Migliorare la Bottom-Line attraverso certificazioni universalmente riconosciute

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Migliorare la Bottom-Line attraverso certificazioni universalmente riconosciute"

Transcript

1 Corsi APICS CPIM

2 JPS: Consulenza, Formazione, Tecnologia JPS è una società di consulenza specializzata in Operations e Supply Chain. Da oltre dieci anni, i suoi consulenti affiancano le imprese in progetti finalizzati alla reingegnerizzazione dei processi di business e all implementazione di soluzioni IT di supporto (ERP di fascia alta, applicazioni specifiche per la pianificazione e la schedulazione).: I suoi clienti sono aziende manifatturiere e di servizio di dimensioni diverse, operanti in settori quali l aeronautica, la meccanica, il controllo fluidi, l impiantistica, l elettrochimica, il fashion, i media & communication. Tra di esse, gruppi internazionali caratterizzati da supply chain globali, con esperienze sul campo in Germania, Cina, Brasile, USA e India. L attività di formazione è per JPS il naturale complemento alla fornitura di servizi di consulenza. I senior partner, CPIM e istruttori certificati APICS, insegnano dal 2007 presso la facoltà di Ingegneria dell Università di Firenze e il loro corso (Programmazione e Controllo della Produzione), si propone come punto di collegamento tra i mondi del business e della ricerca. Alla didattica universitaria, JPS affianca la formazione specialistica presso le aziende, proponendo corsi di formazione, workshop e business simulation. Attraverso il titolo di Authorized Education Provider, APICS identifica in JPS un partner qualificato, stabile ed affidabile: con questa designazione, culmine di un processo di selezione e di accreditamento, APICS sceglie ufficialmente JPS per divulgare in Italia il body of knowledge e la didattica che da oltre quarant anni rappresentano lo standard ed il riferimento globale nell ambito delle Operations e della Supply Chain. APICS The Association for Operations Management APICS The Association for Operations Management è leader nel settore della certificazione e della formazione di specialisti in Operations e Supply Chain. Dal 1957, professionisti ed aziende si rivolgono ad APICS per l eccellenza dei suoi corsi, per il valore delle sue certificazioni - riconosciute a livello internazionale -, per la completezza e la profondità del suo body of knowledge, per il network globale Risorse altamente qualificate e pronte per le sfide globali Far parte della comunità di APICS, in qualità di professionisti certificati o di semplici membri, oggi significa accedere ad un gruppo internazionale ed esclusivo di esperti che ogni giorno affrontato sfide simili, condividendo soluzioni e best practice, nella prospettiva di un sviluppo continuo delle loro carriere. L universo APICS ad oggi conta circa membri in di esperti che essa raccoglie e mette in contatto: attraverso questi strumenti, organizzazioni piccole e grandi corporate, imprese locali e pubbliche amministrazioni, aziende di servizio e colossi manifatturieri investono per raggiungere livelli superiori di efficienza e di efficacia, al fine di incrementare la loro competitività e la soddisfazione dei loro clienti. Incrementando la bottom line. oltre aziende tra cui 93 delle prime 100 della classifica di Fortune: per loro APICS eroga la più avanzata formazione nell ambito delle operations e della supply chain, contribuendo in modo determinante al loro successo individuale e alla prosperità delle organizzazioni di cui fanno parte. Migliorare la Bottom-Line attraverso certificazioni universalmente riconosciute 2 Le certificazioni sono la punta di diamante dei servizi che APICS offre alle aziende e ai loro manager: esse sono considerate in tutto il mondo lo standard dell eccellenza professionale e della qualità, sia nel comparto manifatturiero che in quello dei servizi. Con oltre professionisti che ad oggi hanno ottenuto la certificazione CPIM (Certified in Production and Inventory Management) e circa che hanno conseguito il titolo di CSCP (Certified Supply Chain Professional), APICS è la più ampia e ricca comunità di specialisti del settore: attraverso la definizione di una terminologia standard, di practice consolidate e di provata efficacia, di un sapere costruito in decenni di esperienza in tutto il mondo, la certificazione APICS permette di: - Guadagnare leadership, facendo leva su un expertise riconosciuto, su una maggiore sicurezza e su una solida consapevolezza - Garantirsi maggiori possibilità di carriera, aprendo la prospettiva di ricoprire incarichi importanti nelle organizzazioni di appartenenza - Aggiungere valore alle proprie aziende, conoscendo i meccanismi e gli strumenti che le possono portare ad essere più competitive e profittevoli.

3 Certificazione CPIM: maximize your performance Il percorso formativo che conduce alla certificazione APICS CPIM è progettato per i professionisti del settore delle Operations, offrendo loro tutti gli elementi necessari per affrontare in modo strutturato ed efficace l attuale contesto di business. L approfondimento con il quale APICS affronta i temi della pianificazione, della produzione e della gestione dello stock - finalizzato a potenziare la comprensione delle loro dinamiche e la capacità di governarle - è la ragione per la quale migliaia di aziende nel mondo incoraggiano le loro risorse chiave ad ottenere la certificazione CPIM. Dal 1973, il programma APICS CPIM ha formato più di professionisti sulla terminologia, i concetti e le strategie tipiche del demand management, del procurement, della pianificazione dei materiali e degli acquisti, della pianificazione della capacità produttiva, del sales and operations planning, del master scheduling, della misurazione delle performance, della relazione con i fornitori, del controllo della qualità e del miglioramento continuo. Il valore del body of knowledge che sta alla base del corso CPIM è confermato anche dalle università americane: l American Council on Education e il New York State Board of Regents raccomandano espressamente i singoli atenei al riconoscimento di crediti formativi per gli studenti che abbiano ottenuto la certificazione CPIM. La certificazione APICS CPIM è espressamente indirizzata a coloro che operano nelle aree: - Production and inventory management - Operations - Supply chain management - Procurement - Materials management - Purchasing La certificazione CPIM consente ai singoli professionisti di: - incrementare la competenza sui temi della pianificazione e del controllo delle risorse produttive - aumentare l efficienza della supply chain di cui le rispettive aziende sono parte - migliorare le tecniche di previsione e quindi rendere più stabili le operations - anticipare gli eventi ed agire tempestivamente per mitigare i rischi - massimizzare il ROI delle tecnologie impiegate - incrementare la profittabilità aziendale tramite l efficace gestione dello stock - sviluppare la propria credibilità tra colleghi e verso superiori e clienti - capire il ruolo delle diverse funzioni aziendali (quali acquisti, pianificazione, finance, ricerca e sviluppo ecc) ed imparare ad operare in modalità trasversale - sfruttare al massimo le potenzialità dei sistemi ERP come strumenti di gestione cross-funzionale Le organizzazioni in cui operano i professionisti CPIM hanno quindi la possibilità di: - Sviluppare un know-how che consenta di rendere più efficaci ed efficienti le operations - Disporre di strumenti che permettono di governare adeguatamente una supply chain globale, nella quali clienti, fornitori, stabilimenti e distributori sono ovunque - Favorire la coerenza tra le scelte strategiche e le decisioni tattiche, favorendo la condivisione delle conoscenze, delle terminologie e delle best practice - Massimizzare il ROI di investimenti quali gli ERP, allo scopo di rendere efficienti le attività ripetitive, di individuare le informazioni necessarie per fare scelte consapevoli e di sviluppare una mentalità cross-funzionale. Secondo l Operations Management Employment Outlook, i professionisti certificati APCIS CPIM guadagnano in media l 11% in più dei loro pari livello 3

4 I Moduli del programma APICS CPIM Il programma del corso APICS CPIM è strutturato in cinque moduli, al fine di favorire la comprensione e la padronanza completa dei principi e delle dinamiche della pianificazione e del controllo delle risorse produttive. Al termine dello studio di ogni modulo, il candidato deve superare un esame: il traguardo finale è il conseguimento della certificazione APICS CPIM. Strategic Management of Resources Detailed Scheduling and Planning Basics of Supply Chain Management Master Planning of Resources Execution and Control of Operations Strategic Management of Resources Basics of Supply Chain Management - Entry Module Il primo modulo prevede lo studio dei fondamentali per la corretta gestione del flusso dei materiali all interno di una supply chain, dai fornitori di materia prima fino ai clienti finali. In questa fase si pone grande attenzione alla definizione dei concetti base e all apprendimento di una terminologia standard e condivisa. Inoltre, si enfatizza il tema della Supply Chain e delle relazioni tipiche tra i soggetti che la compongono. Il modulo Basics of Supply Chain Management è considerato un prerequisito per i successivi, i quali affrontano argomenti simili, con un livello di dettaglio decisamente superiore. Master Planning of Resources - Core Competency Module Questo modulo, totalmente aggiornato nel 2011, è focalizzato sullo studio dei processi di demand management, sales and operations planning e master scheduling. Nel dettaglio, si affrontano i temi di bilanciamento dei fabbisogni e delle risorse nei piani di lungo e medio termine. Inoltre, si introducono i concetti di priority e capacity planning Detailed Scheduling and Planning - Core Competency Module Questo modulo è incentrato sulla gestione dello stock, la pianificazione delle materie prime e della capacità produttiva, la relazione con i fornitori e le influenze del Lean e del Just-In-Time su queste aree. Lo studio approfondisce in modo particolare le tecniche di capacity planning nei contesti a forte criticità di approvvigionamento dei materiali e in quelli con poca flessibilità nella disponibilità delle risorse produttive. Inoltre, si analizzano le caratteristiche tipiche dei contesti di gestione Engineer to Order. Execution and Control of Operations - Core Competency Module Questo modulo, totalmente aggiornato nel 2011, affronta i principi, gli approcci e le tecniche necessarie per schedulare, controllare e misurare la produzione vera e propria. L analisi spazia dalla gestione per commessa, alla produzione per lotti, in linea e continua. Si affrontano anche i temi riguardanti il re-manufacturing. 4 Strategic Management of Resources - Capstone Module In questo modulo, i partecipanti studiano la relazione tra la pianificazione strategica delle risorse produttive e le decisioni tattiche che da essa conseguono, determinando le scelte operative. L obiettivo è stimolare e maturare una consapevolezza di più alto livello, legata alla comprensione dei bisogni dei clienti, ma anche ai temi della sostenibilità economica e sociale del business, considerando le ricadute di tutto ciò in termini di operations, processi e fabbisogni di risorse per l azienda.

5 Composizione dei cinque moduli del programma APICS CPIM 1. MODULO BASICS OF SUPPLY CHAIN MANAGEMENT (BSCM) Businesswide concepts Organization Fundamentals Operating Environments Matrix Product/Process Financial Fundamentals Manufacturing Resource Planning Just-in-time Total Quality Management Impact of Environment on System Design and Deployment Theory of Constraints Demand Planning Marketplace-Driven Customer Expectations and Definitions of Value Customer Relationships Demand Management and factors influencing Demand Forecasting models Transformation of Demand into Supply Design for transformation process Sales & Operations Planning Capacity Management Planning (purposes, inputs and outputs) MPS/MRP Execution and Control Performance Measurements Supply Inventory Management Functions of Inventory ABC analysis Economic Order quantity Purchasing & Supplier Relationship Physical Distribution System 2. MODULO MASTER PLANNING OF RESOURCES (MPR) Demand Management General concepts about Business & Strategic Plan Forecasting Demand Customer Relationship Management (CRM) Sales and Operations Planning Purpose of Sales and Operations Planning Sales & Operations Plan Product families Time fences Backlog levels Sales & Operations Planning Process Validating the Production Plan Master Scheduling Relating the Master Scheduling Process to the Business Environment Relating the Master Scheduling to the Planning process Developing and Managing the Master Scheduling Master Scheduling Techniques and Available to Promise (ATP) Measuring Master Schedule Performance Distribution Requirement Planning (DRP) Planning Bill of Material Super Bill and Modular Bill of Material 3. MODULO DETAILED SCHEDULING & PLANNING (DSP) Planning Material Requirements to Support the Master Schedule Techniques and Practices of Inventory Management Identifying information used in the material Planning process Mechanics of the Detailed Material Planning Process Maintain the Validity of the Material Plan Interactions among MRP, Purchasing and Production control Planning Operations to Support the Priority Plan Techniques and Characteristics of the detailed Capacity Planning Process Information used in Detailed Capacity Planning Capacity Requirement Planning Interactions between MRP & CRP Planning Procurement and External Sources of Supply Establishing Relationships with Suppliers Techniques & Concepts for Supplier Partnerships Implementing the new Relationship to Support the Company s Operational Objectives 4. MODULO EXECUTION & CONTROL OF OPERATIONS (ECO) Prioritising and sequencing Work to Be Performed Interfaces between planning and execution of manufacturing Production Environment Scheduling Production and Process Operations Executing the plans, Physical Controls and Results Reporting Authorizing and Reporting activities for Push Systems Authorizing and Reporting activities for Pull Systems PERT Materials transactions Reporting Bottleneck Management Communication both Internal and External Customer- Supplier information Controlling inventory levels and lead time Executing Quality initiatives, Waste elimination & Continuous improvement Plans Evaluating Performance and Providing Feedback Evaluating Quality Management Processes Monitoring Supplier Performance Evaluating the Performance of Production Operations Cost Management Process 5. MODULO STRATEGIC MANAGEMENT OF RESOURCES (SMR) Aligning the Resources with the Strategic Plan Strategic Planning Model Need of a Business Strategy Operations Strategy Volume/Variety Matrix Product Life Cycle Leading/Lagging Strategy Workforce and Organization Design Configuring the Operating processes to Support the Strategic Plan Aligning Operations to support Business strategy Supporting Dimensions of competitive advantage Supply Chain Management Global sourcing Time based competition Relationship between JIT and TQM Cost Management Process Quality Function Deployment (QFD) Implementing Change Project Management Measuring Organizational Performance Key performance Indicators Change Management and Why change Cultural differences Purchasing & Supplier Relationship Physical Distribution System 5

6 I Corsi APICS di JPS: la strada giusta per la certificazione CPIM JPS accompagna e guida il partecipante al raggiungimento della certificazione CPIM. Attraverso percorsi di studio specifici - ispirati agli standard didattici che gli Authorized Education Provider utilizzano in tutto il mondo -, gli istruttori JPS affrontano tutti gli argomenti del programma APICS CPIM, necessari per il superamento degli esami e soprattutto per valorizzare la carriera del singolo e la crescita dell organizzazione nella quale opera. I corsi si rivolgono ai professionisti dell area Operations e Supply Chain, inclusi responsabili di acquisti, logistica, pianificazione, produzione e qualità. Inoltre, rappresentano uno strumento indispensabile per i consulenti di direzione e in particolar modo per coloro che partecipano a programmi di Business Process Reengineering e implementazioni di software ERP ed SCM: il body of knowledge di APICS costituisce per loro un riferimento di best practice che consente di affrontare con successo anche i progetti più complessi. Le giornate in aula rappresentano un momento di grande crescita professionale per i partecipanti: aggregando colleghi che possono confrontare la loro esperienza con quella degli istruttori (normalmente impegnati nell attività di consulenza, quando non insegnano), il tempo dedicato alla preparazione della certificazione diventa occasione per un trasferimento di conoscenza e di competenza dinamico ed efficace. I corsi offerti da JPS, nell ambito del programma APICS CPIM, sono due: FIRST e FULL CPIM. FIRST È rivolto a chi non ha ancora pensato di ottenere la certificazione CPIM, ma è interessato a costruire una solida base di conoscenza per affrontare ad un primo livello di dettaglio tutti i temi più importanti nell ambito delle Operations e della Supply Chain. Da molte aziende è utilizzato anche per accelerare l inserimento dei neolaureati o delle risorse con limitata esperienza professionale. Il corso prevede la didattica del modulo Basics of Supply Chain Management (il primo del programma APICS CPIM) e si sviluppa in 4 giornate d aula, distribuite nell arco di 8/10 settimane. Al termine del corso, il partecipante è pronto ad affrontare l esame relativo, superato il quale riceve un attestato direttamente da APICS. FULL CPIM Rivolto a chi vuole raggiungere la certificazione CPIM, il corso riflette esattamente la logica del programma APICS CPIM, secondo lo schema dei 5 moduli: > Basics of Supply Chain Management (4 giornate) > Master Planning of Resources (3 giornate) > Detailed Scheduling and Planning (3 giornate) > Execution and Control of Operations (3 giornate) > Strategic Management of Resources (3 giornate) Le 16 giornate d aula sono distribuite in un periodo di circa 15 mesi e sono intervallate dai relativi esami. Il carico di lavoro sul partecipante e la sua ripartizione nel tempo sono studiati per ottenere il massimo risultato, riducendo al minimo l impegno per il professionista e per la sua azienda. Al termine del percorso, superate tutte le prove, APICS rilascia la certificazione CPIM. 6

7 Quote di partecipazione individuale Quota individuale FIRST FULL CPIM IVA IVA I prezzi indicati non comprendono: - il materiale didattico - l iscrizione agli esami APICS Materiale didattico JPS raccomanda i seguenti testi, quali strumenti complementari ed integrativi minimi per garantire l efficacia della didattica frontale: - Partecipant Guide (una per il corso FIRST e cinque per il corso FULL CPIM) - APICS Dictionary - Exam Content Manual - Introduction to Material Management - 6th Edition I testi, tutti in lingua inglese, possono essere acquistati direttamente dal partecipante, utilizzando il bookstore on-line di APICS (www.apics.org/bookstore). Per i primi tre titoli APICS propone anche versioni scaricabili via web. In alternativa all acquisto diretto da parte del partecipante, JPS può provvedere alla consegna fisica dei testi in aula, applicando il prezzo di copertina indicato nell APICS Bookstore oltre ad un contributo fisso di spedizione. Sedi dei corsi e degli esami JPS offre i corsi FIRST e FULL CPIM in quattro città: - Milano - Firenze - Roma - Napoli Il calendario aggiornato delle lezioni è pubblicato nel sito APICS organizza sei sessioni d esame l anno, al momento nelle città di Milano, Bologna e Latina. Le prove sono in lingua inglese (questionari a scelta multipla) e si svolgono contemporaneamente in tutto il mondo. Il calendario degli esami è pubblicato alla pagina: Per maggiori informazioni sui corsi visita il sito o scrivi a 7

8 petribros.com JPS srl Sede legale: Via N. Parenti, Massa Marittima GR Centri operativi: Firenze - Via Nazionale, Milano - Via Brioschi,

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO Corso di Laurea Triennale in INGEGNERIA GESTIONALE Anno Accademico 2012/13 Prof. Davide GIGLIO 1 ESEMPI DI PROBLEMI DECISIONALI LIVELLO STRATEGICO Capacity growth planning LIVELLO TATTICO Aggregate planning

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Master s Certificate in Project Management

Master s Certificate in Project Management Leader mondiale nella formazione del Project Management MCPM Master s Certificate in Project Management Accelera la tua carriera grazie a una certificazione internazionale Master s Certificate in Project

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Best practice per il Service Mgmt

Best practice per il Service Mgmt Best practice per il Service Mgmt IBM e il nuovo ITIL v3 Claudio Valant IT Strategy & Architecture Consultant IBM Global Technology Services IBM Governance and Risk Agenda Introduzione ad ITIL V3 Il ruolo

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la serie di Newsletter legate agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce all Asset Management e alla certificazione

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results.

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results. MES & EMI DI WONDERWARE Real Collaboration. Real-Time Results. Wonderware ci ha dato la possibilita` di implementare una soluzione per la gestione di produzione e performance estesa a tutti i nostri diversi

Dettagli