Improving the spare parts management

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Improving the spare parts management"

Transcript

1 MANAGEMENT after-sales technical assistance Federico Adrodegari, Andrea Bacchetti, Francesca Plebani - University of Brescia, Center for Research on Supply Chain & Service Management Improving the spare parts management Complexity, impacts and benefits of one of the core and most delicate activities of household appliance manufacturers. One of the main activities that the manufacturers of durable consumer goods have to carry out to guarantee their customers an adequate level of technical after sales support is the logistics of spare parts. This activity, in the dreams of any service manager, should result in placing the parts in the quantity, instant and site meeting customer s requirements, to ensure a level of customer service (at least) in line with corporate targets. Unfortunately, however, managing spare parts is a very complex matter for at least 3 reasons: The quantity and variety of the range of spare parts to keep in stock, which are strongly increasing due to their generalized increase in the number of models offered, their shorter commercial life cycle as well as their increasing lifetime. Adding the codes contained in the database, but not available in stock (that may be potentially required, based on the lifetime of the installed park), the number of components to be obsolescence. of spare parts in terms of time, lumpy), and the other The depth of the supply chain of spare parts, featuring a high number of center - consumer), which may further grow if one or more business intermediaries (e.g. spare parts distributor) or logistics intermediaries (e.g. distribution warehouse) intervene. So this is certainly a complex task to manage, with, in addition, strong cross-impacts both inside (among different functions) and outside (towards suppliers and customers) the company. On the other hand, this activity can automotive, home appliances and digital printing machines sector, the business generated by the sale of spare parts accounts for about 200 billion dollars, with margins exceeding on the average 30 percent compared to the Figure 1 The hierarchical classification model Migliorare la gestione delle parti di ricambio Complessità, impatti e benefici di una delle attività fondamentali e più delicate dei produttori di elettrodomestici. Una delle principali attività che i produttori di beni di consumo durevole devono effettuare per garantire ai propri clienti un adeguato livello di servizio di assistenza tecnica post-vendita, è la gestione logistica delle parti di ricambio. Tale attività, nei sogni di un qualsiasi direttore service, dovrebbe portare a collocare le parti nelle quantità, nell istante e nel luogo idonei a cliente (almeno) in linea con i target aziendali. Purtroppo però gestire le parti di ricambio è materia assai complessa, per almeno 3 ragioni: L ampiezza e la varietà della gamma di parti da mantenere in assortimento, in fortissima crescita in funzione del generalizzato aumento del numero di modelli posti in vendita, dell accorciamento del ciclo di vita commerciale e dell accrescimento della durevolezza in esercizio degli stessi. Un indagine svolta recentemente a livello Italia nei settori apparecchio domestico, termotecnica, automotive e macchine per la stampa digitale mostra che, mediamente, le aziende mantengono a magazzino circa codici ricambio (Bacchetti e Saccani, 2011). magazzino (potenzialmente richiedibili, in virtù della durata in vita del parco installato) il numero di componenti da gestire tende quasi a obsolescenza. lumpy), e sotteso. elevato numero di livelli (produttore del ricambio produttore del bene crescere nel caso in cui si frappongano uno o più intermediari di carattere commerciale (es. distributore di ricambi) o logistico (es. deposito distributivo). Certamente si tratta quindi di un attività complessa da gestire, con peraltro forti impatti trasversali sia all interno (tra diverse funzioni), sia all esterno (verso fornitori e clienti) dell azienda. Dall altro lato si tratta anche di settori automotive, apparecchio domestico e macchine per la stampa digitale, 200 miliardi di dollari, con marginalità mediamente superiori del 30% rispetto previsione della domanda lumpy piuttosto che alle tecniche collaborative per prevede ancora una gestione a vista dei codici priva di una rigorosa categorizzazione che conduca ad una razionale differenziazione delle politiche di previsione della domanda e gestione delle scorte. pratica aziendale, che molto spesso non conosce o comunque fatica ad applicare i (spesso complicati) modelli matematici proposti. Obiettivo dell approccio (e del relativo caso di studio) descritto nel seguito è quello di prestazioni in questa attività non sta tanto nell implementazione 70 ae parts & components october /09/

2 TAblE 1 ClAssiFiCATioN CriTEriA impact on PlANNiNG DECisioNs CriTErioN Phase of the sales cycle Number of requests registered DEMAND ForECAsT () () MATEriAls MANAGEMENT DETAil demand forecasting and materials management, discriminating between explanatory, extrapolative and responsive COLD response time to custome (compared to the replenishment lt) Impacts on demand response mode, from stock or on order Demand frequency Criticality of the component Unit value of the component Impacts on demand forecasting techniques and applicability of stock management models Impacts on the desired service level and sizing of safety stocks Affects the calculation of the stock size victorycommunication.it HOT 2005). developments in research to support the planning of spare parts - just think of algorithms for lumpy demand forecasting or the collaborative techniques for inventory management along the supply chain today the average business scenario still provides an "on sight" codes management, without a strict categorization aimed at a rational differentiation of demand forecasting and inventory management policies. business practice, which often does applying the (often complex) mathematical models proposed. The aim of the approach (and related case study) described below is to demonstrate that the key to improvement in this activity is not so much in the indiscriminate implementation of complex algorithms, but in identifying the characteristics of spare parts to be managed and in the design of a categorization system designed to group the codes into homogeneous classes to which apply (even simple) differentiate models capable of intercepting the different characteristics and so propose optimal solutions. october 2011 ae parts & components nella relativa progettazione di un sistema di categorizzazione classi omogenee a cui poi applicare modelli (anche semplici) differenziati in grado di intercettare le peculiarità e proporre quindi soluzioni ottimali. Un approccio innovativo per la gestione dei ricambi Nell approcciarsi alla gestione delle parti di ricambio la prima evidenza è infatti quella secondo cui i ricambi non sono tutti uguali, e come tali, devono essere gestiti ciascuno nel rispetto delle proprie caratteristiche peculiari. Il primo step consiste quindi nel raggruppare in diverse famiglie i codici che presentano le medesime caratteristiche, valutate in relazione effettuare. Criteri adottabili sono criticità, la posizione nel ciclo di vita, la criticità di fornitura, etc. Tali (previsione della domanda e gestione dei materiali) da adottare. La Tabella 1 riassume gli elementi selezionati nel modello generale proposto e i loro impatti sulle scelte 2010). Combinando gerarchicamente questi 6 criteri è possibile ottenere lo Figura 1. A ciascuna delle classi WASHING BOILER ESSENTIAL PARTNER Control HTP S.r.l. High Tech Probes Via Don Carlo Speziali, Usmate Velate (MI) - ITALIA Tel Fax /09/

3 after-sales technical assistance An innovative approach for the spare parts management In addressing the spare parts in fact that the spare parts are not all alike, so they have to be managed in accordance with their own peculiar characteristics. codes having the same characteristics into several families based on the planning decisions to be made. Criteria to be adopted are criticality, the position in the life cycle, the supply criticality, etc. These criteria contribute, in fact, to (demand forecasting and materials management) to be adopted. Table 1 summarizes the selected items in the general model proposed and their impact on planning decisions (Bacchetti et al., 2010). By hierarchically combining scheme shown in Figure 1 can be obtained. To each of the classes obtained in output a set of policies relating to demand forecasting and materials planning can be associated, as discussed below. An application case The context in which the case study was carried out is that of a multinational company headquartered in Italy, among the market leaders in the sector of mainstream household appliances. management of spare parts for the aftermarket due to a poorly structured management approach, in which planning activities were entrusted to the experience of some corporate resources with a small support from an information infrastructure that was recognized as obsolete. In this context, the implementation described above was approached, starting from an initial simulation carried out in Excel environment (step 1), aimed at identifying which policies were to be associated with which classes, and tracking the current scenario. Step 2 consisted in the use of a software dedicated to the spare parts management, but "driven" by the model proposed and tested in step 1. ottenute in output sarà possibile associare un set di politiche relative alla previsione della domanda ed alla Un caso applicativo Il contesto in cui il caso di studio è stato svolto è quello di una multinazionale con headquarter in Italia, tra i leader del mercato di media fascia del settore dell elettrodomestico. gestione delle parti di ricambio per il post-vendita in virtù di un approccio gestionale poco strutturato in cui le risorse aziendali con un ridotto supporto da parte di una infrastruttura informativa riconosciuta come obsoleta. In questo contesto si è proceduto con l implementazione del modello di partendo da una simulazione iniziale svolta in ambiente Excel (step 1), politiche associare a quali classi e allo scenario corrente, per poi proseguire (step 2) con l utilizzo di un software di per se dedicato alla gestione delle spareparts, ma appunto guidato dal modello proposto e testato nello step 1. Da un analisi dello storico del codici sono stati raggruppati in 12 classi. Per ciascuna tipologia di ricambi sono state effettuate supporto della previsione della domanda e del dimensionamento delle scorte in grado di massimizzare partenza. In particolare, sono state testate svariate tecniche previsionali estrapolative (media mobile, smoothing esponenziale semplice e doppio) e diverse modalità di riordino dei materiali (EOQ, periodo parti di ricambio (es. modello di Croston, distribuzione di Poisson, etc.).tale studio simulativo è stato condotto su di un campione politica ottimale, con riferimento ad un cruscotto di prestazioni inclusivo di: ae parts & components october /09/

4 Based on an analysis of the sales data related to the last 5 years, the codes were grouped into 12 classes. For each kind of spare parts, quantitative simulations aimed at identifying the set of policies to support forecasting of demand and stock size were carried out, which compared to the baseline scenario. In particular, various extrapolative forecasting techniques (moving average, simple and double exponential smoothing) were tested, as well as different modes period reorder), also including some (e.g. Croston model, Poisson distribution, etc.). This simulation study was conducted on a representative sample of the codes of each class to identify one optimal policy, with reference to a performance dashboard including: Cost of stock purchase and Service level, measured as (order quantity than can be delivered from stock) TAblE 2 CoMPArisoN between ThE CUrrENT situation AND ThE simulated one service Codes level target Costs Current, high frequency D OK -50% Current, low frequency D OK -11% outdated OK -18% From the simulation data, a comparison was made, designed to assess the differences in performance between the approach adopted to date by the company and the one proposed in our work. Table 2 summarizes the results of this comparison. The simulation results are extremely positive and put the light on the large improvement margin of performance that may result from the adoption of (simple) differentiated strategies depending spare parts. Hence the idea of continuing the work by Costo di acquisto e mantenimento Livello di servizio, misurato come (quantità ordinata evadibile con scorte a magazzino) A partire dai dati della simulazione è stato realizzato un confronto volto a stimare le differenze di performance tra l approccio adottato ad oggi dall azienda e quello proposto nel nostro lavoro. La Tabella 2 riassume i risultati di tale confronto. I risultati della simulazione sono estremamente positivi e mettono il luce i grandi margini di miglioramento delle performance che possono derivare dall adozione di (semplici) strategie differenziate in delle parti. Da qui l idea di proseguire nel lavoro implementando tale schema di delle parti di ricambio in grado di gestire supplychain multi livello e multi chelone ed ottenere il bilanciamento ottimale delle scorte all interno dell intero network. propone di supportare il processo di gestione delle parti di ricambio attraverso due motori. Il primo è il motore di DemandForecasting che è in grado di generare in automatico previsioni di consumo per ogni singolo codice, selezionando ogni volta il modello più adatto. Il secondo è il motore di Inventory Optimization che permette di ottimizzare i livelli delle scorte e di generare piani di riordino ottimali. Noto lo storico della domanda, il motore di DemandForecasting, utilizzando un archivio di modelli customizzabili, 73 30/09/

5 after-sales technical assistance MANAGEMENT solution, an advanced IT tool designed for spare parts planning, able to manage multi-level and multi-echelon supply chains and obtain the optimal stock balance inside of the whole network. support the spare parts management process through two Forecasting engine, which automatically generates consumption forecasts for each code, each time selecting the most appropriate model. The second is the Inventory Optimization engine, which allows to optimize inventory levels and generate optimal reorder plans. Known the historical demand data, using a library of customizable templates, including Demand Forecasting engine allows to automatically generate, for each item, consumption forecasts at as per framework shown in Figure 2, the input to the Inventory Optimization engine. By entering into this operation the solution can be driven to achieving optimal performance. As for the demand forecast, this performance is assessed by detailed comparison, code by code, of the accuracy obtained by means of the IT tool compared to that simulated as foreseen, the accuracy is higher. Figure 2 operation diagram of the sw solution adopted in step 2 ricambio, permette di generare, per ciascun item, previsioni di consumo in maniera automatica a ogni livello framework illustrato in Figura 2, l input per il motore di Inventory Optimization. Inserendo in tale schema di funzionamento il modello di guidare la soluzione al raggiungimento di prestazioni ottimali. Tali prestazioni sono valutate, dal punto di vista della previsione della domanda, tramite il confronto puntuale, codice per codice, dell accuratezza ottenuta con l utilizzo dello strumento IT rispetto a quella simulata nella prima parte del lavoro con un foglio di calcolo. In generale, come preventivato, l accuratezza risulta essere classi a bassa frequenza di ordini, a fronte dell utilizzo da parte della soluzione sw di un set più ampio di domanda intermittente. Sul lato inventory, i risultati hanno dell attuale processo di gestione: da un lato questo è evidenziato dal fatto che circa il 30% dei codici non rispettano il livello di servizio target imposto dall azienda e, dall altro, dalla presenza di una aventi stock in eccesso (over-stock), we test LEAK & FLOW TESTING you produce _B6H_11_01.indd /09/11 26/09/

6 frequency classes, against the use, demand codes. As for the inventory, the current management process: on the one hand, this is evidenced by the fact that about 30 percent of the codes do not meet the target service level imposed by the company, and, on the other hand, percentage of codes having surplus stock (over-stock), which therefore item, it was decided to evaluate the optimization process proposed by the IT tool, and it was observed that, as in the simulated 3 months scenario, the over-stock is quantity and costs (Table 4). Putting together the results obtained in the two steps of the described work, a total reduction of about 40 percent points of the total cost of stock management can be TAblE 3 DisTribUTioN of ANAlyzED CoDEs DEPENDiNG on ThE MEAsUrED stock level vs. ThE optimal one OK SURPLUS STOCK ANALYZED CODES 28,65% 32,20% 39,15% estimated, including the items referred to order issuing, stock In a nutshell, although aware of the need to test the proposed approach in other corporate cases too, it is evident that the differentiation of planning techniques related to the characteristics of the spare parts may create, without the need to introduce new and complex target service level and reducing costs associated with logistics. Finally, it should not be neglected customizable according to the company, and easily implementable solution. rilevanza di tale voce, si è deciso di valutare il processo di ottimizzazione proposto dallo strumento IT, osservando come nello scenario simulato a 3 mesi, l over-stock risulti notevolmente ridimensionato sia in termini di quantità che di costi (Tabella 4). Mettendo assieme i risultati ottenuti nei 2 step del lavoro descritto, è possibile stimare una riduzione complessiva di circa 40 punti percentuali del costo complessivo di gestione delle scorte, comprensivo delle voci di emissione ordini, mantenimento a scorta e stock-out/ In estrema sintesi, seppure consapevoli della necessità di testare l approccio proposto anche in altri casi aziendali, appare evidente come la differenziazione delle tecniche di caratteristiche delle parti possa generare, senza la necessità di introdurre nuovi e complicati modelli termini di raggiungimento del livello di servizio target e riduzione dei costi logistici connessi. Non è che si tratta di uno schema di ogni azienda e facilmente mutuabile nell ambito di qualsivoglia soluzione sw già esistente. RIPRODUZIONE RISERVATA TAblE 4 % reductions (quantity AND CosTs) relating To CoDEs CUrrENTly in over-stock AFTEr 3 MoNThs of UsE of ThE sw solution QUANTITY REDUCTION COST REDUCTION % % CS COLOMBO S. & FIGLI Srl Via Como, Cernusco s/n (MI) - Tel Fax CS COLOMBO USA Inc. 130 William Street - 5th Floor, Unit 8 - New York, NY Tel. +1 (646) Tel. +1 (646) Fax +1 (646) Area Manager: Mr. Bruce Brandt - Cell +1 (914) _B6H_11_02.indd /09/11 26/09/

7 frequency classes, against the use, demand codes. As for the inventory, the current management process: on the one hand, this is evidenced by the fact that about 30 percent of the codes do not meet the target service level imposed by the company, and, on the other hand, percentage of codes having surplus stock (over-stock), which therefore item, it was decided to evaluate the optimization process proposed by the IT tool, and it was observed that, as in the simulated 3 months scenario, the over-stock is quantity and costs (Table 4). Putting together the results obtained in the two steps of the described work, a total reduction of about 40 percent points of the total cost of stock management can be TAblE 3 DisTribUTioN of ANAlyzED CoDEs DEPENDiNG on ThE MEAsUrED stock level vs. ThE optimal one OK SURPLUS STOCK ANALYZED CODES 28,65% 32,20% 39,15% estimated, including the items referred to order issuing, stock In a nutshell, although aware of the need to test the proposed approach in other corporate cases too, it is evident that the differentiation of planning techniques related to the characteristics of the spare parts may create, without the need to introduce new and complex target service level and reducing costs associated with logistics. Finally, it should not be neglected customizable according to the company, and easily implementable solution. rilevanza di tale voce, si è deciso di valutare il processo di ottimizzazione proposto dallo strumento IT, osservando come nello scenario simulato a 3 mesi, l over-stock risulti notevolmente ridimensionato sia in termini di quantità che di costi (Tabella 4). Mettendo assieme i risultati ottenuti nei 2 step del lavoro descritto, è possibile stimare una riduzione complessiva di circa 40 punti percentuali del costo complessivo di gestione delle scorte, comprensivo delle voci di emissione ordini, mantenimento a scorta e stock-out/ In estrema sintesi, seppure consapevoli della necessità di testare l approccio proposto anche in altri casi aziendali, appare evidente come la differenziazione delle tecniche di caratteristiche delle parti possa generare, senza la necessità di introdurre nuovi e complicati modelli termini di raggiungimento del livello di servizio target e riduzione dei costi logistici connessi. Non è che si tratta di uno schema di ogni azienda e facilmente mutuabile nell ambito di qualsivoglia soluzione sw già esistente. RIPRODUZIONE RISERVATA TAblE 4 % reductions (quantity AND CosTs) relating To CoDEs CUrrENTly in over-stock AFTEr 3 MoNThs of UsE of ThE sw solution QUANTITY REDUCTION COST REDUCTION % % CS COLOMBO S. & FIGLI Srl Via Como, Cernusco s/n (MI) - Tel Fax CS COLOMBO USA Inc. 130 William Street - 5th Floor, Unit 8 - New York, NY Tel. +1 (646) Tel. +1 (646) Fax +1 (646) Area Manager: Mr. Bruce Brandt - Cell +1 (914) _B6H_11_02.indd /09/11 26/09/

parti di ricambio La pianificazione delle

parti di ricambio La pianificazione delle RICAMBIO La pianificazione delle parti di ricambio di F. Adrodegari, A. Bacchetti, S. Motta Federico Adrodegari, assegnista di ricerca presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia,

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra CHI SIAMO Nel 1998 nasce AGAN, societa specializzata nei servizi di logistica a disposizione di aziende che operano nel settore food del surgelato e del fresco. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal ACQUISTI PORTALE Purchasing Portal Il portale acquisti della Mario De Cecco è ideato per: The Mario De Cecco purchase portal is conceived for: - ordinare on line in modo semplice e rapido i prodotti desiderati,

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! Smart Home L evoluzione digitale dell ambiente domestico Marco Canesi M2M Sales & Marketing Manager Italy Home & Building 29 Ottobre 2013 1 Le abitazioni e gli edifici stanno

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS 1. Ambiente di sviluppo Sono stati analizzati diversi linguaggi e framework differenti utilizzabili per implementare i WebServices ONVIF. Il risultato

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP and Labelling - quick guide on EU efficiency and product labelling Settembre 2015 September 2015 2015 ErP/EcoDesign

Dettagli

Il contesto di business BICOCCA IMPRESE

Il contesto di business BICOCCA IMPRESE BICOCCA IMPRESE Demand e Supply Chain Management: Le iniziative e gli strumenti più efficaci per capire e sfruttare le evoluzioni della domanda e ridurre i costi ed i tempi logistici e produttivi Tecnologie

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

Metodologie di progettazione

Metodologie di progettazione Metodologie di progettazione 1 Metodologie di progettazione Una procedura per progettare un sistema Il flusso di progettazione può essere parzialmente o totalmente automatizzato. Un insieme di tool possono

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy)

THETIS Water Management System for Settignano acqueduct (Firenze, Italy) Water Management System for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) THETIS for Settignano aqueduct (Firenze, Italy) YEAR: 2003 CUSTOMERS: S.E.I.C. Srl developed the Water Monitoring System for the distribution network of Settignano Municipality Aqueduct. THE PROJECT Il

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale INTESA S.p.A. è una società del GRUPPO SACMI specializzata nella produzione e fornitura di tecnologie per la smaltatura e la decorazione di piastrelle ceramiche. Nata dall esperienza di SACMI e INGEGNERIA

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS T&T Tradizione e Tecnologia è una società dinamica e giovane con una lunga esperienza nella lavorazione dell acciaio e nell elettronica applicata,

Dettagli

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO DISS. ETH NO. 19321 DISCRETE DYNAMIC EVENT TREE MODELING AND ANALYSIS OF NUCLEAR POWER PLANT CREWS FOR SAFETY ASSESSMENT A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented

Dettagli

Supply Chain Operations Reference - SCOR

Supply Chain Operations Reference - SCOR easypoli Supply Chain Operations Reference - SCOR Definizioni e schema di funzionamento del modello SCOR e discussione sui fornitori www.easypoli.it facebook.com/easypoli contatti@easypoli.it Supply Chain

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

Dry clutch for automated manual transmissions. University of Salerno Department of Industrial Engineering. Mechanical Engineering

Dry clutch for automated manual transmissions. University of Salerno Department of Industrial Engineering. Mechanical Engineering European Union University of Salerno University of Salerno Department of Industrial Engineering Ph.D. Thesis in Mechanical Engineering Cycle XII (2011-2013) Dry clutch for automated manual transmissions

Dettagli

IBM Green Data Center

IBM Green Data Center IBM Green Data Center Mauro Bonfanti Director of Tivoli Software Italy www.ibm.com/green Milano, 17/02/2009 Partiamo da qui... L efficienza Energetica è una issue globale con impatti significativi oggi

Dettagli

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam italy emirates CHI SIAMO india vietnam ITALY S TOUCH e una società con sede in Italia che offre servizi di consulenza, progettazione e realizzazione di opere edili complete di decori e arredi, totalmente

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e Ccoffeecolours t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e numero 49 marzo / aprile 2011 edizione italiano /english P r o f e s s i o n i s t i d e l c a f f e Sirai e Fluid-o-Tech: l eccellenza italiana

Dettagli

pacorini forwarding spa

pacorini forwarding spa pacorini forwarding spa Pacorini Silocaf of New Orleans Inc. Pacorini Forwarding Spa nasce a Genova nel 2003 come punto di riferimento dell area forwarding e general cargo all interno del Gruppo Pacorini.

Dettagli

Engineering & technology solutions

Engineering & technology solutions Engineering & technology solutions www.aerresrl.it AERRE ENGINEERING & TECHNOLOGY SOLUTIONS Aerre rappresenta l evoluzione di una grande esperienza quarantennale, nel settore dell oleodinamica e della

Dettagli

IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE

IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE Logistica e supply chain management: dal dire al fare IL PROCESSO DI DEMAND PLANNING NELLE AZIENDE ITALIANE Diego Airoli Manuel Bianchi C-log- Centro di ricerca sulla Logistica Università C. Cattaneo LIUC

Dettagli

Case-study #1: Ottimizzazione

Case-study #1: Ottimizzazione Fondamenti di Ricerca Operativa T-A a.a. 2014-2015 Enrico Malaguti - DEI, Università di Bologna enrico.malaguti@unibo.it Case-study #1: Ottimizzazione Case-study #1: ottimizzazione Il primo case-study

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION _3 CHATEAU D AX TORNA AL SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE DI MILANO 2013 PRESENTANDO MORE IS BETTER, UN NUOVO CONCETTO DI VIVERE

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

AGENDA. Modelli di gestione del supply network per fronteggiare la variabilità della domanda. A. F. De Toni, Università di Udine

AGENDA. Modelli di gestione del supply network per fronteggiare la variabilità della domanda. A. F. De Toni, Università di Udine Modelli di gestione del supply network per fronteggiare la variabilità della domanda A. F. De Toni, Università di Udine AGENDA > Introduzione: i supply network > Effetti della variabilità della domanda

Dettagli

Corso di Automazione Industriale 1. Capitolo 1

Corso di Automazione Industriale 1. Capitolo 1 Simona Sacone - DIST Corso di Automazione Industriale 1 Capitolo 1 Livelli decisionali nei processi produttivi Simona Sacone - DIST 2 Introduzione Marketing Livello strategico Design Ufficio commerciale

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

Delocalizzazione produttiva e sistemi di supply chain management. Claudio Sella Area Produzione e Tecnologia 21 maggio 2004

Delocalizzazione produttiva e sistemi di supply chain management. Claudio Sella Area Produzione e Tecnologia 21 maggio 2004 Delocalizzazione produttiva e sistemi di supply chain management Claudio Sella Area Produzione e Tecnologia 21 maggio 2004 Punti da discutere La delocalizzazione produttiva come elemento della strategia

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs.

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs. Liberi di... Il rapporto tra la Immediately ed i propri clienti nasce dal feeling, dalla complicità che si crea in una prima fase di analisi e d individuazione dei risultati da raggiungere. La libertà

Dettagli

Infrastrutture critiche e cloud: una convergenza possibile

Infrastrutture critiche e cloud: una convergenza possibile Infrastrutture critiche e cloud: una convergenza possibile I possibili ruoli della Banca d Italia nel cloud Stefano Fabrizi Banca d Italia Unità di Supporto dell Area Risorse Informatiche e Rilevazioni

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks HeatReCar Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks SST.2007.1.1.2 Vehicle/vessel and infrastructure technologies for optimal use of energy Daniela Magnetto,

Dettagli

Decode NGS data: search for genetic features

Decode NGS data: search for genetic features Decode NGS data: search for genetic features Valeria Michelacci NGS course, June 2015 Blast searches What we are used to: online querying NCBI database for the presence of a sequence of interest ONE SEQUENCE

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue 2008 IT ENG Il marchio per una politica aziendale di qualità. The trade-mark for a quality company policy. Il marchio per una politica

Dettagli

Progetto Michelangelo. Click4Care - ThinkHealth System. Paolo Rota Sperti Roma, 08 Novembre 2008. 2008 Pfizer Italy. Tutti i diritti riservati.

Progetto Michelangelo. Click4Care - ThinkHealth System. Paolo Rota Sperti Roma, 08 Novembre 2008. 2008 Pfizer Italy. Tutti i diritti riservati. Progetto Michelangelo Click4Care - ThinkHealth System Paolo Rota Sperti Roma, 08 Novembre 2008 2008 Pfizer Italy. Tutti i diritti riservati. 1 Storia Pfizer ha sviluppato negli ultimi anni know-how nel

Dettagli

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS TECNOROBOT Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS 2 la società / the company Tecnorobot è una moderna società attiva dal 1993, nella ricerca, sviluppo, produzione e vendita

Dettagli

Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti

Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti Raffaele Secchi Operations & Technology Management Unit Agenda Il progetto di ricerca Fashion e SCM: gli

Dettagli

SYMPHONY ENERGY MANAGER

SYMPHONY ENERGY MANAGER ADVANCED ENERGY MANAGEMENT Innovazione Il Symphony Energy Manager (SEM) rappresenta uno strumento altamente innovativo che nasce all interno del panorama tecnologico offerto dalla piattaforma Symphony.

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Tesi di Laurea Analisi statistica di propagazione di campo elettromagnetico in ambiente urbano. Relatori:

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi

Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi Gestire i processi di business trasforma una organizzazione normale in una intelligente? Roberta Raimondi Professor, Sda Bocconi 1) information goes to work 2) model the way Quale migliore prospettiva

Dettagli

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue

linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue linea Stampi per cioccolato ZIN GIANNI S.R.L. Catalogo Catalogue 2008 IT ENG Il marchio per una politica aziendale di qualità. The trade-mark for a quality company policy. Il marchio per una politica

Dettagli

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE Caminiti Graphic è un team di professionisti specializzati in progetti di Brand Design, Packaging, ADV,

Dettagli

Investor Group Presentation

Investor Group Presentation Investor Group Presentation Lugano September 19th, 2014 «La prima parte del viaggio - Fact Sheet 2008-2014» (1/2) L acquisizione di DataService a metà 2007 guidata da Tamburi Investment Partner è origine

Dettagli

Abstract Women Collection

Abstract Women Collection Abstract collection Head: J 271 Mod.: 3919 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: J 269 Body Col.: Glossy Black Mod.: 3965 3 Head: J 250 Mod.: 3966 Body Col.: 287 Glossy White 4 Head: J 248 Body Col.: 287

Dettagli

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Contenimento dei costi di gestione Acquisizioni/ merge Rafforzare la relazione con

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Economic Evaluation of Upstream Technology Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Massimo Antonelli Alberto F. Marsala Nicola De Blasio Giorgio Vicini Vincenzo Di Giulio Paolo Boi Dean Cecil Bahr Lorenzo

Dettagli

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT Company Profile S.E.A. specializes in air conditioning for a wide range of applications, such as construction vehicles, agricultural vehicles, military

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

Hydraulic Hose & Tubing Processing Equipment

Hydraulic Hose & Tubing Processing Equipment Hydraulic Hose & Tubing Processing Equipment General Catalogue Edition 2013-2014 www.op-srl.it 100%in UNA REALTÀ DINAMICA UN GRUPPO AFFIATATO Produttore da oltre trent anni di attrezzature per le condotte

Dettagli

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi SEGATO ANGELA Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi Designing and manufacturing dies for sheet metal and metal forming for third parties. Segato Angela,

Dettagli

I D C A N A L Y S T C O N N E C T I O N

I D C A N A L Y S T C O N N E C T I O N I D C A N A L Y S T C O N N E C T I O N Dan Vesset Program Vice President, Business Analytics B e s t P ractice p e r u n a strategia di B usiness I n t e l l i g e n c e e B usiness An a l yt i c s Febbraio

Dettagli

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio Normativa RAEE 2 e normativa sui rifiuti di Pile ed Accumulatori : gli obblighi posti in capo ai Produttori che introducono AEE, Pile e accumulatori in paesi diversi da quelli in cui sono stabiliti Avv.

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

Logistica industriale e gestione degli approvvigionamenti

Logistica industriale e gestione degli approvvigionamenti Logistica industriale e gestione degli approvvigionamenti ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE CAP. 16 Una definizione La logistica è il sistema di connessione tra l approvvigionamento dei materiali, la trasformazione

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Processo ICAAP: Lo stato dell arte nella progettazione e implementazione dei sistemi di supporto. Anselmo Marmonti SAS

Processo ICAAP: Lo stato dell arte nella progettazione e implementazione dei sistemi di supporto. Anselmo Marmonti SAS Processo ICAAP: Lo stato dell arte nella progettazione e implementazione dei sistemi di supporto Anselmo Marmonti SAS Agenda Premessa Evoluzione delle tematiche implementative di Basilea 2 Internal Rating

Dettagli

OFFICE PRODUCTS RCF 150 T

OFFICE PRODUCTS RCF 150 T DIVISIONE PRODOTTI / PIANIFICAZIONE E LOGISTICA OFFICE PRODUCTS RCF 150 T (CRF 4050 TERMICO versione T.A.) (CRF 4050 TERMICO versione ROYAL) PROGETTO DI GESTIONE ` CHECKED by : M.T. BERTOLINO APPROVED

Dettagli

Lezione 22. Il reporting

Lezione 22. Il reporting Lezione 22 Il reporting Perché i report Orientamento dei comportamenti (You get what you measure) Le distorsioni comportamentali Apprendere dagli errori Il feedback La correzione avviene solo se: 1. gli

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

Contributo per l assistenza all infanzia

Contributo per l assistenza all infanzia ITALIAN Contributo per l assistenza all infanzia Il governo australiano mette a disposizione una serie di indennità e servizi per contribuire ai costi che le famiglie sostengono per l assistenza dei figli

Dettagli

Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise

Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise Portfolio-Driven Performance Driving Business Results Across The Enterprise IT Governance e Portfolio Management Supportare il Business The core business of tomorrow is a "new and different" idea today

Dettagli

Pianificare approvvigionamenti e scorte

Pianificare approvvigionamenti e scorte di Andrea Martinelli, Andrea Bacchetti Pianificare approvvigionamenti e scorte In questa e nelle prossime pagine si descrive la progettazione di uno strumento informativo in grado di supportare il processo

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

Volvo Simulated Operator training. Volvo Construction Equipment

Volvo Simulated Operator training. Volvo Construction Equipment Volvo Simulated Operator training 1 It doesn t matter how many sensors, systems and technology a machine has, our customers can t get the most out of them unless they know how to use them. Eco Operator

Dettagli

1. Il Mercato di riferimento

1. Il Mercato di riferimento IL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE DELLA DOMANDA I risultati della filiera Farmaceutica e il caso GlaxoSmithKline Riccardo Bottura (Supply Chain Director) Andrea Giarola (Head Demand & Distribution) 1. Il Mercato

Dettagli

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride.

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. 5 12 ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. UN BAMBINO/ONE CHILD Su questo gioco può salire al massimo un bambino.

Dettagli