Dirigente Scolastico B. Lupica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dirigente Scolastico B. Lupica"

Transcript

1 RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO ESERCIZIO FINANZIARIO

2 1. PREMESSA La presente relazione al Conto consuntivo mira a mettere in risalto gli obiettivi sottesi al Progetto 2010 della scuola, avendo verificato la coerenza fra gli impegni assunti e la relativa copertura finanziaria. Il Progetto è stato condiviso dagli OO.CC., attraverso una serie di deliberazioni che hanno portato all approvazione del P.O.F., ed ha tenuto in debito conto l ampia analisi effettuata sui bisogni del territorio e degli utenti della scuola. Pertanto, le attività e i progetti della scuola sono stati realizzati e monitorati impegnando le risorse finanziarie, strutturali ed umane previste dettagliatamente nei documenti progettuali. La Scuola dell Autonomia non può non avere un offerta formativa ampia ed articolata su tutti i fronti rivestente un importanza fondamentale specialmente per quanto attiene la didattica. Tale asse è stato certamente quello portante del programma annuale, con particolari riferimenti a: f Stare bene a scuola; f Raggiungere un adeguato successo scolastico; f Operare l orientamento scolastico prima, durante e dopo, la carriera scolastica degli alunni. Il Progetto dell anno 2010 esprimeva, ad alto livello di efficacia, l attenzione che si voleva porre all aspetto della formazione e del recupero e si candidava per essere inserito, come prototipo esperenziale esportabile in altri contesti scolastici. La proposta progettuale rappresentava l elevata integrazione degli aspetti formativi, culturali e sociali dell Istituto nell ampio territorio in cui esso opera, per la riqualificazione dell offerta formativa curriculare, onde consentire agli alunni condizioni di successo nel territorio in cui opereranno. In questa ottica si sono inserite la formazione di base per le lingue e per le moderne tecnologie informatiche che, nel futuro, evolveranno verso percorsi di eccellenza che mirano al raggiungimento di obiettivi certificabili e spendibili nel mondo del lavoro e nella formazione post-secondaria ed universitaria. L offerta formativa dell Istituto non si è limitata all aspetto curriculare dato che sono stati parimenti esplorati, con particolare attenzione: l area delle libere attività, i rapporti con il territorio 2

3 e con le aziende nelle azioni di formazione, orientamento, gli aspetti dello studio e dell obbligo formativo. Quanto precede è stato possibile con un forte raccordo ad un programma di finanziamento, oltre gli ordinari canali, che ci ha permesso di potenziare le dotazioni e di spesare numerose iniziative nell interesse dell utenza. La riprova del livello di servizio dato al territorio, integrato da un azione di informazione e di orientamento, si esprime anche nell incremento delle iscrizioni. Un aspetto che ha posto seri problemi è stato quello della carenza di certezza delle risorse finanziarie erogate dal MIUR, in quanto non si aveva certezza assoluta dell allocazione delle risorse finanziarie all interno delle voci di spesa previste per l aggregato A voce A03 spese del personale. Non si comprende quali difficoltà possa incontrare il MIUR nel comunicare in tempi ragionevoli alle istituzioni scolastiche l entità del budget; inoltre, difficoltà amministrative emergono dalla frammentazione dei finanziamenti, spesso di modesta entità, che appesantiscono notevolmente l attività di gestione. Una attenta e sempre vigile attenzione posta in essere dallo scrivente e dell Assistente Amministrativo Sig.na Salvatrice Morreale, ha evitato pasticci finanziari che si sarebbero tramutati nella impossibilità di gestire il Programma Annuale

4 2. LA STRUTTURA DEL CONTO CONSUNTIVO Il Conto Consuntivo deriva da un Programma Annuale che era stato organizzato ed analizzato seguendo l impostazione ed i principi della normativa di riferimento, vedendo questa come una risorsa e non come un vincolo insuperabile; pertanto, il programma si prefigurava per progetti, attività e gestioni economiche. Nell esercizio finanziario il criterio di base è stato quello di attribuire ad ogni progetto, attività o gestione economica, tutti i costi ad esso afferenti, questa scelta ha mirato ad avere sempre i dovuti riscontri contabili, ed ha avuto lo scopo di approfondire ed ottimizzare gli aspetti del servizio scolastico. In tale opera di analisi e verifica della struttura dei costi, è stata ampia la collaborazione dello staff coordinato dal Collaboratore vicario. In particolare per i progetti afferenti al PON La scuola per lo sviluppo e del P.O.R. Sicilia, si è proceduto ad un monitoraggio fisico e finanziario affidato ad una ditta esterna che ha realizzato, per ogni singolo progetto, i report finali di adesione o meno nella gestione dei progetti a quanto previsto in fase progettuale. In particolare, per come previsto all art. 18 del D.A , il conto consuntivo si compone del conto finanziario e del conto del patrimonio, ad esso sono allegati: a) L elenco dei residui attivi e passivi; b) La situazione amministrativa; c) Il prospetto delle spese per il personale e per i contratti d opera; d) I rendiconti dei singoli progetti; e) Il rendiconto dell azienda agraria; f) Il rendiconto del convitto annesso. Inoltre sono allegati: f f Proposta del D.S.G.A di variazione al Programma Annuale, prot. n 2831/C14 del ; Disposizione del Dirigente Scolastico, prot. n 2832/C14 del , di variazione al Programma annuale, completa dell elenco variazioni in entrata ed in uscita; 4

5 f Proposta del D.S.G.A di variazione al Programma Annuale, prot. n 5499/C14 del ; f Disposizione del Dirigente Scolastico, prot. n 5510/C14 del , di variazione al Programma annuale, completa dell elenco variazioni in entrata ed in uscita; f Proposta del D.S.G.A di variazione al Programma Annuale, prot. n 7683/C14 del ; f Disposizione del Dirigente Scolastico, prot. n 7684/C14 del , di variazione al Programma annuale, completa dell elenco variazioni in entrata ed in uscita; f Proposta del D.S.G.A di variazione al Programma Annuale, prot. n 9832/C14 del ; f Disposizione del Dirigente Scolastico, prot. n 9833/C14 del , di variazione al Programma annuale, completa dell elenco variazioni in entrata ed in uscita; f Proposta del D.S.G.A di variazione al Programma Annuale, prot. n 12215/C14 del ; f Disposizione del Dirigente Scolastico, prot. n 12216/C14 del , di variazione al Programma annuale, completa dell elenco variazioni in entrata ed in uscita; f Proposta del D.S.G.A di assestamento al Programma Annuale, prot. n 14055/C14 del , per entrate non previste; f Disposizione del Dirigente Scolastico, prot. n 14056/C14 del , di assestamento al Programma annuale, per entrate non previste, completa dell elenco variazioni in entrata ed in uscita; Con allegati a se stanti è trattata la gestione economica Azienda Agraria. 5

6 3. L UTENZA Nel anno scolastico 2009/2010, gli alunni iscritti in istituto erano così distinti: Sede Associata Istituto Tecnico Agrario di Caltanissetta Percorso formativo Numero di classi Numero di alunni Biennio del Cerere unitario 4 72 Terze classi del Cerere unitario 2 36 Quarte e quinte classi del modulo agro-territoriale 2 28 Quarte e quinte classi del modulo agro-industriale 2 34 Sede Associata Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione di Caltanissetta Percorso formativo Numero di classi Numero di alunni Biennio comune Monoennio con qualifica di ricevimento 1 21 Momoennio con qualifica di cucina Monoennio con sala-bar 2 33 Biennio post-qualifica Sede Associata Istituto Professionale di Stato per l Agricoltura e l Ambiente di San Cataldo Percorso formativo Numero di classi Numero di alunni Biennio agrario comune 2 39 Monoennio di qualifica per operatore agroambientale 1 19 Biennio post-qualifica 2 28 Sede Associata Istituto Professionale di Stato per l Agricoltura e l Ambiente di Mazzarino Percorso formativo Numero di classi Numero di alunni Biennio agrario comune 2 58 Monoennio di qualifica per operatore agroambientale 1 17 Biennio post-qualifica

7 Convitto annesso Numero di convittori dell I.T.A. Numero di convittori Totale convittori dell I.P.S.S.A.R Il personale in servizio in questo anno scolastico è il seguente: Profilo Professionale A tempo indeterminato A tempo determinato Totale Dirigente scolastico Docenti laureati Insegnati Tecnico Pratici Docenti di sostegno Educatori D.S.G.A Personale Amministrativo Personale Tecnico Cuochi Infermieri Personale Ausiliario Guardarobiere Addetti all azienda agraria

8 4. LE ENTRATE Nella sezione delle ENTRATE del Modello H sono state evidenziate tutte le fonti di finanziamento, confrontandolo con il Modello A del programma Annuale, si possono evidenziare come le stesse si sono modificate rispetto alla previsione iniziale. Variazioni, queste, regolarmente apportate al programma annuale. Per ogni singolo aggregato di entrata, si sono rispettate le relative voci in modo tale razionalizzare, ottimizzare e rendere trasparenti quali siano stati i flussi finanziari in entrata nel programma annuale. In particolare: > è stato utilizzato parte dell avanzo di amministrazione, tenendo distinto quello vincolato da quello non vincolato, ossia finalizzato a specifici progetti e/o attività; > nella dotazione ordinaria statale sono state ricompresse tutte le assegnazioni finanziarie relative al pagamento del personale, compresi i fondi per il miglioramento dell offerta formativa; > nella dotazione regionale è stata inserita la dotazione ordinaria e negli altri finanziamenti sono compresi tutti quelli che sono pervenuti; > nel finanziamento da enti o da altri istituzioni pubbliche, sono stati indicati i finanziamenti relativi ai progetti europei, i contributi finalizzati al diritto allo studio, il finanziamento assegnato dalla Provincia Regionale di Caltanissetta per gli interventi di manutenzione e per le spese di funzionamento generale; > nei contributi da privati sono stati indicati, oltre ai contributi di laboratorio e quelli versati dagli alunni per i viaggi di istruzione ed anche i contributi per l assicurazione infortuni e R.C. e per i telefoni aziendali; > nelle gestioni economiche sono stati indicati i proventi derivanti dall azienda agraria, dal convitto; > nell aggregato altre entrate, sono stati indicati gli interessi attivi del conto corrente Bancario. 8

9 5. LE SPESE Nella sezione delle SPESE del Modello H sono state evidenziate tutte le voci di spesa che si sono sostenute per perseguire gli obiettivi previsti dal P.O.F. e ripresi dal Programma Annuale. Per ogni singolo aggregato di spesa, si sono rispettate o, quando necessario, modificate le relative voci in modo tale razionalizzare, ottimizzare e rendere trasparenti quali siano stati i flussi finanziari in uscita del programma annuale. In particolare l utilizzazione: > dell avanzo di amministrazione per soddisfare quelle esigenze gestionali inderogabili dell Istituto; > della dotazione ordinaria statale, per la gestione del personale; > della dotazione ordinaria regionale, per soddisfare le esigenze della gestione amministrativa e didattica ; > dei finanziamenti del P.O.N. e di altre fonti per la realizzazione dei progetti; > delle poste finanziarie per le gestioni economiche previste dal programma annuale. 9

10 6. ANALISI COMPARATA OBIETTIVI - RISULTATI L analisi comparata Obiettivi Risultati, non può prescindere dall esame di quali costi sono stati sostenuti per raggiungere gli obiettivi del POF, ripresi dal Programma annuale. Sicuramente pone qualche problema la non coincidenza dell esercizio finanziario con l anno scolastico, in tale modo si ha che un anno scolastico ricade in due esercizi finanziari ed in un esercizio finanziario si hanno due scorci di anni scolastici (gennaio agosto e settembredicembre). Pertanto, per semplificare la lettura del conto consuntivo, conviene discutere per aggregati e singole voci di spesa, la cui visione finanziaria di insieme viene data dal modello I rendiconto progetto/attività. Aggregato A Voce A01 Funzionamento amministrativo generale A fronte di una programmazione di ,70, si è avuta una capacità di spesa pari ad ,86. L obiettivo principale che si è inteso perseguire con questa voce di spesa è quello di avere in costante efficienza il patrimonio mobiliare ed immobiliare dell Istituto, che ha portato ad avere costi di esercizio rilevanti specialmente nei beni di consumo a cui vengono imputate le spese per la manutenzione degli automezzi di servizio, del parco macchine d ufficio ecc. Che non sono completamente coperte dal budget provinciale. La rilevante attività amministrativa, che non è solo quella inerente gli uffici, ma comprende l intero istituto, ha come riflesso un rilevante impegno di risorse finanziarie che tendono a dare risposte di efficienza e di efficacia all utenza scolastica. Altro obiettivo era quello di ammodernare le dotazioni tecnologiche a disposizione degli uffici di segreteria che risentivano di una elevata obsolescenza tecnologica. Gli obiettivi prefissati dal Programma Annuale 2010 sono stati ampiamente raggiunti, consentendo in tal modo di coniugare efficienza ed efficacia nell azione amministrativa. 10

11 Aggregato A Voce A02 Funzionamento didattico generale A fronte di una programmazione di ,05, si è avuta una capacità di spesa pari ad ,20. Sicuramente gli impegni finanziari sono stati rivolti all I.P.S.S.A.R., sede associata di in forte espansione, che abbisogna ancora di tempo e di dovuti locali per essere ben strutturata e tecnologicamente all avanguardia. Gli obiettivi perseguiti di efficienza dell azione didattica, possono considerarsi perseguiti, tenuto conto dell aumentato numero di alunni, anche se non di classi, che si è avuto nel corrente anno scolastico. Aggregato A Voce A03 Spese di personale A fronte di una programmazione di ,64, si è avuta una capacità di spesa pari ad ,64. In questo aggregato di spese l obiettivo primario era quello di corrispondere i diversi emolumenti con tempestività sia al personale supplente temporaneo sia a quello con contratto a tempo indeterminato o annuale. Ciò è stato ampiamente raggiunto. Aggregato A Voce A04 Spese d investimento La programmazione definitiva di ,64 è stata interamente utilizzata l acquisto di camerette per il Convitto, di una cappa per la cucina e di un Fiat Doblò cargo. Aggregato P Progetti Ampio ed articolato era l aggregato dei progetti sia per le fonti di finanziamento, sia per gli obiettivi che essi perseguivano. I due aspetti sono spesso, se non sempre correlati; infatti, possiamo fare la seguente distinzione: a) progetti di ampliamento dell offerta formativa, le fonti di finanziamento sono state il PON e e quello delle aree a rischio. Obiettivo primario di questo gruppo di progetti era quello di favorire l integrazione con il territorio ed il mondo del lavoro, che è stato certamente 11

12 raggiunto. Un altro obiettivo che ci si prefiggeva era quello di ampliare le conoscenze, le competenze e le capacità degli allievi, anche in questo caso l obiettivo è stato perseguito; b) progetti di educazione permanente la cui fonte di finanziamento è il PON. Nell educazione permanente degli adulti si sono perseguiti obiettivi strategici di fondamentale importanza, nel caso del personale docente ed ATA si erano posti come obiettivi il miglioramento della capacità professionali e l acquisizione di crediti formativi spendibili nell ambito dei profili professionali di appartenenza; in ambedue i casi si sono raggiunti gli obiettivi. Quando i progetti si riferivano ad adulti operanti nel territorio l obiettivo primario era quello di acquisire nuove competenze professionali spendibili nel mondo del lavoro. Obiettivo pienamente raggiunto anche in considerazione dell elevato numero di adesioni che si sono avute nei corsi PON; c) progetti per la terza area, area di professionalizzazione, la fonte di finanziamento sarebbe la Direzione Regionale del MIUR ma i finanziamenti non sono stati ancora erogati. La terza area è curriculare per gli alunni delle quarte e quinte classi della sezione professionale, in questo caso gli obiettivi sono meramente curriculari e si integrano pienamente con l area comune e quella di indirizzo. La certezza del raggiungimento degli obiettivi è l elevato numero di alunni che hanno ottenuto la promozione in quinta classe e la totalità dei candidati promossi agli esami di stato; d) Progetti di attività integrative extracurriculari, la fonte di finanziamento è stata il prelievo dall avanzo di amministrazione in quanto nell anno precedente si sono avute delle economie per le attività integrative extracurriculari; Gli obiettivi perseguiti con questo gruppo di progetti sono molteplici: lo star bene a scuola, l elevare il successo formativo, il superare il gap sociale che spesso esiste nella nostra utenza, il recupero di casi di disaggio psicologico ecc. L elevato numero di alunni che hanno partecipato ai progetti è l elemento distintivo che da la certezza che gli obiettivi perseguiti sono stati centrati; e) Progetti dei percorsi triennali di tipologia A a finanziamento regionale (Assessorato e USR) i cui obiettivi sono afferenti la riduzione della dispersione scolastica e l acquisizione di specifiche competenze professionali che sono certificate dall acquisizione di un ulteriore qualifica regionale; f) I progetti a finanziamento dalla dotazione ordinaria Regionale di ordine generale e trasversale. A questo gruppo di progetti ne afferisce solo uno, la partecipazione alle gare professionali. Gli obiettivi in questo caso sono stati di immediata realizzazione. Una maggiore suddivisione può essere effettuata in relazione alle misure ed azioni del PON. In particolare si ha: 12

13 P. O. N. Misura A2 FESR Misura B2B FESR Misura B4A FESR Misura C4 FSE Misura C5 FSE Misura C6 FSE Misura E2 FSE Misura G1 FSE Misura L2 FSE Dotazioni tecnologiche e laboratori multimediali per le scuole del secondo ciclo Laboratori e strumenti per l apprendimento delle competenze di base nelle istituzioni scolastiche del II ciclo - lingue Laboratori di settore per gli istituti professionali Interventi individualizzati per promuovere. l'eccellenza gare, borse studio., lab. Tirocini e stage, simulazioni aziendali, alternanza scuola/lavoro Simulazione aziendale (IFS) Sviluppare reti tra gli attori del sistema e con le istanze del territorio Interventi formativi flessibili finalizzati al recupero dell'istruzione di base per giovani e adulti Conferenze di servizio P. O. R. Misura POR LARSA, progetti per il recupero e/o l approfondimento delle abilità di base. I progetti che sono stati presentati e finanziati afferiscono la valorizzazione delle eccellenze. Poche e non particolarmente significative sono state le variazioni apportate ai progetti del PON e nei progetti attinenti la terza area dell istruzione professionale, area di professionalizzazione; inoltre, non è stato necessario apportare delle variazioni al budget preventivato in quanto non necessarie agli altri progetti. Aggregato G Voce G01 Azienda Agraria Per quanto attiene l azienda agraria, specificatamente, se ne fa menzione negli allegati ad essa afferenti e previsti dall art. 20 del D.A In particolare, in questa sede, occorre mettere in rilievo come tutti gli obiettivi che ci si erano prefissi con la gestione economica dell azienda agraria siano stati interamente raggiunti, specialmente se si tiene conto come l andamento climatico dell annata agraria sia stato 13

14 particolarmente sfavorevole. Operando con elevata professionalità, ciò che contraddistingue gli operatori dell azienda agraria, si è riuscito ad ottenere un risultato economicamente positivo e didatticamente rilevante. Sicuramente l aver contenuto le spese di produzione senza deprimere le già scarse produzioni, utilizzando moderne e razionali tecniche di produzione a bassissimo imbatto ambientale, ha consentito di ottenere i risultati prefissati. Aggregato G Voce G04 Attività convittuale A fronte di una programmazione di ,76, si è avuta una capacità di spesa di ,78. Il dato finanziario al non è positivo a causa della mancata concessione del contributo da parte della Provincia Regionale di Caltanissetta. Anche in questo caso si deve asserire che vi è stata un oculata gestione delle risorse finanziarie specialmente nel contenimento delle spese per generi alimentari non deprimendo la qualità della tabella dietetica studiata per gli alunni convittori. Aggregato R Voce R98 Fondo di riserva La previsione definitiva di 8.481,35, pari a circa il 5% della dotazione ordinaria regionale, è stata utilizzata per un importo di 6.262,02. Da questo elemento finanziario, si deducono le oculate scelte gestionali, amministrative e programmatiche, che sono indice di una elevata capacità interpretativa del ruolo del Dirigente scolastico nella programmazione e gestione delle risorse finanziarie a disposizione. + 14

15 CONCLUSIONI Il conto Consuntivo dell esercizio finanziario 2010 si è chiuso con un avanzo della gestione di competenza di 8.711,30, così suddiviso: Fondi statali ,24; Fondi regionali (disavanzo) ,54; Azienda agraria 8.503,60. Il disavanzo di competenza nei fondi regionali non è di tipo strutturale, ma deriva da minori introiti dai contributi delle famiglie per contributi di laboratorio non pagati o pagati con notevole ritardo. Sicuramente il 2010 è stato un esercizio finanziario di profuso impegno nel modo di gestire le risorse, complessivamente deve essere inteso come l azione di raggiungimento di obiettivi utilizzando razionalmente le risorse finanziarie in un ottica di budget e non più per finanziamenti esclusivamente finalizzati alle necessità. Questo aspetto ha certamente inciso nel modo di operare che, spesso, ha incontrato notevoli difficoltà per le ripetute modifiche legislative. Il conto consuntivo per l esercizio finanziario 2010, finanziariamente, risponde agli obiettivi che si erano prefissati con il programma annuale. Alla luce degli elementi contabili e finanziari, la redazione del Conto Consuntivo è stata improntata soprattutto i principi di veridicità e trasparenza per la determinazione dei dati contabili certi e reali, tenendo conto della complessa gestione delle risorse assegnate nel corso dell anno. In questa sede mi corre l obbligo di ringraziare quanti, fra docenti e personale ATA, hanno posto in essere azioni di appassionata e disinteressata collaborazione coerente al raggiungimento degli obiettivi, non solo di gestione delle risorse finanziarie ma, soprattutto, quelli finalizzati ad ottenere i risultati che si sono avuti con gli alunni e integrando sempre più l Istituto nel tessuto sociale ed economico del territorio. L Istituto, sia in loco sia a livello regionale e nazionale, ha grande valenza e un nome che lo distingue positivamente nel panorama scolastico. 15

16 Ai Signori Revisori dei conti, lo scrivente chiede di approvare il conto consuntivo per l esercizio finanziario 2010, nella certezza che la gestione amministrativa è trasparente e sempre nelle regole contabili e gestionali. Alla presente relazione viene allegata e ne fa parte integrante la Relazione illustrativa dell'andamento della gestione dell'istituzione scolastica al 31/12/2010 CALTANISSETTA, LÌ IL DIRIGENTE SCOLASTICO (DOTT. BRUNO LUPICA) 16

Dirigente Scolastico B. Lupica

Dirigente Scolastico B. Lupica RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 1 1. PREMESSA La presente relazione al programma annuale mira a mettere in risalto gli aspetti programmatici sottesi dal Piano dell Offerta Formativa

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

Prot. n. 1484 F.1.4 Cremona, 15/06/2015 RELAZIONE ATTUAZIONE PROGRAMMA ANNUALE GIUGNO 2015

Prot. n. 1484 F.1.4 Cremona, 15/06/2015 RELAZIONE ATTUAZIONE PROGRAMMA ANNUALE GIUGNO 2015 Prot. n. 1484 F.1.4 Cremona, 15/06/2015 Al Dirigente Scolastico I.I.S. A. GHISLERI Al Presidente del Consiglio d Istituto LORO SEDI RELAZIONE ATTUAZIONE PROGRAMMA ANNUALE GIUGNO 2015 In attuazione del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FIORENTINO SULLO CON SEZ. ASSOCIATA IN CASTELFRANCI - CAP 83052 Paternopoli - av

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FIORENTINO SULLO CON SEZ. ASSOCIATA IN CASTELFRANCI - CAP 83052 Paternopoli - av MIUR ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FIORENTINO SULLO VIA SERRA CON SEZ. ASSOCIATA IN CASTELFRANCI - CAP 83052 Paternopoli - av U. E. F. SULLO e-mail: avic806005@istruzione.it - avic806005@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO G. P U E C H E R

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO G. P U E C H E R ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO G. P U E C H E R Via Bersaglio, 56-20017 Rho (MI) 029302236 9307642 029307396 C.M. MIRI09000N- C.F. 93525120155 www.puecher.it e-mail: puecher@puecher.it

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE STANISLAO CANNIZZARO VIA RAFFAELLO SANZIO 2 20017 RHO (MI)

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2012

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2012 RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2012 Il programma annuale è stato redatto, secondo quanto previsto dal Decreto Interministeriale n. 44 del 1 febbraio 2001, per attività e progetti. Nell imputare le

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Prot. n.6128 A/19a, 24 Settembre 2015 Atto di Indirizzo del Dirigente scolastico al Collegio dei docenti per l elaborazione del Piano dell offerta formativa Triennio 2016-2019 Il Dirigente Scolastico VISTO

Dettagli

Relazione accompagnatoria Programma Annuale 2015

Relazione accompagnatoria Programma Annuale 2015 Prot. n. 876/C14 Dalmine, 10 Febbraio 2015 OGGETTO: PROGRAMMA ANNUALE Al Consiglio d Istituto Ai Revisori dei Conti DALMINE ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 Relazione accompagnatoria Programma Annuale 2015 camozzi

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE ITALO CALVINO Via Boscarelli 23 29100 PIACENZA

SCUOLA MEDIA STATALE ITALO CALVINO Via Boscarelli 23 29100 PIACENZA PROGRAMMA ANNUALE E.F. 2005 RELAZIONE ILLUSTRATIVA LA SCUOLA La Scuola Media Statale Italo Calvino è nata nel 1997 dalla fusione di due preesistenti istituti scolastici con sede l uno ( Don Dilani ) in

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2016

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2016 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO "FRANCESCHI" VIA CONCORDIA 2/4 20090 TREZZANO SUL NAVIGLIO (MI) Codice Fiscale:

Dettagli

All'albo della scuola e sul sito web

All'albo della scuola e sul sito web Prot. n. 4684 Roma, 28 settembre 2015 AL COLLEGIO DEI DOCENTI E p.c. Al Consiglio d istituto Alle famiglie Agli alunni Al personale ATA All'albo della scuola e sul sito web OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO DEL

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2013

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2013 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO L.CADORNA - MILANO VIA DOLCI 5 20148 MILANO (MI) Codice Fiscale: 80126790155

Dettagli

ACCORDO. Tra MIUR. la Regione Sardegna. per. La realizzazione di interventi finalizzati all integrazione e al potenziamento dell offerta di istruzione

ACCORDO. Tra MIUR. la Regione Sardegna. per. La realizzazione di interventi finalizzati all integrazione e al potenziamento dell offerta di istruzione ACCORDO Tra MIUR e la Regione Sardegna per La realizzazione di interventi finalizzati all integrazione e al potenziamento dell offerta di istruzione PREMESSO - che nella Regione Sardegna l insuccesso scolastico

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O LICEO SCIENTIFICO STATALE ETTORE MAJORANA D I S T R E T T O 3 3 R M P

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Documento condiviso tra le Università di Macerata e Camerino in attuazione degli indirizzi dell accordo di programma dell 11 febbraio 2010 tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca,

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO SUPERIORE I.I.S. "ANGELO " PIAZZA SANTA MARIA DELLE GRAZIE 00015 MONTEROTONDO (RM) Codice Fiscale:

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE A. MODIGLIANI PADOVA

LICEO ARTISTICO STATALE A. MODIGLIANI PADOVA LICEO ARTISTICO STATALE A. MODIGLIANI PADOVA via Scrovegni 30-35131 Padova Tel.: 049 875 6076 Fax: 049 875 5338 E-mail: info@liceomodigliani.it - c.f. 80014680286 PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO

Dettagli

Istituto Professionale di Stato peri i Servizi Alberghieri e della Ristorazione "S. PERTINI" via Appia, 356-72100 Brindisi tel. 0831.

Istituto Professionale di Stato peri i Servizi Alberghieri e della Ristorazione S. PERTINI via Appia, 356-72100 Brindisi tel. 0831. Ministero della Pubblica Istruzione Dir.Gen.Uff. IV Istituto Professionale di Stato peri i Servizi Alberghieri e della Ristorazione "S. PERTINI" via Appia, 356-72100 Brindisi tel. 0831.513626 AVVISO PRESENTAZIONE

Dettagli

PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE. Qualità, innovazione ed internazionalizzazione nei sistemi di istruzione, formazione e lavoro in Regione Lombardia

PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE. Qualità, innovazione ed internazionalizzazione nei sistemi di istruzione, formazione e lavoro in Regione Lombardia PROPOSTA DI PROGETTO DI LEGGE Qualità, innovazione ed internazionalizzazione nei sistemi di istruzione, formazione e lavoro in Regione Lombardia Art. 1 (Innovazione nel sistema educativo di istruzione

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE RELAZIONE SUL ANNO 2015

PROGRAMMA ANNUALE RELAZIONE SUL ANNO 2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE NICOLUCCI - REGGIO Via Pirandello, 7 03036 ISOLA DEL LIRI

Dettagli

Allegato 4 al PTOF PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO A.S. 2015/16 INDIRIZZO ALBERGHIERO

Allegato 4 al PTOF PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO A.S. 2015/16 INDIRIZZO ALBERGHIERO Allegato 4 al PTOF PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO A.S. 2015/16 INDIRIZZO ALBERGHIERO Codice Meccanografico istituto principale: CLTD00701D Codice meccanografico secondario (risultante da organico) CLPS00701N

Dettagli

L autonomia scolastica

L autonomia scolastica L autonomia scolastica di Giacomo D Alterio La Legge 7 agosto 1990 n. 241, che detta le nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto d accesso ai documenti amministrativi, meglio

Dettagli

I. P. C. LUCIANO TANDOI

I. P. C. LUCIANO TANDOI I. P. C. LUCIANO TANDOI ISTRUZIONE PROFESSIONALE STATALE Corso quinquennale per Tecnico dei Servizi Commerciali Primo Biennio (classi Prime e Seconde) Secondo Biennio (classi Terze e Quarte) Monoennio

Dettagli

Prot.n. 390/14c Ve-Mestre, 31 gennaio 2014 RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2014

Prot.n. 390/14c Ve-Mestre, 31 gennaio 2014 RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2014 Prot.n. 390/14c Ve-Mestre, 31 gennaio 2014 RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE A.F. 2014 Il programma annuale è stato redatto, secondo quanto previsto dal Decreto Interministeriale n. 44 del 1 febbraio 2001

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 20 febbraio 2014, n. 5) CAPO I Principi generali

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 20 febbraio 2014, n. 5) CAPO I Principi generali Legge regionale 18 dicembre 2013, n. 53 Disciplina del Sistema Regionale dell Istruzione e Formazione Professionale. (BUR n. 24 del 16 dicembre 2013, supplemento straordinario n. 6 del 27 dicembre 2013)

Dettagli

A che punto siamo con l Alternanza Scuola- Lavoro? Pubblicati gli esiti del Monitoraggio 2008-2009

A che punto siamo con l Alternanza Scuola- Lavoro? Pubblicati gli esiti del Monitoraggio 2008-2009 A che punto siamo con l Alternanza Scuola- Lavoro? Pubblicati gli esiti del Monitoraggio 2008-2009 L Alternanza Scuola-Lavoro è stata introdotta In Italia come una delle modalità di realizzazione dei percorsi

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA FINANZA E LA CONTABILITÀ

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA FINANZA E LA CONTABILITÀ REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA FINANZA E LA CONTABILITÀ Emanato con D.R. n. 159 del 22 febbraio 2016 INDICE TITOLO I NORME GENERALI... 4 Art. 1 Principi e finalità del regolamento... 4 Art. 2 Principi e

Dettagli

il coordinamento delle attività da parte di una funzione strumentale al piano dell offerta formativa;

il coordinamento delle attività da parte di una funzione strumentale al piano dell offerta formativa; PPRROOGGRRAA MMMMAA AA NNNNUUAALLEE PPEERR LL EESSEERRCCIIZZIIOO FFIINNAANNZZIIAARRIIOO 22001144 Dirigente Scolastico: Dott.ssa Anna Maria Barra Direttore dei servizi generali e amministrativi : Calliero

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA PROTOCOLLO DI INTESA fra la Città di Torino e l Ufficio scolastico territoriale di Torino per lo sviluppo dei tirocini formativi e l avvicinamento all attività di alternanza scuola-lavoro L Ufficio scolastico

Dettagli

RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2013. premessa

RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2013. premessa Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO ISTITUTO COMPRENSIVO ISTITUTO COMPRENSIVO PESCARA 2 VIA VINCENZO CERULLI,15 65126 PESCARA (PE) Codice

Dettagli

Relazione Programma annuale anno 2012

Relazione Programma annuale anno 2012 Relazione Programma annuale anno 212 Dirigente Scolastico Direttore S.G.A. Prof. A ZUCCARINI GIUSEPPA Sig.ra Enza Corsi La scuola Media Gentile da Foligno è stata oggetto di dimensionamento a decorrere

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI " G. G A L I L E I " http://www.itcgalilei.it/ e-mail: avigalam@tin.it

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI  G. G A L I L E I  http://www.itcgalilei.it/ e-mail: avigalam@tin.it ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI " G. G A L I L E I " Via G.B. Nicol, 35-10051 AVIGLIANA (TO) - TEL. 011-9328042 - FAX 0119320988 http://www.itcgalilei.it/ e-mail: avigalam@tin.it Relazione

Dettagli

RELAZIONE CONTABILE PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015

RELAZIONE CONTABILE PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 RELAZIONE CONTABILE PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 Il programma annuale per l esercizio 2015 è predisposto sulla base delle indicazioni contenute nella nota ministeriale prot. n. 18313 del 16

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI CONTRIBUTI VOLONTARI DELLE FAMIGLIE Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto n. 10 in data 30 marzo 2015 Art. 1 Motivazione del contributo Lo scenario attuale

Dettagli

relativa alle ATTIVITÀ FORMATIVE SPERIMENTALI

relativa alle ATTIVITÀ FORMATIVE SPERIMENTALI relativa alle ATTIVITÀ FORMATIVE SPERIMENTALI AFFERENTI IL DIRITTO DOVERE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE L. R. 13/4/1995 n. 63 - L. R. 26/4/2 n. 44 Deliberazione della Giunta Regionale n. 4 24

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO IST. COMPR. "A. SALICETI" SCUOLA dell' INFANZIA, PRIMARIA, SECOND. di 1 grado BORGO MARTINI ALFONSO,

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONESUPERIORE STATALE Leon Battista ALBERTI Viale della Civiltà del Lavoro, 4-00144 ROMA

ISTITUTO D ISTRUZIONESUPERIORE STATALE Leon Battista ALBERTI Viale della Civiltà del Lavoro, 4-00144 ROMA PREMESSA La predisposizione della presente relazione e del Programma Annuale dell esercizio finanziario 2015 è stata effettuata in ottemperanza al D.I. 1 Febbraio 2001 n. 44, e alla nota Ministeriale del

Dettagli

Programma Annuale e. f. 2014 (periodo Settembre Dicembre 2013) Relazione del dirigente scolastico

Programma Annuale e. f. 2014 (periodo Settembre Dicembre 2013) Relazione del dirigente scolastico Premessa Programma Annuale e. f. 2014 (periodo Settembre Dicembre 2013) Relazione del dirigente scolastico La presente relazione viene presentata al Commissario Straordinario in allegato al programma annuale

Dettagli

In attuazione di quanto prescritto dalla circolare 13 maggio 2010 n. 7 si redige di seguito la Relazioni illustrativa.

In attuazione di quanto prescritto dalla circolare 13 maggio 2010 n. 7 si redige di seguito la Relazioni illustrativa. ISTITUTO COMPRENSIVO G.GALILEI Scuola dell infanzia, primaria, secondaria di primo grado VIA CAPPELLA ARIENZO TEL. 0823/755441 FAX 0823-805491 e-mail ceic848004@istruzione.it C.M. CEIC848004 Relazione

Dettagli

WORKSHOP DI APPROFONDIMENTO Il Programma Annuale Unità didattiche PRG1 PRG2

WORKSHOP DI APPROFONDIMENTO Il Programma Annuale Unità didattiche PRG1 PRG2 WORKSHOP DI APPROFONDIMENTO Il Programma Annuale Unità didattiche PRG1 PRG2 Il caso L istituto comprensivo Città del sole si trova in una cittadina di circa 40.000 abitanti, il cui territorio si frammenta

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO "ENRICO FERMI" Via Luosi n. 23 41100 Modena Tel. 059211092 059236398 - (Fax): 059226478 E-mail: motf080005@istruzione.it Pagina web: www.fermi.mo.it C.F. 94138800365

Dettagli

Le classi di questo Istituto sono interessate dalla Legge di Riforma della Scuola Secondaria con conseguente modifica degli ordinamenti.

Le classi di questo Istituto sono interessate dalla Legge di Riforma della Scuola Secondaria con conseguente modifica degli ordinamenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE 2013 (D.I. N. 44 DEL 1 FEBBRAIO 2001) IL DIRIGENTE SCOLASTICO Visto l art. 21 della legge 59 del 15 marzo 1997; Visto il D.P.R. 275 dell 8 marzo 1999 e successive

Dettagli

Prot. n. 4273 / A 2 Andria, 12 ottobre 2015

Prot. n. 4273 / A 2 Andria, 12 ottobre 2015 8 CIRCOLO DIDATTICO "A. ROSMINI" Corso Italia, 7-76123 ANDRIA C.F. 90000300724 Tel 0883/246459 - Fax 0883/292770 email: baee05600t@istruzione.it Sito web: www.circolodidatticorosmini.gov.it pec baee05600t@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE F. CASSOLA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE F. CASSOLA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE F. CASSOLA Sezioni associate ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA ARTIGIANATO LICEO SCIENTIFICO Via Lanzillotti, s.n.c. 0835.556009 0835.554832

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO ISTITUTO COMPRENSIVO "ARBE ZARA" VIALE ZARA, 96 20125 MILANO (MI) Codice Fiscale:

Dettagli

Schema del PON Competenze per lo Sviluppo

Schema del PON Competenze per lo Sviluppo UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Dipartimento dell Istruzione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Uff. V PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE MEDARDO ROSSO LECCO

LICEO ARTISTICO STATALE MEDARDO ROSSO LECCO LICEO ARTISTICO STATALE MEDARDO ROSSO LECCO PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGRAMMA ANNUALE Il Programma annuale è lo strumento per la gestione finanziaria del

Dettagli

Prot. 808 B/15 Salerno, 18-3-2014 REVISORI DEI CONTI CONSIGLIO D ISTITUTO. Oggetto: relazione illustrativa del conto consuntivo 2013

Prot. 808 B/15 Salerno, 18-3-2014 REVISORI DEI CONTI CONSIGLIO D ISTITUTO. Oggetto: relazione illustrativa del conto consuntivo 2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO ALFANO QUASIMODO C.M. SAIC 89300A C.F. 95121350656 Via dei Mille, 41 84132 Salerno 089 334918 Prot. 808 B/15 Salerno, 18-3-2014

Dettagli

I.I.S. ANTONIO PACINOTTI Via Caneve, 93-30173 Venezia-Mestre VE RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE

I.I.S. ANTONIO PACINOTTI Via Caneve, 93-30173 Venezia-Mestre VE RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE I.I.S. ANTONIO PACINOTTI Via Caneve, 93-30173 Venezia-Mestre VE RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE Esercizio Finanziario 2015 PREMESSA Il Programma Annuale E.F. 2015 è il documento contabile in

Dettagli

Documentazione SGQ SIRQ Lettera Rev. 4 del 01/06/2010

Documentazione SGQ SIRQ Lettera Rev. 4 del 01/06/2010 RELAZIONE ILLUSTRATIVA ALLEGATA AL CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO DELL ANNO SCOLASTICO 2011/2012 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTO il P.O.F. dell Istituzione Scolastica, regolarmente predisposto e deliberato

Dettagli

Progetto Regionale Salvaprecari ABSTRACT

Progetto Regionale Salvaprecari ABSTRACT Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Direzione Generale Attuazione Protocollo di Intesa Regione Liguria - MIUR del 4/11/2010 per la realizzazione

Dettagli

Disciplinare del Controllo di gestione

Disciplinare del Controllo di gestione Disciplinare del Controllo di gestione INDICE CAPO I - PRINCIPI E FINALITA ART. 1 Oggetto del Disciplinare pag. 3 ART. 2 Il controllo di gestione pag. 3 CAPO II - CONTABILITA ANALITICA ART. 3- Organizzazione

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI BOLANO ISA 20 A. MANZONI G. UNGARETTI Via dei Castagni, 10 19020 Ceparana (SP) Cod. Fisc. 90016620115 Tel. 0187 933789 Tel./Fax 0187 934603 - E-mail spic80400g@istruzione.it Premessa

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI BUDGET E DEL CONTROLLO DIREZIONALE

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI BUDGET E DEL CONTROLLO DIREZIONALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI E DEL CONTROLLO DIREZIONALE INDICE 1. Inquadramento 1 2. Budget: definizione 2 3. Budget: finalità 2 4. Budget: struttura 2 4.1 Centri di tà () 2 4.1.1 Centri di Attività (CdA)

Dettagli

Il Collegio dei Docenti delibera

Il Collegio dei Docenti delibera Il Collegio dei Docenti delibera MODALITÀ E CRITERI DI VALUTAZIONE ai sensi dell art. 1, comma 5, del DPR 122 /2009: Il collegio dei docenti definisce modalità e criteri per assicurare omogeneità, equità

Dettagli

Prot. n. 2493/B35 Soriano nel Cimino, 8/10/2015

Prot. n. 2493/B35 Soriano nel Cimino, 8/10/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SORIANO NEL CIMINO Viale Ernesto Monaci, 37-01038 SORIANO NEL CIMINO (VT) -

Dettagli

SETTORE VIGILANZA Istruttore Professionale D1 D3 1. SETTORE TECNICO - MANUTENTIVO Istruttore Professionale D1 D2 1 Operatore B3 B4 1 Operatore B3 B3 1

SETTORE VIGILANZA Istruttore Professionale D1 D3 1. SETTORE TECNICO - MANUTENTIVO Istruttore Professionale D1 D2 1 Operatore B3 B4 1 Operatore B3 B3 1 PIANO DELLA PERFORMANCE 2013/2015 Il Comune di Brezzo di Bedero (VA), sito sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, fa parte della Valtravaglia che, orograficamente, si presenta come un altopiano stretto

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO2015

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO2015 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO "FRANCESCHI" VIA CONCORDIA 2/4 20090 TREZZANO SUL NAVIGLIO (MI) Codice Fiscale:

Dettagli

SERVIZO ASILI NIDO E SERVIZI COMPLEMENTARI ALLA PRIMA INFANZIA

SERVIZO ASILI NIDO E SERVIZI COMPLEMENTARI ALLA PRIMA INFANZIA DIREZIONE ISTRUZIONE P.O. PROGRAMMAZIONE E PROMOZIONE Supporta direttamente il Direttore nella ricerca, analisi e valutazione propositiva di problematiche complesse di rilevante interesse per il conseguimento

Dettagli

TRA LA REGIONE PUGLIA ASSESSORATO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

TRA LA REGIONE PUGLIA ASSESSORATO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE Regione Puglia Assessorato per il diritto allo studio e la formazione professionale Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Accordo per la realizzazione nell anno scolastico 2011/2012 di percorsi di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO ALFREDO FIORINI S c u o l a d e l l I n f a n z i a, S c u o l a P r i m a r i a e S c u o

Dettagli

RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2013

RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2013 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA ISTITUTO D'ISTR.SEC.DI 2 GRADO VINCENZO LILLA VIALE V. LILLA, 21 72021 FRANCAVILLA FONTANA (BR) Codice

Dettagli

Relazione al Consiglio di Istituto del Dirigente Scolastico. Decreto Legislativo n 165/2001 art. 25 comma 6

Relazione al Consiglio di Istituto del Dirigente Scolastico. Decreto Legislativo n 165/2001 art. 25 comma 6 Relazione al Consiglio di Istituto del Dirigente Scolastico Decreto Legislativo n 165/2001 art. 25 comma 6 Premessa Il Decreto Legislativo n 165/2001 all art. 25 comma 6, prevede che Il dirigente presenta

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE FEDERICO CAFFÈ (CON SEZIONI ASSOCIATE : I.T.C.G. FEDERICO CAFFE - I.T.I.S.

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA REDATTA DAL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO A.S. 2011/2012. Il DIRIGENTE SCOLASTICO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA REDATTA DAL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO A.S. 2011/2012. Il DIRIGENTE SCOLASTICO Ai Revisori dei Conti Alle RSU dell Istituto Sede Spett.le A.R.A.N. Via del Corso, 476 00186 Roma integrativo@pec.aranagenzia.it Spett.le C.N.E.L. Viale Davide Lubin, 2 00196 Roma trasmissionecontratti@cnel.it

Dettagli

L I C E O S C I E N T I F I C O S T A T A L E D A L E S S A N D R O BA G H E R I A

L I C E O S C I E N T I F I C O S T A T A L E D A L E S S A N D R O BA G H E R I A 55 risposte su 70 email inviate. 78 % Contesto e Risorse La struttura dell'edificio è considerata in modo positivo 98,1 % dei docenti. I laboratori sono adeguatamente attrezzati per il 66 % dei docenti.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca INTESA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA e LA REGIONE LOMBARDIA VISTI - gli artt. 117 e 118 della Costituzione che assegnano alle Regioni competenze esclusive in materia di

Dettagli

RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO IN ACCOMPAGNAMENTO AL CONTO CONSUNTIVO 2013

RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO IN ACCOMPAGNAMENTO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 Prot.212 /c14 Ministero della Pubblica Istru Istituto Comprensivo A.GRAMSCI Via Ada Negri, 44-26837 Mulazzano Tel: 02 989137 - Fax: 02 98879187 Cod. fisc: 92537730159 e-mail uffici: ic.mulazzano@gmail.com

Dettagli

Prot.2272/A19 Biancavilla, 30.06.2010

Prot.2272/A19 Biancavilla, 30.06.2010 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Repubblica Italiana - Regione Siciliana DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO BIANCAVILLA Via dei Mandorli s.n. - 95033 Biancavilla (CT) Tel.

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015

FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16. Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 FUNZIONIGRAMMA D ISTITUTO A.S. 2015-16 Approvato dal C.d.D. del 24/09/2015 Staff del Dirigente e Funzioni strumentali al POF 2 FS1 - Qualità e valutazione di sistema Gestisce la documentazione relativa

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA DI SAPONARA VIA DI SAPONARA 150 00125 ROMA (RM) Codice Fiscale:

Dettagli

- di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione

- di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione 2405 - di trasmettere, a cura del Servizio Programmazione e Politiche dei Fondi Strutturali, il presente provvedimento alle Aree vaste interessate e al Responsabile della Linea di intervento 2.5; - di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 LAVELLO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 LAVELLO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 LAVELLO Piazza Matteotti, n.13/1 LAVELLO (PZ) - Codice fiscale 93026680764 Tel. e Fax 0972/88143 Sito web: www.ics1lavello.gov.it

Dettagli

CON L EUROPA, INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO

CON L EUROPA, INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO Prot. n. 1334 C/14 Relazione illustrativa Legittimità giuridica (art. 40bis, comma 5, D.Lgs 165/2001 come modificato dal D.Lgs 150/2009, circ. MEF n. 25 del 19/07/2012)) Premessa Obiettivo Modalità di

Dettagli

BANDO INTERNO DI SELEZIONE PER IL RECLUTAMENTO DI UN ESPERTO PROGETTISTA

BANDO INTERNO DI SELEZIONE PER IL RECLUTAMENTO DI UN ESPERTO PROGETTISTA Ministero dell Istruzione Università Ricerca 2 CPIA (BA) - ALTAMURA CENTRO PROVINCIALE per l ISTRUZIONE degli ADULTI SEDE AMMINISTRATIVA: Altamura - Via Ofanto, 21 Tel. 080/3114234 C. F.: 91116290726 -

Dettagli

GILDA DEGLI INSEGNANTI FEDERAZIONE GILDA-UNAMS. Il fondo d istituto

GILDA DEGLI INSEGNANTI FEDERAZIONE GILDA-UNAMS. Il fondo d istituto Il fondo d istituto Il Fondo è destinato a retribuire le prestazioni rese dal personale docente, educativo ed ata (solo personale interno, sia a tempo determinato che indeterminato) per sostenere il processo

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Prot. 448/b15 del 24/01/2014 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ENEA VIA DANIMARCA 163

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2009-2010 1 2 INDICE Introduzione... 5 Sezione 1 Le scuole... 7 Il sistema scolastico lombardo... 9 1.1 Scuole statali... 9 1.2 Scuole non statali

Dettagli

RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 A) PREMESSA I- Il Liceo Classico - Linguistico Virgilio di Mantova è frequentato, ad oggi, da 785 studenti distribuiti in 35 classi di cui 304

Dettagli

MISURA 2 Promozione del successo scolastico attraverso strumenti didattici innovativi;

MISURA 2 Promozione del successo scolastico attraverso strumenti didattici innovativi; ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO per le scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado della Regione Lazio, per la presentazione di progetti rispondenti alle priorità di cui al punto 6.1 dell Allegato alla

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO

PROGRAMMA ANNUALE ESERCIZIO FINANZIARIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Amedeo Avogadro Liceo Scientifico delle Scienze Applicate Settore Tecnologico Chimica, materiali e biotecnologie - Costruzioni ambiente e territorio - Elettronica ed elettrotecnica-

Dettagli

Relazione della Giunta Esecutiva

Relazione della Giunta Esecutiva ISTITUTO COMPRENSIVO DI BUSALLA Scuola dell infanzia primaria secondaria I grado Via Martiri di Voltaggio, 1 16012 BUSALLA (GE) tel. 0109643728 Codice fiscale 95062390109 PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI Viale Italia n.18-83100 Avellino Sede centrale: Tel.0825 1643184 Fax: 0826 1643182 Succursale: Via Ferrante - tel e fax 0825 36581

Dettagli

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante

Delibera del Collegio dei Docenti. Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Delibera del Collegio dei Docenti Piano annuale di Formazione e Aggiornamento del personale insegnante Anno scolastico 2013/2014 IL COLLEGIO DEI DOCENTI VISTI CONSIDERATO ESAMINATE PRESO ATTO TENUTO CONTO

Dettagli

Marina Battistin Dirigente Scolastico di IC 16 Bologna Capofila Rete A. Mi. Co.

Marina Battistin Dirigente Scolastico di IC 16 Bologna Capofila Rete A. Mi. Co. Dirigente Scolastico di IC 16 Bologna Capofila Rete A. Mi. Co. Descrivere la propria scuola sulla base di dati attendibili Attribuirsi11 voti, motivati, sulle dimensioni principali del funzionamento della

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 49/8 DEL 6.10.2015

DELIBERAZIONE N. 49/8 DEL 6.10.2015 Oggetto: Progetto Tutti a Iscol@. Azioni di contrasto alla dispersione scolastica e per il miglioramento delle competenze di base degli studenti. Anno scolastico 2015/2016. L'Assessore della Pubblica Istruzione,

Dettagli

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2013/2014

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2013/2014 PRESENTAZIONE Il Programma Annuale rappresenta lo strumento esecutivo fondamentale per il passaggio dalla fase programmatica all attuazione del Piano dell Offerta Formativa, attraverso l individuazione

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE

PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. BROFFERIO C.so XXV Aprile, 2 ASTI Tel- Fax 0141 21 26 66 Sez. associata Martiri della Libertà Tel-Fax 0141 21 12 23 C.F. : 80005780053 e-mail: atmm003004@istruzione.it -

Dettagli

Rapporto Autovalutazione I.I.S. P. LEVI. Periodo di Riferimento - 2014/15 RAV Scuola -TOIS04300D

Rapporto Autovalutazione I.I.S. P. LEVI. Periodo di Riferimento - 2014/15 RAV Scuola -TOIS04300D Rapporto Autovalutazione I.I.S. P. LEVI Periodo di Riferimento - 2014/15 RAV Scuola -TOIS04300D 1. Contesto e risorse 1.1 Popolazione scolastica 1.2 Territorio e capitale sociale 1.3 Risorse economiche

Dettagli

La logica del cambiamento spinge ad immaginare scenari futuri, ma lo possiamo fare solo se abbiamo dati che ci consentano di ipotizzare possibili

La logica del cambiamento spinge ad immaginare scenari futuri, ma lo possiamo fare solo se abbiamo dati che ci consentano di ipotizzare possibili La logica del cambiamento spinge ad immaginare scenari futuri, ma lo possiamo fare solo se abbiamo dati che ci consentano di ipotizzare possibili trasformazioni L organigramma nelle scuole I meccanismi

Dettagli

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO Castiglione delle Stiviere, 05/10/2015 Prot. n. 9298/C6 Al Collegio dei Docenti Alla DSGA All albo E p.c. al Consiglio di Istituto Oggetto: ATTO DI INDIRIZZO RIGUARDANTE LA DEFINIZIONE E LA PREDISPOSIZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

COMUNE DI CORCIANO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI COMUNE DI CORCIANO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO SUL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10 DEL 19 MARZO 2015 CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto

Dettagli

Relazione del Direttore Generale al Bilancio Previsionale 2015

Relazione del Direttore Generale al Bilancio Previsionale 2015 Relazione del Direttore Generale al Bilancio Previsionale 2015 Novità del quadro normativo (Art. 21, comma b, Statuto di ABF) Il nuovo quadro normativo, derivante in primo luogo dalle prescrizioni della

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2013 predisposta dalla Giunta Esecutiva dell'istituto Alberghiero "Giulio Pastore" - Varallo

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2013 predisposta dalla Giunta Esecutiva dell'istituto Alberghiero Giulio Pastore - Varallo RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2013 predisposta dalla Giunta Esecutiva dell'istituto Alberghiero "Giulio Pastore" - Varallo -OBIETTIVI GENERALI E FINALITA' EDUCATIVE - FINALITA' EDUCATIVE SPECIFICHE -OBIETTIVI

Dettagli

Prot. del AI DOCENTI AL D.S.G.A. Al personale ATA Al sito web dell istituto All Albo SEDE

Prot. del AI DOCENTI AL D.S.G.A. Al personale ATA Al sito web dell istituto All Albo SEDE LICEO SCIENTIFICO STATALE Indirizzo Classico Linguistico Scientifico Scientifico opzione Scienze Applicate 87027 Paola (CS) C.M. CSPS210004 Sito web: www.liceogalilei-paola.gov.it E-mail: csps210004@istruzione.it

Dettagli

Relazione illustrativa della Giunta Esecutiva al Programma annuale dell anno finanziario 2014

Relazione illustrativa della Giunta Esecutiva al Programma annuale dell anno finanziario 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO SALERNO V OGLIARA VIA OGLIARA 84135 - SALERNO 089281281 fax 089282907 SAIC81800L C.F. 95000180653 web www.istitutogliara.gov.it

Dettagli

Programma Operativo Nazionale Competenze per lo Sviluppo - 2007IT051PO007 POR FSE 2007-2013 CAMPANIA. Prot. n. 2327DA/17A Avellino, 06/06/2014

Programma Operativo Nazionale Competenze per lo Sviluppo - 2007IT051PO007 POR FSE 2007-2013 CAMPANIA. Prot. n. 2327DA/17A Avellino, 06/06/2014 Programma Operativo Nazionale Competenze per lo Sviluppo - 2007IT051PO007 POR FSE 2007-2013 CAMPANIA IST. PROF.LE DI STATO PER I SERV. ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE "MANLIO ROSSI DORIA" Via Morelli

Dettagli

Gestione del personale

Gestione del personale LICEO ERASMO DA ROTTERDAM Gestione del personale Ambito funzionale Gestione delle risorse 1 Liceo Erasmo da Rotterdam PQ04gestione del personale_11_2010rev2 INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 CAMPO D APPLICAZIONE

Dettagli