pagina 3 La festa dei popoli Domenica all oratorio di Offanengo di ANGELO MARAZZI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "pagina 3 La festa dei popoli Domenica all oratorio di Offanengo di ANGELO MARAZZI"

Transcript

1 SABATO 13 GIUGNO 2015 ANNO 90 - N. 24 SETTIMANALE CATTOLICO CREMASCO D INFORMAZIONE FONDATO NEL 1926 UNA COPIA 1,20 ABBONAMENTO ANNUO 42 DIREZIONE: VIA GOLDANIGA 2/A CREMA POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA GIORNALE LOCALE ROC A pagina 13 Foto di Carlo Antonio Bolzoni Concerto CORO del Sabato 13 giugno ore 21 Chiesa di San Bernardino Auditorium Manenti Promosso dal Collegium Vocale di Crema Tavola rotonda sul tema del cibo Lunedì 15 giugno ore 21 Centro San Luigi - Crema DIVIDERE PER MOLTIPLICARE: ALIMENTAZIONE GIUSTA E FRATERNA Confrontarsi sui temi dell Expo e sedersi a tavola con le religioni CONCERTO A SANTAMARIA INBRESSANORO DOMENICA 14 GIUGNO ORE Nella magica cornice del sagrato di Santa Maria in Bressanoro ENSEMBLE ASSAMI AMICI DEL CONSERVATORIO DI MILANO DIRETTI DA SERGIO DEL MASTRO INGRESSO A OFFERTA LIBERA Diretta FM e streaming audio Tutti i giorni la S. Messa in diretta audio dalla Basilica di Santa Maria della Croce Dal lunedì al sabato ore 8.30 Domenica ore 8.00 San Pantaleone con il card. Scola pagina 3 La festa dei popoli Domenica all oratorio di Offanengo di ANGELO MARAZZI amministratore unico di Cremasca Servizi, L Dino Martinazzoli, previa autorizzazione da parte della Giunta municipale, ha espresso parere favorevole alla proposta di cessione a Linea Group Holding delle quote di proprietà della Scca-Società Cremasca Calore che ha realizzato e gestisce il teleriscaldamento detenute da Scs Servizi Locali srl, pari al 52% del totale. L operazione è stata poi finalmente perfezionata ieri, a compimento al termine d una lunga e complessa trattativa in corso dal settembre 2014 con Lgh che ha presentato a fine marzo scorso una proposta di acquisto del 100% del capitale sociale di Scca, a un prezzo e condizioni ritenute congrue da tutti i soci, incluso il partner privato Cofely Rete Calore che detiene il 48% di quote della società segna un ulteriore passo sul percorso di razionalizzazione e semplificazione delle partecipazioni del Comune di Crema, sulla base degli indirizzi della delibera del consiglio comunale del dicembre La cessione consente oltre tutto il rientro dell investimen- pagina 5 National day della S. Sede Ad Expo il tema della lotta alla fame pagina 7 Le civiche benemerenze Consegnate per la prima volta nella festa patronale to alquanto cospicuo, fra l altro a suo tempo effettuato da Scs Servizi Locali, continuando ad assicurare un servizio adeguato, essendo Lgh qualificata nel settore, gestendo già il teleriscaldamento nelle città di Cremona, Lodi e Rho. Evita inoltre di dover provvedere a ulteriori investimenti finanziari per ripianare le perdite d esercizio e mantenere l impegno di portare il capitale della società a 4 milioni di euro. Per il presidente di Scrp, socio con Cremasca Servizi di Scs Servizi Locali e dunque coinvolto nelle trattative, che ha seguito passo passo con determinazione, si tratta di un risultato estremamente positivo. E può dirsi soddisfatto. Mentre resta ancora piuttosto incerta la procedura per l appalto d igiene urbana: il bando di gara steso con l ausilio di fior fior di consulenti ambientali e legali, e analizzata dai sindaci in un paio di incontri residenziali dovrebbe essere approvato definitivamente nell assemblea di giovedì prossimo. Le osservazioni critiche espresse dal sindaco di Casale Antonio Grassi che ha anche presentato una richiesta formale di rinvio per ulteriori approfondimenti stanno trovando condivisioni da parte di altri colleghi. Oltre che di forze politiche come Sel, la cui segreteria ha preso nettamente distanza dal bando ma dovrebbero essere magari più Con i più deboli Respingiamo le affermazioni di Maroni sulla questione degli immigrati, viziate dall interesse elettorale. Anche quelle di alcuni sindaci Pd: Ne abbiamo accolti abbastanza. Ma contestiamo ancora di più la posizione maroniana dell Europa, incapace di trovare un punto di equilibrio solidale davanti ai grandi fenomeni migratori, con la Francia che persino chiude il confine a Mentone. E il famoso progetto del ricollocamento slitta a settembre: troppe le divisioni. Ma l individualismo europeo ha dato in settimana un altro cattivo segnale: l approvazione di una risoluzione (non vincolante) sulla cosiddetta parità di genere, chiedendo ai governi di garantire l uguaglianza alle famiglie monoparentali e la genitorialità Lgbt. Una risoluzione intrisa dall ideologia del gender definita colonizzazione ideologica da papa Francesco. 341 i sì (socialisti con il Pd italiano, liberali, sinistra comunista e verdi), 281 i no (popolari, conservatori britannici, destra). Tra parentesi, diamo atto a Luigi Morgano del Pd (segretario Fism) di aver votato contro. In questo caso la Lega di Salvini ha difeso fortemente la famiglia. Non così il Pd del ministro Renzi! La difesa della omogenitorialità, affermata per la prima volta in modo così esplicito scrive Carlo Cardia su Avvenire è in totale contrasto con i diritti fondamentali riconosciuti ai minori. Per la Dichiarazione internazionale dei diritti del fanciullo del 1959 il fanciullo deve essere sotto le cure e la responsabilità dei genitori. Il bambino in tenera età non deve essere separato dalla madre. (...) È difficile immaginare un documento che neghi più radicalmente il sostegno ai più deboli, i diritti fondamentali dell infanzia e sia in così netto contrasto con le Carte dei diritti umani. E il segretario Cei Galantino: Come credenti cattolici e cittadini italiani, è fuor di dubbio la nostra contrarietà alla proposta di legge Cirinnà e a ogni tentativo di equiparazione di forme di convivenza con la famiglia costituzionale. Messaggio che va anche al nostro Consiglio comunale che torna a voler anticipare la legge di Stato per equiparare le convivenze al matrimonio. Il 20 giungo a Roma si terrà una grande manifestazione organizzata dal comitato Difendiamo i nostri figli contro l ideologia del gender che attraverso le scuole tenta di cancellare il concetto di identità sessuale legata al dato biologico, spacciandola come variabile culturale e a difesa della famiglia esautorata dal suo ruolo costituzionalmente garantito di educare i propri figli (leggi in Dobbiamo essere tutti uniti! pagina 28 Camisano- Romano d. L. Inaugurata la bretella per la Brebemi Scca, Società calore, ceduta a Lgh L operazione perfezionata ieri. Linea Gestioni si rafforza consequenziali nel consiglio comunale cittadino chiedendo equo costo all utenza e l utilizzo di impianti tecnologici che migliorino le condizioni ambientali; e i 5 Stelle, che reclamano coerenza con la mozione Rifiuti zero approvata all unanimità dall assemblea consiliare di aula degli Ostaggi, ma che sembra ignorata nel bando non prevedendo incentivi a ditte senza un inceneritore. Nel frattempo però Linea Gestioni che sta gestendo la raccolta rifiuti nel Cremasco si rafforza in Lgh con l acquisizione, nei primi giorni della settimana entrante, dei rami d azienda d igiene urbana di Aem Cremona e Astem di Lodi. Posizionando come unica realtà nella holding, che già dal prossimo 1 luglio servirà oltre 120 Comuni per un totale di 600 mila abitanti. Con questa operazione sottolinea il direttore Primo Podestà Linea Gestioni si propone come soggetto ancor più solido a stare sul mercato e maggiormente in grado di mettere sul tavolo dei Comuni soci soluzioni di sviluppo futuro interessanti, mutuando nuovi affidamenti. E nel ribadire la forte determinazione con cui la società sta conseguendo positivi risultati in termini di qualità ed efficacia del servizio, esprime l auspicio di riuscire a riportare a casa anche Biofor di Castelleone l impianto di trattamento della frazione organica della raccolta differenziata, in società con alcune aziende agricole della zona per poter sinergizzare e quindi risparmiare.

2 2 informazione pubblicitaria SABATO 13 GIUGNO 2015 TUTTI A TAVOLA Non di solo pane vivrà l uomo Con una storia che nasce cinquant anni fa, caratterizzando da diverse generazioni l estate dei più piccoli, il Grest racconta la profonda volontà che le comunità cristiane rivolgono nell attenzione e nella cura verso i bambini e i ragazzi, facendo nascere la possibilità di educare i più piccoli a creare relazioni vere d amicizia e di fiducia. Sperimentando i valori della gratuità, del servizio, della testimonianza, le comunità, quella piccola del Grest insieme a quella più grande della Parrocchia, vivono con forza la grande dimensione della Fede e della preghiera. Anche quest anno, tutto è pronto per una nuova esperienza estiva che possa riempire di gusto le giornate dei nostri oratori. Non resta che accogliere l invito! La disponibilità e il desiderio di esserci sono i primi passi verso un esperienza di condivisione in cui prima di tutto siamo chiamati a prendere parte da ospiti: sedere alla tavola del Grest è frutto di un invito che ci è stato rivolto da qualcuno che tiene in modo particolare a noi e che ha preparato appositamente un posto nel quale potersi L ASSOCIAZIONE e incontrare. Come vuole la tradizione, non ci limiteremo semplicemente ad accettare, ma abbiamo sempre il desiderio di ricambiare l invito con un dono. Ebbene, al Grest il dono più bello è il nostro impegno e la nostra partecipazione, il nostro tempo offerto in modo gratuito perché tutti possano mangiare, non solo pane ma anche buone relazioni. La metafora del Grest come tavola imbandita vuole sottolineare il suo essere occasione propizia per generare comunità nella quale bambini e ragazzi, adolescenti e adulti, sacerdoti e laici possano vivere insieme una quotidianità capace di aprire sguardi nuovi e lasciare il segno indelebile di una cura ricevuta. Apparecchiare e sparecchiare, mettersi a tavola e sedere, spezzare il pane e versare il vino, mangiare in un fast food oppure intrattenersi in un ricevimento: nessun atto è così istintivo, spontaneo, scontato, irriflesso come il mangiare e nessun altro atto può essere così ricercato e bisognoso di un pensiero forte affinché possa riuscire nei A tavola con il Grest! suoi intenti. Ma soprattutto non possia- mo nel tema del Grest non riconoscerlo! nessun atto è così capace di dire bene e fino in fondo chi è l uomo. Vale proprio l adagio - non così antico ma certamente qualche volta sentito che dice: Dimmi come mangi e ti dirò chi sei!. Addirittura possiamo azzardare che l esperienza del mangiare e noi cristiani non siamo certamente fuori luogo nel dirlo! è anche un esperienza profondamente spirituale. Proprio perché la spiritualità deve avere a che fare con la vita, altrimenti rischia di restare un semplice esercizio di retorica. Provando a cambiare sguardo ci potremmo accorgere che il mangiare è occasione di incontro con il Mistero della Vita che sostiene ma, allo stesso tempo chiede una continua conversione della mente e del cuore. Come? Una certezza! Che anche Dio si è avvicinato a questa dimensione dell esistenza e ne ha fatto il suo punto di forza. Cos altro è l eucarestia se non questo? Ovvero l esperienza di un Dio che per incontrare l uomo fa sua l esperienza del mangiare? E mentre così ci sostiene, ci provoca anche ad una messa in PROPOSTE E FESTE DIOCESANE discussione di chi siamo e dove vogliamo andare. Il mangiare quindi. Il mangiare sarà il tema che accompagnerà l estate dei nostri oratori. L orientamento non nasce a caso ma arriva già anni fa quando si decise di raccogliere un altra sfida che l estate 2015 porta con sé: l evento di portata mondiale che risponde al nome di EXPO e che si concentra proprio sul tema del mangiare. Evocativo il titolo: Nutrire il pianeta. Energia per la vita ; così come il titolo che la Santa Sede ha dato al suo padiglione: Non di solo pane. Il Grest possa essere una grande festa cui tutti possano sentirsi invitati e accolti, non dimenticando il Signore Gesù che ha scelto un banchetto come luogo privilegiato dell incontro con ciascuno di noi e il pane come nutrimento per la nostra vita. La proficua collaborazione con la Banca Popolare di Crema e attraverso l Associazione Popolare Crema per il Territorio ha permesso di mantenere il tradizionale sostegno economico ai grest parrocchiali grazie a un sostanzioso contributo per l acquisto delle magliette per i bambini. Il Servizio per la Pastorale Giovanile e degli Oratori ha ringraziato pubblicamente consegnando una maglia simbolica a Piero Ferrari, responsabile sviluppo della Banca Popolare di Crema, durante una conferenza stampa organizzata ieri presso il Centro Giovanile San Luigi. Oltre a questo verrà distribuito durante le feste diocesane un coupon dove ogni ragazzo potrà prenotare gratuitamente il diario per il prossimo anno scolastico prodotto dal gruppo Banco Popolare in collaborazione con Smemoranda. A ogni oratorio verrà inoltre regalata una copia del romanzo dei Promessi Sposi primo volume di una raccolta promossa dal gruppo bancario denominata Biblioteca Popolare con lo scopo di salvaguardare e condividere l importanza del patrimonio culturale del nostro paese attra- verso i suoi autori e le loro opere. Il Grest è iniziato con la presentazione del tema e degli obiettivi nelle sei zone pastorali della nostra diocesi lo scorso aprile. Successivamente è stato programmato il corso di formazione per i coordinatori dei Grest parrocchiali che ha visto coinvolti una sessantina di ragazzi. A maggio, invece, è stata lanciata una delle novità del 2015: animastyle, il percorso di formazione diocesano dedicato agli animatori. Piatti forti sono le proposte delle feste diocesane per il Grest 2015 organizzate dal Servizio per la Pastorale Giovanile e della nostra diocesi. Pesce fuor d acqua è la festa programmata per giovedì 25 e venerdì 26 giugno in collaborazione con la Piscina di Crema per bambini e animatori. Oltre al classico bagno è prevista l animazione e la presenza di alcuni gonfiabili per far divertire i più piccoli ma anche i più grandi. Il giorno seguente è il turno di Grest bull: Energy Day, la festa animatori nel formato tornei e sfide fra parrocchie. Sono previsti tornei di calcio, pallavolo, calcio saponato e sfide singole sul percorso wipe-out sulle stile dei giochi senza frontiere. Sabato 4 luglio è prevista, sempre per gli animatori, la giornata denominata Cantucci&Vinsanto in cammino sui luoghi di don Bosco per conoscere questo Santo e i luoghi dove è nato l oratorio. ESTATE DI CARITÀ 2015 Cibo per tutti Anche quest anno in collaborazione con Caritas diocesana proponiamo all interno del periodo del Grest l iniziativa Estate di Carità, un occasione per rendere ogni bambino, ragazzo, animatore e ciascuna comunità parrocchiale, protagonista di carità! L iniziativa di quest anno prevede che le zone pastorali siano gemellate con un continente, attraverso cui approfondire una tematica legata al cibo e ai temi della campagna. Una sola famiglia umana, cibo per tutti, è compito nostro lanciata da Caritas Internazionalis in occasione di Expo Milano 2015 per promuovere la raccolta di alcuni alimenti provenienti o utilizzati nel continente in favore dei servizi alimentari della Caritas diocesana. L attività proposta prevede un percorso in 4 step che può essere vissuto in più momenti all interno del Grest (CaritasTime) o in un unica giornata dedicata alla carità (CaritasDay). I passi sono i seguenti. DIRE per approfondire e conoscere il tema della carità e del cibo a partire dal continente e dal problema che è stato affidato alla zona. FARE per osservare il proprio territorio, scoprire i poveri che lo abitano e come le nostre Caritas parrocchiali li accompagnano. PARTECIPARE per coinvolgere i ragazzi nella promozione di una raccolta alimentare. PER NUTRIRE IL PIANETA con la consegna degli alimenti raccolti alla Caritas Diocesana. Info su e

3 In primo piano SABATO 13 GIUGNO 2015 A Offanengo la Festa dei popoli! 3 di GIORGIO ZUCCHELLI La Festa dei popoli! Alla grande, tra amicizia, profumi di cibi e suoni dal mondo. La bella iniziativa organizzata ogni anno dall Ufficio Migrantes della diocesi che raduna tante persone provenienti da diverse parti del globo e anche di diverse religioni, presenti oggi nel nostro territorio, per un pomeriggio insieme, per conoscersi, pregare, far festa e gustare insieme i prodotti tipici di ogni popolazione. Domenica l appuntamento era all oratorio di Offanengo, per la settima edizione dell iniziativa (lo scorso anno è stata organizzata a Santa Maria). Numerose le etnie presenti: africani, sudamericani, slavi (romeni, polaccchi e anche ucraini); e diverse anche le religioni, dagli ortodossi dell Est, ai musulmani, ai cattolici di rito orientale. Molti naturalmente anche i cremaschi che hanno voluto solidarizzare. Contorno della festa il bellissimo e nuovissimo oratorio di Offanengo, che ha accolto tutti i partecipanti sotto il portico esterno e nei campi da gioco il pomeriggio, e alla sera nell auditorium. Quest anno si sono volute proporre infatti due iniziative nuove, una sportiva con partite a calcetto, a beach volley e a pallacanestro; una culturale con un monologo teatrale Popolo in movimento dell affermato attore africano Péegase Ekamba Bessa che alle ore ha fatto riflettere sul tema della migrazione. La giornata è iniziata alle ore 15 con l accoglienza; mezz ora dopo una preghiera interreligiosa per la pace. Dalle 16 alle Musica dal mondo organizzata dalle varie comunità straniere. Tre i complessi che si sono esibiti scatenando i presenti, stranieri e italiani ( Non stiamo facendo uno spettacolo ha detto un giovane africano invitando tutti sulla pista ma vogliamo ballare tutti insieme! ): uno di musiche slave, uno africano e uno latino americano. Molto simpatico vedere i balli sotto il portico dell oratorio, spontaneamente sollecitati dalla musica. Scatenati quelli africani con le loro particolari movenze, al ritmo dei djembe (tamburi a forma di calice) suonati da tre giovani. Il primo gruppo è stato rappresentato da una cantante solista accompagnata da una pianola; il secondo da un complesso formato appunto da tre suonatori di djembe e due cantanti. Molto simpatico il terzo gruppo con tre suonatori e un cantante in costumi sudamericani e vistosi sombrero, neri i primi tre e bianco il quarto. Alle 17.30, Cibi dal mondo. Ogni gruppo etnico ha aperto i contenitori offrendo a tutti delizie della propria terra. È stato davvero un leccarsi i baffi, gustando cibi di ogni tipo. Intanto nei campi da gioco i giovani di diverse popolazioni si sfidano a calcetto... e in un angolo del prato un gruppo di musulmani recitava la preghiera del pomeriggio, guidati da un imam. Migranti e rifugiati afferma la commissione diocesana non sono solo un problema da affrontare, ma un fratello e una sorella da accogliere, rispettare e amare, un occasione che la Provvidenza ci offre per contribuire alla costruzione di una società più giusta, una democrazia più compiuta, un Paese più solidale, un mondo più fraterno e una comunità cristiana più aperta, secondo il Vangelo. Galleria fotografica in Nelle foto, i gruppi musicali che hanno allietato il pomeriggio di domenica scorsa (quello messicano, la cantante slava e quello africano), i balli sotto il portico dell oratorio fra stranieri e cremaschi, i prelibati cibi preparati per l occasione e alcuni gruppi di stranieri. Qui a destra, i partecipanti alla sfida del calcetto e a sinistra (nel testo) una simpatica famigliola di origine africana PREGHIERA, BALLI, CIBI TIPICI DEI DIVERSI CONTINENTI, SPORT, SPETTACOLO TEATRALE E TANTA AMICIZIA PER INTEGRARSI materassi SCOTLANDWOOL DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE - 50 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO reti e doghe guanciali CASALE CREMASCO - VIA CAMISANO, Superdiscount poltrone relax Vieni a scoprire la qualità... I nostri prezzi ti stupiranno! Propone a prezzi SCONTATI Materasso a molle 80X X Materasso a molle BOX 160x Materasso ONDAMEMORY aloe vera sfoderabile 160X Aperto dal lunedì al sabato. Orari: e Affrettati solo fino ad esaurimento scorte PROMOZIONE MATERASSO modello Gardenia in memory, sfoderabile, traspirante, 3D SINGOLO 80X ,00 MATRIMONIALE 160X ,00 Solo fino a esaurimento scorte POLTRONA RELAX Poltrona imbottita costruita con una struttura interna in massello di abete multistrato e faggio. Dotata di due motori con l alzata dei piedi e dello schienale indipendenti PROMOZIONE 680,00 Rete in faggio motorizzata a 5 snodi + materasso Magnolia in memory, sfoderabile, traspirante 3D + cuscino memory 80X190 cm 525,00

4 Dall Italia e dal mondo 4 SABATO 13 GIUGNO 2015 IL PAPA A SARAJEVO L alfabeto della pace di Francesco IL SUO MAI PIÙ LA GUERRA RISUONA NELLO STADIO DI KOSEVO DOVE CHIEDE DI NON ESSERE PREDICATORI DI PACE, QUANTO PIUTTOSTO OPERATORI DI PACE, CIOÈ COLORO CHE LA FANNO L arrivo del Santo Padre a Sarajevo: saluta un gruppo di bambini ed è acclamato dalla folla di DANIELE ROCCHI Dopo la A di Albania la B di Bosnia, l alfabeto del dialogo e della pace di Papa Francesco si arricchisce della tappa di Sarajevo. Undici ore di visita nei Balcani e cinque discorsi per incoraggiare la minoranza cattolica locale, per ribadire la necessità di praticare la pace e la giustizia, e l urgenza di promuovere la riconciliazione e il dialogo tra le religioni. Ma se in Albania Francesco si è misurato con una realtà più omogenea, le diverse confessioni condividono, infatti, la stessa appartenenza etnica e hanno conosciuto la medesima persecuzione comunista, in Bosnia la situazione è diametralmente opposta. La guerra del è stata di fatto congelata dagli accordi di Dayton del 1995 che hanno sancito la divisione del Paese su base etnica e religiosa, rallentandone lo sviluppo, la crescita sociale e economica e soprattutto la riconciliazione. Tante ferite ancora aperte che hanno trasformato Sarajevo, che ha perso la sua immagine da cartolina con la sinagoga, moschea e cattedrale, tutte vicine. Sulle rive del fiume Miljacka le divisioni si sentono forti e il Papa è venuto come pellegrino di pace e di dialogo. Francesco si è detto lieto di vedere i progressi compiuti nel post guerra, però è importante non accontentarsi di quanto realizzato e cercare di compiere passi importanti per rinsaldare la fiducia e accrescere la mutua conoscenza e stima. Un processo che deve coinvolgere la Comunità internazionale, Ue in testa. La Bosnia ed Erzegovina ha detto ai tre membri (croato, serbo e bosgnacco) della Presidenza Tripartita è infatti parte integrante dell Europa. I suoi successi e i suoi drammi si inseriscono a pieno titolo nella storia europea e sono un serio monito a compiere ogni sforzo perché i processi di pace avviati diventino sempre più solidi e irreversibili. Ancora dai Balcani Bergoglio grida contro la barbarie di chi vorrebbe fare di ogni differenza l occasione e il pretesto di violenze sempre più efferate, opponendo a queste i valori fondamentali della comune umanità, valori in nome dei quali si può e si deve collaborare, costruire e dialogare, perdonare e crescere, permettendo all insieme delle diverse voci di formare un nobile e armonico canto, piuttosto che urla fanatiche di odio. E IL PAPA INVOCA IL DIALOGO TRA LE RELIGIONI Sotto il gigantesco Cristo ligneo, posto sull altare dello stadio Kosevo, davanti a 65mila persone, Francesco ripete le parole che furono di Giovanni Paolo II nella sua visita in Bosnia del Con tutta la loro triste attualità. Nel mondo è in corso una sorta di terza guerra mondiale combattuta a pezzi, c è chi questo clima vuole crearlo e fomentarlo deliberatamente, in particolare coloro che cercano lo scontro tra diverse culture e civiltà, e anche coloro che speculano sulle guerre per vendere armi. Ecco allora il mandato tratto direttamente dalle Beatitudini: Beati gli operatori di pace. Ma non limitarsi a essere predicatori di pace, ma essere operatori di pace, cioè coloro che la fanno. Fare la pace è un lavoro artigianale che richiede passione, pazienza, esperienza, tenacia e soprattutto giustizia. E la vera giustizia è fare a quella persona, a quel popolo, ciò che vorrei fosse fatto a me, al mio popolo. L esatto opposto di ciò che è accaduto in Bosnia come hanno testimoniato tre consacrati nell incontro con il clero e i religiosi in cattedrale. Picchiati, abusati, torturati, ridotti in fin di vita, massacrati per il loro abito e la loro fede. Un racconto dettagliato di sofferenze che ha colpito molto il Pontefice che ha voluto rispondere: Questa è la memoria del vostro popolo e un popolo che dimentica la sua memoria non ha futuro. Oggi hanno parlato in tre, ma in tanti hanno sofferto come loro. Non avete diritto a dimenticare la vostra storia, non per vendicarvi ma per fare pace. In questo percorso di riconciliazione le religioni hanno un ruolo importante rivendicato da Bergoglio e che coinvolge non solo i leader ma tutti i credenti. Il dialogo interreligioso è una scuola di umanità e un fattore di unità che aiuta a costruire una società fondata sulla tolleranza e il mutuo rispetto ma non può limitarsi solo a pochi, ai soli responsabili delle comunità religiose, ma dovrebbe estendersi a tutti i credenti, coinvolgendo le diverse sfere della società civile. Siamo consapevoli che c è ancora tanta strada da percorrere: non lasciamoci, però, scoraggiare dalle difficoltà e continuiamo con perseveranza nel cammino della riconciliazione. Un invito ripetuto ancora nell ultimo incontro, con i giovani, la prima generazione del Dopoguerra, i fiori di una primavera che vuol andare avanti e non tornare alla distruzione e alle cose che ci rendono nemici. Lavorate per la pace tutti insieme ha detto il Papa prima di salire sull aereo che lo riportava a Roma che questo sia un Paese di Pace. La pace si costruisce insieme, musulmani, ebrei, ortodossi e cattolici. Tutti siamo fratelli, tutti adoriamo un unico Dio. IO HO 5 PORTE AL IO HO PREZZO 5 PORTE DI 3 E AL IL NAVIGATORE PREZZO DI 3 E IL IN NAVIGATORE OMAGGIO. IN OMAGGIO. PURE IO. PURE IO. XXXXXX XXXXXX PER LE CITY CAR TOYOTA, GLI OPTIONAL NON SONO OPTIONAL. Clima, sistema multimediale touchscreen e telecamera posteriore. E solo a giugno, 5 porte al prezzo di 3 e navigatore in omaggio. PER LE CITY CAR TOYOTA, GLI OPTIONAL NON SONO OPTIONAL. GAMMA CITY CAR DA 100 AL MESE. TAEG 7,23%. E LE RESTITUISCI QUANDO VUOI. Clima, sistema multimediale touchscreen e telecamera posteriore. E solo a giugno, 5 porte al prezzo di 3 e navigatore in omaggio. GAMMA CITY CAR DA 100 AL MESE. TAEG 7,23%. E LE RESTITUISCI QUANDO VUOI. BIANCHESSI AUTO Xxxxxx (XX) Xxx Xxxxxxx xx, XX - Tel. XXX XXXXX Concessionaria esclusiva per Cremona, Crema e provincia CREMONA - Via Castelleone, Tel Fax MADIGNANO - Via E. Mattei, 2 (Zona Mercatone Uno) - Tel Fax Xxxxxx (XX) Xxx Xxxxxxx xx, XX - Tel. XXX XXXXX xxxxxxx.toyota.it bianchessiauto.toyota.it xxxxxxx.toyota.it Esempio di finanziamento su AYGO x-play 1.0 5p. Prezzo di vendita Anticipo rate da 100. Valore Futuro Garantito dai Concessionari aderenti all iniziativa pari alla Rata finale di (da pagare solo se si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto). Durata del finanziamento 48 mesi. Copertura Furto e Incendio, Garanzie accessorie RESTART e Kasko, Protezione Persona, disponibili su richiesta. Spese d istruttoria 250. Spese di incasso e gestione pratica 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo 16. Importo totale finanziato Totale da rimborsare 9.000,50. TAN (fisso) 4,90%. TAEG 7,23%. Salvo approvazione Toyota Financial Services. Fogli informativi, SECCI e Programma PAY PER DRIVE AYGO disponibili in Concessionaria. Offerta valida fino al 30/06/2015 solo su versioni benzina. Sistema multimediale touchscreen e navigatore non disponibili sulle versioni AYGO x-cool e Yaris Cool. Immagini vetture indicative. Valori massimi AYGO: consumo combinato 23,8 km/l, emissioni CO 2 97 g/km. Valori massimi Yaris: consumo combinato 19,6 km/l, emissioni CO g/km. Esempio di finanziamento su AYGO x-play 1.0 5p. Prezzo di vendita Anticipo rate da 100. Valore Futuro Garantito dai Concessionari aderenti all iniziativa pari alla Rata finale di (da pagare solo se si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto). Durata del finanziamento 48 mesi. Copertura Furto e Incendio, Garanzie accessorie RESTART e Kasko, Protezione Persona, disponibili su richiesta. Spese d istruttoria 250. Spese di incasso e gestione pratica 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo 16. Importo totale finanziato Totale da rimborsare 9.000,50. TAN (fisso) 4,90%. TAEG 7,23%. Salvo approvazione Toyota Financial Services. Fogli informativi, SECCI e Programma PAY PER DRIVE AYGO disponibili in Concessionaria. Offerta valida fino al 30/06/2015 solo su versioni benzina. Sistema multimediale touchscreen e navigatore non disponibili sulle versioni AYGO x-cool e Yaris Cool. Immagini vetture indicative. Valori massimi AYGO: consumo combinato 23,8 km/l, emissioni CO 2 97 g/km. Valori massimi Yaris: consumo combinato 19,6 km/l, emissioni CO g/km.

5 SABATO 13 GIUGNO 2015 In primo piano 5 Il National day della Santa Sede NON DI SOLO PANE: TRA FEDE E MONDO IL DIALOGO SI FA SERRATO CELEBRATO GIOVEDÌ CON UN CONFRONTO A PARTIRE DAI TEMI TRATTI DALLA BIBBIA. RICHIAMATE LE NECESSITÀ CONCRETE DELL UMANITÀ. SOTTOLINEATA LA DIMENSIONE TRASCENDENTE DELLA VITA. AL CENTRO DELLE DISCUSSIONI LA LOTTA ALLA FAME E L EQUA RIPARTIZIONE DEI BENI di GIANNI BORSA Due reciproche, pungenti eppure necessarie spine nel fianco : la Chiesa per Expo e viceversa. C è interazione tra l evento-expo e, al suo interno, la presenza della Chiesa cattolica. Il padiglione della Santa Sede e gli eventi promossi in collaborazione con la Cei e la diocesi di Milano servono a porre interrogativi essenziali che nascono e ruotano attorno al tema di fondo, Nutrire il pianeta, energia per la vita : perché la fame? Quale diritto al cibo? Come condividere con equità le ricchezze del pianeta? Come assicurare a tutte le donne e gli uomini i mezzi necessari per vivere e avere piena dignità? Al contempo una Chiesa che si mette in ascolto per essere veramente esperta in umanità non può che cogliere le inquietudini del nuovo millennio, la crisi antropologica che è anche spirituale. Il National Day della Santa Sede all Esposizione universale di Milano ha messo ancora una volta la Chiesa di fronte al mondo e il mondo davanti a tutto l uomo, concreto e aperto al trascendente. NON DI SOLO PANE Il primo a esplicitarlo è stato il cardinale Gianfranco Ravasi, commissario generale della Santa Sede per l Expo, che ha parlato di una presenza sobria della Chiesa, con un padiglione e una serie di iniziative indirizzati a porre degli interrogativi. Non di solo pane e Dacci oggi il nostro pane quotidiano sono i temi tratti dalla Bibbia che caratterizzano la presenza ecclesiale nell area di Rho-Fiera: frasi che suscitano una moltitudine di domande, sulla fame, sugli scarti, sugli stili di vita, sui problemi causati dal consumo degenerato e dallo sfruttamento della terra, sulla necessità di globalizzare la solidarietà cui ci richiama papa Francesco. Ci si siede a tavola ha poi specificato Ravasi incontrando i giornalisti e da una parte c è il nord del pianeta che ha una favolosa abbondanza di beni da consumare e il cui problema è mettersi a dieta; dall altro lato del tavolo il sud del mondo, con poche risorse e l ossessione della povertà. Inoltre, ha aggiunto il cardinale, l uomo ha bisogno di altri nutrimenti: la Parola, la verità, la condivisione, la bellezza, la giustizia, temi che la Chiesa cattolica vuol sottolineare all Expo. INTRECCIO PARADOSSALE Monsignor Giovanni Angelo Becciu, sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato, gli ha fatto eco: Se due miliardi di persone soffrono oggi di malnutrizione, le cause stanno nell assenza di volontà nel condividere, nella speculazione finanziaria, nell esclusione dai processi decisionali. Per questo si rende urgente un profondo ripensamento dei nostri stili di vita che sembrano invece orientati alla globalizzazione della indifferenza: orientare i nostri consumi alle necessità basterebbe già a garantire la sicurezza alimentare per tutti. Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, ha argomentato: Il cibo non è un fatto privato ma sociale e tocca il rapporto dell uomo con Dio e con gli altri. Riflettere sull accesso al cibo e all acqua è LA PARITÀ SCOLASTICA IN ITALIA. NON UN SOGNO MA UN DIRITTO. LA FIDEAE A EXPOTRAINING Con un pressante invito all ottimismo e all unità perché la scuola non ha colori né politici né ideologici e solo uniti si vince, suor Anna Monia Alfieri, presidente Fidae Lombardia, ha concluso, giovedì 4 giugno nel tardo pomeriggio, il Convengo organizzato dalla Fidae presso Expo Training city. Tema dell incontro: La parità scolastica in Italia. Non un sogno ma un diritto. Due i momenti dell iniziativa: un intervento del prof. Pierpaolo Traini, docente all Università Cattolica di Milano sul tema Un sistema scolastico integrato, seguito da un video sulle scuole pubbliche all estero. Nella seconda parte una tavola rotonda guidata dalla giornalista Annalisa Teggi: a dibattere l assessore regionale alla Formazione e al Lavoro Valentina Aprea, la dott.ssa Delia Campanelli, (direttore generale dell Ufficio Scolastico per la Lombardia), l on. Elena Centemero (responsabile per la scuola e l università di Forza Italia), l on. Gianluigi Gigli (del gruppo Per l Italia, presidente dall assemblea generale del Movimento per la Vita Italiano), l on. Simonetta Rubinato (Pd, membro della commissione Bilancio della Camera), l on. Luigi Morgano (Pd, deputato al parlamento europeo e segretario della Fism). Il via al Convegno è stato dato da don Stefano Mascazzini, vicepresidente Fidae Lombardia. Ha citato la moglie del presidente americano Roosevelt: Il futuro appartiene a chi vuole realizzare i propri sogni. E la Fidae vuol realizzare quello del piena parità scolastica che, in realtà, è un diritto, in un Paese dove perdurano ancora incomprensibili pregiudizi. La strada comunque dovrebbe essere aperta. Il prof. Traini ha illustrato infatti le motivazioni che devono portare all autonomia in un sistema scolastico integrato che va consolidato, soprattutto dal punto di vista culturale. I perché sono tanti. Innanzitutto i sistemi formativi rispondono al diritto della persona di essere educata secondo la sua personale condizione culturale e sociale: è quanto riconosciuto dal Trattato di Lisbona. Il pluralismo educativo, che sta alla base del sistema europeo, garantisce inoltre la massima flessibilità, favorisce l innovazione e l aggiornamento dei curricoli, il confronto e l emulazione fra le varie realtà scolastiche favorendo la qualità. Ogni scuola che opera in un quadro di valori condivisi, svolge un servizio pubblico e lo Stato da gestore deve trasformarsi solo in regolatore. La tavola rotonda ha rivelato, al di là di qualche diversa sottolineatura, la coincidenza di tante espressioni politiche, stimolate da Annalisa Teggi, verso la realizzazione della parità scolastica. L Affatato ha declinato i numeri delle paritarie in Lombardia (nell anno scolastico , erano con classi e oltre alunni) e ha sottolineato che l autonomia di tutte le scuole (statali e paritarie) è riconosciuta a livello costituzionale e realizza uno dei livelli di sussidiarietà. Lo ha ribadito anche la Centemero che ha sottolineato come sia dura a morire, anche nelle aule parlamentari, la convinzione che pubblico significhi statale. Insomma, un problema culturale esiste ancora, ma noi tutti, qui presenti ha detto lavoriamo per un sistema in cui le scuole statali e paritarie abbiano la stessa dignità. Se introduciamo il costo standard per alunno a finanziamento delle scuole allora si vedrà che le paritarie non portano via soldi alle statali, ma che è esattamente il contrario. Sulla stessa lunghezza d onda l onorevole Rubinato. Da parte sua ha paventato il rischio della statalizzazione totale della scuola. Le paritarie negli anni Settanta erano il 27% del totale, oggi siamo al 14%. E domani? L assessore Aprea, snocciolando numeri e progetti, ha illustrato come la Regione Lombardia sostiene la scuola paritaria e realizza quella professionale. Potrebbe diventare un modello per tutte le Regioni. Sulla Legge della Buona Scuola ha espresso perplessità. Il dott. Gigli, medico di professione, ha proposto un modello come quello della sanità che ha già superato lo statalismo ed è in grado di offrire servizi diversificati, dove vige davvero libertà di scelta. Anche nella scuola è già stato individuato il costo standard che potrebbe essere dato in capo a ogni alunno per spenderlo dove vuole. È questo lo scenario del futuro? Ce lo auguriamo! Anche perché se la scuola verrà totalmente statalizzata non ci sarà più la garanzia della qualità. A tutti il grazie conclusivo di suor Monia Alfieri per aver avuto il coraggio di sfidare l unità. La pagina più bella della politica di questi tempi ha aggiunto è la lettera dei 44 parlamentari per la parità scolastica, firmata da politici di destra e di sinistra. E l ottimismo di suor Monia promette la realizzazione del sogno! un occasione per ragionare sulle logiche del mercato, l allocazione delle risorse e le disponibilità future. Per questo motivo la Chiesa contribuisce e può contribuire alla lotta alla fame annunciando il Vangelo e la visione dell uomo che ne emerge. Qui una nota suggestiva ed efficace di Bagnasco: Il materialismo va di pari passo con l individualismo e così l altro, il prossimo viene visto solo in funzione di se stessi, con una visione strumentale delle persone e delle relazioni tra le persone. Il presidente Cei ha quindi aggiunto: L assolutizzazione del pane diventa, paradossalmente, la prima ragione della mancanza di pane, e genera egoismo, conflitti, sopraffazioni. CRISI E INTRECCI Il dialogo è serrato e il confronto si allarga: il National Day vede protagonisti, con altrettante sollecitazioni, Giuliano Amato, presidente della Fondazione Cortile dei gentili, e Nicolas Hulot, delegato del presidente francese Hollande per la Conferenza mondiale sul clima che si terrà a Parigi a fine Un ulteriore elemento di analisi e di discussione viene dal cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano: La nostra è una religione incarnata, ma anche singolare : Dio si è giocato con la storia fino in fondo ed è diventato solidale a ogni uomo. È in quest ottica che la Chiesa ha preso sul serio il tema nutrire il pianeta. Vogliamo che da Expo scaturisca un cambio di mentalità. È un lavoro educativo immane che ha bisogno di recuperare il senso tutto dell uomo perché il diritto al cibo non sia solo sulla carta e lo sviluppo dell umanità non si limiti ai beni materiali. Lo intuisce Nicolas Hulot, che rilancia: Fin da quando ho ricevuto l incarico di preparare e seguire la Conferenza sul clima, ho avvertito forte l esigenza di confrontarmi con le Chiese, in particolare con la Chiesa cattolica, esperta in umanità. A suo avviso si tratta di vedere con prismi differenti la realtà e, in particolare, i problemi ambientali, nella certezza dell intreccio profondo tra la crisi ambientale, la crisi antropologica e la crisi spirituale che caratterizzano questa epoca. Le Chiese ricordano all uomo il suo posto nell universo, dice Hulot. Chiesa e Storia, dunque, due positive spine nel fianco. Nelle foto, l intervento del card. Angelo Bagnasco al National Day e i sette partecipanti al dibattito della Fidae Linea Bio Soluzioni per l imballaggio Monouso per feste - eventi PIATTI - BICCHIERI POSATE - TOVAGLIOLI vaschette take-away con coperchio vaschette per fornomicroonde film-pellicola buste sottovuoto

6 Opinioni e commenti 6 SABATO 13 GIUGNO 2015 Genitori Media Bagnolo All Ufficio scolastico regionale, Milano e all ufficio scolastico territoriale, Cremona Il comitato genitori della Scuola Secondaria di primo grado di Bagnolo Cremasco dopo la recente notizia dell eliminazione della cattedra alla professoressa Alessandra Facchi, ha deciso di scrivere questa lettera di protesta, perché togliendo la cattedra ha escluso la possibilità ai nostri ragazzi di continuare con ordine e stabilità il piano di studio della classe 3 che li avrebbe preparati con più sicurezza all inserimento nella scuola superiore. Amareggiati e delusi informiamo che nell anno scolastico 2015/2016 i ragazzi di terza non avranno l insegnante di riferimento, ruolo che la prof. Facchi svolgeva anche mettendosi a disposizione, ascoltando i disagi e i problemi dei ragazzi aiutandoli ad affrontarli in modo sereno e costruttivo. Negli anni scorsi il nostro Istituto ha vantato un gruppo di insegnanti omogeneo e ben preparato assicurando continuità nelle varie materie soprattutto in quelle con più ore. Con la decisione di togliere la cattedra di lettere viene a mancare fiducia e sicurezza, elementi importanti per una scuola come la nostra. Noi genitori ci domandiamo con quale logica si possa garantire continuità didattica se poi vengono fatti tagli assurdi, ingiustificati e poco costruttivi come questo; per i nostri figli vogliamo che gli insegnanti non vengano allontanati per cavilli burocratici che danneggiano non solo una classe ma tutta la scuola. Nel nostro caso viene allontanata un insegnante brava e capace di trasmettere passione e curiosità ai ragazzi garantendo tranquillità in classe. Sappiamo che oramai la decisione di togliere la cattedra nel nostro Istituto è cosa fatta e non possiamo fare nulla, ma con questo scritto speriamo con tutto il cuore che non si ripeta più e che l istruzione venga messa in primo piano e non all ultimo. Il Comitato Genitori di Bagnolo Cremasco e Chieve Registro unioni civili Venerdì 5 si è tenuta la commissione politiche sociali, convocata in seguito alla richiesta di diversi consiglieri di minoranza, pur con posizioni politiche differenti sul tema. La motivazione era quella di poter conoscere l eventuale impatto del Regolamento Unioni Civili su bilancio comunale (ad esempio per effetto del ricalcolo di riduzioni ed esenzioni tributarie quali TARI e TASI) e sull accesso ai servizi a domanda individuale. Non sono mancate dichiarazioni, ormai vecchie, visto il tempo in cui è rimasto sepolto tra le carte della giunta, di consiglieri che indicavano come risultato positivo un diverso accesso ai servizi comunali. D altro canto proprio all art. 3 del regolamento proposto si dice che nell ambito delle proprie competenze il Comune provvede, attraverso singoli atti, a tutelare le unioni civili, al fine di superare situazioni di discriminazione e favorirne l integrazione nel contesto sociale, culturale ed economico del territorio. Naturalmente avevamo richiesto la presenza dell assessore alla partita, visto che in commissione politiche sociali abbiamo affrontato diversi temi riguardanti la regolamentazione dell accesso ai servizi a domanda individuale (scuola materna, nido) o al fondo comunale; il tema case popolari o quello dell applicazione del nuovo ISEE. Non avremmo pensato di trovarci davanti l ASSENZA di qualsiasi rappresentante di giunta, dall assessore ai Servizi sociali, a quello dell Istruzione al sindaco. Eppure la data di convocazione l ha scelta la maggioranza. Qualcuno era in imbarazzo? O non sapeva che dire? Per tentare di giustificarsi i consiglieri di maggioranza ricordano che nella commissione regolamenti dimezzata avevano chiesto di un eventuale ricaduta sui regolamenti comunali, che capiscono esser stata verificata o avvenire automaticamente. Già, ma le minoranze non c erano, data l assenza del numero legale! Poi risulta che, nel revisionare il Regolamento Unioni Civili proposto, nessuno ha interpellato il dirigente preposto ai servizi sociali, che sicuramente conosce sia l esperienza pregressa, che i regolamenti di accesso ai servizi, per verificarne la congruenza e l impatto. Insomma, si va in consiglio senza sapere cosa ne sarà dell impatto del Regolamento rispetto alle richieste d accesso ai servizi o istituti di competenza comunali, né quali Noi genitori e cittadini di Crema chiediamo il rispetto dei doveri e delle procedure istituzionali. Le parole dell assessore all Istruzione, dott. Galmozzi e il modus operandi dell Ufficio Scuola crediamo non abbiano precedenti. La cosa, ancora più grave, che l assessore qualifica la nostra proposta come irricevibile senza addurre alcun motivo. Come mai non parla più di equità? Forse perché la controproposta è equa? Forse perché accogliendo la controproposta le famiglie avrebbero un adeguamento più graduale delle rette? Tale decisione di linea dura comunicata dall assessore ai giornali, mentre i genitori attendevano che la giunta valutasse la controproposta formulata, mette in evidenza una condotta del Comune autoritaria e improvvida che tiene in stallo famiglie, il loro bilancio e il loro bisogno essenziale: la scuola del proprio bambino. Selene Garraffo, presidente dell associazione, denuncia: Atto di deriva autoritaria di una Giunta inadeguata a danno dei piccoli cittadini di Crema e dei servizi educativi. L Associazione Amici del Montessori non ci sta e Selene Garraffo avverte: Noi non arretreremo di un passo perché come genitori abbiamo il dovere di tutelare i nostri figli, la loro educazione e il loro equilibrio. In tutto ciò l Associazione certamente non è sola: sono già 700 coloro che hanno sottoscritto la nostra petizione. I genitori confermeranno le loro iscrizioni al servizio pubblico ma non accettano le tariffe. Daremo corso, se ciò si rendesse necessario e se lo riterremo opportuno, a tutte le azioni, in ogni sede, per ottenere la revoca di una delibera ingiusta e lesiva dei nostri interessi chiedendo il risarcimento del danno patrimoniale e morale. È stato leso palesemente il legittimo affidamento mettendo in difficoltà tutte quelle famiglie che avendo presentato la domanda di preiscrizione a febbraio e che confidavano nelle agevolazioni e nella retta massima di 95 euro, oggi si vedono chiedere un contributo non previsto, dal valore non stimabile per la propria famiglia e certamente non preventivato nel bilancio familiare. E a tutt oggi non preventivabile. Aggiungasi che le famiglie, ad oggi, hanno come alternativa l iscrizione solo ad una scuola privata cambiando il percorso educativo intrapreso, o tenere a casa il bambino a causa della paura di non poter sostenere la spesa. Ma, ciò non avverrà. No, perché tutti noi genitori confermeremo l iscrizione che non si traduce, tuttavia, in un automatica accettazione delle tariffe così come variate nell ultimo mese, ma va letta come la ferma volontà di padri e madri di far esercitare ai figli il diritto di accedere ad un istituto scolastico pubblico nel cui contesto già sono inseriti, accolti e amati. In altri termini, quindi, siamo convinti che i rincari spropositati inseriti dalla giunta siano illegittimi e sicuramente da non imputare all anno scolastico Ma in tutto questo non ci siamo fermati alle critiche ed abbiamo fatto un passo in più e abbiamo cercato, formulando una controproposta, di mostrare un apertura. Ora apprendiamo che non è nemmeno stata presa in considerazione dalla giunta. E ora siamo uniti più che mai. E poiché crediamo fermamente nel dialogo istituzionale, chiederemo al Consiglio di non approvare tale delibera superficiale, avventata ed iniqua, che danneggia le famiglie in difficoltà e le famiglie con più figli frequentanti e che impedisce ai bambini che non hanno una condizione economica familiare agiata di frequentare l asilo Montessori. Noi genitori, non dormiamo sonni tranquilli, a differenza del Sindaco, e ci La penna ai lettori Montessori: no all aumento delle rette siano le situazioni di discriminazione nell ambito di competenza dell ente locale. Ma forse non interessa veramente. Forse non è vero che vogliono togliere discriminazioni: quali se non le hanno analizzate? In che ambito, visto che la validità del regolamento sarebbe limitata ai servizi comunali, non certo ai servizi presenti sul territorio ma di competenza di altre istituzioni? D altro canto il registro unioni civili utilizzerà l iscrizione all Anagrafe della popolazione residente nella medesima famiglia anagrafica; questa fa già fede per la regolamentazione d accesso ai servizi comunali. Conviventi di qualsiasi sesso, età, paese d origine, possono già dichiarare in Comune di essere famiglia anagrafica (dal DPR 223/1989: Art. 4. Famiglia anagrafica: 1. Agli effetti anagrafici per famiglia si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune.) Ecco nuovamente quello che il regolamento è: un puro atto politico che non ha nessun valore reale in assenza di una legge, che la maggioranza sperava arrivasse prima per non far emergere le diverse posizioni in seno alla maggioranza stessa e non assumersi responsabilità. Un regolamento che dimostra come solo scopo quello di puntare a dichiarare l equiparazione sulla carta di matrimonio e convivenza anche tra persone dello stesso sesso. Non è più questione di diritti che non verrebbero né negati né garantiti in più col nuovo Registro: è questione di una posizione culturale che prende sempre più piede in una situazione di sempre maggiore confusione relativistica. Si dovrà semplicemente prender atto di questa situazione o ribadire quello che è il valore anche sociale della famiglia, con le relative assunzioni di responsabilità, per lo sviluppo del Paese? Riteniamo ancora che una politica veramente attenta ai diritti di tutti, non possa prescindere dal mettere in campo azioni a tutela della famiglia, nel rispetto dei singoli. Laura Zanibelli Capogruppo NCD Crema Giornata da pendolare Gentile redazione, ci tengo a raccontarvi la mia storia, la nostra di decine di migliaia di pendolari, che ogni giorno devono raggiungere Milano. Tengo a sottolineare che, nonostante tutto, mi sento sinceramente fortunato. Quella che racconto è una normale e serena giornata di un pendolare lombardo. So di essere fortunato, i trasporti in Lombardia sono un vero gioiello, e di questo ringrazio quotidianamente la buona sorte. Sveglia alle ore 5.40, vivo in un piccolo centro abitato delle campagne cremonesi, a ben 70 km da Milano. Una distanza siderale. I primi otto da percorrere obbligatoriamente in auto per raggiungere la vicina stazione di Castelleone, dispiace che l assessore e la giunta cerchino di distogliere l attenzione dai fatti che sono a corollario di questa vicenda confermati anche dalla riunione della Commissione Bilancio e affari sociali: 1. aumento indiscriminato pari al doppio delle tariffe avvenuto a iscrizioni già chiuse a febbraio con pubblicazione della graduatoria, ampiamente dimostrato, con i fatti, dalla nostra tabella. 2. Aumento tariffario che colpisce le famiglie con redditi bassi ISEE da.0 a 4.000,00 che probabilmente usufruiscono della social cards; da 4.000,00 a ,00 con aumenti pari al doppio da 45,00 a 85,00/120,00 con una retta annuale che passa da 450,00 a 850,00/1.200,00 oltre i costi di refezione scolastica e eventualmente di pre e post orario. 3. Non quantificabile la nuova entrata del Comune, per mancanza di un dato storico di riferimento (affermazioni dell ass. al Bilancio); 4. Nuovo ISEE, non permette di quantificare né l impatto sulle famiglie né l entrata per il Comune (affermazioni dell ass. al Bilancio). Come farà il Consiglio comunale ad approvare la congruità di una variazione in bilancio se l entrata non è certa e determinabile? 5. Costi di fruizione di un servizio educativo essenziale non ancora conosciuti o conoscibili, solo a settembre, dai genitori per impossibilità di effettuare il calcolo e di determinare lo scaglione ISEE di appartenenza, palesemente insita nella domanda di conferma d iscrizione ai genitori, predisposta dal Comune online. 6. Il bilancio previsionale del Comune è stato chiuso in pareggio con l entrata calcolata sulle vecchie rette. Che necessità c era di un aumento per l anno scolastico La Giunta Bonaldi ha bisogno di farsi un tesoretto sulle spalle delle famiglie? 7. I costi dell asilo sono sempre gli stessi da anni. Quali costi dell asilo sono cambiati in aumento in questi due mesi, tali da giustificare un aumento del doppio della retta chiesta ai genitori e una variazione del bilancio comunale? 8. Apertura e dialogo dei genitori con la presentazione di una controproposta ragionevole che non è stata nemmeno discussa in giunta. L associazione insiste che si sta mettendo a rischio un servizio pubblico, il welfare e il rapporto tra amministrazione e cittadini necessario per una proficua tax compliance. Tutto questo in contrasto con il principio di equità, prima di tutto, ma anche di efficienza della spesa pubblica per poter rendere conto ai cittadini di come vengono spese i soldi delle tasse dei cittadini a cui devono tendere le amministrazioni credibili ed affidabili. Crediamo che Amministratori seri e attenti ai bisogni dei propri cittadini avrebbero introdotto solo il nuovo ISEE, prudenzialmente, chiedendo a tutti i genitori di presentarlo in modo da poter costruire uno storico certo per l anno prossimo così da quantificare in modo puntuale su dati certi l entrata complessiva della manovra fiscale per l anno successivo. Certi che tutto ciò sia colto dal Consiglio Comunale e dal buon senso dei suoi consiglieri chiederemo, insieme al Comitato di gestione, un incontro con il Presidente del Consiglio Comunale e dei suoi capigruppo per rappresentare perplessità, sia di metodo che di merito, rispetto all operato della giunta comunale e del suo rigetto di ogni forma di dialogo con i genitori. Associazione Amici del Montessori Chateau Lion per gli amici. Ora è estate, quindi siamo particolarmente fortunati, dato che il treno 10451, incrociante con il nostro sarà probabilmente in orario o quasi. E sì, perché fino a Treviglio la linea è a binario unico. Siamo fortunati, perché d estate non gelano i passaggi a livello e fortunati perché non c è nebbia fitta. Dato che siamo fortunati arriviamo a Milano Lambrate con soli due minuti di ritardo, in inverno non è così, soprattutto per chi, con il treno successivo, pensa di raggiungere Porta Garibaldi: la sosta di 10 minuti nella stupenda Villapizzone, in attesa di entrare alla stazione capolinea, è garantita. Siamo fortunati, non piove molto quest anno, quindi la linea 2 della metropolitana, sei fermate fino a Garibaldi, non avrà problemi, e non saremo costretti ai doppi trasbordi per la chiusura della linea a causa dell esondazione del Seveso. La fortuna recentemente mi ha donato la linea 5 fino alla fermata Domodossola, nell attesa dell apertura della fermata Gerusalemme. A proposito, sabato scorso era prevista l apertura della fermata Cenisio, tutto pronto, anche la cartellonistica, anche i messaggi a bordo: Prossima fermata Cenisio, next stop Cenisio. Sì, perché Expo ci ha elevati al bilinguismo. Arrivati a Cenisio un altro annuncio: Questo treno non ferma a Cenisio. Già, perché in realtà aprirà il 20 giugno. Speriamo che nessuno dei turisti capisca né l italiano né l inglese. Ore Sono fortunato, già in ufficio in sole due ore dall uscita di casa. La fortuna si ripete al rientro, soprattutto in queste giornate calde. Linea 5 ha esordito con temperature a bordo polari, a fine aprile. Ora l aria condizionata, su questo nuovissimo gioiello sigillato, quasi pressurizzato, non c è più, su quasi nessun treno da un paio di settimane. Si sa, l aria condizionata fa male, bene fanno invece i profumi dei poveri turisti di rientro da Expo. Se siamo fortunati a Porta Garibaldi risaliremo i venti metri con le scale mobili. Se oggi funzionano, già, poiché la metropolitana è nuova è corretto che una di queste meraviglie non funzioni da due settimane, con un cartello che si scusa per la sosta programmata. Simpatici, ma la manutenzione programmata di un Airbus A380 o di un ETR500 forse dura meno. Dato che siamo fortunati, ho il treno da Porta Garibaldi, ore 18.36, l ultimo. Già, perché è noto che in campagna andiamo a dormire con le galline, quindi altri treni diretti successivi sarebbero perfettamente inutili. Vietato fare ironia chiedendosi retoricamente perché si usi tanto l auto! Con un pizzico di fortuna il treno parte alle 18.40/18.42, sosta di qualche minuto appena usciti dalla stazione, passaggio dalla mitica Villapizzone e poi, via, verso Lambrate, dove giungeremo forse alle 19.05/ Mezz ora, da Porta Garibaldi a Lambrate. Perché? Me lo chiedo da anni. COSÌ NON VA COSÌ NON VA COSÌ NON VA COSÌ NON VA La fotografia a lato, che ci giunge da un lettore, testimonia l atto di inciviltà avvenuto presso il piccolo cimitero di Torlino Vimercati-Azzano. Andando a far visita ai miei cari ho visto che qualcuno che aveva appena tagliato la siepe di casa aveva abbandonato gli scarti del verde nel parcheggio del camposanto, ma anche una staccionata in plastica, ci dice l abbonato. Segnaliamo l accaduto, ennesimo episodio deplorevole nel territorio cremasco. Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l ambiente in cui viviamo. Sono fortunato, perché ho imparato che su questo treno, solo la prima carrozza ha l aria condizionata funzionante, sulle altre quattro schiattano di caldo. Ma la giustizia divina esiste, o quanto meno esiste la democratica giustizia del pendolare, che rende tutti ugualmente fortunati: inizia a piovere, e dalle guarnizioni dei finestrini entra copiosa l acqua, minacciando il mio portatile e costringendo diverse persone ad abbandonare i posti per non aprire gli ombrelli porterebbe sfortuna. Ore 20.04, finalmente a Chateau Lion. Ancora una volta fortunati. Ancora una volta oggi quattro ore di fortuna. Ancora una volta mi chiedo se 107 al mese, uno stipendio all anno, siano tante o poche per una simile fortuna. Attilio Nova Carissimo, sabato 13 saremo in piazza Duomo a partire dalle ore 15 per firmare la nostra petizione e condividere l impegno. CPC Comitato Pendolari Cremaschi La Buona Scuola? Improvvisazione e disorientamento. Sono questi i due sentimenti che emergono nel leggere il testo del disegno di legge sulla scuola arrivato al Senato dopo la sua approvazione alla Camera. Porta il numero 1934 ed è un testo enorme (quaranta pagine) per una legge che dovrebbe essere prima capita ed assimilata non solo dai docenti e dai non docenti ma in primo luogo da studenti e famiglie. Le leggi devono essere chiare e semplici ma questa non lo è assolutamente. È un testo lungo e in larga misura, anche già direttamente applicabile a prescindere dai decreti esecutivi. Ad esempio i dirigenti scolastici dovrebbero predisporre (art. 2, comma 16)) un piano triennale (dell offerta formativa), programmando attività e prenotando risorse già all inizio del prossimo settembre; è appunto questa fretta e la corrispondente indeterminazione di procedure e di modalità che preoccupano tutti, oltre all assegnazione ai dirigenti stessi di compiti impropri, approssimativi, non necessari, proponibili solo eventualmente in piccoli contesti sperimentali per vederne gli effetti nella pratica. Non ha nessun senso né politico né organizzativo imporre al sistema scolastico, già gravato da un carico burocratico inaccettabile, nuovi e insostenibili compiti che porterebbero a un sicuro e chiaro disastro. Se poi si pensa che i dirigenti scolastici dovrebbero nominare i docenti prendendoli da elenchi complicati, con procedure che comportano rischi di irregolarità interminabili e un contenzioso inarrestabile ci si pone la domanda: ma chi ha voluto una simile operazione? Per quale finalità? E poi, se tale legge dovesse malauguratamente essere approvata nel fervore (sospetto) di un potenziamento dell autonomia per cui il dirigente sceglie i docenti, per quale ragione lo stesso dirigente non può scegliere anche il direttore dei servizi e anche il resto del personale che sono soggetti molto importanti e decisivi per il funzionamento corretto delle scuole? Si vuole forse con questa distinzione, favorire in apparenza l autonomia del dirigente mettendogli poi magari alle costole una struttura amministrativa ancora direttamente gestita dalla struttura burocratica che di autonomia non vuol neanche sentirne parlare? E poi di quale scuola nuova o buona scuola o scuola dell autonomia si parla quando su circa scuole esistenti, verso settembre di questo anno si prevedono circa presidenze scoperte per essere assegnate in reggenza a presidi titolari altrove? Si pensa forse che i presidi reggenti riescano nei fatti a gestire correttamente due scuole? Assurdo! Ma il legislatore conosce il lavoro di direzione di una scuola? Riesce a figurarsi le presidenze che con la nuova legge dovranno gestire dei piani triennali estemporanei, gestire gli organici funzionali complessi e costosissimi tanto che dove sono stati sperimentati sono stati eliminati subito; personalizzare gli insegnamenti con corsi aggiuntivi; nominare decine e decine di docenti con amplissimi margini di discrezionalità? Nessuno, che abbia la testa sulle spalle condividerebbe dei meccanismi come sono previsti in questa legge. È un testo impresentabile! Non è possibile gestire il sistema scolastico pubblico esprimendosi con infantili giochi di parole, facendo leva su informazioni approssimative e andando regolarmente incontro ad insuccessi clamorosi. Ci si aspetta un atto di saggezza dai Senatori. Fabiano Penotti già dirigente scolastico

7 CIVICHE BENEMERENZE Medaglie alla gratuità di ANGELO MARAZZI Finalmente anche Crema ha le sue Civiche Benemerenze. Una sorta di San Pantaleonino d oro sul modello di quello ormai affermato della metropoli per esprimere la riconoscenza dell amministrazione comunale a cittadini, o associazioni. L organizzazione, ha ammesso lo stesso Piero Mombelli consigliere di maggioranza che ha promosso l iniziativa insieme ai colleghi Matteo Gramignoli e Paolo Valdameri, trovando l immediato sostegno del sindaco è stata un po frettolosa, in attesa di formalizzare anche ufficialmente l istituzione del riconoscimento; che non per questo ha comunque meno valore, anzi. Le numerose segnalazioni pervenute attestano in modo inoppugnabile la stima della comunità nei confronti di questi 22 benemeriti, insigniti mercoledì, festa patronale di San Pantaleone, in sala dei Ricevimenti, proprio quali esempi di cittadinanza attiva e, in particolare, perché svolgono in totale riserbo azioni di grande solidarietà e valenza sociale. Questa vuol essere un occasione ha spiegato Mombelli per ringraziare chi si mette a disposizione con generosità. Voi siete il cuore della città. E a conferma della riservatezza con cui operano, ha riferito della difficoltà a farli venire alla pur semplice cerimonia. Prima di procedere alla consegna della medaglia con lo stemma della città, il sindaco ha espresso profonda gratitudine per i loro gesti di generosità tanto discreta, ma che dobbiamo allenarci a cogliere e che sono la riprova di come Crema sia fondata su una solida tradizione sociale, che oggi premiamo con orgoglio anche perché vogliamo che questo cammino virtuoso continui, per consegnare ai nostri figli un luogo civile e prospero. Crema ha concluso ha un cuore enorme. Matteo Gramignoli, consigliere incaricato ai quartieri, in veste di gran cerimoniere, chiamando uno a uno gli insigniti scelti dall apposita commissione composta anche dal capogruppo di Servire il cittadino, lista civica di minoranza, Antonio Agazzi, sulla base delle oltre 360 segnalazioni pervenute ha reso note anche le motivazioni: Franco Gipponi, volontario che a Castelnuovo si occupa da sempre della manutenzione verde pubblico e dei giochi per i bambini, Giovanna Bossi, presidente dell associazione Amici delle scuole del medesimo quartiere e Agnese Gorvini, che si prodiga nelle cucine in occasioni di feste e grest; Giuseppe Frittoli da anni impegnato nella parrocchia di Crema Nuova e, del medesimo quartiere, Bortolo Panzetti in attività sociali e nella Caritas, Piero Brugna e Antonietta Fusarpoli ex dipendenti dell ospedale che accompagnano gli anziani alle visite mediche; Giuseppe Garbelli guardia pesca volontaria, Frida Barbassa dell associazione Crema progetti in Bosnia e Luigina Caffi volontaria alla Rsa di via Zurla, per la zona del centro storico, insieme a Maria Dragoni presidente dell Aima che segue i malati di Alzheimer, e Gloria Angelotti presidente del Franco Agostino Teatro Festival, che ha ritirato il riconoscimento insieme a una rappresentanza di collaboratori; Agostino Alberti e Tarcisio Piloni, rispettivamente impegnati nella San Vincenzo e nel servizio in parrocchia a Ombriano; Marco Spinelli per l associazione Etiopia e oltre della parrocchia di San Bartolomeo; Enzo Basso Ricci, coach di baskin con una rappresentanza di cestisti disabili attivo ai Sabbioni come Luca Cesana, che coadiuva i frati della parrocchia; Gloria Garatti e il papà Antonio, in rappresentanza degli Amici delle missioni, e Teresa Sambusida della Caritas; Paola Freddi fondatrice de La casa di Ale in cui vengono accolte mamme sole, che di recente s è trasferita da S. Maria ai Sabbioni; Alessandro Bonetti che segnala con scrupolo i problemi della frazione di Vergonzana. Tutti visibilmente emozionati i benemeriti, di ricevere insieme al riconoscimento l abbraccio del sindaco a nome dell intera città. E alcuni persin ancora un po restii a tanto clamore. La cerimonia è stata allietata dalle piacevoli esecuzioni dei giovani musicisti di CreMaggiore, diretti dal maestro Alberto Stabile. Fotogallery sul sito Da martedì 9 giugno scorso sono state attivate due nuove corse del Miobus una in andata e l altra di ritorno a orario fisso, ovvero senza bisogno di prenotazione, a servizio del quartiere di Ombriano. La novità hanno tenuto a evidenziare il sindaco e gli assessori Bergamaschi e Piloni, presentandola alla stampa lunedì mattina è stata concordata con Autoguidovie a seguito del tour della Giunta nei quartieri insieme al direttore d esercizio dell azienda Corrado Bianchessi e dedicato in specifico proprio al servizio Miobus, recependo le esigenze espresse con particolare vigore dai residenti. La nuova navetta che partendo alle ore 9 da via Torre va da Ombriano all ospedale, passando dal cimitero e arrivando in largo Partigiani d Italia davanti alle ex Agello per poi da qui ripartire per il ritorno nel quartiere alle 11.25, ha spiegato Bianchessi, è un opportunità per Agi di aumentare gli utenti e per il Comune di offrire ai cittadini di questo popoloso quartiere un servizio migliore. Per ora è stato attivato da martedì e fino al 31 luglio, essendo venute meno le corse dell orario scolastico. Da settembre, però, ha assicurato il direttore di zona dell azienda che gestisce il trasporto pubblico locale, sarà potenziata la centrale operativa con una seconda persona e un nuovo software per snellire la ricezione delle chiamate in entrata, eliminando le criticità nelle prenotazioni e soddisfare le richieste. Sempre per facilitare l utilizzo del Miobus, sarà inoltre attivata la possibilità di salita all ospedale senza prenotazione, appena definiti con i sindacati le nuove modalità da assegnare agli autisti, e un format per prenotazioni via web, oltre all acquisto dei biglietti nelle 36 rivendite disseminate in città, che saranno anche meglio pubblicizzate. Ha poi ricordato come oltre al servizio a sabato 13 giugno CONSEGNATE, NELLA FESTA DI SAN PANTALEONE, COME RICONO- SCENZA DA PARTE DEL COMUNE A 22 CITTADINI, O ASSOCIAZIONI, CHE NEI VARI QUARTIERI COMPIONO QUOTIDIANAMENTE GESTI DI GENEROSITÀ Il gruppo degli insigniti nella foto ricordo in aula consiliare e tra il pubblico in sala Ricevimenti MIOBUS: DA OMBRIANO A CREMA E RITORNO Fino al 31 luglio, a orario fisso, senza prenotazione CORSA DI ANDATA Partenza ore 9 da via Torre, Pandino/ Torre Sud, Pandino/Pagliari, Pagliari/ D Andrea, v.le Europa (Cammi), v.le Europa/Sabbioni, v.le Europa/Da Berzo, Cimitero Maggiore, via Libero Comune/Capergnanica Sud, Ospedale Maggiore, via Libero Comune/Capergnanica Nord, v.le De Gasperi, ore 9.15 largo Partigiani d Italia (ex Agello). CORSA DI RITORNO Partenza ore Largo Partigiani d Italia (ex Agello),v.le De Gasperi, Cimitero Maggiore, Libero Comune/ Capergnanica Sud, Ospedale Maggiore, Libero Comune/Capergnanica Nord, v.le Europa, via S. Francesco/S. Pantaleone Ovest, Camporelle/don Minzoni, Toffetti/Cappuccini, Toffetti/Rossi Martini, C. Martini/Rampazzini, Rampazzini, Rampazzini/Chiesa, Chiesa/ Clavelli, ore via Torre. chiamata ci sia anche la possibilità con lo stesso biglietto urbano da 1,20 euro con validità per 90 minuti di utilizzare i mezzi di passaggio in città delle linee extraurbane, di cui verranno diffusi tutti gli orari di transito nei vari quartieri. E sono allo studio, ha anticipato, anche altre novità che saranno presentate a settembre insieme ai nuovi mezzi che verranno immessi in occasione dell annuale Giornata della mobilità, che sarà dedicata proprio al servizio urbano di Crema. Che nei primi cinque mesi di quest anno ha riferito soddisfatto Bianchessi sta fra l altro registrando, negli orari di morbida, un incremento di passeggeri, pari al 3,48% in più sullo storico di trasportati in un anno. E il Comune di Belluno ha chiesto di venire a capire come funziona il sistema per un eventuale adozione. Questo privilegio riservato a Ombriano ha però trovato subito critico il consigliere comunale di minoranza Tino Arpini, residente nel quartiere, che da oltre tre anni si sta battendo per togliere i popolosi quartieri di Ombriano/Sabbioni dall isolamento procurato dall inefficiente servizio a chiamata e prende atto che finalmente avendo sentito in diretta le lamentele di suoi concittadini l amministrazione e Agi si siano dati una mossa. Peccato però, fa notare, che le soluzioni adottate non siano a suo avviso del tutto ottimali. Innanzi tutto valgono fino al 31 luglio, un periodo breve; il servizio è inoltre limitato dal lunedì al venerdì, escludendo il sabato e domenica; si parte da via Torre alle ore 9, costringendo chi abita nelle vie Rampazzini, Ferrario, Chiesa, Gazzaniga, Roggia Comuna a percorrere 1 o 2 chilometri a piedi, mentre la corsa di ritorno fa delle fermate in un paio di queste vie; idem sulla destinazione, che si ferma a largo Partigiani d Italia, per cui se uno deve andare in piazza Garibaldi, o altre zone a est della città deve scarpinare. Chi lo dovesse utilizzare per far visita ai propri cari al cimitero, l arrivo è previsto poco dopo le 9 e la corsa di ritorno è alle 11,30: quanti rosari si possono recitare in due ore e mezza di permanenza nel campo santo?, si chiede costernato. Per poi concludere esprimendo delusione per soluzioni che hanno tanto solo la parvenza demagogica di andare incontro alle sollecitazioni della gente, ma che nella sostanza non vanno a quanto auspichiamo da tempo, una radicale revisione dell efficienza del servizio a chiamata. A.M. Passione Bici Vendita bici da bimbo, donna, uomo, mtb e corsa Sei stato promosso? RIPARAZIONE ANCHE IN GIORNATA DI BICI NON ACQUISTATE DA NOI RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO VASTA GAMMA DI ACCESSORI PERMUTA USATO Fatti regalare un bella bici nuova! DETRAZIONE FISCALE DEL 65% SU TUTTE LE TENDE DA SOLE E PERGOLE SCONTO DEL 20% o in alternativa IN OMAGGIO MOTORE - SENSORE SOLE E VENTO IMPIANTO ELETTRICO POSA IN OPERA GRATUITA IVA 22% COMPRESA CREMA (CR) - PIAZZA FULCHERIA, 2 TEL

8 8 L ac i tt à FNP CISL - IIS GALILEI Diplomi ai nonni digitali AL TERMINE DEL 2 CORSO TENUTO DAGLI STUDENTI CONFCOMMERCIO Piazza Giovanni XXIII un salotto di Crema Piazza Giovanni XXIII: nei quattro fine settimana di giugno trasformata nel salotto di Crema LIONS CREMA HOST: meeting di maggio su Il diabete, considerazioni semiserie Tema del meeting di maggio del Lions club Crema Host, presieduto da Umberto Fayer, è stato Il Diabete: considerazioni semiserie. Relatori i soci Franco Maestri, presidente dell Associazione Diabetici del territorio cremasco, e Cesare Valsecchi, medico specialista in Medicina interna, del lavoro e diabetologo, i quali per la propria dedizione sociale il primo e per la professione il secondo hanno trattato l argomento con grande preparazione, suscintando piena attenzione e grande interesse nei presenti. Il dottor Valsecchi ha inquadrato il problema in termini scientifici, riportando i numeri che il diabete, come malattia, sta realizzando e che fanno di questa patologia una vera calamità sociale, con costi altissimi per il privato e per la sanità. Ha inoltre ribadito che uno stile di vita adeguato è indispensabile corollario a qualsiasi terapia e ha proiettato a questo riguardo una vignetta, riportante le tre T del diabetico, Tuta = attività sportiva, Tavola = dieta e Terapia = la cura in senso stretto. Il presidente dell Associazione diabetici del territorio Maestri ha invece affrontato l argomento in maniera più leggera e discorsiva, viaggiando sul filo dell ironia e dello scherzo, ma sempre ribadendo che le regole in tema di diabete esistono e vanno rispettate. E infine ha proiettato una serie di ricette gustose, ma praticabili, anche dai diabetici. La serata si è conclusa con la piena soddisfazione del presidente Fayer, dei due relatori e di tutti i convenuti, che hanno apprezzato, ancora una volta, la dedizione del lionismo ai temi più importanti della comunità, tra i quali quello della salute. di ANGELO MARAZZI Si è concluso, insieme all anno scolastico, anche il secondo corso Nonni in Internet organizzato dalla Lega Pensionati Cisl di Crema in collaborazione con l Iis-Istituto di istruzione superiore Galileo Galilei di via Matilde di Canossa, in specifico con gli studenti di classe IV delle professoresse Donatella Tacca e Manuela Mileo. Una ventina gli iscritti, coordinati da Giacomo Tedesco della segreteria cittadina della Fnp, che hanno partecipato con costanza agli incontri, che son stati un eccellente banco di prova anche per gli studenti. L iniziativa ha sottolineato in fatti la prof. ssa Tacca è stata molto apprezzata anche dai ragazzi, che si son trovati a dover spiegare le competenze in materia a loro volta acquisite. Alcuni si sono preparati alle lezioni da tenere, provando a casa con i loro nonni veri. È stato un grande momento di crescita le ha fatto eco la collega Mileo una lezione di vita, in cui si sono messi veramente in gioco. Già l anno scorso avevamo rilevato che era una bella esperienza, sia per noi che per i ragazzi, con i quali avevamo instaurato un rapporto molto positivo, ha sottolineato Pino Bertozzi, segretario della Lega Fnp di Crema e tra i frequentanti il corso, introducendo il breve incontro conclusivo, presso la sala dell Ascolto dell oratorio di S. Giacomo, lunedì mattina, per la consegna degli attestati di frequenza. E ha tenuto a ringraziare, oltre ai docenti, il preside dell istituto, prof. Angelo Bettinelli, per la disponibilità riaccordata anche quest anno, gli studenti che si son mostrati molto motivati, al di là che preparati, e Giacomo Tedesco per l eccellente organizzazione. Oltre a diversi neofiti ha osservato alcuni di noi hanno voluto ripetere l esperienza, per rafforzarsi ulteriormente, ma anche perché la riteniamo tra le più valide per un dialogo intergenerazionale. Che auspichiamo di poter proseguire anche il prossimo anno. E nel riferire la reciproca soddisfazione anche del dirigente assente perché impegnato insieme al vice negli scrutini le professoresse hanno lasciato trapelare la disponibilità a proseguire, anche proprio per l utilità di questa esperienza per i ragazzi ha sostenuto la Tacca che sono più in difficoltà in questo momento Il gruppo dei nonni digitali con le insegnanti dell Iis Galilei storico, e per i quali la scuola è un punto di riferimento costante e l unico posto dove trovano agganci a figure fuori dall ambito degli affetti. In questi incontri, ha aggiunto, tutti han trovato le giuste motivazioni e l incidenza è stata positiva anche ai fini dell acquisizione dell autostima. Da parte sua il coordinatore del corso da parte della Fnp, Tedesco, ha evidenziato come le professoresse abbiano proposto un percorso interessante e a vasto raggio: dall uso dei programmi di scrittura a Excel, dal come visionare le mappe a Photoshop. E ha ringraziato in particolare le insegnati per la pazienza con cui hannno seguito il gruppo. Le professoresse Tacca e Mileo han quindi provveduto alla consegna degli attestati ai frequentani: Elena Battaglino, Celestina Benelli, Amedeo Bertoglio, Giuseppe Bertozzi, Franco Bettinelli, Josita Brambilla, Giorgio Cagni, Claudio Campanella, Maria Rosa Capetti, Vittorio Carraro, Marianna Cavallaro, Umberto Cremonesi, Amalia Delle Cave, Daniele Gramignoli, Oliviero Marin, Carlo Martinenghi, Pierangela Riboldi, Santina Scorsetti, Gian Paolo Soldati ed Ester Zacchetti. Per i fine settimana del mese di giugno piazza Giovanni XXIII diventa il salotto di Crema. L iniziativa è promossa da Confcommercio e Botteghe del Centro per favorire la riappropriazione anche di questa parte della città, a fronte dell incrementato afflusso di turisti registrato dalla ProLoco in questo primo mese di Expo un terzo in più rispetto all anno scorso, grazie agli sforzi che la comunità ha messo in campo per valorizzare ulteriormente Crema. Per questo vogliamo proseguire a mettere in campo progetti di animazione osserva Graziano Bossi, vicepresidente provinciale e referente per il cremasco di Confcommercio pensando alla città più che al centro inteso in senso stretto. Dopo la ruota panoramica in piazza Garibaldi, vogliamo dunque promuovere l altra porta della città, quella di piazza Giovanni XXIII. Anche l idea delle porte non è casuale conferma il segretario della Confcommercio, Paolo Regina e riflette l idea di una città che si apre, testimonia di una comunità accogliente, di un luogo dove è piacevole vivere, che si contraddistingue per ritmi sostenibili, dove non si è perso il piacere dell incontro e del dialogo. Da oggi e per gli altri due sabati dalle 18 alle 24 e le domeniche, dalle 11 alla mezzanotte, piazza Giovanni XXIII sarà dunque chiusa al traffico e senza auto in sosta. E si trasformerà in un salotto, con protagonisti i pubblici esercizi della piazza che organizzeranno plateatici all esterno e animazioni. Con tanta musica e spettacoli capaci di coinvolgere un pubblico eterogeneo. Abbiamo pensato alla suggestione di un salotto, o di un giardino, spiegano gli organizzatori. Una emozione che vogliamo condividere con i partecipanti. Anche per questo al centro della piazza sono ospitati florovivaisti ed espositori di arredo giardino. Inoltre, per tutta la giornata, in filo diffusione, verrà trasmessa una musica discreta e d ambiente. Proprio come avviene nelle nostre case quando abbiamo ospiti. Non mancano, infine, le attrazioni dedicate ai più piccoli. Con un area riservata che si trasforma, grazie ai gonfiabili in uno spazio per il gioco e il divertimento. Intitolazione della Rsa di via Zurla alla memoria del dottor Camillo Lucchi Sabato 20 giugno prossimo la Rsa di via Zurla ex Casa Albergo della Fondazione Benefattori Cremaschi sarà intitolata alla memoria di Camillo Lucchi, come attestato di stima e riconoscenza per la sua dedizione al lavoro, onestà, profonda fede religiosa, modestia, senso delle istituzioni, apertura sociale, rispetto per la persona, ma anche una capacità unica di armonizzare con tutti, senza compromessi, ma con pacatezza. Queste in sintesi le motivazioni espresse da un folto gruppo di cittadini cremaschi e non a sostegno della proposta, condivisa all unanimità dal Cda della Fondazione. Istituzione verso la quale il dottor Lucchi ha profuso impegno e competenze in qualità di presidente, dal 1991 al 1994, delle allora Opere Pie Riunite, provvedendo a impostarne l organizzazione secondo i nuovi standard imposti dalla Regione e a dare il via a importanti interventi sia sulla struttura di via Kennedy sia sulla sede di via Zurla. Nel corso della cerimonia il cui programma sarà presentato alla stampa mercoledì mattina dal presidente della Fondazione, dottor Paolo Bertoluzzi interverrà mons. Carlo Ghidelli, vescovo emerito di Lanciano-Ortona, ma che nei tanti anni trascorsi a Crema come sacerdote della nostra diocesi, molti dei quali a fianco del vescovo Manziana come segretario, ha conosciuto a fondo il dottor Camillo Lucchi e ne traccerà un ricordo. SPACCIO AZIENDALE SABATO 13 GIUGNO 2015 Marisa Curioni ed Edmondo Campalani Domenica 21 giugno dalle ore RITIRO ORO vi invitano presso l AUSER DI LODI per ballare in compagnia Vi aspettiamo numerosi!!! CREMA - Piazza Marconi, 36 Per info: Tel PAGO CONTANTI Via Vittorio Veneto, 1M RIPALTA CREMASCA PASTRAMI DI MANZO BIOLOGICO In vaschetta da 100 gr OFFERTA LANCIO 2,70 La fesa di manzo, taglio nobile per eccellenza, viene selezionata e lavorata secondo la migliore tradizione artigianale e insaporita con un mix di spezie che gli conferiscono una raffinata e originale connotazione di gusto ORARI dal lunedì al venerdì SPACCIO lunedì e mercoledì /prosciuttificiovalseriosrl Info e prenotazioni: NEXTOUR Centro Turistico Via Medaglie d Oro, 1 Crema (CR) - Tel La nostra montagna con pullman da Crema Dolomiti trentine: ZIANO, PREDAZZO, POZZA DI FASSA. Turni in luglio e agosto di 8 giorni 650. Quindici giorni Ferragosto in montagna in Abruzzo, sulla Maiella, dall 11 al 18 agosto tutto compreso. TOUR DELLE DOLOMITI, adesioni entro giugno, quest anno visiteremo l altipiano dello Sciliar. Dal 4 al 6 settembre. La quota di euro 290 comprende: pensione completa, bevande, assicurazione, accompagnatore. GRANDI VIAGGI, da ottobre a dicembre: OMAN INDIA DEL NORD ANTICA PERSIA INDOCINA. DENTIERA ROTTA!!! RIPARAZIONE IMMEDIATA Pulitura, lucidatua e rimessa a nuovo protesi mobili Per tutti un utile OMAGGIO telefonando allo RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)

9 SABATO 13 GIUGNO 2015 CONSORZIO IT E LINEA COM Presto banda larga in tutta la città di ANGELO MARAZZI Anche Crema presto tra le smart cities. L amministrazione comunale, con partner Consorzio IT del gruppo Scrp, che da anni lavora per i Comuni soci anche di Padania Acque, come ha puntualizzato il direttore Giovanni Soffiantini e Linea Com, società del gruppo Lgh già presente nell area ex Olivetti e in zona Capergnanica per il collegamento in fibra ottica delle aziende del distretto della cosmesi, s appresta a varare l importante infrastrutturazione informatica di tutte le proprie sedi in città. Degli straordinari vantaggi derivanti dalla banda larga si sono già accorti tutti gli operatori presso la sede principale di piazza Duomo e la Biblioteca, già connessi alla fibra che si sta installando ha osservato l assessore Attilio Galmozzi, orgoglioso della realizzazione utilizzando le condotte posate insieme a quelle del teleriscaldamento, senza pertanto dover procedere a nuovi scavi, se non in qualche breve tratto. E nelle prossime settimane il servizio sarà disponibile anche per le sedi di: museo, Servizi sociali in via Manini, Materna di via Bottesini, Polizia Locale, cimiteri, asili nido e magazzini comunali. Oltre al dimezzamento dei tempi di trasmissione di dati e documenti, ha sottolineato, con la banda larga si abbatteranno del 40-50% anche i costi: al di là della spesa iniziale complessiva di euro, il canone annuo scende a euro contro gli 83 mila precedenti, per un servizio che non è paragonabile quanto a rapidità ed efficienza. Il direttore di Linea Com Gerardo Paloschi ha evidenziato che il Comune avrà una rete al top con una capacità elevata di far passare dati in simultanea e potrà abilitare una serie di servizi innovativi per i dipendenti e i cittadini che li utilizzeranno. La rete in fibra ottica, ha sottolineato, è il meglio delle tecnologie disponibili, offrendo la più alta garanzia di affidabilità e velocità. L amministrazione comunale, ha tenuto a puntualizzare l assessore, mette a disposizione la struttura anche a tutte le scuole della città, che si potranno collegare concordando un canone agevolato su contratto per 30, 50 o 100 MB. E nel riferire che sono già in corso contatti con alcuni degli istituti superiori, Paloschi ha inoltre assicurato la piena disponibilità a fornire il servizio anche a privati interessati a servizi di connettività a fibra ottica, con particolare riguardo ad aziende e studi professionali. Invero già perfettamente consapevoli dei vantaggi in termini di miglioramento della competitività, grazie alla migliore efficienza garantita, e di risparmio. Attraverso l infrastruttura in fibra ottica, ha spiegato, si è in grado di trasportare banda Internet, servizi voce e applicativi. È prevista inoltre anche la fornitura di linee telefoniche in tecnologia VoIP, con canali voce a band garantita e impostazioni di qualità del servizio sulla rete con massima affidabilità. Riforma sanitaria: cremasco smembrato? A lanciare l allarme è il consi- gliere comunale di Solo cose buone per Crema, Tino Arpini. Preoccupato dell assordante silenzio che incapsula la bozza del disegno di legge regionale sul sistema socio sanitario. Tre, segnala costernato, le ipotesi di riorganizzazione in cui è inclusa l azienda ospedaliera di Crema: In tutte osserva ne verrebbe fatto spezzatino. Nella prima, infatti, denominata Aisa Azienda integrata per la saluta e l assistenza Adda Sud, l ospedale di Crema diventa insieme a quello di Lodi Presidio ospedaliero specialistico, comprendendo quelli di S. Angelo, Casalpusterlengo e Codogno, ma non più quelli di Rivolta d Adda e Soresina, che verrebbero uniti a Cremona. Mentre nella seconda ipotesi tutta l azienda cremasca confluisce sotto il Presidio ospedaliero specialistico di Cremona, insieme anche all ospedale Oglio Po (?). Questa Aisa di Cremona, rientrerebbe poi nella grande Assl-Azienda socio sanitaria locale delle province di Cremona e Mantova, con tutte le conseguenze di trovarsi ancor più all estrema periferia territoriale. E, indignato, si chiede se i consiglieri regionali della circoscrizione di Cremona, eletti anche a Crema, stiano rispettando la volontà chiara del nostro territorio di salvaguardare l autonomia dell Azienda ospedaliera di Crema e del Cremasco, compresi quindi Rivolta e Soresina. E lancia l allarme, perché almeno tutti i sindaci, a cominciare da quello di Crema, e i partiti politici, si sollevino contro queste ipotesi della Regione. Aemme CONSIGLIO COMUNALE L ac i tt à 9 Nuova sede VVdF: sì alla convenzione col ministero Il consiglio comunale cittadino ha approvato all unanimità la bozza di convenzione con il ministero dell Interno per la nuova sede del distaccamento dei Vigili del Fuoco a Crema, che sarà poi realizzata da Scrp nell area in via Macallè, a ridosso dello svincolo della tangenziale per S. Michele. Insomma, grazie all unità d intenti di tutti i sindaci del territorio, nonché di alcune imprese ad alto rischio d incendio che contribuiranno con importi seppur minimi, la tanto agognata struttura per altro indispensabile per il mantenimento di questo servizio vitale in ambito locale dovrebbe diventare a breve una realtà. Avendo ribadito il Ministero l impegno a versare annualmente, e direttamente al soggetto attuatore, un canone annuo di 79 mila euro più Iva per anni 15, e a riscattare poi l immobile con un ulteriore indennità per avere sull area un diritto di superficie per 84 anni. Dopodiché il bene tornerà nella disponibilità di Scrp e, dunque, dei Comuni cremaschi soci. Fondamentale, ha tenuto a puntualizzare il sindaco, i preziosi agganci ministeriali del comandante provinciale del corpo, ingegner Filippo Fiorello, che ha voluto al fianco, avendo offerto anche un assidua e qualificata collaborazione agli uffici nell elaborazione del nuovo progetto, più essenziale ma altrettanto funzionale, e nella stesura della convenzione stessa. Il quale, nel fare gli scongiuri che non insorgano imprevisti, ha prospettato inoltre un graduale incremento dell organico del distaccamento di Crema, dalle attuali 22 unità a 36 e della dotazione di mezzi di soccorso. Sempre all unanimità è poi passato il Piano zona per la gestione a livello distrettuale, tramite Comunità sociale, dei servizi socio assistenziali e la mozione emendata dai capigruppo durante una breve sospensione contro le slot machine. Il fatto politico più eclatante, in apertura, l ennesimo schiaffo del Pd e civiche satelliti, ai due consiglieri di Rc, che sembrano però continuare a incassare giulivi. Con 10 voti è stata infatti bocciata la loro richiesta per altro formalizzata giovedì al presidente di Scrp dal sindaco di Casale Grassi, che sta trovando anche condivisioni in altri colleghi di paesi del circondario di rimandare la decisione sulla gara per la gestione dei rifiuti e di inserire una clausola premiante l azienda priva d inceneritore. Unitamente a quella immediatamente avanzata da Agazzi di aprire al riguardo un dibattito. Movimento 5 Stelle e Sel hanno in ogni caso preso, anche al di fuori dell aula, dura posizione e la partita molto rilevante per i cittadini dell intero Cremasco resta aperta. A.M. Crema e Cremasco: sicurezza in chiese, oratori e canoniche Più iù sicurezza in chiese, oratori e canoni- che per prevenire i reati predatori. Questo l obiettivo che la collaborazione stretta tra il capitano dei Carabinieri di Crema Giancarlo Carraro, la sua Compagnia e il vescovo Oscar Cantoni mira a perseguire. Manuale, incontri con i sacerdoti e accorgimenti per tutelare un grande patrimonio, quello storico, artistico e culturale di proprietà della Chiesa. L iniziativa, presentata sabato mattina in episcopio da sua eccellenza monsignor Can- toni e dal capitano Carraro (nella foto), prende le mosse dalla serie di furti che, tra febbraio e aprile, hanno preso di mira chiese, oratori e case parrocchiali. Azioni predatorie ha ricordato il graduato che hanno riguardato non solo oggetti sacri (leggasi il colpo in chie- sa a Soncino brillantemente risolto dall Arma, ndr) ) ma anche denaro ed elettrodomestici spa- riti da chiese, canoniche e centri parrocchiali. Denaro frutto di offerte elargite alla chiesa per la propria attività, ma anche televisori e altri apparecchi che sono utilizzati in oratorio per momenti aggregativi tra i ragazzi. Cosa fare? Mettere in atto maggiori accorgimenti e una custodia costante dei luoghi sensibili. Queste le indicazioni fornite dal capi- tano ai sacerdoti nel primo incontro svoltosi a Offanengo nei giorni scorsi; ne seguiranno altri accompagnati dalla consegna di un manuale che racchiude i concetti cardine della prevenzione. Criteri indicati dal Comando Tutela Patrimonio Culturale di Roma con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla CEI, e racchiusi, appunto, nel cum. È fondamentale trovare un giusto equi- vademelibrio ha spiegato Carraro tra l esigenza di tenere aperte le chiese e consentire ai fedeli la preghiera e la fruizione di beni artistici, storici e religiosi importanti, e garantire la massima sicurezza al grande patrimonio della Chiesa. Un tesoro che va innanzitutto catalogato, al fine di consentire l eventuale recupero di oggetti trafugati, e tenuto sotto stretta osservazione. Stesso dicasi per le offerte che i parroci tengono nelle proprie dimore: depositare in banca il prima possibile. Senza dimenticarsi accortezze che dissuadano dal compiere furti quando i sacerdoti sono impegnati in funzioni piuttosto che in chiesa: sarebbe buona cosa creare una sorta di task force con fedeli e volontari della parrocchia per canonica e sacre costruzioni non siano mai incustodite. Purtroppo non possiamo più pensare che questi ambenti siano sicuri come in passato e laddove possibile serve investire anche in sistemi di protezione. I Carabinieri hanno alzato la guardia a seguito della raffica di furti che hanno colpito chiese e canoniche. Non possono però fare tutto da soli, ecco il motivo per il quale attraverso incontri il capitano vuole illustrare a sacerdoti e loro collaboratori come comportarsi per ren- dere meno appetibili case, pievi e oratori ai ladri. È difficile cambiare le proprie abitudini ha chiosato Carraro ma oggi è necessario. Il vescovo Oscar ha ringraziato l Arma per il lavoro svolto e per la collaborazione prestata e, rimarcando come tutte le opere in possesso della Diocesi di Crema siano già ben catalogate, ha lanciato un appello al territorio: le chiese sono della comunità ed è giusto che questa si responsabilizzi nel custodirle, proteggerle e preservarle. Tib 39 TROFEO DOSSENA: al via domani sera Al via domani sera la 39 a edizione del Trofeo di calcio in memoria di Angelo Dossena, che già si era presentato alla grande durante la serata di gala in Comune lo scorso 25 maggio alla presenza dell ex presidente dell Inter Massimo Moratti. Parola dunque al calcio giocato ora: sul terreno dello stadio Voltini di Crema domani sera alle ore 21 giocheranno la detentrice del torneo, l Inter, contro il Genoa; a San Paolo invece si troveranno davanti Atalanta ed Hellas Verona; bella sfida anche a Cremona dove, sempre alle ore 21, si disputerà Chiasso-Cremonese; chiuderà la prima serata di gare Lecha Gdansk-Sampdoria sul campo di gioco di Sergnano. Seconda giornata di qualificazioni lunedi 15 giugno sempre alle ore 21: a Lodi affascinante sfida tra Inter e Cremonese; spettacolo garantito anche a Quinzano con Atalanta-Sampdoria; Chiasso e Genoa allieteranno la serata a Offanengo, mentre Lecha Gdansk-Hellas Verona verrà giocata a Cremona. Il turno di qualificazioni si concluderà martedì 16 giugno con il seguente tabellone degli scontri: Inter-Chiasso a Vaiano Cremasco; Atalanta-Lecha Gdansk a Casale Cremasco; Cremonese-Genoa a Cremona e infine Sampdoria-Hellas Verona a Soncino. Entrambe le semifinali si disputeranno poi al Voltini nella serata di giovedì 18 giugno. La finalissima invece è prevista, sempre presso lo stadio cittadino, sabato sera 20 giugno. Il presidente del Comitato organizzatore Angelo Sacchi e i suoi collaboratori si augurano che gli appassionati di calcio riempiano le tribune degli stadi del territorio per ammirare i talenti del domani. Scopri Opel KARL. È semplice e intelligente: 5 porte, 6 airbag, nuovo motore 1.0 Euro 6, assistenza al parcheggio e alle partenze in salita, sterzo con City Mode, connettività smartphone. E dentro, tanto comfort e superspazio. Il meglio dell ingegneria tedesca, in soli 368 cm. KARL da 8.500, IPT escl., con rottamazione auto. Offerta valida fino al 30/06/15, non cumulabile con altre in corso. Foto a titolo di esempio. Consumi ciclo combinato (l/100 km): 4,5. Emissioni CO2 (g/km): 104. Opel KARL Ingegneria tedesca, 5 porte, 368 cm. Scopri Opel KARL. È semplice e intelligente: 5 porte, 6 airbag, nuovo motore 1.0 Euro 6, assistenza al parcheggio e alle partenze in salita, sterzo con City Mode, connettività smartphone. E dentro, tanto comfort e superspazio. Il meglio dell ingegneria tedesca, in soli 368 cm. OPEL KARL. INCREDIBILE MA CITY CAR. Opel KARL da Concessionaria per Crema e Lodi Opel MAZZOLA via Piacenza, 61 - CREMA Tel. (0373) Fax (0373) Opel. Idee brillanti, auto migliori

10 10 Autorizzazione n 40/2000 Prot. n. 40/II /AL/an L ac i tt à dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA Prot. n. 08/II /AL/an del 18/01/2006 Spazio salute Dott. Tommaso Riccardi medico chirurgo - specialista in neurologia Malattie neurodegenerative dell anziano: Parkinson, Alzhemier Riceve su appuntamento al n Cell Dott.ssa CHIARA FUSAR POLI Ph.D, Psicologa Clinica, Mediatrice Familiare Riceve a Crema su appuntamento, cell medico chirurgo - specialista in oftalmologia Crema - Via IV Novembre 6 - Tel Riceve per appuntamento Dr. Walter Fontanella Specialista in Otorinolaringoiatria crema - via civerchi 22 Per appuntamenti Dott.ssa ANTONIA CARLINO Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia Riceve in via Zara 5 a Crema - per appuntamenti Tel cell Naturopata CLAUDIA RIVIERA Riflessologia Plantare, Fiori di Bach, Iridologia, Alimentazione Energetica, Reiki Prepararsi alla nascita con il canto carnatico e le meditazioni guidate CREMA - SORESINA Dott.ssa DANIELA GNOCCHI Psicologa di scuola Cognitiva Neuropsicologica Riceve per appuntamento a CREMA, via IV Novembre, 55 cell Dott.ssa Alessandra Linci PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA terapia sistemico relazionale Studio in Crema - Per appuntamento cell D.ssa Giovanna Stellato medico chirurgo - specialista in OSTETRICIA-GINECOLOGIA Riceve per appuntamento visite ed ecografie ostetrico-ginecologiche Dott. Arancio Francesco SpecialiSta in ostetricia-ginecologia Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8 Tel Cell DOTT. ALDA PILONI Medico Chirurgo Dermatologo Specialista in clinica dermosifilopatica via Diaz, 32 - CREMA Tel / Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h MAGGIO 2013 RIABILITAZIONE - FISIOTERAPIA - MASSAGGIO direttore sanitario Dott. Adriano Tango Centro convenzionato con S.S.N. 11 MAGGIO 2013 RIDUZIONE MASSIMA TEMPI D ATTESA - Visite fisiatriche - Visite ortopediche - Visite neurologiche - Visite ortopediche - Visite cardiologiche pediatriche - Onde d urto focali - Terapie fisioterapiche - Visite dermatologiche e fisiche strumentali - Visite pneumologiche - Trattamenti podologici Consulenze psicologiche per la gestione del dolore, stress e disturbi dell ansia Viale Repubblica n. 20/22 Crema e.mail: Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia esperta in medicina naturale e nutrizione biologica Riceve su appuntamento cell Ripalta Cremasca - San Giuliano Mil.se - Milano Aut. n. 946/2002 PANATHLON, ROTARY CREMA E S. MARCO XI Ruote classiche tra mura storiche Si terrà domani l XI edizione di Ruote classiche tra mura storiche, annuale tour di auto d epoca promosso da tre club di servizio cittadini Panathlon, Rotary Crema e Cremasco S. Marco con finalità benefica. L evento è stato presentato martedì come sempre presso lo studio dell avvocato Giovanni Pizzoccaro, impareggiabile ospite dai presidenti dei sodalizi: Angelo Branchi, Franco Bonfanti e Bruno Paggi (nella foto con alle spalle: Doriano Denti, Fabio Manzoni, Gianni Ghezzi e Giovanni Pizzoccaro). I quali, nel rendere merito al panathleta e socio rotariano del S. Marco Adriano Dellanoce per l individuazione del percorso, hanno evidenziato come quest anno siano state privilegiate in particolare località del territorio con una valenza artistico culturale, per arricchire l esperienza dei partecipanti. Il ritrovo è previsto dallo ore 9 in piazza Garibaldi, da dove la carovana partirà alle per S. Maria della Croce ammirando lo splendido santuario cinquecentesco. Nella prima parte del tracciato si passerà quindi da Campagnola per raggiungere lungo la Melotta le caratteristiche Cascine Gandine e Capri e quindi Pandino con il maestoso castello visconteo; successivamente villa Marazzi e la pieve a Palazzo Pignano e le due splendide ville Vimercati Sanseverino a Vaiano Cremasco. Toccando poi gli abitati di Bagnolo Cremasco, Chieve, Capergnanica e Ripalta Nuova, si farà tappa a villa Toscanini di Ripalta Guerina per il pranzo. Ripartenza alle 15 per Montodine, con i suoi 7 campanili e la seicentesca torre Benvenuti; a seguire Ripalta Arpina per imboccare la panoramica strada del Marzale, Ripalta Vecchia, Madignano e Izano per ammirare il santuario mariano della Pallavicina. Si proseguirà quindi per Salvirola e Romanengo per raggiungere Soncino dov è prevista una visita alla Rocca. Percorrendo poi i 9 chilometri del suggestivo Pianalto della Melotta si rientrerà a Crema passando da Offanengo. Dopo l imperdibile sfilata in centro città da porta a porta l arrivo e la consegna di cesti con prodotti tipici cremaschi a tutti gli equipaggi in luogo delle tradizionali coppe sarà in piazzale Rimembranze. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto all Associazione cremasca Cure palliative Alfio Previtera e in caso di bel tempo che favorirà certamente l affluenza di partecipanti anche qualche altra del territorio. Gli organizzatori hanno quindi ringraziato i numerosi sponsor e in particolare la Crema Diesel che anche quest anno appoggia l evento come main sponsor, ricorrendo oltre tutto il 35 di fondazione. A.M. Dr.ssa Elena Piovanelli - Schemi Dietetici Personalizzati - Percorsi di Educazione Alimentare - Consulenza per Regimi Vegetariani - Conteggio Carboidrati per diabetici Riceve per appuntamento Via Verdelli 2/a - CREMA Cell Dott.ssa M.G. Mazzari medico chirurgo Specialista in ostetricia e ginecologia Visite ostetrico - ginecologiche Ecografie - 3D e 4D Riceve per appuntamento al n Musica per il tuo sorriso via Mazzini, 65 - Crema PRONTO SOCCORSO ODONTOIATRICO Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20, Il TEAM di PROFESSIONISTI del tuo territorio SEMPRE AL TUO FIANCO Dott. Barbati Sante Dott. Fiorentini Anna Crema Tel Crema Tel Dott. Carlino Enrico Dott. Flora Francesco Cremona Tel Cremona Tel Dott. Carlino Massimo Cremona Tel Dott. Furlani Paolo Dott. Chiragarula Faustin Cremona Tel Crema Tel Dott. Ghilardi Lanfranco Dott. De Micheli Federica Cremona Tel Cremona Tel Dott. Della Nave Cesare Dott. Grassi Gianluca Casalmorano Tel Cremona Tel Dott. Duchi Lorenzo Dott. Guerrini Ermanno Cremona Tel Cremona Tel Dott. Pelagatti Saverio Cremona Tel Dott. Pini Mauro Cremona Tel Dott. Sanella Massimo Crema Tel Dott. Sangalli Michele Dovera Tel Dott. Santarsiero Angelo Soresina Tel Dott. Serventi Ferruccio Cremona Tel Dott. Tartari Elisabetta Cremona Tel Autorizzazione n 41/2000 Prot. n. 41/II /AL/an CENTROMEDICO SABATO 13 GIUGNO 2015 CAF CISL: bonus affitti case popolari Il Caf Cisl, in viale De Gasperi 56/b, è a disposizione dei titolari di contratti d affitto in case popolari che abbiano avuto nel 2014 redditi ai fini Irpef da lavoro o pensione per la compilazione della richiesta di bonus sul canone versato. Il rimborso previsto è pari a 900 euro, se il reddito complessivo arriva fino a ,71 euro; e di 450 euro se compreso tra ,71 e ,41 euro. Per snellire le procedure è consigliabile prendere appuntamento, chiamando il numero verde o sul sito Per poter ottenere il bonus direttamente in busta paga o con la pensione il prossimo luglio-agosto è necessario presentare il Modello 730. VOLONTARIATO CREMASCO: sabato 20 giugno di nuovo in festa in piazza Duomo Il volontariato di Crema e Cremasco, dopo la pausa sabbatica di un anno, torna a riproporsi alla cittadinanza locale sabato 20 giugno prossimo con la sua Festa, in piazza Duomo dalle 10 alle 19. L inteso lavoro da parte d una quindicina di associazioni cremasche, insieme alla delegazione cremasca del Cisvol e con il supporto del Forum del terzo settore di Crema e Cremasco ha consentito di condividere idee, energie e risorse, rilanciando l attuazione dell importante appuntamento, arrivato alla 15 a edizione. Che da sempre vuol essere innanzi tutto la festa delle associazioni del non profit. Tema scelto per la giornata: Il bene moltiplica il bene. Con esplicito obiettivo di portare l attenzione non solo sugli sforzi che quotidianamente vengono fatti da tante realtà del Terzo Settore locale, ma anche sul peso e il significato che tale presenza ha sul territorio, in quanto motore e moltiplicatore di solidarietà e di ciò che vuol dire fare comunità. In questo senso anche il territorio ha risposto positivamente lasciandosi coinvolgere. Tra le novità della Festa 2015 spicca infatti la collaborazione dell Associazione Popolare Crema per il Territorio e della Banca Popolare di Crema stessa: due partner che hanno condiviso tutto il percorso di preparazione, fornendo un prezioso supporto logistico ed economico. Un segnale importante e una testimonianza di come profit e non profit non sono mondi distanti e alternativi l uno all altro viene sottolineato all unisono dagli organizzatori e dai responsabili dell associazione e dell istituto di credito quanto piuttosto soggetti che possono e devono cooperare a vantaggio della comunità in cui sono inseriti. Il programma è stato pensato su tre momenti, riassunti in: Conoscere, Festeggiare, Celebrare. Da più parti è emersa l esigenza di trovare dei momenti informali per fare conoscenza: ed ecco allora che già questa sera, all Oratorio di Sant Angela Merici in via Bramante, è previsto un incontro, appunto informale, a partire dalle ore 20. Martedì 16 giugno la città sarà invece tappa del Forum in Tour : iniziativa proposta dal Forum regionale del Terzo settore e adottata da quello territoriale, per un momento di conoscenza e aggiornamento rispetto a quanto si sta muovendo a livello nazionale sui cambiamenti legislativi prossimi venturi che interesseranno il welfare a livello regionale e nazionale. L incontro presso il saloncino dell Oratorio del Duomo, alle ore 18 sarà tenuto da Giovanni Merlo in rappresentanza del Forum regionale. Sabato 20 giugno, quindi, dalle 10 alle 19, la Festa in piazza Duomo, secondo la consolidata formula: stand delle realtà del Terzo Settore con momenti di animazione e riflessione durante l intera giornata. Uno spazio particolare nella mattinata verrà dedicato al tema della progettazione sociale con la presentazione delle 4 reti di progetto che sul territorio cremasco hanno ricevuto il finanziamento dal Bando Volontariato 2014, gestito da CSVnet Lombardia, Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato in Lombardia e Fondazione Cariplo. STUDIO PODOLOGICO Dott.ssa Chiara Caravaggi Crema - Via Desti n Dott. BONARA DANIELE MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA PSICOTERAPEUTA Riceve per appuntamento in via Urbino 32, CREMA Tel / (si eseguono visite a domicilio) ORARI Lunedì - Mercoledì ORARI - Giovedì - Venerdì Lunedì 9:00 - Mercoledì - 12:00 /14:00 - Giovedì - 19:30 - Venerdì 9:00 Martedì - 12:00 13:00 /14:00-20:00-19:30 Crema - Via Bolzini, 3 Tel Via Bolzini, Crema Via Bolzini, Tel Crema Per urgenze: Tel s.r.l. Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini Specialista in Oftalmologia Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per: MIOPIA - IPERMETROPIA ASTIGMATISMO Visite Oculistiche - Visite Ortottiche SI RICEVE SU APPUNTAMENTO da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle e dalle alle il sabato dalle 9.00 alle Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale) Tel / Fax AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N DEL 08/10/2004 RIC VU A S IN

11 OFFANENGO Tragedia familiare Due morti UOMO SPARA A MOGLIE E FIGLIO E POI SI TOGLIE LA VITA FRANCESCO PEA E IL 20ENNE MICHAEL LE VITTIME DELL INSANO GESTO Grida, colpi di pistola e una donna che esce dalla propria dimora sporca di sangue chiedendo aiuto alle Forze dell Ordine allertate da qualche vicino. Racconti di una mattinata di terrore e dramma a Offanengo in via Circonvallazione. Alle 8.15 di ieri tutto è cambiato a Villa Fabiola, dimora della famiglia Pea. A quell ora alcuni vicini hanno udito due colpi di pistola poi le grida di un uomo: non si può più andare avanti così, quindi altri colpi d arma da fuoco. Poi il silenzio, rotto qualche minuto dopo dalle sirene delle auto di Polizia, Carabinieri e Vigili del Fuoco e delle ambulanze del 118. All arrivo di Forze dell Ordine e soccorsi, la donna che viveva con marito e figlio 20enne nella villetta di via Circonvallazione Sud, è uscita di casa chiedendo aiuto (secondo le testimonianze avrebbe detto: mio marito mi ha sparato, ndr), lasciandosi poi cadere a terra. Era sporca di sangue. Mentre i camici bianchi la soccorrevano, militari e agenti sono entrati in casa e hanno chiamato i sanitari del 118. Dalle abitazioni vicine la percezione che fosse accaduto qualcosa di grave, di irreparabile. Dalle notizie trapelate pare che l uomo, Francesco Pea, 52enne di origine pavese da tempo residente a Offanengo che con la famiglia si era trasferito nella villetta ristrutturata cinque anni fa, si sia tolto la vita dopo aver sparato ai familiari. L uomo è stato rinvenuto cadavere pochi metri dopo l ingresso di casa. Una dimora nei quali evidenti erano i segni della tragedia. La moglie Fabiola, originaria di Chieve, è stata trasferita d urgenza in ospedale dove è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. I medici hanno mantenuto il più stretto riserbo sulle sue condizioni di salute. Al momento della stampa del giornale è solo dato sapere che la donna starebbe lottando tra la vita e la morte. Il corpo del figlio Michael sarebbe invece stato trovato nella taverna di casa. Il suo quadro clinico è parso subito critico; i sanitari hanno cercato di stabilizzarlo per poi poterlo trasferire in ospedale. Nulla da fare. La fibra del giovane non ha retto e il 20enne è spirato. Carabinieri e Polizia hanno proceduto ai rilievi nella dimora dell orrore. Restano sconosciute le cause dell insano gesto che ha portato morte e dolore. Aggiornamenti quotidiani sul nostro sito Spino: malore fatale U n malore, probabilmente un arresto Ucardiaco, lo ha stroncato a soli 34 anni. Enzo Cardinali, originario di Spino d Adda da 14 anni residente a Boffalora, si è spento così, ai margini della provinciale Lodi-Spino, quella che stava percorrendo in bicicletta. La tragedia si è verificata lunedì intorno a mezzogiorno. Verosimilmente capendo di essere in difficoltà, il 34enne ha lasciato cadere a terra la bicicletta e, stando al racconto reso da due testimoni, si è sbracciato per richiamare l attenzione degli automobilisti. L autista di un tir e il conducente di una vettura si sono prontamente fermati ma l uomo si sarebbe accasciato a terra privo di conoscenza. I soccorsi sono stati immediatamente allertati. I sanitari hanno provato di tutto per strappare il giovane al suo nero destino. Ogni operazione è però risultata vana. La salma del giovane è stata ricomposta presso l obitorio dell ospedale di Lodi. Cardinali lascia la madre, con la quale viveva, e due sorelle. sabato 13 giugno FIESCO: scontro auto-scooter, ferito 15enne Tanta paura ma, fortunatamente, poco di più nel bilancio del sinistro che venerdì della scorsa settimana, poco dopo le 22, ha coinvolto un 15enne in scooter e una vettura. Lo scontro si è verificato all incrocio tra la provinciale Castelleone-Romanengo e la strada che si immette da Trigolo, in territorio comunale di Fiesco. La vettura, una Citroen monovolume, stava viaggiando in direzione Romanengo sulla provinciale 20. Il giovanissimo trigolese, in motorino, stando a quanto ricostruito dai Carabinieri, si stava immettendo sulla provinciale. L impatto è stato violento e ha provocato la caduta del centauro. Prontamente sono stati allertati i soccorsi che sono giunti sul posto prendendo in cura il ragazzino. Trasferito all ospedale di Crema è stato giudicato fuori pericolo; ha rimediato qualche ammaccatura e una frattura. La strada è rimasta parzialmente chiusa al traffico per oltre un ora. TRESCORE CR.SCO: no assicurazione, no auto Per parecchio tempo ha circolato per le vie del paese e del Cremasco senza assicurazione. Alla fine la Polizia Locale è riuscita a fermarlo, a comminargli una sanzione e a confiscargli il mezzo. Protagonista un 40enne nordafricano residente a Trescore Cremasco. L uomo era stato segnalato ai vigili in quanto circolante sulla sua vettura senza copertura assicurativa. Gli agenti della Polizia Locale si sono messi alla sua ricerca ma pizzicarlo alla guida della sua vettura non è stata impresa semplice. Alla fine i ghisa vi sono riusciti e dopo averlo multato (800 euro la sanzione) gli hanno sequestrato il mezzo, una Fiat Stilo, che al termine del procedimento è stato confiscato. SCANNABUE: ladri in azione in pieno giorno Ladri in azione ancora una volta in pieno giorno a Scannabue. In una villetta di via Donizetti i malavitosi sono entrati forzando la porta d ingresso e approfittando dell assenza da casa dei proprietari. Il colpo è avvenuto nel cuore del pomeriggio. Al loro rientro i padroni di casa hanno constatato l ammanco di un vecchio telefono e di qualche decina di euro. I ladri hanno rovistato ovunque. Arraffato quel che interessava se ne sono andati lasciando i segni del loro passaggio: cassetti dei mobili di casa aperti e abitazione messa a soqquadro. Classe B Nuova Generazione. In viaggio verso quello che sarai. Classe B Nuova Generazione frena per te con il Collision Prevention Assist Plus e ti mantiene sempre vigile alla guida con l Attention Assist. Inoltre, grazie a connect me, Mercedes-Benz è sempre connessa con la tua auto e ti aiuta in caso di necessità ancor prima che tu te ne accorga. Tutto di serie. Tua da 230 euro al mese con DrivePass. Vieni a scoprirla. 35 canoni da 230 euro * TAN fisso 5,90% TAEG 7,40% Assicurazione furto e incendio Anticipo euro E dopo 3 anni puoi restituirla Riscatto finale e chilometraggio totale km. *DrivePass Leasing: esempio per B 160 CDI Executive. Prezzo chiavi in mano (IVA, Messa su strada e contributi Mercedes-Benz/Concessionaria inclusi, IPT esclusa). Importo totale finanziato , importo totale dovuto dal consumatore (anticipo escluso), incluse spese istruttoria 366, imposta di bollo 16 e spese d incasso RID 4,27. Valori IVA inclusa. Salvo approvazione Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A. Con assicurazione furto e incendio Feel Star Base. L offerta, valida su tutta la gamma Classe B escluse motorizzazioni NGD ed ED, è soggetta a disponibilità limitata per contratti entro il 30/06/2015 e immatricolazioni entro il 31/07/2015 e non è cumulabile con altre iniziative in corso. Lista concessionarie aderenti all iniziativa e maggiori info su mercedes-benz.it. Fogli informativi disponibili presso le concessionarie Mercedes-Benz e sul sito internet della Società. La vettura raffigurata è una Classe B Premium con fari bixeno opzionali. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consumo combinato (km/l): 14,9 (B 250 4MATIC Automatic) e 25 (B 180 CDI). Emissioni CO 2 (g/km): 156 (B 250 4MATIC Automatic) e 104 (B 180 CDI).

12 12 Bentornato SABATO 13 GIUGNO 2015 Dal 5 al 21 giugno I.P. Dal 5 al 21 giugno I.P. Dal 5 al 21 giugno Acquista insieme Dal due 5 al 21 prodotti, giugno il meno caro Acquista insieme due prodotti, il meno caro Acquista insieme due prodotti, il meno caro LO PAGHI Mr. LA METÀ DAL 3 FEBBRAIO DIECI GIORNI DI INCREDIBILI OFFERTE SOTTOCOSTO E TANTE ALTRE OCCASIONI FINO AL 19 FEBBRAIO 2011 I.P. I.P. 800 GIRI GRANDE OBLÒ PEZZI SHARP LC-32LE320E TV LED 32 Edge LED, decoder digitale terrestre integrato in HD, 3 HDMI, Dolby Digital Plus, USB IGNIS LOP8060 LAVATRICE CARICA FRONTALE Avvio ritardato, pre-lavaggio a mano, stirofacile, regolazione elettronica dei consumi PEZZI LG 32LE3308 TV LED 32 Tuner digitale terrestre zapper integrato in alta definizione HD, 3 HDMi, sensore intelligente per autocalibrazione delle immagini, Smart Energy Saving Plus per gestire la luminosità ASUS X52JT-SX096V NOTEBOOK Processore Intel Core i7-740qm, HDD 640 GB, 4 GB RAM, ATI Mobility Radeon HD 6370, 1 GB GDDR5 dedicato, DVD±R±RW SM DL, display 15,6, Wi-Fi, HDMI, Webcam, Windows 7 Home Premium ALMENO ALMENO ALMENO UNO UNO UNO DEI DEI DEI PRODOTTI PRODOTTI PRODOTTI DEVE DEVE DEVE COSTARE COSTARE COSTARE PIÙ PIÙ PIÙ DI DI DI NEL NEL NEL VOLANTINO VOLANTINO VOLANTINO TROVI TROVI TROVI SOLO SOLO SOLO ALCUNI ALCUNI ALCUNI ESEMPI, ESEMPI, ESEMPI, TANTISSIMI TANTISSIMI TANTISSIMI PRODOTTI PRODOTTI EVIDENZIATI EVIDENZIATI NEI NEI PUNTI PUNTI VENDITA VENDITA TI TI TI ASPETTANO! ASPETTANO! Sono Sono Sono QUI comunque comunque comunque TROVI esclusi: esclusi: esclusi: SOLO i prodotti prodotti prodotti ALCUNI Apple, Apple, Apple, ESEMPI, i servizi servizi servizi e le le le TANTISSIMI carte carte carte servizi, servizi, servizi, le le le carte carte carte telefoniche, telefoniche, telefoniche, le PRODOTTI Gift Card TRONY EVIDENZIATI e i cofanetti regalo NEI (Smartbox PUNTI e simili). VENDITA TI ASPETTANO! Sono Sono Sono comunque comunque comunque esclusi: esclusi: esclusi: i prodotti prodotti prodotti Apple, Apple, Apple, i servizi servizi servizi le le le carte carte carte servizi, servizi, servizi, le le le carte carte carte telefoniche, telefoniche, telefoniche, le le Gift Gift Card Card TRONY TRONY e i cofanetti cofanetti regalo regalo (Smartbox (Smartbox e simili). simili). Sono comunque esclusi: i prodotti Apple, i servizi le carte servizi, le carte telefoniche, le le le Gift Gift Gift Card Card Card TRONY TRONY TRONY e i cofanetti cofanetti cofanetti regalo regalo regalo (Smartbox (Smartbox (Smartbox e simili). simili). simili). le Gift Card TRONY e i cofanetti regalo (Smartbox e simili). 600 PEZZI PEZZI HDD 640 GB GRAFICA 1GB Le offerte Le Le I prezzi Le sono offerte Le Le esposti sono Le valide sono Le sono offerte sono sono dal valide sono comprensivi dal sono 5 sono dal 5 dal 21 5 valide dal giugno 21 5 dal 21 di 5 dal 21 Eco-contributo 5 dal 2015, giugno 21 5 al 5 21 al 21 salvo , salvo giugno salvo RAEE errori salvo errori 2015, salvo e errori ed validi salvo errori ed errori salvo ed nei errori ed punti ed errori ed e vendita ed fi no e ed fi e ad no omissioni, fi e no che ad fi no e ad partecipano fi e ad fi e ad fi e fi ad ad scorte ad all iniziativa. esaurimento dei scorte dei dei Le dei offerte scorte dei I dei prezzi dei I in dei I sottocosto I esposti prodotti. prezzi I I sono I esposti sono I prezzi sono valide sono sono esposti dal sono sono 3 sono al sono 12 di febbraio di comprensivi di di di 2011 di di nel di RAEE rispetto Eco-contributo nei RAEE del nei punti nei D.P.R. punti nei punti vendita nei RAEE punti n. nei 218/2001 punti nei punti vendita che nei che punti che e che sono vendita che limitate che che che partecipano all iniziativa. all acquisto di un solo prodotto per ogni cliente fino ad esaurimento scorte e unicamente nei giorni indicati. Il numero di pezzi fa riferimento alla quantità totale disponibile sul territorio nazionale nei punti vendita che partecipano all iniziativa. Le altre offerte sono valide dal 3 Le al 19 foto Le Le febbraio foto sono Le foto foto sono Le a sono Le 2011, foto scopo sono Le foto a Le foto a sono salvo foto a sono scopo sono a sono errori a a a ed scopo omissioni. puramente Le foto indicativo. sono a scopo puramente indicativo. TRONY CREMA SS. Paullese - Km 31 - A fianco del McDonald s BAGNOLO CREMASCO - Tel ORARI: da Lunedì a Venerdì: / Sabato: APERTI TUTTI I LUNEDI MATTINA

13 IL VANGELO DELLA DOMENICA Da questa settimana e per tutto il periodo estivo, il testo del Vangelo domenicale e il commento sono pubblicati nel paginone centrale sabato 13 giugno 2015 LA MESSA SOLENNE È STATA PRESIEDUTA DAL CARDINALE SCOLA, ARCIVESCOVO DI MILANO. ALLE AUTORITÀ E A TUTTI L INVITO A SPENDERSI PER IL BENE COMUNE Festa patronale di San Pantaleone SE LA VITA È UN DONO, ALLORA DOBBIAMO RISPONDERE CON UN DONO Accanto al titolo: l offerta dei ceri votivi da parte di Stefania Bonaldi, sindaco di Crema. Qui a fianco: il ricevimento dei sindaci e delle autorità e il cardinale Scola mentre benedice con la reliquia di San Pantaleone. In basso: un momento della Messa e i seminaristi con il vescovo Oscar e l arcivescovo di Milano di GIAMBA LONGARI C hiesa di Crema in festa, mercoledì 10 giugno, per la solennità del martire San Pantaleone, patrono della diocesi e della città. Un appuntamento bello e importante che si rinnova nel tempo e che quest anno ha visto la presenza del cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano e metropolita della Lombardia: affiancando il nostro vescovo, monsignor Oscar Cantoni, Sua Eminenza ha prima salutato i sindaci e le autorità civili e militari del territorio, quindi ha presieduto la santa Messa in Cattedrale, da lui definita uno splendido tempio. I SINDACI IN EPISCOPIO Secondo un antica ma sempre attuale tradizione, la festa patronale è iniziata con il ricevimento ufficiale delle autorità nella Sala Rossa dell Episcopio. Accolto e accompagnato dal vescovo Oscar che l ha ringraziato per la presenza il cardinale Angelo ha salutato uno a uno i sindaci, i rappresentanti delle Istituzioni e delle Forze dell Ordine, gli esponenti delle associazioni e dei movimenti di volontariato. È bello e significativo ha detto Scola che realtà civile e religiosa s incontrino e, nel rispetto dei ruoli, diano vita a spazi di confronto e dialogo per un unico e comune obiettivo: il bene del nostro popolo. San Pantaleone un tempo ha liberato la città dalla peste, oggi ci sono altri veleni che c impegnano, insieme, a ricercare soluzioni positive e a servire le persone, soprattutto i più deboli e i bisognosi. LA MESSA SOLENNE Dopo il ricevimento in Episcopio, s è formata la processione che, aperta dal Crocifisso, ha attraversato piazza Duomo per l ingresso in Cattedrale gremitissima dove il cardinale Scola ha presieduto la santa Messa concelebrando con il nostro vescovo Oscar e i vescovi di Cremona e Lodi, rispettivamente monsignor Dante Lafranconi e monsignor Maurizio Malvestiti. Ai lati dell altare, il presbiterio diocesano. La solenne celebrazione è stata animata nel canto dalla Polifonica Cavalli della Cattedrale, diretta dal maestro Alberto Dossena con Luca Tommaseo all organo e Gioele Uberti Foppa alla tromba. All inizio della Messa, l indirizzo di saluto di monsignor Cantoni. Interpreto i sentimenti di tutti ha detto rivolto 13 all arcivescovo di Milano accogliendola con viva gioia nella nostra Cattedrale. Dopo aver salutato e ringraziato anche i vescovi Dante e Maurizio, i presbiteri, le autorità e tutti i fedeli, il vescovo Oscar ha auspicato che tutti, guardando all esempio dal santo patrono, possano attingere la forza necessaria per servire il bene comune. Rievocando poi la presenza a Crema, nel 1959, del cardinale Giovanni Battista Montini pure lui, allora, arcivescovo di Milano e, successivamente, papa Paolo VI per inaugurare la Cattedrale restaurata, monsignor Cantoni ne ha ricordato la celebre omelia sui segni della Cattedrale. Un anno dopo la riapertura a seguito di altri restauri, ha sottolineato il nostro Vescovo, oggi Lei ci incoraggia a costruire non più un edificio materiale, ma una casa spirituale gradita a Dio: la bellezza della Cattedrale e dell assemblea è l immagine di una Chiesa viva, dove tutti sono soggetti responsabili, voce e speranza per ogni uomo e donna, soprattutto per i poveri del nostro tempo. Si comunica che la ditta Nell omelia, il cardinale Angelo ha manifestato innanzitutto gioia e commozione nell accogliere e vivere con voi questa santa Eucaristia, in questo splendido tempio. Qui, ha aggiunto, la facciata trinitaria, la centralità di Cristo, la presenza della Madonna e dei Santi e l insieme armonioso delle pietre accolgono le pietre vive che siamo noi, ognuno con un anima e un corpo. Sull esempio di San Pantaleone che, essendo stato medico, ha condiviso e curato i bisogni del popolo l arcivescovo Autoriparazioni GUERCILENA ha chiesto a tutti d interrogarsi sul proprio cammino di fede, anche alla luce di quanto ascoltato dal Vangelo: Se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. La vita ha osservato Scola assume valore soltanto se diventa un dono. Oggi questo atteggiamento è difficile, ma potremo cambiare la società e il mondo soltanto passando dallo sterile essere per sé al fecondo vivere per gli altri che, davvero, ci rende felici. La presenza delle autorità civili qui, stasera, insieme alla comunità religiosa, è segno di vita buona: ecco, edificare vita buona vuol dire accogliere, condividere, affrontare i bisogni degli altri, dei poveri, non solo dando il superfluo, ma privandoci anche di un po del nostro necessario. Il cardinale, a tal proposito, ha guardato al dramma dei migranti che, a centinaia, muoiono nelle acque del Mediterraneo: C è bisogno certamente ha rilevato di una politica europea e internazionale, ma agli uomini e alle donne dell Italia non conviene una non accoglienza. L umanità esige un apertura di cuore: la condivisione inizia da qui, nella solidarietà verso tutti i nostri fratelli, nell andare oltre l individualismo narcisista che scopre l altro solo quando fa comodo. Se la vita è un dono, allora dobbiamo rispondere con un dono!. La testimonianza di San Pantaleone, insieme alle Letture proclamate, è un invito a non aver timore della morte, a non vivere nella paura. La speranza è la parola chiave ma, ha osservato il cardinale Angelo, il cristiano, l uomo di fede, sa ancora darne ragione in questa società confusa per mille motivi?. Sperare, significa amare: Non possiamo ha concluso l arcivescovo di Milano girare lo sguardo dall altra parte di fronte alla violenza, ai soprusi e all emarginazione che sono presenti nel nostro mondo ipertecnologico. Chiediamo al Signore di aumentare la nostra fede e, insieme, ritroviamo la strada dell umiltà e del dono di noi stessi, per la vita di tutti. Prima della liturgia eucaristica, s è rinnovata da parte dei sindaci l offerta della cera votiva. Al termine della Messa, l invocazione a San Pantaleone e la benedizione solenne con la sua reliquia da parte del cardinale Scola. MIGLIOLI s.n.c. Since 1961 di Alzani Renato & C. s.n.c. Prosegue regolarmente e ininterrottamente la sua attività da oltre 50 anni. Siamo sempre a vostra disposizione per la VENDITA E ASSISTENZA DI PRODOTTI TERMOTECNICI PROMOZIONE MESE DI GIUGNO Affidati alla nostra esperienza e parti sicuro Scegli la qualità e i ricambi delle migliori marche a prezzi interessanti RIPARAZIONE AUTOMEZZI PREPARAZIONE OFF ROAD IL VOSTRO ESPERTO DEL CALDO REVISIONE VEICOLI MCTC RICARICA ARIA CONDIZIONATA 39 RIVENDITA E MONTAGGIO GOMME NOLEGGIO AUTOVETTURE A BREVE E LUNGO TERMINE Siamo a Crema in via Stazione 86/C - tel Via Roggia Comuna, 4 - Ombriano di Crema RITAGLIA QUESTO COUPON E RICEVERAI UN ULTERIORE SCONTO SULLA PROMOZIONE IN CORSO

14 La Chiesa 14 SABATO 13 GIUGNO 2015 VERSO IL CONVEGNO DI FIRENZE/2 Ritrovare la consapevolezza e l orgoglio dell identità cristiana SABATO 13 GIUGNO 2015 MONS. GALANTINO: STARE AL MONDO SENZA RINUNCIARE AL PROPRIO CONTRIBUTO DI VERITÀ, DI AMORE E DI BELLEZZA l mondo propone di imporsi Ia tutti i costi, di competere, di farsi valere Ma i cristiani, per la grazia di Cristo morto e risorto, sono i germogli di un altra umanità, nella quale cerchiamo di vivere al servizio gli uni degli altri, di non essere arroganti ma disponibili e rispettosi. Questa non è debolezza, ma vera forza! Chi porta dentro di sé la forza di Dio, il suo amore e la sua giustizia, non ha bisogno di usare violenza, ma parla e agisce con la forza della verità, della bellezza e dell amore (Messaggio pasquale, 5 aprile 2015). Le parole di Francesco fotografano la condizione di un mondo che assistite attonito alle tragedie del martirio di tanti cristiani. L appello del Papa non incita allo scontro di civiltà e neanche si adegua al mutismo e al linguaggio felpato delle diplomazie internazionali. Emerge così quella differenza del cristianesimo che è la via migliore di tutte e che probabilmente, a lungo andare, non può lasciare indifferente il nostro mondo, per quanto distratto e annoiato. Ritrovare in mezzo alla barbarie la consapevolezza e l orgoglio dell identità cristiana, vuol dire riprendere l iniziativa e stare al mondo senza rinunciare al proprio contributo di verità, di amore e di bellezza. Proprio questa è la pretesa dell ormai prossimo Convegno ecclesiale nazionale di Firenze (9-13 novembre 2015) che intende ripresentare a tutti il nuovo umanesimo in Gesù Cristo. Sarà un occasione per rileggere insieme l ora presente e introdurvi i germogli di un altra umanità. La presenza del Papa al Convegno prevista per il 10 novembre, offre la cifra interpretativa più giusta: si vuol guardare dal basso verso l alto la condizione umana di oggi, a partire da una città multiculturale e segnata dalla crisi. Lo sguardo rasoterra non significa abbandonare la pretesa di offrire al mondo il contributo della fede, ma sintonizzarsi adeguatamente sul concreto per poi essere aderenti nella proposta. Proprio l ascolto del mondo contemporaneo, che rimanda all atteggiamento né subalterno né aristocratico della Gaudium et Spes, è stata la sensibilità fin qui espressa nella preparazione all appuntamento fiorentino, grazie alla relativa Traccia. In essa sono state esemplificate cinque vie che intendono descrivere il percorso che attende la Chiesa italiana per essere dentro la società un elemento di sviluppo e di cambiamento dell esistente. La prima è uscire, cioè decentrare il modo abituale di guardare alla realtà che ci colloca sempre al centro mentre le cose stanno diversamente. Questa via significa imparare a guardare le cose da vicino, senza frapporre i nostri pregiudizi consolidati e lasciandosi misurare dalla realtà che è sempre più stimolante delle nostre idee su di essa. Poi c è la via dell annunciare che indica la missione della Chiesa chiamata a dar voce al Vangelo di cui molti hanno perso il gusto, confondendolo con una delle morali e delle ideologie a disposizione nel mercato del sacro. Camminare su questa via significa riproporre il volto autentico di Dio come è testimoniato dalla vicenda di Gesù consentendo quella conoscenza di prima mano che affascina e convince anche i più lontani. Quindi c è la via dell abitare che tradisce la scelta di una condivisione non episodica o di facciata, ma una vera adesione alla serie dei problemi sul tappeto con l impegno a porvi rimedio. Il cattolicesimo italiano si è sempre distinto per il suo carattere popolare, cioè di immersione dentro le fatiche e le sofferenze della gente. Questa strada va percorsa ancora grazie alla capacità della comunità cristiana di essere là dove molti se ne vanno, garantendo presidi di umanità e di socialità laddove anche le istituzioni tendono a battere in ritirata. Non sono solo le parrocchie, ma anche e ancor prima la capacità di pensare alla città. Ciò sarà possibile solo grazie a persone che facciano dell impegno politico un occasione di trasformazione al di là di facili populismi e di abituali conservatorismi. Ancora la via dell educare ci si para davanti a ritrovare la strada maestra di concentrarsi sulla formazione delle persone e delle coscienze prima e al di là di altri pur necessari investimenti. La qualità viene sempre prima della quantità e soltanto un educazione che insegni a pensare criticamente e offra un percorso di maturazione nei valori abilita alla libertà. Infine ci si imbatte nella via del trasfigurare che svela una maniera di guardare alle cose che si lascia ispirare da una percezione che fa vedere oltre le apparenze. Corollario di questa possibilità è un diverso rapporto con il tempo che va sottratto alla presa totalitaria del fare e va ricondotto nell alveo del contemplare. Da questo punto di vista la domenica appare come una battaglia di civiltà prima ancora che di spiritualità perché restituisce l uomo alla sua nativa capacità di vivere per vivere e non semplicemente per lavorare. L augurio è che incrociando le vie di Firenze sappiamo tornare a interrogarci su ciò che ci rende più umani e così migliorare non solo noi stessi, ma persino l ambiente in cui siamo immersi. Nunzio Galantino segretario generale Cei Si è svolta a Torino la conferenza organizzativa di Noi Associazione L amore più grande. È lo slogan che accompagna l ostensione della Sindone. È lo stile che ha ispirato la vita e le opere di san Giovanni Bosco, di cui ricorre il bicentenario della nascita. È l impegno che motiva gli educatori e gli animatori di oratori e circoli Noi. È il filo rosso che ha contrassegnato la conferenza organizzativa nazionale di Noi Asso- ciazione, svoltasi a Torino dal 27 al 30 maggio, con la partecipazione di presidenti e componenti delle segreterie territoriali. Giornate incentrate sul confronto tra una cinquantina di partecipanti provenienti dai territoriali Noi di tutta Italia; sull ascolto di relatori impe- gnati quotidianamente con i giovani, come il salesiano don Valerio Bocci, direttore generale dell editrice Elledici, e don Luca Ramello, responsabile dell Ufficio di Pastorale giovanile della diocesi di Torino; sulla visita alle bellezze del capoluogo piemontese; sull incontro con l arcivescovo Cesare Nosiglia che ha presieduto l Eucaristia nella chiesa di San Francesco d Assisi, dove don Bosco celebrò la prima Messa e incontrò il primo ragazzo del suo oratorio, il 16enne Bartolomeo Garelli, e nel cortiletto della chiesa raccolse i primi ragazzi. Ma il momento clou è stata la sosta orante davanti al Lenzuolo di lino che costituisce un rimando immediato al Cristo crocifisso e risorto. Come pure la possibilità di conoscere più a fondo la figura di san Giovanni Bosco, punto di riferimento imprescindibile per quanti si occupano di giovani e di oratorio, e di visitare alcuni luoghi significativi dove la sua vita terrena e la sua opera si sono sviluppate. Il tutto all insegna dell amore più grande. Quello che porta a dare la vita per i fratelli. DOMANI IN PIAZZA DUOMO Giornata del Gruppo per il Ciad Anche quest anno, nell ambito della nostra attività, come Gruppo per il Ciad da tantissimi anni a servizio delle missioni abbiamo pensato di dedicare una giornata aperta a tutti. Vuole essere un occasione per ritrovare chi già segue il nostro servizio e uno stimolo per tutti quelli che hanno voglia di conoscerci e, magari, sostenerci. Saremo presenti, con una bancarella e con dei cartelloni che illustrano l attività del nostro gruppo, domani, domenica 14 giugno, in piazza Duomo a Crema, per tutta la giornata. Lo scopo di questa iniziativa, che si rinnova anno dopo anno, è raccogliere fondi per rispondere alle diverse richieste, in particolare di medicinali e latte in polvere, giunte dalle missioni. Non mancheranno alcuni oggetti tipicamente africani portatici da alcuni missionari rientrati per un periodo di riposo. Saranno disponibili copie del resoconto dell attività del gruppo svolta nell anno 2014, uno strumento utile e chiaro per comprendere come i fondi vengono utilizzati. Nella speranza di incontrarvi numerosi, vi ringraziamo per il sostegno. A nome del gruppo: Sara aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20 LATTE BAYERNLAND parzialmente scremato 0,48 al lt ZUCCHERO ERIDANIA 1 kg 0,68 PANE FRESCO ARTIGIANALE TUTTI I GIORNI TUTTO L ANNO TUTTI I TIPI 1,95 al kg PETTO POLLO MARTINI SURGELATO 4,40 al kg PROSCIUTTO COTTO GHIOTTO ORO intero, senza glutine 3,90 al kg CIOCCOLATO BACI PERUGINA gr 150 0,85 Si accettano tutti i BUONI PASTO

15 SABATO 13 GIUGNO 2015 SANTA MARIA DELLA CROCE Padre Ricardo: Ciao e grazie COMMOSSO SALUTO AL PARROCO QUI MI SONO SENTITO AMATO di LUCA GUERINI Un abbraccio comunitario carico d affetto, in una basilica gremita, ha salutato il parroco padre Ricardo Castillo che, dopo 7 anni, s appresta a lasciare Santa Maria della Croce per un nuovo incarico dei Missionari dello Spirto Santo nel deserto messicano. Nella festa del Corpus Domini la comunità ha reso grazie al Signore per l anno pastorale che si chiude, per l apertura dell oratorio estivo e per la preziosa opera di padre Ricardo. La funzione delle ore concelebrata dai confratelli missionari, tra cui il superiore delle province degli Stati Uniti, da padre Alberto Sambusiti e don Giovanni Terzi nel 57 d ordinazione è stato un grazie vicendevole, del pastore al suo gregge e dei fedeli alla loro guida, appassionata e illuminata, che li ha accompagnati negli ultimi anni. Nell omelia padre Ricardo è tornato ai sentimenti che visse nell ingresso a Santa Maria al primo Gloria mal intonato in chiesa, ha scherzato. Il cuore non si abitua e mi ritrovo a partire per andare a collaborare dove vuole Lui. Per aiutarmi ho intrapreso SABBIONI Domenica 7 giugno, solennità del Corpus Domini, nella parrocchia dei Sabbioni, Luca Cesana, un ragazzo poco più che ventenne della parrocchia della Santissima Trinità in Crema, è entrato a far parte della Confraternita del Santissimo Sacramento sabbionese con il rito della vestizione. Questo particolare momento ha avuto luogo durante la solenne Messa domenicale presieduta dal parroco fra Giuseppe Fornoni, alla presenza di una rappresentanza dei Confratelli del Santissimo Sacramento, guidati dal priore Giacomo Cattaneo. Erano presenti alla celebrazione il papà, la mamma e le sorelle di Luca. Luca è un volto noto all interno della parrocchia sabbionese, in quanto da diversi anni presta servizio all altare in occasione di funerali o di altre particolari celebrazioni. Dopo essere venuto NUOVO CAT ASSISTENZA TECNICA NUOVO CAT ASSISTENZA TECNICA CALDAIE E PROVE FUMI CALDAIE E PROVE FUMI ABILITATI ALLA REGISTRAZIONE CURIT REGIONE LOMBARDIA una verifica del cammino fatto con voi, dei 24 anni in Italia, per avere consapevolezza e imparare. Due i sentimenti forti che ho sperimentato: il dispiacere di lasciarvi e la gratitudine al Signore per quanto fatto in me tramite voi e attraverso me. Mi sento un po padre nei vostri confronti, qui mi sono sentito amato. Per non soffrire c è solo una possibilità: non affezionarsi, ma se la sofferenza è frutto dell amore va bene. Il sacerdote ha ringraziato tutti, ma soprattutto il Signore per avermi permesso d amare nella mia prima esperienza come parroco. Anche voi mi avete insegnato ad amare e spesso sono risultato io discepolo e voi maestri. Ho cercato di essere un prete vicino, di non sentirmi privilegiato. Il desiderio più grande che avevo nel cuore era quello di farvi conoscere ciò che per me era diventata la luce più importante, il fatto che Dio è nostro papà e mamma, ci vuole bene: la cosa più bella è vivere da figli. Numerosi i ricordi e i percorsi avviati: Missionando, il progetto oratorio, un lavoro per leggere meglio le Scritture. Tanta energia per creare una comunità più consapevole, con rapporti più caldi e umani. Promozione per NUOVI CLIENTI PRIMA PROVA FUMI 75,00 IVA INCLUSA PROMOZIONE PER NUOVI CLIENTI NUOVA SEDE: via Del Carroccio CASTELLEONE PRIMA PROVA FUMI Tel. e Fax ,00 IVA INCLUSA Padre Ricardo ha ringraziato tutti per la diponibilità a lasciarsi guidare, per aver progettato e sognato assieme una chiesa nello stile di Gesù. Ma anche il vescovo Oscar, la diocesi e i confratelli. Prego di essere strumento idoneo per la nuova missione; lascio qui una parte di me, ma vado a prepararvi un posto per lavorare ancora insieme. Alle parole di congedo del parroco, è seguito un lungo applauso, con qualche lacrima. Emozioni anche per il messaggio della comunità: Il disegno di Dio ti ha portato l 8 settembre 2008 a Santa Maria e sei diventato il nostro parroco. Come non ricordare ancora le tue prime parole, il tuo sorriso e il tuo saluto rivolto a tutti, nonché l affidamento della tua nuova comunità alla cura fedele della nostra Madonna? Ti sei presentato come un fratello, un amico e un padre. Da subito, hai instaurato con tutti relazioni calde ed efficaci, in cui ci parlavi di un Dio-Amore che ci ama incondizionatamente, è stato detto. Di padre Ricardo sono state esaltate le doti di amorevolezza, delicatezza, la capacità d ascolto e il rispetto, che hanno aiutato molti a riprendere un cammino di fede assopito e La vestizione di Luca nei Confratelli Il parroco fra Giuseppe con Luca e i Confratelli dopo la vestizione di domenica scorsa a contatto con alcuni membri della Confraternita, ha espresso il desiderio di entrare a farne parte e, in accordo con il parroco e con fra Aligi, assistente spirituale dell Associazione, la sua richiesta è stata esaudita. Con il segno della veste liturgica, benedetta dal parroco e indossata, con l aiuto del priore e di altri confratelli, davanti a tutta la comunità parrocchiale, Luca si è pubblicamente e spontaneamente impegnato a vivere la spiritualità della Confraternita, che si concretizza nel servizio all altare, nella preghiera personale davanti all Eucaristia e nella formazione spirituale, al servizio non solo della comunità dei Sabbioni, ma nell intera diocesi di Crema, in tutti i momenti in cui la Confraternita sarà chiamata. Via crema 58 Bagnolo Cremasco (CR) tel APPROFITTA DEGLI INCENTIVI FISCALI DEL La Messa di saluto a p. Ricardo e la consegna dei doni a volte abbandonato. Hai dedicato risorse, energie e passione per farci capire che la comunità vera nasce dall Eucaristia e si alimenta di essa. Ci hai fatto riscoprire il nostro impegno di laici corresponsabili e ci hai guidato alla stesura di un progetto pastorale per capire verso dove si cammina e a quali sfide si vuole rispondere. Le nuove realtà create, la valorizzazione del santuario, le intense celebrazioni non saranno solo un ricordo, ma il motore da cui ripartire. Altre realtà ora ti stanno aspettando, altri fratelli hanno bisogno di te, del tuo aiuto per conoscere e vivere l amore di Gesù: sapere questo ci conforta e rende meno doloroso il distacco. Prima del termine della Messa è giunto monsignor Cantoni: anche lui ha ringraziato padre Ricardo per il suo impegno. I parrocchiani hanno donato all amato parroco un album di foto ricordo, una riproduzione del quadro miracoloso della Madonna di Santa Maria, un tablet e un contributo per l avvio delle sue opere nella nuova misisone. Poi il pranzo all oratorio (oltre 300 persone), i saluti alle suore consacrate e all Ufficio Missionario, il ciao dei bambini... BOLZONE I giovani ricordano don Carlo Don Carlo Mussi, scomparso la scorsa settimana, è stato anche parroco a Bolzone, dal 1994 al In questa piccola comunità ha lasciato un segno indelebile. Don Carlo vive sempre nel cuore dei suoi giovani, che scrivono: Lo ricorderemo sempre con tanto affetto. Ci ha accompagnati negli anni della nostra adolescenza dando vita al Gruppo giovani che poi si è trasformato nello Schizzaidee. (Nella foto: un ritiro ad Avolasio) DEL 50% % e 65 65% - Serramenti certificati in alluminio ed alluminio/legno Via crema 58 APPROFITTA DEGLI Bagnolo Cremasco (CR) - Persiane in alluminio con lamelle orientabili o fisse, antoni ciechi INCENTIVI tel FISCALI - Lavorazione ferro e acciaio inox per DEL edilizia, 50% architettura E 65% e arredo Via crema 58 - Tapparelle, Via Crema 58 cancelletti, - Bagnolo inferriate, Cremasco Bagnolo chiusure (CR) Cremasco Tel. di sicurezza (CR) INCENTIVI tel FISCALI DEL 50% % e 65% - APPROFITTA DEGLI INCENTIVI FISCALI - Serramenti certificati in alluminio ed alluminio/legno - Persiane Prodotti in alluminio personalizzati con lamelle orientabili e di o qualità fisse, antoni ciechi APPROFITTA - Lavorazione 100% DEGLI made INCENTIVI ferro e in acciaio BAGNOLO FISCALI inox per edilizia, DEL CREMASCO!!! 50% architettura % e 65% e arredo - Serramenti - Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure di sicurezza - certificati in in alluminio ed e alluminio/legno - Persiane in alluminio - Persiane in Prodotti con alluminio con personalizzati lamelle orientabili lamelle e o di fisse, o fisse, qualità antoni ciechi - Lavorazione 100% ferro made e acciaio in inox BAGNOLO per edilizia, CREMASCO!!! architettura e arredo - Lavorazione ferro e acciaio inox per edilizia, architettura e arredo - Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure di sicurezza - Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure di sicurezza Prodotti personalizzati e di qualità 100% made in BAGNOLO CREMASCO!!! La Chiesa 15 Caritas: Expo Un n appuntamento della Caritas diocesana per riflettere di Expo e di alimentazione. L Expo in cor- so a Milano tocca una serie di questioni che vanno al di là dell evento e sollecitano una riflessione da parte della cittadinanza e della Chie- sa cattolica. 1) Cibo, ambiente e sti- li di vita: quali strumenti abbiamo a disposizione per rendere la produzione alimentare più sostenibile? Quale ruolo giocano gli stili di vita e di consumo perso- nali? Quali pratiche sono già possibili per ridurre lo spreco di cibo? 2) Diritto al cibo, cibo e diritti: come possiamo tute- lare il diritto di ogni persona a un alimentazione adegua- ta? Di quali strumenti di go- vernance abbiamo bisogno? 3) Cibo, culture e religio- ni: in una società sempre più multiculturale, come custodire il valore simbolico del cibo? Come valoriz- zare le pratiche tradizionali per ridare senso alla convivialità? In che modo resistere alle tendenze all omolo- gazione? In ognuno di questi ambiti emerge come la possibili- tà di assicurare all umanità un alimentazione sostenibile e conviviale richieda prima di tutto risposte cultu- rali attraverso l attuazione di itinerari educativi volti a forgiare una coscienza co- mune eticamente fondata. Su questi temi è stato pubblicato un volume che è l esito di un percorso di ricerca condiviso tra sog- getti diversi, animati dalla volontà di riflettere sul fondamentale ruolo che l ali- mentazione può svolgere per la costruzione di una società più giusta: Nutrire il pianeta? Per un alimentazione giusta, sostenibile, conviviale, a cura di Matteo Mascia e Chiara Tintori. Il volume è stato presentato a Roma, a Padova, a Genova e a Milano. Tra gli autori c è il cre- masco Christian Albini, che ha scritto un capitolo sulle religioni a tavola e sul significato di fraternità tra gli uo- mini dei loro riti alimentari. A Crema se ne parlerà lu- nedì 15 giugno, alle ore 21, presso il Centro San Luigi in via Bottesini, con Paolo Foglizzo di Aggiornamenti Sociali e lo stesso Albini. L incontro sarà preceduto da una tavola multireli- giosa, con assaggio di piatti delle tradizioni cristiana, ebraica e musulmana. Ti- tolo della serata: Dividere per moltiplicare: alimentazione giusta e fraterna. Confrontarsi sui temi dell Expo e sedersi a tavola con le religioni. RISTORANTE GOMEDO Via provinciale Adda n 60 Gombito (Cr) Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate, una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo. Venite a scoprire il nuovo giardino di mq. Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet, dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni. Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso

16 16 Necrologi SABATO 13 GIUGNO 2015 Il Presidente, i delegati di area, i volontari e i soci tutti del Comitato Locale di Crema della Croce Rossa Italiana stringono in un abbraccio Giulio in questo momento di grave lutto per la perdita della cara mamma Angela Aiolfi ved. Donida e porgono sentite condoglianze. Sono vicini anche alla moglie Elisabetta e alla suocera Nadia, anch esse volontarie CRI. Crema, 9 giugno 2015 È mancata all'affetto dei suoi cari Lucia Bianchi ved. Barbati di anni 87 Ne danno il triste annuncio il fi glio Domenico, la nuora Maria, la nipote Chiara e tutti i parenti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fi ori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore. Bagnolo Cremasco, 11 giugno 2015 Circondato dall'affetto dei suoi cari è mancato il È mancata all'affetto dei suoi cari Renzina Cremonesi di anni 91 Ne danno il triste annuncio la sorella Amalia, i nipoti e i parenti tutti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fi ori, scritti, preghiere e la partecipazione al rito funebre hanno preso parte al loro dolore. Crema, 6 giugno 2015 Circondato dall'affetto dei suoi cari è mancato Giuseppe Bressani (Papi) di anni 88 Ne danno il triste annuncio la moglie Bianca, i fi gli, la nuora, il genero, i nipoti e tutti i parenti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fi ori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore. Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate, ai medici e al personale infermieristico del reparto Hospice dell'ospedale Kennedy di Crema e della Casa di Riposo di Pandino. Crema, 11 giugno 2015 È tornata alla casa del Padre Rosa Colombetti Bonomini di anni 91 Lo annunciano i fi gli Ester con Arrigo, Abramo con Anna, Vittoria con Francesco, i cari nipoti Andrea, Elena, Alessandro, Giulia, la sorella e i parenti tutti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro dolore. Per volontà di Rosa non fi ori, ma offerte alla scuola materna "Regina Elena" di Offanengo. Un particolare ringraziamento al dott. Bonizzoni e il personale dell'associazione Cure Palliative A. Privitera per l'assistenza prestata. Offanengo, 7 giugno 2015 Vincenzo Bonizzi A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fi ori, scritti, preghiere e la partecipazione al rito funebre hanno preso parte al loro dolore. Offanengo, 13 giugno 2015 I Vincenziani della Parrocchia di San Benedetto sono vicini alla sorella Maria per la perdita del caro fratello Don Carlo loro assistente spirituale. Una s. messa a suffragio sarà celebrata martedì 16 giugno alle ore 9.30 nella chiesa parrocchiale. Crema, 8 giugno 2015 A funerali avvenuti, la moglie Anna Maria, i fi gli Imerio e Adema con l amatissima Alice, la mamma Antonietta, il fratello, le sorelle, i cognati, le cognate, i nipoti e i parenti tutti, nell impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con preghiere, fiori, scritti e la partecipazione ai funerali, hanno condiviso il loro dolore per la perdita del caro Ernesto Fusar Bassini (Tino) di anni 73 Rivolgono un particolare ringraziamento ai medici e al personale infermieristico dell Unità Operativa Cure Palliative Alfi o Privitera Onlus per tutte le premurose e amorevoli cure prestate. Ripalta Vecchia, 6 giugno 2015 A funerali avvenuti, la sorella Sandra, il nipote Paolo con Rossella, Giuliano, le amiche sempre vicine e i parenti tutti. nell impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con preghiere, fi ori, scritti e la partecipazione ai funerali, hanno condiviso il loro dolore per la perdita della cara È mancata all'affetto dei suoi cari Rosa De Gaudenzi in Viviani di anni 73 Ne danno il triste annuncio il marito Gianni, i figli Ferruccio con Lucia, Diego con Barbara, don Achille, i cari nipoti Andrea, Emanuele, Chiara e Matteo, le sorelle, i cognati, le cognate, i nipoti e i parenti tutti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro dolore. Bagnolo Cremasco, 10 giugno 2015 Il vescovo Oscar e il presbiterio della Diocesi sono vicini con fraterno affetto a don Achille e ai familiari per la scomparsa della carissima mamma Rosa De Gaudenzi in Viviani e la affidano alla materna intercessione della Vergine Maria affinché l accompagni, nella luce e nella gioia, incontro al Signore Risorto. Crema, 10 giugno 2015 I soci dell'associazione Don Gnocchi Agostino-Grotta Madonna di Lourdes di Casaletto Vaprio sono vicini al parroco don Achille Viviani per la prematura perdita della cara mamma Rosa De Gaudenzi in Viviani Elevano alla Madre Celeste preghiere di suffragio. Casaletto Vaprio, 10 giugno 2015 Nel trigesimo della scomparsa della cara Dameris Clorinda Parati ved. Groppelli La sorella Maria, i nipoti e i pronipoti la ricordano con una santa messa che sarà celebrata il 16 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Passarera. Circondata dall'affetto dei suoi cari è mancata Lucia Guerci ved. Vailati di anni 99 Ne danno il triste annuncio i nipoti tutti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al loro dolore. Romanengo, 13 giugno 2015 Circondata dall'affetto dei suoi cari è mancata dott. Franco Zuffetti (veterinario) Ne danno il triste annuncio le sorelle Margherita e Piera, i nipoti Piermaria, Gianfranco e tutti i parenti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al loro dolore. Esprimono un ringraziamento particolare al dott. Patrini e alla dott.ssa Villani per la disponibilità, l'affetto e l'amicizia dimostrata. Un sentito ringraziamento al carissimo nipote professore Gianfranco Parati per le premurose cure prestate. Un grazie di cuore al carissimo cugino Angelo che con tanta dedizione e affetto ha sempre dimostrato la sua vicinanza. Crema, 11 giugno 2015 Partecipano al lutto: - Dr. Giamba Nichetti È mancata all affetto dei suoi cari Serenamente si è spenta coi conforti della Santa Religione Teresa Carpani ved. Vailati Facchini di anni 92 Ne danno il triste annuncio i fi gli Graziella con Nando, Rosanna con Angelo, Gianantonio con Giovanna, il genero Guido, i nipoti Cristina, Simona, Diego, Mattia, Luca, Federico, Gaia, i cognati, le cognate e i parenti tutti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fi ori, scritti, preghiere e la partecipazione al rito funebre hanno preso parte al loro dolore. Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e a tutto il personale della Casa di Riposo di Trigolo per le amorevoli cure prestate. I familiari ricordano con immutato affetto la cara fi glia È mancata all'affetto dei suoi cari Irene De Carlo di anni 94 Ne danno il triste annuncio la fi glia Daria e tutti i parenti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fi ori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore. Crema, 10 giugno 2015 È tornato alla Casa del Padre Anna Maria Panigada Esprimono un particolare ringraziamento ai medici e al personale infermieristico del reparto Chirurgia dell ospedale Maggiore di Crema e del reparto Hospice della Fondazione Benefattori Cremaschi, per tutte le premurose e amorevoli cure prestate e alla dott.ssa Piera Venturelli. Crema, 9 giugno 2015 Partecipano al lutto: - Barbarina e fi glie - Famiglie Andreoli, Colombo e Torresani Elda, Felice, Lorenzo ed Elena partecipano al dolore di Sandra, Paolo, Rossella e Giuliano per la perdita della cara Anna Crema, 8 giugno 2015 È mancato all'affetto dei suoi cari Il consiglio pastorale, i catechisti, i chierichetti di Casaletto Vaprio e Cremosano partecipano al dolore di don Achille e dei suoi familiari per la perdita della cara mamma Rosa De Gaudenzi in Viviani e porgono sentite condoglianze. Casaletto Vaprio, 10 giugno 2015 Luciano, Sante, Antonella, Michela e Marco Barbati si stringono con affetto a Gianni, e alla famiglia per la scomparsa dell'amatissima Rosa De Gaudenzi Bagnolo Cremasco, 10 giugno 2015 Ettore, Vincenza e famiglia Ferrari sono vicini con la preghiera a don Achille Viviani per la scomparsa della carissima mamma Rosa De Gaudenzi e porgono le loro più sentite condoglianze. Bagnolo Cremasco, 10 giugno 2015 Rosanna e Giamba addolorati per la perdita della carissima amica Maria Perego ved. Natali di anni 93 Lo annunciano le figlie Marinella e Michela, la nipote Silvia con Stefano e Michele. A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore. Crema, 13 giugno 2015 Le Unità Operative di Radiologia dell'ospedale di Crema e di Rivolta sono vicine alla collega Michela per la perdita della cara mamma Maria e porgono sentite condoglianze. Crema, 13 giugno 2015 Circondata dall'affetto dei suoi cari è mancata Giuseppina Parmato ved. Taietti di anni 60 Ne danno il triste annuncio i fratelli Consiglia, Ernesto con Maria, Luigi, Antonietta con Nello ed Elisabetta, i nipoti e parenti tutti. I funerali si svolgeranno in Camisano oggi, sabato 13 giugno alle ore 10, partendo dall abitazione in via Donatori Del Sangue n. 12 per la chiesa parrocchiale, dopo la funzione la cara salma proseguirà per il cimitero locale. I familiari ringraziano chi, con preghiere e scritti ha partecipato al loro dolore. Camisano, 10 Giugno 2015 Loretta Vailati Facchini in Ingiardi a due anni dalla sua scomparsa certi che accanto al Signore si siano ritrovate per condividere insieme la vita eterna. Izano, 7 giugno 2015 Umberto Facchi di anni 76 Lo annunciano la sorella, i fratelli, il cognato, le cognate, i nipoti e i parenti tutti. Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Crema Nuova oggi, sabato 13 giugno alle ore 11, dove la cara salma giungerà dalla Camera Ardente dell'ospedale Maggiore di Crema alle ore 10.30, indi proseguirà per il Cimitero Maggiore. Si ringraziano quanti parteciperanno alla cerimonia funebre. Crema, 12 giugno 2015 Rosolino Feroldi di anni 89 Ne danno il triste annuncio la sorella Antonietta, i cognati Tino e Giuseppina, i nipoti e i parenti tutti. A funerali avvenuti i familiari ringraziano il personale medico e infermieristico dell'hospice Kennedy di Crema. Crema, 7 giugno 2015 Rosa sono vicini nel dolore a Gianni e famiglia. Bagnolo Cremasco, 10 giugno 2015 Marmi e graniti per edilizia e arte funeraria CREMA - V. De Chirico, 8 (Zona P.I.P.) (0373) Patrizia Vertuani in Pinardi di anni 54 Ne danno il triste annuncio il marito Giancarlo, i figli Macha, Gregory, Ginevra, i parenti e gli amici tutti. A funerali avvenuti i familiari commossi ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore. Moscazzano, 9 giugno 2015

17 sabato 13 giugno CASALE CREMASCO VIDOLASCO Ecco l Estate in riva al Serio state in riva al Serio è la E proposta che il Comune di Casale Cremasco Vidolasco lancia per i prossimi mesi, confermandosi molto attivo su diversi fronti. Una manifestazione divisa in tre filoni: Canti popolari, Spettacoli in piazza e Feste. Il primo appuntamento è per domenica 21 giugno in piazza del Comune alle 21 con il coro P. Marinelli. L ultimo il 23 agosto con Ciao estate, la notte bianca nella via principale di Casale: l intera kermesse è possibile grazie al contributo dell Associazione Popolare Crema per il Territorio, la disponibilità dell Istituto Folcioni, del coro Marinelli e la collaborazione dei Fratelli Ambrosini, proprietari della locale cascina Mafalda e di tutte le famiglie che gravitano sul cortile Manzoni di via Roma. Torneremo via via sui diversi appuntamenti, in tutto nove. E... state in riva la Serio vuole arricchire culturalmente non solo il Comune, ma l intera comunità cremasca. Penso che sia necessario guardare con attenzione i piccoli centri periferici perché spesso è lì che nascono e si sviluppano idee innovative e degne di essere sostenute, ha commentato Giorgio Olmo per l Associazione sostenitrice. Compito di una scuola civica come il Folcioni precisa Alessandro Lupo Pasini, direttore della stessa è essere presente in città e sul territorio in situazioni importanti come quella in oggetto per dimostrare la bontà del lavoro svolto dai nostri docenti e dare agli allievi la possibilità di esibirsi. La prima data, come detto, vedrà la presenza del coro Marinelli che sin dalle origini ha tenuto in grande considerazione il repertorio folcloristico della nostra terra e d Italia. Accanto ai brani sacri e ai brani d autore ecco, dunque, quelle melodie che per la loro immediatezza e spontaneità possono arrivare a emozionare ogni cuore, testi che saranno proposti in occasione del concerto casalese. Il sindaco Antonio Grassi ha chiarito che il nostro scopo era offrire uno spettacolo alla settimana nei mesi di luglio e agosto, ci siamo riusciti e siamo soddisfatti. di LUCA GUERINI Adesso speriamo che il tempo ci aiuti. Lo sforzo è stato notevole e se è stato possibile redigere un cartellone così complesso è grazie al lavoro di tutta la squadra che sostiene l amministrazione, ma anche della disponibilità di alcuni uomini della minoranza. Infine un doveroso grazie allo sponsor, ai privati e alla Parrocchia che ci ha concesso l uso del teatro in caso di maltempo. DICIOTTENNI IN COMUNE Il 2 giugno, Festa della Repubblica, l amministrazione ha invitato in municipio i diciottenni del paese. Benvenuti qui oggi, in questa aula dove si riunisce il Consiglio, l organismo che rappresenta la nostra comunità ha esordito il primo cittadino nel suo intervento ma anche organismo che incarna la democrazia, concetto strettamente legato alla festa che si celebra oggi 2 giugno, festa degli italiani. Con una lettera Grassi aveva invitato i giovani, per creare un occasione per conoscersi, parlare e iniziare a collaborare. Quello di questa mattina è un momento di partecipazione che mi auguro che non si esaurisca quando uscirete da qui, ma possa crescere nel tempo. Il Comune è dei cittadini e i cittadini hanno il diritto e il dovere, troppo spesso dimenticato, di partecipare al suo governo. Credo fortemente in questo principio della partecipazione, ha detto loro. Il sindaco poi ha ricordato ai neomaggiorenni le nuove responsabilità, ma anche la storia, il 2 giugno 1946, quando gli italiani con un referendum scelsero il loro futuro e traghettarono l Italia dalla monarchia alla Repubblica. Compiendo 18 anni venite in possesso di tutti quei diritti che i nostri nonni e bisnonni hanno conquistato. Al minuto di silenzio per ricordare tutti coloro che sono morti per donarci l Italia libera e democratica di oggi, è seguita la consegna della Costituzione, la pietra angolare sulla quale è costruito il nostro Paese. Prima dei saluti Fausto Lazzari ne ha letti alcuni passi, sempre di estrema attualità. I neo diciottenni del paese con il sindaco Antonio Grassi e le forze dell ordine nell incontro in municipio COMUNE SEMPRE PROPOSITIVO ANCHE SUL FRONTE CULTURALE. CANTI POPOLARI, SPETTACOLI DI PIAZZA E FESTE LE PROPOSTE DI CHI È AL GOVERNO NELL AMBITO DELLA RASSEGNA. I 18ENNI HANNO INCONTRATO IL SINDACO GRASSI PER LA FESTA DEL 2 GIUGNO BAGNOLO CREMASCO: AL LAVORO COMUNE, ORATORIO E ASSOCIAZIONI Il periodo estivo si annuncia ricco di accattivanti proposte Bella veduta del paese, quest estate animato da diverse iniziative Anche quest anno, amministrazione comunale, Oratorio, Bagnolo Sport e Pro Loco hanno coordinato le loro attività per offrire, a bagnolesi e non, una serie d iniziative di vario genere che possano permettere a tutti occasioni di svago, cultura e socializzazione, con lo spirito di lavorare insieme per un paese migliore e sempre più vivo. Buona estate a tutti!, si legge nel pieghevole che contiene tutti gli eventi. Il programma in distribuzione in questi giorni e prevede tantissimi appuntamenti, davvero variegati: dalla musica allo sport, dal classico Cinema sotto le stelle alle due sagre, fino alla solidarietà e alle visite a Expo. A dire il vero il cartellone è già partito, con il torneo Mazzini, la Festa dei popoli e, dal 9 giugno, con i campus di basket e calcio che sempre hanno molto successo. Nei prossimi giorni avrà grande spazio lo sport al centro sportivo: domani la sesta Corsetta serale del Gruppo Podistico Bagnolese e il Torneo Frend Kap 2015 (ore 18-22), dal 24 al 29 giugno l annuale Festa dello sport bagnolese. Il 28 giugno la comunità è chiamata a far festa per il parroco don Mario per il 40 d ordinazione: alle la Messa, alle 21 il concerto del coro Pregarcantando. Luglio partirà con l uscita a Expo per lo show del Cirque du Soleil e proseguirà con un iniziativa dedicata ai cani: l inaugurazione dell area per gli agli amici a 4 zampe in via Bonomi (4 luglio ore 18), con mostra canina alle 21 in piazza Roma. Spazio poi al basket, col memorial Daniele Casali (3x3) il 5 luglio dalle 14 alle 20. In mattinata, sempre il 5, Bici in festa e, la sera, concerto bandistico. Non mancheranno il volley, il calcetto, la giornata a Gardaland col grest (10 luglio), lo spettacolo finale del grest (il 12). Di seguito le sagre, di Sant Anna prima, a fine luglio, e del patrono Santo Stefano ai primi d agosto. Mese che, per chi sarà a casa dal mare e dalla montagna, s annuncia ricco di proposte, tra apericena, tributo ai Nomadi (19 agosto, ore 21 piazza Moro), Festa della solidarietà (20, 21 e 22 in piazza Moro) e laboratori vari. In settembre l avvio della stagione sportiva con Bagnolo Sport Via e la partecipazione al festival della Letteratura di Mantova. Un capitolo a sé merita il Cinema sotto le stelle, annuale rassegna che offre film di ottimo livello a costo zero alla Pia Fondazione-Centro anziani, su iniziativa del Comune. Quattro le proiezioni 2015: l 8, il 15 e il 22 luglio e il 12 agosto, sempre alle ore 21; anche quest anno, c è da scommetterci, non si troveranno posti a sedere. Come amministrazione siamo soddisfatti della collaborazione con oratorio Don Bosco, Pro Loco e Bagnolo sport e siamo certi d aver confezionato un programma ricco e variegato, adatto a tutti. Lo scopo è regalare ai cittadini momenti di socializzazione e divertimento. In talune date, chiaramente, aspettiamo anche amici da fuori, afferma il sindaco Doriano Aoilfi. L invito è lanciato. LA FESTA DELL ORATORIO PROSEGUE NEL WEEKEND La Festa dell oratorio 2015 sotto lo slogan Liberi per amare è densa di novità a Bagnolo Cremasco: il centro parrocchiale Don Bosco invita le famiglie del paese, l intera comunità a ritrovarsi nella Casa di tutti anche in questo weekend. A dire il vero le iniziative sono cominciate a metà di questa settimana. Proseguiranno, però, ancora stasera sabato 13 giugno nel cortile dell oratorio dalle ore 19.30, sempre nell ambito della Misisone Giovani, partita diversi mesi fa. Se mercoledì il Don Bosco s è trasformato in una gustosissima piadineria, da giovedì fino a stasera la proposta è Gusti e sapori a volontà. Per il divertimento non mancano musica, giochi da fiera, gonfiabili, con premi per tutti. Gli organizzatori attendono i bagnolesi per condividere una bella serata di festa e amicizia. Inoltre tutti i venerdì di giugno e luglio, mentre è cominciato il grest Tutti a tavola, la sera ci sarà musica e cabaret con possibilità di gustare un buon panino, patatine e snack vari. Luca Guerini cell Sede: Via G. Pascoli,3 Crema CR Negozio: ViaKennedy, 1 Crema CR

18 Necrologi 18 SABATO 13 GIUGNO 2015 Dopo aver donato alla famiglia tutti i tesori del suo cuore, è mancato ANNIVERSARI ANNIVERSARI ANNIVERSARI ANNIVERSARI ANNIVERSARI giugno giugno 2015 "Eri, sei e sarai sempre con noi". Nel decimo anniversario della scomparsa del caro giugno 2015 Ricordiamo "Il tuo ricordo è sempre vivo nei nostri cuori" giugno 2015 Oggi come allora continua a vivere nel cuore dei suoi cari "Nel silenzio dei ricordi siete sempre con me". Con immenso e immutato affetto ricordo il mio caro papà Gaetano Ferrari di anni 95 Ne danno il triste annuncio la moglie Anna, i figli Angelo e Alma, il genero, il fratello Paolo, i nipoti e i parenti tutti. Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Rovereto oggi, sabato 13 giugno alle ore 17 partendo dall'abitazione in via Piva n. 11, indi proseguirà per il cimitero locale. Si ringraziano quanti parteciperanno alla cerimonia funebre. Rovereto, 12 giugno 2015 È mancato all'affetto dei suoi cari Gianluigi Zanchi Nel primo anniversario della morte la famiglia lo ricorda con tanto affetto nella s. messa che sarà celebrata domani, domenica 14 giugno alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di Montodine giugno 2015 Nel terzo anniversario della scomparsa della cara Vinicio Donà la moglie, i fi gli, la sorella, il cognato e i parenti tutti lo ricordano con immutato affetto. Ss. messe saranno celebrate giovedì 18 giugno alle ore nella chiesa di Sant'Angela Merici e domenica 21 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Santo Stefano. Suor Adalberta con una s. messa mercoledì 17 giugno nella chiesa di San Giovanni a Ripalta Arpina. "La fede mantiene uniti quelli che la morte separa". Pier Luigi Milanesi Una s. messa verrà celebrata giovedì 18 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Izano. A 19 anni dalla scomparsa del caro papà Giovanni Biondi nell'ottavo anniversario della sua scomparsa e la mia cara mamma A quattro anni dalla scomparsa del caro giugno 2015 Mario Cazzalini di anni 81 Ne danno il triste annuncio i fratelli Ercole, Stefano, Agostino, le sorelle Lucia e Rosa, le cognate, i nipoti e i parenti tutti. Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Passarera oggi, sabato 13 giugno alle ore 10 dove la cara salma giungerà dalla camera ardente dell'ospedale Maggiore di Crema alle ore 9, indi proseguirà per il cimitero locale. Si ringraziano quanti parteciperanno alla cerimonia funebre. Passarera, 11 giugno 2015 Teresina Merati in Pasquali i familiari la ricordano con immenso affetto. Un uffi cio di suffragio sarà celebrato venerdì 19 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Ripalta Guerina giugno 2015 Nel diciannovesimo anniversario della scomparsa del caro "Ricordarti è vivere ancora con te". Nel quarantesimo anniversario della scomparsa della cara Franca Cremonesi in Moretti il marito e i familiari tutti la ricordano con tanta nostalgia e affetto. Un uffi cio funebre verrà cellebrato mercoledì 17 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Cremosano. Bernardo Moretti la moglie Carla, le sorelle, il fratello, i cognati e le cognate, i nipoti lo ricordano con infi nito affetto e nostalgia. Ss. messe saranno celebrate nella basilica di Santa Maria della Croce. Accomunano nel ricordo i cari Luigi Barbaglio Daniela, Marica e famiglia lo ricordano con immensa nostalgia e tanto affetto, insieme alla cara mamma Fausta. Una s. messa verrà celebrata oggi, sabato 13 giugno alle ore nella chiesa dell'ospedale Kennedy. Bolzone, 13 giugno 2015 A tre anni dalla scomparsa della cara Francesca Cabini Biondi nel quattordicesimo anniversario della scomparsa. Ss. messe saranno celebrate a Offanengo nella chiesa parrocchiale di domani, domenica 14 giugno alle ore 11 e domenica 19 luglio alle ore Ringrazio di cuore chi avrà per loro un pensiero o una preghiera. A due anni dalla scomparsa del caro A funerali avvenuti, la moglie Katia, i fi - gli Luca e Cristian, la suocera Rosanna, le sorelle, i cognati, i nipoti e i parenti tutti, nell impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con preghiere, fiori, scritti e la partecipazione ai funerali, hanno condiviso il loro dolore per la perdita del loro caro Roberto Carminati di anni 48 Spino d Adda, 13 giugno 2015 ANNIVERSARI giugno 2015 A cinque anni dalla scomparsa del caro Adelio Brambini i fratelli, le cognate, i nipoti e i parenti tutti lo ricordano con tanta nostalgia. Una s. messa di suffragio sarà celebrata domani, domenica 14 giugno alle ore 11 nella chiesa parrocchiale di Zappello. 13 giugno febbraio 2015 Marco Silva Vorremmo parlarti, vorremmo toccarti e oggi, giorno in cui sei nato, vorremmo dirti "tanti auguri", ma sappiamo che non ci sei più. Ti diciamo però che ti vogliamo tanto bene e che siamo certi che sei sempre con noi. La tua mamma e il tuo papà giugno luglio 2015 "Ve ne siete andati lasciando un grande vuoto nel cuore di chi vi ha amati ma l'amore che avete dato non è morto con voi: vivrà per sempre nei nostri cuori". A quindici anni dalla scomparsa della cara Elena Donarini la mamma Mariangela, il fratello Giovanni, gli zii, i cugini e i parenti tutti la ricordano con immenso amore unitamente al caro papà Maria Boffelli e Egidio Boffelli la cui memoria è sempre viva nel cuore di fratelli, sorelle e parenti tutti "Ciò che si fa per amore non si perde, ma rimane nel cuore e si moltiplica nei gesti". Ti ricordiamo sempre e ti portiamo nel cuore, perché tu dal cielo ci accompagni Agnese Tolasi in Brunetti i familiari tutti la ricordano con immenso affetto. Una s. messa in memoria sarà celebrata venerdì 19 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Izano giugno 2015 "A te Simone caro amore della nostra vita nel giorno del tuo compleanno... Nel blu del cielo ti vediamo volare. Nel profondo del nostro cuore ti sentiamo entrare verso l'abbraccio di Dio e della mamma celeste ti vediamo andare... Non è necessario che noi ti cerchiamo tanto lontano... Non dobbiamo neanche allungare la mano... Perché tu sei qui... Perché tu ci sei... Insieme a noi... In mezzo a noi. Simone per sempre nel nostro cuore". Pietro Rovescalli il fratello, le sorelle, i cognati, i nipoti e i pronipoti lo ricordano con grande affetto. Accomunano nel ricordo il caro papà Santo e la cara mamma e il caro zio Maria Guglielmo Patrini la moglie, i figli, la nuora, i generi, i nipoti e i parenti tutti lo ricordano con l'amore di sempre. Sabbioni, 10 giugno 2015 Via Rossignoli, 22 Ombriano - Crema Tel Luigi a due anni dalla sua dipartita. Una s. messa sarà celebrata domani, domenica 14 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Trescore Cremasco. Si ringraziano di cuore la classe 1982, gli amici e tutti i conoscenti che manifestano a Elena, costante, il loro affetto. Dolores Valdameri in Piloni Ti ricordano il marito Benito, la figlia Monica e il nipote Luca. Vivremo un momento profondo di comunione nell'eucarestia che celebreremo nella chiesa parrocchiale di Capergnanica martedì 16 giugno alle ore Simone Benelli La mamma, il papà, i fratelli Angelo con Giada e la tua dolce nipotina Elisabetta, Gabriele, la sorella Sara, la cara Ilenia gli amici e i parenti tutti ti ricordano con infinito amore. Una s. messa sarà celebrata domani, domenica 14 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate a Salvirola. Cesare Raina Un ufficio funebre di suffragio sarà celebrato martedì 16 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Izano.

19 BOLZONE Il Cremasco SABATO 13 GIUGNO INIZIATIVA DI SEI COMUNI Sant Antonio di Padova: festa grande in suo onore TRE GIORNI D INIZIATIVE ALLA CHIESETTA: MARTEDÌ 16 GIUGNO LA MESSA SOLENNE La chiesetta di sant Antonio a Bolzone. Accanto al titolo, la locandina della festa di GIAMBA LONGARI Puntuale, all alba di una nuova estate, torna a Bolzone la festa di sant Antonio di Padova, in programma presso l omonima chiesetta che sorge in piena campagna, a ridosso della roggia lungo la ciclabile per Capergnanica. Il tradizionale appuntamento, che richiama fedeli e devoti da tutto il circondario, è per i primi giorni della prossima settimana, con il momento culminante della santa Messa solenne fissato per la sera di martedì 16 giugno. La celebrazione bolzonese in onore di sant Antonio è ogni volta densa di significati, anche perché, come rilevano il parroco don Franco Crotti e i sacerdoti dell Unità pastorale don Giovanni Rossetti, don Natale Severgnini e don Primo Pavesi la vita di un santo, essendo modellata su quella di Gesù, ha sempre un messaggio nuovo da rivelarci, rispondente al tempo e alle situazioni in cui viviamo. Nella riflessione che accompagna questa festa, i sacerdoti invitano ad ammirare una delle tante statue di sant Antonio, il cui sguardo è assorto sul Bambino Gesù che tiene tra le braccia, attento ad accogliere ogni sua parola e volontà: questo scrivono don Franco e gli altri preti deve far riflettere noi, tante volte fissi sulle nostre idee e tradizioni, incapaci di cogliere il nuovo e le occasioni di conversione che esso comporta. E il Bambin Gesù, con lo sguardo al cielo, indica che il senso della vita è compiere la volontà di Dio. Celebrare una festa e onorare sant Antonio, dunque, al di là della pur importante parte esteriore, significa renderci disponibili ad amare, ascoltare il Signore nelle situazioni nuove in cui siamo chiamati a vivere con la stessa sua umiltà, disponibilità, spirito di preghiera e sacrificio, per entrare in possesso un po della sua sapienza che ci permetta di fare della nostra vita un cammino non verso il nulla, ma incontro a Gesù. Il programma della tradizionale festa prevede per lunedì 15 giugno, presso la chiesetta del santo, il momento di preparazione: la Messa, alle ore 20.30, sarà celebrata da fra Giuseppe Fornoni, parroco dei Sabbioni. Martedì 16 giugno, la grande solennità: alle ore la santa Messa sempre celebrata da fra Giuseppe, seguita dalla processione con la statua di sant Antonio. Dopo la funzione religiosa, ecco la distribuzione del Pane del santo, l intrattenimento musicale intervallato dal sorteggio della sottoscrizione a premi e la degustazione di torte casalinghe. Infine, mercoledì 17 giugno, ancora alle ore 20.30, la Messa di suffragio per tutti i defunti. Alla festa in onore di sant Antonio di Padova partecipano anche le suore Carmelitane di clausura che vivono presso il convento-casa parrocchiale di Bolzone e che, per l occasione, hanno proposto una preghiera di santa Teresa. A spasso per il paese : ed è educazione stradale intitola A spasso per il paese il colorato manuale di educazione S stradale rivolto ai bambini della Scuola dell Infanzia, curato da Rita Sperolini e patrocinato dai Comuni di Montodine, Capergnanica, Credera-Rubbiano, Gombito, Moscazzano e Ripalta Arpina, con il sostegno di diversi sponsor. Un testo semplice, ma fondamentale per insegnare ai piccoli cittadini i grandi del domani a conoscere e rispettare i segnali stradali e le regole del Codice della strada. Le pagine del testo si aprono con le parole introduttive dei sindaci. Per Montodine, Alessandro Pandini pur sottolineando il fondamentale apporto dei genitori scrive: Rispettare le regole significa principalmente rispettare il prossimo e salvaguardare la nostra incolumità. Se impariamo a rispettare tutti quanti le regole, la strada diventerà nostra amica e, quindi, sicura. Il primo cittadino di Moscazzano, Gianluca Savoldi, rileva come l educazione stradale è solo una tappa del lungo percorso di educazione civica che permetterà a tutti i bambini, crescendo, di essere maggiormente informati per diventare verti cittadini e anche abili guidatori. L educazione stradale, quindi, come contributo forte per creare una cultura della sicurezza, della legalità e della convivenza civile: è pertanto fondamentale, afferma il sindaco di Credera-Rubbiano, Matteo Guerini Rocco, rendersi conto che le regole e i cartelli stradali non sono poi così difficili da imparare e che sono stati creati per assicurare la nostra incolumità. Concetti ripresi anche da Alex Severgnini, sindaco di Capergnanica, il quale ricorda che le regole non valgono solo se si viaggia in auto, ma anche quando ci si muove a piedi o in bicicletta. Un invito all apprendimento e al rispetto giunge, infine, pure dai sindaci di Gombito e Ripalta Arpina, rispettivamente Massimo Caravaggio e Marco Ginelli, che invitano i piccoli a diffondere il rispetto per le regole del Codice della strada. Il manuale A spasso per il paese sostenuto anche dall Associazione Italiana Familiari e Vittime della strada onlus attraverso disegni, semplici testi e pagine da colorare e incollare, guida i bambini alla conoscenza del semaforo, della figura del vigile urbano, dei cartelli segnaletici, delle strisce pedonali, dei vari divieti, delle norme di parcheggio... Alla fine, è possibile assemblare il patentino del buon pedone : un piccolo attestato, ma importante per fare anche delle strade e delle vie dei nostri paesi un posto migliore e sicuro Ġiamba CASALETTO CEREDANO Tramontate Stelle: bel libro di Giacomo Mariconti L autore firma copie del libro intitola Tramontate Stelle il libro di poesie e pensieri che S Giacomo Nello Mariconti alla sua seconda opera letteraria ha presentato recentemente presso la sala consiliare del Comune di Casaletto Ceredano, alla presenza di un folto pubblico. Classe 1950 e casalettese doc, Mariconti dedica il libro al suo paese: nelle pagine, infatti, traspare l amore per la sua terra, la sua gente, la sua cascina il Colomberone ora cadente e dove Nello è cresciuto, affondando le proprie radici in quelle di un tempo rurale denso di valori e significati. Alcune parti del libro sono state tradotte dalla moglie Marilena in lingua rumena: Questa spiega Nello non è una contraddizione, in quanto aprire il nostro piccolo mondo a gente lontana ci accomuna e ci fa scoprire le diversità e le tante incredibili somiglianze. Il sindaco Aldo Casorati, nell intodurre la serata, ha definito questo un libro d amore, nel senso più alto del termine: amore per una donna la cui bellezza e intimità non va sciupata con inutili parole. Amore per il suo paese, dimostrato anche quotidianamente con tanto impegno disinteressato per la sua comunità. La frase amo il mio paese, tanto abusata, è nel caso di Nello certificata e riconosciuta da anni di servizio. Il professor Giorgio Carniti, che ha gentilmente curato la bozza, ha definito il libro di una particolarità unica: Non è un libro storiografico o descrittivo, ma contiene una serie di quadretti, di riflessioni, di poesie e di fotografie che ti immedesimano nella realtà di un società che non c è più, ma che senti che ti appartiene e che ti pulsa viva nelle vene. Accanto alla presentazione dell amico Luca Campanini, molto apprezzato è stato l intervento del parroco don Gianbattista Scura, che si è soffermato sulla bellezza degli articoli, delle poesie e delle fotografie che ha detto lasciano alle future generazioni un insegnamento e un umanità profonda, che non deve essere dispersa. Un ringraziamento particolare Nello Mariconti l ha rivolto all amico Antonio Grazioli, autore delle belle immagini fotografiche inserite nel libro. La serata si è conclusa con l autore impegnato a firmare dediche e con un sontuoso rinfresco, preparato e offerto con la solita generosità dalla Pro Loco e da Antonio Madonnini. RIPALTA CREMASCA - MOSCAZZANO Torna Dùminica töc ansèma... an biciclèta Su proposta delle amministrazioni comunali di Ripalta Cremasca e Moscazzano, ritorna l iniziativa delle domeniche in bici (o a piedi) lungo la vecchia strada di campagna che collega i due paesi e, grazie alla ciclabile di San Michele, la zona sud del Cremasco alla città di Crema. L edizione 2015 di Dùminica töc ansèma... an biciclèta si terrà da domani, 14 giugno, fino al 6 settembre, per ogni domenica dalle ore 8 alle 20. Lo scopo dell iniziativa è quello di consentire agli amanti delle passeggiate a piedi o in bicicletta di muoversi liberamente in un percorso verde, senza l assillo del traffico. Nelle varie domeniche, pertanto, è vietata la circolazione di tutti i mezzi a motore esclusi, ovviamente, residenti e autorizzati sulla strada comunale che collega Ripalta con Moscazzano: il divieto a circolare è posto dall altezza di via Marconi-Strada del Borlengo fino all imbocco di via Caprotti in territorio moscazzanese. RIPALTA ARPINA Domani la Giornata della salute In occasione della Giornata Mondiale del Dono del Sangue, l A- VIS e l amministrazione comunale di Ripalta Arpina organizzano per domani, domenica 14 giugno, la Giornata della Salute, in programma dalle ore 8.30 alle 12 presso le ex scuole elementari di piazza Caduti. Un medico sarà a disposizione gratuitamente per effettuare test del colesterolo, misurazione di glicemia e pressione arteriosa, rilascio di cartellino dei test effettuati. Un occasione importante per fare prevenzione. Ripalta Cremasca: gran successo del Marellino RIPALTA GUERINA Gita nelle terre piemontesi U no strepitoso e applaudito spettacolo deno- minato Il Nuovo Marellino d Oro ha dato ini- zio, domenica 7 giugno alle ore 21, nella palestra di Ripalta Cremasca, alla 18 a rassegna del Giugno Ripaltese. Una serata a cura dell amministrazione comunale e della locale Associazione culturale Concrescis. Protagoniste le belle voci intonate, graziose e gioiose dei bambini del Laboratorio Corale preparati con cura e diretti dal maestro ri- paltese Simone Bolzoni, con la partecipazione di Paola Ingrid Lorenzetti. Ospiti della serata anche gli alunni della Scuola Danza di Izano con l inse- gnante Irene Anzelmo: balletti e coreografie ben curate che, alternate alle voci, hanno reso un atmosfera di spettacolo interessante e accattivante. Per gli onori di casa al numeroso pubblico presente, hanno preso la parola l assessore alla Cultura Raffaella Lorenzetti, il sindaco Aries Bonazza e il presidente dell Associazione Concrescis Simone Bolzoni che, in veste anche di direttore artistico della serata, ha sottolineato oltre all aspetto educativo della cultura, l importante e proficua collaborazione tra l amministrazione comunale e l Associazione stessa. Al termine, ringraziamenti per tutti (le animatrici Marianna, Paola, Sara e Giulia) e all insegnante Irene Anzelmo, quindi la simpatica consegna dei diplomi ai bambini. Al prossimo anno! stata un successo la tradizionale Gita del pensionato È organizzata dall amministrazione comunale di Ripalta Guerina, che quest anno è stata accompagnata da un titolo eloquente: Tra profumi e sapori del Piemonte. Il bel gruppo, accompagnato dal sindaco Luca Guerini e infoltito anche da chi pensionato non lo è ancora, martedì 9 giugno di buon mattino è partito in pullman e, dopo l incontro con la guida, ha vissuto una prima tappa ad Asti. La mattinata è proseguita con un apprezzato percorso nella valle del Tanaro, per finire poi a La Morra, splendido paese adagiato tra distese di vigneti. La comitiva guerinese ha quindi raggiunto la città di Barolo per una bella visita, con tappa anche al Castello di Grinzane. Dopo il pranzo in un tipico locale, il trasferimento all antico borgo di Pollenzo, quindi alla cittadina di Cherasco che conserva la struttura di Castrum Romanum: qui il tour ha raggiunto, infine, la sinagoga e il cimitero ebraico. Sulla via del ritorno, sosta in autogrill per l immancabile merenda a base di pane, salame e torte: il tutto, con tanta allegria! Giamba

20 Il Cremasco 20 SABATO 13 GIUGNO 2015 ANNIVERSARI ANNIVERSARI ANNIVERSARI giugno 2015 "Sei sempre presente in mezzo a noi, nel ricordo e nella preghiera". Iole Cremonesi Una s. messa sarà celebrata mercoledì 17 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Capergnanica giugno 2015 "Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio". Nel sesto anniversario della scomparsa del carissimo Pietro Chioda i fi gli Armando e Luisa con Pierangelo lo ricordano con tanto affetto insieme alla carissima mamma Jole Gritti Una s. messa di suffragio sarà celebrata domenica 21 giugno alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di Montodine. Nel ventitreesimo anniversario della scomparsa della cara mamma Maria Venturini il fi glio Fedele con Grazia e Roberto e i parenti tutti la ricordano con affetto. Una s. messa sarà celebrata domani, domenica 14 giugno alle ore 9 nella chiesa di Cascine San Carlo. "Siete stati le nostre rocce, la nostra sorgente d'acque pure e la guida del nostro cammino". Nel ventesimo anniversario della scomparsa del caro papà e nonno Vincenzo i tuoi cari ti ricordano con l'affetto di sempre e uniscono nel ricordo e nella preghiera l'adorata e indimenticabile mamma e nonna Paola. Una s. messa sarà celebrata domani, domenica 14 giugno alle ore nella chiesa parrocchiale di Offanengo giugno 2015 Rosolo Vailati Nell'anniversario della morte la moglie Vittoria e i familiari lo ricordano con una s. messa mercoledì 17 giugno alle ore nel Santuario della Madonna delle Grazie in Crema giugno 2015 "Vorrei mi ricordaste com'ero. Pensando che ancora vivo. Pensando che ancora vi ascolto e che, come allora, sorrido...". Nel sesto anniversario della scomparsa del caro Angelo Scandelli la moglie, le fi glie, il fratello, la sorella e i nipoti lo ricordano con amore. Una s. messa sarà celebrata giovedì 11 giugno alle ore nelle chiesa parrocchiale di San Bartolomeo ai Morti. Castelleone Sorini, spiragli e speranze Spiragli e speranze nell estate dei dipendenti, oltre un centinaio, della Sorini, storica azienda dolci, cioccolato e caramelle castelleonese che alcuni anni or sono ha dato vita, insieme alla Feletti, alla Holding Dolciaria Italiana. I dirigenti del colosso avrebbero rinunciato alla richiesta di concordato preventivo pensando unicamente al piano di risanamento come via d uscita dalla difficile situazione finanziaria. La decisione sarebbe stata comunicata alcuni giorni or sono alle rappresentanze sindacali che ora, insieme alle maestranze, attendono di conoscere come l azienda definirà il quadro di azioni che dovranno rimettere completamente in sesto la Sorini. Un piano che verrà delineato verosimilmente nei mesi estivi, quelli nell arco dei quali, e la notizia da speranze, si profila l assunzione di numerosi lavoratori stagionali da affiancare ai fissi per far fronte alla produzione derivante dalla campagna invernale. Una boccata d ossigeno che i dipendenti sperano si traduca in un assestamento in grado di scongiurare ulteriori tagli al personale. CASTELLEONE: la Croce Verde si rinnova La Croce Verde si rinnova. L assemblea elettiva di maggio ha disegnato il nuovo direttivo che ha in seguito eletto il presidente. A guidare l associazione sarà Carlo Quarenghi (nella foto), dichiaratosi orgoglioso per l incarico ricevuto e pronto a impegnarsi al massimo per svolgerlo nel migliore dei modi con il supporto e la collaborazione dei volontari. Quarenghi potrà contare sul vicepresidente Primo Farina, sul segretario Emma Pasini, sul direttore sanitario dottor Tommaso Trezzi, ma anche su un consiglio composto tra gli altri da Luca Aldo Dragoni, Angelo Soldi, Giovanni Nichetti, Roberto Confortini, Costantino Mascheroni, Pietro Gerevini, Pierangelo Zanisi e Silvana Bianchessi. Insieme a loro la grande famiglia della Croce Verde, forte dei suoi oltre 130 soci effettivi, di 8 soci onorari e di 6 dipendenti per i servizi d urgenza legati al 118. Prima delibera firmata dal nuovo direttivo e dalla sua figura guida, il potenziamento del parco mezzi. Saranno acquistate una nuova ambulanza e un auto attrezzata. Servizio completo, con i dati dell attività dell ultimo anno dell associazione, su Il Nuovo Torrazzo di sabato 13 giugno. Tib MONTE CREMASCO: piccoli gelatai crescono Estate tempo di sole, mare e gelato! Proprio così: a chi non piace? Settimana scorsa la gelateria di Andrea Lonigro ha invitato alcuni gruppi di alunni per vivere un esperienza artigianale, attività che come sappiamo stanno sempre più svanendo nel nostro territorio, dando spazio a quelle industriali. La visita è stata organizzata dal titolare anche in tal senso, per trovare, magari, i nuovi artigiani del domani. Vogliamo piantare un seme futuro per le nuove generazioni e siamo disponibili a mostrare la nostra professione artigiana. Per concludere l anno scolastico 2015, quindi, alcune classi della scuola muccese, considerando i temi di Expo, ma anche il gran caldo, di vedere da vicino come si ottiene un buon gelato artigianale. Di buon ora, venerdì 5 giugno, i ragazzi della quarta elementare si sono presentati presso la gelateria per imparare e capire come si produce il gelato: grande l entusiasmo di tutti e la curiosità da parte dei ragazzi, che hanno posto ai maetsri gelatai precise domande per capire ogni fase della preparazione. I gusti scelti dai bambini e quindi preparati sono stati fragola e cioccolato. Non è mancata naturalmente la prova finale: la degustazione! La gelateria di Andrea Lonigro produce il gelato artigianale partendo direttamente dagli ingredienti primari ed è sempre disponibile qualora Grest, oratori o gruppi di ragazzi vorranno vedere come si ottiene un buon gelato artigianale. LG 15ª Festa del Volontariato di Crema e del Cremasco 20 giugno 2015 Piazza del Duomo - Crema Dalle ore alle ore Il Terzo Settore cremasco scende in piazza per fare Festa. Ti aspettiamo! Con il patrocinio del Comune di Crema

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale PROGETTO EDUCATIVO Scuola per l infanzia ASILO INFANTILE Suor Tarcisia PONCHIA Religiosa educatrice direttrice Presente nella scuola per 65 anni Scuola paritaria depubblicizzata Ente Morale con amministrazione

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia Obiettivi della serata Presentazione del contesto in cui si inserisce il percorso «Famiglie

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Introduzione all animazione in oratorio

Introduzione all animazione in oratorio Corso animatori oratorio Canegrate Introduzione all animazione in oratorio Canegrate 9 ottobre 2005 Animatore: Premessa Cos è l oratorio? Per oratorio s intende quel luogo educativo ecclesiale che accoglie

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 I lavori svolti in questo laboratorio hanno messo in luce tre aspetti che definiremmo di carattere generale: In primo luogo

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

GIOVANI IN SERVIZIO. progetto. una proposta di lavoro per gli animatori parrocchiali

GIOVANI IN SERVIZIO. progetto. una proposta di lavoro per gli animatori parrocchiali GIOVANI IN SERVIZIO progetto una proposta di lavoro per gli animatori parrocchiali Quali esperienze di servizio proporre ai ragazzi dei gruppi giovanili? Durante la programmazione delle attività per i

Dettagli

Secondo Convegno Volontari in Africa VOLONTARI

Secondo Convegno Volontari in Africa VOLONTARI Secondo Convegno Volontari in Africa di Chiara Giusto, Volontaria VIS Dal 13 al 17 gennaio a Nairobi è stato organizzato dai Dicasteri per la Pastorale Giovanile e per le Missioni della Congregazione salesiana

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

I nuovi progetti. Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità

I nuovi progetti. Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità I nuovi progetti Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità Idea di fondo «Il tema dello sviluppo coincide con quello dell inclusione relazionale di

Dettagli

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE E PROPRIO NECESSARIO UN SITO PARROCCHIALE? DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLV GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO e AttivitA

PROGETTO EDUCATIVO e AttivitA PROGETTO EDUCATIVO e AttivitA Oratori San Carlo Bettola San Luigi e Agnese Zeloforamagno San Vito Robbiano-Bellaria PESCHIERA BORROMEO PROGETTO EDUCATIVO FINE DELL ORATORIO ESTIVO Nella tradizione secolare

Dettagli

LA CURA DEI GIOVANI. Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa dette di Maria Bambina Venezia Diocesi di Venezia MENSA SAN MARTINO

LA CURA DEI GIOVANI. Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa dette di Maria Bambina Venezia Diocesi di Venezia MENSA SAN MARTINO LA CURA DEI GIOVANI Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa dette di Maria Bambina Venezia Diocesi di Venezia MENSA SAN MARTINO CARCERE FEMMINILE GIUDECCA COLLEGI UNIVERSITARI STORIA La comunità

Dettagli

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013 + Oratorio, passione educativa e talenti Siena, 19 gennaio 2013 I suoi strumenti e il suo linguaggio sono quelli dell esperienza quotidiana dei più giovani: aggregazione, sport, musica, teatro, gioco,

Dettagli

C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE. Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME!

C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE. Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME! C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME! 1. Tipologia del progetto che si intende supportare barrare la casella

Dettagli

- 1 - UNITÀ DELLA PARROCCHIA INTORNO AL PROGETTO

- 1 - UNITÀ DELLA PARROCCHIA INTORNO AL PROGETTO SPUNTI DI RIFLESSIONE SULLO STATO DELL ARTE CIRCA IL PROGETTO CATECHISTICO-EDUCATIVO DIOCESANO PREMESSE 1. L attuale anno pastorale 2015-2016 dovrà essere dedicato, dal punto di vista che ci riguarda,

Dettagli

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa DOCUMENTO FINALE Sintesi e prospettive L insegnamento della religione una risorsa per l Europa Introduzione La Chiesa cattolica d Europa avverte l esigenza di conoscere meglio e riflettere sulle molteplici

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto 1.Premessa La Scuola cattolica privilegia la promozione integrale della persona, adempie ad una funzione educativa e didattica ed è chiamata ad assolvere un compito

Dettagli

E se iscrivessi mio figlio al catechismo?

E se iscrivessi mio figlio al catechismo? E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Don Alberto Abreu www.pietrascartata.com E se iscrivessi mio figlio al catechismo? Perché andare al Catechismo La Parola catechismo deriva dal latino catechismus

Dettagli

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Scuola dell Infanzia Parrocchia S. Martino Saonara (Pd) Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Carissimi genitori, l ambiente e le persone a cui affidare l educazione dei vostri figli

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO

IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO IL PROGETTO EDUCATIVO SPORTIVO Aprile 2013 1 La Polisportiva San Marco è una realtà presente all interno dell Oratorio San Marco dal 1970 e si propone di educare ai valori cristiani attraverso la pratica

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

DIVIDERE PER MOLTIPLICARE. Spezzare il Pane

DIVIDERE PER MOLTIPLICARE. Spezzare il Pane DIVIDERE PER MOLTIPLICARE. Spezzare il Pane Abbiamo preparato un fitto calendario di eventi in Expo 2015 perché vogliamo parlare re veramente di alcune questioni che riguardano il tema Nutrire il pianeta.

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Il 6 dicembre 2013, grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico G. Galilei e L Associazione AMU-Azione per un Mondo Unito

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Inserto. Diocesi. insieme. Pastorale Scolastica e Insegnamento della Religione Cattolica RELIGIONE A SCUOLA. PERCHÉ?

Inserto. Diocesi. insieme. Pastorale Scolastica e Insegnamento della Religione Cattolica RELIGIONE A SCUOLA. PERCHÉ? Inserto insieme Diocesi Pastorale Scolastica e Insegnamento della Religione Cattolica RELIGIONE A SCUOLA. PERCHÉ? INSERTO Il Servizio Diocesano per la Pastorale Scolastica e il Servizio Diocesano per l

Dettagli

a favore Un testamento dei poveri

a favore Un testamento dei poveri a favore Un testamento dei poveri Un segno concreto per tutti i poveri Un testamento, perché? Un testamento sono le ultime parole, quelle decisive di una vita, quelle che fanno la differenza, quelle che

Dettagli

BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti

BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti #Ondemand: cosa desideriamo come oratorio? A partire da una riflessione sulla pastorale giovanile a Scandiano, iniziata

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO Il 21 marzo si celebra la Giornata Internazionale per l Eliminazione della Discriminazione Razziale che rappresenta un occasione per chiunque di riprendere contatto con

Dettagli

PROGETTO PORCOSPINI BABY: PERCORSO DI AFFETTIVITA PRINCIPI DI PREVENZIONE ALL ABUSO SESSUALE

PROGETTO PORCOSPINI BABY: PERCORSO DI AFFETTIVITA PRINCIPI DI PREVENZIONE ALL ABUSO SESSUALE In una fredda giornata d inverno un gruppo di porcospini si rifugia in una grotta e per proteggersi dal freddo si stringono vicini. Ben presto però sentono le spine reciproche e il dolore li costringe

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento PROGETTO EDUCATIVO 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento Nella Scuola dell Infanzia Stella Mattutina l azione educativa mira al raggiungimento delle

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12

Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12 Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12 Roma, 12 settembre 2012 Ai Presidenti provinciali Ai Presidenti regionali Ai Consiglieri nazionali Ai Referenti regionali per il settore pedagogico Alle Segreterie provinciali

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un alta frequentazione di bambini con entrambi i genitori

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

Discorso di apertura

Discorso di apertura 3 Incontro delle IUS Discorso di apertura Roma, 13 luglio 2001 Luc Van Looy, sdb Iniziamo un incontro che si trova tra memoria e futuro, in un punto importante della storia umana e della congregazione

Dettagli

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50

CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 CARTA DI CLAN Clan Sand Creek AGESCI Genova 50 COS'È IL CLAN Il Clan è una comunità dove si possono imparare nuove cose in un clima disteso che offre un opportunità che solo esso ci può dare. E importante

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità:

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità: Tutti i gruppi delle parrocchie di S.Agnese e S.Andrea sono invitati a confrontarsi sulla seguente bozza di progetto educativo e a dare il proprio contributo nel corso dell incontro di venerdì 28 marzo

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO Il Natale è una festività molto

Dettagli

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco)

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco) INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA (Nepi Veneto Grugliasco) ASSISI, 3 5 aprile 2009 Dal 3 al 5 aprile 09 ci siamo ritrovati ad Assisi come Laici Missionari della Consolata di Nepi,

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

Prot. n. 2055/C27a Bergamo, 11 febbraio 2009

Prot. n. 2055/C27a Bergamo, 11 febbraio 2009 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo AREA D Supporto alla Scuola e alla Didattica Ufficio per le attività studentesche e la partecipazione

Dettagli

SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO

SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO Anno scolastico 2014-2015 1 PREMESSA La SCUOLA CATTOLICA svolge la sua missione educativa

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COMUNITA MISSIONARIE LAICHE Diocesi di Milano. Contributo al Convegno Missionario di Sacrofano

COMUNITA MISSIONARIE LAICHE Diocesi di Milano. Contributo al Convegno Missionario di Sacrofano COMUNITA MISSIONARIE LAICHE Diocesi di Milano Contributo al Convegno Missionario di Sacrofano La Comunità Missionarie Laiche ( CML), risiede attualmente a Legnano, nella Diocesi di Milano, ed è presente

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235)

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Pag. 1 di 5 SCUOLA PRIMARIA PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Nell attuale società frammentata e sempre più complessa, di fronte all

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA A.S.2010/2011 APPROVATA NEL COLLEGIO

Dettagli

Quando la famiglia raddoppia

Quando la famiglia raddoppia AI PADRI, ALLE MADRI, AI FIGLI Quando la famiglia raddoppia Guida INFORMATIVA alla separazione non più coniugi.. ma sempre genitori a cura di FABIO BARZAGLI NETWORK EDUCATIVO PATERNITA.INFO www.paternita.info

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Carta d Identità del CNGEI

Carta d Identità del CNGEI Carta d Identità del CNGEI "Il nostro è un movimento libero, accanitamente, irriducibilmente libero da ingerenza politica, confessionale o di interesse e deve rimanere tale contro chiunque fosse di diverso

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

FESTA DELLA FAMIGLIA 2013

FESTA DELLA FAMIGLIA 2013 FESTA DELLA FAMIGLIA 2013 MATERIALE PER LA PREPARAZIONE SPIRITUALE Materiale, Catechesi, Questionario per le Comunità, Gruppi Famiglie, Famiglie singole in Preparazione al Convegno "La Famiglia Vince la

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

informa giugno 15 n. 1 I

informa giugno 15 n. 1 I DUE SGUARDI: UN AFRICA Mostra fotografica - Trento, piazza Fiera - 30 maggio - 2 giugno 2015 informa A febbraio 2012 noi studenti e studentesse trentine abbiamo potuto conoscere la realtà ugandese in un

Dettagli

ORATORIO BEATO PIER GIORGIO FRASSATI (AROLO - LEGGIUNO - SANGIANO) Vi presentiamo

ORATORIO BEATO PIER GIORGIO FRASSATI (AROLO - LEGGIUNO - SANGIANO) Vi presentiamo ORATORIO BEATO PIER GIORGIO FRASSATI (AROLO - LEGGIUNO - SANGIANO) Vi presentiamo Fascicolo con la Proposta dell Estate 2015 Cari Genitori, sappiamo di offrirvi, con questo Fascicoletto, uno strumento

Dettagli