MAMME A 13 ANNI: GIOCO O REALTÀ? Intervista a Carolina Caspary responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAMME A 13 ANNI: GIOCO O REALTÀ? Intervista a Carolina Caspary responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas"

Transcript

1 Periodico quadrimestrale della ss. Jardin de los Niños In questo articolo vi proponiamo la voce di una delle protagoniste dei nostri progetti di sviluppo in rgentina, sostenuti attraverso le adozioni di solidarietà e le vostre donazioni. Carolina Caspary è l assistente sociale argentina responsabile del Centro di accoglienza per ragazze madri Hogar San Francisco. lei abbiamo chiesto di descriverci il suo lavoro, sotto vari aspetti, e di illustrarci il progetto, in cantiere, di un secondo Centro per le ragazze madri. scoltatela: fa bene al cuore Breve presentazione di Carolina «Mi chiamo Carolina Caspary e sono nata a Montecarlo, cittadina del Nord della Provincia di Misiones. Per poter seguire gli studi universitari ho lasciato la mia città natale e mi sono trasferita nella Capitale della Provincia, Posadas, dove, presso l Università Nazionale di Misiones (Facoltà di Scienze Umanistiche e Sociali), mi sono laureata in Trabajo Social (equiparabile al nostro titolo di ssistente Sociale, ndt).» Poste Italiane Sp MMME 13 NNI: GIOCO O RELTÀ? Intervista a Carolina Caspary responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas Carolina -seconda da destra- e alcune ragazze madri Che cos è il Centro di accoglienza per ragazze madri adolescenti- Hogar San Francisco? «Che domanda Hogar* Madri due concetti grandi fondamentali nella vita Questo Centro di accoglienza chiamato, per intero, Hogar di transito per ragazze madri adolescenti San Francisco è nato nel 1991 ai margini della periferia di Posadas e svolge una funzione cruciale, a volte sembrando quasi inconsapevole dell importanza di ciò che fa: aprire le porte a tutte quelle ragazze madri adolescenti in situazione critica o di abbandono. L obiettivo generale del Centro è di contribuire a migliorare la qualità della vita di queste adolescenti, spesso bambine, mettendo a disposizione un luogo che soddisfi le necessità essenziali della madre e del bambino, sia fisiche che psicologiche. Per il suo modo di intervento è unico nella Provincia di Misiones. Qui si adotta un approccio integrale di cura alle giovani madri, offrendo cibo, un tetto, vestiti, cure mediche, formazione; garantendo assistenza durante il periodo della maternità, del parto e del post-parto; assicurando sostegno psicologico e aiuto nella ricerca di una sistemazione adeguata al momento dell uscita dal Centro. Il nostro intento è di dare, con spirito di forte solidarietà, tutto il necessario affinché la giovane madre in difficoltà nno XVI n. 1 prile Sped. in a.p. art. 2 co. 20/c - L. 662/96 - D.C.B. PD possa superare il momento critico e migliorare il proprio futuro.» *Il termine spagnolo Hogar letteralmente si tradurrebbe con focolare domestico e richiama, quindi, il concetto di nucleo familiare, di casa (ndt). Da quanto tempo lavora qui? Qual è il suo ruolo? «Sono arrivata all Hogar San Francisco il 10 luglio Ciò significa che fra pochi mesi (sperando di arrivarci ) festeggerò i 5 anni nel Centro! Questi anni sono trascorsi attraverso vari momenti: difficili molto difficili, ma anche felici e molto felici! Se guardiamo all organigramma formale si può dire che io sia la responsabile dell Hogar San Francisco ma, nella sostanza, i miei ruoli sono diversissimi: madre, in molti casi; amica; sorella maggiore; consigliera; contabile; insegnante, ecc. E cerco sempre di assolvere ognuno di essi con responsabilità e, soprattutto, con amore» Chi sono le ospiti dell Hogar San Francisco? Quante sono? Da dove provengono? «Sono adolescenti che si trovano in situazioni critiche e/o di abbandono. In alcuni casi, sono state obbligate a lasciare la propria famiglia per gli abusi sessuali subiti dal

2 padre, dal patrigno o da altri parenti vicini. Nella maggior parte delle situazioni, a causa delle difficili condizioni economiche, decidono o sono costrette ad abbandonare casa. Geograficamente, provengono dalle periferie degradate della città, dalle campagne e da ogni parte della Provincia. Il Centro può ospitare fino a 12 madri, ma, in condizioni di bisogno, siamo arrivati ad ospitarne 15 contemporaneamente, con i loro bambini, che possono essere più di uno.» Quanto tempo rimangono le giovani madri e i loro bambini? «Dal momento che si tratta di un Centro per la prima accoglienza, il tempo di permanenza dovrebbe essere abbastanza breve (in genere, tra i 4 e i 6 mesi), ma di fatto si valuta caso per caso.» Che tipo di soddisfazioni si provano a lavorare in un Centro del genere? «(Sorride ndt) Beh, ci sono risposte che non si possono dare, rimanendo lucidi e distaccati permettetemi, allora, di rispondere semplicemente col cuore: > 14 anni di lavoro continuativi sono un tipo di Soddisfazione- Orgoglio; > 271 bambini nati, che sono stati seguiti durante la maternità, il parto e il post-parto sono una Soddisfazione-Vita; > Sapere che ci sono 6, 7, 8 madri e bebè che dormono nell Hogar, protetti durante la notte da ogni pericolo è una Soddisfazione- Serenità; > Sapere che se fa freddo sono coperti, se fa caldo sono al fresco, se hanno fame hanno di che mangiare, se hanno bisogno di un abbraccio ci siamo noi è una Soddisfazione-Sollievo; > Vedere che dopo una settimana dall arrivo nell Hogar, in condizione di abbandono totale, cominciano di nuovo o per la prima volta ad amarsi è una Soddisfazione- Speranza; > Vedere una madre che si prende cura del suo piccolo è una Soddisfazione-llegria; > Essere presenti a momenti come quello dei primi passi, delle prime parole, dei primi gesti è Soddisfazione- Gioia; > Ricevere telefonate o visite delle madri che sono uscite dall Hogar è Soddisfazione-Ricompensa; > Vederle piangere sorridere è Soddisfazione-Responsabilità.» Quali sono le difficoltà? «Le difficoltà sono molte. Quella con cui ci confrontiamo quotidianamente è il tipo di ragazze con cui lavoriamo. Ovviamente sono diversi i casi personali delle giovani che arrivano al Centro, però ci sono dei leitmotiv che accomunano molte di loro: gravidanza non pianificata; gravidanza per abuso o violenza; abbandono; tentativo di aborto; condizione economica misera; espulsione dal proprio nucleo di famiglia o assenza della famiglia; mancanza di adulti che siano punti di riferimento; sfasamento fra la maturità del corpo e quella psichica; mancanza di interessi; bassa autostima; ecc. Queste sono le difficoltà più complicate, problemi importanti che non si possono risolvere nel breve periodo in cui le ragazze passano per il Centro, perchè non si può trasformare una vita in pochi mesi.» Come si potrebbe migliorare l intervento a favore delle ragazze madri? «Dando loro la possibilità di contare sul nostro appoggio per un tempo più lungo. L uscita dal Centro e l inserimento nella società è molto duro in certi casi, perché, anche se hanno superato la fase della prima emergenza, non sono pronte o non si sentono sicure ad affrontare quel mondo che, solo pochi mesi prima, le ha tanto ferite. nche il ricongiungimento familiare, in certe occasioni, non dà loro la forza o la sicurezza di cui hanno bisogno per integrarsi di nuovo nella società. Ci sarebbe, quindi, bisogno di un altro Centro che curi questo passaggio intermedio fra la prima emergenza e il pieno reinserimento nella società: questo è il progetto di Hogar di secondo livello che abbiamo in mente.» Può spiegare meglio in che cosa sarebbe utile questo Hogar di secondo livello di cui ci ha parlato? «L Hogar di secondo livello è fondamentale per prolungare il periodo di assistenza successiva al parto, che coinvolge anche l inserimento nella società. Così si potrebbe aspirare a cambi radicali nelle vite delle giovani madri. Una delle questioni più importanti è quella del Tempo. Un secondo Centro ci darebbe il tempo necessario affinché le ragazze si riscoprano, maturino e trovino un luogo adatto per vivere con il proprio figlio. Seguendole più a lungo si riuscirebbe a migliorare il livello di autostima che hanno di sé e a lavorare più profondamente sulla definizione della loro personalità e identità: questioni fondamentali per relazionarsi in modo sano con il mondo esterno.» Che differenza di assistenza ci sarebbe rispetto al Centro attuale, l Hogar San Francisco? «Nell Hogar San Francisco, come abbiamo spiegato, si dà risposta ad una situazione di forte emergenza delle ragazze e dei loro bambini e si dà loro un assistenza a 360 gradi. Nel Centro di seconda accoglienza, le giovani riceverebbero essenzialmente un tetto (continuando ad essere seguite nel loro percorso psicologico-relazionale). La questione della casa è per loro di importanza capitale. Molto spesso, non potendosi permettere di affittare una casa o anche solo una stanza, ricadono nelle condizioni di povertà estrema da cui provenivano. Le ospiti di questo secondo Centro dovranno lavorare e mantenersi autonomamente: avranno una vita più indipendente, ma saranno ancora accompagnate dalla figura dell assistente sociale. Questo dovrebbe garantire una maggior possibilità di cambiamenti reali e profondi nella loro vita. Il lavoro che già si fa nell Hogar San Francisco è fondamentale e importante, ma ha bisogno di una continuazione che renda permanenti i cambiamenti che nascono in queste mura.» Ci può fare un bilancio personale del suo lavoro? È contenta? Lo cambierebbe? «Sono felice so che non potrei vivere diversamente Perché ben al di là del mio lavoro, della mia professione questo è il modo in cui ho scelto di vivere è il percorso profondo che ho incontrato per questa mia vita. Ci sono giorni in cui sinceramente perdo tutte le forze mi sembra che nulla abbia senso che il mio aiuto non serva a cambiare nulla. volte la stanchezza e le arrabbiature alla fine di una giornata grigia e complicata ti fanno provare tutto questo e molto di più Però, poi, passa perché l more ritorna a trionfare di nuovo la stanchezza sparisce e le energie rientrano in te. Personalmente, in questi ultimi anni, quando la mattina apro gli occhi e mi guardo attorno, mi rendo conto di tutto quello che ho e ringrazio Dio per tutto ciò: questa è la

3 mia Forza e llegria per affrontare il nuovo giorno di lavoro, di responsabilità, di Hogar mo quello che faccio sono felice quando, giungendo all Hogar, un bambino mi corre incontro; quando una delle sue prime parole è Carolina Sono felice quando mi dicono che una delle ragazze è stata ricoverata e sta per dare alla luce il suo bambino e sono felice quando mi fermo a riflettere e so che non è sola, che ha una borsa con vestiti e pannolini e tutto quello che le serve per questo grande momento della vita e che, sopra ogni cosa, ha noi Se cambierei questo lavoro? Solo se sapessi che facendolo potrei fare meglio del Bene» Ha un motto con cui affronta la giornata? «Credo in un Dio che si è fatto uomo per insegnarmi da vicino che vivere amando non è un utopia per nessuno.» Un grazie di cuore a Carolina e a quanti come lei si impegnano ogni giorno per costruire un futuro migliore. L STRD VERSO CS Progetto di secondo Hogar per le ragazze madri adolescenti Difficile scrivere qualcosa sull Hogar immediatamente dopo le parole di Carolina ggiungerei qualche piccolo dato che aiuti a farsi un idea sull entità della problematica sociale a cui ci riferiamo quando parliamo di ragazze madri adolescenti: in rgentina, un bambino su sei che nasce (dei all anno) è figlio di una ragazza tra i 15 e i 19 anni; nella Provincia di Misiones, il 20% dei nati ha la madre di età compresa fra i 10 e i 19 anni ed il fenomeno è in crescita (dati ufficiali del Ministero di Sanità Pubblica della Provincia di Misiones). Per il resto, mi limiterò a fornire informazioni tecniche, utili a tutti quelli che si sono interessati a questo nuovo progetto che Jardin de los Niños ha deciso di portare avanti. Il nuovo Hogar sarà costruito, preferibilmente, in un luogo non troppo distante dai centri dell ssociazione, in modo da permettere alle madri di accedere a tutti i servizi messi a disposizione. Sarà dotato di 16 mini-appartamenti, con bagno e cucina propri; di una cucina comune, di un asilo interno; di un ufficio della responsabile, con ambiente destinato al servizio psico-pedagogico e di un salone comune per varie attività da svolgere insieme (pasti, feste, formazione, ecc.). Le ragazze provvederanno da sole alla colazione e alla cena, ma pranzeranno insieme, cucinando l una per l altra. Si vuole cercare di ricreare un ambiente familiare nel vero senso della parola e di incoraggiare il rafforzarsi dei legami di solidarietà fra le ragazze. L asilo interno è per dare una ulteriore tranquillità alla madre, che potrà dedicarsi al lavoro senza preoccupazioni nella cura del figlio. In questo nuovo contesto, le ragazze, lavorando e provvedendo da sé alle necessità proprie e dei loro figli, acquisiranno una sempre maggiore indipendenza, sia economica e sia di relazione, fino al momento in cui saranno pienamente autonome e pronte a lasciare il Centro. (Per saperne di più progetti>argentina-cosa stiamo facendo e cosa vogliamo fare. Per sostenere questo progetto scrivi sulla causale del versamento PROGETTO CS MDRE ). Ilaria SC UN NUOV PORT PERT PER LO SVILUPPO breve l inaugurazione del Centro Polifunzionale San Francisco Ce l abbiamo fatta: l apertura del Centro Polifunzionale San Francisco è imminente! Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto e appoggiato in questo progetto, giunto finalmente ad una tappa così importante! La costruzione del Centro Polifunzionale San Francisco è un ambizioso progetto cominciato nel giugno 2004 e che ha come obiettivo principale la lotta alla disoccupazione nelle baraccopoli, attraverso una maggiore offerta di formazione professionale. Il Centro, che vanta un estensione di metri quadri, ospiterà corsi di formazione professionale, officine professionali e uno spazio di esposizione dei lavori delle officine destinati alle vendite. Sia il Sindacato dei Muratori Specializzati, sia l Università Nazionale di Misiones hanno già dimostrato il loro interesse per il progetto, che coniuga l aspetto di una formazione professionale di alta qualità con quello di un concreto legame con il mondo del lavoro. Costruito nella baraccopoli del quartiere Sesquicentenario (Posadas, Misiones), il nuovo Centro sorge accanto all asilo, al panificio, all ambulatorio, all Hogar San Francisco e aggiunge un importante tassello per lo sviluppo delle popolazioni di questo quartiere. Nei nostri ormai quasi 20 anni di sostegno e solidarietà abbiamo sempre cercato, gomito a gomito con Jardin de los Niños rgentina, di vedere e dare risposta ai bisogni di queste comunità dimenticate. Oggi è un giorno felice, in cui è stata aperta una nuova porta: grazie a tutti voi che lo rendete possibile. (Per saperne di più progetti>argentina-cosa stiamo facendo e cosa vogliamo fare. Per sostenere questo progetto scrivi sulla causale del versamento PRO- GETTO CENTRO POLIFUNZION- LE SN FRNCISCO ).

4 5XMILLE La tua firma X JRDIN DE LOS NIÑOS Cari amici, quest anno i vantaggi fiscali legati alla dichiarazione dei redditi si moltiplicano. Con una firma al posto giusto ognuno di noi potrà devolvere il 5 per mille dell IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) a favore di Jardin de los Niños ONLUS. La finanziaria 2006 ha, infatti, introdotto la possibilità di destinare il 5 per mille dell imposta sul reddito direttamente alla ONLUS di propria fiducia. La devoluzioni di questa somma non costa nulla al contribuente: così come per l 8 per mille - che continua ad esistere e non è alternativo al 5 per mille si tratta di somme che verrebbero altrimenti destinate all erario. È SUFFICIENTE INDICRE NELL PPOSIT CSELL IL CODICE FISCLE DELL SSOCIZIONE PER SCEGLIERE DI DESTINRE QUESTO CONTRIBUTO DIRETTMENTE JRDIN DE LOS NIÑOS. Seguite l esempio qui sotto riportato per compilare il vostro modello 730-1bis redditi 2005, CUD 2006 o UNICO persone fisiche 2006 indicando il nostro codice fiscale Ricordate di firmare al posto giusto!!! PER LE PERSONE FISICHE E NON FINISCE QUI Vi ricordiamo che le donazione da voi effettuate durante il 2005 a favore di Jardin de los Niños ONLUS, sono deducibili dall imposta sul reddito in base al D. L. 460/97. Riassumiamo di seguito le modalità per usufruire di questo beneficio fiscale: PER LE IMPRESE SOGGETTI DEDUCIBILITÀ DOCUMENTZIONE 19 % del valore delle erogazioni liberali fino a un massimo di 2.065,83 Importo massimo: 2.065,83 oppure 2 % del reddito d impresa dichiarato > contabile bancaria > postale > copia assegno bancario o circolare > estratto conto carta di credito

5 Speciale Dossier L MLNUTRIZIONE NEI PESI DEL SUD DEL MONDO: I DTI, GLI EFFETTI I RIMEDI? Com è noto per condurre una vita sana e attiva, dobbiamo disporre di alimenti in quantità, qualità e varietà sufficiente a soddisfare i nostri bisogni energetici e nutritivi. Senza una nutrizione adeguata, i bambini non possono sviluppare pienamente il loro potenziale di crescita e gli adulti avranno difficoltà nel mantenere o accrescere il loro. Non tutti hanno un accesso sufficiente agli alimenti necessari e questo, su vasta scala, ha portato fame e malnutrizione nel mondo. Oggi, circa 800 milioni di persone sono cronicamente sottoalimentate e non sono in grado di avere un'alimentazione sufficiente per soddisfare neppure i propri bisogni energetici di base. pprossimativamente, 200 milioni di bambini sotto i cinque anni soffrono di sintomi acuti o cronici di malnutrizione; questo numero aumenta durante i periodi di scarsità alimentare stagionali e in tempi di carestia e di disordini sociali. Secondo alcune stime, la malnutrizione è un fattore determinante per i 13 milioni di bambini sotto i cinque anni che, annualmente, muoiono a causa di malattie e infezioni che potrebbero essere prevenute quali il morbillo, la diarrea, la malaria e la polmonite, o di combinazioni delle medesime. La malnutrizione è una delle principali cause della nascita di bambini con insufficienza di peso e con crescita ritardata. I bambini con insufficienza di peso alla nascita che sopravvivono, tendono a soffrire di ritardi nella crescita e di malattie durante l'infanzia, l'adolescenza e fino alla maggiore età. Le donne adulte che soffrono di crescita ritardata tendono verosimilmente ad incrementare il cerchio vizioso della malnutrizione partorendo bambini con peso insufficiente già alla nascita. Stanno anche emergendo dei legami tra malnutrizione nella prima età, compreso lo stato fetale, e lo sviluppo di successive malattie croniche come la cardiopatia, il diabete e l'ipertensione. Ogni anno, nei Paesi in via di sviluppo, circa 30 milioni di bambini nascono con crescita menomata a causa della malnutrizione durante la gravidanza. La malnutrizione sotto forma di carenze di vitamine e di minerali essenziali, continua ad essere, su scala mondiale, la causa di malattie gravi e della morte di milioni di persone. Più di 3,5 miliardi di persone soffrono di carenza di ferro, 2 miliardi sono a rischio di carenza di iodio e 200 milioni di bambini, in età prescolare, sono affetti da carenza di vitamina. La carenza di ferro può causare un ritardo nella crescita, una minore resistenza alle malattie, una diminuzione, a lungo termine, dello sviluppo mentale e motorio e disordini nelle funzioni riproduttive; contribuisce, inoltre, a circa il 20 per cento dei decessi durante il parto. La carenza di iodio può causare danni cerebrali permanenti, ritardo mentale, sterilità, diminuzione delle probabilità di sopravvivenza dei bambini e gotta. La carenza di iodio in una donna in gravidanza, può causare diversi gradi di ritardo mentale nel nascituro. La carenza di vitamina nei bambini può causare la cecità o la morte; contribuisce ad una ritardata crescita fisica e ad una diminuita resistenza alle infezioni con conseguente aumento della mortalità tra i bambini più piccoli. nche le forme più lievi di queste carenze possono limitare lo sviluppo del bambino e le sue capacità di apprendimento nella prima parte della sua vita portando a conseguenti deficienze accumulative nel rendimento scolastico e determinando una più alta percentuale di abbandono della scuola o di analfabeti nelle future generazioni. Molte delle più gravi conseguenze sanitarie di queste tre rilevanti carenze di micronutrienti possono essere ridotte sensibilmente con alimenti adeguati e regimi alimentari variati, in grado di fornire le vitamine e i minerali necessari. Inoltre, la contaminazione alimentare causata da agenti microbici, da metalli pesanti e da insetticidi è un ostacolo al miglioramento nutrizionale in tutti i Paesi del mondo. In molti Paesi sono piuttosto comuni le malattie che si trasmettono attraverso gli alimenti e i bambini ne sono le prime vittime: la perdita di peso ed il deperimento provocati dalla diarrea, portano infatti ad alti livelli di mortalità infantile. Le conseguenze di una alimentazione povera e di malattie, sia che si presentino nelle forme più lievi che in quelle più gravi, si traducono in una riduzione del benessere, della qualità della vita, in senso lato, e dei livelli di sviluppo del potenziale umano. In particolare, la malnutrizione può dare luogo a una perdita nella produttività lavorativa ed economica, in quanto gli adulti afflitti da disordini nutrizionali non sono in grado di lavorare, a una carenza nell'istruzione, quando i bambini sono troppo deboli o ammalati per frequentare la scuola o per imparare adeguatamente, a costi per le cure sanitarie dei malati per cause legate alla malnutrizione, e, inoltre, a costi che la società deve sostenere per curare i disabili e, a volte, anche le loro famiglie. Vania Mascagna (Medico dell Ospedale di Vicenza) (fonte dati: FO, 2005)

6 QUNDO UN SOGNO DIVENT RELTÀ Viaggio-esperienza di un volontario che ritorna alle radici. «Il desiderio più grande è fare qualcosa a sostegno della grande opera che porta avanti Jardin de los Niños. Ora l impresa più difficile è riuscire a trasmettere agli altri quello che ho visto e provato in quei giorni. Lo sento come un dovere e mi auguro di farcela». Queste le parole che ci lasciava, nell ultimo numero di El Niño, uno dei protagonisti-vincitori del viaggio premio Mino Bellabona, edizione 2005: Roberto Sartori. Oggi Roberto - 22 anni, volontario del Villaggio Sant ntonio di Noventa Padova - sta realizzando il suo sogno! In questo momento si trova nella località di Santa na, in terra di Misiones, condividendo le pareti, le giornate, il lavoro, il cibo con la prima famiglia reintegrata nelle campagne argentine grazie al progetto Ritorno alla Chacra. Per lui il contatto diretto con la terra e gli animali non è una nuova esperienza: a Padova lavora nell azienda agricola di famiglia. Le sue giornate sono fatte di alzatacce, dei ritmi scanditi dalla terra, dalle esigenze degli animali e dalle stagioni. Roberto non è andato a ricercare tutto questo dall altra parte del mondo: è andato a vivere con la gente di Misiones. È tornato laggiù per condividere con loro l esperienza del ritorno alle radici; per seguire da vicino gli esiti di questa migrazione al contrario che ha portato Guillermina, Josè, Teresita, Hermelindo, Dario, Juan, Mariana ad abbandonare la miseria in cui erano inciampati ai bordi della città di Posadas alla ricerca di una vita nuova.roberto vivrà con loro per due mesi intensi di lavoro, di charlas (chiacchierate), di mate (la bevanda nazionale), di conversazioni in una nuova lingua, di albe e di tramonti nella terra rossa. Grazie Roberto per il tuo impegno e per non aver abbandonato il tuo sogno. CIVITS 2006: NOI CI SREMO, E TU? Civitas ha superato il decennio: la Mostra Convegno della solidarietà e dell economia sociale e civile, è giunta quest anno all undicesima edizione. Lo slogan che caratterizza la manifestazione di quest anno è Gener zioni generare partecipazione, buona pratiche, valore, bene comune. Il focus dell evento fieristico viene posto sullo sviluppo del benessere locale ed europeo attraverso il coinvolgimento e il protagonismo delle generazioni, maglia naturale intessuta di età, di generi, di culture diverse, di saperi, di storia, di vecchie e di nuove tecnologie. nche Jardin de los Niños sarà presente a questa edizione, per il terzo anno consecutivo, con un proprio spazio ove scoprire direttamente i suoi nuovi progetti di cooperazione internazionale. Civitas si svolgerà il maggio alla Fiera di Padova. L ingresso è libero. Per sapere di più sulla mostra Chi è disponibile a darci una mano nei preparativi del nostro stand e nei giorni della manifestazione può contattarci scrivendo a È l occasione ideale per impegnarci insieme VI SPETTIMO NUMEROSISSIMI! III EDIZIONE DEL VIGGIO-PREMIO MINO BELLBON: i volontari saranno gli involontari vincitori! Il viaggio-premio intitolato alla memoria di Mino Bellabona, giunge quest anno alla terza edizione. Entro il 15 maggio le associazioni del Comune di Noventa Padovana, aventi diritto a partecipare all estrazione dovranno inviarci l elenco dei propri soci volontari iscritti per l anno L intento del viaggio è di premiare chi svolge già in Italia una forma attiva di volontariato sociale con un esperienza di volontariato internazionale.i risultati delle due precedenti edizioni sono andati di certo oltre le aspettative degli involontari protagonisti che hanno usufruito del premio. Invitiamo tutte le associazioni che riceveranno l invito ad aderire ed a non lasciarsi sfuggire questa bellissima opportunità di crescita e arricchimento per i propri volontari. EL NIÑO Quadrimestrale di informazioni della ss. Jardin de los niños Italia - onlus Via Brentabassa, 49 - DOLO (VE) DIRETTORE RESPONSBILE Francesca Trevisi REDZIONE Eva Benetollo, Ilaria Savoca Corona Vania Mascagna IL CONSIGLIO DIRETTIVO Presidente: Dario Galdiolo Vicepresidente: Riccardo Canova Segretario: Davide Celin Consiglieri: Lucia Bressan, Norma Butturini, lessandro Gozzo, Roberto Pesce, Stefano Sommacal, Mario Tosello Stampa Grafiche Erredici - PD Editore: Jardin de los Niños - Onlus Iscrizione n registro della stampa Trib. di VE del 28/11/2003 DONZIONI Conto corrente postale n Bonifico c/o Cassa Risparmio di Padova e Rovigo - ag. Sarmeola cin F - abi cab n conto

UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas

UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas Carolina Caspary è l assistente sociale argentina responsabile del Centro di accoglienza per

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado "Carlo Vicari" Castagnole delle Lanze Anno scolastico 2009/2010

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado Carlo Vicari Castagnole delle Lanze Anno scolastico 2009/2010 Scuola Secondaria Statale di Primo Grado "Carlo Vicari" Castagnole delle Lanze Anno scolastico 2009/2010 Unità didattica di apprendimento sul problema della fame nel mondo. Sottosezione di Geografia a

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Malnutrizione come causa ed effetto della povertà: strategie di contrasto. Valeria Pecchioni CCM

Malnutrizione come causa ed effetto della povertà: strategie di contrasto. Valeria Pecchioni CCM Malnutrizione come causa ed effetto della povertà: strategie di contrasto Valeria Pecchioni CCM CONTESTO GLOBALE Globalizzazione Aumento dei redditi in alcuni grandi paesi (lenta crescita a livello globale)

Dettagli

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO www.sositalia.it DIVENTA UN AMICO SOS. MOSTRA A QUESTI BAMBINI IL LATO MIGLIORE DEGLI ADULTI. In Italia circa 32.300 bambini sono allontanati

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

CINQUE PER MILLE RASSEGNA STAMPA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI SULLE NEWS E SULLA RIVISTA AMU-NOTIZIE

CINQUE PER MILLE RASSEGNA STAMPA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI SULLE NEWS E SULLA RIVISTA AMU-NOTIZIE CINQUE PER MILLE RASSEGNA STAMPA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI SULLE NEWS E SULLA RIVISTA AMU-NOTIZIE Presentata una proposta di legge Il 5 marzo 2009 è stata illustrata alla stampa una proposta di legge per

Dettagli

20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org

20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org 20091 BRESSO Viale Don Minzoni n 38 tel. 02 610 75 59 -www.donaunsorriso.org Cari Amici e Benefattori, incominciamo con qualche bella notizia. Layupampa, in BOLIVIA, è un paesino di 500 persone con 150

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

l Associazione Prevenzione Tumori di Guastalla

l Associazione Prevenzione Tumori di Guastalla PER LA PREVENZIONE ASSOCIAZIONE DEI TUMORI - GUASTALLA (RE) - l Associazione Prevenzione Tumori di Guastalla per grandi obiettivi L Associazione Prevenzione Tumori di Guastalla è da vent anni presente

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

Bambini di strada. (Matteo Ticani)

Bambini di strada. (Matteo Ticani) Il progetto Con gli occhi di chi? Campagna di educazione allo Sviluppo contro lo sfruttamento del lavoro minorile a Nord e al Sud del mondo ha visto fra le sue attività principali, la realizzazione di

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

Opere di misericordia 1

Opere di misericordia 1 Percorso di riscoperta delle Opere di misericordia 1 DAR DA MANGIARE AGLI AFFAMATI INSEGNARE AGLI IGNORANTI Spunti di riflessione per un dibattito sull Opera di misericordia corporale Dar da mangiare agli

Dettagli

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA APPELLO D EMERGENZA 08/2012 Progetto di aiuto alimentare e nutrizionale alle popolazioni vittime

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Siamo una cooperativa sociale prevalentemente al femminile composta da educatori, operatrici socio assistenziali, assistenti sociali e psicologi

Siamo una cooperativa sociale prevalentemente al femminile composta da educatori, operatrici socio assistenziali, assistenti sociali e psicologi Cooperativa sociale E.T.I.C.A. Onlus "Mi chiamo Patrizia e questa comunità è casa mia. Qui mi accettano anche quando urlo perché sono arrabbiata. Qui capiscono quando sto nervosa e voglio mollare tutto

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 SCHEDA DATI UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 Trasformare il circolo vizioso in un circolo virtuoso ha benefici enormi: - Si

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro.

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro. ASENABU de Buyengero et Burambi B. P. : 500 B U J U M B U R A Tel.: (257) 750694-758481-744260 GRAZIE! Carissimi amici e benefatori dei bambini orfani di Buyengero, pace e bene. la nostra cultura cristiana

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO

Sostienici. Altre modalità per sostenerci 5 1000 LASCITI TESTAMENTARI AZIENDE AMICHE DIVENTA VOLONTARIO Sostienici La Cooperativa Call O.n.l.u.s. grazie all aiuto di privati e imprese può garantire la continuità di molte attività e di molti servizi diversamente non realizzabili. Inoltre, grazie alle donazioni

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo

Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo Azione Chiave 1 S.V.E. Servizio Volontario Europeo COS E SVE Un «servizio di apprendimento» che offre ai giovani la possibilità di impegnarsi nel volontariato e, allo stesso tempo, di acquisire nuove competenze

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia Da oltre 40 anni la vita in Colombia è dominata dalla paura e dai conflitti. Migliaia di colombiani che vivono in zone remote o negli slum

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa»

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» Cosa fa il WFP Chi sono i beneficiari interviene nelle emergenze umanitarie le vittime di guerre e di disastri naturali promuove lo sviluppo

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Roma - Italia - Mensile Testimoni Persone e comunità Suor

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande

Dagli Appennini alle Ande Dagli Appennini alle Ande Bollettino N 34 Settembre 2010 Leggiamo insieme!... Sulla vita fuori dall hogar L importanza dell impiego La prevalenza del cuore Sulla vita fuori dall hogar Nell ambito del progetto

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza La Festa dell Albero Festa dell Albero è la campagna di Legambiente per la tutela del verde e del territorio che quest anno si realizza nell ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, finalmente istituita

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

APPENDICE 1 IL PROGETTO FLOW S CHOICE COME CONTRIBUTO INNOVATIVO NELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO. di Gaetana Fatima Russo

APPENDICE 1 IL PROGETTO FLOW S CHOICE COME CONTRIBUTO INNOVATIVO NELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO. di Gaetana Fatima Russo APPENDICE 1 IL PROGETTO FLOW S CHOICE COME CONTRIBUTO INNOVATIVO NELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO di Gaetana Fatima Russo Nella logica del percorso ROAD MAP che abbiamo assunto nel progetto Analisi delle

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA ITALIANA (CVX ITALIA) L E G A M I S S I O N A R I A S T U D E NT I (L M S) Via di San Saba, 17-00153 Roma Tel. 06.64.58.01.47 - Fax 06.64.58.01.48 cvxit@gesuiti.it Roma, 22 novembre

Dettagli

PROGETTO DJAMBO. Il contesto

PROGETTO DJAMBO. Il contesto ATTIVITÀ 2008 1 Mani Unite, pur essendo una realtà giovane, è nata dall esperienza di solidarietà di persone che, da oltre vent anni, stanno contribuendo alla crescita di un paese, il Mozambico, oggi impegnato

Dettagli

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA?

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? Base: 65 caregiver RESIDENZA PAZIENTE 80% 10% 9% 2% Abita con care givers Abita da solo Abita con altri familiari Altro 20 QUAL E IL GRADO DI VICINANZA TRA CG E MALATO? L

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

E TU, CHE DRAGO SEI? Formazione & Coach-Counselling PER BAMBINI, RAGAZZI, GIOVANI E GENITORI PRESENTA IL PROGETTO

E TU, CHE DRAGO SEI? Formazione & Coach-Counselling PER BAMBINI, RAGAZZI, GIOVANI E GENITORI PRESENTA IL PROGETTO Formazione & Coach-Counselling di Fabio Preti - Savignano sul Panaro (MO) Cell. 339 2822359 E mail: fabio.preti60@gmail.com Website: www.formazioneecoachcounselling.it PRESENTA IL PROGETTO E TU, CHE DRAGO

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

L ESAME PER LA PATENTE

L ESAME PER LA PATENTE L ESAME PER LA PATENTE Abdelkrim.: Ciao, Mario. Mario: Ciao, Abdelkrim. Dove vai? Abdelkrim: Sono stato a fare l esame per la patente. E tu? Mario: Vado a fare i documenti perché anch io devo fare la patente.

Dettagli

Guida Colazione Equilibrata Herbalife

Guida Colazione Equilibrata Herbalife Guida Colazione Equilibrata Herbalife Leon and Irina Weisbein, Founder s Circle Herbalife Cosa hai mangiato a colazione oggi? In Herbalife, ogni 3 giorni si qualifica un nuovo Presidente. 7 Presidenti

Dettagli

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo 1 Fondazione AVSI Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo Domande frequenti (FAQ) Domande frequenti (FAQ) 1. Chi può fare un sostegno a distanza? Tutti: persone singole, famiglie,

Dettagli

IL DADO AZIENDALE. La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda. L importanza della Piccola Azienda. Il Dado dell Azienda, Una Nuova Strategia

IL DADO AZIENDALE. La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda. L importanza della Piccola Azienda. Il Dado dell Azienda, Una Nuova Strategia IL DADO AZIENDALE La Nuova Rivoluzione per la Piccola Azienda Il lavoro è necessario ed importante. Può essere la via per esprimere la creatività, l intelligenza e la dignità di ogni persona, ma quando

Dettagli

A Natale regala vita

A Natale regala vita A Natale regala vita A Natale regala acqua, salute e vita! Il futuro della Tanzania, uno dei Paesi più poveri del Mondo, dipende dai bambini sì, il futuro di un intero Paese dipende da loro, dai più piccoli,

Dettagli

Relazione al rendiconto del beneficio del 5 per 1.000 riscosso il 23 novembre 2012

Relazione al rendiconto del beneficio del 5 per 1.000 riscosso il 23 novembre 2012 Associazione Volontariato Ancona Pocinho Q u e s te d u n q u e l e t re c o se ch e r i m a n g o n o : la fe d e, la sp e ra n z a e la ca r it à ; m a d i t u t t e p i ù g r a n d e è la ca r i tà!

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI

BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI Newsletter alisolidali onlus N. 5/2015 del 03 Aprile 2015 BUONA PASQUA DA TUTTI I BAMBINI E I VOLONTARI DI ALISOLIDALI PRESENTATA ALL AMMINISTRAZIONE LA CAMPAGNA 5X1000 Segnati il nostro Codice fiscale

Dettagli

Ci incontreremo per... L Attesa...

Ci incontreremo per... L Attesa... Ci incontreremo per... 3 INFORMATIVI SERATE A TEMA L Attesa......è il tempo più difficile che deve affrontare una coppia che intraprende il percorso dell adozione internazionale, non solo perchè questo

Dettagli

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Un progetto di sostenuto da Chi siamo I Cappuccini Per la strada, i Cappuccini sono quelle persone

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito Testo dell intervento del Presidente dell Anci Piero Fassino Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito e, per non

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Riceverà una nostra lettera personalizzata e redatta più o meno così (il testo può essere concordato)

Riceverà una nostra lettera personalizzata e redatta più o meno così (il testo può essere concordato) Ecco una idea di valore per i REGALI DI NATALE Natale: solito problema del pensierino! Fortunatamente ormai ognuno di noi ha quasi tutto, quindi regalare qualcosa significa regalare il superfluo o l inutile.

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro e p.c. all Assessore all Ambiente del Comune di Medicina all Assessore all

Dettagli