PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO. Italiano. Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS. TOTAL máx. 60 MINUTOS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO. Italiano. Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS. TOTAL máx. 60 MINUTOS"

Transcript

1 Apelidos e nome da persoa candidata:... PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO Italiano Puntuación e duración: Tarefa 1 Aprox. 10 minutos 5 puntos Tarefa 2 Aprox. 10 minutos 7 puntos Tarefa 3 Aprox. 20 minutos 5 puntos Tarefa 4 Aprox. 20 minutos 8 puntos NON ESCRIBIR Espazo para a corrección TOTAL máx. 60 MINUTOS TOTAL 25 PUNTOS... /25 Materiais ou instrumentos que se poden empregar durante a proba: Bolígrafo con tinta negra ou azul. Advertencias para a persoa candidata: Os tempos son orientativos e non haberá pausa ningunha entre as distintas tarefas. Os teléfonos móbiles deben permanecer apagados durante a proba. Non se avaliará ningunha tarefa escrita con lapis ou emendada con líquidos ou cintas correctoras. Anularanse as respostas nas que se marque máis dunha opción, sempre que non se indique con suficiente claridade que se trata dun erro. En caso de erro, as persoas candidatas marcarán a nova resposta cun X rodeado por un círculo x. Anularanse as respostas que non sexan claras e/ou lexibles e que non estean dentro dos espazos habilitados para tal fin. Deberá asinar a entrega desta proba no documento correspondente. Páxina 1 de 11

2 ATTIVITÀ 1 (.../5) Hai intenzione di chiedere una borsa di studio per studiare all'estero. Leggi attentamente i 5 enunciati (dall 1 al 5) e i 7 testi (dal B all H). Scrivi nel foglio delle risposte la lettera MAIUSCOLA del testo che corrisponde all enunciato corretto, come nell esempio 0. Le risposte devono tener conto soltanto delle informazioni presenti nei testi. A. Es. In conformità a quanto previsto dalla normativa regionale in materia di diritto allo studio universitario, l Azienda Regionale per il D.S.U. di Pisa bandisce, nei limiti del fondo destinato a tale tipo di intervento, il concorso per la concessione di borse di studio regionali per la mobilità internazionale relativo all anno accademico 2008/2009. B. La borsa non può essere concessa né per soggiorni all estero al di fuori di un programma di mobilità interuniversitario né per visite di studio individuali. La borsa di studio non può essere concessa per più di un programma di mobilità relativo all anno accademico 2008/2009. C. D. E. Le borse di studio sono riservate agli studenti che si trovino contemporaneamente nelle seguenti condizioni: - vincitori nel concorso per borse di studio emanato dall Azienda per l anno accademico 2007/2008; - ammessi dall Università a partecipare a programmi di mobilità internazionale relativi all anno accademico 2008/2009, compresi quelli per la stesura della tesi. Per partecipare al concorso gli studenti devono allegare al modulo di domanda opportunamente compilato la seguente documentazione: per gli studenti vincitori di borsa Socrates: copia del Contratto Socrates o Attestazione per lo studente rilasciata dall Ufficio Relazioni internazionali dell Università; per gli studenti vincitori del contributo di mobilità per la preparazione della tesi all estero: copia dell accettazione del contributo. L importo di ciascuna borsa è così fissato: per soggiorni di studio all estero della durata effettiva di almeno 10 mesi EURO 1.900,00; per soggiorni di studio all estero di durata effettiva inferiore a 10 mesi l importo di cui sopra sarà ridotto pro-quota in ragione di EURO 160,00 mensili. Páxina 2 de 11

3 F. G. H. L esito del concorso sarà comunicato a tutti gli studenti interessati mediante l affissione degli elenchi alle bacheche della U.O.O. Assegni di studio dell Azienda. La liquidazione dell importo delle borse di studio regionali per la mobilità internazionale relativa all anno accademico 2008/2009 avverrà in un'unica soluzione, presumibilmente, entro il 30 gennaio L Azienda verifica la durata della permanenza all estero con il competente ufficio dell Università. Nel caso in cui la durata effettiva risultasse inferiore a quella presa a base per l assegnazione della borsa, lo studente è tenuto a rimborsare le quote relative al periodo indebitamente percepito calcolate come previsto per la determinazione degli importi della borsa. Qualora lo studente vincitore della borsa di studio regionale per la mobilità internazionale, in quanto vincitore di borsa di studio 2007/2008, perda l idoneità in tale concorso passando nell elenco degli esclusi, sarà tenuto a rimborsare quanto corrispostogli ai sensi del presente bando. FOGLIO DELLE RISPOSTE ENUNCIATO Lettera del testo Uso esclusivo 0. Assegnazione di borse di studio per soggiorni all estero. A 1. I destinatari delle borse di studio. 2. Modalità per la presentazione delle domande. 3. Pubblicazione dei risultati della selezione. 4. Rimborso parziale della somma ricevuta in caso di mancato compimento del periodo stabilito 5. Somme stabilite a seconda della durata del soggiorno di studio. Páxina 3 de 11

4 ATTIVITÀ 2 (.../7) Sei un appassionato di cinema horror e stai sfogliando una rivista specializzata. Leggi attentamente i quattro testi (dall A al D) e le 7 domande (dalla 1 alla 7). Scrivi nel foglio delle risposte la lettera MAIUSCOLA del testo che contiene l informazione richiesta, come nell esempio 0. Ricordati che: è possibile rispondere a tutte le domande; lo stesso testo può contenere l informazione utile per rispondere a più di una domanda; c è solamente una risposta per ogni domanda. Le risposte devono tener conto soltanto delle informazioni presenti nei testi. A. L ultima casa a sinistra è ambientato nella tranquilla provincia americana. Quattro feroci criminali sequestrano due giovani donne e le uccidono tra terribili sevizie e torture. Al termine del massacro, il sadico quartetto si mette in viaggio ma la loro automobile, a causa di un guasto, si ferma accanto ad una casa che si scopre essere l abitazione di Mary, una delle ragazze uccise. I criminali chiedono ospitalità ai genitori della vittima che una volta a conoscenza del misfatto si vendicheranno ferocemente. Il film presenta una regia piuttosto spoglia, poco elaborata, quasi documentaristica. La colonna sonora è composta da musiche allegre che, utilizzate durante le scene di violenza, risultano decisamente stridenti ma riescono ad amplificare la crudeltà della pellicola. B. A quasi un anno dall'uscita nelle sale statunitensi finalmente arriva anche in Italia La Casa del Diavolo, che riprende le gesta della famiglia Firefly, responsabile di un numero imprecisato di rapimenti ed omicidi a sfondo rituale e sessuale. Ma in questo caso i Firefly sono le prede e non i cacciatori. Lo sceriffo Wydell li insegue implacabilmente per vendicare la morte del fratello. Si tratta di un film on the road, un film violento, sensuale e amplificato da elementi appartenenti al mondo dell'occulto. Ma "La Casa del Diavolo" è anche uno splatter permeato dalla grottesca ironia di dialoghi che sono destinati a diventare memorabili nella loro allegra crudezza. Infine, la colonna sonora, sospesa tra impressioni country e rock anni '70. Páxina 4 de 11

5 C. The Cottage miscela le vicende di due fratelli abastanza idioti che rapiscono la figlia di un grosso boss pensando di farla franca. Insieme alla ragazza e inseguiti da due killer asiatici, i nostri eroi arrivano in un cottage nel bosco, dimora di un tizio squilibrato custode di un frigo pieno di pezzi umani. L'azione si svolge tutta in una notte. Il tono è da commedia, ma il contenuto è assai nero. L'uso di tutti i canoni del genere virati in chiave comica combina efficacemente le due anime del film. La regia si tiene esattamente a metà tra la commedia e lo slasher più sanguinolento, e l'insieme è talmente equilibrato da risultare inquietante. Consigliatissimo agli amanti dell'humor nero di matrice britannica. D. Due ragazzi americani in viaggio in Europa fanno conoscenza con l'islandese Oli, il quale li conduce ad un insolito ostello della gioventù in una sperduta città slovacca. Ma, come vogliono le regole che hanno fatto la storia del filone slasher, dopo circa metà pellicola tranquillamente trascorsa alternando serate in discoteca, droghe varie e sesso sfrenato, si passa al lato strettamente orrorifico, in un crescendo inarrestabile di violenza. Inizialmente, il regista filtra attraverso gli occhi delle future vittime la loro angoscia, senza mostrare i dettagli gore, disturbando lo spettatore unicamente tramite gli effetti sonori e le urla dei poveri disgraziati. Il tutto sfocia infine in un sanguinolento ed insostenibile tripudio di amputazioni e sadiche torture, con trapani, forbici e motoseghe. Páxina 5 de 11

6 FOGLIO DELLE RISPOSTE In quale film: DOMANDA Lettera del testo Uso esclusivo 0. elementi comici si alternano sapientemente a quelli truculenti? 1. i fatti si sviluppano dal tramonto all alba? 2. i personaggi trovano rifugio nella casa di uno squilibrato? 3. il protagonista riveste il ruolo di vendicatore? 4. la morte e la violenza appaiono solo in un secondo momento? 5. la prospettiva iniziale della violenza è quella delle vittime? 6. le musiche contrastano con le scene di violenza? 7. lo stile della regia può considerarsi particolarmente sobrio? C ATTIVITÀ 3 (.../5) Stai leggendo alcuni articoli in una rivista di divulgazione scientifica ed economica. Leggi attentamente i 2 testi e i 5 enunciati. Individua se gli enunciati sono veri o falsi. Segna l opzione corretta con una X nel foglio delle risposte, come nell esempio 0. Le risposte devono tener conto soltanto delle informazioni presenti nei testi. A. La malaria, la dengue, la chikungunya, la "Rift Valley" sono tipi di malattie che vengono trasmesse all'uomo attraverso la puntura di zanzare infette del genere Aedes. Pertanto, si consiglia l'adozione di misure preventive da adottare durante la permanenza nei Paesi dove sono presenti queste malattie per evitarne il contagio, quali: indossare abiti di colore chiaro (i colori scuri ed accesi attirano gli insetti) con maniche lunghe e pantaloni lunghi, che coprano la maggior parte del corpo; evitare l'uso di profumi (attirano gli insetti); applicare sulla pelle esposta durante il giorno, ed in particolare dal tramonto all'alba, prodotti repellenti per gli insetti a base di n,n-dietil-n-toluamide o di kbr (noto anche come bayrepel o icaridina), ripetendo l'applicazione in caso Páxina 6 de 11

7 di sudorazione intensa ogni 2-3 ore. I repellenti per gli insetti e gli insetticidi a base di piretroidi possono essere spruzzati direttamente sugli abiti; alloggiare in stanze dotate di condizionamento d'aria o, in mancanza di questo, di zanzariere alle finestre, curando che queste siano integre e ben chiuse; usare zanzariere sopra il letto, rimboccandone i margini sotto il materasso, verificandone le condizioni e controllando che non ci siano zanzare al loro interno; è utile impregnare le zanzariere con insetticidi a base di permetrina; spruzzare insetticidi a base di piretro o di permetrina nelle stanze di soggiorno o utilizzare diffusori di insetticida operanti a corrente elettrica. www. ministerosalute.it B. Nel Rapporto del Cnel sul mercato del lavoro del 2007, presentato lo scorso 15 luglio, è contenuta tra le tante considerazioni e valutazioni interessanti un analisi sullo stato dell occupazione femminile (anzi, dell occupabilità delle donne) che aiuta a capire perché l Italia nonostante i progressi realizzati negli ultimi anni presenti uno dei peggiori andamenti non solo della Unione a 15, ma a 27 Stati... In sostanza, lo scorso anno, meno di una donna su due tra quelle in età di lavoro (il 46,7% con un leggero aumento rispetto all anno precedente), risultava occupata, a fronte della quota del 58,3% dell Europa a 27 Paesi. Se non interverranno svolte tanto radicali da apparire improbabili, l Italia non sarà in grado di raggiungere, nel 2010, l obiettivo di un tasso del 60% come indicato da Lisbona Pesano su questo ritardo due dati di carattere strutturale: a) il dualismo territoriale, in quanto nelle regioni meridionali il tasso di occupazione delle donne, nel 2007, era pari al 31,1%; b) la scarsa presenza al lavoro (23%) delle donne in età avanzata (55-64 anni) in conseguenza dei requisiti vigenti per il trattamento di vecchiaia (60 anni di età e almeno 20 anni di contribuzione). Páxina 7 de 11

8 FOGLIO DELLE RISPOSTE ENUNCIATI V F Uso esclusivo 0. Si deve cercare di coprirsi il più possibile. X 1. Si devono prendere più precauzioni soprattutto durante la notte. 2. In stanze con aria condizionata bisogna tenere le porte chiuse. 3. Si consiglia l uso di zanzariere per isolare il letto. 4. Questi dati mettono a fuoco il divario esistente all interno della penisola. 5. Soltanto il 23% delle donne lavoratrici di più di 60 anni ha un minimo di 20 anni di contribuzione. ATTIVITÀ 4 (.../8). In un giornale trovi un approfondimento sul tema delle conseguenze dell'alcol. Leggi attentamente questo testo e le 8 domande a scelta multipla. Segna, nel foglio delle risposte, l opzione corretta (a,b,c), come nell esempio 0. Le risposte devono tener conto soltanto delle informazioni presenti nei testi. A.Quanto hai bevuto? Mentre sulle strade si continua a morire a causa dell alcol, da domani i locali pubblici dove si vendono alcolici dovranno esporre dei poster con le tabelle per il calcolo del tasso alcolemico secondo quanto prevede il decreto del 30 luglio 2008 del ministero del Welfare. Le tabelle sono state rese pubbliche già da una settimana dal ministero e forniscono informazioni a ragazze, ragazzi, donne e uomini che, dopo aver bevuto qualcosa in un locale stiano per mettersi alla guida. Del tutto inutili, le giudica il Silb, l'associazione che riunisce i locali da ballo. Sono confuse e contraddittorie, sostiene, e spiega che è molto più utile aumentare i controlli sulle strade. Ma il ministero è andato avanti. E da domani chi è stato nei pub, nelle discoteche, ai concerti o agli spettacoli dal vivo troverà i sintomi collegati ai vari stadi di ubriachezza: cambiamenti dell umore, nausea, sonnolenza, stati di eccitazione emotiva che vengono provocati da 0,5 a 0,8 grammi per litro di alcol, fino a difficoltà di respiro, sensazione di soffocamento, sensazione di morire oltre i 4 grammi per Páxina 8 de 11

9 litro. Il tasso cambia a seconda del peso, del sesso, e di quello che si è mangiato (o non si è mangiato) prima di bere. Se le tabelle informative non saranno esposte si rischia la chiusura del locale da 7 a 30 giorni. Il limite legale del tasso alcolemico per la guida è 0,5 grammi per litro. L iniziale sensazione di ebbrezza e riduzione delle inibizioni si manifesta già con 0,1-0,2 g/l; si passa poi a sensazione di ebbrezza e riduzione delle inibizioni, del controllo e della percezione del rischio verso i 0,3-0,4 g/l. Sopra 0,9-1,5 g/l c è alterazione dell umore, rabbia, tristezza, confusione mentale, disorientamento, poi (1,6-3 g/l) stordimento, aggressività, stato depressivo, apatia letargia, fino allo stato di incoscienza (3,1-4 g/l). Infine, oltre 4 g/l, difficoltà di respiro, sensazione di soffocamento, sensazione di morire. Ma le tabelle spiegano anche come si arriva a questi valori alcolemici: una donna che pesa 45 kg, ad esempio che ha assunto a stomaco vuoto una birra leggera (0,39% di gradazione alcolica) ed un aperitivo alcolico (0,49%) ha un alcolemia attesa di 0,88; una donna di peso 60 kg che ha assunto a stomaco pieno 2 superalcolici (0,35% per 2) ha un alcolemia attesa di 0,70 g/l. Anche per gli uomini qualche esempio dalle tabelle: peso corporeo 75 kg, ha assunto a stomaco vuoto due birre speciali (0,41%), ha un alcolemia attesa di 0,82 g/l mentre un uomo che pesa 55 kg ed ha assunto a stomaco vuoto una birra doppio malto (0,71%) ed un superalcolico di media gradazione (45 gradi-0,36%) ha un alcolemia attesa di 1,07 grammi/litro. Le unità alcoliche di riferimento si riferiscono a bicchiere, lattina o bottiglia serviti usualmente nei locali: birra 330 cc, vino 125 cc, digestivi 40 cc, superalcolici 40 cc, champagne/spumante 100 cc, ready to drink 150 cc. Sulle tabelle verrà chiarito anche che una birra normale bevuta da una donna di 45 chili a stomaco vuoto può far superare già il limite legale del tasso alcolemico per la guida, fissato a 0,5 grammi per litro. Limite superato, solo per fare alcuni esempi, da un uomo di 70 chili che beve una birra doppio malto senza avere mangiato nulla. I gestori dovranno mettere in modo ben visibile le indicazioni per permetterne la perfetta leggibilità: riportano rispettivamente le stime per il calcolo del tasso alcolemico nel sangue in base al peso, al sesso e al cibo e all alcol ingeriti, senza tralasciare una descrizione degli effetti dell alcol a seconda del tasso alcolemico ingerito. Le tabelle vanno esposte all entrata, all interno e all uscita dei locali. FOGLIO DELLE RISPOSTE 0. Sono tenuti a esporre i poster con le tabelle per calcolare il tasso soltanto i locali con orari notturni tutti i locali pubblici c) tutti i locali pubbici che vendono bevande alcoliche Páxina 9 de 11

10 1. Le tabelle con le informazioni sul tasso alcolemico possono essere consultate: da domani dal 30 luglio 2008 dalla settimana scorsa Il nuovo provvedimento del Ministero del Welfare si rivolge soprattutto: a coloro che, dopo aver bevuto, prendono la macchina a tutti i cittadini ai gestori dei locali di svago Il Ministero del Welfare: aumenterà anche i controlli sulle strade ha dato ascolto alle proteste del SILB ha portato avanti il provvedimento nonostante le proteste del SILB 4. I locali che non rispetteranno il provvedimento: verranno chiusi come minimo per una settimana pagheranno una grande somma di denaro potranno essere denunciati dai cittadini La riduzione della percezione del rischio è un effetto dell alcol: che si manifesta dopo averne ingerita una minima quantità che si manifesta quando si sono raggiunti gli grammi per litro d alcol che si manifesta quando si sono superati gli 0 5 grammi per litro d alcol Le tabelle informano su: effetti dell alcol e conseguenze del superamento del tasso alcolemico consentito dalla legge effetti dell alcol e limiti del tasso alcolemico per uomini e donne effetti dell alcol e valutazione del tasso alcolemico a seconda di diversi fattori Páxina 10 de 11

11 7. 8. Le tabelle informative saranno affisse: all ingresso e all uscita dei locali all ingresso, all uscita e dentro i locali in modo ben visibile all ingresso e all uscita dei locali L unità di misura per calcolare gli effetti dell alcol: è il litro sono i contenitori più abituali (bottiglie, lattine..) sono i contenitori (bottiglia, lattina...) e la quantità di alcol contenuta in essi Páxina 11 de 11

PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO. Italiano. Comprensión oral TOTAL 25 PUNTOS. TOTAL máx. 35 MINUTOS

PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO. Italiano. Comprensión oral TOTAL 25 PUNTOS. TOTAL máx. 35 MINUTOS Apelidos e nome da persoa candidata:... PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO Italiano Puntuación e duración: Tarefa 1 Aprox. 9 minutos 5 puntos Tarefa 2 Aprox. 6 minutos 7 puntos Tarefa 3 Aprox.

Dettagli

PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL AVANZADO. Italiano. Comprensión oral TOTAL 25 PUNTOS

PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL AVANZADO. Italiano. Comprensión oral TOTAL 25 PUNTOS Apelidos e nome da persoa candidata:... PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL AVANZADO Italiano Puntuación e duración: Tarefa 1 Aprox. 12 minutos 7 puntos Tarefa 2 Aprox. 8 minutos 9 puntos Tarefa 3 Aprox. 12

Dettagli

Gli incidenti stradali

Gli incidenti stradali Nel mondo ogni anno ci sono Gli incidenti stradali 1 milione 200 mila morti (1 ogni 25 secondi) 50 milioni feriti (1 al secondo circa) In Italia in un giorno ci sono 633 incidenti stradali in media con

Dettagli

- Proba de certificación. Nivel básico. * Comprensión oral TOTAL 25 PUNTOS

- Proba de certificación. Nivel básico. * Comprensión oral TOTAL 25 PUNTOS Apelidos e nome da persoa candidata:... XUÑO Italiano - Proba de certificación. Nivel básico * Comprensión oral Puntuación e Duración: Tarefa 1 Aprox. 10 minutos 8 puntos Tarefa 2 Aprox. 10 minutos 8 puntos

Dettagli

- Proba de certificación. Nivel básico. * Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS

- Proba de certificación. Nivel básico. * Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS Apelidos e nome da persoa candidata:... XUÑO Italiano - Proba de certificación. Nivel básico * Puntuación e Duración: Tarefa 1 Aprox. 15 minutos 9 puntos Tarefa 2 Aprox. 10 minutos 8 puntos NON ESCRIBIR

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO...NON PER L ABUSO! DAL 13 NOVEMBRE 2010 PER MOLTI LOCALI È OBBLIGATORIO DOTARSI DI ETILOMETRO O PRECURSORE.

ISTRUZIONI PER L USO...NON PER L ABUSO! DAL 13 NOVEMBRE 2010 PER MOLTI LOCALI È OBBLIGATORIO DOTARSI DI ETILOMETRO O PRECURSORE. VADEMECUM ALCOOL DEF:Layout 1 15/02/11 10:57 Pagina 1 Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici Polizia di Stato ISTRUZIONI PER L USO...NON PER L ABUSO! DAL 13 NOVEMBRE 2010 PER MOLTI LOCALI

Dettagli

Opuscolo. Informativo/Formativo. Alcol e Alcoldipendenza

Opuscolo. Informativo/Formativo. Alcol e Alcoldipendenza N Prot. Sicurezza sul Lavoro Opuscolo Informativo/Formativo per i Lavoratori della Scuola Alcol e Alcoldipendenza Salute e Benessere La salute ed il benessere sono elementi essenziali per lo sviluppo personale,

Dettagli

A cura dei ragazzi del biennio ITIS Coordinatore: prof Donato Saini

A cura dei ragazzi del biennio ITIS Coordinatore: prof Donato Saini Progetto: SICUREZZA STRADALE 2007 Sede Centrale ISISS Mostra informativa sui pericoli dell alcol A cura dei ragazzi del biennio ITIS Coordinatore: prof Donato Saini per mille : questi illustri sconosciuti

Dettagli

parole sull alcol R.Stella, 2013 1

parole sull alcol R.Stella, 2013 1 R.Stella, 2013 1 parole sull alcol Che cosa è una dose moderata di alcol 2 Gli effetti dell alcol sull organismo sono molto variabili da individuo a individuo, risentendo di numerosi fattori come il sesso,

Dettagli

Allegato 3 QUESTIONARIO POST PER I PEER

Allegato 3 QUESTIONARIO POST PER I PEER Allegato 3 QUESTIONARIO POST PER I PEER Ti chiediamo di rispondere con la massima tranquillità e sincerità alle domande che troverai di seguito: tieni presente che il questionario è anonimo per ogni domanda,

Dettagli

Un modo semplice, intuitivo e immediato per la stima del tasso alcolemico: il metodo Dosi di Giancarlo Dosi 1

Un modo semplice, intuitivo e immediato per la stima del tasso alcolemico: il metodo Dosi di Giancarlo Dosi 1 Un modo semplice, intuitivo e immediato per la stima del tasso alcolemico: il metodo Dosi di Giancarlo Dosi 1 Le formule attualmente disponibili per calcolare il tasso alcolemico sono particolarmente complesse

Dettagli

Da una parte. D altra parte. Tutto quello che occorre sapere su alcol e droghe nei luoghi di lavoro.

Da una parte. D altra parte. Tutto quello che occorre sapere su alcol e droghe nei luoghi di lavoro. Da una parte. D altra parte. Tutto quello che occorre sapere su alcol e droghe nei luoghi di lavoro. Alcol e droghe sul lavoro Perché dire NO Non vogliamo vietare nulla Mettiamo le cose in chiaro: non

Dettagli

Zika virus: domande a risposte

Zika virus: domande a risposte Zika virus: domande a risposte 1. LA MALATTIA Che cos è la malattia da Zika virus? Zika è una malattia causata dal virus Zika che appartiene alla famiglia dei Flaviviridae. Non è un nuovo virus. E stato

Dettagli

A B C. della SICUREZZA contro l abuso di ALCOL e STUPEFACENTI. Manuale ad uso dei lavoratori. A. Messineo S. Villarini A.

A B C. della SICUREZZA contro l abuso di ALCOL e STUPEFACENTI. Manuale ad uso dei lavoratori. A. Messineo S. Villarini A. A. Messineo S. Villarini A. Imperatore A B C della SICUREZZA contro l abuso di ALCOL e STUPEFACENTI Manuale ad uso dei lavoratori ai sensi dell art. 36 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m., dell art.

Dettagli

Progetto BABY ALCOOL

Progetto BABY ALCOOL COMUNE DI PAVIA Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Psicologia CASA DEL GIOVANE PAVIA Progetto BABY ALCOOL RICERCA SUGLI STILI DI VITA e CONSUMO DI ALCOLICI DEGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI PAVIA

Dettagli

7.- MALARIA. Cos'è. Cosa la provoca. Come si trasmette. Periodo di incubazione

7.- MALARIA. Cos'è. Cosa la provoca. Come si trasmette. Periodo di incubazione 7.- MALARIA (Questo materiale è stato elaborato a scopo informativo/didattico e non è sostitutivo delle consulenze mediche. Per necessità specifiche fare riferimento al proprio medico o al sistema sanitario

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 0004776-19/02/2016-DGPRE-COD_UO-P Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE SANITARIA A UFFICIO V MALATTIE INFETTIVE E PROFILASSI INTERNAZIONALE UFFICIO III COORDINAMENTO USMAF -SASN

Dettagli

GENITORI, FIGLI E ALCOOL

GENITORI, FIGLI E ALCOOL GENITORI, FIGLI E ALCOOL Un sondaggio Osservatorio - Doxa SINTESI E GRAFICI Roma, 4 dicembre 2008 I GIOVANI E LA COMUNICAZIONE SULL ALCOOL I GENITORI SONO INFORMATI DI COSA FANNO I FIGLI NEL TEMPO LIBERO?

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.informatoreagrario.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi

Dettagli

Quello che c è da sapere sull alcol

Quello che c è da sapere sull alcol Schede di approfondimento Quello che c è da sapere sull alcol Vi siete mai chiesti cosa accade quando si consumano alcolici, se è proprio vero che le donne sopportano l alcol meno degli uomini, o se un

Dettagli

PER VOLERSI BENE CI VUOLE FEGATO.

PER VOLERSI BENE CI VUOLE FEGATO. PER VOLERSI BENE CI VUOLE FEGATO. 1 L alcol è un nemico per la tua salute. (*) fonte: EPICENTRO - Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute L uso di alcol può provocare

Dettagli

CERTE NOTTI Indagine sugli automobilisti fermati dalla Polizia Stradale per uso di alcol e sostanze stupefacenti nella provincia di Rimini

CERTE NOTTI Indagine sugli automobilisti fermati dalla Polizia Stradale per uso di alcol e sostanze stupefacenti nella provincia di Rimini Partecipa alla ricerca on line sull'alcolismo, potrai usare i dati immediatamente.seleziona l'immagine per entrare. CERTE NOTTI Indagine sugli automobilisti fermati dalla Polizia Stradale per uso di alcol

Dettagli

L USO E L ABUSO DI ALCOL IN ITALIA

L USO E L ABUSO DI ALCOL IN ITALIA 5 aprile 2011 Anno 2010 L USO E L ABUSO DI ALCOL IN ITALIA Nel 2010 la quota di popolazione di 11 anni e più che ha consumato almeno una bevanda alcolica l anno è pari al 65,7%, in diminuzione rispetto

Dettagli

sai quando basta? www.sai-quando-basta.it

sai quando basta? www.sai-quando-basta.it sai quando basta? www.sai-quando-basta.it ... per mille : questi illustri sconosciuti... La quantità di alcol presente nel sangue di una persona che ha bevuto alcolici viene chiamata alcolemia e può essere

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Dipartimento per le Dipendenze - U.O. Ser.T. Dipartimento Prevenzione - U.O. Igiene e Sanità Pubblica. Progetto Grafi co federico grazzini

Dipartimento per le Dipendenze - U.O. Ser.T. Dipartimento Prevenzione - U.O. Igiene e Sanità Pubblica. Progetto Grafi co federico grazzini Dipartimento per le Dipendenze - U.O. Ser.T. Dipartimento Prevenzione - U.O. Igiene e Sanità Pubblica Progetto Grafi co federico grazzini BERE... tira su? Volevi passare una serata da latin lover e credevi

Dettagli

Gli effetti ed i pericolo dell assunzione di alcol e droghe al volante www.fachstelle-asn.ch

Gli effetti ed i pericolo dell assunzione di alcol e droghe al volante www.fachstelle-asn.ch bere o guidare Gli effetti ed i pericolo dell assunzione di alcol e droghe al volante www.fachstelle-asn.ch Cosa succede quando si assumono bevande alcoliche? Cosa succede nel corpo? Una piccola percentuale

Dettagli

Contro. Speciale viaggi. facciamoci in in. Tutto quello che i viaggiatori devono sapere per difendersi meglio dalle malattie trasmesse dalle zanzare

Contro. Speciale viaggi. facciamoci in in. Tutto quello che i viaggiatori devono sapere per difendersi meglio dalle malattie trasmesse dalle zanzare Contro la la zanzara tigre tigre Speciale viaggi 4 facciamoci in in 4 Tutto quello che i viaggiatori devono sapere per difendersi meglio dalle malattie trasmesse dalle zanzare conosciamo meglio le malattie

Dettagli

GUADAGNARE SALUTE ASL 4 DI TERNI

GUADAGNARE SALUTE ASL 4 DI TERNI GUADAGNARE SALUTE ASL 4 DI TERNI I DATI EPIDEMIOLOGICI Sez. III Consumo di Alcol e Sicurezza Stradale 2 Consumo di Alcol L alcol insieme a fumo, attività fisica e alimentazione ha assunto nell ambito della

Dettagli

Alcuni dati. In Europa gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte, con più di 120.000 vittime all'anno.

Alcuni dati. In Europa gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte, con più di 120.000 vittime all'anno. Alcuni dati In Europa gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte, con più di 120.000 vittime all'anno. Secondo fonti statistiche,sono 6500 i soli bambini che muoiono annualmente per incidenti

Dettagli

Presentazione dell opuscolo Viaggiare in Salute per i Viaggiatori Internazionali. Chiara Liera. S. Bonifacio, 11 novembre 2006

Presentazione dell opuscolo Viaggiare in Salute per i Viaggiatori Internazionali. Chiara Liera. S. Bonifacio, 11 novembre 2006 Presentazione dell opuscolo Viaggiare in Salute per i Viaggiatori Internazionali Chiara Liera Centro di Riferimento Regionale per i Viaggiatori Internazionali S. Bonifacio, 11 novembre 2006 Caratteristiche

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

PROGETTO NAUTILUS ANNO SCOLASTICO 2013-2014

PROGETTO NAUTILUS ANNO SCOLASTICO 2013-2014 U.O.C. Ser.T. Pomigliano d Arco PROGETTO NAUTILUS ANNO SCOLASTICO 2013-2014 Progetto di prevenzione delle dipendenze da sostanze stupefacenti, da tabacco, da alcolici, da internet e da video giochi in

Dettagli

Da una parte. D altra parte. Tutto quello che si deve sapere sull alcol e le altre sostanze generanti dipendenza nel posto di lavoro.

Da una parte. D altra parte. Tutto quello che si deve sapere sull alcol e le altre sostanze generanti dipendenza nel posto di lavoro. Da una parte. D altra parte. Tutto quello che si deve sapere sull alcol e le altre sostanze generanti dipendenza nel posto di lavoro. Una campagna Suva in collaborazione con l'istituto svizzero di prevenzione

Dettagli

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti

MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti MINERVA Studio sulla popolazione giovanile in tema di sostanze stupefacenti Il presente questionario mira a comprendere le conoscenze, le rappresentazioni e i comportamenti degli adolescenti in relazione

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO. Sistema nervoso periferico. Sistema nervoso centrale. midollo spinale. encefalo. autonomo. parasimpatico. -Cervello -Cervelletto

IL SISTEMA NERVOSO. Sistema nervoso periferico. Sistema nervoso centrale. midollo spinale. encefalo. autonomo. parasimpatico. -Cervello -Cervelletto IL SISTEMA NERVOSO Sistema nervoso centrale Sistema nervoso periferico encefalo midollo spinale sensoriale motorio -Cervello -Cervelletto somatico simpatico autonomo parasimpatico -Midollo allungato Il

Dettagli

Apelidos e nome da persoa candidata:... - Proba de certificación. Nivel básico. * Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS

Apelidos e nome da persoa candidata:... - Proba de certificación. Nivel básico. * Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS Apelidos e nome da persoa candidata:...... XUÑO 2013 Italiano - Proba de certificación. Nivel básico * Puntuación e Duración: Tarefa 1 Aprox. 10 minutos 9 puntos Tarefa 2 Aprox. 10 minutos 8 puntos Tarefa

Dettagli

Educazione alimentare e cura di sé

Educazione alimentare e cura di sé Educazione alimentare e cura di sé Attività in sede per gli allievi di terza 23 marzo 2007 Formulario-inchiesta - RISPOSTE Allievo/a maschio / femmina classe.. Secondo te, questa giornata è stata utile

Dettagli

Per un bicchiere di troppo Le pratiche rischiose di giovani e adulti

Per un bicchiere di troppo Le pratiche rischiose di giovani e adulti 16 Aprile 2014 Carnate Auditorium Scuola di v. Magni Per un bicchiere di troppo Le pratiche rischiose di giovani e adulti M. Raffaella Rossin, psicologa-psicoterapeuta - SIA Lombardia L obiettivo di questo

Dettagli

Informazioni di base. ALCOL: informazioni di base 1

Informazioni di base. ALCOL: informazioni di base 1 Informazioni di base ALCOL: informazioni di base 1 Pur rappresentando una sostanza giuridicamente legale, l alcol è una sostanza psicotropa che può dare dipendenza, oltre a causare patologie, traumi gravi,

Dettagli

L ALCOLISMO. Un problema risolvibile

L ALCOLISMO. Un problema risolvibile L ALCOLISMO Un problema risolvibile MAPPA INTRODUZIONE DIPENDENZA PERCHÈ SI ABUSA? ASPETTI SOCIALI 1. GIOVANILE 2. VIOLENZA TERAPIE ASSOCIAZIONI UTILI L ALCOLISMO INTRODUZIONE È LA PIÙ ANTICA E DIFFUSA

Dettagli

TUTTO (O QUASI) QUELLO CHE SI DEVE SAPERE PER BERE IN MODO CONSAPEVOLE

TUTTO (O QUASI) QUELLO CHE SI DEVE SAPERE PER BERE IN MODO CONSAPEVOLE TUTTO (O QUASI) QUELLO CHE SI DEVE SAPERE PER BERE IN MODO CONSAPEVOLE A cura di: Kashem Lubaba Omerovic Ismeta Omerovic Ramayana III A Anno Scolastico 2009 2010 LE BEVANDE ALCOLICHE L alcool è l ingrediente

Dettagli

della SICUREZZA contro l abuso di ALCOL e STUPEFACENTI

della SICUREZZA contro l abuso di ALCOL e STUPEFACENTI A. Messineo P. Abetti T. Antoniozzi S. Villarini A. Imperatore A B C della SICUREZZA contro l abuso di ALCOL e STUPEFACENTI Manuale ad uso dei lavoratori ai sensi dell art. 36 del D.Lgs. 9 aprile 2008

Dettagli

Stress sul posto di lavoro: segnali e cause. Check list personale (Versione 02.2006)

Stress sul posto di lavoro: segnali e cause. Check list personale (Versione 02.2006) Stress sul posto di lavoro: segnali e cause Check list personale (Versione 02.2006) Questa check list la aiuterà a identificare lo stress vissuto personalmente e a deteminarne le cause. Poi, sulla base

Dettagli

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008 Dimmi come mangi Codice 1 2 3 1. Inserisci qui l iniziale del nome di tua mamma 2. Inserisci qui le ultime tre cifre del

Dettagli

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici)

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011 11:00 PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) 1 / 6 Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011

Dettagli

Premessa: Consiglio:

Premessa: Consiglio: Oggetto: Relazione Tecnica Alcoltest Giorgio Marcon Coordinatore Tecnico del Coordinamento Nazionale per la Sicurezza a 360 Consulente Tecnico Unione Nazionale Consumatori tel. 340-8126754 fax 0422-771749

Dettagli

Consumo di bevande alcoliche. Indagine statistica tra gli studenti dell Istituto Scalcerle. svolta nell a.s. 2014/15 dalle classi 4 e sanitario

Consumo di bevande alcoliche. Indagine statistica tra gli studenti dell Istituto Scalcerle. svolta nell a.s. 2014/15 dalle classi 4 e sanitario Consumo di bevande alcoliche Indagine statistica tra gli studenti dell Istituto Scalcerle svolta nell a.s. 2014/15 dalle classi 4 e sanitario Presentazione del lavoro Nel corso dell anno scolastico 2014/15,

Dettagli

www.menoalcolpiugusto.it Ed. pr. Albino Ferrarotto

www.menoalcolpiugusto.it Ed. pr. Albino Ferrarotto www.menoalcolpiugusto.it Ed. pr. Albino Ferrarotto Cos è E la campagna di prevenzione alcologica promossa dal Gruppo Alcologia del DIPARTIMENTO per le Dipendenze dell Ulss n.6 di Vicenza Il messaggio di

Dettagli

6. I consumi eccedentari 22

6. I consumi eccedentari 22 Gli italiani e l alcool Consumi, Tendenze e Atteggiamenti in Italia Sesta Indagine Doxa - Osservatorio Permanente Giovani e alcool Gennaio 2011 1 Indice Pag. 1. Premessa 3 2. Consumatori e non consumatori

Dettagli

GRAFOLOGIA & PERSONALITA

GRAFOLOGIA & PERSONALITA GRAFOLOGIA & PERSONALITA a cura della Dott.ssa Marialuisa IARUSSI La scrittura è un filo nero che emerge dal bianco del foglio rivelando qualcosa di noi. La mano è lo strumento del pensiero che dirige

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Allegato al Documento di Valutazione dei rischi

Allegato al Documento di Valutazione dei rischi Valutazione del rischio Alcol dipendenza Allegato al Documento di Valutazione dei rischi Euservice s.r.l. - Largo Principessa Brancaccio, 2-00027 Roviano (RM)- info@euservice.it 81@euservice.it www.euservice.it

Dettagli

In entrambe le sezioni vi sono domande a scelta multipla e domande aperte.

In entrambe le sezioni vi sono domande a scelta multipla e domande aperte. Facoltà di Agraria UNIPD Precorso Biologia 2011 Verifica le tue competenze Leggi attentamente il testo e rispondi alle domande che seguono. Le domande sono divise in due sezioni: le domande di competenza

Dettagli

Città di San Benedetto del Tronto Settore attività sociali Servizio Risposte Alcologiche

Città di San Benedetto del Tronto Settore attività sociali Servizio Risposte Alcologiche Città di San Benedetto del Tronto Settore attività sociali Servizio Risposte Alcologiche V.le A. De Gasperi, 51 800-239220 sralcologiche@libero.it LE ABITUDINI ALCOLICHE DEGLI ADOLESCENTI A.S. 2006-07

Dettagli

IC RIPI Tiberio Galloni INS. Visca Tullia Paniccia Pina. UDA (ambito disciplinare: matematico, tecnologico-scientifico) Un cin cin di troppo

IC RIPI Tiberio Galloni INS. Visca Tullia Paniccia Pina. UDA (ambito disciplinare: matematico, tecnologico-scientifico) Un cin cin di troppo IC RIPI Tiberio Galloni INS. Visca Tullia Paniccia Pina UDA (ambito disciplinare: matematico, tecnologico-scientifico) Un cin cin di troppo Denominazione Un cin cin di troppo Compito Un sabato sera Luca

Dettagli

QUESTIONARIO. Indagine nazionale sullo stato di salute e di benessere degli studenti di scuola secondaria di I grado

QUESTIONARIO. Indagine nazionale sullo stato di salute e di benessere degli studenti di scuola secondaria di I grado Indagine nazionale sullo stato di salute e di benessere degli studenti di scuola secondaria di I grado QUESTIONARIO scrivi il codice personale che hai creato 0 ASL CN Alba-Bra Piemonte, Eclectica, Università

Dettagli

Che cosa è la infezione da HIV?

Che cosa è la infezione da HIV? Che cosa è l HIV? L HIV - human immunodeficiency virus è un virus che progressivamente distrugge le difese del nostro corpo contro le infezioni e alcuni tumori Che cosa è la infezione da HIV? L infezione

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD 2013. Italiano BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR. Examen

PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD 2013. Italiano BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR. Examen PRUEBA DE ACCESO A LA 2013 Italiano BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR Examen Quest'esame ha due opzioni. Deve rispondere solo a una di esse. Non dimentichi di indicare

Dettagli

Giovani protagonisti del futuro

Giovani protagonisti del futuro 2011 Giovani protagonisti del futuro Indagine sul disagio giovanile e interventi di prevenzione Daniela Pavoncello Logo della Gioventu.jpg Logo ISFOL.jpg INDAGINE SUL DISAGIO GIOVANILE E INTERVENTI DI

Dettagli

REPORT DEI QUESTIONARI

REPORT DEI QUESTIONARI IN-FORM-AZIONE Mostra interattiva organizzata dall AO San Gerardo di Monza - Dipartimento di Salute Mentale 20-24 febbraio 2006 Liceo Casiraghi Parco Nord Cinisello B. REPORT DEI QUESTIONARI Durante lo

Dettagli

HAI BEVUTO TROPPO? UN AUTISTA PORTA A CASA TE E LA TUA AUTO!

HAI BEVUTO TROPPO? UN AUTISTA PORTA A CASA TE E LA TUA AUTO! HAI BEVUTO TROPPO? UN AUTISTA PORTA A CASA TE E LA TUA AUTO! Sobrio, riposato e ancora vigile. È il City Driver, un autista personale che ti aspetta fuori dal ristorante, dal pub o dalla discoteca e si

Dettagli

I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018

I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 REGIONE ABRUZZO I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 A cura di: Claudio Turchi SIESP ASL Lanciano-Vasto-Chieti Cristiana Mancini SIESP ASL Avezzano-Sulmona-L Aquila Progressi

Dettagli

PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL AVANZADO. Italiano. Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS. TOTAL máx. 60 MINUTOS

PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL AVANZADO. Italiano. Comprensión de lectura TOTAL 25 PUNTOS. TOTAL máx. 60 MINUTOS Apelidos e nome da persoa candidata:... PROBA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL AVANZADO Italiano Puntuación e duración: Tarefa 1 Aprox. 10 minutos 5 puntos Tarefa 2 Aprox. 10 minutos 7 puntos Tarefa 3 Aprox.

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al "LA FISCALITÀ INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE" Sede di BOLOGNA. codice: 8825. Anno Accademico 2013-2014

Bando di concorso per l ammissione al LA FISCALITÀ INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE Sede di BOLOGNA. codice: 8825. Anno Accademico 2013-2014 Bando di concorso per l ammissione al CORSO UNIVERSITARIO DI ALTA FORMAZIONE PER GIUDICI E PROFESSIONISTI TRIBUTARI "LA FISCALITÀ INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE" Sede di BOLOGNA codice: 8825 Anno Accademico

Dettagli

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza mancanza di energia e di voglia di fare le cose Materiale a cura di: L. Magliano, A.

Dettagli

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente.

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Ecco una serie di consigli pratici per prevenire e affrontare i pericoli del caldo estivo. Questi consigli, validi

Dettagli

Che cos è l alcolemia

Che cos è l alcolemia Che cos è l alcolemia L alcolemia è la concentrazione di alcol nel sangue che si esprime con il numero di milligrammi presenti in 100 millilitri di sangue e all aumento di tale valore corrisponde un decremento

Dettagli

Biografia linguistica

Biografia linguistica EAQUALS-ALTE Biografia linguistica (Parte del Portfolio Europeo delle Lingue di EAQUALS-ALTE) I 1 BIOGRAFIA LINGUISTICA La Biografia linguistica è un documento da aggiornare nel tempo che attesta perché,

Dettagli

Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013

Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013 Lombardia Indagini Flash N 0 / 3 marzo 2014 Condizioni di salute e stili di vita in Lombardia - Anno 2013 Nel corso del 2013 Éupolis Lombardia ha effettuato, su richiesta della Direzione Generale Salute

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

SEMINARIO INTENSIVO di

SEMINARIO INTENSIVO di SEMINARIO INTENSIVO di LINGUAGGIO DEL CORPO L uomo non vive la realtà e la comunicazione in modo diretto. Schemi sociali, stereotipi, pregiudizi e lo stesso impiego della parola fanno da filtro per tutto

Dettagli

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità LEGGE REGIONALE 21 agosto 2007, n. 20 Disposizioni per la promozione ed il sostegno dei centri di antiviolenza e delle case di accoglienza per donne in difficoltà. (BUR n. 15 del 16 agosto, supplemento

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2015 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla V edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder 1. Dati anagrafici Gli studenti che hanno compilato il questionario sono in totale 121 I maschi sono il 43% e

Dettagli

Progetto finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Progetto finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri Progetto finanziato dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri Con questo breve opuscolo vogliamo darti qualche informazione rispetto ai danni che l uso e

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

Depressione? In generale Il ruolo femminile

Depressione? In generale Il ruolo femminile Depressione? In generale Il ruolo femminile A tutti capita di sentirsi tristi di tanto in tanto. È un esperienza che tutti, prima o poi, provano. Se le attività che vi piacevano prima ora non vi piacciono

Dettagli

1) Quanto giudichi adeguata l'organizzazione complessiva della scuola? (1 minimo, 10 massimo)

1) Quanto giudichi adeguata l'organizzazione complessiva della scuola? (1 minimo, 10 massimo) SEDE: L Aquila SCUOLA: Igiene e Medicina Preventiva COMPILAZIONI NUMERO: 2 1) Quanto giudichi adeguata l'organizzazione complessiva della scuola? (1 minimo, 10 massimo) 4.5 (3-6) 2) Ritieni che la tua

Dettagli

CONSUMO E DANNI POTENZIALI DERIVANTI DALL ALCOOL

CONSUMO E DANNI POTENZIALI DERIVANTI DALL ALCOOL CONSUMO E DANNI POTENZIALI DERIVANTI DALL ALCOOL Centro Sperimentale per l Educazione Sanitaria - Perugia 1 Definizione: le caratteristiche della sostanza alcool Le bevande alcooliche sono composte principalmente

Dettagli

Quanto alcol sto bevendo? Moltiplica per 8!

Quanto alcol sto bevendo? Moltiplica per 8! www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Quanto alcol sto

Dettagli

Il CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER DOCENTI DI LINGUA ITALIANA COME LINGUA STRANIERA (C.A.F.D.) 2014

Il CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER DOCENTI DI LINGUA ITALIANA COME LINGUA STRANIERA (C.A.F.D.) 2014 Il CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER DOCENTI DI LINGUA ITALIANA COME LINGUA STRANIERA (C.A.F.D.) 2014 si svolgerà dall 8 gennaio al 27 giugno 2014 ed avrà 20 posti per cui si emanano due Bandi di concorso.

Dettagli

REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE

REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE REPORT ATTIVITA DI PREVENZIONE SUI NUOVI COMPORTAMENTI D ABUSO RELATIVA AL TERRITORIO DELLA ASL 4 CHIAVARESE REFERENTI DOTT. REBOLINI, DOTT. LORENZOTTI, DOTT.SSA CELLE Durante l attività di Prevenzione

Dettagli

LA RICERCA SUL CANCRO: DARE, RICEVERE

LA RICERCA SUL CANCRO: DARE, RICEVERE LA SUL CANCRO: DARE, RICEVERE MATERIE COINVOLTE IN SINTESI Il cancro ha un forte impatto sulla società e i cittadini possono fare molto per contribuire a renderlo sempre più curabile, sostenendo la ricerca

Dettagli

Alcol, droghe e comportamenti a rischio

Alcol, droghe e comportamenti a rischio 26 marzo 2014 h. 09.10-11.00: LEZIONE DI LEGALITA Alcol, droghe e comportamenti a rischio prof.ssa Alessandra Busulini Mosaico - classi 1 e : prevenzione all uso di alcol Mosaico - classi 2 e : prevenzione

Dettagli

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 2014 questionario SCHEDA PAZIENTE 1. Provincia... 2. Data... 3. Sesso... A) M B) F 4. Età...

Dettagli

già iscritto per l A.A. 2014/2015 al chiede il rinnovo dell iscrizione per l A.A. 2015/2016

già iscritto per l A.A. 2014/2015 al chiede il rinnovo dell iscrizione per l A.A. 2015/2016 PROTOCOLLO AL DIRETTORE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA "L. CAMPIANI" - MANTOVA RINNOVO ISCRIZIONE CORSI ACCADEMICI DI 1 E 2 LIVELLO - A.A. 2015/2016 da presentare dal 1 al 31 luglio 2015 completa degli allegati

Dettagli

Report Che Piazza! Campione. Consumo Alcolici

Report Che Piazza! Campione. Consumo Alcolici Report Che Piazza! Associazione Fuori Target La presente relazione riguarda i dati raccolti durante quattro uscite (06.04, 13.04, 04.05 e 18.05) realizzate dall associazione Fuori Target all interno dell

Dettagli

Regione Veneto ULSS N 9 - Treviso 1 Dipartimento di Medicina SERVIZIO DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA. Responsabile Dott. A.

Regione Veneto ULSS N 9 - Treviso 1 Dipartimento di Medicina SERVIZIO DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA. Responsabile Dott. A. Regione Veneto ULSS N 9 - Treviso 1 Dipartimento di Medicina SERVIZIO DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA Responsabile Dott. A. Paccagnella Una breve premessa Se sfogliamo un giornale femminile, viaggiamo

Dettagli

SPECIFICITA delle CONSEGUENZE della TORTURA e dei TRAUMI ESTREMI

SPECIFICITA delle CONSEGUENZE della TORTURA e dei TRAUMI ESTREMI Interferenza dei disturbi dissociativi e della memoria conseguenti a tortura sulla Procedura di riconoscimento della Protezione Internazionale SPECIFICITA delle CONSEGUENZE della TORTURA e dei TRAUMI ESTREMI

Dettagli

(secondo le indicazioni di INValSI)

(secondo le indicazioni di INValSI) (secondo le indicazioni di INValSI) Prima della somministrazione COMPITI del Referente di Istituto per le prove INValSI Predisporre i materiali per la somministrazione Definire orario per il giorno stabilito

Dettagli

I colori della musica prendono corpo Insieme con le diverse abilità

I colori della musica prendono corpo Insieme con le diverse abilità Progetto di musicoterapia I.P.S. Falcone Palazzolo S/O a.s. 2008/09 1 Scaletta 1 incontro 24 novembre 2008 - Finalità generale: Migliorare la socializzazione. Interazione positiva con tutti i compagni.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO 5 /2016 60 19/01/2016 2016 III 13 1 BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMEDICHE Visto Visto Vista l art. 66 dello Statuto dell Autonomia

Dettagli

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE VALUTA OGNUNA DI QUESTE DIMENSIONI LEGGI BENE LE DOMANDE, PENSA CON TRASPARENZA ED ONESTA CON TE STESSE E COMPLETA CON UN AUTOVALUTAZIONE DA A 0 PER OGNUNA. RIPORTA IL SUL GRAFICO (UTILIZZA QUELLO IN FONO

Dettagli

Quanto mangiare e in quanto tempo. Cos' è una porzione

Quanto mangiare e in quanto tempo. Cos' è una porzione Quanto mangiare e in quanto tempo. Cos' è una porzione Il cibo può essere "usato" talvolta per allietare i momenti conviviali o per soddisfare il palato. Ma al di fuori di queste occasioni, è importante

Dettagli

Prova esperta asse matematico LAVORO INDIVIDUALE

Prova esperta asse matematico LAVORO INDIVIDUALE Il tasso alcolico CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Prova esperta asse matematico LAVORO INDIVIDUALE Cognome e nome dell'allievo Classe CONSEGNE RELATIVE AL LAVORO INDIVIDUALE Dopo aver indicato il tuo cognome,nome

Dettagli

SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL.

SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL. SEI INTERESSATO A PARTECIPARE A STUDI CLINICI FINALIZZATI ALLO SVILUPPO DI NUOVI FARMACI IN SARDEGNA? DIVENTA VOLONTARIO CON FASE 1 SRL. CHE COS È FASE 1 SRL? Fase 1 è una società a responsabilità limitata

Dettagli

ALCOL. per saperne di più. per saperne di più

ALCOL. per saperne di più. per saperne di più per saperne di più Il consumo di bevande alcoliche è uno dei fattori che influenzano lo stato di salute e quindi il benessere della persona. Bere è un comportamento individuale ma è necessario essere consapevoli

Dettagli