UFFICIO INTERNAZIONALE Comitato Donne TF Women Committee ETF - ½ marzo 2011 Budapest Sezione Ferrovieri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UFFICIO INTERNAZIONALE Comitato Donne TF Women Committee ETF - ½ marzo 2011 Budapest Sezione Ferrovieri"

Transcript

1 n marzo ATTIVITA FERROVIARIE Disabilità: nuova procedura per l accertamento ex legge 68/99 UFFICIO INTERNAZIONALE Comitato Donne TF Women Committee ETF - ½ marzo 2011 Budapest Sezione Ferrovieri LOGISTICA TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONI Bertani: Spostamento riunione TRASPORTO AEREO Concluso accordo tra Alitalia CAI e OO.SS. Nota su accordo Dipartimento Trasporto Aereo

2 DIPARTIMENTO DIRITTI Disabilità: nuova procedura per l accertamento ex legge 68/99 Trasmettiamo la circolare INCA CGIL del (All39DD1) unitamente al precedente messaggio INPS n 3989 del (All39DD2) di aggiornamento sulla nuova procedura d'accertamento per la gestione dell'invalidità civile ed il diritto al lavoro dei disabili, ex articolo 20 della legge 102/09. UFFICIO INTERNAZIONALE Comitato Donne TF Women Committee ETF ½ Marzo 2011 Budapest COMITATO DONNE ETF - WOMEN COMMITTEE ETF. 1-2 MARZO 2011 BUDAPEST 1 GIORNATA Come di recente concordato gli incontri del Comitato Donne ETF (ETF Wo.Co), che si tengono 2 volte all anno, hanno luogo alternativamente a Bruxelles e, come visite in un altro paese ospitante da decidere di volta in volta. Le visite hanno i seguenti obiettivi: 1. Incontrare le lavoratrici dei trasporti nei loro luoghi di lavoro, discutere delle loro condizioni di lavoro. 2. Incontrare i/le responsabili delle organizzazioni sindacali (uomini e donne) per discutere le migliori pratiche per promuovere l uguaglianza di genere nei sindacati e nei luoghi di lavoro. 3. Promuovere l ETF e in particolare il lavoro del Women Committee. INCONTRO-VISITA CON LE SINDACALISTE UNGHERESI. La corrente riunione si è tenuta a Budapest su proposta delle rappresentanti ungheresi nel Wo.Co ETF. Presenti varie organizzazioni sindacali e in particolare le rappresentanti dei comitati donna che, guidate da Maria Hercegh, hanno esposto le criticità del settore trasporti, la legislazione vigente, la normativa contrattuale e la condizione delle lavoratrici nel mercato del lavoro. Un documento (risoluzione) in 11 punti è stato redatto dal Wo.Co. ETF, discusso in plenaria e consegnato alle colleghe ungheresi come supporto al piano di attività dei loro comitati donna. INCONTRO-VISITA CON LE SINDACALISTE TURCHE L incontro che aveva l obiettivo di presentare l ETF e il Wo.Co. supportando anche in futuro l azione delle organizzazioni sindacali turche nel promuovere l uguaglianza di genere, programmato nei giorni successivi alla presente riunione di Budapest, verrà posticipato a giugno per l impossibilità dei/lle colleghi/e turche di organizzarlo in questo periodo. Progetto TRANSUNION ( I Sindacati dei Trasporti preparano il cambiamento Per un settore dei trasporti sostenibile e giusto ) N. 39 Venerdì 4 marzo

3 1. Presentazione a cura dell esperta Agnieszka Ghinararu dello stato di avanzamento del progetto che richiede la partecipazione attiva dei vari sindacati europei a cui è stato richiesto di compilare un questionario e di contribuire a raccogliere informazioni ed esempi di buone pratiche sui seguenti temi: a. Donne nei ruoli guida: come costruire competenza e confidenza di sé b. Donne nei contratti collettivi e conciliazione tempi di vita/lavoro c. Salario minimo ed equo, diritto alla pensione, lavoro decente. 2. Discussione sul pacchetto formativo, raccolta di buone pratiche e casi di studio. 2 GIORNATA SEMINARIO ETF-ETUI SU LAVORO DECENTE ED IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SULLE DONNE DEI TRASPORTI, Novembre Durante il seminario sono state fornite informazioni sulla situazione economica nei vari paesi europei e, durante i tre giorni di seminario, i tre gruppi di lavoro hanno prodotto una lista di azioni in 6 punti per rafforzare la presenza e l azione delle sindacaliste nelle loro organizzazioni. La sessione finale del seminario è stata dedicata alla compilazione di un elenco di 8 aree sensibili che le OOSS possono inserire nelle loro piattaforme per superare le criticità prodotte dalla crisi economica sulle lavoratrici aggravandone la condizione di disparità. ALTRI FUTURI SEMINARI SU TEMATICHE DI GENERE IN COLLABORAZIONE CON ETUI (edizione 2012) I temi suggeriti dalle partecipanti sono i seguenti: lavori precari, come costruire reti di donne nei sindacati a livello europeo, lotta contro la violenza, quote per aumentare la presenza di donne nei sindacati e nelle imprese, come promuovere la presenza di donne nelle professioni dei trasporti e in particolare in quelle tecniche, differenziali salariali e opportunità di carriera, conciliazione lavoro-famiglia, lotta alla diminuzione dei diritti per le lavoratrici. IMPLEMENTAZIONE DEL PIANO DI AZIONE DI GENERE ETF In maggio verrà presentata dell attività del Wo.Co. al Comitato Esecutivo ETF e in particolare: a. Sindacati iscritti all ETF: verrà chiesto di dichiarare la quantità di lavoratori e lavoratrici, stimolando le organizzazioni sindacali a strutturarsi in modo da raccogliere questi dati. b. Documento in 10 punti su come fronteggiare l impatto della crisi economica sulle lavoratrici nei trasporti: si studierà come integrarlo con il piano di azione del Wo.Co. e verrà presentato all esecutivo per coinvolgere e mobilitare le organizzazioni sindacali in modo da includerlo nei programmi delle varie sezioni. 2. Proposta di progetto ETF Wo.Co. sul seguente tema: un modello di politica contro la violenza nei luoghi di lavoro da presentare al bando di finanziamento della CE della sessione in agosto. N. 39 Venerdì 4 marzo

4 INFORMAZIONI DALLE SEZIONI Le rappresentanti componenti delle Segreterie delle Sezioni ferroviaria, marittima, aviazione civile e portuale aggiornano su progetti in corso, e sulle attività riguardanti attività di promozione della parità in corso. PIEGHEVOLE COMITATO DONNE ETF Discussa e approvata la bozza di pieghevole che spiega che cos è l ETF Women Committee, che quest anno festeggia i suoi 10 anni. Il testo in inglese è stato pensato per la distribuzione durante le visite del Wo.Co. nei paesi europei e può essere poi tradotto nella lingua del paese ospitante, mantenendo la stessa grafica che verrà fornita su richiesta. Sezione Ferrovieri Nella giornata del 3 marzo 2010 si è svolto a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, un incontro organizzato dal Gruppo Parlamentare GUE/NGL sulla rifusione delle tre Direttive contenute nel cosiddetto primo pacchetto ferroviario di liberalizzazione (2001/ /13 e 2001/14). La rifusione dovrebbe perseguire secondo la Commissione Europea l obiettivo di una maggiore semplificazione, chiarezza e modernizzazione del sistema ferroviario europeo. A questo incontro erano presenti alcuni parlamentari del suddetto Gruppo, la relatrice del provvedimento On. Debora Serracchiani, un rappresentante della Commissione Europea, il Presidente dell ETF Sezione Ferroviaria Europea, i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali dei trasporti dei vari Paesi membri e una rappresentanza delle imprese ferroviarie. Questo dibattito secondo noi è stato utile organizzarlo in considerazione delle criticità presenti nel testo di rifacimento della Direttiva elaborato dalla Commissione Europea. Pur partendo da un assunto condivisibile, cioè la necessità di superare la asimmetria nella applicazione delle direttive sulla liberalizzazione nei diversi Stati membri, propone soluzioni assolutamente non condivisibili da parte nostra, e come è emerso nel dibattito da tutti i rappresentanti sindacali del diversi Paesi. In particolare, è emerso come elemento di quadro generale, che non è assolutamente veritiero che dopo 20 anni di liberalizzazione nel settore senza regole, vi è stato un riequilibrio modale all interno delle quote di trasporti di merci e passeggeri svolto nei diversi Paesi dell UE; anzi, il sistema è diventato sempre più squilibrato ed insostenibile dal punto di vista ambientale. Nel merito delle proposte è stato evidenziato che è necessario rafforzare il ruolo degli organismi terzi di regolazione, a partire da quello riguardante la sicurezza e la certificazione di tutti i soggetti N. 39 Venerdì 4 marzo

5 coinvolti nel sistema ferroviario, anche alla luce dei recenti tragici incidenti ferroviari nei diversi Paesi della Comunità. Appare poco utile invece allargare le competenze di questi organismi sul versante legato ad aspetti meramente economici. Altra considerazione emersa è quella legata ai cosiddetti atti delegati presenti nel provvedimento che di fatto lascia mano libera alla Commissione su una serie di materie non secondarie per il sistema (funzioni essenziali del Gestore Infrastruttura, servizi che devono essere forniti dalle imprese ferroviarie, elaborazione del PIR, ecc..). Questa scelta è assolutamente non condivisibile perché appare una cessione di sovranità da parte del Parlamento rispetto alla Commissione e non crea un quadro normativo stabile del sistema. Altra questione discussa è quella riguardante l ipotesi di separazione completa tra gestori dell infrastruttura e imprese ferroviarie. Su questo aspetto vi è stata una convergenza larga non solo all interno delle delegazioni sindacali ma anche da parte di alcuni dei rappresentanti delle imprese sulla necessità di avere una unitarietà di gruppo integrato che rappresenta il modello più idoneo per una politica dei trasporti ferroviario, nell ambito di un sistema liberalizzato con regole. In buona sostanza è emerso su questo tema che il gruppo societario integrato, di proprietà pubblica, operante sull intera rete di trasporto ferroviario, passeggeri e merci, dotato di competenze professionali di efficacia industriale e articolato in specializzazioni produttive che gli permetta di coprire tutti i processi (esercizio, manutenzione, progettazione, commerciale, logistica) sia la risposta migliore. Altra questione emersa è stata la necessità di fissare regole chiare per la tutela sociale rispetto alle modifiche della legislazione europea creando una clausola sociale a tutela del lavoratore del settore. In conclusione, dal dibattito è emerso che il Gruppo GUE/NGL sosterrà le proposte elaborate dall ETF e quelle emerse dal dibattito tramite emendamenti alla testo elaborato dalla Commissione alla Direttiva in discussione. Nel contempo, l ETF si farà promotrice di azioni di carattere istituzionale e sindacale per allargare il consenso sulle proprie proposte. TRASPORTO MERCI Bertani Spostamento riunione La riunione programmata per il giorno 10 marzo p.v. è stata spostata al giorno 24 marzo alle ore 10.30, sempre presso l'associazione datoriale Anita in via dell'oglio a Roma. N. 39 Venerdì 4 marzo

6 TRASPORTO AEREO Concluso accordo tra Alitalia CAI e OO.SS. In allegato (ALL39TA1) il verbale dell accordo siglato in data odierna tra Alitalia CAI e le Organizzazioni Sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, UGLTRASPORTI. Nota su accordo Dipartimento Trasporto Aereo Si è conclusa oggi con l'accordo unitario la lunga trattativa Alitalia. La stessa aperta all'inizio di Dicembre riguardava i piani di razionalizzazione ed efficentamento presentati dall'azienda. L'accordo unitario fissa i perimetri dei processi di efficentamento che riguardano tutte le categorie personale di terra piloti e assistenti di volo che gli effetti di tali processi determineranno uscite esclusivamente volontarie fino ad un massimo di 700 addetti di tutte le categorie sul territorio nazionale. che le uscite volontarie non possono determinare effetti negativi su qualità e quantita di tutti i segmenti ed attività produttive in azienda che a tale riguardo è costituita una Commissione paritetica di monitoraggio che seguirà l'intero percorso dei progetti e delle uscite volontarie al fine di verificare necessità di organico per non inficiare il processo produttivo in caso di accoglimento della richiesta di uscita in cigs; processi di internalizzazione dell'attività della logistica manutenzione formazione professionale: si è definito un impegno comune al fine di condividere progetti formativi e di riqualificazione per il personale in proveniente da AZ in A.S. in cigs sicurezza lavoro: sul DLGS 81 da aprile si apre un tavolo di confronto per tutte le categorie stabilizzazioni personale di terra con anzianità di primo contratto fino a tutto il 2004 (e precedenti) di ctd su tutto il territorio naz.le. In aggiunta avvio delle conferme di personale ex CTI di AZ in AS oggi ctd az ( ground; call center; manutenzione) l.247 definito accordo come da CCNL Trasporto Aereo. Dal primo aprile a regime 44 mesi. Dalla stessa data richiamo in servizio dei ctd che avevano raggiunto la soglia dei 30/36 mesi. istituito l' Osservatorio nazionale sul contenzioso che ha l'obiettivo di definire in sede di conciliazione il contenzioso stesso dando luogo ad ulteriori stabilizzazioni. personale navigante sblocco dei part time con relativi ingressi dalla cigs a riempire le necessità di organico che ne derivano. Sblocco dei trasferimenti dalla periferia verso roma definito un impegno congiunto e l'attivazione verso il min lavoro per la ricerca di soluzioni al problema dei lavoratori in cigs da AZ in AS che non raggiungono il pensionamento al termine del periodo degli ammortizzatori sociali. una serie di soluzioni su tematiche delle tre categorie che avevano dato origine a vertenze. per i temi non risolti calendarizzati tavoli di confronto Un accordo positivo ed importante che segna la discontinuità relazionale con l'azienda; recupera il N. 39 Venerdì 4 marzo

7 rapporto unitario ; conuiga nel giusto equilibrio, forse per la prima volta dalla nascita di azcai, le esigenze aziendali con quelle di lavoratrici e lavoratori che rappresentiamo sia attivi che in cigs. l'accordo è allegato ed è comunque presente sul sito N. 39 Venerdì 4 marzo

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti

COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti COMUNE DI PAGLIETA Provincia di Chieti PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE per la realizzazione delle pari opportunità tra uomo e donna 2010/2012 PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE 2010 2012 Fonti normative:

Dettagli

Programma iniziativa Cgil - Legambiente. Previdenza Complementare

Programma iniziativa Cgil - Legambiente. Previdenza Complementare DIPARTIMENTO ORGANIZZAZIONE DIPARTIMENTO DIRITTI Programma iniziativa Cgil - Legambiente Previdenza Complementare TRASPORTO AEREO Nota su incontro con Alitalia del 4 marzo 2009 Livingston verbale di rinvio

Dettagli

n. 191 14 novembre 2011

n. 191 14 novembre 2011 n. 191 14 novembre 2011 SEGRETERIA GENERALE Recast 1 pacchetto ferroviario: lettera a Parlamento Europeo ANAS Regolamento incentivi e piano formativo aziendale UFFICIO INTERNAZIONALE Sezione Ferrovieri

Dettagli

n. 194 18 novembre 2011

n. 194 18 novembre 2011 n. 194 18 novembre 2011 UFFICIO INTERNAZIONALE TRASPORTO AEREO Comunicato ETF sulla giornata di azione europea negli Aeroporti DIPARTIMENTO DIRITTI Legge di Stabilità Apprendistato UFFICIO INTERNAZIONALE/TRASPORTO

Dettagli

PROGETTO REWIND. Padova, 4 ottobre 2013. Rewind

PROGETTO REWIND. Padova, 4 ottobre 2013. Rewind PROGETTO REWIND Padova, 4 ottobre 03 UNA COMUNITA DI PRATICHE (SINDACALE E NON) AL SERVIZIO DEL CICLO DI VITA DI UN ATTIVITA FORMATIVA (DALL ANALISI DEL FABBISOGNO ALLA PROGETTAZIONE, DALLA CONDIVISIONE

Dettagli

1/Ferrovieri: convocazione progetto IVU ATTIVITA FERROVIARIE. 1/Targarent/Budget 2/Thirty Italbycar: lettera per richiesta di incontro AUTONOLEGGIO

1/Ferrovieri: convocazione progetto IVU ATTIVITA FERROVIARIE. 1/Targarent/Budget 2/Thirty Italbycar: lettera per richiesta di incontro AUTONOLEGGIO ATTIVITA FERROVIARIE 1/Ferrovieri: convocazione progetto IVU AUTONOLEGGIO TRASPORTO MERCI LOGISTICA ANAS 1/Targarent/Budget 2/Thirty Italbycar: lettera per richiesta di incontro 1/CCNL: Informativa incontri

Dettagli

Diritto di opzione al TFR

Diritto di opzione al TFR MARITTIMI Convocazione delegati Gruppo Tirrenia 9 settembre TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Fondo Priamo: rinnovo Assemblea dei Rappresentanti GUARDIA AI FUOCHI Incrementi economici relativi al ccnl Guardia

Dettagli

tra in relazione: si conviene quanto segue:

tra in relazione: si conviene quanto segue: Addì 26 giugno 2009, in Roma tra Alitalia - CAI e le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl-TA in relazione: ai confronti avviati nel trimestre in corso ed alle questioni emerse

Dettagli

UFFICIO INTERNAZIONALE Demonstration Bruxelles, 24 maggio 2001 Sezione Ferrovieri ETF Bruxelles 11 maggio 2011

UFFICIO INTERNAZIONALE Demonstration Bruxelles, 24 maggio 2001 Sezione Ferrovieri ETF Bruxelles 11 maggio 2011 n. 91 23 maggio AUTONOLEGGIO Statuto Ente Bilaterale DIPARTIMENTO DIRITTI Covip: attività ispettiva TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di aprile 2011 LOGISTICA TRASPORTO MERCI

Dettagli

IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE

IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE VERSO RELAZIONI INDUSTRIALI DI TIPO PARTECIPATIVO uliano stendardi - cisl nazionale 1 VERSO UN NUOVO MODELLO Perdita di credibilità del tasso di inflazione programmata (deciso

Dettagli

4. La violenza da parte di terzi e le molestie possono manifestarsi in molte forme. Possono ad esempio:

4. La violenza da parte di terzi e le molestie possono manifestarsi in molte forme. Possono ad esempio: DIALOGO SOCIALE EUROPEO LINEE GUIDA MULTISETTORIALI PROVVISORIE PER AFFRONTARE LA VIOLENZA DA PARTE DI TERZI E LE MOLESTIE SUL LAVORO EPSU, UNI europa, ETUCE, HOSPEEM, CEMR, EFEE, EuroCommerce, CoESS Bozza

Dettagli

LINEE COMUNI DI ORIENTAMENTO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DELLA SCUOLA

LINEE COMUNI DI ORIENTAMENTO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DELLA SCUOLA LINEE COMUNI DI ORIENTAMENTO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DELLA SCUOLA Per la piena contrattualizzazione del rapporto di lavoro. Il Contratto come diritto dei lavoratori riconosciuto dalla Costituzione.

Dettagli

n. 90 20 maggio ATTIVITA FERROVIARIE Serfer Ferroviaria: convocazione Responsabili Regionali

n. 90 20 maggio ATTIVITA FERROVIARIE Serfer Ferroviaria: convocazione Responsabili Regionali n. 90 20 maggio ATTIVITA FERROVIARIE Serfer Ferroviaria: convocazione Responsabili Regionali LOGISTICA TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONI SDA Express Courier SpA Documentazione dell attività di guida riferita

Dettagli

n. 183 2 novembre 2011

n. 183 2 novembre 2011 n. 183 2 novembre 2011 ATTIVITA FERROVIARIE Convocazione Responsabili Regionali Attività Ferroviarie LOGISTICA TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONI Autamarocchi conferma incontro DIPARTIMENTO DIRITTI Pari opportunità:

Dettagli

Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA)

Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) Come è nato e a cosa serve Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) Il Fondo Speciale per il Trasporto Aereo (FSTA) è stato istituito dall art. 1 ter del Decreto Legge n. 249/ 2004 convertito dalla

Dettagli

Analisi dei Fabbisogni Formativi: Sicurezza sul lavoro analisi dei bisogni formativi SPEDIMAR 2015

Analisi dei Fabbisogni Formativi: Sicurezza sul lavoro analisi dei bisogni formativi SPEDIMAR 2015 Analisi dei Fabbisogni Formativi: Sicurezza sul lavoro analisi dei bisogni formativi SPEDIMAR 2015 Sistema di rilevazione: Progetto Ambiente in collaborazione con Spedimar, Associazione tra le imprese

Dettagli

ENTE BILATERALE NAZIONALE STATUTO

ENTE BILATERALE NAZIONALE STATUTO ENTE BILATERALE NAZIONALE STATUTO Art. 1 - Costituzione Conformemente a quanto previsto dall'art. 2 del CCNL per il personale dipendente delle Agenzie Marittime Raccomandatarie, Agenzie Aeree e Mediatori

Dettagli

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Assemblea 17 giugno, ore 11.30 Date: 2011-06-17 1 (11) Ericsson Internal Premessa La Sezione Elettronica ed Elettrotecnica intende rappresentare un importante elemento

Dettagli

ipotesi di piattaforma rinnovo c.c.n.l. legno/arredo - industria

ipotesi di piattaforma rinnovo c.c.n.l. legno/arredo - industria ipotesi di piattaforma rinnovo c.c.n.l. legno/arredo - industria Vigenza contrattuale: 2010 / 2012 FILCA CISL - federazione italiana lavoratori costruzioni e affini 00184 ROMA Via del Viminale, 43 tel.

Dettagli

SINTESI DELLA 2 RIUNIONE SULLA CLAUSOLA SOCIALE GAS

SINTESI DELLA 2 RIUNIONE SULLA CLAUSOLA SOCIALE GAS Segreteria Nazionale aderente a ICEM ITGLWF EMCEF ETUF-TCL SINTESI DELLA 2 RIUNIONE SULLA CLAUSOLA SOCIALE GAS Il 22 gennaio 2010 si è svolta, presso il dipartimento Energia del Ministero dello Sviluppo

Dettagli

La vertenza sull internalizzazione dei servizi della scuola. Il DPR sui servizi esternalizzabili e la posizione del Governo sui servizi ATA

La vertenza sull internalizzazione dei servizi della scuola. Il DPR sui servizi esternalizzabili e la posizione del Governo sui servizi ATA La vertenza sull internalizzazione dei servizi della scuola Il DPR sui servizi esternalizzabili e la posizione del Governo sui servizi ATA Il Governo ha elaborato un testo di DPR che in attuazione della

Dettagli

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni http://www.julienews.it/notizia/istruzione-e-lavoro/sciopero-per-il-mancato-rinnovo-delccnl-delle-telecomunicazioni/277635_istruzione-e-lavoro_7.html Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Dettagli

n. 108 20 giugno DIPARTIMENTO DIRITTI Fondi interprofessionali Disabilità AUTONOLEGGIO Comunicato unitario ai lavoratori noleggio pullman

n. 108 20 giugno DIPARTIMENTO DIRITTI Fondi interprofessionali Disabilità AUTONOLEGGIO Comunicato unitario ai lavoratori noleggio pullman n. 108 20 giugno DIPARTIMENTO DIRITTI Fondi interprofessionali Disabilità AUTONOLEGGIO Comunicato unitario ai lavoratori noleggio pullman Riunione del 16 giugno 2011 DIPARTIMENTO DIRITTI Fondi interprofessionali

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI OGGETTO PRINCIPI E OBIETTIVI art. 1 Oggetto e principi art. 2 Obiettivi TITOLO II

Dettagli

Piattaforma per il rinnovo del CCNL VETRO LAMPADE E DISPLAY INDUSTRIA 1 settembre 2013 31 agosto 2016

Piattaforma per il rinnovo del CCNL VETRO LAMPADE E DISPLAY INDUSTRIA 1 settembre 2013 31 agosto 2016 Piattaforma per il rinnovo del CCNL VETRO LAMPADE E DISPLAY INDUSTRIA 1 settembre 2013 31 agosto 2016 Le organizzazioni sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil unitamente intendono, sulla base della

Dettagli

S o m m a r i o. la nostra attività gli appuntamenti la documentazione. ATTIVITA FERROVIARIE Appalti di pulizia: Gruppo Di Stasio

S o m m a r i o. la nostra attività gli appuntamenti la documentazione. ATTIVITA FERROVIARIE Appalti di pulizia: Gruppo Di Stasio N.208 22 dicembre 2008 S o m m a r i o la nostra attività gli appuntamenti la documentazione NOTIZIARIO SEGRETERIA GENERALE DIP. ORGANIZZAZIONE Convocazione dei Segretari Generali regionali e dei responsabili

Dettagli

1/Siglato accordo per rinnovo CCNL - Comunit IMPIANTI A FUNE. 1/Easy Jet siglato il Contratto del personale navigante di cabina

1/Siglato accordo per rinnovo CCNL - Comunit IMPIANTI A FUNE. 1/Easy Jet siglato il Contratto del personale navigante di cabina IMPIANTI A FUNE 1/Siglato accordo per rinnovo CCNL - Comunit TRASPORTO AEREO DIP. NAVIGANTI ASSIST. VOLO 1/Easy Jet siglato il Contratto del personale navigante di cabina TRASPORTO MERCI LOGISTICA 1/Verbale

Dettagli

Segreterie Nazionali

Segreterie Nazionali Segreterie Nazionali Roma, 26 giugno 2014 AGENS c.a. Presidente Prof. Gian Maria Gros-Pietro ANCP c.a Presidente Dr. Arnaldo De Santis FISE-Uniferr c.a. Presidente Ing. Pietro Auletta Prot. n. 198/SU/AF_af/ar

Dettagli

BANCA VALSABBINA FIRMATO L ACCORDO PER IL RINNOVO DEL C.I.A

BANCA VALSABBINA FIRMATO L ACCORDO PER IL RINNOVO DEL C.I.A BANCA VALSABBINA FIRMATO L ACCORDO PER IL RINNOVO DEL C.I.A Dopo una lunga ed complessa trattativa, durata parecchi mesi, è stato siglato l accordo fra le OO.SS. e l azienda che aggiorna il vigente contratto

Dettagli

Applicazione CCNL AUTONOLEGGIO. TRASPORTO MERCI LOGISTICA Marcevaggi SrL avvio procedura 428/90 e nostra richiesta di incontro

Applicazione CCNL AUTONOLEGGIO. TRASPORTO MERCI LOGISTICA Marcevaggi SrL avvio procedura 428/90 e nostra richiesta di incontro AUTONOLEGGIO Applicazione CCNL TRASPORTO MERCI LOGISTICA Marcevaggi SrL avvio procedura 428/90 e nostra richiesta di incontro MARITTIMI Lettera a Commissione Garanzia su riprogrammazione sciopero Tirrenia

Dettagli

Posizione di Filcem-Femca-Uilcem rispetto allo stato delle. trattative per il rinnovo del Contratto Nazionale unico di.

Posizione di Filcem-Femca-Uilcem rispetto allo stato delle. trattative per il rinnovo del Contratto Nazionale unico di. Prot. 584 Roma, 25 maggio 2006 Posizione di Filcem-Femca-Uilcem rispetto allo stato delle trattative per il rinnovo del Contratto Nazionale unico di Settore Gas/Acqua Dopo i primi incontri fra le OO.SS.

Dettagli

Ente Nazionale Bilaterale per la Formazione

Ente Nazionale Bilaterale per la Formazione Ente Nazionale Bilaterale per la Formazione Contatti Indirizzo: Via Casal Bertone, 171-00159 Roma Tel./Fax: 06.83771862 Mobile: 333.7755585 info@enbiform.it - enbiform@pec.it www.enbiform.it COS È UN ENTE

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 15/045/SRFS/C4

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 15/045/SRFS/C4 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 15/045/SRFS/C4 LE REGIONI A CONVEGNO Documento conclusivo del Convegno Nazionale TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: NUOVE PROSPETTIVE, NUOVE STRATEGIE Napoli,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA L Università degli studi di Messina In collaborazione con il Comitato Pari Opportunità Piano di Azioni positive triennio 2008/2011 Le azioni positive sono, com è noto, lo strumento fondamentale per l attuazione

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO CONTRATTUALE PER GLI ADDETTI DELLE AZIENDE CHE PRODUCONO OCCHIALI E ARTICOLI INERENTI L OCCHIALERIA

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO CONTRATTUALE PER GLI ADDETTI DELLE AZIENDE CHE PRODUCONO OCCHIALI E ARTICOLI INERENTI L OCCHIALERIA PIATTAFORMA PER IL RINNOVO CONTRATTUALE PER GLI ADDETTI DELLE AZIENDE CHE PRODUCONO OCCHIALI E ARTICOLI INERENTI L OCCHIALERIA 2015 Premessa Il rinnovo del Contratto Nazionale dell occhialeria avviene

Dettagli

ACCORDO DI COOPERAZIONE

ACCORDO DI COOPERAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA ACCORDO DI COOPERAZIONE tra COMITATO UNICO DI GARANZIA e CONSIGLIERA DI PARITÀ REGIONALE ACCORDO DI COOPERAZIONE tra Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità,

Dettagli

PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA La UIL nell assumere tra i suoi obiettivi prioritari per l'anno in corso il superamento del blocco della contrattazione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA Premesso che il programma di Governo ha previsto una legislatura caratterizzata da profonde riforme istituzionali; che tale

Dettagli

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro Conclusioni 1 La Riunione Tecnica Tripartita sulla migrazione per lavoro, ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro TTMLM/2013/14 Ginevra, 4-8 novembre

Dettagli

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane Dichiarazione di Atene sulle Città Sane (Athens Declaration for Healthy Cities) Atene, Grecia, 23 giugno 1998 Mondiale della Sanità possono sostenere le azioni su cui si fonda la salute per tutti a livello

Dettagli

Tempi di vita e tempi di lavoro. La conciliazione fa bene all azienda

Tempi di vita e tempi di lavoro. La conciliazione fa bene all azienda Tempi di vita e tempi di lavoro La conciliazione fa bene all azienda La conciliazione da impulso allo sviluppo Ci sono tanti modi per crescere in competitività. Ma c è una leva, in particolare, che costituisce

Dettagli

ACCORDO in materia di. ANTICIPAZIONE del CAMBIAMENTO e dell EVOLUZIONE in ALSTOM. Indice

ACCORDO in materia di. ANTICIPAZIONE del CAMBIAMENTO e dell EVOLUZIONE in ALSTOM. Indice ACCORDO in materia di ANTICIPAZIONE del CAMBIAMENTO e dell EVOLUZIONE in ALSTOM Stipulato da: ALSTOM, rappresentata da Patrick Dubert, E: la FEM (Federazione Europea Metalmeccanici), rappresentata da Bart

Dettagli

Comitato Aziendale Europeo di Autogrill. Regolamento Interno REGOLAMENTO INTERNO CAE AUTOGRILL

Comitato Aziendale Europeo di Autogrill. Regolamento Interno REGOLAMENTO INTERNO CAE AUTOGRILL Regolamento Interno REGOLAMENTO INTERNO CAE AUTOGRILL In riferimento a quanto stabilito nell Accordo del 18 novembre 2010 art.6 comma 3, ed in ottemperanza a quanto previsto dalla Direttiva Europea (2009/38/CE)

Dettagli

Flexicurity: il ruolo delle Istituzioni europee nel difficile percorso verso una crescita economica che non rinneghi il modello sociale europeo.

Flexicurity: il ruolo delle Istituzioni europee nel difficile percorso verso una crescita economica che non rinneghi il modello sociale europeo. Flexicurity: il ruolo delle Istituzioni europee nel difficile percorso verso una crescita economica che non rinneghi il modello sociale europeo. La flexicurity è uno strumento di disciplina del mercato

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE

VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE VERBALE DI ACCORDO In data odierna si sono incontrate l Alitalia Linee Aeree Italiane S.p.A. e le Segreterie Nazionali FILT/RCGIL, FIT/CISL e UILTRASPORTI. Le parti, PREMESSO CHE intendono, alla luce delle

Dettagli

COMUNE DI GIOVINAZZO

COMUNE DI GIOVINAZZO COMUNE DI GIOVINAZZO Regolamento per il funzionamento del comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni Approvato dalla Giunta

Dettagli

La Cgil, pur non condividendo le Linee Guida ha dichiarato che parteciperà al tavolo di confronto allargato sulla riforma del modello contrattuale.

La Cgil, pur non condividendo le Linee Guida ha dichiarato che parteciperà al tavolo di confronto allargato sulla riforma del modello contrattuale. LA RIFORMA DELLA STRUTTURA DELLA CONTRATTAZIONE: IL DOCUMENTO SULLE LINEE DI RIFORMA DELLA STRUTTURA DELLA CONTRATTAZIONE SOTTOSCRITTO DA CISL, UIL E CONFINDUSTRIA La riforma del modello contrattuale La

Dettagli

TRASPORTO PERSONE TERRA CCNL Mobilità: norme tecniche sciopero del 27 e 28 maggio prossimi

TRASPORTO PERSONE TERRA CCNL Mobilità: norme tecniche sciopero del 27 e 28 maggio prossimi TRASPORTO PERSONE TERRA CCNL Mobilità: norme tecniche sciopero del 27 e 28 maggio prossimi UFFICIO INTERNAZIONALE TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Processi di fusione societaria Veolia-Transdev e Arriva-Deutsche

Dettagli

Report di monitoraggio trimestrale Piani formativi promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali N. 1

Report di monitoraggio trimestrale Piani formativi promossi dai Fondi Paritetici Interprofessionali N. 1 Servizio Assistenza tecnica e supporto al funzionamento Osservatorio Regionale per la Formazione Continua Rif.to contratto rep. n. 1236 del 24.09.2013 1.b) Implementazione periodica del monitoraggio trimestrale

Dettagli

n. 161 29 settembre DIPARTIMENTO DIRITTI Previdenza Immigrazione TRASPORTO AEREO Inviata lettera ad Associazioni su CCNL Trasporto Aereo

n. 161 29 settembre DIPARTIMENTO DIRITTI Previdenza Immigrazione TRASPORTO AEREO Inviata lettera ad Associazioni su CCNL Trasporto Aereo n. 161 29 settembre DIPARTIMENTO ORGANIZZAZIONE Ufficio Immigrazione Cgil: iniziativa 1 ottobre Campagna L Italia sono anch io Raccolta dati tesseramento DIPARTIMENTO DIRITTI Previdenza Immigrazione TRASPORTO

Dettagli

PROCEDURA CONCILIATIVA

PROCEDURA CONCILIATIVA PROCEDURA CONCILIATIVA PROTOCOLLO D INTESA tra Findomestic Banca S.p.A, con sede legale in Via J. Da Diacceto, 48 50128 Firenze (di seguito Findomestic ) e le Associazioni di Consumatori Adiconsum, Adoc

Dettagli

1/CCNL parte normativa

1/CCNL parte normativa ATTIVITA FERROVIARIE AUTONOLEGGIO POMPE FUNEBRI 1/Appalti Ferroviari/Procedura Mobilità Soc. CPMA 1/Rinnovo CCNL: convocazione attivo unitario 24 giugno 1/CCNL parte normativa TRASPORTO MERCI/LOGISTICA

Dettagli

Servizi sociali per tutti

Servizi sociali per tutti Servizi sociali per tutti Servizi sociali per tutti 4 Una voce che conta per i lavoratori e le lavoratrici dei servizi sociali d Europa La FSESP è la Federazione sindacale europea dei lavoratori dei servizi

Dettagli

REGOLAMENTO RSU DEL COMUNE DI BOLOGNA

REGOLAMENTO RSU DEL COMUNE DI BOLOGNA REGOLAMENTO RSU DEL COMUNE DI BOLOGNA Ai sensi dell art. 47 del D.Lgs. n. 29 e dell Accordo collettivo quadro per la costituzione delle rappresentanze sindacali unitarie del 7 agosto 1998, a seguito delle

Dettagli

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Ipotesi di Piattaforma per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Agenzie in Gestione Libera Luglio 2013 Segreterie Nazionali Fiba-Cisl Fisac-Cgil FNA Uilca PIATTAFORMA UNITARIA

Dettagli

Pari Opportunità e performance nella PA

Pari Opportunità e performance nella PA Pari Opportunità e performance nella PA Enrica Castignola Università Cattolica del Sacro Cuore ALTIS (Alta Scuola Impresa e Società) Divisione Public Management Sommario 1. Le pari opportunità nella PA

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL PIANO DI AZIONI POSITIVE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA TRIENNIO 2004-2006 LINEE GUIDA

LINEE GUIDA PER IL PIANO DI AZIONI POSITIVE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA TRIENNIO 2004-2006 LINEE GUIDA Pagina 1 di 6 LINEE GUIDA PIANO DI AZIONI POSITIVE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA TRIENNIO 2004- Pagina 2 di 6 1. Premessa Il presente Piano di Azioni Positive si inserisce nell'ambito delle iniziative promosse

Dettagli

Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili

Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili Supplemento 1.2009 7 Un nuovo orizzonte per la tutela e la sicurezza del lavoro nei cantieri edili Gian Carlo Muzzarelli* Sommario 1. Tutela e sicurezza del lavoro nei cantieri edili. 2. I cardini della

Dettagli

PIANO DELLE AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITA PER IL TRIENNIO 2015/2017

PIANO DELLE AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITA PER IL TRIENNIO 2015/2017 PIANO DELLE AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITA PER IL TRIENNIO 2015/2017 Il presente Piano ha durata triennale e si sviluppa in obiettivi suddivisi a loro volta in azioni positive. PREMESSE Il Decreto

Dettagli

Appalti ferroviari di pulizie ATTIVITA FERROVIARIE. DIPARTIMENTO DIRITTI Sperimentazione della pillola RU 486

Appalti ferroviari di pulizie ATTIVITA FERROVIARIE. DIPARTIMENTO DIRITTI Sperimentazione della pillola RU 486 ATTIVITA FERROVIARIE Appalti ferroviari di pulizie DIPARTIMENTO DIRITTI Sperimentazione della pillola RU 486 Ferrovieri, aliquote medie per chi opta per il contributivo Collegato al lavoro: audizione della

Dettagli

Stress lavoro correlato: potenzialità e limiti nei risultati del monitoraggio Uil sulle modalità applicative dell obbligo di valutazione

Stress lavoro correlato: potenzialità e limiti nei risultati del monitoraggio Uil sulle modalità applicative dell obbligo di valutazione Convegno UIL Bologna 23 ottobre 2014 La valutazione dello stress lavoro-correlato: potenzialità e limiti di un obbligo legislativo Stress lavoro correlato: potenzialità e limiti nei risultati del monitoraggio

Dettagli

MARKT/2513/02 IT Orig. EN. PROGETTO DI PUNTI DI DECISIONE E DI CONCLUSIONI DELLA 30a RIUNIONE DEL COMITATO DELLE ASSICURAZIONI

MARKT/2513/02 IT Orig. EN. PROGETTO DI PUNTI DI DECISIONE E DI CONCLUSIONI DELLA 30a RIUNIONE DEL COMITATO DELLE ASSICURAZIONI MARKT/2513/02 IT Orig. EN PROGETTO DI PUNTI DI DECISIONE E DI CONCLUSIONI DELLA 30a RIUNIONE DEL COMITATO DELLE ASSICURAZIONI Bruxelles, 16 aprile 2002 1. Ordine del giorno L'ordine del giorno della riunione

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

Curriculum Aziendale

Curriculum Aziendale Società del sistema CNA Roma Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola Media Impresa Curriculum Aziendale INDICE: 1) Chi siamo e ruoli istituzionali 2) Servizi offerti 3) Staff tecnico, organigramma

Dettagli

La violenza sulle donne nei luoghi di lavoro. Proposta di Intesa

La violenza sulle donne nei luoghi di lavoro. Proposta di Intesa La violenza sulle donne nei luoghi di lavoro Proposta di Intesa 27 novembre 2012 LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CGIL, CISL, UIL PREMESSO - che l espressione violenza nei confronti delle donne designa ogni

Dettagli

LEGGE RECANTE RATIFICA

LEGGE RECANTE RATIFICA DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELL ACCORDO TRA IL GOVERNO ITALIANO E L ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ UFFICIO REGIONALE PER L EUROPA CONCERNENTE L UFFICIO EUROPEO OMS PER GLI INVESTIMENTI

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute PROTOCOLLO D'INTESA tra il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca e il Ministero della Salute PER LA TUTELA DEL DIRITTO ALLA SALUTE E DEL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI

Dettagli

Il welfare come motore dell economia: domiciliarità e servizi alla persona Giornata Nazionale della Previdenza Napoli, 12 maggio 2016

Il welfare come motore dell economia: domiciliarità e servizi alla persona Giornata Nazionale della Previdenza Napoli, 12 maggio 2016 Il welfare come motore dell economia: domiciliarità e servizi alla persona Giornata Nazionale della Previdenza Napoli, 12 maggio 2016 FRANCA MAINO Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università

Dettagli

La nuova disciplina degli ammortizzatori sociali nel decreto legislativo n. 148 del 2015

La nuova disciplina degli ammortizzatori sociali nel decreto legislativo n. 148 del 2015 La nuova disciplina degli ammortizzatori sociali nel decreto legislativo n. 148 del 2015 Stefano Sacchi Università degli Studi di Milano Consulente del Ministro del lavoro La riforma degli ammortizzatori

Dettagli

Fim-Cisl e Formazione Professionale

Fim-Cisl e Formazione Professionale January 2015 FIM CISL nazionale Formazione Professionale 06 85262402 [Volume 1, Numero 1] Fim-Cisl e Formazione Professionale Si è svolto ad Amelia il primo corso specialistico per componenti di Commissioni

Dettagli

LA SICUREZZA E LA PREVENZIONE NEL CCNL COMPARTO SCUOLA: DISPOSIZIONI CONTRATTUALI DI RIFERIMENTO

LA SICUREZZA E LA PREVENZIONE NEL CCNL COMPARTO SCUOLA: DISPOSIZIONI CONTRATTUALI DI RIFERIMENTO LA SICUREZZA E LA PREVENZIONE NEL CCNL COMPARTO SCUOLA: DISPOSIZIONI CONTRATTUALI DI RIFERIMENTO CCNI DEL 31.8.1999 TUTELA DELLA SALUTE NELL AMBIENTE DI LAVORO Art. 57 - Finalità 1. Al fine di assicurare

Dettagli

Le novità normative in tema di rapporto di lavoro pubblico: il D.Lgs. 150/2009

Le novità normative in tema di rapporto di lavoro pubblico: il D.Lgs. 150/2009 Le novità normative in tema di rapporto di lavoro pubblico: il D.Lgs. 150/2009 Parma, Sala aurea C.C.I.A.A., Via Verdi 2 Gaetano Palombelli La riforma del lavoro pubblico nel contesto della riforma istituzionale

Dettagli

CONTRATTO NAZIONALE PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NELL'INDUSTRIA CINEAUDIOVISIVA

CONTRATTO NAZIONALE PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NELL'INDUSTRIA CINEAUDIOVISIVA Roma, Dicembre 2006 CONTRATTO NAZIONALE PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NELL'INDUSTRIA CINEAUDIOVISIVA Premessa. Le parti stipulanti si danno reciprocamente atto che la seguente

Dettagli

Assemblea nazionale Fiom-Cgil Bologna, 10-11 luglio 2015

Assemblea nazionale Fiom-Cgil Bologna, 10-11 luglio 2015 Federazione Impiegati Operai Metallurgici nazionale Corso Trieste, 36-00198 Roma - tel. +39 06 85262341-2 fax +39 06 85303079 www.fiom-cgil.it - e-mail: organizzazione@fiom.cgil.it Assemblea nazionale

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE AZIENDE ARTIGIANE

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE AZIENDE ARTIGIANE UNIONE ITALIANA LAVORATORI TESSILI ABBIGLIAMENTO PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE AZIENDE ARTIGIANE Area TESSILE MODA Premessa Nell attuale fase di crisi finanziaria

Dettagli

U.O. Agenda 21 Servizio Pianificazione Territoriale Dipartimento Territorio e Ambiente COMUNE DI UDINE REGOLAMENTO DEL FORUM

U.O. Agenda 21 Servizio Pianificazione Territoriale Dipartimento Territorio e Ambiente COMUNE DI UDINE REGOLAMENTO DEL FORUM U.O. Agenda 21 Servizio Pianificazione Territoriale Dipartimento Territorio e Ambiente COMUNE DI UDINE REGOLAMENTO DEL FORUM Art. 1 Il Forum Il "Forum Agenda 21 Locale" di Udine si riconosce nelle raccomandazioni

Dettagli

Ingegnere Giuseppe Baldo

Ingegnere Giuseppe Baldo AATO Venezia Ambiente Viale Ancona, 24 30170 Venezia - Mestre Tel. +39 041 5322078 - Fax +39 041 2597151 mail: info@veneziaambiente.it Programma dettagliato della comunicazione per la redazione del rapporto

Dettagli

IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL ENERGIA E PETROLIO 2016-2018

IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL ENERGIA E PETROLIO 2016-2018 IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL ENERGIA E PETROLIO 2016-2018 FILCTEM CGIL FEMCA CISL UILTEC UIL CON IL PRESENTE DOCUMENTO DANNO AVVIO UNITARIAMENTE ALLA FASE DI RINNOVO DEL CCNL ENERGIA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. per le attività di cooperazione relative a EXPO Milano 2015. tra. l Autorità Nazionale Anticorruzione italiana (A.N.AC.

PROTOCOLLO D INTESA. per le attività di cooperazione relative a EXPO Milano 2015. tra. l Autorità Nazionale Anticorruzione italiana (A.N.AC. PROTOCOLLO D INTESA per le attività di cooperazione relative a EXPO Milano 2015 tra l Autorità Nazionale Anticorruzione italiana (A.N.AC.) e l Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico

Dettagli

DIALOGO SOCIALE EUROPEO: LINEE GUIDA MULTISETTORIALI PER FRONTEGGIARE LA VIOLENZA E LE VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO CAUSATE DA TERZI

DIALOGO SOCIALE EUROPEO: LINEE GUIDA MULTISETTORIALI PER FRONTEGGIARE LA VIOLENZA E LE VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO CAUSATE DA TERZI DIALOGO SOCIALE EUROPEO: LINEE GUIDA MULTISETTORIALI PER FRONTEGGIARE LA VIOLENZA E LE VESSAZIONI SUL LUOGO DI LAVORO CAUSATE DA TERZI 16 luglio 2010 (I) INTRODUZIONE 1. Le presenti Linee guida mirano

Dettagli

PROPOSTE PER IL RINNOVO CONTRATTUALE DEI LAVORATORI DIPENDENTI DALLE IMPRESE DEL SISTEMA INDUSTRIALE INTEGRATO DI SERVIZI TESSILI E MEDICI AFFINI

PROPOSTE PER IL RINNOVO CONTRATTUALE DEI LAVORATORI DIPENDENTI DALLE IMPRESE DEL SISTEMA INDUSTRIALE INTEGRATO DI SERVIZI TESSILI E MEDICI AFFINI PROPOSTE PER IL RINNOVO CONTRATTUALE DEI LAVORATORI DIPENDENTI DALLE IMPRESE DEL SISTEMA INDUSTRIALE INTEGRATO DI SERVIZI TESSILI E MEDICI AFFINI (Lavanderie Industriali) Premessa Il contesto nel quale

Dettagli

Piattaforma per il rinnovo del contratto autoscuole e agenzie automobilistiche 2012-2015

Piattaforma per il rinnovo del contratto autoscuole e agenzie automobilistiche 2012-2015 Piattaforma per il rinnovo del contratto autoscuole e agenzie automobilistiche 2012-2015 Premessa Il contesto nel quale avviene il rinnovo del contratto nazionale di lavoro delle autoscuole e agenzie è

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE RISORSE, L ORGANIZZAZIONE E IL BILANCIO SOTTOSCRIZIONE DEFINITIVA ACCORDO UTILIZZO DEL FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE ANNO 2014 La delegazione di parte pubblica del Ministero

Dettagli

DOCUMENTO. 25 Novembre 2014

DOCUMENTO. 25 Novembre 2014 DOCUMENTO Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: insieme contro la violenza sul lavoro Consigliere di parità dalla parte delle donne e del lavoro 25 Novembre 2014 Promuovere il lavoro

Dettagli

NOTIZIARIO INTERNO. CCNL della Mobilità. Diario di una trattativa finita male! Firmato il protocollo d intesa sul D.L.F 02 FEBBRAIO 2009 NUMERO 2

NOTIZIARIO INTERNO. CCNL della Mobilità. Diario di una trattativa finita male! Firmato il protocollo d intesa sul D.L.F 02 FEBBRAIO 2009 NUMERO 2 NOTIZIARIO INTERNO ANNO III CCNL della Mobilità. Diario di una trattativa finita male! IN QUESTO NUMERO CCNL della Mobilità Firmato il protocollo d intesa sul D.L.F Agenda della settimana DATA ORA EVENTO

Dettagli

La gestione aziendale dei cambiamenti economico-sociali in Francia dopo la riforma del lavoro

La gestione aziendale dei cambiamenti economico-sociali in Francia dopo la riforma del lavoro La gestione aziendale dei cambiamenti economico-sociali in Francia dopo la riforma del lavoro di Giulia Tolve Il potenziamento della gestione contrattata dei mutamenti tecnologici ed economici Il terzo

Dettagli

AUDIZIONE. Commissione Lavoro Pubblico e Privato Camera dei Deputati LIBRO VERDE SULLE PENSIONI

AUDIZIONE. Commissione Lavoro Pubblico e Privato Camera dei Deputati LIBRO VERDE SULLE PENSIONI AUDIZIONE Commissione Lavoro Pubblico e Privato Camera dei Deputati LIBRO VERDE SULLE PENSIONI ROMA, 14 OTTOBRE 2010 I sistemi di sicurezza sociale sono sviluppati in Europa più che in altre parti del

Dettagli

ICARUS Good Practices

ICARUS Good Practices ICARUS Good Practices Lista delle cose che possiamo fare per rendere più efficaci gli interventi sindacali sui comitati aziendali europei. Azioni possibili dei rappresentanti del CAE 1 Stabilire e mantenere

Dettagli

Appunti sull Orario di lavoro/e il Disegno di Legge n. 1167/B. Il tema dell orario di lavoro è un tema molto complesso per le ricadute che ha:

Appunti sull Orario di lavoro/e il Disegno di Legge n. 1167/B. Il tema dell orario di lavoro è un tema molto complesso per le ricadute che ha: Appunti sull Orario di lavoro/e il Disegno di Legge n. 1167/B Premessa Il tema dell orario di lavoro è un tema molto complesso per le ricadute che ha: Sull o.d.l. Sulla qualità della vita Sulla competitività

Dettagli

Comunicato unitario. FERCAM Convocazione. UPS - Convocazione

Comunicato unitario. FERCAM Convocazione. UPS - Convocazione MARITTIMI Comunicato unitario IMPIANTI A FUNE Attivo Nazionale Unitario Quadri e Delegati del 26 ottobre prossimo TRASPORTO MERCI-LOGISTICA FERCAM Convocazione Min.Lavoro - COGEFRIN- Convocazione TNT Accordo

Dettagli

I lavoratori salvaguardati

I lavoratori salvaguardati Lavoratrici e lavoratori che possono accedere a pensione sulla base dei requisiti vigenti prima dell entrata in vigore del d.l. n. 201/2011 del 6.12.2011 anche se maturati dopo il 31.12.2011 1 Conservano

Dettagli

Proposta di legge sul precariato. Disposizioni in materia di tutele sociali e politiche attive per i lavoratori assunti con contratti non subordinati

Proposta di legge sul precariato. Disposizioni in materia di tutele sociali e politiche attive per i lavoratori assunti con contratti non subordinati Proposta di legge sul precariato Disposizioni in materia di tutele sociali e politiche attive per i lavoratori assunti con contratti non subordinati Art. 1 (Sostegno del reddito, formazione, previdenza

Dettagli

Proposta per un Piano di Azioni Positive nel Gruppo Ferrovie dello Stato

Proposta per un Piano di Azioni Positive nel Gruppo Ferrovie dello Stato Proposta per un Piano di Azioni Positive nel Gruppo Ferrovie dello Stato Roma 21 giugno 2006 PREMESSA Fin dalla loro costituzione i Comitati per le pari Opportunità del Gruppo Ferrovie dello Stato hanno

Dettagli

Ipotesi Piattaforma per il rinnovo del CCNL Industria Gomma e Plastica 2013-2015

Ipotesi Piattaforma per il rinnovo del CCNL Industria Gomma e Plastica 2013-2015 Ipotesi Piattaforma per il rinnovo del CCNL Industria Gomma e Plastica 2013-2015 1. Le organizzazioni sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl, Uilcem Uil unitamente intendono, sulla base della presente piattaforma,

Dettagli

Realizzare la valutazione inclusiva

Realizzare la valutazione inclusiva LA VALUTAZIONE NELLE CLASSI COMUNI IT Realizzare la valutazione inclusiva La fase conclusiva del progetto La valutazione nelle classi comuni dell Agenzia ha visto un dibattito e una spiegazione del concetto

Dettagli

Analisi e valutazione dell attuazione delle politiche di genere e degli effetti della contrattazione di secondo livello nelle aziende piemontesi

Analisi e valutazione dell attuazione delle politiche di genere e degli effetti della contrattazione di secondo livello nelle aziende piemontesi Ires Lucia Morosini - Fondazione Vera Nocentini - Enfap Analisi e valutazione dell attuazione delle politiche di genere e degli effetti della contrattazione di secondo livello nelle aziende piemontesi

Dettagli

Rapporto sulla implementazione della Carta

Rapporto sulla implementazione della Carta Rapporto sulla implementazione della Carta Il Rapporto sul grado di implementazione degli impegni assunti con la sottoscrizione della Carta per le Pari Opportunità e l Uguaglianza sul lavoro è un rendiconto

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO DEL 15 CONGRESSO NAZIONALE UILM UIL

DOCUMENTO PROGRAMMATICO DEL 15 CONGRESSO NAZIONALE UILM UIL DOCUMENTO PROGRAMMATICO DEL 15 CONGRESSO NAZIONALE UILM UIL Il 15 Congresso Nazionale Uilm UIL, svolto a Reggio Calabria dal 16 al 18 settembre 2014, approva la relazione introduttiva del Segretario Generale

Dettagli

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico ALLEGATO TECNICO AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO 12 MARZ0 2009 tra il Ministero dell istruzione, e le Organizzazioni sindacali firmatarie del ccnl del personale del comparto scuola, sottoscritto

Dettagli