DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE"

Transcript

1 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Direzione istruttore Amministrativa Tipo materia Servizi Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione SI integrale N. 168 del registro delle deliberazioni Data adozione: 16 giugno 2015 OGGETTO: Deliberazione a contrarre ai sensi dell art. 18 del regolamento interno di funzionamento e contabilità e art. 11 del D.Lgs. n.163/2006. Affidamento a cottimo fiduciario ex art. 125, commi 10 e 11 del D.Lgs. n. 163/06 del servizio avente ad oggetto Workshop Formativi in materia di Appalti Pubblici, Obblighi di Trasparenza e Anticorruzione nonché in materia di Centrali di Committenza e Soggetti Aggregatori. Approvazione schema di contratto. CIG ZCA1501B84 L anno duemilaquindici addì sedici del mese di giugno in Bari nella sede dell ARIF, in Viale Luigi Corigliano, 1, a seguito di istruttoria effettuata dal Direttore Amministrativo, Avv. Grazia Tarantini, IL DIRETTORE GENERALE VISTE: la Legge Regionale 25 Febbraio 2010, n. 3 con la quale la Regione Puglia ha istituito l Agenzia Regionale per le Attività Irrigue e Forestali (A.R.I.F.), Ente strumentale della Regione Puglia dotato di personalità giuridica, pubblica, di autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale, tecnica e contabile in atti; la D.G.R. n. 30 del 18/01/2011 di nomina del Direttore Generale dell A.R.I.F. al quale, a far data dal 01/02/2011, giusto Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 75, vengono attribuiti tutti i poteri di coordinamento, direzione, gestione e controllo dell Agenzia nell ambito degli obiettivi prefissati, in atti; 1

2 la D.G.R. n del 15/06/ L.R. n. 3/2010 di Approvazione del Regolamento di funzionamento e contabilità dell ARIF; la Relazione dell Organo di Revisione del 15/05/205, con la quale si esprime parere favorevole sulla proposta di Bilancio di Previsione per l esercizio 2015 e di quella Pluriennale dell Agenzia ed i relativi allegati; la D.D.G. n. 143 del 19/05/2015 avente ad oggetto: Bilancio previsionale Adozione. la DGR n del di approvazione del bilancio previsionale 2015 di questa Agenzia; CONSIDERATO che: - nello svolgimento dei compiti affidati all ARIF è frequente da parte del personale in servizio lo svolgimento di procedure volte all affidamento di lavori, servizi e forniture; - la normativa che disciplina la contrattualistica pubblica impone ai professionisti del settore una conoscenza chiara e dettagliata delle dinamiche riguardanti le procedure di gara e l esecuzione dei contratti di appalto; - sono diverse le modifiche apportate nel corso degli anni a tale normativa, sia a livello statale che regionale; - tali attività si intrecciano con altre tematiche importanti, peraltro oggetto di recenti novità legislative, anche in tema di trasparenza ed anticorruzione; - pertanto, si ritiene opportuno formare il personale di questa Agenzia, costantemente impiegato a svolgere dette attività onde garantire il pieno rispetto delle leggi, nonché efficienza ed efficacia dell azione amministrativa, così parallelamente riducendo anche il rischio di contenziosi; RILEVATO che: - le pubbliche Amministrazioni, compresi gli enti locali, hanno l obbligo di ricorrere al mercato elettronico Consip (MEPA), o agli altri mercati elettronici istituiti da centrali di committenza, per l acquisto di beni e servizi in economia. E quanto ha stabilito la Corte dei Conti in risposta ad una richiesta di parere sulla corretta interpretazione dell art. 328 del D.P.R. 207/2010 (c.d. Regolamento Appalti), il quale prevede l obbligo generalizzato di ricorrere al MEPA o agli altri mercati elettronici per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia comunitaria; - ai sensi dell art. 1 del D.L. n. 52/2012 (c.d. SpendingReview ), il ricorso ai mercati elettronici è stato reso obbligatorio per gli acquisti sotto la soglia comunitaria a decorrere dal 9 maggio 2012, per le tutte le Amministrazioni, comprese quindi quelle precedentemente escluse e compresi gli Enti locali; - lo stesso art. 328, comma 4, lett. b) del Regolamento prevede la possibilità di acquistare beni e/o servizi sotto soglia comunitaria ricorrendo anche alle procedure di acquisto in economia, ex artt. 125 e ss. D.lgs. 163/2006, ovviamente entro i limiti di prezzo e quantità previsti da tali norme e nel rispetto degli autovincoli imposti a sé stessa dall Amministrazione medesima. - la Corte dei Conti ha poi precisato che la possibilità di ricorrere alle procedure in economia al di fuori dei mercati elettronici residua solo nell ipotesi di non reperibilità dei beni o servizi necessitati,come nella fattispecie trattandosi di servizi del tutto specifici, non presenti sui mercati elettronici (CONSIP e MEPA); 2

3 DATO ATTO, sulla base delle considerazioni che precedono, che questa Amministrazione può procedere allo svolgimento della presente autonoma procedura di affidamento in economia, ricorrendo le condizioni di cui all art. 1 co. 3- D.L. n. 95/2012 convertito in L. n. 135/2012 e la condizione residuale di non reperibilità dei servizi de quibus sui mercati elettronici,e cioè: Convenzione Consips.p.a. e MEPA non ancora disponibili e non reperibili per i servizi de quibus; Convenzione con Centrale Committenza Regione Puglia non ancora disponibile; L affidamento è effettuato con condizione risolutiva nel caso di sopraggiunta disponibilità di convenzione Consip o MEPA; DATO ATTO : di avere effettuato il previo accertamento della insussistenza ed irreperibilità dei servizi tecnici de quibus sui mercati elettronici disponibili; che ai sensi dell art. 3 L.136/2010, in merito alla tracciabilità dei pagamenti il Codice Identificativo di Gara(CIG) è stato acquisito e depositato in atti come di seguito: CIG ZCA1501B84 che prima di procedere al pagamento sarà acquisito il conto corrente dedicato alle commesse pubbliche dell operatore economico incaricato; che per l affidamento di che trattasi non é dovuto dall aggiudicatario il contributo di funzionamento di cui all art.1, commi 65 e 67, della Legge , n. 266, alla Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici, giusta delibera del Consiglio in data in G.U. n. 113 del , in quanto il valore del contratto é inferiore ad ,00; VISTO che ricorrono i presupposti per il ricorso alla procedura di cottimo fiduciario di cui all'art. 125, comma 11,ultimo periodo del D. Lgs. 163/2006 e smi, trattandosi di servizio in economia di importo inferiore a ,00; VISTA altresì la disciplina regionale in materia di affidamenti sottosoglia ed, in particolare, la recente L.R. n. 37/2014 che ha abrogato l'art. 54 L.R. n. 4/2010 facendo così venire meno l'efficacia degli atti deliberativi espressione del citato art. 54 con la conseguenza che è consentito di procedere con l affidamento diretto per importi inferiori ad ,00 ex art co. 11- D.Lgs.n. 163/2006 e s.m.i.; RITENUTO, INOLTRE, di non allegare il DUVRI (Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interesse) in quanto non si riscontrano rischi specifici del luogo di lavoro e perciò saranno adottate dall operatore economico aggiudicatario le misure per ridurre al minimo i rischi da interferenze; VISTO l art.125 del Decreto Legislativo n.163/2006 il quale, ai commi 10 e 11, prevede che gli acquisti di beni, servizi e lavori possono essere anche effettuati mediante la procedura di cottimo fiduciario e, specificatamente, mediante affidamento diretto qualora l importo dello stesso sia inferiore ad ,00; VISTA la proposta formulata dallo Studio Legale Ernst & Young con propria nota acquisita al protocollo di questa Agenzia n del ; 3

4 CONSIDERATO che quanto proposto appare pienamente soddisfare le esigenze di questa Agenzia, sia in ragione della esperienza di tale Studio nelle materie oggetto di formazione, sia alla luce del contenuto della proposta stessa e del costo previsto; RILEVATO infatti che lo Studio Legale Ernst & Young, tramite propri professionisti di elevata competenza ed esperienza di cui si è acquisito il relativo curriculum, intende garantire un percorso teorico-pratico di n. 3 giornate da 6 ore ciascuna, così suddivise: «1) Il workshop relativo alla prima giornata è volto a ripercorrere le modifiche normative in tema di Appalti pubblici (Decreto Legge 90/2014 e Decreto Legge 66/2014), l evoluzione giurisprudenziale e gli orientamenti dell Avcp (ora Anac) sulle gare di forniture, lavori e servizi, ed i nuovi adempimenti posti a carico degli operatori economici nella fase di partecipazione alle gare d appalto. Tale modulo, si concentrerà su determinati istituti con particolare focus su: Principali procedure di gara utilizzate dalle PPAA (aperte, ristrette e negoziate) sopra soglia comunitaria; Focus sulle procedure negoziate senza bando e sulle procedure semplificate per i lavori; Soglie e aspetti peculiari delle procedure sotto-soglia; MEPA e SDAPA: strumenti utilizzati da Consip; Analisi delle principali clausole del Bando di Gara: 1. Requisiti personali, economici e tecnici di partecipazione (impatti del Decreto Legge 90/2014); problematiche relative agli oneri della sicurezza; 2. PASSOE; 3. Durata, estensioni e incrementi; 4. RTI, Consorzi e avvalimento; 5. Problematiche cauzione provvisoria e sanzione pecuniaria Decreto Legge 90/2014; 6. Durc (validità e questioni relative alla regolarizzazione in corso di gara); 7. Clausole del Contratto: ipotesi di recesso, risoluzione, tracciabilità dei flussi finanziari, subappalto; Esame delle principali pronunce giurisprudenziali, dell orientamento AVCP (ora ANAC) e dell AGCM (quest ultimo in materia di requisiti e RTI). 2) Il workshop relativo alla seconda giornata avrà ad oggetto: Focus sugli acquisti in economia (cottimi e affidamenti diretti); Albo Fornitori: modalità di redazione e di aggiornamento del medesimo; Anticorruzione: esame della legge 190/2012, ambito di applicazione e contenuti; I principali adempimenti derivanti dalla legge 190/2012; Piano di prevenzione della corruzione; Esame del D. Lgs. 33/2013 in materia di trasparenza: ambito di applicazione e obblighi; ANAC: orientamenti in materia di trasparenza e faq sulla trasparenza amministrativa. 3) Il workshop relativo alla terza giornata avrà ad oggetto: Esame della normativa in materia di centrali di committenza e soggetti aggregatori; Modelli organizzativi di aggregazione; Focus sugli Schemi di Convenzioni formulati dall ANCI; Requisiti per l iscrizione all elenco dei soggetti aggregatori; Prime indicazioni interpretative dell ANAC; Il caso Puglia a partire dalla legge regionale 37/2014 (artt )». RITENUTO, per le ragioni innanzi espresse, di affidare il suddetto servizio,ricorrendo i presupposti di cui all art. 125, commi 10 e 11 ultimo periodo del D.lgs. n. 163/06 e s.m.i., allo Studio Legale Tributario Ernst & Young; RITENUTO, pertanto, di approvare lo schema di contratto da sottoporre alla firma dell affidatario del servizio; RITENUTO, infine, di dover imputare sul capitolo 130/2015 del bilancio per l esercizio finanziario 2015 la somma complessiva di 5.709,60 [di cui 4.500,00 (euro 4

5 quattromilacinquecento/00) per corrispettivo, 180,00 per CAP 4% ed 1029,60 per IVA 22%], quale importo da corrispondere all affidatario del servizio per l esecuzione dello stesso. Tutto ciò premesso e considerato, DELIBERA 1) LA PREMESSA che qui si intende interamente riportata parte integrante e sostanziale del presente atto; 2) DI AFFIDARE, per l effetto, ai sensi dell art. 125, commi 10 e 11 ultimo periodo del D.lgs n. 163/06 e s.m.i. a cottimo fiduciario allo Studio Legale Tributario Ernst & Young, iscritto al portale EmPulia, il avente ad oggetto Workshop Formativi in materia di Appalti Pubblici, Obblighi di Trasparenza e Anticorruzione nonché in materia di Centrali di Committenza e Soggetti Aggregatori ; 3) DI APPROVARE lo schema di contratto da sottoporre alla firma dell affidatario del servizio, allegato A al presente provvedimento; 4) DI IMPUTARE la somma complessiva di 5.709,6 (di cui 4.500,00 (euro quattromilacinquecento/00) per corrispettivo, 180,00 per CAP 4% ed 1029,60 per IVA 22%), quale importo da corrispondere all affidatario del servizio per l esecuzione dello stesso, sul capitolo 130/2015 del bilancio per l esercizio finanziario 2015 e di demandare, ai sensi dell art. 85 del Regolamento di funzionamento e contabilità dell ARIF, al Direttore Amministrativo, l adozione del provvedimento di impegno della relativa spesa sul capitolo di competenza; 5) DI DARE atto che il responsabile unico del procedimento è individuato nel Dirigente- Direttore Amministrativo ratione materiae ai sensi del combinato disposto dell art. 10, D.lgs. n. 163/06 e s.m.i. e art. 5 Legge n. 241/90 e s.m.i. 6) DI PUBBLICARE il presente atto sull albo pretorio on-line dell ARIF e sul sito accessibile anche dal banner ARIF sul sito nella sezione Amministrazione trasparente; 7) DI TRASMETTERE il presente provvedimento al Direttore Amministrativo, al responsabile dell'ufficio Ragioneria per gli adempimenti consequenziali al presente provvedimento; 8) DI DICHIARARE il presente provvedimento immediatamente esecutivo; Il presente atto, sottoscritto digitalmente ai sensi del D.P.R. 445/2000 e del D.Lgs. 82/2005 e successive modifiche e integrazioni, composto da n. 11 facciate, comprensivo dell allegato A, e adottato in unico originale. IL DIRETTORE GENERALE (Avv. Giuseppe Maria Taurino) 5

6 Il sottoscritto attesta che il procedimento istruttorio a lui affidato è stato espletato nel rispetto della vigente normativa regionale nazionale e comunitaria e che il presente provvedimento dallo stesso predisposto ai fini dell adozione dell atto finale è conforme alle risultanze istruttorie. Il Direttore Amministrativo Avv. Grazia Tarantini ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE E TENUTA ATTI La presente deliberazione, composta da n. 12 (dodici) facciate, comprensive dell allegato A viene pubblicata per estratto all Albo pretorio online dell ARIF, sul sito accessibile anche dal banner ARIF sul sito per 15 (quindici) giorni consecutivi a partire dal. Il presente atto, è depositato presso la Direzione Generale dell ARIF, Viale Corigliano n.1 Bari. L incaricato (rag. Francesco FANELLI) 6

7 ALLEGATO A alla D.D.G. n 168 del Workshop Formativi in materia di Appalti Pubblici, Obblighi di Trasparenza e Anticorruzione nonché in materia di Centrali di Committenza e Soggetti Aggregatori SCHEMA di CONTRATTO tra l Agenzia Regionale delle attività Irrigue e Forestali, codice fiscale n , nella persona del Direttore Generale pro tempore avv. Giuseppe Maria Taurino, domiciliato per la carica presso la sede della medesima Agenzia, al viale L. Corigliano n.1, 70132, Bari e lo Studio Tributario Ernst&Young P.IVA , nella persona dell Avv. Maria Cirillo, con sede in Roma alla via PO n. 28 PREMESSO CHE: - l Agenzia Regionale delle attività Irrigue e Forestali, nel prosieguo più brevemente denominata A.R.I.F., è stata istituita con legge regionale del n. 3 quale Ente strumentale della Regione Puglia dotato di personalità giuridica pubblica, di autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale, tecnica e contabile; - l art.125 del Decreto Legislativo n.163/2006 prevede che gli acquisti di beni, servizi e lavori possono essere anche effettuati mediante la procedura di cottimo fiduciario e, specificatamente, mediante affidamento diretto qualora l importo dello stesso sia inferiore ad ,00 (art. 125, comma 11 ultimo periodo del D.Lgs n.163/06); - con deliberazione del Direttore Generale n. del è stato affidato il suddetto servizio, ai sensi dell art. 125, comma 10 e 11 ultimo periodo del D.lgs n. 163/06 e s.m.i., a Studio Tributario Ernst&Young, studio professionale associato iscritto sul portale di EmPulia e dotato di specifiche e comprovate esperienze nel settore di interesse, in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge ai fini dell affidamento del servizio de quo; Tanto premesso, da intendersi parte integrante e sostanziale del presente contratto, SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE 7

8 ART. 1 - Oggetto del contratto Il presente contratto ha per oggetto lo svolgimento in favore del personale in servizio presso l ARIF di Workshop Formativi in materia di Appalti Pubblici, Obblighi di Trasparenza e Anticorruzione nonché in materia di Centrali di Committenza e Soggetti Aggregatori, come da proposta formulata dallo Studio Ernst&Young con propria nota del (prot. ARIF n del ) accettata dall Agenzia. ART. 2 Compiti dell affidatario e durata Lo Studio Ernst&Young, con la sottoscrizione del presente contratto, si impegna a svolgere un percorso teorico-pratico di n. 3 giornate da 6 ore ciascuna, così suddivise: «1) Il workshop relativo alla prima giornata è volto a ripercorrere le modifiche normative in tema di Appalti pubblici (Decreto Legge 90/2014 e Decreto Legge 66/2014), l evoluzione giurisprudenziale e gli orientamenti dell Avcp (ora Anac) sulle gare di forniture, lavori e servizi, ed i nuovi adempimenti posti a carico degli operatori economici nella fase di partecipazione alle gare d appalto. Tale modulo, si concentrerà su determinati istituti con particolare focus su: Principali procedure di gara utilizzate dalle PPAA (aperte, ristrette e negoziate) sopra soglia comunitaria; Focus sulle procedure negoziate senza bando e sulle procedure semplificate per i lavori; Soglie e aspetti peculiari delle procedure sotto-soglia; MEPA e SDAPA: strumenti utilizzati da Consip; Analisi delle principali clausole del Bando di Gara: 1. Requisiti personali, economici e tecnici di partecipazione (impatti del Decreto Legge 90/2014); problematiche relative agli oneri della sicurezza; 2. PASSOE; 3. Durata, estensioni e incrementi; 4. RTI, Consorzi e avvalimento; 5. Problematiche cauzione provvisoria e sanzione pecuniaria Decreto Legge 90/2014; 6. Durc (validità e questioni relative alla regolarizzazione in corso di gara); 7. Clausole del Contratto: ipotesi di recesso, risoluzione, tracciabilità dei flussi finanziari, subappalto; Esame delle principali pronunce giurisprudenziali, dell orientamento AVCP (ora ANAC) e dell AGCM (quest ultimo in materia di requisiti e RTI). 2) Il workshop relativo alla seconda giornata avrà ad oggetto: Focus sugli acquisti in economia (cottimi e affidamenti diretti); Albo Fornitori: modalità di redazione e di aggiornamento del medesimo; Anticorruzione: esame della legge 190/2012, ambito di applicazione e contenuti; I principali adempimenti derivanti dalla legge 190/2012; Piano di prevenzione della corruzione; 8

9 Esame del D. Lgs. 33/2013 in materia di trasparenza: ambito di applicazione e obblighi; ANAC: orientamenti in materia di trasparenza e faq sulla trasparenza amministrativa. 3) Il workshop relativo alla terza giornata avrà ad oggetto: Esame della normativa in materia di centrali di committenza e soggetti aggregatori; Modelli organizzativi di aggregazione; Focus sugli Schemi di Convenzioni formulati dall ANCI; Requisiti per l iscrizione all elenco dei soggetti aggregatori; Prime indicazioni interpretative dell ANAC; Il caso Puglia a partire dalla legge regionale 37/2014 (artt )». Nello svolgimento dell incarico, l affidatario dovrà avvalersi degli esperti nelle materie oggetto di formazione i cui curriculum sono stati trasmessi a questa Agenzia in allegato alla proposta del L affidatario si impegna a garantire l attività formativa entro e non oltre 30 giorni dalla sottoscrizione del presente contratto e a concordare con l Agenzia giorno ed ora delle lezioni almeno 15 giorni prima del loro svolgimento. E facoltà dell Agenzia rescindere anticipatamente il presente contratto, in particolare quando l affidatario sia colpevole di ritardi pregiudizievoli ovvero contravvenga ingiustificatamente alle condizioni di cui al presente contratto. Il tutto con semplice comunicazione scritta dell Agenzia recante la motivazione, purchè con almeno 15 (quindici) giorni di preavviso. Per ogni altra evenienza trovano applicazione le norme del Codice Civile in materia di recesso e risoluzione anticipata dei contratti. ART. 3 Rapporti dello Studio Ernst&Young con ARIF EY presterà i Servizi professionali con la diligenza professionale richiesta dalle norme professionali applicabili. EY fa parte del network globale di Ernst & Young formato da una pluralità di entità, ciascuna di esse autonoma e indipendente ( Entità EY ). EY presta i Servizi quale consulente indipendente e non nella veste di dipendente, agente, socio o partner di ARIF. Né EY, né ARIF hanno alcun diritto, potere o autorità di vincolare l altro. EY non assume alcuna responsabilità di carattere gestionale in relazione ai Servizi. EY non è responsabile dell utilizzo o dell attuazione del risultato dei Servizi. 9

10 ART. 4 - Compiti dell A.R.I.F. E responsabilità di ARIF designare alla supervisione della prestazione dei Servizi una persona qualificata. Spetta all ARIF indicare il personale che parteciperà ai percorsi formativi ed informarlo sulla data delle giornate formative che saranno concordate con lo Studio Ernst&Young. ARIF è responsabile delle decisioni di natura gestionale e/o operativa relative ai Servizi, dell utilizzo o attuazione del risultato dei Servizi, nonché di ogni decisione circa l adeguatezza dei Servizi ai propri obiettivi e necessità. ARIF deve fornire tempestivamente a EY (o fare in modo che altri forniscano) le informazioni, le risorse e l assistenza (incluso l accesso agli archivi e documenti, ai sistemi, ai locali e al personale) che siano ragionevolmente richieste da EY per la prestazione dei Servizi. Tutte le informazioni fornite a EY da ARIFe o per conto di ARIF ( Informazioni del Cliente ) devono essere accurate e complete sotto ogni profilo, al meglio delle proprie conoscenze. La divulgazione a EY delle Informazioni del Cliente non dovrà violare alcun copyright o diritto di terzi. EY farà affidamento sulle Informazioni di ARIF rese disponibili da ARIF e, salvo non sia espressamente convenuto diversamente, non assume alcun impegno di doverle valutare e/o verificare. ARIF è responsabile dell adempimento delle obbligazioni previste dal presente Contratto da parte del proprio personale (quali dipendenti, consulenti, collaboratori etc). ART. 5 Corrispettivo Il corrispettivo per l esecuzione del servizio è fissato in 5.709,6 [di cui 4.500,00 (euro quattromilacinquecento/00) per corrispettivo, 180,00 per CAP 4% ed 1029,60 per IVA22%]. Tale somma sarà corrisposta da ARIF all affidatario, previa adozione da parte dell ARIF degli adempimenti di cui all art.89 del Regolamento di funzionamento e contabilità della medesima Agenzia, entro 30 giorni dall emissione della fattura che avverrà dopo l erogazione dell ultima giornata formativa. L affidatario rinuncia sin d ora a qualsiasi compenso a vacazione e rimborso spese o altra forma di corrispettivo non previsti dal presente contratto e ad eventuali aggiornamenti tariffari o quant altro possa subentrare nel periodo di validità del contratto stesso. 10

11 L affidatario dichiara di essere informato in ordine alle disposizioni di cui all art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 e s. m. e i. e di impegnarsi, pena la nullità del presente contratto, a rispettare gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari ivi previsti. L affidatario dichiara altresì di essere a conoscenza che il mancato utilizzo del bonifico bancario o postale, ovvero degli altri strumenti di incasso o pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni, costituisce causa di risoluzione del contratto. ART. 6 - Responsabilità Le parti contraenti dichiarano che si impegneranno ad adottare tutti gli adempimenti derivanti dai contratti nazionali di lavoro. Pertanto ciascuna parte solleva l'altra da ogni rivendicazione che il personale/professionisti da essa coinvolto nello svolgimento delle attività previste dal presente contratto, a qualsiasi titolo impegnato in essa, potrà avanzare nei confronti dell'altra parte. ART. 7 - Trattamento dati e privacy L affidatario darà esplicito consenso, con la sottoscrizione della presente convenzione, al fatto che, ai fini della gestione contabile, amministrativa e tecnica, i dati elaborati verranno inseriti nelle banche dati dell'a.r.i.f.; quest ultima potrà fornire gli stessi dati ad altre società a essa collegate, ovvero a terzi che ne facciano esplicita richiesta motivata, qualora ciò si rendesse necessario per tutti gli adempimenti connessi all'oggetto della presente convenzione. L affidatario dichiara infine di essere stato informato dall'a.r.i.f. al riguardo dei diritti riconosciutigli dal D.Lgs del 30/06/2003, n. 196, sulla tutela dei dati personali, in particolare di quello relativo all'aggiornamento, alla rettifica e alla cancellazione degli stessi nonché ai sensi dell art.4 del suddetto decreto legislativo del titolare e responsabile del trattamento dei relativi dati personali. ART. 8 Accettazione La sottoscrizione del presente contratto costituisce accettazione integrale delle condizioni e delle modalità ivi contenute o richiamate e vale anche come comunicazione di conferimento del servizio. ART. 9 - Disposizioni finali Tutte le spese relative al presente contratto (bolli e spese di registro) saranno a totale carico dell'affidatario, senza diritto di rivalsa. 11

12 Per quanto non previsto dal presente contratto si applicano le vigenti norme del Codice Civile ed, ove compatibili, le CONDIZIONI GENERALI predisposte da Ernest&Young ed inviate in allegato alla proposta del acquisita al protocollo ARIF n del Per ogni eventuale controversia derivante dall esecuzione del contratto il foro competente è quello di Bari. ART. 10 Registrazione La presente scrittura privata sarà registrata soltanto in caso d uso ex art. 2 tariffa parte seconda, allegato al D.P.R. 26/4/86 n In tal caso, ogni eventuale spesa presente e conseguenze alla stipulazione del presente contratto sarà a carico della parte richiedente. Bari, lì. Per l A.R.I.F Avv. Giuseppe Maria Taurino Per lo Studio Tributario Ernst&Young Avv. Maria Cirillo 12

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Amministrativa Tipo materia Attività negoziale Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Tipo materia Misura/Azione Privacy Pubblicazione integrale Direzione Amministrativa- Ufficio patrimonio

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Amministrativa Tipo materia Attività negoziale Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Amministrativa Tipo materia Attività negoziale Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Direzione Generale istruttore Tipo materia Servizio Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione SI integrale N.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Istruttore Sez. Prov.le di Lecce Tipo materia Servizi Misura/Azione NO Privacy NO Pubblicazione SI integrale N.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Istruttore Direzione Amministrativa Tipo materia lavori Misura/Azione NO Privacy NO Pubblicazione integrale SI

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEGLI UFFICI DELLA D.G.

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEGLI UFFICI DELLA D.G. DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEGLI UFFICI DELLA D.G. Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Istruttore Direzione degli uffici della D.G. Tipo materia Conferimento incarico professionale

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Amministrativa

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Amministrativa DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Amministrativa Tipo materia Attività negoziale Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione

Dettagli

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) N. 183 del registro delle deliberazioni Data adozione: 01/07/ 2015

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) N. 183 del registro delle deliberazioni Data adozione: 01/07/ 2015 DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Istruttore Tipo materia Misura/Azione Privacy Pubblicazione integrale Sez. Prov.le di Foggia Servizi NO NO SI N. 183

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 163 del registro delle deliberazioni Data adozione: 09/06/2015

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 163 del registro delle deliberazioni Data adozione: 09/06/2015 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Istruttore Direzione Amministrativa Tipo materia Attività negoziale Misura/Azione Privacy NO Pubblicazione integrale

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Direzione Generale Tipo materia attività negoziale Misura/Azione No Privacy No Pubblicazione integrale

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE TECNICO

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE TECNICO DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE TECNICO Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Istruttore R.U.P. PSR PUGLIA 2007/2013 Misura 226 Tipo materia LIQUIDAZIONE Misura/Azione PSR PUGLIA 2007-2013

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali COPIA DI DETERMINAZIONE Registro del Servizio N. 1 del 07.01.2014 OGGETTO: Acquisizione in economia mediante cottimo fiduciario tramite

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari DI DETERMINAZIONE COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali COPIA DI DETERMINAZIONE Registro del Servizio N. 437 del 31.12.2013 OGGETTO: Acquisizione in economia mediante cottimo fiduciario - attività

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO S1 SERVIZIO AMMINISTRATIVO Responsabile De Amicis Stefania COPIA DETERMINAZIONE N. 23 DEL 13/01/2016 Oggetto: Affidamento del servizio di telefonia mobile del Comune di Borgo a Mozzano per il periodo 2016/2017

Dettagli

COMUNE DI AURANO Provincia del Verbano Cusio Ossola

COMUNE DI AURANO Provincia del Verbano Cusio Ossola COMUNE DI AURANO Provincia del Verbano Cusio Ossola D E T E R M I N A Z I O N E N. 22 Data: 27/10/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO MEDIANTE RICORSO AL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Determina n. 98 del 23.12.2013

Determina n. 98 del 23.12.2013 Comune di Pieranica Provincia di Cremona AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI ---------------------------------------------------------------------------------------------- OGGETTO: INDIVIDUAZIONE della ditta

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 576 del 25/09/2015 del registro generale OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE PROVINCIA DI PAVIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE E SERVIZI ALLA PERSONA

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE PROVINCIA DI PAVIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE E SERVIZI ALLA PERSONA COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE PROVINCIA DI PAVIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRAZIONE GENERALE E SERVIZI ALLA PERSONA N. 219 del Reg. Gen.le OGGETTO: N. 97 AMMINISTRAZIONE ADESIONE

Dettagli

SERVIZIO AMMINISTRATIVO IL SEGRETARIO RESPONSABILE DEL SERVIZIO

SERVIZIO AMMINISTRATIVO IL SEGRETARIO RESPONSABILE DEL SERVIZIO OSPEDALE CIVILE di BRICHERASIO ora CASA di RIPOSO - IPAB CITTA' METROPOLITANA di TORINO ---------- ---------- Cap. 10060 Tel. 0121.59137 Fax 0121.599262 DETERMINAZIONE n. 15 del 04.04. 2016 SERVIZIO AMMINISTRATIVO

Dettagli

3^ Settore DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 452 del 10-11-2014. Il Dirigente di Settore

3^ Settore DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 452 del 10-11-2014. Il Dirigente di Settore ORIGINALE 3^ Settore 2^ SERVIZIO - ORGANIZZAZIONE E PIANIFICAZIONE GENERALE Oggetto: Realizzazione di un percorso formativo in materia di trasparenza e anticorruzione. - Affidamento a "La Formazione".

Dettagli

STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO

STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO BOZZA DI CONVENZIONE L anno duemilaquattordici (2014) addì (.) del mese di in Treviso Via Cal di Breda, 116, nella sede della Provincia di Treviso,

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COPIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 237 del 28.03.2014 registro generale N. 115 del 28.03.2014 registro del servizio

Dettagli

COMUNE DI CASOLE D ELSA

COMUNE DI CASOLE D ELSA COMUNE DI CASOLE D ELSA PROVINCIA DI SIENA DETERMINAZIONE N 46 COPIA DEL 15/02/2014 SERVIZIO UFFICIO TECNICO OGGETTO : Sistema di gestione aziendale in materia di sicurezza e igiene del lavoro - conferimento

Dettagli

COMUNE DI MONTRESTA. Provincia di Oristano C O P I A. Servizio Amministrativo. Determinazione del responsabile. N Settoriale 47 del 08/04/2016

COMUNE DI MONTRESTA. Provincia di Oristano C O P I A. Servizio Amministrativo. Determinazione del responsabile. N Settoriale 47 del 08/04/2016 COMUNE DI MONTRESTA Provincia di Oristano Servizio Amministrativo Determinazione del responsabile N Settoriale 47 del 08/04/2016 Oggetto: RINNOVO CASELLE PEC COMUNE DI MONTRESTA TRAMITE MEPA CONSIP - AFFIDAMENTO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore. Sez. Prov.le di Foggia

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore. Sez. Prov.le di Foggia DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio istruttore Tipo materia Misura/Azione Privacy Pubblicazione integrale Sez. Prov.le di Foggia affidamento lavori

Dettagli

L anno 2016, il giorno quattordici del mese di marzo, il dott. Matteo Minchillo, Direttore Generale di Pugliapromozione:

L anno 2016, il giorno quattordici del mese di marzo, il dott. Matteo Minchillo, Direttore Generale di Pugliapromozione: Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 33 del 24-3-2016 15477 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE PUGLIAPROMOZIONE 14 marzo 2016, n. 61 Procedura negoziata telematica ai sensi dell art. 125 commi

Dettagli

COMUNE DI ORIO LITTA

COMUNE DI ORIO LITTA COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di LODI Piazza Aldo Moro, 2-26863 Orio Litta (Lo) RESPONSABILE DEL SERVIZIO: Catalano Rag. Giuseppe TITOLARE POSIZIONE ORGANIZZATIVA N. 3 Servizio pubblica istruzione e cultura

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 515 DEL 15/12/2014 OGGETTO: SERVIZIO DI

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO TECNICO C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 49 del 29/01/2014 del registro generale OGGETTO: DETERMINA A CONTRATTARE PER L'ACQUISIZIONE

Dettagli

Provincia di Padova GIURIDICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Provincia di Padova GIURIDICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Provincia di Padova GIURIDICO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Proposta n. 1522/2014 Determina n. 1281 del 18/04/2014 Oggetto: INDIZIONE GARA CON PROCEDURA NEGOZIATA PER AFFIDAMENTO SERVIZIO DEL MEDICO COMPETENTE,

Dettagli

Comune di San Giovanni in Marignano Provincia di Rimini

Comune di San Giovanni in Marignano Provincia di Rimini Comune di San Giovanni in Marignano Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA N. 127 DEL 31/10/2014 AREA DI ATTIVITA': 3 SERVIZIO TECNICI CENTRO DI RESPONSABILITA': URBANISTICA E GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIOASSISTENZIALE, CULTURALE, SCOLASTICO E TRIBUTI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 53 DEL 30/01/2014 OGGETTO: SERVIZIO DI

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE del 22/05/2015 N. 860 Oggetto : Atto di impegno di spesa. DETERMINAZIONE A CONTRATTARE PER L'ACQUISTO IN ECONOMIA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO DELLA STAMPA

Dettagli

Co m u n e d i S a n V i t o Provincia di Cagliari

Co m u n e d i S a n V i t o Provincia di Cagliari Co m u n e d i S a n V i t o Provincia di Cagliari SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COPIA DI DETERMINAZIONE Registro del Servizio N. 401 del 19.11.2013 OGGETTO: Affidamento Servizio di telefonia con tecnologia

Dettagli

BOZZA. L anno il giorno del mese di in, nella sede della Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese in Ceva, Via Case Rosse, 1,

BOZZA. L anno il giorno del mese di in, nella sede della Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese in Ceva, Via Case Rosse, 1, BOZZA CONVENZIONE TRA LA COMUNITA MONTANA ALTO TANARO CEBANO MONREGALESE ED I COMUNI DI PER LA COSTITUZIONE DELL UFFICIO UNICO/CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA PER LA GESTIONE DEGLI APPALTI L anno il giorno

Dettagli

AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. RISORSE UMANE

AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. RISORSE UMANE AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. RISORSE UMANE Determinazione nr. 1175 Trieste 14/04/2014 Proposta nr. 359 Del 14/04/2014 Oggetto: Realizzazione di un corso di formazione in house sul

Dettagli

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO ORIGINALE SETTORE IV - URBANISTICA - INFRASTRUTTURE E SERVIZI ALLE IMPRESE SUAP N. Generale : 344 del 14/10/2014 DETERMINAZIONE N. 116 DEL 14 ottobre

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 OGGETTO: FORNITURA ARREDI ED ATTREZZATURE PER IL

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Reg. Gen. n. 351 del 22/07/2015 DETERMINAZIONE N 123 DEL 22.7.2015 CODICE IDENTIFICATIVO GARA (C.I.G.): Z5D1560660 OGGETTO: SERVIZIO DI CONNETTIVITA E SICUREZZA

Dettagli

Il DIPARTIMENTO RISORSE FINANZIARIE ED ECONOMICHE UFFICIO PROVVEDITORATO. Determinazione n. 106 del 03/02/2015

Il DIPARTIMENTO RISORSE FINANZIARIE ED ECONOMICHE UFFICIO PROVVEDITORATO. Determinazione n. 106 del 03/02/2015 Il DIPARTIMENTO RISORSE FINANZIARIE ED ECONOMICHE UFFICIO PROVVEDITORATO Determinazione n. 106 del 03/02/2015 Oggetto: ACQUISTO MATERIALE TIPOGRAFICO '' DIVORZIO BREVE- SEPARAZIONI CONSENSUALI'' PER IL

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA)

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) Settore Gestione del Territorio Sezione Appalti, Contratti ed Economato proposta n. 1014 / 2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 709 / 2015 OGGETTO:

Dettagli

Comune di San Sperate

Comune di San Sperate Comune di San Sperate Provincia di Cagliari web: www.sansperate.net e-mail: protocollo@pec.comune.sansperate.ca.it Proposta N.1042 del 28/10/2015 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SERVIZI MANUTENTIVI

Dettagli

COMUNE DI ANTRONA SCHIERANCO Provincia VERBANO-CUSIO-OSSOLA ANNO FINANZIARIO 2015

COMUNE DI ANTRONA SCHIERANCO Provincia VERBANO-CUSIO-OSSOLA ANNO FINANZIARIO 2015 COMUNE DI ANTRONA SCHIERANCO Provincia VERBANO-CUSIO-OSSOLA ANNO FINANZIARIO 2015 Responsabile: Ufficio Tecnico DETERMINAZIONE n. 24/TEC OGGETTO: Affidamento incarico mediante cottimo fiduciario alla Ditta

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 751 del 10/11/2015 del registro generale OGGETTO: AFFIDAMENTO ALLA

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Ambiente - Servizi Tecnologici SETTORE : Scarteddu Ugo. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 10/10/2013. in data

COMUNE DI SESTU. Ambiente - Servizi Tecnologici SETTORE : Scarteddu Ugo. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 10/10/2013. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Ambiente - Servizi Tecnologici Scarteddu Ugo DETERMINAZIONE N. in data 1985 10/10/2013 OGGETTO: "Servizio di derattizzazione istituti scolastici". Affidamento e

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE GESTIONE E SVILUPPO DEL PATRIMONIO --- SERVIZIO AMMINISTRATIVO Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 317 del 20/11/2014 Registro del Settore N. 97 del 19/11/2014 Oggetto: Noleggio servizio

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DETERMINAZIONE SETTORE: SETTORE POLITICHE ECONOMICHE FINANZIARIE E TRIBUTARIE REG. GEN.LE N. 384 0DEL 06/05/2015 REG. SERVIZIO N. 500DEL 05/05/2015

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : SETTORE FINANZIARIO Responsabile: Casula Maria Angela DETERMINAZIONE N. 291 in data 01/04/2014 OGGETTO: ADESIONE ALLA CONVENZIONE ONLINE SARDEGNA CAT - CENTRALE DI COMMITTENZA

Dettagli

COMUNE DI ORIO LITTA

COMUNE DI ORIO LITTA COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di LODI Piazza Aldo Moro, 2-26863 Orio Litta (Lo) RESPONSABILE DEL SERVIZIO: Catalano Rag. Giuseppe TITOLARE POSIZIONE ORGANIZZATIVA N. 3 Servizio pubblica istruzione e cultura

Dettagli

C O M U N E DI A R E Z Z O CONVENZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN

C O M U N E DI A R E Z Z O CONVENZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN A/ C O M U N E DI A R E Z Z O CONVENZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE ESECUZIONE DEI LAVORI REALIZZAZIONE DI UN MARCIAPIEDE LUNGO LA S.R. 71 ZONA VALDICHIANA

Dettagli

Comune di San Sperate

Comune di San Sperate Comune di San Sperate Provincia di Cagliari web: www.sansperate.net e-mail: protocollo@pec.comune.sansperate.ca.it Proposta N.1144 del 16/11/2015 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE UFFICIO TECNICO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Lavori Pubblici e Mobilità Urbana DIRETTORE PAGLIARINI ing. MARCO Numero di registro Data dell'atto 2322 31/12/2015 Oggetto : Opere di completamento raddoppio

Dettagli

Comune di San Michele al Tagliamento

Comune di San Michele al Tagliamento Comune di San Michele al Tagliamento PROVINCIA DI VENEZIA DETERMINAZIONE N 294 del 16/04/2015 OGGETTO: FORNITURA DI UN MODULO SOFTWARE PER LA GESTIONE DEI FLUSSI RELATIVI ALLA FATTURAZIONE ELETTRONICA

Dettagli

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI PROVINCIA DI IM c/o Comune di Pigna P.za Umberto I - 18037 Pigna Tel. 0184 1928312 Fax 0184 1928330 Originale DETERMINAZIONE DIRETTORE N. 96 DEL 29/07/2015 OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano DETERMINAZIONE SERVIZIO Demografici, Elettorale, Contratti e Sistemi Informativi Numero 95 del 14-12-2015 Registro generale n. 1828 del 14-12-2015 OGGETTO:

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 499 DEL 20/08/2015 SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI, ECONOMICO FINANZIARI, DI SEGRETERIA E AUSILIARI Ufficio Staff del Dirigente I Settore

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 6 DEL 29/03/2016 (cod.308)

DETERMINAZIONE N. 6 DEL 29/03/2016 (cod.308) UFFICIO ASSOCIATO DETERMINAZIONE N. 6 DEL 29/03/2016 (cod.308) OGGETTO: Esecuzione di stampe, copie, fotocopie, scansioni ecc.- affidamento del servizio ed impegno di spesa anno 2016 - CIG n.z3d192c8bb

Dettagli

Tipo atto: Decreto dirigenziale soggetto a controllo contabile e di legittimità. n 224 del 31/05/2013. Oggetto:

Tipo atto: Decreto dirigenziale soggetto a controllo contabile e di legittimità. n 224 del 31/05/2013. Oggetto: Tipo atto: Decreto dirigenziale soggetto a controllo contabile e di legittimità n 224 del 31/05/2013 Struttura organizzativa : Settore bilancio e finanze Dirigente responsabile : Dirigente Mascagni Fabrizio

Dettagli

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA Provincia di Bergamo Via Roma, 44 24060 Tavernola Bergamasca Tel. 035/931004-932612 Fax 035/932611 Codice Fiscale e Partita IVA: 00547770164 N. 8 SERVIZIO COMPETENTE: SGT/5

Dettagli

C O M U N E D I G I O V I N A Z Z O Provincia di Bari DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE ORIGINALE. N. del

C O M U N E D I G I O V I N A Z Z O Provincia di Bari DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE ORIGINALE. N. del + C O M U N E D I G I O V I N A Z Z O Provincia di Bari SETTORE 2 n. 190 Ufficio gare e appalti data 16.06.2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE ORIGINALE N. del Oggetto: fornitura di materiale di cancelleria

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 COMUNE DI USSANA Area Giuridica DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 OGGETTO: Acquisizione di servizi mediante ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione. Acquisizione espansione

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 172 DEL 14/07/2014 OGGETTO: SERVIZIO INTERNET

Dettagli

COMUNE DI ORIO LITTA

COMUNE DI ORIO LITTA COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di LODI Piazza Aldo Moro, 2-26863 Orio Litta (Lo) RESPONSABILE DEL SERVIZIO: Catalano Rag. Giuseppe TITOLARE POSIZIONE ORGANIZZATIVA N. 3 Servizio pubblica istruzione e cultura

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 72/2014 del 02.07.2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER ANNI 1 (UNO). IL DIRIGENTE SCOLASTICO

DETERMINAZIONE N. 72/2014 del 02.07.2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER ANNI 1 (UNO). IL DIRIGENTE SCOLASTICO Sede Amm.va Segreteria Viale dei Mille n. 158 47042 Cesenatico (FC) DETERMINAZIONE N. 72/2014 del 02.07.2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER ANNI 1 (UNO). IL DIRIGENTE

Dettagli

COMUNE DI NEGRAR Provincia di Verona

COMUNE DI NEGRAR Provincia di Verona COPIA COMUNE DI NEGRAR Provincia di Verona Settore Contabile Determinazione Ragioneria Numero 1 Del 14-01-14 - Reg. Generale 15 Oggetto: INCARICO PER ADEMPIMENTI FISCALI E CONTABILITA' IVA 2014. STUDIO

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDIFICI

COMUNE DI FAENZA Provincia di Ravenna ***** SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDIFICI SETTORE LAVORI PUBBLICI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 130 / 2014 OGGETTO: VIDEOSORVEGLIANZA COMUNALE - IV STRALCIO - AFFIDAMENTO DIRETTO DI INCARICO PROFESSIONALE DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Area Segretario Generale DIRETTORE CRISCUOLO avv. PASQUALE Numero di registro Data dell'atto 304 09/03/2015 Oggetto : Affidamento diretto alla ditta INF.OR Srl con

Dettagli

Comune di San Sperate

Comune di San Sperate Comune di San Sperate Provincia di Cagliari web: www.sansperate.net e-mail: protocollo@pec.comune.sansperate.ca.it Proposta N.1126 del 03/10/2013 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE FINANZA E CONTABILITA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Urbanistica Rigenerazione Urbana DIRETTORE CARLETTI ARCH. RUGGERO Numero di registro Data dell'atto 1660 17/11/2014 Oggetto : Affidamento, mediante cottimo

Dettagli

DIPARTIMENTO RISORSE FINANZIARIE ED ECONOMICHE SERVIZIO DEMANIO, PATRIMONIO, CASA, PROVVEDITORATO E CONTRATTI. Determinazione n. 1580 del 20/10/2015

DIPARTIMENTO RISORSE FINANZIARIE ED ECONOMICHE SERVIZIO DEMANIO, PATRIMONIO, CASA, PROVVEDITORATO E CONTRATTI. Determinazione n. 1580 del 20/10/2015 Prop. n. 1810 del 08.10.2015 DIPARTIMENTO RISORSE FINANZIARIE ED ECONOMICHE SERVIZIO DEMANIO, PATRIMONIO, CASA, PROVVEDITORATO E CONTRATTI Determinazione n. 1580 del 20/10/2015 Oggetto: DETERMINA A CONTRARRE

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica. DETERMINAZIONE N. 164 in data 10/06/2013

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica. DETERMINAZIONE N. 164 in data 10/06/2013 COMUNE DI USSANA Area Tecnica DETERMINAZIONE N. 164 in data 10/06/2013 OGGETTO: Impegno di spesa rinnovo copertura assicurativa RCA anno 2013 autocarri "Porter Tipper" Piaggio targati DJ 894KT e DJ 895KT

Dettagli

COMUNE DI CASTELTERMINI

COMUNE DI CASTELTERMINI COMUNE DI CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO UFFICIO TECNICO COMUNALE DETERMINAZIONE N 127 DEL 1/9/2015 OGGETTO: Parziale modifica determina n. 99 dell 11/6/2015 - Sostituzione allegato schema disciplinare

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Settore 2 Area P.O. N. 142 DEL 13/03/2015 DETERMINAZIONE A CONTRARRE EX ART. 192 D.LGS. 267/2000 E AFFIDAMENTO DELL'INCARICO

Dettagli

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale COMUNE DI PISA DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale OGGETTO: Accordo Quadro per la Fornitura di cancelleria e consumabili per gli uffici dell Ente mediante

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Provincia di Grosseto) COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Provincia di Grosseto) DETERMINA N 184 DEL 05/03/2014 OGGETTO: DETERMINA A CONTRARRE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE ORDINARIA E/O STRAORDINARIA,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1156 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 114 DEL 19/10/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1156 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 114 DEL 19/10/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1156 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 114 DEL 19/10/2015 OGGETTO: FORNITURA DI N.50 ORE DI FORMAZIONE ON

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica. DETERMINAZIONE N. 306 in data 20/11/2013

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica. DETERMINAZIONE N. 306 in data 20/11/2013 COMUNE DI USSANA Area Tecnica DETERMINAZIONE N. 306 in data 20/11/2013 OGGETTO: Affidamento in economia mediante procedura di cottimo fiduciario interventi di manutenzione straordinaria e messa a punto

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE NR. 48 DEL 28.3.2013 OGGETTO: Appalto servizio pulizie Sedi Comunali 2013/2014. Determinazione a contrarre ai sensi dell

Dettagli

RITENUTO DATO ATTO ESPLETATE RITENUTO TENUTO CONTO CONSIDERATO ATTESO VISTO Esercizio provvisorio e gestione provvisoria, DATO ATTO VISTO VISTO

RITENUTO DATO ATTO ESPLETATE RITENUTO TENUTO CONTO CONSIDERATO ATTESO VISTO Esercizio provvisorio e gestione provvisoria, DATO ATTO VISTO VISTO ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E DEMOGRAFICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 62 DEL 14/04/2014 OGGETTO: FORNITURA MATERIALE DI CANCELLERIA

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE del 26/11/2015 N. 2135 UFFICIO COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE, STAMPA, URP Oggetto : Atto di impegno di spesa. ATTO DI IMPEGNO DI SPESA. DETERMINAZIONE A CONTRATTARE

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO TECNICO C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 800 del 14/11/2014 del registro generale OGGETTO: AFFIDAMENTO IN ECONOMIA A COTTIMO

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 327 DEL 30/12/2015 OGGETTO: ACQUISTO N. 18 SEDUTE

Dettagli

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE

UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE Copia UNIONE DI COMUNI LOMBARDA TERRE VISCONTEE - BASSO PAVESE DETERMINAZIONE N. 191 del 26/08/2015 PIANO DI ZONA_ INTEGRAZIONE FORNITURA, CONFIGURAZIONE E INSTALLAZIONE DI HARDWARE E SOFTWARE IN AMBIENTE

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 89 DEL 01/03/2016

DETERMINAZIONE N. 89 DEL 01/03/2016 COMUNE DI GAGGIO MONTANO PROVINCIA DI BOLOGNA P.zza A. Brasa, 1 40041 Gaggio Montano Tel 0534/38003 Fax 0534/37666 DETERMINAZIONE N. 89 DEL 01/03/2016 OGGETTO: Determina di Affidamento del servizio di

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 114 DEL 18/01/2016

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 114 DEL 18/01/2016 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 114 DEL 18/01/2016 SETTORE LAVORI PUBBLICI 2 SERVIZIO MANUTENZIONE FABBRICATI E IMPIANTI SPORTIVI OGGETTO: IMPORTO 4.189,00 SERVIZIO FUNZIONI RSPP IN MATERIA DI SICUREZZA

Dettagli

Comune di San Sperate

Comune di San Sperate Comune di San Sperate Provincia di Cagliari web: www.sansperate.net e-mail: protocollo@pec.comune.sansperate.ca.it Proposta N.1601 del DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SERVIZI MANUTENTIVI N 251

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari

COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari COMUNE DI SAN VITO Provincia di Cagliari Servizio Patrimonio e Impianti Tecnologici DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 415 del 24/07/2015 registro generale N. 114 del 24/07/2015 registro del

Dettagli

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _

COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ COMUNE DI QUARTO PROVINCIA DI NAPOLI _ AREA ECONOMICO FINANZIARIA DETERMINAZIONE N. 67 DEL 23/06/2015 REPERTORIO GENERALE N. 420 DEL 24/06/2015 OGGETTO: Impegno spesa pubblicazione indizione gara su GURI

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 141 DEL 21 OTTOBRE 2015. IL DIRETTORE dott.ssa Elisabetta Cecchini

DETERMINAZIONE N. 141 DEL 21 OTTOBRE 2015. IL DIRETTORE dott.ssa Elisabetta Cecchini DETERMINAZIONE N. 141 DEL 21 OTTOBRE 2015 OGGETTO: Acquisizione servizi di rinnovo hosting, supporto, manutenzione, messa in sicurezza del dominio e della web-mail dell Ente. Affidamento diretto alla ditta

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO DETERMINAZIONE N. 250 DEL 14.12.2012 OGGETTO: Acquisto attraverso lo strumento delle Convenzioni CONSIP

Dettagli

SETTORE TRE D E T E R M I N A Z I O N E

SETTORE TRE D E T E R M I N A Z I O N E SETTORE TRE Servizio CED Innovazione Tecnologica e Informatica- Gestione Reti D E T E R M I N A Z I O N E (art. 107, D. Leg.vo 18.08.2000, n. 267) N. 346 del 19 Luglio 2013 OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA PER

Dettagli

Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa

Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa SETTORE 3 - POLITICHE DEL TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI Determinazione n 145 del 26/06/2014 OGGETTO: ABBONAMENTO PER SERVIZIO DI MANUTENZIONE AD IMPIANTI

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI Servizio Ec. Finanziario e Politiche Sociali C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 5 del 14/01/2014 del registro generale OGGETTO: DETERMINAZIONE

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Originale Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 1 - Affari Generali e Istituzionali N. 1480 Registro Generale DEL 31/10/2013 N. 784 Registro del Settore DEL 23/10/2013

Dettagli

COMUNE DI MOSCUFO. Provincia di Pescara DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ALLA PERSONA E SVILUPPO. ATTO N. 98 del 31/12/2013.

COMUNE DI MOSCUFO. Provincia di Pescara DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ALLA PERSONA E SVILUPPO. ATTO N. 98 del 31/12/2013. COMUNE DI MOSCUFO Provincia di Pescara ORIGINALE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ALLA PERSONA E SVILUPPO ATTO N. 98 del 31/12/2013 Reg. Gen 558 Oggetto: Servizio di manutenzione servoscala

Dettagli

Comunedi Bassano del Grappa

Comunedi Bassano del Grappa Comunedi Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1181 / 2015 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: ACQUISIZIONE TRAMITE MEPA DI PILE AAA (CIG: Z2B15FF6F1) IL D I R I G E N T E

Dettagli

C O M U N E D I S A N S I R O Provincia di Como

C O M U N E D I S A N S I R O Provincia di Como C O M U N E D I S A N S I R O Provincia di Como SERVIZIO AMMINISTRATIVO E CONTABILE N. 65 del 27-03-2012 Oggetto: AFFIDAMENTO INCARICO PER LA COMPILAZIONE E TRASMISSIONE MODELLO 770 - TRIENNIO FISCALE

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 109 DEL 13.04.2015 OGGETTO: Ordine diretto tramite cottimo fiduciario nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per il servizio di assistenza tecnica on-site

Dettagli