PROSPETTO INFORMATIVO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROSPETTO INFORMATIVO"

Transcript

1 PROSPETTO INFORMATIVO PARTE GENERALE: OTTOBRE 1998 Parte Speciale C Ottobre 1998 Parti Speciali E e F Ottobre 1998 Parti Speciali G, H e J Ottobre 1998 Parti Speciali K e L Ottobre 1998 Parte Speciale M Luglio 1999 Parti Speciali N e O Ottobre 1998 Parti Speciali P e Q Ottobre 1998 Parti Speciali R, S e T Ottobre 1998 Parte Speciale U Ottobre 1998 Parte Speciale V Maggio 1999 Parti Speciali W, X, Y e Z Maggio 1999 Parte Speciale AA Febbraio 1999 Prospetto Informativo depositato presso la Co.N.So.B. in data... Le sottoscrizioni non hanno alcun valore se non sono effettuate sulla base del presente Prospetto, unitamente all ultimo Rendiconto Annuale pubblicato, nonché all ultima Relazione Semestrale, ove quest ultima sia stata pubblicata dopo il Rendiconto Annuale. Possono essere accettate soltanto sottoscrizioni basate sul Prospetto e sue integrazioni. Non possono essere fornite informazioni diverse da quelle contenute nel Prospetto. UNA SOCIETÀ DI INVESTIMENTO DI DIRITTO LUSSEMBURGHESE Rappresentante in Svizzera: Julius Baer Investment Funds Services Ltd., Zurigo Agente di pagamento in Svizzera: Bank Julius Bär & Co. AG, Zurigo Agente di pagamento in Germania: Bank Julius Bär (Deutschland) AG, Francoforte Agente di pagamento in Austria: Erste Bank der oesterreichischen Sparkassen AG, Vienna

2 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE Il presente prospetto informativo della Julius Baer Multicooperation SICAV è traduzione fedele dell ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Sorveglianza del Settore Finanziario

3 INDICE I. Parte Generale 1. Informazioni integrative per investitori svizzeri Informazioni integrative per investitori tedeschi Informazioni integrative per investitori austriaci Osservazioni preliminari Organizzazione e management Obiettivi di investimento Restrizioni agli investimenti Tecniche di investimento e strumenti Tecniche di investimento e strumenti relativi ai valori mobiliari Società Banca depositaria Agente amministrativo, domiciliare, del registro degli azionisti, agente principale di pagamento e di trasferimento Informazioni generali in merito alla consulenza agli investimenti Società di distribuzione Revisori dei conti annuali e consulenti legali Descrizione delle azioni Informazioni generali in merito all emissione, al riscatto e alla conversione delle azioni Emissione Riscatto Conversione delle azioni Distribuzione di dividendo Determinazione del valore netto d inventario Sospensione del calcolo del valore netto d inventario, dell emissione, del riscatto e della conversione delle azioni Commissioni e spese Regime fiscale Società Investitori Assemblea generale e rendiconto Diritto applicabile, foro competente Presa in visione dei documenti

4 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE II. Parti Speciali 1. Parte Speciale C: Julius Baer Multicooperation CENTRAL EUROPE STOCK FUND 2. Parte Speciale E: Julius Baer Multicooperation MI-FONDS Parte Speciale F: Julius Baer Multicooperation MI-FONDS Parte Speciale G: Julius Baer Multicooperation FIRST GLOBAL FUND 5. Parte Speciale H: Julius Baer Multicooperation BÂLOISE activ 6. Parte Speciale J: Julius Baer Multicooperation BÂLOISE progress 7. Parte Speciale K: Julius Baer Multicooperation MI-FONDS INTERBOND 8. Parte Speciale L: Julius Baer Multicooperation MI-FONDS INTERSTOCK 9. Parte Speciale M: Julius Baer Multicooperation MI-FONDS SWISS-STOCK 10. Parte Speciale N: Julius Baer Multicooperation SANTANDER DEUTSCHE AKTIEN 11. Parte Speciale O: Julius Baer Multicooperation SANTANDER DEUTSCHE RENTEN 12. Parte Speciale P: Julius Baer Multicooperation ITALIAN BOND FUND 13. Parte Speciale Q: Julius Baer Multicooperation ITALIAN STOCK FUND 14. Parte Speciale R: Julius Baer Multicooperation RBA-PORTFOLIO (LUX) ADAGIO 15. Parte Speciale S: Julius Baer Multicooperation RBA-PORTFOLIO (LUX) VIVACE 16. Parte Speciale T: Julius Baer Multicooperation RBA-PORTFOLIO (LUX) ALLEGRO 17. Parte Speciale U: Julius Baer Multicooperation MI-FONDS EURO Parte Speciale V: Julius Baer Multicooperation HANSBERGER GLOBAL VALUE STOCK FUND 19. Parte Speciale W: Julius Baer Multicooperation JULIUS BAER STRATEGY CONSERVATIVE (CHF) 20. Parte Speciale X: Julius Baer Multicooperation JULIUS BAER STRATEGY BALANCED (CHF) 21. Parte Speciale Y: Julius Baer Multicooperation JULIUS BAER STRATEGY CONSERVATIVE (EURO) 22. Parte Speciale Z: Julius Baer Multicooperation JULIUS BAER STRATEGY BALANCED (EURO) 23. Parte Speciale AA: Julius Baer Multicooperation MI-FONDS ECO - 4 -

5 1. INFORMAZIONI INTEGRATIVE PER INVESTITORI SVIZZERI Le informazioni riportate di seguito sono rivolte ai potenziali sottoscrittori di azioni della Julius Baer Multicooperation in Svizzera e vanno a precisare ed integrare il Prospetto per la vendita in Svizzera. Foro competente, luogo di adempimento e agente di pagamento Oltre al foro di Lussemburgo, la competenza giurisdizionale per azioni giudiziarie nei confronti della Julius Baer Multicooperation, intentate da investitori che hanno acquistato le proprie azioni per tramite di una società di distribuzione (agente di distribuzione) svizzera, è attribuita ai tribunali domiciliati al foro di Zurigo. Il luogo di adempimento per detti rapporti giuridici è la sede della Julius Baer Investment Funds Services Ltd. a Zurigo, in qualità di rappresentante per la Svizzera. Agente principale di distribuzione e agente di pagamento per i comparti GERFONDS INTERNATIONAL ASSETS, CENTRAL EUROPE STOCK FUND, FIRST GLOBAL FUND, BÂLOISE - activ, BÂLOISE - progress, SANTANDER DEUTSCHE AKTIEN nonché SANTANDER DEUTSCHE RENTEN (un comparto che investe sui mercati internazionali in titoli a reddito fisso denominati in marchi tedeschi) è la Bank Julius Bär & Co. AG a Zurigo. Agente di distribuzione e agente di pagamento (in aggiunto alla Bank Julius Bär & Co. AG, Zurigo) per i comparti MI-FONDS 30, MI-FONDS 50, MI-FONDS INTERBOND, MI-FONDS INTERSTOCK, MI-FONDS SWISS-STOCK e MI-FONDS EURO 40 è la BANCA MIGROS, Zurigo, e per i comparti RBA-PORTFOLIO (LUX) ADAGIO, RBA-PRTFOLIO (LUX) VIVACE e RBA-PORTFOLIO (LUX) ALLEGRO è la RBA-Zentralbank, Berna. Possibilità di ottenere il Prospetto Informativo, lo Statuto, i Rendiconti annuali e le Relazioni semestrali Il Prospetto, lo Statuto, i Rendiconti annuali e le Relazioni semestrali della Julius Baer Multicooperation possono essere ottenuti in Svizzera gratuitamente presso il rappresentante. Pubblicazioni In Svizzera le comunicazioni che riguardano la Julius Baer Multicooperation vengono effettuate fra l altro sul Foglio Ufficiale Svizzero di Commercio e/o sul Neue Zürcher Zeitung (NZZ), nonché sul Tages-Anzeiger. Prezzi di emissione e di riscatto I prezzi di emissione e di riscatto e i valori netti d inventario delle azioni della Julius Baer Multicooperation vengono quotidianamente pubblicati sul NZZ, con indicazione di eventuali commissioni per l emissione e per il riscatto delle azioni

6 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE 2. INFORMAZIONI INTEGRATIVE PER INVESTITORI TEDESCHI Le informazioni riportate di seguito sono rivolte ai potenziali sottoscrittori di azioni della Julius Baer Multicooperation nella Repubblica Federale di Germania e vanno a precisare ed integrare il Prospetto per la vendita nella Repubblica Federale di Germania. Agente di pagamento e di distribuzione in Germania Bank Julius Bär (Deutschland) AG, Messe Turm, Friedrich-Ebert-Anlage 49, Postfach , D Francoforte sul Meno. Eventuali ulteriori agenti di pagamento e/o di distribuzione sono indicati nelle Parti Speciali del presente Prospetto. Pubblicazioni Le pubblicazioni dei prezzi di emissione e di riscatto delle azioni dei comparti, nonché le altre comunicazioni agli investitori (azionisti) previste dalla legge sono effettuate nel rispetto delle disposizioni di legge sul Foglio annunzi legali (Bundesanzeiger) o su un altro quotidiano in Germania. Riscatto e conversione delle azioni Gli investitori possono presentare le loro azioni per riscatto o conversione in ogni momento alla Bank Julius Bär (Deutschland) AG, Francoforte sul Meno, che svolge la funzione di agente di pagamento. Proventi da riscatto, dividendi ed eventuali altre remunerazioni possono essere corrisposti per il tramite dell agente di pagamento in Germania, che - su richiesta degli investitori può anche effettuare il pagamento in contanti nella valuta nazionale. Lo Statuto della Julius Baer Multicooperation, il Prospetto Informativo, le Relazioni annuali e semestrali nonché le indicazioni dei prezzi di emissione e di riscatto possono essere ottenuti presso la Bank Julius Bär (Deutschland) AG, Francoforte sul Meno, dove si potrà altresì prendere in visione i documenti di cui al capitolo Documenti per la presa in visione del presente Prospetto. Varie La vendita di azioni della Julius Baer Multicooperation è stata notificata ai sensi del 15 della Legge sugli investimenti esteri dell Ente federale tedesco per il controllo delle banche, Berlino. Fa fede il testo tedesco del Prospetto, nonché degli ulteriori documenti e pubblicazioni

7 3. INFORMAZIONI INTEGRATIVE PER INVESTITORI AUSTRIACI Le informazioni riportate di seguito sono rivolte ai potenziali sottoscrittori della Julius Baer Multicooperation SICAV ( Julius Baer Multicooperation ) nella Repubblica Austriaca e vanno a precisare ed integrare il Prospetto in riferimento alla vendita in Austria. Istituto di credito ai sensi del 34 della Bundesgesetz über die Kapitalanlagefonds (InvFG 93) Erste Bank der oesterreichischen Sparkassen AG, Graben 21, A-1010 Vienna, telefono , fax Il predetto istituto di credito ha confermato di soddisfare le condizioni previste dal 23 cpv. 1 della suddetta legge InvFG 93. Ufficio presso il quale i detentori delle azioni ( investitori ) possono ottenere le informazioni previste ai sensi dei 34, 35 e 38 della InvFG 93. Erste Bank der oesterreichischen Sparkassen AG, Produktemanagement Wertpapiere, Graben 21, A-1010 Vienna, telefono , fax Organo di pubblicazione I valori netti d inventario dei comparti nonché tutte le altre comunicazioni agli investitori vengono pubblicati su Die Presse. Influenza dominante La Julius Baer Multicooperation non dispone di informazioni che lascino presupporre che singoli investitori oppure altre persone/aziende possano esercitare direttamente o indirettamente un influenza dominante sulla Julius Baer Multicooperation. Situazione fiscale in Austria La Julius Baer Multicooperation è un fondo d investimento estero ai sensi del 42 InvFG 93, le cui azioni vengono offerte pubblicamente in Austria e i cui proventi equiparati a dividendo, vengono attestati dalla Erste Bank der oesterreichischen Sparkassen AG che funge da rappresentante residente in Austria nei confronti delle autorità austriache competenti ai sensi del 42 cpv. 2 comma 3 della InvFG 93. I proventi equiparati a dividendo dei singoli comparti in Austria sono soggetti all imposta sul reddito e/o sulle società. Per proventi equiparati a dividendo ai sensi del 42 cpv. 2 comma 2 della InvFG 93 si intendono le distribuzioni effettive nonché tutti gli interessi, i dividendi e gli introiti diversi derivanti dal comparto e non utilizzati a copertura dei costi o per la ripartizione (cosiddetti proventi capitalizzati). Questi proventi equiparati a dividendo si intendono versati agli investitori allo scadere dell esercizio di riferimento del comparto. Le modifiche delle azioni in circolazione nei comparti relativi sono prese in considerazione con una cosiddetta compensazione degli utili. In qualità di rappresentante nazionale, la Erste Bank der oesterreichischen Sparkassen AG certifica quale parte dei proventi equiparati a dividendo risulta da utili reali; questi non sono perciò tassabili nel caso di investitore privato austriaco in base al 42 cpv. 2 comma 3 InvFG 93, ossia non sono soggetti all imposta sul reddito. L investitore privato austriaco dovrà dunque includere nella propria dichiarazione dei redditi soltanto la parte dei proventi equiparati a dividendo risultanti da interessi, dividendi ed altri introiti. In caso di investitori societari, anche gli utili reali sono soggetti (parzialmente) all imposta sul reddito o sulle società. Le eventuali distribuzioni agli investitori sono soggette all imposta sui redditi da capitale nella misura del 25% ( 95 cpv. 1 della Einkommenssteuergesetz [EstG]), applicata in forma di trattenuta; nel caso di investitori privati e aziendali essa non va a compensare l imposta sul reddito o sulle società o l imposta di successione. In caso di riscatto, la differenza tra il prezzo di vendita e di riscatto o il valore contabile pubblicato e l ultimo prezzo di riscatto fissato nell esercizio concluso, comunque almeno lo 0,8% del prezzo di riscatto oppure del valore - 7 -

8 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE contabile pubblicato per ogni mese cominciato dell esercizio in corso, è soggetta all imposta sul reddito. In alternativa alla predetta tassazione forfetaria è possibile optare per un calcolo in base ai proventi realizzati nel patrimonio del comparto nel periodo tra la fine dell esercizio concluso e il momento dell alienazione, sempre che questo importo possa essere evidenziato. Se tale evidenza non viene prodotta per il periodo fino al momento effettivo dell alienazione, si può valutare il provento realizzato nel periodo fino al momento in cui viene fornita la prova, immediatamente successivo all alienazione (eventualmente entro la fine dell esercizio). La vendita delle azioni della Julius Baer Multicooperation tramite una banca austriaca è soggetta all imposta austriaca sulle operazioni di borsa. Le azioni della Julius Baer Multicooperation devono essere indicate nella dichiarazione dei redditi per l imposta di successione al loro prezzo di borsa, prezzo di riscatto oppure valore contabile pubblicato al momento del decesso del de cuius. Altre indicazioni Le azioni della Julius Baer Multicooperation sono ufficialmente quotate alla borsa di Lussemburgo. In base al diritto lussemburghese sui fondi di investimento, la Julius Baer Multicooperation è autorizzata, nell ambito dell amministrazione ordinaria dei fondi in ottemperanza alle norme di legge e ed agli usi, ad utilizzare tecniche e strumenti derivati. Le tecniche e gli strumenti ammessi sono specificati nel Prospetto al capitolo Restrizioni agli investimenti. Il rendimento dei comparti dalla loro attivazione è desumibile dai relativi rapporti di gestione degli esercizi in questione della Julius Baer Multicooperation che possono essere presi in visione presso il rappresentante nazionale ai sensi del 42 cpv. 2 comma 3 InvFG 93. I prezzi di riscatto delle azioni della Julius Baer Multicooperation vengono pubblicati ogni giorno lavorativo bancario su Die Presse. I prezzi di vendita e di rimborso vengono resi noti dal rappresentante nazionale nonché da eventuali altre società di distribuzione mediante affissione. Ai sensi del 36 InvFG 93 la vendita delle azioni della Julius Baer Multicooperation è stata comunicata al Ministero Federale delle Finanze della Repubblica Austriaca. Fa fede la versione tedesca del Prospetto nonché della documentazione e delle pubblicazioni relative. Rappresentante nazionale ai sensi del 42 cpv. 2 comma 3 InvFG 93 Erste Bank der oesterreichischen Sparkassen AG, Graben 21, A-1010 Vienna, telefono , fax

9 4. OSSERVAZIONI PRELIMINARI La Julius Baer Multicooperation SICAV (la Società ) è una société d investissement à capital variable costituita in base alla vigente Legge del Gran Ducato del Lussemburgo del 10 agosto 1915 ( Legge del 1915 ) e in virtù della Parte I della Legge del 30 marzo 1988 ( Legge del 1988 ) è ivi riconosciuta come un organismo di investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM). La Società ha una struttura ad ombrello che consente di costituire nuovi comparti a cui corrispondono vari portafogli di investimento che possono essere rappresentati da diverse categorie di azioni. La Società è stata costituita su iniziativa della Julius Baer Investment Funds Services Ltd., Zurigo e dalla Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A., Lussemburgo, per le società partner di distribuzione. Le azioni dei comparti vengono offerte in sottoscrizione dalle società di distribuzione indicate nella relativa Parte Speciale del presente Prospetto Informativo. La Società è autorizzata a conferire a diversi consulenti finanziari esperti, sotto la sorveglianza del Consiglio di amministrazione (come descritto al capitolo Informazioni generali in merito alla consulenza per gli investimenti ) mandato di consulenza per gli investimenti per uno o più comparti. Il Consiglio di amministrazione della Società è autorizzato ad emettere parti di investimento prive di valore nominale ( azioni ) che si riferiscono al o ai portafoglio/i ( comparti ) descritto/i nella Parte Speciale. Conformemente a quanto previsto al capitolo Descrizione delle azioni e nella Parte Speciale, per ogni comparto possono essere emesse sia azioni a distribuzione che ad accumulazione; alcuni comparti possono essere offerti in vendita solo in determinati paesi. L emissione delle azioni avviene ad un prezzo espresso nella valuta del rispettivo comparto, al quale può essere aggiunta una commissione di vendita, nella misura indicata nella Parte Speciale. Il periodo di sottoscrizione e le condizioni di sottoscrizione della prima emissione di ogni comparto sono indicati nella Parte Speciale al capitolo emissione delle azioni e condizioni di sottoscrizione. La Società può emettere in qualsiasi momento azioni di nuovi comparti aggiuntivi. Gli investitori verranno informati in merito. Il presente Prospetto ed eventualmente i rispettivi Prospetti Speciali verranno completati di volta in volta. Le azioni possono essere riscattate al prezzo indicato al capitolo Informazioni generali in merito all emissione, al riscatto e alla conversione delle azioni, in particolare al sottotitolo Riscatto. Le sottoscrizioni vengono accettate soltanto sulla base del Prospetto vingente (Parte Generale [Ottobre 1998] e Parte Speciale) unitamente (i) all ultimo Rendiconto Annuale della Società pubblicato e revisionato e (ii) all ultima Relazione Semestrale pubblicata, qualora quest ultima sia stata pubblicata dopo il RendicontoAnnuale. La Società è autorizzata, in virtù della Legge del 1988, a compilare uno o più Prospetti Speciali per la distribuzione di azioni di uno o più comparti. Tuttavia il Prospetto completo è ottenibile solo in Lussemburgo, alla sede della Società nonché presso i rappresentanti nazionali. Il presente Prospetto si articola quindi in una Parte Generale ( Parte Generale ) contenente tutte le disposizioni applicabili ad ogni comparto, e in una Parte Speciale ( Parte Speciale ) che descrive i singoli comparti e contiene tutte le disposizioni ad essi applicabili. Il Prospetto completo contiene nella Parte Speciale tutti i comparti attivati ed è disponibile presso la sede della Società e presso i rappresentanti nazionali, dove gli investitori potranno richiederlo in visione. I Prospetti Speciali contengono sempre la Parte Generale recante data ottobre 1998 nonché la relativa Parte Speciale applicabile. Inoltre contengono delle disposizioni complementari del paese in cui il/i comparto/i in questione è/sono commercializzato/i. Le azioni vengono offerte sulla base delle informazioni e delle descrizioni riportate nel presente Prospetto e nei documenti ivi citati. Altre informazioni o descrizioni fornite da qualsiasi persona sono da considerarsi illecite. Il presente Prospetto non ha valore di offerta o pubblicità in quelle giurisdizioni in cui un offerta o una pubblicità di tal genere siano inammissibili, o nelle quali le persone che propongono una simile offerta o una simile pubblicità non siano autorizzate a farlo, oppure nelle quali ricevere un offerta o una pubblicità del genere costituisca una violazione della legge

10 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE I potenziali sottoscrittori delle azioni sono tenuti ad informarsi di persona sulle disposizioni valutarie rilevanti nonché sui requisiti di legge e sulle disposizioni tributarie a cui sono soggetti. Le indicazioni contenute nel presente Prospetto e in ogni Prospetto Speciale sono conformi al diritto vigente e alle consuetudini del Gran Ducato del Lussemburgo e sono pertanto suscettibili di modifica. La Notice Légale, prescritta dal diritto del Lussemburgo in relazione alla presente offerta di azioni, è stata depositata presso l'ufficio del Registro del Tribunale distrettuale di Lussemburgo. Le indicazioni contenute nel presente Prospetto a: franchi svizzeri o CHF si riferiscono alla valuta della Svizzera; scellini austriaci o ATS si riferiscono alla valuta della Repubblica d Austria; dollari USA oppure USD si riferiscono alla valuta degli Stati Uniti d America; marchi tedeschi o DEM si riferiscono alla valuta della Repubblica Federale Tedesca; corone svedesi o SEK si riferiscono alla valuta della Svezia; ECU e dopo l introduzione dell Euro, Euro si riferisce all unità monetaria europea; franchi lussemburghesi o LUF si riferiscono alla valuta del Gran Ducato del Lussemburgo; sterline o GBP si riferiscono alla valuta della Gran Bretagna; YEN si riferiscono alla valuta del Giappone; franchi francesi o FF si riferiscono alla valuta della Francia; lire italiane o ITL si riferiscono alla valuta dell Italia; pesetas spagnole o ESP si riferiscono alla valuta della Spagna. Le azioni della Società non essendo registrate negli Usa in conformità dell United States Securities Act del 1933, non possono essere vendute o offerte in vendita negli Usa, inclusi i territori appartenenti agli Usa, né a cittadini Usa, a meno che una tale offerta o una tale vendita sia resa possibile con esenzione dall obbligo di comunicazione alle autorità ai sensi dell United States Securities Act del Le azioni sono quotate alla borsa valori del Lussemburgo. La presente Parte Generale è stata compilata nel mese di ottobre

11 5. ORGANIZZAZIONE E MANAGEMENT L amministrazione della Società ha sede in 39, Allée Scheffer, L-2520 Lussemburgo, Gran Ducato del Lussemburgo. Consiglio di amministrazione Presidente: Rudolf E. Bär Amministratore delegato Julius Bär Holding AG Zurigo, Svizzera Membri del Consiglio: Dr. Peter Spinnler Amministratore delegato Julius Baer Investment Funds Services Ltd. Zurigo, Svizzera Mathias Brüschweiler Amministratore Julius Baer Investment Funds Services Ltd. Zurigo, Svizzera Prof. Patrick Zurstrassen, Amministratore delegato e Presidente del comitato esecutivo di Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. Lussemburgo, Gran Ducato del Lussemburgo Comitato consultivo del Consiglio di amministrazione Per ogni comparto nella relativa Parte Speciale del presente Prospetto può essere indicato un rappresentante. Banca depositaria, agente amministrativo, domiciliare, agente del registro degli azionisti e di trasferimento Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. 39, Allée Scheffer L-2520 Lussemburgo Società di distribuzione La Società ha nominato delle società di distribuzione e può nominarne altre per il collocamento delle azioni in una o più giurisdizioni. Agente principale di pagamento Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. 39, Allée Scheffer L-2520 Lussemburgo Revisori dei conti annuali Pricewaterhouse Coopers Sarl B.P L-1014 Lussemburgo

12 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE Consulente legale Loesch & Wolter 11, rue Goethe L-1637 Lussemburgo Indicazioni complementari riguardanti i singoli comparti sono riportate nella Parte Speciale

13 6. OBIETTIVI DI INVESTIMENTO Gli obiettivi di investimento del Consiglio di amministrazione in merito ad ogni singolo comparto sono illustrati nella Parte Speciale al capitolo Obiettivi e politica di investimento. Nel conseguire gli obiettivi di investimento e, nell ambito delle direttive e restrizioni previste dal diritto del Lussemburgo, i comparti si avvarranno altresì di strumenti derivati di cui al successivo capitolo Tecniche di investimento e strumenti. L andamento del valore d inventario netto delle azioni è soggetto alle solite oscillazioni di mercato delle quotazioni. Il conseguimento dell obiettivo di investimento non può pertanto essere garantito. Di conseguenza i valori netti d inventario delle azioni e gli utili ricavati possono subire fluttuazioni. 7. RESTRIZIONI AGLI INVESTIMENTI Al Consiglio di amministrazione della Società compete, in base al principio della ripartizione del rischio, la determinazione della politica di investimento per tutti i comparti nonché il controllo del management e dell attività economica della Società. 1 (a) La Società può investire soltanto in: (i) (ii) (iii) valori mobiliari quotati ufficialmente in una Borsa Valori ufficiale in un paese riconosciuto (per paese riconosciuto si intende uno stato membro dell Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico [ OCSE ] e tutti gli altri stati d Europa, dell America del Nord e del Sud, dell Africa, dell Asia e dello Spazio Pacifico); e/o in valori mobiliari negoziati in un altro mercato regolamentato di un paese riconosciuto, a condizione che detto mercato sia regolarmente funzionante ed aperto al pubblico ( mercato regolamentato ); e/o in valori mobiliari di nuove emissioni, a patto che le condizioni di emissione prevedano l impegno a presentare la domanda di ammissione alla quotazione in una Borsa Valori ufficiale o in un mercato regolamentato in un paese riconosciuto e a condizione che l ammissione sia ottenuta entro un anno dall emissione. Tutti i valori mobiliari di cui ai punti (i), (ii), e (iii) vengono qui definiti valori mobiliari eleggibili. In aggiunta a quanto sopra indicato, la Società può investire anche in valori mobiliari che non siano valori mobiliari eleggibili, o in diritti chirografari equiparati a valori mobiliari, a condizione che questi ultimi costituiscano valori patrimoniali liquidi e trasferibili, il cui valore può essere determinato con precisione ad ogni giorno di valutazione, a condizione tuttavia che la totalità dei diritti chirografari e degli investimenti che non rappresentano valori mobiliari eleggibili, non superi il 10% del valore netto d inventario del relativo comparto. 1 (b) (i) La Società investe in valori mobiliari dello stesso emittente al massimo il 10% del valore netto d inventario di ogni comparto. Inoltre, il valore complessivo dei valori mobiliari di emittenti detenuti dalla Società a nome di un comparto, presso i quali la Società abbia investito più del 5% del valore netto d inventario di un comparto, non può superare in valore il 40% del valore netto d inventario del rispettivo comparto. (ii) (iii) La Società può investire al massimo il 35% del valore netto d inventario di un comparto in valori mobiliari emessi o garantiti da uno stato membro dell UE, da suoi enti locali, da un altro paese riconosciuto o da un organizzazione internazionale di diritto pubblico di cui facciano parte uno o più paesi membri dell UE. Detti valori mobiliari non vengono considerati nella determinazione del limite massimo del 40% di cui al punto 1 (b) (i) precedente. I limiti massimi di cui a punto (i) e (ii) non hanno valore cumulativo, per cui gli investimenti in valori mobiliari dello stesso emittente effettuati in conformità dei punti (i) e (ii) non devono in nessun caso superare complessivamente il 35% del valore netto d inventario del rispettivo comparto. Indipendentemente dalle disposizioni di cui ai precedenti sottoparagrafi 1 (b) (i) e 1 (b) (ii), la Società può investire conformemente al principio della ripartizione del rischio fino al 100% del valore

14 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE netto d inventario di un comparto in valori mobiliari, emessi o garantiti da uno stato membro dell UE, da suoi enti locali, da un altro paese riconosciuto o da organizzazioni internazionali di diritto pubblico, a cui appartengano uno o più stati membri dell UE, a condizione che il comparto in questione detenga valori mobiliari di almeno sei emissioni diverse e che i valori mobiliari di un emissione non superino il 30% del valore netto d inventario del rispettivo comparto. 1 (c) La Società non può detenere più del l0% dei valori mobiliari in circolazione di una determinata categoria dello stesso emittente o (ii) acquistare azioni con diritto di voto che le consentano di acquisirne de facto o de jure il controllo o di esercitare un influenza rilevante sulla gestione dell emittente oppure (iii) acquistare più del 10% delle azioni dello stesso organismo di investimento collettivo, con la riserva che questi limiti non valgono per i valori mobiliari di cui all articolo 45, cpv. (3), comma a), b) e c) della legge del La Società non può altresì: 2 Effettuare investimenti in metalli preziosi, merci, contratti o certificati relativi, oppure partecipare a transazioni di questo tipo, ad eccezione di quelle autorizzate, descritte nel successivo capitolo Tecniche di investimento e strumenti ; 3 Eseguire operazioni di acquisto o vendita di immobili nonché di diritti di opzione o di partecipazione ad essi connessi, tuttavia la Società può investire in valori mobiliari garantiti da immobili o da diritti di partecipazione ad essi connessi, oppure emessi da società che investano in immobili o in relativi diritti di partecipazione; 4 Investire più del 5% del valore netto d inventario di un comparto in valori mobiliari di altri organismi di investimento collettivo in valori mobiliari di tipo aperto. Tuttavia, la Società può effettuare investimenti del genere solo a condizione che l organismo di investimento di tipo aperto sia riconosciuto ai sensi della definizione del primo e secondo capoverso dell articolo l (2) della direttiva CEE 85/611 del 20 dicembre 1985 quale organismo di investimento collettivo in valori mobiliari trasferibili ( OICVM ). Ciò vale anche nel caso in cui i comparti del genere siano gestiti dalla Società o da una società ad essa collegata, nonché per altri valori mobiliari emessi da una tale società. In questo caso, tuttavia, non possono essere addebitati ai singoli comparti commissioni, spese o altri costi di alcun tipo; 5 Acquistare valori mobiliari a credito (ad eccezione del caso in cui la Società assuma crediti a breve termine in misura strettamente necessaria ad eseguire acquisti e vendite di valori mobiliari) o effettuare vendite allo scoperto di valori mobiliari. Conti di deposito o altri conti connessi a depositi, contratti di opzione, contratti a termine o contratti finanziari a termine che rientrino nei limiti di ammissibilità successivamente indicati, non sono considerati crediti; 6 Concedere crediti a terzi o fungere da fideiussore per conto di terzi, considerando tuttavia che conformemente alla presente restrizione l acquisto di valori mobiliari pagati interamente o parzialmente, il prestito autorizzato di valori mobiliari e l acquisto di valute estere mediante concessione reciproca di credito non sono considerati concessioni di credito; 7 Accendere mutui per un comparto che complessivamente superino il 10% del rispettivo valore netto d inventario del comparto in questione al valore di mercato, e comunque i mutui possono essere accesi soltanto in forma di crediti a breve termine presso banche di prim ordine; 8 Costituire in pegno, iscrivere ipoteche su o prestare su pegno in qualsiasi altro modo valori mobiliari detenuti o di proprietà della Società, ove ciò non sia necessario per quanto concerne le accensioni di mutuo consentite al punto 7. In tal caso queste ipoteche, prestiti e costituzioni in pegno non possono superare il 10% del rispettivo patrimonio netto del comparto al valore di mercato. Il deposito di valori mobiliari o di altri valori patrimoniali su un deposito separato, connesso ad opzioni e contratti finanziari a termine nonché il prestito di valori mobiliari ai sensi del punto non sono considerati prestito o costituzione in pegno a tal fine; 9 Acquistare merci o contratti merci; 10 Investire in qualsiasi tipo di valori patrimoniali ai quali sia connessa una garanzia illimitata; 11 Accendere debiti per un comparto che superino le attività nette del comparto in questione

15 Qualora le clausole 1, 4, 7 e 8 siano violate per motivi indipendenti dalla volontà della Società o in seguito all esercizio di diritti di sottoscrizione, la Società cercherà come obiettivo prioritario di normalizzare la situazione tenendo conto degli interessi degli investitori. Inoltre la Società rispetterà tutte le altre restrizioni previste dalle autorità di sorveglianza dei paesi in cui le azioni sono ammesse alla vendita al pubblico. 8. TECNICHE DI INVESTIMENTO E STRUMENTI 8.1. TECNICHE DI INVESTIMENTO E STRUMENTI RELATIVI AI VALORI MOBILIARI Nell ambito delle condizioni e dei limiti fissati dalla legge, dalle norme di attuazione e dalla prassi amministrativa, la Società può avvalersi di tecniche di investimento e strumenti di finanziamento relativi ai valori mobiliari, a condizione che dette tecniche di investimento e strumenti di finanziamento vengano utilizzati in vista della gestione ordinaria del portafoglio dei valori mobiliari Contratti ad opzione su valori mobiliari La Società effettuerà la compra o la vendita di opzioni di acquisto e di vendita su valori mobiliari soltanto se questi sono negoziati in un mercato regolamentato. Nel momento in cui vengono vendute opzioni di acquisto la Società, deve disporre nel relativo comparto dei valori mobiliari sottostanti all operazione, di opzioni di acquisto equivalenti o di altri titoli - quali ad esempio certificati di opzione - che possano essere utilizzati per una copertura sufficiente degli obblighi derivanti da tali operazioni. I valori mobiliari sottostanti alle suddette opzioni di acquisto non possono essere liquidati prima dello scadere delle relative opzioni, tranne nel caso in cui il comparto disponga di una copertura fornita da altre opzioni idonee o da altri titoli che possono essere utilizzati a tale scopo. Lo stesso vale anche per le opzioni di vendita detenute dalla Società o per altri titoli, se la Società al momento della vendita non dispone dei valori mobiliari sottostanti alla relativa transazione. Qualora la Società venda per un comparto opzioni di acquisto su valori mobiliari dei quali, al momento della conclusione della transazione, non ha la disponibilità, il prezzo base per le opzioni vendute non può superare il 25% del patrimonio netto del rispettivo comparto; il comparto deve essere in grado in ogni momento di provvedere a saldare le posizioni costituitesi con le vendite. Qualora venga alienata un opzione di vendita, per tutto il periodo di validità del contratto di opzione la Società dovrà disporre di fondi liquidi sufficienti per provvedere al pagamento dei valori mobiliari da consegnare alla controparte che eserciti l opzione. L onere complessivo derivante dalla vendita di opzioni di acquisto e di vendita (non è inclusa la vendita di opzioni di acquisto per le quali la Società dispone di una copertura sufficiente) e l onere complessivo derivante da operazioni a termine e da operazioni che non siano di copertura, non potrà mai essere superiore al valore netto d inventario del comparto in questione Operazioni a termine e contratti di opzione in riferimento a strumenti finanziari Ad eccezione delle operazioni sul mercato libero per la copertura da oscillazioni dei tassi di interesse, le operazioni a termine e i contratti di opzione su strumenti finanziari possono riferirsi soltanto a contratti negoziati in un mercato regolamentato riconosciuto, aperto al pubblico e regolarmente funzionante Operazioni per la copertura di rischi di quotazione nelle Borse valori Per un ampia copertura del rischio di andamenti negativi delle quotazioni sul mercato azionario, la Società, laddove ciò sia ammesso dalle leggi applicabili, può acquistare o vendere per ogni comparto contratti a termine su indici azionari oppure acquistare opzioni di acquisto su indici azionari se esiste una corrispondenza sufficiente tra la composizione dell indice utilizzato e il portafoglio dei valori mobiliari del relativo comparto della Società Operazioni per la copertura delle oscillazioni dei tassi di interesse La Società può operare anche con contratti finanziari a termine e contratti di opzione allo scopo di assicurare dai rischi connessi alle oscillazioni dei tassi di interesse il valore di titoli obbligazionari detenuti da un comparto. Allo

16 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE scopo di assicurarsi globalmente dal rischio delle oscillazioni dei tassi di interesse, la Società può vendere contratti a termine su tassi di interesse. Allo stesso scopo, la Società può anche vendere opzioni di acquisto, acquistare opzioni di vendita su tassi di interesse oppure effettuare operazioni di scambio di tassi di interessi nell ambito di operazioni sul mercato libero con istituti finanziari di prim ordine specializzati in questo tipo di operazioni Operazioni che non servono alla copertura del rischio A prescindere dai contratti di opzione su valori mobiliari e dai contratti in valuta estera, la Società può acquistare e vendere contratti a termine e di opzione su qualsiasi tipo di strumenti finanziari per uno scopo diverso dalla copertura del rischio, a condizione che le passività complessive da ciò derivanti, sommate alle passività dovute alla vendita di opzioni di acquisto e di vendita su valori mobiliari, non superino mai il valore d inventario netto del relativo comparto. Le vendite di opzioni di acquisto su valori mobiliari per cui la Società disponga di una copertura sufficiente, non vengono prese in considerazione nel calcolo delle passività complessive di cui sopra. Le passività derivanti da contratti a termine vengono valutate al valore di realizzo delle posizioni nette dei contratti relativi a strumenti finanziari analoghi (dopo la liquidazione delle posizioni di acquisto e di vendita), senza tenere conto delle rispettive date di scadenza. Le passività derivanti da opzioni acquistate e vendute sono uguali alla somma dei prezzi d esercizio al momento dell esercizio di queste opzioni che rappresentano la posizione di vendita netta relativa allo stesso sottostante valore patrimoniale, senza tenere conto delle date di scadenza Varie L ammontare complessivo dei premi pagati per l acquisto di opzioni di acquisto o di vendita su valori mobiliari e di quelli per l acquisto di opzioni di acquisto o di vendita su operazioni finanziarie a termine o di tutti gli altri strumenti finanziari non può superare complessivamente il 15% del valore netto d inventario del relativo comparto della Società. In linea di massima, le passività complessive derivanti da contratti finanziari a termine, da contratti ad opzione e da interest-swaps, non devono superare il valore complessivo delle attività da assicurare del portafoglio dei valori mobiliari del relativo comparto nella valuta dei rispettivi contratti Prestiti di valori mobiliari del portafoglio Salva la restrizione agli investimenti di cui al capitolo 7, punto 8, la Società è autorizzata a dare in prestito a terzi valori mobiliari del portafoglio sino a massimo il 50% del valore stimato complessivo dei titoli che si trovano nel comparto. Tuttavia operazioni del genere possono essere effettuate solo da stanze di compensazione riconosciute quali Euroclear o CEDEL e nell ambito delle condizioni generali delle stesse, comunque soltanto per 30 giorni al massimo e solo sino alla metà dei valori mobiliari di un determinato tipo e dello stesso emittente contenuti nel portafoglio del comparto. I diritti di restituzione devono essere assicurati da una garanzia il cui valore, al momento della stipula del contratto, corrisponda almeno al valore complessivo stimato dei titoli dati in prestito. Ciò può avvenire mediante costituzione in pegno di depositi vincolati o valori mobiliari emessi o garantiti da stati membri dell OCSE, da loro enti pubblici o istituzioni a carattere sovranazionale, regionale o mondiale. Devono rimanere riservati al comparto i diritti sul pagamento di dividendi nonché eventuali diritti di voto Tecniche e strumenti per la copertura dei rischi valutari Inoltre la Società può, alle condizioni e nei limiti fissati dalla legge, dalle disposizioni di attuazione e dalla prassi amministrativa, avvalersi di tecniche di investimento e strumenti di finanziamento il cui scopo consista nel fornire la copertura dei rischi valutari per quanto concerne la gestione del patrimonio e delle passività della Società. A tale scopo la Società può effettuare vendite di contratti a termine su valute, vendere opzioni di acquisto su valute oppure acquistare opzioni di vendita su valute laddove ciò avvenga mediante contratti quotati in un mercato regolamentato, regolarmente aperto, riconosciuto ed aperto al pubblico di investitori. Allo stesso scopo la Società può vendere valute a termine o scambiarle nell ambito di un accordo con un istituto di credito di prim ordine, specializzato in operazioni di questo tipo

17 La Società effettuerà operazioni in valuta soltanto per ottenere una copertura da rischi valutari e a condizione che il valore dei relativi contratti non superi il valore complessivo dei valori patrimoniali netti che questi contratti devono garantire. 9. SOCIETÀ La Società è organizzata come société d investissement à capital variable nel Gran Ducato del Lussemburgo, conformemente alla legge vigente del La Società è autorizzata, in base alla parte I della Legge del 1988, ad effettuare investimenti in valori mobiliari per conto collettivo. La Società è stata costituita l 8 settembre 1993 per un periodo illimitato con un capitale iniziale di ECU , rappresentato da 350 azioni ad accumulazione senza valore nominale dello Julius Baer Multicooperation - GERFONDS INTERNATIONAL BONDS. Il capitale minimo della Società equivale in franchi svizzeri al controvalore di cinquanta milioni di franchi lussemburghesi. Qualora il capitale della Società dovesse diminuire a meno di due terzi del capitale minimo previsto dalla legge, il Consiglio di amministrazione della Società è tenuto a sottoporre entro 40 giorni all Assemblea generale degli azionisti lo scioglimento della Società. L Assemblea generale delibera in merito allo scioglimento con la maggioranza semplice delle azioni presenti, o rappresentate (non è prescritto un quorum). Qualora il capitale della Società dovesse diminuire a meno del capitale minimo previsto dalla legge, il Consiglio di amministrazione della Società è tenuto a sottoporre all Assemblea generale degli azionisti convocata entro lo stesso termine, la questione dello scioglimento. Lo scioglimento può essere in tal caso deliberato senza quorum da un quarto dei voti degli azionisti presenti e rappresentati all Assemblea generale. Non esistono disposizioni statutarie relative alla remunerazione (incluse pensioni ed altre agevolazioni) del Consiglio di amministrazione, al quale verranno rimborsate le spese. La remunerazione dei membri del Consiglio è sottoposta all approvazione degli azionisti della Società nel corso dell Assemblea generale. La Società è iscritta al numero B del Registro Commerciale del Tribunale distrettuale di Lussemburgo. È possibile prendere visione dello Statuto che, dietro richiesta, può essere inviato a mezzo posta. Lo Statuto è stato pubblicato in Lussemburgo sul Mémorial del 15 ottobre La sede legale della Società è 39, Allée Scheffer, L-2520 Lussemburgo, Gran Ducato del Lussemburgo. Con il consenso degli azionisti, espresso secondo le modalità previste dagli articoli 67 e 142 della Legge del 1915, la Società può essere liquidata. Il liquidatore è autorizzato a trasferire tutte le attività e passività della Società ad un OICVM lussemburghese in cambio del rilascio di azioni di tale organismo incorporante, (proporzionalmente alle azioni possedute della Società liquidata). Per il resto la liquidazione della Società verrà effettuata conformemente alle disposizioni di legge del Lussemburgo. La distribuzione di somme disponibili per la distribuzione agli azionisti a seguito della liquidazione, viene effettuata in misura proporzionale al numero di azioni detenute ed eventuali diritti si prescrivono dopo 30 anni. Tutti gli importi disponibili per la distribuzione agli azionisti che, a seguito della liquidazione, non vengano da loro reclamati, alla fine della procedura verranno depositati presso la Caisse des Consignations a Lussemburgo, ai sensi dell articolo 83 della Legge del La Società può inoltre deliberare la sua fusione con un altro OICVM lussemburghese, nella misura in cui gli azionisti della Società e quelli di ogni comparto interessato diano la propria autorizzazione in Assemblee societarie separate con i requisiti di quorum e di maggioranza prescritti per una modifica statutaria. Inoltre, in diversi casi, come indicato al capitolo Informazioni generali in merito all emissione, al riscatto e alla conversione delle azioni, sottotitolo Riscatto delle azioni, il Consiglio di amministrazione può deliberare la chiusura o la fusione di uno o più comparti con un altro comparto della Società o con un altro OlCVM lussemburghese. La Società risponde nei confronti di terzi per le passività di ogni comparto, salvo il caso in cui si verifichino le seguenti condizioni: nei confronti di terzi sia possibile limitare contrattualmente le passività ad uno o più comparti, che nei rapporti fra azionisti ogni comparto venga trattato come unità autonoma e che nella rilevazione del patrimonio siano attribuite ad ogni comparto distintamente le passività ad esso riferibili. Il Consiglio di amministrazione della Società è indicato al capitolo Organizzazione e management. La Società è amministrata sotto la sorveglianza del Consiglio di amministrazione. A sostegno dell attività della Società, il Consiglio di amministrazione ha nominato un Comitato consultivo i cui membri sono indicati nelle Parti Speciali

18 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE del Prospetto Informativo. Il Comitato consultivo può fornire consulenza al Consiglio di amministrazione in tutte le questioni che rientrano nelle competenze dello stesso. Il Comitato consultivo non ha alcun potere decisionale. 10. BANCA DEPOSITARIA In virtù del contratto del 31 ottobre 1998 ( Convenzioni di amministrazione centrale e banca depositaria ), la Società ha nominato la Crédit Agricole Luxembourg Indosuez S.A. ( CAIL ), Lussemburgo, banca depositaria dei patrimoni dei comparti. Il contratto è stato stipulato per un periodo indeterminato e può essere sciolto da entrambe le parti con un preavviso di sei mesi, da comunicarsi per iscritto. Inoltre, in caso di inadempimento di una parte, l altra può risolvere il contratto dando un preavviso di trenta giorni. La banca depositaria è costituita in forma di société anonyme secondo le leggi del Gran Ducato del Lussemburgo. La sua sede legale è in 39, Allée Scheffer, L-2520 Lussemburgo. Il capitale sociale e le riserve al 31 dicembre 1997 ammontavano a 2.53 miliardi di franchi lussemburghesi dopo la ripartizione degli utili. Come corrispettivo per i servizi prestati, la banca depositaria riceve dalla Società una commissione basata sul valore netto d inventario complessivo della Società alla fine di ogni mese, che deve essere corrisposta posticipatamente con periodicità mensile. La commissione alla banca depositaria è inclusa nella commissione generale di cui al capitolo Commissioni e spese. La banca depositaria ha inoltre il diritto di ricevere dalla Società il rimborso delle spese e delle commissioni addebitatele da altre banche corrispondenti. Il contratto di banca depositaria prevede che tutti i valori mobiliari e il patrimonio in contanti della Società devono essere detenuti dalla o in nome della banca depositaria. La banca depositaria è anche responsabile del pagamento e dell incasso del capitale, dei redditi e dei ricavi derivanti dai valori mobiliari acquistati e venduti dalla Società. Conformemente alla Legge del 1988, la banca depositaria deve garantire che l emissione, il riscatto e l annullamento delle azioni vengano effettuati dalla o in nome della Società, in base a detta legge e allo Statuto della Società. La banca depositaria deve del pari garantire che in caso di transazioni di valori patrimoniali della Società, i ricavi siano trasferiti entro i tempi consueti e che i redditi della Società siano impiegati conformemente allo Statuto e al presente Prospetto. 11. AGENTE AMMINISTRATIVO, DOMICILIARE, DEL REGISTRO DEGLI AZIONISTI, AGENTE PRINCIPALE DI PAGAMENTO E DI TRASFERIMENTO In virtù del contratto del 23 ottobre 1998 ( Convenzioni di amministrazione centrale e banca depositaria ), la Società ha incaricato la Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. di assisterla nell amministrazione della Società a Lussemburgo agendo quale agente amministrativo, domiciliare, del registro degli azionisti ed agente di trasferimento per le azioni. Tale contratto è stipulato a tempo indeterminato e può essere sciolto da entrambe le parti con un preavviso di sei mesi, da comunicarsi per iscritto. La remunerazione della Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. è inclusa nella commissione generale di cui al capitolo Commissioni e spese. Con il contratto del 23 ottobre 1998 ( Convenzioni di amministrazione centrale e banca depositaria ), la Società ha conferito alla Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. l incarico di agente principale di pagamento a Lussemburgo. La Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. è autorizzata, con previo consenso della Società, a conferire parzialmente o interamente mandato per lo svolgimento dei servizi indicati ad un altro provider munito delle autorizzazioni necessarie delle autorità di sorveglianza. La Società ha rilasciato il proprio consenso al conferimento di un mandato per lo svolgimento dei servizi indicati, e quest ultimi vengono in parte prestati da Fastnet Luxembourg S.A., 16, Avenue Pasteur, L-2520 Lussemburgo, sotto la responsabilità della Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A

19 12. INFORMAZIONI GENERALI IN MERITO ALLA CONSULENZA AGLI INVESTIMENTI La Società ha stipulato contratti specifici che, sotto la sorveglianza del Consiglio di amministrazione, autorizzano vari esperti consulenti finanziari a prestare la consulenza per gli investimenti del patrimonio di uno o più comparti della Società, tenendo conto dei loro obiettivi e della loro politica di investimento e rispettando le restrizioni agli investimenti e che autorizzano inoltre, sempre sotto la sorveglianza e la responsabilità del Consiglio di amministrazione, oppure dell /degli organo/i di controllo nominato/i dal Consiglio di amministrazione della Società, anche ad attuare detti consigli. I singoli consulenti per gli investimenti dei rispettivi comparti sono indicati nella Parte Speciale, al capitolo Consulente per gli investimenti. I consulenti per gli investimenti possono avvalersi dell assistenza di società ad essi collegate. I contratti relativi alla consulenza per gli investimenti sono stati stipulati per un periodo indeterminato e possono essere sciolti dalle parti con un preavviso di tre mesi, da comunicare per iscritto. La remunerazione del consulente per gli investimenti, espressa in percentuale fissa del valore netto d inventario del rispettivo comparto calcolato ad ogni giorno di valutazione, può essere pagata posticipatamente ogni mese ed è inclusa nella commissione generale determinata in base al valore netto d inventario del rispettivo comparto. L ammontare di detta commissione generale è indicato per ogni comparto nella Parte Speciale, al capitolo Commissioni e spese. La Società non è tenuta ad effettuare transazioni con particolari broker. Le transazioni possono essere effettuate tramite il consulente per gli investimenti o altre società a lui connesse, purché le condizioni praticate siano equivalenti a quelle di altri broker o agenti, e indipendentemente dal fatto che essi realizzino un utile da tali transazioni. Tutte le transazioni di questo tipo sono soggette alle condizioni per le transazioni tra società collegate, nei termini descritti sopra come direttiva del Consiglio di amministrazione. Sebbene cerchi di ottenere generalmente commissioni convenienti e competitive, la Società non pagherà necessariamente la commissione più bassa o il margine più conveniente. 13. SOCIETÀ DI DISTRIBUZIONE La Società intende nominare, in conformità alle leggi vigenti, società di distribuzione ( società di distribuzione ) per l offerta e la vendita delle azioni di ogni comparto in tutti gli stati nei quali sia consentita l offerta e la vendita di queste azioni. Le società di distribuzione sono autorizzate a trattenere la commissione di vendita sulle azioni da esse distribuite oppure a rinunciarvi interamente o parzialmente. I contratti di collocamento con le società di distribuzione sono stipulati per un periodo indeterminato e possono essere sciolti dalle parti con un preavviso di tre mesi, da comunicare per iscritto. Le attuali società di distribuzione della Società sono indicate nella Parte Speciale al capitolo Indicazioni complementari sull organizzazione. All occorrenza, la Società può nominare ulteriori società di distribuzione. Una società di distribuzione è autorizzata, nel rispetto delle vigenti leggi nazionali e delle consuetudini del paese di distribuzione, ad offrire anche azioni connesse a piani di risparmio. A tal riguardo la società di distribuzione è autorizzata in particolare: (a) (b) ad offrire piani di risparmio pluriennali, indicando le condizioni e le modalità nonché l importo della sottoscrizione iniziale e delle sottoscrizioni ricorrenti. In tal caso le sottoscrizioni potranno avvenire per importi inferiori ai minimi previsti dal presente Prospetto per la sottoscrizione di azioni. ad offrire per i piani di risparmio condizioni di sottoscrizione, di conversione e di riscatto più favorevoli rispetto a quelle previste in tema di importi minimi indicati nel presente Prospetto. I termini e le condizioni di questi piani di risparmio, in particolare per quanto concerne le commissioni, si atterranno al diritto del paese di distribuzione e sono disponibili presso tutte le società di distribuzione. Una società di distribuzione è anche autorizzata, tenendo conto delle vigenti leggi nazionali e delle consuetudini dello stato di distribuzione, ad acquistare azioni, quali quote di investimento di un assicurazione sulla vita connessa al fondo, ed a offrire così dette azioni indirettamente al pubblico. I rapporti giuridici tra la Società, la

20 PROSPETTO INFORMATIVO: PARTE GENERALE società di distribuzione o l assicurazione e gli investitori o assicurati sono disciplinati dalla polizza dell assicurazione sulla vita e dalle leggi ad essa applicabili. 14. REVISORI DEI CONTI ANNUALI E CONSULENTI LEGALI PricewaterhouseCoopers Sarl, B.P. 1443, L-1014 Lussemburgo, Gran Ducato del Lussemburgo, è stata nominata revisore dei conti annuali. Consulente legale della Società è lo studio legale Loesch & Wolter, 11 rue Goethe, L-1637 Lussemburgo. 15. DESCRIZIONE DELLE AZIONI Le azioni della Società non hanno valore nominale. Le azioni possono essere emesse dalla Società nella forma di azioni al portatore o nominative. La proprietà è dimostrata con il possesso delle azioni al portatore provviste della rispettiva cedola, e per le azioni nominative, con l iscrizione nel registro degli azionisti. I certificati di azioni al portatore e, se richiesti dall investitore, i certificati azionari relativi alle azioni nominative vengono di norma inviati a mezzo posta all investitore (o al primo investitore indicato) a spese e a rischio dello stesso, entro 15 giorni lavorativi dall arrivo presso la Società dell importo di sottoscrizione. Qualora un investitore non richieda il certificato azionario relativo alle azioni nominative, sarà emessa una conferma di investimento che sarà trasmessa all investitore seguendo le modalità sopra descritte. Le azioni al portatore vengono emesse in vari tagli, ma non in frazioni. In caso di azioni nominative saranno emesse anche frazioni di azione che vengono arrotondante per eccesso o difetto a due cifre dopo la virgola. All interno di ogni comparto è consentita l emissione sia di azioni a distribuzione sia di azioni ad accumulazione. Le azioni a distribuzione conferiscono all investitore il diritto di ricevere un dividendo fissato in occasione dell Assemblea generale degli azionisti. Le azioni ad accumulazione non conferiscono al detentore il diritto di ricevere un dividendo. In occasione della distribuzione del dividendo, gli importi dei dividendi verranno sottratti dal valore netto d inventario delle azioni a distribuzione. Il valore netto d inventario delle azioni senza distribuzione di dividendo resta invece invariato. Ogni azione comporta il diritto di partecipare agli utili e al risultato del rispettivo comparto. Ogni azione conferisce al proprietario il diritto ad un voto che potrà esercitare di persona o rappresentato da un delegato, in tutte le Assemblee generali e nelle altre assemblee separate del rispettivo comparto. Le azioni non conferiscono diritti di prelazione o d opzione. Inoltre non sono connesse, né attualmente, né in futuro, ad eventuali opzioni in circolazione né a diritti speciali. Le azioni possono essere cedute liberamente tranne nel caso in cui, in conformità dello Statuto della Società, la Società limiti la proprietà delle azioni a determinate persone ( gruppo limitato di compratori ). Sinora la Società non ha deliberato limitazioni di questo tipo. 16. INFORMAZIONI GENERALI IN MERITO ALL EMISSIONE, AL RISCATTO E ALLA CONVERSIONE DELLE AZIONI EMISSIONE Dopo la prima emissione le azioni vengono offerte in vendita ad ogni giorno di valutazione. Le richieste di sottoscrizione possono essere indirizzate ad una delle società di distribuzione che le trasmette alla Società, o direttamente alla Società stessa in Lussemburgo. L acquirente dovrebbe impartire istruzioni alla propria banca di trasferire l importo esigibile a favore del beneficiario Julius Baer Multicooperation sul corrispondente conto di valuta presso la Crédit Agricole Indosuez Luxembourg S.A. come specificato nella Parte Speciale, indicando l esatta identità del/dei sottoscrittore/i, del/dei comparto/i le cui azioni sarebbero da sottoscrivere nonché (all occorrenza) se all interno di un comparto, devono essere sottoscritte azioni a distribuzione o ad accumulazione. Per tutte le richieste di sottoscrizione di azioni della Società, che pervengono in un giorno di valutazione (come definito al capitolo Determinazione del valore netto d inventario ) entro e non oltre le ore 15.00, ora locale del Lussemburgo, è determinante il prezzo di emissione valido il giorno di valutazione seguente. Per le richieste di

PROSPETTO INFORMATIVO

PROSPETTO INFORMATIVO JULIUS BAER MULTISTOCK SICAV PROSPETTO INFORMATIVO GENNAIO 2000 Prospetto Informativo depositato presso la Co.N.So.B. in data 30/06/2000 Le sottoscrizioni non hanno alcun valore se non sono effettuate

Dettagli

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo.

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo. EXTRA FUND SICAV TOTAL RETURN OPPORTUNITY Prospetto Informativo Semplificato Luglio 2009 Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES ********************* TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE Articolo 1 QUOTE DI COMPROPRIETA I diritti dei comproprietari sono espressi

Dettagli

COMMUNITY INVESTING FUND

COMMUNITY INVESTING FUND COMMUNITY INVESTING FUND PROSPETTO INFORMATIVO SEMPLIFICATO Giugno 2009 Prospetto pubblicato mediante deposito presso l Archivio Prospetti della Consob in data 13 novembre 2009 Il presente Prospetto è

Dettagli

Allegato al Modulo di sottoscrizione Comparti commercializzati in Italia da Fondo Comune d investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli gestito da BANCA DELLE MARCHE GESTIONE INTERNAZIONALE

Dettagli

1.1. Azioni di classe A e B del comparto CS Invest (Lux) SICAV Londinium Global Equities

1.1. Azioni di classe A e B del comparto CS Invest (Lux) SICAV Londinium Global Equities CS Invest (Lux) SICAV Sicav di diritto Lussemburghese con sede legale in 5, rue Jean Monnet, L-2180 Lussemburgo Informazioni di cui al provvedimento della Banca Italia del 14 aprile 2005 I paragrafi che

Dettagli

LEONARDO INVEST Leonardo European Bond Opportunities Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010

LEONARDO INVEST Leonardo European Bond Opportunities Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 LEONARDO INVEST Leonardo European Bond Opportunities Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 - 2 - Prospetto Informativo depositato presso la Consob in

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI Allegato A PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti

Dettagli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli ROSSINI LUX FUND gestito da Eurizon Capital S.A. Data di

Dettagli

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese.

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Gli Amministratori RUSSELL INVESTMENT COMPANY IV PUBLIC

Dettagli

ZEST ASSET MANAGEMENT SICAV

ZEST ASSET MANAGEMENT SICAV ZEST ASSET MANAGEMENT SICAV Société d Investissement à Capital Variable Comparto: ZEST ASSET MANAGEMENT SICAV - Zest Global Strategy Fund S O C I E T À d i G E S T I O N E D E G R O O F G E S T I O N I

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Comparto. Non si tratta di un documento

Dettagli

Prospetto informativo semplificato

Prospetto informativo semplificato Prospetto informativo semplificato per il fondo Raiffeisen Azionario Infrastrutture Fondo comune ai sensi dell art. 20 della Legge sui fondi comuni d investimento ISIN a distribuzione: ISIN ad accumulazione:

Dettagli

Tellco fondazione d investimento

Tellco fondazione d investimento Regolamento della Tellco fondazione d investimento valevoli dal 01.01.2011 Tellco fondazione d investimento Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6431 Svitto t + 41 41 819 70 30 f + 41 41 819 70 35 tellco.ch

Dettagli

INFORMATIVA AGLI INVESTITORI. Riportiamo qui di seguito alcune modifiche deliberate dal Consiglio di Amministrazione della Sicav

INFORMATIVA AGLI INVESTITORI. Riportiamo qui di seguito alcune modifiche deliberate dal Consiglio di Amministrazione della Sicav SCHRODER INTERNATIONAL SELECTION FUND Société d'investissement à capital variable Registered office: 5, rue Höhenhof, L-1736 Senningerberg R.C. Luxembourg B 8202 INFORMATIVA AGLI INVESTITORI Gentile Cliente,

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Comparto. Non si tratta di un documento

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

(le SICAV ) Agli azionisti di db x-trackers Sonia Total Return Index ETF e db x-trackers II Sterling Cash ETF (i Fondi )

(le SICAV ) Agli azionisti di db x-trackers Sonia Total Return Index ETF e db x-trackers II Sterling Cash ETF (i Fondi ) db x-trackers Società di investimento a capitale variabile Sede Legale: 49, avenue J.F. Kennedy, L-1855 Lussemburgo R.C.S. Lussemburgo B.119-899 db x-trackers II Società di investimento a capitale variabile

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

Prospetto informativo semplificato

Prospetto informativo semplificato Prospetto informativo semplificato per il fondo Raiffeisen Azionario Fondamentale Globale Fondo comune ai sensi dell art. 20 della Legge sui fondi comuni d investimento ISIN ad accumulazione: ISIN fondo

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEI FONDI INTERNI Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito, secondo le modalità previste

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

LEONARDO INVEST Eurose

LEONARDO INVEST Eurose LEONARDO INVEST Eurose Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 Prospetto Informativo depositato presso la CONSOB in data 13 luglio 2010. Il presente Prospetto

Dettagli

Prospetto informativo semplificato. Raiffeisen Azionario Europeo

Prospetto informativo semplificato. Raiffeisen Azionario Europeo Prospetto informativo semplificato per il fondo Raiffeisen Azionario Europeo Fondo comune ai sensi dell art. 20 della Legge sui fondi comuni d investimento ISIN a distribuzione: ISIN ad accumulazione:

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA La presente nota di sintesi deve essere letta come introduzione al presente Prospetto di Base ed ogni eventuale decisione di investire nei Titoli dovrebbe basarsi su un analisi

Dettagli

Tariffe gestione patrimoniale

Tariffe gestione patrimoniale Tariffe gestione patrimoniale clientela je connais mon banquier je privata connais mon banquier Tariffe in vigore dall 01.01.2011 je connais m on banquier je connais mon banquier Informarsi Indice Pagina

Dettagli

Per lo meno un mese prima della nomina della GS ManCo, gli Azionisti riceveranno ulteriori notificazioni ed informazioni relative a tale nomina.

Per lo meno un mese prima della nomina della GS ManCo, gli Azionisti riceveranno ulteriori notificazioni ed informazioni relative a tale nomina. Il presente documento è importante e richiede la Sua pronta attenzione. In caso di dubbio circa la procedura da seguire, La invitiamo a rivolgersi al Suo esperto degli investimenti, direttore di banca,

Dettagli

"Programma di emissione da 2.500.000.000 di Warrants e Certificates di Banca d Intermediazione Mobiliare IMI S.p.A."

Programma di emissione da 2.500.000.000 di Warrants e Certificates di Banca d Intermediazione Mobiliare IMI S.p.A. NOTA DI SINTESI BANCA IMI S.P.A. SEDE SOCIALE IN CORSO MATTEOTTI, 6 20121 MILANO ISCRITTA AL REGISTRO DELLE IMPRESE DI MILANO N. 01988810154 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE N. 5368 SOCIETA APPARTENENTE

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO

PROSPETTO SEMPLIFICATO NEXTAM PARTNERS S i c a v Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese PROSPETTO SEMPLIFICATO Settembre 2009 Prospetto pubblicato mediante deposito all Archivio Prospetti della

Dettagli

Zenit MultiStrategy SICAV Global Opportunities

Zenit MultiStrategy SICAV Global Opportunities Zenit multistrategy sicav so cié té d investissement à capital variable Luxembourg Prospetto informativo semplificato Settembre 2010 comparto Zenit MultiStrategy SICAV Global Opportunities Zenit multistrategy

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Prospetto informativo con regolamento di gestione DekaLux-GlobalValue

Prospetto informativo con regolamento di gestione DekaLux-GlobalValue Prospetto informativo con regolamento di gestione DekaLux-GlobalValue Fondo di investimento ai sensi della Parte I della Legge lussemburghese del 20 dicembre 2002 sugli Organismi di investimento collettivo

Dettagli

NOTA DI SINTESI. CREDEM INTERNATIONAL (LUX) SA CREDITO EMILIANO S.p.A. or ABAXBANK S.p.A. Descrizione dell'emittente

NOTA DI SINTESI. CREDEM INTERNATIONAL (LUX) SA CREDITO EMILIANO S.p.A. or ABAXBANK S.p.A. Descrizione dell'emittente NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi va letta come un'introduzione al Prospetto Base. Qualunque decisione di investimento nei Covered Warrant e/o nei Certificates (congiuntamente, gli "Strumenti

Dettagli

LEONARDO INVEST DNCA Evolutif

LEONARDO INVEST DNCA Evolutif LEONARDO INVEST DNCA Evolutif Société d'investissement à capital variable Lussemburgo PROSPETTO SEMPLIFICATO Maggio 2010 Prospetto Informativo depositato presso la CONSOB in data 13 luglio 2010. Il presente

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO VISTA la legge 17 novembre 2005, n. 165 (di seguito, per brevità: LISF ) che, tra l altro, attribuisce alla Banca Centrale della

Dettagli

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Small Cap

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Small Cap Kairos International Sicav Prospetto Semplificato Small Cap Luglio 2009 Prospetto Informativo Semplificato depositato presso la Consob in data 15 ottobre 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato

Dettagli

A TUTTI I PARTECIPANTI DEI FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA FONDI NORVEGA E CIVIDALE

A TUTTI I PARTECIPANTI DEI FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA FONDI NORVEGA E CIVIDALE Milano, 16 dicembre 2011 Prot. n. NV295MF11/RZ A TUTTI I PARTECIPANTI DEI FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA FONDI NORVEGA E CIVIDALE Oggetto: regime fiscale dei fondi di diritto italiano applicabile a far

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO Ottobre 2007

PROSPETTO SEMPLIFICATO Ottobre 2007 Depositato presso la CONSOB in data 11 aprile 2008 Il presente Prospetto Informativo è una traduzione fedele dell'ultimo prospetto approvato dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier del. Lyxor

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

Prospetto Semplificato datato Dicembre 2011

Prospetto Semplificato datato Dicembre 2011 BPVN STRATEGIC INVESTMENT FUND è una Società d investimento a capitale variabile autorizzata ai sensi della Parte I della Legge lussemburghese del 17 dicembre 2010 Con sede legale in: 26, Boulevard Royal

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable.

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. Banca

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento )

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento ) Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 (il Regolamento ) 1. Importo e titoli 1.1 Il prestito obbligazionario denominato Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 di Euro 4.365.000,00 (quattromilioni

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2011 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2011

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI Signori Azionisti, Vi abbiamo convocato

Dettagli

NOTA DI SINTESI Stato EEA

NOTA DI SINTESI Stato EEA NOTA DI SINTESI La presente nota di sintesi deve essere letta come introduzione a questo Prospetto di Base. Qualsiasi decisione di investire in Strumenti Finanziari dovrebbe essere basata sull esame da

Dettagli

AZ FUND 1 Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli REGOLAMENTO DI GESTIONE

AZ FUND 1 Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli REGOLAMENTO DI GESTIONE AZ FUND 1 Fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli AZ Fund Management S.A. avente sede sociale a Lussemburgo 35, avenue Monterey (Registro ddi commercio R.C.S. di Lussemburgo

Dettagli

Schroder International Selection Fund Asian Smaller Companies

Schroder International Selection Fund Asian Smaller Companies Asian Smaller Companies Informazioni importanti Il Prospetto semplificato contiene le informazioni fondamentali sul Comparto che fa parte di (nel seguito la "Società"). Per ulteriori informazioni sull'investimento

Dettagli

Prospetto informativo semplificato

Prospetto informativo semplificato Prospetto informativo semplificato per il fondo Raiffeisen 337 Strategic Allocation Master I (R) Fondo comune ai sensi dell art. 20 della Legge sui fondi comuni d investimento ISIN ad accumulazione totale

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Option Trend a premio unico (Mod. VM2SSISOT137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

Conservare e aumentare il valore reale, misurato in euro e corretto per l inflazione, nell arco di 3-5 anni.

Conservare e aumentare il valore reale, misurato in euro e corretto per l inflazione, nell arco di 3-5 anni. Fund Société d'investissement à Capital Variable 5, rue Höhenhof, L-1736 Senningerberg Granducato di Lussemburgo Tel.: (+352) 341 342 202 Fax : (+352) 341 342 342 31 maggio 2013 Gentile Azionista, Fund

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 120 CODICE ISIN IT0003353429

Dettagli

Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi

Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi Distribuzione 2013 Dividendo in azioni Informazione agli azionisti Documento di sintesi 20 marzo 2013 Disclaimer Il presente documento non costituisce un offerta di vendita o un invito alla sottoscrizione,

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006

Dettagli

MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA

MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA Indice I. Ragione sociale, forma giuridica, scopo e sede... 3 II. Capitale

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA

BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA BANCA POPOLARE DI SAN FELICE SUL PANARO Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al Programma di emissione dei Prestiti Obbligazionari BANCA POPOLARE DI SAN FELICE

Dettagli

Prospetto semplificato del Comparto UBS - ETF MSCI Pacific (ex Japan)

Prospetto semplificato del Comparto UBS - ETF MSCI Pacific (ex Japan) UBS ETF SICAV Società d'investimento a capitale variabile Costituita ai sensi della Parte I della legge lussemburghese del 20 dicembre 2002 giugno 2010 Prospetto semplificato del Comparto UBS - ETF MSCI

Dettagli

LONG TERM INVESTMENT FUND (SIA)

LONG TERM INVESTMENT FUND (SIA) Il presente Prospetto Informativo Semplificato è traduzione fedele dell ultimo prospetto ricevuto dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier Lussemburgo. Un Legale Rappresentante Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO FCI TOCQUEVILLE OLYMPE PATRIMOINE

REGOLAMENTO FCI TOCQUEVILLE OLYMPE PATRIMOINE Società di gestione : Tocqueville Finance S.A. Banca Depositaria : CM-CIC Securities REGOLAMENTO FCI TOCQUEVILLE OLYMPE PATRIMOINE ATTIVI E QUOTE Articolo 1 - Quote di comproprietà I diritti dei comproprietari

Dettagli

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott.

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott. La scelta della forma giuridica e la governance Dott. Paolo Bolzonella L avvio di un attività domande frequenti Come si fa ad avviare un impresa? Quale tipo di impresa scegliere? Quali requisiti occorrono?

Dettagli

PROSPETTO TRIMESTRALE DELLE DISPONIBILITA DESTINATE ALLA COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE

PROSPETTO TRIMESTRALE DELLE DISPONIBILITA DESTINATE ALLA COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE MODELLO 1 Società PROSPETTO TRIMESTRALE DELLE DISPONIBILITA DESTINATE ALLA COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE (ai sensi dell art. 31, comma 2, del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 174) Esercizio RISERVE

Dettagli

IMMOBILIARE DINAMICO

IMMOBILIARE DINAMICO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA AL PUBBLICO E AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE CHIUSO IMMOBILIARE DINAMICO depositato presso la Consob in

Dettagli

Agli Azionisti della Sella Capital Management Balanced Strategy (il Comparto )

Agli Azionisti della Sella Capital Management Balanced Strategy (il Comparto ) IMPORTANTE: ii presente documento richiede attenzione e in caso di dubbi o per ulteriori informazioni sul contenuto vi invitiamo a rivolgervi ai vostri consueti riferimenti. SELLA CAPITAL MANAGEMENT (la

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

CS ETF La famiglia di ETF di Credit Suisse. CS ETF (Lux) Fondo comune d investimento di diritto lussemburghese. Prospetto informativo

CS ETF La famiglia di ETF di Credit Suisse. CS ETF (Lux) Fondo comune d investimento di diritto lussemburghese. Prospetto informativo CS ETF La famiglia di ETF di Credit Suisse Prospetto informativo Aprile 2010 Il presente prospetto informativo completo è traduzione fedele dell ultimo prospetto informativo completo ricevuto dalla competente

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006 ESERCIZIO PRECEDENTE

Dettagli

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMUNICATO STAMPA YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Parte ordinaria: Approva il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013 Approva la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione Approva il

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up Banca di Forlì Credito Cooperativo 12/2007 12/2010

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio di deposito a custodia e amministrazione di titoli e strumenti finanziari

Dettagli

FONDI PENSIONE APERTI. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014

FONDI PENSIONE APERTI. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014 FONDI PENSIONE APERTI. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014 Rispetto all anno precedente, il modulo integrativo per l anno 2014 è stato integrato con una tavola di raccordo

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale Edizione gennaio 2015 2 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio di deposito a custodia e amministrazione di titoli e strumenti finanziari

Dettagli

Informazioni per gli Azionisti

Informazioni per gli Azionisti Informazioni per gli Azionisti RELATIVE ALL OPERAZIONE DI PAGAMENTO DEL DIVIDENDO PER L ESERCIZIO 2013 SU AZIONI CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA SPA DI EURO 0, 40 IN CONTANTI OPPURE A SCELTA DELL AZIONISTA

Dettagli

Informazioni concernenti il collocamento in Italia delle azioni della UBS (Lux) Structured Sicav di diritto Lussemburghese

Informazioni concernenti il collocamento in Italia delle azioni della UBS (Lux) Structured Sicav di diritto Lussemburghese Allegato al modulo di sottoscrizione Il presente modulo è stato depositato presso l archivio dei prospetti della CONSOB in data 29/02/2012 ed è valido dal 05/03/2012 Informazioni concernenti il collocamento

Dettagli

SGAM Fund - MONEY MARKET (EURO) Comparto di SGAM Fund, Società di Investimento a Capitale Variabile (SICAV) di diritto lussemburghese

SGAM Fund - MONEY MARKET (EURO) Comparto di SGAM Fund, Società di Investimento a Capitale Variabile (SICAV) di diritto lussemburghese SGAM Fund - MONEY MARKET (EURO) Comparto di SGAM Fund, Società di Investimento a Capitale Variabile (SICAV) di diritto lussemburghese PROSPETTO SEMPLIFICATO Settembre 2009 Il presente Prospetto Semplificato

Dettagli

CREDIT SUISSE EQUITY FUND MANAGEMENT COMPANY

CREDIT SUISSE EQUITY FUND MANAGEMENT COMPANY CREDIT SUISSE EQUITY FUND MANAGEMENT COMPANY société anonyme 5, rue Jean Monnet Lussemburgo R.C. Lussemburgo B 44 867 Si riporta di seguito il regolamento di gestione di Credit Suisse Equity Fund (Lux),

Dettagli

Banca Centropadana Credito Cooperativo Società Cooperativa

Banca Centropadana Credito Cooperativo Società Cooperativa ALLEGATO 2C MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE OBBLIGAZIONI STEP-UP / STEP-UP AMORTIZING Banca Centropadana Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede sociale in Piazza IV Novembre 11 26862 Guardamiglio

Dettagli

SYMPHONIA LUX SICAV Investment company with variable share capital 33, rue de Gasperich L 5826 Hesperange R.C.S. Luxembourg B 65.

SYMPHONIA LUX SICAV Investment company with variable share capital 33, rue de Gasperich L 5826 Hesperange R.C.S. Luxembourg B 65. SYMPHONIA LUX SICAV Investment company with variable share capital 33, rue de Gasperich L 5826 Hesperange R.C.S. Luxembourg B 65.036 AVVISO AGLI AZIONISTI VALORE BEST VALUE ALTO VALORE Gentile Azionista,

Dettagli

quadro di sintesi per la professione di Commercialista

quadro di sintesi per la professione di Commercialista La tassazione delle attività ità finanziarie: i i un quadro di sintesi per la professione di Commercialista CLAUDIA ROVINI Viterbo 3 dicembre 2015 Evento valido ai fini della F.P.C.dei dottori commercialisti

Dettagli

Leggi, ordinanze e circolari

Leggi, ordinanze e circolari Informazioni specifiche Fiscalità negli investimenti collettivi di capitale Dicembre 2009 I Introduzione Gli aspetti di diritto fiscale svolgono un ruolo chiave per tutti coloro che operano sul mercato

Dettagli

RISOLUZIONE N. 101/E

RISOLUZIONE N. 101/E RISOLUZIONE N. 101/E Direzione Centrale Normativa Roma, 19 novembre 2014 OGGETTO: Consulenza giuridica ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 SOSTITUTO D IMPOSTA - CESSIONE QUOTE FONDI MOBILIARI

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2009

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito quattro Fondi

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi Bancari codice

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO VENETO 10/04/2009 10/04/2012 A TASSO FISSO CRESCENTE ( STEP UP ) Codice ISIN IT0004481112 Le presenti

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Credito Cooperativo ravennate e imolese Soc. Coop. Sede e Direzione Generale: Piazza della Libertà,14 48018 Faenza (RA) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5387 Codice ABI: 8542-3 Capitale sociale Euro

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari SERVIZIO DI DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato

CONDIZIONI DEFINITIVE. della NOTA INFORMATIVA. per il Prestito Obbligazionario denominato CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA per il Prestito Obbligazionario denominato BANCO DESIO LAZIO 23/02/2009-23/02/2012 TASSO FISSO 2,70% Codice ISIN IT0004457351 Le presenti Condizioni Definitive

Dettagli

Statuto di Swiss Life Holding SA

Statuto di Swiss Life Holding SA Statuto di Swiss Life Holding SA (Traduzione dal testo originale in lingua tedesca) I. Ragione sociale, scopo e sede 1. Ragione sociale, forma giuridica Sotto la ditta Swiss Life Holding AG (Swiss Life

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943 BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 01/06/07-01/06/10 - TF

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli