TECNOLOGICA s.r.l. MANSIONE SIGLA RESPONSABILITÀ ED AUTORITÀ POSIZIONE GERARCHICA PROFILO MINIMO. Manuale della Qualità Rev.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TECNOLOGICA s.r.l. MANSIONE SIGLA RESPONSABILITÀ ED AUTORITÀ POSIZIONE GERARCHICA PROFILO MINIMO. Manuale della Qualità Rev."

Transcript

1 o Direttore Generale DG Controlla la produzione. Definisce le strategie commerciali. Fissa obiettivi e modalità di azione. Approva la politica degli investimenti Approva l impostazione e l implementazione del Sistema qualità. riferisce a: = coordina: tutti i responsabili delle Funzioni aziendali. Titolo di studio: Laurea Esperienza lavorativa: 15 anni di attività lavorativa. 1

2 Responsabile Gestione Qualità RGQ Sovrintende la stesura e aggiornamento del MQ e delle Procedure. Pianifica ed attiva programmi di miglioramento e di controllo Qualità per tutti i processi e funzioni aziendali. Promuove e gestisce Azioni Correttive volte a prevenire il ripetersi delle non conformità. Promuove ed effettua le Verifiche Ispettive interne. Relaziona alla DG sullo stato di conformità dei processi aziendali. Promuove programmi di addestramento e formazione sulla Qualità. Mantiene un archivio aggiornato per la documentazione prevista nelle procedure del seguente MQ. riferisce a: DG coordina: tutti i responsabili di funzione Titolo di studio: diploma di scuola media superiore Esperienza lavorativa: 2 anni di attività lavorativa nella Qualità 2

3 Responsabile Amministrazione RAMM Gestisce e controlla le attività contabili, il bilancio, le statistiche. Controlla l'amministrazione. Gestisce clienti e fornitori. Cassa, rapporto con le banche. Ha autorità sul personale dell'amministrazione. riferisce a: DG coordina: dipendenti in amministrazione Titolo di studio: diploma di scuola media superiore Esperienza lavorativa: tre anni di attività lavorativa 3

4 Direttore Commerciale RCOMM Effettua ricerche di mercato. Gestisce rapporti con agenti, corrieri, clienti e subfornitori. Gestisce l'estratto conto mensile dei clienti. Stabilisce il contenuto del contratto con il cliente (condizioni dia pagamento, sconti, ecc,). Programma, organizza ed esegue le attività relative alla promozione e vendita dei prodotti. riferisce a: DG coordina: Corrieri, agenti. Titolo di studio: diploma di scuola media superiore 4

5 Responsabile Accettazione RACC Registrazione carico e scarico protesi. Emissione fatture. Emissione estratti conto. Ordine materiali di consumo. Gestione magazzino. riferisce a: DG coordina: Addetti accettazione Titolo di studio: diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 5

6 Responsabile Laboratorio RLAB Coordina e sovrintende l'intera produzione in tutte le sue specialità Mantiene rapporti con i subfornitori e la clientela. riferisce a: DG coordina: I Responsabili di funzione di tutti i Reparti della produzione 6

7 Responsabile Sicurezza. Consulente esterno. RS Individua fattori di rischio. Elabora il piano di Sicurezza. Partecipa alle riunioni annuali in azienda. riferisce a: DG coordina: Tutti i lavoratori sul piano della sicurezza. Titolo di studio: Laurea Esperienza lavorativa: 2 anni di attività lavorativa 7

8 Responsabile Acquisti RACQ Emette ordini di acquisto presso i subfornitori. Gestisce la documentazione relativa agli acquisti. Gestisce e coordina il magazzino controllando mensilmente lo stock. Per i nuovi acquisti. riferisce a: DG e RLAB coordina: / Titolo di studio: Diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 8

9 Responsabile Controllo Qualità RCQ Collauda le impronte in arrivo. Controlla il ciclo produttivo. Effettua il Controllo Qualità delle protesi finite. riferisce a: RLAB coordina: Responsabili di Funzione dei reparti di produzione Titolo di studio: diploma scuola media superiore 9

10 Corriere CORR Effettua visite programmate presso la clientela di sua pertinenza per ritiro e consegna protesi. Effettua presentazione ed incasso mensile dell estratto conto. Da informazioni ai clienti e trasmette in azienda le varie istanze della clientela. riferisce a: RCOMM coordina: / Titolo di studio: Diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 1 anno di attività lavorativa 10

11 Agente VEND Ricerca potenziali clienti per eventuali acquisizione degli stessi. Redige e sottoscrive il contratto. Coordina le istanze tra clientela e azienda. Coordina e dispone i rapporti tra corrieri e clientela. riferisce a: RCOMM coordina: i corrieri Titolo di studio: diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 11

12 Responsabile Protesi Mobile RPRM Effettua sviluppo impronte, montaggio denti, modellazione, messa in muffola,polimerizzazione, rifinitura. Coordina gli addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l'esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto di Protesi Mobile. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: gli addetti del proprio reparto 12

13 Responsabile Protesi Mobile Polimerizzazione RPRM pol Effettua sviluppo impronte, montaggio denti, modellazione, messa in muffola,polimerizzazione, rifinitura. Coordina li addetti del proprio reparto Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio di Protesi Mobile Polimerizzazione riferisce a: RPRM coordina: gli addetti del proprio reparto 13

14 Responsabile Protesi Fissa RPRF Esegue elementi di protesi fissa. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: addetti del proprio reparto 14

15 Mansione Responsabile Protesi Fissa Modellazione Sigla RPRF mod Responsabilità ed autorità Esegue la modellazione di elementi di protesi fissa. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Posizione gerarchica riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto Profilo minimo 15

16 Mansione Responsabile Protesi Fissa Gessi Sigla RPRF ges Responsabilità ed autorità Esegue la colatura dei modelli e montaggio in articolatore. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Posizione gerarchica riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto Profilo minimo 16

17 Mansione Responsabile Protesi Fissa Rifinitura Sigla RPRF rif Responsabilità ed autorità Esegue la rifinitura di elementi di protesi fissa Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Posizione gerarchica riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto Profilo minimo 17

18 Mansione Responsabile Protesi Fissa Resine Sigla RPRF res Esegue elementi in resina ed elementi provvisori. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto 18

19 Responsabile Protesi Scheletrica RPRS Esegue e la modellazione di protesi scheletriche Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: addetti del proprio reparto 19

20 Responsabile Protesi Scheletrica Duplicatura RPRS dup Esegue duplicature di modelli di protesi scheletriche. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Riferisce a: RPRS Coordina: addetti del proprio reparto 20

21 Responsabile Protesi Scheletrica Modellazione RPRS mod Progetta e modella protesi scheletriche. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Riferisce a: RPRS Coordina: addetti del proprio reparto 21

22 Responsabile Protesi Scheletrica Rifinitura RPRS rif Esegue e la fusione e la rifinitura di protesi scheletriche. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RPRS coordina: addetti del proprio reparto 22

23 Responsabile Ceramica RCER Esegue protesi in ceramica. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: addetti del proprio reparto 23

24 Responsabile Ortodonzia ROTZ Esegue e la colatura, la squadratura delle impronte e la realizzazione degli apparecchi ortodontici. Coordina gli addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l'esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: gli addetti del proprio reparto. 24

25 Addetto Protesi Mobile APRM Esegue sviluppo impronta, montaggio denti, modellazione, messa in muffola, polimerizzazione, rifinitura. riferisce a: RPRM coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 25

26 Addetto Protesi Mobile Polimerizzazione APRM pol Esegue sviluppo impronta, montaggio denti, modellazione, messa in muffola, polimerizzazione, rifinitura. riferisce a: RPRM poi coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 26

27 Addetto Protesi Fissa Gessi APRF ges Esegue colatura e squadratura delle impronte protesiche, montaggio in articolatore e completamento modelli di lavoro. riferisce a: RPRF ges coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 27

28 Addetto Protesi Fissa Modellazione APRF mod Modellazione elementi in cera, imperniatura, messa in cilindro e rivestimento. riferisce a :RPRF mod coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 28

29 Addetto Protesi Fissa -Rifinitura APRF rif Effettua la fusione e la rifinitura delle armature delle protesi fisse. riferisce a :RPRF rif coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 29

30 Addetto Protesi Fissa Resine APRF res Esegue la resinatura di armature fisse, la rifinitura e la lucidatura. Esegue anche provvisori semplici o armati. riferisce a :RPRF res Coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 30

31 Addetto Protesi Scheletrica Modellazione APRS mod Effettua la progettazione e la modellazione della protesi scheletrica, prepara anche i modelli di lavoro. riferisce a :RPRS mod coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 31

32 Addetto Protesi Scheletrica Duplicazione APRS dup Effettua la duplicazione della protesi scheletrica, prepara anche i modelli di lavoro. riferisce a :RPRS dup coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 32

33 Addetto Protesi Scheletrica Rifinitura APRS rif Effettua la fusione, la rifinitura della protesi scheletrica e prepara le fasi di duplicatura e modellazione. riferisce a: RPRS rif coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 33

34 Addetto Ceramica ACER Effettua elementi in ceramica. riferisce a :RCER coordina: / 34

35 Addetto Ortodonzia AOTZ Esegue la colatura, la squadratura delle impronte e la realizzazione degli apparecchi ortodontici. riferisce a: ROTZ coordina: / 35

36 Responsabile Manutenzione RMAN Esegue interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su macchine e attrezzi di TECNOLOGICA. E' inoltre responsabile di attuare il Piano di Manutenzione interno. riferisce a: DG e RSQ coordina: gli addetti del proprio reparto Titolo di studio: Diploma di Scuola Media Su riore 36

MANUALE DELLA QUALITA' REV.05 del 10.01.10 Pag. 1 di 34. DENTALIA s.r.l. INDICE DEL MANUALE QUALITA

MANUALE DELLA QUALITA' REV.05 del 10.01.10 Pag. 1 di 34. DENTALIA s.r.l. INDICE DEL MANUALE QUALITA REV.05 del 10.01.10 Pag. 1 di 34 INDICE DEL MANUALE QUALITA Rif. Norma Cap. Titolo Indice Stato delle Revisioni 0 Introduzione al Manuale della Qualità 1 Scopo e campo di applicazione 2 Riferimenti Normativi

Dettagli

Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di 9. Approvazione D.G. Revisione Data Causale Redazione e verifica RGQ. Data 12.12.2008. 01 12.12.2008 Seconda emissione

Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di 9. Approvazione D.G. Revisione Data Causale Redazione e verifica RGQ. Data 12.12.2008. 01 12.12.2008 Seconda emissione Pag. 1 di 9 SISTEMA DI GESTIONE QUALITA del LABORATORIO VOLANTE S.R.L. 01 12.12.2008 Seconda emissione 00 28/08/02 Prima emissione Revisione Data Causale Redazione e verifica RGQ Approvazione D.G. Pagina

Dettagli

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO Rev.00 del 10/01/2013 Pagina 1 di 5 Preparato da: Responsabile Gestione Aziendale Approvato da: Direzione Firma: Firma: 1. Organigramma AMMINISTRAZIONE MARIA LUCIA COSENTINO DIRETTORE DI SALA Tommaso Ciccopiedi

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO Rev.00 del 10/01/2012 Pagina 1 di 5 Preparato da: Responsabile Gestione Aziendale Approvato da: Direzione Firma: Firma: 1. Organigramma DIREZIONE AMMINISTR. E SEG. RSSP/RGA AMMINISTR. E SEG. RLS/RGA UFFICIO

Dettagli

Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE INTERNO F01 INTERNO F02 INTERNO F03 INTERNO F04. Controllo impronta. Controllo modello. Controllo articolatore

Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE INTERNO F01 INTERNO F02 INTERNO F03 INTERNO F04. Controllo impronta. Controllo modello. Controllo articolatore Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE TEMPO MINUTI TIPO CONTROLLO DATA ATTIVAZIONE DATA DISATTIVAZIONE Controllo impronta F01 Controllare: compressioni, stiramenti, bolle, bordi, colletti, con occhiali ingranditori

Dettagli

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD34U ATTIVITÀ 33.10.3 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (COMPRESA RIPARAZIONE)

STUDIO DI SETTORE UD34U ATTIVITÀ 33.10.3 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (COMPRESA RIPARAZIONE) STUDIO DI SETTORE UD34U ATTIVITÀ 33.10.3 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (COMPRESA RIPARAZIONE) Marzo 2007 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore TD34U Fabbricazione di protesi dentarie è stata

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

In tempi diversi sono stata responsabile reception, ed anche vice responsabile amministrativa.

In tempi diversi sono stata responsabile reception, ed anche vice responsabile amministrativa. DANIELA TARASCO Nata a Torino il 21/07/1970 Abitante in Via Scarlatti 5 10154 Torino Cellulare 3887565664 ESPERIENZE PROFESSIONALI 17/11/2008-05/04/2013 YESMOKE spa - Settimo Torinese Produzione e vendita

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD34U ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE) Gennaio 2010 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore UD34U Fabbricazione e riparazione di protesi

Dettagli

GESTIONE DELLA FORMAZIONE E

GESTIONE DELLA FORMAZIONE E 08/02/2011 Pag. 1 di 7 GESTIONE DELLA FORMAZIONE E DELL ADDESTRAMENTO DEL PERSONALE 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli / Istruzioni... 2 4.

Dettagli

LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA

LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Esercitazione del 11.11.2005 Dott.ssa Michela Ferri LA NORMA UNI EN ISO 9001:2000 E IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 4. SISTEMA

Dettagli

IL GESTIONALE PER PIATTAFORMA IBM I(AS400)

IL GESTIONALE PER PIATTAFORMA IBM I(AS400) IL GESTIONALE PER PIATTAFORMA IBM I(AS400) Ogni realtà imprenditoriale ha esigenze specifiche tali da rendere vantaggiosa la scelta di soluzioni modellate ad hoc sulla propria struttura. Questo è l'approccio

Dettagli

Introduzione Azienda ed organizzazione

Introduzione Azienda ed organizzazione Introduzione Azienda ed organizzazione 1 L AZIENDA E IL SUO AMBIENTE AZIENDA: sistema aperto che instaura rapporti di input e output con l ambiente esterno, sociale e naturale Condizioni fondamentali per

Dettagli

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti Corso di Gestione dei Flussi di informazione Programmazione operativa della produzione Processo di approvigionamento Programmazione operativa

Dettagli

DISEGNATORE MECCANICO

DISEGNATORE MECCANICO DISEGNATORE MECCANICO Gestione distinte base, progettazione meccanica, tolleranze lavorazioni meccaniche e fusioni Stesura e rezione di documentazione e manuali tecnici necessari durante l intero ciclo

Dettagli

PROCEDURA ORGANIZZATIVA AUDIT INTERNI

PROCEDURA ORGANIZZATIVA AUDIT INTERNI Pagina 1 di 9 INDICE: 1. SCOPO 2. APPLICABILITÀ 3. CONFORMITÀ 4. RESPONSABILITA 5. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO 6 ACRONIMI UTILIZZATI NELLA PROCEDURA 7. DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA 8. MODULISTICA 9 ALLEGATI

Dettagli

Responsabile tecnico

Responsabile tecnico Responsabile tecnico La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: G 50.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli Figure professionali contigue:

Dettagli

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE Sistema di gestione UNI EN ISO 9001 MANUALE DI QUALITÀ INTRODUZIONE MAN-00 Organizzazione AZIENDA s.p.a. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 Web : www.nomeazienda.it

Dettagli

Le funzioni dei moduli

Le funzioni dei moduli SellShop applicativo modulare per catene di punti vendita SellShop nasce dalla più che decennale esperienza di SetUp nella realizzazione di programmi applicativi per la gestione della distribuzione, utilizzati

Dettagli

Rifinizione A L A N S.p.A.

Rifinizione A L A N S.p.A. Rifinizione A L A N S.p.A. Quando l integrazione del Sistema Informativo si trasforma in vantaggio aziendale L Azienda : Rifinizione ALAN SpA - Dal 1991 leader nel finissaggio, tintoria e resinatura in

Dettagli

Il controllo operativo nell area commerciale. Corso di Gestione dei Flussi di informazione A.A. 2009/2010

Il controllo operativo nell area commerciale. Corso di Gestione dei Flussi di informazione A.A. 2009/2010 Il controllo operativo nell area commerciale Corso di Gestione dei Flussi di informazione A.A. 2009/2010 Ciclo ordini-spedizioni Ciclo vendite-incassi Ciclo ordini spedizioni 1. Acquisizione degli ordini

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Sequenza di processo

Dettagli

LA LOGISTICA INTERNA NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE

LA LOGISTICA INTERNA NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE LA LOGISTICA INTERNA NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE SCOPO DELLA LOGISTICA E' CONSENTIRE LA CONSEGNA DEI PRODOTTI FINITI NEI TEMPI NEI MODI E ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE PREDEFINITE. DISPORRE DEI MATERIALI

Dettagli

Corso EQDL 2013 soluzioni delle domande sui lucidi Modulo 1

Corso EQDL 2013 soluzioni delle domande sui lucidi Modulo 1 Modulo 1 Parte 1 Corso EQDL 2013 soluzioni delle domande sui lucidi Modulo 1 1.1.1.1 pag. 21 Quale, tra le affermazioni che seguono relative al concetto di qualità, è la più corretta? A. Il termine qualità

Dettagli

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri AREA FUNZIONALE PRIMA ( ex A1 e A1S ) Appartengono a questa Area funzionale i lavoratori che svolgono attività ausiliarie, ovvero lavoratori che svolgono

Dettagli

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

- SCHEDA ANAGRAFICA - VALUTAZIONE PREVENTIVA DEL FORNITORE Pag.1 di 2

- SCHEDA ANAGRAFICA - VALUTAZIONE PREVENTIVA DEL FORNITORE Pag.1 di 2 - SCHEDA ANAGRAFICA - VALUTAZIONE PREVENTIVA DEL FORNITORE Pag.1 di 2 Ragione sociale: C.F./P.I.: Indirizzo: C.A.P.: Città: Prov.: Tel.: Fax.: e-mail: Capitale sociale: : Fatturato degli ultimi 3 anni:

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Ediz. MQ 00 Pag. 1 di 8 REVISIONI N REV. DATA APPROV DESCRIZIONE RIFERIMENTO PARAGRAFO RIFERIMENTO PAGINA 00 10-01-06 1A EMISSIONE TUTTI TUTTE 01 25-09-09 ADEGUAMENTO ALLA NORMA UN EN ISO 9001:2008 TUTTI

Dettagli

ORA IN VERSIONE 64 BIT!!! OFFICINA. Caratteristiche principali

ORA IN VERSIONE 64 BIT!!! OFFICINA. Caratteristiche principali ORA IN VERSIONE 64 BIT!!! OFFICINA Caratteristiche principali Il programma consente la gestione, in forma completa, di un attività di autoriparazione. E prevista la gestione della commessa di riparazione,

Dettagli

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori.

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori. ORGANIGRAMMA Collegio dei Revisori Assemblea dei Soci Cda - Presidenza Direzione Generale Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione Risorse Umane, Organizzazione e Qualità Appalti e Forniture Sistemi

Dettagli

Manuale della qualità. Procedure. Istruzioni operative

Manuale della qualità. Procedure. Istruzioni operative Unione Industriale 19 di 94 4.2 SISTEMA QUALITÀ 4.2.1 Generalità Un Sistema qualità è costituito dalla struttura organizzata, dalle responsabilità definite, dalle procedure, dai procedimenti di lavoro

Dettagli

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità :

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità : Direttore Operativo Il Direttore Operativo ha la responsabilità di assicurare lo sviluppo e la continuità dei servizi ambientali di raccolta e smaltimento rifiuti nel contesto territoriale di competenza,

Dettagli

I processi aziendali e l industria della cornice di legno.

I processi aziendali e l industria della cornice di legno. I processi aziendali e l industria della cornice di legno. Productio Flow può essere classificato come un sistema software progettato ad hoc sulle esigenze gestionali dell industria della cornice di legno

Dettagli

Il software semplice e funzionale per la gestione delle aziende del settore rifiuti

Il software semplice e funzionale per la gestione delle aziende del settore rifiuti Il software semplice e funzionale per la gestione delle aziende del settore rifiuti ecologico - base è l applicativo che permette ad una qualsiasi azienda che produce, tratta, trasporta o smaltisce rifiuti,

Dettagli

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO Ambiti di lavoro Area Gestione Aziendale 1. STRUMENTI INFORMATICI 2. MERCATO E STRATEGIE 3. NEGOZIAZIONE

Dettagli

GESTIONE DELLA PRODUZIONE

GESTIONE DELLA PRODUZIONE 25/02/2011 Pag. 1 di 5 GESTIONE DELLA PRODUZIONE 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli / Istruzioni... 2 4. RESPONSABILITÀ... 2 5. DEFINIZIONI...

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, ) ANNO SCOLASTICO: 2014 /2015 MATERIA: Esercitazioni Pratiche di Odontotecnica INSEGNANTE: Calamano Giovanni CLASSE: 5^ A sez. Odont. FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende la disciplina):

Dettagli

Imprenditore industria fabbricazione di mobili

Imprenditore industria fabbricazione di mobili Imprenditore industria fabbricazione di mobili La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: DN 36.1 Fabbricazione di mobili Figure professionali

Dettagli

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA Pagina 1 di 5 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Scopo della presente sezione del MQ è definire le modalità e i criteri adottati dalla No Problem Parking spa per pianificare ed attuare i processi di misurazione

Dettagli

APPRENDIMENTO DI UN PROGRAMMA GESTIONALE DI CONTABILITA. Introduzione al corso. Il sistema informativo aziendale. Rimini, 2 marzo 2007

APPRENDIMENTO DI UN PROGRAMMA GESTIONALE DI CONTABILITA. Introduzione al corso. Il sistema informativo aziendale. Rimini, 2 marzo 2007 APPRENDIMENTO DI UN PROGRAMMA GESTIONALE DI CONTABILITA Introduzione al corso Il sistema informativo aziendale Rimini, 2 marzo 2007 Alessandro Spada Alessandro Capodaglio Presentazione del corso Preiscrizione

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

Progetto per l attivazione di progetti di attività socialmente utili. ANNO 2015

Progetto per l attivazione di progetti di attività socialmente utili. ANNO 2015 Progetto per l attivazione di progetti di attività socialmente utili. ANNO 2015 Punti del progetto 1) SOGGETTO PROPONENTE COMUNE DI TAVAGNACCO 2) TITOLO Supporto operativo ai Servizi del Comune per attività:

Dettagli

Dott. Giuseppe Smecca. RSPP ASP Ragusa. Medico Competente e RSPP: Dalla Collaborazione alla Sinergia SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dott. Giuseppe Smecca. RSPP ASP Ragusa. Medico Competente e RSPP: Dalla Collaborazione alla Sinergia SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE Dott. Giuseppe Smecca RSPP ASP Ragusa Medico Competente e RSPP: Dalla Collaborazione alla Sinergia 1 Decreto legislativo n.81 del 9 aprile 2008, Testo coordinato con il d.lgs. 3 agosto 2009, n. 106 TESTO

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE Pagina 1 di 7 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ 5. INDICATORI DI PROCESSO 6. RIFERIMENTI 7. ARCHIVIAZIONI 8. TERMINOLOGIA ED ABBREVIAZIONI 9. ALLEGATI

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e vendite Novembre 2013 Indice 1. Crediti e vendite 2. Obiettivi di revisione 3. Pianificazione della revisione 4. La valutazione del sistema di controllo interno

Dettagli

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PIETRO REMONTI 1 2 APPROCCIO BASATO SUI PROCESSI UN RISULTATO DESIDERATO È OTTENUTO IN MODO PIÙ EFFICACE SE RISORSE E ATTIVITÀ

Dettagli

QUESTIONARIO QUALIFICAZIONE FORNITORE

QUESTIONARIO QUALIFICAZIONE FORNITORE Data: Spett.le Società vi informiamo che (inserire nome azienda) ha attivato un sistema di valutazione, qualificazione e monitoraggio dei propri fornitori. Nell ambito del nostro Sistema di Gestione della

Dettagli

I processi di vendita

I processi di vendita circuiti sempre aperti: flussi fisico-tecnici (in uscita) flussi monetari-finanziari (in entrata) azienda/clienti I processi di vendita settore fisico-tecnico settore economico settore finanziario prodotti/servizi

Dettagli

ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE)

ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE) STUDIO DI SETTORE WD34U ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE) Settembre 2013 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore VD34U - Fabbricazione

Dettagli

OGGETTO DELL INFORMATICA AZIENDALE 1 1/002.0

OGGETTO DELL INFORMATICA AZIENDALE 1 1/002.0 OGGETTO DELL INFORMATICA AZIENDALE 1 1/002.0 DEFINIZIONE INFORMATICA AZIENDALE: PROGETTAZIONE SVILUPPO REALIZZAZIONE MANUTENZIONE UTILIZZO...DEI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI 1 1/003.0 Questi sono li obiettivi

Dettagli

Indice. Capitolo 1 - Scopo e campo di applicazione 1.1 Scopo del manuale 1.2 Campo di applicazione 1.3 Presentazione della società

Indice. Capitolo 1 - Scopo e campo di applicazione 1.1 Scopo del manuale 1.2 Campo di applicazione 1.3 Presentazione della società Indice Capitolo 1 - Scopo e campo di applicazione 1.1 Scopo del manuale 1.2 Campo di applicazione 1.3 Presentazione della società Capitolo 2 - Termini e riferimenti 2.1 Riferimenti normativi 2.2 Termini

Dettagli

AREZZO MULTISERVIZI S.R.L.

AREZZO MULTISERVIZI S.R.L. Approvato e Verificato Presidente Elaborato: Resp. Personale [Data]: 18/02/14 [Data]: 18/02/14 [Firma]: [Firma]: 1. Generalità La documentazione del Sistema o è così strutturata: l Analisi Iniziale: è

Dettagli

Allegato 6 PROFILI FORMATIVI A CARATTERE PROFESSIONALIZZANTE PER GLI APPRENDISTI DEL SETTORE PANIFICAZIONE

Allegato 6 PROFILI FORMATIVI A CARATTERE PROFESSIONALIZZANTE PER GLI APPRENDISTI DEL SETTORE PANIFICAZIONE Allegato 6 PROFILI FORMATIVI A CARATTERE PROFESSIONALIZZANTE PER GLI APPRENDISTI DEL SETTORE PANIFICAZIONE 1 AZIENDE ARTIGIANALI GRUPPO A AREA PANIFICAZIONE Profilo: Qualifiche: Area di attività: Settore:

Dettagli

LABORATORIO WILOCS ROMA

LABORATORIO WILOCS ROMA LABORATORIO WILOCS ROMA CONDIZIONI ORGANIZZATIVE E TECNICO STRUMENTALI Il laboratorio Wilocs rappresenta in Italia la più importante realtà occupazionale del settore e, da sempre, ha scelto di porre a

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITA Revisione: Sezione 4 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA

MANUALE DELLA QUALITA Revisione: Sezione 4 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Pagina: 1 di 5 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA 4.0 SCOPO DELLA SEZIONE Illustrare la struttura del Sistema di Gestione Qualità SGQ dell Istituto. Per gli aspetti di dettaglio, la Procedura di riferimento

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS ) ISTITUTO STATALE MAZZINI-DA VINCI - Savona Sede: via Aonzo, 2 (ingresso provvisorio via Manzoni, 5) tel. 019824450 - fax 019825966 Succursale: via Oxilia, 26 tel. 019804749 fax 0198428454 Succursale: via

Dettagli

32.50.20 - Fabbricazione di protesi dentarie (inclusa riparazione)

32.50.20 - Fabbricazione di protesi dentarie (inclusa riparazione) 00.50.0 - Fabbricazione di protesi dentarie (inclusa riparazione) = inizio di attività entro sei mesi dalla data di cessazione nel corso dello stesso periodo d imposta; = cessazione dell attività nel corso

Dettagli

La soluzione Didelme Sistemi per la gestione della manutenzione nelle aziende grafiche

La soluzione Didelme Sistemi per la gestione della manutenzione nelle aziende grafiche Maint Manager La soluzione Didelme Sistemi per la gestione della manutenzione nelle aziende grafiche Di cosa si tratta Maint Manager è un programma che: pianifica, gestisce e traccia le attività di manutenzione

Dettagli

Area Applicativa: Qualità

Area Applicativa: Qualità Il software progettato e sviluppato per gestire in modo del tutto informatizzato le attività relative al controllo qualità aziendale. Un applicazione specifica che consente di raccogliere dati, analizzarli

Dettagli

Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 >

Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 > I I S Ettore Majorana Via A. De Gasperi, 6-20811 Cesano Maderno (MB) PQ03 Rev 2 del 23/03/04 Pag 1/5 Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 > EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA

Dettagli

Risorsa N 028686 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: Nato nel : 1951 Disponibile su: Napoli

Risorsa N 028686 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: Nato nel : 1951 Disponibile su: Napoli Risorsa N 028686 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1951 Disponibile su: Napoli FORMAZIONE E CORSI: Dal 1996 al 1999: LO050 Discrete and Repetitive Manufacturing Planning & Execution LO205 4.6 Basic Data for

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ DELL ISTITUTO TECNICO VIGANÒ

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ DELL ISTITUTO TECNICO VIGANÒ SISTEMA DI GESTIONE PER LA DELL ISTITUTO TECNICO VIGANÒ 6 14-Mar-13 Revisione generale S.Scola L. L. Pelamatti 5 01-Sett-11 Aggiornamento D. Menti L. L. Pelamatti 4 20-mag-09 ISO 9001:2008 R. Cagliani

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 2 ADEGUAMENTO ARCHIVI... 2 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 004_2009 DI LINEA AZIENDA... 3 SCHEDA DI TRASPORTO

Dettagli

ALLEGATI AL MANUALE DELLA QUALITA UNI EN ISO 9001 : 2000

ALLEGATI AL MANUALE DELLA QUALITA UNI EN ISO 9001 : 2000 ALLEGATI AL MANUALE DELLA QUALITA UNI EN ISO 9001 : 2000 PER LE IMPRESE DI SPEDIZIONI INTERNAZIONALI ASSOCIATE A FEDESPEDI Allegato 1 PROCEDURA DI SISTEMA: TENUTA SOTTO CONTROLLO DEI DOCUMENTI pg. 2 8

Dettagli

PROCEDURA ACQ Acquisti

PROCEDURA ACQ Acquisti Sommario PROCEDURA ACQ Pagina 1 di 6 1. SCOPO...2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3. FUNZIONI AZIENDALI INTERESSATE...2 4. RESPONSABILITÀ E AUTORITÀ...2 5. VALUTAZIONE DEI FORNITORI...2 6. VALUTAZIONE NUOVI

Dettagli

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO Area Gestione Aziendale Ambiti di lavoro: 1. STRUMENTI INFORMATICI 2. MERCATO E STRATEGIE 3. NEGOZIAZIONE

Dettagli

Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne

Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne Doc.: PQ03 Rev.: 1 Data: 26/05/03 Pag.: 1 di 5 Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA DA: Doc.: PQ03 Rev.: 1 Data: 26/05/03 Pag.: 2 di 5 Indice 1. Scopo

Dettagli

TENUTA SOTTO CONTROLLO DELLE REGISTRAZIONI

TENUTA SOTTO CONTROLLO DELLE REGISTRAZIONI Rev.0 Data 10.10.2002 TENUTA SOTTO CONTROLLO DELLE REGISTRAZIONI Indice: 1.0 SCOPO 2.0 CAMPO DI APPLICAZIONE 3.0 RIFERIMENTI E DEFINIZIONI 4.0 RESPONSABILITÀ 5.0 MODALITÀ ESECUTIVE 6.0 ARCHIVIAZIONE 7.0

Dettagli

Descrizione G enerale

Descrizione G enerale Descrizione G enerale Sikam Travel Agency è un prodotto software che la Stemar 2 propone per la gestione dell Agenzia Viaggi in ordine a tre aspetti fondamentali: Le vendite al banco back office La contabilità,

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE ATTRAVERSO IL BUDGET ASPETTI INTRODUTTIVI

LA PROGRAMMAZIONE ATTRAVERSO IL BUDGET ASPETTI INTRODUTTIVI LA PROGRAMMAZIONE ATTRAVERSO IL BUDGET ASPETTI INTRODUTTIVI Traduzione coerente, di quanto stabilito in sede di pianificazione strategica, in programmi operativi di breve periodo,, verifica della loro

Dettagli

OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA

OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO SERVIZI COMMERCIALI Denominazione della figura OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 4. Impiegati

Dettagli

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E DELLE INFRASTRUTTURE. REVISIONI Descrizione

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E DELLE INFRASTRUTTURE. REVISIONI Descrizione Rev. 3 Pag. 1 di 11 n. revisione 0 1 2 3 3 Data Emissione Redatto 04.04.05 06.02.06 10.12.07 27.08.09 27.08.09 Firma Resp. REVISIONI Descrizione Prima emissione Introdotte indicazioni per la ripetizione

Dettagli

Denominazione Corso:

Denominazione Corso: CODICE: 254 Addetto all approvvigionamento della cucina, conservazione delle materie prime e realizzazione di preparazioni di base Opera nelle diverse aziende della ristorazione commerciale e collettiva.

Dettagli

Plurimpresa/e-commerce. soluzione di commercio elettronico

Plurimpresa/e-commerce. soluzione di commercio elettronico Plurimpresa/e-commerce soluzione di commercio elettronico Plurimpresa/e-commerce Plurimpresa/e commerce è la soluzione di Commercio Elettronico di Plurima Software utilizzabile, sia dal cliente consumer

Dettagli

4.5 CONTROLLO DEI DOCUMENTI E DEI DATI

4.5 CONTROLLO DEI DOCUMENTI E DEI DATI Unione Industriale 35 di 94 4.5 CONTROLLO DEI DOCUMENTI E DEI DATI 4.5.1 Generalità La documentazione, per una filatura conto terzi che opera nell ambito di un Sistema qualità, rappresenta l evidenza oggettiva

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Ediz. MQ 01 Pag. 1 di 5 REVISIONI N REV. DATA APPROV DESCRIZIONE RIFERIMENTO PARAGRAFO RIFERIMENTO PAGINA 00 10.05.11 1 a Emissione Tutti Tutte Sommario 4 LA QUALITA... 2 4.1 Requisiti Generali... 2 4.2

Dettagli

I processi di vendita

I processi di vendita circuiti sempre aperti: flussi fisico-tecnici (in uscita) flussi monetari-finanziari (in entrata) azienda/clienti I processi di vendita settore fisico-tecnico settore economico settore finanziario prodotti/servizi

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI 5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI Master Budget: insieme coordinato e coerente dei budget operativi, finanziari e degli investimenti è rappresentato

Dettagli

Responsabile del processo di Direzione. Dott. Alberto Soccodato

Responsabile del processo di Direzione. Dott. Alberto Soccodato ORGANIGRAMMA ISTITUTI PARITARI I.S.A.S. OTTOBRE 2008 del processo di Direzione Dott. Alberto Soccodato Gestione Sistema di Qualità Prof. Massimo Vincenzo Di Fazio dei processi di gestione economico amministrativo

Dettagli

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Interim & specialized recruitment www.pagepersonnel.it Page Personnel Italia SpA Chi siamo

Dettagli

I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi correnti

I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi correnti I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi correnti azienda/fornitori circuiti sempre aperti: flussi fisico tecnici ed economici (in entrata) flussi monetari-finanziari (in uscita) settore

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO. Audit

SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO. Audit Rev. 00 del 11.11.08 1. DISTRIBUZIONE A tutti i membri dell organizzazione ING. TOMMASO 2. SCOPO Gestione degli audit interni ambientali e di salute e sicurezza sul lavoro 3. APPLICABILITÀ La presente

Dettagli

CHECK LIST ANALISI INIZIALE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CHECK LIST ANALISI INIZIALE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CHECK LIST ANALISI INIZIALE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO QUESITO RISCONTRO* Documentazione di P N NA riscontro 1. ANALISI INIZIALE Il DVR /autocertificazione e gli allegati

Dettagli

IFTS Settore Servizi Assicurativi e Finanziari

IFTS Settore Servizi Assicurativi e Finanziari Allegato al documento tecnico IFTS Settore Servizi Assicurativi e Finanziari ELENCO delle FIGURE PROFESSIONALI di RIFERIMENTO N 1 - Tecnico superiore per le operazioni di sportello nel settore dei servizi

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ SIF CAPITOLO 08 (ED. 01) MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO

MANUALE DELLA QUALITÀ SIF CAPITOLO 08 (ED. 01) MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO INDICE 8.1 Generalità 8.2 Monitoraggi e Misurazione 8.2.1 Soddisfazione del cliente 8.2.2 Verifiche Ispettive Interne 8.2.3 Monitoraggio e misurazione dei processi 8.2.4 Monitoraggio e misurazione dei

Dettagli

Commesso di vendita/ commessa di vendita

Commesso di vendita/ commessa di vendita Delibera n. 285 del 15.03.2016 Ordinamento formativo per il mestiere oggetto d apprendistato del/della Commesso di vendita/ commessa di vendita 1. Il profilo professionale 2. Durata ed esame di fine apprendistato

Dettagli

LA FORMAZIONE COME STRUMENTO ELETTIVO PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA SICUREZZA, DELLA DIFFUSIONE DELLE CONOSCENZE

LA FORMAZIONE COME STRUMENTO ELETTIVO PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA SICUREZZA, DELLA DIFFUSIONE DELLE CONOSCENZE LA FORMAZIONE COME STRUMENTO ELETTIVO PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA SICUREZZA, DELLA DIFFUSIONE DELLE CONOSCENZE LA FORMAZIONE COME STRUMENTO DEL MIGLIORAMENTO DEI PROCESSI PRODUTTIVI E LA VALORIZZAZIONE

Dettagli

LA VENETA SERVIZI GUIDA AL CONTROLLO DEL SERVIZIO

LA VENETA SERVIZI GUIDA AL CONTROLLO DEL SERVIZIO 1. SCOPO IOSQ002 rev. 6- Pag. 1 di 9 Fornire ai Capo Area/Capo Cantiere/Coordinatore di Zona, ed in loro impossibilità a RDQ, direttive ed informazioni riguardanti lo svolgimento delle mansioni di controllo

Dettagli

Manuale Qualità TARONI CONSELICE (RA) MANUALE QUALITA VOLUME I COSTRUZIONI MECCANICHE. Riferimento Norma UNI EN ISO 9001:2008

Manuale Qualità TARONI CONSELICE (RA) MANUALE QUALITA VOLUME I COSTRUZIONI MECCANICHE. Riferimento Norma UNI EN ISO 9001:2008 Sezione 0 Rev. 5 Pag. 1 TARONI CONSELICE (RA) MANUALE QUALITA VOLUME I COSTRUZIONI MECCANICHE Riferimento Norma UNI EN ISO 9001:2008 COPIA CONTROLLATA N COPIA NON CONTROLLATA 5 Modificate sez. 0, 1, 4

Dettagli

SOLUZIONI PER LA MEDIA E GRANDE DISTRIBUZIONE

SOLUZIONI PER LA MEDIA E GRANDE DISTRIBUZIONE VOLUME 1 NUMERO 1 SOLUZIONI PER LA MEDIA E GRANDE DISTRIBUZIONE 2012 DOVE SIAMO Via E. Cutore, 48 95030 Gravina di Catania Tel. 095-420598 Fax 095-7441974 info@uninetsrl.com www.uninetsrl.com L AZIENDA

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 6

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 6 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 6 INDICE GESTIONE DELLE RISORSE Messa a disposizione delle risorse Competenza, consapevolezza, addestramento Infrastrutture Ambiente di lavoro MANUALE DELLA QUALITÀ Pag.

Dettagli

E. Struttura e organizzazione del sistema

E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E.1 Sistema di gestione L azienda dovrebbe strutturare il SGSL seguendo i contenuti espressi nel presente documento,

Dettagli

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Computer-Assisted Audit Technique (CAAT)

Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali. Computer-Assisted Audit Technique (CAAT) Sistemi di Gestione dei Dati e dei Processi Aziendali Computer-Assisted Audit Technique (CAAT) Indice degli argomenti Introduzione Metodologia Esempi Conclusioni Slide 2 Introduzione Metodologia Esempi

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 AREA COMUNE SERVIZI PER LE IMPRESE Sequenza di processo Area di Attività Qualificazione regionale

Dettagli

RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE

RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE CLECA S.p.A. RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE Titolo: Analisi dati riesame e Piani di Miglioramento Data emissione: 31/01/2006 ANALISI DEI DATI Nel mese di Giugno 2004 la CLECA

Dettagli