Dott. Geom. Francesco Parrinello

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dott. Geom. Francesco Parrinello"

Transcript

1 Workshop Le professioni tecniche nella mediazione Trapani, 08 Ottobre 2011 L' esperienza professionale a servizio della Mediazione A cura del Dott. Geom. Francesco Parrinello Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Trapani

2 Normativa (cenni) Servizio di Conciliazione presso le CCIAA D. Lgs. N. 5/2003 Artt (conciliazione stragiudiziale) Direttiva Europea 2008/52/CE del 21/05/2008 (mediazione in materia civile e commerciale) Legge Delega n. 69 del 18/06/2009 (art. 60: mediazione finalizzata alla conciliazione) D. Lgs. N. 28/2010 (in vigore dal 20 marzo 2010) Decreto Ministeriale 180/2010 (Registro Organismi, elenco enti formatori, indennità) D.L. N.225/2010 Art. 2 comma 16-decies (proroga 12 mesi condizione procedibilità materia condominio e risarcimento danno derivante circolazione veicoli e natanti)

3 Il D.Lgs n.28/2010 ha introdotto nel sistema processuale nazionale la mediazione come metodo di risoluzione delle controversie civili e commerciali.

4 DECRETO LEGISLATIVO n.. 28 del 04/03/2010 DECRETO LEGISLATIVO n (attuazione delega: art. 60 Legge 18/6/2009 n. 69 in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali) Il D.Lgs. n.28/2010 prevede espressamente, all articolo 5, che dallo scorso 21 marzo chi intende esercitare in giudizio un azione relativa a una controversia in materia di diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, è tenuto preliminarmente a esprimere il procedimento di mediazione secondo le disposizioni previste dal decreto stesso.

5 Successivamente il decreto milleproroghe ha previsto il differimento di un ulteriore anno, vale a dire al marzo 2012, dell entrata in vigore dell obligatorietà del tentativo di mediazione nelle controversie condominiali e in quelle relative al risarcimento del danno derivante dalla circolazione dei veicoli e natanti.

6 Con particolare riferimento alle controversie in materia bancaria e finanziaria, l obbligatorietà del tentativo di mediazione è soddisfatto anche con l utilizzo del procedimento di conciliazione previsto dal D.Lgs. 8 ottobre 2007 n.179, innanzi alla camera di conciliazione e di arbitrato presso la Consob.

7 IL MEDIATORE non è un giudice né un arbitro non decide torti e ragioni non ha potere di rendere atti vincolanti per le parti è neutrale, indipendente e imparziale ha il controllo della procedura facilita soluzioni creative formula una proposta

8 REQUISITI DEL MEDIATORE La legge impone al mediatore particolari requisiti di qualificazione professionale che derivano dal possesso di: un titolo di studio non inferiore al diploma di laurea universitaria triennale, ovvero, in alternativa, dall iscrizione a un ordine o collegio professionale; una specifica formazione e uno specifico aggiornamento almeno biennale, acquisiti presso gli enti di formazione autorizzati, oltre a uno specifico tirocinio;

9 REQUISITI DEL MEDIATORE il possesso di requisiti di onorabilità, nonché di documentazione idonea a comprovare le conoscenze linguistiche necessarie, per i mediatori che intendono iscriversi negli elenchi di quelli esperti nella materia internazionale.

10 DEFINIZIONE DI MEDIAZIONE L attività svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti sia nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sia nella formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa La persona o le persone fisiche che, individualmente o collegialmente svolgono la mediazione rimanendo prive, in ogni caso, del potere di rendere giudizi o decisioni vincolanti per i destinatari del servizio medesimo

11 DEFINIZIONE DI CONCILIAZIONE La composizione di una controversia a seguito dello svolgimento della mediazione. DEFINIZIONE DI ORGANISMO L ente pubblico o privato, presso il quale può svolgersi il procedimento di mediazione.

12 ACCESSO ALLA MEDIAZIONE tramite deposito della domanda c/o Organismo di conciliazione in caso di più domande vale il primo deposito contenuto dell istanza (l organismo, le parti, l oggetto e le ragioni della pretesa + valore della lite) obbligo di informativa scritta dell avvocato allegata all atto introduttivo del giudizio

13 DURATA la mediazione ha durata non superiore a 4 mesi dalla data del deposito della domanda oppure dalla scadenza del termine fissato dal Giudice per il deposito della stessa Effetti sulla Ragionevole durata del Processo Effetti sulla Ragionevole durata del Processo durata e rinvio (art. 5, c. 1) non si computano

14 OBBLIGHI DEL MEDIATORE indipendenza: divieto di assumere diritti/obblighi connessi con affari trattati, percepire compensi direttamente dalle parti dichiarazione di imparzialità/possibile pregiudizio formula la proposta nel rispetto del limite dell ordine pubblico e delle norme imperative rispetta le richieste dell organismo ed è sostituibile su istanza di parte

15 MEDIAZIONE FACILITATIVA Il mediatore facilita la riapertura dei canali di comunicazione tra le parti alla ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia MEDIAZIONE VALUTATIVA Il mediatore propone in prima persona una o più formule di possibile accordo, attraverso una stima, sia pure non vincolante, delle ragioni delle parti in base alla Legge o alle norme applicabili

16 EFFICACIA ESECUTIVA ED ESECUZIONE il verbale che contiene un accordo non contrario all ordine pubblico o a norme imperative è omologato su istanza di parte, previo accertamento della regolarità formale diventa titolo esecutivo per: l espropriazione forzata l esecuzione in forma specifica l iscrizione di ipoteca giudiziale

17 CONTROVERSIE OGGETTO DI MEDIAZIONE chiunque può accedere alla mediazione per controversie in ambito civile e commerciale diritti disponibili (alienabili, rinunciabili)

18 MATERIE SOGGETTE ALLA CONDIZIONE DI PROCEDIBILITÀ condominio diritti reali divisione successioni ereditarie patti di famiglia locazione comodato affitto di aziende risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti risarcimento del danno derivante da responsabilità medica risarcimento del danno derivante da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità contratti assicurativi, bancari e finanziari

19 COME SI ARRIVA ALLA MEDIAZIONE Mediazione Facoltativa: - per volontà di entrambe le parti - su richiesta di una sola delle parti Mediazione Obbligatoria: - condizione procedibilità ex art. 5 D.lgs 28/ per clausola contrattuale/statuto/atto cost. Mediazione Demandata o delegata: - su invito del Giudice

20 COME SI ARRIVA ALL ACCORDO ACCORDO il mediatore formula una proposta di accordo le parti raggiungono accordo amichevole adesione di tutte le parti alla proposta VERBALE + ACCORDO/ADESIONE ALLA PROPOSTA TITOLO ESECUTIVO PREVIA OMOLOGA DEL TRIBUNALE

21 SE NON SI ARRIVA ALL ACCORDO ACCORDO Il mediatore formula una proposta di accordo il mediatore non formula proposta Mancata adesione di una delle parti alla proposta VERBALE DI MANCATO ACCORDO VERBALE DI MANCATO ACCORDO CON INDICAZIONE DELLA PROPOSTA Eventuale successivo giudizio: CONSEGUENZE SULLE SPESE

22 Tutti i vantaggi della mediazione ECONOMICA: - I costi della mediazione sono prevedibili e alquanto ridotti in rapporto a quelli previsti per la giustizia ordinaria VELOCE: - La procedura di solito si esaurisce in un unico incontro tra le parti. Nei casi più complessi possono occorrere due o tre sedute. EFFICACE: - La mediazione permette di risolvere la lite fra le parti, senza le pesanti formalità che caratterizzano la giustizia ordinaria

23 Tutti i vantaggi della mediazione RISERVATA: - La mediazione consente alle parti di comunicare in un ambiente protetto e sicuro; le parti e il mediatore si impegnano a mantenere la riservatezza SODDISFACENTE: - Tramite la mediazione, le parti possono trovare una soluzione adeguata alle proprie esigenze FLESSIBILE: - Le regole procedurali della mediazione si adattano alle concrete esigenze delle parti

24 Tutti i vantaggi della mediazione COSTRUTTIVA: - La mediazione consente di mantenere, rinforzare ed eventualmente recuperare il rapporto professionale e personale fra le parti PRIVA DI RISCHI: - Le parti non sono obbligate a raggiungere un accordo e nessuna decisione viene imposta; se l'esito del tentativo dovesse essere negativo, le parti non vedono compromessa la possibilità di rivolgersi al Giudice

25 Tutti i vantaggi della mediazione LE PARTI SI SPOGLIANO DELLA GESTIONE 1. GIUDICE 2. ARBITRO -LE PARTI MANTENGONO LA GESTIONE DEL CONFLITTO -RECUPERANO IL DIALOGO CON L AIUTO DI UN TERZO -RISOLVONO IL CONFLITTO PER MEZZO DI UN ACCORDO MEDIATORE

26 Facciamo un esempio: Servitù di passaggio FONDO SERVENTE INTERESSI : RIDURRE IL PIU POSSIBILE I PROBLEMI CHE DERIVANO DALLA SERVITU DI PASSAGGIO. IN PARTICOLARE, TUTELARE NEL MODO PIU AMPIO POSSIBILE IL MIO DIRITTO ALLA PRIVACY EVITANDO IL PASSAGGIO IN PROSSIMITA DELLA MIA ABITAZIONE FONDO DOMINANTE INTERESSI: RAGGIUNGERE LA MIA ABITAZIONE CON OGNI MEZZO AVVALENDOMI DELLA SERVITU DI PASSAGGIO CHE INSISTE SUL FONDO DEL MIO VICINO 26

27 Immaginiamo che la controversia venga portata IN TRIBUNALE AL TAVOLO DELLA MEDIAZIONE SENTENZA: IL GIUDICE RICONOSCE L ESISTENZA DEL LA SERVITU DI PASSAGGIO SUL FONDO SERVENTE A FAVORE DI QUELLO DOMINANTE MA ACCERTA CHE ESSA CONSISTE NEL DIRITTO DI ATTRAVERSARE IL FONDO SERVENTE A PIEDI E NON CON VEICOLI ACCORDO: SI DECIDE DI MODIFICARE IL TRACCIATO DELLA STRADA INTERPODERALE, FACENDOLA PASSARE LONTANO DALLA CASA DEL PROPRIETARIO DEL FONDO SERVENTE. (DI MODO DA TUTELARE LA SUA PRIVACìY). SI RICONOSCE AL PROPRIETARIO DEL FONDO DOMINANTE IL DIRITTO DI PERCORRERE DETTA STRADA ANCHE CON VEICOLI. PERDONO ENTRAMBE LE PARTI SONO SODDISFATTI GLI INTERESSI DI ENTRAMBE LE PARTI 27

28 Quindi. IN TRIBUNALE AL TAVOLO DELLA MEDIAZIONE SENTENZA: RICONOSCIMENTO DI UN DIRITTO E DETERMINAZIONE DELLE MODALITA DI ESERCIZIO DELLO STESSO ACCORDO: È INCENTRATO SUI COMPLESSIVI INTERESSI DELLE PARTI. La mediazione allarga la torta : - va oltre il mero riconoscimento di un diritto; - guarda a concreti interessi delle parti; 28

29 La mediazione è davvero un costo aggiuntivo? IN TRIBUNALE AL TAVOLO DELLA MEDIAZIONE COSTI FISSI: 1. CONTRIBUTO UNIFICATO (D.P.R. n.115 del 2002) 2. MARCHE DA BOLLO PER ISCRIZIONE A RUOLO, ATTESTAZIONE DI DEPOSITO DEGLI ATTI E COPIA DEGLI STESSI; 3. SPESE DI NOTIFICA; 4. REGISTRAZIONE SENTENZA. COSTI FISSI: 1. SPESE PER AVVIO DELLA PROCEDURA; 2. COSTO DELLA MEDIAZIONE Regolamento del Ministero di Giustizia n. 180 del 18 ottobre 2010 (art. 16, comma 4, tabella A) 29

30 GLI INCENTIVI FISCALI L art. 17 prevede in generale che tutti gli atti, i documenti e i provvedimenti relativi alla mediazione siano esenti dall imposta di bollo e da ogni spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura. L art. 20, inoltre, dispone che per le parti che corrispondono l indennità per i mediatori è riconosciuto in caso di successo della mediazione un credito d imposta commisurato all indennità stessa, fino alla concorrenza di euro cinquecento, mentre in caso di insuccesso, pari alla metà.

31 Tra gli incentivi, seppure non fiscali in senso stretto, va annoverato anche quello previsto all art.17, comma 5, il quale prevede che l accesso alla mediazione è gratuito per tutti coloro che sono ammessi al gratuito patrocinio.

32 I BUONI MOTIVI PER RICHIEDERE UNA COMPETENZA GIURIDICA NEL MEDIATORE 1. occorre che il mediatore sappia interloquire con i due (o più) possibili avvocati quando per la conciliazione non basta avvicinare le posizioni e le pretese delle parti ma anche eliminare qualche pretesa palesemente infondata che è di ostacolo al raggiungimento di un accordo. Una conoscenza giuridica è spesso essenziale, soprattutto in relazione a controversie relative a materie di natura tecnica (es. divisioni ereditarie), per potere comprendere a quale punto può collocarsi una buona conciliazione, che sia proponibile agli avvocati e digeribile dalle parti;

33 2. occorre che il mediatore sappia interloquire bene con l avvocato di una parte quando l altra parte è priva di difensore. Solo un mediatore competente sotto un profilo tecnicogiuridico può risultare un vero organo di garanzia per la parte che si è presentata al procedimento di mediazione priva di difesa tecnica.

34 I BUONI MOTIVI PER RICHIEDERE UNA COMPETENZA GIURIDICA NEL MEDIATORE 3) il verbale di conciliazione può essere omologato dal Presidente del Tribunale se non è contrario all ordine pubblico o a norme imperative (art. 12 d.lgs. 28/2010) ed è quindi necessario che il mediatore abbia le competenze necessarie per redigere un verbale (e fare concludere alle parti un contratto) immune da tali vizi;

35 I BUONI MOTIVI PER RICHIEDERE UNA COMPETENZA GIURIDICA NEL MEDIATORE 4) diverse materie tra quelle rientranti nella mediazione obbligatoria richiedono cognizioni tecnico-giuridiche anche per la redazione del verbale di conciliazione. E così, ad esempio, un verbale di conciliazione relativa ad una causa di divisione ereditaria può richiedere conoscenze in merito alla spettanza delle quote ereditarie, alla disciplina dei miglioramenti tra coeredi, all incidenza della regolarità urbanistica sullo scioglimento della comunione ordinaria ed ereditaria secondo la giurisprudenza di legittimità, al regime delle fruttificazioni, alla collazione, all esistenza di servitù, ecc..

36 Grazie per essere stati presenti e buona giornata a tutti Francesco Parrinello

Mediazione. Cos'è. Come fare

Mediazione. Cos'è. Come fare UFFICIO ARBITRATO E CONCILIAZIONE VADEMECUM STRUMENTI DI GIUSTIZIA ALTERNATIVA AMMINISTRATI DALLA C.C.I.A.A. DI BOLOGNA Mediazione Cos'è La Mediazione è il modo più semplice, rapido ed economico per risolvere

Dettagli

La mediazione civile e commerciale

La mediazione civile e commerciale D Lvo 4mar2010 n 28 presentazione La mediazione civile e commerciale Il decreto legislativo 4 marzo 2010, n.28 (pubblicato nella G.U. n.53 del 5 marzo 2010) sulla mediazione in materia civile e commerciale

Dettagli

OBBLIGO DELLA MEDIAZIONE

OBBLIGO DELLA MEDIAZIONE Iscritto al n. 453 del Registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione/mediazione a norma dell'articolo 38 del D.Lgs. 17/01/2003, n. 5 OBBLIGO DELLA MEDIAZIONE Le nuove disposizioni

Dettagli

Lineamenti generali della mediazione civile e commerciale. D.Lgs. 28/2010

Lineamenti generali della mediazione civile e commerciale. D.Lgs. 28/2010 Lineamenti generali della mediazione civile e commerciale. D.Lgs. 28/2010 1 T E M A S O R T E G G I A T O N E L L A S E C O N D A S E S S I O N E 2 0 1 1 P R E S S O L U N I V E R S I T À D I R O M A T

Dettagli

La Mediazione Civile e Commerciale

La Mediazione Civile e Commerciale La Mediazione Civile e Commerciale Il D.Lgs. 28/2010 ed il D.M. 180/2010, in recepimento di una direttiva europea, hanno introdotto in Italia l'istituto della mediazione civile e commerciale. Si tratta

Dettagli

Introduzione al Decreto Legislativo n. 28/2010

Introduzione al Decreto Legislativo n. 28/2010 La mediazione per la conciliazione: una nuova opportunità per cittadini ed imprese Introduzione al Reggio Emilia, 19 ottobre 2010 Che cos è la mediazione? L attività, comunque denominata, svolta da un

Dettagli

PROCEDURA MEDIZIONE CIVILE E COMMERCIALE

PROCEDURA MEDIZIONE CIVILE E COMMERCIALE PROCEDURA MEDIZIONE CIVILE E COMMERCIALE (d.lgs. 28/2010 e successive modifiche) AMBITO DI COMPETENZA Gli organismi di mediazione accreditati dal Ministero della Giustizia sono competenti in tutte le controversie

Dettagli

LE FASI DELLA MEDIAZIONE

LE FASI DELLA MEDIAZIONE LE FASI DELLA MEDIAZIONE Tesista: Rigon Mattia Guigno 2014 Ente Formatore: I.CO.TE.A.C.A.T. Srl 1 INDICE 1. INTRODUZIONE..Pag. 3 2. MATERIE OBBLIGO DELLA MEDIAZIONE..Pag. 3 3. AGEVOLAZIONI FISCALI. Pag.

Dettagli

GUIDA VELOCE ALLA MEDIAZIONE

GUIDA VELOCE ALLA MEDIAZIONE GUIDA VELOCE ALLA MEDIAZIONE WWW.IOCONCILIO.COM RES AEQUAE ADR srl omnibus aequa CHE COSA E UN SISTEMA ADR? La nostra ragione sociale è RES AEQUAE ADR, dove ADR sta per ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION,

Dettagli

LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE. Novità e vantaggi per le piccole e medie imprese

LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE. Novità e vantaggi per le piccole e medie imprese LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE Novità e vantaggi per le piccole e medie imprese Torino, 16 novembre 2010 Carlo Regis Dottore Commercialista in Torino Mediatore iscritto presso la Camera Arbitrale del

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DOTT. SAURO BALDINI. News di approfondimento

STUDIO PROFESSIONALE DOTT. SAURO BALDINI. News di approfondimento News di approfondimento N. 7 21 marzo 12 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Mediazione civile obbligatoria per controversie derivanti da liti condominiali e circolazione di veicoli Gentile Cliente,

Dettagli

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA

CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA CONTRATTI ASSICURATIVI E LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA IL PARERE DEL NOSTRO LEGALE: UNA NUOVA NORMA INVESTE IL PROCESSO CIVILE E IL MONDO ASSICURATIVO Com è noto la Legge n. 10 del 26 febbraio 2011 ha introdotto

Dettagli

La mediazione in condominio Procedimenti esclusi dalla mediazione Transazione in condominio: quali quorum 4258 24 2 2006

La mediazione in condominio Procedimenti esclusi dalla mediazione Transazione in condominio: quali quorum 4258 24 2 2006 La mediazione in condominio La mediazione è l attività svolta da un terzo imparziale finalizzata ad assistere due o più soggetti nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia.

Dettagli

Il procedimento di mediazione

Il procedimento di mediazione Il procedimento di mediazione 1 Informativa al cliente e procura alle liti (art. 4 D.Lgs. 28/2010, modif. ex art. 84, co. 1, D.L. n. 69/2013, conv., con modif., dalla L. n. 98/2013) INFORMATIVA EX ART.

Dettagli

IL MEDICO VETERINARIO MEDIATORE CIVILE CONSIGLIO NAZIONALE FNOVI ROMA 9 E 10 APRILE 2011. La mediazione civile obbligatoria

IL MEDICO VETERINARIO MEDIATORE CIVILE CONSIGLIO NAZIONALE FNOVI ROMA 9 E 10 APRILE 2011. La mediazione civile obbligatoria IL MEDICO VETERINARIO MEDIATORE CIVILE CONSIGLIO NAZIONALE FNOVI ROMA 9 E 10 APRILE 2011 La mediazione civile obbligatoria La riforma della mediazione civile ha come obiettivo principale quello di ridurre

Dettagli

IL MEDIATORE CIVILE E COMMERCIALE (D.lgs. 04/03/2010, n. 28 e D.M. 18/10/2010, n. 180)

IL MEDIATORE CIVILE E COMMERCIALE (D.lgs. 04/03/2010, n. 28 e D.M. 18/10/2010, n. 180) IL MEDIATORE CIVILE E COMMERCIALE (D.lgs. 04/03/2010, n. 28 e D.M. 18/10/2010, n. 180) il decreto legislativo 4 marzo 2010, n.28 (pubblicato nella G.U. n.53 del 5 marzo 2010) e il successivo decreto ministeriale

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Il Presidente Avv. Prof. Guido Alpa Roma, 15 marzo 2010 N. 11-C-2010 Ill.mi Signori Avvocati URGENTE via e-mail PRESIDENTI DEI CONSIGLI DELL

Dettagli

Circolare N.119 del 18 Luglio 2013

Circolare N.119 del 18 Luglio 2013 Circolare N.119 del 18 Luglio 2013 Novità in materia di mediazione civile e commerciale. Ripristinata l obbligatorietà Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, con l art. 84 del DL

Dettagli

Domanda di mediazione

Domanda di mediazione Spett.le Organismo di Mediazione del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Sassari Via Roma 49-07100 Sassari Domanda di mediazione Il sottoscritto (Persona fisica/azienda), nato a il / / residente/con

Dettagli

DOMANDA DI MEDIAZIONE

DOMANDA DI MEDIAZIONE Alla segreteria del Servizio di Mediazione della Ora Concilia s.n.c. DOMANDA DI MEDIAZIONE SEZIONE 1 - PARTI DELLA CONTROVERSIA PARTE ISTANTE Il/La sottoscritto/a nato/a a il e residente (o con studio)

Dettagli

Mediazione civile e commerciale

Mediazione civile e commerciale Cosa è la mediazione per la conciliazione?...3 Come si può avviare una mediazione?...3 Come viene scelto il mediatore?...3 Può la parte scegliere il proprio mediatore di fiducia?...3 La mediazione è obbligatoria?...4

Dettagli

A PARTE ISTANTE (in caso di più parti compilare il modello A per ciascuna parte istante )

A PARTE ISTANTE (in caso di più parti compilare il modello A per ciascuna parte istante ) ISTANZA DI MEDIAZIONE Ex art. 4 Dlgs 28/10 FACOLTATIVA OBBLIGATORIA DELEGATA DAL GIUDICE CLAUSOLA DI MEDIAZIONE PARTE CHE ATTIVA IL PROCEDIMENTO: A PARTE ISTANTE (in caso di più parti compilare il modello

Dettagli

RICHIESTA CONGIUNTA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE OBBLIGATORIA ( art.5 D.Lgs. n.28/2010 ) ****** ******

RICHIESTA CONGIUNTA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE OBBLIGATORIA ( art.5 D.Lgs. n.28/2010 ) ****** ****** SPETT.LE ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE DI IVREA Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Ivrea Iscritto al n.173 del Registro del Ministero della Giustizia Via Cesare Pavese, 4 10015 Ivrea (presso Ordine

Dettagli

Organismo iscritto al n. 1020 del Registro del Ministero della Giustizia

Organismo iscritto al n. 1020 del Registro del Ministero della Giustizia Spett.le Alta Concilia s.r.l. Sede operativa: via Tenda, n. 2 70022 Altamura ISTANZA DI AVVIO DI PROCEDURA DI MEDIAZIONE AI SENSI DEL D.LGS 28/2010 (da trasmettere a codesto Organismo racc.ta a.r. / fax

Dettagli

DOMANDA DI MEDIAZIONE PLURIMA

DOMANDA DI MEDIAZIONE PLURIMA DOMANDA DI MEDIAZIONE PLURIMA Sezione 1 parti della controversia (compilare il modello Parti Aggiuntive per ogni parte istante coinvolta nel procedimento) (parte istante) Il sottoscritto in qualità di

Dettagli

LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE Avv. Guido Trabucchi Avvocato Mediatore e Formatore presso CONSOB, CCIAA Verona, Medyapro, 101 Mediatori e Ordine Avvocati di Verona Piazza Pradaval 12 37122 Verona Cell

Dettagli

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE Strumento non giurisdizionale di risoluzione delle controversie mediazione > attività svolta per raggiungere un accordo tra le parti conciliazione > il risultato di siffatta

Dettagli

Mediazione: la risposta alla soluzione dei conflitti

Mediazione: la risposta alla soluzione dei conflitti Mediazione: la risposta alla soluzione dei conflitti La congestione del contenzioso civile ha fatto nascere l'esigenza di ricercare e sviluppare un nuovo modello di gestione del sistema A.D.R. (Alternative

Dettagli

I metodi di risoluzione alternativa del contenzioso. Avv.. Claudia Covata

I metodi di risoluzione alternativa del contenzioso. Avv.. Claudia Covata I metodi di risoluzione alternativa del contenzioso Avv.. Claudia Covata Time in days Cost of a domestic litigations Germany Luxemburg UK Denmark Portugal Ireland Poland Slovakia Sweden Spain Finland Greece

Dettagli

CIRCOLARE A.F. N. 43 del 22 Marzo 2012. Ai gentili clienti Loro sedi PREMESSA STUDIO DOTTORESSA ANNA FAVERO

CIRCOLARE A.F. N. 43 del 22 Marzo 2012. Ai gentili clienti Loro sedi PREMESSA STUDIO DOTTORESSA ANNA FAVERO CIRCOLARE A.F. N. 43 del 22 Marzo 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Mediazione civile obbligatoria per controversie in materia condominiale e risarcimento del danno derivante dalla circolazione dei veicoli

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE

ISTANZA DI MEDIAZIONE ISTANZA DI MEDIAZIONE A1 - PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante ) Inserire numero totale parti istanti Nome e cognome, nato Il Codice Fiscale, residente

Dettagli

Protocollo n. ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE EX D. LGS. 28/2010

Protocollo n. ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE EX D. LGS. 28/2010 Spett.le Organismo di Mediazione del Foro di Torre Annunziata c/o Consiglio dell'ordine degli Avvocati C.so Umberto I c/o Tribunale 80058 -Torre Annunziata (NA) Procedura n. Data deposito Protocollo n.

Dettagli

GUIDA VELOCE ALLA MEDIAZIONE

GUIDA VELOCE ALLA MEDIAZIONE GUIDA VELOCE ALLA MEDIAZIONE WWW.IOCONCILIO.COM RES AEQUAE ADR srl omnibus aequa CHE COSA E UN SISTEMA ADR? La nostra ragione sociale è RES AEQUAE ADR, dove ADR sta per ALTERNATIVE DISPUTE RESOLUTION,

Dettagli

CHE COSA TI INTERESSA DAVVERO; Riassumendo,nel portare davanti all'organismo di Mediazione il Cliente, il Consulente di parte cercherà la soluzione

CHE COSA TI INTERESSA DAVVERO; Riassumendo,nel portare davanti all'organismo di Mediazione il Cliente, il Consulente di parte cercherà la soluzione PIANETA A.D.R.- IL CONSULENTE DI PARTE NELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE La riforma contenuta nel Decreto Legislativo 28-2010 estende la mediazione obbligatoria a far data dal 20 Marzo

Dettagli

Corso di Formazione per Mediatore civile e commerciale Dlgs 28/2010 e del DM 180/2010

Corso di Formazione per Mediatore civile e commerciale Dlgs 28/2010 e del DM 180/2010 Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Dipartimento Formazione Universitaria 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flp.it Email: flp@flp.it tel. 06/42000358 06/42010899 fax. 06/42010628

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE. A1 PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante )

ISTANZA DI MEDIAZIONE. A1 PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante ) ISTANZA DI MEDIAZIONE A1 PARTE ISTANTE (in caso di più parti allegare il modello A1 per ciascuna parte istante ) Nome e cognome, nato Il Codice Fiscale, residente Prov. Via e n. CAP Tel. Cell. fax PEC/email

Dettagli

Stern Zanin. M e d i a z i o n e

Stern Zanin. M e d i a z i o n e M e d i a z i o n e Chi siamo UN ORGANISMO COSTITUITO DA SOLI PROFESSIONISTI UNA DELLE PRIME REALTà PROFESSIONALI IN ITALIA ChE ha OTTENUTO L ISCRIzIONE AL REGISTRO DEGLI ORGANISMI DI MEDIAzIONE, PRESSO

Dettagli

Guida pratica alla. PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D.Lgs. 28/2010. Realizzata da ADR MEDILAPET

Guida pratica alla. PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D.Lgs. 28/2010. Realizzata da ADR MEDILAPET Guida pratica alla PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D.Lgs. 28/2010 Realizzata da ADR MEDILAPET Nella presente guida sono descritte le varie fasi di una procedura di mediazione attivata presso ARD MEDILAPET.

Dettagli

Informativa ai sensi del D.lgs. n. 196/2003 cd. T.U. Privacy (Codice in materia di protezione dei dati personali)

Informativa ai sensi del D.lgs. n. 196/2003 cd. T.U. Privacy (Codice in materia di protezione dei dati personali) 1 RICHIESTA PLURIMA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE A1) Il sottoscritto nato il a C.F. residente a prov. e Via/Piazza n. in qualità di persona fisica rappresentante legale dell impresa/società/ente

Dettagli

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28)

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) (da consegnare a mano ovvero a mezzo raccomandata a/r presso la sede legale dell Organismo, oppure via e- mail all indirizzo di posta: legalmedia@pec.confagricoltura.it.

Dettagli

Organismo di Mediazione Forense di Trento

Organismo di Mediazione Forense di Trento Organismo di Mediazione Forense di Trento iscritto presso il Ministero della Giustizia al n.167 del Registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione Largo Pigarelli 1 (Palazzo di

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI MEDIATORI E DICHIARAZIONE DI DISPONIBILITÀ. Il sottoscritto CF. qualifica (Dott./Avv/Ing.

RICHIESTA ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI MEDIATORI E DICHIARAZIONE DI DISPONIBILITÀ. Il sottoscritto CF. qualifica (Dott./Avv/Ing. RICHIESTA ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI MEDIATORI E ZIONE DI DISPONIBILITÀ Il sottoscritto CF qualifica (Dott./Avv/Ing.) nato a il residente a in via tel. fax cellulare email/pec: dichiarandosi in possesso

Dettagli

nella persona di (solo per le persone giuridiche) residente/con sede in via CAP C.F. P.IVA Tel Cell e-mail

nella persona di (solo per le persone giuridiche) residente/con sede in via CAP C.F. P.IVA Tel Cell e-mail Data di deposito Istanza Ora del deposito Sede di Organismo di Mediazione a norma dell'articolo 16 del decreto legislativo 4 marzo 2010 n. 28) ISTANZA DI MEDIAZIONE PROCEDURA OBBLIGATORIA GRATUITO PATROCINIO

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE SCHEMA OPERATIVO

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE SCHEMA OPERATIVO ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE SCHEMA OPERATIVO La domanda deve essere depositata presso la Segreteria amministrativa dell Organismo di mediazione. ( attualmente presso la sala dell Ordine ) La parte

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE. MEDIAZIONE E FORMAZIONE (Autorizzazione Ministero della Giustizia n. 155 O.d.M. e n. 404 E.d.F.)

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE. MEDIAZIONE E FORMAZIONE (Autorizzazione Ministero della Giustizia n. 155 O.d.M. e n. 404 E.d.F.) REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE MEDIAZIONE E FORMAZIONE (Autorizzazione Ministero della Giustizia n. 155 O.d.M. e n. 404 E.d.F.) Normative di riferimento: - Decreto del Ministero della Giustizia et Ministero

Dettagli

La mediazione nelle controversie derivanti da malpractice medica secondo le disposizioni del nuovo art. 5, comma 1 del D.

La mediazione nelle controversie derivanti da malpractice medica secondo le disposizioni del nuovo art. 5, comma 1 del D. Sul sito www.concilia.it verranno a mano a mano pubblicate relazioni di esperti dei vari settori coinvolti nella mediazione dalla nuova riforma. Due professionisti medici, conciliatori grazie ad un corso

Dettagli

Mediazione e Conciliazione

Mediazione e Conciliazione Mediazione e Conciliazione Edizioni Il Momento Legislativo s.r.l. INDICE Decreto Legislativo 4 marzo 2010, n. 28...pag. 3 Decreto 18 ottobre 2010, n. 180...pag. 16 Circolare Ministero della Giustizia 4

Dettagli

Iscr. N 381 Reg. Organismi di Mediazione. REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE adottato dall organismo CONCILIAMUS ANCHE ON LINE

Iscr. N 381 Reg. Organismi di Mediazione. REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE adottato dall organismo CONCILIAMUS ANCHE ON LINE Iscr. N 381 Reg. Organismi di Mediazione REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE adottato dall organismo CONCILIAMUS ANCHE ON LINE APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO 1.Il presente regolamento si applica alla procedura

Dettagli

Oggetto: Domanda congiunta di attivazione della procedura di mediazione ai sensi del d.lgs. n. 28/2010

Oggetto: Domanda congiunta di attivazione della procedura di mediazione ai sensi del d.lgs. n. 28/2010 All Organismo di Mediazione Forense di Bolzano del Consiglio dell Ordine degli Avvocati Palazzo di Giustizia, Piazza Tribunale, 1 39100 Bolzano Oggetto: Domanda congiunta di attivazione della procedura

Dettagli

DOMANDA DI MEDIAZIONE

DOMANDA DI MEDIAZIONE Versione 2015 Corso Re Umberto 77 10128 Torino Tel: 011 4546634 - Fax 011.19621008 segreteria@aequitasadr.it DOMANDA DI MEDIAZIONE Alla sede AEQUITAS ADR di (Indirizzi e contatti delle sedi sono disponibili

Dettagli

RESPONSABILITA MEDICA E SANITARIA nella MEDIAZIONE CIVILE LA CONVENZIONE RISERVATA AGLI ISCRITTI AIME

RESPONSABILITA MEDICA E SANITARIA nella MEDIAZIONE CIVILE LA CONVENZIONE RISERVATA AGLI ISCRITTI AIME RESPONSABILITA MEDICA E SANITARIA nella MEDIAZIONE CIVILE LA CONVENZIONE RISERVATA AGLI ISCRITTI AIME Dal 2011 per molte materie non è più possibile intentare una causa civile se non si è tentato di risolvere

Dettagli

Articolo 1 Campo di applicazione del Regolamento

Articolo 1 Campo di applicazione del Regolamento REGOLAMENTO DI PROCEDURA dell organismo di mediazione MediaTorino s.r.l., istituito ai sensi del D. Legisl. 4 marzo 2010, n. 28 e del D.M. del 18 ottobre 2010, n. 180 così come modificato dal D.L. 21.06.13

Dettagli

DOMANDA CONGIUNTA DI MEDIAZIONE

DOMANDA CONGIUNTA DI MEDIAZIONE ON. LE ORGANISMO DI CONCILIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LATINA PERSONA FISICA DOMANDA CONGIUNTA DI MEDIAZIONE Il/la sottoscritto/a residente in Prov. Via n. CAP Codice Fiscale telefono Cellulare

Dettagli

FORMULARIO COMMENTATO DELL ARBITRATO DELLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA E DELLA MEDIAZIONE

FORMULARIO COMMENTATO DELL ARBITRATO DELLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA E DELLA MEDIAZIONE LE FORMULE E IL COMMENTO SONO ESTRATTI DALL E-BOOK FORMULARIO COMMENTATO DELL ARBITRATO DELLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA E DELLA MEDIAZIONE Di Lucilla Nigro ARBITRATO 14. Istruzione probatoria (art. 816-ter

Dettagli

La Conciliazione come tecnica di risoluzione di conflitti

La Conciliazione come tecnica di risoluzione di conflitti Il Cesd in convenzione con L Università Telematica Pegaso di Napoli, propone il Corso di Formazione in Mediatore Professionale: La Conciliazione come tecnica di risoluzione di conflitti L'Università Telematica

Dettagli

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28)

ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) ISTANZA DI AVVIO DELLA MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI (D.Lgs. 4 marzo 2010 n. 28) (da consegnare a mano ovvero a mezzo raccomandata a/r presso la sede legale dell Organismo, oppure via e- mail

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI REGGIO EMILIA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI REGGIO EMILIA (da consegnare a mani presso la Segreteria dell Organismo o inviare a mezzo racc. a/r, via fax al numero 0522922376 o all indirizzo pec: mediazione@ordineavvocatireggioemilia.it, allegando, obbligatoriamente,

Dettagli

DOMANDA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

DOMANDA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE 1 DOMANDA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE Il sottoscritto Nom e nato il a C.F. residente a prov. e residente in Via/Piazza n. in qualità di persona fisica rappresentante legale dell impresa/società/ente

Dettagli

Richiesta di avvio della procedura di mediazione

Richiesta di avvio della procedura di mediazione Spett. le Concordia Management s.r.l. Via Augusto Vera, 19 00142 - Roma (RM) Richiesta di avvio della procedura di mediazione via fax al n 06.23.32.83.52 via e-mail info@concordiamanagement.it via posta

Dettagli

Come si svolge una procedura di mediazione; Le varie fasi, gli adempimenti e i ruoli dei protagonisti in un procedimento di mediazione.

Come si svolge una procedura di mediazione; Le varie fasi, gli adempimenti e i ruoli dei protagonisti in un procedimento di mediazione. La Procedura di Mediazione Come si svolge una procedura di mediazione; Le varie fasi, gli adempimenti e i ruoli dei protagonisti in un procedimento di mediazione. A cura dell Avv. Vincenzo Ferrò e della

Dettagli

I COSTI DELLA MEDIAZIONE: LA FILOSOFIA DELL ORGANISMO ETICAMENTE ADR

I COSTI DELLA MEDIAZIONE: LA FILOSOFIA DELL ORGANISMO ETICAMENTE ADR I COSTI DELLA MEDIAZIONE: LA FILOSOFIA DELL ORGANISMO ETICAMENTE ADR Per quanto riguarda i costi mediazione, ferme le spese di avvio (pari a 40 euro + IVA, alle quali possono essere aggiunte ulteriori

Dettagli

Informativa per i clienti - Febbraio 2015

Informativa per i clienti - Febbraio 2015 STUDIO LEGALE SINTHEMA AVV. MARINO CAVESTRO Informativa per i clienti - Febbraio 2015 Vicenza, 10 febbraio 2015 Egregi Clienti, lo Studio Legale Sinthema nell ambito dei servizi che fornisce ai clienti

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO TREVISO Palazzo di Giustizia Viale Verdi TEL. 0422 559612 FAX 0422 559618 www.ordineavvocatitreviso.

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO TREVISO Palazzo di Giustizia Viale Verdi TEL. 0422 559612 FAX 0422 559618 www.ordineavvocatitreviso. ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO TREVISO Palazzo di Giustizia Viale Verdi TEL. 0422 559612 FAX 0422 559618 www.ordineavvocatitreviso.it ISTANZA PER LA VALUTAZIONE DELLE CONDIZIONI DI AMMISSIONE AL PATROCINIO

Dettagli

Domanda di mediazione in materia civile e commerciale

Domanda di mediazione in materia civile e commerciale Il sottoscritto (persona fisica) Residente in (città e cap.) ASS-FORMAT-MEDIATION Organismo di mediazione Iscritto presso il registro del Ministero della Giustizia il 29 Marzo 2012 al n. 823 Piazza Bologna

Dettagli

N parti istanti UNICO CENTRO DI INTERESSE PIU' CENTRI DI INTERESSE Cognome e Nome o Denominazione di tutte le parti istanti 1-6- nato/a a* il* / /

N parti istanti UNICO CENTRO DI INTERESSE PIU' CENTRI DI INTERESSE Cognome e Nome o Denominazione di tutte le parti istanti 1-6- nato/a a* il* / / ALL ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. di ORISTANO ISCRITTO AL N. 760 DEL REGISTRO DEGLI ORGANISMI ABILITATI A SVOLGERE LA MEDIAZIONE TENUTO DAL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA VIA CARDUCCI

Dettagli

ADR MEDIA - REGOLAMENTO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE

ADR MEDIA - REGOLAMENTO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE ADR MEDIA - REGOLAMENTO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Articolo 1 Premessa L applicazione del presente regolamento decorre dalle procedure di mediazioni avviate a partire dal 20 Settembre 2013. Il regolamento

Dettagli

All Organismo di Mediazione

All Organismo di Mediazione TIMBRO SEGRETERIA MEDIATORI PROFESSIONISTI ROMA S.R.L. VIA POMPEO NERI N. 10-00191 ROMA CODICE FISCALE E PARTITA IVA: 12907191006 REGISTRO IMPRESE DI ROMA NUMERO REA: RM-1409481 CAPITALE SOCIALE: EURO

Dettagli

Atto di Conferimento dell incarico

Atto di Conferimento dell incarico Il/la sottoscritto/a (nome e cognome) Atto di Conferimento dell incarico Nato/a a il / / Residente in Provincia ( ) CAP Identificato/a a mezzo del documento n. rilasciato da in data / / valido fino al

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Novembre 2010

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 Art. 1) DEFINIZIONI Ai fini del presente Regolamento: - per Organismo di mediazione, o semplicemente Organismo, si intende l Ente del sistema camerale, iscritto

Dettagli

All Organismo di Mediazione

All Organismo di Mediazione TIMBRO SEGRETERIA MEDIATORI PROFESSIONISTI ROMA S.R.L. VIA POMPEO NERI N. 10 CAP 00191 ROMA NUMERO ISCRIZIONE REGISTRO ORGANISMI DI MEDIAZIONE: 1028 CODICE FISCALE E PARTITA IVA: 12907191006 REGISTRO IMPRESE

Dettagli

Convegno in materia di MEDIAZIONE NEL CONDOMINIO

Convegno in materia di MEDIAZIONE NEL CONDOMINIO Convegno in materia di MEDIAZIONE NEL CONDOMINIO - SCHEDA DIDATTICO/OPERATIVA PER L AMMINISTRATORE Il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (decreto del fare, convertito in legge 9 agosto 2013 n. 98) ha

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE 1. Il presente regolamento di applica alla procedura di mediazione a fini conciliativi delle controversie civili e commerciali che le parti intendono risolvere bonariamente.

Dettagli

Mediazione Civile & Commerciale. Studio Legale MM & PARTNERS. Viale Majno,7 20122, Milano Tel. 02/76280777 02/76280776 Fax.

Mediazione Civile & Commerciale. Studio Legale MM & PARTNERS. Viale Majno,7 20122, Milano Tel. 02/76280777 02/76280776 Fax. Studio Legale MM & PARTNERS Viale Majno,7 20122, Milano Tel. 02/76280777 02/76280776 Fax. 02/76407336 Mediazione Civile & Commerciale Avv. Maria Sorbini m.sorbini@mmjus.it INDICE: 1. DOPO UN TORMENTATO

Dettagli

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DECRETO LEGISLATIVO

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DECRETO LEGISLATIVO ALLEGATO A AL REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2010, n. 28 aggiornato al DECRETO LEGGE 21.6.2013, n 69 (D.L. del FARE) e alla Legge di conversione n 98 del 9/8/2013 IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 30 SETTEMBRE 2014 Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione

Dettagli

Sezione 1 Parti della controversia PARTE ISTANTE (1) PERSONA FISICA

Sezione 1 Parti della controversia PARTE ISTANTE (1) PERSONA FISICA All Organismo di Conciliazione dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza Organismo iscritto al n. 107 del registro degli organismi abilitati a svolgere la mediazione tenuto

Dettagli

---------------------------------------. =. ADR NOTARIATO SRL. =. ---------------------------------------

---------------------------------------. =. ADR NOTARIATO SRL. =. --------------------------------------- ---------------------------------------. =. ADR NOTARIATO SRL. =. --------------------------------------- REGOLAMENTO DELLA CAMERA DI CONCILIAZIONE NOTARILE -.-.- I - Definizione 1) La Camera di Conciliazione

Dettagli

PROFILI PRIVATISTICI DELLA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE

PROFILI PRIVATISTICI DELLA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE PROFILI PRIVATISTICI DELLA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE Osservazioni sugli aspetti di diritto sostanziale e spunti critici GAETANO EDOARDO NAPOLI il Mulino COLLANA DI STUDI GIURIDICI promossa dall Università

Dettagli

STRUMENTI PER CONSULENTI DI PARTE IN MEDIAZIONE

STRUMENTI PER CONSULENTI DI PARTE IN MEDIAZIONE STRUMENTI PER CONSULENTI DI PARTE IN MEDIAZIONE INFORMATIVA EX ART. 4 D.LGS N. 28/2010 E ART. 13 D.LGS. N. 196/2003 ISTANZA DI MEDIAZIONE ISTANZA DI MEDIAZIONE A FIRMA CONGIUNTA DELLE PARTI DESIGNAZIONE

Dettagli

Ministero della Giustizia. Direzione Generale di Statistica

Ministero della Giustizia. Direzione Generale di Statistica Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione Generale di Statistica D.L. 28/2010

Dettagli

DOMANDA DI ATTIVAZIONE DI UNA PROCEDURA DI MEDIAZIONE

DOMANDA DI ATTIVAZIONE DI UNA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Iscritta al n. 94 del registro degli organismi deputati a gestire procedure di mediazione finalizzati alla conciliazione, in forza delle disposizioni di cui all art. 20, comma 3 D.M. 180/10 PDG del 07

Dettagli

Al Responsabile del servizio di Mediazione

Al Responsabile del servizio di Mediazione Al Responsabile del servizio di Mediazione Concilia S.p.A. Via Mammì, snc (già via Dello Stadio) 84016 Pagani (SA) Sezione 1 Dati personali PARTE ISTANTE N PARTI ISTANTI ( )* Nome Cognome nato/a a il Denominazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DOMANDA DI MEDIAZIONE All'Organismo di Mediazione del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Torino

DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DOMANDA DI MEDIAZIONE All'Organismo di Mediazione del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Torino DICHIARAZIONE DI ADESIONE ALLA DOMANDA DI MEDIAZIONE All'Organismo di Mediazione del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Torino Mediazione n. IL sottoscritto (*): se persona fisica Nome Cognome se

Dettagli

ADESIONE ALLA DOMANDA DI MEDIAZIONE. PERSONA FISICA INVITATA Cognome Nome nato/a a il Prov./Stato

ADESIONE ALLA DOMANDA DI MEDIAZIONE. PERSONA FISICA INVITATA Cognome Nome nato/a a il Prov./Stato Alla Segreteria di ADR MEDIARE Organismo di mediazione dell associazione Me.Dia.Re (Mediazione Dialogo Relazione) iscritto al n. 375 del Registro degli Organismi abilitati dal Ministero della Giustizia

Dettagli

Delibera n. 119 del 18 Ottobre 2011 APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO

Delibera n. 119 del 18 Ottobre 2011 APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE DELL ORGANISMO SPECIALE DI MEDIAZIONE CITTADINI & SALUTE ISTITUITO PRESSO L ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI ED ODONTOIATRI DI RAGUSA Ai sensi del Decreto Legislativo n. 28/2010

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Art. 1 - Ambito di applicazione del Regolamento Art. 2 - Segreteria Art. 3 - Responsabile Art. 4 - Mediatori Art. 5 - Avvio della Procedura di Mediazione Art. 6 - Luogo della

Dettagli

ORGANISMO FORENSE DI MEDIAZIONE E ARBITRATO DI URBINO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI URBINO STATUTO

ORGANISMO FORENSE DI MEDIAZIONE E ARBITRATO DI URBINO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI URBINO STATUTO ORGANISMO FORENSE DI MEDIAZIONE E ARBITRATO DI URBINO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI URBINO STATUTO ****** ****** TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 (Costituzione) Ai sensi dell art.18 del Decreto Legislativo

Dettagli

DOMANDA DI MEDIAZIONE

DOMANDA DI MEDIAZIONE DOMANDA DI MEDIAZIONE Sede prescelta: POTENZA LAGONEGRO MATERA NAPOLI Persona Fisica cognome Parte Istante nome nato il a Persona Giuridica denominazione codice fiscale titolare/legale rappresentante certificata

Dettagli

Largo Pigarelli 1 (Palazzo di Giustizia) stanza n. 1-38122 TRENTO mediazione.segreteria@ordineavvocatitrento.it

Largo Pigarelli 1 (Palazzo di Giustizia) stanza n. 1-38122 TRENTO mediazione.segreteria@ordineavvocatitrento.it Organismo di Mediazione Forense di Trento iscritto presso il Ministero della Giustizia al n.167 del Registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione Largo Pigarelli 1 (Palazzo di

Dettagli

IL VERBALE DI ACCORDO O DI FALLITA CONCILIAZIONE NELLA MEDIAZIONE CIVILE Claudia Fava

IL VERBALE DI ACCORDO O DI FALLITA CONCILIAZIONE NELLA MEDIAZIONE CIVILE Claudia Fava IL VERBALE DI ACCORDO O DI FALLITA CONCILIAZIONE NELLA MEDIAZIONE CIVILE Claudia Fava Diritto e processo.com A partire dallo scorso 21 marzo 2011, il tentativo di trovare un accordo amichevole tra le parti

Dettagli

Corso di Alta Formazione per Mediatore Civile e Commerciale - ex DM 180/2010

Corso di Alta Formazione per Mediatore Civile e Commerciale - ex DM 180/2010 Potenza, 13 gennaio 2011 Corso di Alta Formazione per Mediatore Civile e Commerciale - ex DM 180/2010 A CHI È RIVOLTO Il corso è rivolto a liberi professionisti, avvocati, dottori commercialisti, notai

Dettagli

La mediazione finalizzata alla conciliazione. Diritti riservati 1

La mediazione finalizzata alla conciliazione. Diritti riservati 1 La mediazione finalizzata alla conciliazione Diritti riservati 1 1. Regolamentazione Dlgs. 4 marzo 2010 n. 28 (come mod. art. 84 DL 21.6.2013 n.69, L. di conv. 9.8.2013 n.98) Capo I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

DOMANDA DI MEDIAZIONE All'Organismo di Mediazione del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Torino Il sottoscritto (*): se persona fisica Nome

DOMANDA DI MEDIAZIONE All'Organismo di Mediazione del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Torino Il sottoscritto (*): se persona fisica Nome DOMANDA DI MEDIAZIONE All'Organismo di Mediazione del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Torino Il sottoscritto (*): se persona fisica Nome Cognome se diverso da persona fisica Società, associazione,

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE AREZZO

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE AREZZO Produrre 1 originale della domanda e dei documenti, tante copie per quante sono le controparti, 1 copia per il mediatore RICHIESTA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

Dettagli

La Camera di Conciliazione istituita presso l Ordine degli Avvocati di Grosseto (di seguito:

La Camera di Conciliazione istituita presso l Ordine degli Avvocati di Grosseto (di seguito: CAMERA DI CONCILIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GROSSETO REGOLAMENTO DI CONCILIAZIONE 1. AMBITO DI APPLICAZIONE. La Camera di Conciliazione istituita presso l Ordine degli Avvocati di Grosseto (di

Dettagli

INDENNITA DEL SERVIZIO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 SPESE DI AVVIO - 40,00 (+IVA)* SPESE DI MEDIAZIONE

INDENNITA DEL SERVIZIO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 SPESE DI AVVIO - 40,00 (+IVA)* SPESE DI MEDIAZIONE ALLEGATO A INDENNITA DEL SERVIZIO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 SPESE DI AVVIO - 40,00 (+IVA)* (da versare a cura della parte istante al deposito della domanda e a cura della parte che accetta al momento

Dettagli

MEDIAZIONE VAL DI CORNIA

MEDIAZIONE VAL DI CORNIA MEDIAZIONE VAL DI CORNIA Organismo di Mediazione della Associazione Forense Area Piombinese accreditato presso il Ministero della Giustizia (iscritto al nr. 877 del Registro degli Organismi abilitati alla

Dettagli

DOMANDA DI MEDIAZIONE CONGIUNTA

DOMANDA DI MEDIAZIONE CONGIUNTA DOMANDA DI MEDIAZIONE CONGIUNTA PERSONA FISICA Cognome Nome PERSONA GIURIDICA Denominazione Forma giuridica Titolare/Legale rappresentante Indirizzo sede legale n. Cap. Indirizzo sede operativa n. Cap.

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 30 SETTEMBRE 2013 Ministero della Giustizia Dipartimento della organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione

Dettagli

ADR GESTIONE CONCILIAZIONE s.r.l. Iscritto al n 208 del Registro degli Organismi di Mediazione Ministero della Giustizia

ADR GESTIONE CONCILIAZIONE s.r.l. Iscritto al n 208 del Registro degli Organismi di Mediazione Ministero della Giustizia Prot. n / Sede di ISTANZA DI MEDIAZIONE (se persona fisica) nel caso di più parti compilare questa pagina per ciascuna Il/la sottoscritto/a, nato/a, il C.F residente in via tel. fax cell. e-mail Pec documento

Dettagli