DATALOGIC (Star: DAL) IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DATALOGIC (Star: DAL) IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015"

Transcript

1 DATALOGIC (Star: DAL) IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 Ricavi di vendita pari a 257,5 milioni di Euro in aumento del 14,9% rispetto all anno precedente EBITDA a 34,3 milioni di Euro stabile rispetto al primo semestre 2014 Utile netto in crescita del 40,7% a 21,5 milioni di Euro rispetto a 15,2 milioni di Euro del primo semestre 2014 Indebitamento finanziario netto consolidato a 58,4 milioni di Euro rispetto a 55,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2014 Bologna, 30 luglio 2015 Il Consiglio di Amministrazione di Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso il Mercato Telematico Azionario Segmento Star organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. ( Datalogic ) e leader mondiale nei mercati dell acquisizione automatica dei dati e dell automazione industriale e produttore di lettori di codici a barre, mobile computer per la raccolta dati, sensori, sistemi di visione e sistemi di marcatura laser, ha approvato in data odierna la relazione semestrale al 30 giugno I risultati del semestre, che chiude con un utile netto in aumento del 40,7% a 21,5 milioni di Euro, confermano il trend positivo dell esercizio in termini di crescita dei ricavi per tutte le divisioni. L EBITDA rimane sostanzialmente stabile a 34,3 milioni di Euro, nonostante l impatto negativo dell andamento dei tassi di cambio e nonostante siano continuati gli investimenti nella Ricerca e Sviluppo e nella rete distributiva per il rilancio del Gruppo sul mercato nord americano. Il Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Datalogic, Romano Volta, ha così commentato: I risultati positivi del semestre rafforzano la validità delle scelte strategiche avviate sia a livello gestionale che di prodotto che hanno permesso una crescita a doppia cifra in Europa e nei Paesi Asiatici. Il retail si conferma essere il motore della crescita ma nel semestre si è assistito anche ad una ripresa nel segmento industriale grazie all introduzione sul mercato di nuovi prodotti basati su tecnologia imaging per la logistica ed il mondo del factory automation in crescita in Europa. Il contratto acquisito con Royal Mail costituisce inoltre un interessante premessa per il rilancio della business unit Systems in coerenza con le altre attività del Gruppo.

2 I ricavi di vendita si attestano a 257,5 milioni di Euro, con una crescita del 14,9% rispetto ai 224,0 milioni di Euro del primo semestre 2014 (+5% a cambi costanti). Il booking ha raggiunto 271,5 milioni di Euro, in crescita del 16,8% rispetto allo stesso periodo del L incidenza sul fatturato dei nuovi prodotti nel secondo trimestre è stata pari al 26,4%, continuando il trend positivo del primo trimestre (pari al 25,0%) e confermando il successo dell innovazione tecnologica. Il Margine Lordo di Contribuzione, si è attestato a 119,8 milioni di Euro in crescita del 9,8% rispetto ai 109,1 milioni di Euro dell esercizio precedente (+3,9% a cambi costanti). I costi operativi, pari a 92,7 milioni di Euro, sono in aumento del 14,1% (a cambi costanti l incremento sarebbe stato del 5,1%) rispetto agli 81,2 milioni di Euro del primo semestre 2014 ed evidenziano un incidenza sul fatturato del 36,0% leggermente inferiore a quella del primo semestre 2014 pari a 36,3%. I costi per attività di Ricerca e Sviluppo sono cresciuti sia in valore assoluto, da 19,8 milioni di Euro a 23,4 milioni di Euro, sia in termini di incidenza sui ricavi (dall 8,9% al 9,1%), come effetto di una sempre maggiore attenzione da parte del Gruppo allo sviluppo e all innovazione, mentre i costi di distribuzione sono aumentati da 40,4 milioni di Euro a 48,5 milioni di Euro (incidenza sul fatturato dal 18,0% al 18,8%) principalmente per il rafforzamento della struttura distributiva negli Stati Uniti. Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) rimane pressoché stabile a 34,3 milioni di Euro rispetto ai 34,2 milioni di Euro del primo semestre 2014 (+1,6% a cambi costanti) mentre l incidenza sui ricavi (EBITDA margin) si riduce al 13,3% rispetto al 15,2%. La riduzione della marginalità è in parte attribuibile all effetto cambi, al netto del quale l EBITDA margin sarebbe stato pari al 14,7%. Il Risultato Operativo cresce del 5,2% a 24,7 milioni di Euro rispetto ai 23,5 milioni di Euro (+11,3% a cambi costanti). Dopo oneri finanziari per 3,2 milioni di Euro rispetto a 4,8 milioni di Euro nel primo semestre 2014 in diminuzione grazie all effetto della stipula di un nuovo contratto di finanziamento con un pool di banche, e utili su cambi pari a 3,4 milioni di Euro rispetto a utili per 0,2 milioni di Euro nel primo semestre 2014, l utile netto di Gruppo si attesta a 21,5 milioni di Euro in crescita del 40,7% rispetto ai 15,2 milioni di Euro conseguiti nel primo semestre L indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2015 si attesta a 58,4 milioni di Euro rispetto ai 55,7 milioni di Euro 31 dicembre 2014, e agli 86,0 milioni di Euro al 30 giugno Il capitale circolante netto al 30 giugno 2015 si riporta a 30,3 milioni di Euro, valori sostanzialmente allineati ai 29,8 milioni di Euro del 30 giugno ANDAMENTO TRIMESTRALE I ricavi delle vendite del secondo trimestre 2015 si attestano a 135,2 milioni di Euro con una crescita del 16,7% rispetto al secondo trimestre 2014 (a cambi costanti i ricavi si sarebbero attestati a 122,9 milioni di Euro, +6,1%) e del 10,5% rispetto al primo trimestre Seppure i margini operativi risultino in leggero

3 calo per le stesse dinamiche già evidenziate a livello semestrale e, in particolare il penalizzante effetto cambi, si evidenzia il recupero di marginalità a livello di EBIT. Confronto secondo trimestre 2015 e secondo trimestre trimestre trimestre 2014 Var. Var. % TOTALE RICAVI ,0% ,0% ,7% M.O.L (EBITDA) ,8% ,1% (52) (0,3%) RISULTATO OPERATIVO (EBIT) ,3% ,5% ,3% Confronto secondo trimestre 2015 e primo trimestre trimestre trimestre 2015 Var. Var. % TOTALE RICAVI ,0% ,0% ,5% M.O.L (EBITDA) ,8% ,8% ,8% RISULTATO OPERATIVO (EBIT) ,3% ,8% ,9% ANDAMENTO PER DIVISIONE La Divisione ADC (Automatic Data Capture) specializzata nella produzione di lettori di codici a barre fissi per il mercato retail, di lettori manuali e di mobile computer ad uso professionale, ha registrato un fatturato di 177,4 milioni di Euro in crescita del 19,0% rispetto al primo semestre Tale miglioramento è significativo anche a cambi costanti (+8,8%) grazie al contributo di importanti progetti di scanner da banco e lettori manuali in ambito Retail. L EBITDA cresce del 18,7% a 36,5 milioni di Euro con una marginalità sostanzialmente invariata al 20,5%. La Divisione Industrial Automation specializzata nella produzione di sistemi di identificazione automatica, sicurezza, rilevazione e marcatura per il mercato dell Automazione Industriale, ha registrato un fatturato di 66,6 milioni di Euro, evidenziando una crescita del 6,2% rispetto al primo semestre 2014 (-0,9% a cambi costanti). Al netto dei risultati della Business Unit Systems i ricavi della divisione sono aumentati dell 11,0% a 60,4 milioni di Euro (+4,6% a cambi costanti), confermando la validità del prodotto offerto, ed evidenziando un andamento particolarmente positivo nel mercato Europeo ed Asiatico. Dalla seconda parte dell anno ci si attende un miglioramento anche della BU Systems che inizierà a beneficiare dei ricavi generati dall ordine ricevuto da Royal Mail. A livello di marginalità operativa, la divisione risente di maggiori investimenti di Ricerca e Sviluppo, saliti dall 11,5% al 12,7% del fatturato, e nella rete distributiva principalmente negli Stati Uniti, passati dal 23,7% al 27,7% del fatturato. Al netto dei risultati della BU Systems il margine operativo lordo è pari al 7,4% del fatturato. Infine Informatics ha registrato un fatturato pari a 14,5 milioni di Euro in crescita del 10,7% rispetto ai 13,1 milioni di Euro del primo semestre 2014.

4 ANDAMENTO PER AREA GEOGRAFICA In merito alle aree geografiche, nel primo semestre 2015, si è evidenziato un andamento positivo del mercato europeo con una crescita del 13,5%, a 106,8 milioni di Euro. Molto positivo l andamento delle vendite nei mercati emergenti dell Asia cresciuto del 30,1% a 33,8 milioni di Euro. Il risultato del Nord America salito a 74,8 milioni di Euro beneficia soprattutto dell effetto dei tassi di cambio. RICAVI PER AREA GEOGRAFICA Variazione Italia ,9% Europa ,5% Nord America ,7% Asia & Pacifico ,1% Resto del mondo ,6% TOTALE ,9% EVENTI NEL SEMESTRE In data 25 febbraio è stata perfezionata un operazione di rifinanziamento del debito a medio termine. Il contratto di rifinanziamento, firmato con un Pool di Banche, è stato pari a complessivi 140 milioni di Euro e prevede un tasso allineato a quello di mercato e una durata di cinque anni con covenants sostanzialmente in linea con le best practices del Gruppo Datalogic per questo tipo di operazione. In data 29 maggio è stato concluso un accordo con Royal Mail per l implementazione di un nuovo sistema automatico di smistamento in circa 20 centri postali nel Regno Unito. Il valore totale della commessa è di circa 29 milioni di Euro. EVENTI SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DEL SEMESTRE Non vi sono eventi di rilievo da segnalare. PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELL ATTIVITÀ PER L ESERCIZIO IN CORSO I risultati del primo semestre confermano il trend positivo del Gruppo soprattutto nel mercato europeo. Tale crescita testimonia l apprezzamento da parte del mercato delle soluzioni tecnologiche frutto di un intensa attività di ricerca e sviluppo e di una stretta collaborazione con i nostri clienti. Considerato anche l andamento positivo del booking del semestre, per la seconda parte del 2015 ci aspettiamo di continuare la crescita sul mercato europeo ed asiatico ed una ripresa in quello statunitense. In particolare la divisione Industrial Automation beneficerà del fatturato derivante da progetti nei segmenti Trasportation e Logistic e Postale nonché per il settore Factory Automation grazie al lancio di nuovi prodotti di alta gamma e dalle alte prestazioni nel corso del terzo trimestre.

5 Continueranno gli investimenti significativi in Ricerca e Sviluppo già oltre il 9% in termini di incidenza sul fatturato; l innovazione si conferma pilastro portante del futuro di Datalogic, premiata dalla crescita del fatturato generato dai nuovi prodotti. *** Si ricorda che la Relazione Semestrale di Datalogic S.p.A. sarà a disposizione di chiunque ne faccia richiesta presso la sede sociale e presso la sede di Borsa Italiana S.p.A., e sarà inoltre consultabile sul sito internet della società (sezione Investor Relations). Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari - Dott. Sergio Borgheresi dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l informativa contabile contenuta nel comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili *** Il Gruppo Datalogic, leader mondiale nei settori dell acquisizione automatica dei dati e dell automazione industriale, è uno dei principali produttori di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori, sistemi di visione e marcatura laser. Datalogic offre soluzioni innovative per una vasta gamma di applicazioni rivolte ai settori retail, trasporti e logistica, all industria manifatturiera e alla sanità. Con prodotti utilizzati in oltre un terzo dei supermercati e dei punti vendita, degli aeroporti, dei servizi postali e di spedizione di tutto il mondo, Datalogic è una realtà unica in grado di offrire soluzioni che semplificano e migliorano la vita quotidiana. Datalogic S.p.A. è quotata nel segmento STAR della Borsa italiana dal 2001 con il simbolo DAL.MI e ha sede a Lippo di Calderara di Reno (Bologna). Il Gruppo Datalogic, che ha circa dipendenti distribuiti in 30 paesi del mondo, nel 2014 ha registrato vendite per 464,5 milioni di Euro e ha investito oltre 43 milioni di Euro nel settore Ricerca e Sviluppo, con un patrimonio di oltre brevetti in tutto il mondo. Maggiori informazioni su Datalogic sul sito Datalogic e il logo Datalogic sono marchi registrati di Datalogic S.p.A. in molti paesi, tra cui Stati Uniti e Unione Europea. Contatti: DATALOGIC S.p.A. Investor Relations Tel

6 Tabella del CE Riclassificato (MOL) al 30 Giugno 2015 Euro/1.000 Gruppo Datalogic 30/06/ /06/2014 var. var. % Ricavi totali ,0% ,0% ,9% Costo del venduto ( ) -53,5% ( ) -51,3% (22.749) 19,8% Margine lordo di contribuzione ,5% ,7% ,8% Altri Ricavi ,5% 760 0,3% ,1% Spese di Ricerca e Sviluppo (23.449) -9,1% (19.848) -8,9% (3.601) 18,1% Spese di Distribuzione (48.479) -18,8% (40.350) -18,0% (8.129) 20,1% Spese Amministrative e Generali (19.691) -7,6% (19.961) -8,9% 270-1,4% Altri costi operativi (1.042) -0,4% (1.058) -0,5% 16-1,5% Totale costi operativi ed altri costi (92.661) -36,0% (81.217) -36,3% (11.444) 14,1% Costi e ricavi non ricorrenti (750) -0,3% (2.392) -1,1% ,6% Ammortamenti derivanti da acquisizioni (2.899) -1,1% (2.775) -1,2% (124) 4,5% Risultato operativo (EBIT) ,6% ,5% ,2% Risultato della gestione finanziaria (3.162) -1,2% (4.835) -2,2% ,6% Utile/(Perdite) da società collegate 97 0,0% (58) 0,0% 155 n.a. Utile/(Perdite) su cambi ,3% 203 0,1% ,0% Utile/Perdita ante imposte ,7% ,4% ,3% Imposte (3.559) -1,4% (3.520) -1,6% (39) 1,1% UTILE/(PERDITA) NETTO DI GRUPPO ,3% ,8% ,7% Ammortamenti Imm. Materiali (3.694) -1,4% (3.471) -1,5% (223) 6,4% Ammortamenti Imm. Immateriali (2.298) -0,9% (2.061) -0,9% (237) 11,5% Margine operativo lordo (EBITDA) ,3% ,2% 173 0,5% 1 EBITDA - Earnings before interest, taxes, depreciation and amortization Utile/perdita del periodo al lordo degli ammortamenti di immobilizzazioni materiali ed immateriali, dei costi non ricorrenti, degli oneri e proventi finanziari e delle imposte sul reddito. L EBITDA così definito è una misura utilizzata dal Management per monitorare e valutare l andamento operativo della stessa e non è identificata come misura contabile nell ambito degli IFRS e, pertanto, non è oggetto di verifica da parte della Società di Revisione.

7 Stato Patrimoniale Riclassificato al 30 Giugno 2015 ( 2 ) Euro/1.000 Gruppo Datalogic 30/06/ /12/ /06/2014 Immobilizzazioni Immateriali Nette Avviamento Immobilizzazioni Materiali Nette Partecipazioni non consolidate Altre attività immobilizzate Capitale Immobilizzato Crediti Commerciali Netti vs. Clienti Debiti vs. Fornitori (86.050) (92.167) (78.353) Rimanenze Capitale circolante netto commerciale Altre Attività Correnti Altre Passività Correnti e fondi per rischi a breve termine (60.384) (57.937) (60.073) Capitale circolante netto Altre Passività a M/L termine (26.924) (24.766) (19.754) Passività per benefici ai dipendenti / TFR (6.867) (7.201) (7.374) Fondi per rischi (12.560) (11.161) (9.706) Capitale investito netto Patrimonio netto Totale ( ) ( ) ( ) Posizione Finanziaria Netta (58.403) (55.718) (86.047) 2 L analisi patrimoniale e finanziaria riclassificata evidenzia aggregazioni utilizzate dal Management per valutare l andamento patrimoniale-finanziario del Gruppo. Trattatasi di misure generalmente adottate nella prassi della comunicazione finanziaria, immediatamente riferibili ai dati contabili degli schemi primari di bilancio che tuttavia non sono identificate come misure contabili nell ambito degli IFRS e pertanto non oggetto di verifica da parte della Società di Revisione.

8 Posizione Finanziaria Netta al 30 Giugno 2015 Euro/1.000 Gruppo Datalogic 30/06/ /12/ /06/2014 A. Cassa e Banche B. Altre disponibilità liquide b1. Cassa vincolata C. Titoli detenuti per la negoziazione c1. Breve termine c2. Lungo termine D. Liquidità (A) + (B) + (C) E. Crediti finanziari correnti F. Altri crediti finanziari correnti f1. Operazioni di copertura G. Conti correnti bancari passivi H. Parte corrente dell'indebitamento non corrente I. Altri debiti finanziari correnti i1. Operazioni di copertura i2. Debiti per leasing i3. Debiti finanziari correnti J. Indebitamento finanziario corrente (G) + (H) +(I) K. Indebitamento finanziario corrente netto (J) - (D) - (E) - (F) (70.911) (13.773) (23.082) L. Debiti bancari non correnti M. Altre attività finanziarie non correnti N. Altri debiti non correnti n1. Operazioni di copertura n2. Debiti per leasing O. Indebitamento finanziario non corrente (L) (M) + (N) P. Indebitamento finanziario netto (K) + (O)

9 DATALOGIC (Star: DAL) HALF-YEAR REPORT AT 30 th JUNE 2015 APPROVED BY BOARD OF DIRECTORS Sales revenues at million Euro, +14.9% compared to the previous year EBITDA at 34.3 million Euro stable compared to the first half of 2014 Net profit up +40.7% at 21.5 million Euro compared to 15.2 million Euro in the first half of 2014 Consolidated net financial debt at 58.4 million Euro compared to 55.7 million Euro at 31 st December 2014 Bologna, 30 th July 2015 The Board of Directors of Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), a company listed in the STAR Segment of the Italian Stock Exchange managed by Borsa Italiana S.p.A. ( Datalogic ) and global leader in the automatic data capture and industrial automation markets and producer of bar code readers, data collection mobile computers, sensors, vision systems and laser marking systems, approved today the Half-Year Report at 30 th June The results of the first half of the year, that closed with an increase of 40.7% in net profit at 21.5 million Euro, confirm the positive trend in terms of growth of revenues for all the divisions. EBITDA remained substantially stable at 34.3 million Euro, notwithstanding the negative impact of the exchange rate trend and continued investments in Research and Development and in the distribution network aimed at relaunching the Group on the North American market. The Chairman and CEO of the Datalogic Group, Romano Volta, commented: The positive results of the first half of the year reinforce the effectiveness of the strategic choices, made at management and product level, undertaken and that enabled a double-digit growth in Europe and in Asian countries. Retail was confirmed as the driver of such a growth, but in H1 there was also a recovery in the industrial sector thanks to the introduction on the market of new products based on imaging technology for the logistics and factory automation sectors which are growing in Europe. The contract secured with Royal Mail also constitutes an interesting prospect for re-launching the Systems business unit in line with other Group activities." Sales revenues came in at million Euro, with a growth of 14.9% compared to million Euro in the first half of 2014 (+5.0% at constant exchange rates). The booking - the orders already received - reached million Euro, +16.8% compared to the same period of 2014.

10 The impact of the new products on revenue in Q2 was 26.4%, that is a continuation of the positive trend established in the first quarter (25.0%) and a confirmation of the success of the technological innovation. Gross operating margin came in at million Euro, +9.8% compared to million Euro of the same period of the previous year (+3.9% at constant exchange rates). Operational costs, at 92.7 million Euro, increased by 14.1% (the increase would have been 5.1% at constant exchange rates) compared to 81.2 million Euro of H highlighting a 36.0% incidence on revenue slightly less than the 36.3% of H The cost of Research and Development grew both in absolute value, from 19.8 million Euro to 23.4 million Euro, and in terms of incidence on revenues (from 8.9% to 9.1%), as a result of the increasing importance that the Group attributes to it, while the cost of distribution increased from 40.4 million Euro to 48.5 million Euro (with incidence on revenue going from 18.0% to 18.8%) mainly due to the strengthening of the distribution network in the United States. The EBITDA was almost stable at 34.3 million Euro compared to 34.2 million Euro of H (+1.6% at constant exchange rates) while incidence on revenue (EBITDA margin) was down to 13.3% with respect to 15.2%. The reduced margin is in part attributable to the exchange rate effect. Excluding the exchange rate effect, the EBITDA margin would have been 14.7%. The Operating Result grew by 5.2% to 24.7 million Euro with respect to 23.5 million Euro (+11.3% at constant exchange rates). After the effect of financial charges for an amount of 3.2 million Euro compared to 4.8 million Euro in H1 2014, a diminishing amount thanks to the effect of a new financing contract with a banking pool, and revenues on exchange rates for an amount of 3.4 million Euro compared to a profit of 0.2 million Euro in H1 2014, the net profit for the Group stands at 21.5 million Euro, representing a 40.7% growth with respect to 15.2 million Euro in H As of 30 th June 2015, net financial debt was 58.4 million Euro, compared to 55.7 million Euro as of 31 st December 2014 and 86.0 million Euro as of 30 th June The net working capital as at 30 th June 2015 was recorded at 30.3 million Euro, a value that is substantially aligned with 29.8 million Euro as at 30 th June QUARTERLY TREND Sales revenues in Q stood at million Euro representing a growth of 16.7% with respect to Q (at constant exchange rates revenues would have been million Euro, +6.1%) and a growth of 10.5% with respect to Q Even though the operating margins prove to be decreasing slightly due to the same dynamics that were highlighted for the half yearly results and, in particular the negative effect of exchange rates, a recovery in margins at EBIT level should be noted.

11 Comparison between second quarter 2015 and second quarter Q Q Change Change in % TOTAL REVENUES ,0% ,0% ,7% EBITDA ,8% ,1% (52) (0,3%) EBIT ,3% ,5% ,3% Comparison between second quarter 2015 and first quarter Q Q Change Change in % TOTAL REVENUES ,0% ,0% ,5% EBITDA ,8% ,8% ,8% EBIT ,3% ,8% ,9% PERFORMANCE BY DIVISION The ADC Division (Automatic Data Capture), specialized in the design and production of fixed retail scanners, professional handheld readers and mobile computers, registered revenues of million Euro, % compared to the first half of Such improvement is significant even at constant exchange rates (+8.8%) thanks to the contribution of important in-counter scanner and handheld reader projects in the Retail sector. EBITDA grew by 18.7% to 36.5 million Euro with a substantial unchanging margin of 20.5%. The Industrial Automation Division specialized in the design and production of automatic identification systems, safety, detection and marking solutions for the Industrial Automation market, registered revenues of 66.6 million Euro, showing a growth of 6.2% with respect to H (-0.9% at constant exchange rates). Net of the results of the Systems Business Unit, the revenues of the division increased by 11% to 60.4 million Euro (+4.6% at constant exchange rates), which confirms the validity of the offered product and highlights a particularly positive trend in the European and Asian markets. In the second half of the year an improvement is expected even for the Systems BU as it starts to enjoy the benefit of revenues generated by the Royal Mail order. Regarding operational margin, the division shows the negative effect of greater investment in Research and Development that rose from 11.5% to 12.7% of revenues, and in the distribution network mainly in the United States where investment rose from 23.7% to 27.7% of revenues. Net of the results of the Systems BU, the gross operating margin is 7.4% of the revenue. Finally Informatics registered sales of 14.5 million Euro, +10.7% compared to 13.1 million Euro in the first half of 2014.

12 PERFORMANCE BY GEOGRAPHICAL AREA Regarding geographic areas, in H there was a positive trend in the European market with a 13.5% growth to million Euro. The sales trend in the emerging markets in Asia was very positive growing by 30.1% to 33.8 million Euro. The result in North America which rose to 74.8 million Euro is above all due to the exchange rate effect. REVENUES BY GEOGRAPHICAL AREA Change in % Italy ,9% Europe ,5% North America ,7% Asia & Pacific ,1% Rest of the world ,6% TOTAL ,9% PERIOD EVENTS On 25 th February 2015 a medium term debt refinancing was completed. The refinancing contract, signed with a Banking Pool, is worth 140 million Euro with an interest rate that reflects market rates and a five year repayment term with covenants that are substantially in line with the best practice of Datalogic Group for this kind of transaction. On 29 th May an agreement was signed with Royal Mail to implement a new Parcel Sorting System in around 20 mail centres across the UK. The total value of the deal is approximately 29 million Euro. SUBSEQUENT EVENTS There are no relevant events to report. OUTLOOK FOR CURRENT YEAR AND SUBSEQUENT EVENTS The results of H1 confirm the positive trend of the Group above all in the European Market. Such growth demonstrates how the market appreciates technological solutions which are the result of intense Research and Development activity and close co-operation with our customers. Considering also the positive trend in revenue booking in H1, it is expected that in H there will be continued growth in the European and Asian markets and a market recovery in the United States. In particular, the Industrial Automation division will enjoy the benefit of revenue from projects in the Transportation, Logistics and Postal segments as well as the Factory Automation sector thanks to the launching of new top of the range products in Q3.

13 Major investment in Research and Development which is now over 9% in terms of incidence on revenue, will continue; innovation is confirmed as the main pillar of Datalogic's future, thanks to the revenue growth generated by new products. *** Please note that the half-year interim report will be available upon request at the registered office of Datalogic S.p.A. and at the offices of Borsa Italiana S.p.A., and it could also be consulted on the Company s web site (Investor Relations section). The manager responsible for preparing the company s financial reports Sergio Borgheresi declares, pursuant to paragraph 2 of Art. 154-bis of the Testo Unico della Finanza, that the accounting information contained in this press release corresponds to the document results, books and accounting records. *** Datalogic Group is a global leader in Automatic Data Capture and Industrial Automation markets. As a world-class producer of bar code readers, mobile computers, sensors, vision systems and laser marking systems, Datalogic offers innovative solutions for a full range of applications in the retail, transportation & logistics, manufacturing and healthcare industries. With products used in over a third of world s supermarkets and points of sale, airports, shipping and postal services, Datalogic is in a unique position to deliver solutions that can make life easier and more efficient for people. Datalogic S.p.A., listed on the STAR segment of the Italian Stock Exchange since 2001 as DAL.MI, is headquartered in Lippo di Calderara di Reno (Bologna). Datalogic Group as of today employs about 2,400 members of staff worldwide distributed in 30 countries. In 2014 Datalogic Group achieved revenues for million Euro and invested over 43 million Euro in Research and Development with a portfolio of over 1,100 patents across the world. For more news and information on Datalogic, please visit Datalogic and the Datalogic logo are registered trademarks of Datalogic S.p.A. in many countries, including the U.S.A. and the E.U. Contacts: DATALOGIC S.p.A. Investor Relations Tel

14 Reclassified income statement at 30 th June 2015 Euro/1.000 Datalogic Group 30/06/ /06/2014 var. var. % Total Revenues ,0% ,0% ,9% Cost of goods sold ( ) -53,5% ( ) -51,3% (22.749) 19,8% Gross Operating Margin ,5% ,7% ,8% Other revenues ,5% 760 0,3% ,1% Research & Development (23.449) -9,1% (19.848) -8,9% (3.601) 18,1% Distribution costs (48.479) -18,8% (40.350) -18,0% (8.129) 20,1% Administrative expenses (19.691) -7,6% (19.961) -8,9% 270-1,4% Other operating expenses (1.042) -0,4% (1.058) -0,5% 16-1,5% Total operating expenses and others (92.661) -36,0% (81.217) -36,3% (11.444) 14,1% Non-recurring costs/revenues (750) -0,3% (2.392) -1,1% ,6% Amort. intangible assets from acquisition (2.899) -1,1% (2.775) -1,2% (124) 4,5% Operating Profit (EBIT) ,6% ,5% ,2% Financial (costs)/revenues (3.162) -1,2% (4.835) -2,2% ,6% Result from equity investments 97 0,0% (58) 0,0% 155 n.a. Foreign exchange (costs)/revenues ,3% 203 0,1% ,0% Profit/(Loss) before taxes (EBT) ,7% ,4% ,3% (Taxes) (3.559) -1,4% (3.520) -1,6% (39) 1,1% Net Income/(Loss) ,3% ,8% ,7% Depreciation (3.694) -1,4% (3.471) -1,5% (223) 6,4% Amortization (2.298) -0,9% (2.061) -0,9% (237) 11,5% EBITDA ,3% ,2% 173 0,5% 1 EBITDA - Earnings before interest, taxes, depreciation and amortization. The EBITDA is used by the Management to monitor and assess the operational performance of the Group and is not identified as an accounting item within IFRS. Given that the composition of this measure is not regulated by the reference accounting standards, it is not subject to any audit procedure by the Independent Auditors.

15 Reclassified Balance Sheet at 30 th June 2015 ( 2 ) Euro/1.000 Datalogic Group 30/06/ /12/ /06/2014 Intangible fixed assets Goodwill Tangible fixed assets Non-consolidated investments Other fixed assets Total Fixed Assets Net trade account receivables ST account payables (86.050) (92.167) (78.353) Inventory Trade Working Capital Other current receivables Other ST payables and provision for risk & future charges (60.384) (57.937) (60.073) Net Working Capital Other LT payables (26.924) (24.766) (19.754) Employees deferred compensation / TFR (6.867) (7.201) (7.374) LT provision for risk & future charges (12.560) (11.161) (9.706) Net Invested Capital Equity ( ) ( ) ( ) Net Financial Position (58.403) (55.718) (86.047) 2 The reclassified Balance Sheet shows measures used by the Management to monitor and assess the financial performances of the Group. Given that the composition of these measures is not regulated by the reference accounting standards, even if they are directly reconcilable to the IFRS statements, they are not subject to any audit procedure by the Independent Auditors.

16 Net Financial Position at 30 th June 2015 Euro/1.000 Datalogic Group 30/06/ /12/ /06/2014 A. Cash and bank deposits B. Other liquidity b1. Restricted cash C. Securities held for trading c1. Short Term c2. Long Term D. Cash and Cash equivalents (A) + (B) + (C) E. Current financial receivables F. Other current financial assets f1. Hedging instruments G. Current bank overdrafts H. Current portion of non-current debt I. Other current financial liabilities i1. Hedging instruments i2. Leasing payables i3. Current financial liabilities J. Current financial debt (G) + (H) + (I) K. Current financial debt, net (J) - (D) - (E) - (F) (70.911) (13.773) (23.082) L. Non-current bank borrowing M. Other non-current financial assets N. Other non-current liabilities n1. Hedging instruments n2. Leasing payables O. Non - current financial debt (L) - (M) + (N) P. Net financial debt (K) + (O)

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115 COMUNICATO STAMPA Terni, 2 Marzo 205 TERNIENERGIA: Il CDA della controllata Free Energia approva il progetto di bilancio al 3 Dicembre 204 Il CEO Stefano Neri premiato a Hong Kong per la sostenibilità

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Scheda 08 LA BORSA E IL BILANCIO D'IMPRESA:

Scheda 08 LA BORSA E IL BILANCIO D'IMPRESA: MI-1, a.a. 2014-2015 Linguaggi settoriali Economia Raffaele Petrillo (Il contenuto del presente documento non ha alcuna pretesa di scientificità, essendo inteso esclusivamente quale strumento utile ai

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013 COMUNICATO STAMPA Milano, 28 aprile 2015 SAES Group: l Assemblea approva il bilancio 2014 Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Analisi di bilancio per indici e per flussi

Analisi di bilancio per indici e per flussi Prof. Marco Tutino, Dipartimento di Studi Aziendali Analisi di bilancio per indici e per flussi Dispensa per il corso di Bilancio, Corso Avanzato Prof. Marco Tutino 1 INDICE 1... INTRODUZIONE... 5 2...

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete.

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete. Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 212: : Ricavi consolidati a 43,6 mln (+ 8% vs 1 semestre 211 1 ) MOL 2 a 6,1

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTREE 212: Ricavi consolidati a 22, mln (+ 5% vs v Q1 211 1 ) MOL 2 a 3,11 mln

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Import-export di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Il riso rappresenta dopo il frumento la coltura più diffusa al mondo. L Italia è il principale Paese produttore ed esportatore di riso dell

Dettagli

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic

Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic XVI Convention IBAN Dall Entrepreneurship al Capitale di Rischio dei Business Angels Le piattaforme di investimento alternativo nel quadro regolatorio italiano ed europeo: il caso di Epic Guido Ferrarini

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

TXT e-solutions Group. Resoconto intermedio di gestione

TXT e-solutions Group. Resoconto intermedio di gestione TXT e-solutions Group Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015 TXT e-solutions S.p.A. Sede legale, direzione e amministrazione: Via Frigia, 27 20126 Milano Capitale sociale: Euro 5.911.932 interamente

Dettagli

Relazione finanziaria annuale gruppo tamburi investment partners 2013

Relazione finanziaria annuale gruppo tamburi investment partners 2013 GRUPPO TAMBURI INVESTMENT PARTNERS Relazione finanziaria annuale gruppo tamburi investment partners 2013 Pagina 1 GRUPPO TAMBURI INVESTMENT PARTNERS INDICE Organi sociali 3 Relazione sull andamento della

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

1. FORMA, CONTENUTO E ALTRE INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE

1. FORMA, CONTENUTO E ALTRE INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE 1. FORMA, CONTENUTO E ALTRE INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Forma e contenuto SAES Getters S.p.A., società Capogruppo, e le sue controllate (di seguito Gruppo SAES ) operano sia in Italia sia all estero

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 INTESA SANPAOLO VINCENTE, TRA LE BANCHE EUROPEE, NON SOLO NELL ESERCIZIO DI ASSET QUALITY REVIEW E STRESS TEST MA ANCHE NELL

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro.

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro. Torino, 10 maggio 2013 COMUNICATO STAMPA RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL GRUPPO SIASS AL 31 MARZO 2013 PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA D SOCIETÀ INTERAMENTE CONTROLLATA HOLDING PIEMONTE

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

CITY CREDIT CAPITAL (UK) LIMITED Application Form for a Corporate Account Modulo di richiesta di un Conto aziendale

CITY CREDIT CAPITAL (UK) LIMITED Application Form for a Corporate Account Modulo di richiesta di un Conto aziendale CITY CREDIT CAPITAL (UK) LIMITED Application Form for a Corporate Account Modulo di richiesta di un Conto aziendale City Credit Capital (UK) Limited (FCA Reg. 232015) 12th Floor Heron Tower, 110 - Bishopsgate,

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli