TECNOLOGICA s.r.l. MANSIONE SIGLA RESPONSABILITÀ ED AUTORITÀ POSIZIONE GERARCHICA PROFILO MINIMO. Manuale della Qualità Rev.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TECNOLOGICA s.r.l. MANSIONE SIGLA RESPONSABILITÀ ED AUTORITÀ POSIZIONE GERARCHICA PROFILO MINIMO. Manuale della Qualità Rev."

Transcript

1 o Direttore Generale DG Controlla la produzione. Definisce le strategie commerciali. Fissa obiettivi e modalità di azione. Approva la politica degli investimenti Approva l impostazione e l implementazione del Sistema qualità. riferisce a: = coordina: tutti i responsabili delle Funzioni aziendali. Titolo di studio: Laurea Esperienza lavorativa: 15 anni di attività lavorativa. 1

2 Responsabile Gestione Qualità RGQ Sovrintende la stesura e aggiornamento del MQ e delle Procedure. Pianifica ed attiva programmi di miglioramento e di controllo Qualità per tutti i processi e funzioni aziendali. Promuove e gestisce Azioni Correttive volte a prevenire il ripetersi delle non conformità. Promuove ed effettua le Verifiche Ispettive interne. Relaziona alla DG sullo stato di conformità dei processi aziendali. Promuove programmi di addestramento e formazione sulla Qualità. Mantiene un archivio aggiornato per la documentazione prevista nelle procedure del seguente MQ. riferisce a: DG coordina: tutti i responsabili di funzione Titolo di studio: diploma di scuola media superiore Esperienza lavorativa: 2 anni di attività lavorativa nella Qualità 2

3 Responsabile Amministrazione RAMM Gestisce e controlla le attività contabili, il bilancio, le statistiche. Controlla l'amministrazione. Gestisce clienti e fornitori. Cassa, rapporto con le banche. Ha autorità sul personale dell'amministrazione. riferisce a: DG coordina: dipendenti in amministrazione Titolo di studio: diploma di scuola media superiore Esperienza lavorativa: tre anni di attività lavorativa 3

4 Direttore Commerciale RCOMM Effettua ricerche di mercato. Gestisce rapporti con agenti, corrieri, clienti e subfornitori. Gestisce l'estratto conto mensile dei clienti. Stabilisce il contenuto del contratto con il cliente (condizioni dia pagamento, sconti, ecc,). Programma, organizza ed esegue le attività relative alla promozione e vendita dei prodotti. riferisce a: DG coordina: Corrieri, agenti. Titolo di studio: diploma di scuola media superiore 4

5 Responsabile Accettazione RACC Registrazione carico e scarico protesi. Emissione fatture. Emissione estratti conto. Ordine materiali di consumo. Gestione magazzino. riferisce a: DG coordina: Addetti accettazione Titolo di studio: diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 5

6 Responsabile Laboratorio RLAB Coordina e sovrintende l'intera produzione in tutte le sue specialità Mantiene rapporti con i subfornitori e la clientela. riferisce a: DG coordina: I Responsabili di funzione di tutti i Reparti della produzione 6

7 Responsabile Sicurezza. Consulente esterno. RS Individua fattori di rischio. Elabora il piano di Sicurezza. Partecipa alle riunioni annuali in azienda. riferisce a: DG coordina: Tutti i lavoratori sul piano della sicurezza. Titolo di studio: Laurea Esperienza lavorativa: 2 anni di attività lavorativa 7

8 Responsabile Acquisti RACQ Emette ordini di acquisto presso i subfornitori. Gestisce la documentazione relativa agli acquisti. Gestisce e coordina il magazzino controllando mensilmente lo stock. Per i nuovi acquisti. riferisce a: DG e RLAB coordina: / Titolo di studio: Diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 8

9 Responsabile Controllo Qualità RCQ Collauda le impronte in arrivo. Controlla il ciclo produttivo. Effettua il Controllo Qualità delle protesi finite. riferisce a: RLAB coordina: Responsabili di Funzione dei reparti di produzione Titolo di studio: diploma scuola media superiore 9

10 Corriere CORR Effettua visite programmate presso la clientela di sua pertinenza per ritiro e consegna protesi. Effettua presentazione ed incasso mensile dell estratto conto. Da informazioni ai clienti e trasmette in azienda le varie istanze della clientela. riferisce a: RCOMM coordina: / Titolo di studio: Diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 1 anno di attività lavorativa 10

11 Agente VEND Ricerca potenziali clienti per eventuali acquisizione degli stessi. Redige e sottoscrive il contratto. Coordina le istanze tra clientela e azienda. Coordina e dispone i rapporti tra corrieri e clientela. riferisce a: RCOMM coordina: i corrieri Titolo di studio: diploma scuola media superiore Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 11

12 Responsabile Protesi Mobile RPRM Effettua sviluppo impronte, montaggio denti, modellazione, messa in muffola,polimerizzazione, rifinitura. Coordina gli addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l'esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto di Protesi Mobile. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: gli addetti del proprio reparto 12

13 Responsabile Protesi Mobile Polimerizzazione RPRM pol Effettua sviluppo impronte, montaggio denti, modellazione, messa in muffola,polimerizzazione, rifinitura. Coordina li addetti del proprio reparto Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio di Protesi Mobile Polimerizzazione riferisce a: RPRM coordina: gli addetti del proprio reparto 13

14 Responsabile Protesi Fissa RPRF Esegue elementi di protesi fissa. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: addetti del proprio reparto 14

15 Mansione Responsabile Protesi Fissa Modellazione Sigla RPRF mod Responsabilità ed autorità Esegue la modellazione di elementi di protesi fissa. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Posizione gerarchica riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto Profilo minimo 15

16 Mansione Responsabile Protesi Fissa Gessi Sigla RPRF ges Responsabilità ed autorità Esegue la colatura dei modelli e montaggio in articolatore. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Posizione gerarchica riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto Profilo minimo 16

17 Mansione Responsabile Protesi Fissa Rifinitura Sigla RPRF rif Responsabilità ed autorità Esegue la rifinitura di elementi di protesi fissa Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Posizione gerarchica riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto Profilo minimo 17

18 Mansione Responsabile Protesi Fissa Resine Sigla RPRF res Esegue elementi in resina ed elementi provvisori. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RPRF coordina: addetti del proprio reparto 18

19 Responsabile Protesi Scheletrica RPRS Esegue e la modellazione di protesi scheletriche Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: addetti del proprio reparto 19

20 Responsabile Protesi Scheletrica Duplicatura RPRS dup Esegue duplicature di modelli di protesi scheletriche. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Riferisce a: RPRS Coordina: addetti del proprio reparto 20

21 Responsabile Protesi Scheletrica Modellazione RPRS mod Progetta e modella protesi scheletriche. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. Riferisce a: RPRS Coordina: addetti del proprio reparto 21

22 Responsabile Protesi Scheletrica Rifinitura RPRS rif Esegue e la fusione e la rifinitura di protesi scheletriche. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RPRS coordina: addetti del proprio reparto 22

23 Responsabile Ceramica RCER Esegue protesi in ceramica. Coordina li addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: addetti del proprio reparto 23

24 Responsabile Ortodonzia ROTZ Esegue e la colatura, la squadratura delle impronte e la realizzazione degli apparecchi ortodontici. Coordina gli addetti del proprio reparto. Distribuisce le varie protesi agli addetti per l'esecuzione dei lavori. Esegue e controlla il ciclo produttivo del proprio reparto. riferisce a: RLAB e RCQ coordina: gli addetti del proprio reparto. 24

25 Addetto Protesi Mobile APRM Esegue sviluppo impronta, montaggio denti, modellazione, messa in muffola, polimerizzazione, rifinitura. riferisce a: RPRM coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 25

26 Addetto Protesi Mobile Polimerizzazione APRM pol Esegue sviluppo impronta, montaggio denti, modellazione, messa in muffola, polimerizzazione, rifinitura. riferisce a: RPRM poi coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 26

27 Addetto Protesi Fissa Gessi APRF ges Esegue colatura e squadratura delle impronte protesiche, montaggio in articolatore e completamento modelli di lavoro. riferisce a: RPRF ges coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 27

28 Addetto Protesi Fissa Modellazione APRF mod Modellazione elementi in cera, imperniatura, messa in cilindro e rivestimento. riferisce a :RPRF mod coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 28

29 Addetto Protesi Fissa -Rifinitura APRF rif Effettua la fusione e la rifinitura delle armature delle protesi fisse. riferisce a :RPRF rif coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 29

30 Addetto Protesi Fissa Resine APRF res Esegue la resinatura di armature fisse, la rifinitura e la lucidatura. Esegue anche provvisori semplici o armati. riferisce a :RPRF res Coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 30

31 Addetto Protesi Scheletrica Modellazione APRS mod Effettua la progettazione e la modellazione della protesi scheletrica, prepara anche i modelli di lavoro. riferisce a :RPRS mod coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 31

32 Addetto Protesi Scheletrica Duplicazione APRS dup Effettua la duplicazione della protesi scheletrica, prepara anche i modelli di lavoro. riferisce a :RPRS dup coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 32

33 Addetto Protesi Scheletrica Rifinitura APRS rif Effettua la fusione, la rifinitura della protesi scheletrica e prepara le fasi di duplicatura e modellazione. riferisce a: RPRS rif coordina: / Esperienza lavorativa: 3 anni di attività lavorativa 33

34 Addetto Ceramica ACER Effettua elementi in ceramica. riferisce a :RCER coordina: / 34

35 Addetto Ortodonzia AOTZ Esegue la colatura, la squadratura delle impronte e la realizzazione degli apparecchi ortodontici. riferisce a: ROTZ coordina: / 35

36 Responsabile Manutenzione RMAN Esegue interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su macchine e attrezzi di TECNOLOGICA. E' inoltre responsabile di attuare il Piano di Manutenzione interno. riferisce a: DG e RSQ coordina: gli addetti del proprio reparto Titolo di studio: Diploma di Scuola Media Su riore 36

MANUALE DELLA QUALITA' REV.05 del 10.01.10 Pag. 1 di 34. DENTALIA s.r.l. INDICE DEL MANUALE QUALITA

MANUALE DELLA QUALITA' REV.05 del 10.01.10 Pag. 1 di 34. DENTALIA s.r.l. INDICE DEL MANUALE QUALITA REV.05 del 10.01.10 Pag. 1 di 34 INDICE DEL MANUALE QUALITA Rif. Norma Cap. Titolo Indice Stato delle Revisioni 0 Introduzione al Manuale della Qualità 1 Scopo e campo di applicazione 2 Riferimenti Normativi

Dettagli

Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE INTERNO F01 INTERNO F02 INTERNO F03 INTERNO F04. Controllo impronta. Controllo modello. Controllo articolatore

Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE INTERNO F01 INTERNO F02 INTERNO F03 INTERNO F04. Controllo impronta. Controllo modello. Controllo articolatore Lista Controlli CODICE DESCRIZIONE TEMPO MINUTI TIPO CONTROLLO DATA ATTIVAZIONE DATA DISATTIVAZIONE Controllo impronta F01 Controllare: compressioni, stiramenti, bolle, bordi, colletti, con occhiali ingranditori

Dettagli

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD34U ATTIVITÀ 33.10.3 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (COMPRESA RIPARAZIONE)

STUDIO DI SETTORE UD34U ATTIVITÀ 33.10.3 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (COMPRESA RIPARAZIONE) STUDIO DI SETTORE UD34U ATTIVITÀ 33.10.3 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (COMPRESA RIPARAZIONE) Marzo 2007 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore TD34U Fabbricazione di protesi dentarie è stata

Dettagli

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE

Sistema di gestione UNI EN ISO 9001. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 DEMO PROCEDURE WINPLE Sistema di gestione UNI EN ISO 9001 MANUALE DI QUALITÀ INTRODUZIONE MAN-00 Organizzazione AZIENDA s.p.a. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 061234567 Web : www.nomeazienda.it

Dettagli

ALLEGATI AL MANUALE DELLA QUALITA UNI EN ISO 9001 : 2000

ALLEGATI AL MANUALE DELLA QUALITA UNI EN ISO 9001 : 2000 ALLEGATI AL MANUALE DELLA QUALITA UNI EN ISO 9001 : 2000 PER LE IMPRESE DI SPEDIZIONI INTERNAZIONALI ASSOCIATE A FEDESPEDI Allegato 1 PROCEDURA DI SISTEMA: TENUTA SOTTO CONTROLLO DEI DOCUMENTI pg. 2 8

Dettagli

32.50.20 - Fabbricazione di protesi dentarie (inclusa riparazione)

32.50.20 - Fabbricazione di protesi dentarie (inclusa riparazione) 00.50.0 - Fabbricazione di protesi dentarie (inclusa riparazione) = inizio di attività entro sei mesi dalla data di cessazione nel corso dello stesso periodo d imposta; = cessazione dell attività nel corso

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD34U ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE) Gennaio 2010 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore UD34U Fabbricazione e riparazione di protesi

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO Ambiti di lavoro Area Gestione Aziendale 1. STRUMENTI INFORMATICI 2. MERCATO E STRATEGIE 3. NEGOZIAZIONE

Dettagli

Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di 9. Approvazione D.G. Revisione Data Causale Redazione e verifica RGQ. Data 12.12.2008. 01 12.12.2008 Seconda emissione

Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di 9. Approvazione D.G. Revisione Data Causale Redazione e verifica RGQ. Data 12.12.2008. 01 12.12.2008 Seconda emissione Pag. 1 di 9 SISTEMA DI GESTIONE QUALITA del LABORATORIO VOLANTE S.R.L. 01 12.12.2008 Seconda emissione 00 28/08/02 Prima emissione Revisione Data Causale Redazione e verifica RGQ Approvazione D.G. Pagina

Dettagli

ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE)

ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE) STUDIO DI SETTORE WD34U ATTIVITÀ 32.50.20 FABBRICAZIONE DI PROTESI DENTARIE (INCLUSA RIPARAZIONE) Settembre 2013 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore VD34U - Fabbricazione

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, ) ANNO SCOLASTICO: 2014 /2015 MATERIA: Esercitazioni Pratiche di Odontotecnica INSEGNANTE: Calamano Giovanni CLASSE: 5^ A sez. Odont. FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende la disciplina):

Dettagli

In tempi diversi sono stata responsabile reception, ed anche vice responsabile amministrativa.

In tempi diversi sono stata responsabile reception, ed anche vice responsabile amministrativa. DANIELA TARASCO Nata a Torino il 21/07/1970 Abitante in Via Scarlatti 5 10154 Torino Cellulare 3887565664 ESPERIENZE PROFESSIONALI 17/11/2008-05/04/2013 YESMOKE spa - Settimo Torinese Produzione e vendita

Dettagli

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica con ITP Istituto Professionale dei Servizi socio-sanitari Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Odontotecnico Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica

Dettagli

Indice. Capitolo 1 - Scopo e campo di applicazione 1.1 Scopo del manuale 1.2 Campo di applicazione 1.3 Presentazione della società

Indice. Capitolo 1 - Scopo e campo di applicazione 1.1 Scopo del manuale 1.2 Campo di applicazione 1.3 Presentazione della società Indice Capitolo 1 - Scopo e campo di applicazione 1.1 Scopo del manuale 1.2 Campo di applicazione 1.3 Presentazione della società Capitolo 2 - Termini e riferimenti 2.1 Riferimenti normativi 2.2 Termini

Dettagli

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO Rev.00 del 10/01/2013 Pagina 1 di 5 Preparato da: Responsabile Gestione Aziendale Approvato da: Direzione Firma: Firma: 1. Organigramma AMMINISTRAZIONE MARIA LUCIA COSENTINO DIRETTORE DI SALA Tommaso Ciccopiedi

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ODONTOTECNICO - DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE L'odontotecnico

Dettagli

Tabelle per il caso LSB

Tabelle per il caso LSB Tabelle per il caso LSB Ideazione e creazione collezione (fase 01). incaricato Formato Archivio Nuova idea in termini di modello e tipologia di prodotto Reparto modelleria Schizzi, appunti scritti Cartelle

Dettagli

LA LOGISTICA INTERNA NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE

LA LOGISTICA INTERNA NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE LA LOGISTICA INTERNA NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE SCOPO DELLA LOGISTICA E' CONSENTIRE LA CONSEGNA DEI PRODOTTI FINITI NEI TEMPI NEI MODI E ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE PREDEFINITE. DISPORRE DEI MATERIALI

Dettagli

Totale. di Bogo Giancarlo. Protesi Mobile. Giancarlo Bogo -Protesi Mobile -Fasi di Studio e Laboratorio -

Totale. di Bogo Giancarlo. Protesi Mobile. Giancarlo Bogo -Protesi Mobile -Fasi di Studio e Laboratorio - Protesi Mobile Totale di Bogo Giancarlo Giancarlo Bogo -Protesi Mobile -Fasi di Studio e Laboratorio - 1 Premessa: la protesi totale. La protesi mobile totale è un tipo di protesi sostitutiva che ha la

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI ESERCITAZIONI PRATICHE DI ODONTOTECNICA

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI ESERCITAZIONI PRATICHE DI ODONTOTECNICA MATERIA: ESERCITAZIONI PRATICHE CLASSI PRIME ODONTOTECNICI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1: NORME DI SICUREZZA COMPETENZE PREREQUISITI ABILITÀ Consapevolezza delle potenzialità e dei

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS ) ISTITUTO STATALE MAZZINI-DA VINCI - Savona Sede: via Aonzo, 2 (ingresso provvisorio via Manzoni, 5) tel. 019824450 - fax 019825966 Succursale: via Oxilia, 26 tel. 019804749 fax 0198428454 Succursale: via

Dettagli

PROCEDURA ACQ Acquisti

PROCEDURA ACQ Acquisti Sommario PROCEDURA ACQ Pagina 1 di 6 1. SCOPO...2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3. FUNZIONI AZIENDALI INTERESSATE...2 4. RESPONSABILITÀ E AUTORITÀ...2 5. VALUTAZIONE DEI FORNITORI...2 6. VALUTAZIONE NUOVI

Dettagli

GESTIONE DELLA PRODUZIONE

GESTIONE DELLA PRODUZIONE 25/02/2011 Pag. 1 di 5 GESTIONE DELLA PRODUZIONE 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli / Istruzioni... 2 4. RESPONSABILITÀ... 2 5. DEFINIZIONI...

Dettagli

ORA IN VERSIONE 64 BIT!!! OFFICINA. Caratteristiche principali

ORA IN VERSIONE 64 BIT!!! OFFICINA. Caratteristiche principali ORA IN VERSIONE 64 BIT!!! OFFICINA Caratteristiche principali Il programma consente la gestione, in forma completa, di un attività di autoriparazione. E prevista la gestione della commessa di riparazione,

Dettagli

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO

PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO. e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO PROFILO DEL MAESTRO ARTIGIANO e relativa proposta per il corso di Maestro artigiano ODONTOTECNICO Area Gestione Aziendale Ambiti di lavoro: 1. STRUMENTI INFORMATICI 2. MERCATO E STRATEGIE 3. NEGOZIAZIONE

Dettagli

Le funzioni dei moduli

Le funzioni dei moduli SellShop applicativo modulare per catene di punti vendita SellShop nasce dalla più che decennale esperienza di SetUp nella realizzazione di programmi applicativi per la gestione della distribuzione, utilizzati

Dettagli

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità :

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità : Direttore Operativo Il Direttore Operativo ha la responsabilità di assicurare lo sviluppo e la continuità dei servizi ambientali di raccolta e smaltimento rifiuti nel contesto territoriale di competenza,

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE AMBIENTALE

MANUALE DI GESTIONE AMBIENTALE MANUALE DI GESTIONE AMBIENTALE Copia controllata n : 01 02 03 04 05 06 07 08 Copia non controllata In consegna a: Firma: Funzione: Data Rev Causale Preparato Approvato 08.07.09 0 Emissione Resp Gestione

Dettagli

Il software semplice e funzionale per la gestione delle aziende del settore rifiuti

Il software semplice e funzionale per la gestione delle aziende del settore rifiuti Il software semplice e funzionale per la gestione delle aziende del settore rifiuti ecologico - base è l applicativo che permette ad una qualsiasi azienda che produce, tratta, trasporta o smaltisce rifiuti,

Dettagli

Corso EQDL 2013 soluzioni delle domande sui lucidi Modulo 1

Corso EQDL 2013 soluzioni delle domande sui lucidi Modulo 1 Modulo 1 Parte 1 Corso EQDL 2013 soluzioni delle domande sui lucidi Modulo 1 1.1.1.1 pag. 21 Quale, tra le affermazioni che seguono relative al concetto di qualità, è la più corretta? A. Il termine qualità

Dettagli

IL GESTIONALE PER PIATTAFORMA IBM I(AS400)

IL GESTIONALE PER PIATTAFORMA IBM I(AS400) IL GESTIONALE PER PIATTAFORMA IBM I(AS400) Ogni realtà imprenditoriale ha esigenze specifiche tali da rendere vantaggiosa la scelta di soluzioni modellate ad hoc sulla propria struttura. Questo è l'approccio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

Responsabile tecnico

Responsabile tecnico Responsabile tecnico La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: G 50.2 Manutenzione e riparazione di autoveicoli Figure professionali contigue:

Dettagli

Commesso di vendita/ commessa di vendita

Commesso di vendita/ commessa di vendita Delibera n. 285 del 15.03.2016 Ordinamento formativo per il mestiere oggetto d apprendistato del/della Commesso di vendita/ commessa di vendita 1. Il profilo professionale 2. Durata ed esame di fine apprendistato

Dettagli

PROCEDURA ORGANIZZATIVA AUDIT INTERNI

PROCEDURA ORGANIZZATIVA AUDIT INTERNI Pagina 1 di 9 INDICE: 1. SCOPO 2. APPLICABILITÀ 3. CONFORMITÀ 4. RESPONSABILITA 5. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO 6 ACRONIMI UTILIZZATI NELLA PROCEDURA 7. DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA 8. MODULISTICA 9 ALLEGATI

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: Professionale DISCIPLINA: TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI CLASSE: PRIMA INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI OPERATORE AMMINISTRATIVO SEGRETARIALE

Dettagli

GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI. UFFICIO TECNICO Pag. 1 di 6

GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI. UFFICIO TECNICO Pag. 1 di 6 UFFICIO TECNICO Pag. 1 di 6 SOMMARIO 1. Scopo 2 2. Generalità 2 3. Applicabilità 2 4. Termini e Definizioni 2 5. Riferimenti 2 6. Responsabilità ed Aggiornamento 3 7. Modalità operative 3 REVISIONI N REV.

Dettagli

LABORATORIO WILOCS ROMA

LABORATORIO WILOCS ROMA LABORATORIO WILOCS ROMA CONDIZIONI ORGANIZZATIVE E TECNICO STRUMENTALI Il laboratorio Wilocs rappresenta in Italia la più importante realtà occupazionale del settore e, da sempre, ha scelto di porre a

Dettagli

Imprenditore industria fabbricazione di mobili

Imprenditore industria fabbricazione di mobili Imprenditore industria fabbricazione di mobili La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: DN 36.1 Fabbricazione di mobili Figure professionali

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE Pagina 1 di 7 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ 5. INDICATORI DI PROCESSO 6. RIFERIMENTI 7. ARCHIVIAZIONI 8. TERMINOLOGIA ED ABBREVIAZIONI 9. ALLEGATI

Dettagli

Descrizione G enerale

Descrizione G enerale Descrizione G enerale Sikam Travel Agency è un prodotto software che la Stemar 2 propone per la gestione dell Agenzia Viaggi in ordine a tre aspetti fondamentali: Le vendite al banco back office La contabilità,

Dettagli

E. Struttura e organizzazione del sistema

E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E. Struttura e organizzazione del sistema E.1 Sistema di gestione L azienda dovrebbe strutturare il SGSL seguendo i contenuti espressi nel presente documento,

Dettagli

Fondamentali per la costruzione di qualsiasi manufatto protesico

Fondamentali per la costruzione di qualsiasi manufatto protesico per il laboratorio Fondamentali per la costruzione di qualsiasi manufatto protesico All interno del laboratorio odontotecnico i siliconi rivestono sempre di più un ruolo fondamentale per la costruzione

Dettagli

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori.

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori. ORGANIGRAMMA Collegio dei Revisori Assemblea dei Soci Cda - Presidenza Direzione Generale Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione Risorse Umane, Organizzazione e Qualità Appalti e Forniture Sistemi

Dettagli

Bozza 6 settembre 2011

Bozza 6 settembre 2011 ARTICOLAZIONE: ARTI AUSILIARIE DELLE PROFESIONI SANITARIE - ODONTOTECNICO Disciplina: ANATOMIA FISIOLOGIA IGIENE il docente di Anatomia Fisiologia Igiene concorre a far conseguire allo studente, al termine

Dettagli

Progetto per l attivazione di progetti di attività socialmente utili. ANNO 2015

Progetto per l attivazione di progetti di attività socialmente utili. ANNO 2015 Progetto per l attivazione di progetti di attività socialmente utili. ANNO 2015 Punti del progetto 1) SOGGETTO PROPONENTE COMUNE DI TAVAGNACCO 2) TITOLO Supporto operativo ai Servizi del Comune per attività:

Dettagli

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO

ORGANIGRAMMA E MANSIONARIO Rev.00 del 10/01/2012 Pagina 1 di 5 Preparato da: Responsabile Gestione Aziendale Approvato da: Direzione Firma: Firma: 1. Organigramma DIREZIONE AMMINISTR. E SEG. RSSP/RGA AMMINISTR. E SEG. RLS/RGA UFFICIO

Dettagli

ORTODONZIA MOBILE E FISSA. MODELLI PER STUDIO E PER ARCHIVIO (2 MODELLI) euro 35,81 ATTIVATORI euro 197,58. 2 PLACCHE TIPO SCHWARZ euro 197,58

ORTODONZIA MOBILE E FISSA. MODELLI PER STUDIO E PER ARCHIVIO (2 MODELLI) euro 35,81 ATTIVATORI euro 197,58. 2 PLACCHE TIPO SCHWARZ euro 197,58 ORTODONZIA MOBILE E FISSA ELENCO A1 MODELLI PER STUDIO E PER ARCHIVIO (2 MODELLI) euro 35,81 ATTIVATORI euro 197,58 MONOBLOCCO RESINA - ARCO VESTIBOLARE - VITE TUBI PER TEO GANCI 2 PLACCHE TIPO SCHWARZ

Dettagli

DISEGNATORE MECCANICO

DISEGNATORE MECCANICO DISEGNATORE MECCANICO Gestione distinte base, progettazione meccanica, tolleranze lavorazioni meccaniche e fusioni Stesura e rezione di documentazione e manuali tecnici necessari durante l intero ciclo

Dettagli

PROPOSTA DI CONSULENZA PER L ACQUISTO DI ENERGIA ELETTRICA NEL MERCATO LIBERO E PER LA GESTIONE DEI CONSUMI

PROPOSTA DI CONSULENZA PER L ACQUISTO DI ENERGIA ELETTRICA NEL MERCATO LIBERO E PER LA GESTIONE DEI CONSUMI 1/5 PROPOSTA DI CONSULENZA PER L ACQUISTO DI ENERGIA ELETTRICA NEL MERCATO LIBERO E PER LA GESTIONE DEI CONSUMI La liberalizzazione del mercato dell energia elettrica offre una opportunità di risparmio

Dettagli

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato.

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato. SimplERP in sintesi SimplERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008)

ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008) ISTITUTO COMPRENSIVO TORTONA A FUNZIONIGRAMMA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO (D.Lgs. 81/2008) Ruoli Identità Funzioni Datore di lavoro (DdL) Dirigente scolastico Cfr. art.18

Dettagli

Investing f or Growth

Investing f or Growth Investing for Growth Open Business Solution Software integrato e modulare per la gestione aziendale, OB One permette di soddisfare in maniera semplice ed intuitiva tutte le esigenze contabili, amministrative

Dettagli

Organizzazione aziendale e controllo di gestione

Organizzazione aziendale e controllo di gestione Organizzazione aziendale e controllo di gestione I nostri servizi: Definizione procedure di pianificazione e controllo Studio e miglioramento lay-out Studio tempi e metodi di lavorazione Ottimizzazione

Dettagli

- SCHEDA ANAGRAFICA - VALUTAZIONE PREVENTIVA DEL FORNITORE Pag.1 di 2

- SCHEDA ANAGRAFICA - VALUTAZIONE PREVENTIVA DEL FORNITORE Pag.1 di 2 - SCHEDA ANAGRAFICA - VALUTAZIONE PREVENTIVA DEL FORNITORE Pag.1 di 2 Ragione sociale: C.F./P.I.: Indirizzo: C.A.P.: Città: Prov.: Tel.: Fax.: e-mail: Capitale sociale: : Fatturato degli ultimi 3 anni:

Dettagli

Introduzione Azienda ed organizzazione

Introduzione Azienda ed organizzazione Introduzione Azienda ed organizzazione 1 L AZIENDA E IL SUO AMBIENTE AZIENDA: sistema aperto che instaura rapporti di input e output con l ambiente esterno, sociale e naturale Condizioni fondamentali per

Dettagli

I processi di approvvigionamento

I processi di approvvigionamento azienda/fornitori I processi di acquisto/utilizzazione dei fattori produttivi correnti circuiti sempre aperti: flussi fisico tecnici ed economici (in entrata) flussi monetari-finanziari (in uscita) settore

Dettagli

Software per la gestione integrata dei rifiuti

Software per la gestione integrata dei rifiuti Software per la gestione integrata dei rifiuti SINTESI s.r.l. Via Marcello, 37/C - 84085 - Mercato San Severino (SA) Tel. + 39 089 825910-820021 - 820800 Fax. + 39 089 820975 web site www.sintesiweb.it

Dettagli

OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA

OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO SERVIZI COMMERCIALI Denominazione della figura OPERATORE AI SERVIZI DI IMPRESA Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 4. Impiegati

Dettagli

LibrERP in sintesi. www.didotech.com. Completa

LibrERP in sintesi. www.didotech.com. Completa LibrERP in sintesi LibrERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

MYALB. Software gestionale per alberghi e strutture ricettive semplice, funzionale e conveniente

MYALB. Software gestionale per alberghi e strutture ricettive semplice, funzionale e conveniente SUITE MYALB Software gestionale per alberghi e strutture ricettive semplice, funzionale e conveniente gestione albergo Nuovo gestionale hotel web-based, in grado di affrontare e risolvere definitivamente

Dettagli

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri AREA FUNZIONALE PRIMA ( ex A1 e A1S ) Appartengono a questa Area funzionale i lavoratori che svolgono attività ausiliarie, ovvero lavoratori che svolgono

Dettagli

PARTE PRIMA: IL PREVENTIVO, CONTA CHE TI PASSA

PARTE PRIMA: IL PREVENTIVO, CONTA CHE TI PASSA PRESENTAZIONE DEL CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ARTIGIANI 1 PARTE PRIMA: IL PREVENTIVO, CONTA CHE TI PASSA OBIETTIVO DEL CORSO 2 Partendo dalla costruzione del preventivo delle commesse, arrivare a fornire

Dettagli

Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi ORDINAMENTO PROFESSIONALE

Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi ORDINAMENTO PROFESSIONALE Allegato A (DOG) Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi ORDINAMENTO PROFESSIONALE del personale non dirigenziale dell Amministrazione Giudiziaria

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD43U ATTIVITÀ 26.60.09 FABBRICAZIONE DI ALTRI STRUMENTI PER IRRADIAZIONE ED ALTRE APPARECCHIATURE ELETTROTERAPEUTICHE ATTIVITÀ 28.99.30 FABBRICAZIONE DI APPARECCHI PER ISTITUTI DI BELLEZZA

Dettagli

Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali

Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali A.A. 2013-2014 Prof. Attilio Bruni Corso di Laurea in Comunicazione d Impresa, Marketing e Nuovi Media Il modello operativo I bilanci previsionali

Dettagli

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti Corso di Gestione dei Flussi di informazione Programmazione operativa della produzione Processo di approvigionamento Programmazione operativa

Dettagli

Moduli Applicativi. BMS-CGE: Controllo di Gestione. BMS-CGE: Controllo di Gestione BMS-BDG: Budget BMS-WFL: Work Flow BMS-UNS: Universi Statistici

Moduli Applicativi. BMS-CGE: Controllo di Gestione. BMS-CGE: Controllo di Gestione BMS-BDG: Budget BMS-WFL: Work Flow BMS-UNS: Universi Statistici Moduli Applicativi BMS-CGE: Controllo di Gestione BMS-BDG: Budget BMS-WFL: Work Flow BMS-UNS: Universi Statistici BMS-CGE: Controllo di Gestione Nel modulo sono riuniti i processi che controllano la contabilità

Dettagli

Reparto di pianificazione aziendale Organizzazione dei processi di business e pianificazione dei lavori logistici

Reparto di pianificazione aziendale Organizzazione dei processi di business e pianificazione dei lavori logistici Reparto di pianificazione aziendale Organizzazione dei processi di business e pianificazione dei lavori logistici Fraunhofer IML in Italia La nostra autocomprensione Prodotti, mercati ed esigenze dei clienti

Dettagli

I più significativi processi amministrativo-contabili dell azienda sanitaria individuati sono i seguenti:

I più significativi processi amministrativo-contabili dell azienda sanitaria individuati sono i seguenti: I PROCESSI MAPPATI I più significativi processi amministrativo-contabili dell azienda sanitaria individuati sono i seguenti: Ciclo Investimenti 1.1 Gestione Immobili 1.2 Immobilizzazioni in corso e manutenzioni

Dettagli

I vantaggi di un sistema ERP. La capacità di semplificare diversi processi e il flussi di lavoro

I vantaggi di un sistema ERP. La capacità di semplificare diversi processi e il flussi di lavoro La piccola impresa ha le stesse esigenze della grande impresa. Fai crescere la tua impresa con un grande gestionale. Enterprise Resource Planning. ERP è il modo di integrare i dati e i processi di un'organizzazione

Dettagli

EuroSystem Tecnologie Informatiche. www.odontosoft.it. Il software più completo per la gestione del laboratorio odontotecnico

EuroSystem Tecnologie Informatiche. www.odontosoft.it. Il software più completo per la gestione del laboratorio odontotecnico Il software più completo per la gestione del laboratorio odontotecnico OdontoSoft è il software per la gestione dei Laboratori Odontotecnici, primo in Italia a seguire la fabbricazione di ogni tipologia

Dettagli

Ed. Rev Data Nota di Revisione. 1 0 12/10/09 Prima Emissione. Controllata Consegnata a Non Controllata Data Consegna 12/10/09. Copia n.

Ed. Rev Data Nota di Revisione. 1 0 12/10/09 Prima Emissione. Controllata Consegnata a Non Controllata Data Consegna 12/10/09. Copia n. MANUALE DI GESTIONE PER LA QUALITÀ in accordo alla Norma UNI EN ISO 9001:2008 Il presente Manuale di garanzia della Qualità è di proprietà della IMPRESA COSTRUZIONI BERNA FRANCESCO e non è riproducibile,

Dettagli

LA NORMA UNI EN ISO 9001: 2000 E LA CERTIFICAZIONE. C-La Norma UNI EN ISO 9001: 2000 e la certificazione 1

LA NORMA UNI EN ISO 9001: 2000 E LA CERTIFICAZIONE. C-La Norma UNI EN ISO 9001: 2000 e la certificazione 1 LA NORMA UNI EN ISO 9001: 2000 E LA CERTIFICAZIONE C-La Norma UNI EN ISO 9001: 2000 e la certificazione 1 LE NORME SERIE ISO 9000 Guidare e condurre con successo un'organizzazione richiede che questa sia

Dettagli

RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE

RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE CLECA S.p.A. RIESAME DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA RESPONSABILITÀ SOCIALE Titolo: Analisi dati riesame e Piani di Miglioramento Data emissione: 31/01/2006 ANALISI DEI DATI Nel mese di Giugno 2004 la CLECA

Dettagli

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Le soluzioni Axioma per l'industria Le soluzioni di Axioma per l'industria rispondono alle esigenze di tutte le aree funzionali dell azienda industriale.

Dettagli

Rifinizione A L A N S.p.A.

Rifinizione A L A N S.p.A. Rifinizione A L A N S.p.A. Quando l integrazione del Sistema Informativo si trasforma in vantaggio aziendale L Azienda : Rifinizione ALAN SpA - Dal 1991 leader nel finissaggio, tintoria e resinatura in

Dettagli

GESTIONE DELLA FORMAZIONE E

GESTIONE DELLA FORMAZIONE E 08/02/2011 Pag. 1 di 7 GESTIONE DELLA FORMAZIONE E DELL ADDESTRAMENTO DEL PERSONALE 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli / Istruzioni... 2 4.

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Sequenza di processo

Dettagli

Procedura operativa N PONTE METALLO CERAMICA

Procedura operativa N PONTE METALLO CERAMICA Procedura operativa N PONTE METALLO CERAMICA DATA ATTIVAZIONE / / DATA REVISIONE / / DATA REVISIONE / / DATA REVISIONE / / Fase 001 Ricevimento impronta Fase 002 Lavaggio impronte o modelli Materiale:

Dettagli

esolver per il Marmo Software e servizi per le imprese del settore marmo. Sistema integrato per la gestione aziendale. www.sistemi.

esolver per il Marmo Software e servizi per le imprese del settore marmo. Sistema integrato per la gestione aziendale. www.sistemi. SISTEMA IMPRESA Sistema integrato per la gestione aziendale. esolver per il Marmo Software e servizi per le imprese del settore marmo. esolver per il Marmo è la soluzione software che gestisce tutti i

Dettagli

SOGEA CONSULTING SRL

SOGEA CONSULTING SRL SOGEA CONSULTING SRL Via I Maggio, 5-37069 Villafranca di Verona (VR) tel. 045 / 6305441 - fax 045 / 6336338 info@sogeaconsulting.com - www.sogeaconsulting.com x-ego è un software gestionale di base composto

Dettagli

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION

PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PASSAGGIO ALLA ISO 9000:2000 LA GESTIONE DELLE PICCOLE AZIENDE IN OTTICA VISION PIETRO REMONTI 1 2 APPROCCIO BASATO SUI PROCESSI UN RISULTATO DESIDERATO È OTTENUTO IN MODO PIÙ EFFICACE SE RISORSE E ATTIVITÀ

Dettagli

Risorsa N 028686 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: Nato nel : 1951 Disponibile su: Napoli

Risorsa N 028686 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: Nato nel : 1951 Disponibile su: Napoli Risorsa N 028686 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1951 Disponibile su: Napoli FORMAZIONE E CORSI: Dal 1996 al 1999: LO050 Discrete and Repetitive Manufacturing Planning & Execution LO205 4.6 Basic Data for

Dettagli

Il software per le Ortopedie & Sanitarie

Il software per le Ortopedie & Sanitarie Il software per le Ortopedie & Sanitarie L introduzione in azienda di un software applicativo, che si pone come obiettivo la informatizzazione completa di tutti gli aspetti legati all attività dell azienda,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo VIA TROGLIO, 109 26812 BORGHETTO LODIGIANO (LO) Telefono 037180549 cell 3358241526 Fax 037180549

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO 1 Procedura aperta per la fornitura di Manufatti odontotecnici occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO., I.R.C.C.S. della Regione Liguria N. gara 4335470 Durata: 24 mesi (con possibilità

Dettagli

CERTIQUALITY Istituto di Certificazione della Qualità Contenuti del disciplinare tecnico DT 76 Esempi e procedure

CERTIQUALITY Istituto di Certificazione della Qualità Contenuti del disciplinare tecnico DT 76 Esempi e procedure CERTIQUALITY Istituto di Certificazione della Qualità Contenuti del disciplinare tecnico DT 76 Esempi e procedure S.Balsotti 18 Maggio 2015 Contenuti 1. Introduzione 2. Descrizione del servizio 3. Scopo

Dettagli

Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 >

Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 > I I S Ettore Majorana Via A. De Gasperi, 6-20811 Cesano Maderno (MB) PQ03 Rev 2 del 23/03/04 Pag 1/5 Procedura di gestione delle verifiche ispettive interne < PQ 03 > EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA

Dettagli

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO Esercitazioni pratiche di odontotecnica RIF. UDA 1-2- 3 A.S. 2015/ 2016 A PRESENTAZIONE Destinatari Alunni classi quinte Periodo Primo Secondo Terzo Trimestre Contesto

Dettagli

Unione dei Comuni Terre d acque

Unione dei Comuni Terre d acque Comune di Borgolavezzaro Comune di Tornaco Comune di Vespolate Unione dei Comuni Terre d acque Il SISTEMA EI PROFILI PROFESSIONALI ELL UNIONE TERRE ACQUE Architetto Soggetto che conosce le tecniche di

Dettagli

Resine per Odontotecnica

Resine per Odontotecnica Dental Manufacturing S.p.A. Via Cà Mignola Nuova, 1699 45021 Badia Polesine Rovigo (Italy) +39 0425 51628-0425 590587 Fax +39 0425 590156 www.ruthinium.it info@ruthinium.it Resine per Odontotecnica Indice

Dettagli

Plurimpresa/e-commerce. soluzione di commercio elettronico

Plurimpresa/e-commerce. soluzione di commercio elettronico Plurimpresa/e-commerce soluzione di commercio elettronico Plurimpresa/e-commerce Plurimpresa/e commerce è la soluzione di Commercio Elettronico di Plurima Software utilizzabile, sia dal cliente consumer

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE AZIENDE SANITARIE

SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE AZIENDE SANITARIE SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE AZIENDE SANITARIE Gestione della comunicazione Stabilisce le regole per l'individuazione, il mantenimento e la disponibilità dei documenti e delle registrazioni

Dettagli

Manuale Qualità TARONI CONSELICE (RA) MANUALE QUALITA VOLUME I COSTRUZIONI MECCANICHE. Riferimento Norma UNI EN ISO 9001:2008

Manuale Qualità TARONI CONSELICE (RA) MANUALE QUALITA VOLUME I COSTRUZIONI MECCANICHE. Riferimento Norma UNI EN ISO 9001:2008 Sezione 0 Rev. 5 Pag. 1 TARONI CONSELICE (RA) MANUALE QUALITA VOLUME I COSTRUZIONI MECCANICHE Riferimento Norma UNI EN ISO 9001:2008 COPIA CONTROLLATA N COPIA NON CONTROLLATA 5 Modificate sez. 0, 1, 4

Dettagli

CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT

CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT CRM / WEB CRM CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Il CRM di NTS Informatica Una fidelizzazione del cliente realmente efficace, ed i principi fondamentali alla base della sua

Dettagli

Il controllo operativo nell area commerciale. Corso di Gestione dei Flussi di informazione A.A. 2009/2010

Il controllo operativo nell area commerciale. Corso di Gestione dei Flussi di informazione A.A. 2009/2010 Il controllo operativo nell area commerciale Corso di Gestione dei Flussi di informazione A.A. 2009/2010 Ciclo ordini-spedizioni Ciclo vendite-incassi Ciclo ordini spedizioni 1. Acquisizione degli ordini

Dettagli