Improving the spare parts management

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Improving the spare parts management"

Transcript

1 MANAGEMENT after-sales technical assistance Federico Adrodegari, Andrea Bacchetti, Francesca Plebani - University of Brescia, Center for Research on Supply Chain & Service Management Improving the spare parts management Complexity, impacts and benefits of one of the core and most delicate activities of household appliance manufacturers. One of the main activities that the manufacturers of durable consumer goods have to carry out to guarantee their customers an adequate level of technical after sales support is the logistics of spare parts. This activity, in the dreams of any service manager, should result in placing the parts in the quantity, instant and site meeting customer s requirements, to ensure a level of customer service (at least) in line with corporate targets. Unfortunately, however, managing spare parts is a very complex matter for at least 3 reasons: The quantity and variety of the range of spare parts to keep in stock, which are strongly increasing due to their generalized increase in the number of models offered, their shorter commercial life cycle as well as their increasing lifetime. Adding the codes contained in the database, but not available in stock (that may be potentially required, based on the lifetime of the installed park), the number of components to be obsolescence. of spare parts in terms of time, lumpy), and the other The depth of the supply chain of spare parts, featuring a high number of center - consumer), which may further grow if one or more business intermediaries (e.g. spare parts distributor) or logistics intermediaries (e.g. distribution warehouse) intervene. So this is certainly a complex task to manage, with, in addition, strong cross-impacts both inside (among different functions) and outside (towards suppliers and customers) the company. On the other hand, this activity can automotive, home appliances and digital printing machines sector, the business generated by the sale of spare parts accounts for about 200 billion dollars, with margins exceeding on the average 30 percent compared to the Figure 1 The hierarchical classification model Migliorare la gestione delle parti di ricambio Complessità, impatti e benefici di una delle attività fondamentali e più delicate dei produttori di elettrodomestici. Una delle principali attività che i produttori di beni di consumo durevole devono effettuare per garantire ai propri clienti un adeguato livello di servizio di assistenza tecnica post-vendita, è la gestione logistica delle parti di ricambio. Tale attività, nei sogni di un qualsiasi direttore service, dovrebbe portare a collocare le parti nelle quantità, nell istante e nel luogo idonei a cliente (almeno) in linea con i target aziendali. Purtroppo però gestire le parti di ricambio è materia assai complessa, per almeno 3 ragioni: L ampiezza e la varietà della gamma di parti da mantenere in assortimento, in fortissima crescita in funzione del generalizzato aumento del numero di modelli posti in vendita, dell accorciamento del ciclo di vita commerciale e dell accrescimento della durevolezza in esercizio degli stessi. Un indagine svolta recentemente a livello Italia nei settori apparecchio domestico, termotecnica, automotive e macchine per la stampa digitale mostra che, mediamente, le aziende mantengono a magazzino circa codici ricambio (Bacchetti e Saccani, 2011). magazzino (potenzialmente richiedibili, in virtù della durata in vita del parco installato) il numero di componenti da gestire tende quasi a obsolescenza. lumpy), e sotteso. elevato numero di livelli (produttore del ricambio produttore del bene crescere nel caso in cui si frappongano uno o più intermediari di carattere commerciale (es. distributore di ricambi) o logistico (es. deposito distributivo). Certamente si tratta quindi di un attività complessa da gestire, con peraltro forti impatti trasversali sia all interno (tra diverse funzioni), sia all esterno (verso fornitori e clienti) dell azienda. Dall altro lato si tratta anche di settori automotive, apparecchio domestico e macchine per la stampa digitale, 200 miliardi di dollari, con marginalità mediamente superiori del 30% rispetto previsione della domanda lumpy piuttosto che alle tecniche collaborative per prevede ancora una gestione a vista dei codici priva di una rigorosa categorizzazione che conduca ad una razionale differenziazione delle politiche di previsione della domanda e gestione delle scorte. pratica aziendale, che molto spesso non conosce o comunque fatica ad applicare i (spesso complicati) modelli matematici proposti. Obiettivo dell approccio (e del relativo caso di studio) descritto nel seguito è quello di prestazioni in questa attività non sta tanto nell implementazione 70 ae parts & components october /09/

2 TAblE 1 ClAssiFiCATioN CriTEriA impact on PlANNiNG DECisioNs CriTErioN Phase of the sales cycle Number of requests registered DEMAND ForECAsT () () MATEriAls MANAGEMENT DETAil demand forecasting and materials management, discriminating between explanatory, extrapolative and responsive COLD response time to custome (compared to the replenishment lt) Impacts on demand response mode, from stock or on order Demand frequency Criticality of the component Unit value of the component Impacts on demand forecasting techniques and applicability of stock management models Impacts on the desired service level and sizing of safety stocks Affects the calculation of the stock size victorycommunication.it HOT 2005). developments in research to support the planning of spare parts - just think of algorithms for lumpy demand forecasting or the collaborative techniques for inventory management along the supply chain today the average business scenario still provides an "on sight" codes management, without a strict categorization aimed at a rational differentiation of demand forecasting and inventory management policies. business practice, which often does applying the (often complex) mathematical models proposed. The aim of the approach (and related case study) described below is to demonstrate that the key to improvement in this activity is not so much in the indiscriminate implementation of complex algorithms, but in identifying the characteristics of spare parts to be managed and in the design of a categorization system designed to group the codes into homogeneous classes to which apply (even simple) differentiate models capable of intercepting the different characteristics and so propose optimal solutions. october 2011 ae parts & components nella relativa progettazione di un sistema di categorizzazione classi omogenee a cui poi applicare modelli (anche semplici) differenziati in grado di intercettare le peculiarità e proporre quindi soluzioni ottimali. Un approccio innovativo per la gestione dei ricambi Nell approcciarsi alla gestione delle parti di ricambio la prima evidenza è infatti quella secondo cui i ricambi non sono tutti uguali, e come tali, devono essere gestiti ciascuno nel rispetto delle proprie caratteristiche peculiari. Il primo step consiste quindi nel raggruppare in diverse famiglie i codici che presentano le medesime caratteristiche, valutate in relazione effettuare. Criteri adottabili sono criticità, la posizione nel ciclo di vita, la criticità di fornitura, etc. Tali (previsione della domanda e gestione dei materiali) da adottare. La Tabella 1 riassume gli elementi selezionati nel modello generale proposto e i loro impatti sulle scelte 2010). Combinando gerarchicamente questi 6 criteri è possibile ottenere lo Figura 1. A ciascuna delle classi WASHING BOILER ESSENTIAL PARTNER Control HTP S.r.l. High Tech Probes Via Don Carlo Speziali, Usmate Velate (MI) - ITALIA Tel Fax /09/

3 after-sales technical assistance An innovative approach for the spare parts management In addressing the spare parts in fact that the spare parts are not all alike, so they have to be managed in accordance with their own peculiar characteristics. codes having the same characteristics into several families based on the planning decisions to be made. Criteria to be adopted are criticality, the position in the life cycle, the supply criticality, etc. These criteria contribute, in fact, to (demand forecasting and materials management) to be adopted. Table 1 summarizes the selected items in the general model proposed and their impact on planning decisions (Bacchetti et al., 2010). By hierarchically combining scheme shown in Figure 1 can be obtained. To each of the classes obtained in output a set of policies relating to demand forecasting and materials planning can be associated, as discussed below. An application case The context in which the case study was carried out is that of a multinational company headquartered in Italy, among the market leaders in the sector of mainstream household appliances. management of spare parts for the aftermarket due to a poorly structured management approach, in which planning activities were entrusted to the experience of some corporate resources with a small support from an information infrastructure that was recognized as obsolete. In this context, the implementation described above was approached, starting from an initial simulation carried out in Excel environment (step 1), aimed at identifying which policies were to be associated with which classes, and tracking the current scenario. Step 2 consisted in the use of a software dedicated to the spare parts management, but "driven" by the model proposed and tested in step 1. ottenute in output sarà possibile associare un set di politiche relative alla previsione della domanda ed alla Un caso applicativo Il contesto in cui il caso di studio è stato svolto è quello di una multinazionale con headquarter in Italia, tra i leader del mercato di media fascia del settore dell elettrodomestico. gestione delle parti di ricambio per il post-vendita in virtù di un approccio gestionale poco strutturato in cui le risorse aziendali con un ridotto supporto da parte di una infrastruttura informativa riconosciuta come obsoleta. In questo contesto si è proceduto con l implementazione del modello di partendo da una simulazione iniziale svolta in ambiente Excel (step 1), politiche associare a quali classi e allo scenario corrente, per poi proseguire (step 2) con l utilizzo di un software di per se dedicato alla gestione delle spareparts, ma appunto guidato dal modello proposto e testato nello step 1. Da un analisi dello storico del codici sono stati raggruppati in 12 classi. Per ciascuna tipologia di ricambi sono state effettuate supporto della previsione della domanda e del dimensionamento delle scorte in grado di massimizzare partenza. In particolare, sono state testate svariate tecniche previsionali estrapolative (media mobile, smoothing esponenziale semplice e doppio) e diverse modalità di riordino dei materiali (EOQ, periodo parti di ricambio (es. modello di Croston, distribuzione di Poisson, etc.).tale studio simulativo è stato condotto su di un campione politica ottimale, con riferimento ad un cruscotto di prestazioni inclusivo di: ae parts & components october /09/

4 Based on an analysis of the sales data related to the last 5 years, the codes were grouped into 12 classes. For each kind of spare parts, quantitative simulations aimed at identifying the set of policies to support forecasting of demand and stock size were carried out, which compared to the baseline scenario. In particular, various extrapolative forecasting techniques (moving average, simple and double exponential smoothing) were tested, as well as different modes period reorder), also including some (e.g. Croston model, Poisson distribution, etc.). This simulation study was conducted on a representative sample of the codes of each class to identify one optimal policy, with reference to a performance dashboard including: Cost of stock purchase and Service level, measured as (order quantity than can be delivered from stock) TAblE 2 CoMPArisoN between ThE CUrrENT situation AND ThE simulated one service Codes level target Costs Current, high frequency D OK -50% Current, low frequency D OK -11% outdated OK -18% From the simulation data, a comparison was made, designed to assess the differences in performance between the approach adopted to date by the company and the one proposed in our work. Table 2 summarizes the results of this comparison. The simulation results are extremely positive and put the light on the large improvement margin of performance that may result from the adoption of (simple) differentiated strategies depending spare parts. Hence the idea of continuing the work by Costo di acquisto e mantenimento Livello di servizio, misurato come (quantità ordinata evadibile con scorte a magazzino) A partire dai dati della simulazione è stato realizzato un confronto volto a stimare le differenze di performance tra l approccio adottato ad oggi dall azienda e quello proposto nel nostro lavoro. La Tabella 2 riassume i risultati di tale confronto. I risultati della simulazione sono estremamente positivi e mettono il luce i grandi margini di miglioramento delle performance che possono derivare dall adozione di (semplici) strategie differenziate in delle parti. Da qui l idea di proseguire nel lavoro implementando tale schema di delle parti di ricambio in grado di gestire supplychain multi livello e multi chelone ed ottenere il bilanciamento ottimale delle scorte all interno dell intero network. propone di supportare il processo di gestione delle parti di ricambio attraverso due motori. Il primo è il motore di DemandForecasting che è in grado di generare in automatico previsioni di consumo per ogni singolo codice, selezionando ogni volta il modello più adatto. Il secondo è il motore di Inventory Optimization che permette di ottimizzare i livelli delle scorte e di generare piani di riordino ottimali. Noto lo storico della domanda, il motore di DemandForecasting, utilizzando un archivio di modelli customizzabili, 73 30/09/

5 after-sales technical assistance MANAGEMENT solution, an advanced IT tool designed for spare parts planning, able to manage multi-level and multi-echelon supply chains and obtain the optimal stock balance inside of the whole network. support the spare parts management process through two Forecasting engine, which automatically generates consumption forecasts for each code, each time selecting the most appropriate model. The second is the Inventory Optimization engine, which allows to optimize inventory levels and generate optimal reorder plans. Known the historical demand data, using a library of customizable templates, including Demand Forecasting engine allows to automatically generate, for each item, consumption forecasts at as per framework shown in Figure 2, the input to the Inventory Optimization engine. By entering into this operation the solution can be driven to achieving optimal performance. As for the demand forecast, this performance is assessed by detailed comparison, code by code, of the accuracy obtained by means of the IT tool compared to that simulated as foreseen, the accuracy is higher. Figure 2 operation diagram of the sw solution adopted in step 2 ricambio, permette di generare, per ciascun item, previsioni di consumo in maniera automatica a ogni livello framework illustrato in Figura 2, l input per il motore di Inventory Optimization. Inserendo in tale schema di funzionamento il modello di guidare la soluzione al raggiungimento di prestazioni ottimali. Tali prestazioni sono valutate, dal punto di vista della previsione della domanda, tramite il confronto puntuale, codice per codice, dell accuratezza ottenuta con l utilizzo dello strumento IT rispetto a quella simulata nella prima parte del lavoro con un foglio di calcolo. In generale, come preventivato, l accuratezza risulta essere classi a bassa frequenza di ordini, a fronte dell utilizzo da parte della soluzione sw di un set più ampio di domanda intermittente. Sul lato inventory, i risultati hanno dell attuale processo di gestione: da un lato questo è evidenziato dal fatto che circa il 30% dei codici non rispettano il livello di servizio target imposto dall azienda e, dall altro, dalla presenza di una aventi stock in eccesso (over-stock), we test LEAK & FLOW TESTING you produce _B6H_11_01.indd /09/11 26/09/

6 frequency classes, against the use, demand codes. As for the inventory, the current management process: on the one hand, this is evidenced by the fact that about 30 percent of the codes do not meet the target service level imposed by the company, and, on the other hand, percentage of codes having surplus stock (over-stock), which therefore item, it was decided to evaluate the optimization process proposed by the IT tool, and it was observed that, as in the simulated 3 months scenario, the over-stock is quantity and costs (Table 4). Putting together the results obtained in the two steps of the described work, a total reduction of about 40 percent points of the total cost of stock management can be TAblE 3 DisTribUTioN of ANAlyzED CoDEs DEPENDiNG on ThE MEAsUrED stock level vs. ThE optimal one OK SURPLUS STOCK ANALYZED CODES 28,65% 32,20% 39,15% estimated, including the items referred to order issuing, stock In a nutshell, although aware of the need to test the proposed approach in other corporate cases too, it is evident that the differentiation of planning techniques related to the characteristics of the spare parts may create, without the need to introduce new and complex target service level and reducing costs associated with logistics. Finally, it should not be neglected customizable according to the company, and easily implementable solution. rilevanza di tale voce, si è deciso di valutare il processo di ottimizzazione proposto dallo strumento IT, osservando come nello scenario simulato a 3 mesi, l over-stock risulti notevolmente ridimensionato sia in termini di quantità che di costi (Tabella 4). Mettendo assieme i risultati ottenuti nei 2 step del lavoro descritto, è possibile stimare una riduzione complessiva di circa 40 punti percentuali del costo complessivo di gestione delle scorte, comprensivo delle voci di emissione ordini, mantenimento a scorta e stock-out/ In estrema sintesi, seppure consapevoli della necessità di testare l approccio proposto anche in altri casi aziendali, appare evidente come la differenziazione delle tecniche di caratteristiche delle parti possa generare, senza la necessità di introdurre nuovi e complicati modelli termini di raggiungimento del livello di servizio target e riduzione dei costi logistici connessi. Non è che si tratta di uno schema di ogni azienda e facilmente mutuabile nell ambito di qualsivoglia soluzione sw già esistente. RIPRODUZIONE RISERVATA TAblE 4 % reductions (quantity AND CosTs) relating To CoDEs CUrrENTly in over-stock AFTEr 3 MoNThs of UsE of ThE sw solution QUANTITY REDUCTION COST REDUCTION % % CS COLOMBO S. & FIGLI Srl Via Como, Cernusco s/n (MI) - Tel Fax CS COLOMBO USA Inc. 130 William Street - 5th Floor, Unit 8 - New York, NY Tel. +1 (646) Tel. +1 (646) Fax +1 (646) Area Manager: Mr. Bruce Brandt - Cell +1 (914) _B6H_11_02.indd /09/11 26/09/

7 frequency classes, against the use, demand codes. As for the inventory, the current management process: on the one hand, this is evidenced by the fact that about 30 percent of the codes do not meet the target service level imposed by the company, and, on the other hand, percentage of codes having surplus stock (over-stock), which therefore item, it was decided to evaluate the optimization process proposed by the IT tool, and it was observed that, as in the simulated 3 months scenario, the over-stock is quantity and costs (Table 4). Putting together the results obtained in the two steps of the described work, a total reduction of about 40 percent points of the total cost of stock management can be TAblE 3 DisTribUTioN of ANAlyzED CoDEs DEPENDiNG on ThE MEAsUrED stock level vs. ThE optimal one OK SURPLUS STOCK ANALYZED CODES 28,65% 32,20% 39,15% estimated, including the items referred to order issuing, stock In a nutshell, although aware of the need to test the proposed approach in other corporate cases too, it is evident that the differentiation of planning techniques related to the characteristics of the spare parts may create, without the need to introduce new and complex target service level and reducing costs associated with logistics. Finally, it should not be neglected customizable according to the company, and easily implementable solution. rilevanza di tale voce, si è deciso di valutare il processo di ottimizzazione proposto dallo strumento IT, osservando come nello scenario simulato a 3 mesi, l over-stock risulti notevolmente ridimensionato sia in termini di quantità che di costi (Tabella 4). Mettendo assieme i risultati ottenuti nei 2 step del lavoro descritto, è possibile stimare una riduzione complessiva di circa 40 punti percentuali del costo complessivo di gestione delle scorte, comprensivo delle voci di emissione ordini, mantenimento a scorta e stock-out/ In estrema sintesi, seppure consapevoli della necessità di testare l approccio proposto anche in altri casi aziendali, appare evidente come la differenziazione delle tecniche di caratteristiche delle parti possa generare, senza la necessità di introdurre nuovi e complicati modelli termini di raggiungimento del livello di servizio target e riduzione dei costi logistici connessi. Non è che si tratta di uno schema di ogni azienda e facilmente mutuabile nell ambito di qualsivoglia soluzione sw già esistente. RIPRODUZIONE RISERVATA TAblE 4 % reductions (quantity AND CosTs) relating To CoDEs CUrrENTly in over-stock AFTEr 3 MoNThs of UsE of ThE sw solution QUANTITY REDUCTION COST REDUCTION % % CS COLOMBO S. & FIGLI Srl Via Como, Cernusco s/n (MI) - Tel Fax CS COLOMBO USA Inc. 130 William Street - 5th Floor, Unit 8 - New York, NY Tel. +1 (646) Tel. +1 (646) Fax +1 (646) Area Manager: Mr. Bruce Brandt - Cell +1 (914) _B6H_11_02.indd /09/11 26/09/

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY TODAY MORE PRESENT IN GERMANY Traditionally strong in offering high technology and reliability products, Duplomatic is a player with the right characteristics to achieve success in highly competitive markets,

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO Corso di Laurea Triennale in INGEGNERIA GESTIONALE Anno Accademico 2012/13 Prof. Davide GIGLIO 1 ESEMPI DI PROBLEMI DECISIONALI LIVELLO STRATEGICO Capacity growth planning LIVELLO TATTICO Aggregate planning

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

Ricoh Process Efficiency Index Giugno 2011

Ricoh Process Efficiency Index Giugno 2011 Ricoh Process Efficiency Index Giugno 11 Ricerca condotta in Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Paesi Scandinavi (Svezia, Finlandia, Norvegia e Danimarca), Spagna, Svizzera e Regno Unito Una

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure.

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. TRADUZIONE A CURA DI ASSUNTA ARTE E ROCCO CAIVANO Prima versione dell IFLA 1954 Revisioni principali

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli