Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7 r D E L L' ANTICO TEATRO DI PADOVA -^0 Sx9^ (0 (S" 0 0*4»? " '0-»^0" "0-«-»0l '0'«? *?* to»"^» o j*^ IN PADOVA M DCC VC NELLA STAMPERIA DEL SEMINARIO CON P R/U;55IONE?#"

8

9 Ili AL N 0 B SIC C 0: D E C I 0 AGOSTINO TRENTO SIGNORE Allorché di Là ccitamnto mi fono applicato ad iuuflrarl vftigi dll' antico Tatro di Padova l quali rano /attrratnl Prato dlla vall furono fpojì alt ojfrva%ion di tutti la nobil curio/ita con cui all'avvifo dlf jfrfiqujì in un pubblico lavoro incontrat j Ella l fc fcuoprir rilvar in difgno^ parami infim d' avr in qulfantico avanzo una ragion cut pubblicandoqujìodifcorfo gli uomini avj]rotrovato opportuno lodvol il mio Vdndofi dll' jìfmajj'^' ampi fondamnta ajfunto copjinuat dll' altr dijìaccat minori dll grojjpitr riquadrat qua cola fparf d y afcoltandofivari voci di qullo ch ivi foffflato unavolta : è affatto natural la ricrca qual fabbrica d in 5 qual tmpo fopra qull vfìigiftjìff d in qual altro ^ quali combinazioni abbia cffato d' fiflr : piac agli uomini di fa con la guida dlla Storia o dov qujla manchi coli appoggio di ragionvoli ddwxjoni ciò ch appartin agli antichi dcoro fi monumnti d' un illufir Citta ancorché non fé n vda ch il luogo d appna la baf (^indi a ij

10 IV mi fono occupato nl raccoglirdagli Scrittori dll cof di Padova l notizi rlativ alla fabbrica cb dovva ffranticamnt rtta /opra qull così mafficcifondamnta di ch trovai pochi brvi cnni : nl riandar ciò ch fu jcritto intorno agli antichi Tatri j argomnto trattato da ruditi ffimiuomini^ da valnti ^rchi~ ttti ^ma 7ion tanto ancora molto ofcuro^ ond potr connttr dll nozioni dall quali rifultajf f ida di qufa Padovana mol con qualch ragion ddotta figurata Il ch avndo io già fguito^ l confffròfincramnt ^ ch mi trovai difanimato non poco^ quando mi fci a riflttr^ch il mio difcorfos' aggirava intorno ad un monumnto il qual fottrratodi nuovo fpolto non potrà ch combina'xioni molto diffìcili ffrqualch altra volta fpojìoalla vifia comun Prloché fcondato in qul primo tmpo il di Li cnno ^ mi fci un dovr di prfntarl in ifcrittoil mio ragionamnto j ài mojìrarl i difgni ch avvo prparato Dopo ciò non poffo diffimularj ch volontiri avri lafciato giacr pojìo anch in obblio qujìo tnu lavoro^ nl qual ^ fuori dl difgno dl trovato vjìigio j tutto è congttura ^ bnché^ nlt ofcurità dlla guidata cofa^ dall migliori autorità ch ho potuto combinar Ma fé mio fntimnto occulto rimanr potva qujìo mio fludio non dovva poi da m flffo tollrarfț ch fi toglir agli

11 altri f occafwn di conojcr la figura di qujioprgvol avanzo (t antichità ^ d a m dt palfar con animo grato quanto mi fta pr%iofo il dono cb' Ella -voll farmi dlla fua amichvol hnvolnxa in qufìa di Li Patria rfa tal anch m dal lungo foggiorno 5 dalla fortuna di frvir ngt impighi d' quali ni onorò la Clmnza dl Princip in qujìa Univrfità d in qufia accadmia Finalmnt mi dtrminò a pubblicarlo la lita circojìantadl prfnt giubilo comun di qujla Città l faujìiffimnot^ dl Nob Sig Co Girolamo Polcastro con la Nob Sig- Co Catrina Pappafava dl qual tanto partcipano d Ella la rifptt abili [ftma Sig Co Faustina di Li Confort ^ i vincoli d' ajfttuofa parntla con la Nobil Spofa d io f ojfquiofmgolar ch» tutt tr qujì NobilijjfimFamigli pyofffo^ ond manifjìar in qualch modo la mia fultanxa^d infim ojjrira Li un tfìiìnonio di qulla ri/pttofadivo%ion con cui ni onoro di protjìarmi Padova i Luglio 17^5 Di Li Nob Sig Cont Um"" Div"' Obbl"' Srvitor Simon Stratico

12 d onorifico monumnto VI A L N O B S I G SIMONE CO S T R ^ T I C O P P DI MATEMATICA DECIO'AGOSTINO TRENTO TESTA yoi Signor fmpr gua prjiarvi a ch't rtcorr a Voi 'vojìro^tmco^ qual io mi prgio d' (fr ^ ordinan incombn% ^ d l a Voi Jì[fo nl fa altr fiiiiffìmamnt fé nt ad onta di vajìr gravi (fim pur gravi ffìm ch vi foprac' caricano vi fit prfo f affunto di jìrarr dal bujo ddf antichità un vftigio di Mol ancora fiftnt di qufta Cit' tà latria vojha l%ion mia nafcita Voi ciò avt fatto condijcndrgraxiofamnt compir il mio dfidrio ^ portar al colmo il mio giubilo nll prfnti litiffimcirco ftanx Spanto io vi dbba ciò ^ lo fnto bnd nll animo vivamnt ma non lo fo al pari fprimr com vorri^fé non ch protjìandomi pinamnt dbitor S ciòbafìa al gnrofo animo vojìro ripto ingnuamnt ccfjrò mai di protflarmivi fino ch'io viva con vra ricoììofcn%a dbitor Supplirà fono crto alt no}i infufficin%a mia ogni colto Lggitor^ d ogni onjìo Cittadino di qucjìa Patria ch la vd illufìrata mi^ vojìro di un prgvol

13 Pag^ Pag VII INDICE DEGLI ARTICOLI ArTIC I DfcrÌTJon dll /cot vjììgi dll' antico Tatro di Padova j^ ArTIC il NotÌT^ congttur full' antico Tatro di Padova fui ftto dov ra fabbricato 4 ArtIC III DduTJon congttural dlla forma dl Tatro% anticamnt rtto fopra l dfcritt vfiig^- Pag 24 ARTIC IV Dlla capacità d' alcuni antichi Tatri dlla mutazion dlla loro forma in qulla d Tatri modrni Pag 51 jinnot azioni cita^s^oni Pag 50

14 VHI INDICE DELLE TAVOLE Tav I Dìfgno dll vjìtgì dll fondamnta fcopn d grojji fajjt trovafi nllo fcavamnto dll' alvo Tav II Pian fa dll' antico Tatro nll mifur dl trovato vtfìigto^ dijlribuita l' rctjon dlla fabbrica Tav III Szion ortografica o profilo dl Tatro rtto fopra U pian» ta j dijìribuita com nlla Tavola prcdnt Tav IV Vduta intrna dlla gradazion o fcalinata dl Tatro dl Portico dgl' ingrjfi nu orchftra Tav V Profptto dlla Scna /labil dl Tatro Tav VI Figura jìrior d'una part dl Tatro

15 Qyindi?" I *4' ARTICOLO PRIMO Dfcrt:2^on dll /cot 'vjìigi dll' antico Tatro dì Padova R IELLO fcavamnto d' un alvo di figura littica dftinato a ricvr tramandar l'acqua corrnt dal vicino ramo di fium nl Prato dlla vall di Padova nl mf d' Agofto 1775 s' oftrvò ch la lina dll' alvo ftffo fgava una maffa di muraglia di pianta curvilina la qual giacva Cpolta a tr pidi circa Ttto la fufici dl trrno Mntr qullo faldo confidrabilc ammaffo di fabbricato ritardava la foucitudin ch pur fi vpla dllo fcavamnto dll'alvo attfa la tnacità prfa dll'antico cmnto non mttndo dll buon ragioni di frvirfi dlla mina s' "ccitò la plaufibil curiofità d'indagar qual andamnto avflro quft fottrrat muragli quanto s' flndffro vari dirzioni L graff pitr di macigno fquadrat ch fl trovarono fparf in varj luoghi fcavando 1' alvo fuddtto con raaniffti indizi in alcun d'ffr ftat impigat nlla coftruzion d'una fabbrica : l mmori confrvat dagli Storici di Padova d' un antico Tatro fiunt nl Prato dlla vall n' baffi tmpi nominato il Zairo: la ricordanza d'alcuni almno divulgata nll compagni d' avr vduto molti anni additro qualch particolar combinazion d' grofll fondamnti a fcoto in qul luogo ftffo d il tftiraonio dllo Storico Cav Orfato il qual affrifc ch qufli groffiffimi fondamnti in più d'un luogo fui Prato dlla vall offrvavanll ai Tuoi tmpi (1678) rfro gnral l'opinion ch foffro qufti i vfligj dll' antico Tatro raccomandata l' invfligazion di fatto all' abil dilignt Maftro Proto Inggnr Sig Anglo Ciotto offrvò gli l tracci dll muragli da prima fpolt nafcoft tnn conto di molt particolarità notando ogni cofa con l mifur nl difgno trafportato nlla Tavola I ch ora attntamnt fpighrmo La maffa di muraglia GBBBG fi trovò uniformmnt groffa di pidi Paa do-

16 La dovani 54 di contorno fmicircolar intrnamnt d ftrnamnt Il raggio O 0 dl fcmicircolo intrior è di pidi ^6 N' luoghi P E E s' oftrvarono tr maff di fondamnto nlla pofizion dlinata La maita P è continuata con la grofla muraglia l E E fono fiaccat La P s' ftnd alla diftanza Op dal cntro di pidi pò L E E s'ftndono alla diftanza OE di pidi 104? Tra quft maff trovoffi in F un lafìrico di mattoni alla profondità di fi pidi fotto il piano dl trrno d a tr pidi fotto l' orlo fuior dlla fcota muraglia fmicircolar La larghzza di qufto laftrico è di pidi io Sono quft tr maff d il laftrico contnut dntro lin circolari dfcritt dallo ftffo cntro O Il fito di tutta qufta fondamnta è vrfo il Pont a Lvant ch attravrfa l'alvo dittico la loro poùzion è indicata dalla lina dll fabbrich caf ora fiftnti da qulla part notata nl difgno N N N Il muro fmicircolar nlla part DDDD è ricoto com riftorato a luoghi con mattoni dlla grandzza figura fprffa in M" 11 qual riftoro la notata profondità dl laftrico dimoftrano ch la fcota muraglia nlla fua orìgin ra tr pidi fopra trra?nll'intrno giro GCCC dlla ftffa muraglia s' offrvarono gì' incavi CC larghi 5 pidi profondi nl muro 18 pollici continuati a pndicolo nlla facciata dlla flffa muraglia La diftribuzion di qufti incavi è qual fi vd nlla figura Ma di qufti gli ultimi du a dftra di chi è rivolto vrfo il fmicircolo fono fuppliti dal difgnator dduzion avndo trovato in qulla part la muraglia rovinata L'incavo di mzzo CS s'intrna nlla maffa dlla muraglia 20 pidi con la larghzza uniform di pidi 5 trmina cico fnza ufcita AU'ftrmo dlla maffa fmicircolar di muro fporg la ftffa in du maff quadrilatr O ^ corrifpondnti nlla figura grandzza alla maffa P In diftanza di pidi io dal diamtro fi trovò un'altra muraglia rtta HH prcifamnt lunga quanto il diamtro ftffo ad ffo parallla groffzza di qufta è di pidi 11 d all fu ftrmità fi volg ad angolo rtto in HR Hr continua dall'angolo 5' G Oo G Q dlla muraglia fmicircolar circa 35 pidi dov il muro è rovinato d intrrotto il fuo progrffo Lì

17 Alcuni Vi un piano rfo lggrmnt fcabro a punta di fcarpllo La facciata di qufta rtta muraglia rivolta al muro fmicircolar è riftorata con un rivftimnto di divcrfa groflzza di mattoni fimili a qullo notato M com'è rprfto nl difgno S' oflrvano nlla flfla dgl'incavi dlla grandzza forma d' notati C Di qufti l'incavo di mzzo con li tr a part dftra di chi è rivolto al muro fono prfi«dalla vrità gli altri tr a finiflra fono fuppliti dal difgnator Si è fatto qualch tntativo ifcuoprir fé vi foft un pavimnto dl piano A o qualch indizio dlla profondità a cui ra Affato ma l'acqua forgnt impdì di condurr la ricrca al fuo trmin La muraglia fmicircolar la rttilina fono fatt di pzzi irrgolari di macigno lgati con malta o intrlfo di calc grofìfa arna minuta ghiaja macigno infranto? s' incontrano anch d' pzzi di pitra tnra L groff pitr riquadrat ch fi trovarono qua là fparf nllo fcavamnto dll'alvo in poca diflanza da quft muragli fono indicat dall aggiunt figur altri pzzi di pitra maggiori d' notati nlla Tavola fi trovarono da poi ngli fcavamnti lavori Sono quft dlla fpci di macigno ch fi tra in abbondanza da alcun cav d' Colli Eugani Du fé n ritrovarono di configurazion più particolarmnt oftrvabil Una K a frraglia d' arco L' altra L è lavorata a gola diritta coli' aggtto di poli IO nll'altzza di poli 20 poli 5 dl liftllo fuior Anno quft pitr una o du dll loro facci rgolarmnt appianat Su quft v' è una fafcia contornata larga du pollici più diugntmnt appianata ch circonda In una dll pitr fgnat I s' oflrvano du forami quadrati diftanti tr pidi fra loro fatti ricvr qualch pzzo di frro Il matton fimil a moki ch s'oflrvarono in qufti avanzi di fabbricai è di lunghzza pollici 15 di larghzza pollici io grofl"o pollici 2 L'argilla di cui fono compofti è roflìccia pallida molto dnfa uniform fort In nfl"uno avvnn d' ofl'rvar la marca dl figulo com in moltiltuni ch altrov s'incontrano la Città Trritorio Stabilita la proporzion dl pid antico Romano al pid di Parigi con i numri la qual è mdia tra l vari propcft dagli ruditi la a ij pio-

18 proporzion dl pid Padovano a qullo di Parigi mndo di 1580: 1440 l principali mifur di qufl vftigi ridott all' fprffion dl pid antico Romano il più agvol confronto con l dottrin di Vitruvio rifultano proffìmamnt l fgunti: O 0 raggio dl crchio intrior pidi 55 C D groltzza dlla fondamnta fmicircolarc nlla dirzion dl raggio pidi 40 i Q P ^ mafi aggiunt lungh in dirzion dl raggio pidi 12 fé larghzza dl laflrico pidi 12 Ef ball lungh in dirzion dl raggio pidi 5 f- d diflanza tra l mdllm prfa nlla circonfrnza dl laftrico pidi 14 CE diftanza tra il crchio intrior CC 1' ftrior E E pidi 70 c incavi larghi pidi 6: sfondati pidi i i C S incavo di mzzo largo pidi 6 : sfondato pidi 24 mn diftanza tra gl'incavi pidi 21 G intrvallo tra il muro HH Q q largo pidi 12 Q 0 lungo pidi 52 HH muro rttilino lungo pidi 215 f HR Hr mura rttilin intrrott all diftanz dall'angolo di pidi 43 fg Diftanza tra gl'incavi nl muro rttilino pidi 13 AR-

19 -^ 5 *f ARTICOLO SECONDO Notìzi y Congttur full' antico Tatro di Padova 1 ÌNon fi può ragionvolmnt movr quflion fé la fabbrica la qual pofava full fcot vftigi foff altra cofach un Tatro La pianta offrvata fomiguant in gnral all piant d' riconofciuti Tatri antichi d' Orangs di Sagunto di Vrona Gubbio Adria Anzio Prnto Ercolano Pompa Pola a qull di Pompo di Aìarcllo di Roma quali furono rapprfntati dduzion da Uomini ruditiffimi c n afficura la tradizion confrvata da alcuni fcrittori dll cof Padovan ci confrma ch ivi foft anticamnt un Tatro Di qufla tradizion ora darò i rifcontri ch il anno II Cavacio narra l fgunti cof L ricchzz di' gli ch ii andavano di giorno in giorno acquiftando dai Monaci portarono il mal dll' altrui invidia Alcuni quali con libro diritto facchggiavano il Campo Marzio ch Gauslino chiama Prato nuovo l vicin Vign- Goftoro prtndvano anch il Zairo ch lggil foit un' antichifllma fabbrica donato già ai Monaci L'Abbat Giovanni chiamati in giudizio qu' fopraffattori cou'ajuto d' Uldrigo in Cafa dl qual davano i Duumviri o Vicarj Imiali ai amminiftrar la giuftizia in nom dll' Imator Enrico li tnn a dovr non avndo fll addotto alcun autntico documnto dl loro prtfo diritto furono obbligati (fono parol dll pubblich Cart) di rlnunziarvi L'Abbat moftrò i fondamnti dl fuo pofìtcnb riportò un rfcritto con cui s' imponva una multa di du mill mancofì d' oro a qulli ch avflro ciato di far alcun guafto in qu' luoghi Piacrà di fa dall vcchi cart 1' antico coftum di rinunziar all prtf Gli avvrfarii toccando una bacchtta tnuta dal Giudic profftavano di rinunziar di non domandar più cofa alcuna Ciò fcro i cittadini Padovani in molto numro; lo fllto fc anch il Vfcovo Uldrigo a nom d' Chirici ; rifrbandofi altro la facoltà di cava»

20 ^ 6 H- var una volta dal Zairo alquant pitr con l qtiall pagar un dbito da flo contratto in Vnzia Quft cof avvnnro nl 1072 ai 27 di Fbbraio Zairo è una voc ch non fappiamo flfr ni- Italiana n Tdfca ma nlla fntnza d' Rttori Imiali nll Cart di Gauslino lggiamo ch anticamnt ivi fiftff un maflimo difìzio N' monumnti dl Moniftcro abbiamo ch una volta nl campo Marzio v' ra un Tatro dal qual fi fono cavat pitr fabbricar il Moniftro Vggonfi in flto dll antich muragli fatt di qull pitr Confrontano con ciò anch i fondamnti l vftigi ch fcorgonfi nl Prato dlla vall ( nll' anno 1606) Finalmnt in qufto tmpo mntr D- Domnico Abbat dà un' altra forma al Moniftro lo accrfc con maggiori fabbrich nl dmolir una vcchia muraglia abbiamo ritrovato un' antica Lapida in cui ra notato con bllifftm lttr CIRCI D M H N S Alcuni giudicano ch abbia frvito al fpolcro d' gladiatori iti in Tatro ond fi fuadono ch il Tatro ftffo fofl vicino Ma avndo ftudiofamnt ricrcato d' ond drival la voc Zairo mi è fmbrato ch avvntura vi fia rror nll vcchi Cart In un privilgio antico col qual 1' Imator Enrico III molti d inilgni doni fa alla Chifa di Padova tra 1' altr cof fi lgg ch l dona 1' Arna col Satiro con i Srvi l Srv ad fto appartnnti {Harnam cttm Satyro- citm Famulis- " Famulahus ad am tinmibus ) L' Arna è un altro Tatro ch tutt' ora fi vd vicino al Tmpio d' PP Ermitani Da Vitruvio Poliion ricaviamo Satiro ftr un luogo nl qual fi facva una fcna rapprfntant un paf flvaggio ivi rcitar Pomi Satirici Forfè dunqu il noftro Tatro fu diftinto dall' Arna l rapprfntazioni Satirich d in vc di Satiro fu fcritto Zairo com già fu folito di qull'tà il dpravar l voci Latin ; così Cavacio- III Giovrà anch riportar ciò ch trovafi nlla Cronica manofcritta di Padova d'ongarllo Nl Capitolo di tutti qulli difici ch pofta apparcrli quali foffro Aatì avanti 1' avvgnimnto di Criflò fcriv così: Qulli muri ch apparono fgpra il Prato dlla Vall fono d un Colifo ch ra in lo dtto luogo dov l fon podvano a torno a torno ftar a vdr l Fft ch fé facva in qullo com pur firail fé n vd nlla Città di Ro-

21 '^ 7 *^ ma; qul Colifo fi chiamava Zairo com appar pubblici Iftromnti ; li quali d prfrit fono in la Chifa di S Giuflina " apprfto qucfto Zairo ra dov oggi la piazza dl Santo vrfo la Porta dl Bufinllo un altro Colifo l qual comnzava alla dtta Porta f^nia quafi apprffo l Sagrado dl Santo dl qual Colifo cavando molt volt li cittadini " li dtti Frati di S Antonio trovarono mravigliofl fondamnti molti tin opinion ch li fondamnti dlla Chifa dl Santo fofltro fatti dlli muri dl dtto Colifo In li fopraddtti luoghi com tftimonia l Scrittur antiqu fé adunavano i cittadini d Padova vdr l ffl " primo in la Rna vdr l battagli ch facvano l bfti cioè lioni porci tori " ilmili animali Itm ra in qulla Arna un luogo dov fé cantava l hiftori "! cof gntili ch fi chiamava l Satiro chè li Satiri li Poti fi cantavano l cof avvano fatt qull' Arna con il Satiro Enrico Imator nl lopo donò a Milon Vcfcovo di Padova Itm qullo dl Prato ch ra grandiffimo d a qul tmpo fé chiamava Catnpo Marzo ra dputato vdr Giofìr Torni firaili frcizj In lo trzo Colifo dl Santo fé facva comunmnt tutt l altr fft danz D altri difìzj ch foffro avanti Criflo non ho Itto in alcuna Scrittura autntica IV Il Cavalir Orfato dopo rifrit l congttur di Cavacio fuua dnominazion di Zairo foggiung: f non volfllmo dir qufto Zairo ffr /tato una fabbrica fimil a qulla ch con poca variazion vin chiamata il Zarro da Niccolò Manzuoli nlla dfcrizion dll' Iftria dov parlando dlla Città di Pola fcriv di notabil a qufla Città cinqu cof La Rna il Palazzo dl Zarro d altramnt il Palazzo d'orlando il qual moflra d' ffr flato un difizio fgnalatiffimo non tanto 1' altzza quanto la bllzza d' marmi c Blliflìmo grandifllmo convin ch fofl anco il Zairo Padovano non folo la quantità dll pitr ch da qullo fi cavatono ma la grandzza d' fondamnti dl mdfimo quali tuttavia groffiflìmi in più d' un luogo fui Prato dlla vall s' oftrvano ficcom s' è poc' anzi accnnato La dnominazion di Palazzo data al Zarro la figura ch n confrv Srlio confronta con qullo ch avsrtì il Marchf MafFi cioè ch gli antichi palazzi avvano parti alquanto fomiglianii all' uditorio d'

22 Aggiung d' Tatri : com dic d' avr gli in più antich rliqui ofìfrvato E quanto alla voc Zair rifrifc lo ftffo Maffi ch in una Carta dl 1305 da lui pofltduta in cui fi annovrano l giurifdizioni dl Patriarca d'aquilja fi trovano quft parol: Et habt ibi duo antiqua Palatia fcilict laàrnm C^ Harttam 1 " Palatlitm unum in plata Civitatis " quafdam alias Domus " quicumqu accipit aliqum lapidm d difìis Palatiis ladri " Harns prò quolibtt lapid- qum accipit-folvit Domino Patriarchìi Byfantios cntum Ora fcondo la ragionvol di lui congttura Zarro drivò da Thatrum chè il Thta Grco ragion di pronunzia pafla in Zta com da Qm» fi è fatto Zcca : da Tatro poi frodat dal popolar linguaggio du lttr fi è fatto Zarro d in Latino ladrum- Zadrum V L'Abbat Brunacci riporta l parol dll' antica Carta dov fi dic dal Vfcovo Uldrigo all' Abbat di S Giuftina ut concdas mihi fodr d Zairo aliquantas ptras - ut pojfim folvr dbitum- quod habo in Vntia In quft Cart fi nomina più volt il Zairo fi dic magnum antiquitus Adificium fuif- / com apprfto Cavacio Qul dottiflimo Antiquario intrprta il dono artiam cum Satyro - nl fnfo di Cavacio ricufa l'timologia di Zairo data dal Marchf Maflfi confftando altro ch da principio fitò alquanto nl confronto ch n facva con qulla dl Cavacio Conchiud col dir ch Cavacio fi mritò una gran lod dai maggiori antiquari! di qufta tà - qulla fua intrprtazion di Zairo drivata da Satiro finalmnt una figura dl Tatro di Gubbio tratta dal Sarti vi nota fotto : Rliquia Thatri Patavini vluti Eugubini apud M Sartium : avndo avvifato nlla prfazion ch'gli rputa il rimafuglio di Gubbio fimil al Tatro di Padova qual lo rapprfnlano gli fcritti dl Scolo undcimo VL Quanto ò fi può far conto dl cnno dato dall' Abbat Brunacci dlla fomiglianza dl Tatro antico di Gubbio qullo di Padova ancorché non fi fcorga a qual fondamnto fia appoggiato altrttanto parmi difficil di prftarfi con fuafion all'analogia indicata da Cavacio adottata lodata dallo ftffo Brunacci dll du voci di Zairo Satiro Non fi trova alcun frapio nmmno alcun cnno d'amico fcrittor congtturar ch apprfto gli antichi vi foll un luogo appofito dftinato l rapprfntazioni Satirich

23

24 ??" IO ^4- tftatici dritti di caccia Ond raccoglifi fli in qufto pafto aj^grgat vari voci appartnnti a poffflo giurifdizion ; quindi parmi non irragionvol congttura ch Ja voc Satiri lrviflt in qul tmpo ad fprimr villani cultori dlla trra forfè capi di ruftich famigli Così V Harnam cum Satno " famfflis " famulahns ttd cam ptrtinntibifș s' intndrbb 1' Arna col cuftod famigli sì mafchi ch fmmin a qulla appartnnti- Né ciò s'opporrbb alla congttura ch in qul luogo poi fi tn/t il pafltatmpo indicato da Ongarllo dando ad ffo il nom dl principal cuftod S' accoftumò in qu' tmpi di far l donazioni oltrcchò dll corti podri anch d' frvi famigli OiTrva Muratori ch nll Cronich di Mont Caffino Farfa Volturno trovafi- ch fé a qu' Moniftcri rano donati d' podri n' tmpi vrfo il dcimo Scolo s'fprimva ch qu' doni comprndvano anch i frvi la condizion d' quali ra di godr 1' ufo dl pculio ch fi rifparmiavano dll cof ch acquif^avano ; ma non potvano n vndr n lafciar lgamnto ad altri ciò ch poftdvano fnza licnza dl Padron il qual n' ra rigorofamnt 1' crd n ò frcitava quflo fuo diritto qualora i frvi lafciavano d' figli a' quali mttva di godr la robba dl Padr Vili 11 trattnimnto rifrito da Ongarllo ch fi dava nl Satiro di -raccontar I\oric rcitar pofi di cantar è probabilmnt fotto altr form qullo ftcffo ch vi fu in pia antichi tmpi in Grcia poi tra i Romani ngli Odi o piccoli Tatri con fidili all' intorno dov fi lggvano Commdi Tragdi dov i rapfodi o cantori di Pofi facvano prova d' loro ftudj acquiftandofi fama profitto Pricl in Atn coflruì un Odo : quattro v n' rano ai tmpi di Domiziano in Roma dov fu in ufo ch gli autori rcitaffro l propri compofizioni ad uditori prgati afcoltarl ficcom accnna Orazio - Giuvnal ancora quafi sdgnato la noja ch n provava d annovra tra gì' incomodi dl foggiorno in qulla Capital i Poti ch rcitavano nl mf d'agofio- Continuò qufia pratica anch dopo Ammiano Marcllino ha compofto la fua floria a pzzi ch andava lggndo di mano in mano ch la componva in quft adunanz n riportò lod crdito Gnralmnt l narrazioni fri o fact di f\ori o di favol in vrfl o in profa di lavoro fìudiato o improvvif furono di tutti i tmpi di

25 di tutt l nazioni molto gufiat dal popolo I Narratori o Cantori di ftori o di romanzi gì" Improvvilatori fono arti fondat nl diltto ch anno gli uomini d'afcoltar chi è atto a trattnrli rcitando o cantando con qualcli facilita grazia Non è tanto flrano ch vi foff un luogo tal trattnimnto in Padova com rilvali dai cnni d'cngarllo Egli è piuitofto Angolar ch avff il nom di Satiro il qual altro gli potva convnir tanto la varità mfcolanza dll cof ch vi fi rcitavano ciò ch corrilpond alla primitiva fignificazion dlla voc Satira apprffo i Latini quanto il nom ch fi dava al villico cuftod fé è buona la mia congttura Ma ciò ch importa fi è ch non vi fono ragioni confondr la voc Zairo con qulla di Satiro quando particolarmnt fiarao crti ch con qufti du nomi s'indicavano du luoghi di fatto diftìnti lontani ch l'ufo loro ra molto divrfo IX Sul tmpo in cui fu dificato il Zairo mancano intramnt lumi di ftoria d appna fi anno fondamnti di congttura Il Cav Orfato dic ffr tradizion invtrata ch i Padovani fotromfli al placido clmnt imo d' Augufìo n' primi anni dll'era volgar mntr godvano di tutta la tranquillità pac rifoluti d' abbllir con pubblich fabbrich la Patria loro du n ftabiliftro di molta grandzza Una la chiamarono il Zairo h' ra un luogo nl Campo Marzio dftinato all scnich rapprfntazioni : V altra r Anfitatro accomodato i combattimnti d' gladiatori ch chiamarono com tutt' ora fi chiama col nom latino d'arna E da bn fondata ragion foggiung fi conofc fopnuta qufta opinion com qulla ch vin fomminif^rata dalla grand applicazion d' Àugufto in qul tmpo ch tutto ra in abbllir Roma occupato ; ond difpofli anco i Padovani a conformarfi con la volontà d inclinazion dll' Imator in così tranquilla congiuntura di tmpo non volfi"ro mancar a fé ftffi di rndr con maftof fabbrich più magnifica la Patria loro Ma fé fi voglia ftar alla tradizion la Cronaca d' Ongarllo la qual appunto a qufio fondamnto s' appoggia i più rmoti tmpi dlla Storia Padovana il Zairo trovafi annovrato tra gli difizj fiftnti in Padova prima dll' Era volgar E fé fi voglia guidar la congttura tracci ragionvoli fi trovrà probabil cli la coftruzion di qufio Tatro fia molto più antica dll'poca indicata dal Cav Orfato Padova fu potnt b ij C "Ì0-

26 ? 4* 12 'ff «doviziofa Città n'fcoli prcdnti a qulli d' Augufto La vittoria riportata dai Padovani contro Clonimo tr fé oli prima dll'era volgar dscritta da T Livio; la fpcdizion di M Emilio fatta dal Snato Romano a comporr tranquillar la gurra intftina ch s'ra accfa nlla Gittà un fcolo mzzo prima dll' Era volgar : 1' onorvol tftimonio la lod data da Cicron ai Padovani i quali aiutarono col dnaro coli' armi i foldati Romani fcacciando qulli ch'rano moffi da M Antonio qufti fatti dimoftrano ch'fla avva un'flftnza ragguardvol da molto tmpo E di ciò fi ha una confrma da Strabon il qual fbbn fcrivff n' primi anni dll'ra volgar non d' fuoi tmpi foltantoma d'più antichi ancora confrv molt mmori Padova fcriv'gli è la più infign di tutt l città nlla rgion fituata vicino all paludi In fla dicfi ch rcntmnt fiafi fatto il cnfo di cinqucnto foggtti dll' ordin qucftrd anticamnt mandava alla gurra un frcito di CXX mill foldati La moltitudin anch di mrci ch trafmtt a Roma traffico tanto d'altri gnri quanto fgnatamnt ufo di vftimnti dimoflra com d' uomini di ricchzz abbondi qulla città Ciò prm{ronon è da crdrfi ch nl lungo corfo di circa undici fcoli dalla fua fondazion fino al tmpo d'augufto una città potnt ricca d'ftfo commrcio con ordin quftr numrofo fofl priva di Tatro luogo tanta importanza apprfto l antich colt nazioni di cui molt altr infigni città rano adorn nl qual l rapprfntazioni fcnich i giuochi gli fpttacoli fi combinavano fmpr con vdut di govrno ch frviva com apprfto i Grci l radunanz numrof di cittadini i difcorfi al popolo l concioni pubblich gli affari di curia i fupplizj tormnti d' ri Mi fmbra ciò ragionvol d'attribuir al Tatro Padovano un' antichità molto più lontana d' tmpi d' Augufto la congttura acquiftar potrbb molto maggior probabilità fé fi conofcff il carattr architttonico di qufia coftruzion giacch l fabbrich grandi annunziano tal mzzo il tmpo dlla loro fondazion X Quanto è comun facil da fìffarfi l' ida dlla forma gnral dgli antichi Tatri altrttanto difficil rifc qulla d' loro compartimnti intriori principalmnt chè pochi d imftti avanzi n rimangono E" affatto fingolar il dttino di qull moli fabbricat con tanta lolidità robuftzza ficcliè fm-

27 Avrbb imbrar potvano rtt non cdr al tmpo con una quafl univrfal rovina attrrat o almno così difformat fconci modo ch in molt dll loro parti a ilnto fi pofltono riconofcrc giammai con intra foddisfazion ravvivarn col difgno l form Rf inutili l ufanz variat la mutata manira dgli fpttacoli fcnici fottntrò all'abbandono di ff l'avidità di profittar d' matriali con la loro dmolizion con la rozzzza d'fcoli l'indiffrnza l'o dll bll arti; altrov fi vollro rifparmiar l fpf dll riflorazioni ncffarì il mantnimnto di quft fabbrich n furono abbaftanza fficaci continuati i comandi d' potnti confrvar monumnti tanto prgvoli dll' antichità Abbiamo nll vari di Caffiodoro una lttra fcritta dal R Todorico a Simmaco Patrizio Romano a principio dl ffto fcolo dll'ra volgar con la qual dopo molt lodi al di lui buon gnio guho l fabbrich gli ordina ch fotto la fu3 dirzion fia corroborata la mol dl Tatro in Roma ond ciò ch dai maggiori ornamnto dlla Patria ra flato fatto non fi vgga dic'eglidai migliori poftri abbandonato Era qufto il Tatro di Pompo ch fu riftorato anch prcdntmnt n' tmpi d' Onorio d' Arcadio ficcom rilvafi da un' ifcrizion riportata da Muratori Il gnrofo zlo dlla nobiliffima Città di Vrona è d' unico fmpio ai giorni noftri nlla confrvazion dl fuo Anfitatro non tanto com' ffo fiafi trovato vicino alla fort comun di qufti difizj quanto gli manchi a confronto dl primiro?d antico fuo flato ognuno il può fa dagli fludj dl Marchf Maffi d'altri dopo di lui ddurlo dall difpndiof o ch in ffo fi fanno continuamnt rflituirlo all' originaria fua forma di crto ffa con pari aiuor confrvato il bllo grandiofo Tatro ond'ra ornata di cui Caroto did l figur più lgantmnt Adriano Criflofali fé qualch rovina accaduta a danno di privat abitazioni nll vicinanz dllo flffo Tatro non avff indotto il R Brngario nll' anno 895 ad adrir all prghir rapprfntazioni di Adlardo Vfcovo di Vrona ordinando rifolutarant ch qualora qualch dinzio minacci rovina ch a privala fona poffa nuocr oppur qual gli fi fia minando abbian a patir danno " fia lcito fnza offfa pubblica fino ai fondamnti gttarlo abbaffo : comando ch did tutta r opportunità di dmolir qufi fabbrich profittar dll rovin anziché far un difpndio ripararl Dl Tatro di Pola nll' Iftria fuffiitvano ai tmpi

28 tmpi dll'archittto Srlio d' grandi avanzi Trovafi di' gli gran part d' un Tatro dov 1' inggnofo Archittto s' accomodò dl mont frvndofi di ffo una part d' gradi fc nl piano 1' orchflra la scna? gli altri difizj tinnti al bitogno : vramnt l ruinc l {"pogli ch più luoghi fi vggono dimoftrano ch quflo ra un ditrzio d' o di pitr ricchiitimo fopra tutto vi fi comprnd gran numro di colonn fol d accompagnat d alcuni angoli con colonn quadr mzz tond lgat tutt in uno bn lavorat d' oa Corintia ciocché tutto il Tatro così dntro com di fuori ra d' oa Corintia Egli n dà anch l figur ma non rilvat da Lui ftlto fql luogo Un fcolo dopo Srlio Antoni» Dvill Archittto Militar ha Jiftrutto dal fonio qufta amica fabbrica fi frvi dll pitr confiruir un piccolo Fort in un'minnza nl nizzo di qulla Città Nlla dfcrizion ch'gli pubblicò dl porto dlla Città di Pola intorno alla qual s'alzano tr Colli dtti il primo dl Zaro voc corrotta di Tatro l'altro di S Michl il trzo dll'arna fpon ch fuori dlla Città al prfnt forfè dntro d' fta n' tmpi andati fi vdva un antico palazzo conflruito di pitra quadrata con muragli groff cito pidi alt novanta: ch dal taglio fmicircolar dl mont dalla diflribuzion dl fabbricato ch rimanva Egli congtturò ch fofl un Tatro fbbn rftaltro dll vfligi confuf d' fondamnti poch mura in pidi chè una part dll ancor fuffii^nti non molti anni additro fu rovfciata da un infuocato turbin il qual fcoppiò con orribil ftrpito fpargndo i faffi qua là slanciandoli fino alla diftanza di ducnto pafll : un'altra part fuftiftva ancora raa dform ch di qufta Egli fi frvi fabbricar il Fort giacché ra un matrial alla mano d attiffimo al bifogno Così conchiud fu trasformato il Tatro trafportato in un luogo più minnt Il Fort fatto con qull pitr ch'io ho vduto è blliftimo il lavoro: 1' Archittto fpiga la fua compiacnza d' avr combinato in qufla fabbrica la vnuflà dll' Architttura civil con la robuftzza dlla Militar Ma dl Tatro non fi vd oggidì fé non cii il luogo fnza vruna chiara traccia dlla fua forma Dvill non usò ai pollri amatori dll' antichità 1' attnzion di trafmttr loro almno un difgno di qull rovin Il Tatro di Marcllo dificato n' tmpi d' Auguilo nll' ottimo fcolo dll' Architttura fi conofc i difgni ch n did BaldafTar Pciuz

29 Pruzzi Sbaftiano Srlio ddotti dall vftigi ch il primo ha fcoto d offrvato nl cavar l fondamsnta fabbricar la cafa d' imaltimi Patrizi Romani da alcuni avanzi di corniciamnti ivi trovati- da ciò ch n siman ancora in pidi ch fono alquanti archi dll' ftrior contorno d un pzzo di corridor Dl Tatro di Sagunto rimangono l rovin dall quali tifcritt prima da Emmanul Martin n ha ddotto la forma Conyngham con molta izia d'art Sul Tatro d'orangs ragionò dottamnt il Marchf Mafti dagli avanzi Dl Tatro di Gubbio nll'umbria did l figur il Cont Paffioni nl IJ2Ó con i fupplimnti dl Cont Brardi l quali ridott a fcala minor furono pubblicat anch dal Marchf Polni nlla fua prfazion al tomo quinto dl fupplmnto al Troro dll'antichità Grch Roman Brunaccl Sono avanzi conildrabili ma ò avanzi ai quali molto forfè troppo convin aggiungr affinchè rifulti la figura intra dl Tatro Il Tatro d' rcolano ch rftò fpolto con tutta qulla Città fotto l cnri "3l Vcfuvio è il ph'i confrvato di tutti ma non lo è in ogni fua part dal P Sarti nl fuo hbro d' Vfcovi di Gubbio finalmnt dall'abbat com rilvafi dagli accurati difgni ch n pubblicò il Cav Piranfi Siccom ò in gnral la forma dgli antichi Tatri fi può dtrminar confiftnt in Tatro propriamnt dtto o cava comprfa da una gradazion fmicircolar nll'alto dlla qual forgva un portico coto oppur s'alzava una muraglia ch frviva a confinar Io fpazio alla voc da una fabbrica ch facva profptto alla gradazion d ra la Scna: cosi di tutto il rimannt dll' intrna bruttura ftriori comodi intrni d ftrni ornamnti l quali cof potvano ffrc in molti modi variat non abbiamo ch nozioni congtturali ddott da cnni d'antichi fcrittori o da imftti rovinofi avanzi XI Ora ficcom il dicva poiché dal carattr Architttonico dll fabbrich fi può ragionvolmnt ddurr l'poca dlla loro cofiruzion qufto mdfimo ci manca nl noflro Padovano Tatro ci fmbrò profittando dl cnno dll'abbat Brunacci il qual lo giudica fimil a qullo di Gubbio di potr congtturar ch sì l'uno ch l'altro fia d'etrufca coaruzion Vramnt non trovafi apprffo gli ruditi i quali anno raccolt l mmori appartnnti all'antichità lingua arti govrno coftumi dgli antichi Etrufchi fat-

30 fatta giammai mnzion d' Tatri d ffndo manifilamnt Grca qufta voc di Tatro non Tappiamo - fé Tavffro naturalizzata nlla loro lingua avndo tanto apprfo dai Grci com vdiamo ffrù fatto dai Romani fard oggidì da molt nazioni: oppur fé n avcffro foftituita un'altra quivalnt» drivata da qualch altra ida rlativa allo fpttacolo E' crto ch apprffo gli Etrufchi s' apponvano dll' ar agli Di nll rapprfntazioni comich h' flà avvano ufo d' azioni Tatrali ; ch Volunnio tftimonio di Varron avva fcritto dll Tragdi tolch Sappiamo ch Dmarato da Corinto padr di Tarquinio Prifco infim col figlio ornò coltivò 1' Etruria mzzo di molti artfici condotti dalla fua patria ch i Grci vi trafportarono molt dll loro cognizioni arti coftumi Così crbb la coltura nll' Etruria modo ch dalla ftffa i Romani riti crimoni coftumi traftro fcondo ch ci rifrifc Livio nl quarto fcol di Roma i giovantti Romani comunmnt s' ammaftravano nll lttr Etrufch com qualch fccolo dopo s' accoftumava d'rudirli nll lttr Grch- più prcifamnt quanto agli fpttacoli fcnici avndo i Romani chiamati dall' Etruria gli attori la prima volta ch vollro introdurli nlla loro città ficcom rifrifc T Livio poffiamo argomntar ch non mancaflfro ivi i Tatri ad frcizio dll mdfim ch mancarono flabili marmori in Roma Imo ai tmpi di Pompo il qual aprir in qulla Capital un Tatro marmoro ftabil d infim fchivar i rimprovri d' più fvri Padri dlla Patria pubblicò ch avrbb ato un Tmpio a Vnr vincitric o alla Vittoria vlando con qui^lo plaufibil oggtto il nuovo fuo tntativo- E non tanto fuori di Roma in molt citta d'italia dlla Grcia v'rano Tatri ftabili marmori ficcom ci attfta Vitruvio Tali potvano ffr qulli d' quali rflano l mmori o vftigi in molt città o Etrufch o all' Etruria vicin Il Cav- Guazzfi annovra tra l fabbrich Etrufch quali fono il Labrinto di Porfna r Anfitatro di Luni il clbr difizio fottrrano fuori di Prugia 1' antich mura dll città Etrufch anch i Tatri di Voltrra qullo di Gubbio h' ra nll'umbria confinant coli' Etruria circompadana- In Adria la qual ra comprfa nlla ftffa divifion dll' Etruria fi trovarono l vftigi d'un Tatro ch l'avvocato Ottavio Bocchi con molta rudizion rifrì a cofìru

31

32 Qufto la vittoria d'augufto probabilmnt l'aziaca clbrata da tutt l città dll' Imo Romano com fi ha da Sutonio Ma qufta ifcrizion nlla qual» in vc d'individuar i rifloramnti avrbb il Triumviro mritamnt fprffo una maggior fua lod fé tutto avfl rtto il Tatro- non può far l'fftto ch vuol il P Sarti ; giacché l'rzion d'un Tatro marmoro in qua! fi voglia tà paf è oa lunga» n avrbb frvito a fftggiar fé non ch molti anni dopo la vittoria d'augufto Finalmnt fé anch vi fi trovarono com accnna il mdfimo Sarti d' rimafugli d'lgant lavoro qufti flflì dvonfi giudicar aggiunti nll' occafion dl riftoro fatto a qufta fabbrica il di cui carattr annunziato dall colonn ch ancora rimangono dl portico fuprmo mancanti di bafi capitlli molto lungh in proporzion dlla loro groflzza non ricorda tmpi di colta Architttura qual fu ai tmpi d' Augufto XIII Pr dar maggior probabilità alla congttura dlla rimota antichità dl Tatro Padovano fa gran forza la confidrazion dl luogo ov ffo fu fabbricato luogo dovva crtamnt flr dntro dlla città Oltr molti fmpi ch fi anno d'antichi Tatri rtti nll città v'è anch l' infgnamnto di Vitruvio il qual fponndo la diftribuzion ch far fi dv nll mdfim dgli dlfiz) a pubblico ufo dic ch i tmpj di Bacco d' Apollo ii facciano dntro di ff vicini al Tatro Ed è ragionvol ch così foff ond un luogo di tanto concorfo di tanta importanza qual ra il Tatro apprffo gli antichi i molti ufi ai quali frviva non foff lontano dall' abitato Ora fé l'antica pofitura dlla città qual da altri indizi dducfi è fclufo dal fuo ricinto qul luogo convin ncffariamnt afcndr ad una più riraota antichità di tmpo nl qual la pofitura dlla città racchiudff anch il Tatro XIV Ma innoltr alcun tradizioni l quali fbbn non fino appurat flori tuttavolta non lafciano d'ffr di qualch pfo allorché non fono contraddtt da prcif nozioni ftorich contrari guidano a ftabilir ch il Prato dlla vall foff dntro dlla città Una di quft tradizioni è ch il tmpio di Giunon nominato da T Livio nl qual rano appf l fpogli nmich dopo la fconfitta di Clonimo in ad JnnonÌ5 vtri foff nl luogo dov' è

33 ?^ 19 "? dov' è ogg^idì la Chil'a di S Antonio L' altra è ch la Chifa di S Giuflina fia nl luogo dll'amico tmpio dlla Concordia- Sulla prima di qufl tradizioni riportata anch da Scardon fi mov dubbio dall' Orfato da qulli ch psnfano ffr flato il tmpio di Giunon dov al prfnt è la Chifa di S Sofìa o qulla di S Agoltino particolarmnt chè il fium corr ad ff vicino d ivi congtturano ch fi clbraffro l fft giuochi full' acqua» l quali fcondo la fvoria di T Livio folvanfi far nll' annivrfario dlla vittoria contro Clonimo fui fium ch paffava mzzo dlla città Suir altra dll riportat tradizioni conintono Scardon Cavacio Orfato Portinari : diffnt Pignoria non ftndovì tftimonianza d' alcun antico fcrittorc claflico ch la Concordia avff tmpio anticamnt in qufta città fé vi ra non crd ch foff in qul luogo chè fuori di città non fi farla ddicata la Concordia ma dntro di fta fcondo l rgol di Vitruvio dgli Arufpici Tofcani dov è ra S- Giuftina ra fnza dubbio fuori di Città XV A m ò fmbra ch qufl difficoltà fi dilguino ch l rifrit tradizioni fi poffano accttar confrmar qualora rifptto alla fituazion dlla città fi diflinguano du intrvalli di tmpo d almno du divrfi andamnti dl fium; uno antrior all'poch dll'dificazion d' ponti antichi di S Lornzo dll' Altinà d' Mulini 1' altro poflrior Nl primo il Bacchiglion ch tutto folo ntrava in Padova fcorr va vicino al Prato dlla vall " fcndva 1' alvo oggidì nominato di Roncajtt il qual confrva gli fiflì carattri di tortuofità «profondità ch ha in tutto il fuo corfo fuiorc d ra il fium navigabil cui fi andava al mar Non è ragionvol ch fi fofl intraprfa una fabbrica di tanta mol com' ra il Tatro la qual fi dovvano adunar molt pitr cosi pfanti com li può ddurr dalla grandzza di qull ch fi fono trovat in un luogo lontano dal fium navigabil ; anzi ffndo qufta fabbrica dntro dlla città ficcom l ragioni addott ci fmbra più ch probabil dovvafi profittar dl fium il qual attravrfava la mduma coftruir il Tatro ad ffo vicino Nl fcondo intrvallo mutata al fium la dirzion dl fuo corfo cui furono dificati i ponti foprannominati qulla part di città " ch comprnd il Prato dlla vall fu a poco a poco abbandonata cioè l fabbrich d'abitazion fi i) fono

34 fono moltiplicat lungo il corfo dl fium com' è natural i comodi ch apporta rcarono fuori di città qu' luoghi i quali l' innanzi rano così dir nl mzzo di fla Così non folamnt l du citat tradizioni poffono ammttrfi d in confgunza fi può ddurr ch gli fpttacoli annivrfarj Clonimo anticamnt fi clbraffro nl fium ch corrva vicino al tmpio di Giunon dov ora è la Chifa di S Antonio ; ma ancora fi concilia con la noftra offrvazion dl fito dl Tatro nlla città l'opinion di Pignoria dll' cruditiffimo d lgant fcrittor Abb Gnnari fuua vtufta pofitura dlla città fìffa rapportando qufta al fcondo intrvallo di tmpo la noftra al primo L'poca dll'dificazion d' ponti di S Lornzo d Altinài attfa l' ifcrizion trovata nl primo non può vrifimilmntc afcndr più ch al tmpo ni qual Padova fu ddotta o dichiarata Colonia Romana ciò ch fcondo Panvinio citato dall' Orfato fu nll' anno di Roma 665? cioè 87 anni prima dll'ra volgar dopo il qual tmpo nl corfo di qualch fcolola città vnn a formarli nl luogo ch fu poi nl duodcimo fcolo cinto di mura rflando fuori d' fl"a il Prato dlla vall XVL Laond riflttndo al fito dl Tatro fé vogliafi dl Colifo accnnato da Ongarllo d in qualch modo comprovato dalla tradizion d' fondamnti d'una gran fabbrica a dritta lina vrfo Pont Corbo non molto lontano dal Zairo ch dicfi ffr itati oflrvati : al luogo dl tmpio di Giunon ch in qulla part di Padova ora dtta il Prato dlla vall foftc raccolto tutto ciò ch agli fpttacoli popolari frvir^dovva ch ivi ancora fi facftro qu' giuochi ch folvanfi clbrar tftiraonio di Tacito di Dion ogni trni' anni in Padova iftituzion d'antnor patrio cofium n' : all' antichiflìmo corfo dl fium nll' opinion propofta ; fi può congtturar quali Trafa Pto avndo cantato in abito tragico did poi motivo d'accufa chè 1' avff poco frvilo n' giuochi giovnali da lui dati in Roma di trarn occafion farlo ammazzar fpiantar com dic Tacilo la flfia virtù Cola foltro qu' giuochi qual nom avflro fé Cftici com fuol lggrfi in Tacito o Xifiici Aftici Slaftici Ctaftr diffntono gli ruditi S dicanfi Aftici fi poffono intndr com in Atn giuochi fcnici d urbani a diffrnza d'ruftici campfiri : fé Haft i ci i"ofcono? al mal talnto di Nron imli-

35 Non indicar qu' finti combattimnti con aft lanci a guifa di qulli dfcritti da Virgilio praticali dai giovantti Trojani col nom di ludi Trojani fguiti più volt in Roma n' tmpi di Cfar d' Augufto di Claudio ; n' più bafli tmpi col nom di torni gioftr Haftiludia fatti da' giovani più adulti in vari città d' Italia Anch in Padova nll' anno 1467 fi fcro con molta folnnità in uno itccato nlla Piazza d' Signori furono molto nfaticamnt dfcritti da Lodovico Lazzarllo in un pomtto di circa 900 famtri latini indirizzato a Giovanni Chhvorth Inglf Arcidiacono di Lincoln in qull'anno Rttor dll' Univrfuà il qual fc i prmj di qu' giuochi a fu fpf : d in un altro pomtto d'altrttanti latini famtri da Giacopo Can Profffor di Giurifprudnza Civil Canonica nll' Univrfità indirizzato a Lodovico Fofcarini Pcdftà di Padova in qul tmpo XVII L coftumanz d'pali ù mantngono d in crto modo additano a guifa di ftoriil pafìtato Così troviamo ch fino al trzodcimo fcolo continuava ad ftr nl Prato dlla vall il luogo d' trattnimnti popolari Scriv Rolandino- ch nl 1208 s'è dato un grand fpttacolo in Prato dlla vall n' giorni di Pntcoft flndo tutti vfliti di nuovo con la ftffa divifa con piacvoli grandi indizj d' amorvolzza di gaudio tra tutti ifpiga qual fpttacolo fofl ma trovali in Ongarllo rifrito allo fllto anno ch il fc un giuoco nl Prato dlla vall dll'uomo Slvatico con nuov vflimnta gran fft tutti i cittadini con balli danz Di nuovo rifrifc ch nl 1224 fu fatto un" altra volta il giuoco dll' uomo Slvatico nllo ftffo Prato Rfta gualmnt ignoto qual giuoco qufto fi fofl Più prcifa di tutt è la notizia dl dcrto fatto nl 1257 dal comun di Padova riportato da Muratori Stabili ch ogni znno di duodcimo xcum Junio cioè ai 19 annivrfario dlla prfa d' Sobborghi dlia Città il Podftà con la fua Curia Fragli vada ai Vfpri nlla Chifa dl Santo: di undcima xcunt Junioi cioè ai 20 annivrfario dlla prfa dtua Città il Vfcovo di Padova vada in procflion col Clro col Podftà ad afcoltar la Mfla nlla ftffa Chiia Innoltr ch il Comun di Padova ila obbligato di dar prfntar in dtto giorno nlla pubblica flrada in Prato dlla vall dodici braccia di fcarlatto uno fparavir il di cui przzo non ccda fffanta foldi d un pajo di guanti 5 a guadagnar i quali prmi dbbano corrr i d- fiù-

36 flriri innatizi la M(Ta : qullo ch primo farà giunto alla mata guadagni lo fcarlatto : il fcondo abbia lo fparavir : il trz i guanti Con quflo ò ch non dbba corrr alcun dflriro il qual non fla ftimato cinquanta lir dinanzi al Giudic o Ofìzial dl Podflà Iftituto ch did origin alla folnnità dlla così dtta Fira dl Santo dlla corfa d' cavalli la qual ò molti anni fi fc fuori dl Prato probabilmnt chè fpffo allagato dturpato dal pantano dal 1757 in qua fi fgulfc nl Prato flfto con mtodi bn ordinati d è divnuta 1' ampizza dl fico la fua bllzza uno fpttacolo graadiofo da potrfi prfntar dgnamnt a' Sovrani XVIII Un nuovo fiflma fu dato al fium quando nl 1201 s' aprì il canal naviglio da Padova a Monflic fuccffivamnt nl i2op 1' altro naviglio da Padova a Strà indi nl fi drivò dal Brnta a Limna un ramo notabil d' acqua dtto la Brntlla ch fi fc confluir col Bacchiglin a Brufganad intorno a qu' tmpi fi flabilì coftant a Longar la drivazion dl Bifatto dal Bacchiglion Il Prato dlla vall il fiftma dl fium dopo l'poca d' ponti rimafto fuori dlla Città quflo trzo fiftma l concfltioni di pfcaj mulini vnn foggtto agli allagamnti E'' crto ch anticamnt non avva qufta cagion di diminuita falubrità poiché fu fclto dificarvi il Tatro nl ch quanta attnzion avfiro gli antichi ond fchivar i luoghi d' acqu {lagnanti o altramnt infalubri Vitruvio c n fa tftimonio L' fpanfioni dll' acqu portando dll torbid rialzarono qul piano a poco a poco ficcomc fi rilva dalla profondità di tr pidi alla qual fi trovò il laflrico nllo fcoto vfligio dalla Città nl 1310 Abbiamo anch una mmoria dll' ordinazion fatta ch fi portafi dlla trra ghiaja in Prato dlla vall rialzarn il piano a comodo dl mrcato Ma ciò non fu in progrfib di tmpo collantmnt fguito Nl 17^5 fi fvgliò con forza il dfidrio di rftituir qufto piano ad ufo falubrità d ottimi robufti provvdimnti n fo-uirono la floria d' quali condurrbb a troppo lunga digrltìon : indi nl 1775 oa d'un uomo di gnio nobilmnt nrgico Rttor di qufta Città fi ccitò fi mantin tuttora un gnral confntimcnto rftituir qufta gran Piazza non mno a falubrità ch a dcoro ad ufo piacr d' cittadini d' foraftiri In confgunza di ch fi fono fatt

37 fatt dll' utili oazioni toglir o fcmar almno confidrabilmnt gii allagamnti rialzandon il piano; fi è flabilito un crto comun intrft mantnr procurar a qufìo luogo il più dcorofo imponnt piacvol afptto Bafìa qufto cnno dir il vro ciò ch a tutti è ncio oggidì Tra l fonti di lod mannt dovuta ali' illuflr mmoria dl N II Sig ANDREA MEMMO Cavalir Procurator di S Marco i luminofi impighi foftnuti nll' ftr Corti nlla Dominant fua Patria avrà crtamnt luogo il di Lui govrno di qufla Città tant ragioni mmorabil con riconofcnza d anch avr rftituito a fplndido ufo qufla gran Piazza riparando i danni ch il tmpo l accnnat combinazioni l avvano rcati- AR-

38 "" 24 *^ ARTICOLO TERZO Ddu:^ton congtturalbilla forma dl Tatro anticamnt rtto /opra l dfcritt vfì'tgt I JL notizi ch fi hanno dgli antichi Tatri raccolt da varj ruditi fcrittori Bulngro Panvinio Giraldi Cafali Scaligro Martin Miniana Maffi Montanari Boindin Kcnyngham d altri: i libri di Vitruvioil qual impigò bn cinqu Capi dl Libro quinto fu qufto argomnto gli fludj d'fuoi Cmntatori: l' offrvazion dll vftigi d'antichi Tatri fcoti in varj luoghi di cui fi hanno l figur dll ampi dilignti Tavol pubblicat nl 1783 dal Sig Piranfi in Roma dl Tatro d'ercoiano nl qual fuffifi ancora il maggior numro dll fu parti mi Trvirono a ddurr la forma dlla diflrutta mol dll' antico Tatro di Padova E' fdlmnt fprffo nlla Tavola I ciò ch fi è trovato d ora mi propongo foltanto di far una dduzion probabil ficchè riforga la forma di qufla fabbrica Io bbi dinanzi agli occhi l trovat vfligi d a qull ho accomoda-? to il difgno dlla fabbrica qual potva flr fìata modo ch nlla folidita nll'ufo nll' afptto ch fono i tr oggtti dll'architttura non foiv in contraddizion con ciò ch fi fa d' Tatri antichi Quindi fbbn l congttur propoft nll' articolo prcdnt il Tatro di Padova fia d'poca molto antrior ai tmpi d'augufto di coftruzion Etrufca non tanto ficcom l rgol la coftruzion d' Tatri dat da Vitruvio dvono appunto ffr f\at ddott da qulli ch fiftvano da più antico tmpo nll città d' Italia dlla Grcia così 1' avr prfnti i di lui prctti non può ch condur bn al fin ch mi fono propofto II Giova off r var ch n' tmpi di Vitruvio non v'rano Tatri marmori murati (labili in Roma Egli lo fcriv chiaramnt dov fi fa un' obbixicn a propofito dgli Echi o vafi rifuonanti di mtallo ch infgna

39

40 glonvolmnt congtturar h' cffo non abbia avuto part nlla coftruzion di qucfto Tatro non n abbia fatto mnzion chè non foff anch trminato quand'gli fcrifl i fuoi libri- Probabilmnt anch dopo la di lui mort fi fabbricarono in Roma il Tatro o Anfitatro di Cornlio Balbo qullo di Statilio Tauro marmori amndu d rtti l' infinuazion fatta da Augufto ai principali Signori d'aggiungr alla Città dll nobili fabbrich ch gli procurò la compiacnza di pronunziar ch lafciava fatta di marmo qulla Città ch ricvè fabbricata di mattoni III L vfiigi fcot mofirano un giro fmicircolar di grofto muro baf dlla fcalinata una muraglia rtta appartnnt al luogo dlla fcna un laftrico ftrior ch fgu l'andamnto dl muro fmicircolar du bafi di pilaftri ftriori S s'apprnda da Vitruvio la lgg difgnar i Tatri Grci d i Romani n/tuna di qufl: du può adattarfi alla pianta dl Tatro Padovano Pr il Tatro Romano gli infgnach dfcritto il crchio di pianta dll' orchftra ( con tal nom chiamavafi 1' intrna piazza dl Tatro ch oggidì fi nomina Plata ) o Partrr vi fi infrivano quattro triangoli quilatri ficchè i vrtici d' loro angoli taglino la circonfrnza in dodici porzioni guali; uno d' lati di qufti triangoli dtrminrà la pofizion dlla fcna Quindi la lina dlla fcna farà la fottfa d' un arco gual alla trza part dlla circonfrnza ciò diftant dal cntro la mtà dl raggio dll' orchflra L corna dl Tatro o il giro d' gradi da fdr farà un fmicrchio trminrà al diamtro il qual farà il trmin dl pulpito L divifìoni d' cuni gli fpttatori faranno rgolat dagli angoli d' triangoli ficchè l lin o-uidat da qufti al cntro dirigano l fcaltt di comunicazion fino alla prima prcinzion fopra poi l fcaltt poft altrnativamnt formino i citui fuiori fui mzzo dgl' infriori Pr cuni s' intndono qugli fpazj nlla fcalinata a forma di fttori tronchi ch fono comprfi tra du prcinzioni da du archi da du porzioni di raggi d' crchi n' quali è difpofta la fcalinata Pr il Tatro Grco dfcritto il crchio di pianta dll' orchftra vuol Vitruvio ch gli s'infrivano tr quadrati ficchè nuovamnt la circonfrnza rfti divifa in dodici parti guali La tangnt al crchio parallla ad un lato d' un d' quadrati farà la lina dlla fcna d il lato dl quadrato farà il trmin dl

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO Abbiamo iniziato a lggr in class Nonno Tano la casa dll strgh. Lo scopo ra ascoltar comprndr. Sguir la mastra ch dava sprssività alla lttura imparar da lla a lggr.

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

LE PROPOSTE PER I CENTRI ESTIVI Palazzina di Caccia di Stupinigi ESTATE 2015

LE PROPOSTE PER I CENTRI ESTIVI Palazzina di Caccia di Stupinigi ESTATE 2015 LE PROPOSTE PER I CENTRI ESTIVI ESTATE 2015 SPECIALE MOSTRA FRITZ. UN ELEFANTE A CORTE! 20 Maggio 13 sttmbr 2015 IN PALAZZINA: DIVERTIRSI IMPARANDO VISITE A TEMA E LABORATORI PER I CENTRI ESTIVI Anch nlla

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

SUPERFICIE CONVENZIONALE VENDIBILE

SUPERFICIE CONVENZIONALE VENDIBILE CATASTO (*) Utilizza suprfici catastal (si COMPRAVENDITA DI IMMOBILI RESIDENZIALI UNIFAMILIARI NORMA UNI 10750 (**) Utilizza suprfici convnzional vndibil (si MERCATO DI MODENA (***) (si R/2 A/7 Abitazioni

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

De Rossi, profumo di primavera Sabato 23 Marzo 2013 10:49 - DANIELE GIANNINI

De Rossi, profumo di primavera Sabato 23 Marzo 2013 10:49 - DANIELE GIANNINI DANIELE GIANNINI Frsco com un fior sboccia nl primo giorno primavra Il gol Danil D Rossi al Brasil ha s gnato simbolicamnt la fin dll invrno Il risvglio dlla natura qullo dlla Nazional stava prdndo immritatamnt

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES LUCA LUSSARDI 1. La dinamica di Black-Schols Il modllo di Black-Schols pr i mrcati finanziari assum com ipotsi fondamntal ch i przzi di bni finanziari sguano una bn dtrminata

Dettagli

Studio di funzione. R.Argiolas

Studio di funzione. R.Argiolas Studio di unzion R.Argiolas Introduzion Prsntiamo lo studio dl graico di alcun unzioni svolt durant l srcitazioni dl corso di analisi matmatica I assgnat nll prov scritt. Ringrazio anticipatamnt tutti

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META 37 nni d lggnd Un monumnto vivnt Scritto d Rdzion VALERIA META Scrivrlo sull fccit Sn Pitro potv ffttivmnt smbrr irrivrnt pr qunto l omonimo inquino dl Vticno si si mostrto prson ll mno Così gli uguri

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

DESCRIZIONE DE' SOLENNI FUNERALI A S A/ CATTOLICO S MARIA AMALIA WALBURGA REGINA DI SPAGNA 'DA MONSIGNOR FRANCESCO TESTA ARCIVESCOVO ED ABATE DI MONREALE * Dlla fltta Città Stato Signor nl Tmporal Suprmo

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

DICHIARAZIONE DI UNA TAVOLA OSPITALE RITROVATA IN ROMA SOPRA IL MONTE AVENTINO TH^ÌToV 'iijru')(pzvrcc (ppovlm mfjllofjiip IN ROMA NELLA STAMPERIA SALOMONIANA CON LICENZA DE' SUPERIORI CIDIDCCLXXVII AlV

Dettagli

SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE

SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 SANTA LUCIA UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI QUINTE UNITA DI APPRENDIMENTO Dnominazion Compito-prodotto Comptnz mirat Comuni /cittadinanza LA CIVILTA

Dettagli

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6.

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6. Corso di laura: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta PRECORSI DI MATEMATICA PROPORZIONI Ossrvar l sgunti figur: Cosa possiamo dir di ss? Ch la suprfici dlla figura A sta alla suprfici dlla figura B com sta a 6.

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO BORGATA PARADISO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE A.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO BORGATA PARADISO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE A. ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO Martin Luthr King Dirignt Scolastico Prof. Giuspp ASSANDRI PRESIDENZA E SEGRETERIA Vial Radich, 3 10095 GRUGLIASCO (TO) Tl.:

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6.

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6. Corso di laura: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta PRECORSI DI MATEMATICA PROPORZIONI Ossrvar l sgunti figur: Cosa possiamo dir di ss? Ch la suprfici dlla figura A sta alla suprfici dlla figura B com sta a 6.

Dettagli

tra montagne fiocchi di neve In Alta Badia uno splendido chalet accoglie l arrivo della stagione invernale lo chalet di montagna

tra montagne fiocchi di neve In Alta Badia uno splendido chalet accoglie l arrivo della stagione invernale lo chalet di montagna lo chalt di montagna tra montagn In Alta Badia uno splndido chalt accogli l arrivo dlla stagion invrnal progttazion arch. karl castlungr ph marina chisa tsto anna zorzanllo Vision strna dllo chalt, costruito

Dettagli

Palazzina di Caccia di Stupinigi, Fondazione Ordine Mauriziano

Palazzina di Caccia di Stupinigi, Fondazione Ordine Mauriziano , Fondazion Ordin Mauriziano LE PROPOSTE PER I CENTRI ESTIVI ESTATE 2014 IN PALAZZINA: DIVERTIRSI IMPARANDO VISITE A TEMA E LABORATORI PER I CENTRI ESTIVI Dalla primavra 2014 la palazzina di caccia offr

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

AZIONI SISMICHE TRAMITE SPETTRO DI RISPOSTA- LA NUOVA NORMA 2007

AZIONI SISMICHE TRAMITE SPETTRO DI RISPOSTA- LA NUOVA NORMA 2007 ispns orso ostr Zon ismica 2 mod _Prof amillo Nuti_ AA 2006 2007 AZIONI IMIHE RAMIE PERO I RIPOA- LA NUOVA NORMA 2007 AZIONI IMIHE L azioni sismich di protto con l quali valutar il risptto di divrsi stati

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte Cod. 01 Laboratorio di Didattica Musal a cura dl dll Associazion Cultural RArt La musica di Orfo ATTIVITÀ: Visita guidata laboratorio didattico. FASCIA DI ETÀ: 5/10 anni N. BAMBINI: Da dfinir in bas alla

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y).

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y). Esrcizi di conomtria: sri 4 Esrcizio Siano, Z variabili casuali distribuit scondo la lgg multinomial di paramtri n, p, p, p p p.. Calcolar la Covarianza tra l variabili d. Soluzion Dat du variabili dinit

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Le coniche e la loro equazione comune

Le coniche e la loro equazione comune L conich la loro quazion comun L conich com ombra di una sra Una sra ch tocca il piano π nl punto F è illuminata da una sorgnt puntiorm S. Nl caso dlla igura l'ombra dll sra risulta una suprici dlimitata

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

METODO DEGLI ELEMENTI FINITI

METODO DEGLI ELEMENTI FINITI Dal libro di tsto Zinkiwicz Taylor, Capitolo 14 pag. 398 Il mtodo dgli lmnti finiti fornisc una soluzion approssimata dl problma lastico; tal approssimazion driva non dall avr discrtizzato il dominio in

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Macchine Sincrone. Stefano Pastore. Dipartimento di Ingegneria e Architettura Corso di Elettrotecnica (IN 043) a.a.

MACCHINE ELETTRICHE. Macchine Sincrone. Stefano Pastore. Dipartimento di Ingegneria e Architettura Corso di Elettrotecnica (IN 043) a.a. MACCHINE ELETTRICHE Macchin Sincron Stfano Pator Dipartimnto di Inggnria Architttura Coro di Elttrotcnica (IN 04) a.a. 2012-1 Introduzion I gnratori i motori incroni ono formati da du parti: Induttor (part

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

archè progetticontemporanei architetto Massimo Nave tel. 0254102240 fax 0236566421 stdio@archeprogetti.eu REALIZZAZIONI SIGNIFICATIVE DELLO STUDIO

archè progetticontemporanei architetto Massimo Nave tel. 0254102240 fax 0236566421 stdio@archeprogetti.eu REALIZZAZIONI SIGNIFICATIVE DELLO STUDIO REALIZZAZIONI SIGNIFICATIVE DELLO STUDIO Opr Civili: 1995 - progttazion scutiva struttural un ficio rsidnzial in Milano 1996 - progttazion scutiva un autorimssa sottrrana in Milano 1995-96 progttazion

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Le città vengono modificate anche all interno degli spazi già costruiti

Le città vengono modificate anche all interno degli spazi già costruiti La città ch cra il progtto snsibil L città vngono modificat anch all intrno dgli spazi già costruiti pnso sia molto più intrssant quando si usa il trmin nuovo far rifrimnto a qualcosa di divrso, cioè alla

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Capitolo 1. Ivo e Caramella 1. Completa il fumetto di Ivo con le parole della lista. 2. Leggi quello che dice Ivo, disegna e scrivi.

Capitolo 1. Ivo e Caramella 1. Completa il fumetto di Ivo con le parole della lista. 2. Leggi quello che dice Ivo, disegna e scrivi. Capitolo Ivo e Caramella Completa il fumetto di Ivo con le parole della lista. DIECI NNI È IL MIO CNE MI CHIMO IN CMPGN CIO! IO IVO. HO. ITO. CRMELL! Leggi quello che dice Ivo, disegna e scrivi. COMINRE

Dettagli

DEMETRA. rende la terra più fertile. www.cea.na.it

DEMETRA. rende la terra più fertile. www.cea.na.it DEMETRA rnd la trra più frtil www.ca.na.it Il Compost DEMETRA Il Compost driva da rifiuti, com buona part di frtilizzanti, dal ltam agli sfalci di potatura, dagli scarti dll cucin agli scarti di mrcati

Dettagli

e n. inquinante 2 Frantoio 20.000 3 10 0,70 F.T.

e n. inquinante 2 Frantoio 20.000 3 10 0,70 F.T. QUADRO RIASSUNTIVO DELLE EMISSIONI CONVOGLIATE IN ATMOSFERA (cfr. A.I.A. n. 367/2014) Ei Tipo di Concntrazion Portata Durata Emiss. Camino Provninza n. inquinant rif. Nm 3 /h h / g m 1 Trasporto carbon

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano.

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano. 1) CORSI CONI FIGC STAGIONE 2011 2012 Bando Corso CONI FIGC MILANO Si comunica ch vrrà attivato un corso coni figc, al raggiungimnto dl numro minimo di 35 iscritti, prsso la dlgazion di Milano. Potranno

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

Prof. Fernando D Angelo. classe 5DS. a.s. 2007/2008. Nelle pagine seguenti troverete una simulazione di seconda prova su cui lavoreremo dopo le

Prof. Fernando D Angelo. classe 5DS. a.s. 2007/2008. Nelle pagine seguenti troverete una simulazione di seconda prova su cui lavoreremo dopo le Pro. Frnando D Anglo. class 5DS. a.s. 007/008. Nll pagin sgunti trovrt una simulazion di sconda prova su cui lavorrmo dopo l vacanz di Pasqua. Pr mrcoldì 6/03/08 guardat il problma 4 i qusiti 1 8 9-10.

Dettagli

I limiti della pubblicità televisiva

I limiti della pubblicità televisiva Consumatori in cifr I limiti dlla pubblicità tlvisiva Lucia Canzi Michl Cavuoti Prmssa 134 In Italia la rgolamntazion dlla pubblicità in tlvision è costituita da una sri di lggi, dcrti, rgolamnti codici

Dettagli

Alessandro Preziosi sarà Don Peppe Diana nella fiction dedicata al parroco assassinato dalla camorra diretta da Antonio Frazzi per la coproduzio

Alessandro Preziosi sarà Don Peppe Diana nella fiction dedicata al parroco assassinato dalla camorra diretta da Antonio Frazzi per la coproduzio COMUNICATO STAMPA Fstival dllimpgno Civil Alssandro Prziosi sarà Don Ppp Diana nlla fiction ddicata al parroco assassinato dalla camorra dirtta da Antonio Frazzi pr la coproduzio n A urora Film-RAI Valrio

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

L infiltrometro a tensione per la determinazione della ritenzione idrica e della conducibilità idraulica. Angelo Basile

L infiltrometro a tensione per la determinazione della ritenzione idrica e della conducibilità idraulica. Angelo Basile L infiltromtro a tnsion pr la dtrminazion dlla ritnzion idrica dlla conducibilità idraulica Anglo Basil Mtodi pr misura contmporana di ritnzion conducibilità Campo Profilo istantano Infiltromtro a tnsion

Dettagli

L'idrologia: Progettazione - Formazione - Consulenza - Ricerca. Pianificazione - Ambiente - Territorio - GIS. Studio Associato GfosServices

L'idrologia: Progettazione - Formazione - Consulenza - Ricerca. Pianificazione - Ambiente - Territorio - GIS. Studio Associato GfosServices Studio Associato GfosSrvics Via Roma, 63 05022 Amlia (Tr) Pianificazion - Ambint - Trritorio - GIS Progttazion - Formazion - Consulnza - Ricrca Tl/FAX: +390744982190 -mail:info@gfossrvics.it wb-sit: http://www.gfossrvics.it

Dettagli

Ritmo danze Ritmo movimento. Bo Ritmando

Ritmo danze Ritmo movimento. Bo Ritmando Pr sion Mo cussion vimnto Dan Pr Pr Dan Dan Mo Pr Dan vimnto Dan Mo Mo Mo Dan Dan vimnto Mo Mo Mo Dan Dan vimnto Ed d Int grazion Ed d Ed Ed Ed Int Ed Ed Ed grazion Int Dan Ed Int Ed Int Ed Ed Ed Ed Di

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

p(e 3 ) = 31 [R. c) e d)]

p(e 3 ) = 31 [R. c) e d)] CAPITOLO SECONDO CALCOLO DELLE PROBABILITÀ - ESERCIZI I.) Anna, Batric Carla fanno una gara di corsa. Stimo ch Anna Carla siano ugualmnt vloci ch Batric abbia probabilità doppia dll altr du di vincr la

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Il Mago di Oz - Laboratorio di teatro in inglese

Il Mago di Oz - Laboratorio di teatro in inglese Il Mago Oz - Laboratorio tatro in ingls Inviato da Raffal martdì 06 ottobr 2015 Ultimo aggiornamnto martdì 06 ottobr 2015 TAURIANO - Il Pas, la storia, l nws la sua gnt Con po ritardo pubblichiamo con

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI Gnralità INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI Una acchina lttrica rotant è un convrtitor di nrgia ccanica in lttrica (gnrator) o, vicvrsa, di nrgia lttrica in ccanica (otor). Il fnono

Dettagli

archivio, tra documento e vincolo Massimo Galeri

archivio, tra documento e vincolo Massimo Galeri archivio, tra documnto vincolo Massimo Galri 5 novmbr 2011 Finalità dll incontro L intnto di promotori dl corso di archivistica cclsiastica: ch gli archivi siano frquntati curati da prson ch dispongano

Dettagli

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1 Lzion 5. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi F. Prvidi - Controlli utomatici - Lz. 5 Schma dlla lzion. Introduzion 2. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi 3. utovalori di un sistma a sgnali campionati

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Univrità di apoli arthnop Facoltà di Inggnria Coro di Tramiioni umrich docnt: rof. Vito acazio 6 a Lzion: // Sommario Calcolo dlla proailità di rror nlla tramiion numrica in prnza di AWG AM inario M inario

Dettagli

ADINOLFI Isabella Ricercatori Universitari Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali

ADINOLFI Isabella Ricercatori Universitari Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali Rlazioni trinnali - Sconda sssion Data Chiusura 18/11/ Cognom Nom Qualifica Dipartimnto Ha usufruito di un priodo di congdo pr motivi di studio nl trinnio Dscrizion attività di ricrca ADINOLFI Isablla

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: ESTIMO SPECIALE CLASSI: V, sz A CORSO: Costruzioni, Ambint, Trritorio AS 2015-2016 Moduli Libro Di Tsto Comptnz bas Abilità Conoscnz Disciplina Concorrnti Tmpi Critri,

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

dossier a cura di Alessandro Massari

dossier a cura di Alessandro Massari I REFERENDUM REGIONALI ABROGATIVI, CONSULTIVI, PROPOSITIVI dossir a cura di Alssandro Massari PREMESSA... 2 1. RIMBORSI SPESE... 2 2. REFERENDUM PREVISTI NELLE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

Funzioni lineari e affini. Funzioni lineari e affini /2

Funzioni lineari e affini. Funzioni lineari e affini /2 Funzioni linari aini In du variabili l unzioni linari sono dl tipo a b l unzioni aini sono dl tipo a b c Il graico di una unzion linar è un piano passant pr l origin il graico di una unzion ain è un piano.

Dettagli