EDIZIONI UNICOPLI. GLI ASSURDI DELLA POLITICA Odio e amore nel pensiero di Leopardi. COLLANA: Testi e studi n FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 195

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EDIZIONI UNICOPLI. GLI ASSURDI DELLA POLITICA Odio e amore nel pensiero di Leopardi. COLLANA: Testi e studi n. 280. FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 195"

Transcript

1 Marco Balzano GLI ASSURDI DELLA POLITICA Odio e amore nel pensiero di Leopardi COLLANA: Testi e studi n. 280 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: novembre PREZZO: Euro 16,00 ISBN: Sin dalle prime pagine dello Zibaldone Leopardi è interessato ad analizzare la vera natura dell amor proprio e dell amor patrio. Gli è subito chiaro che per comprendere i meccanismi della società bisognerà valutare con grande attenzione questi due concetti, alla cui base si scopre immancabilmente un elemento sconcertante: l odio, retaggio ancestrale dell uomo espulso dal secolo d oro e dalle favole antiche. Il volume esamina la concezione filosofico-politica dell odio, mettendo in luce le fonti leopardiane sull argomento: da Polibio a Sallustio, da Machiavelli a Montesquieu, oltre all immancabile Rousseau. Ma, eliminata la possibilità di un odio che salvi paradossalmente la società dagli effetti dell egoismo e della strage delle illusioni, si fa largo nell ultimo Leopardi una valutazione attenta dell amore: atto di solidarietà politica, gesto consapevole di altruismo e di eroica sopportazione della vita che culmina nell immagine del fiore del deserto. Marco Balzano è nato nel 1978 a Milano. È dottore di ricerca in Letteratura italiana presso l Università degli Studi di Milano. I suoi interessi di studio sono l Otto e il Novecento. Collabora con riviste letterarie e di cultura generale. Si è occupato a più riprese di Leopardi, con particolare attenzione per il suo pensiero filosofico e politico. Per Marsilio ha pubblicato nel 2008 il volume I confini del sole. Leopardi e il Nuovo Mondo.

2 Beppe Oreffice CURATRICE: Franca Mora CON CALVINO IN TOPOLINO COLLANA: Le quinte n. 1 FORMATO: 11,5x16,5 PAGINE: 85 PREZZO: Euro 10,00 ISBN: Il racconto di Beppe Oreffice, ispettore commerciale alla Einaudi nei primi anni Cinquanta, rappresenta uno dei rarissimi casi nei quali le vicende di una Casa editrice sono narrate da una angolatura insolita, quella della promozione commerciale. Nella Einaudi del dopoguerra era consuetudine promuovere, a ridosso dell estate, le Settimane del libro : scrittori, funzionari e consulenti si recavano in alcune città selezionate per divulgare la linea editoriale della Casa editrice e per reclamizzare le ultime novità pubblicate. In uno di questi spostamenti verso il Sud, Oreffice si trova a viaggiare con Italo Calvino nella Topolino azzurra messa a disposizione dalla Einaudi. Dal ricordo degli incontri con i librai, dei colloqui con Giulio Einaudi, delle collane e dei libri da vendere, degli uomini della Casa editrice torinese e delle sorprendenti e divertite avventure con il suo autorevole passeggero prende vita la testimonianza dell Autore. Nato da un intervista raccolta da Franca Mora, successivamente rielaborata, il libro ha avuto una prima edizione nel Il testo, qui riproposto in una nuova edizione, è stato interamente rivisto dalla Curatrice e integrato con una Presentazione e una Introduzione storica che aiutano a ricostruire le vicende narrate dal protagonista. Giuseppe Oreffice, nato a Torino il 22 luglio 1927, frequentò per alcuni anni la Facoltà di Economia e Commercio e successivamente quella di Scienze Politiche all Università di Torino, senza conseguire la laurea per motivi di lavoro. Iscritto al PCI nel 1944, dopo la Liberazione svolse compiti organizzativi all interno della federazione torinese del Partito come responsabile dell ufficio propaganda. Commesso di libreria, ispettore commerciale alla Einaudi dal 1950 al 1954 e presso gli Editori Riuniti dal 1958 al 1967, si dedicò poi all amministrazione di società italiane ed estere di import-export. È deceduto nel 2008.

3 Claudio Pavese LO STRUZZO E LA CICOGNA Uomini e libri del commissariamento Einaudi ( ) COLLANA: Le quinte n. 2 FORMATO: 11,5x16,5 PAGINE: 150 PREZZO: Euro 13,00 ISBN: Un capitolo poco indagato della storia dell'einaudi, un'autentica zona di nebbia e di mistero, sono i quattordici mesi del commissariamento della Casa editrice da parte della Repubblica Sociale Italiana. Lo stesso Giulio Einaudi amava poco parlare di quella parentesi quasi non volesse rivangare fatti, vicende e attività della sua casa editrice per lui ininfluenti o fastidiosi. Al centro della vicenda c è Paolo Zappa, il giornalista inviato de La Stampa che dal febbraio 1944 al maggio 1945 in qualità di commissario prefettizio gestì le attività della sede torinese dello Struzzo. Pur dimostrandosi un oculato amministratore, Zappa non seppe resistere alla tentazione di pubblicare titoli, tra cui alcune sue opere, poi immediatamente ripudiati dal catalogo al ritorno di Giulio Einaudi. Questa ricerca vuole iniziare a fare luce libri e documenti alla mano sui fatti salienti accaduti in quel periodo drammatico. Più che collezionista di libri Claudio Pavese preferisce definirsi archeologo dell editoria, capace cioè di raccogliere ovunque cocci di carta per ricostruire e divulgare avventure editoriali destinate, altrimenti, a cadere nell oblio. Gli oltre cinquemila volumi della sua raccolta di libri Einaudi, una delle più complete oggi esistenti, sono frutto di quarant anni di ostinate ricerche e consentono di raccontare compiutamente l evoluzione formale della casa editrice torinese durante la sua gloriosa storia. Conduce abitualmente incontri-esposizioni durante i quali illustra le sue storie di libri in giro per l Italia e non solo. Ha curato, la mostra della collana I Coralli e quella su Cesare Pavese I libri. È autore di numerosi saggi su storie e vicende dell Editoria italiana.

4 Alessio Pelusi LA MOLESKINE NERA COLLANA: Metropolis n. 5 FORMATO: 13x19,5 PAGINE: 164 PREZZO: Euro 14,00 ISBN: La moleskine può essere un quaderno per gli appunti, una base solida e cartacea per i propri pensieri, un regalo per chi ama scrivere o disegnare, un libro senza parole per un bambino. Per Alex, il protagonista, la moleskine era un diario, una cassaforte, uno psicologo che assorbe le proprie tensioni e per Dario è stata una porta che ha squarciato la realtà e lo ha cambiato fino ad annichilirlo. La storia raccontata in questo libro, ambientata tra Chieti e Roma, inizia con il ritrovamento fortuito del diario per poi svilupparsi in pochi giorni di intensa lettura e riflessione. Dario, amico di Alex, a due anni dal suicidio di quest ultimo, ritrova la sua moleskine ed inizia così un imprevedibile e sorprendente viaggio nel passato, scoprendo una lettura nuova degli eventi che avevano portato l amico alla morte. La realtà si squarcia e Dario rivede la storia passata con tutti i suoi protagonisti: Anna, la sua ragazza, Cyntia la sua amante e Davide l amico. Ognuno di loro è conseguenza e causa di una vita che si perde. Una forza distruttiva e folle invade il suo presente e le sue certezze si dissolvono pagina dopo pagina per far posto alla rabbia e all autocommiserazione. Dario è spesso tentato di chiudere per sempre quel diario, ma la voglia di capire i lati ancora oscuri della sua vita diventa ogni volta più forte. Alessio Pelusi, 34 anni, ha studiato e lavorato a Roma, laureandosi in Scienze della Comunicazione presso l Università degli Studi La Sapienza. Dal 2006 collabora con alcuni giornali locali e ha conseguito dapprima un Master in Giornalismo e Giornalismo Radiotelevisivo, ed in seguito, nel 2013, un Master in Safety Management presso l Università di Modena e Reggio Emilia. Attualmente si occupa di Sicurezza sul lavoro come consulente ed è Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Nel 2010 una prima versione de La moleskine nera ha ricevuto il Premio per la Cultura Mediterranea - Fondazione Carical, sezione Narrativa Giovani per esordienti, passando due selezioni: quella di una giuria di esperti e quella di una giuria popolare.

5 Bruno Sperani CURATORE: Paolo Croci LA FABBRICA COLLANA: Metropolis n. 6 FORMATO: 13x19,5 PAGINE: novembre PREZZO: Euro 16,00 ISBN: Opera della scrittrice dalmata Beatrice Speraz ( ), attiva a Milano dalla seconda metà degli anni Settanta dell Ottocento fino al secondo decennio dello scorso secolo, La fabbrica viene riproposta dopo un attento lavoro di ricostruzione testuale, che supera l'edizione Periplo (Lecco, 1996, Collana Voci negate a c. di Gian Luca Bajo e Siobhan Nash Marshall) ma gravemente scorretta e pregiudicata da refusi e omissioni di interi capitoli. Duplice è l intento dell'introduzione: indicare, sia pure in forma sintetica, le coordinate di un progetto di pubblico volto a catalizzare l'interesse di fasce di pubblico variegate (al di là di una rigida distinzione tra letteratura alta e letteratura popolare ) e che perciò costituisce un unicum nel quadro editoriale dell'epoca; sottolineare il valore del romanzo in quanto precoce documento sulla speculazione edilizia a Milano e sulla sensibilità di un'autrice (ancora ampiamente sconosciuta al di fuori della cerchia degli addetti ai lavori) per il sorgere di una, sia pure aurorale, coscienza operaia nel capoluogo lombardo. Paolo Croci, nato a Legnano nel 1965, ha lavorato come redattore e traduttore dall'inglese (per Guanda, Ponte Alle Grazie, Rizzoli). Prima e dopo il Dottorato in Letteratura moderna all''università degli studi di Milano ha affiancato Claudio Milanini presso lo stesso ateneo. Si interessa di letteratura otto-novecentesca e ha pubblicato alcuni interventi critici in rivista (ACME, «Otto- Novecento») su Nievo e Bruno Sperani. Attualmente insegna al Liceo «Quasimodo» di Magenta.

6 Ester Lo Biundo LONDON CALLING ITALY La propaganda di Radio Londra nel 43 COLLANA: Comunicazione storica n. 1 FORMATO: 14x21 PAGINE: novembre PREZZO: Euro 15,00 ISBN: Nel novembre del 1942 le truppe anglo-americane sconfissero l Asse ad El Alamein. Da quel momento in poi, le sorti della seconda guerra mondiale si sarebbero rovesciate in favore degli Alleati. Scopo di questo libro è comprendere in che modo, a partire dalla conferenza di Casablanca in cui furono stabiliti i dettagli dello sbarco in Sicilia, l opinione pubblica italiana sia stata preparata all occupazione alleata e alla resa incondizionata del proprio Paese. Ripercorrendo le radio trasmissioni della BBC, il testo mette in luce gli obiettivi propagandistici inglesi, gli argomenti ricorrenti nei programmi, le classi sociali a cui Londra si rivolgeva, i profili degli ascoltatori. Attraverso l analisi di documenti del Ministero degli Esteri inglese e di archivi privati di collaboratori italiani della BBC, il testo si propone inoltre di indagare sull influenza del governo britannico sulla radio e il ruolo degli esuli antifascisti italiani nell organizzazione della propaganda. Ester Lo Biundo è una dottoranda in Storia all Università di Reading in Inghilterra. Oggetto del suo progetto di dottorato è la propaganda di Radio Londra negli anni della Resistenza italiana. Precedentemente Ester ha conseguito a Palermo una laurea magistrale in Storia Contemporanea e un diploma di Archivistica, Paleografia e diplomatica. Al di fuori dell accademia, Ester ha collaborato con diversi musei inglesi. Tra i suoi interessi, il tema della divulgazione di contenuti e beni culturali presso un pubblico di non esperti.

7 Chiara Ferrari POLITICA E PROTESTA IN MUSICA Da Cantacronache a Ivano Fossati COLLANA: Comunicazione storica n. 2 FORMATO: 14x21 PAGINE: novembre PREZZO: Euro 15,00 ISBN: Il libro guarda alla storia del Novecento e alla canzone politica e di protesta in particolare. Guarda ai testi, al contenuto espresso dalle parole, tralasciando l elemento musicale e quello dell interpretazione. Una scelta attraverso cui si è cercato di dare risalto ai temi e di individuare connessioni tra canzoni anche apparentemente lontane, scoprendo, invece, un fitto tessuto di dialoghi a distanza. Si è approfondito il rapporto tra la canzone e il suo contesto storico, politico, sociale, culturale; si è calata la canzone nello spazio in cui essa è nata, osservandola nel suo andirivieni tra il passato e il presente, carica ogni volta di una nuova geografia tutta da esplorare. Un valido strumento didattico nelle mani di chi intenda promuovere lo studio della letteratura, della storia, dell arte e dei cambiamenti sociali attraverso materiali ancora poco impiegati per tale scopo. Un viaggio che è partito da Cantacronache, musicisti, letterati, intellettuali che, da Torino, agitarono le acque ristagnanti del sistema culturale degli anni tra il 1958 e il Giovani che raccontavano il Paese da una prospettiva critica e anticonformista, denunciando, protestando e riconsegnando alla memoria collettiva fatti e momenti di storia sociale e politica. Un viaggio che è proseguito fino alle soglie degli anni Ottanta dove la canzone di protesta ha lasciato il passo a una nuova evasione. Chiara Ferrari, piacentina, è docente di italiano e storia nella scuola superiore. Co-autrice del documentario storico Cantacronache : politica e protesta in musica realizzato nell ambito del Master in Comunicazione storica dell Università di Bologna, da quella ricerca ha tratto un saggio edito da Storicamente (UniBo). È tra i redattori della rivista E-Review. Collabora ai progetti editoriali della casa editrice Officine Gutenberg, tra cui la redazione del Dizionario biografico fantastico dei piacentini illustri e la Guida ai luoghi fantastici di Piacenza e provincia.

8 CURATORI: Jacopo Bassi, Gianluca Canè SULLE SPALLE DEGLI ANTICHI Eredità classica e costruzione delle identità nazionali nel Novecento COLLANA: Tracce n. 2 FORMATO: 14x21 PAGINE: 280 PREZZO: Euro 22,00 ISBN: L antichità classica, grazie all immaginario creato da storici, letterati e artisti, nel corso dei secoli ha acquisito i caratteri propri del topos del trionfo della virtù e del paradigma del valore politico. L antichità è divenuta appannaggio degli ingegneri della nazione storici e politici che nell età classica hanno cercato, e spesso creato ex novo, gli antenati nobili della Nazione: alle grandi figure storiche dell età antica sono state attribuite patenti di nazionalità e caratteri identitari anacronistici. Lo studio dell età antica è così divenuto un terreno di confronto per i dibattiti ideologici e politici dell età moderna e contemporanea. Roma e la Grecia classica sono state idealizzate e sono divenute, di volta in volta, esempi positivi o negativi per gli Stati moderni. Quali ragioni hanno reso l età antica e il mondo classico in particolare un modello per la contemporaneità? Dieci saggi su casi di studio poco noti in Italia e nove percorsi storiografici elaborati da tre specialisti guidano il lettore nell avvicinamento al tema della rielaborazione del classico in età contemporanea. CURATORI: Jacopo Bassi è Dottore magistrale in Storia contemporanea (Università degli Studi di Bologna). Nel corso dei suoi studi si è occupato di storia della Grecia e dell'albania in età contemporanea e di storia e istituzioni della Chiesa ortodossa. Ha lavorato per le case editrici Éditions des femmes e Il Mulino; attualmente è redattore presso la casa editrice Zanichelli. È caporedattore della rivista online di storia contemporanea Diacronie. Gianluca Canè è Dottore magistrale in Filologia, letteratura e tradizione classica (Università degli Studi di Bologna). Dopo la laurea, i suoi interessi si sono rivolti all editoria digitale e ai linguaggi del web; come consulente editoriale ha lavorato per l editore Zanichelli ( ) e dal 2013 coordina la produzione di risorse digitali pensate per lo studio e il ripasso delle lingue classiche per conto della casa editrice Loescher. Dal 2011 è webmaster della rivista online di storia contemporanea Diacronie.

9 CURATORI: Fabio Zucca, Alessandra Baretta, Maria Piera Milani DIVULGATORI DI CONOSCENZA, DI IDEE E DI METODI I docenti dell Università di Pavia raccontati attraverso le loro carte COLLANA: Storia del Novecento n. 5 FORMATO: 14x21 PAGINE: 190 PREZZO: Euro 16,00 ISBN: Il Convegno Divulgatori di conoscenza, di idee e di metodi. I docenti dell Università di Pavia raccontati attraverso le loro carte, tenutosi il 22 febbraio 2013 presso l Ateneo pavese, in concomitanza con la conclusione del riordino del Fondo docenti dell Archivio storico, ha rappresentato un occasione speciale per far conoscere il notevole lavoro compiuto in questi anni dall Università per censire, riordinare e garantire la conservazione e la fruibilità del proprio Archivio. I relatori del Convegno, lavorando alla ricerca e alla ricostruzione storica di alcune personalità accademiche di quasi tutte le aree disciplinari che hanno impresso una traccia importante negli studi, nella vita universitaria e anche nella vita pubblica, hanno mostrato come le carte del personale docente, se adeguatamente interrogate, forniscano importanti risposte sui percorsi dei professori all interno dell ambito accademico, sulle tappe salienti e talvolta sui minuti episodi della loro carriera, sui loro rapporti con le istituzioni centrali dell Ateneo, sulle loro attività di ricerca, sul loro impegno didattico, scientifico e culturale. CURATORI: Fabio Zucca è titolare della cattedra Jean Monnet presso l Università degli Studi dell Insubria e direttore dell Archivio storico dell Ateneo pavese. È autore e curatore di numerosi libri e saggi di archivistica, storia contemporanea e storia dell integrazione europea. Alessandra Baretta e Maria Piera Milani sono le archiviste dell Archivio storico dell Università di Pavia.

10 Giovanni Cavagnini «SE AVREMO LA FORTUNA DI TORNARE» Lettere di guerra al cardinal Maffi ( ) COLLANA: Biblioteca di storia contemporanea n. 46 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 242 PREZZO: Euro 18,00 ISBN: La Grande Guerra evoca immagini di violenza e morte come poche esperienze nella storia dell umanità. Non diversamente dagli altri popoli in lotta, anche gli italiani dovettero affrontare anni di lutti continui e sofferenze inimmaginabili. Le lettere raccolte in questo volume, provenienti dagli archivi del cardinale di Pisa Pietro Maffi, gettano luce sul modo in cui civili e militari, chierici e laici, uomini e donne vissero e giudicarono il dramma della guerra. Le voci levatesi da ospedali, trincee, caserme, parrocchie e centri sparsi in tutta la penisola, nonché dai campi di prigionia degli Imperi Centrali, formano un coro discorde, in cui non mancano i nazionalisti esaltati; la maggioranza rimase però sorda alle ragioni della propaganda e attese con rassegnazione il ritorno della pace. In questo rifiuto di ribellarsi si misura il successo della chiesa cattolica, impegnata a soccorrere i bisognosi ma anche a inculcare nelle masse i principi di obbedienza e disciplina. Giovanni Cavagnini è dottore di ricerca in storia contemporanea. Formatosi presso l Università degli studi di Padova, la Scuola Normale Superiore di Pisa e l Ecole Pratique des Hautes Etudes (Parigi), nel 2012 ha discusso la sua tesi di dottorato, dedicata al nazionalismo cattolico durante la Grande Guerra. Le sue ricerche, apparse su riviste quali «Passato e Presente», «Memoria e Ricerca» e il «Journal of Modern Italian Studies», ruotano intorno al rapporto tra cattolicesimo, nazione e guerra nell Italia contemporanea, con particolare attenzione al primo conflitto mondiale.

11 Franco Loi MILANO Lo sguardo di Delio Tessa COLLANA: Le Città Letterarie n. 40 FORMATO: 11,5x16,5 PAGINE: 122 PREZZO: Euro 12,00 ISBN: Milano è una città tra le più affascinanti. Più di quanto si creda ricca di monumenti, bellezze artistiche, memorie storiche. Eppure in un secolo la città ha subito più trasformazioni di qualsiasi altra. Ci è sembrato suggestivo rappresentarla qui attraverso le poesie e i racconti di un grande poeta come Delio Tessa, e, per dare un senso di continuità, con le testimonianze di altri scrittori e poeti dell Ottocento e del Novecento. Camminare per le strade della città accompagnati dalla voce e della memoria e della poesia fa dimenticare il trascorrere del tempo: ci sono luoghi rimasti intatti, luoghi cambiati, ma permane il sapore di tutta un epoca. In un alternanza di interni ed esterni, di momenti intimi e momenti pubblici, Milano viene riscoperta nella sua bonomia, nella sua alacrità, nella semplice umanità della sua gente, nel suo genio inventivo e nella sua profonda fede, in uno slancio morale che è fatto di concretezza e progettazione ideale. Poesia e lavoro hanno lasciato il segno nella storia del paese, ne permane l energia nelle strade meno percorse e conosciute della città. (F. Loi) Franco Loi nasce a Genova nel 1930, da madre emiliana e padre sardo. Vive a Milano adottandone il dialetto. È stato un importante critico letterario per Il Sole 24 ore dalla fine degli anni Ottanta, incoraggiando l uso poetico dialettale. Il suo linguaggio poetico nasce dalla mescolanza di elementi linguistici di varia natura: gerghi, idioletti ecc., di area proletaria e contadina, spesso reinventati dalle esigenze espressive dell autore. Dopo le raccolte I cart (1973) e Poesie d amore (1974), si è affermato soprattutto con la raccolta Stròlegh (1976). Sono seguite, fra le altre, Teater (1978), L Angel (1981; 1994), Liber (1988), Umber (1992), Verna (1997), Amur del temp (2000) e Isman (2002), Acquabella (2004), Voci da osteria (2007), L aria del tempo (2010), Angel de aria (2011), I niül (2012). Le sue poesie sono state tradotte in molti paesi d Europa e negli Stati Uniti. Ha curato con Davide Rondoni un antologia della poesia italiana dal 1970 alla fine del secolo (Garzanti, 2001) e pubblicato l autobiografia Da bambino il cielo (Garzanti, 2010).

12 Laura Cipriani LISBONA Città dell inquietudine COLLANA: Le Città Letterarie n. 15 FORMATO: 11,5x16,5 PAGINE: 130 PREZZO: Euro 12,00 ISBN: Immaginare una città, ascoltarne i suoni, intravederne i colori, captare il pulsare della vita dei suoi abitanti attraverso le pagine di un libro: questa è la Lisbona che si vuole descrivere e sintetizzare in immagini a partire dai suoi innumerevoli scrittori. Gli autori contemporanei parlano di una città inquieta, di un organismo in perenne incertezza, sempre sconvolto nella sua storia da eventi traumatici: il terremoto settecentesco, il rovesciamento dittatoriale degli anni Settanta, l Expo 98 spaccano il tessuto della città permettendo però al tempo stesso l evolvere della forma urbana. Nelle immagini d autore c è il rimpianto per una Lisbona capitale dell Atlantico, proiettata verso le scoperte geografiche e spazzata via in un sol colpo dalla repentina operazione di marketing urbano attuata dall Expo 98. Perché non lasciare l Europa e prendere il largo come una zattera di pietra verso nuovi modelli di sviluppo? Laura Cipriani nasce nel 1976 in provincia di Venezia. Si laurea in Architettura nel 2001 presso lo IUAV con una tesi sull immaginario urbano di Lisbona da cui è tratto il presente libro. Ha lavorato presso alcuni studi di progettazione in Italia e all estero ed è titolare di una borsa di studio finalizzata alla ricerca nell ambito dell analisi urbana presso Harvard Design School a Boston dove attualmente risiede.

13 Antonio Pedna LE UTOPIE URBANISTICHE DI ISAAC ASIMOV COLLANA: Le Città Letterarie n. 3 FORMATO: 11,5x16,5 PAGINE: 120 PREZZO: Euro 12,00 ISBN: In Abissi d Acciaio, Il Sole Nudo e I Robot e l Impero, Isaac Asimov mette in scena una avvincente serie di thriller, ambientati in città dirette eredi degli ideali urbanistici e sociali del XIX e XX secolo. Sulla Terra la scena si svolge a New York, riduzione dell assurdo della città industriale super affollata, punto di arrivo di alcune utopie moderniste; nello spazio il detective umano Eliah Baley ed il suo compagno robotico Daneel Olivaw si trovano ad agire su Solaria, pianeta dove la città si è dissolta su tutto il territorio come la Broadacre auspicata da Frank Lloyd Wright. Asimov riempie i contenitori descritti da architetti ed urbanisti con esseri umani reali e descrive il prodotto finale dell utopia. Antonio Pedna è nato 32 anni fa a Ravenna, dove vive e svolge la professione di architetto. Tra i suoi interessi la multimedialità alcuni lavori sono stati selezionati dal Prix Möbius Multimedia dell Unione Europea Città di Lugano (1998 e 1999) e la Storia Urbana. È autore di numerose pubblicazioni e ha svolto attività didattica presso il Corso di Storia della Città e del Territorio alla Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali di Ravenna.

14 Bruno Barba BAHIA La Roma negra di Jorge Amado COLLANA: Le Città Letterarie n. 20 FORMATO: 11,5x16,5 PAGINE: 145 PREZZO: Euro 12,00 ISBN: Salvador de Bahia, Brasile: è qui che l Africa vive in esilio. È qui, in questa città meravigliosa e nera, magica e meticcia che si respira un atmosfera misteriosa che avvolge uomini, cose, strade e chiese. Ci si può far condurre dal suono degli atabaques, i tamburi del rituale religioso afrobrasiliano, ci si lascia inebriare dal profumo degli acarajes, o dalle melodie di Caetano Veloso, ma soprattutto ci si lascia conquistare dalle parole e dai ricordi di Jorge Amado. E dai suoi personaggi, che escono dalle pagine dei romanzi e si fanno uomini e donne reali, capaci di seduzioni, di malìe, di magie che lasciano senza fiato. Passeggiando per le vie del Pelourinho le si può anche incrociare, queste creature meticce dal cuore grande e dalla fantasia senza limiti. A Jorge Amado si deve, prima ancora che la più riuscita descrizione dell atmosfera di Bahia, la vera creazione, la vera invenzione del suo popolo mulatto e festoso. Bruno Barba, ricercatore di Antropologia del Dipartimento di Scienze Sociali dell Università di Genova. Da più di vent anni studia il meticciato culturale e il sincretismo religioso del Brasile. Un altra sua area di ricerca è il calcio, e lo sport in generale, come strumento di lettura della società. Tra le sue pubblicazioni, Il gioco dei Buzios (Xenia, Milano,1999), Brasil meticcio (il Segnalibro, Torino, 2004), Rio de Janeiro, la poesia di Ipanema (Unicopli, Milano, 2007), Un antropologo nel pallone (Meltemi, Roma, 2007), Tutto è relativo. La prospettiva in Antropologia (Seid, Firenze, 2008), San Paulo, Saudade tropicale (Unicopli, 2010), La voce degli dei. Il Brasile, il candomblé e la sua magia (Cisu, Roma, 2010), La XXXIII squadra (Effequ, Orbetello, 2010), Dio negro (Seid, Firenze, 2013), No País do Futebol. Brasile 2014: il calcio torna a casa. Un viaggio antropologico (Effequ, Orbetello, 2014).

15 Claudia von Werlhof NELL ETÀ DEL BOOMERANG Contributi alla Teoria critica del patriarcato COLLANA: Biblioteca di storia contemporanea n. 45 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 215 PREZZO: Euro 17,00 ISBN: La teoria critica del patriarcato, sviluppata dall autrice nel corso degli ultimi 25 anni sulla base di studi teorici ed esperienze pratiche, viene presentata nel volume illustrando un modo completamente nuovo di interpretare gli sviluppi attuali, alla luce del patriarcato, inteso come un progetto utopico di trasformazione totale del mondo - un tempo abitato da società matriarcali - nel suo opposto, un mondo al maschile in cui la natura e la donna siano sottomesse al controllo totale. Il progetto patriarcale nasce nell antichità con l alchimia e si sviluppa col nuovo sistema alchimistico del progresso nel moderno sistema capitalistico/socialista a livello globale. Esso opera tramite la distruzione e la ricomposizione della materia, un metodo che dovrebbe condurre a una forma più elevata di creazione, una paradossale creazione attraverso la distruzione. Al contrario, il suo vero risultato è la crisi, una distopia delle generali condizioni di vita nel mondo, di una vita che sta sparendo dalla faccia della Terra. Abbiamo urgente bisogno di riconoscere le ragioni che hanno condotto a questa situazione e di allontanarci rapidamente dalla fiducia nel patriarcato e nei suoi metodi. Claudia von Werlhof, professoressa emerita di Women s Studies presso l Università di Innsbruck, si è occupata della divisione del lavoro nel modo capitalistico di produzione, del rapporto tra capitalismo e patriarcato. Nel 2007 ha fondato a Innsbruck la FIPAZ, Research Institute for the Critique of Patriarchy and Alternative; nel 2010 ha fondato il Planetary Movement for Mother Earth. Tra le sue opere in inglese si ricorda: The Failure of Modern Civilization and the Struggle for a Deep Alternative. On Critical Theory of Patriarchy as a New Paradigm (2011); There is an Alternative. Subsistence and Worldwide Resistance to Corporate Globalization (2001), con Veronika Bennholdt-Thomsen e Nicholas Faraclas: Women, the Last Colony (1988), con Veronika Bennholdt-Thomsen e Maria Mies. Tra le opere in tedesco: Die Verkehrung (2011) (Il capovolgimento. Il progetto del patriarcato e il dilemma del genere ); West-End (2010); Über die Liebe zum Gras an der Autobahn (2010) (Sull amore per l erba ai margini dell autostrada). CONSIGLIATO UNIVERSITÀ DI VENEZIA

16 AUTRICI: Maria Ranieri, Michelle Pieri MOBILE LEARNING Dimensioni teoriche, modelli didattici, scenari applicativi COLLANA: Testi e studi n. 279 FORMATO: 14x21 PAGINE: 222 PREZZO: Euro 17,00 ISBN: Negli ultimi anni stiamo assistendo alla diffusione sempre più massiccia di dispositivi mobili per accedere ad una varietà di informazioni e rimanere sempre e ovunque connessi, a casa, sul posto di lavoro, nel tempo libero e così via. Queste novità stanno investendo anche il mondo dell educa-zione. Progetti e iniziative formative basate sull impiego di smartphone, tablet e ebook stanno proliferando in tutto il mondo. Cosa significa apprendere in mobilità? In che modo progettare interventi di mobile learning? Come valutare l apprendimento distribuito tra contesti formali e informali? Quali scenari si prospettano nei diversi contesti applicativi, dalla scuola alla formazione professionale? Il volume affronta tali quesiti, offrendo a progettisti, insegnanti e formatori una guida teorica e pratica per la progettazione, la gestione e la valutazione del mobile learning nei vari contesti formativi. AUTRICI: Maria Ranieri, PhD, Ricercatrice di Didattica e Pedagogia speciale, insegna «Nuove Tecnologie e Apprendimento» presso la Scuola di Studi Umanistici e della Formazione dell Università degli Studi di Firenze. Si occupa di tecnologie dell informazione e della comunicazione e processi formativi e, più in generale, delle tematiche inerenti al dominio delle tecnologie dell educazione. È autrice di diversi volumi tra i quali i più recenti sono Le insidie dell ovvio. Tecnologie educative e critica della retorica tecnocentrica, ETS, Pisa, 2011; I social network nell educazione, Erickson, Trento, 2013 (con S. Manca). Michelle Pieri, PhD, collabora, come assegnista di ricerca, con il Centro Interdipartimentale QUA_SI (Qualità della vita nella Società dell Informazione) presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione «Riccardo Massa» dell Università degli Studi di Milano-Bicocca. I suoi interessi di ricerca riguardano l e-learning, il mobile learning, le tecnologie per l inclusione scolastica degli studenti con disabilità e le tecnologie nel rapporto casa-scuola. È autrice di diverse pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali su questi temi, tra queste: Disabilità, tecnologie, scuola, Guerini e Associati, Milano, CONSIGLIATO UNIVERSITÀ DI FIRENZE

17 Anna Marina Mariani DIVENTARE ADULTI Formazione e nuovi modelli per contrastare la scomparsa dell adulto COLLANA: Educazione tra adulti n. 28 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 287 PREZZO: Euro 19,00 ISBN: C era una volta una piccola città di nome Hamelin Con un lampo di collera silenziosa negli occhi, il forestiero riprese a suonare e, questa volta, invece dei roditori, portò con sé tutti i bambini della città; lentamente la parete si richiuse e la montagna fredda e silenziosa non si sarebbe riaperta mai più. Cosa sarebbe successo se, invece di portar via con sé i minori, il Pifferaio avesse ammaliato i fedifraghi genitori e avesse costretto loro entro una carsica montagna fredda e silenziosa? L analisi del volume prende avvio dalla denuncia di una luttuosa e tutta contemporanea sparizione dalle vie delle nostre città, e cioè quella degli adulti. In quale caverna dall entrata sbarrata sono rimasti bloccati gli adulti di oggi? Una vibrante richiesta si alza, infatti, a più voci: dove è finito l adulto? Nel passato, pur senza volerlo idealizzare affatto, con il progredire dell età del soggetto si parlava di sforzo per migliorare se stessi, oggi ci si accontenta di cercare se stessi, chiara indicazione di un identità rubata, di un ruolo adulto offuscato se non del tutto perduto. Ridateci l adultità allora, o ne periranno anche i minori, perché all adulto è data la possibilità, che non ha né il bambino né l anziano, di autodeterminarsi: può godere di autonomia, di riflessione, di energie, di risorse, di pienezza di vita personale e sociale e dovrebbe quindi essere in grado di assumersi la responsabilità delle nuove generazioni. Nessuno può ri-darci l adultità, se non ciascuno di noi con il proprio impegno ad auto-educarsi per tutta la vita e a essere occasione di formazione per altri; se non ciascuno di noi con la follia di tentare e di tentare ancora di vivere l ordinario in vista di un più, di un meglio, di un supplemento d anima, di un oltre. Il bene c è, basta volerlo trovare. L adulto c è, basta voler esserlo. Anna Marina Mariani è professore ordinario di Pedagogia generale e di Educazione degli adulti presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell Università di Torino. Ha pubblicato Valutare gli insegnanti (1991); L alunno vulnerabile (1993); Pedagogia e utopia (1995); Educazione informale tra adulti (1997); La scuola può far molto, ma non può far tutto (2006); Parenting (2008); Dal punto di vista dell'educazione (2012); con B. Bruschi Pedagogia virtuale (2002); con P. Zonca La formazione dei genitori (2006). Ha curato i volumi I giovani-adulti (2000); Educazione adulta (2002); Fragilità (2009); I legami (2011). CONSIGLIATO UNIVERSITÀ DI TORINO

18 CURATRICE: Cristiana Fiamingo CULTURE DELLA MEMORIA E PATRIMONIALIZZAZIONE DELLA MEMORIA STORICA COLLANA: Testi e studi n. 278 FORMATO: 14x21 PAGINE: 295 PREZZO: Euro 20,00 ISBN: Ma, avesse avuto uno smartphone, Churchill se lo sarebbe fatto un selfie? Per quanto è dato sapere del suo bisogno di autoaffermazione, forse no, ma la divertente campagna pubblicitaria della storica testata sudafricana Cape Times, generosamente prestata per la nostra copertina, ci provoca, suggerendoci che, forse, ha bisogno di fotografarsi, la storia, oggi, per cogliersi come tale. Se il circolo chiuso di un selfie, tuttavia, si riapre nel momento in cui lo postiamo, lo rendiamo pubblico sottoponendolo al giudizio di amici, allo stesso modo, in una cultura della memoria storica sempre più labile perché sottoposta ad incalzanti stimoli, confusa da continue richieste di riconoscimento, colpita da irresponsabili occultamenti delle fonti e drastiche riduzioni nei programmi scolastici, sta a noi postare la storia, studiarla cambiando prospettiva e filtri, patrimonializzarla, incoraggiando le giovani generazioni a viverla coltivandone memoria, per non perdere il senso stesso di noi. In questo libro, nel consueto approccio interdisciplinare del SIII*, tra prospettive della storia della memoria, del rapporto fra verità e giustizia passando per documentazioni e testimonianze storiche tra processi, documenti, fotografie, mostre, film e letteratura, ma anche denunciandone gli occultamenti e studiando dei modi di fare memoria e di trasmetterne conoscenza fra i giovani: quattordici autori affrontano, ciascuno a suo modo, il compito politico di fare della memoria storica cultura. CURATRICE: Cristiana Fiamingo è docente di Storia e Istituzioni dell Africa presso l Università degli Studi di Milano: dal 2007 coordina il SIII* (Seminario Interdisciplinare Interuniversitario Interfacoltà) che mira a promuovere occasioni di scambio intellettuale fra docenti delle tre università pubbliche milanesi, operatori della società civile, amministratori locali e cittadinanza, nella ricognizione di un futuro sostenibile. I temi di ricerca di cui si occupa ruotano attorno alle politiche di riconciliazione sociale post-conflitto nelle società africane, con particolare riguardo all Africa australe.

19 Alberto Bentoglio MILANO, CITTÀ DELLO SPETTACOLO Contributi critici per la storia del Piccolo Teatro e del Teatro alla Scala COLLANA: Testi e studi n. 281 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 185 PREZZO: Euro 15,00 ISBN: Dopo una introduzione riservata alla storia dei teatri milanesi tra Otto e Novecento e al ruolo che essi svolsero nel sistema teatrale cittadino, la prima parte del volume raccoglie i contributi dedicati dall autore al Piccolo Teatro. La fondazione del 1947, l esperienza del decentramento teatrale ( ), l impegno di Giorgio Strehler per la creazione di un Piccolo Teatro - Teatro d Europa e il primo e ottimo periodo di lavoro comune tra Sergio Escobar e Luca Ronconi, che coincide con le stagioni La seconda parte è dedicata alla Scala. Prendendo le mosse dall attività del giovane Strehler regista d opera, l autore concentra la sua attenzione sull impegno che i cinque sovrintendenti che, dal dopoguerra a oggi, si sono succeduti alla direzione della celebre istituzione milanese, hanno profuso concretamente per realizzare una Scala aperta. Riserva infine una trattazione più approfondita al lavoro svolto da Paolo Grassi e Carlo Fontana. Alberto Bentoglio insegna Discipline dello spettacolo presso il Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell Università degli Studi di Milano. Ha studiato lo sviluppo e la storia dell organizzazione teatrale e musicale in Italia, dal Cinquecento ad oggi. Fra le sue più recenti pubblicazioni: Milano, 1948: un convegno per il teatro (Firenze, Le Lettere, 2013) e Il Teatro dell Elfo ( ). Quarant anni di teatro d arte contemporanea (Milano, Mimesis, 2013). CONSIGLIATO UNIVERSITÀ STATALE DI MILANO

20 Emanuela Zappella PURCHÉ DIA IL SUO CONTRIBUTO L inclusione professionale dei lavoratori con disabilità nel territorio lombardo COLLANA: Testi e studi n. 283 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 301 PREZZO: Euro 20,00 ISBN: Il testo affronta il tema dell inserimento professionale delle persone con disabilità all interno delle piccole e medie aziende del territorio lombardo. Il testo intende affrontare questa tematica attraverso la connessione tra aree disciplinari diverse ma sottolineando, al tempo stesso, la componente educativa che caratterizza il percorso di transizione di questi soggetti verso il mondo del lavoro. La raccolta del punto di vista dei partecipanti coinvolti (datori di lavoro, lavoratori e supervisori) consente di restituire la molteplicità dei punti di vista e la specificità del contributo che ciascun attore è in grado di offrire al percorso. Infine, la presenza di due strumenti formativi (le linee guida e gli indicatori) consente di orientare i datori di lavoro e li può aiutare a fare la differenza nel tentativo di costruire ambienti di lavoro che sappiano includere ogni dipendente. Emanuela Zappella, dottore di ricerca in Formazione della Persona e Mercato del Lavoro, titolo conseguito presso l Università degli Studi di Bergamo, attualmente è assegnista di ricerca presso il dipartimento di Scienze Umane e Sociali della medesima università. CONSIGLIATO UNIVERSITÀ DI BERGAMO

21 Silvia Gullino PATHOS COLLANA: Questioni di filosofia antica n. 1 FORMATO: 14x21 PAGINE: novembre PREZZO: Euro 18,00 ISBN: L indagine sulla natura e il valore attribuito al pathos nel pensiero antico rivela come il dibattito sia stato assai articolato, le prospettive differenti e le conclusioni talvolta in conflitto fra loro. Nella consapevolezza della varietà dei suoi significati, religioso, politico, medico e fisico, la riflessione filosofica antica si sviluppò fin dall inizio in molteplici prospettive, individuando nel governo delle passioni, considerate quali elementi potenzialmente disgreganti, la questione che le accomunava forse più problematica da affrontare. La discussione filosofica sul pathos non solo fu feconda nel momento in cui le varie teorizzazioni furono concepite, ma per la sua inesauribile ricchezza di spunti è da riconoscersi di indubbio rilievo anche per il pensiero successivo e ancora ai nostri giorni. Silvia Gullino è Dottore di Ricerca in Filosofia e svolge la propria attività nel Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell'università degli Studi di Padova. Tra le sue pubblicazioni, che riguardano il pensiero antico, in particolare Aristotele e la tradizione aristotelica anche successiva, figura la recente monografia su Aristotele e i sensi dell'autarchia (Padova 2013). CONSIGLIATO UNIVERSITÀ DI PADOVA

22 Dario Basile LE VIE SBAGLIATE Giovani e vita di strada nella Torino della grande migrazione interna COLLANA: Biblioteca di studi antropologici n. 7 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: novembre PREZZO: Euro 15,00 ISBN: Il saggio analizza le difficili vicende di adolescenti, figli della grande migrazione interna, cresciuti nelle isolate periferie di edilizia popolare di Torino. L autore ripercorre diverse strade, che negli anni hanno acquisito una cattiva fama e che nella memoria collettiva sono state associate alla delinquenza minorile, alla droga, al degrado. Terre straniere in città, si potrebbe dire, abitate da tamarri, il nomignolo dispregiativo con cui vengono chiamati i ragazzi che abitano le periferie delle grandi città. I fatti narrati sono accaduti principalmente negli anni Settanta, ma capire quello che è successo ai figli dei nostri immigrati interni di ieri ci può dare qualche chiave di lettura in più per interpretare fenomeni attuali e può aiutare a contrastare questa strana idea, che affiora di tanto in tanto nel dibattito pubblico: che alcuni giovani stranieri si «comportano male» a causa del loro retroterra culturale. Dario Basile, Ricercatore del progetto Second Generations (Università di Torino), conduce da anni indagini antropologiche in ambito urbano con particolare attenzione al tema dell immigrazione interna in Italia. Tra i suoi lavori: Piazza Cerignola: un simbolo dell immigrazione pugliese a Torino, in Più di un Sud, a c. di P. Sacchi e P.P. Viazzo (Milano, Angeli, 2003), Pugliesi a Torino (Torino, La Cicogna, 2009) e, con A. Badino, La casa, la strada e la scuola. Seconde generazioni di immigrati meridionali a Torino (Caritas Migrantes, Rapporto Italiani nel mondo, 2014). CONSIGLIATO UNIVERSITÀ DI TORINO

23 Alberto Tanturri L INFAUSTO DONO DELL ARABIA Vaiolo e vaccinazione nel Mezzogiorno preunitario ( ) COLLANA: Testi e studi n. 282 FORMATO: 12,5x20,5 PAGINE: 200 PREZZO: Euro 16,00 ISBN: Il volume analizza la diffusione della vaccinazione antivaiolosa nel Mezzogiorno nel periodo compreso fra il 1801, anno in cui furono praticati i primi innesti a Palermo e Napoli, e l unificazione nazionale. La trattazione è suddivisa in due parti: nella prima si passano in rassegna, in sequenza cronologica, gli interventi normativi intesi a promuovere il metodo jenneriano, e nella seconda si esamina la vera e propria prassi vaccinatoria, con tutti gli ostacoli di varia natura che ne intralciarono il cammino. L analisi pone in rilievo che, nonostante la scarsa collaborazione della classe medica e del clero, e la diffidenza della popolazione verso una tecnica occulta, dagli effetti imprevedibili, la copertura vaccinica si estese in maniera lenta ma decisa, giungendo ad interessare, al termine del periodo qui considerato, la grande maggioranza dei sudditi del Regno. Alberto Tanturri insegna Storia, cultura e civiltà dell Europa all Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. È autore di vari contributi sulla storia della medicina e delle istituzioni ospedaliere e assistenziali. Tra questi si ricordano: Terapie contro la peste nel Mezzogiorno moderno, Ricerche di Storia Sociale e Religiosa XXXIII (2004), e Tipologie dell assistenza nel Mezzogiorno: la SS. Annunziata di Sulmona ( ), (Chieti, 2006).

24 AUTORI: Clara Bulfoni, Jin Zhigang CORSO DI LINGUA CINESE PROGREDITO COLLANA: Materiali universitari FORMATO: 21x29,7 PAGINE: 320 PREZZO: Euro 33,00 ISBN: Il presente manuale costituisce il seguito del Corso di lingua cinese elementare e completa l'apprendimento delle principali nozioni grammaticali e morfosintattiche della lingua cinese. Si propone, quindi, di fornire le conoscenze indispensabili per l'approccio alla lettura di testi letterari e mediatici, nonché quelli per la preparazione dell'esame di certificazione della lingua cinese (HSK). Le parole nuove sono state selezionate tra quelle classificate dall'ufficio della didattica della lingua cinese come lingua straniera, Ministero dell'istruzione della RPC, come fondamentali per l'acquisizione delle corrette abitudini linguistiche, ma sono state inserite anche nuove parole in uso nel gergo giovanile e ormai di uso comune nell'era dell'informatica. Clara Bulfoni, laureata presso l Università Ca Foscari di Venezia in Lingue e Letterature orientali (cinese), è ricercatrice confermata di Lingua cinese presso il Dipartimento di Scienze della Mediazione linguistica e di Studi interculturali dell Università degli Studi di Milano. Insegna Lingua cinese nel Corso di Laurea triennale in Mediazione linguistica e culturale. I suoi ambiti di ricerca riguardano l evoluzione della lingua cinese contemporanea e, in particolare, le innovazioni lessicali dei linguaggi specialistici dell informatica. Un altro campo di ricerca è la glottodidattica della lingua cinese a italofoni. CONSIGLIATO UNIVERSITÀ STATALE DI MILANO

25 AUTORI: Clara Bulfoni, Zhang Yongfen ASCOLTA, LEGGI, SCRIVI COLLANA: Materiali universitari FORMATO: 21x29,7 PAGINE: 195 PREZZO: Euro 26,00 ISBN: Clara Bulfoni, laureata presso l Università Ca Foscari di Venezia in Lingue e Letterature orientali (cinese), è ricercatrice confermata di Lingua cinese presso il Dipartimento di Scienze della Mediazione linguistica e di Studi interculturali dell Università degli Studi di Milano. Insegna Lingua cinese nel Corso di Laurea triennale in Mediazione linguistica e culturale. I suoi ambiti di ricerca riguardano l evoluzione della lingua cinese contemporanea e, in particolare, le innovazioni lessicali dei linguaggi specialistici dell informatica. Un altro campo di ricerca è la glottodidattica della lingua cinese a italofoni. CONSIGLIATO UNIVERSITÀ STATALE DI MILANO

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni

Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Elaborazione generale dei risultati dei questionari sulla lettura. Prime riflessioni Coordinamento di Feljeu : Caterina Colonna, Anna Cornacchia, Annalisa Divincenzo Finalità della ricerca Il sondaggio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

Dopo il Neorealismo anni 60 neorealismo esaurimento trasformazioni economiche sociali culturali boom economico mass media nuove problematiche

Dopo il Neorealismo anni 60 neorealismo esaurimento trasformazioni economiche sociali culturali boom economico mass media nuove problematiche Dopo il Neorealismo Intorno agli anni 60 del XX secolo il neorealismo in Italia conosce un naturale esaurimento viste le profonde trasformazioni economiche ma anche sociali e culturali: il boom economico,

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

Alberto Bentoglio CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ DI RICERCA

Alberto Bentoglio CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ DI RICERCA Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali Alberto Bentoglio CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ DI RICERCA Titoli accademici: Dottore di Ricerca in Teoria e storia della rappresentazione drammatica (V ciclo) presso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Presentazione. Cecilia CORSI

Presentazione. Cecilia CORSI Presentazione La Collana Lezioni e Letture della Facoltà di Scienze politiche Cesare Alfieri dell Università di Firenze, nata nel 2010 per raccogliere le Lezioni inaugurali dell anno accademico e le Letture

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. I al bando di ammissione in data 27 settembre 2011 - II GRUPPO Art. 1 Tipologia L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2011/2012, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

18 / 19 settembre 2014

18 / 19 settembre 2014 Convegno Nazionale 18 / 19 settembre 2014 GALATINA Palazzo della Cultura Piazza Alighieri n. 51 Assessorato alla Cultura e Polo Biblio-Museale Il convegno nazionale Pietro e Cesira Siciliani: filosofia

Dettagli

Fra le pagine. Viaggio dietro le quinte dell editoria. Presentazione

Fra le pagine. Viaggio dietro le quinte dell editoria. Presentazione Presentazione Dalla prima lettura dell editore all avvio della macchina redazionale, dallo studio del comparto commerciale all editing, dalla promozione dell ufficio stampa alla produzione dell ebook,

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale

Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale Premessa Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale Partendo dall esperienza dello scorso anno che ha visto impegnate n.8 classi di scuola secondaria di I e di II grado (di Milano e delle

Dettagli

Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta

Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta Scheda a cura di Tiziana Ferrini Tirocinante presso L Università della Valle d Aosta 1) Codonesu, F. L.

Dettagli

VI RACCONTIAMO LE MAFIE

VI RACCONTIAMO LE MAFIE 1 VI RACCONTIAMO LE MAFIE un progetto di Alessandro GALLO con la collaborazione di Alessandro PECORARO, Maria Cristina SARO Da un esperienza con l ITCS Gaetano Salvemini di Casalecchio di Reno (responsabile

Dettagli

L USCITA DIDATTICA COME EDUCAZIONE ALLA GEOGRAFIA, ALLA STORIA E AL TURISMO

L USCITA DIDATTICA COME EDUCAZIONE ALLA GEOGRAFIA, ALLA STORIA E AL TURISMO L USCITA DIDATTICA COME EDUCAZIONE ALLA GEOGRAFIA, ALLA STORIA E AL TURISMO Spunti di riflessione teorici e pratici a cura di Thomas Gilardi e Paolo Molinari Valori didattici, formativi e sociali dell

Dettagli

PRESENTAZIONE. * Laboratori teatrali per bambini: Animazione teatrale Drammatizzazione della fiaba Lettura animata della fiaba

PRESENTAZIONE. * Laboratori teatrali per bambini: Animazione teatrale Drammatizzazione della fiaba Lettura animata della fiaba PRESENTAZIONE Le Acque compagnia teatrale, che svolge dal 1996 la propria attività in ambito artistico, formativo, scolastico e sociale, presenta dei progetti teatrali-educativi per la Scuola dell'infanzia.

Dettagli

Formatori allo specchio. A colloquio con Gaia Chiuchiù

Formatori allo specchio. A colloquio con Gaia Chiuchiù Bollettino Itals Formatori allo specchio. A colloquio con Gaia Chiuchiù di Francesca Tammaccaro Gaia Chiuchiù si è laureata in linguistica applicata con una tesi sperimentale. È attualmente responsabile

Dettagli

Filosofia. Lettere. Lingue e culture moderne AREA UMANISTICA

Filosofia. Lettere. Lingue e culture moderne AREA UMANISTICA Filosofia Lettere Lingue e culture moderne AREA UMANISTICA AREA UMANISTICA CORSI DI LAUREA Lettere Lingue e culture moderne CORSI DI LAUREA MAGISTRALE Antichità classiche e orientali Filologia moderna.

Dettagli

Presentiamo dunque un lavoro progettato per chi crede in una scuola per tutti, per chi si pone domande e per chi cerca risposte.

Presentiamo dunque un lavoro progettato per chi crede in una scuola per tutti, per chi si pone domande e per chi cerca risposte. Introduzione Il manuale La scuola inclusiva nell Italia che cambia. si propone di accompagnare e sostenere l insegnante in ogni fase dell inserimento scolastico di un allievo non madrelingua nella scuola

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO Il Natale è una festività molto

Dettagli

Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E.

Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E. Scuola Anno scolastico Sezioni Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E. Schiapparelli Edizioni il capitello,

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

PROGETTO FINESTRE FOCUS

PROGETTO FINESTRE FOCUS Obiettivo Fornire, alle classi che hanno già realizzato negli anni precedenti il progetto Finestre, la possibilità di approfondire il tema del diritto d asilo attraverso specifici percorsi. La musica,

Dettagli

Insegnanti, diversità culturale, questioni di genere

Insegnanti, diversità culturale, questioni di genere Carla Roverselli Insegnanti, diversità culturale, questioni di genere Fatema Mernissi: educare a superare i confi ni ISBN: 9788867092307 Prima edizione: dicembre 2015 2015 - Editoriale Anicia s.r.l. Via

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

Discorso di apertura

Discorso di apertura 3 Incontro delle IUS Discorso di apertura Roma, 13 luglio 2001 Luc Van Looy, sdb Iniziamo un incontro che si trova tra memoria e futuro, in un punto importante della storia umana e della congregazione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO NAUTICO STATALE BUCCARI 09125 Cagliari Viale Colombo, 60 Tel +39/070-300303/301793 Fax +39/070-340742 E-Mail: mail@itnbuccari.

ISTITUTO TECNICO NAUTICO STATALE BUCCARI 09125 Cagliari Viale Colombo, 60 Tel +39/070-300303/301793 Fax +39/070-340742 E-Mail: mail@itnbuccari. ISTITUTO TECNICO NAUTICO STATALE BUCCARI 09125 Cagliari Viale Colombo, 60 Tel +39/070-300303/301793 Fax +39/070-340742 E-Mail: mail@itnbuccari.it ISTITUTO TECNICO NAUTICO STATALE BUCCARI CAGLIARI & LICEO

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

PROGETTO LINGUE. a cura di Francesca Diambrini. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

PROGETTO LINGUE. a cura di Francesca Diambrini. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca 1 PROGETTO LINGUE a cura di Francesca Diambrini Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Emilia Romagna Direzione Generale Centro Servizi Amministrativi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

RELAZIONE RIASSUNTIVA. La Commissione giudicatrice della suddetta procedura di chiamata, nominata con D.R. n. 124 del 21.05.2015, composta dai:

RELAZIONE RIASSUNTIVA. La Commissione giudicatrice della suddetta procedura di chiamata, nominata con D.R. n. 124 del 21.05.2015, composta dai: PROCEDURA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO DI PRIMA FASCIA, RISERVATA AI SENSI DELL ART. 18, COMMI 1 E 4 DELLA LEGGE 240/2010, AL PERSONALE ESTERNO CHE NELL

Dettagli

Attività didattiche 2012-2013

Attività didattiche 2012-2013 Attività didattiche 2012-2013 VISITA TRADIZIONALE Lungo un percorso di 30 sale i ragazzi sono accompagnati a conoscere i fatti e i protagonisti che hanno portato all indipendenza e all unità d Italia.

Dettagli

Agenzia dell Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) MEMO / 26 gennaio 2010

Agenzia dell Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) MEMO / 26 gennaio 2010 Agenzia dell Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) MEMO / 26 gennaio 2010 Considerare l olocausto dal punto di vista dei diritti umani: il primo studio a livello di Unione europea sull istruzione

Dettagli

Geografia 5ª. PRIMO PERCORSO Le comunità territoriali organizzate (pag. 102-113) Antares 5 a. Programmazione. Percorsi - conoscenze - competenze

Geografia 5ª. PRIMO PERCORSO Le comunità territoriali organizzate (pag. 102-113) Antares 5 a. Programmazione. Percorsi - conoscenze - competenze VERSO I TRAGUARDI DI COMPETENZA Geografia 5ª si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali; riconosce e denomina i principali oggetti

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. C al bando di ammissione pubblicato in data 22/10/2014 ART.1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. l a.a. 2014/2015, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione

Master Universitario di I Livello Didattica dell italiano lingua seconda e lingua straniera: intercultura e mediazione ALLEGATO AL D.R. N. 841 DEL 29.09.2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO DI CHIETI- PESCARA FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE DIPARTIMENTO DI STUDI FILOSOFICI, STORICI E SOCIALI Master Universitario

Dettagli

SSAS Scuola superiore di studi avanzati

SSAS Scuola superiore di studi avanzati SSAS Scuola superiore di studi avanzati a.a. 2015/2016 1 Scuola Superiore di Studi Avanzati Ogni Allievo è seguito sia da un tutor che da un relatore specializzato per l approfondimento di un progetto

Dettagli

Pubblicazioni di Michele T. Mazzucato. Recensioni in rete

Pubblicazioni di Michele T. Mazzucato. Recensioni in rete aggiornamento al 06 dicembre 2010 Pubblicazioni di Michele T. Mazzucato Un viaggio attraverso il tempo, dalle primitive idee alle attuali conoscenze, sull evolversi del pensiero filosofico e scientifico

Dettagli

Il Libro Fondativo per incontrare l umano. Paolo Molinari Fiorenza Farina Maria De Nigris

Il Libro Fondativo per incontrare l umano. Paolo Molinari Fiorenza Farina Maria De Nigris Il Libro Fondativo per incontrare l umano Paolo Molinari Fiorenza Farina Maria De Nigris Il libro E composto di tre parti. Nella prima è presentata l intuizione che regge il libro, frutto di un lavoro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MILANO BICOCCA QUARTA GIORNATA INTERCULTURALE BICOCCA 26 MAGGIO 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 L EDUCAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MILANO BICOCCA QUARTA GIORNATA INTERCULTURALE BICOCCA 26 MAGGIO 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 L EDUCAZIONE INTERCULTURALE DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MILANO BICOCCA QUARTA GIORNATA INTERCULTURALE BICOCCA 26 MAGGIO 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 L EDUCAZIONE INTERCULTURALE

Dettagli

UNIVERSITà DEGLI STUDI MILANO BICOCCA 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6

UNIVERSITà DEGLI STUDI MILANO BICOCCA 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione Riccardo Massa UNIVERSITà DEGLI STUDI MILANO BICOCCA Quarta giornata interculturale bicocca 26 maggio 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 l educazione interculturale

Dettagli

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI Il Centro Pastorale C. M. Martini nell Università degli Studi di Milano - Bicocca è lieto di invitare alla presentazione del libro La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo che si terrà venerdì 14 novembre

Dettagli

LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012.

LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012. LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012. II INCONTRO DI PASTORALE FAMILIARE 23.11.2013 [13] Un angelo del

Dettagli

LABORATORI e progetti ANNO SCOLASTICO 2015 2016

LABORATORI e progetti ANNO SCOLASTICO 2015 2016 LABORATORI e progetti ANNO SCOLASTICO 2015 2016 L uso dei social network e della tecnologia propone nuove riflessioni e strategie educative. Dal cyberbullismo alle opportunità creative, il panorama dei

Dettagli

Attività didattica Universitaria

Attività didattica Universitaria Attività didattica Universitaria Foto di Roberta Silva Laboratori e Insegnamenti presso l Università di Trieste, Facoltà di Scienze della Formazione a.a. 1994/1995, 1995/1996, 1996/1997 organizzazione

Dettagli

Premio Sassatelli X Edizione Sintesi delle tesi raccolte

Premio Sassatelli X Edizione Sintesi delle tesi raccolte Premio Sassatelli X Edizione Sintesi delle tesi raccolte Nella decima edizione del Premio di tesi Luciana Sassatelli sono pervenute 121 tesi di laurea, dottorato o percorsi post-laurea, in linea con le

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GEOGRAFIA

AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GEOGRAFIA AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E DI GEOGRAFIA 1- IDEA, SVILUPPO E RAPPRESENTAZIONE DELLO SPAZIO CLASSE 1^ CURRICOLO - Uso corretto dei principali indicatori topologici Riconoscere la propria posizione

Dettagli

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE Il Dipartimento, nell'ambito della discussione preliminare relativa alla Programmazione, ed in considerazione del riordino dei cicli scolastici previsti dalla

Dettagli

UNIVERSITÀ DI SIENA 1240. Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne L ANTICO FA TESTO

UNIVERSITÀ DI SIENA 1240. Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne L ANTICO FA TESTO L ANTICO FA TESTO Progetto didattico per la valorizzazione del mondo antico e degli spazi museali attraverso forme di drammaturgia contemporanea a cura del Centro di Antropologia del Mondo Antico Premesse

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE grafico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' OBIETTIVI EDUCATIVI

Dettagli

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley

PICENTINI IN LUCE. Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley PICENTINI IN LUCE Dall economia agricola all economia dell immaginario, dal Cinema Moderno a Giffoni Multimedia Valley Seminario di studio per insegnanti ed operatori culturali Laboratori didattici per

Dettagli

Francesca Marzilla Rampulla

Francesca Marzilla Rampulla Con Eufrosina, edito da Dario Flaccovio, Licia Cardillo Di Prima abbandona l ambientazione provinciale dei suoi precedenti racconti per trasferirsi nella Palermo del XVI Secolo, ai tempi della dominazione

Dettagli

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SOLBIATE A.S. 2015-2016

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SOLBIATE A.S. 2015-2016 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SOLBIATE A.S. 2015-2016 PROGETTO SPORT Classi prima seconda terza quinta Il progetto di avvale della consulenza e collaborazione di esperti di Educazione motoria della Polisportiva

Dettagli

CURRICULUM SINTETICO DI FERNANDO DALLA CHIESA

CURRICULUM SINTETICO DI FERNANDO DALLA CHIESA CURRICULUM SINTETICO DI FERNANDO DALLA CHIESA Presso la Facoltà di Scienze politiche dell Università degli studi di Milano: Direttore dell Osservatorio sulla criminalità organizzata dell Università degli

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 FINALITA' E OBIETTIVI GENERALI 1) Favorire la formazione di una cultura storica tesa a recuperare la memoria del passato più lontano, in cui il nostro

Dettagli

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016 PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO Anno scolastico 2015/2016 Le recenti disposizioni in materia di alternanza scuola / lavoro sono state una preziosa opportunità per sviluppare nuovi progetti di collaborazione

Dettagli

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Il Museo del Risparmio di Torino è un luogo unico, innovativo e divertente in cui bambini, ragazzi e adulti possono avvicinarsi ai temi del risparmio

Dettagli

Associazione Docenti Italiani http://www.adiscuola.it

Associazione Docenti Italiani http://www.adiscuola.it Associazione Docenti Italiani http://www.adiscuola.it DA GUTENBERG ALL EBOOK Come cambia l'editoria scolastica di Valentina Gabusi DA GUTENBERG ALL EBOOK Come cambia l'editoria scolastica - Valentina Gabusi

Dettagli

FINESTRE INTERCULTURALI

FINESTRE INTERCULTURALI Scuola Classe 1C FINESTRE INTERCULTURALI DIARIO DI BORDO 2013 / 2014 IC Gandhi - Secondaria di primo grado Paolo Uccello Insegnante / materia lettere Data Febbraio Durata 4h TITOLO DELLA FINESTRA INTERCULTURALE

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

L innalzamento dell obbligo e il curricolo verticale

L innalzamento dell obbligo e il curricolo verticale L innalzamento dell obbligo e il curricolo verticale Carlo Fiorentini Finalmente l obbligo di istruzione è a 16 anni, come scrive il ministro Fioroni nella lettera del 3 agosto 2007: L innalzamento dell

Dettagli

13 novembre 2009. Rassegna Stampa. a cura dell Infopoint del Consiglio Regionale della Puglia

13 novembre 2009. Rassegna Stampa. a cura dell Infopoint del Consiglio Regionale della Puglia 13 novembre 2009 Rassegna Stampa a cura dell Infopoint del Consiglio Regionale della Puglia 14 Novembre 2009 pag. 11 Agenzia n. 3291 13 Novembre 2009 www.consiglio.puglia.it La Puglia religiosa : il tema

Dettagli

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 PROGETTO CONTINUITÀ INCONTRARSI A SCUOLA DOCENTI: scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado DESTINATARI: ALUNNI/E CLASSI 5^ SCUOLA PRIMARIA - 1^ - AMBIENTI, FATTI,

Dettagli

Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto

Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto Al fine di focalizzare l'attenzione sui problemi della traduzione e di incoraggiare nel Mondo Arabo l attività di traduzione in arabo, il progetto Kalima (Parola) si propone di stringere una serie di accordi

Dettagli

Programmazione annuale IRC a.s. 2015-2016 Insegnante: Davide Russo

Programmazione annuale IRC a.s. 2015-2016 Insegnante: Davide Russo Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Croce Coperta e Dozza Programmazione annuale IRC a.s. 2015-2016 Insegnante: Davide Russo Classi 1A, 1B; 2A, 2B; 3A, 3B; 4A, 4B; 5A, 5B Croce Coperta

Dettagli

Traccia per la scuola secondaria di primo grado: materiali e proposte di percorso

Traccia per la scuola secondaria di primo grado: materiali e proposte di percorso Traccia per la scuola secondaria di primo grado: materiali e proposte di percorso Titolo: Confronto tra fiabe: Pinocchio e le fiabe di paesi lontani Possibili discipline coinvolte - Italiano, Lingua2 (inglese,

Dettagli

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI Musica, arti e creatività Il fondamento filosofico del fare musica tutti nel sistema formativo Convegno internazionale di studi IV Edizione Roma, 31 marzo - 1 aprile 2011 Musica e poesia: una partitura

Dettagli

DOCENTE : Arini Liliana MATERIA: Storia A.S.: 2014-15 CLASSE: 2^C PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL/DEI DOCENTI M 04 D. Rev. 00

DOCENTE : Arini Liliana MATERIA: Storia A.S.: 2014-15 CLASSE: 2^C PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL/DEI DOCENTI M 04 D. Rev. 00 DOCENTE : Arini Liliana MATERIA: Storia A.S.: 2014-15 CLASSE: 2^C Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 x Si No Gli obiettivi disciplinari dell anno precedente (con particolare

Dettagli

Francesco Vietti Corso Giulio Cesare 6, 10152 Torino

Francesco Vietti Corso Giulio Cesare 6, 10152 Torino C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Francesco Vietti Corso Giulio Cesare 6, 10152 Torino Telefono 3476313375 Fax / E-mail francescovietti@libero.it Nazionalità Italiana

Dettagli

ATTIVITÁ CARATTERIZZANTI IL NOSTRO ISTITUTO

ATTIVITÁ CARATTERIZZANTI IL NOSTRO ISTITUTO ATTIVITÁ CARATTERIZZANTI IL NOSTRO ISTITUTO PROGETTO CONTINUITÀ: Prevede l attivazione di rapporti di collaborazione con le scuole primarie del territorio in cui è situata la scuola, finalizzati alla progettazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO Competenze d ingresso Gli alunni, al termine del percorso formativo del biennio,

Dettagli

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

Gli insegnanti della scuola primaria Vittorio Sereni"di Porto Valtravaglia

Gli insegnanti della scuola primaria Vittorio Serenidi Porto Valtravaglia PROGETTO LETTURA: DALL ANALISI ONIRICA E PROFONDA DEI GRANDI MITI DEL PASSATO, PASSANDO DAL MITO DI ULISSE, FINO A GIUNGERE AI MITI RACCHIUSI NELL OPERA DEI GRANDI CANTAUTORI CONTEMPORANEI Premessa L'immaginario

Dettagli

PROPOSTE DIDATTICHE. Hemingway L americano del Basso Piave

PROPOSTE DIDATTICHE. Hemingway L americano del Basso Piave PROPOSTE DIDATTICHE Hemingway L americano del Basso Piave A scuola con Ernest Hemingway E il titolo di una proposta didattica che intende richiamare l attenzione e l interesse del mondo della scuola non

Dettagli

PERCORSI DI LEGALITÀ...PER DARE SENSO AL FUTURO

PERCORSI DI LEGALITÀ...PER DARE SENSO AL FUTURO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Francavilla di Sicilia Via Napoli, 2 Francavilla di Sicilia(Me) Telefono 0942 981230 c.f.96005620834 c.u.ufal7m

Dettagli

Ettorina B orroni. Albo d Oro. motivazione

Ettorina B orroni. Albo d Oro. motivazione Ettorina B orroni Per aver saputo coniugare idealità e valori del cattolicesimo democratico con la concretezza tipica dei lombardi, riuscendo a riscoprire le risorse umane, religiose, culturali ed economiche

Dettagli

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE E PROPRIO NECESSARIO UN SITO PARROCCHIALE? DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLV GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

Dettagli

DIALOGHI CON CESARE PAVESE ITINERARI PAVESIANI TRA LETTERATURA, STORIA E MITO

DIALOGHI CON CESARE PAVESE ITINERARI PAVESIANI TRA LETTERATURA, STORIA E MITO COMUNE DI CREMONA Assessorato Politiche Educative, Formazione Professionale e Rapporti con l Università DIALOGHI CON CESARE PAVESE ITINERARI PAVESIANI TRA LETTERATURA, STORIA E MITO GLI OBIETTIVI L iniziativa

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Umberto Rollino Via XXV Aprile 52 Dairago (Mi) Telefono 3332682319 Fax E-mail Umberto.rollino@istruzione.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE L Europa secondo De Gasperi: proposte istituzionali e prospettive teoriche negli anni della ricostruzione

Dettagli

Liceo Carducci Pisa Liceo Musicale

Liceo Carducci Pisa Liceo Musicale Liceo Carducci Pisa Liceo Musicale ARTISTICO CLASSICO LINGUISTICO I nuovi Licei riforma Gelmini I sei licei: MUSICALE E COREUTICO SCIENTIFICO (opzione SCIENZE APPLICATE) SCIENZE UMANE (opzione ECONOMICO-SOCIALE)

Dettagli

IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO

IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO MATERIA: LATINO IIS FERMI GALILEI CIRIE TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSI: SECONDO BIENNIO INDIRIZZO LICEO SCIENTIFICO A.S. 2013-14 Competenze chiave trasversali di cittadinanza

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E (Date a-a) F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Errico Antonio Telefono Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956

FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956 FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956 a cura di Marco Giovanella Il fondo di Paolo Toniolatti (Trento 1941- ) è pervenuto al Centro di documentazione «Mauro Rostagno»

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana continua a fare parte

Dettagli

Resilienza ed educazione alla salute. Teorie e metodologie educative tra cura e prevenzione

Resilienza ed educazione alla salute. Teorie e metodologie educative tra cura e prevenzione Resilienza ed educazione alla salute Teorie e metodologie educative tra cura e prevenzione 21/24 ottobre 2009 1 Presentazione Il tema della resilienza è oggi diventato oggetto di interesse nel lavoro di

Dettagli

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org LA CHIAVE DELLO SVILUPPO Formiamo nuovi insegnanti per dare un domani al Sud Sudan Aggiungi un posto in classe c è un compagno in più! Concorso nazionale per scuole primarie e secondarie di I e II grado

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA ALLEGATO N 2 AL VERBALE N. 1 PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO TURISMO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 IN STAMPATELLO BONALUMI ANTONELLA FIRMA Presezzo, 28 settembre 2015 Programmazione

Dettagli

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca MUSEO STORICO DELLA RESISTENZA Sant Anna di Stazzema COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca PARCO NAZIONALE DELL A PACE Parco nazion Alla cortese attenzione di: Dirigenti

Dettagli