CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO FINALE DI FANGHI DERIVANTI DAL TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE URBANE DI IMPIANTI GESTITI DALL A.S.I. S.P.A. E SILE PIAVE S.P.A. ART. 1) OGGETTO DELL APPALTO L appalto, oggetto del presente capitolato, riguarda l espletamento di un servizio di messa a disposizione, caricamento, prelievo e movimentazione di cassoni scarrabili e/o altri contenitori, trasporto e smaltimento dei materiali di risulta (fanghi di supero di depurazione di acque reflue urbane disidratati sia meccanicamente [nastropressa e/o centrifuga] che naturalmente [letti di essiccamento]) derivanti dai processi di trattamento di acque reflue urbane e/o da linee di smaltimento di rifiuti non pericolosi, attuati presso gli impianti riportati nelle seguenti tabelle: Tabella 1) A) Elenco impianti gestiti da ASI S.P.A. Comune Impianto CAORLE Via Traghete, 101 Via Strada Nuova loc. San Giorgio di Livenza CEGGIA Via 1 Maggio CESSALTO Via Pascoli ERACLEA Eraclea Mare Via dei Pioppi Pontecrepaldo Via da Vinci JESOLO Via A. Aleardi, 46 MUSILE DI PIAVE Rovigo, 13 NOVENTA DI PIAVE Via Torino SAN DONÀ DI PIAVE Via G. Tronco, 4 TORRE DI MOSTO Via Xola ZENSON DI PIAVE Via G. Pastore Tabella 1) B) Elenco impianti gestiti da SILE PIAVE S.P.A. Comune CASIER TV MEOLO VE MONASTIER TV QUARTO D'ALTINO VE RONCADE TV SILEA TV Impianto Via Bigonzo Via Marteggia Via Grimani Via Marconi Via Marconi Via Sile - loc. Sant elena Via Duca d'aosta ART. 2) DISCIPLINA NORMATIVA DEL SERVIZIO Il servizio di cui trattasi è soggetto alle disposizioni del D. Lgs. n 152 del 03/04/2006, del D. M. n 406 del 28/04/1998, nonché delle ulteriori norme nazionali e regionali in materia di tutela ambientale, disciplina degli scarichi e trattamento dei rifiuti. Pag. 1 / 12

2 ART.3) IMPORTO E DURATA DELL APPALTO L importo dell appalto posto a base di gara su base annua è pari a ,00 IVA esclusa calcolato in applicazione delle tariffe unitarie a base d asta per i quantitativi di cui ai gruppi 1) e 2) descritti al successivo art. 5). Tuttavia deve essere considerato prezzo complessivo dell appalto l importo di ,00 IVA esclusa, essendo facoltà della Stazione Appaltante rinnovare il contratto per un ulteriore anno, previa comunicazione alla ditta aggiudicataria almeno tre mesi prima della scadenza. L eventuale rinnovo è da intendersi agli stessi prezzi e alle stesse condizioni del contratto originario. L appaltatore è tenuto a comunicare la propria disponibilità a rinnovare il contratto entro 15 giorni dal ricevimento della richiesta. Il Servizio oggetto del presente appalto dovrà iniziare dall 1/01/2009 con scadenza al 31/12/2008, salvo rinnovo. ART. 4) NORME GENERALI La presentazione dell offerta equivale, per il concorrente, alla piena accettazione della prestazione del servizio richiesto, alle condizioni indicate nel presente C.S.A., nonché nel bando di gara. Sono implicitamente accettate e recepite tutte le leggi, norme e regolamenti vigenti in materia nella Regione di appartenenza dei siti ove il servizio viene prestato. ART. 5) QUANTITÀ STIMATE DELL APPALTO Il servizio di cui trattasi è quantificabile, per i periodi contrattuali di cui al precedente art. 3), come sotto indicato, ripartito in n 2 gruppi (i quantitativi di seguito riportati vanno intesi come semplicemente indicativi e non vincolanti per la stazione appaltante; potranno variare in più o in meno senza che la ditta aggiudicataria possa vantare compensazioni economiche): GRUPPO 1) servizio come in oggetto, per lo smaltimento di circa tonnellate di fanghi di supero di impianti di depurazione sottoposti a disidratazione meccanica (nastropressa e/o centrifuga), individuabili con codice CER ; GRUPPO 2) servizio come in oggetto, per lo smaltimento di: circa 900 tonnellate di fanghi di supero di impianti di depurazione disidratati su letti d essiccamento, individuabili con codice CER ; Lo smaltimento finale dei materiali di risulta, oggetto del presente appalto, potrà avvenire esclusivamente attraverso il recupero presso siti (smaltimento su terreno agricolo, impianti di trattamento e/o compostaggio, altro) proposti dalla ditta in fase di offerta. Le società appaltanti valuteranno di volta in volta, a loro insindacabile giudizio, a quale impianto e/o sistema di trattamento dovranno essere recapitati i fanghi di supero disidratati. I quantitativi di residui dei processi di depurazione prodotti presso i siti di cui al precedente art. 1) sono indicativamente stimabili, per i periodi contrattuali di cui sopra, come indicato nella successive Tabelle 2 A) e 2 B): Pag. 2 / 12

3 Tabella 2) A) Quantitativi presunti di rifiuti prodotti presso impianti gestiti da A.S.I. S.P.A. Comune Impianto CER Disidrat. meccanica Ton/anno CER Letti essicc. Ton/anno CAORLE Via Traghete San Giorgio 30 CEGGIA Via 1 Maggio 50 CESSALTO Via Pascoli 30 ERACLEA Eraclea Mare Ponte Crepaldo 30 JESOLO Via A. Aleardi MUSILE DI PIAVE Via Rovigo, NOVENTA DI PIAVE Via Torino 30 SAN DONÀ DI PIAVE Via Tronco TORRE DI MOSTO Via Xola 30 ZENSON DI PIAVE Via Pastore 30 TOTALE Tabella 2) B) Quantitativi presunti di rifiuti prodotti presso impianti gestiti da SILE PIAVE S.P.A. Comune Impianto CER Disidrat. meccanica Ton/anno CER Letti essicc. Ton/anno CASIER TV Via Bigonzo 800 MEOLO VE Via Marteggia 500 MONASTIER TV Via Grimani QUARTO D'ALTINO VE Via Marconi RONCADE TV Via Marconi 300 SILEA TV Via Sile Via Duca d'aosta TOTALE La ditta aggiudicataria è tenuta a privilegiare il recupero diretto in agricoltura dei fanghi biologici; solo se le loro caratteristiche chimico/fisiche non risultassero conformi alle disposizioni delle vigenti normative nazionali e regionali in materia, la ditta avrà facoltà di conferire il fango in compostaggio. Gli impianti presso i quali si originano i rifiuti oggetto del servizio, sono adibiti alla depurazione di acque reflue urbane; in alcuni sono operative delle linee di trattamento di rifiuti non pericolosi prevalentemente allo stato liquido, provenienti da scarichi civili o ad essi assimilabili. Le filiere di trattamento degli impianti di cui trattasi non consentono attualmente lo smaltimento diretto in agricoltura nell ambito territoriale della Regione Veneto. La ditta dovrà presentare la propria migliore offerta per un servizio che tenga conto di entrambe le destinazioni richieste. ART. 6) CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il servizio dovrà essere svolto secondo le modalità di seguito riportate: a) fanghi misti disidratati tramite disidratazione meccanica [nastropressa e/o centrifuga] (CER = fanghi di trattamento delle acque reflue urbane): messa a disposizione di cassoni scarrabili stabili in impianto (posizionati permanentemente sotto lo scarico delle macchine addette alla disidratazione), nel Pag. 3 / 12

4 numero minimo indicato nelle successive descrizioni relative ad ogni impianto interessato, loro movimentazione e trasporto al sito che ne consenta il recupero (spandimento su suolo agricolo, compostaggio e/o qualsiasi trattamento diverso dal deposito definitivo in discarica), b) fanghi misti disidratati su letti di essiccamento (CER = fanghi di trattamento delle acque reflue urbane): messa a disposizione (entro 48 ore dalla richiesta telefonica da parte del personale delle società appaltanti) di cassoni scarrabili e/o camion attrezzati per il trasporto di fanghi, che saranno caricati a dirette cura e spese delle società appaltanti; loro movimentazione e trasporto al sito che ne consenta il recupero (spandimento su suolo agricolo, compostaggio e/o qualsiasi trattamento diverso dal deposito definitivo in discarica); DESCRIZIONE DETTAGLIATA DEL SERVIZIO RICHIESTO. DISIDRATAZIONE MECCANICA Su richiesta delle società appaltanti, la ditta aggiudicataria del servizio in oggetto dovrà mettere a completa disposizione un numero di cassoni scarrabili al giorno, con capacità minima di 15 metri cubi, pari almeno al valore indicato nell elenco degli impianti di cui alle successive tabelle 3 A) e 3 B); i cassoni dovranno essere dotati di copertura in modo che i fanghi trasportati non possano essere dispersi durante il trasporto. I cassoni dovranno essere permanentemente a servizio dei sistemi di disidratazione meccanica: la ditta aggiudicataria dovrà provvedere, nel rispetto dei tempi concordati con la direzione tecnica dell impianto, e comunque entro 4 ore dalla richiesta telefonica del personale di gestione dell impianto stesso, allo spostamento dei cassoni pieni e, nel caso di quelli adibiti alla raccolta del fango residuo dalla disidratazione meccanica, alla loro immediata sostituzione con altro, per non interrompere il ciclo lavorativo della macchina addetta alla disidratazione. Le società appaltanti provvederanno, a propria cura e spese, al caricamento dei cassoni messi a disposizione per i fanghi di disidratazione meccanica; essi verranno riempiti con un sistema automatico di nastri trasportatori. La frequenza di svuotamento in alta stagione (1 Giugno 30 Settembre), per i cassoni del fango disidratato meccanicamente, è approssimativamente quella indicata nell elenco degli impianti di cui alle successive tabelle 3 A) e 3 B); nel rimanente periodo dell anno la frequenza può variare da un minimo di 2 viaqgi/ mese fino a 20 viaggi/mese. La ditta aggiudicataria provvederà quindi al trasporto al sito di trattamento/smaltimento indicato in fase di offerta, per lo smaltimento finale dei materiali di risulta in esso accumulati. Il trasporto all impianto di trattamento/smaltimento dovrà normalmente avvenire entro la giornata in cui i cassoni sono stati riempiti, nel rispetto degli orari di accesso agli impianti stessi; qualora non fosse possibile l immediato trasporto, quest ultimo dovrà essere effettuato entro le prime tre ore di turno del personale di gestione del depuratore, nel primo giorno lavorativo seguente. È comunque onere della ditta aggiudicataria informarsi e rispettare gli orari, le procedure e le modalità per l accesso agli impianti di destinazione finali. DISIDRATAZIONE NATURALE (LETTI D ESSICCAMENTO) Il servizio consisterà nell espletamento di un servizio riguardante la movimentazione e il trasporto all impianto di trattamento/smaltimento dei fanghi di supero da impianti di depurazione di acque reflue urbane, disidratati su letti d essiccamento, esistenti presso gli impianti di cui alle successive tabelle 3 A e 3 B). Pag. 4 / 12

5 La ditta aggiudicataria dovrà provvedere al trasporto all impianto di trattamento/smaltimento finale, dei materiali estratti dai letti d essiccamento e/o dalle apposite vasche presso i depuratori citati; il servizio potrà essere svolto o tramite cassone scarrabile da posizionarsi a fianco dei letti di essiccamento e/o delle vasche, oppure tramite camion adibito al trasporto fanghi. Il cassone scarrabile dovrà avere una capacità di almeno 15 metri cubi e dovrà essere consegnato entro 2 giorni lavorativi dalla richiesta di società appaltanti; nel caso il servizio fosse espletato tramite camion, dovranno essere rispettati i tempi di consegna concordati in fase di ordine dell intervento specifico. Sia i cassoni scarrabili che i cassoni dei camion dovranno essere dotati di appositi sistemi di copertura in grado evitare dispersione dei fanghi durante il trasporto. Nel caso di contenitori stabili (benne scarrabili con capacità di 5 7 mc oppure cassoni scarrabili con capacità di mc), questi dovranno essere posti nelle posizioni indicate dalla Direzione Tecnica delle società appaltanti ed avviati allo smaltimento finale entro 48 ore dalla relativa richiesta telefonica. Sarà facoltà delle società appaltanti il decidere di volta in volta se provvedere direttamente a proprie cura e spese al riempimento dei cassoni utilizzati per l allontanamento dei fanghi in questione (con l impiego di macchina operatrice a carico delle società appaltanti) o se affidarlo in toto alla ditta titolare del servizio di cui trattasi. Su richiesta delle società appaltanti, la ditta aggiudicataria dovrà provvedere, nel rispetto dei tempi concordati con la direzione tecnica dell impianto e comunque entro 48 ore dalla richiesta del personale di gestione dell impianto stesso, allo spostamento del cassone pieno, al suo trasporto all impianto di trattamento/smaltimento finale proposto in fase d offerta, ed alla sua eventuale sostituzione con altro vuoto, in modo da completare nel più breve tempo possibile lo svuotamento dei letti di essiccamento. Tabella 3) A) Caratteristiche del servizio per impianti gestiti da A.S.I. S.P.A. Comune Impianto Disidratazione meccanica Letti Essicc. Cassoni fissi Frequenza moviment. Cassone su richiesta CAORLE Via Traghete, X X 3 Giornaliera X 101 San Giorgio X Semestrale CEGGIA Via 1 Maggio X Quadrimestrale X CESSALTO Via Pascoli X Semestrale X ERACLEA Eraclea Mare X X 1 Bisettimanale X Pontecrepaldo X Semestrale X JESOLO Via A. Aleardi, 46 X X 3 Giornaliera X MUSILE DI PIAVE Via Rovigo, 13 X Trimestrale X NOVENTA DI Via Torino X Trimestrale X PIAVE SAN DONÀ DI Via Tronco X X Bi/trisettimanale X PIAVE TORRE DI MOSTO Via Xola X Trimestrale X ZENSON DI PIAVE Via Pastore X 1 Trimestrale X Tabella 3) B) Caratteristiche del servizio per impianti gestiti da SILE PIAVE S.P.A. Comune Impianto Disidratazione meccanica Letti Essicc. Cassoni fissi Frequenza moviment. Cassone su richiesta CASIER TV Via Bigonzo X 1 settim/quindic X MEOLO VE Via Marteggia X 2 quindic/mensile X MONASTIER TV Via Grimani X X 2 quindic/mensile X QUARTO D'ALTINO Via Marconi X 4 trisettimanale X VE RONCADE TV Via Marconi X 2 quindic/mensile X SILEA TV Via Sile Via Duca d'aosta X X 2 quindic/mensile semestrale x x Pag. 5 / 12

6 La ditta aggiudicataria sarà tenuta ad eseguire le prestazioni previste dal presente capitolato anche presso eventuali altri impianti che potessero essere realizzati e/o acquisiti dalle stazioni appaltanti successivamente alla stipula del contratto; qualsiasi aumento del numero di impianti resterà comunque confinato all interno delle province originariamente interessate al servizio. Si precisa che vi è la possibilità che gli impianti di MONASTIER via Grimani e RONCADE via Marconi vengano dismessi nel corso dell anno 2009 e che i relativi reflui vengano conferiti all impianto di depurazione di QUARTO D ALTINO. ART. 7) DOCUMENTI DI VIAGGIO È a totale carico della ditta aggiudicataria la fornitura e la preparazione della documentazione che dovrà accompagnare i rifiuti di cui trattasi. Ogni trasporto dovrà obbligatoriamente essere corredato del formulario di trasporto rifiuto, composto da 4 copie autoricalcanti, che dovranno essere gestite come segue: Copia 1):detentore compilata in ogni sua parte, compreso il peso presunto, qualora non sia disponibile una pesa presso gli impianti di depurazione produttori dei rifiuti di cui trattasi, barrando in questo caso la voce da verificarsi a destino, targa dell automezzo ed eventualmente del rimorchio, nome e cognome del conducente, firma leggibile del conducente, data e ora di inizio del trasporto; questa copia dovrà essere consegnata al personale delle Società appaltanti, prima che il mezzo esca dai cancelli dell impianto in questione; Copia 2): trasportatore completa in tutte le sue parti (come la copia 1)) sarà trattenuta dall autista della ditta appaltatrice; Copia 3): destinatario compilata in tutte le sue parti (come le precedenti) più il quadro relativo a quantità accettata (determinata per pesata presso il sito di destinazione), data e ora di arrivo, timbro e firma (leggibile) del destinatario; sarà trattenuta dal destinatario del rifiuto per essere registrata sul registro di carico e scarico e l eventuale denuncia annuale dei rifiuti trattati (MUD); Copia 4): detentore compilata in tutte le sue parti (come le precedenti) dovrà essere restituita al detentore entro e non oltre 2 giorni lavorativi dal termine del trasporto (almeno in forma provvisoria via fax al n che verrà indicato dalle Società appaltanti). In caso di errata compilazione, il formulario dovrà essere annullato, barrandolo totalmente con una riga e scrivendo a chiare lettere ANNULLATO ; dovrà essere riportato in sede della ditta appaltatrice, che ne curerà l archiviazione; è tassativamente proibita la distruzione dei formulari compilati erroneamente ed annullati. Nel caso di spandimento diretto dei fanghi su suolo agricolo, a cura della ditta appaltatrice dovrà essere redatta la scheda di accompagnamento prevista dall allegato III A del D. Lgs. n 99 del 21/01/1992. ART. 8) QUANTIFICAZIONE DEI MATERIALI TRASPORTATI I materiali residui degli impianti di depurazione oggetto del presente appalto verranno quantificati tramite pesata o presso l impianto di produzione (se dotato di pesa) o presso il sito di recupero/trattamento/smaltimento in cui verrà conferito il rifiuto di cui trattasi; nel caso fossero avviati allo smaltimento su terreno agricolo presso azienda non dotata di sistema di pesatura, i fanghi verranno pesati presso l impianto di pesatura (sia pubblico che privato) più comodo per il servizio da effettuarsi, scelto concordemente tra le Pag. 6 / 12

7 società appaltanti e la ditta aggiudicataria; gli oneri per la pesatura saranno a carico della ditta aggiudicataria. ART. 9) ONERI, OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DELLA DITTA La ditta dovrà essere in possesso dei mezzi e delle tecnologie per soddisfare alle richieste del presente capitolato, nonché di aver stipulato polizza assicurativa con copertura adeguata per i danni sia materiali che ambientali che i mezzi della ditta potrebbero provocare agli impianti Aziendali durante l effettuazione del servizio di cui trattasi. In particolare dovrà provvedere a stipulare idonea polizza assicurativa a copertura di eventuali responsabilità, con minimo di copertura di ,00 (tremilioni) per danni a persone e di ,00 (cinquemilioni) per danni a cose, con esplicita clausola relativa ai danni ambientali. La ditta aggiudicataria si obbliga a tenere le società appaltanti rilevate ed indenni da ogni e qualsiasi richiesta di risarcimento od azione presente o futura in dipendenza del presente contratto. Nel caso la ditta aggiudicataria individuasse, nel corso dell appalto, dei siti di conferimento diversi da quelli indicati in offerta, dovrà richiederne accettazione alle stazioni alle stazioni appaltanti, allegando copia degli estremi dell iscrizione all Albo nazionale Gestori Ambientali e/o copia dell autorizzazione all esercizio per i siti interessati. Le società appaltanti si riservano la facoltà, sia prima che dopo l aggiudicazione, di compiere dei sopralluoghi atti a verificare l esistenza degli impianti di recupero indicati in sede di gara nonché la rispondenza riguardo le norme vigenti e la correttezza nell esecuzione delle operazioni indicate in autorizzazione. Si intendono comprensivi nel prezzo di appalto i compensi per le seguenti prestazioni della ditta aggiudicataria: 1) preparazione dei formulari di accompagnamento dei rifiuti di cui trattasi, dall impianto di produzione al sito in cui avverranno le operazioni di recupero; 2) preparazione delle schede di accompagnamento previste dalla vigente normativa, nel caso di smaltimento diretto in agricoltura; 3) obbligo formale a comunicare via fax o via (ai numeri e/o indirizzi che verranno indicati dalle stazioni appaltanti) entro due giorni lavorativi dal termine del trasporto, il peso effettivamente riscontrato presso il sito di conferimento, qualora sul formulario venga indicata la dicitura peso da verificarsi a destino ; 4) adozione di tutti i provvedimenti, i mezzi e le procedure necessarie per eseguire il servizio nel rispetto delle vigenti norme antinfortunistiche, di tutela ambientale e del codice della strada; 5) rispetto di quanto deriva dalle disposizioni vigenti e future sull assunzione del personale e dai contratti di lavoro di categoria; ogni onere per previdenza, assistenza ed assicurazioni; 6) presentazione di una cauzione con le modalità previste dall art. 113 del D. Lgs. n 163/2006, a garanzia degli obblighi assunti; la cauzione dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. La ditta aggiudicataria sarà tenuta all osservanza di tutte le leggi e regolamenti in materia di tutela ambientale in vigore, o che potranno essere emanati dalle competenti Autorità, anche dopo la stipulazione del contratto. Per tutto quanto non altrimenti stabilito, la ditta aggiudicataria è soggetta all osservanza delle norme vigenti per gli appalti pubblici. Entro 10 giorni lavorativi dalla consegna del servizio, la ditta aggiudicataria comunicherà alle società appaltanti il nome del referente per il servizio di cui trattasi; Pag. 7 / 12

8 fornirà inoltre numeri di telefono, fax e/o in cui deve essere sempre reperibile, per tutta la durata del servizio, un rappresentante della ditta stessa. ART. 10) VIGILANZA, CONTROLLO E PENALITÀ La vigilanza ed il controllo sul servizio competono alle Direzioni Tecniche delle società appaltanti, o a loro delegati. L inosservanza degli obblighi contrattuali del presente Capitolato è accertata dalle Direzioni Tecniche apposito verbale, che verrà notificato all Appaltatore; nel verbale verranno comunicate le relative penalità previste nel sussiego del presente CSA. L Appaltatore potrà produrre le sue deduzioni entro tre giorni dalla data della notifica; trascorso inutilmente tale termine o nel caso in cui non siano ritenute accettabili, verrà stornato l importo relativo alle suddette penalità dalla fatturazione del primo mese disponibile. L Appaltatore, in sede di contabilità finale, potrà avanzare giustificate riserve sulle sanzioni applicate, in merito alle quali decideranno le Direzioni Tecniche delle società appaltanti. Sono previste le seguenti penalità: a) inosservanza delle disposizioni emanate dal Responsabile del Servizio: 150,00; b) mancata consegna dei documenti di trasporto nei modi e termini stabiliti agli artt. 7) e 9) e/o errata compilazione degli stessi: per ogni documento fuori termini e/o errato; 100,00; c) smarrimento del documento di trasporto: 100,00; d) violazione dei limiti di velocità all interno degli impianti di depurazione: 100,00; e) per qualsiasi altra negligenza non espressamente contemplata nei precedenti paragrafi che pregiudichi palesemente la qualità del servizio: 100,00 f) mancato rispetto dei tempi di intervento previsti all art. 7) del presente capitolato, relativamente alla consegna dei cassoni scarrabili vuoti a servizio delle nastropresse presso gli impianti di Caorle, Eraclea Mare, Jesolo, San Donà, Meolo, Monastier, Quarto d Altino, Roncade e Silea: 100,00 per ogni ora di ritardo, ferme restando le responsabilità civili e penali derivanti dalla mancata tempestività nell esecuzione dell intervento richiesto; g) mancato rispetto del calendario concordato per la messa a disposizione dei cassoni e/o mezzi per lo svuotamento di letti di essiccamento di cui all art. 6) del presente capitolato: 500,00 per ogni giorno di ritardo nell esecuzione dei lavori, fino ad un importo massimo pari al 10% dell'ammontare dell importo di aggiudicazione. Superato detto limite il contratto si intenderà automaticamente risolto, ai sensi del successivo art. 13), senza che la ditta appaltatrice possa aver nulla a pretendere dalle società appaltanti. L importo delle eventuali penali verrà detratto dal credito d impresa o, in difetto di questo, dalla cauzione depositata o costituita. ART. 11) PAGAMENTI Il servizio sarà computato e valutato unicamente a misura, sulla base dei valori riportati sui formulari di trasporto, dopo pesatura presso i siti di destinazione. La ditta aggiudicataria presenterà, con frequenza mensile, fattura dettagliata e cumulativa delle prestazioni effettuate rispettivamente per A.S.I. S.P.A e per SILE-PIAVE S.P.A.; i pagamenti saranno effettuati entro 60 giorni f.m. a decorrere dalla data di ricevimento di regolare fattura, tramite bonifico sulla banca indicata dalla ditta appaltatrice. Pag. 8 / 12

9 Il pagamento del servizio dell ultimo periodo, sarà effettuato a seguito della redazione del certificato di regolare esecuzione che sarà emesso entro 90 (novanta) giorni dal termine del servizio; successivamente si provvederà allo svincolo della garanzia contrattuale. ART. 12) PIANI DI SICUREZZA In conformità a quanto stabilito dal Decreto Legislativo 19 Settembre 1994, n. 626, e s.m. e i., La ditta aggiudicataria del servizio di cui trattasi prende atto di quanto segue: viabilità interna dell impianto; norme e comportamenti in caso di emergenza; dislocazione dei servizi igienici; dislocazione degli apparecchi telefonici. La ditta aggiudicataria dovrà inoltre tenere conto che nell area degli impianti di depurazione in cui verrà svolto il servizio di cui trattasi, il personale incaricato potrà essere soggetto ai seguenti rischi: rischio biologico, causato dagli agenti biologici presenti nelle acque di scarico trattate e nei fanghi di risulta; l Appaltatore dovrà provvedere ad idonea profilassi preventiva, sentito il proprio medico competente, alla luce di quella adottata dalla Società per i propri operatori (vaccinazione antitetanica, vaccinazioni antiepatite, ecc.). rischio di incendio od esplosione, causato dalla presenza di linee di gas biologico. All interno di questa area è fatto divieto di fumare, divieto di usare fiamme libere, motori elettrici, motori a scoppio, nonché utensili che provochino scintille tali da innescare incendi e/o esplosioni; rischi da rumore, causato da apparecchiature in funzione. All interno di queste zone è fatto obbligo di utilizzo di mezzi di protezione individuali; rischio di caduta, causato dalla presenza di vasche di trattamento; rischio da ridotto galleggiamento, causato da insufflazione di aria nelle vasche di trattamento; rischio elettrico, per la presenza di apparecchiature ed impianti elettrici, linee elettriche aeree ed interrate; rischio chimico, per la presenza di serbatoi di reagenti di processo (sostanze corrosive, e/o caustiche, ecc., necessarie per il funzionamento dell impianto. Possibile presenza di pavimentazione bagnata o comunque accidentalmente scivolosa. E quindi obbligatorio l utilizzo di scarpe antinfortunistiche, con suola antiscivolo per limitare inoltre le conseguenze di urti e schiacciamento dei piedi; tale obbligo non sussiste solo nella zona uffici e servizi igienici; la presenza di mezzi di trasporto e di movimentazione può costituire fonte di pericolo; i mezzi della ditta aggiudicataria devono pertanto seguire esclusivamente i percorsi indicati dal personale di gestione dell impianto. Nei casi di emergenza, e quando richiesto dal personale delle società appaltanti i dipendenti dell Appaltatore abbandoneranno il luogo in cui stanno operando, lasciando in sicurezza macchine, impianti ed apparecchiature utilizzate e - in relazione all urgenza del caso si recheranno dove verrà loro indicato. ART. 13) RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Nel caso che per qualsiasi motivo, imputabile alla ditta aggiudicataria, il servizio in oggetto non fosse espletato nei termini previsti, le società appaltanti potranno avvalersi Pag. 9 / 12

10 della facoltà di risolvere il contratto in qualsiasi momento, previa contestazione scritta inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno, entro 15 giorni dal verificarsi dell omissione e/o inadempienza contestata, senza che la ditta possa pretendere indennizzo alcuno. Qualora le società appaltanti lo reputassero necessario provvederanno d ufficio alla riparazione di eventuali danni causati agli impianti per colpa o incuria della ditta appaltatrice; l importo dei relativi lavori verrà detratto dal credito d impresa o, in difetto di questo, dalla cauzione depositata o costituita. Nessuna eccezione e/o riserva potrà essere sollevata dalla ditta aggiudicataria sull entità e sul costo dei lavori eseguiti direttamente da società appaltanti a causa di mancata esecuzione di essi da parte della ditta, e nessuna eccezione quindi sulle detrazioni applicate. Nel caso la ditta sospendesse il prelievo dagli impianti dei cassoni carichi per il loro trasporto ai siti di trattamento/smaltimento per indisponibilità di questi ultimi, decorsi 5 giorni lavorativi dall ultimo trasporto, le società appaltanti si riservano la facoltà di risolvere il contratto e di procedere all affidamento del servizio alla seconda classificata, con richiesta formale alla ditta aggiudicataria di rimborso dei maggiori oneri da sostenersi. ART. 14) SPESE CONTRATTUALI Sono a carico della ditta aggiudicataria tutte le spese inerenti alla stesura ed alla registrazione del contratto relativo al servizio oggetto del presente appalto. San Donà di Piave, 20 OTTOBRE 2008 IL DIRETTORE GENERALE Dr. Ing. Ferdinando Babato Pag. 10 / 12

11 INDICE Art. 1) Art. 2) Art. 3) Art. 4) Art. 5) Art. 6) Art. 7) Art. 8) Art. 9) Art. 10) Art. 11) Art. 12) Art. 13) Art. 14) OGGETTO DELL APPALTO DISCIPLINA NORMATIVA DEL SERVIZIO IMPORTO E DURATA DELL APPALTO NORME GENERALI QUANTITÀ STIMATE DELL APPALTO CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO DOCUMENTI DI VIAGGIO QUANTIFICAZIONE DEI MATERIALI TRASPORTATI ONERI, OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DELLA DITTA VIGILANZA, CONTROLLO E PENALITÀ PAGAMENTI PIANI DI SICUREZZA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO SPESE CONTRATTUALI Allegato n 01 Facsimile per la presentazione dell offerta economica Pag. 11 / 12

12 ALLEGATO N 01 FACSIMILE PER LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICA. APPALTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO FINALE DI FANGHI DERIVANTI DAL TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE URBANE DI IMPIANTI GESTITI DALL A.S.I. S.P.A. E SILE PIAVE S.P.A. Voce Descrizione Ton/anno /ton /ton (lettere) totale (cifre) presunte (cifre) 01 CER da disidratazione meccanica: importo unitario in /ton (in cifre e in lettere) comprensivo di ogni onere per il servizio di messa a disposizione di cassoni scarrabili, loro movimentazione e trasporto al sito di trattamento/smaltimento proposto dalla ditta offerente, presso il quale il rifiuto venga sottoposto a processi che ne consentano il recupero e/o il riciclo (suolo agricolo e/o compostaggio e/o altro) comprensivo del costo di smaltimento finale 02 CER da letti di essiccamento: 900 tariffa unitaria espressa in /ton (in cifre e in lettere) comprensiva di ogni onere per il servizio di messa a disposizione e movimentazione dei cassoni scarrabili (caricamento in onere a società appaltanti) e loro trasporto al sito di trattamento/smaltimento proposto dalla ditta offerente, presso il quale il rifiuto venga sottoposto a processi che ne consentano il recupero e/o il riciclo (suolo agricolo e/o compostaggio e/o altro) comprensivo del costo di smaltimento finale; Totale 03 CER da letti di essiccamento - caricamento: tariffa unitaria espressa in /ton (in cifre e in lettere) per la sola attività di caricamento dei cassoni scarrabili e/o camion, con ogni onere a carico della ditta aggiudicataria 900 Pag. 12 / 12

**** Capitolato TECNICO PRESTAZIONALE

**** Capitolato TECNICO PRESTAZIONALE **** Capitolato TECNICO PRESTAZIONALE Servizio di noleggio contenitori, trasporto, smaltimento o recupero dei rifiuti speciali provenienti da impianto di depurazione periodo dal 01-01-2016 al 31-12-2016.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Idroservice S.r.l. N 214638/B Casella Postale n 319 Lecco Centro - 23900 Lecco Capitale Sociale 4.249.000 int.vers. - socio unico CF - P. IVA e Registro Imprese C.C.I.A.A. di Lecco n 03430120133 - REA

Dettagli

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO C A T A N I A SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO A DISCARICA AI FINI DELLO SMALTIMENTO DEI FANGHI (C.E.R. 19 08 05) E DELLE SABBIE RESIDUALI DEL PROCESSO DI DEPURAZIONE (C.E.R. 19 08 02 ) PRODOTTI DALL'IMPIANTO

Dettagli

n 2011112799 SGQ Certificato n. 1115798

n 2011112799 SGQ Certificato n. 1115798 CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO RIFIUTI BIODEGRADABILI (organico e potatura) RACCOLTI IN CASSONI SCARRABILI DA MC. 25-30, DALLA SEDE SOCIALE DI Bar.S.A. S.p.A. ALLA SEDE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO D APPALTO RELATIVO AL SERVIZIO BIENNALE DI RACCOLTA, TRASPORTO FERROSI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI DERIVANTI DALLA

REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO D APPALTO RELATIVO AL SERVIZIO BIENNALE DI RACCOLTA, TRASPORTO FERROSI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI DERIVANTI DALLA Contratto Rep. n. COMUNE DI BERCHIDDA PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO D APPALTO RELATIVO AL SERVIZIO BIENNALE DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO A RECUPERO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE CONDIZIONI TECNICHE PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CARICO,TRASPORTO E RECUPERO/RICICLO DI RIFIUTI METALLO CODICE CER 20.01.40. CAPITOLATO TECNICO

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CARICO,TRASPORTO E RECUPERO/RICICLO DI RIFIUTI METALLO CODICE CER 20.01.40. CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CARICO,TRASPORTO E RECUPERO/RICICLO DI RIFIUTI METALLO CODICE CER CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 8 Art. 1 - Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEI SERVIZI GENERALI I Reparto 1 Divisione Piazza della Marina, 4 00196 - Roma www.commiservizi.difesa.it e-mail: commiservizi@commiservizi.difesa.it Tel.: 06/36806378

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di manutenzione programmata e straordinaria

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

COMUNE DI VALPELLINE

COMUNE DI VALPELLINE COMUNE DI VALPELLINE c/o Municipio: Loc. Les Prailles, 7 11010 Valpelline (AO) - Tel. 0165/73227 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO LOCALI DEL BAR RISTORANTE DI PROPRIETÀ COMUNALE, SITO IN FRAZ. LES PRAILLES

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RECUPERO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI, RUP ED ALTRI RIFIUTI SPECIALI, DERIVANTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI CARDITO PER LA DURATA DI ANNI 1. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto SCHEMA di Contratto d'appalto tipo CONTRATTO D APPALTO TRA Il sig. nato a il e residente a C.F. in seguito denominato

Dettagli

In data.. TRA PREMESSO

In data.. TRA PREMESSO i.e.s. CONVENZIONE PER IL CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI, SPECIALI NON PERICOLOSI E PERICOLOSI AI SENSI DEL D.LGS. 03/04/2006 N.152 ARTICOLO 188 COMMA 2 LETTERA C). In data.. TRA AnconAmbiente S.p.A.

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E LE IMPRESE PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO ETERNIT SUL TERRITORIO COMUNALE

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E LE IMPRESE PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO ETERNIT SUL TERRITORIO COMUNALE CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E LE IMPRESE PER L EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO ETERNIT SUL TERRITORIO COMUNALE Art. 1. Oggetto 1.1 La presente convenzione ha come obiettivo

Dettagli

Impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi Via Astico, 1 36066 Sandrigo (VI)

Impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi Via Astico, 1 36066 Sandrigo (VI) PROCEDURA DI ACCETTAZIONE RIFIUTI IN ENTRATA n. 11042438 PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI SANDRIGO Impianto di recupero rifiuti speciali non pericolosi Via Astico, 1 36066 Sandrigo (VI) Partnership Ambientale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Titolo: CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO SENZA CONDUCENTE ( A FREDDO) DI AUTOMEZZI, PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA DI RIFIUTI SOLIDI URBANI PER MESI

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

AQUAPUR MULTISERVIZI SPA Via di Lucia, n. 67 55016 PORCARI (LU)

AQUAPUR MULTISERVIZI SPA Via di Lucia, n. 67 55016 PORCARI (LU) AQUAPUR MULTISERVIZI SPA Via di Lucia, n. 67 55016 PORCARI (LU) RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA PER L ACCORDO QUADRO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DI RIFIUTI PRODOTTI DAL TRATTAMENTO

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v.

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La scrivente Società intende affidare l incarico per il servizio di carico - trasporto avvio a recupero, presso impianto/i di compostaggio, della frazione

Dettagli

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR $OOHJDWR³* DOOD'HWHUPLQD]LRQHQƒGHO 3529,1&,$',%5,1',6, &$3,72/$7263(&,$/(' $33$/72 2JJHWWRGHOO DSSDOWR L appalto ha per oggetto i lavori di manutenzione ordinaria, pronto intervento e interventi straordinari

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (art.26 D.Lgs. 81/2008)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (art.26 D.Lgs. 81/2008) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (art.26 D.Lgs. 81/2008) FORNITURA DI N 1 TURBO COMPRESSORE PER EROGAZIONE ARIA A VASCHE DI OSSIDAZIONE PRESSO IMPIANTO DI DEPURAZIONE DI CAORLE VIA

Dettagli

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1 Spett.le LAVENETA Via Costanza n. 2/a Loc. S. Vito Altivole (TV) TRASMISSIONE VIA PEC LAVENETASRL@PEC. Oggetto: lettera commerciale per l affidamento dell appalto specifico per lavori di manutenzione straordinaria

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INCARICO DI ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI OBBLIGATORI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL PERSONALE E DEI COLLABORATORI PER IL PERIODO 1/1/2012-31/12/2013 CIG Z990278489 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 -

Dettagli

1. Oneri stimati per la sicurezza dovuti ai rischi interferenti (ai sensi dell art. 26 comma 5 del D.Lgs. 81/08).

1. Oneri stimati per la sicurezza dovuti ai rischi interferenti (ai sensi dell art. 26 comma 5 del D.Lgs. 81/08). ALLEGATO 4 al Capitolato DISCIPLINARE SICUREZZA STAMPANTI 1. Oneri stimati per la sicurezza dovuti ai rischi interferenti (ai sensi dell art. 26 comma 5 del D.Lgs. 81/08). Oggetto: attività di noleggio

Dettagli

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE 1 Brindisi Ovest P.IVA 00198010746 del Comune Capofila (istituita con decreto del Commisario ad Acta regionale n.2 del 18/06/2013) SAN PANCRAZIO SALENTINO FRANCAVILLA FONTANA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 1 DISTRETTO DELLA

Dettagli

Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate. Lettera d invito

Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate. Lettera d invito 1 Massa 24 giugno 2013 Spett.le: Ditte invitate Lettera d invito Oggetto: gara per la fornitura di servizi di smaltimento rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, con ricorso a procedura di affidamento

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO C O M U N E D I P A L E R M O PUBBLICA ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO Pagina 1 di 7 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA

Dettagli

PUBBLICAZIONE ATTO SU WEB. OGGETTO: Affidamento servizio manutenzione carrozzeria automezzi ASL VC. Anno 2015

PUBBLICAZIONE ATTO SU WEB. OGGETTO: Affidamento servizio manutenzione carrozzeria automezzi ASL VC. Anno 2015 Pag 1/5 OGGETTO: Affidamento servizio manutenzione carrozzeria automezzi ASL VC. Anno 2015 CIG ZAC118EAB8. L'ASL VC intende procedere all'affidamento del servizio manutenzione carrozzeria per gli automezzi.

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA Servizio di manutenzione di tutti gli estintori installati presso gli Uffici Comunali. Questa Amministrazione

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER UN SERVIZIO DI TRATTAMENTO FINALIZZATO AL RECUPERO DI R.U. - R.D

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER UN SERVIZIO DI TRATTAMENTO FINALIZZATO AL RECUPERO DI R.U. - R.D 1 MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER UN SERVIZIO DI TRATTAMENTO FINALIZZATO AL RECUPERO DI R.U. - R.D. E DI UN SERVIZIO DI SMALTIMENTO SOVVALLI CONFERITI DALL ASIA NAPOLI SPA Disciplinare tecnico 2 1. Principi

Dettagli

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato SERVIZI COMUNALI S.p.A. CONTRATTO DI SMALTIMENTO Rifiuti solidi urbani e assimilati tra con sede legale in n., codice fiscale e partita I.V.A. n., in persona del Suo Legale Rappresentante sig. (di seguito

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann, 15 (cap. 26900) P.IVA 11125130150, nella persona del Segretario Generale f.f.,

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO UFFICIO CONTRATTI E APPALTI AOU Procedura aperta FORNITURA TRIENNALE DI GAS TERAPEUTICI DIAGNOSTICI PER R.M.N. E PER CRIOCONSERVAZIONE PER LE ESIGENZE DELLE STRUTTURE DELL

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMMOBILI E DELLE RETI DI PROPRIETA COMUNALE OPERE DA IMPRENDITORE EDILE ANNI 2010 2011-2012 UFFICIO

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V.

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. CERVELLO 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO PAG. 3 ART. 2PRESCRIZIONI

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA Gara per la fornitura di gas metano per il periodo 1 dicembre 2008 30 novembre 2009 ed energia elettrica per l anno solare 2009 all Università degli Studi di Perugia 1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno Via dei Lavoratori, 21 57016 Rosignano Marittimo (LI) tel. 0039 0586/724434 fax 0586/724274 Capitolato Speciale d Appalto per la fornitura di gas GPL per le

Dettagli

Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 2

Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 2 Procedura aperta per l affidamento di gas naturale per il periodo 01.01.2015 31.12.2015. Autorizzata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 22.07.2014. Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA

Dettagli

Città di Portici Provincia di Napoli

Città di Portici Provincia di Napoli CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI OLII ESAUSTI DI ORIGINE DOMESTICA CLASSIFICATI CON IL C.E.R. 20.01.25 (OLI E GRASSI COMMESTIBILI) ART. 1 NATURA E OGGETTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 60347701BF CAPITOLATO SPECIALE Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli 1 INDICE Art. 1 Glossario Art. 2 Oggetto dell Appalto

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali SCHEMA Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali CORPO FORESTALE DELLO STATO Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Pistoia Rep. n ATTO DI CONCESSIONE tra il Mi.P.A.A.F - C.F.S. -

Dettagli

APPROVATO con deliberazione del Consiglio Comunale n. 56 del 26.07.2001

APPROVATO con deliberazione del Consiglio Comunale n. 56 del 26.07.2001 REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI LIQUAMI E/O RIFIUTI LIQUIDI AL DEPURATORE COMUNALE MEDIANTE AUTOBOTTE ALL IMPIANTO DI DEPURAZIONE DI CAORLE VIA TRAGHETE. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA 1 CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA l Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di seguito indicato per brevità Istituto, con Codice Fiscale nr.80054330586

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 ALLEGATO C) REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI CONSUMABILI PER MACCHINE D

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA FIDEJUSSORIA COMUNE DI TRAPANI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA FIDEJUSSORIA COMUNE DI TRAPANI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO POLIZZA FIDEJUSSORIA COMUNE DI TRAPANI FIDEJUSSIONE A GARANZIA DEGLI OBBLIGHI DERI- VANTI DA GESTIONE POST CHIUSURA VASCHE DI DISCARICA LOTTO 1 1 Schema di condizioni contrattuali

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

COMUNE DI VILLENEUVE

COMUNE DI VILLENEUVE COMUNE DI VILLENEUVE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA DISCARICA SITA IN LOC. CHAMPLONG DESSUS NEL COMUNE DI VILLENEUVE DI 2^ CATEGORIA DI TIPO A PER LO SMALTIMENTO DI RIFIUTI SPECIALI INERTI. Approvato

Dettagli

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: -

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - SICULA TRASPORTI S.R.L., con sede a Catania in Via Antonino

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

P.O. 01 Accettazione rifiuti

P.O. 01 Accettazione rifiuti Accettazione dei rifiuti (Piano gestione rifiuti ai sensi della DGR X/2031 del 01/07/2014) ELENCO DELLE REVISIONI REV. N Descrizione Revisioni DATA Preparato RI Verificato RQ Approvato PRE 0 PRIMA EMISSIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA SETTORE SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO INTERVENTI SOCIALI Via Roma, 54 18038 SANREMO (IM) Tel. 0184/59281 Fax

Dettagli

VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä

VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA A MEZZO BUONI PASTO AL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI MARIGLIANO ART. 1 OGGETTO Il presente

Dettagli

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE ALLEGATO 1.A MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE -------- Dati anagrafici Il sottoscritto. nato a il. residente in via.... n.. cap... del Comune di Prov..... nella qualità di... dell

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

Il contratto di concessione prevede che il Concessionario si occupi delle seguenti attività:

Il contratto di concessione prevede che il Concessionario si occupi delle seguenti attività: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL AREA DA ADIBIRE A STAZIONE DI RIFORNIMENTO DI METANO ED EVENTUALI ALTRI CARBURANTI IN VIA P.GENERALI 25 - NOVARA 1. PREMESSA SUN S.p.A.

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

GARA PNEUMATICI ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE I Obblighi in materi di sicurezza ed igiene del lavoro S O M M A R I O

GARA PNEUMATICI ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE I Obblighi in materi di sicurezza ed igiene del lavoro S O M M A R I O 1 di 5 S O M M A R I O 1 OBBLIGHI DITTA AGGIUDICATARIA... 2 1.1 GENERALITÀ... 2 1.2 OBBLIGHI IN FASE DI GARA... 2 1.3 OBBLIGHI DOPO L AGGIUDICAZIONE... 3 2 RISCHI INTERFERENTI... 4 3 FORMAZIONE OBBLIGATORIA...

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 Novembre 2008 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di fornitura gasolio

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa

COMUNE DI PISA. Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di Via Puglia in Pisa COMUNE DI PISA Direzione Finanze e Politiche Tributarie Ufficio Economato-Provveditorato U.O. Provveditorato Capitolato speciale d appalto per la fornitura e posa in opera di arredi per l asilo nido di

Dettagli

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO

CIG: 1724479D13. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO ALL. B AFFIDAMENTO AI SENSI DEGLI ARTT. 19 E 27 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLE ATTIVITÀ DI CONSULENZA SPECIALISTICA PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO DI FLUSSO DEGLI ACQUIFERI E DI DISPERSIONE DEGLI

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Servizio Sanitario Nazionale Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Il presente Capitolato Speciale ha per

Dettagli

AVVISO. Nessuna responsabilità potrà essere ascritta alla Cassa ove l offerta non pervenisse in tempo utile per eventuali disguidi postali.

AVVISO. Nessuna responsabilità potrà essere ascritta alla Cassa ove l offerta non pervenisse in tempo utile per eventuali disguidi postali. Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti Via Mantova, 1 00198 Roma Tel.: 06 47486.1 Fax: 06 4820322 http://www.cnpadc.it AVVISO La Cassa Nazionale di Previdenza e

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte dovranno essere inviate a: Università degli Studi di Sassari. Ufficio Protocollo Piazza Università, 21 07100 Sassari

BANDO DI GARA. Le offerte dovranno essere inviate a: Università degli Studi di Sassari. Ufficio Protocollo Piazza Università, 21 07100 Sassari BANDO DI GARA I.1) denominazione, indirizzo: Università degli Studi di Sassari P.I. 00196350904 Ufficio Economato e Patrimonio Largo Porta Nuova, 2 07100 Sassari. Punti di contatto: come al punto I.1)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Settore Servizi Ambientali Via Ottavio Valiante, 30 84078 Vallo della Lucania (SA) GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO E SMALTIMENTO DI RIFIUTI COSTITUITI DA FANGHI DERIVANTI DAL TRATTAMENTO

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico SERVIZIO DI VIGILANZA E VERIFICA ACCESSI PER L ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO DI PADOVA * * * * * * CAPITOLATO

Dettagli

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 AREA TECNICA E MANUTENTIVA 0964. 672324 0964.672300 e-mail ufficiotecnico@cert.comune.bovalino.rc.it SCHEMA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

Linee guida compilazione formulario di identificazione rifiuti

Linee guida compilazione formulario di identificazione rifiuti Gestione e consulenza rifiuti elettronici e da ufficio v.2.0 del 06/09/2011 Linee guida compilazione formulario di identificazione rifiuti LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL FORMULARIO 2 Le presenti linee

Dettagli

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO

COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO COMUNE DI CARDITO PROVINCIA DI NAPOLI SERVIZIO AMBIENTE E VERDE PUBBLICO C.so Cesare Battisti,44 80024 Cardito (NA) Tel./Fax 081/8301413 mail: ambiente2004@libero.it DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DELL IMPIANTO CASA PENTA E TRASPORTO RIFIUTI A SMALTIMENTO FINALE 1 Articolo n 1: (Oggetto Dell appalto) L appalto ha per oggetto l affidamento

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli