5 Media Key 286 Convegno UPA Malgrado la crisi, gli investimenti pubblicitari su internet continuano a crescere: nel primo quadrimestre di quest anno registrano un incremento dell 8% rispetto all analogo periodo del Nelle immagini, i due portali più importanti. quale recentemente ha chiesto ai consumatori di tutto il mondo di esprimersi sul valore della pubblicità. I risultati qualitativi dicono che la pubblicità crea occupazione, è un volano per la crescita economica e una linfa vitale per i media, sostiene sport e cultura e favorisce la concorrenza migliorando i prodotti e abbassando i prezzi. La pubblicità stimola la concorrenza sul mercato consentendo alle aziende di differenziarsi mettendone in luce i tratti distintivi. La concorrenza, a sua volta, comporta per le aziende le necessità di un costante miglioramento dei prodotti offerti ai consumatori. In questo modo si riducono i prezzi e si aumenta la qualità. La pubblicità offre quindi anche una maggiore opportunità di scelta e informandoci sulle diverse possibilità, garantisce che la nostra sia la migliore scelta possibile. La pubblicità e le sponsorizzazioni svolgono un ruolo essenziale nella realizzazioni di eventi sportivi. I costi dei Giochi Olimpici che si terranno a Londra nel 2012 saranno interamente coperti dalle sponsorizzazioni e dai ricavi connessi. Nelle immagini, il nuovo stadio olimpico e l Aquatic Center progettato dall architetto Zaha Hadid. Nel contribuire al successo dell azienda, la pubblicità in un economia dinamica svolge un ruolo chiave. Le aziende di successo creano posti di lavoro, pagano più tasse e contribuiscono direttamente alla crescita economica. Esiste infatti una diretta correlazione sui principali mercati tra gli investimenti pubblicitari e la crescita del PIL. I paesi che registrano investimenti pubblicitari relativamente contenuti sono anche quelli in cui la crescita economica è più modesta. Grazie all impatto positivo della crescita economica, la pubblicità contribuisce anche a produrre occupazione. Negli Stati Uniti, per esempio, la pubblicità svolge un ruolo di primo piano nel creare 18,2 milioni di nuovi posti di lavoro su un totale di 126,7 milioni di posti. La pubblicità è anche linfa vitale per i media e finanzia uno scenario di mezzi eterogeneo e pluralistico. Senza la pubblicità molti mezzi oggi presenti sul mercato mondiale non esisterebbero. Per esempio per ottenere gli stessi ricavi i giornali dovrebbero raddoppiare il prezzo di copertina. Anche su internet la pubblicità finanzia nuove forme di comunicazione che stanno facendo crollare i confini e le barriere in tutto il mondo, dando voce a molti che in precedenza non hanno potuto esprimersi. Inoltre la pubblicità e le sponsorizzazioni svolgono un ruolo essenziale nella realizzazione di eventi sportivi quali i Giochi Olimpici e la Coppa del Mondo della FIFA. I costi di esercizio delle Olimpiadi che si terranno a Londra nel 2012, valutati intorno ai due miliardi di sterline, saranno interamente finanziati dalle sponsorizzazioni e dai ricavi connessi. Infine, le aziende utilizzano spesso la pubblicità per dare il proprio contributo alla soluzione di problematiche sociali. Sono sempre più consapevoli del fatto che oltre a vendere marche e idee, la pubblicità deve essere utilizzata per dimostrare come loro possono contribuire a cambiare le cose. Non è un caso che in tutto il mondo la comunicazione pubblica si è rivelata molto efficace nell aumentare l informazione sull AIDS, nel promuovere il risparmio energetico e nel ridurre gli incidenti stradali mortali incoraggiando l uso delle cinture di sicurezza. 84

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità paga l effetto Mondiali. Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 11

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità paga l effetto Mondiali. Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 11 Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità paga l effetto Mondiali Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 11 Testata: ITALIA OGGI Pubblicità, giugno giù del 10,2% Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 20 Testata: RADIOCOR - IL SOLE

Dettagli

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008 Comunicare Domani Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008 Milano, 26 giugno 2008 Il mercato della comunicazione in Italia Le previsioni per il 2008 e la vision di AssoComunicazione

Dettagli

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Effetto Expo sulla pubblicità DATA: 6 NOVEMBRE 2015

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Effetto Expo sulla pubblicità DATA: 6 NOVEMBRE 2015 TESTATA: IL SOLE 24 ORE Effetto Expo sulla pubblicità DATA: 6 NOVEMBRE 2015 TESTATA: ITALIA OGGI Pubblicità, +1% nei nove mesi DATA: 6 NOVEMBRE 2015 finanza-mercati.ilsole24ore.com 5/11/2015 17:19 Pubblicita':

Dettagli

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK Ottobre 2012 Press briefing 5 ottobre 2012 Scenario macro economico Focus Internet Andamento dell advertising in Italia e nel mondo La linea del tempo degli investimenti

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook GIUGNO 2012 Nielsen Economic and Media Outlook NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK BROCHURE Maggio 2012 GIUGNO 2012 Scenario macro economico Tendenze nel mondo media Andamento dell advertising in Italia

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale (CIA) in collaborazione con Introduzione L attenzione verso l ambiente non è mai stata così alta

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

VI RAPPORTO SULL IMPEGNO SOCIALE DELLE AZIENDE ITALIANE

VI RAPPORTO SULL IMPEGNO SOCIALE DELLE AZIENDE ITALIANE VI RAPPORTO SULL IMPEGNO SOCIALE DELLE AZIENDE ITALIANE Abstract del rapporto statistico QUANTE SONO LE AZIENDE CHE SI IMPEGNANO PER IL SOCIALE E LA SOSTENIBILITA IN ITALIA? E PERCHE INVESTONO? Nel 2011,

Dettagli

La pubblicità in cifre. 2006 totale anno

La pubblicità in cifre. 2006 totale anno La pubblicità in cifre 2006 totale anno PARTE 1 I MACRO INDICATORI ECONOMICI La crescita del prodotto interno lordo Dati a prezzi costanti 1995; variazioni percentuali medie annue. paesi 1994 1995 1996

Dettagli

Media Monthly Report Settembre 2009

Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News

Dettagli

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe Research Report Series ISSN 2036 1785 Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe Research Report n. 10 March 2012 Studio

Dettagli

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO Un indagine di ANIE Energia analizza le possibili evoluzioni del mercato interno di inverter, sistemi di accumulo e colonnine di ricarica.

Dettagli

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 TESTATA: ITALIA OGGI Pubblicità, maggio su del 2,6% DATA: 10 LUGLIO 2015 Fonte primaonline.it 09 luglio 2015 18:15 Il presidente

Dettagli

CRISTINA LIVERANI Research Manager di Doxa

CRISTINA LIVERANI Research Manager di Doxa CRISTINA LIVERANI Research Manager di Doxa Buongiorno a tutti. Analizzeremo oggi alcuni dei risultati tratti dall indagine Doxa Junior&Teens, realizzata da oltre vent anni e che, in diverse occasioni,

Dettagli

SCENARI DEL TURISMO. 11-12 2015 www.mastermeeting.it

SCENARI DEL TURISMO. 11-12 2015 www.mastermeeting.it Smartphone e Tablet hanno registrato tassi di crescita in termini di acquisti turistici pari rispettivamente al 70% e al 20%. Credit: Sony Xperia Cresce il turismo in Italia, giunto ormai nel 2015 a un

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

The AR Factor. Il valore economico dell Accounts Receivable Finance (Finanziamento dei crediti commerciali) per le principali economie europee

The AR Factor. Il valore economico dell Accounts Receivable Finance (Finanziamento dei crediti commerciali) per le principali economie europee The AR Factor Il valore economico dell Accounts Receivable Finance (Finanziamento dei crediti commerciali) per le principali economie europee Media Executive Summary Lo scopo di questa ricerca è valutare

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010 Giugno 2010 Premessa L obiettivo dell indagine è stato quello di registrare il sentire delle Aziende Italiane rispetto alla situazione economica attuale e soprattutto quali sono le aspettative per gli

Dettagli

L Italia dei Libri 2011-2013

L Italia dei Libri 2011-2013 L Italia dei Libri 2011-2013 Indagine condotta mensilmente sul panel consumer Nielsen Dott.ssa Rossana Rummo, Direttore Generale per le biblioteche, gli istituti culturali ed il diritto d autore 1 Che

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

INDAGINE APRILE 2016

INDAGINE APRILE 2016 INDAGINE APRILE 2016 COMUNICATO STAMPA MILANO, 1 APRILE 2016 La crisi è passata anzi no, italiani confusi rispetto alla crisi e alla sua durata: il 33% degli intervistati ritiene che sia in atto una debole

Dettagli

IMMAGINI DELL EVENTO. 7-8 ottobre 2009 Istituto Galilei, Roma

IMMAGINI DELL EVENTO. 7-8 ottobre 2009 Istituto Galilei, Roma IMMAGINI DELL EVENTO 7-8 ottobre 2009 Istituto Galilei, Roma Lo stand di Radio K2 La postazione con la documentazione di Radio K2 e con le pubblicazioni dell Istituto Auxologico Italiano e del progetto

Dettagli

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene.

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene. EDIZIONE osservatorio UBI Banca su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Gennaio 2012 con il contributo scientifico di Fare banca

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA Silvano MARSEGLIA E per me un grande piacere ed un onore aprire i lavori di questo nostro Congresso Straordinario

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE

PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE Scuole dell infanzia di Baraggiole e Calderara PROGETTO EDUCATIVO TRIENNALE Anni scolastici 2012-13/2014-15 Le scuole dell infanzia dell Istituto Comprensivo T. Croci si pongono come obiettivo, nel corso

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 CONGIUNTURA & APPROFONDIMENTI Report n. 7 Maggio 2015 La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 A cura dell Area Studi e Sviluppo Economico Territoriale

Dettagli

Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5%

Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5% Fonte primaonline.it 11 febbraio 2015 18:29 Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5% E l anno della svolta:

Dettagli

L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero. IEM-Fondazione Rosselli

L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero. IEM-Fondazione Rosselli L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero IEM-Fondazione Rosselli La mission Quinto Summit sull Industria della Comunicazione IL DECIMO RAPPORTO IEM Riunire

Dettagli

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio C E N S I S Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio III Quadrimestre 2008 Monitor Lazio è promosso dall Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

Giocare responsabilmente si può - L impegno di Lottomatica per un gioco responsabile e sicuro

Giocare responsabilmente si può - L impegno di Lottomatica per un gioco responsabile e sicuro Giocare responsabilmente si può - L impegno di Lottomatica per un gioco responsabile e sicuro Lottomatica: il progetto Lottomatica da 7 anni realizza un Programma di Gioco Responsabile attraverso il quale

Dettagli

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini Influenza e uso dei social network per il messaggio politico alessandro scartezzini CHI SONO http://www.linkedin.com/pub/alessandro-scartezzini/0/393/721 alessandro@webperformance.it - Dal 2010 fondatore

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 6 DICEMBRE 2005 CRIF DECISION SOLUTIONS - NOMISMA OVERVIEW CAPITOLO 1 FATTI E TENDENZE INDICE 1.1 L economia internazionale

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Presentazione del Rapporto L economia del Molise Francesco Zollino Servizio di Congiuntura e politica monetaria Banca d Italia Università degli Sudi del Molise, Campobasso 18 giugno 215 Il contesto internazionale

Dettagli

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Rapporto di ricerca Luglio 2010 (Rif. 1215v110) Indice 2 Capitolo I - L andamento dell economia e del credito al consumo oggi pag. 3 Capitolo

Dettagli

Dexia Crediop e il Social Housing Fabio Vittorini, Direttore Politiche Commerciali DEXIA Crediop

Dexia Crediop e il Social Housing Fabio Vittorini, Direttore Politiche Commerciali DEXIA Crediop Dexia Crediop e il Social Housing Fabio Vittorini, Direttore Politiche Commerciali DEXIA Crediop Dexia Crediop ed il SOCIAL HOUSING Buongiorno a tutti, oggi abbiamo ascoltato molte cose interessanti; abbiamo

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA Per le vendite al dettaglio complessive in Europa durante il periodo natalizio si prevede un aumento

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO: LA SCUOLA DELLA PREVENZIONE

TITOLO DEL PROGETTO: LA SCUOLA DELLA PREVENZIONE TITOLO DEL PROGETTO: LA SCUOLA DELLA PREVENZIONE ANALISI dei BISOGNI Compito istituzionale della Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori (LILT) è la PREVENZIONE, considerata nelle sue tre valenze: PRIMARIA,

Dettagli

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015 TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015 Fonte primaonline.it 11 settembre 2015 18:45 Il presidente

Dettagli

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera

Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera COMUNICATO STAMPA Indice di Benessere Finanziario ING Bank: prosegue il trend positivo che dai 42,2 punti dello scorso autunno sale ai 42,5 di questa primavera Milano, 06 luglio 2015 - Secondo l ultima

Dettagli

Il promotore finanziario nella percezione dei risparmiatori

Il promotore finanziario nella percezione dei risparmiatori Il promotore finanziario nella percezione dei risparmiatori A cura di ISPO Ricerche Roma, 7 febbraio 2014 OBIETTIVO Fornire un quadro sufficientemente dettagliato del profilo di immagine del promotore

Dettagli

MILIONI DI PICCOLI E MEDI IMPRENDITORI NELLA TRAPPOLA DELLA POVERTÀ

MILIONI DI PICCOLI E MEDI IMPRENDITORI NELLA TRAPPOLA DELLA POVERTÀ RASSEGNA STAMPA - 16 aprile 2010 Tratto da San Marino Notizie www.sanmarinonotizie.com A San Marino la prima Unione Mondiale delle Piccole e Medie Imprese 14/04/10 17:29 [c.s.] San Marino ospita la prima

Dettagli

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Indice 2 Sintesi 3 Cos era avvenuto nel 2009 4 Cosa sta accadendo nel 2010 6 Estratto dall osservatorio Uncsaal sul primo quadrimestre 2010 Sintesi

Dettagli

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello

PLIDA. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana. Novembre 2010 PARLARE. Livello PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana Novembre 2010 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE PLIDA 2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079 Economia Aziendale Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli Nº matricola: 708079 Corso A-D 2014-2015 Fonte: IL SOLE 24 ORE: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2014-10-07/

Dettagli

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO 6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO Nel comprendere le strategie formative adottate dalle grandi imprese assume una particolare rilevanza esaminare come si distribuiscano le spese complessivamente sostenute

Dettagli

Media Monthly Report Gennaio 2010

Media Monthly Report Gennaio 2010 Media Monthly Report Gennaio 2010 Media Monthly Report Gennaio 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

Costruzioni, investimenti in ripresa?

Costruzioni, investimenti in ripresa? Costruzioni, investimenti in ripresa? Secondo lo studio Ance nelle costruzioni c'è ancora crisi nei livelli produttivi ma si riscontrano alcuni segnali positivi nel mercato immobiliare e nei bandi di gara

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per Acri da Abacus in occasione della 78ª Giornata Mondiale del Risparmio GLI ITALIANI E IL RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2002. Gli Italiani sono sempre meno soddisfatti

Dettagli

Nel futuro c è l ebook e non solo

Nel futuro c è l ebook e non solo http://www.aie.it/ Stato dell editoria in Italia Nel futuro c è l ebook e non solo Nicoletta Salvatori - 2014-2015 Corso Editing e scritture professionali - Università di Pisa 1 Associazione Italiana Editori

Dettagli

Testimonianza 6Sicuro. Economia Cognitivo - Emotiva: presa delle decisioni in campo economico. Monza, 10 giugno 2011.

Testimonianza 6Sicuro. Economia Cognitivo - Emotiva: presa delle decisioni in campo economico. Monza, 10 giugno 2011. Testimonianza 6Sicuro Economia Cognitivo - Emotiva: presa delle decisioni in campo economico Monza, 10 giugno 2011 Chi presenta oggi 2 Agenda dell intervento Il mercato RC in Italia La struttura organizzativa

Dettagli

Giovane, dinamica, ecologica

Giovane, dinamica, ecologica Giovane, dinamica, ecologica di Massimiliano Luce Proporre prodotti green e innovativi è da sempre il mestiere di J-Teck3. Con il lancio del nuovo J-Eco Pigmet G l azienda conferma e rafforza la propria

Dettagli

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO PROPOSTA DI TIROCINIO FORMATIVO CURRICOLARE PER L A.A. 2013-2014 IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO la ricerca nelle scuole come strumento per lo sviluppo futuro della città e dei suoi cittadini Il progetto

Dettagli

Presentazione dei dati del VI Rapporto CSR. Roberto Orsi - 3 marzo 2015 Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia

Presentazione dei dati del VI Rapporto CSR. Roberto Orsi - 3 marzo 2015 Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia Presentazione dei dati del VI Rapporto CSR Roberto Orsi - 3 marzo 2015 Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia L Osservatorio Socialis L Osservatorio Socialis è un cantiere di promozione

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI

LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI LA MOBILITA DEI GIOVANI ALLA PROVA DELLA CRISI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento sui comportamenti in mobilità dei giovani. UN SEGMENTO FORTE DELLA DOMANDA DI TRASPORTO?

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

Come si evolve il mercato? Quale evoluzione per l Agente? Noi, valore in evoluzione

Come si evolve il mercato? Quale evoluzione per l Agente? Noi, valore in evoluzione Comesievolveilmercato?Qualeevoluzioneperl Agente? Noi,valoreinevoluzione Checosastaaccadendonelmercatoenelladistribuzioneassicurativaequalisono leprospettivefuturepergliintermediari InterventodelDott.AngeloScarionialconvegnoAgentiFonSai

Dettagli

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI La riconfigurazione del mercato delle costruzioni Lo scenario delle costruzioni

Dettagli

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento dell Ing. Gaetano Battistella Mi occupo di protezione dell ambiente e porterò una testimonianza in un campo parallelo, ma che ha sicuramente forti legami

Dettagli

Elementi di successo e di ostacolo alla comunicazione efficace in un processo educativo

Elementi di successo e di ostacolo alla comunicazione efficace in un processo educativo Elementi di successo e di ostacolo alla comunicazione efficace in un processo educativo Gabriella Geraci La comunicazione La comunicazione serve per trasmettere delle informazioni per mezzo di messaggi

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH Inizio anno scolastico 2012 ASCOM del Emilia - Romagna

CONGIUNTURA FLASH Inizio anno scolastico 2012 ASCOM del Emilia - Romagna CONGIUNTURA FLASH Inizio anno scolastico 2012 Report documento per ASCOM dell Emilia - Romagna ottobre 2012 SOMMARIO 1. PREMESSA... 1 1.1 La descrizione del campione... 1 2. L INDAGINE SULLE VENDITE PER

Dettagli

ESERCITAZIONE. La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA

ESERCITAZIONE. La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA ESERCITAZIONE La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA Il World Wide Web, come abbiamo visto, costituisce sicuramente un ambiente che offre importanti opportunità e risorse per lo

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO 2 NOTA ECONOMICA Tenuta del consumo di prodotti per la cura del corpo e per il benessere personale. Anche nel periodo a cavallo tra il 2009 e i primi

Dettagli

SCHEDA PAESE: CINA PICCOLE E MEDIE IMPRESE RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: PICCOLE E MEDIE IMPRESE:

SCHEDA PAESE: CINA PICCOLE E MEDIE IMPRESE RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: PICCOLE E MEDIE IMPRESE: PICCOLE E MEDIE IMPRESE SCHEDA PAESE: CINA PICCOLE E MEDIE IMPRESE: RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: IN COLLABORAZIONE CON: L indagine Nel mese di ottobre 2010, Forbes

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

dopo la crisi rinnoviamo la professione di Patrizia Bonaca ODCEC di Roma

dopo la crisi rinnoviamo la professione di Patrizia Bonaca ODCEC di Roma Il mondo delle professioni sta affrontando un periodo di profondi cambiamenti dovuti all evoluzione culturale che l attuale crisi economica richiede. E in atto un vero e proprio cambio di paradigma, che

Dettagli

ALLEGATO D: UNITA DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

ALLEGATO D: UNITA DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ALLEGATO D: SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE PRIMA Classe prima ACQUISIRE O MIGLIORARE IL SENSO DI RESPONSABILITA 1. Periodo nel corso dell intero anno, ma soprattutto durante il primo quadrimestre

Dettagli

Dichiarazione di Copenaghen (The Copenhagen Declaration)

Dichiarazione di Copenaghen (The Copenhagen Declaration) Dichiarazione di Copenaghen (The Copenhagen Declaration) Conferenza Europea sulle Politiche sanitarie: opportunità per il futuro Copenaghen, Danimarca, 5-9 dicembre 1994. La Conferenza ha concordato di

Dettagli

IL FUTURO. DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo. II Edizione

IL FUTURO. DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo. II Edizione DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo II Edizione 3 2 chi siamo p 3 l' INDAGINE p 4 SCENARIO p 6 LA VENDITA previsioni CONCLUSIONI p14 p20 p24 3 Chi siamo AIGO è una società di consulenza in marketing e comunicazione

Dettagli

Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica

Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica Il testo che segue è una sintesi della prima parte dello Science Framework di PISA 2006. Il testo definitivo sarà pubblicato dall OCSE entro il mese

Dettagli

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI M In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento su scelte e possibili cambiamenti per la domanda di mobilità dei cittadini in questa fase di congiuntura economica non favorevole

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Nella produzione libraria 2006 sulla gestione

Nella produzione libraria 2006 sulla gestione LE VIE DELLA PROMOZIONE Il segmento intermedio tra lettori forti e deboli di Paola Dubini Il segmento delle persone che leggono dai due ai dieci libri l anno rappresenta la scommessa per la crescita stabile

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Filiale di Campobasso, Banca d Italia Campobasso, 18 giugno 2015 L economia italiana La prolungata flessione del PIL si è attenuata Andamento

Dettagli

SONO I DETTAGLI A FARE LA DIFFERENZA

SONO I DETTAGLI A FARE LA DIFFERENZA Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q., 1919 Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q., 1919 SONO I DETTAGLI A FARE LA DIFFERENZA Quest opera paradigmatica, capitale non solo per lo sviluppo dell arte moderna, ma anche e soprattutto

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati Indagine su imprese e assicurazioni Report dei risultati ITA045 Maggio 2012 Management summary_1 BACKGROUND E OBIETTIVI Il Giornale delle Assicurazioni, in occasione del convegno Assicurazioni e Sistema

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A.

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione esamina i risultati al 31 dicembre

Dettagli

Gli incentivi non mettono in moto l automobile

Gli incentivi non mettono in moto l automobile 115 idee per il libero mercato Gli incentivi non mettono in moto l automobile di Andrea Giuricin Il rallentamento economico e la crisi finanziaria hanno avuto un forte impatto su uno dei settori più importanti

Dettagli

PROGETTO DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DEI RAGAZZI SEGUITI DALLA FONDAZIONE AMILCARE Richiesta per 2 operatori al 50% come consulenti famigliari

PROGETTO DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DEI RAGAZZI SEGUITI DALLA FONDAZIONE AMILCARE Richiesta per 2 operatori al 50% come consulenti famigliari PROGETTO DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DEI RAGAZZI SEGUITI DALLA FONDAZIONE AMILCARE Richiesta per 2 operatori al 50% come consulenti famigliari PREMESSA/RIFLESSIONI Da diversi anni, all interno della Fondazione

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

La Stampa in Italia 2008 2010

La Stampa in Italia 2008 2010 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia 2008 2010 Roma 13 aprile 2011 Le ricadute della crisi economica sul settore dell editoria giornalistica nel biennio 2008-2009 sono state pesanti.

Dettagli

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Agenzia per la Mobilità EDUCAZIONE STRADALE TRA SCUOLA E FAMIGLIA L educazione

Dettagli

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising INTRODUZIONE Negli ultimi anni l accesso alla Rete e l uso attivo di Internet da parte di aziende e famiglie si è notevolmente allargato; questo media relativamente nuovo si sta rapidamente avviando a

Dettagli