Relazione Previsionale e Programmatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione Previsionale e Programmatica"

Transcript

1 Relazione Previsionale e Programmatica per il triennio COMUNE DI QUART MODELLO APPROVATO DALLA GIUNTA REGIONALE - DELIBERAZIONE N 2328 DEL 24/6/22

2 INDICE SEIE 1 CARATTERISTICHE GENERALI DEL TERRRITORIO, DELLA POPOLAZIONE, DELL'ECONOMIA INSEDIATA,DEGLI ELEMENTI ORGANIZZATIVI E DELLE STRUTTURE DELL'ENTE PAG. 2 SEIE 2 RISORSE PAG. 16 SEIE 3 IMPIEGHI SCHEDE DI PROGRAMMA / PROGETTO PAG. 23 SEIE 4 LAVORI PUBBLICI PROGRAMMA DI PREVISIONE TRIENNALE - PIANO OPERATIVO ANNUALE PAG. 47 1

3 SEZIONE 1 CARATTERISTICHE GENERALI DEL TERRITORIO, DELLA POPOLAZIONE, DELL'ECONOMIA INSEDIATA, DEGLI ELEMENTI ORGANIZZATIVI E DELLE STRUTTURE DELL'ENTE Nota di compilazione: - Se non diversamente indicato i Quadri della presente sezione vanno compilati con i dati relativi al momento di formazione del bilancio. 2

4 POPOLAZIONE QUADRO 1.2 Popolazione legale al censimento 1981 Popolazione legale al censimento 1991 Popolazione legale al censimento 21 n n n Popolazione al (penultimo anno precedente) n di cui: In età /2 anni compiuti n. 119 Popolazione residente alla fine del penultimo anno precedente n maschi femmine di cui nuclei familiari comunità / convivenz n n n n. 1 In età 3/5 anni compiuti n. 132 In età 6/1 anni compiuti n. 22 In età 11/13 anni compiuti n. 12 In età 14/29 anni compiuti n. 577 In età 3/64 anni compiuti n In età 65/75 anni compiuti n. 365 In età oltre 75 anni compiuti n. 296 Tasso di natalità 1,16 % Popolazione all' (penultimo anno precedente) n Nati nell'anno n. 36 Deceduti nell'anno n. 33 Tasso di mortalità Ulteriori caratteristiche ed eventuali valutazioni ritenute significative a fini programmatori Popolazione legale al censimento 211: 3872,7 % Saldo naturale n. 3 Immigrati nell'anno Emigrati nell'anno n. 271 n. 229 Saldo migratorio n. 42 4

5 TERRITORIO QUADRO 1.1 Ulteriori caratteristiche ed eventuali valutazioni ritenute significative a fini programmatori Superficie Kmq. 62 Altitudine s.l.m minima del territorio delle località abitate massima del territorio delle località abitate del capoluogo 54 Strade comunali Km 66,12 Strade regionali Km 9,775 Strade statali Km 4,8 3

6 ORGANIZZAZIONE POLITICA ELEMENTI ORGANIZZATIVI ORGANIZZAZIONE INTERNA ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA QUADRO 1.4 Produzione Normativa ¹ Statuto: APPROVATO CON DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 22 DEL 21/6/21, CONSIGLIO COMUNALE N. 42 DEL 5/12/21 E CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 29/12/24, CONSIGLIO COMUNALE N. 22 DEL 23/5/25, CONSIGLIO COMUNALE N.RO 4 DEL 22/2/28 "MODIFICA ALLO STATUTO", N. 24 DEL 11/6/21 MODIFICA ALLO STATUTO. Profili organizzativi della struttura amministrativa LE AREE SONO LE SEGUENTI: AREA AMMINISTRATIVA ELABORAZIONE DATI, AREA CONTABILE ELABORAZIONE DATI, AREA TECNICO-MANUTENTIVA ELABORAZIONE DATI, AREA VIGILANZA, AREA CULTURALE E SCOLASTICA. I RESPONSABILI DEI SERVIZI SONO: SEGRETARIO COMUNALE (AREA AMMINISTRATIVA - TRIBUTI), RESPONSABILE SERVIZIO FINANZIARIO ( AREA CONTABILE), RESPONSABILE SERVIZIO TECNICO (AREA TECNICO-MANUTENTIVA). Personale Regolamenti: Regolamenti: Disciplina Contratti: Giunta comunale 76 del14/1/211; Contabilità: Consiglio Comunale n.ro 71 del modificato con deliberazione della giunta comunale n.ro 9 del 22,1,24 e giunta comunale n.ro 79 del ; Igiene: Consiglio Comunale n. 45 del , Consiglio Comunale n. 24 del ; Distribuzione acqua potabile: Consiglio Comunale n. 52 del ; Esecuzione lavori in economia: Giunta Comunale n.ro 2 del 1/1/26; Discarica inerti: Consiglio Comunale n. 33 del ; Tassa COSAP: Consiglio Comunale n. 12 del , Consiglio Comunale n. 67 del ; Passi carrabili: Consiglio Comunale n. 61 del ; Servizio smaltimento rifiuti solidi urbani: Consiglio Comunale n. 2 del , Consiglio Comunale n. 7 del ; Tassa smaltimento rifiuti: Consiglio comunale n.ro 53 del 29/12/25; GM 21 del 15/12/24 ICI- CC 54 DEL 29/12/25;REGOLAMENTO GENERALE DELLE ENTRATE cc 52 del 29/12/25; Polizia mortuaria: Giunta municipale n. 177 del 1/11/24 e successiva modifica della Giunta Comunale n.ro 171 del 31/5/26, Contributi, sovvenzioni: Consiglio Comunale n. 4 del ; Consiglio Comunale n. 68 del Consiglio: Consiglio comunale n.ro 8 del 13/5/24 Approvazione regolamento interno del Consiglio comunale; Regolamento comunale per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari nonché per l'attribuzione di vantaggi di qualunque genere a persone, enti pubblici e privati, comprese le assosicazioni: Giunta Comunale n.ro 167 del ; Regolamento comunale in materia di erogazione di assegno post-natale, ai sensi dell'art. 13 ( commi 1,2,3 e 4) della Legge regionale 27 maggio 1998, n. 44: Giunta comunale n.ro 43 del ; Regolamento per la notificazione degli atti: Giunta comunale n.ro 3 del 23/2/25; Regolamento gonfalone e stemma: Consiglio comunale n.ro 4 del 18/2/25; Regolamento imposta pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni: Giunta comunale n.ro 24 del 22/12/24; Regolamento per la tenuta dell'albo pretorio del Comune di Quart: Giunta comunale n.ro 3 del 23/2/25. Giunta comunale n. 15 del 7/3/27 Approvazione regolamento comunale generale sull'ordinamento degli uffici e dei servizi. Tributi CC 56 DEL 29/12/25 "REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE" MODIFICATO CON DELIBERA DEL cc 19 DEL 26/5/26, regolamento PER L'APLLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI" CC N.RO 54 DEL 29/12/25 MODIFICATO CON DELIBERA N.RO 19 DEL 26/5/26; REVOCA Categorie / posizioni A B 1 B 2 B 3 C 1 C2 D Dirigenti TOTALE a tempo indeterminato In Servizio a tempo determinato TOTALE Dotazione organica prevista ² (1) Indicare gli estremi dei provvedimenti. (2) Compilare con i dati di previsione del primo anno del bilancio triennale. 6

7 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 DEL 28 APRILE 1998 AVENTE AD OGGETTO: "REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L'ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE: APPROVAZIONE". CC 5 DEL 18/2/212 regolamento COMUBNALE RECANTE DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI NONCHè PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI: APPROVAZIONE; GM 16 DEL 2/3/212 approvazione DEL REGOLAMENTO PER LA GRSTIONE DELL'ALBO PRETORIO ON LINE; GM 22 9/3/212 regolamento PER LA DISTRIBUZIONE DELL'ACQUA POTABILE. APPROVAZIONE MODIFICHE; GM 25 DEL 9/3/212 REGOLAMENTO COMUNALE DI UTILIZZO DEL PARCHEGGIO COMUNALE NON CUSTODITO DENOMINATO PICCOLO TORINO IN LOC. BAS VILLARI: MODICHE ED APPROVAZIONE;CC 11 4/4/212 regolamento INTERNO DEL consiglio COMUNALE: MODIFICHE ED APPROVAZIONE; CC 12 4/4/212 REGOLAMENTO PER L'ATTIUAZIONE DELL'IMPOSTA DI SOGGIORNO. APPROVAZIONE; GM 47 1/6/212 approvazione REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI; GM 48 1/6/212 APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA, CC 38 31/1/212 REGOLAMENTO COMUNALE IMPOSTA MUNICIPLAE PROPRIA: ESAME ED APPROVAZIONE; GM 88 21/12/212 APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L'ESERCZIO DELL'ATTIVITA' DI ACCONCIATORE; GM 89 21/12/212 APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DELLA'TTIVITA' DI ESTETISTA; GM 4 11/1/213 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. ANALISI E APPROVAZIONE, gc 4 11/1/213 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINS DELS ERVIZIO IDRICO INTEGRATIVO: ANALISI E APPROVAZIONE, CC 13 18/3/213 IMPOSTA DI SOGGIORNO: ISTITUZIONE E APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE, GC N. 35 5/4/213 REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA: APPROVAZIONE, GC N /4/213 SERVIZIO INVIO SMS: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO, GC /1/213 REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA: MODIFICHE INTEGRAZIONE E APPROVAZIONE, CC 38 23/1/213 APPROVAIONE DEL REGOLAMENTO TARES, CC 41 DEL 23/1/213 APPROVAZIONE REGOLAMENTO INTERNO CONSIGLIO COMUNALE, CC 48 29/11/213 APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ( IMU). ELEMENTI ORGANIZZATIVI ORGANIZZAZIONE INTERNA QUADRO 1.4 Strumenti urbanistici e programmatori vigenti IL PRGC ATTUALMENTE IN VIGORE (VARIANTE N. 15) E' STATO APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N DEL GLI AMBITI INEDIFICABILI SONO STATI APPROVATI CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N DEL 27/5/22 ( ART. 33,34,35,36,37 DELLA L.R. 11/98). NELL'ANNO 26, CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 44 DEL , SONO STATI REITERATI ALCUNI VINCOLI DEL P.R.G.C. NELL'ANNO 27: DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 34 DEL 18/1/27 "APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE PER I LAVORI DI SISTEMAZIONE A VERDE SVINCOLO OVEST DI ACCESSO A VILLEFRANCHE ANCHE AI SENSI DELL'ART. 31, COMMA 2, DELLA L.R. 11/98, ADOZIONE DI VARIANTE N. 21 AL PRGC VIGENTE APPROVATA DAL CONSIGLIO COMUNALE N. 5 DEL 22/2/28.NELL'ANNO 28: (1) Indicare gli estremi dei provvedimenti. (2) Compilare con i dati di previsione del primo anno del bilancio triennale. 7

8 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 32 DEL 29/1/28 "APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE PER I LAVORI DI ALLARGAMENTO DELLA STRADA E COSTRUZIONE DI UN PIAZZALE IN LOC. ECLOU"- ADOZIONE VARIANTE N.RO 22 AL PRGC VIGENTE - APPROVATA CON D ELIBERAZIONE CC 12 DEL 15/6/29 NELL'ANNO 29 VARIANTE NON SOSTANZIALE N.RO 23 al PRGC approvata con deliberazione comunale n.ro 29 del 29/1/29 ( lavori realizzazione piazzali nel territorio comunale); VARIANTE n.ro 2 non sostanziale al PRGC adottata con deliberazione consiglio comunale n.ro 31 del 29/1/21 (rotonda rotatoria SS 26 incrocio SR 15); CC 2 DEL 4/2/21 APPROVAZIONE VARIANTE NON SOSTANZIALE N. 2 AL PRGC VIGENTE PER I "LAVORI DI REALIZZAZIONE DI ROTATORIA SULLA SS.26 DELLA VALLE D'AOSTA ALL'INNESTO CON LA SR.15 PER BRISSOGNE" AI SENSI DELL'ART.16 DELLA LR 11/98 E SUCC. MODIFICAZIONI; CC 13 DEL 31/3/21 APPROVAZIONE VARIANTE NON SOSTANZIALE N.24 AL PRGC AI SENSI DELL'ART.61 DELLA L.R. 11/1998 RELATIVA ALL'APPROVAZIONE DELLA CLASSIFICAZIONE DEGLI EDIFICI NELLE ZONE A ; CC 33 DEL 23/6/21 APPROVAZIONE DI VARIANTE NON SOSTANZIALE N.25 AL PRGC VIGENTE AI SENSI DELL'ART. 16 DELLA L.R. 11/98, RELATIVA ALLA SOTTOZONA D3A. DELIBERAZIONE CC N. 12 DEL 18/4/211 adozione TESTO PRELIMINARE DELLA VARIANTE SOSTANZIALE DI ADEGUAMENTO AL PRGC; DELIBERAZIONE CC 38 DEL 28/7/211 ADOZIONE TESTO DEFINITVO DELLE VARIANTE SOSTANZIALE DI ADEGUAMENTO AL PRGC, DELIBERAZIONE N. 53 DEL 27/1/211 APPROVAZIONE VARIANTE NON SOSTANZIALE 25/1 RELATIVA ALL'APPOSIZIONE DEI VINCOLI PER LA REALIZZAZIONE DI POSTAZIONI ATTREZZATE CON CONTENITORI SEMINTERRATI PER I RIFIUTI. APPROVAZIONE ADEGUAMENTO AL PTP CC N. 6 DEL 18/2/212, CC 4 4/2/213 APPROVAZIONE VARIANTE NON SOSTANZIALE N. 26/1. ELEMENTI ORGANIZZATIVI ORGANIZZAZIONE INTERNA QUADRO 1.4 Profili organizzativi degli organi politici Eugenio ACHERON vice sindaco URBANISTICA E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE Urbanistica e pianificazione territoriale (centri storici, piani paesaggistici); Edilizia pubblica. Bruno PALLUA - assessore COMMERCIO, SPORT E TURISMO Commercio (fiere e mercati calendario); Protezione civile (rapporti con il distaccamento Vigili del Fuoco Volontari di Quart difesa antincendio); Turismo (artigianato tipico, spettacoli e manifestazioni); Sport e tempo libero (alpinismo, enti e società sportive, contributi, escursionismo, guide e soccorso alpino, scuole e maestri di sci, sport popolari valdostani); Attività culturali (disciplina generale, biblioteche, musei e archivi); Toponomastica; Infrastrutture ricreativo sportive; Servizi cimiteriali. Silvano HERIN - assessore LAVORI PUBBLICI Viabilità; (1) Indicare gli estremi dei provvedimenti. (2) Compilare con i dati di previsione del primo anno del bilancio triennale. 8

9 Viabilità rurale; Espropriazione per pubblica utilità; Acquedotto; Fognature; Difesa del suolo; Illuminazione pubblica; Egidio COURTHOUD - assessore AMBIENTE Ambiente (gestione appalto R.S.U, isole ecologiche, parchi, riserve naturali, foreste e aree verdi); Bonifiche ambientali; Attività estrattive (cave, miniere, e torbiere); Servizio sgombero neve; Manutenzione stabili; Caccia e pesca. Paolo FIORI - assessore ISTRUZIONE E INNOVAZIONE Trasporti e comunicazioni; Istruzione pubblica e strutture scolastiche; Formazione professionale; Diritto allo studio; Energia (fonti alternative, metanodotto, risparmio energetico, utilizzazione delle acque a scopo idroelettrico) Innovazione tecnologica. Roberto GRECO - assessore ASSISTENZA SOCIALE E BILANCIO Assistenza sociale (anziani, invalidi, istituti di patronato, previdenza e assistenza dei lavoratori, emigrati); Assistenza socio-sanitaria (alcolismo, consultori, strutture ospitalità, tossicodipendenza, volontariato); Portatori di handicap (prevenzione); Igiene e sanità pubblica (uso fitofarmaci, lotta contro l AIDS, educazione sanitaria e informazione); Sanità veterinaria; Finanze (Bilancio e contabilità, credito); Asili nido. DI DARE ATTO che il Sindaco manterrà per sé le seguenti competenze: Giovanni BAROCCO - Sindaco AFFARI GENERALI -Elezioni; -Partecipazione (iniziativa popolare e referendum); -Statuto (revisione dello statuto e regolamenti); -Rapporti con RAVA e altri enti; -Organizzazione Comunale (demanio e patrimonio); -Imposte, tributi e tariffe; -Politiche giovanili; ELEMENTI ORGANIZZATIVI ORGANIZZAZIONE INTERNA QUADRO 1.4 (1) Indicare gli estremi dei provvedimenti. (2) Compilare con i dati di previsione del primo anno del bilancio triennale. 9

10 -Zootecnica (apicoltura, riproduzione animali); -Agricoltura (bonifiche, usi civici e consorterie, enologia, opere di miglioramento fondiario e agrario, prodotti tipici e marchio di qualità, uso delle acque a scopo irriguo, cooperazione, biotecnologie, edilizia rurale). ELEMENTI ORGANIZZATIVI ORGANIZZAZIONE INTERNA QUADRO 1.4 Ulteriori caratteristiche ed eventuali valutazioni ritenute significative a fini programmatori (1) Indicare gli estremi dei provvedimenti. (2) Compilare con i dati di previsione del primo anno del bilancio triennale. 1

11 ECONOMIA INSEDIATA QUADRO 1.3 AGRICOLTURA IMPRESE INSEDIATE (UNITA' LOCALI ATTIVE) n. 64 TRASPORTI, MAGAZZINAGGIO E COMUNICAZIONE n. 41 INDUSTRIE ESTRATTIVE n. INTERMEDIAZIONE MONETARIA E FINANZIARIA n. 3 ATTIVITA' MANIFATTURIERE n. 36 di cui artigiane n. 19 SERVIZI ALLE IMPRESE n. 53 PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE ENERGIA E ACQUA n. 13 SERVIZI ALLE PERSONE n. 2 COSTRUZIONI n. 19 di cui artigiane n. 82 COMMERCIO n. 113 Nota di compilazione: - il quadro va compilato con l'ausilio dei dati desunti dal prospetto inviato dal Registro delle imprese della Regione Autonoma Valle d'aosta o struttura equivalente. Ulteriori caratteristiche ed eventuali valutazioni ritenute significative a fini programmatori: di cui artigiane n. 17 STRUTTURE RICETTIVE n. 3 ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE n. 27 5

12 ELEMENTI ORGANIZZATIVI FORME DI COLLABORAZIONE E DI GESTIONE DEI SERVIZI QUADRO 1.5 Comunità Montana (1) FORME DI COLLABORAZIONE Servizio accertamento e riscossione dell'imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni. Servizio raccolta e trasporto rifiuti solidi urbni (Tares). Organizzazione centri diurni e colonia marina estivi. Organizzazione soggiorni marini invernali per anziani. Convenzione per il finanziamento generale della Comunità Montana; Servizio di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. Servizio espletamento delle selezioni e/o concorsi pubblici. Servizio laboratorio analisi acque potabili. Elaborazione paghe dipendenti. Servizio telesoccorso. Servizio asilo nido. Sportello unico delle attività produttive; Convenzione per microcomunità e assistenza domiciliare. Convenzione manutenzione percorso ciclopedonale lungo la fascia fluviale della dora Baltea. Servizio coordinamento dell'informazione.. Conseil de la plaine d'aoste (2) Convenzione con il Comune di Aosta "anziani per l'autogestione". Associazioni dei Comuni (3) Consorzi (3) 11

13 ELEMENTI ORGANIZZATIVI FORME DI COLLABORAZIONE E DI GESTIONE DEI SERVIZI QUADRO 1.5 Convenzioni (3) TRA COMUNE DI QUART E L' AMMINISTRAZIONE REGIONALE PER ISTITUZIONE UFFICIO DIFENSORE CIVICO. TRA IL COMUNE DI QUART E COMUNE DI BRISSOGNE PER IL FUNZIONAMENTO E LA GESTIONE DELLA STRUTTURA RELATIVA AL CAMPO SPORTIVO DEL COMUNE DI QUART UBICATA IN LOCALITA' LES ILES DEL COMUNE DI BRISSOGNE. TRA IL COMUNE DI QUART E I COMUNI DI SAINT-CHRISTOPHE E DI BRISSOGNE PER IL FUNZIONAMENTO E LA GESTIONE DELLA STRUTTURA SCOLASTICA DENOMINATA SCUOLA MEDIA DEL VILLAIR COMPRESA LA PALESTRA LIMITATAMENTE ALL'ORARIO DI UTILIZZO SCOLASTICO E LE AREE VERDI DI PERTINENZA. TRA IL COMUNE DI QUART, BRISSOGNE E LA CONSORTERIA DI VILLEFRANCHE PER LA GESTIONE DI UN'AREA ATTREZZATA RICREATIVA E SPORTIVA IN LOC. LES ILES. TRA IL COMUNE DI QUART E IL SUB-ATO MONTE EMILIUS - PIANA D'AOSTA CC 62 DEL 29/11/21. CONVENZIONE CON IL COMUNE DI POLLEIN PER 3 MESI ASILO NIDO. CONVENZIONE COMUNI DI POLLEIN SAINT CHRISTOPHE GESTIONE ASILO NIDO POLLEIN. CONVENZIONE COMUNI DI QUART, BRISSOGNE, S.CHRISTOPHE E POLLEIN PER LO SVOLGIMENTO IN FORMA ASSOCIATA DI FUNZIONI COMUNALI. Accordi di programma (3) Altre collaborazioni nell'ambito del diritto privato (3) Concessione a terzi (4) FORME DI GESTIONE Concessione area sportiva Les Iles alla società Ludus srl in collaborazione con il Comune di Brissogne e la consorteria di Villefranche. 12

14 ELEMENTI ORGANIZZATIVI FORME DI COLLABORAZIONE E DI GESTIONE DEI SERVIZI QUADRO 1.5 Aziende speciali (4) Istituzioni (4) Società di capitali (4) IN.VA SOCIETA' PER AZIONI ACQUISTO QUOTE SOCIETARIE Altro (4) Note: (1) Indicare denominazione e funzioni esercitate. (2) Precisare le attività più rilevanti svolte per il Comune (3) Indicare denominazione, finalità e soggetti coinvolti. (4) Indicare denominazione, finalità e soggetti coinvolti. 13

15 Municipio mq. 48 Sedi distaccate n. mq. Asili nido n. capienza massima (posti) n. Scuole materne n. 2 capienza massima (posti) n. 115 Scuole elementari n. 1 capienza massima (posti) n. 32 Scuole medie n. 1 capienza massima (posti) n. 179 Altre scuole n. capienza massima (posti) n. Mense n. 1 capienza massima (posti) n. 125 Biblioteche n. 1 mq. 255 Musei n. mq. Strutture culturali-ricreative AUDITORIUM SCUOLE MEDIE mq. 3 mq. mq. Impianti sportivi: Palestre n. 1 mq. 312 Piscine coperte n. Piscine scoperte n. Campi sportivi n. 1 Altri impianti coperti: mq. mq. mq. 9. mq. mq. mq. STRUTTURE QUADRO 1.6 Altri impianti all'aperto: Aree verdi e attrezzate n. 3 mq. 25.5, mq. mq. mq. Strutture residenziali per anziani n. posti n. Altre strutture socio-sanitarie: CENTRO ANZIANI Farmacie Servizio idrico integrato: Rete acquedotto Rete fognaria Bianca Nera Mista n. n. 1 Km., Km., Km. 31,75 posti n. 2 posti n. n. Km. 82,17 Km. 31,75 Impianti di depurazione n. 3 Rete gas Km. Iluminazione pubblica punti luce n. 597 Strade di competenza comunale Km. 66 Parcheggi n. 56 mq Mercati n. posti Cimiteri n. 2 posti disponibili n (SEGUE) 14

16 Raccolta rifiuti solidi urbani: STRUTTURE Contenitori lt. 33 n. 8 Contenitori lt. 66 n. 185 QUADRO 1.6 Ulteriori caratteristiche ed eventuali valutazioni ritenute significative a fini programmatori: PLASTICA n. 3 Contenitori lt. 1 n. 12 Raccolta rifiuti differenziata: Campane per lt./mc n. VETRO 2 28 CARTONE 2 14 Cassonetti per lt./mc n. CARTONE 1 75 Contenitori per lt./mc n. ERBA 1. 4 VETRO + LATTINE CARTA Altri: n. PILE 2 Discariche: MATERIALI INERTI n. 1 15

17 SEZIONE 2 RISORSE Nota di compilazione: - Gli importi in euro inseriti nei riquadri della presente sezione vanno troncati all'euro. 16

18 A) Risorse da destinare a spese correnti ed ammortamenti mutui Entrate tributarie QUADRO RIEPILOGATIVO DELLE RISORSE DISPONIBILI QUADRO 2.1 Accertamenti Previsioni Previsioni triennio esercizio in Anno 21 Anno 211 Anno 212 Anno 214 Anno 215 Anno 216 corso Entrate derivanti da contributi e trasferimenti dalla Regione di cui con vincolo di destinazione da altri Comuni da altri Entrate extratributarie Avanzo di amministrazione Quota proventi derivanti da concessioni edilizie TOTALE A B) Risorse da destinare agli investimenti Entrate derivanti da alienazioni Trasferimenti di capitali dalla Regione con vincolo settoriale di destinazione dalle Comunità Montane da altri Comuni da altri Avanzo di amministrazione Ricorso al credito Avanzo di parte corrente TOTALE B TOTALE A+B (al netto dell'avanzo di parte corrente punto 2.5)

19 QUADRO RIEPILOGATIVO DELLE RISORSE DISPONIBILI QUADRO 2.1 Annotazioni: Il totale A+B anni 214/215/216 non corrispondono in quanto nel quadro A sono state inserite le somme relative alle concessioni edilizie utilizzate in parte corrente. Tali voci sono già presenti in quanto la procedura prende in automatico anche il quadro B i trasferimenti di capitale da altri enti. Il totale B non corrisponde al totale del quadro 3,6 in quanto comprende anche la quota degli oneri che finanziano la parte corrente. 18

20 ANALISI DELLE RISORSE PIU' SIGNIFICATIVE DI PARTE CORRENTE QUADRO 2.2 Entrate tributarie maggiormente Accertamenti Previsioni Previsioni triennio significative Anno 21 Anno 211 esercizio Anno 212 Anno 214 Anno 215 Anno 216 in corso I.C.I. SOSTITUITA DALL'IMP VALUTAZIONI SUL GETTITO DESCRIZIONE DEGLI ELEMENTI ESSENZIALI AZIONI POSTE IN ESSERE PER L'ACCERTAMENTO E LA RISCOSSIONE INDIVIDUAZIONE DI RESPONSABILI 19

21 ANALISI DELLE RISORSE PIU' SIGNIFICATIVE DI PARTE CORRENTE QUADRO 2.2 Entrate tributarie maggiormente significative Accertamenti Previsioni Previsioni triennio esercizio Anno 21 Anno 211 Anno 212 Anno 214 Anno 215 Anno 216 in corso IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA VALUTAZIONI SUL GETTITO Il gettito previsto per il 214 deriva dalle stime effettuate dall'ufficio in base a quanto previsto dalla normativa in vigore dedotti i conteggi relativi ai fabbricati produttivi di categoria D che vengono versati direttamente allo stato dai cittadini. La quota di 832., è stata accantonata sul CDC 24 in attesa di indicazioni precise da parte dello Stato. E' stata inoltre prevista la quota di trasferimento per il minor introito in seguito all'abolizione dell'imu prima casa per euro 352.,, DESCRIZIONE DEGLI ELEMENTI ESSENZIALI Aliquota prima casa 4 per mille, altri immobili 7,6 per mille. Riduzioni ai sensi di legge es. 5% inagibilità/inabitabilità, storici. Aliquota 4 x mille, aire e ricoverati in strutture la cui abitazione viene assimilata ad abitazione principale. Esenzioni: immobili strumentali ad attività agricole, aree fabbricabili di coltivatori diretti/imprenditori agricoli. AZIONI POSTE IN ESSERE PER L'ACCERTAMENTO E LA RISCOSSIO Riscossione diretta - controlli con la base dati catastale - Inserimento atti notarili/successioni - dichiarazioni Imp - Incroci con la base dati Tares. INDIVIDUAZIONE DI RESPONSABILI IL SEGRETARIO COMUNALE - RESPONSABILE DEL SERVIZIO TRIBUTI 2

22 ANALISI DELLE RISORSE PIU' SIGNIFICATIVE DI PARTE CORRENTE QUADRO 2.2 Entrate extratributarie maggiormente significative Accertamenti Previsioni Previsioni triennio esercizio Anno 21 Anno 211 Anno 212 Anno 214 Anno 215 Anno 216 in corso PROVENTI MENSA SCOLASTICA VALUTAZIONI SUL GETTITO I proventi relativi al servizio mensa scolastica derivano dalla compartecipazione degli utenti al pagamento del servizio mensa scolastica oltre alla quota che la Regione ci rimborsa per i pasti consumati dalle insegnanti della scuola dell'infanzia. DESCRIZIONE DEGLI ELEMENTI ESSENZIALI Il costo di un pasto è di 3,8 oltre al versamento di una quota annuale di iscrizione a fondo perso di 5,. Eventuali riduzioni e esenzioni vengono concesse dalla Giunta Comunale con deliberazione, a seguito di motivata relazione dei servizi sociali. Per le attività pomeridiane della scuola primaria di secondo grado la quota di iscrizione è di 2,, AZIONI POSTE IN ESSERE PER L'ACCERTAMENTO E LA RISCOSSIONE Per il momento nessun accertamento in quanto gli utenti usufruiscono del servizio solo dopo aver provveduto a caricare la Carte Vallée presso la Tesoreria Comunale presso gli uffici comunali e la Biblioteca oltre agli sportelli ATM di Intesa S. Paolo. INDIVIDUAZIONE DI RESPONSABILI RESPONSABILE AREA CONTABILE. 21

23 ANALISI DELLE RISORSE PIU' SIGNIFICATIVE DI PARTE CORRENTE QUADRO 2.2 Entrate extratributarie maggiormente significative Accertamenti Previsioni Previsioni triennio esercizio Anno 21 Anno 211 Anno 212 Anno 214 Anno 215 Anno 216 in corso PROVENTI SERVIZIO IDRICO VALUTAZIONI SUL GETTITO I proventi dell'acquedotto derivano dal consumo di acqua di ogni unità abitativa. Le letture dei contatori vengono effettuate annualmente da una ditta appaltatrice che effettua anche la manutenzione dell'acquedotto. DESCRIZIONE DEGLI ELEMENTI ESSENZIALI Tariffe in vigore dal 1/1/26 e aggiornate con deliberazione della Giunta Comunale n. 191 del come da indicazione della deliberazione n del della Giunta regionale l così distinte: DOMESTICA: I FASCIA,45, II FASCIA,55, III FASCIA,65, IV FASCIA,85 AGRICOLA I FASCIA,3, II FASCIA,55 III FASCIA,85 AGRICOLA SENZA SCARICO I FASCIA,3, II FASCIA,55, III FASCIA,85 ARTIGIANALE-INDUSTRIALE: I FASCIA,65, II FASCIA,75, II FASCIA,85, IV FASCIA 1,35, ARTIGIANALE SENZA SCARICO I FASCIA,65, II FASCIA,75, III FASCIA,85, IV FASCIA 1,35. DEPURAZIONE,44/mc,,4 PER IL SERVIZIO FOGNATURA,,1 PER IL SERVIZIO ACQUEDOTTO QUOTA FISSA 14,5; FOGNATURA,1/mc, oltre alla componente tariffaria per la perequazione dei costi relativi al servizio acquedotto e fognature pari ad /mc,5. AZIONI POSTE IN ESSERE PER L'ACCERTAMENTO E LA RISCOSSIONE L'accertamento e la riscossione vengono effettuate tramite elenco dei soggetti passivi predisposto e gestito direttamente dal Comune. INDIVIDUAZIONE DI RESPONSABILI SEGRETARIO COMUNALE 22

24 SEZIONE 3 IMPIEGHI SCHEDE DI PROGRAMMA / PROGETTO Nota di compilazione: 1) qualora l ente abbia previsto solo i programmi, i quadri 3.2, 3.3, 3.4, 3.5 e 3.6 dovranno essere, ovviamente, compilati solo per programmi; 2) qualora l ente abbia previsto sia programmi che progetti: - i quadri 3.2, 3.3 e 3.6 dovranno essere compilati sia per programmi, sia per progetti; - i quadri 3.4 e 3.5 dovranno essere compilati in dettaglio solo per programmi o solo per progetti (con riferimento comunque al programma collegato); 3) gli importi in euro inseriti nei quadri della presente sezione vanno troncati all euro. 23

25 RIPRESA ED AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA DI GOVERNO QUADRO RESPONSABILE: sindaco e giunta ASPETTI DEL PROGRAMMA DI GOVERNO CHE SI INTENDONO REALIZZARE NELL AMBITO DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA ll programma di Governo di questa Giunta comunale riflette gli indirizzi programmatici che hanno portato alla formazione della lista "Pour Quart-Rinnovarsi nella continuità". In questi anni anche il comune di Quart, come l insieme della Valle d Aosta, si sta confrontando con un periodo economico di crisi. Gli indirizzi che questa maggioranza ha elaborato per i prossimi anni sono compatibili con il programma di legislatura, la loro attuazione è condizionata dalle risorse che avremo a disposizione e sarà attuato rispettando le competenze comunali. AMBIENTE ed ENERGIA Continueremo a sviluppare ed incentivare la raccolta differenziata e degli ingombranti sviluppando l utilizzo delle isole ecologiche decentrate sul territorio; valorizzeremo il decoro del Comune (accoglienza), perseguendo la tutela degli edifici pubblici, dei monumenti e la cura del verde pubblico. AGRICOLTURA e TERRITORIO Nel bilancio pluriennale sono state previste delle risorse per l individuazione di zone per la raccolta centralizzata delle deiezioni animali e loro valorizzazione energetica, garantendone comunque l utilizzo per la concimazione dei fondi; Si continuerà nelle opere di verifica dell utilizzo dei fondi e degli alpeggi comunali ed particolare attenzione sarà dedicata ai lavori di completamento della realizzazione dei lavori dell alpeggio di Brigny i cui lavori sono inziati il 22/8/211. Si seguiranno con attenzione gli interventi di riqualificazione dell area Les Iles.Appalto dei lavori che interessano la riqualificazione del Ru Prévot, finanziato cn risorse proprie ed Europee. LAVORI PUBBLICI Completamento dei lavori per l'allargamento e la realizzazione del parcheggio al servizio del villaggio Eclou. Terminare le procedure d appalto delle rotonde sulla SS 26 in località Villefranche. Proseguire nellrealizzazione del progetto FOSPI già avviato per la costruzione dei parcheggi al servizio di alcuni villaggi: Villair/Parrocchia, Ramoise, la Balma, Eclerod e la Montagne; SCUOLA Continuare i contatti con le Amministrazioni comunali di Saint-Christophe e Brissogne per potenziare le strutture delle scuole medie; potenziare e rendere più efficienti i servizi complementari, già erogati dal Comune, quali ad esempio il trasporto degli alunni e la qualità delle mense scolastiche; CULTURA E TURISMO La nostra attenzione sarà rivolta in particolare a: in collaborazione con l Amministrazione Regionale, giungere ad una apertura parziale del Castello, affinché diventi fonte di sviluppo economico-turistico; Sostenere i progetti di sviluppo delle associazioni culturali e musicali; Valorizzare manifestazioni locali di promozione dei prodotti tipici e del territorio (Quart formage festival e Quart a pià); FAMIGLIA E POLITICHE SOCIALI Avviare le procedure per istituire una farmacia nel comune di Quart; Intensificare la collaborazione con la Comunità Montana Mont Emilius e con il consorzio per la gestione dell asilo nido intercomunale a Saint-Christophe sia per l assistenza agli anziani ed ai minori. SPORT E TEMPO LIBERO Continuerà il supporto finanziario, logistico e organizzativo alle associazioni operanti sul territorio del Comune al fine di recepire le diverse esigenze hobbistiche e sportive e poter quindi assicurare un ricca offerta di iniziative ai nostri cittadini per il loro tempo libero. PROGETTI INNOVATIVI E SVILUPPO ECONOMICO Proseguire nella gestione della rete ADSL su tutto il territorio comunale sia al servizio dei cittadini che alle imprese; Concorrere alla realizzazione sul territorio comunale del progetto Broad Business, che prevede l informatizzazione con la posa di fibra ottica fino al municipio, alle due centrali di telecomunicazione e la posa di access point (banda superiore 3 mega) per coprire sia l area del municipio che l area biblioteca del Villair di Quart. Attivare, con il concorso della Borgata di Villefranche, un progetto di riqualificazione urbana e viabile dell intero borgo attraverso i finanziamenti regionali sulla riqualificazione dei borghi; Monitorare il progetto concorso relativo alla zona commerciale ASPETTI DEL PROGRAMMA DI GOVERNO ANNULLATI, RINVIATI O MODIFICATI E RELATIVE SPIEGAZIONI Non sono stati annullati, rinviati o modificati aspetti del programma di governo. 24

26 RIPRESA ED AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA DI GOVERNO QUADRO NUOVI ELEMENTI DEL PROGRAMMA DI GOVERNO CHE SI PROPONGONO E RELATIVE MOTIVAZIONI 25

27 SOMMARIO PROGRAMMI E PROGETTI QUADRO 3.2 PROGRAMMA PROGETTO N. Denominazione N. Denominazione 1 PRGA 1 AMMINISTRAZIONE GENERALE, GESTIONE E CONTROLLO 1 PRGI ORGANI ISTITUZIONALI 2 PRGI 2 SEGRETERIA, PERSONALE E CONTABILITA' 3 PRGI 3 SERVIZI DEMOGRAFICI E COMMERCIO 4 PRGI 4 SERVIZIO VIGILANZA 5 PRGI 5 SERVIZIO TECNICO E MANUTENTIVO 6 PRGI 6 GESTIONE DEL PATRIMONIO 7 PRGI 7 GESTIONE PARCO AUTOMEZZI DI USO NON SPECIFICO 2 PRGA 2 ISTRUZIONE, CULTURA E SPORT 8 PRGI 8 ISTRUZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E ASSISTENZA SCOLASTICA 9 PRGI 9 INTERVENTI NEL CAMPO DELLA CULTURA 1 PRGI 1 INTERVENTI NEL CAMPO DELLO SPORT 3 PRGA 3 VIABILITA', TERRITORIO ED AMBIENTE 11 PRGI 11 VIABILITA' E AREE VERDI 12 PRGI 12 SERVIZIO IDRICO INTEGRATO 26

28 SOMMARIO PROGRAMMI E PROGETTI QUADRO 3.2 PROGRAMMA PROGETTO N. Denominazione N. Denominazione 13 PRGI 13 GESTIONE DEI RIFIUTI 14 PRGI 14 GESTIONE DEL TERRITORIO 4 PRGA 4 INTERVENTI NEL CAMPO SOCIALE ED ECONOMICO 15 PRGI 15 INTERVENTI NEL CAMPO DEL SOCIALE 16 PRGI 16 INTERVENTI NEL CAMPO ECONOMICO 5 PRGA 5 INVESTIMENTI 17 PRGI 17 TRASFERIMENTI VARI 18 PRGI 18 ACQUISTO BENI MOBILI DUREVOLI 19 PRGI 19 ACQUISIZIONI IMMOBILIARI 2 PRGI 2 COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI IMMOBILIARI 21 PRGI 21 MANUTENZIONI STRAORDINARIE 6 PRGA 6 RIMBORSO DI PRESTITI 22 PRGI 22 RIMBORSO DI PRESTITI 7 PRGA 7 GESTIONE ASSOCIATA 23 PRGI 23 GESTIONE ASSOCIATA 27

29 QUADRO GENERALE DEGLI IMPIEGHI QUADRO 3.3 PROGRAMMA PROGETTO Anno 214 Anno 215 Anno 216 N. Denominazione N. Denominazione Spesa Totale Incidenza % sulle spese complessive Spesa Totale Incidenza % sulle spese complessive Spesa Totale Incidenza % sulle spese complessive 1 PRGA 1 AMMINISTRAZIONE GENERALE, GESTIONE E CONTROLLO 1 PRGI ORGANI ISTITUZIONALI ,63% ,9% ,82% 2 PRGI 2 SEGRETERIA, PERSONALE E CONTABILITA' 3 PRGI 3 SERVIZI DEMOGRAFICI E COMMERCIO ,46% ,5% ,36% ,97% ,19% ,14% 4 PRGI 4 SERVIZIO VIGILANZA ,16% ,42% ,36% 5 PRGI 5 SERVIZIO TECNICO E MANUTENTIVO ,9% ,86% ,78% 6 PRGI 6 GESTIONE DEL PATRIMONIO ,89% ,15% ,% 7 PRGI 7 GESTIONE PARCO AUTOMEZZI DI USO NON SPECIFI 2.65,4% 4.15,8% 4.15,7% Totale programma ,25% ,64% ,54% 2 PRGA 2 ISTRUZIONE, CULTURA E SPORT 8 PRGI 8 ISTRUZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E ASSISTENZ ,92% ,35% ,21% 28

30 QUADRO GENERALE DEGLI IMPIEGHI QUADRO PRGI 9 INTERVENTI NEL CAMPO DELLA CULTURA 1 PRGI 1 INTERVENTI NEL CAMPO DELLO SPORT ,8% ,38% ,26% ,91% ,1% ,6% Totale programma ,91% ,84% ,53% 3 PRGA 3 VIABILITA', TERRITORIO ED AMBIENTE 11 PRGI 11 VIABILITA' E AREE VERDI ,69% ,91% ,62% 12 PRGI 12 SERVIZIO IDRICO INTEGRATO ,19% ,52% ,31% 13 PRGI 13 GESTIONE DEI RIFIUTI ,54% ,7% ,91% 14 PRGI 14 GESTIONE DEL TERRITORIO 5.5,9% 6.,11% 6.,11% Totale programma ,5% ,61% ,95% 4 PRGA 4 INTERVENTI NEL CAMPO SOCIALE ED ECONOMICO 15 PRGI 15 INTERVENTI NEL CAMPO DEL SOCIALE 16 PRGI 16 INTERVENTI NEL CAMPO ECONOMICO ,92% ,51% ,33% 28.4,47% 29.6,54% 34.6,62% Totale programma ,4% ,5% ,95% 29

31 QUADRO GENERALE DEGLI IMPIEGHI QUADRO PRGA 5 INVESTIMENTI 17 PRGI 17 TRASFERIMENTI VARI 19.5,32% 12.,22% 14.,25% 18 PRGI 18 ACQUISTO BENI MOBILI DUREVOLI 5.,8% 4.,7% 6.,11% 19 PRGI 19 ACQUISIZIONI IMMOBILIARI,%,%,% 2 PRGI 2 COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI IMMOBILIARI ,12% ,8% ,17% 21 PRGI 21 MANUTENZIONI STRAORDINARIE 75. 1,25% 7. 1,28% 7. 1,24% Totale programma ,78% 2. 3,66% ,77% 6 PRGA 6 RIMBORSO DI PRESTITI 22 PRGI 22 RIMBORSO DI PRESTITI ,75% ,56% ,69% Totale programma ,75% ,56% ,69% 7 PRGA 7 GESTIONE ASSOCIATA 23 PRGI 23 GESTIONE ASSOCIATA ,42% ,65% ,58% Totale programma ,42% ,65% ,58% 3

32 QUADRO GENERALE DEGLI IMPIEGHI QUADRO 3.3 TOTALE GENERALE , , , 31

33 PROGRAMMA N. DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO DENOMINAZIONE: PRGA 1 AMMINISTRAZIONE GENERALE, GESTIONE E CONTROLLO RESPONSABILI PER LA DIREZIONE POLITICA E IL CONTROLLO: SINDACO BAROCCO GIOVANNI BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE NEL PROGRAMMA / PROGETTO IL PROGRAMMA COMPRENDE TUTTI GLI INTERVENTI NECESSARI AL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI: SINDACO, GIUNTA, CONSIGLIO COMUNALE, COMMISSIONI E CONSULTE AI SENSI DELLA L.R. 54/98 E DELLO STATUTO OLTRE AGLI INTERVENTI NECESSARI PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI. SU QUESTO PROGRAMMA GRAVANO TUTTE LE SPESE NECESSARIE AL FUNZIONAMENTO DELLA STRUTTURA COMUNALE ( SEGRETERIA, PERSONALE E CONTABILITA', SERVIZI DEMOGRAFICI E COMMERCIO, SERVIZIO VIGILANZA, SERVIZIO TECNICO E MANUTENTIVO, GESTIONE DEL PATRIMONIO E PARCO AUTOMEZZI) BISOGNI E RISORSE: ANALISI TECNICO/POLITICA DELLA DOMANDA E RICHIAMO DELLE OPPORTUNITÀ RESESI DISPONIBILI OBIETTIVI DA CONSEGUIRE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA / PROGETTO E EVENTUALE INDIVIDUAZIONE DI SCADENZE DA RISPETTARE ILLUSTRAZIONE DELLE PRINCIPALI RISORSE DA IMPIEGARE PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI 1 DIRIGENTE SEGRETARIO, 2 DIPENDENTI DI CATEGORIA D (DI CUI 1 AL 7% IN CONVENZIONE), 14 DIPENDENTI DI CATEGORIA C2 A TEMPO PIENO, 1,9 DIPENDENTE DI CATEGORIA C1 1 AUTO PANDA, 1 TERIOS, 1 LAND ROVER, UN MISURATORE DI VELOCITA', 26 PC CON RELATIVI VIDEO, 2 SCANNER, 2 MACCHINE FOTOGRAFICHE DIGITALI, 3 FOTOCOPIATORI, 1 FAX CONDIVISO TRA TUTTI I SERVIZI, 19 TELEFONINI SPESA PREVISTA PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Titoli di spesa Anno Spesa nel triennio 214 Anno 215 Anno 216 Spese correnti TOTALE

34 PROGRAMMA N. DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO DENOMINAZIONE: PRGA 2 ISTRUZIONE, CULTURA E SPORT RESPONSABILI PER LA DIREZIONE POLITICA E IL CONTROLLO: SINDACO - BAROCCO GIOVANNI BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE NEL PROGRAMMA / PROGETTO IL PROGRAMMA PREVEDE LE SPESE PER IL FUNZIONAMENTO DI TUTTI I PLESSI SCOLASTICI (RISCALDAMENTO, PULIZIA LOCALI, ENERGIA ELETTRICA, TELEFONO E SERVIZI TELEMATICI). FANNO PARTE DI QUESTO PROGRAMMA, PER FAVORIRE IL DIRITTO ALLO STUDIO, LE SPESE PER I TRASPORTI SCOLASTICI E L'ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO MENSA, SERVIZIO APPALTATO AD UNA DITTA ESTERNA. SONO INOLTRE ASSEGNATI A QUESTO PROGRAMMA GLI INTERVENTI IN CAMPO CULTURALE, LA GESTIONE DELLA BIBLIOTECA E DELLE MANIFESTAZIONI CULTURALI CORRELATE DA ESSA ORGANIZZATE. SONO INOLTRE IMPUTATE LE SPESE DI GESTIONE DEL CAMPO SPORTIVO BISOGNI E RISORSE: ANALISI TECNICO/POLITICA DELLA DOMANDA E RICHIAMO DELLE OPPORTUNITÀ RESESI DISPONIBILI OBIETTIVI DA CONSEGUIRE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA / PROGETTO E EVENTUALE INDIVIDUAZIONE DI SCADENZE DA RISPETTARE ILLUSTRAZIONE DELLE PRINCIPALI RISORSE DA IMPIEGARE PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI 1 DIPENDENTE DI CATEGORIA C2,,55 DIPEDENTE DI CATEGORIA A, VARIE ATTREZZATURE NELLE SCUOLE, BIBLIOTECA E MENSA SCOLASTICA, 3 PC BIBLIOTECA, 1 FOTOCOPIATORE, UN POS PER IL CARICAMENTO PASTI MENSA SCOLASTICA SPESA PREVISTA PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Titoli di spesa Anno Spesa nel triennio 214 Anno 215 Anno 216 Spese correnti TOTALE

35 PROGRAMMA N. DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO DENOMINAZIONE: PRGA 3 VIABILITA', TERRITORIO ED AMBIENTE RESPONSABILI PER LA DIREZIONE POLITICA E IL CONTROLLO: SINDACO - BAROCCO GIOVANNI BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE NEL PROGRAMMA / PROGETTO LE FUNZIONI ATTUATE DA QUESTO PROGRAMMA SONO LA GESTIONE DELLA VIABILITA', DELLE AREE VERDI, SERVIZIO IDRICO INTEGRATO, GESTIONE RIFIUTI, GESTIONE DEL TERRITORIO BISOGNI E RISORSE: ANALISI TECNICO/POLITICA DELLA DOMANDA E RICHIAMO DELLE OPPORTUNITÀ RESESI DISPONIBILI OBIETTIVI DA CONSEGUIRE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA / PROGETTO E EVENTUALE INDIVIDUAZIONE DI SCADENZE DA RISPETTARE ILLUSTRAZIONE DELLE PRINCIPALI RISORSE DA IMPIEGARE PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI RISORSE UMANE: 2 CANTONIERI E 1 C2 A COORDINAMENTO DELL'ATTIVITA' DEL SERVIZIO. 1 PORTER, 1 AUTOCARRO, VARIE ATTREZZATURE IN DOTAZIONE AI CANTONIERI PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE SPESA PREVISTA PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Titoli di spesa Anno Spesa nel triennio 214 Anno 215 Anno 216 Spese correnti TOTALE

36 DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.4 PROGRAMMA N. 4 DENOMINAZIONE: PRGA 4 INTERVENTI NEL CAMPO SOCIALE ED ECONOMICO RESPONSABILI PER LA DIREZIONE POLITICA E IL CONTROLLO: SINDACO - BAROCCO GIOVANNI BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE NEL PROGRAMMA / PROGETTO Interventi nel campo sociale a favore degli anziani, dei bisognosi e delle nuove generazioni. Gestione pratiche di emergenza abitativa BISOGNI E RISORSE: ANALISI TECNICO/POLITICA DELLA DOMANDA E RICHIAMO DELLE OPPORTUNITÀ RESESI DISPONIBILI OBIETTIVI DA CONSEGUIRE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA / PROGETTO E EVENTUALE INDIVIDUAZIONE DI SCADENZE DA RISPETTARE ILLUSTRAZIONE DELLE PRINCIPALI RISORSE DA IMPIEGARE PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Nessuna risorsa umana specifica : l'attività è coordinata dall'ufficio contabilità. Varie attrezzature al centro anziani SPESA PREVISTA PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Titoli di spesa Anno Spesa nel triennio 214 Anno 215 Anno 216 Spese correnti TOTALE

37 DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.4 PROGRAMMA N. 5 DENOMINAZIONE: PRGA 5 INVESTIMENTI RESPONSABILI PER LA DIREZIONE POLITICA E IL CONTROLLO: SINDACO - BAROCCO GIOVANNI BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE NEL PROGRAMMA / PROGETTO INVESTIMENTI FINANZIARI, ACQUISTO DI BENI MOBILI DUREVOLI, ACQUISIZIONI, RISTRUTTURAZIONI, MANUTENZIONI STRAORDINARIE, REALIZZAZIONE OPERE PUBBLICHE ED INTERVENTI DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE BISOGNI E RISORSE: ANALISI TECNICO/POLITICA DELLA DOMANDA E RICHIAMO DELLE OPPORTUNITÀ RESESI DISPONIBILI OBIETTIVI DA CONSEGUIRE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA / PROGETTO E EVENTUALE INDIVIDUAZIONE DI SCADENZE DA RISPETTARE LA REALIZZAZIONE DEGLI INVESTIMENTI PREVISTI NEL PROGRAMMA ILLUSTRAZIONE DELLE PRINCIPALI RISORSE DA IMPIEGARE PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI PERSONALE DIPENDENTE E PROFESSIONISTI ESTERNI SPESA PREVISTA PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Titoli di spesa Anno Spesa nel triennio 214 Anno 215 Anno 216 Spese in conto capitale TOTALE

38 DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.4 PROGRAMMA N. 6 DENOMINAZIONE: PRGA 6 RIMBORSO DI PRESTITI RESPONSABILI PER LA DIREZIONE POLITICA E IL CONTROLLO: SINDACO - BAROCCO GIOVANNI BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE NEL PROGRAMMA / PROGETTO Fanno parte di questo programma tutte le spese per il rimborso delle quote capitale per mutui contratti dall'ente nei diversi esercizi BISOGNI E RISORSE: ANALISI TECNICO/POLITICA DELLA DOMANDA E RICHIAMO DELLE OPPORTUNITÀ RESESI DISPONIBILI OBIETTIVI DA CONSEGUIRE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA / PROGETTO E EVENTUALE INDIVIDUAZIONE DI SCADENZE DA RISPETTARE Rispettare il pagamento dei mutui alla loro scadenza ILLUSTRAZIONE DELLE PRINCIPALI RISORSE DA IMPIEGARE PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Il programma si avvale del responsabile dell'ufficio contabilità per la gestione del rimborso della quota capitale dei rispettivi mutui mentre non vi è da segnalare nessuna attrezzatura in dotazione SPESA PREVISTA PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Titoli di spesa Anno Spesa nel triennio 214 Anno 215 Anno 216 Spese per rimborso di prestiti TOTALE

39 PROGRAMMA N. DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO DENOMINAZIONE: PRGA 7 GESTIONE ASSOCIATA RESPONSABILI PER LA DIREZIONE POLITICA E IL CONTROLLO: SINDACO - BAROCCO GIOVANNI BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE NEL PROGRAMMA / PROGETTO Le funzioni attuate da questo programma sono legati ai trasferimenti alla Comunità Montana per il funzionamento generale della Comunità e per il pagamento dei riparti spese dei servizi delegati alla comunità stessa BISOGNI E RISORSE: ANALISI TECNICO/POLITICA DELLA DOMANDA E RICHIAMO DELLE OPPORTUNITÀ RESESI DISPONIBILI OBIETTIVI DA CONSEGUIRE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA / PROGETTO E EVENTUALE INDIVIDUAZIONE DI SCADENZE DA RISPETTARE ILLUSTRAZIONE DELLE PRINCIPALI RISORSE DA IMPIEGARE PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Personale addetto dell' ufficio contabilità SPESA PREVISTA PER REALIZZARE LE ATTIVITÀ E GLI OBIETTIVI SOPRADESCRITTI Titoli di spesa Anno Spesa nel triennio 214 Anno 215 Anno 216 Spese correnti TOTALE

40 RISORSE CORRENTI E IN CONTO CAPITALE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.5 PROGRAMMA N. 1 DENOMINAZIONE PRGA 1 AMMINISTRAZIONE GENERALE, GESTIONE E CONTROLLO Descrizione Risorse con vincolo di destinazione Per spese correnti Anno 214 Anno 215 Anno 216 Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Trasferimento stato per servizi indispensabili Proventi dei servizi Diritti segreteria Diritti rilascio carte d'identità Dirtti atti edilizi Proventi infrazioni stradali Proventi infrazione regolamenti

41 RISORSE CORRENTI E IN CONTO CAPITALE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.5 PROGRAMMA N. 2 DENOMINAZIONE PRGA 2 ISTRUZIONE, CULTURA E SPORT Descrizione Risorse con vincolo di destinazione Trasferimento Comuni di Saint-Christophe e Brissogne per scuola media Per spese correnti Anno 214 Anno 215 Anno 216 Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Trasferimento Comune di Brissogne campo sportivo Trasferimento Bim manutenzione Proventi dei servizi Proventi mensa scolastica Proventi trasporto scolastico Proventi auditorium Proventi biblioteca Proventi palestra Proventi area concessione Les Iles

42 RISORSE CORRENTI E IN CONTO CAPITALE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.5 PROGRAMMA N. 3 DENOMINAZIONE PRGA 3 VIABILITA', TERRITORIO ED AMBIENTE Descrizione Risorse con vincolo di destinazione Per spese correnti Anno 214 Anno 215 Anno 216 Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Contributo regionale ammortamento mutui L.R Contributo regionale mutuo depurazione Proventi dei servizi Proventi acquedotto Proventi depurazione Proventi fognatura Tassa raccolta rifiuti

43 RISORSE CORRENTI E IN CONTO CAPITALE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.5 PROGRAMMA N. 4 DENOMINAZIONE PRGA 4 INTERVENTI NEL CAMPO SOCIALE ED ECONOMICO Descrizione Risorse con vincolo di destinazione Per spese correnti Anno 214 Anno 215 Anno 216 Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Trasferimento regionale emergenza abitativa Trasferimento anticrisi Proventi dei servizi Porventi servizi cimiteriali Rimborso spese di affitto Compartecipazione spese anziani Compartecipazione attività sportive 42

44 RISORSE CORRENTI E IN CONTO CAPITALE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.5 PROGRAMMA N. 5 DENOMINAZIONE PRGA 5 INVESTIMENTI Descrizione Risorse con vincolo di destinazione Per spese correnti Anno 214 Anno 215 Anno 216 Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Contributo regionale per investimenti L.R Contributo reg.le alpeggi Contributo FOSPI lavori parcheggi Contributo FOSPI progettazione parcheggi Avanzo di amministrazione Avanzo economico Contributo FOSPI progettazione scuola elementare Contributo FOSPI lavori scuola elementare Mutuo lavori scuola elementare Trasferimenti da altri soggetti Proventi dei servizi Proventi entrate proprie Proventi concessioni edilizie

45 RISORSE CORRENTI E IN CONTO CAPITALE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.5 PROGRAMMA N. 6 DENOMINAZIONE PRGA 6 RIMBORSO DI PRESTITI Descrizione Risorse con vincolo di destinazione Per spese correnti Anno 214 Anno 215 Anno 216 Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Entrate correnti senza vincolo Proventi dei servizi 44

46 RISORSE CORRENTI E IN CONTO CAPITALE DESTINATE ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA / PROGETTO QUADRO 3.5 PROGRAMMA N. 7 DENOMINAZIONE PRGA 7 GESTIONE ASSOCIATA Descrizione Risorse con vincolo di destinazione Per spese correnti Anno 214 Anno 215 Anno 216 Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Per spese correnti Per investimenti Entrate correnti senza vincolo

47 SEZIONE 4 LAVORI PUBBLICI PROGRAMMA DI PREVISIONE TRIENNALE - PIANO OPERATIVO ANNUALE Nota di compilazione: - Gli importi in euro inseriti nei quadri della presente sezione vanno troncati all'euro. 47

48 QUADRO RIEPILOGATIVO DELLE SPESE DI INVESTIMENTO (TITOLO 2 DELLA SPESA) QUADRO 3.6 Investimento nel triennio Programma / Progetto Descrizione dell'investimento Importo complessivo Spesa Anno Spesa Anno Spesa Anno dell'investimento (¹) numero Acquisto hardware e software uffici comunali Acquisto arredi scuole Manutenzione strade e varie Contributi ai consorzi di miglioramento fondiario Contributi a privati per ripristino muri stradali Contributo Comunità Montana Mont Emilius per pista ciclabile Manutenzione straordinaria alpeggi Riqualificazione Villefranche Allargamento strada e parcheggio in Loc. Eclou Spostamento fontanile del villaggio e riqualificazione urbana Lavori di realizzazione di piazzali nel territorio comunale Costruzione nuova scuola primaria in loc. Villair Studio di fattibilità zona di raccolta deizioni animali TOTALE Nota: (1) Riportare l'importo dell'investimento comprensivo dei costi già accantonati e di quelli successivi al trienni 46

BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI SOLZA

BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI SOLZA BILANCIO DI PREVISIONE 2012 COMUNE DI SOLZA BILANCIO, - STRUMENTO di GESTIONE - STRUMENTO di PROGRAMMAZIONE delle RISORSE di una ORGANIZZAZIONE Bilancio preventivo 1) Strumento per determinare bisogni

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

Consuntivo 2010. Documenti allegati

Consuntivo 2010. Documenti allegati Consuntivo 2010 Consuntivo 2010 Documenti allegati Relazione dei revisori dei conti Elenco dei residui attivi e passivi distinti per anno di provenienza Conto del Bilancio Conto economico Conto Patrimoniale

Dettagli

Comune di BOSCOTRECASE BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2015 PARTE I - ENTRATA 09/10/2015 13: 7 Pag. 1

Comune di BOSCOTRECASE BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2015 PARTE I - ENTRATA 09/10/2015 13: 7 Pag. 1 PARTE I - ENTRATA 09/10/2015 13: 7 Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 61.562,42 61.562,42 61.562,42 di cui: VINCOLATO 61.562,42 NON VINCOLATO 61.562,42

Dettagli

Comune di Roccavione

Comune di Roccavione Tipo: ENTRATA RISORSA ACCERTAMENTO Avanzo di Amministrazione 473.546,34 473.546,34 di cui Fondi Vincolati Finanziamento Investimenti 90.000,00 90.000,00 Fondo Ammortamento Fondi Non Vincolati 383.546,34

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO

COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA) BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO ENTRATE COMUNE DI BRUGHERIO - ESERCIZIO 2012 BILANCIO DI PREVISIONE PARTE I - ENTRATA Valuta: EURO Pag.1

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE PARTE I : ENTRATA

BILANCIO PLURIENNALE PARTE I : ENTRATA BILANCIO PLURIENNALE PARTE I : ENTRATA BILANCIO PLURIENNALE 2011-201 Pag. 1 / 20 201012 201 PREVISIONI DEL BILANCIO PLURIENNALE 2011-201 Avanzo di amministrazione di cui: VINCOLATO FINANZIAMENTO INVESTIMENTI

Dettagli

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE OSASCO UNIONE DI COMUNI SIGLA PROV. TO CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 Pag. 3 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE o UNIONE DI COMUNI DI OSASCO SIGLA

Dettagli

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino Comune di Vicopisano Il Bilancio di Previsione per il Cittadino 2014 PREMESSA La riduzione ormai costante della contribuzione dello Stato nei confronti degli enti locali e l'avvio del cosiddetto "federalismo

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 - PARTE ENTRATA

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 - PARTE ENTRATA CAP codice voce econ Descrizione della tipologia di entrata da inserire nelle risorse ASSESTATO 2014 PREVISIONE 2015 0 0000000 Avanzo di amministrazione 50.200,00 50.000,00 Titolo 1 ENTRATE TRIBUTARIE

Dettagli

Comune di SOMMA VESUVIANA ELENCO DEI RESIDUI ATTIVI ESERCIZIO 2014 ESERCIZIO DI PROVENIENZA 1992

Comune di SOMMA VESUVIANA ELENCO DEI RESIDUI ATTIVI ESERCIZIO 2014 ESERCIZIO DI PROVENIENZA 1992 ESERCIZIO DI PROVENIENZA 1992 30/04/2015 Pag. 1 D E S C R I Z I O N E Insussistenze Maggiori da ENTRATE EXTRATRIBUTARIE 3.02.3063 FITTI REALI DI FABBRICATI 387,34 387,34 TOTALE CATEGORIA 02 387,34 387,34

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE - Anno 2013 Sintetico

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE - Anno 2013 Sintetico COMUNE DI BASTIA UMBRA Prov. (PG) BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE - Anno 2013 Sintetico AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 170.096,84 170.096,84 di cui: - Vincolato - Finaziamento Investimenti - Fondo Ammortamento

Dettagli

Comune di Cagliari BILANCIO DI PREVISIONE. Triennio: 2015-2017

Comune di Cagliari BILANCIO DI PREVISIONE. Triennio: 2015-2017 Delibera: 14 / 25 del 31/03/25 Comune di Cagliari BILANCIO DI PREVISIONE Triennio: 25-27 Delibera: 14 / 25 del 31/03/25 ENTRATE Cassa Anno 25 Competenza 25 26 27 SPESE Cassa Anno 25 Competenza 25 26 27

Dettagli

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE Ripartizione II Affari Istituzionali, competenze ordinamentali e previdenza AUTONOME REGION TRENTINO SÜDTIROL Abteilung II Institutionelle Angelegenheiten, Ordnungsbefugnisse

Dettagli

Comune di Roccavione

Comune di Roccavione Tipo: ENTRATA RISORSA ACCERTAMENTO Avanzo di Amministrazione 152.989,91 148.585,09 di cui Fondi Vincolati Finanziamento Investimenti Fondo Ammortamento Fondi Non Vincolati 152.989,91 148.585,09 Entrate

Dettagli

Comune di Corneliano d'alba

Comune di Corneliano d'alba Comune di Corneliano d'alba Tipo: ENTRATA Avanzo di Amministrazione + Fondo Pluriennale Vincolato iscritto in Entrata di cui: - Fondi Vincolati - Finanziamento Investimenti - Fondo Ammortamento 18.912,00

Dettagli

Comune di Faggiano. Il Bilancio di Previsione per il Cittadino. Sindaco CARDEA ANTONIO

Comune di Faggiano. Il Bilancio di Previsione per il Cittadino. Sindaco CARDEA ANTONIO Comune di Faggiano Il Bilancio di Previsione per il Cittadino 2015 Sindaco CARDEA ANTONIO PREMESSA La riduzione ormai costante della contribuzione dello Stato nei confronti degli enti locali e l'avvio

Dettagli

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE In base all art. 19 del TUEL approvato con D. Lgs. 267 del 18 agosto 2000 spettano alla provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale

Dettagli

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE ANNO 2010 COMUNE DI BIENNO (BRESCIA)

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE ANNO 2010 COMUNE DI BIENNO (BRESCIA) REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE ANNO 2010 COMUNE DI BIENNO (BRESCIA) INDICE INTRODUZIONE AL REFERTO PARTE PRIMA: CARATTERISTICHE GENERALI DELL ENTE PARTE SECONDA: ANALISI DELLA GESTIONE FINANZIARIA PARTE

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2010

BILANCIO DI PREVISIONE 2010 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2010 Approvato con deliberazione Consiglio Comunale n. 55-315 del 28 aprile 2010 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno

Dettagli

COMUNE DI CRESPINO PROVINCIA DI ROVIGO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser.

COMUNE DI CRESPINO PROVINCIA DI ROVIGO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser. BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2013 Stampa per Codice di Bilancio R I S O R S A Accertamenti ult. eser. chiuso 1 1 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE VINCOLATO 0,00 33.001,17 0,00-33.001,17 0,00 0.00.0000

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014 Stampa per Codice di Bilancio R I S O R S A Accertamenti ult. eser. chiuso 999999 10 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE VINCOLATO 0.00.0000 999999 20 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO PROVENTI CONCESSIONI EDILIZIE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO MONETIZZAZIONI AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: ALIENAZIONI

Dettagli

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2002-2003 - 2004 SEZIONE 3 PROGRAMMI

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2002-2003 - 2004 SEZIONE 3 PROGRAMMI RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2002-2003 - 2004 SEZIONE 3 PROGRAMMI Comune di Roseto degli Abruzzi 3.1 - Considerazioni generali e motivata dimostrazione delle variazioni rispetto all'esercizio

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PARTE I - ENTRATA

BILANCIO DI PREVISIONE PARTE I - ENTRATA PARTE I - ENTRATA avanzo di amministrazione di cui : Avanzo di amministrazione di cui : I TITOLO I ENTRATE TRIBUTARIE 24.852,2 0,00 24.852,2 0,00 24.852,2 0,00 24.852,2 0,00 0 Categoria ª - imposte imposta

Dettagli

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2008 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2008 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 1.326.30 376.60

Dettagli

COMUNE DI POLLA. Provincia di SALERNO. BILANCIO di PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017

COMUNE DI POLLA. Provincia di SALERNO. BILANCIO di PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017 Provincia di SALERNO BILANCIO di PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017 ENTRATE TITOLO TIPOLOGIA RESIDUI PRESUNTI AL TERMINE DELL'ESERCIZIO 2014 DEFINITIVE DELL'ANNO

Dettagli

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009

CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009 CITTÁ DI CONEGLIANO Provincia di Treviso BILANCIO DI PREVISIONE 2009 ENTRATA COMUNE DI CONEGLIANO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2009 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 376.60 875.00

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO *

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * SCHEMA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE * PROT. N 21051 DEL 15/06/2010 UFFICIO ISTRUTTORE: RAGIONERIA * CAPO SETTORE:

Dettagli

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA CITTA' DI NARDO' Provincia di LECCE RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER L'ESERCIZIO 2015 SEZIONE 1 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA POPOLAZIONE, DEL TERRITORIO, DELL'ECONOMIA INSEDIATA E DEI SERVIZI

Dettagli

Comune di Frassinello Monferrato

Comune di Frassinello Monferrato Tipo: ENTRATA RISORSA ACCERTAMENTO Avanzo di Amministrazione 36.600,00 36.600,00 di cui Fondi Vincolati Finanziamento Investimenti Fondo Ammortamento Fondi Non Vincolati 36.600,00 36.600,00 Entrate Tributarie

Dettagli

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI Il bilancio di previsione si articola in Programmi che corrispondono ai grandi temi di attività di cui il comune si occupa. Ogni programma è suddiviso

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE

BILANCIO DI PREVISIONE Comune di Cernusco Lombardone BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2015 al 19 maggio 2015 www.comune.cernuscolombardone.lc.it BILANCIO COME FUNZIONA Il bilancio di previsione del Comune risulta in pareggio: il

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

Comune di Roccavione

Comune di Roccavione BILANCIO CONSUNIVO PER L'ANNO 2013 GESIONE DELLA ENRAA Conto esoreria Riscossioni Accertamenti otale otale al 31/12 Accert. al 31/12 Maggiori o minori Entrate Avanzo di Amministrazione 152.989,91-152.989,91

Dettagli

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AFFARI GENERALI Protocollo - Notifiche Centralino telefonico - Vice Segreteria Generale Deliberazioni e Determine - URP Informazione Albo Online Presidenza del

Dettagli

COMUNE DI VEGLIE Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2014

COMUNE DI VEGLIE Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2014 COMUNE DI VEGLIE Provincia di LECCE BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2014 COMUNE DI VEGLIE BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2014 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI

Dettagli

COMUNE di BRACIGLIANO BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2010 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1

COMUNE di BRACIGLIANO BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2010 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA 1 TITOLO I ENTRATE TRIBUTARIE 1 1 Categoria 01 - IMPOSTE 1010020 I.C.I 354.100,00 374.003,00 6.731,37 367.271,63 1010021

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2013 (Art. 151 comma 6 D.to Lgs. 267/2000) Premessa: L art.151 c.6 del D.to Lgs. 267/2000 prevede

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di NAPOLI. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2009

COMUNE DI POGGIOMARINO Provincia di NAPOLI. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2009 Provincia di NAPOLI BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2009 PARTE I - ENTRATA 14/05/2009 :00 Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 1.147.632,00 1.698.132,00

Dettagli

Analisi Risultati Differenziali: Accertamenti / Impegni 2011-2014 Gestione Corrente

Analisi Risultati Differenziali: Accertamenti / Impegni 2011-2014 Gestione Corrente Analisi Risultati Differenziali: Accertamenti / Impegni 2011-2014 Gestione Corrente (RATING ENTE) Descrizione 2011 2012 2013 2014 2014/2013 2014/(Media 2011-2012-2013) Entrate Entrate Correnti 3.038.317,25

Dettagli

BILANCIO DELL'ANNO 2007 - ENTRATE

BILANCIO DELL'ANNO 2007 - ENTRATE BILANCIO DELL'ANNO 2007 - ENTRATE Avanzo di amministrazione 1.000.00 Entrate tributarie (titolo I) 63.778.705,00 Entrate da trasferimenti (titolo II) 15.725.005,58 Entrate extratributarie (titolo III)

Dettagli

COMUNE DI UDINE SIOPE 2014

COMUNE DI UDINE SIOPE 2014 COMUNE DI UDINE SIOPE 2014 DISPONIBILITA' LIQUIDE SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000027249 Ente Descrizione COMUNE DI UDINE Categoria Province - Comuni - Citta' metropolitane - Unioni di Comuni Sotto Categoria

Dettagli

T20 Prodotti per Area di Intervento

T20 Prodotti per Area di Intervento T20 Prodotti per Area di Intervento Area Operativa: Indirizzo politico - istituzionale Area d'intervento: Indirizzo politico N. delibere, decreti ed ordinanze adottati 1015 N. sedute del consiglio comunale

Dettagli

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Comune di Deruta, Piazza dei Consoli, n. 15, fax 075/9728639 ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Sono di seguito indicati, in riferimento alle quattro aree funzionali

Dettagli

ELENCO CAPITOLI USCITA

ELENCO CAPITOLI USCITA ELENCO CAPITOLI USCITA DESCRIZIONE 2010 2011 Indennità a Sindaco, Assessori e Consiglieri Indennità missione e rimborso spese per amministratori Rimborso datori di lavoro permessi amm.ri 18.400,00 18.400,00

Dettagli

BILANCIO ARMONIZZATO 2015/2017. Approvato con deliberazione consiliare n.24/127 del 30/03/2015

BILANCIO ARMONIZZATO 2015/2017. Approvato con deliberazione consiliare n.24/127 del 30/03/2015 BILANCIO ARMONIZZATO 2015/2017 Approvato con deliberazione consiliare n.24/127 del 30/03/2015 1 2 Bilancio di Previsione armonizzato Indice Pagina 1 Il Bilancio armonizzato - Entrate 5 2 Il Bilancio armonizzato

Dettagli

STAMPA CONTO CONSUNTIVO

STAMPA CONTO CONSUNTIVO C O M U N E D I A R Z I G N A N O CONTO CONSUNTIVO Esercizio finanziario CONTO CONSUNTIVO - ENTRATE COMUNE DI ARZIGNANO Pagina 1 STAMPA CONTO CONSUNTIVO GESTIONE DELLE ENTRATE- ANNO 1000000 conservati

Dettagli

STAMPA CONTO CONSUNTIVO

STAMPA CONTO CONSUNTIVO C O M U N E D I A R Z I G N A N O CONTO CONSUNTIVO Esercizio finanziario CONTO CONSUNTIVO - ENTRATE COMUNE DI ARZIGNANO Pagina 1 STAMPA CONTO CONSUNTIVO GESTIONE DELLE ENTRATE- ANNO 1000000 Residui conservati

Dettagli

Rendiconto di Gestione 2014

Rendiconto di Gestione 2014 ALLEGATO 12 Comune di Riccione Rendiconto di Gestione 2014 Altri quadri contabili Assessore al Bilancio Dott. Roberto Monaco Dirigente al Bilancio Dott.ssa Cinzia Farinelli INCASSI PER CODICI GESTIONALI

Dettagli

Bilancio per il cittadino

Bilancio per il cittadino Bilancio il cittadino Comune di Marano Vicentino 1 informa informa 1 BILANCIO CONSUNTIVO 2008 DEL COMUNE DI VICENTINO Spiegare in modo semplice e capibile a tutti i cittadini il Bilancio Comunale non è

Dettagli

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE 2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO 2.1.1 - Quadro Riassuntivo Tributarie 4882257,22 7796539,38 9231139,44 8414080,00 8731772,96 8840675,26 8,85- Contributi e trasferimenti correnti

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO

BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO Comune di Modena 2015-2017 BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO Ex D.Lgs 118/2011 Approvato con Delibera di Consiglio n. 17 del 05/03/2015 Pag. 1 Allegato n. 9 al D.Lgs. 118/2011 Bilancio di Previsione

Dettagli

BILANCIO 2015 CONSIGLIO COMUNALE 26 MARZO 2015. Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati

BILANCIO 2015 CONSIGLIO COMUNALE 26 MARZO 2015. Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati BILANCIO 2015 Comune di Scanzorosciate CONSIGLIO COMUNALE 26 MARZO 2015 Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati IL TERRITORIO Superficie complessiva Kmq 11 Strade Km 70 Numero

Dettagli

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino. Comune di ANDRIA. In quale settore saranno realizzati gli investimenti?

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino. Comune di ANDRIA. In quale settore saranno realizzati gli investimenti? In quale settore saranno realizzati gli investimenti? Amministrazione generale - Organi istituzionali, Ufficio tecnico, Servizio anagrafe e Stato civile. Giustizia - Uffici giudiziari. Sicurezza Pubblica

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia Oggetto: Parere del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria ai sensi dell art. 153 del D.Lgs 267/2000. Bilancio di previsione anno 2014. Bilancio Pluriennale 2014/2016. Il sottoscritto Stefano Baldoni,

Dettagli

Prospetto dei dati SIOPE (Incassi)

Prospetto dei dati SIOPE (Incassi) Prospetto dei dati Prospetto dei dati (Incassi) Esercizio : 2014 Voci di : ENTRATA Mese di : Dicembre Calcolato su : REVERSALI Titolo 1 - Entrate tributarie 1101 ICI - IMU riscossa attraverso ruoli 569,81

Dettagli

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE 2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO 2.1.1 - Quadro Riassuntivo Tributarie 3098076,08 2818461,43 2850432,00 2921771,00 2771771,00 2771771,00 2,50 Contributi e trasferimenti correnti

Dettagli

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI Il bilancio di previsione si articola in Programmi che corrispondono ai grandi temi di attività di cui il comune si occupa. Ogni programma è suddiviso

Dettagli

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 15/06/2006 RELAZIONE AL CONTO DEL BILANCIO ESERCIZIO FINANZIARIO 2005 L applicazione del D.Lgs. n. 267/2000, ha profondamente innovato la gestione

Dettagli

ORGANI ISTITUZIONALI SERVIZI AMMINISTRATIVI. da finanziare 29.748. Amministrazione comunale Villa d'adda Proposta Bilancio di previsione 2009

ORGANI ISTITUZIONALI SERVIZI AMMINISTRATIVI. da finanziare 29.748. Amministrazione comunale Villa d'adda Proposta Bilancio di previsione 2009 ORGANI ISTITUZIONALI Indennità al sindaco, assessori e cons. comunali 28.000,00 Spese diverse per il consiglio e la giunta municipale 700,00 Polizza Amministratori 1.048,00 da finanziare 29.748 SERVIZI

Dettagli

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE VALLE D'AOSTA N. 26 del 30 giugno 2009 IL CONSIGLIO REGIONALE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE VALLE D'AOSTA N. 26 del 30 giugno 2009 IL CONSIGLIO REGIONALE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 17-06-2009 REGIONE VALLE D'AOSTA Assestamento del bilancio di previsione per l anno finanziario 2009, modifiche a disposizioni legislative, variazioni al bilancio di previsione

Dettagli

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE Allegato 2) Staff Segreteria ed Organi governo MACRO FUNZIONI 1. Segreteria Sindaco-Assessori 2. Comunicazione istituzionale 3. Ufficio relazioni con

Dettagli

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Dotazione Organica UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Collaboratore Amministrativo Cat. B/3 Collaboratore Amministrativo-Messo Cat. B/3 UFFICI : Segreteria Generale - Protocollo Messo

Dettagli

L ARMONIZZAZIONE DELLA CONTABILITA PUBBLICA COME STRUMENTO DI GOVERNANCE TRA I DIVERSI LIVELLI ISTITUZIONALI

L ARMONIZZAZIONE DELLA CONTABILITA PUBBLICA COME STRUMENTO DI GOVERNANCE TRA I DIVERSI LIVELLI ISTITUZIONALI L ARMONIZZAZIONE DELLA CONTABILITA PUBBLICA COME STRUMENTO DI GOVERNANCE TRA I DIVERSI LIVELLI ISTITUZIONALI Gli schemi del bilancio «armonizzato». La Classificazione delle entrate e delle spese. Le variazioni.

Dettagli

Comune di Tarcento - Spesa - Assegnazione risorse alla data del 14/10/2014 2014 CENTRO DI RESPONSABILITA':

Comune di Tarcento - Spesa - Assegnazione risorse alla data del 14/10/2014 2014 CENTRO DI RESPONSABILITA': Comune di Tarcento - Spesa - Assegnazione risorse alla data del 14/10/ CENTRO DI RESPONSABILITA': Titolo: 4 SPESE PER PARTITE DI GIRO 4 00 00 01 RITENUTE PREVID.LI E ASSIST. P 5300/ 0 VERSAMENTO DELLE

Dettagli

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE 2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO 2.1.1 - Quadro Riassuntivo Tributarie 9084443,36 8502962,92 8155504,77 8112844,23 7982265,23 8084026,13 0,52- Contributi e trasferimenti correnti

Dettagli

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino. Provincia di Foggia. In quale settore saranno realizzati gli investimenti?

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino. Provincia di Foggia. In quale settore saranno realizzati gli investimenti? In quale settore saranno realizzati gli investimenti? Amministrazione generale - Organi istituzionali, Ufficio tecnico, Servizio anagrafe e Stato civile. Giustizia - Uffici giudiziari. Sicurezza Pubblica

Dettagli

STAMPA CONTO CONSUNTIVO

STAMPA CONTO CONSUNTIVO C O M U N E D I A R Z I G N A N O CONTO CONSUNTIVO Esercizio finanziario CONTO CONSUNTIVO - ENTRATE COMUNE DI ARZIGNANO Pagina 1 STAMPA CONTO CONSUNTIVO GESTIONE DELLE ENTRATE- ANNO conservati Conto del

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser.

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser. Stampa per Codice di Bilancio 1 0 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0.00.0000 1 1 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO INVESTIMENTO 0,00 38.560,00 0,00-38.560,00 0,00 0.00.0000 1 2 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO

Dettagli

COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio

COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio Stampa per Codice di Bilancio 1 0 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0.00.0000 1 1 AVANZO AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO 0,00 682.808,90 92.602,01 0,00 775.410,91 0.00.0000 1 2 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE FINANZIAMENTO

Dettagli

BILANCIO TRIENNALE 2015 2017

BILANCIO TRIENNALE 2015 2017 BILANCIO TRIENNALE 2015 2017 Bilancio di previsione triennale 2015 2017 - entrata pag 1 Riepilogo generale per missione - spesa pag 51 Bilancio di previsione triennale 2015 2017 - spesa pag 13 Quadro generale

Dettagli

Comune di Mango. VARIAZIONI Ultimo esercizio

Comune di Mango. VARIAZIONI Ultimo esercizio Tipo: ENTRATA RISORSA ACCERTAMENTO Avanzo di Amministrazione + Fondo Pluriennale Vincolato iscritto in Entrata di cui: 65.000,00 39.448,06 - Fondi Vincolati 8.418,25 - Finanziamento Investimenti - Fondo

Dettagli

PROSPETTO DELLE SPESE DI BILANCIO PER MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI SPESE CORRENTI - PREVISIONI DI COMPETENZA Esercizio finanziario 2013

PROSPETTO DELLE SPESE DI BILANCIO PER MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI SPESE CORRENTI - PREVISIONI DI COMPETENZA Esercizio finanziario 2013 SPESE CORRENTI - PREVISIONI DI COMPETENZA Redditi da lavoro dipendente Imposte e tasse a carico Acquisto di beni e servizi Trasferimenti Trasferimenti di tributi Fondi perequativi Interessi passivi redditi

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 PROSPETTO DATI S I O P E D.M. 23 dicembre 2009 Incassi 2013 per codici gestionali Pagamenti 2013 per codici gestionali Disponibilità liquide 2013 INCASSI PER CODICI

Dettagli

Gestire la programmazione finanziaria, la funzione amministrativa-contabile e l'economato

Gestire la programmazione finanziaria, la funzione amministrativa-contabile e l'economato FUNZIONE SERVIZIO PROCESSO ORGANI ISTITUZIONALI PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO SEGRETERIA GENERALE, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE 24 Servizi di supporto interno: Gestire Segreteria, Protocollo, Servizi informativi

Dettagli

Obiettivi degli organismi gestionali dell ente

Obiettivi degli organismi gestionali dell ente Obiettivi degli organismi gestionali dell ente Con decreto sindacale prot. n. 50 del 2 gennaio 2014 sono state attribuite le Posizioni Organizzative ai dipendenti comunali apicali nei rispettivi settori

Dettagli

Certificati. untivo. Novembre 2015

Certificati. untivo. Novembre 2015 Certificati di conto consu untivo 2013 Dati relativi ai comuni italiani con più di 200.000 abitanti Novembre 2015 I dati presenti nella pubblicazione sono tratti dal sito del Ministero dell'interno Dipartimento

Dettagli

A cura dell Ufficio del Controllo di Gestione

A cura dell Ufficio del Controllo di Gestione Giovani idee in. Porto Partecipo al Bilancio Com è strutturato il bilancio del Comune A cura dell Ufficio Che cos è il bilancio del Comune? Il bilancio è un insieme di documenti necessari per l organizzazione

Dettagli

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 La scadenza ordinaria per l approvazione del bilancio di previsione è stabilita al 31 dicembre di ogni anno (art. 151 del D. Lgs. n. 267/2000). Entro tale

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA STAFF 1 Uffici di supporto organi direzione politica (SINDACO) - Segreteria del Sindaco - Segreteria dell Associazione intercomunale del Palmarino - Attività

Dettagli

COMUNE DI VILLAR PELLICE

COMUNE DI VILLAR PELLICE COMUNE DI VILLAR PELLICE BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 0 PARTE PRIMA ENTRATA 9., Avanzo di Amministrazione 9., Avanzo di Amministrazione vincolato (BOX VIA FAVALE) Avanzo di Amministrazione

Dettagli

*** ALLEGATO "C" Funzionigramma

*** ALLEGATO C Funzionigramma COMUNE DI CAMMARATA PROVINCIA DI AGRIGENTO *** ALLEGATO "C" Funzionigramma FUNZIONIGRAMMA Struttura organizzativa del Comune : Segretario comunale Aree Servizi Unità operative o uffici Uffici speciali

Dettagli

COMUNE DI LUISAGO. (Provincia di Como) PIANO DELLA PERFORMANCE

COMUNE DI LUISAGO. (Provincia di Como) PIANO DELLA PERFORMANCE COMUNE DI LUISAGO (Provincia di Como) PIANO DELLA PERFORMANCE ANNO 202 INDICE - Introduzione - Territorio - Popolazione - Strutture - Personale - Struttura: dati economico-patrimoniali organizzazione -

Dettagli

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI CONTO DEL BILANCIO - Esercizio 2014 GESTIONE DELLE ENTRATE 22/04/2015 11:13 Pag. 1

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI CONTO DEL BILANCIO - Esercizio 2014 GESTIONE DELLE ENTRATE 22/04/2015 11:13 Pag. 1 GESTIONE DELLE ENTRATE 22/04/2015 11:13 Pag. 1 Residui conservati N. di Conto del tesoriere Determinazione dei Maggiori o e stanziamenti riferimento residui minori CODICE DESCRIZIONE definitivi allo Riscossioni

Dettagli

Comune di LEVERANO Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011

Comune di LEVERANO Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011 Provincia di LECCE BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011 PARTE I - ENTRATA 22/06/2011 9:15 Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 314.100,35 34.790,99

Dettagli

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1 Allegato C1 FUNZIIONIIGRAMMA AREA AMMIINIISTRATIIVA E AFFARII GENERALII. personale gestiti dall Area; Contratti di competenza dell Area e tenuta del repertorio dei contratti rogati dall Ente Archivio storico

Dettagli

COMUNE DI MONREALE. Provincia di Palermo. BILANCIO di PREVISIONE ESERCIZIO 2011

COMUNE DI MONREALE. Provincia di Palermo. BILANCIO di PREVISIONE ESERCIZIO 2011 COMUNE DI MONREALE Provincia di Palermo BILANCIO di PREVISIONE ESERCIZIO 2011 COMUNE DI MONREALE Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2011 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione di cui Vincolato

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Comune di Modena 2015-2017 DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Ex D.Lgs 118/2011 Approvato con Delibera di Giunta n. 107 del

Dettagli

COMUNE DI VILLA GUARDIA BILANCIO DI PREVIIONE 2009 1 ENTRATE

COMUNE DI VILLA GUARDIA BILANCIO DI PREVIIONE 2009 1 ENTRATE COMUNE DI VILLA GUARDIA BILANCIO DI PREVIIONE 2009 1 ENTRATE 5036002 1 00 0000 0001 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0 1003000 1 01 0045 1003 ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF 88.000,00 1005000 1 01 0046 1005 COMPARTECIPAZIONE

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO)

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO) febbraio 9 Relazione al bilancio di previsione 2015 Comune di Spilamberto (MO) 1. Il bilancio Il Bilancio di Previsione è il documento di programmazione e controllo dell'ente; deve assolvere contemporaneamente

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE Pagina di 7 DI PREVISIONE ENTRATE TIPOLOGIA DEFINITIVE 06 07 Fondo pluriennale vincolato per spese correnti previsioni di competenza Fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale Utilizzo avanzo

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

2. Esercizi di contabilità finanziaria

2. Esercizi di contabilità finanziaria 2. Esercizi di contabilità finanziaria di Carmela Barbera e Silvia Rota La lettura del bilancio preventivo 1. Il caso del Comune di Avalonia Viene fornito un estratto semplificato del bilancio di previsione

Dettagli

RISANAMENTO FINANZE PUBBLICHE 2011-2014 peso su comune di Rivalta

RISANAMENTO FINANZE PUBBLICHE 2011-2014 peso su comune di Rivalta RISANAMENTO FINANZE PUBBLICHE 2011-2014 peso su comune di Rivalta TAGLIO DL 201/2011 esercizio 2011 525 mila TAGLIO DL 78/2010 esercizio 2011/2012 565 mila TAGLIO DL 95/2012 esercizio 2012-2014 510 mila

Dettagli

Comune di Bricherasio

Comune di Bricherasio Avanzo di Amministrazione + Fondo Pluriennale Vincolato iscritto in Entrata di cui: - Fondi Vincolati - Finanziamento Investimenti - Fondo Ammortamento 22.000,00 469.074,66 - Fondi Non Vincolati 22.000,00

Dettagli

108.360,00 TOTALE SPESE

108.360,00 TOTALE SPESE 2014 2015 PROGRAMMA 1 - AMMINISTRAZIONE GENERALE Progetto 14 - Servizio finanziario, delle entrate e controllo di gestione TITOLO I - SPESE CORRENTI 100.858,00 PROGRAMMA 2 - SERVIZI AL CITTADINO E ATTIVITA'

Dettagli

IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI

IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI 50 CITTA di SEREGNO Piazza Martiri della Libertà, 1 20831 Seregno (MB) Piano dei Centri di costo elementari - Anno 23 1 Organi istituzionali,

Dettagli

BILANCIO ASSESTATO ENTRATE - Anno 2015 Analitico

BILANCIO ASSESTATO ENTRATE - Anno 2015 Analitico Comune di Terenzo Prov. (PR) BILANCIO ASSESTATO ENTRATE - Anno 2015 Analitico AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 60.759,94 717,16 61.477,10 di cui: - Vincolato - Finaziamento Investimenti - Fondo Ammortamento -

Dettagli