Comune. di Castenedolo Provincia di Brescia castenedolo.brescia. it CAPITO LATO D'O NERI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune. di Castenedolo Provincia di Brescia www.comune.castenedolo.it servizisociali@::omune. castenedolo.brescia. it CAPITO LATO D'O NERI"

Transcript

1 Comune di Castenedolo Provincia di Brescia castenedolo.brescia. it CAPITO LATO D'O NERI o SERVIZIO EDUCATIVO PRESSO IL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE "MONDOALLEGRO" o ASSISTENZA AD PERSONAM PER GLI ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP o ACCOMPAGNAMENTO SCUOLABUS ALUNNI DELLA SCUOLA MATERNA o SERVIZIO PRESCUOLA E POSTSCUOLA PER IL BIENNIO 2004/ /2006 Firma del1egale rappresentante

2 PARTE NORMATIVA Art. l: NATURA DELL'APPALTO E' indetta gara d'appalto mediante pubblico incanto per l'affidamento dei servizi (bienni scolastici 2004/ /2006) di: l) servizio educativo presso il Centro di Aggregazione Giovanile "Mondoallegro" - Via Rimembranze n. 2 - Castenedolo - (fascia d'utenza: alunni della scuola elementare). L'orario di funzionamento integra quello dell'offerta scolastica presente sul territorio ovvero dal lunedì al giovedì dalle ore alle ore (inclusa la merenda) ed il venerdì dalle ore alle ore il monte ore mensile attuale prevede n. 30 ore circa ed è riferito ad un educatore che affianca l'educatore professionale dipendente di ruolo di questo Ente. Gli iscritti al servizio nell'a.s. 2003/2004 sono 19. In caso di assenza dell'educatore professionale dovrà essere garantita la sua sostituzione. Dovrà, inoltre, essere garantita la sostituzione dell'educatore professionale presso la scuola elementare Capodimonte durante lo svolgimento della propria attività nell'ambito del "progetto mensa" che prevede attività di laboratorio e ludiche dalle ore alle ore (con un gruppo di circa 30 bambini) ed assistenza al momento del pranzo in un 'unica sala con circa 35 utenti (in compre senza con personale dell'istituto comprensivo di Castenedolo) dalle ore alle ore Sarà inoltre richiesta la prestazione di personale educativo per la collaborazione e partecipazione alle attività ricreative ed educative del "C.A.G. ESTATE" (che si svolge nel mese di luglio), organizzato e gestito dal Comune, e del C.R.E.D. estivo (che si svolge generalmente le ultime due settimane del mese di giugno e la prima di luglio), organizzato dal Comune in collaborazione con l'oratorio Pio X di Castenedolo. 2) assistenza ad peraodam agli alunni, portatori di handicap, aventi la residenza a Castenedolo, frequentanti le scuole di ogni ordine e grado situate sul territorio di Castenedolo ed in paesi limitrofi. L'erogazione del servizio sarà legata al calendario scolastico. Il servizio sarà eventualmente utilizzato anche durante i Centri estivi. 3) accompagnamento 8cuolabus agli alunni della scuola materna. Tale servizio viene attualmente svolto da n. 3 operatori (2 ore/dì x 3 operatori x 5 gg. = n. 30 ore settimanali con orario dalle ore alle ore e dalle ore alle ore 16.00)) che accompagnano gli autisti comunali ognuno su uno scuolabus e secondo le modalità che saranno illustrate dall ufficio servizi alla persona. 4) servizio preacuola e poatacuola: PRESCUOLA: effettuato nei plessi scolastici Capoluogo (attualmente 1 ora dal lunedì al sabato dalle ore alle ore 08.00), Caoodimonte (attualmente 0,30 minuti dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore 08.00), Macina (0,30 minuti dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore 08.00); PO8TSCUOLA: effettuato presso il plesso scolastico Caoolu02o secondo il seguente orario: dal lunedì al sabato dalle ore alle ore 12.30; lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore alle ore Entrambi i servizi prevedono l'impiego di un solo operatore. Alla gara per l'aggiudicazione del servizio in oggetto sarà ammessa la partecipazione delle sole Cooperative sociali che perseguono l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione dei servizi socio-sanitari ed educativi, ai sensi dell'art. 1, comma 1, lettera A, della legge n. 381/91. 2 Fi~ del legale rappresentante

3 Art. 2: OGGETTO DELL'APPALTO, IMPORTO BIENNALE PRESUNTO E DURATA DEL CONTRATTO Costituisce oggetto del presente capitolato il servizio educativo presso il C.A.G. "Mondoallegro", di assistenza a favore di alunni e studenti portatori di handicap fin~jiz~~_to a garantire il diritto allo studio e l'integrazione scolastica ai sensi della L.R. n 31/80 e L. 104/92, accompagnamento scuolabus alunni della scuola materna e servizio prescuola e postscuola. L'importo contrattuale complessivo presunto dell'appalto è di e I.V.A. ESCLUSA per il biennio scolastico 2004/ /2006, calcolato sulla base dello stanziamento annuale previsto nel bilancio di previsione A titolo meramente esemplificativo si comunica di seguito il monte ore annuale stabilito per ogni singolo servizio e riferito all'a.s. 2003/2004:. Servizio educativo C.A.G. "MondoaUegro": 255 ore. servizio di assistenza ad personam: ore. servizio di accompagnamento scuolabu8 alunni della scuola materna: ore. servizio prescuola e postscuola: 679 ore Non essendo possibile stabilire a priori il numero esatto delle ore necessarie per ciascun servizio, l'ente appaltante non assume alcun impegno circa il numero delle ore che verranno ordinate. Pertanto la ditta appaltatrice rinuncia a qualsiasi richiesta di compensi o indennizzi nel caso in cui il numero delle ore indicato venisse superato o non venisse raggiunto per qualsiasi motivo. L'Amministrazione si riserva la facoltà di posticipare l'inizio del rapporto o di anticiparne la scadenza. L'importo definitivo dell'appalto sarà determinato in fase di aggiudicazione in base ai prezzi orari offerti dalla ditta aggiudicataria ed alla data di decorrenza del relativo contratto. n contratto avrà la durata di due anni scolastici dal 1 settembre 2004 &131 &2osto Al termine del suddetto periodo l'appalto potrà essere rinnovato, con l'applicazione dell'adeguamento ISTAT, ai sensi dell'art. 13 del presente capitolato. ART. 3 - REFERENTI Per quanto riguarda l'esecuzione del contratto, la ditta appaltatrice è rappresentata dal "Referente del servizio" mentre il Comune di Castenedolo è rappresentato dal "Responsabile Comunale", che viene sin da ora individuato nel Responsabile dei Servizi alla Persona. La ditta appaltatrice dovrà comunicare, all'inizio del servizio, il nominativo e la qualifica dal "Referente del servizio" che ha il compito di intervenire, decidere, rispondere direttamente riguardo eventuali problemi che dovessero sorgere relativamente al servizio. Il "Responsabile Comunale", awalendosi della collaborazione dei dipendenti del settore, ha il compito di:. mantenere i rapporti tra l'amministrazione comunale, la ditta appaltatrice, le scuole e i dirigenti scolastici;. intervenire, decidere, fornire risposte riguardo eventuali problemi che dovessero sorgere relativamente al servizio; Art. 4: MODALITA' RELATIVE ALL'ESPLETAMENTO DELLA GARA ED AGGIUDICAZIONE L'appalto verrà aggiudicato con il metodo della gara mediante pubblico incanto e con il criterio deu'offerta economicamente più vantaglos& ai sensi dell'art. 23 del D.leg. 157/1995 di attuazione della Direttiva CEE in materia di appalti di pubblici servizi e nel rispetto delle modalità indicate dalla D.G.R. n V/43727 del , previa gara tra le Cooperative sociali riconosciute ai sensi dell'art. 1 della legge 381/91. 3 FimII dellegale 1 rappresentante

4 Nel caso in cui una Cooperativa faccia pervenire nei termini più offerte senza l'espressa specificazione che l'una è sostitutiva dell'altra, sarà considerata valida soltanto l'offerta più vantaggiosa per l 'Amministrazione Comunale. Non sono ammesse offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o con riferimento ad altra offerta propria o altrui. Nel caso di offerte uguali si rinvierà l'aggiudicazione chiedendo alle cooperative coinvolte di migliorare l'offerta. Se nessuna delle ditte che hanno fatto offerte uguali voglia, o possa, migliorare l'offerta, owero nel caso in cui le offerte siano nuovamente uguali, la sorte decide chi debba essere l'aggiudicatario in analogia a quanto previsto dall'art. 77 del R.D. 827/1924. Le offerte recapitate non possono essere ritirate. L'aggiudicazione è immediatamente vincolante per la cooperativa aggiudicataria, mentre per L'Ente appaltante diventa tale solo dopo che risultino perfezionati e divenuti esecutivi, a norma di legge, tutti gli atti inerenti e conseguenti alla trattativa ed a essa necessari. L'Amministrazione comunale si riserva la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara o di prorogarne la data di aggiudicazione, senza che i concorrenti possano vantare alcuna pretesa al riguardo. L'appalto del servizio sarà aggiudicato anche in caso di presentazione di una sola offerta valida. L'Amministrazione si riserva la insindacabile facoltà di non procedere all'aggiudicazione nel caso in cui nessuna delle offerte pervenute sia soddisfacente nel suo complesso. Il contratto non può essere ceduto, né subappaltato anche parzialmente, a pena di nullità (art. 18, comma 2, L. n.55/90 così modificata ed integrata dal D.L. 152/1991 convertito in Legge 203/1991). La ditta aggiudicataria e le ditte concorrenti non risultanti aggiudicatarie rimarranno vincolate alla propria offerta per 180 gg. (centottanta giorni) dall'aggiudicazione. Le Cooperative concorrenti che cambieranno ragione sociale dovranno documentare con copia autentica degli originali il cambiamento medesimo. La partecipazione alla gara comporta la piena ed incondizionata accettazione di tutte le clausole e condizioni previste dal presente capitolato. Art. 5: MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE E TERMmE DI PRESENTAZIONE Per partecipare alla gara le cooperative sociali dovranno far pervenire al Comune di Castenedolo, Ufficio Segreteria Protocollo, Via XV Giugno n CASTENEDOLO (BS), un pnco offerta, sigillato, a pena di esclusione, segretezza dell'offerta e controfirmato sui lembi di le seguenti buste: con qualsiasi mezzo atto a garantire la chiusura contenente, a pena esclusione, n BUSTA A = "DOCUMENTAZIONE" contenente:... Dichiarazione sostitutiva cumulativa, (allegato "a" del bando). La presente dichiarazione, esente da bollo, va sottoscritta con firma autografa non autenticata e corredata da una fotocopia semplice del documento di identità del sottoscrittore. Deve essere utilizzato lo schema di dichiarazione sostitutiva cumulativa (allegato a del bando) o altro supporto cartaceo purchè la dichiarazione sia redatta negli stessi tendini formali e sostanziali e con gli allegati eventualmente richiesti. Dichiarazione sostitutiva, ai sensi del D.P.R. 445/2000, dell'iscrizione all'albo Regionale, istituito con la L.R. 16/93, come Cooperative sociali sezione "A" e dell'iscrizione al Registro prefettizio sez. VIII" "Cooperazione Sociale" Copia dell'atto costitutivo e dello statuto; 4 Finna del legale rappresentante

5 .. Copia del presente Capitolato Speciale d'appalto, timbrato e firmato in ogni pagina dal Legale Rappresentante, per accettazione di ogni sua clausola. Cauzione provvisoria ex art. 9 del presente capitolato. Tutta la documentazione predetta deve essere contenuta in busta chiusa recante all'esterno la seguente dicitura: "BUSTA A. Documentazione. - Gara d'appalto per U servizio educativo pre88o U C.A.G. "Mondoanegro", di assistenza ad personam per gli alunni portatori di handicap, accompagnamento scuolabus, servizio prescuola e postscuola Anni scolastici 2004/ / contenente: L'elenco di analoghi servizi pre8tati negli ultimi tre anni scolastici (2001/ / /2004) con l'indicazione degli importi, delle durate dei rispettivi contratti e dei destinatari siano Enti pubblici o privati.. L'elenco dei titou di studio e professionau dei prestatorl dei servizi che verranno messi a disposizione per l'esecuzione dei servizi oggetto del presente appalto e dei dirigenti e/o responsabili della cooperativa e dei settori di riferimento. La cooperativa offerente dovrà utilizzare 10 Schema di offerta tecnica, allegato al Bando di gara come SCHEDA 2 ed allegare comunque gli elenchi suddetti, indicando inoltre la disponibilità ad impiegare personale residente a Castenedolo Tutta la documentazione predetta deve essere contenuta in busta chiusa recante all'esterno la seguente dicitura: "BUSTA B. Offerta tecnica. - Gara d'appalto per il servizio educativo presso il C.A.G. "MondoaUegro", di assistenza ad personam per gli alunni portatori di handicap, accompagnamento scuolabus, servizio prescuola e postscuola Anni scolastici 2004/ /2006. Deve essere utilizzato lo Schema di offerta economica allegato al Bando di gara, come SCHEDA 3, o altro supporto cartaceo purchè l'offerta sia redatta negli stessi termini formali e sostanziali. L'offerta economica deve, inoltre, essere:. redatta in lingua italiana e dovrà contenere sia in cifre che in lettere il costo orario di una unità per ciascun seivizio oggetto dell'appalto, senza abrasioni o correzioni di sorta. Dovrà inoltre contenere le seguenti dichiarazioni: a) di accettare tutte le condizioni contenute nel capitolato speciale confermando di aver preso conoscenza di quanto occorre per una corretta formulazione dell'offerta: tutte le condizioni vengono accettate ed approvate specificatamente per tutti gli effetti di cui al 20 comma dell'art c.c.(condizioni generali di contratto); b) di aver tenuto conto, nel redigere l'offerta, degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza e di protezione dei lavoratori nonché delle condizioni di lavoro (art. 19 D.Lgs. 157/95 e successive modificazioni); c) (da indicare solo nel caso di ditte che presentino offerta congiunta) di conformarsi al disposto dell'art. Il D.Lgs. 157/95, come modificato dal D. Lgs. 65/2000. In tale ipotesi occorre precisare le parti del seivizio che saranno eseguite dalle singole imprese;. sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal legale rappresentante della ditta offerente. In caso di ditte che presentino offerta congiunta, l'offerta economica dovrà essere sottoscritta con firma leggibile e per esteso dai legali rappresentanti di tutte le Imprese;. inserita, a pena di esclusione, in busta chiusa e sigillata con qualsiasi mezzo atto a garantire la segretezza dell'offerta e con apposizione di firma sui lembi di chiusura, 5 FimIa del legale rappresentante

6 recante all'esterno la seguente dicitura: "BUSTA C. Offerta economica.- Gara d'appalto per il servizio educativo presso il C.A.G. "Mondoanegro", di assistenza ad personam per gli alunni portatori di handicap, accompagnamento scuolabus, servizio prescuola e postscuola Anni scolastici 2004/ /2006. In caso di offerte che presentino discordanza tra il prezzo offerto indicato in cifre e quello indicato in lettere, sarà ritenuto valido quello più vantaggioso per l'amministrazione appaltante. La spedizione del puco-offerta (busta contenente il tutto) dovrà avvenire a mezzo del Servizio Postale con raccomandata, a mezzo di corriere o agenzia di recapito autorizzata, oppure a mano all'ufficio Segreteria Protocollo del Comune ai seguenti orari: da lunedì a La consegna del plico rimane ad esclusivo nscruu uej. IDllleIlle uve, per quwsl~sl IIJ.UUVO, anche di forza maggiore non giunga a destinazione entro il tendine fissato. il puco-offerta di cui al primo capoverso (busta contenente il tutto) deve recare all'esterno le seguenti indicazioni: - ragione sociale ed indirizzo della ditta offerente; - la dicitura: "OFFERTA PER LA GARA D'APPALTO PER IL SERVIZIO EDUCATIVO PRESSO IL C.A.G. "MONDOALLEGRO", DI ASSISTENZA AD PERSONAM PER GLI ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP, ACCOMPAGNAMENTO SCUOLABUS, SERVIZIO PRESCUOLA E POSTSCUOLA ANNI SCOLASTICI 2004/ /2006. Le offerte recapitate non possono essere ritirate o sostituite. L'offerta non dovrà contenere né riseive, né condizioni, pena l'invalidità della stessa. Art. 6: MODALITA' DI ATTRIBUZIONE DEL PUNTEGGIO L'aggiudicazione dell'appalto in oggetto verrà effettuato sulla base dell'offerta economicamente più vantaggiosa valutata in base ai seguenti elementi: 1) 2) 3) OFFERTA ECONOMICA PUNTI FINO A 50 ESPERIENZA NEL SETTORE PUNTI FINO A 25 ORGANIZZAZIONE DELLA COOPERATIVA (FIGURE PROFESSIONALI IMPIEGATE) PUNTI FINO A 25 A parità di punteggio verrà privilegiata la Cooperativa che ha già operato sul l'esecuzione del servizio in oggetto. territorio per Per il Punto l (corrispettivo seguenti criteri: orario richiesto) il punteggio sarà assegnato sulla base dei All'offerta migliore saranno assegnati 50 punti, alle altre offerte sarà assegnato un punteggio calcolato proporzionalmente, secondo la seguente formula: PREZZO MIGLIORE OFFERTA OFFERTA X x 50 Per le offerte di valore anormalmente basse l'amministrazione Comunale potrà richiedere per iscritto precisazioni in merito agli elementi costitutivi dell'offerta secondo le prescrizioni del capitolato. La commissione valuterà le precisazioni prodotte alla luce dell'art. 37 della citata direttiva CEE 50/92. 6 F~ dcllcgale rappresentante

7 Per U Punto 2 (esperienza nel settore) i 25 punti disponibili verranno attribuiti nel seguente modo:.:. Da O al massimo di 25 per aver svolto servizi analoghi (servizio educativo C.A.G. ed assistenza ad personam) a quello in oggetto per conto di pubbliche Amministrazioni, nell'ultimo triennio. I servizi prestati per diverse Amministrazioni pubbliche nello stesso anno saranno calcolati separatamente. n punteggio massimo sarà attribuito alla Cooperativa che avrà svolto il maggior numero di servizi analoghi della durata minima di 6 mesi; alle altre cooperative verranno attribuiti punteggi proporzionali all'importo complessivo dei servizi svolti. Per U Punto 3 (figure proressionah impiegate) i 25 punti a disposizione saranno attribuiti nel seguente modo con riferimento a più criteri:. La cooperativa che dichiarerà e si impegnerà ad utilizzare, in misura superiore al 50%, per il servizio educativo presso il C.A.G. e di assistenza ai portatori di handicap personale qualificato e munito di diploma di scuola media superiore e successivi titoli di studio ad indirizzo socio-educativo (es. laurea ad indirizzo socio educativo e similare ) ed esperienza maturata nel settore da almeno due anni Punti 20;. La cooperativa che dichiarerà e si impegnerà ad utilizzare, in misura superiore al 50%, per il servizio educativo presso C.A.G. e di assistenza ai portatori di handicap anche personale con diploma magistrale e abilitazione all'insegnamento o munito del diploma valido per l'insegnamento nelle scuole materne (tale ultimo caso esclusivamente per l'assistenza a bambini inseriti nella scuola materna) Punti 15. La cooperativa che dichiarerà e si impegnerà ad utilizzare, in misura superiore al 50%, per il servizio educativo presso il C.A.G. e di assistenza ai portatori di handicap personale munito del diploma di scuola media superiore Punti 05 A tah punteggi si aggiungeranno: Alla cooperativa che dichiarerà la totale disponibilità ad utilizzare personale residente a Castenedolo purché dotato dei requisiti richiesti e della dovuta professionalità Punti 5 Alla cooperativa che dichiarerà una disponibilità parziale ad impiegare personale residente a Castenedolo Punti 2 Alla cooperativa che dichiarerà di non essere disponibile ad utilizzare personale residente a Castenedolo Punti O Art. 7: ESCLUSIONE DALLA GARA L'inosservanza delle modalità di redazione o presentazione dell'offerta, così pure la mancata presentazione anche di uno solo dei documenti previsti dal precedente art. 6, comporta l'esclusione dalla gara. Art. 8: STIPULAZIONE DEL CONTRATTO Sono a carico dell'appaltatore tutte le imposte, tasse e spese relative e conseguenti contratto, nessuna esclusa o eccettuata, comprese quelle per la sua registrazione al Art. 9: CAUZIONE PROVVISORIA E CAUZIONE DEFINITIVA L'offerta deve essere corredata da una cauzione provvisoria pari aj contrattuale presunto cioè pari a e 3.568,00 da prestarsi mediante vincolato a favore del Comune ai sensi dell'art del C.C. o tideiussione assicurativa. 2% dell'importo deposito bancario bancaria o polizza La garanzia prestata copre la mancata sottoscrizione del contratto per volontà deu'aggiudicatario, fatta salva ogni altra azione che l'amministrazione intenda proporre per il risarcimento di tutti gli ulteriori danni subiti. 1 Firma del legale ~tante

8 La cauzione provvisoria verrà restituita ai concorrenti risultati non aggiudicatari fatta eccezione per il concorrente immediatamente successivo al primo nell'ordine di aggiudicazione, per il quale verrà svincolata successivamente alla stipula del contratto con l'aggiudicatario. La cauzione dell'aggiudicatario verrà invece trattenuta fino alla costituzione della cauzione definitiva. Anteriormente alla stipula del contratto a garanzia degli obblighi assunti, la ditta appaltatrice presenterà a favore del Comune, una cauzione definitiva in misura pari al 5% deu'importo totale del contratto, al netto di I. V.A., in contanti o in titoli di Stato oppure tramite fideussione bancaria o assicurativa. Qualora la cauzione sia prestata con fideussione bancaria o assicurativa, la stessa dovrà contenere la formale rinuncia al beneficio della preventiva escussione di cui all' art. 1944,20 comma cod. civ. Tale deposito resta vincolato per l'intera durata del contratto a garanzia dell'esatto adempimento degli obblighi derivanti dal presente Capitolato, dell'eventuale risarcimento di danni, nonché del rimborso delle spese che il Comune dovesse eventualmente sostenere durante la gestione, a causa di inadempimento dell'obbligazione o di cattiva esecuzione del servizio da parte dell'impresa appaltatrice, ivi compreso il maggior prezzo che il Comune dovesse pagare qualora dovesse provvedere a diversa assegnazione dei servizi aggiudicati all'impresa appaltatrice, in caso di risoluzione del contratto per inadempienze dell'impresa stessa. In caso di incameramento parziale, l'ammontare della cauzione deve essere reintegrato, pena la risoluzione del contratto nei modi e nelle forme previste dalla legge. Art. lo: CONTROLLO E PAGAMENTI Al Responsabile Comunale o suo delegato, compete la vigilanza ed il controllo sulla regolare esecuzione dell'appalto, mediante la costante verifica sulla regolarità di funzionamento dei servizi. Il Responsabile Comunale è incaricato inoltre del controllo e della liquidazione delle relative fatture. Il pagamento del corrispettivo avverrà a servizio effettuato a fronte di fattura mensile ed entro 60 giorni dalla data di presentazione della stessa. Le fatture dovranno essere intestate a "Comune di Castenedolo - Servizi alla Persona - Via XV Giugno n. 1 - Castenedolo - C.F. e P.I Dovrà essere emessa una fattura per ogni servizio con le seguenti intestazioni:. Servizio educativo presso il C.A.G.. Assistenza ad personam. Accompagnamento scuolabus. Servizio prescuola e postscuola Le fatture dovranno essere accompagnate, pena il mancato pagamento, da distinta delle prestazioni effettuate dai singoli operatori, vistata dal Dirigente scolastico (o suo delegato) competente nel caso dell'assistenza ad personam. Art. 11: DMETO DI SUBAPPALTO E' fatto divieto alla ditta aggiudicataria di cedere l'oggetto dell'appalto sotto pena di risoluzione dello stesso e perdita della cauzione definitiva nonché del risarcimento di ogni conseguente danno. Art. 12: OBBLIGm GENERALI DELLA COOPERATIVA AGGIUDICATARIA E RESPO NSABILIT A'.:. Sono a carico della ditta aggiudicataria tutte le spese del contratto, diritti di segreteria, di bollo e di registro, della copia del contratto e dei documenti che devono essere consegnati dalla stessa..:. L'aggiudicatario è tenuto all'esatta osservanza di tutte le leggi vigenti in materia di tutela del lavoro, assicurazioni antinfortunistiche, previdenziali e sanitarie restando a suo esclusivo carico tutte le responsabilità derivanti dalle inadempienze. 8 F~ del legale rappresentante

9 L'aggiudicatario è tenuto, altresì, al rispetto degli standard di trattamento salariale per i propri addetti, secondo i parametri previsti dai C.C.N.L. della categoria, normativi, previdenziali ed assicurativi del settore ed il Comune di Castenedolo potrà in ogni momento richiedere copia della documentazione relativa. In caso di mancato rispetto degli obblighi precisati, previa segnalazione delle o dell1spettorato del lavoro, l'amm;nistrazione comunale procederà alla sospensione dei pagamenti fino a quando 11spettorato del lavoro non avrà accertato che gli obblighi predetti sono stati regolarmente adempiuti. La ditta dovrà provvedere all'immediata sostituzione del personale che si renda responsabile di gravi negligenze ovvero ritenuto inidoneo allo svolgimento del servizio ad insindacabile giudizio dell'amm;nistrazione comunale. La ditta aggiudicataria risponde direttamente ed in via esclusiva dei danni alle persone o alle cose provocati durante l'espletamento del servizio, restando a suo esclusivo carico ogni risarcimento. La ditta aggiudicataria si obbliga a sollevare il Comune di Castenedolo da qualunque protesta, azione o molestia che possa derivargli da terzi per mancato adempimento degli obblighi contrattuali, per trascuratezza o per colpa nell'assolvimento dei medesimi, con la possibilità di rivalsa in caso di condanna. Le spese che l'amministrazione comunale dovesse eventualmente sostenere a tale titolo saranno dedotte dai crediti della ditta appaltatrice ed in ogni caso da questa rimborsate. La ditta aggiudicataria è anche responsabile dell'operato e del contegno dei dipendenti e degli eventuali danni che dal personale o dai mezzi o attrezzature potessero derivare al Comune o a terzi. Art. 13: RINNOVO DEL CONTRATTO, REVISIONE PERIODICA DEI PREZZI E VARIAZIONE DELL'IMPORTO COMPLESSIVO Il contratto avrà la durata di due anni scolastici dal 1 settembre 2004 al31 agosto E' vietato il rinnovo tacito del contratto. L'Amministrazione Comunale si riserva, comunque, la facoltà di ricorrere alla procedura della rinnovazione del contratto ai sensi dell'art. 6, comma 2, della L. 537/93 come modificato dall'art. 44 della L. 724/94, per ragioni di convenienza e di pubblico interesse. Pertanto al termine del periodo di appalto, l'amministrazione avrà facoltà di negoziare, in accordo con la ditta, un eventuale rinnovo del contratto. Il costo orario dei servizi, definito in sede di aggiudicazione, si intende fisso ed invariabile per il primo anno di vigenza del contratto. A nonna dell'art. 44, commi 4 e 6 della Legge 724/'94, a decorrere dal 20 anno contrattuale, l'impresa appaltatrice potrà richiedere l'adeguamento all'indice ISTAT del costo orario riferito al mese di agosto deu'anno di riferimento. Tale adeguamento sarà riconosciuto con decorrenza dal O 1 settembre L'importo complessivo può essere ridotto o aumentato da parte dell'amministrazione comunale renne restando le condizioni di aggiudicazione, senza che l'impresa aggiudicataria possa sollevare eccezioni e / o pretendere indennità. Art. 14: PENALITA'- INADEMPIMENTO OBBLIGHI CONTRATTUALI - PENALITA' In caso di violazione degli obblighi contrattualmente assunti l'amministrazione Comunale applicherà le penali di seguito indicate, fatta salva la risarcibilità di ulteriori maggiori danni:. e 100,00 per ogni giomo di assenza di ciascuna unità di personale assegnato al servizio senza la sua sostituzione;. e 200,00 qualora il servizio registri, nel corso di un mese, tre o più interruzioni o avvicendamenti di personale nelle relazioni educative instaurate con i minori;. e 100,00 per ogni inosservanza degli orari prestabili.. Per eccessivo turn over: 9 Fi~ del legale rappresentante

10 o e 200,00 quando il n di avvicendamenti sia superiore a tre educatori all'anno per ogni assistito; o e 500,00 nel caso in cui si verifichi un turn over del personale dell'intero servizio superiore al 40% nel corso dell'anno. Qualora non venissero rispettati gli altri obblighi previsti dagli articoli del presente capitolato per cause imputabili alla ditta appaltatrice verrà applicata una penale giornaliera pari a e 250,00 previa contestazione dell'addebito e sino a cessazione dell'inadempimento, fatto salvo il risarcimento di ulteriori maggiori danni e l'applicazione degli artt e seguenti del Codice Civile. L'applicazione delle penalità è preceduta da formale contestazione di addebito (notificata con raccomandata o tramite fax) dell'amministrazione Comunale e dalla valutazione di eventuali controdeduzioni della ditta appaltatrice a quanto contestato. In particolare, le controdeduzioni dovranno pervenire all'amministrazione Comunale entro 7 gg. lavorativi dalla data di ricevimento della contestazione. Trascorso tale termine, senza che la ditta appaltatrice abbia presentato le proprie controdeduzioni o nel caso in cui le stesse non vengano considerate idonee, si procederà all'applicazione della penalità con apposito provvedimento. Si procederà al recupero della/ e penalità mediante ritenuta diretta sul corrispettivo del mese successivo a quello in cui è stato assunto il provvedimento Art. 15: RISOLUZIONE DEL CONTRATTO L'Amministrazione comunale può chiedere la risoluzione del contratto nei seguenti casi:. Per motivi di pubblico interesse, in qualunque momento;. In caso di frode o di grave inadempienze relativamente agli obblighi contrattuali;. Nei casi previsti dal presente capitolato;. In caso di controversia sull'esecuzione del contratto;. Nei casi di subaffidamento o cessione del contratto;. Per comportamenti non rispettosi, negli atteggiamenti e nel linguaggio, tenuti dagli addetti durante lo svolgimento del servizio. La risoluzione del contratto fa sorgere a favore dell'amministrazione Comunale il diritto di affidare il servizio alla ditta che segue immediatamente in graduatoria o ad altra ditta. Alla parte inadempiente verranno comunque addebitate le maggiori spese sostenute dal Comune. L'esecuzione in danno non esclude eventuali responsabilità civili o penali della ditta per il fatto che ha determinato la risoluzione. Art. 16: CONTROVERSIE CONTRATTUALI Per qualsiasi controversia che dovesse insorgere in base all'esecuzione del presente contratto, la competenza esclusiva è del Foro di Brescia. Il Centro di Aggregazione Giovanile "Mondo allegro" ha sede a Castenedolo in Via Rimembranze n.2. Attualmente la fascia d\1tenza è riferita ad alunni della scuola elementare. L'orario di funzionamento integra quello dell'offerta scolastica presente sul territorio ovvero dal lunedì al giovedì dalle ore alle ore (inclusa la merenda) ed il venerdì dalle ore alle ore Il monte ore mensile attuale prevede n. 30 ore circa ed è riferito ad un educatore che affianca l'educatore professionale dipendente di ruolo di questo Ente. Tale monte ore potrà subire variazioni in relazione alle valutazioni che saranno effettuate dall'amministrazione Comunale circa il potenziamento o la ristrutturazione del servizio stesso. Gli iscritti al servizio nell'a.s. 2003/2004 sono 19. Rientrano nel servizio le seguenti prestazioni: 1. favorire la socializzazione di tutti i minori frequentanti; lo Firma del legalerappresentante

11 2. promuovere l'acquisizione di nuove forma espressive e comunicative; 3. sostegno ed aiuto nello svolgimento dei compiti scolastici; 4. favorire l'inserimento nel gruppo dei soggetti definiti "a rischio" e/o portatori di handicap; 5. sorveglianza sul pulmino durante il trasporto dei minori al centro o dal centro a casa o nei luoghi di destinazione per lo svolgimento di determinate attività; 6. assistenza durante i pasti usando questo momento come spazio educativo per i minori; 7. riordino dei locali dopo le attività di qualunque tipo, compreso il locale cucina; 8. partecipazione ad incontri di èquipe con il coordinatore delle attività socio assistenziali ed eventuali altri operatori sociali; 9. collaborazione con altre realtà formali ed informali al fine di inserire il C.A.G. nella rete dei servizi territoriali (scuola, Oratorio, gruppi di volontariato, biblioteca, casa albergo ecc.); 10.predisposizione ed organizzazione di attività aggregative ed educative coinvolgenti anche le famiglie dei minori frequentanti il C.A.G.; Il. qualunque altra attività dovesse rientrare anche in base alle disposizioni normative statali e regionali nelle funzioni educative e sociali proprie di un C.A.G. In caso di assenza dell'educatore professionale, dipendente comunale, dovrà essere garantita la sua sostituzione presso il C.A.G. Dovrà, inoltre, essere garantita la sostituzione del suddetto educatore presso la scuola elementare Capodimonte durante lo svolgimento della propria attività nell'ambito del "progetto mensa" che prevede attività di laboratorio e ludiche dalle ore alle ore (con un gruppo di circa 30 bambini) ed assistenza al momento del pranzo in un~ca sala con circa 35 utenti (in compresenza con personale dell'istituto comprensivo di Castenedolo) dalle ore alle ore Sarà inoltre richiesta la prestazione di personale educativo per la collaborazione e partecipazione alle attività ricreative ed educative del "C.A.G. ESTATE" (che si svolge nel mese di luglio), organizzato e gestito dal Comune, e del C.R.E.D. estivo (che si svolge generalmente le ultimi due settimane del mese di giugno e la prima di luglio), organizzato dal Comune in collaborazione con l'oratorio Pio X di Castenedolo. Tale servizio consiste nelle prestazioni di assistenza scolastica agli alunni portatori di handicap psicofisici o con gravi difficoltà di inserimento, di apprendimento e di comunicazione. Tale servizio dovrà essere svolto con le modalità concordate con il Responsabile dell'area Servizi alla Persona del Comune di Castenedolo ed in accordo con le autorità scolastiche competenti. L'orario di servizio, nell'ambito del monte ore assegnato dal Settore Pubblica Istruzione del Comune, sarà elaborato in accordo con le autorità scolastiche secondo le esigenze ritenute prioritarie e secondo quanto previsto dal presente capitolato. li servizio sarà svolto secondo il calendario scolastico e in base alle esigenze scuola. Su richiesta dell'amministrazione Comunale il servizio potrà essere durante il C.A.G. ESTIVO e CRE (Centro ricreativo estivo 6/14 anni) organizzato dal Comune di Castenedolo in collaborazione con la Parrocchia. MANSIONARIO DELL'ASSISTENTE AD PERSONAM o L'assistente ai minori handicappati è personale appartenente alla cooperativa sociale aggiudicataria dell'appalto del relativo servizio. o L'assistente svolge prestazioni di assistenza finalizzate ad un positivo inserimento nella scuola dei soggetti in difficoltà. o L'assistente ai minori handicappati, sotto la diretta responsabilità didattica dei docenti e sulla base di appositi programmi stabiliti collegialmente con gli insegnanti, collabora Il della singola svolto anche quest'ultimo Fi~ del legale rappresentante

12 con questi per l'effettiva integrazione del minore handicappato sia in classe sia nell'ambito del contesto scolastico al fine di avviare una presa di contatto con la realtà quotidiana e con l'ambiente esterno. o Durante l'anno scolastico l'assistente può accompagnare, in compre senza con l'insegnante, il minore handicappato anche nelle gite di istruzione che siano programmate e gestite dalla scuola, salvo espressa autorizzazione da parte del Responsabile Comunale. o Collabora in classe durante le attività che necessitino di un supporto pratico funzionale, al fine di raggiungere gli obiettivi della programmazione didattica con il coordinamento e la supervisione dei docenti. o Presenzia ai momenti di recupero funzionale, collaborando con i terapisti perché gli interventi semplici siano contestuali e correttamente continuati nella scuola anche al di fuori della presenza del tecnico e su prescrizione dello stesso o E' tenuto ad assistere gli alunni in difficoltà anche durante la mensa e, se necessario, a somministrare loro il pasto (imboccamento), educandoli, per quanto possibile, alla conquista dell'autonomia. L'assistente ad personam è autorizzato ad usufruire del pasto erogato presso la scuola con costo a carico della ditta appaltatrice che dovrà comunicare tale intenzione all'ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Castenedolo. o Accompagna i minori handicappati ai servizi igienici, avendo cura di avviarli, ove possibile, a un'educazione,sfinterica; provvede alla loro eventuale pulizia e collabora nello spogliare e rivestire gli stessi, attuando forme educative che consentano un recupero di autonomia, se necessario, in collaborazione con il personale ausiliario. o Assiste il minore in caso di indisposizione e malori, con interventi, ove possibile, di primo pronto soccorso e, se necessario, provvede all'accompagnamento dello stesso al pronto soccorso, con il responsabile del plesso scolastico. o Collabora durante le attività educative e didattiche di classe, di sezione e di intersezione programmate dagli insegnanti, seguendo il minore handicappato nell'inserimento in gruppi, organizzati in base alle esigenze della programmazione dei Consigli di Classe. o Accompagna, se necessario, il minore handicappato durante il trasporto da casa a scuola e viceversa, aiutandolo a salire e scendere dagli automezzi e ad accedere ai luoghi di destinazione, comprese le visite alle sedi di terapie riabilitative. In mancanza di un mezzo di trasporto sarà valutata la possibilità di un diretto accompagnamento del minore da parte dell'assistente, previa autorizzazione del responsabile del plesso scolastico, in accordo con l'ufficio Pubblica Istruzione del Comune o L'assistente è tenuto a predisporre e riordinare il materiale ed i sussidi necessari all 'attività con i minori affidati, avendo cura di garantire la massima igiene dell 'ambiente scolastico riservato esclusivamente all'assistenza dei minori stessi, in collaborazione con il personale ausiliario. o E' tenuto a partecipare ai corsi di aggiornamento e di specializzazione per assistenti ai minori handicappati appositamente organizzati dalla cooperativa sociale di appartenenza. L'assistente partecipa inoltre ad incontri di carattere operativo promossi per la verifica delle attività e per scambi di esperienze. L'orario di lavoro, nell'ambito delle ore assegnate dall'assessorato alla pubblica istruzione è stabilito in base alle esigenze formative degli allievi e può essere modificato dal Dirigente Scolastico o suo delegato, previa verifica dei processi formativi e di autonomia in corso e in accordo con l'assistente interessato e previa comunicazione all'ufficio Pubblica Istruzione del Comune. RISERVATEZZA: il ~rsonale dovrà earan tire la riservatezza delle informazioni su fatti o circostanze concernenti 2li utenti che fruiscono delle orestazioni O22etto del oresente capitolato. Fima deliegale rappresentante

13 La ditta appaltatrice, con la sottoscrizione del contratto, si impegna altresì a non utilizzare ai fini propri o comunque non connessi con l'espletamento dell'appalto, i dati personali venuti in suo possesso nel corso dell'esecuzione del contratto in qualità di "titolare" ai sensi della legge n. 675 (privacy), assicurandone il rispetto di tutte le prescrizioni con gli obblighi civili e penali conseguenti. Tale servizio viene attualmente svolto da n. 3 operatori (2 ore/dì x 3 operatori x 5 gg. - n. 30 ore settimanali; dalle ore alle ore e dalle ore alle ore 16.00) che accompagnano gli autisti comunali ognuno su uno scuolabus e secondo le modalità che saranno illustrate dall'ufficio servizi alla persona. Per il personale impiegato non è richiesta nessuna qualifica specifica se non l'idoneità fisica all'impiego. Tale servizio consiste nell'accompagnare gli alunni dal momento della salita alle apposite fermate, al momento dell'ingresso in orario antecedente l'inizio delle attività scolastiche e successivo alla conclusione delle stesse (con prelievo dei bambini dalle singole sezioni). n servizio sarà svolto per cinque giorni la settimana e legato al calendario scolastico e alle esigenze della scuola. Gli orari saranno concordati con gli autisti comunali in relazione alle particolari esigenze di organizzazione del percorso di ogni singolo scuolabus. il seivizio consiste nell'assistere collettivamente gli alunni delle scuole elementari e medie prima dell'inizio delle lezioni scolastiche animando l'attesa del suono della campanella. Per il personale impiegato non è richiesta nessuna qualifica specifica se non l'idoneità fisica all'impiego. il seivizio è attualmente così strutturato: PRESCUOLA: effettuato nei plessi scolastici Caooluoe:o (attualmente 1 ora dal lunedì al sabato dalle ore alle ore 08.00), Caoodimonte (attualmente 0,30 minuti dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore 08.00), Macina (0,30 minuti dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore 08.00); POSTSCUOLA: effettuato presso il plesso scolastico CaooluoR:o secondo il seguente orario: dal lunedì al sabato dalle ore alle ore 12.30; lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore alle ore Entrambi i servizi prevedono l'impiego di un solo operatore. Art. 18: PERSONALE n personale messo a disposizione per i servizi oggetto del presente appalto deve essere dotato della necessaria professionalità, esperienza, dei requisiti formativi in ambito assistenziale ed educativo previsti dalle normative vigenti per lo svolgimento della funzione assegnata e dotato del titolo di studio che la Cooperativa ha dichiarato ai fini della gara in oggetto. Il personale dovrà essere munito dei mezzi necessari per gli spostamenti connessi all'espletamento del servizio. E' compito della Cooperativa aggiudicataria verificare la consapevolezza dei propri operatori circa la delicatezza del ruolo ricoperto e la verifica affmché il comportamento risulti adeguato per quel che riguarda la pulizia, il vestiario, il modo di esprimersi e gli atteggiamenti. In caso di asaenza deu'operatore la cooperativa dovrà provvedere alla sua sostituzione dandone immediata comunicazione all'ufficio Pubblica Istruzione e alla scuola di riferimento. Il Comune non è tenuto al pagamento della sostituzione. Nel caso in cui l'assenza dell'operatore sia stata improvvisa, o nel caso in cui l'operatore si è dovuto assentare per malore dopo aver iniziato l'orario di servizio, per cui la cooperativa non è riuscita a garantire la sostituzione in giornata, la stessa si impegna a fornire altro personale, 13 Fimla del legale ra~tante

14 ugualmente qualificato, al massimo al giorno seguente. n mancato rispetto di tali principi sarà causa di applicazione di penalità come previste dal precedente art. 14. Dovrà in ogni caso essere garantita ed assicurata la stabilità, permanenza e continuità dell 'operatore assegnato ad ogni singolo minore ai fini di un corretto percorso educativo e riabilitativo. La cooperativa aggiudicataria dovrà rispettare le modalità operative stabilite di comune accordo con il Responsabile Comunale. Essa inoltre dovrà prevedere iniziative di supervisione, di aggiornamento e riunioni periodiche di servizio con il personale impiegato. Dette attività dovranno essere a carico della cooperativa medesima. Gli assistenti in servizio presso le scuole dotate di menaa potranno usufruire di tale servizio solo dietro la corresponsione, a cura della Cooperativa, della quota del pasto, stabilita annualmente dall'amministrazione Comunale. Le attività, Invece di programmazione e di coordinamento periodiche che verranno fatte tra operatori, docenti scolastici ed eventualmente equipe socio-sanitaria dell'a.s.l. saranno previste in un complessivo monte ore stabilito all'inizio dell'anno scolastico tra Comune e Dirigente scolastico e saranno a carico dell'amministrazione comunale. In caao di aaaenza del minore _lauto senza preavviso, il Comune prowederà al pagamento di solo n. 1 ora per il primo giorno di assenza. In caso di assenza del minore preannunziata, il Comune non pagherà alcun corrispettivo. In casi particolari riferiti a minori particolarmente problematici, è facoltà dell'amministrazione comunale concordare, in caso di risapute elevate assenze del minore, un minimo di ore garantite mensili (non superiore al 500/0 delle ore previste e su richiesta motivata da parte delle autorità scolastiche competenti nella quale sia indicata l'impiego dell'assistente interessata) per le quali corrispondere comunque il corrispettivo. In caao di gite orpnizate daua scuola alle quali partecipa il minore ed è richiesta dagli insegnanti anche la presenza dell'operatore di riferimento, al di fuori del monte ore assegnato, la cooperativa potrà autorizzare la missione solo previa esplicita e scritta autorizzazione da parte del Responsabile Comunale. Art. 19: CONTROLLI DA PARTE DEL COMUNE DI CASTENEDOLO Sono riconosciute ampie facoltà di controllo in merito all'attività svolta dagli operatori messi a disposizione dalla cooperativa aggiudicataria e al rispetto, da parte della stessa, di tutte le norme contrattuali e contributive nei confronti degli operatori medesimi. Nel caso in cui a giudizio insindacabile dell'amministrazione comunale, un operatore non risulti idoneo o adeguato allo svolgimento del servizio, la Cooperativa si impegna all'immediata sostituzione dello stesso. Art. 20: NORME FINALI Per quanto non espressamente previsto dal presente capitolato, applicabili le norme vigenti statali, regionali e regolamentari. si intendono richiamate ed n Responsabile dell f Area Affari Generali Demografici e Servizi alla Persona Dott.ssa Stefania Mosconi 14 fima delieple rawii:selillnte

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE.

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. Art. l - PRINCIPI GENERALI Il presente capitolato ha per oggetto la gestione del servizio

Dettagli

C O M U N E D I I T A L A ( PROVINCIA DI MESSINA )

C O M U N E D I I T A L A ( PROVINCIA DI MESSINA ) C O M U N E D I I T A L A ( PROVINCIA DI MESSINA ) ================== 1. STAZIONE APPALTANTE : Comune di Itala (Prov. di Messina) - Via Umberto I - Telefono : 090/952155 -Fax 090/952116-2. PROCEDURA DI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE GIUSEPPE PASTORI BRESCIA. Prot. n. 26/C14 Brescia, 5 gennaio 2016

ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE GIUSEPPE PASTORI BRESCIA. Prot. n. 26/C14 Brescia, 5 gennaio 2016 Prot. n. 26/C14 Brescia, 5 gennaio 2016 Bando di gara per l affidamento del servizio di erogazione di bevande fredde/calde, snack/merende con distributori automatici all interno dell Istituto Codice CIG

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : Dal 1 MAGGIO 2012 AL 30 APRILE 2015 PRESCRIZIONI SPECIFICHE E TECNICHE ART. 1 - OGGETTO L

Dettagli

C O M U N E DI P RIOLO GARGALLO

C O M U N E DI P RIOLO GARGALLO C O M U N E DI P RIOLO GARGALLO Provincia di Siracusa Via Fabrizi, sn - 96010 Priolo Gargallo Tel. 0931779287 Fax. 0931769987 C.F. e P.I. 00282190891 www.comune.priologargallo.sr.it Posta Elettronica Certificata:

Dettagli

Quesito n. 1. Risposta.

Quesito n. 1. Risposta. Quesito n. 1 Si chiede se i curricula personali e la relativa documentazione del personale incaricato del servizio (es. attestati di qualifica, attestati di partecipazione a corsi formativi, etc.) di cui

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE BANDO DI GARA STIPULA DI CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA TRIENNIO 01.01.2014 31.12.2016

Dettagli

Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE

Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE Affari Generali Allegato A) alla lettera di "Ricerca di mercato" Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE ART. 1 Oggetto

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

LETTERA D'INVITO/CAPITOLATO

LETTERA D'INVITO/CAPITOLATO Allegato B PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L'AFFIDAMENTO BIENNALE, EVENTUALMENTE RINNOVABILE DI UNO, DELLA FORNITURA DI MODELLI STAMPATI PER L'AZIENDA SANITARIA DI NUORO. LETTERA D'INVITO/CAPITOLATO

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO):

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO): Codice G.I.G. ZAF1679E33 LETTERA INVITO PER PROCEDURA NEGOZIATA ( COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART.125 D.LGS N.163/2006 e s.m.i.) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 48 MESI Periodo

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Prot. n. 625/C14a del 28/01/2014

Prot. n. 625/C14a del 28/01/2014 Prot. n. 625/C14a del 28/01/2014 BANDO DI GARA PER LA STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DAL 19/03/2014 18/03/2018 IL DIRIGENTE SCOLASTICO CONSIDERATO che questo Istituto ha

Dettagli

Liceo Scientifico di Stato A. Calini

Liceo Scientifico di Stato A. Calini Prot. n. 4782/C14i Brescia, 18 dicembre 2015 Bando di gara per l affidamento del servizio bar-ristoro all interno dell Istituto Codice CIG ZBF1541342 comprensivo di: 1- documenti 1. Bando di Gara 2. Schema

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

Comune di Morino. Provincia di L Aquila. Ufficio Finanziario. OGGETTO: Invito a gara di licitazione privata per il Servizio di Tesoreria Comunale

Comune di Morino. Provincia di L Aquila. Ufficio Finanziario. OGGETTO: Invito a gara di licitazione privata per il Servizio di Tesoreria Comunale Raccom. A.R. Prot. del 04.02.2011 Spett.Le BANCA OGGETTO: Invito a gara di licitazione privata per il Servizio di Tesoreria Comunale E indetta da questa Amministrazione Comunale una gara di procedura negoziata

Dettagli

Codice CIG_ ZB916E1DCF_

Codice CIG_ ZB916E1DCF_ Istituto Istruzione Secondaria Superiore Telefono 0999746312 Fax 0999748523 e-mail: tais04100v@istruzione.it Sito: www.delprete.gov.it PEC: tais 4100v@pec.istruzione.it C.F.: 90235700730 Cod. Meccanografico:

Dettagli

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO Regina Margherita Via Madonna dell Orto,2 00153 ROMA 065809250 Fax: 065812015 Distretto

Dettagli

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE In esecuzione della determina n.879 del 30.12.2005 RENDE NOTO

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

Prot. 1775/C14 Pavia, 08/05/2014

Prot. 1775/C14 Pavia, 08/05/2014 Prot. 1775/C14 Pavia, 08/05/2014 OGGETTO: Bando di gara per l affidamento dell incarico di medico competente per il servizio di sorveglianza sanitaria. C.I.G. ZC50F1BD61 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTI l

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GROSSETO PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFE- ZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO, DEL COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese

COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese COMUNE DI SANGIANO Provincia di Varese AVVISO DI GARA AD EVIDENZA PUBBLICA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL DOPOSCUOLA, ASSISTENZA MENSA E PULIZIE PER I BAMBINI DELLA SCUOLA PRIMARIA G. BESOZZI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

AZIENDA SICILIANA TRASPORTI S.p.A. Via Caduti senza Croce n 28 90146 P A L E R M O

AZIENDA SICILIANA TRASPORTI S.p.A. Via Caduti senza Croce n 28 90146 P A L E R M O AZIENDA SICILIANA TRASPORTI S.p.A. Via Caduti senza Croce n 28 90146 P A L E R M O PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO PER IL PERSONALE DELL AREA OPERATIVA AMMINISTRAZIONE E SERVIZI Art. 1)

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Prot. 4221/a3 Ai professionisti interessati BANDO PER ESPERTO PER CORSO DI TEATRO IN LINGUA INGLESE.

AVVISO PUBBLICO. Prot. 4221/a3 Ai professionisti interessati BANDO PER ESPERTO PER CORSO DI TEATRO IN LINGUA INGLESE. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Liceo Ginnasio Statale Galileo Tel.055/216882 fax 055/210973 Via Martelli, 9 50129 Firenze e-mail: segreteria@liceogalileofirenze.it AVVISO PUBBLICO

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I

C O M U N E D I G A L L I P O L I BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LOCALI DEL CASTELLO DEMANIALE DI GALLIPOLI CON MESSA IN SICUREZZA, APERTURA E CHIUSURA, RISCOSSIONE TICKET VISITATORI E GUIDA

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore A. Pacinotti BAGNONE (MS)

Istituto di Istruzione Superiore A. Pacinotti BAGNONE (MS) Istituto di Istruzione Superiore A. Pacinotti BAGNONE (MS) Prot. n. 5964/A13 Bagnone, 16 dicembre 2015 Oggetto: BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE C.I.G.: ZE217A6A5C IL

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO A. M. RICCI Via XXIII Settembre,16-02100 RIETI 0746/203129-251330 fax 0746/489300

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308

COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308 COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308 Area A2 - Socio Assistenziale CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 OGGETTO Costituisce oggetto del presente

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

COMUNE DI PALESTRINA

COMUNE DI PALESTRINA COMUNE DI PALESTRINA CAPITOLATO SPECIALE DI ONERI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AI PORTATORI DI HANDICAP PRESSO LE SCUOLE DELL OBBLIGO NONCHE ASSISTENZA DOMICILIARE HANDICAPPATI E ANZIANI PRE SCUOLA E

Dettagli

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE 1. Modalità di presentazione delle offerte Le offerte dovranno

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016

Prot. 266 C/14 CATANZARO, 19/01/2016 Istituto Comprensivo Pascoli-Aldisio Codice fiscale 97061380792 codice meccanografico CZIC85300E tel. Fax 0961/722323 Via Mario Greco,31 www.icpascolialdisio.gov.it e mail czic85300e@istruzione.it 88100

Dettagli

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 12 del 23/10/2009 SETTORE SEGRETERIA GENERALE

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 12 del 23/10/2009 SETTORE SEGRETERIA GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 12 del 23/10/2009 SETTORE SEGRETERIA GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI NOVARA Durata :

Dettagli

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO In esecuzione della determinazione n. 243 RG del 08.06.2016

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO - UFFICIO PATRIMONIO AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI N. 5 AUTOVEICOLI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI TORRE DEL GRECO

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO - UFFICIO PATRIMONIO AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI N. 5 AUTOVEICOLI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI TORRE DEL GRECO CITTÀ DI TORRE DEL GRECO - UFFICIO PATRIMONIO AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI N. 5 AUTOVEICOLI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI TORRE DEL GRECO GIÀ IN USO AL SERVIZIO N.U. IL DIRIGENTE DEL 6 SETTORE

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

Comune di Roccamonfina

Comune di Roccamonfina Comune di Roccamonfina Provincia di Caserta Prot. 403 / 64 - UT AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO AGGIORNAMENTO ELENCO DITTE E IMPRESE DI FIDUCIA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI SERVIZI FORNITURE IL RESPONSABILE

Dettagli

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Allegato A alla determinazione n. 26 del 6.02.2014 CITTA di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI SETTORE Servizi Finanziari e Risorse Umane DISCIPLINARE DI GARA PER IL SERVIZIO DI

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 Comune capo-fila TAORMINA

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 Comune capo-fila TAORMINA DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 Comune capo-fila TAORMINA CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PIANI INDIVIDUALIZZATI DISABILI GRAVI Art.1 Oggetto del Capitolato La disgregazione e frammentazione territoriale,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI NORD SALENTO (Campi Sal.na, Guagnano, Novoli, Squinzano, Surbo, Trepuzzi)

UNIONE DEI COMUNI NORD SALENTO (Campi Sal.na, Guagnano, Novoli, Squinzano, Surbo, Trepuzzi) UNIONE DEI COMUNI NORD SALENTO (Campi Sal.na, Guagnano, Novoli, Squinzano, Surbo, Trepuzzi) BANDO DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL UNIONE DAL 01 GENNAIO 2011 AL 31 DICEMBRE 2015 1)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA FORNITURA ARREDI SCOLASTICI (poltroncine per auditorium) PER LE ESIGENZE DEGLI ISTITUTI DI PERTINENZA PROVINCIALE. Per

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.10 del 18.4.2013,

Dettagli

C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA

C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DI IMPORTO INFERIORE ALLA FRANCHIGIA CONTRATTUALE DI EURO 7.500,00, PREVISTA NELLA POLIZZA ASSICURATIVA RCT/RCO PERIODO 6.11.2012-6.11.2013.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

Prot. 3844/C14 Altavilla Silentina, 16 ottobre 2015

Prot. 3844/C14 Altavilla Silentina, 16 ottobre 2015 Prot. 3844/C14 Altavilla Silentina, 16 ottobre 2015 Agli Istituti di Credito di Altavilla Silentina e zone viciniori All Albo d Istituto Al sito web dell Istituto Oggetto: Bando di gara per l affidamento

Dettagli

COMUNE DI PALAGIANO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DEL

COMUNE DI PALAGIANO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DEL COMUNE DI PALAGIANO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI DI DISTRIBUZIONE DEL PATRIMONIO LIBRARIO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE, PRESTITO E TESSERAMENTO AUTOMATIZZATO,

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

COMPRENSIVO 11. www.ic11bo.it

COMPRENSIVO 11. www.ic11bo.it Prot. n 2419/B15 Raccomandata A.R. Prot. n 2419/B15 Raccomandata A.R. Prot. n 2419/B15 Raccomandata A.R. Alla Dott.ssa Rossana Vecchio Via Stradellazzo 15/A 40011 Anzolla dell Emilia Bologna Alla Dott.ssa

Dettagli

Prot. 5524/A12f Vescovato, 06 novembre 2015 BANDO SELEZIONE ESPERTI ESTERNI PER N 24 PROGETTI AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA A.S.

Prot. 5524/A12f Vescovato, 06 novembre 2015 BANDO SELEZIONE ESPERTI ESTERNI PER N 24 PROGETTI AMPLIAMENTO OFFERTA FORMATIVA A.S. M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a Istituto Comprensivo Statale Ugo Foscolo Via Corridoni, 1 26039 Vescovato (CR) Cod. Meccanografico CRIC809005

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 8 del 24/11/2010 SETTORE SEGRETERIA GENERALE

Allegato alla determinazione dirigenziale n. 8 del 24/11/2010 SETTORE SEGRETERIA GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 8 del 24/11/2010 SETTORE SEGRETERIA GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI NOVARA Durata : dal

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann, 15 (cap. 26900) P.IVA 11125130150, nella persona del Segretario Generale f.f.,

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

Istituto Incremento Ippico della Sardegna

Istituto Incremento Ippico della Sardegna DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI 1) Ente appaltante:, P.zza Duchessa Borgia, n. 4-07014 OZIERI - tel. 079/781600- Fax 787229, e.mail:istituto.incremento.ippico@regione.sardegna.it.

Dettagli

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI

COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI Allegato 1 COMUNE DI PISA DIREZIONE SERVIZI EDUCATIVI AFFARI SOCIALI AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Selezione per l'individuazione di Associazione di volontariato per lo svolgimento del

Dettagli

C.I.G. N. 6047053 Spett.le ALFA RECUPERO CREDITI SRL alfarecuperocreditisrl@pec.elconet.it

C.I.G. N. 6047053 Spett.le ALFA RECUPERO CREDITI SRL alfarecuperocreditisrl@pec.elconet.it C.I.G. N. 6047053 Spett.le ALFA RECUPERO CREDITI SRL alfarecuperocreditisrl@pec.elconet.it OGGETTO: INVITO A GARA MEDIANTE PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO STRAGIUDIZIALE

Dettagli

REGIONE MARCHE CONSIGLIO REGIONALE AREA GESTIONE AMMINISTRATIVA ANCONA AVVISO DI GARA Tel. 07122981 Fax 0712298472

REGIONE MARCHE CONSIGLIO REGIONALE AREA GESTIONE AMMINISTRATIVA ANCONA AVVISO DI GARA Tel. 07122981 Fax 0712298472 REGIONE MARCHE CONSIGLIO REGIONALE AREA GESTIONE AMMINISTRATIVA ANCONA AVVISO DI GARA Tel. 07122981 Fax 0712298472 Per il giorno 6 APRILE 2005 alle ore 11.00 presso la sede del Consiglio regionale delle

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE AREA ECONOMICO FINANZIARIA TRIBUTI e SOCIALE UNITA OPERATIVA SERVIZIO AMMINISTRATIVO SOCIALE Via Roma, 46 33037 Pasian di Prato - tel. 0432-645981 - fax 0432-645983

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- ---

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- Avviso di selezione per l affidamento a Cooperative Sociali di tipo B ex L.R. n 85/94 del Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti.

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO C. BATTISTI Via Costan. 7 73100 LECCE tel. 0832 306016 e-mail: leee00100c@istruzione.it

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO C. BATTISTI Via Costan. 7 73100 LECCE tel. 0832 306016 e-mail: leee00100c@istruzione.it DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO C. BATTISTI Via Costan. 7 73100 LECCE tel. 0832 306016 e-mail: leee00100c@istruzione.it Prot. n. 2183 / B15 Lecce, 25 luglio 2013 ALL'ALBO DELL'ISTITUZIONE SCOLASTICA

Dettagli

BANDO di GARA per pubblico incanto

BANDO di GARA per pubblico incanto BANDO di GARA per pubblico incanto Per l affidamento del servizio di Ristorazione Scolastica presso le Scuole Materne del Comune di MONTE SANT ANGELO 1. OGGETTO: SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Il Comune

Dettagli

OGGETTO: AVVISO PRESELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE AVVISO PUBBLICO

OGGETTO: AVVISO PRESELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE AVVISO PUBBLICO OGGETTO: AVVISO PRESELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE AVVISO PUBBLICO Si rende noto che il Comune di Castagneto Carducci intende procedere all affidamento dell incarico relativo

Dettagli

Prot. n 6607 - C/14 Bari, 09/10/2015. Spett.li Istituti Cassieri. BANCA POPOLARE DI BARI Servizio di Tesoreria Corso Cavour, 84 - Bari 080 527 4111

Prot. n 6607 - C/14 Bari, 09/10/2015. Spett.li Istituti Cassieri. BANCA POPOLARE DI BARI Servizio di Tesoreria Corso Cavour, 84 - Bari 080 527 4111 Prot. n 6607 - C/14 Bari, 09/10/2015 Spett.li Istituti Cassieri BANCA POPOLARE DI BARI Corso Cavour, 84 - Bari 080 527 4111 BANCAPULIA S.p.A. Via Antonio Beatillo, 24 - Bari Tel. 080 525 4311 BANCO DI

Dettagli