Il piano per la riqualificazione e il rilancio delle stazioni della rete ferroviaria regionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il piano per la riqualificazione e il rilancio delle stazioni della rete ferroviaria regionale"

Transcript

1 Il piano per la riqualificazione e il rilancio delle stazioni della rete ferroviaria regionale Raffaele Donini Assessore Trasporti, Reti infrastrutture materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale Bologna, 29 giugno 2015

2 La rete ferroviaria regionale dell Emilia-Romagna 2

3 Il contesto LA RETE FERROVIARIA Quasi km (circa di competenza statale circa 350 di competenza regionale LE STAZIONI 263 stazioni/ fermate ferroviarie attive in Emilia-Romagna I PASSEGGERI Circa passeggeri che partono ogni giorno dalle stazioni dell Emilia-Romagna Sulla rete regionale oltre saliti/giorno: + 4% rispetto al % rispetto al stazioni/fermate sulla rete regionale IL SERVIZIO Circa 18 mln di treni*km 3 mln sulla rete regionale 3

4 Panorama dello stato di fatto Località linee della rete FER LINEA N STAZIONI/FERMATE FERRARA - CODIGORO 15 SUZZARA - FERRARA 13 PARMA - SUZZARA 10 MODENA - SASSUOLO 10 REGGIO EMILIA - SASSUOLO 10 REGGIO EMILIA - CIANO D ENZA 17 REGGIO EMILIA - GUASTALLA - S. LAZZARO 15 BOLOGNA - PORTOMAGGIORE 15 CASALECCHIO - VIGNOLA 15 TOTALE 120 4

5 Alcuni numeri del progetto Piano della rete regionale 120 INTERVENTI NUOVO BRANDING COMPLETO (30 SFM) INTERVENTI DI COORDINAMENTO CON BRAND SFM INTERVENTI AI MARCIAPIEDI (ALLUNGAMENTI, INNALZAMENTI, MANUTENZIONI GENERALI) (12 SFM - 11 LINEE REGGIANE) 40 NUOVE PENSILINE (15 SFM) 18 NUOVA VESTIZIONE PENSILINE ESISTENTI (10 SFM) 105 IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA (30 SFM) 22 ARREDI 105 MONITOR (30 SFM) 5

6 Budget complessivo del piano Investimento sulla rete ferroviaria regionale Tipologia di intervento Costi complessivi LINEE FER/SFM (PROGETTO FINANZIATO) ,00 PIANO RETE FER (PROGETTO PARZIALMENTE FINANZIATO) ,00 INTERVENTI PRIORITARI LINEE REGGIANE (IN CORSO, FINANZIATO) ,00 TOTALE INTERVENTI ,00 6

7 Costi degli interventi Tipologia di intervento Importo totale Risorse disponibili Fonte LINEE FER/SFM (PROGETTO FINANZIATO) RETE FER (PROGETTO PARZIALMENTE FINANZIATO) INTERVENTI PRIORITARI LINEE REGGIANE (IN CORSO, FINANZIATO) , , , , , , , ,00 Progetto Metrotramvia BO da RER per monitor e videosorveglianza Contributo straordinario RER a FER Quota parte di 1 M da RER a FER quota parte di 1 M da RER a FER COSTO TOTALE , ,00 RISORSE DA REPERIRE ,00 7

8 Dotazioni tipo di progetto Segnaletica, accessibilità e pensiline delle località FERMATA FINO A 100 PASSEGGERI AL GIORNO Basso flusso di passeggeri e dimensioni ridotte. In genere, unico binario, marciapiede corto. STAZIONE OLTRE 100 PASSEGGERI AL GIORNO Flussi ridotti con picchi di pendolarismo. In genere con doppio binario e marciapiede centrale o laterale. PORTA DELLA MOBILITÀ OLTRE 250 PASSEGGERI AL GIORNO Grande flusso di passeggeri e/o a servizio di poli a trattori. Doppio binario, marciapiede centrale o laterale. NODI STRATEGICI PER LA MOBILITÀ. Segnaletica e sistemi di orientamento essenziale (massimo 5 elementi) Accessibilità per i non vedenti e accesso assistito per disabilità motorie Pensilina di dimensioni minime (7 mt) Segnaletica e sistemi di orientamento e di comunicazione (massimo 7 elementi) Accessibilità per i non vedenti e accesso assistito per disabilità motorie Pensilina di dimensioni intermedie (20 mt) Segnaletica e sistemi di orientamento e di comunicazione integrati con la mobilità locale Accessibilità per disabilità motorie e non vedenti senza assistenza Pensilina di grandi dimensioni (30/40 mt) 8

9 Requisiti di progetto Rilancio delle località FER ORIENTAMENTO ALLA PERSONA INDIRIZZO E RILANCIO DEL TRASPORTO FERROVIARIO Semplicità Usabilità Efficienza Efficacia Accessibilità Migliore esperienza Valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale esistente Consapevolezza dell efficienza e dell efficacia del sistema Sviluppo di un sistema moderno e integrato Omogeneità degli interventi 9

10 Logo Alla personalità del logo si unisce l elemento dell identità attraverso le parole chiave FERROVIE EMILIA ROMAGNA Utilizzo del logo nella segnaletica Logo su sfondo steel blue Logo su sfondo sulfur yellow 10

11 Il sistema di informazione GESTITO DA UN SISTEMA CENTRALIZZATO GIÀ OPERATIVO Esperienza delle informazioni al pubblico nelle stazioni di RFI Predisposizione verso l utilizzo di nuove tecnologie LE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DEI TRENI PROVENGONO DA: Impianti di segnalamento a terra Impianti a bordo treno Inserimento manuale da parte del personale a terra (in casi di malfunzionamento dei precedenti) APPARATI DI DIFFUSIONE Altoparlanti Tabelloni e monitor informativi Servizi web consultabili da mobile INFORMAZIONI PIÙ COMUNEMENTE DIFFUSE Provenienza e destinazione del treno Ritardo Binario di arrivo/partenza Soppressione treni Annunci programmati ( allontanarsi dalla linea gialla, ecc.) Annunci spot POSSIBILITA ATTUALI DEL SISTEMA Collegabile a ogni tipo di monitor con interfaccia standard Gestione centralizzata di messaggi e spot audio e video Gestione centralizzata multilingue 11

12 Esempi segnaletica Fermata 1/2 CARTELLO 1 Il cartello con il logo FER sarà inserito sulla facciata del fabbricato. CARTELLO 5 Il cartello senza logo FER sarà inserito in prossimità della stazione per garantire l alta leggibilità anche con il treno in corsa NOME FERMATA (facciata) NOME FERMATA, SERVIZI ORIENTAMENTO (parcheggio) NOME FERMATA (binari) 12

13 Esempi segnaletica Fermata 2/2 Fotoinserimenti TOTEM NOME LOCALITA SEGNALETICA 13

14 Pensilina Fermata 1/2 Da riprogettare come nuovo intervento PENSILINA ESISTENTE NUOVA PENSILINA 14

15 Pensilina Fermata 2/2 Fotoinserimento 15

16 Esempi segnaletica Stazione 1/2 CARTELLO 1 Il cartello con il logo FER sarà inserito sulla facciata del fabbricato CARTELLO 4 Il cartello senza logo FER sarà inserito in prossimità della stazione per garantire l alta leggibilità anche con il treno in corsa INGRESSO (nome stazione) NOME FERMATA, SERVIZI BINARI (nome stazione) SERVIZI (parcheggio bici) 6. SOTTOPASSAGGIO 16

17 Esempi segnaletica Stazione 2/2 Fotoinserimento 6. Parcheggio biciclette 6. Parcheggio biciclette 17

18 Pensiline Stazione 1/2 Proposta layout pensilina a banchina laterale 18

19 Pensiline Stazione 2/2 Fotoinserimento 19

20 Esempi di distinzione e integrazione FER/SFM Tipo di segnaletica da adottare NOME STAZIONE (ingresso) TOTEM FER TOTEM SFM 4. VETRINA SFM 20

21 Standard prima del piano Standard dopo il piano Sarà comunque garantito l accesso ai disabili 21

22 Grazie per l attenzione Assessorato Trasporti, Reti infrastrutture materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale Viale Aldo Moro, Bologna Tel Fax

La qualità ferroviaria in Emilia - Romagna

La qualità ferroviaria in Emilia - Romagna Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità La qualità ferroviaria in Emilia - Romagna Laura Brugnolo Servizio Ferrovie Convegno Verso il nuovo PRIT - Qualità & TPL: dalla

Dettagli

Analisi di capacità di infrastruttura regionale; dallo stato attuale al Piano di potenziamento

Analisi di capacità di infrastruttura regionale; dallo stato attuale al Piano di potenziamento SEF 15-4 Convegno Nazionale Sicurezza ed Esercizio Ferroviario Università La Sapienza Facoltà di Ingegneria Analisi di capacità di infrastruttura regionale; dallo stato attuale al Piano di potenziamento

Dettagli

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario 1 La riqualificazione delle grandi infrastrutture Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario ing. Vincenzo Conforti 1 Scelte economiche e tecniche nel Nodo di Bologna

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA QUOTAZIONE DEL RISCHIO Responsabilità Civile verso Terzi e verso prestatori d opera RCT/RCO Ferrovie Emilia Romagna SRL

INTRODUZIONE ALLA QUOTAZIONE DEL RISCHIO Responsabilità Civile verso Terzi e verso prestatori d opera RCT/RCO Ferrovie Emilia Romagna SRL INTRODUZIONE ALLA QUOTAZIONE DEL RISCHIO Responsabilità Civile verso Terzi e verso prestatori d opera RCT/RCO SRL PERIODO DI OSSERVAZIONE 31.08.2008 30.06.2013 (58 MESI) Informazioni precedenti coperture

Dettagli

Il progetto Mi Muovo Elettrico e le Politiche regionali sulla Mobilità Sostenibile

Il progetto Mi Muovo Elettrico e le Politiche regionali sulla Mobilità Sostenibile Il progetto Mi Muovo Elettrico e le Politiche regionali sulla Mobilità Sostenibile Fabio Formentin Responsabile Servizio mobilità urbana e trasporto locale Regione Emilia-Romagna Interventi di pianificazione,

Dettagli

Mi Muovo bici in treno : le novità per il trasporto biciclette sui treni regionali

Mi Muovo bici in treno : le novità per il trasporto biciclette sui treni regionali le novità per il trasporto biciclette sui treni regionali Raffaele Donini Assessore ai trasporti, reti infrastrutture materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale Bologna, 19

Dettagli

BRIANZA EXPO LINEA MILANO BOVISA SEVESO ASSO

BRIANZA EXPO LINEA MILANO BOVISA SEVESO ASSO BRIANZA EXPO LINEA MILANO BOVISA SEVESO ASSO NUOVA FERMATA DI BRUZZANO/BRUSUGLIO 1. spostamento della fermata di circa 500 m verso nord; 2. realizzazione di due banchine di 250 m, alte 55 cm sul p.f.,

Dettagli

Paolo Ferrecchi Regione Emilia-Romagna DG Reti infrastrutturali, logistica, sistemi di mobilità

Paolo Ferrecchi Regione Emilia-Romagna DG Reti infrastrutturali, logistica, sistemi di mobilità Paolo Ferrecchi Regione Emilia-Romagna DG Reti infrastrutturali, logistica, sistemi di mobilità Dati Monitoraggio Giugno 2014 Lo sviluppo della governance del sistema autofiloviario Situazione attuale

Dettagli

Manuale degli Annunci sonori

Manuale degli Annunci sonori Manuale degli Annunci sonori Manuale degli Annunci sonori DICEMBRE 2007 AGGIORNAMENTO GIUGNO 2011 A cura di RFI - Rete Ferroviaria Italiana SpA Progetto Grafico di Ettore Festa, HaunagDesign Indice Definizioni

Dettagli

3.1.1.1 Il quadro Normativo di Riferimento e le competenze regionali

3.1.1.1 Il quadro Normativo di Riferimento e le competenze regionali 3. SISTEMA DELL OFFERTA E DEI SERVIZI E DELLE AZIONI 3.1 Descrizione dell offerta attuale di infrastrutture 3.1.1 Il sistema ferroviario 3.1.1.1 Il quadro Normativo di Riferimento e le competenze regionali

Dettagli

Estensione del Progetto di riconoscibilità del SFM Bolognese. Scheda 12. Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige helios

Estensione del Progetto di riconoscibilità del SFM Bolognese. Scheda 12. Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige helios Estensione del Progetto di riconoscibilità del SFM Bolognese Scheda 12 Roveri Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige helios Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige helios marzo 2012 Estensione del progetto di riconoscibilità

Dettagli

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni Empoli Centrale numero di treni e passeggeri giornalieri feriali sabato domenica 198 189 124 6.961 4.580 3.315 Localizzazione La stazione di Empoli ha una posizione molto centrale, a poca distanza dal

Dettagli

Provincia di Livorno - Ente Capofila Dott.ssa Irene Nicotra Responsabile U.O. Programmazione Trasporti, Porti e Logistica

Provincia di Livorno - Ente Capofila Dott.ssa Irene Nicotra Responsabile U.O. Programmazione Trasporti, Porti e Logistica Convegno Finale I-NOFARACCESS 24 Settembre 2015 Cagliari Provincia di Livorno - Ente Capofila Dott.ssa Irene Nicotra Responsabile U.O. Programmazione Trasporti, Porti e Logistica I-NOFARACCESS INVESTIMENTI

Dettagli

Programma di mobilità per i disabili nei trasporti ferroviari (scartamento normale e ridotto): requisiti funzionali

Programma di mobilità per i disabili nei trasporti ferroviari (scartamento normale e ridotto): requisiti funzionali UTP / UFT / HTP Programma di mobilità per i disabili Ferrovie: fermate D2-It pag. 1/5 Programma di mobilità per i disabili nei trasporti ferroviari (scartamento normale e ridotto): requisiti funzionali

Dettagli

Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese. Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6. Elementi di fattibilità.

Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese. Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6. Elementi di fattibilità. Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la Fiera SFM 6 Elementi di fattibilità Ottobre 2011 Collegamento tra la Stazione Centrale di Bologna e la

Dettagli

Sintesi dei principali elementi dei progetti sperimentali non presentati singolarmente

Sintesi dei principali elementi dei progetti sperimentali non presentati singolarmente Osservatorio regionale del commercio LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Sintesi

Dettagli

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità

Dettagli

P.G. N.: 147549/2012 Collegato a PG.N.: 29907/2012 N. O.d.G.: 178.1/2012 Data Seduta Consiglio: 14/06/2012 Adottato

P.G. N.: 147549/2012 Collegato a PG.N.: 29907/2012 N. O.d.G.: 178.1/2012 Data Seduta Consiglio: 14/06/2012 Adottato P.G. N.: 147549/2012 Collegato a PG.N.: 29907/2012 N. O.d.G.: 178.1/2012 Data Seduta Consiglio: 14/06/2012 Adottato Oggetto: ORDINE DEL GIORNO - COLLEGATO ALLA DELIBERA ODG 178/2012 - RELATIVO AL POTENZIAMENTO

Dettagli

Accessibilità al Servizio Ferroviario Regionale. LUIGI LEGNANI Amministratore delegato di TRENORD

Accessibilità al Servizio Ferroviario Regionale. LUIGI LEGNANI Amministratore delegato di TRENORD Accessibilità al Servizio Ferroviario Regionale LUIGI LEGNANI Amministratore delegato di TRENORD Verona, 7 giugno 2013 Accessibilità e disabilità in ferrovia: a che punto siamo? Molto è stato fatto e il

Dettagli

Enti della provincia di Modena

Enti della provincia di Modena Enti della provincia di Modena Comune di Campogalliano http://www.comune.campogalliano.mo.it/cgi/page.cgi?t=default&d=1&l=it Comune di Castelfranco Emilia Buona mobilità: la partecipazione dei cittadini

Dettagli

La liberalizzazione del trasporto su ferro

La liberalizzazione del trasporto su ferro TPL: tra liberalizzazione europea e contesti nazionali La liberalizzazione del trasporto su ferro Raffaele Donini Assessore trasporti, reti infrastrutture materiali e immateriali, programmazione territoriale

Dettagli

53 milioni di Euro. il Parcheggio di Acilia Nord, 550 mila Euro. Acilia sud.

53 milioni di Euro. il Parcheggio di Acilia Nord, 550 mila Euro. Acilia sud. Gent.mo sig. Mazzanti, la stazione di Tor di Valle non è certo abbandonata a se stessa come non lo è l intera tratta Roma Lido. Lo dimostrano i provvedimenti che il nostro Assessorato alla Mobilità ha

Dettagli

CONFERENZA STAMPA TORINO, MARTEDI 30 NOVEMBRE

CONFERENZA STAMPA TORINO, MARTEDI 30 NOVEMBRE CONFERENZA STAMPA TORINO, MARTEDI 30 NOVEMBRE 2007 2010 CONTRATTO DI SERVIZIO INESISTENTE BANDO DI GARA 60% DELLE LINEE 2007 2010 OFFERTA DEI VETTORI COMFORT AMBIENTALE SERVIZI IGIENICI PULIZIA INFO AI

Dettagli

SERVIZIO FERROVIARIO METROPOLITANO A BOLOGNA: UNA PRIORITA PER TUTTA LA REGIONE

SERVIZIO FERROVIARIO METROPOLITANO A BOLOGNA: UNA PRIORITA PER TUTTA LA REGIONE SERVIZIO FERROVIARIO METROPOLITANO A BOLOGNA: UNA PRIORITA PER TUTTA LA REGIONE 18 marzo 2010 Arch. Fioretta Gualdi 1 2 nel 92 fs presenta il progetto di attraversamento di Bologna con la linea AV Bologna

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete 1 Overview Brescia e l Europa: i corridoi della Rete TEN-T Nodo di Brescia: infrastruttura e servizi Il Piano TPL

Dettagli

Problematica relativa agli infortuni dei viaggiatori relativamente all uso delle porte nelle fasi di salita e discesa dai treni

Problematica relativa agli infortuni dei viaggiatori relativamente all uso delle porte nelle fasi di salita e discesa dai treni Problematica relativa agli infortuni dei viaggiatori relativamente all uso delle porte nelle fasi di salita e discesa dai treni La problematica sugli infortuni dei viaggiatori relativamente all uso delle

Dettagli

Luogo e data della Manifestazione: Belluria-Igea Marina 11/05/2014 Società Organizzatrice: ASD Dinamo Sport Cod. FIDAL : RN 503 Responsabile

Luogo e data della Manifestazione: Belluria-Igea Marina 11/05/2014 Società Organizzatrice: ASD Dinamo Sport Cod. FIDAL : RN 503 Responsabile Luogo e data della Manifestazione: Belluria-Igea Marina 11/05/2014 Società Organizzatrice: ASD Dinamo Sport Cod. FIDAL : RN 503 Responsabile Organizzativo: Pierluigi Grossi tel. 348 4760310 Tipo di percorso:

Dettagli

PROGETTAZIONE NELLE AREE COSTIERE 2010-2011 MOBILITÀ _ CITTA E TERRITORIO. Ferrovie come elemento di riconfigurazione territoriale

PROGETTAZIONE NELLE AREE COSTIERE 2010-2011 MOBILITÀ _ CITTA E TERRITORIO. Ferrovie come elemento di riconfigurazione territoriale PROGETTAZIONE NELLE AREE COSTIERE 2010-2011 MOBILITÀ _ CITTA E TERRITORIO Ferrovie come elemento di riconfigurazione territoriale Arch. Filippo Boschi 20 aprile 2011 Ferrovia armatura regionale Stazioni

Dettagli

Capitolo 5. L integrazione tariffaria: il sistema Mi Muovo

Capitolo 5. L integrazione tariffaria: il sistema Mi Muovo Capitolo 5 L integrazione tariffaria: il sistema Mi Muovo 213 214 RAPPORTO ANNUALE DI MONITORAGGIO 2014 5 Il sistema di tariffazione integrata in Emilia- Romagna Nel corso del 2013 è continuato l'impegno

Dettagli

Recupero delle stazioni impresenziate per finalità sociali

Recupero delle stazioni impresenziate per finalità sociali Roma, 28 Giugno2005 Arrivi, partenze, relazioni, Ferrovie e Comuni insieme per la qualità della vita di tutti i cittadini Recupero delle stazioni impresenziate per finalità sociali Arch. Norberta Valentino

Dettagli

Gli incidenti stradali in Emilia-Romagna: 2011 (dati provvisori progetto MIStER)

Gli incidenti stradali in Emilia-Romagna: 2011 (dati provvisori progetto MIStER) Gli incidenti stradali in Emilia-Romagna: 2011 (dati provvisori progetto MIStER) Nel corso del 2011 sul territorio della regione Emilia-Romagna si sono verificati 20.415 incidenti (268 in più rispetto

Dettagli

RILEVAZIONE SUI SERVIZI ALL'UTENZA NELLE STAZIONI FERROVIARIE DELL'EMILIA-ROMAGNA

RILEVAZIONE SUI SERVIZI ALL'UTENZA NELLE STAZIONI FERROVIARIE DELL'EMILIA-ROMAGNA RILEVAZIONE SUI SERVIZI ALL'UTENZA NELLE STAZIONI FERROVIARIE DELL'EMILIAROMAGNA MAGGIO 2011 Federconsumatori Emilia Romagna Via Marconi 69 40122 Bologna tel. 0514220850 fax 0516393815 email: trasporti@federconsumatorier.it

Dettagli

Emilia Romagna. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Emilia Romagna. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Emilia Romagna N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Castelbolognese - Ravenna - Rimini 2993 Bologna Centrale 06:50 Ravenna 2997 Bologna Centrale 07:54 Ravenna

Dettagli

LA STAZIONE E LA RETE NUOVE INFRASTRUTTURE MEDIO PADANE

LA STAZIONE E LA RETE NUOVE INFRASTRUTTURE MEDIO PADANE LA STAZIONE E LA RETE NUOVE INFRASTRUTTURE MEDIO PADANE Le proposte di UNINDUSTRIA REGGIO EMILIA, CONFINDUSTRIA MANTOVA, CONFINDUSTRIA MODENA per una nuova governance infrastrutturale 1 CAIRE - Urbanistica

Dettagli

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 Allegato parte integrante - 2 Allegato B) PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 TRA Regione Emilia Romagna, in persona

Dettagli

Un piano per il BIKE SHARING regionale

Un piano per il BIKE SHARING regionale Un piano per il BIKE SHARING regionale Paolo Ferrecchi Direttore generale Reti infrastutturali, logistica e sistemi di mobilità. Regione Emilia-Romagna Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile

Dettagli

La misura della Soddisfazione del Cliente per il Gestore dell Infrastruttura Ferroviaria ( RFI)

La misura della Soddisfazione del Cliente per il Gestore dell Infrastruttura Ferroviaria ( RFI) La misura della Soddisfazione del Cliente per il Gestore dell Infrastruttura Ferroviaria ( RFI) Bologna: 09/04/2013 I clienti di RFI q Le Imprese Ferroviarie q I Clienti nelle Stazioni q Le PRM (Persone

Dettagli

La Ferrovia Trento - Borgo Valsugana - Bassano e l esperienza della Provincia Autonoma di Trento

La Ferrovia Trento - Borgo Valsugana - Bassano e l esperienza della Provincia Autonoma di Trento Allegato n.1 La Ferrovia Trento - Borgo Valsugana - Bassano e l esperienza della Provincia Autonoma di Trento L infrastruttura La ferrovia Trento Bassano del Grappa o ferrovia della Valsugana è una linea

Dettagli

BOLOGNA - PORRETTA. 27/01/ MARZABOTTO Soppresso 17,8 67,1% FM 27/01/ BOLOGNA CENTRALE Soppresso 17,8 67,1% FM

BOLOGNA - PORRETTA. 27/01/ MARZABOTTO Soppresso 17,8 67,1% FM 27/01/ BOLOGNA CENTRALE Soppresso 17,8 67,1% FM BOLOGNA - FIRENZE 11/01/2016 6538 PRATO CENTRALE Soppresso 80,5 100,0% IF 11/01/2016 6552 S.BENEDETTO SAMBRO-CASTIGLIONE Soppresso 40,6 100,0% IF 11/01/2016 11571 BOLOGNA CENTRALE Soppresso 40,6 100,0%

Dettagli

Torino, 29 marzo 2012

Torino, 29 marzo 2012 Torino, 29 marzo 2012 1 "Il successo di un ramo secco: la Ferrovia della Val Venosta. La nascita e lo sviluppo di un Impresa Ferroviaria Die neue Vinschgerbahn 2 Val Venosta Vinschgau 3 1906 1991 1999

Dettagli

Alcune proposte per una stazione intermodale

Alcune proposte per una stazione intermodale Reggio Emilia, 21 gennaio 2009 Comune di Reggio Emilia Unità di Progetto Alta Velocità Alcune proposte per una stazione intermodale Una stazione ferroviaria è tanto più frequentata quanto più forti sono

Dettagli

AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI ED OMOGENEI DEI SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA.

AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI ED OMOGENEI DEI SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA. Progr.Num. 908/2012 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 02 del mese di luglio dell' anno 2012 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

INTERMODALITA la nuova Stazione ferroviaria di Parma

INTERMODALITA la nuova Stazione ferroviaria di Parma INTERMODALITA la nuova Stazione ferroviaria di Parma IL TEMA DEL LIMITE URBANO NORD Piano Strutturale Comunale UNA CITTA APERTA ALL EUROPA Fiera Colorno: Slow Food Aereoporto Sede Barilla C I T T A D I

Dettagli

L Scc della Rete Sarda

L Scc della Rete Sarda L Scc della Rete Sarda L Scc della Rete Sarda IL SISTEMA DI COMANDO E CONTROLLO La sigla Scc, Sistema di Comando e Controllo, indica il più avanzato sistema di gestione integrata della circolazione in

Dettagli

Raffaele Donini. Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Programmazione territoriale e Agenda digitale

Raffaele Donini. Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Programmazione territoriale e Agenda digitale Raffaele Donini Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Programmazione territoriale e Agenda digitale Mobilità Ciclopedonale in Emilia-Romagna La Regione conferma l impegno per una mobilità ciclopedonale

Dettagli

L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA

L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA L IMPEGNO DI RFI IN LIGURIA Imperia-Porto Maurizio, 21 luglio 2008 Il territorio della Liguria è interessato da un intenso programma di potenziamento infrastrutturale e tecnologico. Rete Ferroviaria Italiana

Dettagli

riconoscibilità del Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese 28.10.11

riconoscibilità del Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese 28.10.11 riconoscibilità del Servizio Ferroviario Metropolitano Bolognese 28.10.11 temi a. introduzione al progetto b. mobilità alternativa c. riconoscibilità del Sfm bologna Servizio Ferroviario Metropolitano

Dettagli

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza.

I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea,numero di treno e orario effettivo di partenza. Servizi minimi garantiti del trasporto locale nelle fasce orarie di maggiore frequentazione ( dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali) I servizi minimi garantiti

Dettagli

«Modena-Sassuolo soltanto promesse I disagi restano» Peri ammette: «Sul 'Gigetto' si è viaggiato gratis per un anno»

«Modena-Sassuolo soltanto promesse I disagi restano» Peri ammette: «Sul 'Gigetto' si è viaggiato gratis per un anno» Articoli Selezionati TRASPORTI E RETI TELEMATICHE POLITICHE SOCIALI TRASPORTI E RETI TELEMATICHE WEB Gazzetta di Modena Gazzetta di Parma Resto del Carlino Modena BOLOGNA2000.COM «Modena-Sassuolo soltanto

Dettagli

Presentazione dell intervento Mobility Management Zona Fiera

Presentazione dell intervento Mobility Management Zona Fiera Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità Presentazione dell intervento Mobility Management Zona Fiera Fabio Formentin Mobility Manager Regione Emilia-Romagna Settimana

Dettagli

Sistema di Gestione per la Qualità RELAZIONE ANNUALE SULLA QUALITA DEL SERVIZIO

Sistema di Gestione per la Qualità RELAZIONE ANNUALE SULLA QUALITA DEL SERVIZIO Indice: 1 Presentazione ed informazioni generali.... 2 2 Informazioni e biglietti.... 2 3 Puntualità dei treni e principi generali in caso di perturbazioni del traffico.... 4 4 Soppressione dei treni....

Dettagli

DOSSIER SULLA SITUAZIONE E GLI SCENARI DEL TRASPORTO PENDOLARE IN EMILIA ROMAGNA

DOSSIER SULLA SITUAZIONE E GLI SCENARI DEL TRASPORTO PENDOLARE IN EMILIA ROMAGNA SONO PENDOLARE #Mer i t odi Pi ù 2014/ 15 DOSSIER SULLA SITUAZIONE E GLI SCENARI DEL TRASPORTO PENDOLARE IN EMILIA ROMAGNA Raccolta dati e analisi Valerio Lancianese Grafica ed impaginazione Alessandra

Dettagli

L azione della Regione Emilia-Romagna per la mobilità sostenibile

L azione della Regione Emilia-Romagna per la mobilità sostenibile L azione della Regione Emilia-Romagna per la mobilità sostenibile A cura di Fabio Formentin Responsabile Servizio Mobilità urbana e Trasporto locale Padova, 19 febbraio 2009 Particulates in cities "Identifying

Dettagli

Firenze,9 giugno 2014. Regolamento STI-PRM. Per le persone con disabilità e le persone a mobilità ridotta

Firenze,9 giugno 2014. Regolamento STI-PRM. Per le persone con disabilità e le persone a mobilità ridotta Firenze,9 giugno 2014 Regolamento STI-PRM Per le persone con disabilità e le persone a mobilità ridotta Regolamento 2 La convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle persone con Disabilità Considerando.

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

EMILIA ROMAGNA. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note EMILIA ROMAGNA N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Bologna - Castelbolognese - Ravenna - Rimini 2993 Bologna Centrale 06:50 Ravenna 2997 Bologna Centrale 07:54 Ravenna

Dettagli

Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane. Condizioni Generali. per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici

Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane. Condizioni Generali. per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane Condizioni Generali per il trasporto delle persone e delle cose sui treni storici La Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, alla luce del forte legame esistente

Dettagli

la Mobilità Ciclistica: finanziamenti, segnaletica, rapporti con RFI e Anas la situazione in Liguria il confronto tra le Regioni

la Mobilità Ciclistica: finanziamenti, segnaletica, rapporti con RFI e Anas la situazione in Liguria il confronto tra le Regioni la Mobilità Ciclistica: finanziamenti, segnaletica, rapporti con RFI e Anas la situazione in Liguria il confronto tra le Regioni Paola Bassi Servizio mobilità urbana e trasporto locale Regione Emilia-Romagna

Dettagli

Assessorato Mobilità e Trasporti. regionale a mobilità e trasporti Alfredo Peri - e di coinvolgere il traffico Intercity nella programmazione

Assessorato Mobilità e Trasporti. regionale a mobilità e trasporti Alfredo Peri - e di coinvolgere il traffico Intercity nella programmazione settimanale della regione emilia-romagna - assessorato mobilità e trasporti - direttore: roberto franchini 18 novembre 2005 Speciale NUOVO ORARIO MILANO - BOLOGNA - ANCONA FIRMATO L ACCORDO TRA REGIONE

Dettagli

1. Quali dei seguenti interventi può rendere concorrenziale l uso dell autobus rispetto all auto privata?

1. Quali dei seguenti interventi può rendere concorrenziale l uso dell autobus rispetto all auto privata? 1. Quali dei seguenti interventi può rendere concorrenziale l uso dell autobus rispetto all auto privata? Due risposte possibili - Votanti: 115+188=33 3 25 2 22 Valori assoluti 15 1 5 72 13 58 84 142 43

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 2181/2012 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno venerdì 28 del mese di dicembre dell' anno 2012 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

ANAGRAFICA. Nome o Ragione sociale. Indirizzo. Città. Provincia. Telefono. Fax. E-mail. Sito web SERVIZIO INFORMATIVO PER LA CLIENTELA

ANAGRAFICA. Nome o Ragione sociale. Indirizzo. Città. Provincia. Telefono. Fax. E-mail. Sito web SERVIZIO INFORMATIVO PER LA CLIENTELA ANAGRAFICA Nome o Ragione sociale Indirizzo Città Provincia Telefono Fax E-mail Sito web SERVIZIO INFORMATIVO PER LA CLIENTELA Esiste un servizio in grado di offrire informazioni alla clientela disabile?

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Domande inoltrate dalle Famiglie con intermediazione delle scuole

COMUNICATO STAMPA. Domande inoltrate dalle Famiglie con intermediazione delle scuole Bologna, 18 Febbraio 2015 COMUNICATO STAMPA ISCRIZIONE ALUNNI IN REGIONE: PERVENUTE OLTRE 112 MILA DOMANDE OLTRE l 80% DELLE FAMIGLIE HA USUFRUITO DELLA PROCEDURA DI ISCRIZIONE ON LINE DISPONIBILI DA OGGI

Dettagli

Dossier rincari ferroviari

Dossier rincari ferroviari Nel 2007 i pendolari in Italia hanno superato i 13 milioni (pari al 22% della popolazione) con un incremento del 18% rispetto al 2005. La vita quotidiana è quindi sempre più caratterizzata dalla mobilità,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA per il miglioramento della mobilità ferroviaria regionale del Lazio. tra

PROTOCOLLO D INTESA per il miglioramento della mobilità ferroviaria regionale del Lazio. tra PROTOCOLLO D INTESA per il miglioramento della mobilità ferroviaria regionale del Lazio tra Regione Lazio e Trenitalia S.p.A e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A Roma, 1 L anno, il giorno del mese di in Roma,

Dettagli

Ing. Giancarlo Crepaldi

Ing. Giancarlo Crepaldi Ing. Giancarlo Crepaldi FERROVIA TRENTO-MALE -MARILLEVA La ferrovia Trento-Malé nasce sotto l Impero Asburgico. I lavori iniziarono nel 1907 e la struttura fu inaugurata solo due anni dopo nel 1909. Oggi

Dettagli

Emilia ad Alta Velocità

Emilia ad Alta Velocità Mobilità in primo piano Emilia ad Alta Velocità Tre novità importanti per la regione: inaugurata parte della stazione Bologna centrale AV, la nuova stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia e la fermata

Dettagli

NUOV O A V A S TA T Z A IONE A V A V ROMA TIBURTINA

NUOV O A V A S TA T Z A IONE A V A V ROMA TIBURTINA NUOVA STAZIONE AV ROMA TIBURTINA L Alta Velocità italiana Malpen sa L avvento del trasporto AV-AC in Italia segna un nuovo paradigma per la mobilità sul nostro territorio. Dal13 dicembre 2009, 1000 km

Dettagli

RILEVAZIONE SUI SERVIZI ALL'UTENZA NELLE STAZIONI FERROVIARIE DELL'EMILIA-ROMAGNA SCHEDE DI RILEVAZIONE DELLE STAZIONI

RILEVAZIONE SUI SERVIZI ALL'UTENZA NELLE STAZIONI FERROVIARIE DELL'EMILIA-ROMAGNA SCHEDE DI RILEVAZIONE DELLE STAZIONI RILEVAZIONE SUI SERVIZI ALL'UTENZA NELLE FERROVIARIE DELL'EMILIA-ROMAGNA SCHEDE DI RILEVAZIONE DELLE febbraio 2011 Federconsumatori Emilia Romagna - Via Marconi 69-40122 Bologna tel. 0514220850 - fax 05169815

Dettagli

GRANDE PROGETTO POMPEI Realizzazione di un Hub a Pompei Scavi. Dicembre 2015

GRANDE PROGETTO POMPEI Realizzazione di un Hub a Pompei Scavi. Dicembre 2015 Dicembre 2015 Obiettivi dello studio di fattibilità con la funzione di: - nodo di smistamento e indirizzamento del flusso turistico verso il sito archeologico; - interscambio con la linea Circumvesuviana

Dettagli

linea veloce Milano-Bologna

linea veloce Milano-Bologna linea veloce Milano-Bologna Indagini fotografiche, laboratori e giornate di studio candidato Associazione Culturale Linea di Confine per la fotografia contemporanea categoria D, attività di comunicazione

Dettagli

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO La collina degli Erzelli, occupata in precedenza da attività di deposito e movimentazione container, è interessata oggi da un progetto volto

Dettagli

delibera: - - GIO 2015, N. 593

delibera: - - GIO 2015, N. 593 - GIO 2015, N. 593 Nomina di un rappresentante della Regione Emilia-Romagna in seno al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Arturo Toscanini di Parma a seguito di dimissioni (omissis) delibera:

Dettagli

Orario ferroviario. rete RFI. valido dal 14 Dicembre 2014. Orario valido dal 15 Dicembre 2013 al 13 Dicem

Orario ferroviario. rete RFI. valido dal 14 Dicembre 2014. Orario valido dal 15 Dicembre 2013 al 13 Dicem Orario ferroviario valido dal 14 Dicembre 2014 Orario valido dal 15 Dicembre 2013 al 13 Dicem rete RFI Linea Bologna - Poggio Rusco Linea Ferrara - Ravenna - Rimini Linea Ferrara - Bologna - Imola - Rimini

Dettagli

1. Il contesto territoriale e delle infrastrutture di mobilità. 2. I lavori di riqualificazione della linea suburbana Ferrara-Codigoro

1. Il contesto territoriale e delle infrastrutture di mobilità. 2. I lavori di riqualificazione della linea suburbana Ferrara-Codigoro Un ramo secco rifiorisce? Ferrara Il collegamento tram-treno tra città e nuovo Ospedale Ing. Alberto Croce Dirigente area tecnica AMI - Agenzia Mobilità e Impianti di Ferrara La presentazione 1. Il contesto

Dettagli

I medici dovranno presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento.

I medici dovranno presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento. Allegato n. 1 Incarichi vacanti di continuità assistenziale presso le Aziende USL della Regione Emilia-Romagna. Art.63 dell Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina

Dettagli

Spesa del pubblico per Provincia

Spesa del pubblico per Provincia Spesa del pubblico per Provincia 50.000.000 a 78.000.000 45.000.000 a 49.999.999 42.000.000 a 44.999.999 40.000.000 a 41.999.999 25.000.000 a 39.999.999 20.000.000 a 24.999.999 17.000.000 a 19.999.999

Dettagli

Luisa Velardi Milano, 10 novembre 2007

Luisa Velardi Milano, 10 novembre 2007 Bici e treni Luisa Velardi Milano, 10 novembre 2007 Le Ferrovie dello Stato FS gestisce la più grande rete di trasporto in Italia con oltre 16.000 km di rete ferroviaria su cui circolano giornalmente oltre

Dettagli

151.342 Ordinanza del DATEC concernente i requisiti tecnici per una rete di trasporti pubblici conforme alle esigenze dei disabili

151.342 Ordinanza del DATEC concernente i requisiti tecnici per una rete di trasporti pubblici conforme alle esigenze dei disabili Ordinanza del DATEC concernente i requisiti tecnici per una rete di trasporti pubblici conforme alle esigenze dei disabili (ORTDis) del 22 maggio 2006 (Stato 20 giugno 2006) Il Dipartimento federale dell

Dettagli

Seminario INTERMODALITÀ TRA I SISTEMI DI TRASPORTO SOSTENIBILE

Seminario INTERMODALITÀ TRA I SISTEMI DI TRASPORTO SOSTENIBILE In collaborazione con il Gruppo Interparlamentare per la mobilità nuova e ciclistica Seminario INTERMODALITÀ TRA I SISTEMI DI TRASPORTO SOSTENIBILE Sala Aldo Moro Palazzo Montecitorio a cura di Beatrice

Dettagli

Informata della Mobilità

Informata della Mobilità Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità Il progetto GIM Gestione Informata della Mobilità Fabio Formentin Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi

Dettagli

Pianificazione della ciclabilità

Pianificazione della ciclabilità Pianificazione della ciclabilità Planning of cycling Enrico Goberti Provincia di Ferrara 22 ottobre 2010 PREMESSA PISTE CICLABILI: Sono strade definite e normate dal Codice della Strada (Ministero dei

Dettagli

PIANO NEVE BOLOGNA Orario 2013/2014

PIANO NEVE BOLOGNA Orario 2013/2014 PIANO NEVE BOLOGNA Orario 2013/2014 Fase di ALLERTAMENTO Definizione Attivazione della fase di allertamento Piano Neve Rete Ferroviaria Italiana Disponibilità risorse/impianti/attrezzature Azioni preventive/disposizioni

Dettagli

Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile

Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile Workshop ManagEnergy Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile La promozione della Mobilità Sostenibile Simone Antinucci Roma, 8 luglio 2011 Roma, 7-8 Luglio Workshop:

Dettagli

PLASSER & THEURER, azienda leader mondiale nella progettazione e costruzione di macchine per la manutenzione dell infrastruttura ferroviaria

PLASSER & THEURER, azienda leader mondiale nella progettazione e costruzione di macchine per la manutenzione dell infrastruttura ferroviaria PLASSER & THEURER, azienda leader mondiale nella progettazione e costruzione di macchine per la manutenzione dell infrastruttura ferroviaria Plasser Italiana S.r.l. Plasser & Theurer Export von Bahnbaumaschinen

Dettagli

Una prima verifica a sei mesi dall accordo tra la regione Campania e Trenitalia.

Una prima verifica a sei mesi dall accordo tra la regione Campania e Trenitalia. Nuovo Contratto di Servizio Regione Campania - Trenitalia 2009-2014 Le caratteristiche principali del nuovo contratto. Una prima verifica a sei mesi dall accordo tra la regione Campania e Trenitalia. Avviata

Dettagli

Disabilità e Trasporti. 1 07 giugno 2013

Disabilità e Trasporti. 1 07 giugno 2013 Disabilità e Trasporti 1 07 giugno 2013 Servizio di trasporto Urbano Verona 6.000.000 km Urbano Legnago 150.000 km Extraurbano 12.000.000 km Servizi scuole 600.000 km 2 Passeggeri Trasportati Urbano 32.000.000

Dettagli

L esperienza delle Regioni

L esperienza delle Regioni L esperienza delle Regioni Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Agostina Betta Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Pane e Internet: corsi per navigare

Dettagli

Parte seconda - N. 33 Euro 0,82. Anno 38 29 marzo 2007 N. 43. DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA SANITARIA REGIONALE 23 marzo 2007, n.

Parte seconda - N. 33 Euro 0,82. Anno 38 29 marzo 2007 N. 43. DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA SANITARIA REGIONALE 23 marzo 2007, n. Parte seconda - N. 33 Euro 0,82 Anno 38 29 marzo 2007 N. 43 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA SANITARIA REGIONALE 23 marzo 2007, n. 3599 Programma di ricerca Regione Università 2007-2009. Bandi

Dettagli

MANTOVA UNA PROVINCIA PER TUTTI ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI E SANITARIE

MANTOVA UNA PROVINCIA PER TUTTI ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI E SANITARIE ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI E SANITARIE IAT Mantova Ufficio Informazioni Turistiche Piazza Mantegna, 6 46100 Mantova Tel. +39 0376 432432 Fax +39 0376 432433 Sms +39 329 0189367 E-mail: info@turismo.mantova.it

Dettagli

Vignola, 17 Ottobre 2013

Vignola, 17 Ottobre 2013 IV INCONTRO COMMISSIONE CONSILIARE UNIONE TERRE DEI CASTELLI SERVIZIO GESTIONE RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI QUADRO DELLA SITUAZIONE Vignola, 17 Ottobre 2013 Agenzia Territoriale dell Emilia-Romagna per

Dettagli

Lo Stato dell Arte. POLONIA, Warsavia. Introduzione

Lo Stato dell Arte. POLONIA, Warsavia. Introduzione Lo Stato dell Arte POLONIA, Warsavia Introduzione L'utilizzo di sistemi di "park & ride" (P + R) gode di una crescente popolarità tra gli utenti del sistema di trasporto. Infatti se si passa dalla macchina

Dettagli

ITINERARIO UNESCO LOMBARDIA/EMILIA ROMAGNA

ITINERARIO UNESCO LOMBARDIA/EMILIA ROMAGNA ITINERARIO UNESCO Mantova Sabbioneta Brescello Suzzara LOMBARDIA/EMILIA ROMAGNA 5 giorni/4 notti Il patrimonio Unesco di Mantova e Sabbioneta, il mito di Don Camillo e Peppone, i paesaggi che li contraddistinguono

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RITARDO DEI TRENI PER I PENDOLARI DI REGGIO EMILIA

VALUTAZIONE DEL RITARDO DEI TRENI PER I PENDOLARI DI REGGIO EMILIA VALUTAZIONE DEL RITARDO DEI TRENI PER I PENDOLARI DI REGGIO EMILIA a cura del Comitato Pendolari "Fuori Servizio" di Reggio Emilia SCOPO L'indagine mira a valutare il ritardo che mediamente è subito da

Dettagli

IL CONTRIBUTO TPER PER IL TRASPORTO SOSTENIBILELE. ING. ANDREA BOTTAZZI Dirigente Manutenzione Mezzi TPER SpA

IL CONTRIBUTO TPER PER IL TRASPORTO SOSTENIBILELE. ING. ANDREA BOTTAZZI Dirigente Manutenzione Mezzi TPER SpA IL CONTRIBUTO TPER PER IL TRASPORTO SOSTENIBILELE ING. ANDREA BOTTAZZI Dirigente Manutenzione Mezzi TPER SpA Sommario - Tper spa la nuova azienda in pochi numeri - L evoluzione dei sistemi di trazione

Dettagli

Convegno DISABILITÀ E TRASPORTI

Convegno DISABILITÀ E TRASPORTI Convegno DISABILITÀ E TRASPORTI Regolamento (CE) n. 1371/2007, relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario Servizio di assistenza in stazione ai passeggeri con disabilità

Dettagli

Allegato B: modello di presentazione

Allegato B: modello di presentazione Allegato B: modello di presentazione ESEMPI DI BUONA PRASSI TEMA Diffusione capillare delle informazioni di sicurezza TITOLO DELLA SOLUZIONE TOTEM AZIENDA/ORGANIZZAZIONE Gruppo Ferrovie dello Stato RFI

Dettagli

Occasioni di sviluppo per il Trasporto Pubblico, le Smart City e le imprese del settore

Occasioni di sviluppo per il Trasporto Pubblico, le Smart City e le imprese del settore Organizzato da: BIGLIETTAZIONE ELETTRONICA Occasioni di sviluppo per il Trasporto Pubblico, le Smart City e le imprese del settore BIGLIETTAZIONE ELETTRONICA Occasioni di sviluppo per il Trasporto Pubblico,

Dettagli

Lepida@Unife: Rete e Servizi

Lepida@Unife: Rete e Servizi Direzione Generale Centrale Organizzazione, Personale,Sistemi Informativi e Telematica Lepida@Unife: Rete e Servizi Polo Scientifico e Tecnologico, Università di Ferrara 22 gennaio 2007 Regione Emilia-Romagna/

Dettagli

Scheda 1.7.5. Allegata al Disciplinare Tecnico autobus urbani corti. Trasporto di persone a ridotta capacità motoria non deambulanti

Scheda 1.7.5. Allegata al Disciplinare Tecnico autobus urbani corti. Trasporto di persone a ridotta capacità motoria non deambulanti Scheda 1.7.5. Allegata al Disciplinare Tecnico autobus urbani corti Trasporto di persone a ridotta capacità motoria non deambulanti Trasporto di persone a ridotta capacità motoria non deambulanti I veicoli

Dettagli

Smart cities e buone pratiche per la sostenibilità urbana

Smart cities e buone pratiche per la sostenibilità urbana Smart cities e buone pratiche per la sostenibilità urbana Paolo Ferrecchi Direttore Generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di Mobilità 28 gennaio 2014, Bari Il progetto MUSA per un nuovo modello

Dettagli