La bellezza delle donne disabili: i loro scatti in mostra

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La bellezza delle donne disabili: i loro scatti in mostra"

Transcript

1 La bellezza delle donne disabili: i loro scatti in mostra La femminilità è donna. Questo è il titolo della mostra fotografica organizzata dal circolo Arci Colori e Sapori e dall Associazione Cinzia per Botticino, che verrà inaugurata sabato 2 marzo alle ore 17,30 alla Casa del Popolo Euplo Natali, in via Risorgimento a Brescia. Si tratta del risultato visibile e tangibile di un progetto ideato da Cinzia Rossetti, con la collaborazione di Chiara Olivari: cercare via Facebook aspiranti modelle e fotografi disponibili a coglierne l animo seduttivo attraverso i loro scatti. E l operazione non avrebbe in sè nulla di eccezionale se le modelle non fossero tutte accomunate da un significativo particolare: l essere disabili. Disabili, ma donne, comunque belle. Non è la malattia a togliere fascino a uno sguardo, a un sorriso, a un ammiccamento. La disabilità sta dietro, davanti ci sono corpi che non si vergognano di mostrare la propria vis seduttiva, liberata in volo da intelligenza, forza, coraggio, determinazione, ironia, tenacia. E in primo piano la voglia di essere protagoniste, nonostante la difficoltà di camminare su un sentiero ostile. Diciotto donne si mostrano e si raccontano attraverso gli scatti fotografici, e gli autori dei click narrano della bellezza dei loro incontri, di quanto hanno imparato, capito e carpito. Una mostra e una bella lezione che prende a schiaffi gli stereotipi, i luoghi comuni, i pietismi. E siamo noi, davanti alle immagini, a sentirci, come tutti, uguali e diversi allo stesso tempo. Indiscutibilmente, più partecipi e meno distaccati. Una tantum, diversamente spettatori. La mostra, il cui allestimento è stato curato dall architetto Rosanna Padrini, sarà visitabile fino al 5 aprile dal martedì al sabato, dalle ore 9,30 alle 22,30 e la domenica dalle 15,30 alle 22,30. All inaugurazione farà seguito il buffet. L ingresso è libero. Per informazioni si può contattare il fonte: ecodellevalli.tv 1 marzo 2013

2 "La vita racchiusa in una goccia di sangue": Aismme partecipa alla Giornata delle malattie rare Sostenere, potenziare e diffondere lo screening neonatale allargato, che per favorire la diagnosi precoce di decine di malattie rare: è questo l'appello lanciato dall'aismme (Associazione italiana sostegno malattie metaboliche ereditarie) in occasione della sesta Giornata mondiale delle malattie rare, che si celebra oggi. "E' una goccia di sangue a segnare il confine tra la vita e la morte, tra la salute e la disabilità - dichiara l'associazione - Una stilla che può cambiare per sempre il destino di un neonato, se utilizzata per effettuare lo screening neonatale allargato, un esame che permette di identificare precocemente decine di malattie rare, attraverso un semplice test eseguito a poche ore di vita". Attualmente, solo pochi centri nascita in Italia eseguono questo test: "così - spiega l'aismme - per il piccolo malato, nascere in una città o in un'altra può significare un futuro in salute o un destino di sofferenze e disabilità". La diagnosi tardiva ha come effetto il ritardo della presa n carico e della cura, con conseguenze spesso fatali: "Si tratta di patologie di rapida evoluzione - spiega Cristina Vallotto, presidente di Aismme - che a sole poche ore dalla nascita possono degenerare e causare al bambino gravi invalidità irreversibili, quando non anche alla morte. La nostra associazione - continua - lavora da anni per arrivare all'applicazione di questo test a tutti i 600 mila nuovi nati ogni anno in Italia". Nei centri in cui si esegue lo screening, ogni nati di identifica un bambino malato, che grazie a questa diagnosi precoce potrà essere subito curato nel modo adeguato. Il 75% dei bambini italiani, però, secondo quanto riferisce l'associazione, non sono sottoposti ai test: il 25% di loro dovrà attendere da 5 a 8 anni per avere una diagnosi, mentre il 40% va inizialmente incontro a una diagnosi sbagliata. Soprattutto, il 30% di questi bambini malati muore prima di aver compiuto 5 anni. "La sesta Giornata Mondiale delle Malattie Rare - conclude Cristina Vallotto -deve essere l'occasione per riportare sui diversi tavoli decisionali il tema dell'applicazione dello screening, della necessità di un coordinamento che dia gli input e solleciti le Regioni a muoversi in fretta e in modo unitario, nel rispetto dei medesimi protocolli già realizzati dalle società medico-scientifiche per combattere le malattie metaboliche rare con una sinergia che non conosce frontiere". fonte: superabile.it 1 marzo 2013

3 Cervinia, notte nel rifugio di neve. Esperienza unica per i disabili Dormire in una buca scavata nella neve, a 2500 metri di quota, è un esperienza unica. Un gruppo di disabili di Milano potrà viverla a Cervinia. A ideare e organizzare la trasferta è l associazione Protezione civile Paracadutisti Lombardia, una onlus che si occupa anche di favorire l attività sportiva tra i disabili. Saranno venti persone, in tutto, a salire a Plan Maison. E cinque sono i disabili che si apprestano a trascorrere la notte sotto le stelle in una "truna", la buca che si scava nella neve per ripararsi dalle intemperie. Sono tutti dell associazione di sport paraolimpico Superhabily. Due sono sulla carrozzina, poi c è una non vedente, un disabile psichico e uno affetto da autismo. fonte: disabilitasenzafrontiere.it 4 marzo 2013

4 In piazza per La Gardenia dell'aism! Venerdì 8, sabato 9, domenica 10 marzo il tuo dono sostiene la ricerca scientifica contro la sclerosi multipla, e per costruire il futuro di tante donne. I volontari dell'associazione ti aspettano in piazze d'italia Anche quest'anno perla Festa della donna, torna in piazze italiane La Gardenia dell'aism. Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 marzo 2013 sostieni la ricerca sulla sclerosi multipla e contribuisci a costruire il futuro di tante donne volontari distribuiranno 250 mila gardenie grazie anche al sostegno nelle piazze di: Associazione Nazionale Bersaglieri, Associazione Nazionale Carabinieri, Protezione Civile, Istituto del Nastro Azzurro, fra Combattenti Decorati al Valor Militare, Segretariato Italiano Giovani Medici, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, Unione Nazionale Sottufficiali Italiani, Associazione Nazionale del Fante. L'offerta minima richiesta a fronte della donazione di una pianta di Gardenia è di 13 euro. I testimonial Testimonial d eccezione della campagna AISM, proprio una donna, Paola Perego: Uniamoci nella lotta di questa malattia perché solo insieme potremmo sconfiggerla. Solo insieme possiamo trasformare un piccolo gesto in qualcosa di straordinario. Al suo fianco ci sono molti altri volti noti, come Antonella Ferrari, da sempre madrina dell Associazione. Cosa faremo con i fondi raccolti I fondi raccolti con la Gardenia dell'aism contribuiranno a potenziare l'impegno dell'associazione nello studio della causa della malattia, finalizzata alla ricerca di una cura risolutiva. La ricerca di AISM è una ricerca al servizio della persona con SM, tesa anche a migliorare, oggi, sia la qualità della vita delle oltre persone con SM sia a trovare una cura per le forme progressive della SM, ritenute le più gravi e ancora oggi orfane di terapie, che in Italia colpiscono 25 mila persone. SMS Solidale Dal 25 febbraio al 10 marzo Invia un sms al per donare 2 euro da cellulare personale TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca. La donazione sarà di 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT oppure di 2 o 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb. Al fianco di AISM Presso le oltre 900 filiali in Italia del gruppo bancario Cariparma Crédit Agricole cui fanno parte Cariparma, FriulAdria e Carispezia, - continua l iniziativa Aiutaci con una donazione a fermare la Sclerosi Multipla : sul territorio nazionale o tramite home banking sarà possibile effettuare un bonifico zero spese sul conto corrente n intestato a FISM Fondazione Italiana Sclerosi Multipla. fonte: aism.it 4 marzo 2013

5 La storia di Laura diventa un film, tornare a vivere si puo e si deve Un tuffo nel cielo arriverà presto nei cinema. Disabili.com vi terrà informati sulle tappe del tour di promozione Laura mette allegria solo a guardarla. Sorride sempre, nei suoi occhi c è tutta la forza di una persona che non ha mai perso la speranza e la voglia di realizzare i suoi desideri. Laura Rampini Realdream, quarantenne ravennate, è la prima paracadutista disabile al mondo. Costretta in sedia a rotelle da quando aveva 22 anni in seguito a un brutto incidente, non ha perso la voglia di vivere e di rincorrere i suoi sogni. E mamma di due figli, ha creato il progetto Liberamondo, con il quale gira l Italia per promuovere la cultura della riabilitazione e ora la sua storia sarà trasposta sul grande schermo, con il film Un tuffo nel cielo. All inizio mi sembrava un sogno racconta Laura a Disabili.com ma si è trasformato in realtà: sarà realizzato un film sulla mia vita, per portare il mio messaggio di speranza a quante più persone possibili. Io sono viva, nonostante l incidente, nonostante la disabilità. Il film, che sarà realizzato da GF Film Production, racconterà la vita di Laura così com è. Ci sarà il dolore e il pianto, ma soprattutto la speranza. Io dopo l incidente sono tornata a vivere una vita piena e se l ho fatto io possono farlo tutti. Questo progetto l ho voluto per me, per i miei figli e per tutte le persone che hanno vissuto un esperienza simile alla mia. Si parlerà del suo primato di paracadutista, ma anche degli aspetti della vita di una persona con disabilità. Per questo film mi sono messa a nudo, ho raccontato anche le esperienze più intime, come spiegare che cos è un cateterismo. Ma la vita è fatta anche di queste cose: dei problemi nel salire una scala inaccessibile, nella difficoltà di trovare una spiaggia accessibile. Difficoltà che possono essere superate anche diffondendo la cultura della disabilità. Mi sono resa conto che molte persone non capiscono perché non conoscono e non chiedono perché hanno paura. Con questo film posso arrivare a un pubblico immenso, è un opportunità enorme. Il film che avrà un cast d eccezione sarà ultimato nel febbraio 2014, per essere presentato al Festival di Berlino, ai principali festival europei e poi nelle sale cinematografiche italiane. Parte del ricavato sarà usato per realizzare dei progetti nelle scuole, per coinvolgere i ragazzi e diffondere una corretta cultura della disabilità. Ma il film non è l unico progetto: c è un tour che parte il 2 aprile e toccherà tutte le principali città italiane. Andremo nelle piazze e nelle unità spinali a portare un messaggio di speranza. A luglio uscirà il libro che racconta la mia storia e torneremo in giro per l Italia. Il tour sarà accompagnato da un blog e un videodiario, che Disabili.com seguirà per voi. fonte: disabili.com 4 marzo 2013

6 Scuola, concorso "Vedere "la persona" oltre le abilità" La finalità del concorso è riuscire a comprendere in quali modalità gli studenti vedono e vivono la tematica dell'integrazione delle persone con disabilità attraverso un elaborato grafico-pittorico nel quale venga evidenziato il proprio punto di vista e la propria percezione rispetto alla tematica. L'elaborato grafico-pittorico dovrà essere accompagnato ad un breve scritto che chiarisca e permetta di interpretare il messaggio della propria rappresentazione. Per partecipare al concorso basterà produrre un elaborato in formato "A3" o cm 50x70 o cm 100x70, in supporto colorato o semplicemente bianco, più o meno rigido, che contenga al suo interno la rappresentazione grafico-pittorica del tema oggetto del concorso. La scheda di adesione deve essere compilata in tutte le sue parti e inoltrata via mail, mezzo posta o a mano entro sabato 13 Aprile 2013, mentre gli elaborati dovranno pervenire all'isis "R. Livatino" entro sabato 27 Aprile fonte: superabile.it 5 marzo 2013

7 Brava Fiat: altre idee per i guidatori diversamente abili Con il Programma Autonomy ha partecipato alla serata per festeggiare il primo anno di vita di InVisibili, blog nato per denunciare l'invisibilità come condizione in cui vengono a trovarsi i disabili Al teatro milanese Franco Parenti una serata per festeggiare il primo anno di vita di InVisibili, il blog presente sul sito web del Corriere della Sera nato proprio per denunciare l'invisibilità come condizione in cui troppo vengono a trovarsi le diversamente abili. E stato un bell evento all'insegna dell'arte e della musica con la presenza dei tre giornalisti curatori dell iniziativa (Claudio Arrigoni, Franco Bomprezzi e Simone Fanti) e dell'artista Simona Atzori, che hanno invitato a scambiare idee, proposte, progetti per mettere i disabili in condizione di vivere e confrontarsi alla pari offrendo contemporaneamente alla società le risorse delle persone diversamente abili. Fiat, attraverso il Programma Autonomy, attivo dal 1995, è vicina ai portatori di handicap fisici e realizza servizi e mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie. L iniziativa del Gruppo torinese abbraccia diversi modelli della gamma e le novità di prodotto, e mira a favorire l'avvicinamento dei diversamente abili all'automobile. All'evento milanese non poteva quindi mancare la presenza del Programma Autonomy che si è concretizzata con l esposizione di una Fiat Cv Lounge, con cambio Dualogic, contraddistinta da un allestimento speciale denominato Tetra-Chic. La vettura è opera della Handytech, una delle qualificate aziende che collaborano con il Gruppo nel settore delle attrezzature speciali per la mobilità assistita. Questo modello offre una particolare dotazione con materiali e colorazioni che accentuano l'esclusività della vettura, come i rivestimenti in pelle che ricoprono i dispositivi aggiuntivi in modo da garantire una presa sicura ed una piacevole sensazione al tatto. Inoltre la 500 Tetra-Chic è equipaggiata con una monoleva a doppia azione, che consente una frenata fluida grazie ad una morbida spinta in avanti ed una progressiva accelerazione con la semplice rotazione della sua impugnatura. L esemplare esposto era poi dotato di una presa al volante ergonomica, asportabile, per sfruttare al meglio le capacità del guidatore, oltre ai comandi ausiliari (indicatori di direzione, fari, clacson e tergicristalli) azionabili mediante pulsanti multifunzione posizionati nel poggiatesta e sulla portiera laterale. Da segnalare infine che il Programma Autonomy, attraverso la sponsorizzazione di tante iniziative sportive punta ad abbattere pregiudizi e luoghi comuni: infatti, non esistono competizioni "diverse" ma solo abilità "diverse", in quanto tutti gli atleti hanno la stessa volontà di vincere e di superare qualunque ostacolo. La stessa volontà che ha animato di recente i concorrenti della tappa italiana (Sestriere) della Coppa del Mondo di Sci Alpino Disabili indetta dal Comitato internazionale Paralimpico e sponsorizzata dal Programma Autonomy fonte: repubblica.it 6 marzo 2013

8 Unitalsi in piazza per il dodicesimo anno La dodicesima edizione della Giornata nazionale Unitalsi (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e Santuari internazionali), in programma nel weekend 9-10 marzo, coincide quest anno con il 110mo anniversario dell associazione. In oltre 3mila piazze italiane i volontari dell Unitalsi saranno presenti con una piantina d ulivo, simbolo di pace e fratellanza, divenuta anche il simbolo di questa giornata nazionale che ha come claim il motto: Per te un piccolo gesto, per loro un grande dono. «Con una piantina di ulivo, simbolo di pace, in cambio di un offerta libera, l Unitalsi chiede il sostegno di tutti per ricostruire una nuova socialità», spiega il presidente nazionale Unitalsi, Salvatore Pagliuca che ricorda come la storia dell associazione sia fatta «di solidarietà e di sensibilità verso la persona, ammalata e in difficoltà». Pagliuca ricorda anche che «Il volontariato che svolge l Unitalsi è una risorsa fondamentale per la comunità ecclesiale e civile e per mantenerlo tale occorre l aiuto di tutti. Sostenerci e collaborare con noi vuol dire partecipare a una storia non solo di pellegrinaggi, ma anche di solidarietà, di attività e di attenzione sociale per donare la preziosa opportunità di ritrovare dignità umana a uomini e donne vittime del disagio sociale». Fabrizio Frizzi, testimonial della Giornata nazionale ha una sua speranza: «che l Unitalsi sia conosciuta sempre da più persone» e annuncia: «Sabato e domenica sarò insieme ai tanti amici volontari per dare un aiuto concreto a chi fa del bene in maniera seria ed efficace, per questo invito tutti a scoprire questa grande famiglia». Alla Giornata Nazionale per il secondo anno consecutivo, è stato concesso, l'alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana e il Patrocinio del Segretariato Sociale Rai. Pellegrinaggi tematici, progetti di solidarietà in Italia e all Estero, assistenza domiciliare agli anziani, case famiglia per le persone disabili, case accoglienza per i genitori dei bambini ricoverati nei grandi centri ospedalieri, soggiorni estivi e interventi d emergenza sociali, sono alcune delle attività che l Unitalsi svolge durante tutto l anno in Italia accanto al tradizionale impegno con i treni bianchi con i quali accompagna pellegrini e malati a Lourdes. Aderendo alla Giornata Nazionale sarà possibile sostenere tutte queste iniziative benefiche a favore dei bambini, dei sofferenti e degli anziani e di chi è solo. Per conoscere le piazze italiane dove trovare le piantine d ulivo e incontrare i volontari dell Unitalsi si può consultare il sito oppure chiamare il numero verde fonte: vita.it 6 marzo 2013

9 Regione, arte e architettura accessibili anche ai non udenti Regione Lombardia ha voluto promuove l accesso al patrimonio culturale e artistico del nostro territorio da parte delle persone non udenti attraverso una nuova iniziativa che si avvale del supporto delle più avanzate tecnologie oggi disponibili. Videoguida per non udenti - Ora coloro che visiteranno Palazzo Lombardia avranno la possibilità di visualizzare, usando il proprio smartphone o tablet, una videoguida tradotta nel linguaggio dei segni (italiano e internazionale) dedicata alla nuova sede istituzionale, alle opere d arte presenti al suo interno e alle caratteristiche architettoniche della struttura. I visitatori non udenti potranno così fruire, senza bisogno di assistenza e in modo interattivo, di informazioni e curiosità su Palazzo Lombardia e sulle eccellenze architettoniche di Milano visibili dal Belvedere situato al 39 piano. Palazzo Lombardia casa di tutti - Palazzo Lombardia è la casa di tutti. Sono molto orgoglioso ha detto l assessore al Commercio, Turismo e Servizi della Regione Lombardia Giovanni Bozzetti di questa iniziativa, perché un cittadino escluso da una sede istituzionale è una sconfitta per tutti e oggi vinciamo una battaglia di civiltà. La Regione sente la responsabilità di attuare politiche che consentano ai non udenti di fruire delle risorse culturali e artistiche del nostro territorio. In questo modo rafforziamo la partecipazione sociale delle persone sorde e ne miglioriamo la qualità della vita. Tecnologia in aiuto diversamente abili - La tecnologia ha proseguito Bozzetti è uno strumento essenziale di diffusione dei contenuti culturali e artistici della nostra Regione presso la comunità delle persone non udenti. Cominciamo da qui, da Palazzo Lombardia, per estendere l accessibilità turistica delle persone diversamente abili attraverso l implementazione di sussidi tecnologici. L obiettivo è l adeguamento agli standard europei, per offrire un servizio di qualità, per abbattere barriere e pregiudizi, incrementando così scambi turistici con un offerta integrata ed accessibile anche in vista di Expo Informazioni su sito regione - Vorrei ringraziare ha concluso Bozzetti tutti coloro che hanno collaborato e, in particolare, l Ente Nazionale Sordi. L utente che visita Palazzo Lombardia accede al Nucleo NP dove è collocato un totem con le spiegazioni per la visualizzazione delle videoguide e un QR code che permette di collegarsi direttamente alla videoguida nel Linguaggio dei segni. L accesso è garantito da una rete Wi-Fi, fornita gratuitamente da Regione Lombardia. Le videoguide nel Lis verranno pubblicate anche sul sito di Regione Lombardia (www.regione.lombardia.it), sul quale attualmente sono disponibili le altre videoguide in italiano e inglese. fonte: sordionline.com 8 marzo 2013

10 Malattie rare. La rete si mobilita per il piccolo Christian Ha già raccolto oltre firme la petizione on line per chiedere di inserire Christian, 15 mesi, nella sperimentazione di un farmaco contro la SMA Raccontare una storia per raccontarle tutte. Anche questo può aiutare a riportare l attenzione sulle persone affette da malattie rare, un insieme di patologie che colpiscono circa un milione e mezzo di italiani e più di 60 milioni di europei. Proprio una settimana fa si è celebrata in tutto il mondo la Giornata delle malattie rare, ricordando l importanza di una azione comune per debellare queste patologie, molte delle quali genetiche, sono croniche e purtroppo invalidanti. La loro caratteristica di essere rare fa sì che siano quindi meno visibili di altre malattie con una incidenza maggiore, ma uscire dal cono d ombra si può. Ne è un esempio il caso di Christian, di soli 15 mesi, affetto da atrofia muscolare spinale, la cui storia, grazie alla rete, inizia ad essere conosciuta e sostenuta. Christian, dicevamo, è nato con la atrofia muscolare spinale (SMA), una malattia rara per la quale al momento attuale non esiste cura. Unica speranza sembra essere un farmaco chiamato ISIS-SMNRx oggetto di sperimentazione solo presso i laboratori della Isis Pharmaceutical, in California. Si tratta di una sperimentazione che però esclude Christian, poiché aperta solo ai bambini tra i due e i cinque anni,che non soffrano di complicanze alle vie respiratorie. Ma Pasquale e Nadia, i genitori di Christian, non vogliono arrendersi. Hanno dunque lanciato la petizione 'Un farmaco per Christian' sulla piattaforma Change.org ISIS-SMNRx, che potrebbe salvare il loro bambino. La petizione è un appello al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ma anche al Papa, affinchè con la loro intercessione qualcosa si muova. Grazie alla rete, al passa parola e al tam tam dei social network, la petizione veleggia al momento sulle firme. Una gara di solidarietà che ha visto in alcune città italiane anche banchetti per la raccolta delle firme, a sostegno della causa. Causa che è stata raccolta anche dal vice-presidente del parlamento Europeo, Gianni Pittella, che il 21 febbraio scorso ha scritto all'ambasciatore italiano a Washington, Claudio Bisogniero, per intercedere presso la Columbia University e le autorità competenti. "Siamo grati a quanti hanno firmato la petizione e a tutti i medici e gli infermieri che ci sono vicini. Grazie a loro non ci sentiamo soli in questa battaglia e speriamo che la nostra esperienza possa essere utile per tutte quelle famiglie che, come noi, combattono contro nemici insidiosi e poco conosciuti come le malattie rare", dice il papà di Christian. fonte: disabili.com 11 marzo 2013

11 Il mare in ogni senso Sassari - Nasce da una collaborazione con l UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e con l Università di Sassari, Il mare in ogni senso, progetto dell Acquario di Cala Gonone, nell omonima località presso Dorgali (Nuoro), che si pone l obiettivo di rendere disponibile a ciechi e ipovedenti una speciale visita guidata multisensoriale. «Con Il mare in ogni senso spiegano i responsabili dell Acquario la nostra struttura, che già in fase di progettazione aveva eliminato le barriere architettoniche per consentire l accesso e la fruizione ai Cittadini con disabilità motorie, intende abbattere anche le barriere sensoriali, che impediscono agli utenti con specifiche disabilità di godere dell esperienza di conoscere il mondo marino e gli abitanti di esso, principalmente affidata al senso della vista. Grazie infatti a questa speciale visita guidata, le persone cieche e ipovedenti avranno l occasione di utilizzare l olfatto, l udito e il tatto, per cogliere i profumi, i suoni, le forme del mondo marino, vivendo un esperienza piena e soddisfacente». Sono esattamente tredici le diverse tappe in cui si strutturerà la visita e in ognuna di esse dopo una breve descrizione della vasca la guida proporrà ai partecipanti varie esperienze multisensoriali, tra le quali il contatto con la scenografia di roccia per comprenderne la consistenza l ascolto dei suoni dei diversi impianti che consentono il funzionamento della struttura e a impianti temporaneamente sospesi dei suoni emessi da alcuni animali presenti nelle vasche durante il momento del pasto. E ancora, il contatto con alcune foglie di Posidonia, pianta acquatica di grandissima importanza per gli ecosistemi marini del Mediterraneo, oltre al contatto con alcuni frammenti di pelle dello squalo, anticamente utilizzata al posto della carta vetrata. «Questa proposta sottolineano ancora dall Acquario di Cala Gonone risponde alla missione della struttura di sensibilizzazione ed educazione ambientale del grande pubblico, per incentivarlo a diventare soggetto attivo, in grado di fare scelte consapevoli per garantire la salvaguardia ambientale. Il processo di diffusione capillare dell informazione ambientale nella società civile passa infatti attraverso il coinvolgimento di tutta la collettività, a iniziare dagli studenti, per arrivare ai rappresentanti delle Istituzioni, e non può prescindere dalla partecipazione di un importante segmento della cittadinanza come quello rappresentato dalle persone con disabilità». Aperto al pubblico il 10 luglio 2010, l Acquario di Cala Gonone nasce da un primo progetto dell architetto statunitense Peter Chermayeff e si concretizza con la seconda progettazione, opera dell architetto sardo Sebastiano Gaias. Esso presenta una struttura architettonica perfettamente integrata con l ambiente, grazie all impiego di materiali naturali, come i marmi di Orosei e il granito sardo. Nel 2007, il progetto architettonico dell Acquario si è aggiudicato il primo posto nella prima edizione del Premio del Paesaggio, istituito dalla Regione Sardegna per la promozione di interventi di qualità paesaggistica e sostenibilità ambientale. Il percorso acquariologico è composto da ventiquattro vasche che consentono letteralmente un immersione nel Mar Mediterraneo, partendo dalla riva, per raggiungere le acque più profonde, con un attenzione particolare agli ecosistemi marini della Sardegna. Il percorso stesso prosegue poi con un tuffo nelle acque tropicali, per poi far provare l emozione del contatto diretto con gli animali, attraverso una vasca tattile. La struttura è gestita dalle Società Panaque e Costa Edutainment, che si occupano anche di altri celebri acquari italiani, a Genova, Cattolica (Rimini) e Livorno. In questo mese di marzo, l apertura è prevista nei fine settimana (ore 10-18, ultima chiusura alle 17) e in settimana, su prenotazione per scuole e gruppi. Da aprile a ottobre, poi, la struttura sarà aperta tutti i giorni (sempre ore e ultimo ingresso alle 17). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: - fonte: superando.it 11 marzo 2013

12 Laghi senza barriere : progetto di sostegno per i disabili Un progetto di sostegno per i disabili, affetti da difficoltà motorie e mobilità ridotta è in attesa di essere approvato, un idea che è stata proposta dall associazione Active di Gussago e coordinato per il reperimento dei fondi dall onorevole Giuseppe Romele, vicepresidente in Broletto e già approvata dai Comuni del lago d Iseo, Garda e Idro. Si tratta di realizzare attrezzature da posizionare in riva al lago, strumenti per facilitare l ingresso in acqua a persone disabili. Il progetto prevede la realizzazione di una struttura in legno, composta da servizi igienici, spogliatoi e vano per il rimessaggio di carrozzine a rotelle, salvagenti e ausilii idonei. Utilizzabile dai disabili tramite l uso di una tessera elettronica. Il progetto, denominato: Laghi senza barriere ha visto l interesse dei comuni di Pisogne, San Felice del Benaco, Sirmione, Lonato e Idro. Il presidente di Active, Marco Colombo, ha dichiarato in merito al progetto: Buone pratiche in questo senso sono già state sperimentate su vari litorali marini in Italia e in Francia, a beneficio non solo dei portatori di handicap, ma anche degli anziani. Come mostra il sito si tratta di dotare le spiagge di scivoli, di carrozzine a rotelle galleggianti, boe sonore per gli ipovedenti. Un modello di ospitalità che include le persone in difficoltà e ne promuove la vita associata, attiva. Prosegue Colombo, L acqua di per sé è un elemento socializzante, non presenta ostacoli, è ideale per muoversi in libertà e, anzi, fare esercizi di fisioterapia e riabilitazione. Offrire le opportunità create da questa iniziativa determinerà sicuramente, per i Comuni virtuosi, ricadute positive in termini di immagine e di incremento delle presente turistiche. Per l attrezzatura e i fondi necessari alla realizzazione di Laghi senza barriere, si stanno cercando finanziatori e sponsor privati che permettano al progetto di prendere il via. fonte: ecodellevalli.tv 11 marzo 2013

13 #DammiPiùVoce l'appello di CoorDown 50 ragazzi con sindrome di Down chiedono a 50 personaggi famosi di donare un video a un proprio idolo: Sara lo chiede a Fiorello, Giacomo a Francesco Totti, Luca a Tiziano Ferro, Ilaria ad Antonio Cassano, Stefano a Vanessa Hessler, Andrea addirittura a Sharon Stone, e così via... È #DammiPiùVoce la campagna che il CoorDown Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down lancia in occasione della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down che si celebra il prossimo 21 marzo. Nel nostro paese - ricorda i CoorDown - sono ancora innumerevoli i casi in cui, a causa dei pregiudizi, le persone con sindrome di Down si vedono negare dei diritti fondamentali come un giusto sostegno scolastico, i necessari interventi riabilitativi, l'opportunità di svolgere un lavoro proficuo o addirittura la possibilità di divertirsi come i loro coetanei. Il CoorDown pensa che con maggiori fondi a disposizione, sarebbe possibile affermare i loro diritti attraverso l'avvio di azioni di tutela, progetti di inclusione e di autonomia ed una migliore attività di informazione. Proprio per questo oggi, lunedì 11 marzo, dieci giorni prima della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down del prossimo 21 marzo, il CoorDown Onlus lancia #DammiPiùVoce, una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per difendere i diritti delle persone con sindrome di Down, realizzata in collaborazione con Saatchi & Saatchi. Sul sito 50 ragazzi e ragazze con sindrome di Down hanno chiesto una donazione particolare a 50 personaggi famosi. Non hanno chiesto di donare dei soldi. Ma di donare un video. Un video in cui fossero i vip a chiedere di sostenere la campagna e i diritti delle persone con sindrome di Down con una donazione, amplificando così la loro voce. L obiettivo di #DammiPiùVoce è quello di arrivare con il maggior numero di risposte possibile al 21 marzo, Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down. Non è possibile sapere quanti personaggi famosi decideranno di donare un proprio video per il 21 Marzo e condividerlo. Ma più saranno coloro che decideranno di farlo, più persone saranno raggiunte, maggiori saranno le possibilità di ricevere delle donazioni. E la voce delle persone con sindrome di Down, finalmente forte, non resterà inascoltata. La Giornata Mondiale sulla sindrome di Down (WDSD - World Down Syndrome Day) è un appuntamento internazionale sancito ufficialmente anche da una risoluzione dell Onu - nato per diffondere una maggiore consapevolezza e conoscenza sulla sindrome di Down, per creare una nuova cultura della diversità e per promuovere il rispetto e l integrazione nella società di tutte le persone con sindrome di Down. La scelta della data 21/3 non è casuale: la sindrome di Down, detta anche Trisomia 21, è caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più tre invece di due nella coppia cromosomica n. 21 all interno delle cellule. fonte: vita.it 12 marzo 2013

14 Gardenia Aism, raccolti quasi 3,4 milioni di euro. Gli organizzatori: "Un piccolo miracolo" I fondi a sostegno della ricerca sulla sclerosi multipla. La malattia non risparmia l'infanzia. Un'indagine rivela che i genitori di bambini con Sm sono poco informati sulla patologia: da qui percorsi per famiglie e formazione per pediatri ROMA - Sono stati raccolti euro, sabato e domenica, nelle piazze d'italia. In cambio di una pianta di gardenia offerta dall'aism, la promessa di impegno da parte dell'associazione di sostenere la ricerca scientifica sulla malattia. "È una sorta di piccolo miracolo - dicono dall'associazione - che ha avuto luogo in piazze italiane. Migliaia di persone si mobilitano e lavorano affinché la gardenia dell'aism raggiunga il suo scopo: aumentare e migliorare i programmi per le persone con sclerosi multipla - in particolare le donne, le più colpite dalla malattia - e sostenere la ricerca scientifica". Diecimila i volontari che hanno distribuito piante. "I nostri ragazzi sono affiancati da volontari di altre associazioni (Associazione Nazionale Bersaglieri, Associazione Nazionale Carabinieri, Protezione Civile, Istituto del Nastro Azzurro, fra Combattenti Decorati al Valor Militare, Segretariato Italiano Giovani Medici, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, Unione Nazionale Sottufficiali Italiani, Associazione Nazionale del Fante). I nostri fantastici testimonial - sottolinea una nota dell'aism -, in particolare per Gardenia Paola Perego e la madrina Antonella Ferrari, sono in prima linea e si mettono in gioco. Importantissimo anche il supporto di partner e media partner". Uno dei fronti d'impegno dell'associazione è quello pediatrico perché la malattia purtroppo non risparmia l'infanzia. "Il progetto Sm pediatrica nasce per dare informazioni e supporto ai genitori che si trovano ad affrontare problematiche di un bambino con sclerosi multipla - spiegano dall'associazione -. Per i genitori, infatti, risulta indispensabile contare su informazioni specifiche, sul contatto con operatori socio sanitari, sul confronto con altre famiglie". Su questi e altri aspetti l'aism ha promosso un'indagine. Si tratta di una ricerca "intramurale" finanziata e realizzata direttamente da Aism. Pubblicata sul Journal of the Neurological Science, è stata effettuata su 15 coppie con un figlio piccolo con Sm. Le loro paure e le loro necessità sono state messe a confronto con 29 coppie con figli sani: a ciascuna coppia è stato chiesto di rispondere a un questionario per valutare gli stati di ansia, di depressione, la qualità di vita, quali le strategie da loro utilizzate per fronteggiare problemi in famiglia e la conoscenza sulla sclerosi multipla. Dai risultati dell'indagine emerge che i genitori di bambini con Sm sono poco informati sulla malattia e questo li porta a sentirsi poco soddisfatti rispetto al proprio ruolo e alla propria efficacia nel sostenere e nell'educare i figli. Da questi risultati preliminari, gli esperti dell'associazione hanno tratto indicazioni per poter sviluppare "un programma basato sulle reali esigenze delle famiglie che stanno affrontando la diagnosi di Sm nei bambini". L'associazione ha avviato attività specifiche dedicate alle famiglie e parallelamente percorsi di condivisione e formazione sulla Sm pediatrica per i professionisti socio-sanitari (neurologi, pediatri, neuro pediatri e infermieri): obiettivo, individuare le criticità e i miglioramenti necessari nel processo della presa in carico dei bambini con Sm e dei loro genitori, dal momento della diagnosi alla gestione quotidiana della malattia. fonte: superabile.it 12 marzo 2013

15 Liguria, comuni Lilla se aiutano disabili Dopo le bandiere blu, verdi e arancioni, che premiano i Comuni virtuosi nel campo dell' ambiente, la Liguria lancia un nuovo riconoscimento sul fronte della disabilita': la bandiera Lilla per i Comuni che prestano attenzione ai problemi di chi ha difficolta' motorie, visive, psichiche e intolleranze alimentari. Tra queste, per la prima volta, anche la celiachia che obbliga a mangiare alimenti senza glutine. L'iniziativa e' promossa dagli assessori Rambaudi e Berlangieri. fonte: ansa.it 12 marzo 2013

16 Moncalieri, quattro giorni di festa con dei commessi un po speciali Al 45 Nord e nel centro cittadino, per la Giornat a Mondiale sulla sindrome di Down, negozi ed attività commerciali ospiteranno lavoratori dell associazione Air Down. In programma anche una mostra e una proiezione cinematografica. In occasione della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down, che quest anno è dedicata al tema del diritto al lavoro, l associazione Air Down di Moncalieri organizza un evento nel centro storico della cittadina e presso il centro commerciale 45 Nord. Per quattro giorni, da giovedì 21 a domenica 24 marzo, i ragazzi dell associazione collaboreranno con i commercianti in veste di commessi, camerieri, librai e maschere di cinema. L idea è quella di mostrare a tutti che un giovane down può lavorare proprio come tutti gli altri, pur necessitando di un po di formazione iniziale e di compiti semplici. Nei quattro giorni di festa, ci saranno anche una mostra fotografica e banchetti sparsi nelle vie del centro cittadino e all interno del centro commerciale: offriranno prodotti artigianali confezionati dai ragazzi dell associazione, acquistabili con una donazione. Inoltre, giovedì 21 marzo alle 18,30, al Teatro Matteotti sarà proiettata la commedia con protagonista Claudio Bisio dal titolo Si può fare, film del 2008 ispirato a storie vere delle cooperative sociali nate negli anni ottanta per dare lavoro ai disabili. La proiezione sarà aperta al pubblico e ad ingresso gratuito. «Molte delle credenze riguardo ai ragazzi con sindrome di Down - ci dice Silvana Botto, presidente di Air Down - sono per l appunto credenze: non c è più niente di vero. Non è più vero che vivano meno a lungo delle altre persone e non è più vero che non possano condurre vite autonome e del tutto normali. Diversi di loro si diplomano e ci sono già esperienze in Italia in cui lavorano e persino vanno a vivere da soli: si tratta solo di supportarli nel modo giusto ed è appunto quello noi vogliamo fare». L associazione promuove infatti un progetto di inserimento lavorativo di cui i quattro giorni di festa vogliono essere vetrina. Ai giovani lavoratori vengono proposti tirocini formativi in aziende e imprese sensibili all impegno sociale: tre mesi durante i quali, con il supporto di un tutor, possano imparare a svolgere mansioni semplici, ma con cura, in modo da integrarsi davvero nel tessuto lavorativo aziendale e iniziare un percorso verso una reale autonomia. fonte: lastampa.it 12 marzo 2013

17 European Disability Forum: "Due terzi dei siti web di enti pubblici ancora inaccessibili" Il Forum promuove la proposta della Commissione europea sull'accessibilità dei siti internet di enti e servizi dello scorso dicembre, ma propone di ampliare la platea dei destinatari e istituire un sistema di controllo ROMA - Ampliare l'accessibilità del web degli enti e dei servizi pubblici, creare un sistema di controllo sull'applicazione delle norme e promuovere i vantaggi economici e sociali di tali iniziative. Sono questi i suggerimenti che lo European Disability Forum affida alla Commissione europea, che lo scorso 3 dicembre 2012 ha pubblicato una proposta legislativa sull'accessibilità dei siti web di enti pubblici e dei servizi. "Dopo aver esaminato la proposta - spiega il Forum in un documento pubblicato sul proprio sito web - presentiamo il nostro parere sulla proposta per rendere l'accessibilità del web una realtà per 80 milioni di cittadini europei con disabilità". Ad oggi, spiega il Forum, i due terzi dei siti web degli enti pubblici in Europa sono ancora inaccessibili, nonostante l'impegno assunto dagli Stati membri dell'ue a Riga nel 2006 e la ratifica della Convenzione delle Nazioni unite sui diritti delle persone con disabilità, che prevede il diritto all'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, tra cui Internet. "La proposta della Commissione europea è una buona occasione per l'ue per attuare la Convenzione - spiega il Forum -. Riteniamo, però, che solo una proposta con una portata più ampia e vincolante porterà ad un vero cambiamento". Tra i suggerimenti del Forum, quello di ampliare la platea dei destinatari della proposta. "Crediamo che l'attuale campo di applicazione della proposta sia troppo ristretto. Deve comprendere tutti i siti web di enti pubblici che forniscono servizi come scuole, università, biblioteche, servizi per l'impiego, assistenza sanitaria e trasporti pubblici". Per fare in modo che la proposta non resti soltanto sulla carta, il Forum propone anche di pensare ad un sistema di controllo che coinvolga i disabili e le loro organizzazioni. Senza tale sistema che possa vigilare sui vincoli, per il Forum sarà difficile avere risultati apprezzabili. Infine, l'accessibilità come opportunità non solo per le persone con disabilità. "Il ruolo del mercato - spiega il Forum - tra l'altro è quello dell'inclusione sociale, l'uguaglianza, la giustizia, la non discriminazione e giustizia sociale". fonte: superabile.it 13 marzo 2013

18 Parte il treno dell accessibilità UE La Commissione europea scende in campo per rendere il trasporto ferroviario più accessibile ai passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta. L Esecutivo di Bruxelles intende lavorare per dotare il Vecchio Continente di un sistema di trasporti sempre più sostenibile e di elevata qualità. Tale obiettivo può essere perseguito tornando a fare i conti con quello che sembra irrisolvibile: le sempreverdi barriere architettoniche. Incentivando, per esempio, lo sviluppo di percorsi privi di ostacoli, informazioni sonore e visive, dispositivi di ausilio per l accesso a bordo, giusta larghezza e altezza dei marciapiedi. Ma anche mediante altre misure spesso sottovalutate. Come il potenziamento dell assistenza: biglietterie, uffici informazioni, servizi igienici. Si tratta della prima di una serie di azioni promosse quest anno dall Esecutivo di Bruxelles e la nuova disciplina dedicata ai treni rappresenta un esempio di buona pratica per gli altri mezzi di trasporto. fonte: west-info.eu 13 marzo 2013

19 "Tiro l'acqua al mio mulino" Campagna pubblicitaria promossa dalle persone con disabilità Una campagna pubblicitaria, promossa dalle persone con disabilità, favorendone così l'autodeterminazione. Concetto rivoluzionario quello dell'autodeterminazione quando si tratta di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, persone a cui difficilmente viene riconosciuta una competenza decisionale e verso le quali si tende ad assumere atteggiamenti protettivi, arrivando anche a interpretare i loro bisogni rendendole ancora di più invisibili agli altri. E' questo il fulcro del progetto "Tiro l'acqua al mio mulino. Se ne nessuno si occupa di me, me ne occupo io", promosso da Anffas onlus Pescara e finanziato dal Centro servizi per il volontariato di Pescara, presentato oggi. L'obiettivo è di "promuovere il volontariato, in particolare quello giovanile, attraverso azioni di comunicazione con una campagna pubblicitaria in cui le persone con disabilità saranno protagoniste attive" dice la onlus. In pratica, si dovranno realizzare manifesti-messaggio per trasmettere informazioni, esperienze, conoscenze e attirare l'attenzione sulle persone con disabilità. Attraverso un video si svolgeranno incontri con gli studenti delle scuole e con i partner di progetto. "Crediamo che i tempi siano maturi per rendere pienamente e concretamente protagoniste le persone con disabilità, per una nuova vision", spiegano gli ideatori del progetto. "Questa attenzione al protagonismo, alla scelta, all'auto-rappresentanza delle persone con disabilità, è forte nella Convenzione Onu ed è declinata nelle diverse dimensioni della vita. E allora in questo progetto, sperimentale per la novità che rappresenta, saranno le stesse persone con disabilità che si impegneranno nella ricerca di strategie per promuovere il volontariato e diffondere una cultura della disabilità che renda consapevoli e attenti, susciti interesse e orienti verso un responsabilità attiva". In concreto, la campagna pubblicitaria utilizzerà una serie di manifesti-messaggio in successione al fine di mostrare un percorso: dall'invisibile al visibile; uno spot, in cui le stesse persone con disabilità saranno protagoniste, con l'intento di creare attraverso la comunicazione un ponte tra loro e gli altri; partecipazione su Rai 3 alla rubrica "Storie" della giornalista Angela Trentini. Dunque, si vuole agire sulla "comunicazione come mezzo di superamento di barriere e confini, in cui i partecipanti, attraverso informazioni e modalità creative, dialoghino con gli altri creando una relazione virtuale che conduca all'ascolto e all'incontro reale". Il progetto prevede la presenza di volontari che affiancheranno le persone con disabilità. Per questo Anffas onlus invita tutti coloro che volessero partecipare a contattare l'associazione ai numeri 085/ / fonte: superabile.it 14 marzo 2013

20 Dammi piu' voce! i ragazzi down chiedono aiuto ai vip Coordown lancia la campagna #DammiPiùVoce, per chiedere a 50 personaggi famosi di rispondere, con un video, all'appello di altrettanti ragazzi con Sindrome di Down Tra meno di una settimana ricorre la Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down, che si celebra il 21 marzo prossimo. Data scelta non a caso, ma proprio per la sua assonanza con la caratteristica stessa della patologia, ovvero quel 21. La Sindrome di Down, infatti, è chiamata Trisomia 21, ed è caratterizzata da un cromosoma in più nella coppia di cromosomi n.21 delle cellule. Il 21 marzo è una giornata in cui, a livello mondiale, si ricorda quanto sia importante sensibilizzare e far conoscere questa sindrome e come vivono le persone che ne sono affette. Anche nel nostro Paese ancora tanto c'è da fare ad esempio sul fronte dei progetti di autonomia e integrazione per questi ragazzi, per mettere in campo azioni di tutela e migliore informazione. E come fare per amplificare la propria voce, così da raggiungere il maggior numero di persone? Coinvolgere chi ha particolare seguito, come ad esempio i personaggi famosi. Da questo presupposto è nata l'idea di #DammiPiùVoce, una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per difendere i diritti delle persone con sindrome di Down realizzata da CoorDown Onlus, il Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con Sindrome di Down. In cosa consiste Dammi più voce? Sostanzialmente in un invito. E' una campagna del tutto speciale, che non mira a chiedere soldi, ma partecipazione. In particolare, la partecipazioni di 50 personaggi famosi che si rendano disponibili a realizzare video, nei quali siano i vip stessi a farsi portavoce di questa richiesta di attenzione e sostegno dei diritti delle persone con Sindrome di Down. Ecco quindi che ciascuno dei 50 ragazzi, protagonisti della campagna, ha chiesto al suo vip preferito di "dargli più voce". Obiettivo? Arrivare il 21 marzo con più video possibili! E già diverse sono le risposte arrivate dai personaggi famosi, con i video di Francesco Totti, Saturnino, Claudio Bisio, Alessandro Cattelan, Simone Cristicchi, Diego Abatantuono, Enrico Bertolino, Francesco Argentero, Antonio Cassano, Javier Zanetti, Marco Materazzi fonte: disabili.com 18 marzo 2013

21 Gravi cerebrolesioni: un progetto indaga il livello di coscienza Un progetto di ricerca della Fondazione Don Gnocchi cerca di capire quale sia il livello di coscienza in quelle persone che, uscite dal coma, sono incapaci di comunicare con l'esterno Cosa sente chi, una volta uscito dal coma, si trova nell'incapacità di comunicare con l'esterno? Qual è il livello di coscienza di persone uscite dal coma ma non in grado di comunicare? La risposta a queste domande è da sempre un punto su cui si basano valutazioni purtroppo ancora prive di evidenze scientifiche, e che potrebbero invece rappresentare la chiave di volta non solo per la comprensione, ma anche per il trattamento di questi stati. Quello che sappiamo è che l'esperienza cosciente può essere generata all'interno del cervello anche quando siamo completamente disconnessi dall'ambiente esterno, come accade, ad esempio, quando sogniamo. La questione assume quindi una certa importanza quando si esaminano i casi di persone che a seguito di una grave lesione cerebrale, possono recuperare coscienza (quindi capacità di intendere e percepire) senza però riuscire a muoversi e soprattutto a comunicare con l'esterno. Abbattere pertanto questa incomunicabilità significherebbe entrare in contatto con l'attività cerebrale delle persone con gravi cerebrolesioni. Ora un progetto di ricerca della Fondazione Don Gnocchi cerca di fare luce su questo universo, tentando di carpire il "dialogo interno" che esiste all'interno del cervello di chi si trovi in queste condizioni, di modo da riuscire così a migliorare non solo la diagnosi, ma anche la riabilitazione di persone uscite dal coma. Il progetto è ospitato dall'istituto "Palazzolo" di Milano della Fondazione Don Gnocchi, dove è in atto una sperimentazione su persone con gravi cerebrolesioni. Di queste persone viene misurata la comunicazione interna al cervello, per riuscire a fare una valutazione sulle potenzialità di recupero. La misurazione di questa attività avviene attraverso un innovativo strumento, il TMS/EEG. Strumento che è in grado di combinare stimolazione magnetica transcranica ed elettroencefalogramma, misurando così in maniera non invasiva il dialogo interno al cervello di pazienti usciti dal coma. Si tratta dunque di un progetto dalle potenzialità ancora inesplorate, ma di enorme portata. E' infatti assai difficile capire quali siano i pazienti in stato vegetativo, e quali invece quelli in grado di recuperare un livello minimo di coscienza (si stima che questo porti a errori diagnostici nel 40% dei casi). Per sostenere l'acquisto di questo nuovo strumento diagnostico,e dunque il progetto, la Fondazione Don Gnocchi ha avviato una campagna di raccolta fondi con SMS solidale: fino al 17 marzo è possibile donare 2 euro inviando un sms al oppure fino a 5 euro con una chiamata da rete fissa. fonte: disabili.com 18 marzo 2013

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

# IOESISTO 9 AL 15 DICEMBRE TORNA LA STORICA MARATONA TELEVISIVA E RADIOFONICA SULLE RETI RAI, GIUNTA ALLA 24ESIMA EDIZIONE. ANCHE QUEST ANNO LA

# IOESISTO 9 AL 15 DICEMBRE TORNA LA STORICA MARATONA TELEVISIVA E RADIOFONICA SULLE RETI RAI, GIUNTA ALLA 24ESIMA EDIZIONE. ANCHE QUEST ANNO LA DAL 9 AL 15 DICEMBRE TORNA LA STORICA MARATONA TELEVISIVA E RADIOFONICA SULLE RETI RAI, GIUNTA ALLA 24ESIMA EDIZIONE. ANCHE QUEST ANNO LA RACCOLTA FONDI SARÀ DESTINATA A FAR AVANZARE LA RICERCA SCIENTIFICA

Dettagli

Appunti corso GruppoEventi del 12 novembre 2011 Feliciano Crescenzi. Principi dell'auto aiuto.

Appunti corso GruppoEventi del 12 novembre 2011 Feliciano Crescenzi. Principi dell'auto aiuto. Appunti corso GruppoEventi del 12 novembre 2011 Feliciano Crescenzi Principi dell'auto aiuto. Un gruppo di auto-aiuto è un'alleanza tra persone che hanno problemi od obiettivi simili e che cercano di affrontare

Dettagli

AISM. Associazione Italiana Sclerosi Multipla

AISM. Associazione Italiana Sclerosi Multipla AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla La sclerosi multipla La sclerosi multipla è una malattia cronica del sistema nervoso centrale spesso progressivamente invalidante. Un processo infiammatorio

Dettagli

Progetto UN MODELLO D INCLUSIONE SCOLASTICA DEL BAMBINO CON PROBLEMI NEUROLOGICI

Progetto UN MODELLO D INCLUSIONE SCOLASTICA DEL BAMBINO CON PROBLEMI NEUROLOGICI Progetto UN MODELLO D INCLUSIONE SCOLASTICA DEL BAMBINO CON PROBLEMI NEUROLOGICI Associazione Uniti per Crescere Onlus Anno scolastico 2015-2016 CON IL PATROCINIO: COMUNE DI PADOVA Titolo del Progetto:

Dettagli

AISLA - Sez. Reggio Calabria Associazione socio culturale Ponti Pialesi Associazione Y Cassiopea In Collaborazione con

AISLA - Sez. Reggio Calabria Associazione socio culturale Ponti Pialesi Associazione Y Cassiopea In Collaborazione con SEZIONE DI REGGIO CALABRIA "Dagli occhi al cuore Scegli tu la via " Progetto promosso da AISLA - Sez. Reggio Calabria Associazione socio culturale Ponti Pialesi Associazione Y Cassiopea In Collaborazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 RAGIONI DELLA SCELTA L acqua è un elemento fondamentale per la nostra vita. E importante

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus

Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus OSTELLO INTEGRATO VITA AUTONOMA CURATA PER PERSONE CON SINDROME DI DOWN L OSTELLO Totale 380 mq I NOSTRI tot. 8 camere PARTNER da letto tot. 22-24 posti

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA DISABILITA

EDUCAZIONE ALLA DISABILITA EDUCAZIONE ALLA DISABILITA PROGETTI DI SENSIBILIZZAZIONE ALL HANDICAP PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE La Fondazione Placido Puliatti onlus promuove, sostiene e svolge attività per la prevenzione, la cura,

Dettagli

Il Bambino Dall Anello Una fiaba per sentirsi meno soli

Il Bambino Dall Anello Una fiaba per sentirsi meno soli Il Bambino Dall Anello Una fiaba per sentirsi meno soli Percorso di integrazione scolastica del soggetto disabile Associazione Ring 14 2011 Indice Breve profilo dell Associazione Introduzione e contesto

Dettagli

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili Fondazione Ariel 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili La Paralisi Cerebrale Infantile Una malatti a non prevenibile In Italia, un bambino su 500 nuovi nati è affetto da

Dettagli

VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma

VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma Conferenza stampa VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma Parma, 2 aprile 2013 Via La Spezia n. 147, ore 11,30 Intervengono Laura Rossi, Assessore al Welfare Comune

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

LA RICERCA SUL CANCRO: DARE, RICEVERE

LA RICERCA SUL CANCRO: DARE, RICEVERE LA SUL CANCRO: DARE, RICEVERE MATERIE COINVOLTE IN SINTESI Il cancro ha un forte impatto sulla società e i cittadini possono fare molto per contribuire a renderlo sempre più curabile, sostenendo la ricerca

Dettagli

CONVEGNO ACCESSIBILITA AI MEDIA 03 OTTOBRE 2014

CONVEGNO ACCESSIBILITA AI MEDIA 03 OTTOBRE 2014 CONVEGNO ACCESSIBILITA AI MEDIA 03 OTTOBRE 2014 Buongiorno a tutti, desidero presentarmi, sono RENZO CORTI Presidente del Consiglio Regionale ENS (Ente Nazionale Sordi) della Lombardia, un ente ONLUS oggi

Dettagli

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7

FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Un progetto Fa.Ce. - Famiglie Cerebrolesi Associazione Provinciale di Reggio Emilia bfruvc_` _*, FTT`ccV ^`]e` T`cRXXZ` avc XfRcURcV `]ecv7 Fotografie

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

Differenze e diversità - Si può essere diversi e uguali? La Giornata dell Intercultura nella scuola

Differenze e diversità - Si può essere diversi e uguali? La Giornata dell Intercultura nella scuola Differenze e diversità - Si può essere diversi e uguali? La Giornata dell Intercultura nella scuola Un mondo di DIVERSITÀ Un percorso per le pari opportunità nella diversità attraverso il Teatro, la Danza

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni)

IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Per prepararci all evento finale IDEE PER LA DOCUMENTAZIONE (estratto dalle precedenti edizioni) Mentre le attività scolastiche e quelle delle ACS stanno svolgendosi ancora a pieno ritmo, cominciamo a

Dettagli

Anna Contardi Associazione Italiana Persone Down www.aipd.it RIMOZIONI- 29/11/2014

Anna Contardi Associazione Italiana Persone Down www.aipd.it RIMOZIONI- 29/11/2014 Anna Contardi Associazione Italiana Persone Down www.aipd.it RIMOZIONI- 29/11/2014 Qualcuno ne parla in modo diverso.. Michele Cortese - La questione The pills la tipa wild Per ricordare. Sindrome di Down:

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Fa.Ce. associazione di famiglie. Fa.Ce. - Associazione Famiglie Cerebrolesi

Fa.Ce. associazione di famiglie. Fa.Ce. - Associazione Famiglie Cerebrolesi Fa.Ce. associazione di famiglie L'albero simbolo della Fa.Ce. ci dice che anche se una parte di esso è secca e senza vita, ve ne è sempre un'altra piena di fiori. Dobbiamo tutti noi imparare a guardare

Dettagli

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org LA CHIAVE DELLO SVILUPPO Formiamo nuovi insegnanti per dare un domani al Sud Sudan Aggiungi un posto in classe c è un compagno in più! Concorso nazionale per scuole primarie e secondarie di I e II grado

Dettagli

Presentazione UILDM VERONA ONLUS Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. Sede di Verona Sede staccata di Cerea

Presentazione UILDM VERONA ONLUS Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. Sede di Verona Sede staccata di Cerea Presentazione Sede di Verona Sede staccata di Cerea Presentazione Presentazione Missione Presentazione UILDM Verona é un'organizzazione di Volontariato iscritta al Registro Regionale del Volontariato VR0059.

Dettagli

PROGETTO INTEGRAZIONE Integrare... Con una fiaba si può 63013 GROTTAMMARE ( AP )

PROGETTO INTEGRAZIONE Integrare... Con una fiaba si può 63013 GROTTAMMARE ( AP ) PROGETTO INTEGRAZIONE Integrare... Con una fiaba si può SCUOLA/RETE DI SCUOLE: DIREZIONE DIDATTICA STATALE Viale Giuseppe Garibaldi n. 39 Se rete (scuola capofila)... REFERENTE: Capretti Rosanna email

Dettagli

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico.

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. La complessità del quadro demografico Le persone ultra sessantenni sono oltre 540.000, di cui le donne sono 261.000; gli ultra

Dettagli

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA RINA LATU Sabato 17 Ottobre 2015 PALERMO CHI SIAMO Principali attività svolte da AVIS su tutto il territorio nazionale

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania 8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania Catania corre per Catania Corri Catania è una corsa-camminata non competitiva di solidarietà aperta a tutti che dal 2009 coniuga sport, emozioni, divertimento

Dettagli

insieme possiamo cambiare la vita delle persone con SM.

insieme possiamo cambiare la vita delle persone con SM. Sogno di fare una passeggiata con mio figlio, tenendogli la mano. Almudena, giovane mamma con SM Immagine dal reportage fotografico Under Pressure - Living with MS in Europe. Copyright: 2011, Lurdes R.

Dettagli

C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE. Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME!

C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE. Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME! C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME! 1. Tipologia del progetto che si intende supportare barrare la casella

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva DI TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO DI S. ANTONIO a. s. 2014/2015 Le insegnanti del Plesso già nel mese di giugno avevano verificato

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA 1 DIRITTO DI ESSERE UN BAMBINO Chiedo un luogo sicuro dove posso giocare chiedo un sorriso di chi sa amare chiedo un papà che mi abbracci forte chiedo un bacio

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

IL MUSEO DI TUTTI L INTEGRAZIONE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI

IL MUSEO DI TUTTI L INTEGRAZIONE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI IL MUSEO DI TUTTI L INTEGRAZIONE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI Un obiettivo di questi progetti speciali è dimostrare che la conoscenza dell arte può essere favorita da varie modalità d apprendimento; tale

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

S T U D I O S P A Z I O

S T U D I O S P A Z I O S P A Z I O I nostri corsi 2014 La Cooperativa Co.Re.s.s. attraverso lo Spazio Arte 21, organizza percorsi dedicati alle persone che vogliono scoprire se stesse e le proprie emozioni attraverso l arte

Dettagli

Missioni cristiane per i ciechi nel mondo. Desideri. per una vita diversa. Ecco che cosa desiderano i bambini disabili

Missioni cristiane per i ciechi nel mondo. Desideri. per una vita diversa. Ecco che cosa desiderano i bambini disabili Desideri per una vita diversa Missioni cristiane per i ciechi nel mondo dona la luce Ecco che cosa desiderano i bambini disabili Il mio fratellino è cieco. Vorrei qualcuno che lo aiuti. Christina (9 anni)

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

2 al GIUGNO 2015. 30 Verona, dal MAGGIO LA GRANDE SFIDA INTERNATIONAL. La Grande. Sfida 20. (dal 25 Aprile 2015 La Grande Sfida on Tour)

2 al GIUGNO 2015. 30 Verona, dal MAGGIO LA GRANDE SFIDA INTERNATIONAL. La Grande. Sfida 20. (dal 25 Aprile 2015 La Grande Sfida on Tour) Sfida 20 MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE DI CULTURA, SPORT, ARTI E DIALOGO: LE CITTÀ E I PAESI COME LUOGHI DI INCONTRO PER TUTTI Assessorato allo Sport Lasciati stupire... 30 Verona, dal MAGGIO 2 al GIUGNO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Il 6 dicembre 2013, grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico G. Galilei e L Associazione AMU-Azione per un Mondo Unito

Dettagli

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma

A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma A CASA CON SOSTEGNO Un progetto rivolto alle famiglie con figli e figlie con deficit (in età 0 14) realizzato nella città di Parma ( ) Per affrontare i problemi sociali non possiamo fare a meno di ascoltare

Dettagli

Parlare della Diagnosi. Dr.ssa Chiara Pezzana Neuropsichiatra Infantile

Parlare della Diagnosi. Dr.ssa Chiara Pezzana Neuropsichiatra Infantile Parlare della Diagnosi Dr.ssa Chiara Pezzana Neuropsichiatra Infantile Sarà Autismo? Il sospetto della diagnosi a volte nasce a scuola: Nelle situazioni a basso funzionamento o con gravi problemi di comportamento

Dettagli

Leggere, ascoltare, navigare

Leggere, ascoltare, navigare Leggere, ascoltare, navigare L AMORE CONTA di Maurizio Ermisino Fausto Podavini ha seguito per due anni una coppia: un marito malato di Alzheimer, una moglie che l ha seguito con devozione. È nato così

Dettagli

Il software Crealibro

Il software Crealibro Istituto Comprensivo Borgoncini Duca, Roma Il software Crealibro Un progetto di letteratura accessibile per l infanzia Documentazione didattica Cura della dott.sa Francesca Caprino 1 1. Premessa: il diritto

Dettagli

LAVORO CON L AUTISMO: MODALITA DI INTERVENTO. Cinzia Carminati Laura Palamini Milena Pezzoli Luigi Lorenzi

LAVORO CON L AUTISMO: MODALITA DI INTERVENTO. Cinzia Carminati Laura Palamini Milena Pezzoli Luigi Lorenzi LAVORO CON L AUTISMO: MODALITA DI INTERVENTO Cinzia Carminati Laura Palamini Milena Pezzoli Luigi Lorenzi Il servizio Home Autismo basa il suo intervento sui principi e approcci educativi del programma

Dettagli

IO VOGLIO VEDERE, SENTIRE, PARLARE Progetto di educazione alla legalità Scuola Secondaria di Primo Grado Leonardo da Vinci - Nerviano Febbraio -

IO VOGLIO VEDERE, SENTIRE, PARLARE Progetto di educazione alla legalità Scuola Secondaria di Primo Grado Leonardo da Vinci - Nerviano Febbraio - IO VOGLIO VEDERE, SENTIRE, PARLARE Progetto di educazione alla legalità Scuola Secondaria di Primo Grado Leonardo da Vinci - Nerviano Febbraio - Marzo 2016 LINEE GUIDA REGIONALI SULLA PREVENZIONE (DGR

Dettagli

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Premessa Educare alla pace è responsabilità di tutti ma la scuola ha una responsabilità

Dettagli

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 8 e 13 ottobre 2009 CANNOCCHIALE...1 CANNOCCHIALE...2 CANNOCCHIALE...3 CANNOCCHIALE...4 DAL DIRE AL FARE...

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 8 e 13 ottobre 2009 CANNOCCHIALE...1 CANNOCCHIALE...2 CANNOCCHIALE...3 CANNOCCHIALE...4 DAL DIRE AL FARE... CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 8 e 13 ottobre 2009 CANNOCCHIALE...1 POCHI CLICK PER COMPILAZIONE ON LINE DEL MODELLO F23... 1 CANNOCCHIALE...2 16 OTTOBRE 2009: GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE. 2 CANNOCCHIALE...3

Dettagli

Il «digiuno digitale» per riscoprire il gusto delle relazioni personali

Il «digiuno digitale» per riscoprire il gusto delle relazioni personali COS È Il tempo per noi nasce da una riflessione attorno alla crescente influenza che i nuovi strumenti di comunicazione hanno nella vita di ciascuno di noi, nel cambiamento di abitudini e comportamenti

Dettagli

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PREMESSA L Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA) nasce a livello nazionale nel 1985 con l obiettivo di dare voce alle necessità delle famiglie colpite

Dettagli

PROGETTI IN RETE PROGETTO LA SCUOLA IN PIAZZA

PROGETTI IN RETE PROGETTO LA SCUOLA IN PIAZZA PROGETTI IN RETE PROGETTO LA SCUOLA IN PIAZZA Premessa: Il progetto La Scuola in Piazza, nasce dall esigenza di ricercare forme e momenti di incontro della scuola con il proprio territorio di appartenenza.

Dettagli

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO SCUOLA E VOLONTARIATO

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO SCUOLA E VOLONTARIATO DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO D I R E Z I O N E G E N E R L E P E R L O S T A T U S D E L L O S T U D E N T E, L E P O L I T I C H E G I O V A N I L I E L E A T T I V I T A M O T O R I E

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

2.571. Presenze in radio, programmi televisivi e telegiornali. Comunicati stampa. Articoli su quotidiani e periodici

2.571. Presenze in radio, programmi televisivi e telegiornali. Comunicati stampa. Articoli su quotidiani e periodici 190 Presenze in radio, programmi televisivi e telegiornali 168 Comunicati stampa 2.571 Articoli su quotidiani e periodici 37mila visualizzazioni della pagina online della Carta dei diritti 500 post su

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI" NOVI DI MODENA

ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI NOVI DI MODENA ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI" NOVI DI MODENA E UNIONE DELLE TERRE D ARGINE I FATTORI DI PROTEZIONE SAPER VALORIZZARE E CREDERE NEI PROPRI FIGLI AUMENTARE LA FIDUCIA NEI FIGLI FAVORIRE LO DI RESILIENZA

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

IL PROGETTO F.A.T.A. Parchi senza barriere

IL PROGETTO F.A.T.A. Parchi senza barriere IL PROGETTO F.A.T.A. Il progetto FATA, Formazione e Aggiornamento sui Temi dell Accessibilità, costituisce la naturale prosecuzione del Progetto Parchi Accessibili (2003-2006), del quale condivide principi,

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Il ruolo del web per le Associazioni

Il ruolo del web per le Associazioni Il ruolo del web per le Associazioni Nuove opportunità di comunicazione e raccolta fondi Francesca De Spirito Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa AISM Parliamo di > La rete AISM on line > Il web

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

LIBROGIOCANDO FORMAZIONE

LIBROGIOCANDO FORMAZIONE LIBROGIOCANDO FORMAZIONE LibroGiocando è un luogo speciale, nato dall'incontro di professionisti con consolidata esperienza in ambito educativo e formativo, uniti dalla passione per il mondo dell'infanzia

Dettagli

ABSTRACT PROGETTO CLASSE APERTA PER UNA SCUOLA SOCIALE

ABSTRACT PROGETTO CLASSE APERTA PER UNA SCUOLA SOCIALE ABSTRACT PROGETTO CLASSE APERTA PER UNA SCUOLA SOCIALE Descrizione dell iniziativa/progetto ed ambiti operativi di intervento L idea Nel nostro paese la partecipazione alla vita scolastica e sociale in

Dettagli

Progetto: COMUNICA CoLOMBA

Progetto: COMUNICA CoLOMBA Progetto: COMUNICA CoLOMBA 1. Chi siamo CoLOMBA Cooperazione Lombardia, è l Associazione delle Organizzazioni Non Governative lombarde e raccoglie 105 ONG, dalle più grandi alle più minuscole. Il minimo

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Giovani protagonisti del futuro

Giovani protagonisti del futuro 2011 Giovani protagonisti del futuro Indagine sul disagio giovanile e interventi di prevenzione Daniela Pavoncello Logo della Gioventu.jpg Logo ISFOL.jpg INDAGINE SUL DISAGIO GIOVANILE E INTERVENTI DI

Dettagli

XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE

XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE Relazione del Presidente Regionale CNA Pensionati- Giovanni Giungi A noi viene voglia, nonostante questa valle

Dettagli

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici

ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici ASVAP Associazione Volontari aiuto Ammalati Psichici Informazioni Accoglienza Condivisione Sostegno e...molto altro ancora! Via Giusti 12, Monza 039/2301658 volontari.asvap@gmail.com www.asvapbrianza.it

Dettagli

RELAZIONE MORALE ANNO 2010

RELAZIONE MORALE ANNO 2010 RELAZIONE MORALE ANNO 2010 Nel corso del 2010, il Gruppo Dirigente ha proseguito la propria attività nel solco degli scopi fissati dallo statuto associativo, impegnandosi in primo luogo nella promozione,

Dettagli

Internet può aprire nuove strade di

Internet può aprire nuove strade di LA PARTECIPAZIONE VA ON LINE Internet può moltiplicare le possibilità di coinvolgersi nelle cause e di prendere iniziative, ma va usato con intelligenza di Paola Springhetti Internet può aprire nuove strade

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

IL REGALO PIÙ ATTESO. UN FUTURO DA PROGETTARE.

IL REGALO PIÙ ATTESO. UN FUTURO DA PROGETTARE. NATALE 2014 IL REGALO PIÙ ATTESO. UN FUTURO DA PROGETTARE. SCEGLI I BIGLIETTI D AUGURI DI AISM E DELLA SUA FONDAZIONE, PER UN MONDO LIBERO DALLA SCLEROSI MULTIPLA. NATALE 2014 Come Mondelez, anche tu puoi

Dettagli

Regione Emilia-Romagna Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua

Regione Emilia-Romagna Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua VIS Volontariato Internazionale per lo Sviluppo Breve presentazione del soggetto concorrente Concorrente Il VIS, VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO, è un Organismo Non Governativo (ONG), senza

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2015 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla V edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Premessa Educare alla pace è responsabilità di tutti ma la scuola ha una responsabilità

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

A regola d ARTE. Manuale di lavoro RENA

A regola d ARTE. Manuale di lavoro RENA A regola d ARTE Manuale di lavoro RENA Che cos è RENA? Intelligenza collettiva al servizio dell Italia La Rete per l eccellenza nazionale (RENA) è un associazione indipendente e plurale, animata da giovani

Dettagli

Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca

Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca Non più solo assistenza ma anche comunicazione e ricerca Archivio Fondamentale ottobre 2013 L'infermiere che lavora nei reparti di oncologia ricopre un ruolo di primo piano nel percorso di cura e assistenza:

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi Si affronta qui un tema delicato per gli operatori che

Dettagli

PROGETTO PORCOSPINI BABY: PERCORSO DI AFFETTIVITA PRINCIPI DI PREVENZIONE ALL ABUSO SESSUALE

PROGETTO PORCOSPINI BABY: PERCORSO DI AFFETTIVITA PRINCIPI DI PREVENZIONE ALL ABUSO SESSUALE In una fredda giornata d inverno un gruppo di porcospini si rifugia in una grotta e per proteggersi dal freddo si stringono vicini. Ben presto però sentono le spine reciproche e il dolore li costringe

Dettagli

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA ASL ASL LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA

Dettagli

Perché festeggiamo gli alberi?

Perché festeggiamo gli alberi? Perché festeggiamo gli alberi? La Festa dell Albero di Legambiente compie 18 anni! Anche quest anno, il 21 novembre, vogliamo celebrare l importanza del verde urbano, degli alberi per la vita dell uomo

Dettagli

Scuole aperte: dai giovani per i giovani"

Scuole aperte: dai giovani per i giovani ALL. N 4 Regione Umbria Scuole aperte: dai giovani per i giovani" Scheda progetto 1. Denominazione del progetto SCUOLE APERTE. GIOVANI AL CENTRO 2. Zona sociale/comune Il progetto rientra nella zona sociale

Dettagli

VI edizione 14-18 marzo 2016

VI edizione 14-18 marzo 2016 VI edizione 14-18 marzo 2016 2016 cos è Siamo nati per camminare è un grande progetto-gioco sul tema della mobilità sostenibile rivolto alle scuole primarie di Milano. Scuole, bambini, insegnanti, famiglie,

Dettagli