Applicazione della PEF nel settore tessile lombardo. Roberto Vannucci Milano, 2 luglio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazione della PEF nel settore tessile lombardo. Roberto Vannucci Milano, 2 luglio 2015"

Transcript

1 Applicazione della PEF nel settore tessile lombardo Roberto Vannucci Milano, 2 luglio 2015

2 Sommario Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento L industria tessile lombarda Prodotto selezionato Unità di analisi e Flusso di riferimento Confini del sistema Rappresentatività Alcuni risultati Valutazione della qualità dei dati Analisi SWOT

3 Centrocot Spa Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento Centrocot sostiene, attraverso servizi tecnici specializzati, le aziende di tutta la filiera del settore tessile e abbigliamento, inclusi i tessuti tecnici ed innovativi e l industria meccanotessile. Centrocot è un organizzazione no-profit. 3

4 Settore Tessile e Abbigliamento Lombardo Aziende Tessile Abbigliamento Tessile Abbigliamento Lombardo 18,8% Italia Addetti Milano 5,3% (del totale nazionale del comparto) Varese 2,9% Brescia 2,5% Como 2%

5 Prodotto Selezionato Tovaglia - 100% cotone - 6 posti tinto filo tinto pezza 5

6 Unità di Analisi e Flusso di Riferimento Tovaglia - 100% cotone - 6 posti Tessuto finito 100% cotone (massa areica: 180 g/m 2 ) Filato cucirino100% cotone 30/40 Ne Imballaggio (PVC) 2 m 2 5,5 m (uguale a 5 g) 0,07 kg

7 Confini del Sistema Processi (Background & Foreground)

8 Rappresentatività Analizzate 43 aziende. Raccolta dei dati primari effettuata presso 7 aziende del settore tessile lombardo, con sede nelle province di Varese, Como e Milano. Tutte PMI, specializzate in alcuni dei processi per la produzione di tessile per arredo e casa. Sia per la dimensione che per il tipo di produzione, queste aziende possono essere considerate tipiche del distretto.

9 Alcuni Risultati

10 Impatti Ambientali Attività Core - Tinto Filo % TESSITURA ASCIUGATURA FINISSAGGIO LAVAGGIO TINTURA REATTIVI PURGA/ CANDEGGIO

11 Impatti Ambientali Attività Core - Tinto Pezza % FINISSAGGIO/ ASCIUGATURA TINTURA REATTIVI CANDEGGIO MERCERIZZO PURGA BRUCIAPELO SBOZZIMA TESSITURA

12 Tinto Filo - Tinto Pezza 5,00 4,50 4,00 3,50 3,00 2,50 2,00 1,50 TINTO PEZZA TINTO FILO 1,00 0,50 0,00 IPCC global warming Ecotoxicity for aquatic fresh water Total freshwater consumption

13 Valutazione della qualità dei dati La valutazione della qualità dei dati, condotta in accordo con la guida PEF, sia per i dati specifici (dai processi primari) che per I dati generici (da banche dati), ha portato ad un giudizio complessivo buono.

14 Analisi SWOT Internal Factors External Factors Organizzazione del distretto e filiera Personale Tecnologia Risorse finanziarie Politiche di distretto Richieste da consumatori e clienti Competitors Environmental Footprint Politiche europee e nazionali Strength Forte presenza di imprese specializzate e di terzisti (flessibilità e versatilità) Impianti a norma ed avanzati, con competenze tecnologiche a livello ambientale Cluster and products representative of the Italian fashion industry Opportunity Attenzione crescente ai temi ambientali. Campagne da parte di organizzazioni ambientali e dei consumatori Si stanno diffondendo i corsi universitari su LCA. Ci sono software e database specializzati Weakness Significativa presenza di PMI, con scarsa presenza di personale specificatamente dedicato ad aspetti ambientali (eco-design) Organico sottodimensionato., con carenza di conoscenze metodologiche e di tecniche LCA Molti macchinari non sono attrezzati per rilevare dati puntuali Scarsità di risorse finanziarie per investimenti e/o attività relative a LCA e raccolta dati Frammentazione della comunicazione: molti marchi locali poco conosciuti. E difficile trovare un prodotto rappresentativo Threat Politiche di acquisto basate solo sul prezzo Approccio europeo all etichettatura ambientale (PEF) Made in non obbligatorio Molti competitors operano in contesti con meno vincoli ambientali Conoscenza della PEF non diffusa. Presenza di molti marchi ed etichette verdi differenti

15 Grazie per la Vostra attenzione Ing. Roberto Vannucci (Responsabile Area Progetti) Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento Spa Piazza Sant Anna, Busto Arsizio (VA) - Italia Tel Fax Diretto Cell skype: roberto.vannucci.ctc

L esperienza della PEF nel distretto cartario di Lucca. Francesco Testa IdM, Istituto di Management, Scuola Sant Anna

L esperienza della PEF nel distretto cartario di Lucca. Francesco Testa IdM, Istituto di Management, Scuola Sant Anna L esperienza della PEF nel distretto cartario di Lucca Francesco Testa IdM, Istituto di Management, Scuola Sant Anna Dimostrare l efficacia della metodologia europea dell impronta ambientale (PEF) in diversi

Dettagli

FONDIMPRESA - P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA. Corsi per aziende del Settore Tessile

FONDIMPRESA - P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA. Corsi per aziende del Settore Tessile FONDIMPRESA - P.I.S.T.E. CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE GRATUITA Corsi per aziende del Settore Tessile Ente formativo erogatore: CENTRO TESSILE COTONIERO E ABBIGLIAMENTO S.p.A. INDICE DEI CORSI IL SETTORE

Dettagli

I più recenti sviluppi degli strumenti volontari e delle impronte ambientali: come supportare le imprese?

I più recenti sviluppi degli strumenti volontari e delle impronte ambientali: come supportare le imprese? I più recenti sviluppi degli strumenti volontari e delle impronte ambientali: come supportare le imprese? Fabio Iraldo GEO Green Economy Observatory, IEFE Università Bocconi e IdM, Istituto di Management,

Dettagli

I più recenti sviluppi degli strumenti volontari e delle impronte ambientali: come supportare le imprese?

I più recenti sviluppi degli strumenti volontari e delle impronte ambientali: come supportare le imprese? I più recenti sviluppi degli strumenti volontari e delle impronte ambientali: come supportare le imprese? Fabio Iraldo GEO Green Economy Observatory, IEFE Università Bocconi e IdM, Istituto di Management,

Dettagli

Come supportare efficacemente le PMI nell applicazione della PEF: l approccio e i primi risultati del progetto LIFE+ PREFER

Come supportare efficacemente le PMI nell applicazione della PEF: l approccio e i primi risultati del progetto LIFE+ PREFER Come supportare efficacemente le PMI nell applicazione della PEF: l approccio e i primi risultati del progetto LIFE+ PREFER Ecomondo, Rimini 07 Novembre 2014 Il mercato dei prodotti verdi: quali problemi?

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD13U ATTIVITÀ 17.30.0 FINISSAGGIO DEI TESSILI

STUDIO DI SETTORE UD13U ATTIVITÀ 17.30.0 FINISSAGGIO DEI TESSILI STUDIO DI SETTORE UD13U ATTIVITÀ 17.30.0 FINISSAGGIO DEI TESSILI Settembre 2007 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore TD13U Finissaggio dei tessili, è stata condotta analizzando i modelli per la

Dettagli

La giornata della Sostenibilità

La giornata della Sostenibilità www.casbot.com Innovation experience Sostenibilità Sociale Sostenibilità di Prodotto La giornata della Sostenibilità Innovation experience Driver fondamentale per l innovazione Scopri le opportunità per

Dettagli

Realizzazione di analisi del ciclo di vita (Life cycle assessment) su due prodotti tipici medi del territorio lombardo

Realizzazione di analisi del ciclo di vita (Life cycle assessment) su due prodotti tipici medi del territorio lombardo RAPPORTI Realizzazione di analisi del ciclo di vita (Life cycle assessment) su due prodotti tipici medi del territorio lombardo SINTESI Dicembre 2012 1 Pubblicazione non in vendita. Nessuna riproduzione,

Dettagli

Innovation experience

Innovation experience Innovation experience Ricerca e Innovazione Tecnologica per lo Sport CENTROCOT: un valido supporto per la competitività e lo sviluppo delle imprese Con il contributo della Camera di Commercio di Varese

Dettagli

Una carta vincente per il tuo futuro professionale RICERCA & INNOVAZIONE NEL SETTORE TESSILE TECNICO PER L INNOVAZIONE TESSILE MULTISETTORIALE

Una carta vincente per il tuo futuro professionale RICERCA & INNOVAZIONE NEL SETTORE TESSILE TECNICO PER L INNOVAZIONE TESSILE MULTISETTORIALE Progetto RESET Ricerca e Sviluppo nel Tessile del Futuro (Progetto finanziato dalla Regione Lombardia e dal Fondo Sociale Europeo nell ambito dell avviso pubblico per la realizzazione dell iniziativa Lombardia

Dettagli

Date OTTOBRE 2008 GIUGNO 2010

Date OTTOBRE 2008 GIUGNO 2010 Romagna; caratterizzazione e analisi della filiera del settore delle energie rinnovabili ed efficienza energetica nell ambito del rapporto green economy. - attività di gestione e monitoraggio dell Osservatorio

Dettagli

Strumenti e servizi on-line per lo sviluppo di prodotti verdi

Strumenti e servizi on-line per lo sviluppo di prodotti verdi Nuove prospettive dell'eco-design nella gestione dei RAEE. Quadro normativo RAEE e RoHS - Scenari possibili Strumenti e servizi on-line per lo sviluppo di prodotti verdi Il portale ecosmes.net Paolo Masoni

Dettagli

TESSILE E ABBIGLIAMENTO

TESSILE E ABBIGLIAMENTO TESSILE E ABBIGLIAMENTO 1 LE OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE ITALIANE VENDERE Tessuti e Filati: il Vietnam è un forte esportatore di confezioni ma la filiera tessile è inadeguata. Gli approvvigionamento di

Dettagli

PROGETTO GLOBALIZZAZIONE SOSTENIBILE MADE IN E TRACCIABILITÀ DEI PRODOTTI: IL CASO DEL TESSILE E ABBIGLIAMENTO. Gabriella Alberti Fusi Fabrizio Freti

PROGETTO GLOBALIZZAZIONE SOSTENIBILE MADE IN E TRACCIABILITÀ DEI PRODOTTI: IL CASO DEL TESSILE E ABBIGLIAMENTO. Gabriella Alberti Fusi Fabrizio Freti PROGETTO GLOBALIZZAZIONE SOSTENIBILE MADE IN E TRACCIABILITÀ DEI PRODOTTI: IL CASO DEL TESSILE E ABBIGLIAMENTO Gabriella Alberti Fusi Fabrizio Freti Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento S.p.A. I QUESITI

Dettagli

Tessitura Marco Pastorelli spa

Tessitura Marco Pastorelli spa FASHION Tessitura Marco Pastorelli spa è un impresa TFashion TFashion racconta la storia del prodotto, per promuovere nel mondo una filiera moda italiana più etica, autentica e trasparente. TFashion per

Dettagli

Il Progetto di mappatura della Filiera Tessile Pratese

Il Progetto di mappatura della Filiera Tessile Pratese in collaborazione con: Il Progetto di mappatura della Filiera Tessile Pratese Indagine sulla tessitura conto terzi Alcuni elementi di discussione e confronto RICERCA SULLA FILIERA TESSILE DEL DISTRETTO

Dettagli

Product environmental footprint Enhanced by Regions

Product environmental footprint Enhanced by Regions Product environmental footprint Enhanced by Regions La tua impronta ecologica. PROGETTO PREFER PREFER PRoduct Environmental Footprint Enhanced by Regions è un progetto finanziato dalla Commissione europea

Dettagli

Il gruppo Legno Arredo della Rete Italiana LCA: Strumenti di ecoinnovazione per il settore

Il gruppo Legno Arredo della Rete Italiana LCA: Strumenti di ecoinnovazione per il settore Il gruppo Legno Arredo della Rete Italiana LCA: Strumenti di ecoinnovazione per il settore Coordinatori: Caterina Rinaldi, ENEA Centro Ricerche di Bologna Roberto Luciani, ENEA Centro Ricerche Casaccia

Dettagli

Questionario sul Manuale per la sostenibilità

Questionario sul Manuale per la sostenibilità Questionario sul Manuale per la sostenibilità Deliverable 4.1 Deliverable Progetto I.M.A.G.I.N.E. MAde Green IN Europe Il progetto IMAGINE Il progetto IMAGINE è finalizzato alla sperimentazione e diffusione

Dettagli

Comunicare è di. moda. Il linguaggio digitale per il tessile abbigliamento e calzatura TCF

Comunicare è di. moda. Il linguaggio digitale per il tessile abbigliamento e calzatura TCF Comunicare è di moda Il linguaggio digitale per il tessile abbigliamento e calzatura Cos è ebiz? È un iniziativa europea rivolta ad armonizzare il linguaggio e le procedure per l integrazione delle imprese

Dettagli

Impiegata/o del commercio al dettaglio Assistente del commercio al dettaglio

Impiegata/o del commercio al dettaglio Assistente del commercio al dettaglio Settore Tessili: Obiettivi rendimento Conoscenze speciali del settore CI 1: 2 semestre Materiali tessili Gli apprendisti spiegano le differenze tra materie prime vegetali e animali nonché fibre K2 chimiche

Dettagli

Proposta formativa modulare su: tecnologia tessile e confezione

Proposta formativa modulare su: tecnologia tessile e confezione Proposta formativa modulare su: tecnologia tessile e confezione Marzo 2008 Q 1 Un percorso altamente innovativo... tex &fash èuna proposta formativa progettata per aziende che puntano a: migliorare la

Dettagli

Il Dipartimento della Prevenzione di Prato e l immigrazione

Il Dipartimento della Prevenzione di Prato e l immigrazione Il Dipartimento della Prevenzione di Prato e l immigrazione Dott. Giuseppe Vannucchi Prato, 15 dicembre 2010 Nascita e crescita del più importante distretto produttivo cinese d Europa Il distretto tessile

Dettagli

Saldi delle posizioni lavorative dal 30 giugno 2008 per genere e cittadinanza

Saldi delle posizioni lavorative dal 30 giugno 2008 per genere e cittadinanza LA GRANDE CRISI RACCONTATA DAI NUMERI di Maurizio Gambuzza Saldi delle posizioni lavorative dal 3 giugno 28 per genere e cittadinanza 5-5 -1-15 -2-25 Uomini italiani Donne italiane Uomini stranieri Donne

Dettagli

CENTROCOT Fondato a Busto Arsizio - Varese - il 7 ottobre 1987 per volontà delle associazioni imprenditoriali, di categoria e sindacali, degli enti pubblici e degli istituti di credito del territorio,

Dettagli

Innovations for a MAde Green IN Europe

Innovations for a MAde Green IN Europe PROGETTO IMAGINE Innovations for a MAde Green IN Europe SOGGETTO FINANZIATORE: Unione Europea Linea di finanziamento bandi CIP - EcoInnovation BENEFICIARIO: ASEV - AGENZIA PER LO SVILUPPO EMPOLESE VALDELSA

Dettagli

STANDARD FORMATIVO E STANDARD PROFESSIONALE DEL RESPONSABILE TECNICO DI TINTOLAVANDERIA

STANDARD FORMATIVO E STANDARD PROFESSIONALE DEL RESPONSABILE TECNICO DI TINTOLAVANDERIA ALLEGATO A al decreto STANDARD FORMATIVO E STANDARD PROFESSIONALE DEL RESPONSABILE TECNICO DI TINTOLAVANDERIA DESCRIZIONE DELLA FIGURA Il presente documento dà seguito a quanto previsto dalla Legge 84/2006

Dettagli

Conto Economico % Si riportano i dati per la localizzazione dei costi e le informazioni necessarie per procedere al calcolo dei costi.

Conto Economico % Si riportano i dati per la localizzazione dei costi e le informazioni necessarie per procedere al calcolo dei costi. ESERCIZIO 20 - CASO TEX - (full costing per centri di costo) La società Tex SpA produce tessuti per arredamento ed è specializzata nella produzione di tovaglie (tovaglie antimacchia e tovaglie damascate),

Dettagli

ATTIVITÀ FORMATIVA CENTROCOT CORSI A CATALOGO

ATTIVITÀ FORMATIVA CENTROCOT CORSI A CATALOGO ATTIVITÀ FORMATIVA CENTROCOT CORSI A CATALOGO La formazione a servizio del settore TESSILE ABBIGLIAMENTO MODA www.centrocot.it Limitatamente alle attività AREA FORMAZIONE I percorsi formativi saranno erogati

Dettagli

CAPITOLATO DI ACQUISTO ACCESSORI LE REGOLE DEL GIOCO TRA FORNITORE E AZIENDA

CAPITOLATO DI ACQUISTO ACCESSORI LE REGOLE DEL GIOCO TRA FORNITORE E AZIENDA ANTIA 4 luglio 2014 Fashion Ground Accademy di Verona CAPITOLATO DI ACQUISTO ACCESSORI LE REGOLE DEL GIOCO TRA FORNITORE E AZIENDA Ing. Vittorio Cianci Pier Paolo Cianci Schede tecniche dei fornitori di

Dettagli

LCA e percorsi di eco-innovazione nel settore alimentare e agroindustriale

LCA e percorsi di eco-innovazione nel settore alimentare e agroindustriale LCA e percorsi di eco-innovazione nel settore alimentare e agroindustriale Bruno Notarnicola Dipartimento di Scienze Geografiche e Merceologiche Università degli Studi di Bari LCA&Ecoinnovazione in Italia

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WD13U ATTIVITÀ 13.30.00 FINISSAGGIO DEI TESSILI, DEGLI ARTICOLI DI VESTIARIO E ATTIVITÀ SIMILARI Aprile 2013 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore VD13U

Dettagli

CompostLabel POLYCART S.P.A. www.polycart.eu. la collaborazione con Green Innovation, l accordo volontario con il Ministero dell Ambiente

CompostLabel POLYCART S.P.A. www.polycart.eu. la collaborazione con Green Innovation, l accordo volontario con il Ministero dell Ambiente POLYCART S.P.A. www.polycart.eu CompostLabel CFP e riduzione delle emissioni l esperienza Polycart, la collaborazione con Green Innovation, l accordo volontario con il Ministero dell Ambiente Cos è CompostLabel

Dettagli

La Piattaforma Tecnologica europea per il Tessile-Abbigliamento

La Piattaforma Tecnologica europea per il Tessile-Abbigliamento Convegno L innovazione dei prodotti e dei processi per il rilancio del Tessile-Abbigliamento 19 novembre 2005 IKME - Fiera Milano La Piattaforma Tecnologica europea per il Tessile-Abbigliamento Dario Garnero

Dettagli

Ratti DATI AL 31/12/2009. 69,0 mil di euro di fatturato, di cui il 64% all estero Addetti al 31/12/09 n 505 Stabilimento produttivo a Guanzate (Co)

Ratti DATI AL 31/12/2009. 69,0 mil di euro di fatturato, di cui il 64% all estero Addetti al 31/12/09 n 505 Stabilimento produttivo a Guanzate (Co) Ratti La Ratti è leader nella creazione e produzione di tessuti stampati, uniti e tinti in filo per abbigliamento, camiceria, mare, intimo ed arredamento, e nella realizzazione e distribuzione mondiale

Dettagli

Il nostro scopo e quello di crescere insieme a voi,creando a vostra esigenza ogni tipo di soluzione possibile in ambito di automazione.

Il nostro scopo e quello di crescere insieme a voi,creando a vostra esigenza ogni tipo di soluzione possibile in ambito di automazione. officina meccanica corrente di C. A. & C. s. n. c. Costruzione e riparazione macchine Bobinatrici per l industria. Costruzione prototipi e macchine speciali su richiesta. L Officina Corrente dà 50 anni

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Pag. 1/7 Sessione straordinaria 2015 Il candidato, a seconda che nell ambito delle abilità e conoscenze previste dalle linee guida abbia approfondito la progettazione di tessuti a fili rettilinei, di tessuti

Dettagli

Gli enzimi nel tessile: applicazioni per il miglioramento delle caratteristiche delle fibre e prospettive future

Gli enzimi nel tessile: applicazioni per il miglioramento delle caratteristiche delle fibre e prospettive future Gli enzimi nel tessile: applicazioni per il miglioramento delle caratteristiche delle fibre e prospettive future Anna Anghileri Stazione Sperimentale per la Seta Milano Matching innovazione tecnologica,

Dettagli

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra Biagio Naviglio a, Massimiliano Fabbricino b, Anna Cozzolino b a. Stazione Sperimentale

Dettagli

Consumi energetici ed impronta carbonica della mela nella fase di post-raccolta

Consumi energetici ed impronta carbonica della mela nella fase di post-raccolta Consumi energetici ed impronta carbonica della mela nella fase di post-raccolta Zanotelli D 1, Ciarapica F 1-2, Fadanelli L 3, Mazzetto F 1, Tagliavini M 1 1. Facoltà di Scienze e Tecnologie, Libera Università

Dettagli

La valorizzazione competitiva in chiave ambientale del Made in Europe : attività e risultati del progetto IMAGINE

La valorizzazione competitiva in chiave ambientale del Made in Europe : attività e risultati del progetto IMAGINE La valorizzazione competitiva in chiave ambientale del Made in Europe : attività e risultati del progetto IMAGINE Tiziano Cini Direttore ASEV Agenzia Sviluppo Empolese Valdelsa, capofila del progetto IMAGINE

Dettagli

I Distretti Rurali Paolo Lassini

I Distretti Rurali Paolo Lassini Progetto FILARE AGRICOLTURA E BIODIVERSITÁ I Distretti Rurali Paolo Lassini Martedì 3 Dicembre 2013 h. 20.30 USMATE VELATE Via Luini Martedì 3 Dicembre 2013 h. 20.30 Aula Magna scuola media B. Luini Il

Dettagli

Convenzione Elba Regione Lombardia. Progetto E Analisi e studio di modelli di intervento a favore di imprese artigiane

Convenzione Elba Regione Lombardia. Progetto E Analisi e studio di modelli di intervento a favore di imprese artigiane Convenzione Elba Regione Lombardia Progetto E Analisi e studio di modelli di intervento a favore di imprese artigiane Sintesi del rapporto di ricerca 1 Parte prima Il quadro istituzionale e normativo 2

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Servizi alla persona Processo Realizzazione di servizi indifferenziati per uso personale e famigliare

Dettagli

INFORMATIVA N. 1/2012

INFORMATIVA N. 1/2012 INFORMATIVA N. 1/2012 EASYWASH - TESSILI INNOVATIVI AUTOPULENTI MADE IN ITALY NEXT TECNOLOGY TECNOTESSILE INSIEME AD ALTRI NOVE PARTNER METTERÀ A PUNTO TESSUTI AUTOPULENTI, MANUTENIBILI ATTRAVERSO CICLI

Dettagli

Le etichettature dei prodotti tessili tra normativa obbligatoria, volontaria e aspetti tecnici correlati

Le etichettature dei prodotti tessili tra normativa obbligatoria, volontaria e aspetti tecnici correlati Le etichettature dei prodotti tessili tra normativa obbligatoria, volontaria e aspetti tecnici correlati Gabriella Alberti Fusi Verona, 4 aprile 2011 Dubbi da chiarire e certezze da confermare Marchio

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DI PROCESSO, PRODOTTO E COMUNICAZIONE MARKETING PER IL SETTORE TESSILE ABBIGLIAMENTO MODA

TECNICO SUPERIORE DI PROCESSO, PRODOTTO E COMUNICAZIONE MARKETING PER IL SETTORE TESSILE ABBIGLIAMENTO MODA TECNICO SUPERIORE DI PROCESSO, PRODOTTO E COMUNICAZIONE MARKETING PER IL SETTORE TESSILE ABBIGLIAMENTO MODA COMPETENZE ABILITA * ORE FRON TALI * 1 Fibre naturali e fibre chimiche - Riconoscere le correlazioni

Dettagli

I sistemi RFId come strumento abilitante

I sistemi RFId come strumento abilitante I sistemi RFId come strumento abilitante Ing. Cristina Quetti, Dott. Samuele Astuti Lab#Id- Università Carlo Cattaneo - LIUC Legnano, 23/03/2011 Lab#ID Istituti Diritto Economia Economia aziendale Metodi

Dettagli

Il percorso di sostenibilità ambientale

Il percorso di sostenibilità ambientale Esperienze, sviluppi ed evoluzioni 2 Luglio 2015, Milano Stefania Furfori, Sustainability & LCA Specialist Gianluca Nardelotto, Health & Safety and Environment Manager Gli assi principali della sostenibilità

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a M² Meridiano Moda: una ricetta in 9 punti per il rilancio dell Italian Style Proposte di intervento per il rilancio del settore, puntando su innovazione, sostegno al credito,

Dettagli

Denominazione La Regione Lombardia ha individuato in quest area 2 distretti:

Denominazione La Regione Lombardia ha individuato in quest area 2 distretti: Sezione anagrafica Distretto Bergamasca Valcavallina Oglio Denominazione La Regione Lombardia ha individuato in quest area 2 distretti: - Distretto dell Abbigliamento e Mobili - Bergamasca Valcavallina

Dettagli

GREEN ECONOMY E SISTEMA MODA

GREEN ECONOMY E SISTEMA MODA GreenItaly L economia verde sfida la crisi Rapporto 2012 GREEN ECONOMY E SISTEMA MODA Domenico MAURIELLO Responsabile Centro Studi Unioncamere Prato, 17 dicembre 2012 LA GREEN ECONOMY: UNA RIVOLUZIONE

Dettagli

LA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

LA DESCRIZIONE DEL PROGETTO Estrapolato dal bilancio di sostenibilità 2013 IL PROGETTO CARBON FOOTPRINT LA DESCRIZIONE DEL PROGETTO La partecipazione al bando per l accesso al finanziamento (ai sensi del D.M. 468 del 19.05.2011)

Dettagli

PROPOSTA DI UN MODELLO DI PRODUCT-ORIENTED ENVIRONMENTAL MANAGEMENT SYSTEM (POEMS) PER L INDUSTRIA AGRO-ALIMENTARE: RISULTATI PRELIMINARI

PROPOSTA DI UN MODELLO DI PRODUCT-ORIENTED ENVIRONMENTAL MANAGEMENT SYSTEM (POEMS) PER L INDUSTRIA AGRO-ALIMENTARE: RISULTATI PRELIMINARI PROPOSTA DI UN MODELLO DI PRODUCT-ORIENTED ENVIRONMENTAL MANAGEMENT SYSTEM (POEMS) PER L INDUSTRIA AGRO-ALIMENTARE: RISULTATI PRELIMINARI Roberta Salomone, Maria Teresa Clasadonte, Maria Proto, Andrea

Dettagli

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea Collegare filiere formative e produttive Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia Valentina Aprea Dal diritto allo studio al diritto all occupabilità il diritto all occupazione

Dettagli

RAPPORTO DI ANALISI AMBIENTALE INIZIALE

RAPPORTO DI ANALISI AMBIENTALE INIZIALE Pag. 1 di 19 rev.0 /2014 RAPPORTO DI ANALISI AMBIENTALE INIZIALE DATA REDAZIONE Mario Riva APPROVAZIONE RIVA Alberto Emissione 10/07/2014 FIRMA FIRMA INDICE 1. INTRODUZIONE... 1 2. DATI SULL AZIENDA...

Dettagli

COMMERCIO. COSMIC Project Co-financed by: DG Enterprise & Industry

COMMERCIO. COSMIC Project Co-financed by: DG Enterprise & Industry COMMERCIO EQUO - SOLIDALE COSMIC Project Co-financed by: DG Enterprise & Industry SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA DI PISA: Istituto universitario pubblico che si propone di sperimentare percorsi formativi nella

Dettagli

La qualificazione ambientale. Fabio Iraldo IEFE-Università Bocconi e IdM - Scuola Superiore Sant Anna di Pisa

La qualificazione ambientale. Fabio Iraldo IEFE-Università Bocconi e IdM - Scuola Superiore Sant Anna di Pisa La qualificazione ambientale dei prodotti di cluster Fabio Iraldo IEFE-Università Bocconi e IdM - Scuola Superiore Sant Anna di Pisa Premessa: il ruolo-chiave delle performance ambientali dei prodotti

Dettagli

Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici

Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici INNOVHUB - STAZIONI SPERIMENTALI PER L INDUSTRIA Divisione Carta Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici Daniele Bussini-Milano -30 Gennaio 2013 1 UNI EN 13430-2005 UNI EN 13430-2005:

Dettagli

Esperienze di internazionalizzazione. SAMAR SpA

Esperienze di internazionalizzazione. SAMAR SpA Esperienze di internazionalizzazione SAMAR SpA Dott. Franco Iannutolo Gros Responsabile finanziario ed amministrativo SAMAR SpA - Esperienze di internazionalizzazione Investimenti effettuati: POLONIA struttura

Dettagli

Progetto di mappatura della Filiera Tessile Pratese

Progetto di mappatura della Filiera Tessile Pratese in collaborazione con: Progetto di mappatura della Filiera Tessile Pratese Indagine sulla tessitura conto terzi RICERCA SULLA FILIERA TESSILE DEL DISTRETTO PRATESE Indagine sulle aziende di tessitura conto

Dettagli

SCHEDE TECNICHE SCHEDA TECNICA DIVISA INVERNALE MASCHI. E FEMMINILE

SCHEDE TECNICHE SCHEDA TECNICA DIVISA INVERNALE MASCHI. E FEMMINILE SCHEDE TECNICHE SCHEDA TECNICA DIVISA INVERNALE MASCHI. E FEMMINILE Composizione fibrosa 100% Lana Vergine IWS Legge 669 del 4/01/86 Denominazione del tessuto Cordellino Finezza della lana (ordito e 20

Dettagli

FAST FASHION. La novità del Fast Fashion: perché è un fenomeno interessante LA DINAMICA DEL MERCATO:

FAST FASHION. La novità del Fast Fashion: perché è un fenomeno interessante LA DINAMICA DEL MERCATO: FAST FASHION Un modello di business emergente e la sua influenza sull industria tessile Como, 14 gennaio 2010 La novità del Fast Fashion: perché è un fenomeno interessante LA DINAMICA DEL MERCATO: è il

Dettagli

Roma 20 maggio 2015 ore 10.30. Camera dei deputati Sala della Regina Piazza di Montecitorio

Roma 20 maggio 2015 ore 10.30. Camera dei deputati Sala della Regina Piazza di Montecitorio Roma 20 maggio 2015 ore 10.30 Camera dei deputati Sala della Regina Piazza di Montecitorio La domanda estera sostiene l economia PIL E COMPONENTI DELLA DOMANDA IN ITALIA Variazioni congiunturali percentuali

Dettagli

IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole e Medie Imprese aventi l unità produttiva nella Regione Marche.

IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole e Medie Imprese aventi l unità produttiva nella Regione Marche. BANDO REGIONE MARCHE. INCENTIVI ECONOMICI ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AL FINE DI FAVORIRE I PROCESSI DI AGGREGAZIONE IN FILIERE E LE PRODUZIONI MADE IN ITALY. IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole

Dettagli

Componente orizzontale: Componente verticale

Componente orizzontale: Componente verticale AGRI-MULTITASKING Innovazione e sostenibilità nelle filiere agroalimentari di qualità. Sviluppo di agro servizi per la valorizzazione dei liquami, sostenibilità, comunicazione e packaging. Componente orizzontale

Dettagli

Il nostro impegno verso la sostenibilità

Il nostro impegno verso la sostenibilità 1 Il nostro impegno verso la sostenibilità IT 2013 2 APPROCCIO DI DANI ALLA SOSTENIBILITÀ APPROCCIO DI DANI ALLA SOSTENIBILITÀ Nato come piccola conceria a conduzione familiare nel 1950, il gruppo Dani

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WG61C ATTIVITÀ 46.16.01 AGENTI E RAPPRESENTANTI DI VESTIARIO ED ACCESSORI DI ABBIGLIAMENTO ATTIVITÀ 46.16.02 AGENTI E RAPPRESENTANTI DI PELLICCE ATTIVITÀ 46.16.03 AGENTI E RAPPRESENTANTI

Dettagli

LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI

LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI Temi della presentazione 1. Politica Ambientale e Certificazioni 2. Studio LCA sui prodotti Olio Extra Vergine di Oliva 3.

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In Francesca Rulli 25 marzo 2015 - Dossobuono di Villafranca (Vr) DALLA DECISIONE STRATEGICA ALLA PIANIFICAZIONE OPERATIVA L impresa SOSTENIBILE

Dettagli

Tracciabilità dei rifiuti filiera corta filiera efficiente

Tracciabilità dei rifiuti filiera corta filiera efficiente Tracciabilità dei rifiuti filiera corta filiera efficiente Incontro sul tema del ciclo di gestione dei rifiuti urbani: EVOLUZIONE O INVOLUZIONE nello scenario italiano Alessandra Bonoli DICAM - Dipartimento

Dettagli

GESTIONE SPECOLE. L automazione del Controllo di Qualità dei Tessuti

GESTIONE SPECOLE. L automazione del Controllo di Qualità dei Tessuti GESTIONE SPECOLE L automazione del Controllo di Qualità dei Tessuti La fase di controllo del tessuto, ossia l attività dello Specolatore, copre un ruolo molto importante all interno di molte realtà aziendali

Dettagli

INTESA SANPAOLO PRESENTA IL SESTO RAPPORTO ANNUALE SULL ECONOMIA E FINANZA DEI DISTRETTI INDUSTRIALI 2013 CON 50.000 AZIENDE ANALIZZATE

INTESA SANPAOLO PRESENTA IL SESTO RAPPORTO ANNUALE SULL ECONOMIA E FINANZA DEI DISTRETTI INDUSTRIALI 2013 CON 50.000 AZIENDE ANALIZZATE COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO PRESENTA IL SESTO RAPPORTO ANNUALE SULL ECONOMIA E FINANZA DEI DISTRETTI INDUSTRIALI 2013 CON 50.000 AZIENDE ANALIZZATE Migliore andamento delle imprese dei distretti

Dettagli

OSSERVATORIO DISTRETTO TESSILE DI COMO LE ATTIVITA E LE COLLABORAZIONI DI ASSOCIAZIONE TESSILE E SALUTE

OSSERVATORIO DISTRETTO TESSILE DI COMO LE ATTIVITA E LE COLLABORAZIONI DI ASSOCIAZIONE TESSILE E SALUTE OSSERVATORIO DISTRETTO TESSILE DI COMO Associazione Tessile e Salute LE ATTIVITA E LE COLLABORAZIONI DI ASSOCIAZIONE TESSILE E SALUTE Como 24 novembre 2015 Cos è l Associazione Tessile e Salute Associazione

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG93U ATTIVITÀ 74.87.5 DESIGN E STYLING RELATIVO A TESSUTI,

STUDIO DI SETTORE TG93U ATTIVITÀ 74.87.5 DESIGN E STYLING RELATIVO A TESSUTI, STUDIO DI SETTORE TG93U ATTIVITÀ 74.87.5 DESIGN E STYLING RELATIVO A TESSUTI, ABBIGLIAMENTO, CALZATURE, GIOIELLERIA, MOBILI E ALTRI BENI PERSONALI O PER LA CASA Luglio 2007 PREMESSA L evoluzione dello

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VM03B ATTIVITÀ 47.82.01 COMMERCIO AL DETTAGLIO AMBULANTE DI TESSUTI, ARTICOLI TESSILI PER LA CASA, ARTICOLI DI ABBIGLIAMENTO Febbraio 2010 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore

Dettagli

ITS Tecnico Superiore di processo, prodotto, progettazione tessile e design per il settore Tessile, Abbigliamento, Moda.

ITS Tecnico Superiore di processo, prodotto, progettazione tessile e design per il settore Tessile, Abbigliamento, Moda. COMPETENZE ABILITA * ORE FRON TALI * Modulo di prerequisito CORSO SICUREZZA Formazione Generale rif. Lettera a) comma 1 art.37 del D.Lgs n. 81/08 Formazione Specifica Rif. Lettera b) comma 3 art.37 D.

Dettagli

L Inspiring Lab e i suoi servizi

L Inspiring Lab e i suoi servizi L Inspiring Lab e i suoi servizi Il progetto TEXMEDIN si propone di valorizzare il vasto patrimonio tessile e abbigliamento del Mediterraneo e di promuovere il suo utilizzo come fonte d ispirazione per

Dettagli

Le iniziative regionali a favore dello sviluppo e della crescita di nuove imprese

Le iniziative regionali a favore dello sviluppo e della crescita di nuove imprese Le iniziative regionali a favore dello sviluppo e della crescita di nuove imprese Carolina Cortese - Regione Campania Assessorato alle Attività Produttive INCIPIT 26 novembre 2007 Iniziative regionali

Dettagli

La metodologia LCA e le fonti rinnovabili di energia

La metodologia LCA e le fonti rinnovabili di energia La metodologia LCA e le fonti rinnovabili di energia Università di Palermo Dipartimento di Ricerche Energetiche ed Ambientali Perché LCA applicata alle rinnovabili? Riconducibile principalmente ad obiettivi:

Dettagli

14/09/2010. Condino, 11 settembre 2010. Maura Gasperi -

14/09/2010. Condino, 11 settembre 2010. Maura Gasperi - Progetto pilota - ricerca per la valorizzazione del legno in Valle del Chiese Condino, 11 settembre 2010 Maura Gasperi - 1 Obiettivi ricerca Dare avvio alla sperimentazione in Valle del Chiese del Piano

Dettagli

10 th ANNIVERSARY 2005-2015

10 th ANNIVERSARY 2005-2015 10 th ANNIVERSARY 2005-2015 Flessibile Qualsiasi formato: ecco il nostro punto di forza I prodotti non sono tutti uguali, ognuno si contraddistingue per forma e caratteristiche specifiche. Proprio per

Dettagli

Allegato B : Tipologia e caratteristiche dei dispositivi tessili. allegato al Capitolato Speciale d Appalto pag. 1/7

Allegato B : Tipologia e caratteristiche dei dispositivi tessili. allegato al Capitolato Speciale d Appalto pag. 1/7 pag. 1/7 GARA D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO INTEGRATO DI NOLEGGIO, LAVAGGIO E TRASPORTO BIANCHERIA PIANA E CONFEZIONATA DELLA AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA MARGHERITA GRAZIOLI POVO

Dettagli

Le attività di ricerca di PROT INN Politiche Integrate di Prodotto

Le attività di ricerca di PROT INN Politiche Integrate di Prodotto Le attività di ricerca di PROT INN Politiche Integrate di Prodotto P. Masoni Contenuti Attività PROT INN ECODESIGN Politiche Integrate di Prodotto (IPP) Prospettive e scadenze europee Difficoltà ed opportunità

Dettagli

IL PROGETTO COSMIC CSR oriented supply-chain management to improve competitiveness (www.cosmic.sssup.it).

IL PROGETTO COSMIC CSR oriented supply-chain management to improve competitiveness (www.cosmic.sssup.it). LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA DI PISA La Scuola Superiore Sant Anna di Pisa è un istituto universitario pubblico a statuto speciale che opera nel campo delle Scienze applicate. Si propone di sperimentare

Dettagli

Etichettatura di origine nel settore tessile/abbigliamento

Etichettatura di origine nel settore tessile/abbigliamento 1 Etichettatura di origine nel settore tessile/abbigliamento Dr. Filippo Laviani Area Europa e Regolamentazione Commercio Internazionale 2 Etichettatura d origine: Made In L origine del prodotto è determinata

Dettagli

ALLEGATO 1 - PROCEDURA APERTA 02/2011/CFVA LOTTO A - CIG 3545235478 FORNITURA MAGLIETTE POLO CONDIZIONI SPECIALI D ONERI E CRITERI DI VALUTAZIONE

ALLEGATO 1 - PROCEDURA APERTA 02/2011/CFVA LOTTO A - CIG 3545235478 FORNITURA MAGLIETTE POLO CONDIZIONI SPECIALI D ONERI E CRITERI DI VALUTAZIONE ALLEGATO 1 - PROCEDURA APERTA 02/2011/CFVA LOTTO A - CIG 3545235478 FORNITURA MAGLIETTE POLO CONDIZIONI SPECIALI D ONERI E CRITERI DI VALUTAZIONE CAPO I - GENERALITA Oggetto del lotto A della presente

Dettagli

Cut Service. Innovare nell abbigliamento: migliorare i processi e le risorse umane. Treviso 9 Marzo 2007

Cut Service. Innovare nell abbigliamento: migliorare i processi e le risorse umane. Treviso 9 Marzo 2007 Cut Service Innovare nell abbigliamento: migliorare i processi e le risorse umane Treviso 9 Marzo 2007 Breve storia azienda Cut Service Le origini: Azienda fondata nel 89 Prima attività: Taglio Tessuti

Dettagli

Investire nella MODA in Emilia-Romagna

Investire nella MODA in Emilia-Romagna Investire nella MODA in Emilia-Romagna Data pubblicazione: febbraio 2014 Il sistema moda in Emilia-Romagna rappresenta un tassello importante nell economia regionale. Fonda la propria competitività sulla

Dettagli

Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti

Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti comunicare dati ambientali oggettivi, accurati e scientificamente dimostrati sui propri prodotti; monitorare gli impatti ambientali connessi

Dettagli

Un simbolo di cui fidarsi!

Un simbolo di cui fidarsi! Informazioni per il consumatore Per un acquisto consapevole cerca il marchio OEKO-TEX Standard 100 Un simbolo di cui fidarsi! Pagina 2 Per una confortevole sensazione di sicurezza Di giorno o di notte,

Dettagli

Quantificazione e rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra relativi alla 3ª CONFERENZA INTERNAZIONALE SU DECRESCITA, SOSTENIBILITA ED

Quantificazione e rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra relativi alla 3ª CONFERENZA INTERNAZIONALE SU DECRESCITA, SOSTENIBILITA ED Quantificazione e rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra relativi alla 3ª CONFERENZA INTERNAZIONALE SU DECRESCITA, SOSTENIBILITA ED EQUITA SOCIALE Introduzione La Carbon Footprint misura

Dettagli

Orientarsi tra gli strumenti di valutazione e comunicazione ambientale

Orientarsi tra gli strumenti di valutazione e comunicazione ambientale Orientarsi tra gli strumenti di valutazione e comunicazione ambientale Paolo Masoni Responsabile Laboratorio LCA ed Eco-Progettazione, ENEA Presidente Associazione Rete Italiana LCA Gli Strumenti di Valutazione

Dettagli

Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria. Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto

Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria. Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto Il Gruppo Dani 2010 Profilo aziendale Fatturato Addetti Struttura produttiva 120 milioni

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI.

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Strumenti di eco-innovazione Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Francesca Cappellaro Laboratorio LCA&Ecodesign Bologna, 28 aprile 2010 Contesto

Dettagli

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013 Ing. Dario Scapaticci Responsabile Tecnico MESAP MESAP: caratteristiche MESAP è uno dei 12 Poli di Innovazione istituiti dalla Regione Piemonte all interno della programmazione regionale Por Fesr 2007-2013

Dettagli

Istituto tecnico SISTEMA MODA. Tessile, abbigliamento e moda & Calzature e moda. Proposta, progetto dell'istituto. Ferraris-Brunelleschi.

Istituto tecnico SISTEMA MODA. Tessile, abbigliamento e moda & Calzature e moda. Proposta, progetto dell'istituto. Ferraris-Brunelleschi. Istituto Istruzione Superiore G.Ferraris F.Brunelleschi Via R. Sanzio, 187 50053 Empoli (FI) 0571 81041 fax 0571 81042 www.iisferraris.it - e-mail info@iisferraris.it Istituto tecnico SISTEMA MODA Tessile,

Dettagli

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE Anna Allodi Rappresentante pro tempore del Cluster Alisei e Direttore Generale CIRM Le Scienze della vita (1/2) Il settore "Scienze

Dettagli

D-View. Un software completo. Accesso e condivisione ovunque e con tutti. Introduzione. Caratteristiche

D-View. Un software completo. Accesso e condivisione ovunque e con tutti. Introduzione. Caratteristiche il software PDM che trasforma le tue idee in prodotti di successo Accesso e condivisione ovunque e con tutti organizza migliaia di informazioni riduce tempi e costi di realizzazione migliora la qualità

Dettagli