I Presidenti e i segretari di Confartigianato nella storia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Presidenti e i segretari di Confartigianato nella storia"

Transcript

1 Confartigianato Imprese Unione di Brescia 60 ANNI di storia per guardare al futuro 6 Compie sessant anni, ma non li dimostra. Stiamo parlando della Confartigianato Imprese Unione di Brescia, che si appresta a festeggiare un bel traguardo con una serie di eventi. Le iniziative sono state presentate nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta, presso la sede di Confartigianato, alla presenza del presidente Giovanmaria Rizzi, del segretario Giuseppe Saia e di Massimo Lucidi, Vice Direttore Generale, UBI - Banco di Brescia, in qualità di sponsor. La Giunta ed il Consiglio Direttivo Provinciale hanno deciso di celebrare la nascita dell organizzazione, costituita nel dicembre del Per festeggiare i 60 anni dell organizzazione, sono stati organizzate una serie di manifestazioni che termineranno nel maggio del prossimo anno. Tante le manifestazioni previste, che si articoleranno sul territorio nei comuni che hanno visto lo sviluppo dell Organizzazione nel tempo: Lodrino, Iseo, Orzinuovi, Gavardo, Darfo, Lumezzane, Desenzano del Garda, Chiari. I temi affrontati saranno quelli collegati alle tematiche maggiormente interessanti per il settore: fiscalità, credito, fiere, export, turismo, ed altro. A coronamento, la presentazione e la diffusione di un libro sulla storia dell Organizzazione. Le manifestazioni di un anniversario, anche se si tratta di 60 anni, non intendono essere un mero momento celebrativo, - ha spiegato il presidente Rizzi. Le difficoltà, le incertezze burocratiche e non, I Presidenti e i segretari di Confartigianato nella storia I Presidenti Aldo Pignatta Ugo Vaglia Andrea Bonetti Giovanmaria Rizzi I Segretari Miro Bonetti Luigi Cavalieri Maurizio Covri Giuseppe Marchetto Luciano Consolati Giuseppe Saia certamente non mancano ed, allora, sta proprio qui la funzione ed il ruolo di una Organizzazione come la Confartigianato: far percepire all artigiano che l organizzazione è al suo fianco dal momento che inizia l attività sino a quando raggiungerà la meritata pensione. È un cammino, quello percorso, che potremmo suddividere in quattro fasi, distinte fra di loro, ma intimamente legate, perché consequenziali. La prima, quella degli inizi, contraddistinta dall impegno a far riconoscere la figura dell artigiano attraverso la tutela sociale e la prima formazione, quella riversata ai propri apprendisti non scolarizzati. La seconda, quella della tutela dei diritti degli artigiani, il riconoscimento legislativo e la tutela pensionistica. La terza, quella della crescita, anche tumultuosa delle aziende con tutto quel che ne consegue e, quindi, l affiancamento nella semplificazione delle problematiche di una legislazione sempre più farraginosa. La quarta, quella attuale, in cui col consolidamento dell impresa, si è sviluppata l internazionalizzazione con lo sbocco verso nuovi mercati e la conseguenza di una più agguerrita concorrenza per cui ne discende un impegno verso novità di processi e di prodotti. Forte anche il supporto di UBI Banco di Brescia spiega il vice direttore generale della stessa Massimo Lucidi, che sponsorizzando le varie iniziative che si tengono nell arco dell anno, vuole essere a fianco dell imprenditoria bresciana e non solo, per dare una pronta risposta all economia bresciana. In questi 60 anni l Organizzazione ha saputo raccogliere tutte le esigenze che gli associati le hanno sottoposto, ha ricordato il segretario Giuseppe Saia. Ora, a fianco dei tradizionali servizi della tenuta contabilità, paghe e fiscale, vengono proposti supporti ambientali e tecnici. Negli ultimi anni è stato potenziato il servizio di formazione a 360 gradi, mentre il credito continua ad essere una colonna portante dell Organizzazione. Proporre ed attivare servizi alle imprese, ha fatto si che ora il sistema Confartigianato Unione di Brescia, composto sia dall associazione sia da società di servizio e dalla Cooperativa Artigiana di Garanzia, conti ben 150 dipendenti.

2 Confartigianato: da LODRINO il via alle Manifestazioni per il 60 di Fondazione la festa abbia inizio : erano pressappoco queste le parole magiche, con cui si era soliti, in Che passato, dare avvio alle iniziative di un momento gioioso, con cui si intendeva solennizzare un evento. È così è stato anche per la Confartigianato di Brescia, che sabato 5 luglio al Centro Sportivo di Lodrino ha dato avvio alle manifestazioni, che per un anno intero arricchiranno il calendario del 60 anniversario di fondazione dell Organizzazione. La scelta di Lodrino non è casuale spiega il cav. Bruno Bettinsoli, da 9 anni sindaco di questa località Valtriumplina, ma, in questa circostanza, nella veste di artigiano e componente del consiglio dei Revisori dei Conti. Bettinsoli svolge, l attività di stampista con 40 anni di attività alle spalle. La sua azienda è iscritta da vecchia data all Unione ed è stato recentemente nominato presidente del Mandamento di Villa Carcina e della Val Trompia. Il mandamento della Valle Trompia fa capo all ufficio di zona di via Glisenti a Villa Carcina e sviluppa l attività di rappresentanza e di tutela grazie all operato del Responsabile Stefano Bontacchio e di tre impiegate ha spiegato Bettinsoli. Ed appunto il Consiglio di Mandamento della Valtrompia ha voluto fortemente questo momento celebrativo dell organizzazione con l intenzione di creare un primo aspetto aggregativo degli artigiani della zona. A Lodrino c è un bell impianto per il tiro a volo e la stagione estiva è particolarmente propizia per questa disciplina. Ma la molla è anche e soprattutto lo stretto collegamento con la produzione di armi sportive di questa zona. prosegue Bettinsoli. L impianto di Valle Duppo con le sue tre pedane è, infatti, diventato un punto di riferimento per tante aziende del settore. E tutti noi sappiamo bene quanto l economia di questa parte della provincia dipenda proprio dal successo, che le incontrano sul mercato interno, ma anche su quello estero. Un occasione, questa del 60, per evidenziare quello che in questa parte della provincia si è riusciti a fare. Un attività, quella dell Unione, che ha portato anche negli ultimi tempi ad un rilancio in chiave sindacale con la ricostituzione delle Consulte Artigiane da Collio a Concesio e la possibilità di contare su varie rappresentanze nel Mandamento. Il programma del 5 luglio ha visto gare sul campo di tiro a volo, suddivise per categorie ed età. Dopo le premiazioni tutti al Centro Sportivo Don Remo Prandini per un grande momento conviviale e folcloristico, anche questo nel pieno rispetto di una consolidata tradizione. Noi artigiani della Consulta del Mandamento della Valle Trompia che fa capo all ufficio di zona di Via Glisenti a Villa Carcina, siamo orgogliosi della presenza all incontro di così tante persone che hanno approfittato della giornata per divertirsi e per cimentarsi anche in una sfida all ultimo piattello. Il Presidente di Confartigianato Giovanmaria Rizzi ha ricordato come tutta la Giunta Esecutiva dell Unione abbia deciso di utilizzare il modello di incontro conviviale, proposto da Bettinsoli e dai suoi delegati, quale apertura delle manifestazioni. Quelle che seguiranno, saranno invece momenti convegnistici tematici, ha concluso Eugenio Massetti, delegato di Giunta dell Unione a predisporre i vari momenti della manifestazione dell Organizzazione di Via Orzinuovi. Il momento delle premiazioni 7

3 PROVAGLIO D ISEO i valori cattolici sono alla base del lavoro artigiano Il comuni. La formula, ai fini della valorizzazione del lavoro di un azienda come un cammino da compiere insieme, sulla scorta di un obiettivo e di valori capitale umano per le sfide impegnative del nostro tempo, è attuale eppure antichissima. Erano tempi non meno difficili, quelli in cui Benedetto da Norcia tracciò la Regola e i suoi seguaci la diffusero in Europa, portando un ideale nuovo e un forte cambiamento culturale per una società alla deriva. Il commento è di Massimo Folador, consulente aziendale che nel suo libro L organizzazione perfetta ha riletto la Regola di San Benedetto come fonte di saggezza antica al servizio dell impresa moderna. La sua relazione tenuta nel sessantesimo di fondazione della Confartigianato, sabato 13 settembre, ha avuto come sfondo appropriato gli affreschi del Monastero di San Pietro in Lamosa, a Provaglio d Iseo. Preceduto dal saluto del presidente Giovanmaria Rizzi e del sindaco Giuseppina Martinelli, seguito dalla testimonianza di Padre Mario Ravizzoli, benedettino nel Monastero di San Giacomo a Pontida, l intervento di Folador ha messo in subordine la distanza temporale, nel contrappunto tra le indicazioni della Regola e le ricette odierne degli esperti di leadership. L ozio è nemico dell anima - scriveva San Benedetto - perciò i fratelli, in tempi stabiliti, devono attendere al lavoro manuale, in altre ore, pure assegnate, alla sacra scrittura. Alla ricerca di un equilibrio tra interiorità ed attività pratica, si abbina nella Regola il concetto della valorizzazione personale all interno di una comunità. Un concetto che bene si applica al lavoro artigiano, ha chiarito Mario Ravizzoli, Padre benedettino, già segretario dell Associazione Artigiani di Varese negli anni 70 sino a divenire primo segretario regionale lombardo di Confartigianato, prima di prendere i voti nel volontario ritiro del Monastero Cluniacense dell Abbazia di San Giacomo a Pontida. I problemi si affrontano e si superano con il dialogo, perché solo parlando si risolvono i conflitti, dissipano i sospetti, si fa crescere la persona e si sciolgono i nodi, spiega Padre Ravizzoli. Il lavoro diventa parte integrante di un personale cammino di crescita, rivoluzionando una mentalità che per molti secoli aveva esaltato Don Mario Ravizzoli con il Papa Benedetto XVI l otium e lasciato agli schiavi le incombenze pratiche. Come le moderne realtà produttive, le mura del monastero non sarebbero che un vuoto contenitore se venisse a mancare la sapienza organizzativa. Come l abbazia d impronta benedettina, l azienda diventa fucina d innovazione se il manager, come l abate, sa motivare al lavoro fatto con passione e creatività, per il bene comune. Massimo Folador I valori condivisi, il comune sentire hanno grande importanza, Se puoi osservarla entra, se non puoi vattene pure liberamente, dovrà dire l abate al nuovo venuto dopo avergli presentato la Regola. Altrettanta cura nella selezione sarebbe opportuna in azienda per un buon clima di lavoro, che nasce da un comune sentire. Per una scelta importante, l assemblea dei monaci deve essere convocata al completo e San Benedetto osserva che spesso il Signore ispira al più giovane il partito migliore. In azienda, annota Folador, la regola è spesso di segno opposto: In genere tanto più la scelta è delicata tanto più la cerchia delle persone deputate a farlo si restringe. Certo non è facile dirigere anime e adattarsi al carattere di molti : lo diceva già San Benedetto anni fa riservando al ruolo dell abate d indicazioni di sorprendente attualità per leader odierni. Il presidente Rizzi, ha fatto notare come gli artigiani debbano avere la forza di affermare che, certi principi cristiani, sono alla base dei rapporti. Il concetto stesso di famiglia, da solo è l elemento motore dell attività artigiana. La Confartigianato deve prestare molta attenzione alla formazione del personale e degli artigiani - ha commentato il segretario dell Organizzazione Giuseppe Saia, per questo, ci siamo avvalsi della collaborazione di Massimo Folador quale formatore attento. Riguardo poi alle regole benedettine, sono sicuramente anche una solida base per impostare anche gli aspetti collegati al passaggio generazionale, nel pieno rispetto dei ruoli dei genitori, che lasciano l attività, ma che mettono il loro bagaglio culturale e professionale a disposizione dei figli che subentrano nel lavoro e nell impostazione aziendale. 8

4 ORZINUOVI Expo 2015 e le fiere locali una vetrina e un opportunità per l artigianato Le fiere, un momento di grande visibilità e relazione per le aziende. Questo uno dei risultati emersi dall incontro Expo Le fiere locali e le rinnovate opportunità territoriali, organizzato collateralmente alla 60 a edizione della Fiera di Orzinuovi. La tavola rotonda moderata da Tonino Zana e introdotta da Eugenio Massetti, presidente del Mandamento Confartigianato di Orzinuovi, alla presenza di Giovanmaria Rizzi, il senatore e sindaco di Chiari Sandro Mazzatorta, Valerio Prignachi, assessore provinciale ai Trasporti, Aldo Leonardi, past president di Confartigianato Orzinuovi, Marco Citterio, direttore della Fiera di Brescia e Ezio Zorzi direttore della Fiera di Montichiari. La serata ha rappresentato un momento di confronto per i vari operatori del settore ed i numerosi sindaci e assessori dei paesi che compongono il Mandamento di Confartigianato di Orzinuovi, occasione nella quale si è sottolineato come gli appuntamenti fieristici bresciani - importanti vetrine per la promozione dei prodotti e delle attività del territorio si siano notevolmente qualificati nel tempo, raccogliendo sempre un maggior numero di visitatori, ha spiegato Massetti. Il futuro delle fiere è stato evidenziato nell incontro sarà legato fondamentalmente alla loro capacità di stare autonomamente sul mercato: basta allora ai sussidi pubblici, che alterano il concreto sviluppo del mercato, e spazio alle società che operano per programmi legati alle esigenze del mercato. Il mondo fieristico ha bisogno di soggetti agili, in grado di COMUNE ARTIGIANI PREMIATI DA BORGO S. GIACOMO Fossati Giuseppe Vice Sindaco Parini Ignazio CORZANO Lazzaroni Giuseppe Sindaco Fontana Francesco LONGHENA Pelosi Pierino Assessore Plodari Giancarlo Assessore Plodari Andrea MAIRANO Cazzoletti Fratelli Sindaco Bragaglio Gian Pietro ORZINUOVI Bertocchi Pietro Bertoli Mario Presidente Orceania Bellini Pier Luigi Pezzoli Elisabetta Leonardi Aldo Marchetto Giuseppe ORZIVECCHI Garda Attilio Vice Sindaco Permari Cesare POMPIANO Co Enrico Stefano Sindaco Marinoni Maria Angela QUINZANO D OGLIO R.D.B. di Diani e Bulla Sindaco Franzini Maurizio ROCCAFRANCA Vittorio Bonassi Vice Sindaco Barucco Giorgio SAN PAOLO TRENZANO Alghisi Silvio Abrami Giacomo Idraulica Alloisio Snc Maffoni Luciano Panizza Ubaldo Assessore Mantelli Gianpaolo Assessore Minini Riccardo Assessore Bonomelli Claudio Sindaco Bianchi Andrea Assessore Pelosi Ezio VILLACHIARA Bulla Srl Sindaco Bertoletti Elvio lavorare sulla base di piani industriali precisi e di collaborare in funzione dello sviluppo dei propri territori di riferimento: ogni regione ha le sue eccellenze, e le fiere sono chiamate a valorizzare quei comparti produttivi che le costituiscono. Le fiere servono alle aziende per mettersi in mostra e far conoscere le proprie produzioni. Le prospettive che oggi un azienda deve darsi non hanno spazio se non in una visione globalizzata del mercato: le aziende italiane del Nord hanno una grande risorsa in questo senso, legata alle forti tradizioni di interazione con i partners dell area dell Euroregione. Non ha futuro una strategia di piccola bottega, legata all individualismo e al campanile: servono competenze, professionalità e imprenditorialità. Una serata che non ha dimenticato la solidarietà; infatti, l impegno è per la raccolta di fondi per l acquisto di attrezzature destinate alla scuola dei mestieri della missione Lira in Uganda retta dal Vescovo bresciano, Monsignor Giuseppe Franzelli. I fondi saranno raccolti nei prossimi mesi attraverso una sottoscrizione benefica promossa da Confartigianato Orzinuovi. Alcuni momenti delle premiazioni al merito agli artigiani del mandamento 9

5 GAVARDO 60 ANNI all insegna dell unione Per la manifestazione è stata allestita una mostra fotografica dal Cinefotoclub Vallesabbia dal titolo Artigianato in terra bresciana Con la collaborazione di Wolfgang e Federico Jorgalla Più o meno tutti conoscono il mito di Prometeo, Titano ribelle per amore dell Umanità. Trasgredendo a un tassativo divieto di Zeus, rubò il fuoco e lo donò agli Uomini. Per questa sua disobbedienza, fu condannato dal padrone dell Olimpo ad essere incatenato su uno sperone. Ogni notte e per sempre un aquila lo assaliva e gli mangiava il fegato, che ogni volta ricresceva, per essere di nuovo divorato tra indicibili tormenti. Da allora, il termine titanico sta a specificare, ciò che appare al di là delle possibilità umane, come una sfida lanciata dagli uomini ai limiti impostigli dalla stessa natura. All incirca ciò che significa oggi essere artigiano. Il paragone è emerso nel corso dell incontro Il lavoro autonomo degli artigiani e dei commercianti, che si è tenuto lo scorso settembre a Gavardo, in occasione degli eventi per i festeggiamenti del 60 di Confartigianato. All incontro hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente in carica e quello precedente di Confartigianato, Giovanmaria Rizzi ed Andrea Bonetti, l Assessore Provinciale e vicepresidente Aristide Peli, il funzionario dell assessorato all artigianato Dino Santina ed il Vicedirettore dell associazione commercianti Roberto Gosetti. Gli interventi sono stati abilmente coordinati dall ex segretario di Confartigianato Luigi Cavalieri e si è prestato particolarmente anche l ambiente del capannone messo a disposizione da Luciano Manelli. CONCERTO DELLA BANDA MUSICALE VIRIBUS UNITIS diretto dal M Ruggero Bosio CONCERTO LIRICO M Alberto Braghini soprani Elisabetta Paoli e Tecla Papa tenore Ermes conforti - basso Davide Franceschini 12 BRESCIA ART ma

6 A fare gli onori di casa Gherardo Girardi, presidente del mandamento di Gavardo e componente di Giunta come del resto anche Cesare Maioli. Il fatto di essere artigiano, l operare socialmente, l impegno per l artigianato ha sempre fatto pensare a Prometeo. Perché si è sempre identificato l Artigiano come un novello Prometeo. I tormenti non sono indicibili, ma i fastidi tanti, che regali il suo sapere è fuori discussione. Ci sono tutte le caratteristiche e le condizioni del dramma del Prometeo incatenato. L artigiano fa qualcosa per l Uomo e viene purtroppo spesso ripagato con la poca o punta riconoscenza, della società. Anzi, a volte è sottovalutato, sottostimato, penalizzato. Come se essere artigiano oggi fosse una colpa, un qualcosa di inutile, di retaggio trapassato, soprattutto italiano. Eppure, i dati macroeconomici (quante volte esibiti) sono lì a dimostrare che l importanza, il valore, il significato e quella che dovrebbe essere la riconoscenza. Che sarebbe il nostro Paese, culla e patria dell Artigianato, senza questa nostra qualità specifica ci domandiamo cosa induce oggi un giovane a fare l imprenditore e ancor più e meglio l artigiano anche in questa grande fucina di talenti che è la terra di Lombardia e in tutta l Italia, hanno chiesto all incontro. Essere artigiano, oggi, vuol dire avere una tassazione ai limiti della sopportabilità, pur con tutte le guarentigie di studi di settore e di parametri onesti, ma dover comunque rispettare oltre 100 e sottolineo 100 scadenze ogni anno in termini burocratici di versamenti e ottemperanze e controlli su controlli per ogni minima cosa. Difficoltà di accesso al credito, pur con le tante iniziative che si portano avanti ma senza sufficiente informazione, senza univoca soluzione. E poi tariffe su energia e altre inadeguate all impresa, costi di qualificazione e di collocazione lavorativa, oneri riflessi, specificità di legge e chi più ce ne ha ce ne metta. Eppure come diceva il grande Einaudi, nonostante questo, ogni giorno si ricomincia, con passione con entusiasmo. Quello che è e sarà sempre importante è che ogni singolo assistito, ogni singolo iscritto e la sua famiglia trovino in ogni centro, sotto casa, in ogni angolo del Paese una realtà associativa dove non ci si senta utenti ma partecipanti, non clienti ma conduttori. Tutto questo perché almeno da noi tutti questi novelli Prometeo sentano la riconoscenza, l elogio attraverso la nostra gioia di servirli, di parlare con loro dei loro problemi e di risolverli, facendo tutto il possibile. Progetto MICROIMPRESE Subfornitura meccanica e Lavorazione conto terzi Nata con il sostegno dell Assessorato alle Attività Produttive della Provincia di Brescia, l Area Microimprese è un progetto che consente anche alle aziende di piccole dimensioni di partecipare e valersi delle opportunità offerte dall evento fieristico MU&AP, la 22 a Rassegna della Produzione per l Industria Meccanica, che si terrà nelle giornate che vanno dal 20 al 23 marzo 2009 presso il Centro Fiera del Garda di Montichiari. L iniziativa ha l obiettivo di coinvolgere le realtà produttive legate ai settori della subfornitura meccanica, lavorazioni conto terzi e lavorazioni artigianali di settore, che possono trovare in MU&AP un canale di promozione strategico. L Azienda oltre a far parte delle aree sopra indicate per essere ammessa al progetto deve avere un numero di addetti inferiore a 10. L offerta comprende: AREA ESPOSITIVA 3x2 m - Pannellatura in legno h 250 cm (colore bianco) - Fascione con denominazione aziedale in carattere Helvetica - Moquette colore arancio - Vetrinetta cm 92 x 46 x h 90 - Tavolo tondo con due sedie - Cestino - Attaccapanni a piantana - n.2 faretti - Presa elettrica - Allacciamento elettrico e consumo fino a 1 kw - Quota d iscrizione - Assicurazione R.C. - Servizio di pulizia stand QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 1.272,00 (euro 1.060,00 + IVA) Il modulo di adesione è disponibile sul sito internet della Confartigianato Imprese Unione di Brescia: Per ulteriori informazioni contattare lo

7 PALAZZOLO SULL OGLIO Energia: opportunità e necessità Mercato libero dell energia ancora per poche imprese e ancora poco conveniente. E intanto i prezzi continuano a salire. Questo è il risultato emerso dall incontro Risparmio energetico: opportunità e necessità, che si è tenuto lo scorso 11 ottobre a Palazzolo sull Oglio, presso il Palafiera, in concomitanza con la manifestazione Fiera dell Eccellenza Artigiana. All incontro, introdotto da Giuseppe Vezzoli, vice presdiente di Confartigianato, hanno partecipato Giorgio Frassine, docente al Politecnico di Milano, Stefania Zanotti, commercialista, il Senatore Avv. Sandro Mazzatorta e l Assessore Regionale alla Casa Mario Scotti. Da luglio 2007 ad oggi il costo dell energia elettrica per le piccole imprese è aumentato del 14,9%. Risultato: in un anno i piccoli imprenditori che operano sul mercato tutelato hanno dovuto spendere 505,1 milioni di euro in più. E si conferma un primato negativo: le piccole imprese italiane pagano i prezzi dell energia elettrica più alti dell Ue: fino al 52% in più rispetto ai competitors europei. Secondo il rapporto di Confartigianato i rincari subiti dalle piccole imprese nell ultimo anno sono superiori di 5 punti Giuseppe Vezzoli I collaboratori dell ufficio di Palazzolo Sull Oglio Il Senatore Mazzatorta con il Presidente Rizzi Sfilata di moda e acconciature in collaborazione con gli acconciatori del mandamento di Palazzolo ed i commercianti Nella giornata di domenica si è tenuta la sfilata di moda capelli, organizzata dagli acconciatori e dai commercianti del mandamento di Palazzolo, coordinati da Rocco Bartolo ed il supporto economico della BCC di Brescia. A fare da cornice, l esposizione di prodotti di eccellenza, realizzati nella zona. Nel corso della manifestazione Acconciature in Moda, i presenti hanno potuto ammirare collezioni e sintonie, realizzate dai nostri associati. Per l impegno si ringraziano: Barber Shop di Bartolo Rocco, Manenti i Parrucchieri, Just for You, Estetica Body Fashion, Ricci e Capricci, Celeste Abbigliamento Donna, Celeste Abbigliamento Uomo by Giampy, Non solo Intimo e Claraluna Atelier. Il servizio fotografico è stato offerto da Foto Studio Minucelli. 14

8 rispetto a quelli che hanno colpito le famiglie e doppi rispetto alla media degli aumenti registrati nei Paesi dell area euro. Gli imprenditori come ha sottolineato Giuseppe Vezzoli, vice presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia, commentando il Rapporto Energia di Confartigianato - sono diffidenti riguardo la convenienza economica e la qualità delle offerte di energia sul mercato libero. Risultato: nonostante siano passati 4 anni dall apertura del mercato dell energia, soltanto il 18,1% delle piccole imprese (pari a aziende) oggi si approvvigiona di elettricità sul mercato libero. Il restante 81,9% di piccole imprese ( aziende) opera nel cosiddetto mercato di maggior tutela nel quale i prezzi vengono aggiornati ogni trimestre dall Autorità per l energia elettrica ed il gas. Se l energia costa, tanto vale risparmiarla. Il risparmio energetico è un opportunità, oltre che una necessità. Più imprese ed occupati, più risparmio energetico. Meno abusivismo e meno inquinamento. Sono questi, in sintesi, alcuni effetti prodotti dagli incentivi fiscali per interventi di ristrutturazione del patrimonio edilizio utilizzando sistemi alternativi di risparmio energetico. Nel corso dell incontro è emerso che ci sono ottime ragioni per ripristinare la norma che prevede agevolazioni per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio. CONVEGNO Quando il timone passa di mano Manifestazione - Eccellenze Artigiane a Palazzolo - del sessantesimo si è svolto all interno della manifestazione ECCELLENZE ARTIGIANE nell ambito della stessa si è tenuto il convegno Quando il L evento timone passa di mano. L incontro, destinato in particolare agli allievi delle scuole superiori era coordinato dal giornalista e redattore del Giornale di Brescia Marco Bonari. Nel novero dei relatori, seguiti molto attentamente da una nutrita platea di studenti Confartigianato era presente con la testimonianza di due nostri giovani artigiani. Hanno raccontato la propria esperienza in merito al passaggio generazionale che li ha visti coinvolti: Francesca Capoferri (ditta Saef) consulenza alle aziende; Roberto Ranzoni (ditta Bialetti - casalinghi); Roberta e Germana Bergomi (ditta Italian Gasket guarnizioni); Cristian Beccalossi, Vice Presidente del Gruppo Giovani di Confartigianato e Alessandro Savoldi, membro del direttivo di Confartigianato. Come si diceva alla platea, di giovani delle scuole superiori della provincia di Brescia e Bergamo, hanno comunicato la loro passione per il lavoro e la necessità di intraprendere un minimo corso di studi. LE LORO STORIE: ALESSANDRO SAVOLDI da ditta individuale a srl artigiana: un sogno realizzato. Io giovane 31enne che da 2 anni sono a capo della ditta che creò mio padre, quando avevo più o meno la vostra età, ed ero anch io studente, immaginavo un futuro fatto di beh, onestamente non lo sapevo nemmeno io! Non ero minimamente interessato a ciò che faceva mio padre quando era al lavoro. Sapevo che era, e in parte lo è ancora, un artigiano e che era un imprenditore. A quel tempo, non sapevo altro e nemmeno cercavo di capire. Tentata la carriera universitaria, assolti i doveri del servizio militare, per necessità dell azienda, e non mie, sono entrato a farne parte. Lì ho potuto conoscere aspetti nuovi del mondo lavorativo di mio padre. Sono venuto a conoscenza dell artigianato! Essere artigiano, come molti potrebbero pensare, non vuol dire occuparsi solo di un lavoro manuale specifico (come poteva essere il calzolaio). BECCALOSSI CRISTIAN L importanza dello studio nella vita e nell impresa. Sono Beccalossi Cristian 34 anni imprenditore artigiano,vice presidente gruppo giovani Confartigianato. Questo convegno dà una grande opportunità a noi artigiani, poiché è molto importante avvicinare i ragazzi alla realtà delle attuali imprese artigiane. L azienda è stata fondata da mio padre nel 1980 con mia madre e successivamente con lo zio. Oggi ha 6 dipendenti e si occupa di lavorazioni conto terzi di saldatura e stampaggio metalli. I settori per i quali l azienda offre i suoi servizi sono principalmente: riscaldamento (stufe a pellet), refrigerazione (particolari per condizionamento), automobilistica (particolari per sistemi di scarico), rubinetterie,casalinghi,raccorderie, particolari per impianti irrigazione, gas etc. Nel 1995 dopo il diploma tecnico (ITIS)e il servizio di leva entro in azienda. (Lo studio mi ha sempre appassionato 15

9 Prendendo spunto da una definizione tecnica, significa: essere padrone di un arte e saper far di conto. Dunque sapere produrre qualcosa e saperlo commercializzare. Essere in grado di distinguersi dagli altri per la qualità, la particolarità, l unicità di ciò che si produce. Su cui si spendono molte idee, molte forze, molte ore e tanti sacrifici. Suona molto altisonante, è vero, però è ciò che mi spinge tutti i giorni ad andare in officina. La Galvanica Sata opera principalmente nel settore meccanico. La mia azienda si occupa di brunitura e fosfatazione metalli. Rivesto i metalli per renderli esteticamente più belli ed evitare che arrugginiscano. Ogni giorno, da 9 anni, seguo sia la parte strettamente pratica sia quella amministrativa. Il tutto con la collaborazione dei miei dipendenti e soprattutto di mio fratello, inseritosi a giugno di quest anno. Fortunatamente il mio ingresso e il successivo coinvolgimento è stato graduale. È ovvio che i primi tempi ho avuto difficoltà in quanto ero alle dipendenze di mio padre. Il mio iniziale disinteresse, il poco entusiasmo verso ciò che stavo facendo, la sua imposizione, mi hanno portato a scontrarmi con il capo più e più volte. Ero in un nuovo mondo che, detto tra noi, non mi affascinava più di tanto. Ero diventato operaio quando il mio diploma di perito informatico era ancora fresco di inchiostro. Ero l ultimo arrivato. Ero il figlio del titolare. Ero giudicato da coloro che si aspettavano qualcosa da me. Sapevo solo che mio padre mi voleva lì e questo era motivo per dimostrare qualcosa Oggi sono convinto che i nostri scontri avessero per entrambi un peso particolare. Da una parte c era la necessità di cedere il passo, di andare verso il futuro mollando ciò che si era costruito. Dall altra c era la voglia di mettersi al passo con i tempi. Di guardare più avanti. Avevo necessità di metterci del mio. Avevo bisogno di sperimentare. Volevo crescere. Sentivo il bisogno di acquisire competenze. Dopo il processo produttivo ho iniziato ad intrattenere i primi rapporti commerciali coi clienti. Immaginatevi doversi rapportare con persone che operano da 20, 30 anni nell ambiente. Fortunatamente ero spesso spalleggiato da mio padre e l obbiettivo era comune. Per avere maggiore risalto sul mercato ho convinto il mio datore di lavoro a firmare il contratto per conseguire la certificazione di qualità ISO Applicandone le procedure ho migliorato notevolmente il sistema aziendale. C era di mezzo il benessere della mia azienda. Si mia, il giovane operaio, l ultimo arrivato, era cresciuto. Ora avevo la responsabilità, non legale, di gestire e far crescere tutto il sistema. Mio padre lo capì e fu a quel punto che decise di creare una nuova società dove io fossi il responsabile legale, l artigiano, l imprenditore. Sono i giovani del gruppo giovani artigiani/imprenditori che mi hanno coinvolto anche nella struttura associativa di Confartigianato. Il bello di essere artigiani è di essere flessibili; metterci il cuore in ciò che si fa; avere un rapporto caloroso con chi ti circonda. A me piace, mi entusiasma, mi inorgoglisce, mi permettere di esprimere la mia creatività. e sono stato tentato di seguire la strada della laurea in ingegneria. Lo studio a mio parere è fondamentale nella vita, indipendentemente dalla strada che poi ognuno di noi scelga di intraprendere. La scuola è un occasione importantissima da questo punto di vista e se pur nella mia carriera scolastica ho sempre conseguito buoni risultati (diploma 56/60) rimpiango ogni istante di attenzione perso sulle materie che magari mi attiravano meno ma che, poi, possono sempre venir utili.) Attualmente sono il maggior azionista della mia azienda e mi occupo della gestione della stessa sostituendo i compiti di cui si occupava mio padre con il supporto di mio zio che si occupa della produzione. Positività Del Passaggio Non c è mai stato rapporto conflittuale. Mio padre mi ha concesso autonomia d azione dimostrandomi fiducia e capacità di delegare che per un imprenditore è molto difficile. Io ho cercato di valorizzare l esperienza tecnica e la capacità di sapersi rapportare con clienti fornitori e banche etc. L imprenditore artigiano infatti deve essere molto versatile poiché deve ricoprire molti ruoli (acquisti /vendite /management /tecnici /qualità) cercando di farli tutti al meglio sviluppando i migliori i risultati. Negatività Del Passaggio Mentalità diverse a confronto causa contesti storici/tecnici e culturali diversi (ad es. relativi alla visione dei sistemi qualità). Stili di relazioni diversi a causa di caratteri diversi (padre ottimista/creativo/impulsivo) io (riflessivo /preciso /calcolatore). Per ottimizzare tali aspetti è stato molto importante il corso sul passaggio generazionale promosso dal nostro gruppo giovani di Confartigianato che, con l ausilio di formatori molto preparati, ci ha consentito di capire la necessità e la metodologia di comunicare con chi è diverso da noi sia nella fase del passaggio che nella vita in genere. Per natura, infatti, tendiamo a favorire le relazioni con chi è come noi ma non sempre questo è possibile. Ad esempio nel rapporto con i clienti spesso si è costretti ad interagire con interlocutori profondamente diversi da noi ma con i quali bisogna riuscire ad ottenere i risultati migliori con una comunicazione efficace. Progetti Per Il Futuro 1. Sviluppi nuovi settori ad alto contenuto tecnologico (es. biomedicale). 2. Inserimento di un altro membro della famiglia, essendo io figlio unico, ovvero il fratello di mia moglie già occupato presso la mia azienda da 1 anno e con l auspicio che divenga per il futuro la mia spalla. Le aziende artigiane sono a mio parer un patrimonio che và salvaguardato perché sono tra le figure che sostengono la nostra nazione con il lavoro, i sacrifici, senza sprechi e speculazioni. 16

10 SABBIO CHIESE Il pensiero e l opera di Ugo Vaglia Effige raffigurante Ugo Vaglia scolpita dallo scultore Oreste Pezzola e donata dalla Confartigianato alla Comunità Montana di Valle Sabbia per la preziosa collaborazione alla stesura del libro: "Ugo Vaglia il pensiero e l'operosità" con la stele di marmo offerta dalla ditta Marmi Bardelloni s.n.c. di Odolo. Èstato presidente dell Unione Provinciale dell Artigianato, sindaco di Vestone, presidente della Camera di Commercio, longevo segretario dell Ateneo bresciano e storico di grande valore. Si tratta di Ugo Vaglia, illustre personaggio che doveva essere inserito a pieno titolo fra quelli da ricordare in occasione dei festeggiamenti relativi al sessantesimo di fondazione della sezione bresciana della Confartigianato. Per farlo al meglio, gli artigiani hanno dato alle stampe un libro: Ugo Vaglia, il pensiero e l operosità. Sono pagine in cui Alfredo Bonomi e Giuseppe Marchetto delineano la figura del personaggio, esplorano attraverso le immagini d epoca le vicende dell Unione Provinciale dell Artigianato e rendono omaggio ad alcuni artigiani valsabbini che del loro lavoro hanno fatto ragione di vita, o che si sono impegnati per fare in modo che altri lo potessero fare. Un opera questa, che non si sarebbe potuta realizzare senza l impegno e l azione di Domenico Zani, presidente del mandamento di Confartigianato in Valle Sabbia e del suo Consiglio, che si sono attivati per la stampa di questo libro. Un grazie anche alla Camera di Commercio di Brescia e al suo presidente, Franco Bettoni. Il Professor Vaglia è stato uno dei cardini dello sviluppo economico bresciano del dopoguerra. Persona di grande cultura ed umanità, da sempre legato ai ragazzi e alle nuove generazioni, per un periodo è stato preside scolastico, ha compreso la necessità di salvaguardare l artigianato di montagna come motore di sviluppo del territorio e opportunità di lavoro per i giovani. Ricordando il professor Ugo Vaglia, ha sottolineato il presidente Giovanmaria Rizzi, e pensando agli artigiani che, nonostante le avversità quotidiane, la mancanza di infrastrutture, problemi logistici, compiendo sforzi, sono orgogliosi del proprio lavoro, rappresentano un punto fermo per la crescita e lo sviluppo del proprio territorio. Il ricordo di Ugo Vaglia, con una relazione di Alfredo Bonomi e Giuseppe Marchetto, è stato seguito da una serie di interventi per bocca del presidente della Comunità Montana Ermano Pasini, del Presidente della Camera di Commercio Franco Bettoni e di Ivan Felter assessore della Comunità Montana. Un saluto per l Ateneo di Brescia è stato portato dall autore del libro, membro del consiglio, che ha così avuto modo di ricordare il ruolo fondamentale che il prof. Vaglia har ricoperto quale segretario dell organo per oltre quarantanni. Anche in questa manifestazione particolarmente apprezzati sono stati i prodotti dei panificatori dell Unione. La manifestazione era stata aperta dalla Santa Messa celebrata da Don Dino Martinelli e si è poi conclusa al ristorante Al Mulino di Casto. Durante la cena i famigliari del professor Vaglia, il fratello Franco ed il figlio Alberto hanno ringraziato la Confartigianato e gli autori del libro. 17

11 LUMEZZANE L economia reale, unica strada per crescere necessario tornare all economia reale, e su questa strada, l eccellenza e la capacità di innovarsi sono È le forze che possono mettere in campo gli artigiani di Brescia; e soprattutto quelli di Lumezzane. Quando la finanza di carta dimostra tutti i suoi limiti è il lavoro vero di chi si è sempre impegnato duramente e senza clamore che può far ripartire l economia». Parole e convinzioni di Giovanmaria Rizzi, del nostro presidente, pronunciate e sottolineate in Valgobbia, al termine della conferenza ospitata nel teatro «Astra» per celebrare i 60 anni dell Organizzazione. «Basta però con le solite polemiche sull evasione ha aggiunto : la categoria non ne può più di queste storie ritrite. La mancanza di onestà di pochi non può più inficiare la credibilità di tanti». L intervento di Rizzi ha seguito il solco tracciato poco prima da Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia di Mestre, il quale attraverso un ampia documentazione ha ripercorso la storia del sistema fiscale italiano per arrivare a discutere dei problemi in materia di contabilità nati per la categoria negli ultimi 15 anni. In sintesi, con una serie di dati frutto di anni di lavoro e presentati anche al Governo, Bortolussi ha affermato che l evasione fiscale nel settore delle piccole medie imprese non è a livelli di vero allarme. Forte anche di queste considerazioni, il presidente Rizzi non si è fermato sulla difensiva neppure quando ha interrogato il sottosegretario all Economia Luigi Casero, intervenuto al convegno ad accogliere l ex presidente nazionale dei Giovani imprenditori, attualmente Onorevole Maurizio Del Tenno. «Alla Confederazione preme soprattutto la questione degli studi di settore, la nostra ovvia richiesta sarebbe quella di abolirli, o almeno di rivederli, perché si basano su parametri passati, non conformi al periodo attuale di crisi». E Casero ha replicato assicurando il sostegno del governo alla categoria. Presentando per esempio in termini positivi il decreto relativo agli studi di settore che andrà in discussione alla Camera nei prossimi giorni. «Sono le piccole eccellenze, come la realtà bresciana con Lumezzane in primis - ha aggiunto il sottosegretario -, a meritare la maggiore attenzione. Nonostante quest area abbia sofferto per anni di un gap di infrastrutture, è riuscita a distinguersi e a imporsi sul mercato. E non può certamente essere abbandonata». In questi 60 anni, l Organizzazione ha saputo raccogliere tutte le esigenze che gli associati le hanno sottoposto, ha ricordato Flavia Caldera nel momento iniziale. Ora, a fianco dei tradizionali servizi della tenuta contabilità, paghe e fiscale, vengono proposti supporti ambientali e tecnici. Negli ultimi anni è stato potenziato il servizio di formazione a 360 gradi, mentre il credito continua ad essere una colonna portante dell Organizzazione. Analisi economica, ma anche momenti di festa, con sfilare di moda capelli e lo stile Made in Brescia. Madrina d onore, Miss Confartigianato, eletta lo scorso mese di agosto, in occasione del Concorso di Miss Brescia. L incontro, organizzato dalla Scuola Acconciatori di Confartigianato al Centro Commerciale Arcadia, per Lumezzane. Un momento di fascino per gli occhi e per la mente, realizzato, grazie al contributo di Aurelio Salvoni, Claudio Zani, Mario Bugatti, e alla presenza di Paola Peroni, consulente musicale di livello nazionale. 18

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità

LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità LEAN scuola Oltre il Progetto Qualità Convegno rivolto a dirigenti e personale docente della scuola Fondazione CUOA Altavilla Vicentina, 21 maggio 2008 15.00 18.00 1 Il 21 maggio scorso, la Fondazione

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

GRUPPO SCOUT MELEGNANO 1

GRUPPO SCOUT MELEGNANO 1 GRUPPO SCOUT MELNANO 1 PROGETTO EDUCATIVO 2011 2014 Cos è il Progetto Educativo Il progetto educativo è uno strumento per la comunità capi utile a produrre dei cambiamenti nel gruppo scout. E stato pensato

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Intervento di Fabio Beltram, Direttore eletto Scuola Normale Superiore (in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Signor Presidente della Repubblica mi permetta di unire la mia personale gratitudine

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE Livorno, 3 dicembre 2011 Signor Ministro della Difesa, Ammiraglio Giampaolo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno.

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno. Intervento di Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI-CISL Voglio innanzitutto ringraziare gli Amici dell Associazione Ambiente e Società, ed in particolar modo il Presidente, l amico Amedeo Scornaienchi,

Dettagli

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1) Qual è la prima cosa che un imprenditore o responsabile dovrebbe fare per far sì che i propri uomini

Dettagli

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

Assessorato Lavoro, Cultura e Identità dei Territori Assessorato Politiche di coesione sociale, Pari Opportunità e Formazione Professionale

Assessorato Lavoro, Cultura e Identità dei Territori Assessorato Politiche di coesione sociale, Pari Opportunità e Formazione Professionale Provincia di Mantova Assessorato Lavoro, Cultura e Identità dei Territori Assessorato Politiche di coesione sociale, Pari Opportunità e Formazione Professionale IO SCELGO 2016 GUIDA ALL ORIENTAMENTO Percorsi

Dettagli

Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI

Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI Intervento di Arturo Plozza sindaco di Brusio Brusio, sabato 19.05.2012 Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI Buona sera a tutti! Una festa di paese che coinvolge tutta

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Lugano-Intervento giornate 9-10 settembre 2009 Silvia Cortellazzi, Università cattolica di Milano

Lugano-Intervento giornate 9-10 settembre 2009 Silvia Cortellazzi, Università cattolica di Milano Lugano-Intervento giornate 9-10 settembre 2009 Silvia Cortellazzi, Università cattolica di Milano Indice 1. L Italia e la formazione professionale 2. La Lombardia e la formazione professionale 3. Chi esce

Dettagli

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project

BAOBAB ACADEMY An Amicus Onlus Project TWUM-ANTWI KWUKU Età: 29 anni Ho finito la scuola superiore 5 anni fa nella regione Ashanti con un buon punteggio ma, per mancanza di denaro, non ho potuto continuare a studiare. Ho deciso quindi di lavorare

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli Materiali di scarto industriale per una pedagogia sostenibile Ho imparato a fare le idee Strategie per progettisti consapevoli Tasca Ilaria, insegnante di scuola dell infanzia Approfondimento: ruolo ed

Dettagli

Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014

Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014 !1 COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION Brussels, 22 July 2014 Opening Statement for the ECOFIN President attending the ECON meeting on 22 July 2014 Onorevole Presidente, Onorevoli Membri della Commissione, Sono

Dettagli

CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura

CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura CONFERENZA NAZIONALE FEDERCULTURE Le città della cultura Il valore economico della cultura: come reinvestire l indotto generato dalla produzione culturale Intervento del Sindaco di Siena Franco Ceccuzzi

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

SPECIALE TENDENZE LIFESTYLE

SPECIALE TENDENZE LIFESTYLE 48 del 30 novembre 2012 con Teleradio 2 8 dicembre SPECIALE TENDENZE & LIFESTYLE CORRIERE DEL TICINO LAREGIONETICINO TESSINER ZEITUNG CHF 3. UNA STORIA DI MODA testo e fotografie di Peter Keller Due stiliste,

Dettagli

Adotta il futuro. Indagine del mercato del lavoro: analisi tra Scuola e Impresa. Progetto di intervento nella relazione tra scuola e lavoro.

Adotta il futuro. Indagine del mercato del lavoro: analisi tra Scuola e Impresa. Progetto di intervento nella relazione tra scuola e lavoro. Adotta il futuro ovvero Indagine del mercato del lavoro: analisi tra Scuola e Impresa Progetto di intervento nella relazione tra scuola e lavoro Promosso e realizzato da: Ufficio Scolastico Provinciale

Dettagli

Periodico d informazione del Club ANNO 2015/2016-14 aprile

Periodico d informazione del Club ANNO 2015/2016-14 aprile Periodico d informazione del Club ANNO 2015/2016-14 aprile 100 Percent Paul Harris Fellow Club www.rotaryclubdalminecentenario.org Il mentalismo e la prestidigitazione Nella serata del 14 aprile Gian Battista

Dettagli

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM INTERVENTO DELL'ASSESSORE REGIONALE ALLE POLITICHE DEL TURISMO E DELLA MONTAGNA DELLA REGIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

- comunicato stampa -

- comunicato stampa - - comunicato stampa - SPESA PUBBLICA E FEDERALISMO : L ITALIA SPRECA 26 MILIARDI DI EURO Il presidente Tessari: Gli enti periferici gestiscono il 37% della spesa pubblica complessiva col 42% del personale,

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

ANNO VII - BRESCIA gennaio 2009 - numero 4

ANNO VII - BRESCIA gennaio 2009 - numero 4 Autorizzazione tribunale di Brescia n. 12/2002 - Sped. in abb. post. 45% - art. 2 comma 20/b Legge 662/96 - Filiale di Brescia ANNO VII - BRESCIA gennaio 2009 - numero 4 Le imprese sono la risorsa più

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Sperimentando 2015 Energia e Vita

Sperimentando 2015 Energia e Vita Sperimentando 2015 Energia e Vita Dal 18 aprile al 24 maggio 2015 è aperta a Padova Sperimentando, la quattordicesima edizione della mostra interattiva di fisica, chimica e scienze, promossa da Comune

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Guida del tutor Associazione LECCO 100

Guida del tutor Associazione LECCO 100 Guida del tutor Associazione LECCO 100 Sommario INTRODUZIONE... 3 Dediche dagli allievi ai tutor... 4 GLI OBIETTIVI... 6 LE REGOLE... 7 LE ATTIVITÀ... 8 La preparazione... 8 La giornata con l'allievo...

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Presentazione XIX Magnalonga dell Alta Vallagarina Castel Pietra 5 settembre 2014.

Presentazione XIX Magnalonga dell Alta Vallagarina Castel Pietra 5 settembre 2014. Presentazione XIX Magnalonga dell Alta Vallagarina Castel Pietra 5 settembre 2014. Foto: https://plus.google.com/photos/105970845897404373370/albums/6 056614842153513505?authkey=COqw_8yx9tCgDA Cordiale

Dettagli

Il fumetto tra i banchi di scuola

Il fumetto tra i banchi di scuola Il fumetto tra i banchi di scuola Claudio Masciopinto IL FUMETTO TRA I BANCHI DI SCUOLA saggio A Pupa e Angelo Tutte le immagini sono Copyright dei loro autori, dei loro rappresentanti o di chi comunque

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione Le nostre proposte per un percorso educativo di qualità Roma, 10 Aprile 2015 sala Da Feltre Intervento Claudia Lichene, insegnante di scuola dell infanzia

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

CLUB CREMONA MONTEVERDI

CLUB CREMONA MONTEVERDI CONVIVIALE DI LUNEDì 26 OTTOBRE Lunedì 26 ottobre, serata autunnale ma di grande calore per il coinvolgimento suscitato dalla presentazione di vedute e fotografie della città che il relatore dott. Giovanni

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

CHE COS È IL DOSSIER DEL VOLONTARIATO?

CHE COS È IL DOSSIER DEL VOLONTARIATO? VOLONTARIATO GIOVANE: ENERGIA RINNOVABILE PER I VOLONTARI Il dossier del volontariato si inserisce nel quadro delle attività previste nell ambito del progetto provinciale «Mosaico Giovani». In qualità

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori Confi ndustria Modena Gruppo Giovani Imprenditori Il Gruppo Giovani Imprenditori Modena CHI SIAMO Il Gruppo Giovani Imprenditori di Modena è elemento integrante della vita associativa di Confi ndustria

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

08-MAR-2013. www.coobiz.it

08-MAR-2013. www.coobiz.it 08-MAR-2013 www.coobiz.it 08-MAR-2013 www.freeonline.org 04-APR-2013 www.avedisco.it 16-APR-2013 www.novaratoday.it 16-APR-2013 www.novaratoday.it 18-APR-2013 www.lodinotizie.it Nelle scuole primarie

Dettagli

Assemblea coordinamento donne Cesena

Assemblea coordinamento donne Cesena Cesena 11-12-2014 Assemblea coordinamento donne Cesena Il motivo per cui oggi ci troviamo qui è legato al fatto che le donne pensionate della CGIL stanno preparando l assemblea Regionale, poi nel 2015

Dettagli

NAGO TORBOLE PERIODICO D INFORMAZIONE DEL COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 18 - N. 2 - DICEMBRE 2012. Notizie

NAGO TORBOLE PERIODICO D INFORMAZIONE DEL COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 18 - N. 2 - DICEMBRE 2012. Notizie NAGO TORBOLE PERIODICO D INFORMAZIONE DEL COMUNE DI NAGO TORBOLE ANNO 18 - N. 2 - DICEMBRE 2012 Notizie 17 Cari cittadini di Nago e di Torbole, La Giunta comunale Grazie agli uffici comunali 18 personaggio

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21 a cura di Roberto Catania L istituzione di nella Provincia di Lecco ha avuto inizio nel 2003 seguendo un percorso che si potrebbe definire tradizionale. Dall istituzione del Forum generale si è passati

Dettagli

Elezioni per il rinnovo del Parlamento

Elezioni per il rinnovo del Parlamento Elezioni per il rinnovo del Parlamento Candidati Partito Democratico di Como Camera dei Deputati Circoscrizione Lombardia II Partito Democratico Coordinamento Provinciale Como Chiara Braga 28enne, laureata

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

e r i v a c l I www.madremisericordia.it/finestre/3stelle.asp

e r i v a c l I www.madremisericordia.it/finestre/3stelle.asp a c l I s l te lo dei tuoi an n i v e r d i ARCHIVIO www.madremisericordia.it/finestre/3stelle.asp 1 Stai per addentrarti in un affascinante viaggio alla scoperta di 3 Stelle. Come in ogni favola non può

Dettagli

Il design come valore negli scambi economici tra paesi

Il design come valore negli scambi economici tra paesi Il design come valore negli scambi economici tra paesi Design come processo Il design nasce all inizio del secolo scorso con lo sviluppo della produzione industriale e come conseguenza della separazione

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo

Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alcuni casi interessanti osservati durante esperienze didattiche di tipo cooperativo Alice (15 anni, II ITIS, 8 sett. Appr. Cooperativo, marzo-aprile 2005) E una ragazzina senza alcun problema di apprendimento

Dettagli

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica Piacenza 21 22 ottobre 2011 Philosophy for children Esperienze di dialogo e pratica filosofica Scuola dell infanzia statale Barbattini ( Roveleto di Cadeo ) Anni scolastici: 2007 2011 Insegnanti facilitatori:

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

E il Signore ci dice:

E il Signore ci dice: E il Signore ci dice: mettetevi sulla strada buona (Paolo VI) Itinerario quaresimale con i Papi del Concilio Vaticano II: Giovanni XXIII e Paolo VI A cura di Mons. Battista Rinaldi Consulenza redazionale

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Assistenza Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI Argomento n. 4 all ordine del giorno: ITR N. 3113 Bando per l'accesso alla "Dote

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE "I venti dell'innovazione La sfida per l'energia del futuro" Lunedì 21 maggio Centro Congressi Ville Ponti di Varese PERCHE UNA RETE SULLA EFFICIENZA SOSTENIBILE Nasce dalla

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

PATRIZIO PAOLETTI 5 P ASSI P ER CAMBIARE LA TUA VITA. MED events that change your life

PATRIZIO PAOLETTI 5 P ASSI P ER CAMBIARE LA TUA VITA. MED events that change your life PATRIZIO PAOLETTI 5 P ASSI P ER CAMBIARE LA TUA VITA MED events that change your life L ECCELLENZA È UN MODELLO A TENDERE PATRIZIO PAOLETTI Il filo conduttore che anima il percorso è la certezza che in

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

La bravura vale un premio

La bravura vale un premio 02/06/2013 - PAG. 21 Giornata della scuola Assegno di 350 euro per 166 studenti La bravura vale un premio di Stefania Piccotti A PERUGIA - Centosessantasei studenti umbri premiati per il loro impegno nello

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico

Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico Parte la 3a edizione di Georientiamoci, il progetto didattico per l orientamento promosso a livello nazionale

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

SEMPLICE MENTE ENERGIA

SEMPLICE MENTE ENERGIA SEMPLICE MENTE ENERGIA NOI SIAMO ENERGIA L affermazione siamo fatti di energia è ormai diventata assunto scientifico. Ed al di là di quanto affermato da scienziati e filosofi, conosciamo molto bene, per

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO PROGRAMMA D AZIONE 2006 - prime linee - Premessa La sottoscrizione

Dettagli

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Allegato 2 Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Il progetto è stato modificato rispetto alla griglia di progettazione presentata a giugno. Il tempo che è stato possibile

Dettagli

Itacaeventi.it vademecum per organizzare mostre itineranti

Itacaeventi.it vademecum per organizzare mostre itineranti mostra promossa da OGGI DEVO FERMARMI A CASA TUA l eucaristia, la grazia di un incontro imprevedibile Caravaggio L urlo e la luce VAN GOGH un grande fuoco nel cuore Itacaeventi.it vademecum per organizzare

Dettagli

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona 3 È possibile ricreare dei rapporti intergenerazionali reali attraverso attività in cui bambini e anziani, in uno stesso spazio, imparino gli uni dagli altri in uno scambio di esperienze. Un incontro di

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

La Costituzione Italiana per i ragazzi

La Costituzione Italiana per i ragazzi The International Association of Lions Clubs Distretto 108 Ib2 La Costituzione Italiana per i ragazzi www.accademiasantagiulia.it Cari ragazzi, vi domanderete chi sono i Lions e perché distribuiscono opuscoli

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli