Evento Presentazione SRIA It - Roma, 2 Aprile 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Evento Presentazione SRIA It - Roma, 2 Aprile 2014"

Transcript

1 ACARE Italia Evento Presentazione SRIA It Roma, 2 Aprile 2014 SRIA It Volume 1 Roberto Bojeri (Selex ES) ACARE Italia Evento Presentazione SRIA It - Roma, 2 Aprile

2 Contenuto Challenge 1 Challenge 2 Challenge 3 Challenge 4 Challenge 5 Obiettivi ambientali Uno sguardo al futuro Supporto all'implementazione della SRIA 2

3 Challenge 1 Meeting Societal & Market Needs ACARE Italia Evento Presentazione SRIA It - Roma, 2 Aprile 2014 AIAD 1 Aprile

4 Challenge 1 - Meeting Societal and Market Needs Creating the Basics Travel Process Management Aviation Enablers Thorough understanding of customer expectations, market & societal opportunities and acceptance factors. Design the transport system architecture, assessment of new transport concepts. Mobility performance assessment & forecasting tools, infrastructure planning. Tools for travel choice, single door-to-door ticket, easily reconfigurable journey. Journey monitoring, disruption & recovery management. From airports to customer centric, optimised and integrated air transport interface nodes. Information platform for operations. New services to airspace users, system intelligence & automation. Seamless Door to Door Travel in 4 hours 4

5 Challenge 1 - Meeting Societal and Market Needs Il settore del Trasporto Aereo dovrà essere in grado di garantire una mobilità sostenibile per passeggeri e merci a livello sia europeo che regionale e locale. A tale fine le innovazioni da introdurre nel breve termine nel sistema del Trasporto Aereo dovranno essere in linea con i principali obiettivi di Flighpath 2050: i cittadini europei dovranno ricevere informazioni adeguate e puntuali in grado di permettere la scelta del servizio di trasporto piu' confacente alle loro esigenze; il 90% dei viaggiatori in Europa dovrà essere in grado di completare il viaggio dal punto di partenza alla destinazione finale (door-to-door) entro 4 ore; dovranno essere garantiti sia un adeguato sistema di infrastrutture di terra che sistemi di interconnessione con le altre modalità di trasporto; i voli dovranno arrivare entro 1 minuto rispetto al tempo di arrivo previsto, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche; il futuro sistema di gestione del traffico aereo dovrà garantire la gestione di almeno 25 milioni di voli l anno. 5

6 Challenge 2 Maintaining & Extending Industrial Leadership ACARE Italia Evento Presentazione SRIA It - Roma, 2 Aprile 2014 AIAD 1 Aprile

7 Challenge 2 - Maintaining & Extending Industrial Leadership European private & public investment Continuous and focused investment Long innovation cycles - Large scale investment Efficient & focussed programmes Positive legal & fiscal incentives Level playing field with RoW Regulations and Standards Impose requirements Ambitious targets setting Close coop. with industry/operators Harmonise civil/military 7

8 2) Competitiveness Challenge 2 - Maintaining & Extending Industrial Leadership Certification process efficient, low cost and globally adopted Efficient Certification EASA leading certification body Virtual environments/simulation: accepted means of compliance Efficient modular certification Sustain the full research chain: Research and Innovation Lifecycle Full scope of the vehicle and its operation in the aviation system, Support strategic resources. Creation of excellence clusters for innovation & CPD Support multi-sector exchanges. 8

9 2) Competitiveness Challenge 2 - Maintaining & Extending Industrial Leadership Breakthrough technologies for aircraft and aviation system Technology, Demonstration and Flight test High level EU demonstrators X-Planes, Demo-airport Research facilities and capabilities at National and European level Efficient Development & Manufacturing Processes Engage total supply chain: Transcontinental development processes Improved manufacturing capability and assembly process. MRO/operational requirements secured early 9

10 Challenge 2 - Maintaining & Extending Industrial Leadership L'industria italiana è tra i leader nel settore dell'aviazione e del Trasporto Aereo e contribuisce positivamente al benessere economico nazionale. il ruolo strategico di questo settore dovrà esser supportato, oltre che da adeguate scelte industriali, anche a livello politico. I nuovi prodotti e servizi richiesti dal mercato dovranno esser sviluppati basandosi su soluzioni tecnologiche innovative e su efficienti processi di produzione e di certificazione. Per mantenere e migliorare le posizioni di mercato, nonché garantire una mobilità integrata, dovranno essere realizzate efficienti sinergie tra i produttori di velivoli e di sistemi, le compagnie aeree, gli operatori di MRO (Maintenance, Repair and Overhaul), i gestori aeroportuali, gli enti della navigazione aerea e gli operatori degli altri sistemi di trasporto. Per rispondere alle sfide tecnologiche indicate in Flightpath richiedenti risorse superiori a quelle disponibili al singolo livello nazionale - tutti gli attori nazionali nonchè i decision makers politici dovranno puntare a efficienti collaborazioni con partner europei ed internazionali. La ricerca italiana e l'innovazione nel settore del Trasporto Aereo dovranno essere sostenuti da efficienti reti di ricerca nazionali con partnership strategiche tra gli attori pubblici e privati quali grande industria, istituti di ricerca, università, PMI cosi come già avviato da ACARE Italia e piu recentemente anche con il CTNA (Cluster Tecnologico Nazionale per l Aerospazio). 10

11 Challenge 3 Protecting the Environment and the Energy Supply ACARE Italia Evento Presentazione SRIA It - Roma, 2 Aprile 2014 AIAD 1 Aprile

12 Challenge 3 - Protecting the Environment and the Energy Supply Environmental Targets Identify key potential contributors Allocate specific targets to each Atmospheric impact science Understand local interactions between air vehicle / atmosphere Provide climate scientists with accurate models of initial impact Cooperate with climate scientists. Optimized specification Alternative fuel Consolidate biomass potential Transformation process. Global policy. 12

13 Challenge 3 - Protecting the Environment and the Energy Supply Optimized A/C operations Situation awareness (weather, airports traffic, other vehicles) Multiple parameters optimization Capitalize on SESAR capabilities. System level approach Vehicle architecture Innovative products and technologies Propulsion/aero integration Energy management More Electric Architectures New materials (composite, nano ) 13

14 Challenge 3 - Protecting the Environment and the Energy Supply Anche se in termini globali il settore del Trasporto Aereo è responsabile solo del 2% circa delle emissioni di ossido di carbonio tale percentuale potrebbe aumentare data la crescente espansione della domanda di trasporto aereo mondiale. Flightpath 2050 indica precisi traguardi per la riduzione di CO 2, NOx e rumore puntando a velivoli pensati già in fase di progettazione per essere riciclabili, utilizzare carburanti alternativi ed operare nelle fasi a terra (taxiing) con zero emissioni. Dovranno esser migliorati metodi e processi per poter disporre di nuove soluzioni funzionali al raggiungimento di tali ambiziosi traguardi. Forte è la necessità di sviluppare velivoli e motori più efficienti integrando nuove configurazioni che permettano un utilizzo efficiente del carburante contribuendo alla riduzione di gas inquinanti o con effetto serra. Nuove procedure operative ed una efficienti gestione del traffico aereo contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Innovative tecniche di manutenzione aiuteranno a preservare l efficienza del processo di combustione contribuendo a ridurre le emissioni in volo di CO 2,NOx,particolato nonchè la formazione di scie di condensazione. 14

15 Challenge 4 Ensuring Safety and Security ACARE Italia Evento Presentazione SRIA It - Roma, 2 Aprile 2014 AIAD 1 Aprile

16 4) Safety Challenge & Security 4 - Ensuring Safety and Security Safety and security management systems Societal Expectation Intelligence Behaviour analysis Non-intrusive security capabilities Air Vehicle Operation and traffic management Safety and security management systems Air vehicle mission management systems and procedures Health and Usage Monitoring and self-healing capabilities. Survivability 16

17 Challenge 4 - Ensuring Safety and Security Design Manufacturing and Certification Diagnostic Analysis Innovative standardization, certification and approval processes System Resilience Survivability Human Factors Capabilities and capacities of human performance in Aviation 17

18 Challenge 4 - Ensuring Safety and Security Il sistema di Trasporto Aereo vedrà l inserimento di nuovi tipi di velivoli (inclusi quelli "unmanned") che dovranno condividere lo spazio aereo operando in ogni condizione meteo e con meno di un incidente ogni 10 milioni di voli commerciali. Il sistema del Trasporto Aereo sarà inoltre fortemente interconnesso ed integrato con altre modalità di trasporto. In questo contesto sarà necessario identificare l emergere di nuovi rischi, come le minacce cyber sempre piu' sofisticate, definendo le necessarie contromisure ed adottando adeguate soluzioni sia a livello tecnologico che a livello di certificazione e di procedure operative. Sarà necessario implementare un sistema di Safety e Security Management in grado di operare attraverso l intera catena del settore del Trasporto Aereo sfruttando anche nuove tecnologie per la sensoristica ed il monitoraggio di eventi garantendo la condivisione delle informazioni in tempo reale. Il sistema del Trasporto Aereo dovrà dimostrare resilienza verso le diverse minacce grazie a sistemi intrinsecamente sicuri ed a data link a larga banda sicuri. Accurate informazioni meteo saranno rese disponibili in tempo reale a tutti gli operatori onde permettere una adeguata gestione dei problemi connessi alle avverse condizioni meteo. Nuove soluzioni permetteranno di ottimizzare l'utilizzo di risorse comuni come spazio aereo, piste e piazzali aeroportuali, garantendo i livelli di sicurezza richiesti. 18

19 CHALLENGE 5 Prioritise Research, Testing Capabilities and Education AIAD 1 Aprile

20 Challenge 5 - Prioritise Research,Testing Capabilities and Education Optimization of the research and innovation lifecycle Bridging gap between basic research and innovation/applications by defined process Technology Watch and Incubator Mechanisms Carry out multidisciplinary research compliant to FP2050 goals Funding instruments to cover the validation and demonstration of new technology Knowledge management and transfer environment between industry and researchers in both directions Defining standards, certification rules, facilitating Innovation Set up technology evaluator and impact assessment tools Setup of multidisciplinary technology clusters (e.g. x-noise) Develop methodologies and perform transport studies to identify demand and accessibility of transport modes 20

21 Challenge 5 - Prioritise Research,Testing Capabilities and Education 4) Safety & Security Common standards for using and processes for improving accessibility of infrastructure for research, product development and education Infrastructures Economic business models for infrastructures Strategic roadmap for existing and new infrastructure: inventory, needs, criteria for classification, selection and investment plan. Organizing infrastructures in EU networks/clusters with legal framework Network of HPC (High Performance Computers) with dedicated access reserved to aviation research studies at high priority levels Network of physical/virtual testing and certification infrastructure Passenger/Payload centred fast-time simulator Infrastructures to support multidisciplinary clusters and joint activities (e.g. crisis management system, computer center, MRO center, X-plane fleet) 21

22 Challenge 5 - Prioritise Research,Testing Capabilities and Education 4) Safety & Security Education & Workforce Aviation sector is attracting & fostering young people as well as the best talents to have a sufficient quantity & quality of researchers, engineers, technicians Education is meeting future needs of industry and research (e.g. including : manufacturing, MRO and operations) Industry, Research Establishments & Academia co-operate for education (internships, lecturers, support research projects in academia, provide a view on future needs and technologies) European Aviation education is well integrated - Mobility of students, teachers and workforce - Standard and recognised degrees European students & workforce have access to experimental & computation facilities - small facilities specific for education - common facilities - larger facilities of industry and REs 22

23 Challenge 5 - Prioritise Research,Testing Capabilities and Education Per mantenere e cercare di migliorare il proprio posizionamento sul mercato internazionale il settore dell'aeronautica e del Trasporto Aereo Italiano deve: Poter disporre o avere accesso a infrastrutture di ricerca per la validazione e per la dimostrazione di tecnologie e prodotti di altissimo livello avere un sistema formativo in grado di soddisfare le esigenze di ricerca e quelle industriali. Le aree di intervento principali per l ottimizzazione delle iniziative di ricerca sono: cooperazione e coordinamento garantendo la copertura di tutte le fasi di R&ST; monitoraggio delle attività di R&ST e istituzione di un Technology Watch Tower; competitività della catena di fornitori; sviluppo di modelli operativi per la valutazione del sistema di Trasporto Aereo; creazione di una rete di centri di eccellenza tematici per incrementare le attività congiunte tra gli attori del processo di innovazione. 23

24 Challenge 5 - Prioritise Research,Testing Capabilities and Education Le aree di intervento principali per le Infrastrutture di R&ST sono: sviluppo di una roadmap strategica per le infrastrutture di ricerca; creazione di una rete di infrastrutture di R&ST per incrementare l accessibilità alle fasi di validazione e dimostrazione; sviluppo di capacità, metodologie e strumenti per la simulazione teorico numerica di fenomeni e/o processi multidisciplinari; incrementare e sostenere la sperimentazione in ambiente operativo. Le aree di intervento principali per il Sistema formativo sono: attrazione dei talenti verso la carriera nel settore Aeronautico e del Trasporto Aereo; creazione, o ampliamento, di corsi di formazione professionali specifici (es: piloti, controllori, tecnici per la manutenzione, ecc); rafforzamento di sinergie e collaborazioni tra università, industria e istituti di ricerca; creazione di un sistema di apprendimento permanente. 24

25 Obiettivi ambientali Gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO 2 sono stati distribuiti dalla SRIA Europea in termini di contributi da parte di motore, velivolo, sistemi, operazioni di volo e ATM come riportato nella tabella alla pagina seguente - unitamente ai dati di fabbisogno energetico ed operatività - evidenziando quelli relativi allo short-term (2020) su cui la SRIA It si focalizza. Per le emissioni di NOx, aventi impatto sia sul cambiamento climatico che sulla qualità dell'aria a livello locale, l'obiettivo di riduzione nel breve termine (2020) è dell 80% rispetto al 2000 mentre nel lungo termine (2050) è del 90%. Relativamente alle emissioni di rumore l obiettivo finale (2050) è un abbattimento del 65% rispetto ai valori del 2000 sia per velivoli ad ala fissa che ad ala rotante. Le competenze e le eccellenze delle aziende italiane operanti nel settore del Trasporto Aereo permettono di contribuire in modo significativo al raggiungimento di tali obiettivi attraverso lo sviluppo di nuove tecnologie per la propulsione, nuove soluzioni per i velivoli ad ala fissa e rotante, nuovi sistemi di bordo, efficiente gestione del traffico aereo ed una adeguata filiera nelle energie rinnovabili. 25

26 Obiettivi ambientali Obiettivi e contributi chiave (Riferimento) (Vision) (SRIA Europea) (SRIA Europea) (SRIA Europea) Obiettivo CO 2 vs 2000 ( HLG ) -50%** -75%** Obiettivo CO 2 vs 2000 (kg/pass km)* -50% -43% -60% -75% Fabbisogno energetico del velivolo (Efficienza) 1 0,75 0,8 0,7 0,32 Propulsione e fabbisogno energetico (Efficienza) 1 0,8 0,8 0,7 ATM ed infrastrutture 1 0,88 0,93 0,88 0,88 Operazioni di volo relative alle compagnie aeree 1 0,96 0,96 0,93 0,88 * Confronto con la stessa capacità di trasporto aereo e su una stessa missione in termini di distanza e carico pagante ** Obiettivi di alto livello per velivolo, motore, sistemi e operazioni di volo/atm 26

27 Uno sguardo al futuro Rispetto al contesto Europeo lo scenario aeronautico nazionale, sia commerciale che della difesa, è caratterizzato da diverse peculiarità derivanti sia da ragioni storiche che dallo sviluppo che il settore ha avuto nel corso dei decenni sul territorio portandolo a primeggiare in Europa e nel Mondo in aree di eccellenza quali: velivoli ad ala rotante (elicotteri, tilt rotor) controllo del traffico aereo sistemi radar velivoli ad ala fissa In particolare in quest ultimo comparto si segnalano elevate capacità nei: velivoli da addestramento velivoli turboelica per il trasporto regionale velivoli per il trasporto militare e per la difesa posizioni di nicchia nell aviazione generale (executive e aviazione leggera). 27

28 Uno sguardo al futuro Tra le aree ad alta tecnologia e specializzazione sulle quali l industria nazionale è presente vi sono anche: motori aeronautici con relativi sotto-sistemi sistemi ed equipaggiamenti avionici sistemi di sorveglianza elettronica per la difesa e le comunicazioni sicure Tali eccellenze e specializzazioni dovranno esser opportunamente supportate anche a livello politico/istituzionale onde garantire il loro mantenimento e rafforzamento a tutto vantaggio del sistema Paese. Guardando piu avanti nel futuro si possono inoltre individuare alcuni nuovi temi di specifico interesse nazionale che, adeguatamente supportati, potranno dare al settore aeronautico nazionale nuove posizioni di leadership in Europa. Tra questi si citano: nuove piattaforme stratosferiche più leggere dell aria (Lighter Than Air) con grandi possibilità commerciali per applicazioni di sorveglianza, telerilevamento, comunicazione, ecc.; velivoli ipersonici di nuova generazione che possono costituire un importante elemento complementare nel sistema del futuro trasporto aereo rivolgendosi ad una specifica nicchia di mercato. 28

29 Supporto all'implementazione della SRIA H2020: Aviation Work Programme 2014 (72 M ) 2015 (36 M ) MG Competitiveness MG Seamless Mobility MG Breakthrough Innovation RIA 2 stage eval. 52 MEur MG Resource Efficiency RIA 2 stage eval. 20 MEur MG Coordinated RIA Safety MG Skills and Knowledge MG R&I policy... MG 1.8.D1... INCO Other Actions Environmental modelling suite RIA 1 stage eval. 15 MEur CSA 1 stage eval. 3MEur MG 1.8.D2...INCO RIA 1stage eval. 16 MEur Public Procurem ent 2MEur Indicative data (refer to call text) 29

30 Supporto all'implementazione della SRIA WP Aviation relevant Topics in other WPs Aviation relevant Topics in mio Aviation Energy 4 136,7 152,3 Environment 2 24,5 10 FET 2 170,4 37 ICT NMP 3 114,2 152 FoF Research Infrastructures Security ,68 110,06 Space total ,48 791,36 w/o Aviation ,48 755,36 Indicative data (refer to call text) Examples: Energy: "Developing next generation technologies for biofuels and sustainable alternative fuels" Security: "Critical Infrastructure Protection topic 6: Improving the aviation security chain" FoF: "Industrial technologies for advanced joining and assembly processes of multi-materials" 30

31 Supporto all'implementazione della SRIA More Funding Opportunities for Aviation under H2020 PPPs CS 2 SESAR 2 FCH 2 ECSEL BBI EC contribution 1.8 bn 0.6 bn 0.7 bn bn 1.0 bn/ 3.8 bn 30% for Core Partners (but in-kind contribution of 5 mio per ITD/IADP), 30% for Partners via CfP up to 100 mio for long-term research mio for demonstration projects in Value Chain 1 which includes (jet) fuels PPP = Public-Private Partnerships Others InCo n/a SME Instrument mio mio for European Research Council (ERC) up to 3.22 bn for Connecting Europe Facility (CEF) 3.0 bn SESAR deployment Loans Service for R&I mio for Cohesion Policy Fund 367 bn in total ERDF 100 bn ESF up to 74 bn ERDF = European Regional Development Fund ESF = European Social Fund Indicative data (refer to call text) 31

32 Supporto all'implementazione della SRIA 32

33 Supporto all'implementazione della SRIA 33

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Advisory Council for Aviation Research and Innovation in Europe - Italia Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Executive Summary Marzo 2014 Realising Europe s vision for aviation Strategic Research

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Horizon 2020, sfide e opportunità

Horizon 2020, sfide e opportunità Ufficio Relazioni Europee e Internazionali Anna d Amato Horizon 2020, sfide e opportunità Il quadro politico - strategico Europa 2020: crescita intelligente, sostenibile, inclusiva 7 priorità: Unione dell'innovazione,

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DEI TRASPORTI. Brescia, 3 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 zione di coordinamento e supporto:

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Strumento per le PMI Horizon 2020

Strumento per le PMI Horizon 2020 Strumento per le PMI Horizon 2020 CHE COSA Vengono finanziate solo le PMI, da sole o in partenariato Possono partecipare anche le reti di impresa se possiedono personalità giuridica e se nell insieme delle

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL SOCIETAL CHALLENGES SMART, GREEN AND INTEGRATED TRANSPORT H2020-GV-2014-2015 CALL H2020-GV-2014: GREEN VEHICLES 2014 SCADENZA CALL 28 Agosto 2014 TOPICS GV-1-2014:

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

La programmazione Europea 2014-2020

La programmazione Europea 2014-2020 La programmazione Europea 2014-2020 Mariachiara Esposito Funzionario Servizi Direzionali - Ufficio di collegamento Regione Toscana con le istituzioni comunitarie a Bruxelles I programmi europei 2014-2020

Dettagli

ACARE ITALIA OBIETTIVI PER L ALA ROTANTE (1/2)

ACARE ITALIA OBIETTIVI PER L ALA ROTANTE (1/2) Ala Rotante Workshop ACARE Italia Università Napoli - 14 Luglio 2006 Giuseppe Pagnano Antonio Antifora ACARE ITALIA OBIETTIVI PER L ALA ROTANTE (1/2) Mantenere la competitività a livello di mercato mondiale

Dettagli

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Francesca Doria Industrial Innovation Policy unit, DG Enterprise and Industry, European Commission Non FP8 ma Orizzonte 2020

Dettagli

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015 DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica Bologna, 19/03/2015 Indice La quarta evoluzione industriale Internet of things sul mondo Manufacturing Le leve per ottimizzare la

Dettagli

Bollettino bandi e possibilità di finanziamento su Fondi diretti dell'unione Europea

Bollettino bandi e possibilità di finanziamento su Fondi diretti dell'unione Europea Programma Horizon 2020 Bando H2020-MSCA-IF-2016 MARIE SKŁODOWSKA-CURIE INDIVIDUAL FELLOWSHIPS MSCA-IF-2016: INDIVIDUAL FELLOWSHIPS 14/09/2016 Programma Horizon 2020 Bando H2020-MSCA-COFUND-2016 MARIE SKŁODOWSKA-CURIE

Dettagli

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI Bandi Pilastro Sfide della società I bandi del pilastro Sfide della società riguardano le sfide sociali identificate nella strategia Europa 2020 e concentrano i finanziamenti su tematiche come: la salute,

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

FUTURO. L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni. Ivan Boesso 29 aprile 2014

FUTURO. L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni. Ivan Boesso 29 aprile 2014 ILLUMINIAMO IL NOSTRO FUTURO L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni MUSEOCIVICODI BASSANO DEL GRAPPA Ivan Boesso 29 aprile 2014 Le opportunità dell UE

Dettagli

GIANFRANCO CARBONATO. Presidente Confindustria Piemonte. Torino, 16 giugno 2014

GIANFRANCO CARBONATO. Presidente Confindustria Piemonte. Torino, 16 giugno 2014 GIANFRANCO CARBONATO Presidente Confindustria Piemonte Torino, 16 giugno 2014 IL PIEMONTE E LA SUA INDUSTRIA La manifattura Dati 2013 23,8% nel 2007 Fonte dati: Centro Studi Confindustria Piemonte Il Piemonte

Dettagli

La partecipazione dell Italia al SET Plan

La partecipazione dell Italia al SET Plan La partecipazione dell Italia al SET Plan Marcello Capra Dipartimento per l Energia MIUR Roma, 16 dicembre 2013 SET Plan europeo Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica

Dettagli

Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman Piattaforma ACARE Italia - AIAD

Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman Piattaforma ACARE Italia - AIAD Opportunità di finanziamento nel VII PQ per il settore aeronautico e le linee strategiche previste in Horizon 2020 per l aeronautica ed il sistema del trasporto aereo. Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman

Dettagli

SET Plan e fondi MISE

SET Plan e fondi MISE SET Plan e fondi MISE Marcello Capra Ministero dello Sviluppo Economico Delegato SET Plan europeo Giornata Nazionale di Lancio dei Bandi 2016-17 in Horizon 2020 Energia Roma, 9 novembre 2015 SET Plan europeo

Dettagli

IL BANDO 2014 IDROGENO E CELLE A COMBUSTIBILE LA SECONDA FASE DEL PROGRAMMA EUROPEO FCH 2 JU FAST E I PROGETTI UE NEL SETTORE DELL IDROGENO

IL BANDO 2014 IDROGENO E CELLE A COMBUSTIBILE LA SECONDA FASE DEL PROGRAMMA EUROPEO FCH 2 JU FAST E I PROGETTI UE NEL SETTORE DELL IDROGENO IL BANDO 2014 IDROGENO E CELLE A COMBUSTIBILE LA SECONDA FASE DEL PROGRAMMA EUROPEO FCH 2 JU FAST E I PROGETTI UE NEL SETTORE DELL IDROGENO Alberto Pieri Segretario Generale FAST Milano, 14 Luglio 2014

Dettagli

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it

IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE. Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it IL DISTRETTO AEROSPAZIALE PUGLIESE Antonio Ficarella antonio.ficarella@unisalento.it 1 OUTLINE PRESENTAZIONE DEL DISTRETTO LA PARTE TECNOLOGICA DEL DISTRETTO ATTIVITA' DI PROSSIMO AVVIO IL PIANO DI SVILUPPO

Dettagli

La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020. Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking

La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020. Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking La Societal Challenge Secure, clean and efficient energy in Horizon 2020 Fuel Cells Hydrogen 2 Joint Udertaking Roma, 15 Luglio 2014 Ing. Massimo Borriello APRE borriello@apre.it www.apre.it APRE 2013

Dettagli

Progetti di sviluppo Smart Grid L esperienza di Enel e le opportunità dall Europa

Progetti di sviluppo Smart Grid L esperienza di Enel e le opportunità dall Europa Progetti di sviluppo Smart Grid L esperienza di Enel e le opportunità dall Europa Jon Stromsather Responsabile Sviluppo Smart Grids Enel Distribuzione SpA Roma, 16 Dicembre 2013 L approccio di Enel allo

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI Chiara Zanolla L importanza di una buona progettazione Aumento fondi FP7 Allargamento Europa Tecniche di progettazione

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia N 8 anno 2014 Newsletter della rete EEN Centro Italia Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/ http://een.ec.europa.eu/ Questo è l ottavo

Dettagli

La Certificazione ELA in Italia con AILOG

La Certificazione ELA in Italia con AILOG La Certificazione ELA in Italia con AILOG 1 La Certificazione ELA è un attestato delle capacità professionali riconosciuto a livello europeo è basata su STANDARD DI COMPETENZA stabiliti centralmente dall

Dettagli

Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST

Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST AGENDA ALTEN Italia Quanto è importante il testing? Testing Governance: processi e strategia Dal Risk Management

Dettagli

Horizon 2020 - Caratteristiche generali Le caratteristiche di una proposta di successo Strumento PMI

Horizon 2020 - Caratteristiche generali Le caratteristiche di una proposta di successo Strumento PMI Horizon 2020 - Caratteristiche generali Le caratteristiche di una proposta di successo Strumento PMI 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 3 1 SINGOLO PROGRAMMA (FP7+CIP+EIT)

Dettagli

Gianpaolo Bresciani Copyright IBM Corporation 2007

Gianpaolo Bresciani Copyright IBM Corporation 2007 FINANCIAL INTELLIGENCE dati, informazioni e fattore tempo Gianpaolo BRESCIANI CFO IBM ITALIA S.p.A. Globalizzazione: opportunità e sfide Opportunità... Ottimizzazione supply chain Mercato del lavoro (costi

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia

General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia Sabina Cristini General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia Il futuro del manufacturing verso Industry 4.0 Come l azienda orienta le proprie scelte verso la digitalizzazione, per supportare competitività

Dettagli

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC SET Plan europeo Ø Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica al centro delle strategie per ridurre le emissioni e accelerare lo sviluppo delle low-carbon technologies.

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Uso: Riservato Outline Introduzione Le Smart Grids e Smart Cities Progetti Smart Grids di Enel

Dettagli

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes HP e il Progetto SPC Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector 12 Maggio 2008 Technology for better business outcomes 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information contained

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

Orizzontalità in Horizon 2020:

Orizzontalità in Horizon 2020: Orizzontalità in Horizon 2020: Strumento PMI e Cooperazione Internazionale Giornata Nazionale di Lancio NMP+B Roma, 15 Novembre 2013 Martina Desole - APRE Punto Contatto Nazionale: NMP + B desole@apre.it

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation

Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation Horizon 2020 Lo Strumento PMI ed il Fast Track to Innovation Bologna, 25 febbraio 2015 Struttura H2020 Excellent Science Industrial Leadership Societal Challenges European Research Council Frontier research

Dettagli

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia I Partenariati Europei dell Innovazione Allegato III Iniziativa

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

PROFILO DI GRUPPO 2015

PROFILO DI GRUPPO 2015 PROFILO DI GRUPPO 2015 IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. 8% del mercato italiano circa 7.400 DIPENDENTI oltre 1.000 large accounts su tutti i mercati System Integration & Application Maintenance

Dettagli

Energy Conservation through Energy Storage

Energy Conservation through Energy Storage IEA Implementing Agreement Energy Conservation through Energy Storage Mario Conte, ENEA Giornata Nazionale IEA IA Ricerca Energetica e Innovazione in Edilizia ENEA, Roma, 27 febbraio 2015 Breve storia

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

SC C1: System Development and Economics CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012.

SC C1: System Development and Economics CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012. SC C1: System Development and CIGRE 2012 Session 44 Palais des Congres Paris, France 26-31 / August / 2012 Report di sintesi Membro nazionale italiano: E.M. Carlini/B. Cova (Cesi) enricomaria.carlini@terna.it

Dettagli

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Lorenzo Bovo Senior Solution Consultant HP Technology Consulting lorenzo.bovo@hp.com Udine, 23 Novembre 2009 2009 Hewlett-Packard Development

Dettagli

Piattaforma ACARE Italia: Partecipazione Italiana al nuovo bando

Piattaforma ACARE Italia: Partecipazione Italiana al nuovo bando Piattaforma ACARE Italia: Partecipazione Italiana al nuovo bando Bruno Mazzetti, Finmeccanica Chairman Piattaforma ACARE Italia - AIAD Aula del Chiostro Università La Sapienza, facoltà di Ingegneria Roma,

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Requisiti specifici e modalità di valutazione

Requisiti specifici e modalità di valutazione AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI UN PROGETTO DI RICERCA E SVILUPPO NELL AMBITO DEL TRASPORTO MERCI CON VELIVOLI A PILOTAGGIO REMOTO Requisiti specifici e modalità di valutazione ALLEGATO A 1. Premessa

Dettagli

Lanciato Horizon 2020 15.000.000.000

Lanciato Horizon 2020 15.000.000.000 in diretta dall UE Lanciato Horizon 2020 15.000.000.000 dell anno. Le call del bilancio 2014 hanno un valore di circa 7.800.000.000, con finanziamenti concentrati sui tre pilastri di Horizon 2020: sui

Dettagli

SC D2 Information Technology and Telecommunication. General session e SC meeting 2012

SC D2 Information Technology and Telecommunication. General session e SC meeting 2012 Information Technology and CIGRE Comitato Nazionale Italiano Riunione del 29 Ottobre 2012 General session e SC meeting 2012 Chairman Carlos Samitier(ES) Segretario Maurizio Monti(FR) Membership 24 membri

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, 17 giugno 2014 L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia Dirigente Preposto ex L. 262/05 Premessa Fattori Esogeni nagement - Contesto

Dettagli

Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane

Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane Ing. Aldo Covello Punto di contatto nazionale per le PTE CAGLIARI 11 dicembre 2006 Cagliari - 11 dicembre 2006 Aldo Covello 1 SOMMARIO Descrizione generale

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

Visione di sistema per la città intelligente

Visione di sistema per la città intelligente www.planetinspired.info Giornata APRE - ICT "Opportunità SMART CITIES 2013 Visione di sistema per la città intelligente Roma 13 Settembre 2012 1 Principali piattaforme FNM al servizio del Paese SICOTE

Dettagli

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Ing. Francesco Vinelli Ingegneria Grandi Sistemi 2009 SELEX Sistemi Integrati Confidential

Dettagli

SME Instrument. Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME

SME Instrument. Silvi Serreqi COSME A1 UNIT EASME SME Instrument Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME 1 Obiettivi e approccio Misura specifica dedicata alle PMI nel quadro di H2020 (budget 2014-2020 circa 3mld) Obiettivo: collocare le PMI al centro del

Dettagli

Bologna, 25 febbraio 2015

Bologna, 25 febbraio 2015 Il Programma HORIZON 2020 Alessandra Borgatti Bologna, 25 febbraio 2015 ASTER ASTER è la società regionale che, dal 1985, promuove e supporta: l innovazione del sistema produttivo regionale lo sviluppo

Dettagli

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca

La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca Università degli Studi di Trieste La posizione dell Università di Trieste sulle grandi tematiche trasversali della ricerca WWW.UNITS.IT pipan@units.it Michele Pipan - Delegato alla Ricerca Il Sistema Trieste

Dettagli

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Jonathan Brera Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Il TT nella dimensione europea Francesco S. Donadio Progetto Finanziato dal Ministero

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

Esperienze ICT nel settore idrico

Esperienze ICT nel settore idrico 27 Marzo 2014 Esperienze ICT nel settore idrico Carlo Maria Drago Business Development Executive IBM Italia Document number Referenze Smart-Water Hudson River Water quality monitoring ARIN Watergrid Management

Dettagli

LA BUSINESS UNIT SECURITY

LA BUSINESS UNIT SECURITY Security LA BUSINESS UNIT SECURITY FABARIS È UN AZIENDA LEADER NEL CAMPO DELL INNOVATION SECURITY TECHNOLOGY. ATTINGIAMO A RISORSE CON COMPETENZE SPECIALISTICHE E SUPPORTIAMO I NOSTRI CLIENTI AD IMPLEMENTARE

Dettagli

Horizon 2020. Le opportunità per le Piccole e Medie Imprese. Napoli, 9 maggio 2014

Horizon 2020. Le opportunità per le Piccole e Medie Imprese. Napoli, 9 maggio 2014 Horizon 2020 Le opportunità per le Piccole e Medie Imprese Napoli, 9 maggio 2014 Verso Horizon 2020 7 PQ CIP EIT Europa 2020 Innovation Union Horizon 2020 2007-2013 2014-2020 2 Ente di ricerca non profit

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 ORIZZONTE 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO DI FINANZIAMENTO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE E COSME 2014 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO PER LA COMPETITIVITA

Dettagli

Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020

Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020 Il nuovo programma dell Unione Europea per la Ricerca e l Innovazione per il periodo 2014-2020 Un bilancio di 77 miliardi di euro (+ 30% rispetto al periodo 2007-2013) Componenti chiavi di Europa 2020:

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Climate-KIC

Sfide energetico-ambientali ed opportunità di business. Strumenti di gestione e bilanci integrati. Climate-KIC Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione 24 novembre 2014, Bologna Teresa Bagnoli, ASTER Sfide energetico-ambientali ed opportunità

Dettagli

Le certificazioni ISC² : CISSP CSSLP SSCP

Le certificazioni ISC² : CISSP CSSLP SSCP Le certificazioni ISC² : CISSP CSSLP SSCP Chi è ISC² (ISC)² = International Information Systems Security Certification Consortium (ISC)²is the non-profit international leader dedicated to training, qualifying

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: la ricerca europea e gli approcci applicativi Mauro Annunziato Coordinatore Smart Cities ed Ecoindustria Città sostenibili Energia, Ambiente, Trasporti Società

Dettagli

Lo strumento PMI di Horizon 2020

Lo strumento PMI di Horizon 2020 Lo strumento PMI di Horizon 2020 Regole per la sottomissione REGOLE DI PARTECIPAZIONE Il Regolamento EU N. 1290/2013, articolo 53, stabilisce che solo le PMI possono partecipare alle call pubblicate nell

Dettagli

Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea

Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea Le iniziative in corso per una politica di promozione della cantieristica europea Genova Port&ShippingTech 30 novembre 2012 ing. Vincenzo Zezza (PhD) Divisione IX politiche industriali dei settori automotive,

Dettagli

Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020

Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020 ERC e FET open in Horizon 2020: Giornata di Lancio Bandi 2014-15 Roma, 30 gennaio 2014 MIUR - Sala C Il ruolo dei Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020 Daniela Corda Istituto di Biochimica

Dettagli

La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione

La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione Marcello Capra DG MEREEN Fondazione Ugo Bordoni - Roma, 25 marzo 2015 European investments in smart grids 2 Lo sviluppo

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Dal 7 PQ a Horizon 2020 Le principali novità della nuova programmazione 2 Sommario La strategia Europa 2020 Obiettivi e iniziative prioritarie Horizon 2020

Dettagli

ALICE Capabilities. Gennaio 2010

ALICE Capabilities. Gennaio 2010 ALICE Capabilities Gennaio 2010 1 Chi siamo Siamo una Società di Consulenza, focalizzata sulle attività di Business Transformation Aziendale, sul Value & Brand Management e sulla consulenza a supporto

Dettagli

PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto

PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto Marcello Ingaramo Manufacturing Director Milano, 14 Novembre 2013 2 Chi siamo [INNOGRATION]

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Cloud Computing - Il progetto RESERVOIR - una infrastruttura Service Oriented 'on demand' per i servizi IT

Cloud Computing - Il progetto RESERVOIR - una infrastruttura Service Oriented 'on demand' per i servizi IT Cloud Computing - Il progetto RESERVOIR - una infrastruttura Service Oriented 'on demand' per i servizi IT L'innovazione tecnologica per la homeland security: opportunità e rischi del Cloud Computing TechFOr

Dettagli

Siamo quello che ti serve

Siamo quello che ti serve Siamo quello che ti serve Fabaris TECNOLOGIA E COMPETENZA A SERVIZIO DELLE AZIENDE Fabaris opera da oltre quindici anni nel settore ITC, nella realizzazione e gestione di complessi sistemi ad alto contenuto

Dettagli

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò Padova Smart City Internet of Things Alberto Corò Padova 16 ottobre 2013 Smart City Le smart cities ("città intelligenti") possono essere classificate lungo 6 aree di interesse: Economia Mobilità Ambiente

Dettagli

Verso infrastrutture intelligenti per le utility. Vincenzo.Lecchi@Alcatel-Lucent.com 22 Aprile 2010

Verso infrastrutture intelligenti per le utility. Vincenzo.Lecchi@Alcatel-Lucent.com 22 Aprile 2010 Verso infrastrutture intelligenti per le utility Vincenzo.Lecchi@Alcatel-Lucent.com 22 Aprile 2010 L ambiziosa iniziativa Green Touch @ mira a limitare di un fattore 1.000 le future emissioni legate alla

Dettagli

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1

Severino Meregalli Head MIS Unit SDA Bocconi. SDA Bocconi - Severino Meregalli 1 L adozione dei framework di IS Governance nella prospettiva del valore dei Sistemi Informativi: Il ruolo di COBIT SDA Bocconi AIEA Milano - ICT Ticino Manno, 27 Gennaio 2010 Severino Meregalli Head MIS

Dettagli

IL PROGRAMMA HORIZON 2020: RICERCA, INNOVAZIONE E INDUSTRIA

IL PROGRAMMA HORIZON 2020: RICERCA, INNOVAZIONE E INDUSTRIA IL PROGRAMMA HORIZON 2020: RICERCA, INNOVAZIONE E INDUSTRIA IL CONTESTO Innovation Union at a glance STRENGTHENING THE KNOWLEDGE BASE 1. Training researchers 2. University ranking system 3. Developing

Dettagli

GLI AMBITI DI RICERCA A BUILDING PERFORMANCE ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) COLLOQUIATE ARTEC 2015

GLI AMBITI DI RICERCA A BUILDING PERFORMANCE ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) COLLOQUIATE ARTEC 2015 ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) 1.HEALTH, DEMOGRAPHIC CHANGE AND WELLBEING OBIETTIVI IMPROVE OUR UNDERSTANDING OF THE CAUSES AND MECHANISMS UNDERLYING HEALTH, HEALTHY AGEING

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012 APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dall articolo 3

Dettagli

ORGANIZATIONAL DESIGN - COMUNICATO -

ORGANIZATIONAL DESIGN - COMUNICATO - ORGANIZATIONAL DESIGN - COMUNICATO - Si comunica che, con delibera del Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Sparkle del 22 Dicembre 2014, Alessandro Talotta è stato nominato Amministratore Delegato

Dettagli

Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio

Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio IL SISTEMA DEI CLUSTER NAZIONALI: L avvio di una POLITICA INDUSTRIALE di settore Nati dietro iniziativa del MIUR con l obbiettivo:

Dettagli