In copertina: il lago di Bolsena

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In copertina: il lago di Bolsena"

Transcript

1

2 In copertina: il lago di Bolsena

3 notiziario de: i gigli di Castro associazione culturale Presidente Siv Britt Schonberg Dir. Artistico Giuseppe Copponi Segretaria di redazione & coordinamento Ida Bucci Hanno collaborato: Sara Dolci Marcello Forgia Maria C. Gualaccini Progetto grafico: Giuseppe Copponi La pubblicazione gratuita è dedicata alla promozione della cultura, del pensiero e dell Arte con particolare attenzione al territorio del Ducato di Castro e Ronciglione e paesi limitrofi. Opinioni e giudizi espressi impegnano esclusivamente gli autori - Ogni riproduzione, anche parziale, di testi e/o immagini sarà perseguita a norma di legge. distribuzione gratuita associazione-culturale-i-gigli-di-castro/ twitter.com/igiglidicastro

4

5 Siamo arrivati alla terza uscita del nostro notiziario, la fatica è stata tanta da parte di tutti i collaboratori, ma devo dire che le soddisfazioni, le gratificazioni, sono stati di gran lunga maggiori! Incontrando i nostri lettori/sostenitori, dai quali siamo accolti a braccia aperte, la parola che ho sentito più frequentemente è stata speriamo... ed è proprio questo il nocciolo ; la speranza. La speranza che è l unica cosa che abbiamo: la certezza che la bellezza non mancherà mai! Che l amore non perderà mai contro il male. Da sempre la storia ci insegna proprio questo, dalla cenere è rinata miracolosamente la fenice, soltanto imparando a vedere la bellezza in ogni cosa, in ogni situazione, possiamo conquistare la speranza. Solamente la speranza vera, la certezza, ci fa vivere pienamente. Auguro perciò ad ognuno dei nostri lettori di poter vivere la bellezza. La Presidente Siv Schonberg

6

7 Il 2012 è iniziato con una nuova impostazione della programmazione degli eventi. Dopo la mostra di natale a Valentano abbiamo passato la pasquetta tra i gigli, una giornata di arte, musica e condivisione che ha visto una cinquantina di soci e simpatizzanti riuniti per passare qualche ora insieme e socializzare tra loro. A maggio abbiamo dato vita a Petali & Comics di cui parleremo nelle pagine successive, ma la novità più interessante è quella maturata dall esigenza e dal desiderio di aggregazione. La finalità è quella di creare un punto d incontro dove gli artisti e i cultori della cultura possano incontrarsi e scambiarsi le proprie idee! Grazie alla disponibilità dell Agriturismo Bisenzio (nostro associato) potremo usufruire di uno spazio aperto, a due passi dalle rive del lago di Bolsena (tra Capodimonte e Valentano), dove incontrarci e realizzare le nostre mostre ed i nostri eventi. La presenza della pizzeria-ristorante e delle camere faciliterà tutti i soci lontani che potranno unire al piacere dell incontro quello di un breve soggiorno-vacanza in un luogo veramente bello! Tra luglio e settembre proporremo tre mostre interessanti: Una di fumetti (naturalmente tavole originali), una collettiva a tema libero, ed una collettiva dedicata a Giovanna D Arco di cui ricorre il seicentesimo anniversario dalla nascita. Se è vero che il mangiare è anch esso fatto culturale, non ci sembra fuori tema dire che l agriturismo Bisenzio è un agriturismo vero! Olio, vino, verdure, sono coltivati e prodotti in loco così come i conigli che vengono allevati dall azienda. Quanto è buona la pizza poi non si può raccontare; dovete venire ad assaggiare di persona! Quindi l appuntamento per l estate è all Agriturismo Bisenzio, da luglio a metà settembre troverete sempre una mostra e qualche artista iscritto all Associazione. Voglio concludere con una riflessione un po amara che rispecchia però la realtà di questi anni di crisi e di perdita dei valori! La mia professione d insegnante mi tiene da anni a contatto con giovani (più o meno giovani) ed adulti (più o meno adulti)! Per fortuna ci sono anche molte eccezioni ma, nella grande maggioranza dei casi, il confronto è con persone apatiche, inappetenti, senza quella fame di conoscere, sapere, imparare, vivere e voler costruire i propri sogni. L Arte è una tentazione che appaga, che gratifica lo spirito, e vedere tanti giovani che vorrebbero fare gli artisti così demotivati dal viverla l Arte è davvero deprimente. Sempre incollati ad un monitor, con l auricolare dell Mp3 infilato nell orecchio e un sms da scrivere! Stanchi per non aver fatto niente, lontani da un mondo che forse è difficile capire ma che proprio loro, i giovani, potrebbero cambiare! Che bella motivazione la crisi per non fare niente! Mi viene una domanda: non si lavora perché c è la crisi, o c è la crisi perché non si ha voglia di fare!?! Il Direttore Artistico Giuseppe Copponi

8 Mi chiamo Ranuccio...Ranuccio Farnese, per l'esattezza: Ranuccio Farnese il Vecchio!!!!! Sono quello famoso, che ha fondato la fortuna dei Farnese, che ha sconfitto gli Orsini, quello che ha ingrandito e arricchito la casata...insomma...quello che ci ha saputo fare...usando più l'astuzia e la diplomazia che la forza...pur essendo un condottiero, un uomo d'arme, io! Sono nato ad Ischia nel forse...o nel non ricordo, e sono stato educato all'arte della guerra, diventando un condottiero. Ma ho capito subito che i tempi erano cambiati, che non era più aria di battaglie e che più della forza occorreva utilizzare il cervello...così mi sono guardato intorno e mi sono detto: "Ranuccio mio, che vuoi fare? Vuoi restare un emerito sconosciuto con un lunga e insignificante carriera o vuoi diventare potente e famoso con una breve, intensa, gajarda vita?" E così ho cominciato a darmi da fare...a cercare alleati potenti...che ho trovato nella corte papale. Pur mantenendo la cittadinanza ad Orvieto, come da tradizione, ho iniziato la scalata al successo offrendo i miei servizi alla repubblica di Siena (in lotta contro Pitigliano) e sconfiggendo in men che non si dica la potente famiglia degli Orsini. Così ho ottenuto la benevolenza del papa Martino V, che mi ha subito voluto suo difensore e mi ha nominato nientepopodimenoche "Senatore di Roma" e mi ha confermato i benefici della famiglia! Poi mi sono sposato con Agnese Monaldeschi della Cervara, figlia di un patrizio di Orvieto...e ho acquisito altri titoli e altri terreni. Funzionava così: ogni volta che offrivo il mio servizio di difesa a qualche amministrazione, a titolo privato o per conto del Papa...ricevevo in cambio denaro o, spesso, quando questo mancava, castelli e fortezze e terreni e immobili..., come garanzia...tutta roba che prima o poi, come da contratto, doveva essere riscattata...anche se spesso, per mia fortuna... ciò non avveniva ed io quindi, mi ritrovavo proprietario di nuovi beni (eh eh!).

9 Così fu per le terre di Tessenano, di Piansano...e più beni acquisivo e più la fama della mia famiglia cresceva... Addirittura con il papa Eugenio IV toccai l'apice del successo! Dopo avergli messo al servizio 600 cavalieri e 100 fanti, fui nominato "banchiere della Chiesa", agendo a nome della Camera Apostolica. Nel 1431 poi, divenni anche vicario perpetuo delle terre di Valentano, di Latera, di Marta, di Montalto, di Canino, di Gradoli, di Badia al Ponte, e ottenni persino il castello di Cassano e quello di Capodimonte...Insomma, chi mi avrebbe più fermato, ormai? Mi fermò il nuovo papa Nicola V, purtroppo: i tempi erano di nuovo cambiati...sigh...e il nuovo papa pensò bene di licenziarmi...ma non prima però di aver saldato un debito di 9000 fiorini per riscattare Montalto...ih ih! Comunque la mia fama è rimasta a lungo cantata nella valle e nella contea, visto che mi sono permesso di farmi costruire la tomba da Isaia da Pisa...e di farmi seppellire, nel 1450, addirittura sull'isola Bisentina! Maria C. Gualaccini

10 Se andate a Capodimonte, in cima al paese vecchio, di fronte alla chiesa parrocchiale dell'assunta, si dipana una viuzza cieca che si chiama "via Puniatoschi", è scritto proprio così, ma che vuol dire? Chi era "Puniatoschi"? Ebbene pochi mesi fa, a Roma, nel quartiere Flaminio, è stata riaperta al pubblico dopo vent'anni di restauro, Villa Poniatowski, una residenza che già alla metà del '500 faceva parte della cosiddetta vigna Del Monte, vasta proprietà di famiglia in cui Papa Giulio III farà costruire nel 1550 da un insieme di prestigiosi artisti (Vasari, Vignola, Ammannati) quella Villa Giulia che nel 1889 divenne sede del museo delle Antichità pre-romane, ora il più importante museo etrusco d'italia. Il principe polacco Stanislao Poniatowski ( ) divenne proprietario della villa che ancora porta il suo nome, nell'anno 1800, dopo che un primo semplice edificio, dove probabilmente abitava Baldovino Del Monte, fratello del papa, era stato trasformato in villa di campagna alla fine del XVI sec. dai duchi Cesi d'acquasparta e successivamente, nel 1700, era divenuto proprietà dei marchesi Sinibaldi. Il principe Poniatowski era il nipote dell'omonimo re di Polonia, Stanislao Augusto, sovrano che dovette soccombere alla fine del '700 alla Russia, alla Prussia e all'impero austriaco. Queste grandi potenze si spartirono il territorio dell'infelice nazione a quel tempo unita in confederazione con il paese baltico della Lituania. Il nostro principe, che era già ricco di suo, ricopriva pure l'incarico di Gran Tesoriere della Confederazione -una sorta di ministro delle Finanzema era inviso al resto della nobiltà polacca per i suoi modi scostanti ed altezzosi. Nel 1776 era già venuto a Roma come viaggiatore del "Gran Tour", come usavano fare i rampolli dell'aristocrazia europea di quell'epoca e parecchi intellettuali che ritenevano indispensabile per la loro formazione culturale conoscere le bellezze dell'arte classica e rinascimentale italiana (Goethe ci ha lasciato il mirabile diario della sua esperienza nel suo "Viaggio in Italia"). Ormai senza più una patria ove risiedere, il principe ci ritornò alla fine del secolo per stabilirvisi. Ma naturalmente doveva trovare una residenza degna del suo rango. In città comprò un isolato compreso tra le attuali via della Croce, via Mario de' Fiori e via Vittoria e lo diede a ristrutturare all'architetto Giuseppe Valadier, il maggiore esponente della corrente neoclassica allora in voga. Parimenti lo stesso architetto venne incaricato della ristrutturazione e decorazione della ex villa

11 Sinibaldi che il Poniatowski aveva comprato poco fuori Porta del Popolo, lungo la via Flaminia, come "residenza di campagna". Grande mecenate ed appassionato dell'arte classica, il principe Poniatowski comprò negli stessi anni la tenuta di monte Bisenzo presso Capodimonte e, nel medesimo paese, alcune unità immobiliari in fondo a piazza della Rocca, che (come a Roma) fece accorpare e trasformare in palazzo, nonché la tenuta di S. Maria di Falleri (Faleri Novi), vicino a Civita Castellana e, subito fuori Roma, la tenuta di Tor Carbone sulla via Appia Antica, adiacente alle Catacombe di S. Sebastiano. La Camera Apostolica aveva infatti messo in vendita molti di questi suoi "gioielli di famiglia", palazzi e latifondi, per fare cassa, in quanto l'oneroso Trattato di Tolentino del 1797 con Napoleone, obbligava il Papa a pagare le spese per il mantenimento della guarnigione francese a Roma. E' verosimile che in queste sue proprietà il Poniatowski facesse intraprendere scavi archeologici, più o meno autorizzati, un po' per amore dell'archeologia ma anche per realizzare qualche affaruccio con la vendita in mezza Europa di qualche pezzo di statuaria, magari di minor pregio, che faceva preventivamente trasportare a Roma, in questa sua villa suburbana situata al di fuori della cinta daziaria costituita dalle mura aureliane e quindi al di fuori di ogni controllo. Poniatowski si contornò, come d'altronde era di norma all'epoca, di un folto numero di servitori e cortigiani, circa una quarantina, tra i quali, come segretario personale, quello che diventerà in seguito un famoso poeta romanesco, Giuseppe Gioachino Belli, che abbandonerà dopo poco il prestigioso e remunerativo incarico, perché sospettato di una tresca amorosa con la compagna del principe. Infatti, ancorché cinquantenne, costui si era legato ad una giovane donna romana di umile lignaggio, tale Cassandra Luci, di trent'anni più giovane, che tra il 1806 e il 1816 gli darà ben cinque figli, due femmine e tre maschi. Solo che Cassandra, anche se molto giovane, era già sposata e il Poniatowski, nonostante i suoi denari, non riuscì a farle avere l'annullamento dal Tribunale della Sacra Rota. Probabilmente fu questa la causa che spinse il principe a lasciare per sempre Roma nel 1822 dopo aver venduto tutte le sue proprietà, comprese quelle di Capodimonte e Bisenzio, per stabilirsi in Toscana, a Firenze. Là infatti il Granduca gli consentì il riconoscimento dei figli e la possibilità di trasmettere loro il nome, il titolo nobiliare e il cospicuo patrimonio. A Firenze spostò pure la sua ricchissima collezione archeologica e là vi morì, nel 1833.

12 Solo tre anni prima aveva finalmente potuto sposare la sua Cassandra, rimasta vedova del primo marito. Per la Villa Poniatowski e i suoi splendidi giardini sistemati dal Valadier, così come ci appaiono in una stampa del 1818, cominciò un lento inesorabile declino. Passata attraverso diversi proprietari la villa subì anche danni e distruzioni durante le fasi belliche legate alle vicende della Repubblica Romana nel 1849, finché nel 1870 venne acquistata dalla famiglia Riganti che vi impiantò una conceria (!), alterandone irrimediabilmente l'aspetto bucolico, con la costruzione di vasche ed essiccatoi all'aperto e al chiuso. Quando anche questa attività ebbe termine l'edificio dell'essiccatoio venne poi trasformato in studi per artisti, come nella contigua villa Strohl-Fern, come in un edificio -poi demolito- situato all'angolo tra via Flaminia e via di Villa Giulia e come per le ex stalle della stessa Villa Poniatowski, che dopo la metà dell'800 erano state ristrutturate come studio dal pittore spagnolo Mariano Fortuny ( ). Finalmente, e siamo ormai ai nostri giorni, lo Stato italiano acquisì nel 1989 quel che rimaneva dell'antica proprietà ormai fatiscente, per destinarlo a spazi espositivi per il vicino Museo Etrusco. Dopo vent'anni di restauri, marcati purtroppo dalla cronica mancanza di fondi adeguati, sono state riportate alla luce le varie fasi costruttive dell'edificio nonché le pregevoli decorazioni sia cinquecentesche che neoclassiche (la sala "indiana" e quella "egizia" di suggestivo sapore esotico opera del poco noto pittore Felice Giani). La Villa Poniatowski è tornata così, come all'inizio della sua storia, ad essere un prestigioso annesso della contigua Villa Giulia. In essa sono state collocate le collezioni degli Umbri, di Palestrina e del Latium Vetus, che erano state oggetto dei primi scavi sistematici di fine '800. Le sale così liberate a Villa Giulia sono state destinate alla nuova esposizione dei ricchi materiali, finora poco rappresentati, provenienti da Veio, una delle più importanti città etrusche e la prima ad essere stata conquistata dai Romani, con la celeberrima statua acroteriale dell'apollo che, insieme al Sarcofago degli Sposi di Cerveteri, è la scultura più rappresentativa dell'intera arte etrusca. D'ora in poi, quando passeggiando amabilmente nelle strette viuzze di Capodimonte vecchio, leggerete la targa "via Puniatoschi", saprete quali complesse vicende nasconde questo cognome di sapore straniero, che anche il Belli storpiava volutamente in "Pignatosta" o "Pugnatoschi", italianizzandolo per poterlo pronunciare più facilmente. Marcello Forgia

13 Per la festa dei Pugnaloni, approda ad Acquapendente una mostra-concorso di tavole originali a fumetti. L idea, che sonnecchiava tra i progetti del Direttore Artistico dell Associazione, avallata dalla Presidente e supportata dal Consiglio Direttivo, ha preso vita grazie al contributo dell amministrazione comunale di Acquapendente. E dal novembre del 2011 che si è lavorato per mettere in piedi un evento che ha destato indubbio interesse vista l affluenza dei visitatori. Basti pensare che il quaderno delle firme è stato riempito anche sulla copertina essendo insufficienti le pagine interne a contenere i nomi di tutti i fruitori! Il progetto era quello di organizzare una mostra di tavole originali a fumetti di grandi professionisti, alle quali affiancare un concorso per esordienti sul tema del miracolo del fiore che da vita, da tempo immemorabile, alla tradizionale festa dei Pugnaloni. Questa prima esperienza ci ha dato modo di valutare quali e quanti spigoli bisogna limare per ottimizzare la manifestazione che, senza dubbio, va ripetuta non solo per l interesse suscitato dal punto di vista estetico, ma soprattutto per la valenza culturale in essa contenuta. Se da un lato è stata l occasione per ammirare i lavori di autori famosi, dall altro, attraverso il concorso a premi, ha dato l opportunità, a tanti giovani, di conoscere e sviscerare un pezzo di storia che ci appartiene. Dal 13 al 20 maggio, nello splendido chiostro di San Francesco, 102 tavole originali sono state esposte e ammirate con grande successo di critica e di pubblico. Belardinelli, Benedetti, Copponi, De Tommaso, Leonetti, Morale & Stramaglia, Muratori, Pettinelli, Studio G, Torti, Verola, Wallnofer, e due strisce del 1959 e del 1970 di Frank Robbins (disegnatore di J. Hazzard) i nomi degli artisti famosi presenti. Alessio Avallone, Noemi Carbone, Alessia Carrelli, Laura Cianfriglia, Sara Dolci, Maria C. Gualaccini, Giulia Innocenzi, Roberta Masci, Giulio Medalli, Giovanna Nappo, Emily Rossi, Mattia Schinoppi, Lucilla Tubaro, Marco Viola, gli esordienti che hanno partecipato al concorso a premi.

14 Tutti degni di interesse i lavori presentati tra i quali la giuria composta da Giuseppe Copponi (Dir. Art. de i gigli di Castro, presidente di giuria), Dino Caterini (Direttore generale della Scuola Internazionale di Comics ), Romualdo Luzi (storico), Siv Shonberg (Presidente de i gigli di Castro ), Marcello Silvestri (Maestro d Arte), Alessandra Terrosi (Assessore alla Cultura del comune di Acquapendente), ha così assegnato i premi in palio: 1 classificato, Emily Rossi (cui è stata assegnata anche la targa dell Ass.Cult. i gigli di Castro ) 2 classificato, Giulia Innocenzi 3 classificato, Alessio Avallone (che ha ricevuto anche la targa per il miglior risultato tecnico offerta dalla Scuola Internazionale di Comics) 4 classificato, Laura Cianfriglia 5 classificato, Giulio Medalli. Se il prossimo anno sarà possibile dar vita alla 2 edizione, lo saprete dal notiziario di dicembre dove verrà pubblicato il bando di concorso. Vogliamo ringraziare, oltre all amministrazione comunale e alla pro-loco di Acquapendente, la Scuola Internazionale di Comics, la fumetteria Carta Viva, e Marco Bacchi, titolare dello studio grafico Mammouth, per la collaborazione prestata.

15

16 Agriturismo L Alloro di Ferdinando Mattei - Loc. Strada Buia - Valentano (VT) - - mail: - Tel Cell La Caravella Ristorante di Lorella Baghini - v. del lago, 79 - Montefiascone (VT) - tel Buonumore Agriturismo, Ristorante, Pizzeria - S.S. Cassia Km Acquapendente (VT) - Tel The Lake Manuela Prosperini tel The Beach Silvia Prosperini tel V.le Regina Margherita Loc. S. Antonio - Capodimonte (VT) -Aperto dal 1 marzo al 31 ottobre. Poggio della Camera - località Poggio della Camera - Grotte di Castro (VT) - - Agriturismo - Ristorante - Pizzeria (forno a legna) camere B&B - - tel fax Le Palme Agriturismo - Pizzeria - Piscina semiolimpionica - Passeggiate a cavallo sulla via Francigena - Ristorante per convegni e matrimoni - camere - appartamenti. - Loc. Sant Angelo - S.S. Cassia nord Km Bolsena (VT) - tel Crazy Duck Bar Gelateria artigianale - P.le Martiri di Cefalonia snc Marta (VT) - Luciano Cherubini Giovanni Furietti La riva dell Etrusco agriturismo di Vincenzo Cardarelli - loc. Sant Antonio snc - tel Capodimonte (VT) La Graticola Bar - Ristorante - Pizzeria di Keti Barzelloni - - piatti tipici casarecci - specialità di carne e pesce - - v. Acquapendente, 26 - tel San Lorenzo nuovo Ogal Bar - vini e cucina - v. Laertina, Marta (zona porto) - tel

17 Bisenzio - Agriturismo - piatti tipici - pizza forno a legna - - tel Capodimonte (VT) Pit stop Bar - tabacchi - panini - - Loc. Cantoniera, 27 Gradoli - - tel Olmo bello agriturismo Capodimonte (VT) - tel La Vela - Ristorante - Pizzeria forno a legna - Capodimonte - lungomare V.le Regina Margherita, 4 - tel fax Riva blu Albergo - Ristorante - - V.le Regina Margherita, 7 - Capodimonte (VT) tel Camping Amalasunta - lungolago di Montefiascone - Montefiascone (VYT) - - tel. e fax cell Rokkabar gelateria - pasticceria - cocktail - wine bar - via Roma, Farnese (VT) - tel

18

19 Visite guidate gratuite per appuntamento. Tre associazioni religiose ed una associazione culturale a disposizione di quanti volessero conoscere la Ronciglione medioevale e farnesiana. Chiesa del Rosario (1626) La Confraternita omonima ne cura, dal tempo della sua consacrazione, lo stato di conservazione e le tradizioni popolari ad essa legate. Per la terza domenica di maggio organizza una festa che termina con un'agape lungo la via antistante la chiesa. Tra i preziosi arredi due pale d'altare di scuola raffaelita ed un organo del '700. Per info Chiesa di S. Lucia al Lago di Vico La confraternita che ne ha cura organizza, nel mese di maggio, la tradizionale festa all'aperto con spettacoli di arte varia e giochi popolari con degustazione della frittura di pesci lattarini preparata dai volontari della confraternita. Per info: Chiesa di S. Maria della Provvidenza Dall'avvenimento del 9 giugno 1742, quando venne alla luce un'antica Madonna affrescata, la prima domenica di giugno (data oggi spostata alla prima domenica d'agosto), tutte le famiglie consumano un pasto a base di gnocchi di patate. Oggi, oltre alla confraternita, si occupa dei festeggiamenti l'associazione Culturale Mariangela Virgili proponendo manifestazioni culturali, popolari e sportive che hanno dato all'appuntamento una risonanza nazionale. Il programma delle manifestazioni curate dalla Associazione Culturale Mariangela Virgili sono visibili sul sito - La festa di S.M. della Provvidenza 2012 si terrà dal 2 al 5 agosto.

20 Sulla riva destra del Fiora, a pochi chilometri dal mare, sorge Vulci, una tra le più importanti città/stato dell Etruria che ebbe notevoli scambi commerciali con la Grecia e l Oriente. Il territorio ad essa circostante è ricco dei resti di numerosissime tombe di diverso tipo e forma. Da citare la tomba François, il tumulo della Cuccumella (75 metri di diametro), la Rotonda e la Cuccumelletta; la tomba dei Tori, dei Due Ingressi e delle Iscrizioni. Nel XII secolo, sui resti dell abbazia distrutta dai saraceni dedicata a San Mamiliano, i monaci cistercensi edificarono un castello a ridosso del suggestivo ponte di epoca romana (III secolo a.c.) alto circa 30 metri e conosciuto come il ponte del Diavolo. Nel secolo XIII alla gestione del castello contribuirono i cavalieri del Tempio (Templari) con la funzione di centro d accoglienza dei pellegrini.

21 Subì alcuni restauri quando, nel XVI secolo, ne prese possesso Papa Paolo III Farnese. Successivamente fu dogana dello Stato Pontificio sul confine con il Granducato di Toscana per poi passare ai Bonaparte e, in seguito, ai Torlonia (1859). Attualmente è proprietà dello Stato Italiano. Nei locali del Castello dell Abbadia è presente un ricco museo.

22 di Giuseppe Copponi Raccontare Fabrizio Corsi è raccontare l'istintività, il coraggio forse un po' incosciente di chi è naturalmente "curioso". Come un Ulisse a caccia di "conoscenza" l'odissea artistica di Fabrizio Corsi si snoda in percorsi diversi tutti mirati all'arricchimento ma tutti legati ad un unico principio scatenante: la sperimentazione. Con la curiosità di un bambino si è sempre lasciato affascinare dall'idea, dall'intuizione appena nata che sposa senza tanti ripensamenti per portarla a compimento. E' così che le sue opere nascono intrise ognuna della sua intima diversità saziando la "sete" specifica di quel momento! Dall'acquarello al polimaterico, a volte "macchiaiolo", a volte grafico, classico, moderno, usando il collage come mezzo espressivo, sempre caratterizzando ogni suo lavoro con il marchio sofisticato dell'originalità, Fabrizio Corsi non smette di stupire perché non segue la logica di un programma ma il fascino dell'istintualità. Questo peregrinare tra tecniche diverse, nuove, inventate, fa sì che i "messaggi" arrivino con linguaggi e tematiche così dissimili tra loro che inducono a molteplici e a volte antagoniste reazioni emotive.

23 Dalla romantica ed intima riflessione davanti ad un tramonto sul mare, alla ferma presa di coscienza in una denuncia sociale. Tutta questa "ricchezza" è destinata a crescere, perché, indubbiamente, proprio in questo momento, Fabrizio Corsi starà cercando l'idea, il mezzo espressivo, la formula magica per portare a compimento la sua ultima intuizione, per farci vivere una sensazione nuova e fare un altro passo nel lungo e tortuoso percorso della crescita artistica. Importante, tra le diverse "contaminazioni", la frequentazione dello studio del maestro Ferrero Pizzinelli. Numerose le mostre personali e collettive, soprattutto nella fascia di territorio tra Lazio e Toscana, intorno a Pitigliano, suo paese d'origine.

24 Chi ha visitato la mostra del maggio scorso petali & comics ne riconoscerà subito il tratto e lo stile; è infatti opera sua l immagine-logo della manifestazione. Professionista del settore, insegnante di fumetto, Fabrizio De Tommaso sa dare un carattere nuovo al disegno pur senza allontanarsi troppo da canoni classicheggianti. Conoscitore indubbio dell anatomia e raffinato esecutore nella colorazione, De Tommaso riesce sempre a mettere un po di poesia anche nelle immagini più crude!

25 Preferiamo usare le due pagine a lui dedicate lasciando spazio al suo lavoro, ai suoi fumetti, ai dipinti, alle illustrazioni, che sicuramente sapranno dire più di mille parole!

26 testi e disegni di G. Copponi Storie e leggende del comprensorio, raccontate a fumetti Lavorare per la realizzazione di questo notiziario ci ha messo a confronto con diverse realtà legate in modo più o meno stretto al territorio. Una di queste, per altro comune a tutte le località del mondo, è data dagli accadimenti, storici o leggendari, tramandati e sopravvissuti fino ai giorni nostri. Il miracolo di Bolsena e la storia della bella Galliana a Viterbo, le streghe di Montecchio, i Pugnaloni ad Acquapendente, la Madonna del Suffragio a Grotte di Castro o l avventura del vescovo Johannes Defuk e del buon vino Est, Est, Est prodotto a Montefiascone... e così via! Se aggiungiamo l avvicinamento che c è stato con il mondo dei fumetti, non ci è stato difficile fare due più due ed è nata l idea di raccontare le storie e le leggende della Tuscia usando il comprensibile linguaggio dei comics con l intento di interessare, usando un mezzo a loro molto vicino, i giovani. Così, da questo numero, dedicheremo le ultime quattro pagine alla narrazione dei fatti e delle leggende della provincia attraverso le immagini dei fumetti. Il narratore, per rimanere in tema, ha preso le sembianze di un ipotetico Duca dei primi del 600 (forse l ultimo dei Farnese) che racconta le storie, vere o fantastiche che siano, di queste terre. Ci farebbe piacere avere un riscontro della Vostra opinione su questa iniziativa e Vi invitiamo ad esprimerla attraverso l indirizzo della coordinatrice della Associazione (che troverete a pagina 1). Se poi siete a conoscenza di storie, fatti, leggende del territorio che potrebbero essere tradotte a fumetti su queste pagine non esitate a darcene notizia; non si sa mai!

27 QUESTA VOLTA VOGLIO DIRVI DI AMALASUNTA, REGINA DEI GOTI A NOME DI SUO FIGLIO ATALARICO, E IN SPE- CIAL MODO DI COME VENNE UCCISA NELL ANNO 535. FIGLIA DI AUDEFLEDA E TEODORI- CO, MORTO EUTARICO, SUO MARITO CHE SPOSO ALL ETA DI 17 ANNI, RIMASE CON DUE FIGLI DI CUI IL MAGGIORE, ATALARICO, SUCCEDET- TE A TEODORICO, SUO NONNO, QUANDO QUESTI MORI NEL 526. ESSENDO ATALA- RICO UN BIMBET- TO DI SOLI DIECI ANNI, ASSUNSE LA REGGENZA AMALASUNTA NEL RUOLO DI SUA TUTRICE. ACCADDE CHE AMALASUNTA SEGUI UNA POLITICA DI CONCILIAZIONE TRA GOTI, BIZANTINI E ROMANI MOLTO INFLUENZATA DALLA CULTURA DI QUESTI ULTIMI E DIMOSTRO, A DIFFERENZA DEL PADRE, IL SUO DISINTERES- SE PER I VISIGOTI IN UN PERIODO SCOSSO DA GUERRE E DA CONFLITTI SOCIALI. PARTE DELLA NOBILTA OSTROGOTA, CON LA MOTIVAZIONE DI FAR MATU- RARE UN RE CHE SAPESSE GOVERNARE IN SINTONIA CON LE PROPRIE TRADI- ZIONI, RIUSCI A SOTTRARLE LA TUTELA DEL FIGLIO. NON E UN ROMANO, E IL RE DEI GOTI! LA REAZIONE DI AMALASUNTA NON SI FECE ATTENDERE, ANCHE PER- CHE SEMBRA STESSE PER FUGGIRE A COSTANTINOPOLI PORTANDO CON SE IL RICCO TESORO DEGLI OSTROGOTI. FU COSI CHE TRE DEI FAUTORI DELLA COSPIRAZIONE CONTRO DI LEI, VENNERO FATTI UCCIDERE DALLA STESSA!

28 FURONO MOLTI GLI ACCADIMENTI CHE SI SUSSEGUIRONO FINO AL 2 OTTOBRE 534, DATA IN CUI MORI ATALARICO. L INTENTO DI AMALASUNTA FU QUELLO DI DAR FORZA ALLA SUA POSIZIONE E, PER QUESTO, VISTO CHE L EREDE AL TRONO, ESSENDO IL PARENTE PIU PROSSIMO DI TEO- DORICO, ERA TEODATO, LO ASSOCIO NEL REGNO STRAPPANDOGLI LA PROMESSA DI ACCONTENTARSI DEL TITOLO E DI LASCIARE A LEI STESSA LE REDINI DEL GOVERNO. TEODATO ERA DUCA DELLA TUSCIA, ESPONENTE MOLTO INFLUENTE DELLA NOBILTA OSTROGOTA, PROPRIETARIO DI MOLTE TERRE IN TOSCA- NA E CON UN POSTO IN SENATO. LA SUA EDUCAZIO- NE GRECA ED I BUONI RAP- PORTI CON GIUSTINIANO NE FACEVANO UN ELEMENTO DI SICUREZZA E GARANZIA PER L EQUILIBRIO FRA GOTI ED IMPERO ROMANO D ORIENTE. MA LA DISPONIBILITA DI TEODATO E LA PROMESSA DI RISPETTARE I PATTI, NASCONDEVANO UNA TERRIBILE INSIDIA... NON PENSERAI DAVVERO CHE IO, LEGITTIMO DISCENDEN- TE AL TRONO, LASCI CHE SIA TU A GOVERNARE IL NOSTRO POPOLO! GIUSTINIANO LA PROTEGGE MA TROVERO IL MODO DI TOGLIERLA DI MEZZO! COSI, SETTE MESI DOPO... GUARDIE! SPOGLIATE AMALASUNTA DELLE INSEGNE REGALI E CONDUCETE- LA IN ESILIO SULLA PICCOLA ISOLA MARTANA! AGLI ORDINI, MIO RE!

29 FU COSI CHE AMALASUNTA VENNE TRA- DOTTA COATTIVAMENTE SULL ISOLOT- TO NEL LAGO DI BOLSENA. ERA PERO REALISTICO PENSARE CHE TUTTO CIO AVREBBE POTUTO SCATENARE L IRA DI GIUSTINIANO... CORAGGIO, SCRIVI ALL IMPERATORE E RASSICURALO SULLA TUA SORTE, SE NON VUOI PER- DERE LA VITA OLTRE ALLA LIBERTA! QUESTO NON SARA SUFFI- CIENTE, MANDERO LIBERIO E OPILIONE A RASSICURA- RE GIUSTINIANO! SUCCESSE CHE AD AULONA I DUE SI IMBATTERONO IN PIETRO DI TESSALONICA, INVIATO DEL- L IMPERATORE PER RIPRENDE- RE LE TRATTA- TIVE SULLA CESSIONE DELL ITALIA. L EMISSARIO INTERRUPPE LA SUA MISSIONE E CHIESE ISTRUZIONI ALL IMPERATORE. SIA FATTA PERVENIRE UNA LETTERA AD AMA- LASUNTA PER GARANTIRLE LA NOSTRA PROTE- ZIONE, E TU PIETRO, RECATI A RAVENNA E DIF- FIDA TEODATO DALL OFFENDERE SUA CUGINA!

30 PIETRO SI MISE IN VIAGGIO, MA QUALCOSA DI TERRIBILE ACCA- DEVA IN TERRA DI TUSCIA! I CON- SANGUINEI DEI TRE GOTI FATTI ASSASSINARE DA AMALASUNTA PRETENDEVANO LA LORO VENDET- TA E FIRMARE UN DECRETO DI MORTE NON DAVA SOLO PACE ALLA LORO SETE DI SANGUE, MA FACEVA SI CHE IL PROBLEMA FOSSE RISOLTO PER SEMPRE! GRAZIE, MIO RE, RITROVERE- MO TUTTI LA PACE NEI CUORI! ANDIAMO! CREPA, BASTARDA!!! QUESTA E UNA DELLE DUE VERSIONI DI PROCOPIO SULLA FINE DI AMALASUN- TA, L ALTRA LA VEDE UCCISA DA PIETRO DI TESSALONICA PER INCARICO DELLA GELO- SA TEODORA!

31

32

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it La dolce

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

CELOMMI RAFFAELLO (1881-1957) Pittore

CELOMMI RAFFAELLO (1881-1957) Pittore CELOMMI RAFFAELLO (1881-1957) Pittore Fra le mostruosità dell arte d avanguardia spiccava, come un miracolo, un quadro d eccezione, una marina; la firma era di Raffaello Celommi un abruzzese noto agli

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA Comitato Regionale per le Celebrazioni del 1 Centenario della morte di Aristide Naccari Fondazione Santi Felice e Fortunato Diocesi di Chioggia (VE) MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA (2014-2015)

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio»

«La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «La strada della Verità è nella Chiesa di Dio» «Mi presento a voi come la Madonna delle Rose dal Cuore Immacolato, Regina del Cielo, Madre delle famiglie, Portatrice di Pace nei vostri cuori». del 25 agosto

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

LA CASA DI NONNA ITALIA

LA CASA DI NONNA ITALIA dai 9 anni SERIE BLU scuola primaria LA CASA DI NONNA ITALIA UN RACCONTO SULLA COSTITUZIONE AUTORE: P. Valente SCHEDE DIDATTICHE: P. Valente ILLUSTRAZIONI: M. Bizzi PAGINE: 128 PREZZO: 7,50 ISBN: 978-88-472-1409-5

Dettagli

Grand Tour del Lazio. Non solo Roma bellezze naturali ed artistiche della campagna romana

Grand Tour del Lazio. Non solo Roma bellezze naturali ed artistiche della campagna romana Itinerario di 7 notti attraverso le bellezze artistiche, naturali ed enogastronomiche del Lazio Grand Tour del Lazio Non solo Roma bellezze naturali ed artistiche della campagna romana Bonjour Italie:

Dettagli

Novena di Natale 2015

Novena di Natale 2015 Novena di Natale 2015 io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo (Apocalisse 4,1) La Porta della Misericordia Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo.

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. PRESENTAZIONE Giornalino sul FATTO DA I BAMBINI DELLA 4^B CON L AIUTO DELL INS.TE (PISCHEDDA ELISABETTA) DELLA SCUOLA ELEMENTARE ITALO CALVINO DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI BEINASCO ANNO SCOLASTICO 2005/2006

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Progetto : Io con te Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Il 12 Ottobre ricorre un avvenimento molto importante per la Storia: la scoperta dell America. Il protagonista di questo evento

Dettagli

A pesca di lucci in Svezia

A pesca di lucci in Svezia A pesca di lucci in Svezia Eccomi a raccontare una nuova esperienza di pesca..per chi non lo sapesse io sono nato in Svezia e quindi dopo diverse esperienze di pesca in giro per il mondo quest anno ho

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

Newsletter di ottobre 2013.

Newsletter di ottobre 2013. Newsletter di ottobre 2013. 20 ANNI INSIEME. Domenica 20 ottobre2013 il nostro Villaggio è stato teatro di un grande avvenimento: ragazzi, educatori e volontari che nel corso degli anni hanno, a vario

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2009-2010 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 2 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

1. Siamo a Firenze nel secolo. Adesso leggi l'inizio della storia della famiglia dei Medici e rispondi alle domande

1. Siamo a Firenze nel secolo. Adesso leggi l'inizio della storia della famiglia dei Medici e rispondi alle domande La Firenze dei medici: la famiglia e il Rinascimento Il luogo è Firenze, ma di quale secolo parliamo? Guarda queste tre immagini legate al titolo e decidi a quale secolo si riferiscono: a) XIX sec. d.

Dettagli

Assunta Pieralli nasce nel 1807 in un piccolo paese chiamato Lippiano appartenente alla diocesi di Città di Castello.

Assunta Pieralli nasce nel 1807 in un piccolo paese chiamato Lippiano appartenente alla diocesi di Città di Castello. Biografia e Opere Assunta Pieralli nasce nel 1807 in un piccolo paese chiamato Lippiano appartenente alla diocesi di Città di Castello. Assunta Pieralli era di costituzione fragile e dall aspetto pallido

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

MA TU QUANTO SEI FAI?

MA TU QUANTO SEI FAI? MA TU QUANTO SEI FAI? 1. VALORIZZARE IL PASSATO PER UN FUTURO MIGLIORE a. Quante volte al mese vai a cercare notizie sulla storia del tuo paese/città nella biblioteca comunale? o 3 volte o 1 volta b. Ti

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

Dante Alighieri. Classi seconde. Scuola secondaria Galileo Galilei

Dante Alighieri. Classi seconde. Scuola secondaria Galileo Galilei Dante Alighieri Classi seconde Scuola secondaria Galileo Galilei Dante Alighieri La vita Dante Alighieri nasce a Firenze nel 1265 in questa casa La famiglia appartiene alla piccola nobiltà cittadina La

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu-

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- Vincent Van Gogh, Il Seminatore al tramonto, 1888 6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- to.

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza!

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! A.S. 2010-2011 ANNO I n. 3-Dicembre Si desti l umanità intera a lodare l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! Il 15 dicembre la classe II I si è recata al Teatro Curci di Barletta

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

VIGNA DI LEONARDO CASA DEGLI ATELLANI

VIGNA DI LEONARDO CASA DEGLI ATELLANI CASA DEGLI ATELLANI Casa degli Atellani è un palazzo quattrocentesco risalente all epoca di Ludovico il Moro. E situato a pochi passi dalla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove è esposto uno dei dipinti

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.

E pace in terra. raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A. della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12. E pace in terra raccolta di poesie di alcuni alunni delle classi 3A 3B 3E 2A della Scuola Media C.Aschieri di S.Pietro in Cariano 13.12.2007 INTRODUZIONE Il lavoro è stato svolto all interno di tre classi

Dettagli

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso.

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Anna Contardi Ass.Italiana Persone Down www.aipd.it Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Esperienze di educazione sessuale per adolescenti con disabilità intellettiva Premessa Esisteun diritto alla

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di.

Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di. Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di. Le schede sono divise in due sezioni: La prima riporta la frase del Vangelo propria della domenica, il disegno da colorare relativo all opera

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO

MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO MARCO ANTUZI MOTIVATORE DI ME STESSO Ricostruire la Propria Identità attraverso la Determinazione e la Libertà di Scelta 2 Titolo MOTIVATORE DI ME STESSO Autore Marco Antuzi Editore Bruno Editore Sito

Dettagli

Il Castello di Usigni. Paese natale del Cardinale Fausto Poli

Il Castello di Usigni. Paese natale del Cardinale Fausto Poli Il Castello di Usigni Paese natale del Cardinale Fausto Poli Servizio Turistico della Valnerina Cascia Via Giovanni da Chiavano, 1 Cascia tel. 0743 71401-0743 71147 fax 0743 76630 info@lavalnerina.it www.lavalnerina.it

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Torino Week end 1 e 2 novembre ---------------------------------------------

Torino Week end 1 e 2 novembre --------------------------------------------- Torino Week end 1 e 2 novembre --------------------------------------------- Equipaggi Emilio Elide Andrea Roller Team Granduca Garage Luca Cristina Elia Daniele Roller Team Granduca GT Venerdi 31 ottobre

Dettagli

Roma. Esploratori cercansi. Volete unirvi a noi?

Roma. Esploratori cercansi. Volete unirvi a noi? Roma Esploratori cercansi. Ci consideriamo dei ricercatori di sapori nuovi e di nuovi modi di proporre i sapori più tradizionali. Volete unirvi a noi? Il mondo DOC Le persone DOC Alessandro Moretti - Il

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

LA ROSA DEI SETTE DESIDERI

LA ROSA DEI SETTE DESIDERI Carlo Scataglini LA ROSA DEI SETTE DESIDERI Il mio quaderno degli esercizi SERIE BLU Prime letture: fino a 1000 parole Erickson Indice 7 Introduzione 11 PRIMA SEZIONE Ecco i personaggi della storia 15

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te!

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te! Liturgia per matrimonio Versione abbreviata della liturgia di matrimonio della Chiesa luterana danese, autorizzata con risoluzione regale del 12 giugno 1992 ENTRATA (PRELUDIO) DI ENTRATA SALUTO Pastore:

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Centro Storico di Caltanissetta

Centro Storico di Caltanissetta Centro Storico di Caltanissetta L antica città sicana, Caltanissetta, ha il suo centro in Piazza Garibaldi, prima dell Unità d Italia Piazza Ferdinandea in onore al Re Ferdinando II di Borbone È qui che

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo La Combriccola della Mezza Luna pae e di e nd r e illustrato da Ottavia Rizzo www.lacombriccoladellamezzaluna.it A quelli che sanno sognare, perché non debbano mai smettere. A quelli che non sanno sognare,

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli