CUORE. Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n 46) art.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CUORE. Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n 46) art."

Transcript

1 Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n 46) art.1, comma 1, NE/PD CUORE AMICO Fraternità Onlus - Fondato da don Mario Pasini Istruzione un diritto per tutti 9

2 Studiare un diritto di tutti In molte zone del mondo le scuole ancora non ci sono. È importante costruirle, in modo che i bambini abbiano accesso all istruzione. Nel mondo 168 milioni di bambini non possono andare a scuola, perché le scuole non ci sono. Proprio per sopperire a questa mancanza, noi di Cuore Amico abbiamo sempre cercato di aiutare i missionari che si cimentano nell impresa di realizzare edifici scolastici. E siamo orgogliosi di ricevere lettere come questa: «Caro presidente e sostenitori di Cuore Amico, i primi bambini che avete aiutato ora stanno frequentando la scuola superiore e studiano con profitto, desiderosi di diventare uomini e donne che contribuiranno a rendere il Kenya un paese di accoglienza e di pace». Del resto le richieste non cessano mai: «Vi chiedo di darmi ancora una mano. Sono necessari altri 5 mila euro per completare i lavori di costruzione della scuola». Nel frattempo, in questi giorni, i nostri ragazzi e bambini stanno conducendo i genitori di negozio in negozio per avere «lo zainetto così» o i «quaderni con quelle copertine». Spesso i genitori accondiscendono e pagano. Ma perché, anziché aprire subito il portafogli, non provare a dire loro che altrove i bambini fanno ore a piedi per raggiungere la scuola? Che molte scuole altro non sono che capannoni di lamiere e frasche? Che in molti posti la mensa è solo una ciotola di tè con semi scottati? Così si potrà invitarli a spendere un po meno, offrendo quanto risparmiato ai bambini bisognosi. Nella dichiarazione Gravissimum Educationis il Concilio Vaticano II ha dichiarato: «Tra tutti gli strumenti educativi un'importanza particolare riveste la scuola: matura le facoltà intellettuali; sviluppa la capacità di giudizio; mette a contatto del patrimonio culturale delle passate generazioni; promuove il senso dei valori; prepara alla vita professionale; genera un rapporto di amicizia tra alunni di carattere e condizione sociale diversa, disponendo e favorendo la comprensione reciproca. È dunque meravigliosa e davvero importante la vocazione di quanti, collaborando con i genitori e facendo le veci della comunità umana, si assumono il compito di educare nelle scuole». E anche di quelli che aiutano il sorgere di scuole dove ancora non ci sono. Don Angelo Direttore responsabile: Gabriele Filippini Editore e redazione: Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus - Viale Stazione Brescia Tel Fax sito: facebook: cuoreamicobrescia skype: cuoreamico.onlus Redattori: 2 Cuore Amico Paola Arosio, Settembre A. Chiappa, 2014 A. Nolli, M. Nodari, A. Nascosto - Impaginazione e grafica: Piero A. Lò Stampa: Mediagraf Spa - Noventa Padovana (PD) - Aut. Trib. di Brescia del n. 5/82 - N ROC 23047

3 Rispettiamo ciò che Dio ha creato Il 1 settembre si celebra la nona Giornata per la custodia del creato, un occasione per riflettere, come suggerisce papa Francesco, sulla salvaguardia dell ambiente e di tutte le creature. Amore e rispetto per le piante, per gli animali, per l ambiente. In una parola, per tutto ciò che è creato da Dio. È questo l invito della nona Giornata per la custodia del creato, in programma il 1 settembre. Papa Francesco ci ha incoraggiati fin da subito. Nell omelia del 19 marzo 2013, data d inizio del suo ministero, ha esortato: «La vocazione del custodire non riguarda solamente noi cristiani perché ha una dimensione che precede e che è semplicemente umana, riguarda tutti. È l avere rispetto per ogni creatura di Dio e per l ambiente in cui viviamo». In Evangelii gaudium lo stesso pontefice scrive: «Come esseri umani, non siamo meri beneficiari, ma custodi delle altre creature. Mediante la nostra realtà corporea, Dio ci ha tanto strettamente uniti al mondo che ci circonda che la desertificazione del suolo è come una malattia per ciascuno e possiamo lamentare l estinzione di una specie come fosse una mutilazione. Non lasciamo che al nostro passaggio rimangano segni di distruzione e di morte che colpiscono la nostra vita e le future generazioni». Oggi, purtroppo, non sempre l uomo riserva la dovuta attenzione all ambiente che lo ospita. Ne sono testimonianza il degrado in paesi e città, l inquinamento sempre più pervasivo, la mancanza di una cultura preventiva rispetto ai disastri meteorologici. Ma quale impegno si rende necessario? Innanzitutto la denuncia davanti ai disastri ecologici, che spesso parte da persone che si fanno sentinelle del territorio, talvolta pagando di persona. Poi il coinvolgimento dei giovani, attraverso la scuola e la catechesi. Infine, la costruzione di una rete di speranza, lasciandosi coinvolgere in forme di collaborazione con la società civile e le istituzioni. Anche per questo è importante la dimensione ecumenica della Giornata della custodia del creato. Occorre che nessuno resti spettatore, ma che diventiamo tutti attori. Cuore Amico 3

4 india Sui banchi comincia il futuro Nella parrocchia di Darbhagudem è urgente terminare i lavori di costruzione della scuola elementare, che si sono fermati per mancanza di fondi. All interno del distretto di Godavari Ovest, si colloca la parrocchia di Darbhagudem. Qui opera la missione dei Santi Pietro e Paolo, un villaggio tribale spesso colpito da febbre malarica e tifo. Da alcuni anni il parroco don Godi Ammana Raja ha avviato la costruzione di una scuola elementare, rivolta ai bambini del territorio. «Credo che l istruzione sia la chiave di volta per costruire un avvenire più sereno», dice don Godi, «oltre all alfabetizzazione, è importante acquisire gradualmente la consapevolezza dei propri diritti e dei propri doveri». Attualmente purtroppo la scuola è a metà perché mancano i fondi per terminare la struttura. «Ora il disagio è maggiore perché ci troviamo nella stagione delle piogge. Perciò, quando non piove, accompagnamo le varie classi (per un totale di circa 200 bambini) sotto gli alberi, mentre se piove le portiamo nella chiesa parrocchiale». Un anno fa Cuore Amico ha già sostenuto questo progetto, vuole continuare a farlo. Per terminare la scuola servono 5 mila euro Ogni piccola offerta è preziosa Il cantiere è ancora aperto 4 Cuore Amico Cod

5 kenya Per un domani di accoglienza e pace Ndithini è un piccolo villaggio che sorge tra le colline del massiccio dell'ithanga in Kenya. In questa località, che dista circa 120 chilometri dalla capitale Nairobi, suor Nadia Monetti, della congregazione delle Piccole Figlie di San Giuseppe, ha deciso di portare il suo aiuto. Il suo cammino quotidiano accanto ai poveri si svolge nel contesto della Casa di Madre Ippolita, una grande struttura che accoglie bambini di tutte le età, soprattutto quelli malati di Aids. «Il problema è che alcuni di questi bambini stanno diventando grandi e vorrebbero frequentare la scuola superiore, in modo da poter poi contribuire a fare della loro terra un Paese di accoglienza e di pace», spiega la suora. «Noi, con il lavoro delle nostre mani, abbiamo costruito le fondamenta dello stabile, ma ora abbiamo bisogno di una manciata di carità per poter proseguire i lavori, portandoli a conclusione». Suor Nadia Monetti Nel piccolo villaggio di Ndithini si vorrebbe costruire una scuola superiore che accolga tutti gli studenti del circondario. Per terminare i lavori servono 12 mila euro Un mattone costa idealmente 5 euro Le ragazze pronte per la nuova scuola Cod Cuore Amico 5

6 egitto Un popolo chiede aiuto Pochi giorni in Egitto con il nostro Presidente. di Marisa Nodari Arrivati al Cairo, appena usciti dall aeroporto, la prima cosa che ci colpisce è il rumore della capitale, una delle città più popolate al mondo, ricca di storia e di cultura: traffico caotico, indisciplinato e rumoroso. Ad aspettarci, i missionari comboniani che ci faranno da angeli custodi durante il nostro soggiorno. Ci spostiamo velocemente per raggiungere l altro aeroporto: destinazione Luxor, nata dove sorgeva Tebe un tempo capitale dell antico Egitto. Ma nel tragitto arriva la notizia dell esplosione di due bombe vicino al Palazzo Presidenziale. Sapremo poi che ci sono stati due morti e undici feriti. Abbiamo pregato. Questa situazione di tensione, ci accorgeremo presto, sta mettendo l economia egiziana a dura prova. Arrivati a Luxor siamo accolti dal vescovo dei copti cattolici Mons. Joannes Zakaria. È un incontro molto bello e arricchente dal punto di vista umano. Il vescovo ci ragguaglia sulle difficoltà che la comunità cristiana e cattolica sta attraversando in questo periodo, mentre nelle scuole si cerca di educare i giovani a vivere insieme e in armonia. Luxor, centro molto importante dal punto di vista archeologico, un tempo era la meta di moltissime persone e questo portava benessere nelle famiglie. Ora il turismo ha subìto un arresto a causa dei conflitti in Egitto e Medio Oriente e la gente, anche se disperatamente, si inventa ogni lavoro per vivere e non riesce a ricavare a sufficienza per coprire le varie necessità. Un giovane padre, per esempio, con molta dignità, chiede un prestito per poter operare la sua bambina e si impegna a restituire il denaro quando potrà ricominciare a lavorare. Aiutiamo le donne dell oasi di Al-Fayyūm Donne cristiane organizzate in un gruppo di lavoro 6 Cuore Amico Cod

7 Cod Affidiamo intenzioni di S. Messe ai sacerdoti di Luxor Mons. Joannes Zakaria e don Armando Il vescovo ci raccomanda di non abbandonare i giovani della comunità e chiede un aiuto per i suoi sacerdoti. Terminiamo la nostra visita con una santa messa concelebrata da Mons. Zakaria, don Armando Nolli, Presidente di Cuore Amico, e padre Giovanni Esti, missionario comboniano, invocando la pace nel mondo. Ritorniamo quindi al Cairo dai padri comboniani. In Egitto la loro presenza è importante perché cerca di costruire ponti con la società musulmana, favorendo il dialogo con il mondo islamico locale ed offrendo al personale laico e religioso le basi necessarie per vivere ed operare in quel mondo. Fra le varie attività, hanno a cura i rifugiati particolarmente provenienti dalla guerra del Sudan. Padre Alberto Modonesi, Premio Cuore Amico 2011, ci mostra la scuola frequentata da 750 allievi sudanesi. Veniamo a sapere che aumenta il numero degli studenti ma diminuiscono gli aiuti. È chiaro che questi giovani non hanno mezzi per mantenersi e che la loro scolarizzazione dipende dalla generosità di benefattori esterni. Padre Giovanni Esti ci accompagna all'interno dell'oasi di Al-Fayyūm, a circa 130 km a sud-ovest del Cairo, la più grande delle oasi del deserto occidentale, con una superficie di kmq. Un gruppo di donne cristiane, sostenute dai padri comboniani, ci sta aspettando. Anche qui la situazione economica è difficile e così, per arrotondare il magro salario dei mariti, hanno imparato a fare dei lavori di bigiotteria, sartoria, ricamo, maglia e uncinetto che saranno poi venduti al Cairo. Con che gioia ci hanno accolto e con che orgoglio ci hanno mostrato i lavori finiti! Il loro sogno è quello di costituirsi in una piccola cooperativa, coinvolgendo anche le donne musulmane. Hanno già visto un locale che farebbe al caso loro. Ora si tratta di dotarle di macchine da cucire, filo, cotone e lana per aiutarle. Prima di partire mi hanno donato una bella maglia rosa fatta con le loro mani. Tutte le volte che la indosserò chiuderò gli occhi e vedrò queste donne sorridenti che con tanta generosità me l hanno voluta donare e che con fierezza, ogni giorno, lottano per avere una vita più dignitosa. Salam alaykum. "La pace sia su di voi". Non dimentichiamo i giovani sostenendo la scuola di padre Modonesi Don Armando con padre Alberto Modonesi Cod Cuore Amico 7

8 Premio C Roma, 18 otto La consegna si terrà sabato 18 ottobre 2014 alle 9.30 a Roma, presso la sede di Radio Vaticana. Una data e un luogo non casuali: domenica 19 nella Capitale verrà infatti beatificato papa Paolo VI, pontefice bresciano che ha dimostrato grande sensibilità nei confronti del mondo missionario. Per questo motivo il Premio, istituito ventiquattro anni fa, da quest'anno viene chiamato «Premio Cuore Amico Paolo VI». Verranno premiati: padre Paolo Dall Oglio, religioso in Siria; Giuseppe Tonello, laico che presta la sua opera in Ecuador; suor Bruna Chiarini, missionaria in Burundi. Paolo VI, Papa missionario Padre Paolo Dall'Oglio Pensi alla vicenda di Dall Oglio e subito ti viene in mente la Siria, insanguinata dalla guerra. La storia di padre Paolo, gesuita, comincia tra i deserti di questa terra. A nord di Damasco fonda, negli anni Ottanta, la comunità monastica mista Mar Musa, aperta a cattolici, ortodossi, musulmani. Ma il suo impegno a favore del dialogo interreligioso non è gradito al governo siriano, che nel 2011 minaccia la sua espulsione. Nel frattempo scoppiano i primi scontri tra forze governative e forze di opposizione, che sfoceranno in un conflitto civile nel Proprio in questo anno il provvedimento di espulsione, inizialmente non attuato, viene eseguito. Padre Dall Oglio si trasferisce così nel Kurdistan iracheno. Nel 2013 ritorna in Siria «per incontrare la società civile», e probabilmente anche per trattare la liberazione di un amico catturato come ostaggio. Qui viene rapito da un gruppo di estremisti islamici. Dal 29 luglio 2013 non si hanno di lui notizie certe. Cod

9 uore Amico Paolo VI bre 2014 Giuseppe Tonello «Il nostro motto è questo: il denaro dei poveri ai poveri. Il nostro obiettivo: invertire la rotta dell'economia e ridistribuire la ricchezza». Parole di Giuseppe Tonello, per gli amici semplicemente Bepi, nato in provincia di Treviso e missionario laico in Ecuador dal Sposato, tre figli, ogni giorno si impegna per quel ritorno a un economia solidale in cui ha sempre creduto. Nel 1975 entra nel Fepp (Fondo ecuadoriano populorum progressio), fondazione che si occupa di creare un fondo destinato ai più disagiati e, cinque anni dopo, ne diventa direttore. Sotto la sua presidenza nasce, nel 1998, Codesarrollo (nel 2014 divenuto Bancodesarrollo), una cooperativa che, grazie all alleanza con Federcasse e con 220 banche di credito cooperativo italiane, eroga servizi finanziari agli indigenti. È grazie a quest opera che Tonello viene soprannominato il banchiere dei poveri. Lui che, anche attraverso articoli e libri, cerca di promuovere la cultura del risparmio, restituendo speranza e futuro. Cod Suor Bruna Chiarini Una riabilitazione alla vita e all amore. È quella che mette in atto, giorno dopo giorno, con un paziente e umile lavoro, suor Bruna Chiarini, nata a Brescia nel 1942, missionaria della Società di Maria, più di trent anni spesi in Burundi, a fianco dei bisognosi. Un percorso cominciato nella parrocchia di Kiremba, occupandosi di formazione dei catechisti, e proseguito, dal 1991 in poi, a Rwangabo- Ngozi dove avvia Twitwararikane (Prendiamoci cura gli uni degli altri), un opera in favore degli orfani di guerra: alle porte di questa struttura hanno bussato bambini ma anche disabili e poveri, per un totale di 1200 persone. A Ngozi la suora marista dà invece vita al Centro missionario diocesano e fa nascere Giriteka (Recupera la tua dignità), un centro per i ragazzi di strada. Qui il processo di emancipazione passa attraverso cose semplici ma importanti, come un giaciglio confortevole, un pasto caldo, lezioni scolastiche e altre attività che fanno sperare che un nuovo futuro sia davvero possibile. Cod

10 malawi Speranza dietro le sbarre La missionaria Anna Tommasi si adopera per portare l amore di Gesù nelle numerose carceri del Paese, dove molti detenuti sono denutriti e malati. «Ero in carcere e mi avete visitato», ha detto Gesù. Da queste parole trae forza, per il suo lavoro quotidiano a fianco dei detenuti, Anna Tommasi, missionaria Falmi (Francescane ausiliarie laiche missionarie dell Immacolata) in Malawi. «Il lavoro con i carcerati assorbe la maggior parte del mio tempo e delle mie energie», racconta Anna. «Visito regolarmente nove carceri, di cui due minorili. Lo scopo dell attività è quello di favorire il processo di riabilitazione dei detenuti tenendo presente la persona nella sua totalità, corpo e spirito». Purtroppo in questa terra le condizioni delle carceri sono miserabili, sempre sovraffollate. Nell istituto di Chichiri, terzo nel Paese per numero di detenuti, la maggior parte dei carcerati dorme seduta, in grandi stanzoni, perché non c è il posto per sdraiarsi. A questa generale situazione, si aggiungono problemi specifici, a cominciare dal cibo scarso e spesso del tutto insufficiente. «Per questo cerchiamo di intervenire con un supporto alimentare, a base di zucchero, uova, pesce secco. Un altro problema, aggravato dalle precarie condizioni igieniche, è che la maggior parte dei detenuti è malata di Aids o di tubercolosi. A loro offriamo medicazioni, assistenza e, quando possibile, visite mediche e infermieristiche. Su questi due fronti, negli ultimi anni abbiamo fatto passi avanti, ma è ancora lungo il cammino che porta al rispetto dei diritti umani fondamentali». Per i detenuti Un pasto Un kit sanitario 3 euro 12 euro Anna Tommasi con un carcerato 10 Cuore Amico Cod

11 Costruiamo un pozzo camerun Nel villaggio di Mogong scarseggia l acqua potabile. Per estrarla serve un infrastruttura dotata di pompa e di serbatoio, alimentata da energia solare. Mogong è un villaggio situato a circa 29 chilometri a nord - ovest di Moutourwa, nel dipartimento di Mayo - Kani, nel nord del Camerun. Qui uno dei problemi principali è determinato dalla scarsa disponibilità di acqua potabile che, unita alla poca igiene, causa alcune malattie, come diarrea e tifo, che spesso risultano letali. «Per ovviare alla situazione vorremmo realizzare un pozzo che funzioni a energia solare, alimentato tramite pannelli», spiega padre Danilo Fenaroli, responsabile del progetto insieme con Jean Paul Amadou Zigaou e don Emmanuel Amadou. «L infrastruttura, profonda circa 70 metri, sarà dotata di un serbatoio per l accumulo di 7 mila litri di acqua. Beneficiari del progetto gli abitanti di Mogong e dei villaggi limitrofi per un totale di 2 mila persone, che vivono abitualmente sotto la soglia della povertà. Obiettivo dell iniziativa quello di facilitare l accesso all acqua potabile, utile sia a fini alimentari che agricoli, consentendo alle comunità locali di essere autosufficienti. Una volta fatto il pozzo, il nostro intento è quello di creare e formare i comitati di gestione dei punti d acqua all interno del villaggio». Mancano ancora 11 mila euro per realizzare il pozzo a energia solare dal costo totale 15 mila Cod Cuore Amico 11

12 perù Date da mangiare agli affamati La Casa della carità Padre Daniele, a Cajamarca, garantisce ai poveri un pasto caldo. Per continuare a offrire questo prezioso servizio ha bisogno del nostro aiuto. Nella cassetta della posta di Cuore Amico c è la lettera di Sara Mazzotti, 25 anni, tornata per un breve periodo in Italia dopo due anni trascorsi nel Nord del Perù, nella missione Encanada, guidata dal sacerdote Alessandro Facchini, nell ambito dell Operazione Mato Grosso. La giovane, in procinto di ripartire, così scrive: «Durante la mia permanenza ho vissuto nella città di Cajamarca, all interno della Casa della carità Padre Daniele aperta nel luglio del 2012 grazie all opera di padre Alessandro e al generoso sostegno di Cuore Amico. Obiettivo della struttura è offrire un pasto caldo alle persone che quotidianamente vagano per le strade chiedendo l elemosina. La mensa è aperta tutti i giorni, inclusi i festivi. In una settimana si cu- cinano quasi due sacchi di riso da 50 chili; assieme a questo alimento si preparano patate o legumi e, come primo piatto, la sopa, una sorta di minestra in brodo in cui la pasta si lascia scuocere perché così sazia di più. A fruire del pasto, senzatetto, donne sole, bambini, anziani. Cerchiamo di aprire la porta e il cuore a tutta questa gente, anche se gli ostacoli non mancano. Le persone da sfamare sono sempre di più e spesso non riusciamo a fare fronte a tutte le richieste. Per questo chiediamo con fiducia il vostro aiuto». Per un sacco di: Patate Legumi Riso 1 euro 3 euro 5 euro La mensa della missione 12 Cuore Amico Cod

13 benin Il pranzo è servito A Matéri le suore vogliono aprire una piccola attività di ristorazione per favorire l emancipazione femminile. Il locale c è già. Ora servono gli arredi da cucina. Un piatto a base di riso o cereali. Un assaggio di carne o di pesce. E, per finire, il klouikloui, piccoli anelli di burro d arachidi fritti nell olio. Potrebbe essere questo il menu del nuovo punto ristoro a Matéri, una città situata nel dipartimento di Atakora, a circa 50 chilometri da Tanguieta. Un progetto ideato dalle suore teatine dell'immacolata Concezione di Maria Vergine per dare lavoro a 24 ragazze di età compresa tra i 7 e i 23 anni, combattendo così la disparità tra i generi e l emarginazione femminile. «In Benin le donne sono sottoposte a discriminazioni, tollerate o ignorate dalle leggi locali e delle consuetudini tradizionali», spiegano le suore in una recente lettera a Cuore Amico. «In queste zone i matrimoni prevedono che l'uomo offra il "prezzo della sposa" e ciò costituisce una delle ragioni principali per cui le famiglie povere cercano di accasare le figlie, poco più che bambine, il più velocemente possibile. Inoltre, soprattutto nelle aree rurali, è difficile sradicare la mentalità che impedisce alle bambine di andare a scuola, privandole di ogni tipo di formazione. Per questo abbiamo pensato di avviare una piccola attività di ristorazione, in modo da sostenere la micro imprenditoria femminile». Le suore dispongono già del locale deputato al ristoro, ma mancano gli arredi e gli attrezzi da cucina. I giovani ospiti del Centro Cosa serve per avviare l'attività Tavoli, sedie, banchi 700 euro Frigorifero e congelatore 600 euro Piatti, posate, bicchieri 200 euro Padelle, mestoli 300 euro Grembiuli 60 euro Cod Cuore Amico 13

14 Grazie dal Sud Sudan Wau, 28 aprile 2014 Carissimi Amici, Premetto un saluto da questa terra di Wau ove da più di 30 anni lavoro e condivido ansie, gioie e speranze di questo popolo. Ringrazio per la generosa offerta arrivata in Aprile giusto per fare provvigioni da offrire per la S. Pasqua a poveri e disabili. Siete per noi l'unica fonte ove possiamo attingere per dare un po' di sostentamento a questi poveri. Che Dio vi benedica per la vostra opera a sollievo di tanta fame. Abbiamo bisogno di tanta preghiera perché cessino i conflitti; già troppo sangue scorre in queste strade e troppi innocenti pagano con la propria vita. Di nuovo grazie di tutto cuore a nome dei poveri beneficati che con noi pregano per i benefattori di Cuore Amico chiedendo Grazie per loro. Suor Agnese Bonazza Cuore Amico sul web Venite sul nostro sito internet: www. cuoreamico.org. Qui trovate la nostra rivista in pdf e potrete aiutarci a diffonderla in formato digitale. Anche un clic sui "mi piace", inseriti nelle diverse pagine, serve per farci conoscere ai vostri amici. Un aiuto immediato è possibile inoltre donando con carta di credito e sul circuito PayPal. Per rimanere in contatto con noi potete utilizzare anche Twitter all'indirizzo: twitter.com/cuoreamico. Per chi preferisce invece Facebook ecco la nostra pagina: facebook.com/cuoreamicobrescia 14 Cuore Amico

15 2014 dal Santuario di Częstochowa la Messa quotidiana per i benefattori Ogni anno è tradizione, per la nostra Associazione, scegliere un Santuario mariano a cui affidare un importante compito: celebrare ogni giorno la Santa Messa per i benefattori vivi e defunti. Quest'anno si è pensato a Częstochowa Il santuario è noto per i miracoli attribuiti all icona della Madonna nera, così definita a causa del colore scuro della pelle del ritratto. L icona rappresenta Maria come colei che guida, ossia come madre di Dio e come madre di ogni essere umano. Maria è anche patrona del popolo polacco che attribuisce all immagine sacra del santuario la capacità di proteggere in modo speciale la Polonia. Questa protezione è stata indicata più volte come causa di vittorie contro gli invasori come ad esempio nel 1655, quando il Paese cadeva sotto le truppe svedesi e solo il santuario resse di fronte agli assalti, tanto da indurre la sollevazione della Polonia contro il nemico riuscendo a cacciarlo. Nel 1920, invece, l esercito bolscevico invase lo stato polacco giungendo vittorioso fino a Varsavia. Migliaia di Polacchi si recarono al Santuario per implorare l aiuto della Madonna e la vittoria che arrivò il 15 agosto, festa dell Assunzione. Nel 1979 San Giovanni Paolo II, nella sua prima visita al santuario in veste di Papa, ne sottolineò l importanza storica e lo confermò come capitale spirituale della nazione, indicandolo come il Santuario della Grande Speranza. La Madonna guida, in modo materno, tutto il Popolo di Dio nella sua peregrinazione terrestre: nel pellegrinaggio della fede, della speranza e dell amore. San Giovanni Paolo II Scorcio del Santuario La Santa Messa celebrata dai sacerdoti del Consiglio di Cuore Amico Per le Vostre intenzioni possiamo far celebrare S. Messe anche ai missionari sparsi nel mondo. È un altro modo per aiutarli. Cuore Amico 15

16 Lasciti e donazioni L associazione Cuore Amico Fraternità Onlus è eretta Ente Morale dallo Stato Italiano con decreto del Ministero dell Interno in data e pertanto può ricevere legati ed eredità. Lasciti o donazioni testamentarie aiutano i missionari a promuovere progetti in ambito pastorale, sociale, sanitario e scolastico nei Paesi più poveri. Queste le formule: se si tratta di un legato a) di beni mobili...lascio all Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus, con sede a Brescia, a titolo di legato la somma di e... o titoli, ecc. per i fini istituzionali dell Ente. b) di beni immobili...lascio all Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus, con sede a Brescia, l immobile sito in... per i fini istituzionali dell Ente. Se si tratta invece di nominare erede di ogni sostanza l Associazione Cuore Amico Io sottoscritto... nato a... nel pieno possesso delle mie facoltà mentali, annullo ogni mia precedente nomina testamentaria. Nomino mio erede universale l Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus, con sede a Brescia, lasciandole quanto mi appartiene a qualsiasi titolo, per fini istituzionali dell Ente (luogo e data) ( firma per esteso). N.B. Il testamento deve essere scritto per intero di mano propria dal testatore. Per le vostre donazioni Intestare all Associazione Cuore Amico - Fraternità Onlus Viale Stazione, Brescia Tel: Fax: Conto Corrente postale N (allegato alla rivista) Conto Corrente postale N Assegno bancario non trasferibile Carta di credito sul sito o telefonando allo Cassa Padana Coordinate Bancarie Paese CD CIN ABI CAB N. CONTO CORRENTE IBAN IT 27 K BIC ICRAITRR9G0 UBI Banco di Brescia Coordinate Bancarie Paese CD CIN ABI CAB N. CONTO CORRENTE IBAN IT 38 R BIC BCABIT21 Per destinare il 5x1000 indicate sul modello di dichiarazione dei redditi il nostro codice fiscale: Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n 46) art.1, comma 1, NE/PD CUORE AMICO Fraternità Onlus - Fondato da don Mario Pasini Istruzione un diritto per tutti Ente Morale - dec. Ministro dell'interno , iscritta al registro delle persone giuridiche al n 365 Prefettura di Brescia La informiamo che i suoi dati saranno utilizzati esclusivamente per inviarle il nostro giornalino, informazioni sulle nostre attività e ringraziamento per ogni eventuale donazione. Essi saranno custoditi presso i nostri archivi informatici. Lei ha diritto ad accedere liberamente alle informazioni che la riguardano per aggiornare e modificare rivolgendosi al responsabile presso la nostra sede (Dlgs 196 del ). 9 Per evitare le spese di mancata consegna della rivista chiediamo ai benefattori di segnalare cambi di indirizzo via a: o telefonando all'associazione allo

17 ASSOCIAZIONE CUORE AMICO FRATERNITà ONLUS CONTI CORRENTI POSTALI - Ricevuta di Versamento - BancoPosta CONTI CORRENTI POSTALI - Ricevuta di Accredito - BancoPosta INTESTATO A: sul C/C n di Euro, CODICE IBAN I T 5 6 F IMPORTO IN LETTERE CUORE AMICO FRATERNITA' ONLUS sul C/C n di Euro, CODICE IBAN I T 5 6 F TD 451 INTESTATO A: IMPORTO IN LETTERE CUORE AMICO FRATERNITA' ONLUS CAUSALE: Aut. n. DB/SSIC/E 2468 del 28/01/2002 CAUSALE: ESEGUITO DA: VIA -PIAZZA CAP ESEGUITO DA VIA - PIAZZA CAP LOCALITÀ LOCALITÀ BOLLO DELL'UFF. POSTALE BOLLO DELL'UFF. POSTALE I M P O R TA N T E N O N S C R I V E R E N E L L A Z O N A S O T T O S TA N T E importo in Euro numero conto td < 451 >

18 Conservi la ricevuta della sua offerta, potrà utilizzarla con la prossima dichiarazione dei redditi nei limiti previsti dalla legge. INFORMATIVA ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 relativo al trattamento dei dati personali AVVERTENZE Il Bollettino deve essere compilato in ogni sua parte (con inchiostro nero o blu) e non deve recare abrasioni, correzioni o cancellature. La causale è obbligatoria per i versamenti a favore delle Pubbliche Amministrazioni. Le informazioni richieste vanno riportate in modo identico in ciascuna delle parti di cui compone il bollettino.

Hospitalite Notre Dame de Lourdes

Hospitalite Notre Dame de Lourdes IL FINE DELL'AMORE è IL SERVIZIO Hospitalite Notre Dame de Lourdes L HOSPITALITÉ NOTRE DAME DI LOURDES È UN ASSOCIAZIONE DI FEDELI IN CRISTO L Hospitalité Notre Dame di Lourdes è un associazione di volontariato

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/ SCHEDA PROGETTO PROMOTORE Persona Comunità Ente/Istituto Associazione cognome, nome denominazione (ente / associazione) posta elettronica sito web SEMI ONLUS info@semionlus.com www.semionlus.com Breve

Dettagli

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia La missione Ndithini è un villaggio situato in Kenya, nel distretto di Machakos. Fa parte

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

"Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo."

Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo. "Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo." (Giovanni Paolo II, Lettera Juvenum Patris, 5) Egli comincia subito a cercare collaborazione a tutti i livelli: educativa, religiosa,

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA APPELLO D EMERGENZA 08/2012 Progetto di aiuto alimentare e nutrizionale alle popolazioni vittime

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA Congregazione Suore Ministre degli Infermi Progetto INDIA INTRODUZIONE GENERALE Noi siamo le Suore Ministre degli Infermi di San Camillo; la nostra è una congregazione missionaria che vive la missione

Dettagli

Un lascito per crescere.

Un lascito per crescere. Un lascito per crescere. La tua eredità per il futuro dei nostri bambini. Guida ai lasciti testamentari O N L U S una casa per crescere 1 oikos_brochure_1.12.14.indd 1 05/12/14 14.00 Un piccolo gesto può

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio»

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «Mi presento a voi come la Madonna delle Rose dal Cuore Immacolato, Regina del Cielo, Madre delle famiglie, Portatrice di Pace nei vostri cuori». del 25 agosto

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

Tre PROGETTI per HAITI

Tre PROGETTI per HAITI Tre PROGETTI per HAITI EMERGENZA HAITI p. 2 SAINT CHARLE A CROIX DES BOUQUES PROGETTO SOSTEGNO SCUOLA PRIMARIA p. 3 DAJABON PROGETTO CASA FAMIGLIA PER BAMBINI ORFANI p. 4 LÉ0GANE PROGETTO RICOSTRUZIONE

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Immobile di Puegnago del Garda (BS): primo lascito testamentario. del Rinnovamento nello Spirito Santo ONLUS

Immobile di Puegnago del Garda (BS): primo lascito testamentario. del Rinnovamento nello Spirito Santo ONLUS Immobile di Puegnago del Garda (BS): primo lascito testamentario. Per sostenere FONDAZIONE ALLEANZA del Rinnovamento nello Spirito Santo ONLUS DONAZIONI c/c postale intestato a Fondazione Alleanza del

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

Lo sviluppo comunicativo da Acri in India

Lo sviluppo comunicativo da Acri in India Lo sviluppo comunicativo da Acri in India Già dal 1985, un gruppo di giovani ragazze indiane fecero domanda di entrare tra le suore Piccole Operaie dei Sacri Cuori e vennero accolte nella casa di formazione

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto 1.Premessa La Scuola cattolica privilegia la promozione integrale della persona, adempie ad una funzione educativa e didattica ed è chiamata ad assolvere un compito

Dettagli

Catalogo Artigianato Femminile Maasai

Catalogo Artigianato Femminile Maasai La Nostra Africa Onlus Dal 2008 l'associazione di volontariato "La Nostra Africa Onlus" di Bologna sta realizzando progetti a sostegno della Popolazione Maasai del Kenya, nel distretto di Kajiado. Il nostro

Dettagli

a favore Un testamento dei poveri

a favore Un testamento dei poveri a favore Un testamento dei poveri Un segno concreto per tutti i poveri Un testamento, perché? Un testamento sono le ultime parole, quelle decisive di una vita, quelle che fanno la differenza, quelle che

Dettagli

...SULLA BUONA STRADA...

...SULLA BUONA STRADA... SCUOLA DELL INFANZIA SANT' EFISIO Via Vittorio Veneto, 28 Oristano PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA EDUCATIVO-DIDATTICHE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA BAMBINI - 3-4-5 ANNI Numero sezioni:

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

CINQUE PER MILLE RASSEGNA STAMPA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI SULLE NEWS E SULLA RIVISTA AMU-NOTIZIE

CINQUE PER MILLE RASSEGNA STAMPA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI SULLE NEWS E SULLA RIVISTA AMU-NOTIZIE CINQUE PER MILLE RASSEGNA STAMPA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI SULLE NEWS E SULLA RIVISTA AMU-NOTIZIE Presentata una proposta di legge Il 5 marzo 2009 è stata illustrata alla stampa una proposta di legge per

Dettagli

ASSOCIAZIONE. MISSIONE EFFATA Onlus MICROPROGETTI * AFRICA - ASIA. Con il cuore. La nostra solidarietà. Dove i diritti umani sono disattesi

ASSOCIAZIONE. MISSIONE EFFATA Onlus MICROPROGETTI * AFRICA - ASIA. Con il cuore. La nostra solidarietà. Dove i diritti umani sono disattesi ASSOCIAZIONE MISSIONE EFFATA Onlus MICROPROGETTI * AFRICA - ASIA Con il cuore La nostra solidarietà Dove i diritti umani sono disattesi 2013 Esistono nel mondo due tipi di fame tra esse interdipendenti:

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA Una casa di accoglienza per le studentesse di Koupéla AFRICA 1 2 Il PUNTO DI PARTENZA Ha il nome di un fiore, di quelli colorati e profumati che adornano i nostri giardini, la ragazza di 16 anni che bussa

Dettagli

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO Sostienici La Cooperativa Call O.n.l.u.s. grazie all aiuto di privati e imprese può garantire la continuità di molte attività e di molti servizi diversamente non realizzabili. Inoltre, grazie alle donazioni

Dettagli

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di vatican Service News

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di <i>vatican Service News</i> Pagina 4 Angelus dell Acr con il papa in Vaticano, i Messaggi pontifici per la Giornata Mondiale del Malato e la Giornata Mondiale della Comunicazioni Sociali, l AdunanzA Eucaristica a Catanzaro, una giovane

Dettagli

PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL ISTRUZIONE DI DONNE E RAGAZZE IN SOMALIA. Galkayo, gennaio 2003

PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL ISTRUZIONE DI DONNE E RAGAZZE IN SOMALIA. Galkayo, gennaio 2003 PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL ISTRUZIONE DI DONNE E RAGAZZE IN SOMALIA Galkayo, gennaio 2003 commissione internazionale nord-est milano associazione di cultura e solidarietà PROPOSTA DI SOSTEGNO FINALIZZATO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Gennaio 2014. Viaggio in Africa

Gennaio 2014. Viaggio in Africa Gennaio 2014 Viaggio in Africa Nella religione Tambor de Mina le tradizioni afro e indio convivono col cattolicesimo Nascono tre nuovi gruppi di giovani. E la casa in cui viviamo è invasa dai bambini Quella

Dettagli

(1822) (1843) (1889) (1916)

(1822) (1843) (1889) (1916) Una chiamata per tutti La consapevolezza che il Vangelo è un dono da condividere con il mondo intero e che la missione riguarda tutti, nessuno escluso, è all origine delle Pontificie Opere Missionarie

Dettagli

PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI. UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita»

PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI. UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita» PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita» IL PELLEGRINAGGIO Il pellegrinaggio metafora della

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

Centro Missionario Diocesano - Trento. Alla ricerca del bene comune. Crescere insieme oltre le visioni parziali. I.R.

Centro Missionario Diocesano - Trento. Alla ricerca del bene comune. Crescere insieme oltre le visioni parziali. I.R. Centro Missionario Diocesano - Trento I.R. Alla ricerca del bene comune. Crescere insieme oltre le visioni parziali. Progetto Anno Pastorale 2008/2009 ALLA RICERCA DEL BENE COMUNE! Ma cos è questo bene

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio Test A2 Carta CE Prove di comprensione del testo: LETTURA Primo esempio 1 Secondo esempio 2 Terzo esempio Leggi attentamente il testo, poi rispondi scegliendo una delle tre proposte. Segna la risposta

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

Oggi sono terminati i lavori alla Mpiri Full primary School... che erano iniziati mesi fa. Era l'inizio di Maggio e il progetto diceva?

Oggi sono terminati i lavori alla Mpiri Full primary School... che erano iniziati mesi fa. Era l'inizio di Maggio e il progetto diceva? Carissimi della Parrocchia San Luigi di Montfort in Roma. Un carissimo saluto da tutta la comunità di Mpiri che nella ricorrenza domenicale oggi 4 Novembre 2007 ha un motivo in più per ringraziare quell

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

Le buone idee per i tuoi giorni di festa

Le buone idee per i tuoi giorni di festa Le buone idee per i tuoi giorni di festa Una bomboniera non C è sempre una buona occasione per scegliere le Scegli le bomboniere solidali Intervita, rendi indimenticabili i tuoi giorni di festa. Matrimonio,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare.

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare. FONDAZIONE GEDAMA onlus organizzazione non lucrativa di utilità sociale - Iscritta nel Registro Prefettizio delle Persone Giuridiche della Prefettura di Bergamo al n. 17 della parte 1^ ( parte generale)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008

Essere con - Essere per Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Essere "con" - Essere "per" Omelia nella festa degli anniversari di matrimonio e solennità della SS. Trinità, maggio 2008 Bellissima la coincidenza odierna, qui al Suffragio, che celebra insieme la festa

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo 1 Fondazione AVSI Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo Domande frequenti (FAQ) Domande frequenti (FAQ) 1. Chi può fare un sostegno a distanza? Tutti: persone singole, famiglie,

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti.

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti. PRESENTAZIONE Dalla relazione svolta dal card. Carlo M. Martini a Camaldoli, luglio 2002, al convegno Cristianesimo e democrazia nel futuro dell Europa. La Bibbia divenga il libro del futuro dell Europa

Dettagli

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA sostegno con il tuo costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA Seguendo le orme di Don Bosco, i missionari salesiani dedicano la loro vita alle persone in difficoltà in terre lontane, in luoghi in cui

Dettagli

LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012.

LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012. LA FAMIGLIA VIVE LA PROVA Riflessioni tratte dalla terza catechesi di preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie Milano 2012. II INCONTRO DI PASTORALE FAMILIARE 23.11.2013 [13] Un angelo del

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

Centro Missionario Diocesano - Trento

Centro Missionario Diocesano - Trento Centro Missionario Diocesano - Trento Così vicini eppur pur così lontani. Dare istruzione per creare futuro. I.R. Progetto Anno Pastorale 2007/2008 Ci scrive suor Rosetta: N oi suore della Provvidenza

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità Unione Europea Fondo Social Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Distretto Scolastico N 15 Istituto Comprensivo III V.Negroni Via

Dettagli

PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II

PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II DIOCESI DI ATAKPAME Comunità cristiana Beato Giovanni Paolo II PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II Il Togo è uno dei paesi più suggestivi dell'africa Occidentale. Largo mediamente

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli